Issuu on Google+

Periodico d'Informazione - Anno XII N. 279 (19) 16 -10 - 2010

www.bisceglie15giorni.com

Sedi: Padova - Bisceglie -Trani - Barletta Via Berarducci Vives, 2 - 70052 Bisceglie NUMERO VERDE 800.022.323


2 - 16 OTTOBRE 2010

POLITIC A POLITICA

Elezioni Amministrative 2011: l’U.D.C. conferma il sostegno a Francesco Spina L’Unione di Centro ha incontrato il Sindaco Spina

Il commissario provinciale del partito dell’Unione di Centro Carlo Laurora e il segretario regionale on. Angelo Sanza hanno incontrato sabato scorso presso la sede del partito scudocrociato in Piazza Vittorio Emanuele il primo c i t t a d i n o d i B i s c e g l i e a v v. Francesco Spina. All’incontro hanno presenziato anche il segretario cittadino UdC avv. Vito Dettole, l’assessore comunale Giuseppe Stragapede e il consigliere comunale Giuseppe Sannicandro. Alla base dell’incontro temi quali le prossime elezioni amministrative della primavera del 2011 e le politiche legate al federalismo: «Un incontro cordiale e utile tra il capo dell’amministrazione comunale in carica e già candidato sindaco della coalizione di centro-destra e i vertici provinciale e regionale del nostro partito», così ha definito l’appuntamento Laurora. «La tornata elettorale del prossimo anno ormai alle porte ci porta ad avviare confronti e discussioni basate su contenuti rilevanti e programmi condivisi». A conferma di quanto espresso dai vertici provinciali

dell’U.D.C., giunge in queste ore la nota della Segreteria Cittadina dello scudocrociato, con cui si rafforza la volontà di sostenere la candidatura di Francesco Spina per il quinquennio 2011-2015: «In merito al comunicato stampa ricevuto dal vostro giornale circa l’incontro avvenuto con il sindaco della città di Bisceglie Avv. Francesco Spina teniamo a precisare che, in perfetta sintonia con il segretario Regionale On . Angelo Sanza e il segretario Provinciale della Bat Carlo Laurora, l’ UDC di Bisceglie continuerà a sostenere e a far parte della Giunta Municipale g u i d a t a d a l s i n d a c o Av v Francesco Spina e si propone sin d’ora il leale e concreto sostegno alla ricandidatura alle prossime elezioni amministrative del 2011 dello stesso Avv Francesco Spina sulla base di una forte condivisione valoriale e dei contenuti del suo programma amministrativo». FIRME Il capogruppo UDC – Giuseppe Sannicandro L’assessore Comunale - Giuseppe Stregapede Segretario politico cittadino UDC – Avv. Vito Dettole

Minacce al Sindaco Spina via e-mail: continua lo stillicidio di violenza N

ei giorni scorsi il sindaco di Bisceglie Francesco Spina ha ricevuto al proprio indirizzo di posta elettronica del sito istituzionale del Comune di Bisceglie un messaggio contenente volgari offese e minacce personali. L’avv. Spina ha prontamente informanto i carabinieri sporgendo formale denuncia nei confronti dell’estensore del messaggio che ovviamente ha tenuto anonime le proprie generalità. I carabinieri hanno subito avviato le indagini che sono tuttora in corso. Questo episodio rapresenta l’ultimo caso inordine temporale, dopo quello più eclatante dei proiettili recapitati nell’ascensore di Palazzo di Città l’anno scorso. Ma il ritornello della violenza risuona quasi quotidianamente nei corridioi del Comune di Bisceglie: sovente, persone in preda alla disperazione vengono istigate a compiere atti di violenza, il più delle volte verbale, che turbano il regolare svolgimento dell’attività amministrativa ed istituzionale. L’approssimarsi della campagna elettorale per le Amministrative della primavera 2011 non giustifica il compiersi di tali atti, che restano deprecabili nella loro manifestazione verbale, quanto esecrabili quando assumono i contorni della tragedia, che potrebbe investire sul piano personale lavoratori e rappresentanti delle Istituzioni. Ci auguriamo che tutte le forze politiche riescano ad assumere comportamenti improntati alla serietà ed alla saggezza. Soffiare sul fuoco della disperazione solo per mero calcolo elettoralistico non gioverà certo a far crescere i consensi, ma lascerà un’impronta sempre più negativa nei rapporti fra cittadini e politica.

L’INFORMAZIONE GLOBALE E’ SU INTERNET

TUTTA LA CITTA’ A PORTATA DI CLICK


3 - 16 OTTOBRE 2010

RESTITUIAMO SERIETA’ ALLA POLITICA - 4

EDIT ORIALE EDITORIALE

di Salvatore Valentino

Bilancio e P.I.R.P.: Tanto tuonò che piovve...la verità... BILANCIO: dopo gli allarmismi strumentali, lanciati dalla sinistra biscegliese, con cui si paventava il “dissesto finanziario” del Comune, è di questi giorni la notizia che l’Amministrazione Comunale ha rispettato per la terza annualità consecutiva il “Patto di Stabilità”. Un evento che riguarda solo poche decine di Comuni sugli oltre ottomila sparsi sulla Penisola. P.I.R.P.: dopo i ricorsi per bloccarli, dopo le accuse di interesse privato, lanciate all’indirizzo di alcuni consiglieri ed amministratori, è di questi giorni la notizia che il Consiglio di Stato ha dichiarato perfettamente “Legittimo” il Piano di Riqualificazione delle Periferie. Finalmente si potrà dare corso ad un piano di investimenti di circa otto milioni di Euro che cambierà il volto del Quartiere Seminario. Se è vero che “le bugie, a furia di dirle, possono apparire verità” (come ha sostenuto qualche eminente rappresentate della sinistra biscegliese), alla fine si scopre che hanno pure “le gambe corte”...

BILANCIO: RISPETTATO IL PATTO DI STABILITA’ PER IL TERZO ANNO CONSECUTIVO Conti in ordine al comune di Bisceglie: approvata la manovra di riequilibrio di bilancio Il consiglio comunale di Bisceglie nell’ultima seduta ha approvato la manovra di riequilibrio del bilancio. Si tratta di uno dei passaggi più delicati nella vita amministrativa dei comuni, tanto che sempre un maggior numero di enti locali non riesce a rispettare il cosiddetto ‘’patto di stabilità’’ con il conseguente congelamento delle attività proprie dell’ente e dei servizi che esso deve erogare. Il Comune di Bisceglie ha rispettato gli equilibri di bilancio e ha riconosciuto e coperto i debiti fuori bilancio derivanti da spese straordinarie sopravvenute e non previste nel bilancio di previsione e in parte (circa un quarto) lasciate in eredità da precedenti amministrazioni. Tra gli interventi urgenti si ricordano le spese derivanti dai furti di ingenti quantità di cavi elettrici nella zona artigianale, il rifacimento del manto stradale a seguito di eventi alluvionali, la manutenzione urgente del verde pubblico, i ritardi nei lavori di urbanizzazione a causa di ritrovamenti archeologici in via Trento. Una voce importante riguarda le spese legali connesse a svariati contenziosi. Il totale dei debiti ammonta a 2.049.757 euro che sono stati ripianati in parte utilizzando i 524.000 euro di avanzo di amministrazione 2009 e in parte con altre manovre finanziarie. Come precisato in precedenza il consiglio comunale ha riconosciuto debiti contratti da precedenti amministrazioni per un totale di 489.214,51 euro (di cui 182.610,89 euro di spese legali). Il Sindaco avv. Francesco Spina soddisfatto per il mantenimento degli equilibri di bilancio ha dichiarato: «Con l’avanzo di amministrazione siamo riusciti a coprire una parte consistente dei debiti e viene rispettato anche quest’anno il patto di stabilità che dimostra la bontà e l’oculatezza delle nostre politiche di gestione della finanza

locale. Voglio ricordare, a questo proposito, l’intuizione della nostra Amministrazione che ha stipulato una convenzione con il sevizio di tesoreria esterna con cui si anticipano i pagamenti ai fornitori creditori, con il loro consenso, che effettuano lavori o forniscono servizi al Comune. In quattro anni di gestione continua il sindaco Spina - diversamente da come si procedeva in passato, non abbiamo contratto mutui, abbiamo sanato una mole notevole di debiti pregressi e dobbiamo ricordare che abbiamo ereditato due ‘’bubboni’’ cioè il fallimento del consorzio ‘’Vigiliae’’ e l’insolvenza della società Gestor nonostante ciò i tributi e le tariffe comunali sono state ridotte o, comunque, non sono aumentate, come la tassa rifiuti».

IL P.I.R.P. DEL QUARTIERE SEMINARIO E’ LEGITTIMO. LO HA SANCITO IL CONSIGLIO DI STATO Il Programma Integrato di Riqualificazione delle Periferie che interesserà il Quartiere Seminario di Bisceglie è legittimo: lo ha sancito il Consiglio di Stato. I numerosi ricorsi, intentati da privati in questi ultimi mesi, si sono infranti contro la definitiva dichiarazione di legittimità della Suprema Corte Giurisdizionale Amministrativa. Vengonoi liberati, quindi, ben otto milioni di Euro di finanziamenti che consentiranno di cambiare il volto del Quartiere “Seminario” di Bisceglie con l’introduzione di edilizia residenziale economica, parchi giochi, scuole e nuove strutture di interesse sociale. Lo ha annunciato il Sindaco, Francesco Spina, nel corso di una conferenza stampa, questa mattina presos la sala consiliare. Smontate, quindi, tutte le strumentalizzazioni politiche intentate dai partiti di opposizione e rigettate le legittime opposizioni presentate da privati cittadini. Un altro elemento di chiarezza si fa strada, sancendo la linea della Civica Amministrazione, improntata al rispetto della legalità per il perseguimento di obiettivi di interesse collettivo.

DODICESIMO Registrato al Tribunale di Trani n. 350 del 21.05.1999

Direttore Responsabile

S a l v a t o r e Va l e n t i n o

E-Mail: s.valentino@bisceglie15giorni.com Editrice: Associazione

“ B I S C E G L I E H O S T & C O M M U N I C AT I O N S ”

Redazione - Stampa - Amministrazione Via del Commercio, 41 70052 - Bisceglie (Bari) E-Mail: redazione@bisceglie15giorni.com tel./fax: 0 8 0 . 3 9 5 2 3 2 8 Conto Corrente Postale: n . 87372397

Redazione

ANNO

Prof. Sabino Delle Noci - Don Marino Albrizio Gianfranco Borraccetti - Ippolita Bombini Leonardo Ricchiuti - Chiara Valentino Carolina Di Bitetto - Francesco Brescia Nunzia Palmiotti - Bartolo Di Pierro Luca La Notte - Violetta Giacomino Angela Francesca Valentino Gianluca Veneziani Capo Redattore Sport - Mino Dell’Orco Redazione Sportiva: Nicola Mastrototaro - Gianluca Valente Abbonamenti: Italia •uro 30,00 Unione Europea •uro 60,00 - Extra U.E. $ 70,00 I pareri espressi dai lettori non vincolano la linea editoriale, che resta aperta al libero confronto. La corrispondenza non firmata sarà cestinata. La collaborazione a questa rivista è volontaria e gratuita.


