Page 1

Aste Boetto

Thursday 31th October 2013 - 4.00pm


Aste Boetto srl Mura dello Zerbino 10 rosso 16122 Genova

Tel. +39 010 25 41 314 Fax +39 010 25 41 379 e-mail: asteboetto@asteboetto.it www.asteboetto.it

Dipartimento del design e delle arti decorative del novecento Direzione scientifica e redazione: Sergio Montefusco, Fotografie: Claudio Grimaldi Grafica: Sara Dossi Jolly Maria Oliveto sergio.montefusco@asteboetto.it mob. +39 349 39 47 058


Aste Boetto

Selected Genova, Gioved ì 31 Ottobre 2013 ore 16.00 Genoa, Thursday 31th October 2013, 4.00 p.m.

Selected seating Genova, Gioved ì 31 Ottobre 2013 ore 18.30 Genoa, Thursday 31th October 2013, 6.30 p.m.

Esposizione/Viewing Venerd ì Sabato Domenica Luned ì

25 Ottobre 26 Ottobre 27 Ottobre 28 Ottobre

10.00 - 12.30 / 15.00 - 19.00 10.00 - 19.00 10.00 - 19.00 10.00 - 12.30 / 15.00 - 19.00


un’asta di design italiana

an italian design auction


All the prices in the catalogue are reserve prices. Bids for all lots will begin at reserve prices. Reserve prices for all items are determined by sellers; they do not represent estimates. Tutti i prezzi del catalogo sono le riserve. Le licitazioni partiranno dalla riserva. Le riserve sono determinate dal venditore, non rappresentano la stima degli oggetti. The documentation is provided upon request. La letteratura citata è disponibile su richiesta.


2001 – MICHELE DE LUCCHI A “Vega” table lamp made by VETRERIE VISTOSI, 1982. Polychrome blown glass and lacquered metal. 18.9in. high. Una lampada da tavolo “Vega” per VETRERIE VISTOSI, 1982. Vetro soffiato policromo, metallo laccato. Impianto elettrico incompleto. Altezza cm 48.

€ 750 Letteratura: Fiorella Bulegato, Sergio Polano, Michele De Lucchi Comincia qui finisce là, Electa, Milano, 2004, p. 509.

2002 – DANIELA PUPPA Two prototype bookends made by VISTOSI, 1984. Polychrome blown glass. 5.1 (h) x 8.3 x 3.9 inches. Due reggilibri per VISTOSI, prototipo del 1984. Vetro policromo soffiato. Cm 13 (h) x 21 x 10.

€ 600


2003 – FRANCO ALBINI, FRANCA HELG An ewer from a tea and coffee set manufactured by ARGENTERIE SAN LORENZO, Milan, 1972. Sterling silver, marked with 5 punches: 1) manufacturer’s logo; 2) “ah” (designer’s mark); 3) “B” (year 1972); 4) “859 MI” (producer’s mark); 5) “925”. 3.9 (h) x 4.9 x 2.7 inches. Una lattiera di un sevizio da tè e caffè per ARGENTERIE SAN LORENZO, Milano, 1972. Argento 925. Marcata con 5 punzoni: 1) Simbolo grafico del produttore 2) “ah” (marchio dei Designers); 3)”B” (anno 1972); 4) “859 MI”; 5) “925”. Cm 10 (h) x 12,5 x 7.

€ 600 Letteratura: Ottagono 27 (dicembre 1972), P. 96; Aa. Vv., 1970-1975 The Work of the Silversmith’s Studio San Lorenzo Milano An exibition at the Victoria and Albert Museum,Electa, Milano, 1995, p. 44.

2004 – FRANCO ALBINI, FRANCA HELG A miniature “Cob like” cup manufactured by ARGENTERIE SAN LORENZO, Milan, circa 1972. Sterling silver. Marked with five punches: 1)Manufacturer’s mark; 2) “ah” (Designer’s mark); 3) “B” (year 1972); 4) “859 MI”; 5) “925”. Height 1.0, diameter 2.4 inches. Una ciotola “Pannocchia” in miniatura per ARGENTERIE SAN LORENZO, Milano, circa 1970. Argento 925. Marcata con 5 punzoni: 1) Simbolo grafico del produttore; 2) “ah” (marchio dei Designers); 3)”B” (anno 1972); 4) “859 MI”; 5) “925”. Altezza cm 2,5, diametro cm 6.

€ 150 Letteratura: Ottagono 27 (dicembre 1972), P. 96; Aa. Vv., 1970-1975 The Work of the Silversmith’s Studio San Lorenzo Milano An exibition at the Victoria and Albert Museum,Electa, Milano, 1995, p. 44.


2005 – PIETRO CHIESA An ashtray manufactured by FONTANA ARTE, circa 1940. Cut and bevelled heavy crystal, marked “FX”. Height 1.6, diameter 9.1 inches. Un posacenere per FONTANA ARTE, circa 1940. Cristallo di forte spessore scavato e molato, fondo retinato, marcato “FX”. Altezza cm 4, diametro cm 23.

€ 400 Letteratura: Domus 149 (maggio 1940), p. 53; Il Vetro luglio 1940, p. 274; Sergio Montefusco, Fontana Arte repertorio 1933-1943 dalle immagini dell’epoca, The arting company, Genova, 2012, p. 85; Franco Deboni, Fontana Arte Gio Ponti Petro Chiesa Max Ingrand, Allemandi, Torino, 2012, Tav. 229.

2006 – ETTORE SOTTSASS A “2679” card holder manufactured by FONTANA ARTE, 1983. Bevelled Crystal plates coupled with neutral sealants. 3.1 (h) x 4.7 x 4.7 inches. Un portabiglietti “2679” per FONTANA ARTE, 1983. Lastre di cristallo molate e accoppiate con sigillanti neutri. Cm 8 (h) x 12 x 12.

€ 300 Letteratura: Catalogo “Gli oggetti di Fontana Arte”, 1995, pagine non numerate.


2007 – ERCOLE BAROVIER A “Moresco” glass cup made by BAROVIER & TOSO, 1958. Height 6.9 inches. Una coppa in vetro “Moresco” per BAROVIER & TOSO, 1958. Altezza cm 16.

€ 2000 Letteratura: Domus 342 (maggio 1958), rassegna.


2008 – TEA MOROSATI Two hanging lamps manufactured by STILNOVO, circa 1964. Brass and acid treated blown glass by BAROVIER & TOSO Height of the diffusers 21.2 inches. Due lampade a sospensione per STILNOVO, circa 1964. Ottone, vetro soffiato di BAROVIER & TOSO, trattato all’acido. Altezza degli apparecchi cm 54.

€ 2400 Letteratura: Roberto Aloi, L’arredamento moderno settima serie, Hoepli, Milano, 1964, p. 78.


2009 – FONTANA ARTE A “2055” hanging lamp, circa 1960. Brushed nickel-plated brass and frosted curved crystal. Height 28.3, diameter 27.2 inches. Un lampadario “2055”, circa 1960. Ottone nichelato spazzolato, cristallo curvato satinato. Altezza cm 72, diametro cm 69.

€ 3500 Letteratura: Quaderni Fontana Arte n°1 (1962), p. 22.


2010 – CARLO DE CARLI A “D 154” chest of drawers manufactured by SORMANI, 1963. Lacquered wood and enamelled brass. 31.5in (h) x 56.7 x 21.3. Una cassettiera “D 154“ per SORMANI, 1963. Legno laccato, ottone smaltato. Cm 80 (h) x 144 x 54.

€ 2500 Letteratura: Domus 410 (gennaio 1964), p. d/190; Domus 425 (aprile 1965), pubblicità.


2011 – TECNO An adjustable “T41” table designed by OSVALDO BORSANI, 1957, and four “S83” chairs designed by EUGENIO GERLI, 1962. Table (varnished steel, brass, and teak wood): maximum height 29.9in., minimum height 20.5in., diameter 43.3 inches; chairs (ebonyzed turned wood, chrome-plated metal, and bent teak plywood): 30.7in. high, 21.3in. wide, 20.5 deep. Un tavolo ad altezza regolabile “T41”, disegno OSVALDO BORSANI, 1957 e quattro sedie “S83”, disegno EUGENIO GERLI, 1962. Tavolo (ferro verniciato, ottone, legno di teak): altezza massima cm 76, minima 52, diametro cm 110; sedie (legno tornito ebanizzato, metallo cromato, compensato curvato di teak): altezza cm 78, larghezza 54, profondità 52.

€ 2800

Letteratura tavolo: Domus 380 (luglio 1961), p. 58; Domus 401 (aprile 1 963), p. d/124; Ottagono 1 (aprile 1966), p. 73; Giampiero Bosoni, Tecno L’eleganza discreta della tecnica, Skira, Milano, 2011, p. 100; Letteratura sedie: Domus 401 (aprile 1963), p. d/124; Domus 417 (agosto 1964), pubblicità; Roberto Aloi, L’arredamento moderno settima serie, Hoepli, Milano, 1964, p. 85; Ottagono 1 (aprile 1966), pp. 74, 94; Giuliana Gramigna, repertorio 19502000, Allemandi, Torino, 2003, p. 95; Giampiero Bosoni, Tecno L’eleganza discreta della tecnica, Skira, Milano, 2011, p. 142.


2012 – GIO PONTI, TONI FURLAN “The annunciation”, ceramic figure. Marked “Gio Ponti A.G. S/A 914/2” Impressed on one side with “Gio Ponti Toni Furlan”. 12.6 (h) x 7.1 x 4.7 inches. “L’annunciazione”, plastica in ceramica, anni ’40 Marcata “Gio Ponti A.G. S/A 914/2”; Iscrizione impressa in pasta “Gio Ponti Toni Furlan” Cm 32 (h) x 18 x 12.

€ 6000 Letteratura: Roberto Aloi, L’arredamento moderno quarta serie, Hoepli, Milano, 1949, Tav. 66;


2013 – GIO PONTI A set of earthenware dishes manufactured by CERAMICA FRANCO POZZI, 1967. 12 plates (diameter 12.2 inches) 12 funds (diameter 6.7 inches) Un servizio da tavola per 12, produzione CERAMICA FRANCO POZZI, 1967. 12 piatti piani (diametro cm 26) 12 piatti fondi (diametro cm 17).

€ 2000 Letteratura: Domus 454 (settembre 1967), copertina e p. 46; Domus 466 (settembra 1968), pubblicità; Lisa Licitra Ponti, Gio Ponti l’opera, Leonardo, Milano, 1990, pp. 229, 231; Elena Dellapiana, Il design della ceramica in Italia 1850-2000, Electa, Milano, 2010, copertina e p. 175.


2014 – CARLO DE CARLI A “D 154” chest of drawers manufactured by SORMANI, 1963. Lacquered wood and brass. 31.5in (h) x 56.7 x 21.3. Una cassettiera “D 154“ per SORMANI, 1963. Legno laccato, ottone. Cm 80 (h) x 144 x 54.

€ 2000 Letteratura: Domus 410 (gennaio 1964), p. d/190; Domus 425 (aprile 1965), pubblicità.


2015 – GINO SARFATTI Three “1073/3” floor lamps, manufactured by ARTELUCE, 1956. Varnished cast iron, chrome plated steel, and anodyzed aluminum. Height 72.0, 78.0, 81.5 inches. Tre lampade da terra “1073/3” per ARTELUCE, 1956. Ghisa verniciata craquelé, acciaio cromato, alluminio anodizzato. Altezze cm 183, 198, 207.

€ 3600 Letteratura: Domus 335 (ottobre 1957), p. 39; Domus 362 (gennaio 1960), p. 51; Catalogo Arteluce 1966, p. 46; Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-1980, Mondadori, Milano, 1985, p. 104; Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-2000, Allemandi, Torino, 2003, p. 49; Piero Castiglioni, Chiara Baldacci, Giuseppe Biondo, Lux Italia 1930-1990, Berenice, Milano, 1991, p. 63; Galerie Christine Diegoni, Gino Sarfatti, Leibovitz, Paris, 2008, p. 62; Marco Romanelli, Sandra Severi, Gino Sarfatti opere scelte 1938-1973, Silvana Ed., Cinisello Balsamo, 2012, p. 454; Clément Dirié, Bruno Rousseau, The Complete Designer’s lights (1950-1990), Clémence & Didier Krzentowski ed., Paris, 2012, pp. 7, 107.


2016 – IGNAZIO GARDELLA Two “LP 12“ wall lamps manufactured by AZUCENA, 1959. Nickel-plated brass and satin finished opaline glass. Marked “Azucena”. 15.7in. high, 23.6in. wide, 13.8in. deep. Due lampade a parete “Lp 12” per AZUCENA, 1959. Ottone nichelato, vetro opalino satinato. Marcate “Azucena”. Altezza cm 40, larghezza 60, profondità 35.

€ 500 Letteratura: Domus 353 (aprile 1959), p. 23; Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-2000, Allemandi, Torino, 2003, p. 85.


2017 – IGNAZIO GARDELLA A “T1” dining table manufactured by AZUCENA, 1951. Varnished steel, adjustable brass feet, and walnut wood veneered elliptical top. 29.7 (h) x 49.6 x 43.3 inches. Un tavolo “T1” per AZUCENA, 1951. Ferro verniciato, piedini regolabili di ottone, piano ellittico impiallacciato in legno di noce. Cm 75,5 (h) x 126 x 110.

€ 1500 Letteratura: Domus 285 (agosto 1953), p. 36; Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-2000, Allemandi, Torino, 2003, p. 26.


2018 – ERCOLE BAROVIER A “Sidereo” vase made by BAROVIER & TOSO, 1966. Height 12.6 inches. Un vaso “Sidereo” per BAROVIER & TOSO, 1966 Altezza cm 32.

€ 1800 Letteratura: Attilia Dorigato, Ercole Barovier 1889-1974 vetraio di Murano, Marsilio, Venezia, 1989, p. 120; Marina Barovier, L’arte dei Barovier vetrai di Murano 1866-1972, Arsenale, Venezia, 1993, p. 173.


2019 – ERCOLE BAROVIER An “Efeso” vase made by BROVIER & TOSO, 1964. Height 14 inches. Un vaso “Efeso” per BAROVIER& TOSO, 1964. Altezza cm 35,5.

€ 1200 Letteratura: Attilia Dorigato, Ercole Barovier 1889-1974 vetraio di Murano, Marsilio, Venezia, 1989, p. 119; Marina Barovier, L’arte dei Barovier vetrai di Murano 1866-1972, Arsenale, Venezia, 1993, p. 170.


2020 – A BREAD AND FLOUR CONTAINER,

late 1960’s. Laminated natural larch wood. 37.8 (h) x 66.9 x 21.6 inches.

UNA MADIA, fine anni ’60. Legno di larice naturale e rivestito in laminato. Cm 96 (h) x 170 x 55. € 800


2021 – LUMEN A chandelier, late 1940’s. Brass and lacquered aluminum. Old label inscribed “Lumen 386” Height 35.4, diameter 29.5 inches. Un lampadario, fine anni ’40. Ottone, alluminio laccato. Vecchia etichetta con iscrizione manuale “Lumen 386“ Altezza cm 90, diametro cm 75.

€ 2500


2022 – CORRADINO D’ASCANIO A “GS 150 Vespa” manufactured by PIAGGIO, 1955 (this model is exposed at MOMA, New York), registered in Germany in 1959, perfectly working, with all its original pieces and papers. 41.3 (h) x 59.0 x 21.6 inches. Una Vespa “GS 150” per PIAGGIO, 1955 (immatricolazione del 1959, modello esposto al MOMA, New York). Con tutti i pezzi e i documenti originali (immatricolata in Germania). Cm 105 (h) x 150 x 55.

€ 7000 Letteratura: Luigi Rivola, Chi Vespa mangia le mele, Giorgio Nada Editore, Vimodrone (MI), 1993, p. 35; Ulrich Kubisch, Vespa mi’ amore, Schrader Verlag, Hosseringen, 1993, p. 75; Maurizio Boldrini, Omar Calabrese, Il libro della comunicazione, Edizione Piaggio, 1995, pp. 122-125; Aa.Vv., Il mito di Vespa, Edizioni Piaggio, 1996, p. 72; Aa. Vv., Vespa un’avventura italiana nel mondo, Giunti, 2005, p. 106.


2023 – CARLO SCARPA A “Cinese” incamiciato vase made by VENINI, 1940’s. Acid stamped “venini murano ITALIA”. Height14.6 inches. Un vaso incamiciato “Cinese” per VENINI, 1940. Marcato all’acido “venini murano ITALIA”. Altezza cm 37.

€ 1200 Letteratura: Marino Barovier, Carlo Scarpa I vetri di un architetto, Skira, Milano, 1997, p. 215; Marino Barovier, Carlo Scarpa Venini 19321947, Skira, milano, 2012, pp. 272-279.


2024 – TONI ZUCCHERI A Guinea fowl glass figure with murrine body, polychrome glass paste head and bronze paws Made by VENINI, circa 1964 (probably a 1988 exemple). Marked on a bronze paw “venini TZ – 88”. With its original packaging. Figura di Faraona con corpo a murrine, testa in paste vitree policrome e zampe in bronzo per VENINI, circa 1964 (probabile esemplare del 1988). Marcata sul piede in bronzo “venini TZ – 88”. Nella sua scatola originale. Cm 31 (h) x 39 x 12.

€ 7000

Letteratura: Anna Venini Diaz De Santillana, Venini Catalogo ragionato 1921-1986, Skira, Milano, 2000, p. 228; Franco Deboni, I vetri Venini Catalogo 1921-2007, Allemandi, Torino, 2007, Tav. 264.


2025 – FULVIO BIANCONI A “a fasce” glass vase made by VENINI, circa 1950. Lattimo and transparent grey glass. Height 16.3 inches. Un vaso “a fasce” a sezione triangolare per VENINI, circa 1950. Vetro lattimo, vetro grigio trasparente. Altezza cm 41,5.

€ 2500 Letteratura: Franco Deboni, I Vetri Venini La storia gli artisti le tecniche, Allemandi, Torino, 2007, p. 93.


2026 – FULVIO BIANCONI A big wall lamp made by VENINI, 1950’s. Burnished brass and “a fasce” glass diffuser acid stamped “venini Italy murano”. 28in. high, 6.3in. wide, 8.3in. deep. Una grande lampada a parete per VENINI, anni ’50. Vetro “a fasce”, ottone brunito. Marcata all’acido sul diffusore in vetro “venini Italy murano”. Altezza cm 71, larghezza 16, profondità 21.

