Issuu on Google+

Grande successo per il primo MYSTERY EVENT dell’anno.

SOMMARIO: SE IL BUON1 GIORNO SI VEDE DAL MATTINO... STANDISTI PER CASO

2

PREMIAZIONE DEL DO.MY.NE. DIE

3

AMys A GODEGA 6 FUMETTI 2014 “CI VEDIAMO IN 6 TRIBUNALE!” CATALOGO EDITORIALE 1° se. 2014

7

Buongiorno a tutti. Questo numero de IL BOLLETTINO è dedicato quasi interamente alla fotocronaca della giornata del 15 Marzo a Cartoomics, terminata con la cena del DO.MY.NE. DIE e con la premiazione dei vincitori della 1° edizione del PREMIO ATLANTIDE. Riprendendo il titolo sopra, se il buongiorno si vede dal mattino, questo primo evento organizzato da AMys ci fa sperare in un 2014 ricco di soddisfazioni. La partecipazione è stata numerosa e soprattutto calorosa, con gli autori intervenuti in forma smagliante.

A tutti i partecipanti al primo MYSTERY EVENT dell’anno, AMys ha voluto donare questa bellissima tavola di Giancarlo Alessandrini. In origine doveva essere una doppia splash page da pubblicare nella storia di Martin Mystère “PROTOCOLLO LEVIATHAN”, ma la redazione decise di scartarla. Grazie all’interessamento di Sergio Badino, sceneggiatore della storia, Giancarlo ha voluto donarla a noi. Naturalmente, la litografia è stata firmata e dedicata da Sergio Badino a tutti i Soci Sostenitori anche se non presenti, ai quali AMys la farà pervenire.


PAGINA 2

Roberto Baldazzini

Inaspettata presenza di AMys a Cartoomics.

LEGENDA: Come sicuramente avranno capito tutti quelli che ricevono questo BOLLETTINO, il nostro Presidente Luca “Jinx” è un appassionato di acronimi. Si devono a lui tutte le sigle che individuano i nostri Eventi. Vediamo di spiegarle una per una. M.M.M.FEST — Martin Mystère Mystery FEST (Fest per gli amici) è una convention di appassionati che comprende più eventi tra cui una visita guidata ai mysteri della città che ospita il Fest, una conferenza con autori del fumetto, una sessione di disegni e autografi degli autori intervenuti, una cena, una mostra a tema. DO.MY.NE. DIE — DOcteur MYstere NEveu DIE (Domine Die per gli amici, letteralmente, il Giorno dei Nipoti del Docteur Mystere) è un Fest più contenuto, solitamente privato della visita guidata e della mostra a tema. MA.M.MU.T. — MArtin Mystere MUseum Tour (Mammut per gli amici) è l'incontro di appassionati mysteriani dedicato alla visita ad un museo o una mostra interessante. PR.AT. — PRemio Atlantide è l’ultimo evento nato in casa AMys, con la collaborazione del forum Agharti. Ogni anno premia il meglio della produzione mysteriana, suddiviso in 7 categorie.

La lunga giornata di AMys inizia nella tarda mattinata di Sabato 15. Per un paio d’ore i “cugini” Dylandogofili ci ospitano al loro stand per poter incontrare i nostri Soci e distribuire il materiale del tesseramento. Con gioia ritroviamo amici che non vedevamo da mesi, con i quali scambiamo quattro chiacchiere sul nostro BVZM e sui futuri progetti dell’Associazione. Approfittiamo per ringraziare Cristian Fasano e Giorgio Santoro per averci offerto così gentilmente il loro spazio! Al termine delle due ore previste ricarichiamo il materiale sul nostro carrello, pronti a depositarlo allo stand di PostCardCult dell’amico Andrea Smidili, per proseguire la giornata come normali visitatori. Mentre stiamo per dirigerci lì, incontriamo Riccardo Mazzoni, dell’organizzazione di Cartoomics, il quale ci dice che se vogliamo ci può dare uno stand lasciato libero all’ultimo momento. Assolutamente si! In pochi minuti Busne, Melissa e Gigi allestiscono uno stand che non ha nulla da invidiare a quelli intorno a noi. E a due passi dalla Bonelli!