4 - 16 OTTOBRE 2010

AV I S

A.V.I.S., il 17 ottobre consegna La cerimonia di terrà presso delle benemerenze l’Hotel Ristorante Salsello a S

partire dalle ore 18,00. Pranzo sociale del donatore previsto per il 21 novembre.

i terrà domenica 17 ottobre presso la struttura dell’Hotel Ristorante Salsello la tradizionale cerimonia per l a c o n s e g n a d e l l e b e n e m e r e n z e . L’avvenimento raccoglierà tutti quei donatori avisini biscegliesi che hanno raggiunto un determinato numero di donazioni sino al 31 dicembre 2009. Alla cerimonia, oltre alla delegazione delle s e z i o n e biscegliese guidata dal presidente Patrizia Ventura, presenzierà il Sindaco di Bisceglie Francesco Spina insieme ad altre autorità. Un momento di grande importanza per la vita associativa della sezione biscegliese, dove oltre al gesto simbolico della premiazione si vive un importante momento aggregante per l’intera comunità, rafforzando il sentimento ed allo stesso tempo il valore della donazione verso i meno fortunati. Donazioni che procedono con risultati più che positivi, viste le 36 sacche raccolte in occasione dell’ultima giornata tenutasi domenica 10 ottobre presso il Centro Raccolte dell’Ospedale di Bisceglie. Prossimo appuntamento previsto nel calendario delle donazioni è quello di domenica 24 ottobre, con la prima donazione in sede AVIS dopo i lavori di adeguamento eseguite in base alle nuove normative, in materia sanitaria, emanate dalla Regione Puglia. Un altro appuntamento nel

calendario avisino è quello con il pranzo sociale del donatore, che quest’anno si terrà domenica 21 novembre presso il ristorante Salsello. Al pranzo sociale prenderanno parte i tesserati AVIS Bisceglie che potranno portare con se anche dei non donatori. Vi saranno infatti due modalità di pagamento a seconda che si faccia parte o meno della sezione. Per prenotazioni rivolgersi alla segreteria AVIS Bisceglie sita in Via Lamarmora 6. La sede nelle prossime settimane resterà aperta il lunedì e mercoledì dalle ore 9:00 alle ore 12:00 e dal lunedì al venerdì dalle ore 18:00 alle ore 20:00. Orario questo che avrà un successivo assestamento allorquando nel mese di Dicembre entreranno a far parte della famiglia AVIS i nuovi volontari del Servizio Sociale 2011, che vanno a dare il cambio a Lucia Venosi, Valeria Losciale ed Antonio Rumma, che lo scorso 27 settembre hanno terminato il loro progetto e che verranno ringraziati e salutati nel corso della cerimonia per la consegna delle benemerenze. (Gianluca Valente)

Il Consorzio della Ciliegia Tipica ha donato una bici alla Cavallaro

Provincia, Enzo Di Pierro Presidente della Commissione Attività Produttive

S

i è tenuta la scorsa settimana, presso la sede della Cavallaro, la consegna di una bicicletta da corsa per ragazzi. La simbolica donazione dell’Assessorato al Turismo e del Consorzio per la Valorizzazione della Ciliegia e della Frutta tipica di Bisceglie è un omaggio all’associazione presieduta da Leo Lopopolo, p e r a ve r c o n t r i b u i t o i n maniera attiva ed egregia all’ottima riuscita dell’iniziativa “Bicigliegiando”. Come in molti già sanno, la manifestazione, sinergicamente promossa dai due Enti (Assessorato al Turismo e Consorzio per la Valorizzazione della Ciliegia e della Frutta tipica di Bisceglie), si articola nei fine settimana di giugno ed è divenuta un vero e proprio punto di riferimento, visto l’enorme successo riscontrato ogni anno, nell’ottica della valorizzazione e promozione della città. Grazie al prezioso apporto della società ciclistica è stato possibile fornire biciclette adeguate alle esigenze di ciascun turista e un’assistenza a trecentossessanta gradi. Queste le parole dell’Assessore al Turismo e all’Ambiente Enzo Di Pierro: «Ringrazio la Cavallaro e il presidente Leo Lopopolo, che, come sempre, non è rimasto insensibile al nostro invito e al nostro progetto. Le collaborazioni tra enti e associazioni - conclude l’Assessore - rappresentano un’occasione importante e la giusta via da intraprendere se vogliamo incentivare il turismo e promuovere i nostri prodotti».

N

uovo riconoscimento per il Consigliere provinciale biscegliese Bisceglie sempre più protagonista nella BAT. La scorsa settimana, la ripresa dei lavori per la Provincia di Barletta - Andria – Trani, infatti, è coincisa, su convocazione del Presidente del Consiglio Provinciale Luigi Riserbato, con l’insediamento delle sei Commissioni Consiliari permanenti. Nel corso delle nomine, Enzo Di Pierro, Consigliere provinciale di maggioranza (Il Popolo della Libertà), è stato eletto Presidente della quinta Commissione, dedicata alle Attività Produttive. Nuova investitura per Di Pierro, che non è nuovo a incarichi di questo genere, essendo, Assessore alla Pesca e all’Agricoltura (settori imprescindibili dell’economia del territorio) di Bisceglie. Ecco le parole del neopresidente: «L’elezione a Presidente della Commissione non può che inorgoglirmi. E’ un attestato di stima che corona il lavoro svolto fin qui. Il mio impegno resta quello di sempre, per poter affrontare al meglio questo nuovo incarico».


5 - 16 OTTOBRE 2010

PR O L OC O PRO LOC OCO

Scopri Bisceglie con “Scopri lo Scorcio”. Partito l’11 ottobre. E’

partita la seconda edizione del concorso on line “Scopri lo Scorcio”, una sorta di valido test per stabilire il grado di conoscenza della città di Bisceglie. Il contest on line “Scopri lo Scorcio”, ideato dall’associazione Pro Loco UNPLI di Bisceglie, ha preso il via lunedì 11 ottobre per concludersi il 9 dicembre. Il concorso a premi, interamente on line, consiste nell’indovinare un determinato sito di rilevanza storica, culturale, artistica, paesaggistica cittadino partendo da un dettaglio. A ogni dettaglio prospettato sarà attribuito un livello di difficoltà (basso, medio, alto) che equivarrà a un determinato punteggio proporzionale, per l’appunto, al grado di difficoltà della foto (3, 5 e 7 punti). Partner dell’edizione 2010 sono Sud Computer, Agenzia “TuttiViaggi”, Ristorante “Don Pancrazio Cucuzziello”, Oleificio “Galantino”, Ottica Ficco, Corner Office, “Divino” di Gianfranco Ruggieri, Bar Pasticceria Trani,

Foto Enzo Todisco, Ricevimenti Mastrogiacomo, Divinae Follie, profilo Facebook “Bisceglie nel Cuore”. Per partecipare basta iscriversi al portale del concorso visitando il sito www.prolocobisceglie.it e cliccando sul banner indicante “Scopri lo Scorcio – II edizione”. Da giorni è già possibile registrarsi e confermare l’iscrizione seguendo le istruzioni illustrate sul portale. Ad aggiudicarsi i premi in palio saranno i tre partecipanti meglio piazzatisi in classifica ma al termine del contest sarà effettuato un sorteggio tra gli iscritti: i tre estratti si porteranno a casa ulteriori premi (specificati nel regolamento del concorso). I luoghi da scoprire sono trenta e ogni 48 ore apparirà un diverso dettaglio da scrutare e indovinare. La partecipazione è assolutamente gratuita. Francesco Brescia, addetto stampa Pro Loco UNPLI Bisceglie

Assemblea Regionale UNPLI Puglia a Bisceglie

Lutto. In ricordo di un amico speciale

Per la terza volta in due anni Bisceglie è scelta dal Comitato Regionale delle Pro Loco pugliesi per le periodiche assemblee

E

siamo a quota tre. La città di Bisceglie è stata scelta dall’UNPLI Puglia, organismo che coordina le associazioni Pro Loco di tutta la Regione, quale sede per le periodiche assemblee che vedono protagonisti i responsabili delle Pro Loco delle sei province pugliesi. Dopo essere stata scelta come sede del Corso di Formazione per i Volontari del Servizio Civile nel marzo del 2009 e dopo aver ospitato il Corso di Formazione per Selettori del SCN 2010 lo scorso 2 ottobre (con gli ospiti deliziati dalle specialità culinarie del Ristorante “don Pancrazio Cucuzziello” e dolciarie offerte da Bar Pasticceria Trani), Bisceglie tornerà ad accogliere i vertici dell’UNPLI regionale questa volta per lo svolgimento dell’Assemblea regionale del Comitato. Tale scelta è stata presa dal Presidente dell’UNPLI Puglia Prof. Angelo Lazzari il quale più volte ha elogiato la Pro Loco cittadina per il dinamismo organizzativo e per la validità del suo operato. La Pro Loco di Bisceglie è infatti detentrice del Premio “Viaggiando con le Pro Loco – settore Cultura” per l’anno 2010, anno di grandi soddisfazioni per l’associazione turistica cittadina. Soddisfatti per questa terza “promozione” il Presidente Vincenzo De Feudis e la referente dell’Unione delle Pro Loco della Provincia di Barletta-Andria-Trani Marcella Sasso. L’assemblea regionale dell’UNPLI si terrà domenica 17 ottobre nel complesso dell’ex monastero di Santa Croce. Francesco Brescia, addetto stampa Pro Loco UNPLI Bisceglie

Testa il tuo grado di conoscenza della città. In palio numerosi premi. Si comincia l’11 ottobre su www.prolocobisceglie.it

16 ottobre 2000 - 16 ottobre 2010 In ricordo di un AMICO SPECIALE, nel 10° anniversario della scomparsa del caro NICOLA TORCHETTI. Il tuo sorriso è sempre con noi, i tuoi amici di sempre.

News, Fotogallery, Canale You Tube e la tua Radio Preferita...

Corso Umberto I, 187 Bisceglie Tel.-Fax: 080.2374954


6 - 16 OTTOBRE 2010

POLITICA

L’Ambasciatore del Kosovo in visita al Comune di Bisceglie Cordiale e sobria cerimonia di accoglienza, sabato 9 ottobre presso l’ufficio del Sindaco, della massima autorità diplomatica del nuovo Stato Balcanico. Formulati auspici per future collaborazioni culturali ed economiche.

L

a Città di Bisceglie ha ricevuto la v i s i t a dell’Ambasciatore del Kosovo presso il nostro Paese, Mr. Albor Prenkaj. Accompagnato da una delegazione diplomatica, l’Ambasciatore Prenkaj è stato ricevuto dal Sindaco Francesco Spina, dal Vice Sindaco Sen. Francesco Amoruso, dall’assessore all’Urbanistica Antonio Di Lollo Capurso, dal dirigente del settore Cultura Prof. Sisto M a r c h e s i n i , d a l comandante della Te n e n z a C a r a b i n i e r i Te n . C a r l o Santarpia. L’occasione di incontro e scambio culturale è stata propiziata dall’incontro fra l’assessore Di Lollo ed il Sig. Vito Grittani, presidente dell’Associazione O.D.I.-V.G., ed è avvenuta nel pomeriggio di sabato 9 ottobre scorso. Il Sig. Grittani, nel corso del breve ma sobrio incontro, ha

insignito Mr. Prenkaj del Premio “Ambasciatore di Buona Volontà” O.D.I.-V.G. Piena sintonia è emersa dai discorsi di saluto del gentile ospite e del primo cittadino, entrambi ricchi di auspici per future e proficue sinergie fra il Comune di BIsceglie ed il nuovo Stato Balcanico. Successivamente, accompagnato dal Sindaco, l’Ambasciatore Prenkaj ha presenziato alla cerimonia di inaugurazione della mostra dedicata a Giovanni Paolo II ed organizzata dall’omonima associazione.

Consegnato il rinnovato campo sportivo “F. Di Liddo” C

onsegnato nella mattinata di venerdì 15 ottobre il rinnovato Campo Sportivo “F. Di Liddo”, storico “tempio” dello sport biscegliese. I lavori hanno interessato la messa in sicurezza dell’impianto, nuovo impianto di illuminazione, nuove gradinate, grazie ad un finanziamento regionale di circa 372 mila Euro, concesso il 10/03/2009 con deliberazione di Giunta Regionale n. 153, su richiesta dell’Amministrazione Comunale di Bisceglie datata luglio 2007. Presenti il Sindaco Francesco Spina, l’Assessore allo Sport Vittorio Fata, dirigenti e rappresentanti della Civica Amministrazione, una delegazione di alunni della Scuola Elementare “San Giovanni Bosco”, accompagnati dal Dirigente Scolastico Vito Amatulli. Ha officiato la benedizione il Parroco della Parrocchia di San Pietro Don Savino Filannino. Il famoso “campo vecchio” torna, quindi, ad assumere una funzione centrale nel panorama sportivo cittadino. Infatti la medesima volontà di recuperarlo, fortemente espressa dal sindaco Francesco Spina sin dai primi giorni del suo insediamento a Palazzo San Domenico, si riversa oggi nel desiderio di mettere la struttura sportiva a dispisizone di una decina di sodalizi sportivi cittadini, a torto ritenuti “minori” rispetto al calcio. Massima disponibilità è stata espressa dal primo cittadino, altresì, per consentire alle scuole del quartiere San Pietro di usufruire del Campo Sportivo “F. Di Liddo” per le attività ludico-ricreative comprese nella didattica ordinaria. I lavori di ristrutturazione e la relativa messa in sicurezza si erano resi necessari in quanto gli impianti, specie l’illuminazione e le gradinate, si presentavano in avanzato stato di degrado, per la scarsa attenzione mostrata negli anni scorsi, e potenzialmente pericolosi per l’incolumità di quanti vi si recavano per lo svolgimento delle attività agonistiche.