€ 2000


2027 – PAOLO BUFFA A credenza manufactured by SERAFINO ARRIGHI, Cantù, early 1950’s. Cherry wood with chestnut wood interiors, and manufacturer’s metal label “Cav. Arrighi Serafino Mobili d’Arte Cantù”. 53.1 (h) x 70.9 x 17.7 inches. Una credenza, produzione SERAFINO ARRIGHI, Cantù, primi anni ’50. Legno di ciliegio, interni in castagno. Targhetta della manifattura (“Cav. Arrighi Serafino Mobili d’Arte Cantù”) Cm 135 (h) x 179 x 45.

€ 3000 Letteratura: Roberto Aloi, L’arredamento moderno quinta serie, Hoepli, Milano, 1952, Tav. 417; Roberto Aloi, Esempi di arredamento moderno di tutto il mondo Sale di soggiorno camini, Hoepli, Milano, 1952, Tav. 152.


2028 – SEGUSO A floor lamp, 1950’s. Acid-treated paglierino glass. 80.7in. high. Una lampada da terra, anni ’50. Vetro paglierino trattato all’acido. Altezza cm 205.

€ 1500


2029 – MAX INGRAND A “2126” chandelier manufactured by FONTANA ARTE, circa 1961. Oxidized brass and crystal gems. Height 35.4 inches. Un lampadario “2126” PER FONTANA ARTE, circa 1961. Ottone ossidato, cristalli molati a gemma. Altezza cm 90.

€ 4000 Letteratura: quaderni Fontana Arte n°1 (1961), p. 36; Pierre-Emmanuel Martin-Vivier, Max Ingrand Du verre à la lumière, Norma Editions, Paris, 2009, p. 199; Franco Deboni, Fontana Arte Gio Ponti, Pietro Chiesa, Max Ingrand, Allemandi, Torino, 2012, Tav. 121.


2030 – CARLO DE CARLI A “180” dining table manufactured by SORMANI, 1963. Rosewood veneered wood. Height 30.1, diameter 49.2 inches. Un tavolo “180” per SORMANI, 1963. Supporto e piano lastronati in palissandro. Altezza cm 77, diametro cm 125.

€ 3000 Letteratura: rivista dell’Arredamento 105 (settembre 1963), pubblicità; Domus 410 (gennaio 1964), p. d/188; Domus 430 (settembre 1965), pubblicità.


2031 – MURANO, 1930’s - 1940’s A heavy reen glass floor lamp Height 70,9 inch

MURANO, anni ’40.

Una lampada da terra in vetro di forte spessore. Altezza cm 184.

€ 1800


2032 – VENINI Two wall lamps, 1930’s. Brass and “Pulegoso” glass. Marked “Venini Murano” on the brass support. 17.7in high, 11.8in. wide, 5.9in. deep. Due lampade a parete, anni ’30. Ottone, vetro pulegoso. Marcate sul supporto “Venini Murano”. Altezza cm 45, larghezza 30, profondità 15.

€ 1700


2033 – CARLO DE CARLI A “180” dining table manufactured by SORMANI, 1963. Black dyed support and rosewood veneered top. Height 30.1, diameter 49.2 inches. Un tavolo “180” per SORMANI, 1963. Supporto tinto all’anilina, piano impiallacciato in palissandro. Altezza cm 76,5, diametro cm 125.

€ 3000 Letteratura: rivista dell’Arredamento 105 (settembre 1963), pubblicità; Domus 410 (gennaio 1964), p. d/188; Domus 430 (settembre 1965), pubblicità.


2034 – GIO PONTI A “Crinoline” bottle made by VENINI, circa 1947. Acid stamped “venini murano ITALIA”. Height 11.8 inches. Exibition: Design Museum London 2002. Una bottiglia “Crinoline” per VENINI, circa 1947. Marcata all’acido “venini murano ITALIA”. Altezza cm 30 Esposizioni: “Ponti: A World”, Design Museum, London, 2002.

€ 10000 Letteratura: Domus 252-53 (novembredicembre 1950), p. 58; Lisa Licitra Ponti, Gio Ponti L’opera, Leonardo, Mlano, 1990, p. 131; Ugo La Pietra, Gio Ponti, Rizzoli, Milano, 1995, p. 154; Franco Deboni, I vetri Venini -catalogo 1921-2007, Allemandi, Torino, 2007, Tav. 123.


2035 – NAPOLEONE MARTINUZZI A “Trasparente” aquamarine glass vase made by VENINI, 1925-26, “3078” model of the Blue Catalogue. 14.2in. high. Un vaso in vetro trasparente costolato acquamarina per VENINI, 1925-26, modello “3078” del Catalogo Blu. Altezza cm 36.

€ 2000 Letteratura: Tavola 11 del catalogo blu in Franco Deboni, I vetri Venini La storia, gli artisti, le tecniche, Allemandi, Torino, 2008; Marino Barovier, Napoleone Martinuzzi Venini 1925-1931, Skira, Milano, 2013, pp. 97, 128, 129.


2036 – WARREN PLATNER A dining table with four armchairs manufactured by KNOLL, 1966. Bent chrome-plated steel, bevelled crystal, and fabric upholstery. Table: height 27.9, diameter 53.9 inches; armchairs: 29.5in. high, 29.1in. wide, 23.6in. deep. Un tavolo e quattro poltroncine per KNOLL, 1966. Tondino di Acciaio piegato e cromato, cristallo molato, imbottiture rivestite in tessuto. Tavolo: altezza cm 71, diametro cm 137; poltroncine: altezza 75, larghezza 74, profondità 60.

€ 3000 Letteratura: Brian Lutz, Knoll un universo moderno, Sassi Editore, Schio (VI), 2011, p. 166.


2037 – A CHANDELIER, 1950’s. brass and lacquered aluminum. Height 39.4, diameter 47.2 inches. UN LAMPADARIO, anni ’50. Ottone, alluminio laccato. Altezza cm 100, diametro cm 120. € 2500


2038 – A FLOOR LAMP, 1950’s Varnished steel, brass, and lacquered aluminum. Height 70.9 inches. UNA LAMPADA DA TERRA,

anni ’50. Ferro verniciato, ottone, alluminio laccato. Altezza cm 180.

€ 2500


2039 – ERCOLE BAROVIER A shell bowl made by BAROVIER & TOSO, circa 1942. He22avy iridescent glass. 5.5 (h) x 12.6 x 8.7 inches. Una coppa a forma di conchiglia per BAROVIER & TOSO, circa 1942. Vetro pesante iridescente. Cm 14 (h) x 32 x 22.

€ 700 Letteratura: Attilia Dorigato, Ercole Barovier vetraio muranese 1889-1974, Marsilio, Venezia, 1989, p. 78.

2040 – LUIGI SCREMIN A coffee table, circa 1951. Marquetry work from a design by EMILIO VEDOVA. 15.3 (h) x 47.2 x 15.7 inches. Exibited at the IX Triennale, Milan, 1951. Un tavolino, circa 1951. Legno con piano in tarsia di legni vari su cartone di EMILIO VEDOVA, Cm 39 (h) x 120 x 40. Presentato alla IX Triennale di Milano, 1951.

€ 3000 Letteratura: Irene de Guttry, Maria Paola Maino, Il mobile italiano degli anni ’40 e ’50, Laterza, <bari, 1992, p. 260. Irene de Guttry, Maria Paola Maino, Scremin mobili d’arte, Promozione Mobili Trentino, 1997, p. 51.


2041 – PAOLO BUFFA A trumeau manufactured by LIETTI, 1940’s. Rosewood, rosewood veneer, brass fittings, and mahogany wood interiors. 83.5 (h) x 42.5 x 18.5 inches. Un trumeau, esecuzione LIETTI , Cantù, anni ’40. Legno e impiallacciatura di palissandro, finiture di ottone, interni in mogano. Cm 212 (h) x 108 x 47.

€ 5000 Letteratura: Roberto Rizzi, I mobili di Paolo Buffa, Centro Legno Arredo, Cantù, 2001, p. 54.


2042 – PAOLO VENINI An “Inciso” glass vase, 1950’s. Acid stamp not readable. 14.2in. high. Un vaso in vetro “inciso”, anni ’50. Marca all’acido non leggibile. Altezza cm 36.

€ 900


2043 – PAOLO VENINI A “Zanfirico mosaico” glass vase made by VENINI, 1954. Acid stamped “venini murano”. Height 13.6 inches. Un vaso in vetro “zanfirico mosaico” per VENINI, 1954. Marcato all’acido con timbro circolare “venini murano“. Altezza cm 34,5.

€ 4000 Letteratura: Anna Venini Diaz de Santillana, Venini Catalogo Ragionato 1921-1986, Skira, Milano, 2000, pp. 109, 207; Marino Barovier, Il vetro a Venezia dal moderno al contemporaneo, Federico Motta Editore, Milano, 1999, p. 230.


2044 – GIO PONTI A wardrobe for the Parco dei Principi Hotel manufactured by DASSI, 1960. Maple wood veneer and formica. 113.4 (h) x 101.2 x 24.0 inches. Together with an authenticity certificate from the Gio Ponti Archives.

Un armadio per l’Hotel Parco dei Principi, produzione DASSI., 1960. Impiallacciatura di acero, legno rivestito in formica. Cm 288 (h) x 257 x 61. Accompagnato dall’expertise n°13073/000 dei Gio Ponti Archives.

€ 4000


2045 – JACQUES QUINET A table lamp, circa 1970. Polished brushed chrome-plated brass. Height 16.5, diameter 15.4 inches. Una lampada da tavolo, circa 1970 Ottone cromato lucido e satinato. Cm 42 (h), diametro cm 39.

€ 1200

2046 – JACQUES QUINET A table lamp, circa 1970. Polished brushed chrome-plated brass. 15.7 (h) x 17.3 x 14.9 inches. Una lampada da tavolo, circa 1970 Ottone cromato lucido. Cm 40 (h) x 44 x 38.

€ 800


2047 – NOTI MASSARI, RENATO TOSO A “Kafka” vase made by BAROVIER & TOSO, 1991. With engraved mark “Barovier & Toso Murano”. 26in. high. Together with a manifacturer’s paperwork.

Un vaso- scultura “Kafka” per BAROVIER & TOSO, 1991. Firmato a punta di diamante “Barovier & Toso Murano”. Altezza cm 66. Accompagnato da documentazione cartacea della manifattura.

€ 1400


2048 – SERGIO ASTI A “048/px” hanging light manufactured by ARTELUCE, 1966. Lacquered aluminum, opaline glass, and moulded glass diffuser. Height 43.3, diameter 19.7 inches. Una lampada a sospensione “048/px” per ARTELUCE, 1966. Alluminio laccato, vetro opalino, coppa inferiore in vetro stampato. Altezza cm 110, diametro cm 50.

€ 500 Letteratura: Catalogo Arteluce 1966, p. 54.


2049 – GIO PONTI A desk, early 1950’s. Walnut wood with reverse-painted glass top. 31.9 (h) x 69.7 x 30.3 inches. Together with an authenticity certificate from the Gio Ponti Archives.

Una scrivania, anni ’50. Legno di noce, vetro retro dipinto. Cm 81 (h) x 177 x 77. Accompagnata dall’expertise n°13015/000 dei Gio Ponti Archives.

€ 3900


2050 – ANGELO LELII A “12595” hanging lamp manufactured by ARREDOLUCE, circa 1960. Brass, lacquered aluminum, and opaline perspex. Height 37.4, diameter 23.6 inches. Una lampada a sospensione “12595” per ARREDOLUCE, circa 1960. Ottone, alluminio laccato, perspex opalino, Altezza cm 95, diametro cm 60.

€ 3000 Letteratura: Foto storiche Arredoluce


2051 – ETTORE SOTTSASS A “Gala” floor lamp manufactured by POST DESIGN, 2000. Metal sheet printed and coated and ebonized wood. Height 80.7 inches. Una lampada da terra “Gala” per POST DESIGN, 2000. Foglio di metallo stampato e patinato, profili in legno ebanizzato. Altezza cm 205. € 1000 Letteratura: Enzo Cucchi, Ettore Sottsass, Ettore Sottsass Esercizi, Alberico Cetti Serbelloni Editore, Milano, 2001, p. 73.


2052 – ETTORE SOTTSASS

2053 – ETTORE SOTTSASS

A “Pasifila” vase made by FRATELLI TOSO for MEMPHIS, 1986. Polychrome blown glass. Height 19.7 inches.

An “Astimelusa” vase made by FRATELLI TOSO for MEMPHIS, 1986. Polychrome blown glass. Height 18.5 inches.

Un vaso “Pasifila”, esecuzione FRATELLI TOSO per MEMPHIS, 1986. Vetro soffiato policromo. Altezza cm 50.

Un vaso “Astimelusa”, esecuzione FRATELLI TOSO per MEMPHIS, 1986. Vetro soffiato policromo. Altezza cm 47.

€ 1800

€ 1800

Letteratura: Marino Barovier, Bruno Bishofberger, Milco Carboni, Sottsass Glass works, Links for Publishing, Dublin, 1998, Tav. 42.

Letteratura: Marino Barovier, Bruno Bishofberger, Milco Carboni, Sottsass Glass works, Links for Publishing, Dublin, 1998, Tav. 35.

2052

2053


2054 – PAOLO BUFFA A sideboard manufactured by MARELLI & COLICO, Cantù, 1940’s. Cherry wood. 40.2 (h) x 70.9 x 17.7 inches. Una credenza, esecuzione MARELLI & COLICO, Cantù, anni ’40. Legno di ciliegio. Cm 102 (h) x 180 x 45.

€ 2500


2055 – ANGELO LELII A “12423” chandelier manufactured by ARREDOLUCE, 1954. Brass and satin finished glass. All diffuser tubes are missing. Height 51.2in., diameter 29.5in. Un lampadario “12423” per ARREDOLUCE, 1954. Ottone, vetro satinato. Tutti i tubi diffusori sono mancanti. Altezza cm 130, diametro cm 75.

€ 1200 Letteratura: Domus 291 (febbraio 1954), pubblicità.


2056 – OSVALDO BORSANI A “T6 1c” coffee table manufactured by TECNO, 1957. Varnished steel and marble top. Height 16.1, diameter 35.4 inches. Un tavolino “T6 1c” per TECNO, 1957. Ferro verniciato, marmo. Altezza cm 41, diametro cm 90.

€ 250 Letteratura: Giampiero Bosoni, Tecno L’eleganza discreta della tecnica, Skira, Milano, 2011, p. 98.


2057 – GINO SARFATTI Two “124” wall lamps manufactured by ARTELUCE, 1941. Lacquered aluminum and brass with impressed mark “Arteluce Made in Italy”. 12.2in. high, 7.3in. wide, 9.8in. deep. Due lampade a parete “124” per arteluce, 1941. Ottone, alluminio laccato. marca impressa sul supporto “Arteluce Made in Italy”. Altezza cm 31, larghezza 18,5, profondità 25.

€ 1500 Letteratura: Lo Stile 11 (novembre 1941), p. 61; Luigi Claudio Olivieri, Quaderni di Domus n°5, L’illuminazione nella casa, Editoriale Domus, Milano, 1946, p. 91; Franco Magnani, Negozi moderni, Gorlich, Milano, 1965, p. 89; Marco Romanelli, Sandra Severi, Gino Sarfatti opere scelte 1938-1973, Silvana editoriale, ìCinisello Balsamo, 2012, p. 395.


2058 – STILNOVO A floor lamp, 1960’s. Marble, varnished steel, brass, and satin finished opaline glass. Height 70.9 inches. Una lampada da terra, anni ’60. Marmo, ferro verniciato, ottone, vetro opalino satinato. Altezza cm 180.

€ 1200 Letteratura (un modello simile): Catalogo Stilnovo n°11 (1965), p. 47.


2059 – FRANCO ALBINI A “LB 7” bookcase manufactured by POGGI, 1957. Teak wood and teak wood veneer. The cast aluminum feet are marked “Poggi Arredamenti Pavia Italia”. 86.6in. high, 35.4in. wide, 13.8in. deep. Una libreria “LB 7” per POGGI, 1957. Legno e impiallacciatura di teak. Marcata sotto i piedini “Poggi Arredamenti Pavia Italia”. Altezza cm 220, larghezza 90, profondità 35.

€ 1500 Letteratura: Domus 334 (novembre 1957), pubblicità; Centrokappa, Il design italiano degli anni ’50, Ricerche Design Editrice, Milano, 1985, p. 113; Irene de Guttry, Maria Paola Maino, Il mobile italiano degli anni ’40 e ’50, Laterza, Bari, 1992, p. 77; Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-2000, Allemandi, Torino, 2003, p. 53; Giampiero Bosoni, Federico Bucci, Il design e gli interni di Franco Albini, Electa, Milano, 2009, p. 101.


2060 – FONTANA ARTE Four “2404” wall lights, circa 1966. Chrome-plated brass and frosted glass. 10.2in. high, 7.9in. wide, 9.4in. deep. Quattro lampade a parete “ 2404”, circa 1966. Ottone cromato, vetro satinato. Altezza cm 26, larghezza 20, profondità 24.

€ 800 Letteratura: Quaderni Fontana Art 8 (1966), p. 20; Quaderni Fontana Arte 10 (1967), p. 213.


2061 – ETTORE SOTTSASS An umbrella holder manufactured by RINNOVEL, 1955. Anodized aluminum. Marked “Rinnovel Italy” Height 18.9in., diameter 11.0in. Un portaombrelli per RINNOVEL, 1955. Alluminio anodizzato. Marcato “Rinnovel Italy” entro una tavolozza; Altezza cm 48, diametro cm 28.

€ 500 Letteratura: Domus 310 (settembre 1955), p. 48.

2062 – ETTORE SOTTSASS An Umbrella holder manufactured by RINNOVEL, 1955. Anodyzed aluminum. Marked “Rinnovel”. 19.7in. high. Un portaombrelli per RINNOVEL, 1955. Alluminio anodizzato. Marcato “Rinnovel”. Altezza cm 50.

€ 1200 Letteratura: Domus 310 (settembre 1955), p. 48.


2063 – STUDIO LA RUOTA, ICO E LUISA PARISI A storage unit with shelves for the Lorena Hotel, circa 1960. Maple wood, formica, and a wall lamp made by GRECO, Milan. 126 (h) x 87.8 x 20.1 inches. Provenance: Hotel Lorena, Grosseto.

Un mobile-libreria per l’Hotel Lorena, Grosseto, circa 1960. Legno di acero, formica, lampada a parete di GRECO, Milano. Altezza cm 320, larghezza 223, profondità 51. Provenienza: Hotel Lorena, Grosseto.

€ 8000 Letteratura: Domus 385 (dicembre1961), P. 45.


