Page 1

i

LE ISTRUZIONI ®

birramia.it PER CHI INIZIA E PER CHI GIA' NE SA!

SEGUICI SU FACEBOOK!

GUIDA E CONSIGLI PER LA BIRRIFICAZIONE CASALINGA


i

Studio

ÂŽ

birramia.it

Hai bisogno di informazioni? Scrivi a domande@birramia.it


a r r u d ' o r p e u q n u i h C " a t i l a u ' q a v i t t a c i d a birr a z r o f a l n o c o s sara' pre e m a t e " l l e n o t a t t e eg ica, XI secolo z n a D i d a t it c ' a l l e d o Editt

noi di birramia.it non siamo tanto drastici. grazie ai nostri prodotti avete il necessario per lasciare tutti a bocca aperta! bastera' seguire attentamente queste semplici istruzioni per ottenere incredibili birre fatte in casa! una sola regola:

divertitevi!


1 . introduzione

i

LE ISTRUZIONI ®

birramia.it

Pagina 5 Pagina 6

2 . COMPOSIZIONE DEL KIT . MONTAGGIO DEL KIT DI FERMENTAZIONE 3 . pulizia e sterilizzazione Pagina 7 4 . preparazione del mosto Pagina 8 5 . RIEMPIMENTO DEL FERMENTATORE . INOCULO DEL LIEVITO . CHIUSURA DEL FERMENTATORE

Pagina 10

6 . fermentazione Pagina 12 . fine FERMENTAZIONE 7 . preparazione delle bottiglie . IMBOTTIGLIAMENTO . TAPPATURA 8 . maturazione . gradazione

Pagina 14

Pagina 16

9 . lieviti Pagina 18 . temperatura . consigli sulla fermentazione Pagina 20

10 . fermentazione in due fasi . fermentazione in bottiglia informazioni sugli ingredienti

Pagina 22

Pagina 23

istruzioni sintetiche per possessori di 'kit nano' tabelle descrittive dei malti preparati

4

Pagina 26

L’intero contenuto (grafico - fotografico - testuale) è interamente originale. È vietato qualsiasi utilizzo e/o forma di riproduzione non precedentemente autorizzato da Enterprise Srl, che detiene inoltre controllo esclusivo dei marchi di cui è titolare.

© Enterprise Srl 2016

Stampato in Germania nel luglio 2016 Birramia® è un marchio registrato di Enterprise Srl Via Ciocche, 943h - 55047 Testi originali: Jean Luc Querceta (LUCCA - ITALY) Coordinamento: Samara Bianchini www.birramia.it Maria Luisa Beluffi www.facebook.com/Birramia.it Tel. 0584.752540 Grafica originale: Studio Matitanera®


1 . introduzione

pronti? Via! Birramia vi ringrazia per aver scelto il nostro prodotto, con il quale è possibile produrre ottima birra casalinga. Abbiamo messo particolare cura nello scegliere la qualità dei materiali, in modo che il vostro kit possa durare a lungo dandovi numerose soddisfazioni. Ora che avete acquistato il nostro kit di fermentazione per birra dovrete attenervi ad alcune semplici regole per sfruttarlo al meglio realizzando cosÏ dell'ottima birra fatta in casa.

birramia.it

Iniziamo!

5


COMPOSIZIONE DEL KIT 1 10

9

a 11

2

8 7 6

5

4 3

1Fermentatore completo di gorgogliatore e rubinetto 2 Oxisan saniďŹ cante - 3 Paletta - 4 Termometro adesivo - 5 Dosatore per zucchero di priming 6 Densimetro - 7 Tappi a corona 8 Scovolino - 9 Avvinatore per bottiglie 10 Cilindro per densimetro - 11 Malto luppolato A Tappatrice a 2 leve per tappi a corona B Tappatrice a colonna con boccole da 26 e 29 mm * Il Kit viene fornito con una fra le due tappatrici in base al modello.

a

b

MONTAGGIO DEL KIT DI FERMENTAZIONE

I

l montaggio del kit di fermentazione Birramia non richiede particolari conoscenze. Basta avvitare il rubinetto sul fondo del fermentatore d o v e è p re s e n t e l 'a p p o s i t o f o ro , prestando attenzione alla guarnizione che va posizionata esternamente (per