7 - 16 OTTOBRE 2010

POLITICA

Francesco Amoruso: «Il Mediterraneo protagonista al vertice O.N.U.» Il Sen. Francesco Amoruso, Vice Presidente dell’Assemblea Parlamentare del Mediterraneo, protagonista al summit sugli Obiettivi del Millennio al Palazzo di Vetro.

«I

l summit delle Nazioni Unite sugli Obiettivi del Millennio per lo sviluppo conclusosi pochi giorni fa è stato anche una nuova e preziosa occasione per parlare di Mar Mediterraneo. Infatti, col ruolo di osservatore, vi ha preso parte a n c h e l’Assemblea parlamentare del Mediterraneo». Lo afferma in una nota il senatore Francesco Amoruso che, in veste di vicepresidente dell’organismo che raduna 25 Parlamenti di Paesi mediterranei, ha guidato la delegazione dell’APM al vertice Onu, composta anche dal senatore marocchino Abdullatif Abdouh e dal segretario generale Sergio Piazzi (foto). Intervenendo sul podio della grande aula dell’Assemblea generale delle Nazioni Unite, Amoruso ha ricordato che «quando, in Italia o in generale in Europa, si parla di Mar Mediterraneo, non possiamo pensare solo e soltanto alle grandi opportunità di cooperazione politica ed economica con il mondo arabo (che pure va giustamente coltivata). Infatti, soprattutto guardando alla sponda sud-orientale del bacino mediterraneo, non mancano purtroppo fenomeni di povertà ed emarginazione che – ha detto il vicepresidente dell’APM – potrebbero minacciare la stabilità regionale innescando potenziali spostamenti di popolazione o conflitti. Questi gravi fenomeni vanno affrontati di petto per far sì che il raggiungimento degli Obiettivi del Millennio sia una concreta realtà anche nel Mediterraneo». «In particolare – ha aggiunto Amoruso – penso al grande tema dell’acqua. Nel Mediterraneo si concentra, secondo le

statistiche elaborate dall’APM, circa il 60 per cento della popolazione mondiale povera di risorse idriche con meno di mille metri cubi pro-capite all’anno. Ecco perché l’anno scorso il vertice plenario dell’APM aveva approvato una risoluzione per chiedere ai Parlamenti degli Stati membri di adoperarsi affinché il diritto di accesso all’acque potabile per tutti sia riconosciuto come un diritto umano irrinunciabile il più presto possibile». «Su un piano più generale – conclude Amoruso – la partecipazione al vertice Onu è stato un grande successo per l’APM che, nonostante i suoi ancora pochi anni di vita, ha saputo acquisire subito grande autorevolezza. Lo ha confermato il fatto che, dopo aver già profuso un forte impegno per favorire la pace in Medio Oriente con particolare riguardo allo status di Gerusalemme, l’Assemblea Parlamentare del Mediterraneo ha ricevuto dagli alti dirigenti del Palazzo di vetro, da me incontrati a margine del vertice sugli Obiettivi del millennio, la richiesta di collaborare attivamente sui dossier relativi al mantenimento della pace in Bosnia e al dialogo tra i due governi di Cipro».

Provincia. Il Consiglio impegnato a fronteggiare la crisi del comparto agricolo E’

stato approvato il 5 ottobre scorso ad unanimità il punto all’ordine del giorno presentato in Consiglio Provinciale dal Consigliere Andrea Patruno ed arricchito da alcuni interventi del Presidente della Commissione Attività Produttive Enzo Di Pierro, relativamente alla grave e strutturale crisi del comparto agricolo. L’atto approvato, nel dettaglio, impegna il Consiglio provinciale a sostenere tutte le iniziative promosse dalle Associazioni dei produttori, dalle organizzazioni datoriali e dai lavoratori agricoli, volte a sensibilizzare le istituzioni per sostenere le richieste nell’interesse dell’intero comparto. Considerata la grave crisi che sta attanagliando il settore agricolo, dunque, il Consiglio provinciale si impegna a promuovere, nei confronti del Ministro delle Politiche Agricole, del Ministro del Lavoro, del Presidente della Regione Puglia, dell’Assessore regionale alle Risorse Agricole e forestali e dell’Amministrazione provinciale di Barletta - Andria - Trani, l’approvazione delle proposte formulate dalla Confederazione italiana agricoltori. Tali proposte consistono nel prorogare la fiscalizzazione degli oneri sociali per le assunzioni di manodopera in agricoltura procedendo ad una riforma della previdenza agricola che riconduca i costi italiani ai livelli della concorrenza europea, azzerare le accise sul gasolio agricolo, istituire una task force per il controllo delle importazioni per debellare i fenomeni

speculativi in atto a danno del reddito degli agricoltori italiani e della salute dei cittadini, istituire controlli alla vendita ed alla etichettatura dei prodotti e sensibilizzare i compratori a consumare prodotti italiani e di qualità controllata. Inoltre, con lo stesso atto si sollecitano le istituzioni regionali e nazionali affinchè sostengano politiche ed interventi volti a difendere i redditi degli agricoltori, rilanciare sviluppo e competitività delle imprese agricole, sviluppare l’innovazione in agricoltura, riformare fisco, previdenza e lavoro, favorire il ricambio generazionale, consolidare la presenza femminile, tutelare gli anziani che vivono nelle aree rurali, assicurando servizi ed assistenza, costituire un sistema di commercio mondiale che salvaguardi e valorizzi, con il registro multilaterale per la tutela delle Dop, le produzioni tipiche a denominazione d’origine, realizzare una valida ed incisiva politica agricola economica, promuovendo così azioni per sviluppare un nuovo progetto per l’agricoltura.


8 - 16 OTTOBRE 2010

C U LT U R A

Studiosi tedeschi alla scoperta dell’arte sveva a Bisceglie La nostra città fin dal sec. XVIII è stata la meta preferita di

viaggiatori tedeschi, che ci hanno lasciato attente descrizioni dei luoghi storici visitati. Dopo continui accordi telefonici, il prof. Leopoldo Bibbò, esperto germanista, ha delegato Luigi Palmiotti, presidente dell’Archeoclub e socio ordinario della Società di Storia Patria per la Puglia, a far da guida ad un gruppo di 36 studiosi tedeschi accompagnati dalle consorti, giunti in Puglia per un viaggio di studi dal 1 al 10 ottobre scorsi. Diverse le località visitate: Lucera, Castel Monte, Molfetta, Trani, Bari, Bisceglie e Bitonto alla ricerca della cultura sveva e del patrimonio artistico e monumentale, legato al “Puer Apuliae”, Federico II. Sabato 9 ottobre, alle ore 11,30, le importanti personalità tedesche sono state accolte presso il Museo Etnografico “F. Prelorenzo”, per consentire la visita al celebre fortilizio normanno, fondato nell’anno 1060 e successivamente ingrandito in epoca protoangioina. E’ stata ben gradita la visione stupenda del centro storico, visto dalla sommità della torre, alta 35 metri sul livello del mare. Tante le fotografie riprese: gli edifici, le case- torri, la cattedrale, il castello, la chiesa di San Giovanni, immagini tutte dall’alto. In realtà chi sono gli illustri viaggiatori?Fanno parte della “Gesellschaft fuer Staufische Geschichte di Goeppingen” (Società di Storia Sveva). I responsabili sono il dr. Karl Heinz Ruess e il dr. Walter Ziegler, rispettivamente direttore del Museo Civico di Goeppingen e direttore dell’Archivio di Stato del Baden- Wuerttemberg. L’itinerario biscegliese ha previsto, su richiesta germanica, la visita alla chiesa di santa Margherita, dove l’arte romanica si fonde con la cultura federiciana e protoangioina, in p a r t i c o l a r m o d o p e r l e t o m b e d e i Falconi, opere dei protomagistri Anseramo da Trani e Facitolo de Baro. L’arte federiciana è presente con le protomi umane, attestate nei capitelli dell’iconostasi e delle tombe esterne, un’ arte giunta d’oltralpe e diffusa in Puglia, dai cantieri di Federico II. Non possiamo che essere soddisfatti di questo successo che onora la nostra città. Ancora una volta il patrimonio artistico, museale e il turismo rappresentano la carta vincente del futuro sviluppo economico di Bisceglie. Un doveroso ringraziamento si deve al rev. don Paolo Bassi, per aver consentito l’apertura della chiesa di Santa Margherita. (Nunzia Palmiotti)

La Società di Storia Sveva tedesca, nel gran tour in Puglia, ha riscoperto i gioielli dell’architettura sveva. La città di Bisceglie è stata raggiunta, il 9 ottobre scorso dagli studiosi accompagnati dal prof. Leopoldo Bibbò, esperto di Storia Sveva e illustre germanista. Gli ospiti sono stati guidati da Luigi Palmiotti nelle visite al Castello, alla Torre Normanna, sede del Museo Etnografico e alla Chiesa di Santa Margherita. Un incontro culturale di grande importanza che valorizza sempre più il patrimonio artistico locale e la stessa Bisceglie, scelta come tappa d’obbligo a livello europeo,

Scomparso il Preside Giovanni Veneziani L

utto nel mondo della cultura. Si è spento il preside Giovanni Veneziani Se n’è andato all’età di 96 anni il professor Giovanni Veneziani. Preside nei licei, medaglia d’oro alla pubblica istruzione, è stato un esponente di rilievo della cultura cittadina. Di lui si ricordano, oltre che l’appassionato impegno pedagogico nel mondo della scuola, anche numerosi saggi di carattere storico-filosofico, tra cui: Motivi ideali e religiosi nel Risorgimento italiano (1962), Cristo e Socrate (1980), Garibaldi tra il mito e la storia (1983), Storia e metastoria (1990) e la traduzione del De Senectute (2007). Attento interprete della cultura classica e del pensiero filosofico, “uomo pensoso e maestro insigne”, come lo definì mons. Felice Posa, seppe coniugare l’ardore della conoscenza razionale col fervore sincero del credente. Le sue riflessioni sono la fedele traduzione di

questa filosofia c r i s t i a n a applicata alla vita. Studioso di K a n t , s o l e va citare la sua epigrafe “Il cielo stellato sopra di me, la luce morale dentro di me”. A noi, che lo abbiamo avuto a cuore, e in cui lascerà un vuoto incolmabile, piace ricordarlo così. Giungano alla Famiglia Veneziani i sensi del più profondo cordoglio del Direttore e della Redazione di questo periodico.


9 - 16 OTTOBRE 2010 Bollettino Informativo a cura dell'Ufficio Stampa dell'Associazione Commercianti BISCEGLIE - ANNO IX - N. 19/2010

www.confcommerciobisceglie.it

48.000 pagine visitate sul sito www.confcommerciobisceglie.it

H

a raggiunto quota quarantottomila pagine visitate il nostro sito internet www.confcommerciobisceglie.it come testimonia il “contatore” in basso a destra dell’home-page. Attivo, nella forma attuale, dal mese di novembre 2008. Un successo legato al frequente inserimento di news, convenzioni, corsi di formazione, attività dell’associazione e degli enti collegati. Ulteriori servizi informativi sono la rassegna stampa dei principali giornali nazionali e dei mass media locali, con tutti gli articoli che riguardano il terziario. Sono presenti, inoltre in versione pdf scaricabile, tutti i numeri del mensile Il Confcommercio Magazine mentre un’area download consente di visionare e stampare il materiale inerente le diverse campagne promosse dall’associazione e le iniziative che la interessano da vicino.