2064 – ICO PARISI Two “Antares” floor lamps manufactured by STILDOMUS, circa 1960. Teak wood an plasticized japanese silk. 41.3in. high. Provenance: Hotel Lorena, Grosseto.

Due lampade “Antares” per STILDOMUS, circa 1960. Lgno di teak, seta giapponese plastificata. Marca impressa “Stildomus”. Altezza cm 105. Provenienza: Hotel Lorena, Grosseto.

€ 3000 Letteratura: Domus 373 (dicembre 1960), rassegna; Domus 385 (dicembre 1961), p. 46.


2065 – FONTANA ARTE A “1239/1” hanging lamp, circa 1960. Curved crystal, frosted glass and brass fittings. Height 28.3, diameter 30.7 inches. Un lampadario “1239/1”, circa 1960. Cristallo curvato, cristallo satinato, ottone. Altezza cm 72, diametro cm 78. € 2500 Letteratura: Quaderno Fontana Arte n°1, 1961, p. 10.


2066 â&#x20AC;&#x201C; OSVALDO BORSANI A side table, circa 1935. Parchement-coated wood, brass, and bevelled crystal top. Height 21.6, diameter 28.7 inches. Un tavolino, circa 1935. Legno rivestito in pergamena, ottone, cristallo molato. Altezza cm 55, diametro cm 73.

â&#x201A;Ź 1500 Letteratura: Giuliana Gramigna, Fulvio Irace, Osvaldo Borsani, Leonardo-De Luca Ed., Roma, 1989, p. 132.


2067 – ICO PARISI A bookcase for Casa R., Cantù, 1959. Walnut wood veneer, 104.7 (h) x 111.0 x 16.1 inches. Together with an authenticity certificate by Roberta Lietti. Una libreria per Casa R, Como, 1959. Impiallacciatura di legno di noce, rete metallica, vetri scorrevoli. Cm 266 (h) x 282 x 41. Certificato di autenticità di Roberta Lietti.

€ 4000


2068 – PIETRO CHIESA Two wall lamps with adjustable diffusers, circa 1936. Polished lacquered brass. 21.3in. high, 15.0in. wide, 4.7in. deep. Due lampade a parete a coppette orientabili, circa1936. Ottone lucido e laccato. Altezza cm 54, larghezza 38, profondità 12.

€ 5000 Letteratura (per una lampada da terra della stessa serie): Alberto Bassi, La luce italiana design delle lampade 1945-2000,Electa, Milano, 2003, pp. 30-31; Franco Deboni, Fontana Arte, Gio Ponti, Pietro Chiesa, Max Ingrand, Allemandi, Torino, 2012, Tav. 78.


2069 – UGO LA PIETRA A “Uno sull’altro” bookcase manufactured by POGGI, 1970. Lacquered plywood. 70.9in. high, 102.3in. wide, 21.3in. deep. Una libreria “Uno sull’altro” per POGGI, 1970. Legno multistrato laccato. Altezza cm 180, larghezza 260, profondità 54.

€ 8000 Letteratura: Domus 484 (marzo 1970), p. 18; Domus 488 (luglio 1970), p. 29; Domus 494 (gennaio 1971), p. 43; Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-2000, Allemandi, Torino, 2003,


2070– STILNOVO Two hanging lights, 1950’s. Lacquered aluminum. Manufacturer’s label. Height of the diffusers 16.1 inches. Due lampade a sospensione, anni ’50. Alluminio laccato. Etichetta della manifattura. Altezza diffusore cm 41.

€ 250


2071 – GINO SARFATTI A “1073” floor lamp manufactured by ARTELUCE, 1956. Varnished cast iron and chrome-plated steel. Height 71.3 inches. Una lampada da terra “1073” per ARTELUCE, 1956. Ghisa verniciata craquelé, acciaio cromato. Altezza cm 181

€ 800 Letteratura: Domus 335 (ottobre 1957), p. 39; Domus 362 (gennaio 1960), p. 51; Catalogo Arteluce 1966, p. 46; Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-1980, Mondadori, Milano, 1985, p. 104; Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-2000, Allemandi, Torino, 2003, p. 49; Piero Castiglioni, Chiara Baldacci, Giuseppe Biondo, Lux Italia 1930-1990, Berenice, Milano, 1991, p. 63; Galerie Christine Diegoni, Gino Sarfatti, Leibovitz, Paris, 2008, p. 62; Marco Romanelli, Sandra Severi, Gino Sarfatti opere scelte 1938-1973, Silvana Ed., Cinisello Balsamo, 2012, p. 454; Clément Dirié, Bruno Rousseau, The Complete Designer’s lights (1950-1990), Clémence & Didier Krzentowski ed., Paris, 2012, pp. 7, 107.


2072 – FRANCO ALBINI A “LB 7” bookcase manufactured by POGGI, 1957. Walnut wood. 112.2in. high, 68.9in. wide, 9.8in. deep. Una libreria “LB7” per POGGI, 1957. Legno di noce. Altezza cm 285, larghezza 175, profondità 25.

€ 3500 Letteratura: Domus 334 (novembre 1957), pubblicità; Centrokappa, Il design italiano degli anni ’50, Ricerche Design Editrice, Milano, 1985, p. 113; Irene de Guttry, Maria Paola Maino, Il mobile italiano degli anni ’40 e ’50, Laterza, Bari, 1992, p. 77; Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-2000, Allemandi, Torino, 2003, p. 53; Giampiero Bosoni, Federico Bucci, Il design e gli interni di Franco Albini, Electa, Milano, 2009, p. 101.


2073â&#x20AC;&#x201C; FONTANA ARTE A coffee table, circa 1959. Varnished steel, brass, lacquered wood, and bevelled crystal top. 15.7 (h) x 51.2 x 19.7 inches. Un tavolino, circa 1959. Ferro verniciato, ottone, legno laccato, cristallo molato. Cm 40 (h) x 120 x 50.

â&#x201A;Ź 2000 Letteratura: Domus 361 (dicembre 1959), rassegna.


2074 â&#x20AC;&#x201C; PIETRO CHIESA A wall mirror manufactured by FONTANA ARTE, circa 1938. Mirrored engraved sand blasted crystal mounted on a wood support. 40.2 x 25.6 inches. Uno specchio da parete per FONTANA ARTE, circa 1938. Cristallo inciso a ruota e a getto di sabbia e argentato, montato su supporto in legno. Cm 102 x 65.

â&#x201A;Ź 4000 Letteratura: Franco Deboni, Fontana Arte Gio Ponti, Pietro Chiesa, Max Ingrand, Allemandi, Torino, 2012, Tav. 175.


2075 – PIETRO CHIESA A ceiling lamp, 1930’s. Curved sand blasted crystal with brass fittings. Height 11.8, diameter 35.4 inches. Una lampada a plafone, anni ’30. Cristallo decorato a getto di sabbia e curvato, ottone. Altezza apparecchio cm 30, diametro cm 90.

€ 1200 Letteratura (modelli simili): Domus 99 (marzo 1936), p. 29; Domus 120 (dicembre 1937), supplemento “Italiani”, pubblicità; Sergio Montefusco, Repertorio Fontana Arte 1933-1943, The Arting Company, Genova, 2012, p. 138; Franco Deboni, Fontana Arte Gio Ponti, Pietro Chiesa, Max Ingrand, Allemandi, Torino, 2012, Figura 12.


2076 â&#x20AC;&#x201C; GIO PONTI A wardrobe, circa 1950. Lacquered wood, brass, and walnut wood interiors. 71,3 (h) x 50.8 x 19.7 inches. Un armadio, circa 1950. Legno laccato, ottone, interni in noce. Cm 181 (h) x 129 x 50.

â&#x201A;Ź 4000 Letteratura: Roberto Aloi, Esempi di arredamento moderno di tutto il mondo Camere da letto, Hoepli, Milano, 1951, Tavv. 173, 174.


2077 – GIO PONTI A chest of drawers, circa 1947-1950. Cherry wood veneer with brass fittings. 45.7 (h) x 72.4 x 15.7 inches. Together with an authenticity certificate from the Gio Ponti Archives.

Un cassettone, anni ’50. Impiallacciatura di legno di ciliegio, ottone. Cm 116 (h) x 184 x 40. Expertise dei Gio Ponti archives n° 13037/000

€ 9000


2078 – FONTANA ARTE Una lampada a sospensione “2409”, 1966. Schermo di cristallo con fodera di vetro stampato, montatura di ottone. Diametro cm 34. A “2409” hanging lamp, 1966. Crystal screen with moulded glass sheating, and brass dome. Diameter 13.4in.

€ 3000 Letteratura: Quaderni Fontana Arte n°8, 1966, p. 9.


2079 – GIO PONTI “Primavera”, a plate from the “Le sirene delle 4 stagioni” series (266 S model, 1210 E pattern) manufactured by RICHARD-GINORI, circa 1930. Decorated porcelain. Marked “Richard-Ginori Pittoria di Doccia 30=2, signed “gioponti”. Diameter 9 inches. Together with an authenticity certificate on photograph by Lisa Ponti dated october 2002.

“Primavera”, un piatto della serie “Le sirene delle 4 stagioni” (Modello 266 S, decoro 1210 E) per RICHARD-GINORI, circa 1930. Porcellana decorata. Marcato “Richard-Ginori Pittoria di Doccia…30=2, firmato ”gioponti”… Diametro cm 23 Accompagnato da un’autentica su foto di Lisa Ponti datata ottobre 2002.

€ 3000 Letteratura: Società Ceramica Richard-Ginori, Ceramiche Moderne d’Arte Richard Ginori, Milano, 1930, p. 27; Paolo Portoghesi, Anty Pansera, Gio Ponti alla manifattura di Doccia, SugarCo, Milano, 1982, p. 77.

2080 – GIO PONTI An ashtray with the figure of a seal manufactured by RICHARD-GINORI, 1937. Decorated porcelain. Marked “made in Italy Richard-Ginori 37-3” 5.9 x 4.9 inches. Together with an authenticity certificate on photograph by Lisa Ponti dated october 2002.

Un posacenere rettangolare con figura di foca per RICHARD-GINORI, 1937. Porcellana decorata. Marcato “Made in Italy Richard-Ginori 37-3”. Cm 15 x 12,5. Accompagnato da un’autentica su foto di Lisa Ponti datata ottobre 2002.

€ 1000


2081– GIO PONTI, SALVATORE SAPONARO “Il pellegrino stanco” (5764 model) manufactured by RICHARD-GINORI, circa 1935. Hearthenware glazed figure, marked “Richard-Ginori Fabbricato in Italia” and with the manufacturer’s logo. Height 10 inches. Together with an authenticity certificate on photograph by Lisa Ponti dated october 2002.

“Il pellegrino stanco” (Modello 5764) per RICHARD-GINORI, circa 1935. Figura in terraglia, formatura a colaggio, smalto lucido. Marcato “Richard-Ginori Fabbricato in Italia” e con il simbolo grafico della manifattura di S. Cristoforo. Altezza cm 25,5. Accompagnato da un’autentica su foto di Lisa Ponti datata ottobre 2002.

€ 4000 Letteratura: Società Ceramica Richard-Ginori, Ceramiche Moderne d’Arte Richard Ginori, Milano, 1930, p. 110; Ugo La Pietra, Gio Ponti, Rizzoli, Milano, 1995, p. 30.


2082 – GIANFRANCO FRATTINI A “823”revolving bookcase manufactured by BERNINI, 1963. Varnished steel, jacaranda veneer, and leather top. 34.3in. (h) x 27.6 x 27.6. Una libreria girevole “823” per BERNINI, 1963. Acciaio, impiallacciatura in jacaranda, pelle. Cm 87 (h) x 70 x 70.

€ 2800 Letteratura: Domus 413 (aprile 1964), p. d/207, e pubblicità; Ottagono 4 (gennaio 1967), p. 98; Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-2000, Allemandi, Torino, 2003, p. 102.


2083 – GIANFRANCO FRATTINI A “804” desk manufactured by BERNINI, 1961. Walnut wood, brass, and crystal top. 31.5 (h) x 39.4 x 27.6 inches. Un secretaire “804” per BERNINI, 1961. Legno di noce, ottone, cristallo. Cm 80 (h) x 100 x 70.

€ 1100 Letteratura: Ottagono 5 (aprile 1967), p. 80; Ottagono 8 (gennaio 1968), P. 102; Ottagono 30 (settembre 1973), p. 84; Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-2000, Allemandi, Torino, 2003, p. 89.


2084 – FONTANA ARTE A “1990” ceiling light, circa 1962. Satin finished crystal, beveled heavy crystal, lacquered aluminum, and brass. 6.7 (h) x 19.6 x 19.6in. Una lampada a plafone “1990”, circa 1962. Cristallo satinato, cristallo di forte spessore molato, alluminio laccato, ottone. Cm 17 (h) x 50 x 50.

€ 2000 Letteratura: Quaderni Fontana Arte 1, 1962, p. 39; Catalogo Fontana Arte 10, 1967, p. 185.


2085 – BBPR A shelf, performed in triplicate by CUGINI GALIMBERTI, Cantù, 1961. Ash plywood. 40.1 (h) x 48.8 x 11.0 inches. Together with a copy of the original drawing with the author’s stamp.

Una étagère, eseguita in 3 esemplari da CUGINI GALIMBERTI, Cantù, 1961. Multistrato di frassino. Cm 102 (h) x 124 x 28. Accompagnata da una copia dei disegni originali con timbro degli Autori.

€ 1500


2086 – MARELLI & COLICO, Cantù. A coffee table, 1960’s. Walnut wood. 15.7 (h) x 39.4 x 19.7 inches. Un tavolino, anni ’60. Legno di noce. Cm 40 (h) x 100 x 50.

€ 600


2087 – GINO SARFATTI A “586 S” ceiling lamp, 1962. Lacquered aluminum. Diameter of the diffuser 7.9 inches. Una lampada a plafone “586 S”, 1962. Alluminio laccato. Diametro diffusore cm 20.

€ 600 Letteratura: Catalogo Arteluce 1972, p. 27; Marco Romanelli, Sandra Severi, Gino Sarfatti Opere Scelte 1938-1973, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo, 2012, p. 488.

2088 – GUGLIELMO ULRICH A photo frame manufactured by MARELLI & COLICO, Cantù, 1940’s. Maple wood. 19.7 x 15.7 inches. Un portaritratti per MARELLI & COLICO, Cantù, anni ’40. Legno di acero “pommelé”. Cm 50 x 40.

€ 500 Letteratura: Luca Sacchetti, Guglielmo Ulrich, Federico Motta Editore, Milano, 2009, Tavv. 515, 517 a p. 439.


2089 – ETTORE SOTTSASS A “2666” vase manufactured by FONTANA ARTE, 1984. Bevelled Crystal plates coupled with neutral sealants. 17.7 (h) x 5.9 x 5.9 inches. Un vaso “2666” per FONTANA ARTE, 1984. Lastre di vetro piano molate e accoppiate con sigillanti neutri. Cm 45 (h) x 15 x 15.

€ 800 Letteratura: Catalogo “Gli oggetti di Fontana Arte”, 1995, pagine non numerate.


2090 – ETTORE SOTTSASS A “2665” vase manufactured by FONTANA ARTE, 1984. Bevelled Crystal plates coupled with neutral sealants. 16.1 (h) x 9.0 x 3.9 inches. Un vaso “2665” per FONTANA ARTE, 1984. Lastre di vetro piano molate e accoppiate con sigillanti neutri. Cm 41 (h) x 23 x 10.

€ 900 Letteratura: Catalogo “Gli oggetti di Fontana Arte”, 1995, pagine non numerate.


2091 – PIETRO CHIESA A lidded box manufactured by FONTANA ARTE, circa 1938. Walnut wood and bevelled crystal. 2.3 (h) x 5.9 x 3.5 inches. Una scatola per FONTANA ARTE, circa 1938. Legno di noce, cristallo molato. Cm 6 (h) x 15 x 9.

€ 200

2092 – PIETRO CHIESA A lidded box manufactured by FONTANA ARTE, circa 1938. Walnut wood and bevelled crystal. 2.0 (h) x 8.7 x 3.7 inches. Una scatola per FONTANA ARTE, circa 1938. Legno di noce, cristallo molato. Cm 5 (h) x 22 x 9,5.

€ 300


2093 – PIETRO CHIESA A ruler and six paper knives manufactured by FONTANA ARTE, 1930’s Bevelled crystal. Lenght of the ruler 9.8 inches; lenght of the knives: 4.1-6.1 inches. Una riga e sei tagliacarte, anni ‘30. Cristallo molato. Lunghezza riga cm 25; lunghezza tagliacarte da cm 10,5 a cm 15,5.

€ 1500 Letteratura: Domus 71 (novembre 1933), p. 601; Domus 111 (marzo 1937), p. 19; Sergio Montefusco, Fontana Arte Repertorio 1933-1943 dalle immagini dell’epoca,pp. 58,59, The Arting Company, Genova 2012.


2094 – FONTANA ARTE A lidded box, 1950’s. Gilded brass and bevelled crystal. Height 5.9, diameter 7.9 inches. Una scatola, anni ’50. Ottone dorato, cristallo molato. Altezza cm 15, diametro cm 20.

€ 600 Letteratura: Roberto Aloi, L’arredamento moderno quinta serie, Hoepli, Milano, 1952, tav. 149.


2095 – STILNOVO A “1262” hanging lamp, 1960’s. Lacquered metal. Height of the diffuser 11.8, diameter 21.6 inches. Una lampada a sospensione “1262”, anni ’60. Metallo laccato. Altezza diffusore cm 30, diametro cm 55.

€ 800 Letteratura: Catalogo Stilnovo n°10 (1965), p. 4.


2097 – STILNOVO A “1104” hanging lamp, 1960’s. Brass and satin finished opaline glass. Height of the diffuser 11.8, diameter 20.5 inches.

2096 – STILNOVO A “1247” hanging lamp, early 1960’s. Natural lacquered aluminum, satin finished opaline glass, and two original manufacturer’s labels. Una lampada a sospensione “1247”, primi anni ’60. Alluminio naturale e laccato, vetro opalino satinato, due etichette della manifattura. Altezza cm 155,

€ 500 Letteratura: Catalogo Stilnovo n°10 (1965), p. 12.

Una lampada a sospensione “1104”, anni ’60. Ottone, vetro “Triplex Opal” satinato. Altezza diffusore cm 30, diametro cm 52.

