Page 7

07

PRIMOPIANO dare vita ad un’alleanza di centro, - ha dichiarato Gennaro Morra al termine del direttivo cittadino dell’Udc - abbandonando l’attuale compagine che ci vede insieme in maggioranza. In questo senso, abbiamo anche deciso che il candidato a sindaco dovrà appartenere all’Udc. Nel corso della riunione abbiamo deciso anche il nome. Si tratta di un professionista cittadino, conosciuto e stimato in città, che, nel passato, ha svolto anche un minimo di attività politica. Al momento, abbiamo deciso di non rendere noto il nome per non bruciarlo prima di portarlo al tavolo del polo di centro”. E non s’è fatta attendere la rappresaglia nei confronti dell’Udc reo di aver ipotizzato una coalizione centrista. «Se l’Udc ha effettivamente scelto di dare vita ad un terzo polo in vista della tornata elettorale per le amministrative della prossima primavera, potremmo seriamente valutare se continuare o meno a tenerla nella maggioranza di centrodestra che mi sostiene» Così il sindaco di Aversa ha reagito alla “virata” a centro dell’Udc. «Se avrò conferma che questa sia la areale intenzione dell’Udc, – ha tuonato Domenico Ciaramella – terrò un giro di consultazioni con i responsabili delle forze politiche che compongono l’attuale coalizione e non è escluso che potremmo fare a meno di loro. Tanto, i numeri per andare avanti senza scossoni sino alla fine naturale del mandato ci sono tutti». Ovvio il terremoto

generato da tali dichiarazioni specie da parte degli assessori in quota Udc Pasquale Diomaiuta e Romilda Balivo: «L’altra sera, – ha stemperato i toni Diomaiuta, parlando anche a nome della collega Balivo e del consigliere Menditto – all’unanimità, l’Udc ha esaminato gli scenari possibili: alleanza con il Pd, alleanza con il Pdl o costituzione di un terzo polo ed ha deciso per quest’ultimo. Questa decisione, però, non esclude che, nel caso non ci siano i presupposti per la costituzione di questa coalizione, si torni a dialogare con il Pdl per valutare la possibilità di allearsi». «Queste dichiarazioni – così ha liquidato la questione Morra – non fanno altro che confermare quanto da me anticipato: l’Udc cercherà dapprima di costituire il terzo polo». Per quanto riguarda la leadership della coalizione c’è da dire che il Pdl già da tempo l’ha offerta all’Udc caldeggiando la candidatura di Antonio Farinaro, ma questi ha più volte declinato l’invito. Anche se i “maligni” vociferano che alla fine l’avvocato accetterà l’offerta del Pdl e l’Udc abbandonerà il progetto entrando a far parte della coalizione di centro destra in virtù anche del fatto della scarsezza di risposte ricevute dai finiani guidati in città da un esponente di levatura nazionale come Gianmario Mariniello e di Alleanza per l’Italia di Antonello D’Amore oltre alle risposte negative di altri movi- Nelle foto: menti che si rifanno alle esperienze di centro. Mariniello e Ippone

Aversa: la politica cittadina in lutto per la morte di Fiore Palmieri

N

ella mattinata dello scorso 29 gennaio è venuto a mancare all’affetto della famiglia e dei cari, dopo una lunga malattia, il consigliere comunale Fiore Palmieri. In quella triste occasione accanto alla famiglia Palmieri ed in particolare alla moglie Ada e ai tre figli Francesco, Sonia e Cristina, che gli sono stati accanto fino all’ultimo momento oltre che nel corso della sua lunghissima battaglia per la vita, si è stretta tutta la politica aversana. Politica aversana della quale la famiglia Palmieri, con i fratelli Palmieri (l’altro fratello Nicola è stato anche lui per anni consigliere e assessore) è stata protagonista per tanti anni. “Quasi al termine dei miei dieci anni di sindacatura, questo è il comunicato che non avrei mai voluto diramare – ha dichiarato il Sindaco di Aversa Domenico CiaramellaPrima che l’amministratore, il politico, il medico, oggi per me è andato via l’amico Fiore: una persona che ho sempre stimato e voluto bene. Nella mia carriera politica ho sempre potuto contare prima che sull’appoggio politico di Fiore, del consiglio disinteressato e fraterno di un amico. Alla moglie, ai figli, ai fratelli ed alla famiglia Palmieri tutta, il mio più sincero abbraccio e la mia partecipata vicinanza”. I funerali sono stati celebrati lo scorso 31 gennaio nella chiesa di San Giovanni Battista, rione Savignano. Una immensa folla di parenti, amici, conoscenti e semplici cittadini hanno accompagnato il feretro alla sua ultima dimora.

Potete commentare gli articoli visitando il sito: www.bloq.it

ANNO 5 - Numero 02 - 05 Febbraio 2012

BLOQ MAGAZINE 05 FEBBRAIO 2012  

il free press più autorevole e diffuso di Aversa e dell'agro aversano

BLOQ MAGAZINE 05 FEBBRAIO 2012  

il free press più autorevole e diffuso di Aversa e dell'agro aversano

Advertisement