Nuovi Bandi per aiuti alle Imprese F

inanziare l’attuazione di tirocini formativi in azienda e favorire lo start up di microimprese di nuova costituzione da parte di soggetti svantaggiati: sono gli obiettivi di due bandi di finanziamento di recente pubblicazione. Nella sezione “documenti e norme” d2l sito www.confcommerciobisceglie.it la scheda informativa completa.

Corso di Formazione per Barman e Cappuccineria S

i informa che, presso la Confcommercio di Bisceglie, sono aperte la iscrizioni per il Corso di Formazione Barman e Corso di Formazione Cappuccineria che si svolgeranno nel mese di Gennaio 2011

Prepariamooci a sostituire i sacchetti di plastica L

e obbligatorietà e novità sui sacchetti in p l a s t i c a diventeranno operative a partire dal 1 gennaio 2011 su tutto il territorio nazionale, senza ulteriori deroghe. Per questo può davvero essere utile fare il punto della situazione con un riepilogo del quadro normativo europeo e nazionale. E’, infatti, importante chiarire alcuni aspetti particolarmente critici, delle possibili novità che la norma europea EN 13432 “Requisiti per imballaggi recuperabili mediante compostaggio e biodegradazione”, adottata anche in Italia con la denominazione UNI EN 13432, definisce le caratteristiche che con un materiale deve possedere per poter essere definito “compostabile”: - Biodegradabilità, ossia la conversione metabolica del materiale compostabile in anidride carbonica; Disintegrabilità, cioè la frammentazione e perdita di visibilità nel compost finale (assenza di contaminazione visiva); - Bassi livelli di metalli pesanti e assenza di effetti negativi sulla qualità del compost (esempio : riduzione del valore agronomico e presenza di effetti eco tossicologici sulla crescita delle piante). L’inquinamento dei sacchetti è duplice: c’è il problema della produzione ma anche quello strettamente legato dello smaltimento. Si stima, infatti, che per produrne 200.000 tonnellate, vengano bruciate 430.000 tonnellate di petrolio. I nuovi ecoshoper, che dovranno essere quindi adottati dal 1° gennaio 2011, ma per chi volesse anche da prima, dovranno essere quindi realizzati in bio-plastica, materiale ricavato dal mais e da altre materie vegetabili e dovranno infine essere riutilizzabili. Le disposizioni europee e italiane suddette sono state recepite dalla Finanziaria 2007 Legge 27 dicembre 2006 n 296. Ad oggi, però, la messa al bando dei sacchetti in plastica è in realtà solo ed esclusivamente indicativa. La Finanziaria 2007, infatti, pur contenendo due disposizioni che di fatto introducono un bando ai sacchetti in polietilene finanziando allo stesso tempo con 1.000.000 di euro progetti tesi a sviluppare nuove soluzioni con biopolimeri, ha rimandato a futuri decreti attuativi l’operatività del sistema e la definizione di specifiche sanzioni. Decreti che hanno visto la luce già nel 2009, e che troveranno quindi piena applicazione dal 1° gennaio 2011.

Commercianti: indennizzo per chi cessa l’attività U

n indennizzo pari a 461 Euro mensili: ecco a quanto ammonta quest’anno il trattamento spettante in favore degli operatori commerciali che decidono di cessare la loro attività. Il beneficio, già previsto dal 1996 e di cui la categoria ha potuto usufruire fino al 31 dicembre 2007, è stato ripristinato con una norma inserita nella legge anticrisi (n. 2 del 28 gennaio 2009). Un atto fortemente voluto dalla Confcommercio, vista la crisi del settore mercantile negli ultimi anni. La prestazione funziona come un ammortizzatore sociale, il cui scopo è quello di accompagnare fino alla pensione coloro che lasciano definitivamente l’attività. Non si tratta comunque di assistenza a carico dello Stato, ma di autogestione. E’ stato previsto, infatti, che la concessione dell’indennizzo venga finanziata – fino al 31 dicembre 2013 - tramite la maggiorazione dello 0,09 per cento dell’aliquota contributiva a carico dei commercianti in attività iscritti all’Inps.


10 - 16 OTTOBRE 2010

CUL TURA CULTURA

Gio vanni P aolo II, sem pr e più nel cuor e Giov Paolo sempr pre cuore dei bisceg liesi biscegliesi Ricco di emozioni il programma di eventi organizzato dall’Associazione “Giovanni Paolo II” di Bisceglie. Una mostra fotografica ricca di oggetti e paramenti sacri appartenuti a Papa Woytila ed una raccolta di fondi in favore dell’orfanotrofio di Medjugorie, che accoglie i bambini nati dalle violenze della guerra in Bosnia.

L’

Associazione “Giovanni Paolo II” di Bisceglie si sta distinguendo per la propria vivacità nel tenere viva la memoria del grande pontefice polacco. Grazie all’impegno di Natalino Monopoli, e di molti dei dinamici associati, Bisceglie ha ospitato, ancora una volta, il 9 ed il 10 ottobre Mons. Slawomir Oder, postulatore del Processo di Beatificazione di Papa Woytila. Accolto nel sepolcreto di Santa Croce, Mons. Oder ha inaugurato, alla presenza del Sindaco Francesco Spina, di numerosi rappresentanti istituzionali, del Vicario Zonale Emerito Mons. Sergio Ruggieri e dell’Ambasciatore del Kosovo, Albor Prenkaj, la mostra fotografica e di oggetti sacri appartenuti a Papa Woytila, abbinata ad una raccolta di fondi in favore dell’orfanotrofio di Medjugorie, che accoglie i babini nato dalle violenze causate dalla guerra in Bosnia: un altro tassello squisitamente umanitario che contraddistingue l’impegno dell’Associazione “Giovanni Paolo II” di Bisceglie. “Giovanni Paolo II e i bambini” questo

il titolo della mostra e della relativa raccolta. Sempre nella serata di sabato 9 ottobre è seguita la presentazione della conferenza “Perchè e Santo”, tenuta da Mons. Slawomir Oder, con gli interventi di Mons. Francesco Lorusso, Vicario Zonale e Don Mauro Camero, Priore della Basilica Concattedrale, che ha trattato del Processo di Beatificazione del Papa polacco. Con l’occasione è stato presentato il libro “Un anno con Giovanni Paolo II”, scritto da Remo Piccolomini e dal nostro Natalino Monopoli. E’ seguita una proiezione di video inediti e la presentazione ufficiale di un brano di Anonimo Italiano “ragazzo corri” ispirato alla lettera ai bambini di Giovanni Paolo II.


11 - 16 OTTOBRE 2010

PERISC OPIO PERISCOPIO

A Mons. Slamo wir Oder il Pr emio Slamowir Premio “Sarnelli” E’ tornato a Bisceglie Mons. Slawomir Oder, Postulatore della Causa di Beatificazione di Giovanni Paolo II. La presenza dell’alto prelato polacco nella nostra Città ha contribuito a rinsaldare il rapporto affettivo che Bisceglie ha da sempre manifestato verso il Pontefice scomparso. Con il Sindaco Spina, Mons. Oder ha piantato l’albero della Pace in Piazza Diaz.

L

a giornata di Domenica 10 ottobre è stata caratterizzata, alle ore 10.15, da una cerimonia civile e religiosa presso il monumento di Giovanni Paolo II in Piazza Diaz, ove il Sindaco di Bisceglie Francesco Spina e Mons.Oder hanno piantato “L’ulivo della Pace”, deponendo un omaggio floreale alla stele eretta in onore del Papa. Alle ore 19.00 presso la Cattedrale è stata celebrata la Santa Messa, al termine della quale a Mons. Oder è stato conferito il Premio Pompeo Sarnelli, alla presenza del Sindaco, del Presidente dell’Associazione “Mons. Pompeo Sarnelli” Francesco Massimiliano, del Cav. Vittorio Preziosa e di numerosi rappresentanti della Civica Amministrazione. Un gesto, quest’ultimo, che ha suggellato l’affetto che lega la nostra Città a Mons. Oder ed alla memoria di Papa Giovani Paolo II.


12 - 16 OTTOBRE 2010

PERISC OPIO PERISCOPIO

Pr ovincia: so tt oscr itt o il Pr otocollo Pro sott ttoscr oscritt itto Pro d’Int esa con la F ier a del Le vant e per le d’Intesa Fier iera Lev ante P.M.I. della B.A .T B.A.T .T.. E’

stato sottoscritto lo scorso mercoledì 5 ottobre un Protocollo d’Intesa tra la Provincia di Barletta Andria - Trani e la Fiera del Levante Servizi per la promozione della partecipazione gratuita delle Piccole e Medie Imprese del territorio della Bat alla Fiera di Skopje, la fiera delle tecnologie più seguita nei Balcani occidentali, che si svolgerà dal 19 al 23 ottobre prossimi. L’ A s s e s s o r e p r o v i n c i a l e a l l e A t t i v i t à Produttive, in rappresentanza della Provincia di Barletta - Andria - Trani, ed il Presidente della Fiera del Levante Servizi Antonio Ciuffreda hanno dunque siglato il documento che rappresenta un’occasione ideale per avviare relazioni di affari con istituzioni ed operatori economici in un mercato in forte accelerazione. Il ruolo di Fiera del levante Servizi a sostegno dell’internazionalizzazione delle Piccole e Medie Imprese italiane (incarico attribuito dal Ministero per lo Sviluppo Economico), attraverso l’organizzazione di eventi fieristici all’estero, sarà dunque utile a garantire importanti opportunità alle imprese del settore produttivo della Bat, quali quelle che riguardino macchine utensili, elettronica, tecnologie per l’enologia e l’agroalimentare, energie rinnovabili, tecnologie per l’ambiente ed edilizia sostenibile. Le aziende interessate potranno dunque aderire all’evento, in occasione di “Tehnoma”, la Fiera Internazionale delle Tecnologie delle Pmi, nella cornice del “Padiglione Italia”, a prezzi e condizioni agevolati. Il costo di

partecipazione si aggira attorno ai 980,00 euro e comprende un volo di andata e ritorno, uno stand preallestito di m3x3 con collegamento wi-fi, servizio di interpretariato, incontri Business to Business, visite alle aziende a cura di Ice Skopje e spedizione gratuita della merce. «Con la sigla di questo Protocollo diamo inizio ad una serie di intese tra la nostra Provincia e la Fiera del Levante Servizi, che saranno utili a recepire le istanze del nostro territorio, promuovendo eventi, anche nel futuro, che tengano conto di quella che è la reale domanda e dunque delle peculiarità del nostro territorio» ha commentato l’Assessore alle Attività Produttive della Provincia di Barletta - Andria - Trani Tonia Spina (foto). Pa r t i c o l a r m e n t e s o d d i s f a t t o a n c h e i l Presidente di Fiera del Levante Servizi Antonio Ciuffreda, per il quale la sigla del Protocollo «rappresenta un punto di partenza e non di a r r i v o . N e l l o s p e c i f i c o p r o m u o ve r e l a partecipazione delle aziende della Bat alla Fiera di Skopje è un’iniziativa significativa, ma è solo l’inizio di un rapporto di proficua collaborazione tra la Provincia e l’ente Fiera del Levante Servizi. Possiamo offrire diverse opportunità al mondo delle Piccole e Medie Imprese del territorio solo se sapremo lavorare in maniera sinergica con gli enti istituzionali, e quello della Fiera di Skopje è solo l’inizio un primo passo all’interno di un percorso che auspico possa essere quanto più lungo e duraturo possibile».