€ 600 Letteratura: catalogo Stilnovo n° 11 (ottobre-dicembre 1965), p. 21


2098 – STILNOVO a “1234” hanging lamp, 1960’s. Chrome-plated brass, polished lacquered aluminum, and perspex. Height of the diffuser 4.3, diameter 17.7 inches. Una lampada a sospensione, anni ’60. Ottone cromato, alluminio lucido e laccato, perspex. Altezza diffusore cm 11, diametro cm 45.

€ 500 Letteratura: catalogo Stilnovo n. 11 (1965), p. 12.

2099 – STILNOVO A chandelier, 1950’s. Brass and lacquered aluminum. Height 55.1, diameter 31.5 inches. Un lampadario, anni ’50. Ottone, alluminio laccato. Altezza cm 140, diametro cm 80.

€ 1200 Letteratura: Roberto Aloi, l’Arredamento moderno quarta serie, Hoepli, Milano, 1949, Tav. 199.


2100 - STILNOVO A hanging lamp, 1960’s. Lacquered steel with lacquered aluminum band. Height 9.8, diameter 18.9 inches. Una lampada a sospensione, anni ’60. Metallo laccato. Altezza diffusore cm 25, diametro cm 48.

€ 300


2101 – STILNOVO A “1197” chandelier, 1960’s. Polished lacquered brass and “Triplex Opal” opaline glass, with the manufacturer’s label. Height 50.4, diameter 29.9 inches. Un lampadario “1197”, anni ’60. Ottone lucido e laccato, vetro opalino “Triplex Opal”, etichetta della manifattura. Altezza cm 128, diametro cm 76.

€ 1200 Letteratura: catalogo Stilnovo n°11 (ottobre-dicmbre 1965), p. 18.


2102 – ICO PARISI A sleeping suite for three sisters from Casa R., Como, 1959. Including a structure with three single beds and a wardrobe. Aniline-dyed wood with black lacquered interiors. Structure: 68.9 (h) x 173.2 x 108.3 inches; wardrobe: 68.9 (h) x 98.4 x 25.2. Una camera da letto per tre sorelle per Casa R., Como,, 1959. Comprendente una struttura con tre letti singoli e un armadio a tre ante. Legno tinto all’anilina, interni in lacca nera. Struttura: altezza cm 176, larghezza 440, profondità 275; armadio: Cm 175 (h) x 250 x 64.

€ 5000


2103 – MAX INGRAND Four “1943” wall lamps manufactured by FONTANA ARTE, circa 1961. Varnished metal sheet, brass, frosted bevelled crystal. 17.7in. high, 7.1in. wide, 5.9in. deep. Quattro lampade a parete “1943” per FONTANA ARTE, circa 1961. Lamiera verniciata, ottone, cristallo satinato e molato. Altezza cm 45, larghezza 18, profondità 15.

€ 9000 Letteratura: Quaderno Fontana Arte 6 (1964), p. 93; PierreEmmanuel Martin-Vivier, Max Ingrand Du verre à La Lumière, Norma Editions, Paris, 2009, p. 214.


2104 – Arch. LUCIANO BALDASSARRI Two night tables designed for a Milan residence, 1940’s. Mahogany wood and glass top with reverse-applied coloured paper. 22.0 (h) x 23.6 x 13.4 inches; 22.0 (h) x 47.2 x 13.4 inches. Due comodini, progettati per una residenza milanese, Legno di mogano, vetro con carta colorata retro applicata. Cm 56 (h) x 60 x 34; cm 56 x 120 x 34.

€ 800


2105 – Arch. LUCIANO BALDASSARRI A chest of drawers designed for a Milan residence, 1940’s. Mahogany wood and glass top with reverse-applied coloured paper. 33.5 (h) x 78.7 x 20.9 inches. Una cassettiera disegnata per una residenza milanese, Legno di mogano, vetro con carta colorata retro applicata. Cm 85 (h) x 200 x 53.

€ 2000


2106 – GINO SARFATTI A “2097/30” chandelier manufactured by ARTELUCE, 1958. Chrome-plated brass and steel. Height 26.8, diameter 34.6 inches. Un lampadario “2097/30” per ARTELUCE, 1958. Acciaio e ottone cromati. Altezza cm 68, diametro cm 88.

€ 600 Letteratura: Catalogo Arteluce 1966, p. 53; Domus 411 (febbraio 1964), pubblicità; Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-2000, Allemandi, Torino, 2003, p. 63; Charlotte & Peter Fiell, !000 lights 1878 to 1959, Taschen, Koln, 2005, p. 488; Galerie Christine Diegoni, Gino Sarfatti, Leibovitz, Paris, 2008, p. 77; Marco Romanelli, Sandra Severi, Gino Sarfatti Opere scelte 1938-1973, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo, 2012, p. 473; ; Clément Dirié, Bruno Rousseaud, The Complete Designer’s Lights (1950-1990), Clémence & Didier Krzentowski Editors, Paris, 2012, p. 352.


2107 – FRANCO ALBINI, FRANCA HELG A “LB/10” bookcase manufactured by POGGI, 1958. Walnut wood, walnut wood veneer, and cast aluminum. 85.4 (h) x 35.4 x 14.2 inches. Una libreria “LB/10” per POGGI, 1958. Legno e impiallacciatura di noce, alluminio pressofuso. Cm 217 (h) x 90 x 36.

€ 1200 Letteratura: Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-2000, Allemandi, Torino, 2003, p. 60.


2108 - OSVALDO BORSANI A dining table for ARREDAMENTI BORSANI with four “P38” armchairs manufactured by TECNO, 1954. Table (Mahogany wood and marble top): Height 31.1, diameter 47.2 inches; P38 armchairs: 32.3in. high, 20.1in. wide, 21.3in. deep. Un tavolo con quattro poltroncine “P38” per TECNO, 1954. Tavolo (legno di mogano, marmo): altezza cm 79, diametro cm 120; poltroncine (legno di noce, imbottiture rivestite in tessuto): altezza cm 82, larghezza 53, profondità 54.

€ 1200 Letteratura (poltroncine “P38”): Il libro dell’Arredamento volume secondo, Gorlich, Milano, 1958, sezione 4, p. 34; Giuliana Gramigna, Fulvio Irace, Osvaldo Borsani, Leonardo-Di Luca Ed., Roma, 1992, p. 231; Irene de Guttry, Maria Paola Maino, il mobile italiano degli anni ’40 e ’50, Laterza, Bari, 1992, p. 113; Giampiero Bosoni, Tecno l’eleganza discreta della tecnica.


2109 – ENNIO CHIGGIO A desk manufactured by NIKOL INTERNATIONAL, 1970. Lacquered bent wood and chrome-plated steel. Una scrivania per NIKOL INTERNATIONAL, 1970. Legno curvato laccato, acciaio cromato. Cm 73 (h) x 180 x 180.

€ 1500

Letteratura: Domus 490 (settembre 1970), pubblicità.


2110 – FONTANA ARTE A “Rocks” bookend, circa 1980. Solid rosewood and cut crystal. 3.5 (h) x 5.1 x 4.5 inches. Un reggilibri “Rocks”, circa 1980. Legno di palissandro e cristallo massiccio scalpellato e molato. Cm 9 (h) x 13 x 11,5.

€ 450

2111 – A TABLE LAMP, 1950’s

Brass and lens-shaped bevelled crystal. Height 4.7, diameter 5.9 inches.

UNA LAMPADA DA TAVOLO,

anni ’50. Ottone, cristallo molato a lente. Altezza cm 12, diametro cm 15.

€ 1200


2112 – MAX INGRAND A “2082” wall lamp manufactured by FONTANA ARTE, circa 1961. Nickel-plated brass, frosted lateral glasses, and cut crystals. 21.3in. high, 6.5in. wide, 5.1in. deep. Una lampada a parete “2082” per FONTANA ARTE, circa 1961. Ottone nichelato, vetri laterali satinati, cristalli con bordo strappato. Altezza cm 54, larghezza 16,5, profondità 13.

€ 2000 Letteratura: Quaderni Fontana Arte 1 Fontana Arte Illuminazione, 1961, p. 56.


2113 – DUILIO BERNABE’ (DUBE’) A center table made for FONTANA ARTE, 1960’s. Shaped curved reverse-painted crystal, marked “Dubé + Fontana Arte”. Cristallo sagomato curvato retro dipinto. Supporto in metallo verniciato. Firmato “*Dubé + Fontana Arte *” Diametro cm 52.

€ 2000


2114 – GIO PONTI A desk for the Pirelli offices, Milan, manufactured by RIMA, 1955. Chrome-plated steel and walnut veneered wood. 29.7 (h) x 74.8 x 33.5 inches. Una scrivania per gli uffici Pirelli, Milano, produzione RIMA, 1955. Acciaio cromato, impiallacciatura di legno di noce. Cm 75,5 (h) x 190 x 85.

€ 1600 Letteratura: Domus 314 (gennaio 1956), p. 56; Domus 323 (ottobre 1956), p. 41; Domus 324 (novembre 1956), rassegna; Irene de Guttry, Maria Paola Maino, Il mobile italiano degli anni ’40 e ’50, Laterza, Bari, 1992, p. 252; Ugo La Pietra, Gio Ponti, Rizzoli, Milano, 1995, p. 267; Laura Falconi, Gio Ponti interni oggetti disegni, Electa, Milano, 2004, p. 176; Germano Celant, Espressioni di Gio Ponti, TriennaleElecta, Milano, 2011, p. 106, fig. 169.


2115 – ANGELO LELII An extendable sliding “wall lamp manufactured by ARREDOLUCE, 1950’S. Brass and lacquered aluminum with original manufacturer’s label. Maximum lenght 47.2, diameter of the diffuser 18.9 inches. Una lampada a parete a saliscendi per ARREDOLUCE, anni ’50. Ottone, alluminio laccato, braccio telescopico, etichetta della manifattura. Lunghezza massima del braccio cm 120; diametro diffusore cm 48.

€ 2000


2116 – FRANCO ALBINI, FRANCA HELG A “MB 48” sideboard manufactured by POGGI, 1963. Walnut wood. 30.7 (h) x 77.9 x 18.9 inches. Una credenza “MB 48” per POGGI, 1963. Legno di noce. Cm 78 (h) x 198 x 48.

€ 2000 Letteratura: Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-1980, Mondadori, Milano, 1985, p. 197.


2117 – ETTORE SOTTSASS A “Schiavona” cup made by VISTOSI, 1974. (Limited edition of 250 pieces) marked “E Sottsass 203/250 Vistosi” Height 7.9, diameter 8.7 inches. Una coppa “Schiavona”, esecuzione VISTOSI, 1974 (edizione llimitata 250 copie). Marca incisa “E Sottsass 203/250 Vistosi”. Altezza cm 20, diametro cm 22.

€ 1000 Letteratura: Marino Barovier, Bruno Bischofberger, Milco Carboni, Sottsass Glass Works, Links for Publishing, Dublin, 1998, Tav. 23 e p. 150.


2118 – DINO MARTENS An “Oriente” cup made by AURELIANO TOSO, 1950’s. 2.4 (h) x 7.3 x 6.4 inches. Una coppa “Oriente” per AURELIANO TOSO, anni ’50. Residuo di etichetta parzialmente leggibile. Cm 6 (h) x 18,5 x 16,3.

€ 900


2119 – MAX INGRAND Un lampadario “1563 A”, circa 1955. Cristallo colorato curvato, ottone. Altezza cm 51, diametro cm 129. A “1563 A” chandelier, circa 1955. Curved coloured crystal and polished brass. Height 20.1in., diameter 50.8in.

€ 20000 Letteratura: Domus 298 (settembre 1954), pubblicità; Domus 312 (novembre 1955), rassegna; Rathbone Holme, Kathleen Frost, Decorative Art, The Studio year book vol. 46, 1956-57, The Studio Publications, London, p. 127; Quaderni Fontana Arte n°1, 1962, p. 25; Quaderni Fontana Arte n°10 (1967), p. 23; Franco Deboni, Fontana Arte Gio Ponti, Pietro Chiesa, Max Ingrand, Allemandi, Torino, 2012, Tav. 308.


2120 – STUDIO JOB, Antwerp A “Overgrows with roses” table, 2005. Marquetery work, bronze. 29.9 (h) x 89.0 x 39.4 inches. Un tavolo “Overgrows with roses, 2005. Tarsia su legno, bronzo. Cm 76 (h) x 226 x 100

€ 15000


2121 – GINO SARFATTI A “2133” hanging lamp manufactured by ARTELUCE, 1972. Varnished steel, lacquered aluminum, and original manufacturer’s label. Diameter 24.8 inches. Una lampada a sospensione “2133” per ARTELUCE, 1972. Acciaio laccato, alluminio laccato, etichetta della manifattura. Diametro cm 63.

€ 250 Letteratura: Marco Romanelli, Sandra Severi, Gino Sarfatti opere scelte 1938-1973, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo, 2012, p. 477.


2122 – ICO PARISI A desk with its armchair manufactured by M.IM., 1960’s. Desk (teak wood veneer, nickel-plated steel): 28.3 (h) x 70.9 x 35.4 inches; armchair (cast aluminum, bent plywood, and leather upholstery): 36.2in high, 28.3in. wide, 27.6in. deep. Una scrivania e una poltroncina per M.I.M., anni ’60. Scrivania (lastronatura di legno di teak, acciaio nichelato): cm 72 (h) x 180 x 90; poltroncina (alluminio pressofuso, compensato curvato, imbottiture rivestite in pelle): altezza cm 92, larghezza 72, profondità 70.

€ 2500


2123 – PAOLO BUFFA A console, late 1940’s. Rosewood, rosewood veneer, brass, and Carrara marble. 37.4 (h) x 70.9 x 11.8 inches. Una console, fine anni ’40. Legno e impiallacciatura di palissandro, ottone, marmo di Carrara. Cm 95 (h) x 180 x 30.

€ 2400 Letteratura (un modello simile): Roberto Aloi, L’arredamento moderno quarta serie, Hoepli, Milano, 1949, Tav. 583.


2124 – ETTORE SOTTSASS A “Y27” lidded box from the “Yantra di terracotta” series manufactured for DESIGN CENTRE (POLTRONOVA), 1969. Glazed ceramic. Marked “Sottsass Y27”. 5.5 (h) x 7.1 x 7.1 inches. Una scatola “Y 27” della serie “Yantra di terracotta” per DESIGN CENTRE (POLTRONOVA), 1969. Marcata “Sottsass Y27” Cm 14 (h) x 18 x 18.

€ 700 Letteratura: Catalogo “Yantra di terracotta”, Design Centre, Poltronova, 1969; Fulvio Ferrari, Ettore Sottsass tutta la ceramica, Allemandi, Torino, 1996, p. 171.

2125 – DINO MARTENS A “Bottiglia sirventese” of the “Oriente” series made for PAULY & C., 1950’s. WIth a Pauly & C. label inscribed “Martens 36598”. Small chip at the top of the manufact. Height 15 inches. Una “Bottiglia sirventese” della serie “Oriente” per PAULY & C., anni ’50. Etichetta di Pauly & C. “Martens 36598”. Piccola sbeccatura alla bocca. Altezza cm 38.

€ 2500 Letteratura: Marc Heiremans, Dino Martens Muranese Glass Designer 1922-1963, Arnoldsche Art Publishers, Stuttgart, 1999, pp. 70, 119.


2126 – ICO E LUISA PARISI A dining table, late 1940’s. Rosewood, and rosewood veneered wood. Height 30.7, diameter 57.1 inches. Un tavolo da pranzo, anni ’50. Legno e impiallacciatura di palissandro. Altezza cm 78, diametro cm 145.

€ 6000 Letteratura (un tavolo ellittico simile): Domus 229 (luglio-agosto 1948), p. 22.


2127 – ANGELO LELII A floor lamp manufactured by ARREDOLUCE, 1950’s. Marble, varnished steel, brass, and frosted glass, with its original switch impressed “Made in Italy Arredoluce Monza”. Height 72.8 inches. Una lampada da terra per ARREDOLUCE, anni ’50. Marmo, ferro verniciato, ottone, vetro satinato. Interruttore originale marcato “Made in Italy Arredoluce Monza”. Altezza cm 185.

€ 1200


2128 – CARLO BUGATTI A wall-mounted cabinet, early 20° century. Polished wood with bone and brass inlaids, embossed lacquered copper. 55.1 (h) x 20.9 x 10.6 inches. Un mobile pensile, inizi ‘900. Legno lucidato con intasrsi in osso e ottone, rame sbalzato e laccato. Altezza cm 140, larghezza 53, profondità 27.

€ 2500


2129 – MAX INGRAND A “2259” hanging lamp manufactured by FONTANA ARTE, circa 1962. Pair of ground crystal forms with opaque hollows and steel oxidized brass. Total height of the lamp 35 inches. Una lampada a sospensione “2259” per FONTANA ARTE, circa 1962. Coppia di cristalli sagomati alla mola con scavi opachi, montatura di ottone ossidato canna di fucile. Altezza totale apparecchio cm 89.

€ 3000 Letteratura: Quaderni Fontana Arte n°2, 1962, p. 50; Roberto Aloi, L’arredamento moderno settima serie, Hoepli, Milano, 1964, p. 69; Catalogo Fontana Arte 1967, p. 85; Charlotte & Peter Fiell, 1000 lights 1878 to 1959, Taschen, 2005, p. 481.


2130 – MAX INGRAND A “2259” hanging lamp manufactured by FONTANA ARTE, circa 1962. Pair of ground crystal forms with opaque hollows and steel oxidized brass. Total height of the lamp 37.4 inches. Una lampada a sospensione “2259” per FONTANA ARTE, circa 1962. Coppia di cristalli sagomati alla mola con scavi opachi, montatura di ottone ossidato canna di fucile. Altezza totale apparecchio cm 95.

€ 3000 Letteratura: Quaderni Fontana Arte n°2, 1962, p. 50; Roberto Aloi, L’arredamento moderno settima serie, Hoepli, Milano, 1964, p. 69; Catalogo Fontana Arte 1967, p. 85; Charlotte & Peter Fiell, 1000 lights 1878 to 1959, Taschen, 2005, p. 481.


2131 – ICO PARISI Two wall mounted night tables for the Lorena Hotel, Grosseto, manufactured by BERNINI, 1962. Mahogany wood, laminated, and a wall lamp made by GRECO, Milan. Both marked on the back side with a Bernini stamp. 27.5 (h) x 27.5 x 16.9 inches. Due comodini per l’Hotel Lorena, Grosseto, produzione BERNINI, 1962 Legno di mogano, laminato plastico, lampada di GRECO, Milano, marcati sul retro con il timbro Bernini. Cm 70 (h) x 70 x 43.