Sopra: la nostra Melissa con Giovanni Romanini, ospite allo stand AMys. E ancora Lola Airaghi e Nicola Rubin, che presto collaboreranno con l’Associazione. A sinistra: un paio di vedute del nostro stand improvvisato.

Trascorriamo così il pomeriggio alternandoci dietro al bancone, che in poco tempo diventa il punto di ritrovo di tutti i mysteriani. Ci passano a trovare Carlo Chendi (in gran forma e a perfetto agio nel marasma della fiera), Lola Airaghi (che sta finendo un disegno realizzato appositamente per noi che farà parte di un portfolio di imminente pubblicazione), Alfredo Castelli (incuriosito da alcuni gadget esposti al nostro stand che forse non conosceva neanche lui), Antonio Sforza (sempre gentilissimo e disponibile con AMys), Nicola Rubin (simpaticissimo e disponibilissimo, con il quale AMys collaborerà molto presto), Giovanni Romanini (in forma smagliante: in pochi minuti ci ha lanciato mille idee per far crescere sempre di più l’Associazione e ci ha omaggiato di alcuni sketch), Carlo Recagno (dispiaciuto per non poter intervenire alla cena del DO.MY.NE. DIE). Alla chiusura della fiera, ci spostiamo tutti quanti in centro a Milano per il primo MYSTERY EVENT dell’anno.


PAGINA 3

La fotocronaca della serata del DO.MY.NE. DIE

Ed eccoci tutti riuniti al ristorante “Il Rifugio del Ghiottone” per celebrare insieme il DO.MY.NE. DIE 2014: siamo veramente tanti. Ospiti della serata sono Alfredo Castelli, Aldo Di Gennaro, Sergio Badino, Vincenzo Beretta, Antonio Sforza e Laura Scarpa.

Dalle profondità del tempo sta per riemergere un'antica divinità, pronta a scatenare il caos!

Sopra: Alfredo scherza con la targa appena conquistata. Sotto: la consegna ufficiale del premio come MIGLIOR STORIA. A sinistra: alcuni dei partecipanti alla cena.

Nel corso della serata vengono premiati i vincitori delle 7 categorie della prima edizione del PREMIO ATLANTIDE che, lo ricordiamo, è nato dalla collaborazione dell'Associazione Culturale AMys e del Forum Agarthi, desiderosi di celebrare l'anno mysteriano appena trascorso. Ma andiamo con ordine. Per la categoria MIGLIOR MYSTERO il 25,32% dei votanti sulle tre piattaforme FaceBook, Mailing List e Forum ha scelto "La fine della civiltà" seguito da "La piramide di Yonaguni" (22,78%). Il "Mostro Leviathan" è terzo (16,46%) mentre il "Registratore di Ipazia", votato soltanto dal Forum, si piazza al quarto posto con l'11,39%. Ha ritirato il premio Alfredo Castelli, ideatore del volumetto e autore principale dello stesso, cui ha partecipato anche Luigi Mignacco.

Molto combattuta la disputa per aggiudicarsi la palma di MIGLIOR VILLAIN in quanto tutti gli avversari erano carismatici e temibili. Il podio finale spetta a Morgana (33.33% dei votanti totali) e il secondo ai MiB (26.39%). Il terzo gradino del podio spetta al mellifluo Kenzo (8.33%) ma a sorpresa Nomura, scarsamente votato sulla Mailing List, viene scalzato dal quarto al quinto posto dall'Orloff "alternativo" coprotagonista dell'Almanacco.

Sopra: le due targhe per i vincitori delle categorie MIGLIOR COMPRIMARIO e MIGLIOR VILLAIN.

Nel ruolo di MIGLIOR COMPRIMARIO di Martin Mystère naturalmente stravince Sergej Orloff su tutti e tre i network (con percentuali che vanno dal 28.57% del Forum al 50% della Mailing List, accumulando un risultato totale di 41.18%). Naturalmente il secondo posto, sia parziale in ogni piattaforma che finale, non poteva che spettare alle magniloquenti curve di Angie (con una percentuale finale del 27.94%).