Pr ovincia: violenza sulle donne, Pro un con vegno conv P

revenzione e contrasto alla violenza sulle donne ed i bambini. Questo il contenuto dell’incontro svolto lunedì 11 ottobre alle ore 11, presso la sede della Provincia di Barletta - Andria - Trani in Piazza San Pio X ad Andria, organizzato dall’Assessore provinciale alle Politiche Sociali, Famiglia e Pari Opportunità Carmelinda Lombardi (foto). In concomitanza con l’avvio della Settimana contro la Violenza, avrà dunque inizio lunedì il ciclo di incontri “No alla violenza contro donne e bambini”, che si svolgerà nelle sei province pugliesi con l’intento di definire il percorso di redazione del Piano di Interventi Locale per la prevenzione e il contrasto del fenomeno della violenza di genere e contro i minori, previsto dal Programma triennale approvato a fine 2008 dalla Regione Puglia. All’incontro sono intervenuti l’Assessore al Welfare della Regione Puglia Elena Gentile, il Dirigente del Servizio

L’INFORMAZIONE GLOBALE E’ SU INTERNET T U T TA L A C I T TA’ A P O R TATA D I C L I C K

Politiche di benessere sociale e Pari Opportunità della Regione Puglia Antonella Bisceglia, la funzionaria dello stesso servizio Tiziana Corti e Giuliana Sannolla, membro GAPS dell’Assessorato alla Solidarietà della Regione P u g l i a . Hanno partecipato anche gli Assessori alle Politiche Sociali e dei Dirigenti dei relativi Settori dei dieci comuni della Bat.


13 - 16 OTTOBRE 2010

PERISC OPIO PERISCOPIO

III Cong resso N azionale dei Comit ati Congr Nazionale Comitati “Due Sicilie” La relazione conclusiva del Presidente Nazionale dei “Comitati Due Sicilie”, Fiore Marro, all’indomani del Congresso Nazionale, svolto a Caserta il 3 ottobre scorso.

D

omenica 3 ottobre a Caserta, c’è stato il congresso dei Comitati Due Sicilie, sembrava di essere sul set del film di Roberto Rossellini: “Il generale Della Rovere”, chi ha letto dell’opera cinematografica del grande direttore artistico romano, saprà di certo degli screzi tra il regista e Vittorio De Sica, che interpretava la parte del generale, sul set infatti c’era un disordine totale, comparse che invadevano il campo di scena, attori che non rispettavano gli orari, copione continuamente scombinato, ma nonostante tutto il lavoro di Rossellini fu ed è una delle migliori opere della cinematografia mondiale. All’hotel Pisani, domenica 3 anche i CDS si sono comportati come nel film in questione, chi era stato indicato come presidente di giornata ha avuto altro impegno improvviso, chi aveva il dovere come dirigente uscente di esserci non ha dato segno di vita, Caserta CDS è stata davvero deficitaria, tranne i fedelissimi di sempre, Caserta e Napoli, al solito in ritardo o assenti ingiustificati. Eppure il congresso si svolge una volta all’anno, ed è il momento della verifica, della reale esistenza in vita del movimento stesso, e per avvertire oggi, non ci sono il telegrafo ottico o la cornetta dei telefoni bianchi di mussoliniana memoria, c’è internet, ci sono i cellulari, probabile che l’educazione verso chi invece è partito dalla Sicilia o dal Piemonte per esserci e per dimostrare l’appartenenza al progetto sia diventata una sorta di optional o una faccenda ad personam. Ma a detta di tutti è stata una giornata davvero ottima e piena di buoni propositi. Non posso non ringraziare uno ad uno tutti. Dal carissimo Carmine Posillipo che è stato sequestrato e messo a fare il Presidente di giornata, senza avviso e senza essere stato messo al corrente della scaletta, la sua qualità umana e le sue doti di uomo di cultura hanno fatto in modo di non sfigurare agli occhi degli ospiti. Grazie. Un grazie infinito al segretario uscente Nicola Casale e a quello di fresca nomina, Luigi Costantino. Il primo ha dato bella prova di se, in zona Cesarini, il nuovo eletto è stato al mio fianco per settimane, supportandomi e non mancando mai alle funzioni a lui ascritte. Grazie. Un grazie incommensurabile a Saro Messina e ai CDS Calabria, partiti alle 4 di mattina per avere dimostrato forte l’attaccamento al progetto CDS. Grazie Un grazie alla banda CDS Puglia del generale Ezio Spina, presenti tra l’altro anche il giorno prima a Capua per la commemorazione dei caduti del Volturno. Un grandissimo grazie a Pietro Cipollone e ai nostri affiliati CDS Abruzzo, chi ci crede non tradisce mai. Grazie. Un Forte fraterno abbraccio ai CDS Basilicata su tutti Gianni Pisciotta, vera anima del nostro movimento in Lucania. Grazie Il grazie più forte va ai rappresentati dei Comitati Due Sicilie Sicilia, Vincenzo Taranto e Katiuscia Cormaci, mille chilometri per portare il contributo della Sicilia CDS, anche loro presenti alla due giorni, tra Capua e Caserta. Grazie. Un grazie ai CDS della Terza Sicilia, Duccio Mallamaci arrivato dal Piemonte, a Michele Marra arrivato dall’Emilia Romagna. Grazie. Un grazie fraterno e solidale a Maria Rosaria Nappa, coordinatrice CDS Napoli, che dolorante e febbricitante è voluta esserci, la classe non è acqua. Auguri e Grazie. A tutti gli altri, che hanno rappresentato le altre sezioni CDS, dalla Napoli di Nicola Catanese e Erminio de Biase alla Castellammare a Sorrento di Nello Esposito e Davide De Maio, dalla Caserta d Nicola D’Auria e dei giovanissimi

E’ possibile collegarsi al sito internet dei Comitati Due Sicilie da www.bisceglie15giorni.com

Fabrizio Sorrentino e Felice Palladini alla Roma di Valentino Romano e Franco Frascani alla Nocera di Alfonso Pergolesi alla Toscana alla Lombardia. Grazie. Si è votato e i vicepresidenti uscenti sono stati riconfermati, le loro qualità sono note, la passione e la ricerca storica di Davide Cristaldi, la preparazione e le idee e gli spunti di economia finanziaria e il senso identitario duosiciliano di Luca Longo. Auguri e grazie. La mia prima proposta da presidente nazionale è stata l’esposizione di undici commissioni, non un elenco di nomi e indicazioni, ma un vero lavoro, una dimostrazione di reale voglia di mettersi al servizio delle Due Sicilie, non una lista di amici e simpatizzanti, ma un indicatore di uomini e donne a Sud, per il Sud ed al servizio del Sud. Non ci sarà congresso l’anno prossimo, ma ci sarà in incontro in cui esigerò risultati. Chi non se la sente si faccia avanti e ci lasci, non abbiamo bisogno di distribuire tessere ma necessità di far crescere noi e il nostro territorio. Ultima citazione, quella agli ospiti, c’era tutto il mondo politico reale del meridione d’Italia, il sindaco di San Nicola La Strada di area Pdl Angelo Antonio Pascariello, il consigliere regionale campano della Mpa Angelo Marino, ai rappresentanti di Sinistra e Libertà casertani su tutti Rosario Pasquariello, ad Alessio Guadagno di Insorgenza Civile, a Gaetano Pietropaolo de L’Altro Sud a Ercole Fragetta del Partito Popolare Cristiano, la Lega Sud per le Autonomie Meridionali rappresentate da Emilio Dolgetta ed anche associazioni come quella di Rete Sud con Francesco Laricchia, a Giuseppe Serroni e Pino Marro dell’UGL. Tutti fortemente invitati e voluti dal sottoscritto per ribadire ancora una volta che il nostro progetto non è politico partito elettoralistico, ma molto più ambizioso, noi lavoriamo per ricostruire l’uomo e la Nazione delle Due Sicilie, fare dei CDS un idea partitica sarebbe riduttivo e per nulla entusiasmante, ribadendo il concetto di tre anni orsono: “Non siamo un partito, siamo una Nazione”. Grazie a tutti per la vostra scelta Forza e onore Fiore Marro Presidente Nazionale Comitati Due Sicilie.


14 - 16 OTTOBRE 2010

PERISC OPIO PERISCOPIO

Nuovo Presidente al W.W.F. di Bisceglie C

ambio al vertice del WWF di Bisceglie. È stato eletto dalla locale associazione ambientalista, come nuovo Presidente, Antonio Civita. Sostituisce il dott. Mauro Sasso perché questi ha assunto la carica di Consigliere Regionale del WWF Puglia, carica quest’ultima incompatibile con quella di Presidente di una struttura territoriale locale, cioè del WWF di Bisceglie. Al nostro Mauro vanno i ringraziamenti per l’opera da lui svolta finora, che ha prodotto notevoli risultati in termini di tutela dell’ambiente, lotta all’abusivismo edilizio e alle discariche abusive, sensibilizzazione della cittadinanza (tantissimi i convegni), supporto tecnico-scientifico agli interventi amministrativi, e per ultimo la riapertura dell’Orto Botanico Comunale. Ma non è certo questa la sede per enumerare tutti i meriti del dott. Sasso. Siamo certi che, in futuro, l’associazione si avvarrà della competenza e della esperienza del dott. Sasso, che continuerà, comunque, da altra posizione, a lavorare in modo sinergico con il WWF di Bisceglie. Antonio Civita, pur nella sua giovane età, ha dimostrato doti di capacità di analisi, e forte attaccamento alle battaglie ambientaliste, che hanno condotto i soci a sostenerlo, nella convinzione che il grande entusiasmo, portato nel gruppo da Antonio, farà sicuramente bene all’associazione e porterà nuova linfa, in termini di ricambio generazionale. Autonomia dal sistema dei partiti, azione di divulgazione sul territorio delle tematiche di interesse nazionale e mondiale, continuità nella difesa del paesaggio biscegliese sono i tre punti cardine dei propositi del nuovo Presidente Antonio Civita. In particolare saranno sviluppate azioni mirate a diffondere la coscienza ecologista tra i biscegliesi, a favore della ripubblicizzazione dell’acqua, contro il nucleare da fissione, per un modello di sviluppo che tenda ad azzerare i rifiuti, a favore della solarizzazione degli edifici privati. Sempre molta attenzione sarà posta alla salvaguardia della zona Pantano-Ripalta, alle lame e alla zone di pregio botanico e paesaggistico dell’agro; così come, nei limiti del possibile, continuerà l’attività antibracconaggio e si monitorerà l’agro alla ricerca di discariche abusive (attività che comunque preferiamo fosse svolta in via preventiva da guardie ambientali professioniste). A proposito di rifiuti sosterremo, come finora, gli sforzi di Sergio Silvestris per allargare il campo delle iniziative già messe in atto per incrementare la raccolta differenziata: sì alla raccolta dell’alluminio e della plastica presso ogni pizzeria e bar, sì alla raccolta dell’umido nei residence, sì all’allargamento della zona servita dalla raccolta porta a porta condominiale. Come sempre sosterremo le azioni meritevoli dei politici, guardando al merito delle questioni, problematica per problematica, provengano esse dalla maggioranza o dalla opposizione. Due punti che in passato non sono stati sufficientemente affrontati dalla associazione e che ci vedranno all’opera sono: il monitoraggio dell’elettrosmog e il traffico automobilistico; quest’ultimo problema va decisamente aggredito con soluzioni radicali e coraggiose. Sulla gestione dell’Orto Botanico Comunale abbiamo constatato che, dopo una fase di manutenzione poggiata sulle spalle dei volontari, sia giunto il momento di avvalersi di manodopera a pagamento; non perché i risultati raggiunti siano deludenti, anzi; ma perché crediamo che, superata la fase dell’emergenza, un servizio pubblico, come il verde, debba vedere il contributo di risorse pubbliche, poiché le tasse servono proprio a questo. Non vogliamo denaro dal Comune, ma che sia l’Amministrazione a farsi carico della manutenzione (d’altronde la nostra associazione non ha attività di lucro all’interno del Orto da cui attingere), mentre al WWF deve spettare la gestione sotto il profilo scientifico e culturale. Se poi ci sono privati mecenati che desiderano

contribuire, per esempio sponsorizzando ciascuna aiuola, adesso è il momento di farsi avanti. Un rapporto più proficuo con le altre associazioni ambientaliste, la disponibilità al dialogo con tutte le forze politiche locali, la ricerca di soluzioni condivise con gli imprenditori, affidabilità con gli operatori della comunicazione, completano il quadro degli intenti istituzionali. Su tutto l’interesse generale della comunità biscegliese.