€ 800


2132 - CARLO SCARPA An “a pennellate” glass vase made by VENINI, 1942, “3641” model of the Blue Catalogue. Slightly iridescent surface, acid stamp “venini murano” hardly readable. Height 9.7 inches. Un vaso di vetro “a pennellate” per VENINI, 1942. Modello “3641” del Catalogo Blu. Superficie lievemente iridescente, marca all’acido “venini murano” difficilmente leggibile. Altezza cm 24,8

€ 6000 Letteratura: Marino Barovier, Carlo Scarpa i vetri di un architetto, Skira, Milano, 1997, pp. 178, 223; Tavola 47 del Catalogo Blu Venini in Franco Deboni, I vetri Venini La storia, gli artisti, le tecniche, Allemandi, Torino, 2007, Tav. 102; Franco Deboni, I vetri Venini Catalogo 1921/2007, Allemandi, Torino, 2007, Tav. 102; Marino Barovier, Carlo Scarpa Venini 1932-1947, Skira, Milano, 2012, p. 435.


2133 – MAX INGRAND A table lamp manufactured by FONTANA ARTE, circa 1955. Lacquered cast aluminum, brass, and lens-shaped bevelled crystal, with its original material shade. Height 24 inches. Una lampada da tavolo per FONTANA ARTE, circa 1955. Fusione di alluminio laccato, ottone, cristallo molato a lente, paralume in tessuto originale. Altezza cm 61.

€ 20000 Letteratura: Rathbone Holme, Kathleen Frost, Decorative Art, The Studio year book vol. 46, 1956-57, The Studio Publications, London, p. 122; Pierre-Emmanuel Martin-Vivier, Max Ingrand Du verre à la lumière, Norma Editions, Paris, 2009, pp. 193, 195; Franco Deboni, Fontana Arte Gio Ponti, Pietro Chiesa, Max Ingrand, Allemandi, Torino, 2012, Tav. 363.


2134 – PAOLO BUFFA A console with its mirror manufactured by SERAFINO ARRIGHI, Cantù, 1950’s. Roswood veneered wood, onyx, lacquered gilded wood. Console: 42.5 (h) x 44.1 x 13.0 inches; mirror: 59 x 29.5 inches. Una console con specchiera, esecuzione ARRIGHI, Cantù, anni ’50. Impiallacciatura di palissandro, onice, legno laccato e dorato. Console: cm 108 (h) x 112 x 33; specchiera: cm 150 x 75.

€ 3500


2135 – ANGELO LELII A “12377” (“Cavalletto”) floor lamp manufactured by ARREDOLUCE, 1960’s. Brass and lacquered aluminum. 77.9in. high. Una lampada da terra “12377” (“Cavalletto”) per ARREDOLUCE, anni ’60. Ottone, alluminio laccato. Altezza cm 198.

€ 2000 Letteratura: schede catalogo Arredoluce anni ’70.


2136 – ERCOLE BAROVIER An ornamental twig made by VETRERIA ARTISTICA BAROVIER & C., 1930. “Primavera” Glass with blwck glass pedestal. Some repaired breakings. Height 15.7 inches. Un ramoscello ornamentale per VETRERIA ARTISTICA BAROVIER & C., 1930. Vetro “Primavera” con piedistallo in vetro nero. Alcune rotture incollate. Altezza cm 40.

23 Ottobre 2006 - Sold

€ 15000 Letteratura: Marina Barovier, L’arte dei Barovier vetrai di Murano 1866-1972, Arsenale, Venezia, 1993, p. 90

28 Ottobre 2009 - Sold

12 Aprile 2010 - Sold

18 Aprile 2013 - Sold


2137 – A CEILING LAMP, 1950’s. Lacquered aluminum. Height 5,9, diameter 22 inches.

UNA LAMPADA A PLAFONE,

anni ’50. Alluminio laccato. Altezza cm 15, diametro cm 56.

€ 800

2138 – GINO SARFATTI Three “142” wall lamps manufactured by ARTELUCE, 1958. Natural lacquered aluminum. 7.1in. high, 7.1in. wide, 7.9in. deep. Tre lampade a parete “142” per ARTELUCE, 1958. Alluminio laccato e naturale. Altezza cm 18, larghezza 18, profondità 20. Un attacco a parete è stato perso.

€ 700 Letteratura: Domus 414 (maggio 1964), pubblicità; Catalogo Arteluce 1966, p. 10; Giuliana Gramigna, Rpertorio 1950-2000, Allemandi, Torino, 2003, p. 63; Marco Romanelli, Sandra Severi, Gino Sarfatti Opere scelte 19381973, Silvana Editoriale, Cinisello Balsamo, 2012, p. 398.


2139 – A FLOOR LAMP, 1950’s. Marble, varnished steel, brass, and lacquered aluminum. Height 72.8 inches. UNA LAMPADA DA TERRA, anni ’50. Marmo, ferro verniciato, ottone, alluminio laccato. Altezza cm 185. € 500


2140 – FRANCO ALBINI An early prototype of the “Mitragliera” floor lamp, circa 1936-1940. Cherry wood, brass, and aluminum projector. Maximum height 51.2, maximum lenght 59 inches. Un prototipo della lampada “Mitragliera”, circa 1936-1940. Legno di ciliegio, ottone, alluminio. Altezza massima cm 130, lunghezza massima cm 150.

€ 15000 Letteratura: Federico Bucci, Fulvio Irace, Zero gravity Franco Albini Costruire la modernità, Electa Triennale, Milano, 2006, p. 265; Giampiero Bosoni, Federico Bucci, Il design e gli interni di Franco Albini, Electaarchitettura, Mlano, 2009, p. 125.


2141 – A RATIONALIST BOOKCASE, 1940’s.

Varnished steel tube, brass, and rosewood veneered wood. 122 (h) x 56.3 x 13.4 inches.

UNA LIBRERIA RAZIONALISTA,

anni ’40. Ferro verniciato, ottone, impiallacciatura di palissandro. Altezza cm 310, larghezza 143, profondità 34.

€ 1500


2142– ANGELO LELII A ceiling light manufactured by ARREDOLUCE, 1950’s. Brass and satin finished opaline glass. 8.7 (h) x 51.2 x 27.6 inches. Una lampada a plafone per ARREDOLUCE, anni ’50. Ottone, vetro opalino satinato. Cm 22 (h) x 130 x 70.

€ 2000


2143 – OSVALDO BORSANI A card table manufactured by ARREDAMENTI BORSANI, 11940’s. Onyx, walnut wood and parchment top with inlaid figures signed “ANZANI L.” Height 29.9, diameter 43.3 inches. Un tavolo da gioco per ARREDAMENTI BORSANI, anni ’40. Onice, legno di noce, piano rivestito in pergamena con figure intarsiate Firmate “Anzani L:”. Altezza cm 76, diametro cm 110.

€ 1500


2144 – GIO PONTI A “Grottesca” Urn (195 S model, 127 E pattern) manufactured by RICHARD-GINORI, 1925. Decorated porcelain. Signed “gioponti 1925”. Restorations. Height 19.7 inches. Un’urna “Grottesca” (Modello 195 S, decoro 127 E) per RICHARD-GINORI,1925. Porcellana decorata. Firmata “gioponti 1925”. Restauri. Altezza cm 50.

€ 10000 Letteratura: Società Ceramica Richard-Ginori, Ceramiche Moderne d’Arte Richard Ginori, Milano, 1930, p. 28; Paolo Portoghesi, Anty Pansera, Gio Ponti alla manifattura di Doccia, SugarCo, Milano, 1982, p. 55; Ugo La Pietra, Gio Ponti, Rizzoli, Milano, 1995, p. 28.


2145 - GIO PONTI, EMILIO LANCIA A dining table with four chairs manufactured by DOMUS NOVA, late 1920’s-early 1930’s. Walnut wood, walnut root veneered wood, and fabric upholstery. Table: 34.6 (h) x 49.2 x 37.4 inches; chairs: 34.6in. high, 18.9in. wide, 17.7in. deep. Together with an authenticity certificate by the Gio Ponti Archives.

Un tavolo e quattro sedie per DOMUS NOVA, fine anni ’20-inizi ’30. Legno di noce, legno impiallacciato in radica di noce, imbottiture rivestite in tessuto. Tavolo: cm 78 (h) x 125 x 95; sedie: altezza cm 88, larghezza 48, profondità 45. Expertise Gio Ponti Archives n°1287/000

€ 3000


2146 – OSVALDO BORSANI A bed manufactured by ARREDAMENTI BORSANI, early 1950’s. Brass, lacquered bent sheet steel, and cast brass panels made by ARNALDO and GIO POMODORO. 29.9in. high, 69.3in. wide, 81.1in. long. Un letto per ARREDAMENTI BORSANI, inizi anni ’50. Ottone, piatto di acciaio laccato, formelle in fusione di ottone Di ARNALDO e GIO POMODORO. Altezza cm 76, larghezza 176, lunghezza 206.

€ 5500 Letteratura: Roberto Aloi, l’arredamento moderno settima serie, Hoepli, Milano, 1964, p.295.


seating

Thursday 31th October 2013 - 6.30pm


Aste Boetto

Selected seating Genova, Gioved ì 31 Ottobre 2013 ore 18.30 Genoa, Thursday 31th October 2013 6.30 p.m.

Esposizione/Viewing Venerd ì Sabato Domenica Luned ì

25 Ottobre 26 Ottobre 27 Ottobre 28 Ottobre

10.00 - 12.30 / 15.00 - 19.00 10.00 - 19.00 10.00 - 19.00 10.00 - 12.30 / 15.00 - 19.00


2147 – A SOFA, 1950’s. Wood structure and material upholstery. 43.3in. high, 59.0in. wide, 23.6in. deep. UN SOFA, anni ’50. Struttura in legno, imbottitura rivestita in tessuto. Altezza cm 110, larghezza 150, profondità 60.

€ 1500


2148 – TWO ARMCHAIRS, 1950’s.

Wood structure with vinyl and matrial upholstery. 33.1in. high, 27.6in. wide, 29.5in. deep.

DUE POLTRONE, anni ’50. Struttura in legno, imbottitura rivestita in panno e skai. Altezza cm 84, larghezza 70, profondità 75. € 800


2149 – MARIO BELLINI Two “Cab 413” armchairs manufactured by CASSINA, 1979. Steel tube and leather. Due poltroncine “Cab 413” per CASSINA, 1979. Struttura in tubo di acciaio, rivestimento in cuoio. Altezza cm 82, larghezza 60, profondità 60.

€ 500 Letteratura: Pier Carlo Santini, Gli anni del design italiano. Ritratto di Cesare Cassina, Electa, Milano, 1981, pp. 113, 115; Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-2000, Allemandi, Torino, 2003, p. 247; Giampiero Bosoni, Made in Cassina, Skira, Milano, 2008, p. 236.1856-60.


2150 – PAOLO BUFFA A desk armchair manufactured by SERAFINO ARRIGHI, Cantù, 1950’s. Cherry wood and fabric upholstery. 39.4in. high, 23.6in. wide, 24.4in. deep. Una poltrona da scrivania, esecuzione ARRIGHI, Cantù, anni ’50. Legno di ciliegio, imbottitura rivestita in tessuto. Altezza cm 100, larghezza 60, profondità 62.

€ 900


2151 – PAOLO BUFFA An armchair, 1950’s. Wood structure and original fabric upholstery. 37.8in. high, 32.3in. wide, 30.7in. deep. Una poltrona, anni ’50. Struttura in legno, imbottitura rivestita con il tessuto originale. Altezza cm 96, larghezza 82, profondità 80.

€ 800 Letteratura: Franco Grigioni, Arredamento, Gorlich, Milano, 1956, Tavv. 344, 345; Roberto Rizzi, Michele Marelli, Massimo Novati, I mobili di Paolo Buffa, Centro Legno Arredo Cantù, 2001, p. 103.


2152 – CARLO DE CARLI Two “802” armchairs manufactured by CASSINA, 1954. Wood structure, foam rubber on elastic straps, and original “Vipla” and velvet upholstery. 29.5in. high, 27.6in. wide, 31.5in. deep. Due poltrone “802” per CASSINA, 1954. Struttura in legno, imbottitura in gommapiuma su nastri elastici, rivestimento in “Vipla” e velluto. Altezza cm 75, larghezza 70, profondità 80.

€ 2700 Letteratura: Domus 320 (luglio 1956), pubblicità Vipla; Pier Carlo Santini, Gli anni del design italiano, Ritratto di Cesare Cassina, Electa, Milano, 1981, p. 109; Irene De Guttry, Maria Paola


2153 – AFRA E TOBIA SCARPA A set of six “Pigreco” armchairs manufactured by GAVINA, 1959. Bent stratified teak wood and material upholstery. 24.0in. high, 21.6in. wide, 16.9in. deep. Sei poltroncine “Pigreco” per GAVINA, 1959. Legno di teak lamellare curvato, imbottiture rivestite in tessuto. Altezza cm 61, larghezza 55, profondità 43.

€ 600 Letteratura : Domus 385 (dicembre 1961), p. 10; Domus 395 (novembre 1962), p. 47; Domus 398 (gennaio 1963), p. d/95; Antonio Piva, Afra e Tobia Scarpa Architetti e Designers, Mondadori, Milano, 1985, pp. 40, 135; Virgilio Vercelloni, L’avventura del design: Gavina, Jaca Book, Milano, 1989, Tav. 27; Accademia di Belle Arti di Brera, Dino Gavina Ultrarazionale Ultramobile, Editrice compositori, Milano, 1998, p. 165; Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-2000, Allemandi, Torino, 2003, p. 52.


2154 – PAOLO BUFFA Two armchairs, 1950’s Cherry wood and wovwen cane. 30.7in. high, 31.1in. wide, 23.2in. deep. Due poltrone, anni ’50. Legno di ciliegio e canna d’India. Altezza cm 78, larghezza 79, profondità 59.

€ 2000 Letteratura: Roberto Rizzi, Michele Marelli, massimo Novati, I mobili di Paolo Buffa, Centro Legno Arredo Cantù, 2001, p. 103.


2155 – TOM DIXON A “Fat Chair” manufactured by CAPPELLINI INTERNATIONAL, 1991. Varnished steel and woven straw. 35.8in. high, 36.6in. wide, 29.5in. deep. Una poltrona “Fat Chair” per CAPPELLINI INTERNATIONAL, 1991. Tondino di ferro verniciato, paglia intrecciata. Altezza cm 91, larghezza 93, profondità 75. € 500 Letteratura: Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-2000, Allemandi, Torino, 2003, p. 449.


2156 – CARLO HAUNER, MARTIN HEISLER An armchair and a bench manufactured by FORMA, circa 1960. Varnished steel and bent teak plywood. Armchair: 28.3in high, 27,6in. wide, 31.5in. deep; bench: 14.2 (h) x 55.1 x 18.9 inches. Una poltrona e una panchetta per FORMA, circa 1960. Ferro verniciato, compensato curvato di teak, cuscini mobili. Poltrona: altezza cm 72, larghezza 70, profondità 80; panchetta: altezza cm 36, larghezza 140, profondità 48.

€ 1800 Letteratura: Domus 362 (gennaio 1960), pubblicità.


2157 – TWO ARMCHAIRS, 1950’s. Wood structure and fabric upholstery. 39.4in. high, 27.6in. wide, 31.5in. deep. DUE POLTRONE, anni ’50.

Struttura in legno, imbottiture rivestite in tessuto. Altezza cm 100, larghezza 70, profondità 80.

€ 1000


2158 – CARLO DE CARLI Two “802” armchairs manufactured by CASSINA, 1954. Wood structure, foam rubber on elastic straps, and upholstery remade with 1950’s material. 29.5in. high, 27.6in. wide, 31.5in. deep. Due poltrone “802” per CASSINA, 1954. Struttura in legno, imbottitura in gommapiuma su nastri elastici, tappezzeria rinnovata con tessuto d’epoca. Altezza cm 75, larghezza 70, profondità 80.

€ 2400 Letteratura: Domus 320 (luglio 1956), pubblicità Vipla; Pier Carlo Santini, Gli anni del design italiano, Ritratto di Cesare Cassina, Electa, Milano, 1981, p. 109; Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-2000, Allemandi, Torino, 2003, p. 34.


2159 – ICO E LUISA PARISI Four chairs manufactured by ARIBERTO COLOMBO, 1945. Mahogany wood and fabric upholstery. 36.2in. high, 17.3in. wide, 17.3in. deep. Quattro sedie per ARIBERTO COLOMBO, 1945. Legno di mogano, imbottiture rivestite in tessuto. Altezza cm 92, larghezza 44, profondità 44.

€ 600 Letteratura: Flaminio Gualdoni, Ico Parisi & Architecture, Nuova Alfa Editoriale, Modena, 1990, p. 194; Giuliana Gamigna, Repertorio 1950-2000, Allemandi, Torino, 2003, p. 19;


2160 – JOE COLOMBO Two swivel “Elda” armchairs manufactured by COMFORT, 1963. Fiberglass and leather upholstery. 38.2in. high, 37.0in. wide, 36.2in. deep. Due poltrone girevoli “Elda” per COMFORT, 1963. Vetroresina, imbottitura rivestita in pelle. Altezza cm 97, larghezza 94, profondità 92.

€ 3000 Letteratura: Domus 432 (novembre 1965), p. 33; Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-2000, Allemandi, Torino, 2003, p. 114; Vitra Design Museum, La triennale di Milano, Joe ColomboInventing the Future, Skira, Milano, 2005, p. 144.


2161 – ALESSANDRO MENDINI A “Terra numero due” chair manufactured by BRACCIODIFERRO, 1974. Plexiglass. 34.1in. high, 15.2in. wide, 14.4in. deep. Una sedia “Terra numero due” per BRACCIODIFERRO, 1974. Plexiglass. Altezza cm 86,5, larghezza 38,5, profondità 36,5.

€ 1500 Lettetatura; Rosamaria Rinaldi, Alessandro Mendini Progetto infelice, Ricerche Design Editrice, Milano, 1983, p. 79; Giampiero Bosoni, Made in Cassina, Skira, Milano, 2008, p. 241.


2162 – ALESSANDRO MENDINI A “Terra numero due” chair manufactured by BRACCIODIFERRO, 1974. Plexiglass (Two grains). Marked “Sedia Terra Alessandro Mendini Produzione Bracciodiferro SRL Genova Italia. Prima serie di 800 esemplari Esemplare n°015” 31.9in. high, 15in. wide, 14.2in. deep. Una sedia “Terra numero due” per BRACCIODIFERRO, 1974. Plexiglass (due venature). Etichetta: “Sedia Terra Alessandro Mendini Produzione Bracciodiferro SRL Genova Italia Prima serie di 800 esemplari, Esemplare n°015” Altezza cm 81, larghezza 38, profondità 36.