MARTIN MYSTERE nr. 332 “IL RISVEGLIO DI TIAMAT” Uscita:10/04/2014 Soggetto: Paolo Morales Sceneggiatura: Paolo Morales Disegni: Paolo Morales e Fabio Grimaldi Copertina: Giancarlo Alessandrini Iran sud-orientale. La Luna diviene luminosa come il sole; il sito archeologico di Jiroft è invaso da migliaia di vipere; altri inspiegabili fenomeni sconvolgono la zona. New York. Dopo aver annunciato la scoperta di Aratta, leggendaria cittàstato dei Sumeri, la giovane archeologa Margot Jordan-Shair subisce un tentativo di rapimento; i misteriosi assalitori muoiono sciogliendosi come statue di cera. È l’inizio di un viaggio che porta Martin Mystère nella terra dei Sumeri, dove qualcuno si sta risvegliando da un sonno millenario, intenzionato a riprendere il potere e a portare il caos sulla Terra.


PAGINA 4

Qualcuno, con più lauree e conoscenze psicologiche di noi potrebbe partire da questo risultato e unendolo alla vittoria di Morgana nella categoria precedente, tirarne fuori qualche considerazione sui rapporti tra giovani donne disegnate e adulti lettori di fumetti, ma non saremo certo noi che abbiamo votato le stesse curv... eroine! I due premi avrebbero potuto essere ritirati da Alfredo Castelli, creatore dei due personaggi, ma sono stati attribuiti a Carlo Recagno, che li ha gestiti nelle storie vincitrici. Del resto Morgana sarebbe molto più morigerata senza l'intervento dello sceneggiatore casalese.

LA COPERTINA DEL DYLAN DOG COLOR FEST IN ANTEPRIMA! Ad Aprile arriverà in edicola il dodicesimo numero della collana a colori dedicata a Dylan Dog. Per aiutarvi a ingannare l'attesa vi mostriamo, in anteprima, l'illustrazione di copertina, opera di Sara Pichelli, ai disegni, e Annalisa Leoni, ai colori. Sara Pichelli è una disegnatrice di fama, nota soprattutto per le sue collaborazioni Oltreoceano alle prese con le tavole dei supereroi targati Marvel. La cover del Dylan Dog Color Fest n.12 segna il suo esordio per la nostra Casa editrice. Annalisa Leoni, invece, è in forza allo staff di Orfani, ha lavorato ai colori del primo e del secondo numero, ed è stata, insieme a Emiliano Mammucari e Lorenzo De Felici, impegnata sin dalla nascita del progetto nel codificare le linee guida per la colorazione della serie. Dylan Dog Color Fest n.12 conterrà quattro storie nelle quali l'Indagatore dell'Incubo incontrerà altri famosi eroi bonelliani come Mister No, Martin Mystère, Napoleone e Nathan Never.

Il premio per il MIGLIOR DISEGNATORE, nonostante la bravura di tutti i disegnatori di quest’anno, è stato assegnato praticamente all'unanimità a Giancarlo Alessandrini. Il primato ottenuto su FaceBook, con la più alta percentuale della piattaforma (74.47%) e sul Forum (con il 62.50%) e il secondo posto sulla Mailing List (dove arriva al 23.08%) lo portano ad un totale del 63.16% di voti, la percentuale più alta tra tutte le percentuali totali. Al secondo posto si piazzano gli Esposito Bros (22.37%), molto apprezzati sulla lista e piazzatisi al secondo posto sugli altri due network. Al terzo posto, anche se a molte lunghezze ma in modo onorevole è arrivato Alfredo Orlandi (6.58%). Il premio viene ritirato da Vincenzo Beretta, smanioso di poter essere fotografato con una targa in mano, con l'assicurazione che presto vedrà Giancarlo Alessandrini.

Sopra: la targa vinta da Giancarlo Alessandrini nella categoria MIGLIOR DISEGNATORE. Sotto: Vincenzo Beretta ritira il premio e Aldo Di Gennaro mostra orgoglioso la spilla AMys e l’attestato di Socio Onorario A sinistra: le targhe per i cinque premi maggiori.