I servizi resi dal Comitato Progetto Uomo C

entro di aiuto a gestanti e neo mamme in difficoltà con bambini da 0 a 12 mesi. - sportello di ascolto: ogni mercoledì dalle ore 18 alle ore 19 - sportello distribuzione aiuto materiale: abbigliamento, arredo, prodotti igiene, alimenti per neonati: ogni mercoledì dalle ore 18,30 alle ore 20,00 - Servizio raccolta e selezione elementi di arredo e indumenti neonati 0 -12 mesi e abbigliamento premaman: ogni mercoledì dalle ore 09,00 alle opre 12,00 Centro di aiuto a mamme e famiglie in difficoltà con bambini da 1 a 3 anni. - sportello di ascolto: ogni giovedì dalle ore 18,00 alle ore 19,00 - sportello distribuzione aiuto materiale: abbigliamento, arredo, prodotti igiene, alimenti: ogni giovedì dalle ore 18,00 alle ore 20,00 - Servizio raccolta e selezione elementi di arredo e indumenti bambini 1 – 3 anni: ogni giovedì dalle ore 18,00 alle ore 19,00 Centro di aiuto per famiglie con bambini cardiopatici: - sportello informativo e sportello di aiuto materiale e sanitario: ogni venerdì dalle ore 19,00 alle ore 20,00 Sportello assistenza legale gratuita per detentori di reddito fino ad Euro 9.723,84: ogni venerdì dalle ore 18,00 alle ore 19,00. Centro socio-culturale Attività ricreative e formative gratuite per famiglie, adulti, giovani e bambini: ogni venerdì dalle ore 18,00 alle ore 20,00 Per informazioni cell. 348 04 59 717


15 - 16 OTTOBRE 2010

I N C I T TA’

Club Unesco Bisceglie. A buon punto l’iter per il Dolmen A

buon punto l’iter per il riconoscimento internazionale del Dolmen di Bisceglie quale monumento “Rappresentante di Pace”. Il Club Unesco di Biseglie, grazie alla collaborazione di numerose associazioni cittadine, ha già superato il limite minimo di duemila firme per sostenere la candiatura del celebre monumento megalitico. Attivissima come sempre Pina Catino, Presidente del Club biscegliese, è in partenza per Sassuolo (Modena), ove avrà luogo il Convegno Nazionale promosso dalla Federazione Italiana dei Club Unesco, dal tema “La ceramica antropomorfa e le pintadere del Neolitico biscegliese (V Millennio)”, che si avvale della competente relazione di Luigi Palmiotti. La presidente è impegnata a raccogliere materiale fotografico ed editoriale sul Dolmen di Bisceglie a sostegno dell’iter di accoglimento dell’istanza presentata di recente per valorizzare il sito archeologico biscegliese. Nella piovosa matinata dell’11 ottobre, une delgazione del Club Unesco, accompagnata da rappresentanti di altre associazioni cittadine, fra cui spicca per vivacità “Roma Intangibile”, si è recata sul sito per alcuni rilevamento fotografici, presente il sindaco Francesco Spina, che ha colto l’occasione per lodare l’attività del Club Unesco di Bisceglie e lo spirito collaborativo delle tante associazioni che hanno accolto l’invito a raccogliere le firme necessarie. Il Primo Cittadino ha assicurato il massimo sostegno della Civica Amministrazione a questa lodevole iniziativa che, promuovendo il Dolmen della Chianca, lancia Bisceglie nel panorama delle località europee di interesse storicoarcheologico, con inevitabili ed auspicate ricadute sul tessuto economico della Città.

La Cultura della Sicurezza Frantoio Galantino sui Manuali Universitari N

ell’ambito di quella “Cultura della Sicurezza” decantata ormai da mesi dalle pagine di questo indipendentissimo quindicinale che generosamente ci ospita, vi rientra anche il capitolo riguardante le tecnologie delle nuove fonti di energia. Basti pensare che secondo la Commissione Europea nei prossimi anni il 41% delle nuove installazioni energetiche in Europa saranno concentrate nel comparto eolico, e che il 64% della nuova capacità proverrà dalle fonti rinnovabili, con la conseguente contrattura dell’impiego delle fonti fossili per la produzione di energia. Ha destato quindi notevole curiosità ed interesse la comparsasu di un solaio condominiale nei pressi del Liceo Scientifico di uno strano “aggeggio a forma di frullino al contrario”, che altro non è che un innovativo generatore minieolico. La Sicurallarm Technology ha curato la particolare installazione di questo moderno e rivoluzionario produttore di energia “pulita”. Non sono necessarie rilevanti interventi strutturali di muratura (pesa solo 65 Kg e occupa 1,45m x 1,45 m), e la procedura burocratica è relativamente semplice. Questo evoluto generatore tripala ha la peculiarità con la propria forma particolare, di “raccogliere” il vento da 360° anche con una ventosità modesta (4/6 ms), producendo a pieno regime 1 k W di potenza che viene “raccolta” in un inverter(convertitore/trasformatore) per connettersi e riversare l’energia prodotta nella rete elettrica. In seguito si opterà in base al proprio piano tariffario dettato dal nuovo Conto Energia se effettuare “lo scambio sul posto” o rivendere l’energia prodotta. E’ comunque indispensabile effettuare un minuzioso sopralluogo iniziale per determinare la fattibilità dell’eventuale installazione.

a cura del dott. Pierluigi Ruggieri Security Manager “Sicurallarm Technology” sicurallarm@libero.it

I

ndicato come modello di accoglienza nel Manuale di Turismo Enogastronomicoin lingua italiana ed inglese. Gli studenti u n i v e r s i t a r i e u r o p e i d u r a n t e l ’e s a m e d i “ Tu r i s m o Enogastronomico” d’ora in avanti potranno essere interrogati anche sul Frantoio Galantino. La storica azienda biscegliese, premiata in molti concorsi internazionali e presente con i suoi oli nelle “boutique del gusto” di tutto il mondo, è stata indicata come modello di “best p r a c t i c e ” e c a s o d i s t u d i o n e l M a n u a l e d i Tu r i s m o Enogastronomico. Il testo scientifico, scritto dai docenti Erica Croce e Giovanni Perri e pubblicato in lingua italiana da Franco Angeli ed in lingua inglese da Cabi, è adottato come manuale in prestigiose università italiane e straniere fra cui l’Università delle Scienze Gastronomiche fondata da Slow Food a Pollenzo, in Piemonte. Gli autori si soffermano sulla capacità del Frantoio Galantino di attrarre e di accogliereturisti da tutto il mondo, offrendo loro un’interessante visita guidata agli impianti di produzione, una ricca degustazione, ma anche l’opportunità di conoscere le specificità del territorio, le varietà autoctone Coratina e Ogliarola Barese, la storia dell’olivicoltura, l’abbinamento degli oli con i piatti, la valenza salutistica dell’extravergine. L’antica struttura ottocentesca che ospita il frantoio con le macine in granito ancora attive, la suggestiva sala ipogea scavata nel tufo, l’elegante show-room con area degustazione costituiscono, secondo gli autori, l’ambiente ideale per una visita piacevole ed educativa al tempo stesso. Nelle scorse due settimane due riviste allegate al Corriere della Sera, “Il Mondo” e “Style”, hanno dedicato ampio spazio all’azienda. Anche la prestigiosa e diffusa Guida Verde Puglia del Touring Club consiglia di fermarsi a Bisceglie per una visita al Frantoio di Michele Galantino e magari di portare a casa come souvenir qualche bottiglia di quello “squisito olio extra vergine di oliva” che “Il Mondo” definisce “olio di rara eleganza, giocato sui toni della dolcezza, con un ventaglio di scelte, anche biologiche o aromatizzate”.


16 - 16 OTTOBRE 2010

IN CITT A’ TA

La Pia Associazione “S. Rita” di S. Agostino in pellegrinaggio in Abruzzo I

n occasione del trentesimo anniversario della fondazione dell’Associazione “Santa Rita”, una delegazione di cinquanta associati ha partecipato ad un pellegrinaggio a Manoppello,in provincia di Pescara, presso la chiesa dei Frati Cappuccini ove si venera la Sacra Immagine del Santo Volto. Guidata da Don Andrea Mastrototaro e dal presidente Franco Pugliese, la visita liturgica del 5 settembre scorso è proseguita per Atessa, in provincia di Chieti, recando l’effige della Beata Suor Madre Teresa Fasce, deceduta nel 1947 presso il Monastero Agostiniano di Santa Rita da Cascia L’immagine è stata accolta nella Chiesa della Madonna Immacolata delle Cintura in presenza della Confraternita dei Cinturati, già ospite nella nostra città in altri incontri precedenti. La devozione della Confraternita alla Vergine della Cintura è, secondo la tradizione, nata dal desiderio di S. Monica, madre di S. Agostino, di imitare la Madonna anche nel modo di vestire il cui suggerimento, colto dal figlio, fece sì che la cintura divenisse uno degli elementi distintivi dell’ Ordine Agostiniano. La processione del quadro è giunta presso la Cattedrale di S. Leucio in Atessa, dove la S. Messa è stata concelebrata da Don Andrea Mastrototaro e dal parroco della Cattedrale. L’omelia si è focalizzata sulla vita della monaca agostiniana, fulgido esempio di amore verso Gesù Cristo con le sue opere pie verso i più deboli e i bisognosi. Il gruppo è tornato nella nostra città, recependo il cuore della spiritualità agostiniana. Don Andrea invita chiunque

Una via per Sandro Pertini A

venti anni dalla morte, appare doveroso se non addirittura necessario, ricordare Sandro Pertini (1896-1990), propugnatore dei valori fondanti della Repubblica: Libertà, Antifascismo, Democrazia. Sembrano molti venti anni, ancora di più se pensiamo a quanto sia stato doloroso il passaggio di c o n s e g n e d a u n s e c o l o i l ‘ 9 0 0 , a l l ’a l t r o c h e o g g i , semplicisticamente definiamo di “globalizzazione”. La Sua energia comunicativa non cadeva per quanto “popolare”, nel populismo. L’efficacia della retorica era insita all’interno di un socialismo moderno, volto al futuro ma attento al proprio passato. La personalità di Pertini è una linea unica di integrità morale, dirittura e coerenza personale. Proprio perchè vediamo in figure straordinarie come la Sua il simbolo di una moralità da recuperare che va oltre il valore reale dell’Uomo, non vogliamo che il Suo ricordo cada solo per la partita di scopone e la pipa, dopo i mondiali dell’82, dimenticando che Egli fu confinato politico, esule e partigiano socialista, e combattè ogni forma di fascismo e di rigurgiti antidemocratici nel nostro Paese. A tutt’oggi, resta il Presidente della Repubblica più riconosciuto ed amato degli Italiani, un grande Presidente, che ha saputo, in un periodo di profonda difficoltà per l’Italia lacerata e travagliata dal terrorismo, mantenere ben salda la rotta del Paese. Era socialista e facente parte dell’Internazionale Socialista e per il suo coraggio di antifascista pagò in prima persona e ne portò le ferite fino alla sua morte, subendo l’onta dell’aggressione fisica, dell’esilio, e tredici anni di carcere duro. Pertanto si è costituito in Bisceglie un Comitato Popolare promosso da Michelangelo Luongo Segretario pensionati SPI CGIL di Bisceglie che ha raccolto e presentato al Comune di Bisceglie una raccolta di firme per istituire una strada o una piazza della Città a Sandro Pertini e che, sarà foriera di altre manifestazioni popolari nel ricordo di un grande Italiano.

voglia approcciarsi alla vita e alla spiritualità agostiniana a recarsi presso la Parrocchia di S. Agostino per leggerne le opere. L’umile suora, scomparsa nel 1947, divenuta beata ad opera di Papa Wojtila, fu badessa del Monastero Agostiniano di S. Rita da Cascia in Umbria dal 1920 al 1947, dedita alla preghiera e all’assistenza dei poveri, a Dio e agli altri sotto tante forme. Eclatante l’episodio storico che la vide difendere il Monastero di Cascia, dove riposano le spoglie di S. Rita, dall’assalto di un gruppo di soldati nazisti per ben due volte nel 1944, respingendoli con carattere e fermezza, con in mano il solo Crocifisso. La suora che ha portato come vessillo nella sua vita la regola di S. Agostino,viene ricordata come protettrice del seno delle donne. (Violetta Giacomino)

Corso di Soccorritore alle Misericordie d’Italia A

nche per quest’anno la Misericordia di Bisceglie organizza, con regolare autorizzazione della ASL BAT, un Corso per Soccorritori legalmente riconosciuto dalla Regione Puglia. Tanto si è deciso di fare considerate l’ottima riuscita della passata edizione (che ci ha consentito di abilitare circa 40 nuovi soccorritori) e le pressanti richieste dei nostri soci e di tanti concittadini che, opportunamente sensibilizzati durante i corsi di primo soccorso periodicamente tenuti in sede, intendono avvicinarsi al mondo socio-sanitario in maniera più professionale. Va inoltre sottolineato che il titolo conseguibile abilita alla professione di “Soccorritore” in ambito 118. Con l’occasione sentiamo vivamente il dovere di ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di un progetto così ambizioso per le nostre modeste risorse ed in particolare i vertici dell’ASL BAT ed il Dott. Francesco Barbangelo, Direttore del medesimo corso. Per iscrizioni ed informazioni rivolgersi in segreteria presso la nostra sede ubicata in P.zza Gen. Carlo Alberto Dalla Chiesa, 10 o al numero 080 3921880. Quanto sopra in linea con il progetto che l’Associazione intende perseguire.