€ 1500 Lettetatura; Rosamaria Rinaldi, Alessandro Mendini Progetto infelice, Ricerche Design Editrice, Milano, 1983, p. 79; Giampiero Bosoni, Made in Cassina, Skira, Milano, 2008, p. 241.


2163 – MARELLI & COLICO, Cantù. An armchair, 1950’s. Walnut wood and material upholstery. 30.7in. high, 23.6in. wide, 27.6in. deep. Una poltrona, anni ’50. Legno di noce, imbottitura rivestita in tessuto. Altezza cm 78, larghezza 60, profondità 70.

€ 400


2164 – CARLO DE CARLI Six “108” chairs manufactured by CASSINA, 1960. Walnut wood and material upholstery. 32.7in. high, 17.3in. wide, 17.3in. deep. Sei sedie “108” per CASSINA, 1960. Legno di noce, imbottiture rivestite in tessuto. Altezza cm 83, larghezza 44, profondità 44.

€ 800 Letteratura: Domus 373 (dicembre 1960), p. 22; ;Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-1980, Mondadori, Milano, 1985, p. 171. Giampiero Bosoni, Made in Cassina, Skira, Milano, 2008, P. 164.


2165 – IGNAZIO GARDELLA Two “Digamma” armchairs manufactured by GAVINA, 1957. Steel structure, cast brass feet, velvet upholstery (signs of wear), and upholstered flexible armrests. 33.5in. high, 28.3in. wide, 31.5in. deep; Due poltrone reclinabili ” Digamma” per GAVINA, 1957. Struttura di acciaio, piedini in fusione di ottone, sedile, schienale e braccioli imbottiti rivestiti in velluto di cotone, con segni di usura. Cm 87 (h) x 70 x 80.

€ 10000 Letteratura: Domus 330 (maggio1957), p. 43; A. V., Forme nuove in Italia, Bestetti, Roma, 1962, p. 55; James P. Morris, Il nuovo arredamento, Editoriale Metro, Milano, 1964, p. 59; Centro Kappa ,Il Design italiano degli anni cinquanta, Ricerche Design Editrice, Milano, 1985, P.122; Virgilio Vercelloni, L’avventura del design: Gavina, Jaca Book, Milano, 1987, fig.7; Irene de Guttry, Maria Paola Maino, Il mobile Italiano degli anni ’40 e ’50, Laterza, Bari, 1992 p.179; Accademia delle Belle Arti di Brera, Dino Gavina Ultrarazionale Ultramobile, Editrice Compositori, Milano, 1998, p.39 e 163; Giampiero Bosoni, Francesca Picchi, Marco Strina, Nicola Zanardi, Brevetti del design italiano, 1964-1965, Electa, Milano, 2000, p.75; Giuliana Gramigna, Repertorio 19502000, Allemandi, Torino, 2003, p.50.


2166 – TWO ARMCHAIRS AND A SOFA,

1950’s. Wood structure and velvet upholstery. Armchairs: 32.3in. high, 32.3in. wide, 32,3in. deep; sofa: 32.3in. high, 78.7in.wide, 32.3in. deep.

DUE POLTRONE E UN SOFA, anni ‘50

Strutture in legno, imbottiture rivestite in velluto. Poltrone: altezza cm 82, larghezza 82, profondità 82; sofa: altezza cm 82, larghezza 200, profondità 82.

€ 2500


2167 – GREGOTTI MENEGHETTI E STOPPINO Six “Cavour” chairs manufactured by SIM, 1960. Bent stratified wood and material upholstery. 33.8in. high, 18.9in. wide, 21.3in. deep. Sei sedie “Cavour” per SIM, 1960. Legno lamellare e rivestimento in tessuto. Altezza cm 86, larghezza 48, profondità 54.

€ 1200 Letteratura: D. Baroni, Giotto Stoppino dall’architettura al design, Electa, Milano, 1983, pag. 55, Fig. 62; Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-1980, Mondadori, Milano, 1985, p. 155.


2168 – FRANCO ALBINI A “Fiorenza” armchair manufactured by ARFLEX, rare example that can be dated 1957. Solid rosewood and fabric upholstery. 40.9in. high, 31.5in. wide, 31.5in. deep. Una poltrona “Fiorenza” per ARFLEX, 1953 (raro esemplare databile 1957-1958). Struttura in palissandro massiccio, imbottitura rivestita in tessuto. Altezza cm 104, larghezza 80, profondità 80.

€ 1500 Letteratura: Domus 338 (gennaio 1958), P. 31.


2169 – CESARE LEONARDI, FRANCA STAGI A “Ribbon” chair manufactured by ELCO, 1969. Chrome-plated steel and fiberglass. 25.6in. high, 35.4in. wide, 27.6in. deep. Una poltrona “Ribbon” per ELCO, 1969. Acciaio cromato, vetroresina. Altezza cm 65, larghezza 90, profondità 70.

€ 2900 Letteratura: Domus 472 (marzo 1969), p. 32.


2170 – CARLO DE CARLI Two “P36” (“Crossbow”) armchairs manufactured by TECNO, 1957. Varnished steel elastic structure and fabric upholstery. 28.3in. high, 23.2in. wide, 24.4in. deep. Due poltrone “P36” (“Balestra”) per TECNO, 1957 (Gran Premio alla XI Triennale, 1957). Struttura elastica di acciaio verniciato, sedile e schienale rivestiti in tessuto. Etichetta della manifattura. Altezza cm 72, larghezza 59, profondità 62.

€ 2000 Letteratura: Domus 371 (ottobre 1960), p. 13; Domus 386 (gennaio 1962), p. 45; Roberto Aloi, L’arredamento moderno settima serie, Hoepli, Milano, 1964, p. 111; Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-1980, Mondadori, Milano, 1985, p. Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-2000, Allemandi, Torino, 2003, p. 50; Giampiero Bosoni, Tecno L’eleganza discreta della tecnica, Skira, Milano, 2011, p. 86.


2171 – MARCO ZANUSO One “Lady” armchair manufactured by ARFLEX, 1951. Steel structure, brass legs, foam rubber on elastic straps, and original velvet upholstery. 31.5in. high, 29.9in. wide, 31.5in. deep. Una poltrone “Lady” per ARFLEX, 1951. Struttura metallica, imbottitura in gommapiuma su nastrocord, rivestimento originale in velluto. Altezza cm 80, larghezza 76, profondità 80.

€ 1500 Letteratura: Domus 261 (settembre 1951), p. 23; Gillo Dorfles, Marco Zanuso designer, Editalia, Roma, 1971, p. 19; Centrokappa, Il design italiano degli anni ’50, Ricerche Design Editrice, Milano, 1985, p. 135; Irene de Guttry, Maria Paola Maino, Il mobile italiano degli anni ’40 e ’50, Laterza, Bari, 1992, p. 282; Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-2000, Allemandi, Torino, 2003, p. 25.


2172 – PAOLO BUFFA Six chairs, 1950’s. Oak wood and fabric upholstery. 40.2in. high, 18.9in. wide, 18.1in. deep. Sei sedie, anni ’50. Legno di rovere, imbottiture rivestite in tessuto. Altezza cm 102, larghezza 48, profondità 46.

€ 700 Letteratura: Roberto Rizzi, Michele Marelli, massimo Novati, I mobili di Paolo Buffa, Centro Legno Arredo Cantù, 2001, p. 103.


2173 – GIANNI OSGNAC An “Onda” lounge chair shaped by the Artist from. Polyurethane foam to resemble a crested wave. 29.5 (h) x 82.7 x 19.7 inches. Una chaise longue “Onda” per DILMOS EDITIONS, 1997. Poliuretano espanso lavorato ad intaglio dall’Autore e decorata a mano con resine sintetiche. Altezza cm 75, lunghezza 210, larghezza 50.

€ 2000


2174 – GIUSEPPE PAGANO POGATSHNIG Two armchairs for the directional offices of the newspaper “Il Popolo d’Italia”, 1934. Chrome-plated steel tube and fabric upholstery. 31.5 (h) x 23.6 x 23.6 inches. Due poltroncine disegnate per la direzione del giornale “Popolo d’Italia”, 1934. Tubo di acciaio cromato, imbottiture rivestite in tessuto. Altezza cm 80, larghezza 60, profondità 60.

€ 1500 Letteratura: Domus 84 (dicembre 1934), p. 24.


2175 – GIO PONTI Two armchairs manufactured by CASA E GIARDINO, 1938. Wood structure and velvet upholstery. 28.3in. high, 28.3in. wide, 28.3in. deep. Together with an authenticity certificate from the Gio Ponti Archives.

Due poltrone per CASA E GIARDINO, 1938. Struttura in legno, imbottitura rivestita in velluto. Altezza cm, 72 larghezza 72, profondità 72. Accompagnate dall’Expertise n°133090/000 dei Gio Ponti Archives.

€ 3000


2176 – CARLO DE CARLI Two “La Pipa” armchairs manufactured by SORMANI, 1963. Varnished steel, roewood veneered plywood, and leather upholstery. 34.0in. high, 29.9in. wide, 31.5in. deep. Due poltrone “LA Pipa” per SORMANI, 1963. Tondino di ferro verniciato, multistrato impiallacciato in palissandro Rio, piumino d’oca rivestito in cuoio. Altezza cm 86,5, larghezza 76, profondità 80.

€ 1500 Letteratura: rivista dell’Arredamento 107 (novembre 1963), copertina; Domus 410 (gennaio 1964), p. d/189.


2177 – MELCHIORRE BEGA Eight chairs manufactured by ALTAMIRA, 1954 Polished wood, brass, and material upholstery. 32.3in. high, 17.7in. wide, 16.9in. deep. Otto sedie per ALTAMIRA, 1954. Legno lucidato, ottone, imbottiture rivestite in tessuto. Altezza cm 82, larghezza 45, profondità 43.

€ 4000 Letteratura: Catalogo Altamira 1954; Irne de Guttry, Maria Paola maino, il mobile italiano degli anni ’40 e ’50, laterza, Bari, 1992, p. 103.


2178 – MELCHIORRE BEGA Eight chairs manufactured by ALTAMIRA, 1954 Dyed polished wood, brass, and material upholstery. 32.3in. high, 17.7in. wide, 16.9in. deep. Otto sedie per ALTAMIRA, 1954. Legno tinto all’anilina e lucidato, ottone, imbottiture rivestite in tessuto. Altezza cm 82, larghezza 45, profondità 43.

€ 4000 Letteratura: Catalogo Altamira 1954; Irne de Guttry, Maria Paola maino, il mobile italiano degli anni ’40 e ’50, laterza, Bari, 1992, p. 103.


2179 – TWO RECLINING ARMCHAIIRS, 1950’s Steel structure and material upholstery. 32.3in. high, 31.5in wide, 34.6in. deep (standard position); 23.6in high, 31.5in. wide, 59.0in deep (reclined). DUE POLTRONE RECLINABILI, anni ’50.

Struttura in acciaio, imbottitura in gommapiuma, rivestimento in tessuto. In posizione normale: Altezza cm 82, larghezza 80, profondità 88; reclinate: altezza cm 60, larghezza 80, profondità 150.

€ 700


2180 – FRANCO ALBINI Two “Fiorenza” armchairs manufatured by ARFLEX (rare exemple that can be dated 1957-1958). Solid rosewood and material upholstery. 40.9in. high, 31.5in. wide, 31.5in. deep. Due poltrone “Fiorenza” per ARFLEX, 1953 (rari esemplari databili 1957-1958). Struttura in palissandro massiccio, imbottitura rivestita in tessuto. Altezza cm 104, larghezza 80, profondità 80.

€ 3000 Letteratura: Domus 338 (gennaio 1958), p. 31.


2181 – ICO E LUISA PARISI Two armchairs for Studio La Ruota, circa 1955. Varnished steel and woven 42,5in. hight, 26,8in. wide, 31,5in.deep. Due poltrone per Studio La Ruota, circa 1955. Tondino di ferro verniciato, midollino. Altezza cm 108, larghezza 68, profondità 80.

€ 2400


2182 – MARIO SHEICHEMBAUER A “Yeti” docking chair manufactured by ELAM, 1968. Oak wood and synthetic fur. 35,4in. high, 45,3in. wide, 47,2in. deep. Una poltrona a dondolo “Yeti” per ELAM, 1968. Legno di rovere, imbottitura rivestita in vello sintetico. Altezza cm 90, larghezza 115, profondità 120.

€ 4500 Letteratura: Arredorama n°7 (marzo-aprile 1970), p. 3; Domus 538 (settembre 1974), pubblicità; Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-2000, Allemandi, <torino, 2003, p. 143.


2183 – PAOLO BUFFA A set of eight chairs, early 1950’s. Mahogany wood and velvet upholstery. 37.8in. high, 18.1in. wide, 18.9in. deep. Otto sedie, primi anni ’50. Legno di mogano, imbottitura rivestita in velluto. Altezza cm 96, larghezza 46, profondità 48.

€ 2800 Letteratura: Roberto Aloi, Esempi di arredamento moderno di tutto il mondo SEDIE POLTRONE DIVANI, Hoepli, Milano, 1952, Tav. 3; Roberto Rizzi, Michele Marelli, Angelo Novati, I mobili di Paolo Buffa, Centro Legno Arredo Cantù, 2001, p. 21.


2184 – FRANCO ALBINI, FRANCA HELG A “PL19” (“Tre pezzi”) armchair manufactured by POGGI, 1959. Varnished steel tube and leather upholstery. 36.2in. high, 31.5in. wide, 26.4in. deep. Una poltrona “PL19” (“Tre pezzi”) per POGGI, 1959. Tubo di acciaio verniciato a fuoco, imbottiture rivestite in tessuto di cotone (segni di usura). Altezza cm 92, larghezza 80, profondità 67.

€ 3500 Letteratura: Domus 371 (ottobre 1960), p. 15; Domus 373 (dicembre 1960), p. 21; Giuliana Gramigna, Repertorio 19502000, Allemandi, Torino, 2003, p. 50; Federico Bucci, Fulvio Irace, Zero Gravity Franco Albini Costruire le modernità, TriennaleElecta, Milano, 2006, p. 123; Giampiero Bosoni, Federico Bucci, Il design e gli interni di Franco Albini, Electa, Milano, 2009, p. 106; Giampiero Bosoni, Paola Albini, Chiara Lecce, franco Albini, 24 Ore cultura, Milano, 2011, p. 82.


2185 – FRANCO ALBINI, FRANCA HELG A “PL19” (“Tre pezzi”) armchair manufactured by POGGI, 1959. Varnished steel tube and leather upholstery. 36.2in. high, 31.5in. wide, 26.4in. deep. Una poltrona “PL19” (“Tre pezzi”) per POGGI, 1959. Tubo di acciaio verniciato a fuoco, imbottiture rivestite in pelle. Altezza cm 92, larghezza 80, profondità 67.

€ 3000 Letteratura: Domus 371 (ottobre 1960), p. 15; Domus 373 (dicembre 1960), p. 21; Giuliana Gramigna, Repertorio 19502000, Allemandi, Torino, 2003, p. 50; Federico Bucci, Fulvio Irace, Zero Gravity Franco Albini Costruire le modernità, TriennaleElecta, Milano, 2006, p. 123; Giampiero Bosoni, Federico Bucci, Il design e gli interni di Franco Albini, Electa, Milano, 2009, p. 106; Giampiero Bosoni, Paola Albini, Chiara Lecce, franco Albini, 24 Ore cultura, Milano, 2011, p. 82.


2186 – CLAUDIO SALOCCHI

2887 – CLAUDIO SALOCCHI

An “Appoggio” stool manufactured by SORMANI, 1970. Lacquered steel and fiberglass. 47.2in. hign, 21.7in. wide, 20in. deep.

An “Appoggio” stool manufactured by SORMANI, 1970. Lacquered steel and fiberglass. 47.2in. hign, 21.7in. wide, 20in. deep.

Uno sgabello “Appoggio” per SORMANI, 1970. Tubo di acciaio verniciato a fuoco, vetroresina. Altezza cm 118, larghezza 42, profondità 50.

Uno sgabello “Appoggio” per SORMANI, 1970. Tubo di acciaio verniciato a fuoco, vetroresina. Altezza cm 118, larghezza 42, profondità 50.

€ 650

€ 650

Letteratura: Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-2000, Allemandi, Torino, 2003, p. 179.

Letteratura: Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-2000, Allemandi, Torino, 2003, p. 179.


2188 – FERNANDO E UMBERTO CAMPANA A “Cipria” sofa manufactured by EDRA, 2009. Varnished steel tube legs and synthetic fur. 33.1in. high, 87.4in. wide, 50.4in. deep. Un divano “Cipria”, produzione EDRA, 2009. Tubo di acciaio verniciato, rivestimento in pelliccia ecologica. Altezza cm 84, larghezza 222, profondità 128.

€ 4500


2189 – CARLO DE CARLI Two “802” armchairs manufactured by CASSINA, 1954. Wood structure, foam rubber on elastic straps, and original “Vipla” and velvet upholstery. 29.5in. high, 27.6in. wide, 31.5in. deep. Due poltrone “802” per CASSINA, 1954. Struttura in legno, imbottitura in gommapiuma su nastri elastici, rivestimento in “Vipla” e velluto. Altezza cm 75, larghezza 70, profondità 80.

€ 2700 Letteratura: Domus 320 (luglio 1956), pubblicità Vipla; Pier Carlo Santini, Gli anni del design italiano, Ritratto di Cesare Cassina, Electa, Milano, 1981, p. 109; Irene De Guttry, Maria Paola


2190 – PRODUZIONE ITALIANA, anni ’50. Two armchairs. Varnished steel, brass, and material upholstery. 34.6in. high, 27.6in. wide, 29.9in. deep. Due poltrone. Ferro verniciato, ottone, imbottitura rivestita in tessuto di cotone. Altezza cm 88, larghezza 70, profondità 76.

€ 1200


2191 – PIERRE PAULIN A “675” armchair manufactured by ARTIFORT, 1963. Enamelled steel and leather. 33.5in. high, 32.3in. wide, 25.6in. deep. Una poltrona “675” per ARTIFORT, 1963. Tondino di acciaio smaltato, cuoio. Altezza cm 85, larghezza 82, profondità 65.

€ 1200 Letteratura: Domus 447 (febbraio 1967), p. 46; Elisabeth Védrenne, Pierre Paulin, Assouline, Paris, 2004, pp. 54, 56.