6

montare il rubinetto bisogna spingerlo all'interno del foro e, successivamente, avvitare la ghiera posta all'interno, avendo cura di avvitare la ghiera e non il rubinetto, per evitare perdite). Il gorgogliatore invece andrĂ montato sul foro del tappo con l'apposita guarnizione.

b


L

a perfetta igiene e pulizia sono fondamentali per la buona riuscita della birra, pertanto è indispensabile prima di iniziare a usare l'attrezzatura lavarsi molto bene le mani con acqua e sapone, quindi lavare accuratamente tutta l'attrezzatura con acqua calda.

Non serve usare sapone, se lo si usa deve essere neutro, non particolarmente schiumoso e in piccolissime dosi (un prodotto molto valido biodegradabile al 100% lo trovate sul nostro sito con il codice STELISC); in questo caso si raccomanda inoltre un perfetto risciacquo con acqua ben calda.

2 . composizione e montaggio kit - 3 . pulizia e sterilizzazione

PULIZIA E STERILIZZAZIONE

I

l termine sterilizzazione, anche se rende l'idea, non è appropriato: nel nostro caso è meglio usare il termine sanificazione. La differenza tra sterilizzazione e sanificazione è che la sterilizzazione vera e propria si ottiene a circa 140 gradi, mentre la sanificazione consiste nell'eliminare la maggior parte dei germi che potrebbero svilupparsi rendendo vano il nostro processo di birrificazione. Si può procedere alla sanificazione usando una soluzione di OXISAN (1 cucchiaino per litro d'acqua) o potassio metabisolfito

(4 cucchiaini per litro d'acqua). Versare la soluzione nel fermentatore, mettere il coperchio con il gorgogliatore inserito e agitare in modo da bagnare bene tutta la superficie interna. Allo stesso modo sanificare anche il mestolo e tutto il resto dell'attrezzatura. Buttare poi via la soluzione risciacquando con acqua molto calda (alle dosi indicate non sarebbe necessario il risciacquo ma consigliamo ugualmente di farlo). Si suggerisce, infine, di appoggiare tutta l'attrezzatura che userete all'interno di una bacinella anch'essa sanificata.

birramia.it

STERILIZZAZIONE (SANIFICAZIONE)

7


PREPARAZIONE DEL MOSTO

P

er chi ha la busta: (1)mettere da parte la bustina di lievito e scaldare la busta di malto luppolato a bagnomaria immergendola in acqua calda per 10 minuti in modo da rendere più fluido il malto. Per chi ha il barattolo: (2-3) togliere dal barattolo di malto il coperchio in plastica e mettere da parte la bustina del lievito, scaldare a bagnomaria la confezione ancora sigillata immergendola in acqua calda per 10 minuti in modo da rendere più fluido il malto.

1

2

Utilizzando delle forbici aprire la busta (4) (oppure per chi ha il barattolo (5) usare un apriscatole e aprire la lattina) e versare il contenuto in una pentola capiente contenente acqua molto calda (almeno

8

3


4

5

(6) Aggiungere lo zucchero richiesto dal tipo di malto usato (vedi tabelle da pagina 26) e con l'aiuto di un mestolo di acciaio inox agitare fino a sciogliere totalmente il composto. Attenzione: di solito nel kit viene inserita una confezione di malto da 1,7 - 1,8 kg in busta o barattolo che richiede l'aggiunta di 1 kg di zucchero, destrosio o meglio Beermalt® (il Beermalt® è puro malto d'orzo e rende la birra più corposa. Per i dettagli vai a pagina 22).

4 . preparazione del mosto

3-5 litri, se più grande è meglio per ottenere un mosto meno denso), avendo cura di recuperare il prodotto rimanente nella confezione con dell'acqua calda.