News, Fotogallery, Canale You Tube e la tua Radio Preferita...


17 - 16 OTTOBRE 2010

L a Te r z a E t à

RIFLESSIONI

di Mons. Marino Albrizio

R

agazzo, piccolo muratorino aiutante di mio padre, nelle ore libere dalla scuola, la parola più gioiosa pronunziata da mio padre era: ormai è sera, raccogliete i ferri e ce ne andremo! Raccogliere i ferri significava mettere in un angolo, in ordine, le attrezzature; pulire i pavimenti, gettare in un angolo i residui di pietre, di calce o di cemento per potere il mattino seguente trasportarli nei luoghi segnalati dal Comune, non come fanno oggi… ogni angolo di strada e persino i cassonetti della spazzatura, sono diventate le discariche dei cosiddetti maestri m u r a t o r i ! Tr o p p e g r i d a d i m a n z o n i a n a m e m o r i a e testimonianze fotografiche vengono eseguite, ma il pesce puzza dalla testa e c’è in giro un’omertà che tutela gli imbroglioni e come i mafiosi ci si esprime: davvero? Non ho visto niente e nemmeno sentito, non so chi è stato. Eppure lo stesso signore griderà ai quattro venti che il comune di Bisceglie è il più sporco del mondo! A quattro passi da casa mia ci sono i bidoni dell’immondizia e spesso di buon mattino sono deposti materiali di risulta come i vasi dei cessi e lavapiatti e simili, che naturalmente gli operatori della nettezza urbana non possono raccogliere. Ora che sono giunto al di là della terza età, sto raccogliendo i miei ferri del mestiere ed analizzando i miei quaderni di appunti. Ho notato che frequentemente scrivevo qualcosa sulla vecchiaia, con i suoi pregi e difetti. Il ricordo più bello risale a quando distribuivo la Santa Comunione alla parrocchia della Madonna di Passavia. Ricordo una coppia di anziani, lui che sorreggeva lei cieca aiutandola a prendere la comunione. Il bello era quella mano che stringeva quella di sua moglie…una tenerezza celestiale. Spesso l’ho incontrato per strada con la sua signora a braccetto come fossero due fidanzatini. Tempo fa, dalla macchina di mio fratello, (anch’io non posso fare a meno di lui) fermo al semaforo, vidi quell’uomo solo e triste, e pensai: “forse il suo gioiello è morto ed egli ha perduto la speranza! Se qualcuno mi chiamasse vecchio ribatterei subito che non sono vecchio, ma anziano! A tal proposito ricordo una lezione tenuta quando insegnavo presso la scuola media “G. Ferraris”, riguardante la Sacra Scrittura: commentavo il dialogo fra la Bibbia e un foglio di giornale entrato dalla finestra dello studio di Frate Enzo portato li da una folata di vento pazzerello. La Bibbia chiese al giornale che fosse e lui rispose: “io sono il re delle notizie!”. La Bibbia rispose: “le notizie, quelle vere, le possiedo solo io!”. Lui ribattè: “come sei vecchia!”, e lei “non sono vecchia ma antica! È diverso! Vecchio è ciò che col tempo peggiora e perde valore invece è antico ciò che con il passare del tempo migliora!”. La Bibbia ricorda così al giornale la sua labile importanza che si oscura subito perché già il giorno dopo esso servirà ai commercianti per incartare il pezzo di sapone, e che essa invece racconterà degli uomini e dei ragazzi, dei sogni degli anziani, delle loro speranze, dei loro problemi e delle loro delusioni. Rivolta al giornale lo invita a fare il primo passo verso di lei poiché essa non può muoversi. Il giornale, come un bambino, si affianca alla Bibbia che gli racconta di Dio e del suo Figlio Gesù. Il giornale, conquistato dalla realtà biblica invita la Bibbia a raccontare, quando Frate Enzo tornò nella sua stanza e vide sul suo scrittoio, scompaginati dal vento, abbracciati, il giornale e la Bibbia. “La mia vita non è più quella di una volta. La mia vecchia Bibbia sembra avere pagine più grandi” pensò tra sé. Nel suo Vangelo San Luca racconta l’episodio della presentazione di Gesù al tempio, in cui due protagonisti sono due anziani: Simeone, uomo giusto e timorato di Dio che aspettava il conforto di Israele cui Spirito Santo aveva preannunciato che non sarebbe morto senza prima aver visto il Messia del Signore. Egli prese tra le sue braccia Gesù e disse a Dio: “Ora la scia che il tuo servo vada in pace perché i miei occhi hanno visto la tua salvezza davanti a tutti i popoli, luce per illuminare le genti.” Detto ciò disse a Maria la frase più atroce: “A te una spada trafiggerà l’anima!”. L’iconografia della Madonna Addolorata trafitta da un pugnale ha come fondamento la profezia di Simeone! Nel tempio c’era anche l’anziana signora Anna che, vedova e profetessa, non si era allontanata dal tempio ed anche lei si mise a lodare Dio e parlava del bambino a quanti aspettavano la redenzione di Gerusalemme. Scrutando il film della vita ci accorgiamo che quotidianamente incontriamo sia anziani accorti e generosi, sia

pedanti ed egoisti, una vita che non nasconde l’opera salvifica di Dio anche attraverso la fragilità dei corpi deboli e fiacchi. Una visita ad un centro d’accoglienza chiamato “casa di riposo”… si resta scioccati nel vedere gli anziani colpiti dal morbo Alzheimer o dal Parkinson, incapaci di sorridere nell’attesa di qualche incosciente figlio che vada a trovarlo! L’anziano colpito dal morbo Alzheimer subisce la demenza progressiva ad eziologia sconosciuta. Quello colpito dal morbo di Parkinson ha una malattia del sistema nervoso centrale, caratterizzata da rigidità muscolare e tremore diffuso. L’età non è la principale responsabile delle angosce che possono intervenire durante l’invecchiamento. Esse sono dovute all’incapacità di vivere al meglio le fasi più avanzate della vita, al non saper far leva sulle tante abilità ancora possedute. Ad essere preda delle paure e dei condizionamenti sociali. Oggi il tema della vecchiaia, per ragioni sociali, è molto dibattuto; la Terza Età è da sempre sentita con una punta di angoscia. Nel VI secolo a. C. il poeta greco Anacraonte cantava: “Non c’è più la giovinezza, devastati sono i denti, breve tempo resta della dolce vita, calvo è il capo, spesso si lamenta per il timore degli Inferi. Tremendo è l’abisso dell’Ade ed inesorabile nella sua discesa. Nel II secolo a.C. Terenzio coniava: “Senectus ipsa morbus, la vecchiaia è una malattia”, ed il grande Cicerone nel suo “De Senectute” – “Discorso sulla vecchiaia” osservava: “Nessuno è tanto vecchio da non pensare di non poter vivere ancora per un anno”. Il Siracide nel II secolo a.C. dirà: “Tre sono le realtà più detestabili: un vecchio adultero e privo di senno, il vecchio che si consiglia con prostitute e sotto questo segno di malvagità la parabola della vita di un uomo. Il vecchio se nulla ha raccolto da giovane, cosa potrà trovare nella tarda età?”. Un imperatore cinese confessava: “una figura di vecchio scolpita nel legno e mossa con fili e con la pelle rugosa e capelli bianchi, soltanto simile ad una persona viva, danza per un poco, quindi si ferma. Questa è la vita dell’uomo. Dio può operare una svolta nella storia della salvezza, proprio attraverso la fragilità dei corpi deboli degli anziani. Abramo e Sara nella vecchiaia e nella sterilità diventano genitori di Isacco. Zaccaria ed Elisabetta nella vecchiaia ed essendo lei sterile, diventano genitori di Giovanni il Battista. Come da una radice spenta era sorto il popolo dell’Alleanza, così dal grembo morto di Elisabetta inizia la nuova vita. E la risposta all’interrogativo dell’anziano nella costruzione del nuovo piano di salvezza. Dalla coscienza della propria fragilità può nascere un impegno nuovo “per questo non ci scoraggiamo, ma se anche il nostro uomo esteriore si va disfacendo, quello interiore si rinnova di giorno in giorno”, e la dignità ed il carisma della vecchiaia può essere chiamato ad operare nel regno di Dio!. Oggi ci si vuol liberare degli anziani malati con l’eutanasia, bruciandoli come carta straccia. È vero, Euripide diceva: “Oh vecchiaia, ognuno vuole a te arrivare, ma quando ti ha trovata si pente”. Aristofene diceva: “i vecchi sono due volte bambini, l’anziano è maestro di fede e radice dell’autentica speranza certamente al termine della sua vita guarderà al suo passato di gioia e di fedeltà e alle sue presenti difficoltà ed amarezze con occhio sereno testimonierà la sua fede. “Tu mi hai istruito oh Dio fin dalla giovinezza… ed ora, nella vecchiaia, non abbandonarmi affinchè io annunzi la tua potenza a tutte le generazioni le tue meraviglie”. È questo il suo vero testamento.