I voti per la MIGLIOR COPERTINA dell'anno sono equamente suddivisi praticamente tra tutte le varie copertine dell’anno, lasciando intendere che Giancarlo Alessandrini piace sempre e comunque. La vittoria finale va comunque alla copertina dell’”Almanacco Del Mistero 2014”, che oltre alla maestria di Alessandrini può contare anche sulla bravura di Aldo Di Gennaro che riesce ad elevarla al di sopra delle altre. Le votazioni sulle tre piattaforme gli assegnano il 26.15% di preferenze. Al secondo posto "Protocollo Leviathan" con il 15.39% e al terzo parimerito "Voci dal passato" e "Il matrimonio di Sergej Orloff". Ritira il premio il maestro Aldo Di Gennaro, che nell’occasione è stato nominato Socio Onorario di AMys.


PAGINA 5

Infine la battaglia per la MIGLIOR STORIA del 2013 ha visto protagonisti "Il Matrimonio di Sergej Orloff" e "Protocollo Leviathan". La storia di Recagno vince sulla Mailing List (78%, la miglior percentuale in assoluto) e sul Forum (71% miglior percentuale sul Forum) ma arriva soltanto seconda su FaceBook (34%); sorte inversa per il “leviatano”, che vince sul social più famoso (36%) ma arriva secondo sul Forum (14%) e purtroppo risulta penalizzato dalla lista. E dunque, anche se sul rush finale, per un soffio, la battaglia è vinta dal "matrimonio" (49.33%). Visto quanto sopra è facile immaginare che il miglior albo in assoluto del 2013 (quello con il miglior autore, miglior disegnatore, miglior copertina, miglior mistero,...) sia stato proprio il nr. 330, quello de “Il matrimonio di Sergej Orloff” che ottiene il 25% dei voti totali. Al secondo posto il nr. 328 il cui “leviatano” conquista il 18% dei votanti. Al terzo posto l'“Almanacco” con un dignitoso 13%.

LA CLASSIFICA FINALE DEL PREMIO ATLANTIDE

Sopra: Sergio Badino e “Il Mystero delle tavole volanti”. A sinistra: Marianna Fanti ritira il premio assegnato a Carlo Recagno come MIGLIOR AUTORE. Sotto: la targa come MIGLIOR DEBUTTO.

Senza l'intento di infierire, due parole anche sull'albo meno apprezzato del 2013: Martin Mystère nr. 329 “La minaccia di Allagalla”, che ha ricevuto soltanto il 2% dei voti totali, la metà dei quali grazie alla copertina di Alessandrini. Infine, ai fini statistici, potremmo dire che l'accoppiata Badino/Alessandrini è la più apprezzata su FaceBook, la coppia formata da Recagno/Esposito Bros quella più votata sulla Mailing List e infine Castelli/Alessandrini i paladini del Forum. Due parole su questa edizione del DO.MY.NE. DIE: semplicemente un successo! Un grazie a tutti gli autori intervenuti e ai soci che hanno partecipato.

MIGLIOR MYSTERO 1° “La fine della civiltà” 2° “La piramide di Yonaguni” 3° “Il mostro Leviathan” MIGLIOR VILLAIN 1° Morgana 2° Men In Black 3° Kenzo MIGLIOR COMPRIMARIO 1° Sergej Orloff 2° Angie 3° Prego MIGLIOR DISEGNATORE 1° Giancarlo Alessandrini 2° Esposito Bros. 3° Alfredo Orlandi MIGLIOR COPERTINA 1° Almanacco del Mistero 2014 2° “Protocollo Leviathan” 3° “Voci dal passato” MIGLIOR AUTORE 1° Carlo Recagno 2° Sergio Badino 3° Alfredo Castelli MIGLIOR STORIA 1° “Il matrimonio di S.O.” 2° “Il protocollo Leviathan” 3° “L’Impero sottomarino” da l’Almanacco del Mistero 2014

Roberto Zaghi

Impennata di voti per scegliere il MIGLIOR AUTORE, categoria alla quale su FaceBook hanno voluto partecipare molti più votanti che alle altre categorie (più del doppio). La classifica finale, dunque, vede una grande disputa per il primo posto che comunque, per pochissimo, viene conquistato da Carlo Recagno (36.36%) di un soffio davanti a Sergio Badino (35.58%). Il maestro Alfredo Castelli ha di conseguenza raggiunto il terzo posto con il 16.53% delle preferenze. Viene dunque premiato nuovamente Carlo Recagno, ma viene insignito di uno speciale premio anche Sergio Badino, giunto secondo per due soli voti e che ottiene la menzione per il MIGLIOR DEBUTTO MYSTERIANO.