2192 – JOSEPH HOFFMANN A “Sitzmachine” manufactured by J&J KOHN, circa 1905. Bent beech wood and pressed plywood, with impressed manufacturer’s mark. 43.3in high, 25.6in. wide, 35.4in deep. Una “Sitzmachine” (Morris Armchair, modello 669) per J & J KOHN, 1905. Legno di faggio curvato, compensato pressato. Marca della manifattura impressa a fuoco.

€ 9000 Letteratura: Giovanni Renzi, Il mobile moderno Gebruder Thonet Vienna Jacob & Josef Kohn, Silvana Editoriale, Cinisello balsamo, 2008, p. 160.


2193 – TWO ARMCHAIRS, 1950’s. Walnut wood and material upholstery. 29.5in high, 25.2in. wide, 25.6in. deep. DUE POLTRONE, anni ’50.

Legno di noce, imbottiture rivestite in tessuto. Altezza cm 75, larghezza 64, profondità 65.

€ 1200


2194 – CHRISTIAN E. HANSEN Two “Canada” armchairs manufactured by FRITZ HANSEN, circa 1940. Beech wood and plywood. 31.9in. high, 24.8in. wide, 25.6in. deep. Due poltrone “Canada” (modello “2252”) per FRITZ HANSEN, circa 1940. Legno e compensato di faggio. Altezza cm 81, larghezza 63, profondità 65.

€ 500 Letteratura: Poul Hvidberg-Hansen, Fritz Hansen 1872-1997 Danish Furniture design through 125 yars, Trapholtmuseet Afdelingen for moderne Dansk Mobel Design, 1997, p. 19.


2195 – HANS WEGNER Two “GE 40” armchairs manufactured by GETAMA, 1970. Oak wood and fabric uphlstered cushions. 29.5in. high, 35.4in. wide, 29.5in. deep. Due poltrone “GE 40” per GETAMA, 1970. Legno di rovere, imbottiture rivestite in tessuto. Altezza cm 75, larghezza 90, profondità 75.

€ 1200 Letteratura: catalogo Getama 1970.


2196 – MARCO ZANUSO Two “Regent” armchairs manufactured by ARFLEX, 1960. <steel structure, rosewood feet, and original velvet upholstery (signs of wear). 32.7in. high, 32.7in. wide, 33.5in. deep. Due poltrone “Regent” per ARFLEX, 1960. Struttura di acciaio, piedini in palissandro, imbottiture in gommapiuma rivestite in velluto. Altezza cm 83, larghezza 83, profondità 85.

€ 1200 Letteratura: Domus 371 (ottobre 1960), p. 15; Domus 372 (novembre 1960), pubblicità; Domus 373 (dicembre 1960), p. 21; rivista dell’Arredamento 103 (luglio 1963), p. 5; rivista dell’Arredamento 105 (settembre 1963); copertina e pp. 2, 4, 17; Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-2000, Allemandi, Torino, 2003, p. 77.


2197 – EERO SAARINEN Two “Womb” armchairs and ottoman manufactured by KNOLL, 1948. Varnished steel tube and material upholstery. Armchairs: 35.0in. high, 38.6in. wide, 37.4in. deep; ottoman: 15.3 (h) x 25.2 x 19.7 inches. Due poltrone “Womb” con poggiapiedi per KNOLL, 1948. Tubo di ferro verniciato, imbottiture rivestite in tessuto. Poltrone: altezza cm 89, larghezza 98, profondità 95; poggiapiedi: cm 39 (h) x 64 x 50.

€ 1500 Letteratura: Steven and Linda Rouland, Knoll furniture 19381960, Schiffer, Atglen, 2005, p. 73; Brian Lutz, Knoll un universo moderno, Sassi Editore, Schio, 2011, p. 116.


2198 – UFFICIO TECNICO CASSINA A “572” rocking chair, circa 1955. Cherry wood with cushion resting on elastic straps. 38.2in. high, 25.6in. wide, 39.4in. deep. Una poltrona a dondolo “572”, circa 1955. Legno di ciliegio, cuscino nastri elastici. Altezza cm 97, larghezza 65, profondità 100.

€ 2000 Letteratura: Pier Carlo Santini, Gli anni del design italiano, Ritratto di Cesare Cassina, Electa, Milano, 1081, p. 109; Irene de Guttry, Maria Paola Maino, Il mobile italiano degli anni ’40 e ’50, Laterza, Bari, 1992, p. 133.


2199 – UFFICIO TECNICO CASSINA A “572” rocking chair, circa 1955. Cherry wood with cushion resting on elastic straps. 38.2in. high, 25.6in. wide, 39.4in. deep. Una poltrona a dondolo “572”, circa 1955. Legno di ciliegio, cuscino nastri elastici. Altezza cm 97, larghezza 65, profondità 100.

€ 2000 Letteratura: Pier Carlo Santini, Gli anni del design italiano, Ritratto di Cesare Cassina, Electa, Milano, 1081, p. 109; Irene de Guttry, Maria Paola Maino, Il mobile italiano degli anni ’40 e ’50, Laterza, Bari, 1992, p. 133.


2200 – GIO PONTI A “803” sofa manufactured by CASSINA, 1954. Wood structure and carved velvet upholstery. 31.5in. high, 72.4in. wide, 31.5in. deep. Un sofa “803” per CASSINA, 1954. Piedi e struttura in legno, imbottitura rivestita in velluto intagliato. Altezza cm 76, larghezza 184, profondità 80.

€ 9000 Letteratura: Domus 301 (dicembre 1954), p. 31; Domus

325 (dicembre 1956), pubblicità Vipla; Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-1980, Mondadori, Milano, 1985, p. 80; Lisa Licitra Ponti, Gio Ponti l’opera, Leonardo, Milano, 1990, p. 166; Ugo La Pietra, Gio Ponti, Rizzoli, Milano, 1995, pp. 233, 376; Laura Falconi, Gio Ponti Interni Oggetti Disegni, Electa, Milano, 2004, p. 162; Fulvio Irace, Gio Ponti a Stoccolma L’istituto Italiano di Cultura “C.M. Lerici, Electa, Milano, 2007, p. 74.


2201 – GIO PONTI Two “803” armchairs manufactured by CASSINA, 1954. Wood structure and carved velvet upholstery. 31.5in. high, 27.6in. wide, 31.5in. deep. Due poltrone “803” per CASSINA, 1954. Piedi e struttura in legno, imbottitura rivestita in velluto intagliato. Altezza cm 80, larghezza 70, profondità 80.

€ 12000 Letteratura: Domus 301 (dicembre 1954), p. 31; Domus 325 (dicembre 1956), pubblicità Vipla; Giuliana Gramigna, Repertorio 1950-1980, Mondadori, Milano, 1985, p. 80; Lisa Licitra Ponti, Gio Ponti l’opera, Leonardo, Milano, 1990, p. 166; Ugo La Pietra, Gio Ponti, Rizzoli, Milano, 1995, pp. 233, 376; Laura Falconi, Gio Ponti Interni Oggetti Disegni, Electa, Milano, 2004, p. 162; Fulvio Irace, Gio Ponti a Stoccolma L’istituto Italiano di Cultura “C.M. Lerici, Electa, Milano, 2007, p. 74.


2202 – JOE COLOMBO Two “Superleggera” armchairs manufactured by COMFORT, 1964. Bent plywood and synthetic upholstery. 32.3in. high, 29.1in. wide, 29.9in. deep. Due poltrone “Superleggera” per COMFORT, 1964. Compensato curvato, imbottitura rivestita in skai. Altezza cm 82, larghezza 74, profondità 76.

€ 2500 Letteratura: Domus 424 (marzo 1965), pubblicità; Domus 427 (giugno 196), p. 40; Domus 433 (dicembre 1965), p. 30; Ignazia Favata, Joe Colombo Designer 1930-1971, Idea Books, Milano, 1988, p. 44; Vittorio Fagone, I Colombo, Mazzotta, Milano, 1995, p. 148; Vitra Design Museum, Joe colombo Inventing the Future, Skira, Milano, 2005, p. 170.


Un ringraziamento a tutti gli amici e collaboratori per il sostegno a questo lavoro.


“Tutto quello che avreste voluto sapere su FontanaArte * Ma non avete mai osato chiedere”

*

Per l’acquisto rivolgersi a Maria Oliveto mob.349 4445253 e-mail: montefuscosergio@gmail.com


264 pagine, 608 illustrazioni Edizioni The Arting Company Prezzo: â&#x201A;Ź 60




Partecipa all’Asta Online

Arte Moderna e Contemporanea e Fotografia Martedì 16 Aprile 2013 

Design e Arti Decorative del ‘900 e Selected  Mercoledì 17 e Giovedì 18 Aprile 2013 

Registrati sul nostro sito e segui l’asta in diretta. Se invece vuoi partecipare attivamente, dopo esserti registratato, riempi il modulo di dati aggiuntivi richiesti.   Nel modulo aggiuntivo di registrazione ti verranno chiesti dati fiscali per  poter partecipare all’asta direttamente dal tup pc, in qualsiasi luogo tu sia, ti  basterà cliccare sul pulsante per inviare l’offerta vedendo in tempo reale se sei il  maggior offerente. Per registrarti vai sulla nostra home page   all’indirizzo:  http://www.asteboetto.it e clicca su

“Registrati”

Abbonarsi ai Cataloghi d’Asta Compilare questo modulo in tutte le sue parti, ritagliare e inviare a: Aste Boetto, Mura dello Zerbino 10 rosso, 16122 Genova oppure via fax al numero +39102541379 Azienda Nome e Cognome Indirizzo Cap

Citta

Tel.

Fax

Cell.

e-mail

Codice Fiscale

Partita Iva

CATALOGHI ANTIQUARIATO (4 NUMERI ALL’ANNO) DESIGN (2 NUMERI ALL’ANNO) SELECTED (2 NUMERI ALL’ANNO) ARTE MODERNA, CONTEMPORANEA E FOTOGRAFIA (2 NUMERI ALL’ANNO) TUTTI I CATALOGHI

ITALIA

EUROPA

100 60 70 70 250

120 80 90 90 300

PAESI EXTRA EUROPEI 150 90 120 120 400

I prezzi sopraindicati sono espressi in euro, sono compresi di IVA e spese di spedizione.

Indirizzo per la consegna se diverso da quello sopra indicato

Modalità di pagamento

Assegno

Contanti

Data

Firma

PRIVACY: I dati forniti saranno riservati ed utilizzati esclusivamente per i trattamenti consentiti dalle Legge sulla Privacy n° 675 del 31/12/1996.


AstaBoetto_settembre_2012_IV_Layout 1 07/09/12 10:25 Pagina 449

Aste di Antiquariato Boetto s.r.l. Mura dello Zerbino, 10r - 16122 Genova - Tel. 0102541314 - Fax 0102541379 E-mail: asteboetto@asteboetto.it - www.asteboetto.it

AstaBoetto_settembre_2012_IV_Layout 1 07/09/12 10:25 Pagina 447

Aste di Antiquariato Boetto s.r.l. Mura dello Zerbino, 10r - 16122 Genova - Tel. 0102541314 - Fax 0102541379 E-mail: asteboetto@asteboetto.it - www.asteboetto.it

AstaBoetto_settembre_2012_IV_Layout 1 07/09/12 10:25 Pagina 447

Aste di Antiquariato Boetto s.r.l. Mura dello Zerbino, 10r - 16122 Genova - Tel. 0102541314 - Fax 0102541379 E-mail: asteboetto@asteboetto.it - www.asteboetto.it Con la presente il sottoscritto si impegna ad acquistare i lotti sopraindicati alle condizioni pubblicate in catalogo. Si precisa inoltre che il lotto per il quale venissero fatte più offerte scritte di pari importo, sarà aggiudicato al firmatario dell’offerta pervenuta per prima. A parità di offerta prevale quella fatta in sala. Data _________________

(valida solo per lotti superiori a € 200.00)

Firma ____________________________________

Con la firma della presente approvo specificatamente tutti i termini e le condizioni di vendita riportate sul catalogo d’asta delle quali ho preso conoscenza.

Genova,

Firma ____________________________________

!

Approvo altresì specificamente ai sensi dell’art. 1341 c.c. e successivi del codice civile le seguenti clausole: 2 Esposizione; 4-5 qualità di mandatari dell’asta, carenza di responsabilità, termini e modalità del reclamo e relativo rimborso in caso di risoluzione, annullamento, nullità della vendità; 1,8,9,10,11,12,13,14 e 15 modalità di partecipazione all’asta, rimessa all’incanto in caso di contestazione di una aggiudicazione, diritti d’asta, modalità e termini per il pagamento, richiamo alla normativa vigente in tema di esportazione e di prelazione da parte dello Stato Italiano per gli oggetti sottoposti a notifica; 16 Accettazione delle condizioni di vendita e Foro competente.

Genova,

449 4 49 449

Firma ____________________________________

Con la presente il sottoscritto si impegna ad acquistare i lotti sopraindicati alle condizioni pubblicate in catalogo. Si precisa inoltre che il lotto per il quale venissero fatte più offerte scritte di pari importo, sarà aggiudicato al firmatario dell’offerta pervenuta per prima. A parità di offerta prevale quella fatta in sala. Data _________________

Firma ____________________________________

Con la firma della presente approvo specificatamente tutti i termini e le condizioni di vendita riportate sul catalogo d’asta delle quali ho preso conoscenza.

!

Genova,

Firma ____________________________________

Approvo altresì specificamente ai sensi dell’art. 1341 c.c. e successivi del codice civile le seguenti clausole: 2 Esposizione; qualità di mandatari carenza di responsabilità, termini e modalità del reclamo e relativo rimborso in caso di risoluzione, Con la presente4-5 il sottoscritto si impegnadell’asta, ad acquistare i lotti sopraindicati alle condizioni annullamento, nullità della vendità; 1,8,9,10,11,12,13,14 e 15 modalità partecipazione pubblicate in catalogo. Si precisa inoltre che il lotto per il quale venisserodifatte più offerte all’asta, rimessa all’incanto in caso di contestazione di una aggiudicazione, diritti d’asta, e termini per il pagamento, alla per normativa scritte di pari importo, sarà modalità aggiudicato al firmatario dell’offertarichiamo pervenuta prima. vigente in tema di esportazione e di prelazione da parte dello Stato Italiano per gli oggetti sottoposti a notifica; 16 Accettazione delle condizioni di vendita e Foro competente. A parità di offerta prevale quella fatta in sala. 2834 447 47 447 447 Firma Genova, ____________________________________ Data _________________

Firma ____________________________________

Con la firma della presente approvo specificatamente tutti i termini e le condizioni di vendita riportate sul catalogo d’asta delle quali ho preso conoscenza.


Condizioni di vendita

1. I lotti sono posti in vendita dalle Aste Boetto in locali aperti al pubblico , essa agisce  quale mandataria in esclusiva in nome proprio e per conto di ciascun Venditore il cui nome viene trascritto negli appositi registri di P.S. presso Aste Boetto. Gli effetti della vendita influiscono sul Venditore e Aste Boetto non assume nei confronti dell’Aggiudicatario o di terzi in genere altra responsabilità oltre quella ad essa derivante dalla propria qualità di mandataria. 2. Gli oggetti sono aggiudicati al migliore offerente e per contanti; in caso di contestazione tra più Aggiudicatari, l’oggetto disputato potrà , a insindacabile giudizio del Banditore, essere rimesso in vendita nel corso dell’Asta stessa e nuovamente aggiudicato. Nel presentare la propria offerta, l’offerente si assume la responsabilità personale di corrispondere il prezzo di aggiudicazione, comprensivo della commissione dei diritti d’asta, di ogni imposta dovuta e di qualsiasi altro onere applicabile. 3. Aste Boetto  si riserva la facoltà di ritirare dall’Asta qualsiasi lotto. Il banditore, durante l’Asta, ha la facoltà di abbinare o separare i lotti ed eventualmente variare l’ordine di vendita. Lo stesso potrà, a proprio insindacabile giudizio, ritirare i lotti qualora le offerte in Asta non raggiungano il prezzo di riserva concordato tra Aste Boetto e il Venditore. 4. Alla cifra di aggiudicazione sono da aggiungere i diritti d’asta del 23%. Sui beni contrassegnati con “*” che provengono da imprenditori non soggetti al regime del margine, è dovuto il diritto d’asta pari al 23% oltre Iva, e la vendita è soggetta ad Iva sull’intero valore di aggiudicazione, oltre spese. 5. Il Direttore della vendita può accettare commissioni d’acquisto delle opere a prezzi determinati su preciso mandato e può formulare offerte per conto del venditore. 6. Aste Boetto può accettare mandati per l’acquisto (offerte scritte e telefoniche), effettuando rilanci mediante il Banditore, in gara con il pubblico partecipante all’Asta. Le Aste Boetto non potranno essere ritenute in alcun modo responsabili per il mancato riscontro di offerte scritte e telefoniche, o per errori ed omissioni relative alle stesse. 7. Nel caso di due offerte scritte identiche per il medesimo lotto, lo stesso verrà aggiudicato all’Offerente la cui offerta sia stata ricevuta per prima. Aste Boetto  si riserva il diritto di rifiutare le offerte di Acquirenti non conosciuti a meno che venga rilasciato un deposito ad intera copertura del valore dei lotti desiderati o, in ogni caso, fornita altra adeguata garanzia. All’atto dell’aggiudicazione, Aste Boetto potrà chiedere all’Aggiudicatario le proprie generalità, e in caso di pagamento non immediato e in contanti, l’Aggiudicatario dovrà forni-