Una volta fatto questo rimettere sul fornello fino a che non spicca il bollore: a questo punto spegnere il fuoco. La bollitura del mosto non è indispensabile, ma garantisce una perfetta sanificazione dello stesso. Non prolungare la bollitura perché nel caso di birre chiare, il colore potrebbe scurirsi. Dopo la bollitura raffreddare velocemente il composto (per es. immergendo la pentola nel lavello contenente acqua fredda corrente (7) ).

birramia.it

6

7

9


RIEMPIMENTO DEL FERMENTATORE

V

ersare nel fermentatore una parte d'acqua fredda (circa 3-5 litri), di seguito il mosto raffreddato (non travasare mosto caldo poiché si ossigenerebbe e questo non deve accadere) ed infine completare il riempimento con acqua fredda. Da tenere comunque presente che se la birra che si vuole ottenere ha un volume totale di 23 lt non si dovranno aggiungere 23 lt di acqua, ma raggiungere 23 lt di volume totale fra mosto e acqua aggiunta (1). Per il volume totale da raggiungere in base alle differenti birre, consultare le tabelle da pagina 26.

1

2

A questo punto misurare la densità iniziale del mosto: questa è un'operazione che va sempre fatta! Per misurare la densità del mosto riempire almeno per tre quarti il cilindro di test (2) (per i kit dove non è previsto il cilindro usare la custodia del densimetro), inserire in esso il densimetro, che deve galleggiare nel mosto, con la parte più grande e pesante verso il basso: la densità si legge guardando la scala del densimetro a livello del mosto e la misura si prende sulla tacca che rimane tra fuori e dentro il liquido. La temperatura deve essere prossima ai 20 gradi, poiché il densimetro è tarato per questa temperatura. Il campione prelevato va buttato e non rimesso nel fermentatore per evitare ogni possibile infezione del mosto.

10


CHIUSURA DEL FERMENTATORE

C

hiudere il tappo del fermentatore: per i kit a bocca larga premere bene il tappo a scatto ermetico o avvitare quello filettato in base al modello. Inserire nell'apposito foro del tappo il gorgogliatore con la relativa guarnizione. Versare nel gorgogliatore acqua fino al segno: in alternativa all'acqua si può utilizzare, in modo altrettanto soddisfacente, un po' di grappa o alcol da liquori in modo che quando il mosto fermenterà possa fuoriuscire l'anidride carbonica senza far entrare aria. Il tappo rosso può essere lasciato o tolto indifferentemente (solitamente si consiglia di toglierlo). È importante che il fermentatore sia ben chiuso e collocato in un luogo fisso fino alla fase di imbottigliamento. Per accertarsi che la chiusura sia perfetta, premere leggermente sul tappo del fermentatore: la soluzione nel gorgogliatore si dovrà spostare su un lato; se questo non succede provvedere a stringere il coperchio e/o controllare la chiusura del tappo.

5 . RIEMPIMENTO DEL FERMENTATORE - INOCULO DEL LIEVITO - CHIUSURA DEL FERMENTATORE

C

ontrollare la temperatura indicata nel termometro adesivo posto sul fermentatore. Quando questa è intorno ai 20/22 gradi, aggiungere il lievito c o s p a rg e n d o l o s u l l a s u p e r fi c i e e d attendere qualche minuto per fare in modo che lo stesso si reidrati. Mescolare energicamente per circa 30 secondi per ossigenare il mosto. Attenzione: oltre i 28°C il lievito può causare cattive fermentazioni, mentre a temperature inferiori a 18°C il processo fermentativo potrebbe non attivarsi. Per temperature sotto i 18° sono disponibili appositi lieviti oppure il cavo riscaldante Birramia (foto a pag. 18).

birramia.it

INOCULO DEL LIEVITO

11


fermentazione

D

opo alcune ore (24/36) dovrebbe iniziare il gorgogliamento a conferma che la fermentazione è attiva; se questo non avviene controllare che ci sia schiuma in cima al mosto. Se questa è presente allora la fermentazione è iniziata ed è soltanto il fermentatore a non essere chiuso correttamente, ma come detto ciò è irrilevante. Il processo fermentativo si completerà in

12

circa 7/10 giorni nel caso in cui la temperatura del mosto sia stata mantenuta sui 20/22°C. A temperature superiori la fermentazione sarà più veloce. A volte la fermentazione può anche essere più breve o durare alcuni giorni in più, si consiglia comunque di non imbottigliare mai prima di 7/10 giorni anche se la fermentazione è già terminata.