Un ringraziamento particolare a Claudio Umana, Alessio Sbarbaro, Daniele Busnelli e Domenico Cerbone per le immagini di questo servizio.


PAGINA 6

Quasi in contemporanea con la pubblicazione online di GET A LIFE! nr. 27 “Le diciassette facce dell’oscurità”, vi proponiamo alcuni studi dei personaggi ad opera del giovane artista Darko Bogdanov.

Primo appuntamento fieristico dell’anno.

AMys sarà presente con un proprio stand alla settima edizione della manifestazione GODEGA FUMETTI , che si svolgerà il 26 e 27 Aprile a Godega di Sant’Urbano (TV) presso l’area Fiera. L’edizione di quest’anno annovera tra gli ospiti Carlo Ambrosini, autore di Napoleone, Jan Dix e Dylan Dog. Noi saremo presenti con tutta la nostra produzione, ma soprattutto con il nuovissimo GET A LIFE! nr. 2.

Come da tradizione al nostro stand avremo ospiti due disegnatori: Sabato 26 Melissa Zanella, disegnatrice di Zona X, Greystorm e ora su Agenzia Alfa. Melissa è l’autrice del disegno utilizzato per la Tessera Socio 2014. Domenica 27 avremo invece Giuliano Piccinino, disegnatore di Dampyr e con un passato anche mysteriano. Per l’occasione verranno realizzate e distribuite due litografie.

Un simpatico omaggio di Alfredo Castelli a Leo Ortolani.

In occasione dell’uscita del nr. 100 della serie di Rat-Man, il topo con la faccia da scimmia creato da Leo Ortolani, alcuni grandi artisti del panorama fumettistico italiano hanno voluto rendere omaggio al personaggio e al suo autore con un simpatico contributo. Quello scritto da Alfredo Castelli è ineguagliabile! “Non ricordo quando ho letto per la prima volta Rat-Man (mi pare di rammentare un viaggio da Gerusalemme a Damasco in cui sono stato investito da una grande luce), né sono in grado di rispondere con precisione alle altre domande. Posso però dire che Leo Ortolani è uno dei pochi autori di fumetti per cui provo davvero invidia. Lui è riuscito a realizzare tantissime cose che io avrei voluto fare ma che non ho fatto, per pigrizia o per incapacità. E’ riuscito a comunicare in modo umoristico il suo amore per il fumetto, il cinema, la narrativa e la cultura popolare, e la sua cultura davvero approfondita per questi ge-

neri e mezzi narrativi. Con mia spaventosa invidia ha realizzato due albi in 3D, e una meravigliosa parodia della Settimana Enigmistica che ogni tanto riguardo e che ha il potere di farmi ridere. Ricordo che avevamo iniziato a fare qualcosa del genere nel lontano 1969 per il famigerato Tilt, ma c’eravamo limitati a qualche definizione perché la rivista aveva chiuso. Adesso che ci penso, su Tilt doveva uscire anche una parodia di Batman chiamata Ratman. E mi viene in mente che per Eureka ho realizzato alcune pagine in 3D. E ho messo insieme una mostra di copertine di Martin Mystère che imitavano vari tipi di grafica. E sono sicuro che se mi prendessi la briga di scorrere tutto Rat-Man, oltre a intere vignette ricopiate, ritroverei anche qualche battuta dell’Omino Bufo. E i cartoni animati di Rat-Man sono usciti dopo quelli di Martin Mystère. Ora è tutto chiaro. Altro che invidia. Ci vediamo in tribunale!”


PAGINA 7

Nuovamente disponibili le litografie di AMys esaurite.