re a Aste Boetto referenze bancarie congrue e comunque controllabili: in caso di evidente non rispondenza al vero o di incompletezza dei dati o delle circostanze di cui sopra, o comunque di inadeguatezza delle referenze bancarie, Aste Boetto si riserva di annullare il contratto di vendita del lotto aggiudicato. 8. Aste Boetto  agisce in qualità di mandataria dei venditori e declina ogni responsabilità in ordine alla descrizione degli oggetti contenuta nei cataloghi, nella brochure ed in qualsiasi altro materiale illustrativo; le descrizioni di cui sopra, così come ogni altra indicazione o illustrazione, sono puramente indicative. Tutte le aste sono precedute da un’esposizione ai fini di permettere un esame approfondito circa l’autenticità, lo stato di conservazione, la provenienza, il tipo e la qualità degli oggetti. Dopo l’Aggiudicazione, né Aste Boetto né i Venditori potranno essere ritenuti responsabili per i vizi relativi allo stato di conservazione, per l’errata attribuzione, l’autenticità, la provenienza, il peso o la mancanza di qualità degli oggetti. Né Aste Boetto né il personale incaricato da Aste Boetto  potrà rilasciare qualsiasi garanzia in tal senso, salvi i casi previsti dalla legge. 9. Le basi d’asta relative alla possibile partenza in asta di ciascun lotto sono stampate sotto la descrizione dei lotti riportata nel catalogo e non includono i diritti d’Asta dovuti dall’Aggiudicatario. Tali stime sono tuttavia effettuate con largo anticipo rispetto alla data dell’Asta e pertanto possono essere soggette a revisione. Anche le descrizioni dei lotti nel catalogo potranno essere soggette a revisione, mediante comunicazioni al pubblico durante l’Asta. 10. Il pagamento totale del prezzo di aggiudicazione e dei diritti d’Asta potrà essere immediatamente preteso da Aste Boetto, in ogni caso dovrà essere effettuato per intero, in Euro, entro sette giorni dall’aggiudicazione. L’aggiudicatario, saldato il prezzo e i corrispettivi per diritti d’asta, dovrà ritirare i lotti acquistati a propria cura, rischio, spese e con l’impiego di personale e mezzi adeguati entro 14 giorni dalla vendita. Decorso tale termine, le Aste Boetto . saranno esonerate da ogni responsabilità nei confronti dell’Aggiudicatario in relazione alla custodia, all’eventuale deterioramento o deperimento degli oggetti e avranno diritto ad applicare un corrispettivo, per singolo lotto, a titolo di custodia, pari a € 5,00 giornaliere per mobili e € 2,50 giornaliere per gli altri oggetti. Per le vendite fuori sede, gli oggetti aggiudicati e non ritirati saranno trasportati e custoditi presso i nostri magazzini. Le spese di trasporto sostenute saranno a totale carico degli aggiudicatari. Su espressa richiesta dell’Aggiudicatario, le Aste Boetto  potranno organizzare, a spese e ri-

schio dell’Aggiudicatario, l’imballaggio, il trasporto e l’assicurazione dei lotti. 11. In caso di mancato pagamento, le Aste Boetto s.r.l. potranno: a)restituire il bene al mancato venditore ed esigere dal mancato acquirente il pagamento delle commissioni perdute; b)agire per ottenere l’esecuzione coattiva dell’obbligo di acquisto; c)vendere il lotto a trattativa privata, o in aste successive, comunque in danno del mancato compratore, trattenendo a titolo di penale gli eventuali acconti versati. 12. Nonostante ogni disposizione contraria qui contenuta, Aste Boetto  si riserva il diritto di concordare con gli Aggiudicatari forme speciali di pagamento, per le quali viene espressamente convenuto il patto di riservato dominio a favore di Aste di Antiquariato Boetto s.r.l. fino all’integrale e completa estinzione del debito. Resta pertanto inteso che il mancato o ritardato pagamento, anche di una parte soltanto delle rate stabilite, darà facoltà al venditore Aste di Antiquariato Boetto s.r.l. di ritenere risolta la vendita, di richiedere l’immediato restituzione del bene nel caso esso fosse già stato consegnato e di trattenere quanto già pagato a titolo di caparra confirmatoria. 13. Gli Aggiudicatari sono tenuti all’osservanza di tutte le disposizioni legislative o regolamentari in vigore relativamente agli oggetti dichiarati di interesse particolarmente importante e per i quali il procedimento di dichiarazione è iniziato ai sensi dell’art. 6 es. del D.LGS. 29 Ottobre 1999, n. 490, con particolare riguardo agli artt. 54 e ss. del medesimo decreto. L’esportazione di oggetti da parte di Aggiudicatari residenti e non residenti in Italia è regolata dalla suddetta normativa nonché dalle leggi doganali, valutarie e tributarie in vigore. Il costo approssimativo di una licenza di esportazione è di € 200,00. I tempi d’attesa sono di 45 giorni circa dalla richiesta al Ministero dei Beni Culturali, Ufficio Esportazioni. La richiesta della licenza viene inoltrata al Ministero previo pagamento del lotto e su esplicita autorizzazione scritta dell’Aggiudicatario. Aste Boetto  non si assume nessuna responsabilità nei confronti dell’Aggiudicatario in ordine ad eventuali restrizioni all’esportazione dei lotti aggiudicati, né in ordine ad eventuali licenze o attestati che l’Aggiudicatario di un lotto dovrà ottenere in base alla legislazione italiana. L’Aggiudicatario in caso di diritto di prelazione da parte dello Stato, non potrà pretendere da Aste Boetto o dal Venditore nessun rimborso di eventuali interessi sul prezzo e sulle commissioni d’Asta

già corrisposte.  14. In caso di contestazioni fondate e accettate da Aste Boetto per oggetti falsificati ad arte, purché la relativa comunicazione scritta provenga a Aste Boetto  entro 21 giorni dalla data della vendita, Aste Boetto potrà, a sua discrezione, annullare la vendita e rivelare all’Aggiudicatario che lo richieda il nome del Venditore, dandone preventiva comunicazione a questo ultimo.  15. Tutte le informazioni sui punzoni dei metalli, sulla caratura e il peso dell’oro, dei diamanti e delle pietre preziose colorate sono da considerarsi puramente indicative e approssimative e Aste Boetto  non potrà essere ritenuta responsabile per eventuali errori contenuti nelle suddette informazioni e per le falsificazioni ad arte degli oggetti preziosi. Alcuni pesi in questo catalogo sono stati determinati tramite misurazioni. Questi dati devono considerarsi solo un’indicazione di massima e non dovrebbero essere acquisiti come esatti. 16. In aggiunta ad ogni altro obbligo o diritto previsto dalle presenti Condizioni di Vendita, Aste Boetto nel caso in cui sia stata informata o venga a conoscenza di un’eventuale pretesa o diritto di terzi inerente alla proprietà, possesso o detenzione del Lotto potrà, a sua discrezione, trattenere in custodia il Lotto nelle more della composizione della controversia o per tutto il periodo ritenuto ragionevolmente necessario a tale composizione.  17. Le presenti Condizioni di Vendita sono accettate automaticamente da quanti concorrono all’Asta e sono a disposizione di qualsiasi interessato che ne faccia richiesta. Per qualsiasi controversia è stabilita la competenza esclusiva del Foro di Genova


Condition of sale

1. Lots are put on sale by Aste Boetto at a pub- lic auction. Aste Boetto acts as exclusive agent in its own right and on behalf of each seller whose name is registered at Aste Boetto. The seller is responsible for the items on sale and Aste Boetto accepts no responsibility with regards to the buyer other than that which may derive from its position as agent. 2. The items are sold to the highest bidder for cash: in the case of disagreement between more than one high bidder, the disputed item may, at the sole discretion of the auc- tioneer, be relisted for new bidding during the same auction. When making a bid, the bidder accepts full personal responsibility to pay the price agreed inclusive of the Auc- tion Commission and all other due fees and taxes. 3. Aste Boetto reserves the right to withdraw any lot from the auction. During the auction, the auctioneer has the right to separate or join lots and to change the order of their sale. The auctioneer may, furthermore, at his discretion, withdraw any lot which does not reach the reserve price agreed between Aste Boetto and the seller. 4. An auction commission of 23% is to be added to the final selling price. Goods marked “*” which are offered by sellers not subject to “margin regulations” (VAT paid on only the difference between the original purchase price and sale price) are subject to the auction commission of 23% plus VAT on the entire value of the sale item plus ex- penses. 5. The auction director may accept a specific mandate to bid for lots at a determined price and make offers on behalf of the seller. 6. Aste Boetto may accept mandates for buy- ing (written and telephonic) and raise bids through the auctioneer at public auctions. Aste Boetto may not be held responsible in any way for not receiving written or tele- phonic offers or for any errors or omissions in said offers. 7. In the case of two identical offers for the same lot, the offer will be awarded to the offer which was received first. Aste Boetto reserves the right to refuse offers from un- known bidders unless a deposit is raised which covers the entire value of the desired lot or in any case an adequate guarantee is supplied. At the time of assignment of a lot, Aste Boetto may require identification de- tails from the purchaser and in the case of referred and non cash payment, the pur- chaser must supply Aste Boetto with a con- gruous and checkable bank reference: in the case of references which do not correspond, are incomplete or inadequate, Aste Boetto reserves the right to annul the sale contract of the assigned lot. 8. Aste Boetto acts as agent

for the seller and declines responsibility deriving from de- scriptions of the items in the catalogues, brochures or any other such descriptive ma- terial: the descriptions as stated above as with all other illustrations are purely indica- tive. Al auctions are preceded by an exhibi- tion in order to allow a thorough examination of the authenticity, condition, origin, type and quality of the items. After the assignment of a lot, neither Aste Boetto nor the seller can be held responsible for flaws with regards to the condition, for mis- taken attribution, origin, authenticity, weight or quality of the items. Neither Aste Boetto nor anyone charged by Aste Boetto can release any guarantee in this sense other than in cases foreseen by law. 9. The starting price relative to the possible auctioning of each lot is printed under the description of said lot and do not include the Auction commission to be paid by the purchaser. These estimates are nevertheless made well before the date of the auction and may therefore de subject to modifica- tion. The descriptions of the lots in the cat- alogue may also be subject to revision via communication to the public during the auction. 10. Aste Boetto may require payment in full of the final price and Auction Commission, in any case, full payment in Euros must be made within seven days of the assignment. Having paid the final price and Auction Commission, the purchaser must collect the lots bought at his own risk, responsibility and expense within seven days of the pur- chase. At the end of said period, Aste Boetto will be exonerated of all responsibility with regards to the purchaser concerning storage and possible deterioration of the items and may exercise the right to apply a charge for the storage of each single lot at the rate of € 5.00 per day for furniture and € 2,50 per day for other items. Items sold off site and not collected will be transported and stored in our warehouses. Any transport costs will be the responsibility of the purchaser. If specifically requested by the purchaser, and at their risk and expense, Aste Boetto may arrange packaging, transport and insurance of the lots. 11. In the case on non-payment, Aste Boetto can: a) return the goods to the seller and de- mand from the buyer payment of the lost commission, b) act in order to obtain enforcement of compulsory payment c) sell the lot at a private sale or subsequent auction, and in any case detain as penalty any deposits paid. 12. Notwithstanding any disposition contrary to this content, Aste Boetto reserves the right to agree with the purchaser, special forms of payment, public or private warehouse storage,

to sell assigned lots which have not been collected privately, to insure assigned lots, to resolve disputes and claims by or against the purchaser and to generally un- dertake actions considered appropriate in order to collect payment owed by the pur- chaser or even according to the circumstances, annul the sale according to articles 13 and 14 of Italian civil law and to return the goods to the purchaser. 13. Purchasers are required to uphold all laws and regulations in force with regards to the items declared to be of particular importance and for which the procedure of decla- ration was began in accordance with article 6 es. Of the legislative decree 29 October 1999, n°490, with particular regards to arti- cle 54 of the same decree. The export of goods by the purchaser, resident and not in Italy, is regulated by the aforementioned de- cree and furthermore by customs, currency and tax regulations in force. The approxi- mate cost of an export license is E.200,00. Waiting time is about 45 days following the application to the export office of the “Ministero dei Beni Culturali”. The application for an export license is to be sent to the Ministry on payment of the lot and with explicit written authorization of the purchaser. Aste Boetto is not held responsi- ble in any way to the purchaser with regards to any eventual export restrictions concern- ing the lot assigned, nor for any license or permit which the purchaser of a lot must ac- quire in accordance with Italian law. In the case of the State exercising the right of withdrawal, the purchaser cannot expect any reimbursement from Aste Boetto or from the seller, of interest on the price or Auction Commission already paid. 14. In the case of a reasonable contestation, ac- cepted by Aste Boetto, with regards to faked works of art, and given that a written communication is received by Aste Boetto within 21 days of the sales, Aste Boetto may, at its discretion annul the sale and should the purchaser so require, reveal the name of the seller informing said seller of this action. 15. All information regarding hallmarks of met- als, carats and weight of gold, diamonds and precious coloured gems are to be consid- ered purely indicative and approximate and Aste Boetto cannot be held responsible for eventual errors contained in said informa- tion nor for the falsification of precious items. Some weights in this catalogue have been ascertained by way of measurement. This data is to be considered approximate and must not be considered as exact. 16. In addition to all other obliga-

tions and rights as contained in these Conditions of Sale, Aste Boetto may at its discretion, in the case that is informed or becomes aware of claims by third parties concerning the ownership, possession or holding of a lot, hold the lot in custody for the duration of the claim or for the time deemed necessary for the claim to be made. 17. These Conditions of Sale are automatically accepted by all those participating in the auction and are available upon request to any interested party. Any dispute is to be under the jurisdiction of the court of Genoa.


INDICE ANALITICO / INDEX

Albini Franco: 2003, 2045, 2059, 2072, 2107,

2116, 2140, 2168, 2180, 2185, 2186 Arflex: 2168, 2171, 2180, 2197 Arredoluce: 2050, 2055, 2115, 2127, 2135, 2142 Arrighi Serafino: 2027, 2134, 2150 Arteluce: 2015, 2048, 2057, 2071, 2087, 2106 , 2121, 2138 Artifort: 2192 Asti Sergio: 2048 Aureliano tOSO. 2018 Azucena: 2016, 2017

BALDASSARRI Luciano: 2104, 2105

Barovier & Toso: 2007, 2008, 2018, 2019, 2039, 2047 Barovier Ercole: 2007, 2018, 2019, 2039, 2136 BBPR: 2085 Bega Melchiorre: 2177, 2178 Bellini Mario: 2149 BernabĂŠ Duilio: 2113 Bernini; 2082, 2083, 2131 Bianconi Fulvio: 2025, 2026 Borsani Arredamenti: 2108, 2143, 2146 Borsani Osvaldo: 2011, 2056, 2066, 2108, 2143, 2146 Bracciodiferro: 2161, 2162 Buffa Paolo: 2027, 2041, 2054, 2123, 2134, 2150, 2151, 2154, 2172 Bugatti Carlo: 2128

Campana Fernando e Umberto: 2189

Cappellini International: 2155 Casa e Giardino: 2175 Cassina: 2149, 2152, 2158, 2164, 2183, 2190, 2199, 2200, 2201, 2202 Chiesa Pietro: 2005, 2068, 2074, 2075, 2091, 2092, 2093 Chiggio Ennio: 2109 Colombo Ariberto: 2159 Colombo Joe: 2160, 2203 Comfort: 2160, 2203 Cugini Galimberti: 2085

Dâ&#x20AC;&#x2122;Ascanio Corradino: 2022

Dassi: 2044 De Carli Carlo: 2010, 2014, 2030, 2033, 2152, 2158, 2164, 2170, 2176, 2183, 2190 De Lucchi Michele: 2001 Design Centre: 2124 Dilmos: 2173 Dixon Tom: 2155 Domus Nova: 2145

Edra: 2189

Elam: 2182 Elco: 2169

Fontana Arte: 2005, 2006, 2009, 2029, 2060, 2065, 2068, 2073, 2074, 2075, 2078, 2084, 2110, 21122089, 2090, 2091, 2092, 2093, 2094, 2103, 2110, 2112, 2113, 2119, 2129,

2130 2133, Forma: 2156 Frattini Gianfranco: 2082, 2083 Furlan Toni: 2012

Richard-Ginori: 2079, 2080, 2081, 2144 Rima: 2114 Rinnovel: 2061, 2062

Gardella Ignazio: 2016, 2017, 2165

Saarinen EEro: 2198

Gavina: 2153, 2165 Gerli Eugenio:2011 Gregotti Vittorio: 2167

Hansen Christian E.: 2195

Hansen Fritz: 2195 Hauner Carlo: 2156 Heisler Martin: 2156 Helg Franca: 2003, 2004, 2107, 2116, 2185, 2186 Hoffmann Joseph: 2193

Ingrand Max: 2029, 2103, 2119, 2129, 2130, 2133

Kohn J & J: 2193

Knoll: 2036, 2198

Lancia Emilio: 2145 La Pietra Ugo: 2069 La Ruota Studio: 2181 Lelii Angelo: 2050, 2055, 2115, 2127, 2135, 2142 Leonardi Cesare: 2169 Lietti: 2041 Lumen: 2021 Marelli & Colico: 2054, 2086, 2088, 2163

Salocchi Claudio: 2187, 2188 San Lorenzo Argenterie: 2003, 2004 Saponaro Salvatore: 2081 Sarfatti Gino: 2015, 2057, 2071, 2087, 2106, 2121, 2138 Scarpa Afra e Tobia: 2153 Scarpa Carlo: 2023, 2132 Scheichembauer Mario: 2182 Scremin Luigi: 2040 Seguso: 2028 Sormani: 2010, 2014, 2030, 2033, 2176, 2187, 2188 Sottsass Ettore: 2006, 2051, 2052, 2053, 2061, 2062, 2089, 2090, 2117, 2124 Stagi Franca: 2169 Stilnovo: 2008, 2058, 2070, 2095, 2096, 2097, 2098, 2099, 2100, 2101 Stoppino Giotto: 2167 Studio Job: 2020

Tecno: 2011, 2056, 2108, 2170 Toso Renato: 2047 Ulrich Guglielmo: 2088 Vedova Emilio: 2040

Venni: 2023, 2024, 2025, 2026, 2032, 2034, 2035, 2042, 2043, 2132 Venini Paolo: 2042, 2043 Vetreria Artistica Barovier & C.: 2136 Vetrerie Vistosi: 2001, 2002, 2117

Martens Dino: 2118, 2125 Martinuzzi Napoleone: 2035 Massari Noti: 2047 Mendini Alessandro: 2161, 2162 Meneghetti Lodovico: 2167 Morosati Tea: 2008

Wegner Hans: 2196

Osgnac Gianni: 2173

Zanuso Marco: 2171, 2197

Nikol International: 209

Zuccheri toni: 2024

Pagano Pogatshnig Giuseppe: 2174 Parisi Ico: 2064, 2067, 2102, 2122, 2181 Parisi Ico e Luisa: 2063, 2126, 2131, 2159 Paulin Pierre: 2192 Pauly & C.: 2125 Platner Warren: 2036 Poggi: 2059, 2069, 2072, 2107, 2116, 2185, 2186 Poltronova: 2124 Pomodoro Arnaldo e Gio: 2146 Ponti Gio: 2012, 2013, 2034 , 2044, 2049, 2076, 2077, 2079, 2080, 2081, 2114, 2144, 2145, 2175, 2201, 2202 Post Design: 2051 Puppa Daniela: 2002 Quinet Jacques: 2045, 2046

I testi, la fotografia e la grafica del presente catalogo sono una produzione THE ARTING COMPANY s.a.s. Genova


Thursday 31th October 2013


1308s_1  

Selected Boetto - Ottobre2013

Advertisement
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you