18 - 16 OTTOBRE 2010

Calcio a 5 Serie “A”: Prima vittoria imbattuti dopo tre giornate stagionale con l’Atiesse Neroazzurri di campionato. Dopo il buon pari ad Seppur con qualche prevedibile intoppo iniziale il Bisceglie

C5 comincia ad ingranare la marcia ed a conquistare punti al suo quinto campionato consecutivo in serie A. I neroazzurri, imbattuti dopo tre giornate, ottengono quattro punti nell’arco di cinque giorni risalendo la classifica. Bisceglie che sabato 9 ottobre si è recato in terrà megarese per affrontare nel caldissimo PalaJonio, e non solo per la temperatura, l’Augusta grande rivale nei playoff scudetto della passata stagione. Gara tirata con gli uomini di Leopoldo Capurso costretti a rincorrere dopo il vantaggio di Merlim. Ad inizio ripresa ci pensava Favero a ristabilire la parità, ma ancora Merlim riportava in vantaggio i suoi. Un guizzo di Rodolpho a due minuti dalla fine decretava il definitivo 2-2 ed il buon punto strappato da Pereira (foto) e soci. Neanche il tempo di rifiatare che sopraggiungeva il terzo turno anticipato a mercoledì 13 ottobre per gli impegni della Nazionale Italiana al Grand Prix Futsal che si terrà ad Anàpolis, in Brasile, dal 17 al 24 ottobre. Al PalaDolmen giungeva un Atiesse ultimo in classifica e con una media di sette gol subiti a partita. Gara facile? Per nulla affatto. Bisceglie volenteroso ma oltremodo macchinoso, che soffre tantissimo l’assenza per squalifica del “Folletto di Mormaço” Douglas Nicolodi. Risultato che si sblocca a soli trenta secondi dalla sirena del primo tempo grazie ad una magia di tacco da parte di Mocellin, che beffa l’incolpevole Rodrigues. Nella ripresa tanta voglia di far gol ma poca precisione. Il 2-0 giunge al 19’ su tiro libero a firma “Gìo” Pedotti, subito rincalzato venti secondi dopo dal penalty

Augusta capitan Pedotti e compagni superano i sardi per 2-1.

trasformato dal sardo Rotella per fallo commesso proprio da Pedotti ai danni di Manzalli. Sul 2-1 il Bisceglie amministra saggiamente incamerando la prima vittoria stagionale. Neroazzurri che si portano a quota cinque in classifica e che potranno sfruttare al meglio la pausa, per preparare nel migliore dei modi il primo storico derby tutto pugliese in serie A tra Putignano e Bisceglie, che si disputerà al PalaFive sabato 30 ottobre. (Gianluca Valente)

Basket Seria “A”: Ambrosia, Raschi «Vittoria sofferta ma meritata su Massafra» Grande protagonista Maturità e concretezza si combinano nell’autorevole

successo casalingo dell’Ambrosia ai danni del quotato Massafra. La squadra nerazzurra non stecca l’appuntamento con il primo storico derby pugliese in A Dilettanti imponendosi per 79-71 e festeggiando così la seconda affermazione in tre partite di regular season. «Sapevamo in partenza che si sarebbe trattato di un match molto difficile – esordisce la guardia Andrea Raschi (foto) - . In noi c’era ancora l’amaro in bocca per la sconfitta di Latina, dove avevamo gestito male gli ultimi 2’. Abbiamo quindi puntato su una partenza perentoria, impostando il gioco su ritmi elevati e tanta aggressività in difesa. Nei primi due quarti tutto ha funzionato per il meglio ed abbiamo guadagnato un margine pressoché costante in doppia cifra, mentre al rientro dall’intervallo abbiamo un po’ sofferto il tentativo di recupero di Massafra ma siamo stati abili a restare compatti, senza smarrire la necessaria lucidità nei momenti cruciali. I tarantini sono tornati in un paio di circostanze sul -2, poi li abbiamo ricacciati indietro meritando appieno questo risultato». E proprio il 31enne cecchino sammarinese, pezzo pregiato della campagna acquisti del Bisceglie, è risultato decisivo grazie ai suoi 22 punti (10 dei quali realizzati nel periodo inaugurale), accompagnati da 8 assist e 7 rimbalzi. «Finora è stata senza alcun dubbio la mia miglior prestazione – conferma Raschi - . Purtroppo una distorsione alla caviglia ed un attacco influenzale hanno un po’ frenato la mia preparazione, ma ora la condizione va progredendo in fretta. Sono contento per aver fornito un buon contributo ed ora bisogna proseguire su questa strada senza rilassarsi perché il campionato è duro e bisogna impegnarsi a fondo in quanto non esistono partite facili».

nel primo derby della stagione, il 31enne cecchino sammarinese esalta la lucidità e la compattezza del gruppo nei momenti cruciali e poi ammonisce: “Campionato lungo e difficile, guai a rilassarsi”.

Alla prima esperienza nel Meridione di una lunga e prestigiosa carriera che lo ha visto calcare anche i parquet della massima serie e della LegaDue, Raschi si sofferma infine sugli obiettivi del gruppo e personali. «A Bisceglie mi sono ambientato in fretta grazie ad un’accoglienza eccezionale, ho subito avvertito la sensazione di essere approdato in un grande famiglia. In merito ai traguardi stagionali ritengo che, per una matricola assoluta come l’Ambrosia, raggiungere la salvezza in un’annata così difficile possa equivalere al conseguimento dei playoff e ciò sarebbe un super-risultato. Per quanto mi riguarda sono approdato qui con la voglia di contribuire ad un progetto interessante mettendo a disposizione la mia esperienza per favorire la crescita dei tanti giovani di valore presenti nel roster». Domenica 17 ottobre l’Ambrosia sarà impegnata nell’ostica trasferta di Trapani, a seguire ci sarà l’appuntamento interno del 24 contro Sant’Antimo ed il derby appulo-lucano del 31 sul parquet del Potenza. (Mino Dell’Orco)

RADIO CENTRO. LA NUOVA STAGIONE SPORTIVA Radio Centro (93.1 Mhz) torna a seguire le trasferte del Bisceglie Calcio nel campionato di Eccellenza con il programma “Palla al Centro” a partire dalle 15,20. Inoltre tutti i lunedì alle ore 19.30 con replica il martedì alle 14.20, spazio all’approfondimento sul weekend sportivo biscegliese con “Centro Campo”. La collaudata trasmissione presentata da Pino Di

Bitetto e Mino Dell’Orco, con la collaborazione tecnica di Mimmo Losapio, proporrà notizie, commenti ed interviste con ospiti in studio e collegamenti telefonici. Nel corso di “Centro Campo” gli ascoltatori potranno interagire attraverso la linea sms al numero 327/126.77.55, oppure inviando una mail all’indirizzo centrocampo@rcsbisceglie.it. Diretta streaming dal web, connettendosi al sito www.rcsbisceglie.it


19 - 16 OTTOBRE 2010

Calcio Eccellenza: Bisceglie, vittoria s u M a n d u r i a , o ra s i c e rc a i l p r i m o I nerazzurri rifilano ai tarantini 3 reti “colpo” esterno nell’ultima mezz’ora e muovono la classifica Dopo tre turni di astinenza il Bisceglie ritrova il feeling

con la vittoria aggiudicandosi la sfida dell’ottavo turno al “Ventura” ai danni del Manduria. Non inganni, però, il rotondo 3-0 (reti di Cardascio, Vitale e Persia su rigore) con cui i nerazzurri hanno suggellato il terzo successo in campionato, poiché si è dovuto attendere il 19’ della ripresa per violare la porta dell’estremo tarantino Scarcia che fino ad allora, in tutta onestà, era rimasto praticamente inoperoso. «Abbiamo sbloccato tardi il risultato per nostro demerito – ammette l’allenatore Enzo Del Rosso (foto)- . Per tutta la prima frazione non siamo riusciti ad esprimerci bene, forse anche per qualche variazione nello schieramento. Abbiamo iniziato con un modulo quasi inedito, il 4-3-3, che ha ancora bisogno di tempo per essere ben assimilato. Al rientro dall’intervallo siamo tornati all’antico, con l’arretramento di Ingrosso in difesa (l’ex Bari ha giocato i primi 45’ nell’inedito ruolo di mediano) e l’inserimento di Ancona. Così abbiamo raddrizzato le cose ed il gol di Cardascio ci ha spianato la strada verso un’affermazione meritata al cospetto di un avversario che non ha mai davvero impensierito Sansonna. Sono contento anche per la segnatura di Vitale, a segno dopo appena 2’ dal suo ingresso in campo, e dalla quinta rete stagionale di Persia

dopo il ruzzolone di Racale. All’orizzonte la trasferta di Manfredonia, quindi la sfida interna al Castellana.

in otto partite». Il tecnico molfettese continua l’analisi sulla prova in chiaroscuro e ribadisce: «Abbiamo bisogno ancora di un po’ di tempo per rodare alcune situazioni, vedi gli inserimenti in corso d’opera del giovane portiere Sansonna, di Campo e Cardascio. Il nostro ulteriore salto di qualità deve passare inevitabilmente attraverso i giocatori di maggior valore, la cui condizione sta crescendo di domenica in domenica». Intanto domenica 17 il Bisceglie renderà visita al Manfredonia, ultimo della classe con un punto in otto gare. «I numeri dei sipontini indurrebbero a pensare che si tratti di una passeggiata, in realtà ci attende una trasferta particolarmente insidiosa – sostiene il centrocampista Gianni Campo - . Il Manfredonia ha di recente cambiato allenatore (Zito in luogo di Karel Zeman, nda) e si è rinforzato con l’innesto di pedine di valore come Di Toro. Puntiamo ad ottenere il primo colpo esterno della stagione, ma la nostra superiorità andrà dimostrata sul campo e non a parole». Dopo la trasferta al “Miramare”, i nerazzurri saranno attesi dalla sfida casalinga contro il Castellana del 24 ottobre, a seguire l’ostica trasferta di Copertino di fine mese. (Mino Dell’Orco)

Caleidoscopio: Prima storica vittoria per Olimpiadi in “A2” Planet (Basket, serie D). Riparte il campionato di serie D della Planet Bisceglie. Squadra rivoluzionata rispetto allo scorso anno: il roster è composto da Dario Galantino (capitano ed anima storica della Planet), Pietro di Leo, Valerio Lupone, Giuseppe Di Pierro, Mirko Fracchiolla, Raffaele Mazzilli, Gaetano Rosa, Gianbattista Mastrapasqua, Antonio Sciascia, Giuseppe Contò, Sergio De Candia. Ritorna sulla panchina biscegliese coach Filippo Andreula, artefice della promozione in serie D due anni orsono. Il Campionato, partito il 2 ottobre scorso, ha visto perdere i giallo canarini in entrambe le prime uscite stagionali: in casa del forte e più quotato Lucera per 86-49 e nel proprio domicilio contro il don Bosco Bari con il risultato di 39-68. «Quest’anno – esordisce il capitano Galantino – è stata scelta la linea dei giovani. L’intero roster è composto da under biscegliesi, nati e cresciuti cestisticamente nella nostra città, eccezion fatta per il tranese Sergio De Candia, con me e Contò unici due senior presenti in squadra. Puntiamo ad un campionato dignitoso, che ci conduca ad una serena salvezza. La strada è lunga, ma questi ragazzi meritano fiducia e con il tempo cresceranno». Le partite casalinghe della Planet si disputano la domenica sera alle 20.30, subito dopo gli appuntamenti casalinghi dell’Ambrosia di A Dilettanti. Olimpiadi (calcio a 5, A2). «E’ stata una vittoria sofferta, vietata ai deboli di cuore ma straordinariamente importante, che ci consente non solo di riscattare il pesante ko di Ostia (5-0, ndr) ma

Esperienza ed affidabilità per la Cancelleria ed i Materiali per il Tuo Ufficio a prezzi incredibilmente convenienti toner - cartucce - nastri accessori per l’informatica

soprattutto di festeggiare i primi punti in serie A2». Con queste parole il presidente Donato Di Liddo festeggia la prima vittoria assoluta di Olimpiadi nella seconda serie nazionale. Olimpiadi è riuscita nell’impresa di battere l’Acireale, in rimonta, con il risultato di 4-3, al termine di una gara emozionante. Passato subito in vantaggio con Diego dopo meno di un minuto, il team biancazzurro ha incassato tre reti nell’arco di otto minuti. Incassato il colpo, i biscegliesi ripartono all’assalto e sfruttando un rigore ben realizzato dal solito Diego, si portano sul 2-3 a ridosso dell’intervallo. Al ritorno in campo Olimpiadi sembra più volenterosa nell’atteggiamento ma soprattutto più precisa nell’impostazione e caparbia nel riacciuffare il risultato. Gli ospiti resistono alla pressione per 17 minuti, allorquando Alex mette in rete la palla del pareggio. L’euforia lascia presagire l’impresa che si concretizza a 15 secondi dalla sirena: Diego (tripletta per lui) scarta un avversario con un sombrero prima di tirare di contro balzo la palla del definitivo 4-3, per la gioia dei tifosi presenti al Paladolmen. I Tabellini Calcio a 11: Prima Categoria Stella Rossa - Gargano Calcio1-1, Apricena - Stella Rossa 2-0 (recupero prima giornata). Seconda Categoria Real Modugno - Nerazzurro Stellato 3-0. I Tabellini Calcio a 5: C1 Nettuno - LcFive Martina 3-7; C2 Ruvo - Nova Vigiliensis 3-7; Vigor B - San Rocco Ruvo 2-4. (Pasquale Losapio)


20 - 16 OTTOBRE 2010

PUBBLICIT A’ PUBBLICITA


BISCEGLIE 15 GIORNI N. 279 DEL 16 OTTOBRE 2010