Subissati di richieste da parte dei Soci per poter completare la cartellina/portfolio che abbiamo omaggiato ai nostri Soci Sostenitori, AMys ha ristampato tutte quelle litografie che negli anni sono andate esaurite. Le ristampe si differenziano dagli originali per alcuni piccoli particolari ma soprattutto non sono autografate in originale dagli autori (ma lo si potrà far fare in occasione dei prossimi eventi). Tutti questi disegni e tutto (ma proprio tutto) il materiale che AMys ha o ha avuto a disposizione è oggi elencato nel CATALOGO EDITORIALE AMYS 1° SEMESTRE 2014. Lo potete sfogliare o scaricare andandolo a cercare sul sito di riviste digitali ISSUU, digitando semplicemente “Catalogo AMys”.

Gianluca Livi, giornalista del free press “COMIC SOON” nonchè Socio AMys, ha scritto un bellissimo articolo sulla nostra Associazione e sulle nostre produzioni. Per ora l’articolo è disponibile solo nella versione on-line del giornale. Per leggerlo collegatevi al sito “COMIC-SOON.COM”. Cliccate sul link “NEWS” e successivamente sulla categoria “BONELLI”. Sfogliando arriverete all’articolo di Gianluca dal titolo “Martin Mystère e AMys: un sodalizio sotto l’egida di Alfredo Castelli”.

Iscriversi per la prima volta o rinnovare la propria adesione ad AMys è molto semplice. Segui questa facile procedura: 1 - scegli la tipologia di Socio alla quale vuoi appartenere tra queste tre: ***SOCIO JUNIOR*** Riservato ai mysteriani in erba (fino ai 16 anni), che per una quota associativa di 10€ potranno fregiarsi del titolo di “Socio” e ricevere la tessera annuale. Potranno acquistare il materiale contenuto nei nostri cataloghi ai prezzi riservati ai Soci e partecipare a tutti gli eventi organizzati da AMys. ***SOCIO ORDINARIO*** Per una quota associativa di 20€ potrà vantarsi di essere nostro iscritto e riceverà, oltre alla tessera, un fantastico set di cartoline della serie “Gli Sketches di AMys”, quest’anno dedicato a Martin Mystère. Potrà acquistare il materiale contenuto nei nostri cataloghi e partecipare a tutti gli eventi organizzati da AMys. ***SOCIO SOSTENITORE*** Per una quota associativa di 30€, oltre ad essere orgoglioso di essere uno di noi, insieme alla tessera e al set di cartoline della serie “Gli Sketches di AMys”, avrà diritto ad un gadget extra: il bellissimo raccoglitore porta-lito stampato in 100 copie pensato apposta per raccogliere e catalogare tutte e 26 le nostre litografie prodotte in 10 anni di attività di AMys! Potrà acquistare il materiale contenuto nei nostri cataloghi con un ulteriore sconto del 10% e partecipare a tutti gli eventi organizzati dall’Associazione. A chi diventerà Socio Ordinario o Socio Sostenitore per la prima volta verrà regalato un “posterino” di benvenuto autografato dal nostro Presidente; e a chi invece rinnoverà la propria adesione, AMys regalerà un ambito gadget “mysterioso”. 2 - versa la somma corrispondente (10€, 20€, 30€) alle seguenti coordinate: ricarica PostePay n.4023 6006 2824 0550 intestata a Luca Salvadei bonifico CC Bancario IT41Y0200833681000101952105 intestato ad Ass. Cult. AMys 3 - successivamente contatta l’Associazione al seguente indirizzo: ass.cult.amys@gmail.com indicando il proprio nominativo, la modalità di iscrizione scelta, il tipo di pagamento effettuato e se si vuole ricevere i gadget per posta oppure si preferisce ritirarli a mano ad una delle manifestazioni a cui AMys parteciperà nel corso dell’anno. Se si sceglie di farsi spedire i gadget abbinati alla quota del tesseramento, bisogna aggiungere 5€ di spese postali (ad esclusione dei Soci JUNIOR).


Da un’idea di : Luca “Jinx” Salvadei e Paolo Mignone Realizzazione grafica, testi e ricerca materiale documentaristico: Paolo Mignone


Il bollettino di amys nr 9 - Marzo 2014