D

opo circa 7 giorni allentare leggermente il tappo del fermentatore, aprire lentamente il rubinetto e versare la birra nel cilindro di test riempiendolo oltre i 2/3; quindi immergere il densimetro ed effettuare la lettura. La birra è pronta per l'imbottigliamento quando il valore finale è circa 1/4 o meno della densità iniziale (Esempio: se il valore iniziale era 1.040 (40) deve essere almeno 1.010 (10) o meno, infatti 40/4 = 10). Se il valore è superiore, attendere ancora qualche giorno affinché la fermentazione si completi, avendo cura di richiudere il tappo del fermentatore. Per birre ad alta gradazione la densità finale sarà superiore al valore precedentemente indicato. Il campione prelevato va buttato e non rimesso nel fermentatore per evitare ogni possibile infezione del mosto. Non imbottigliare mai prima di 7-10 giorni, anche se la fermentazione è terminata. Chi possiede il kit con due fermentatori effettui la fermentazione in due fasi (vedi pagina 20). Non avere mai fretta di imbottigliare!

6 . FERMENTAZIONE - FINE FERMENTAZIONE

fine fermentazione

birramia.it

Note

13


imbottigliamento preparazione delle bottiglie

L

e bottiglie precedentemente lavate, dovranno essere risciacquate con soluzione sanificante (1/2 cucchiaino sciolto in 1/2 litro d i a c q u a ) , u t i l i z z a n d o l 'a p p o s i t o sterilizzatore/avvinatore per bottiglie. Scolare poi le bottiglie dopo averle risciacquate, lasciandole sgocciolare per 5-10 minuti. Si consiglia di usare bottiglie per birra o bottiglie da spumante con tappo a corona; sono ottime anche le bottiglie con tappo a clip in ceramica.

imbottigliamento

L

a schiuma tipica della birra artigianale si crea perché durante la rifermentazione in bottiglia si genera anidride carbonica, che miscelandosi con la birra produce una bevanda frizzante totalmente naturale. Per far rifermentare occorre reintegrare lo zucchero nelle bottiglie: ne basta pochissimo per rinvigorire i lieviti e farli nuovamente lavorare. In questa fase lo zucchero deve essere aggiunto sempre, indipendentemente dal malto utilizzato, per attivare la fermentazione secondaria. Versare in ogni bottiglia vuota un misurino di zucchero (i misurini sono per bottiglie da 33, 50, e 75 cl.) In alternativa (solo per chi ha 2 fermentatori) versare nel fermentatore, dopo avere effettuato l'ultimo travaso, una dose di zucchero pari a 5/6 grammi litro, dopo averla sciolta in poca acqua calda. La quantità di zucchero può essere aumentata leggermente se si vuole ottenere una birra più frizzante.

14

Non esagerare con lo zucchero, in quanto le bottiglie potrebbero esplodere durante la maturazione; lo stesso potrebbe accadere imbottigliando del mosto ancora non del tutto fermentato perché gli zuccheri del mosto non completamente "digeriti" si sommerebbero a quelli immessi per la rifermentazione in bottiglia.


7 . preparazione delle bottiglie - IMBOTTIGLIAMENTO - TAPPATURA

1

tappatura

L

2

3

birramia.it

e bottiglie devono essere riempite lasciando circa 3 cm di vuoto tra la birra e l'imboccatura. Ăˆ importante tappare bene con tappi di buona qualitĂ . In alternativa al tappatore tascabile (1) si consiglia una tappatrice a due leve (3) o una tappatrice a colonna (2) completa di boccole per tappi da 26 e 29 in modo da poter tappare agevolmente anche le bottiglie tipo spumante.

15


MATURAZIONE

P

er chi ha utilizzato il misurino, agitare delicatamente le bottiglie appena tappate per agevolare lo scioglimento dello zucchero. Posizionare le bottiglie verticalmente per circa 20 giorni a temperatura compresa tra i 18°C e i 24°C, per facilitare la seconda fermentazione. Assaggiare per valutare che la gasatura sia sufficiente in base al proprio gusto, quindi riporre le bottiglie in luogo fresco. Qualora la gasatura non fosse sufficiente attendere ancora alcuni giorni prima di spostarle. A questo punto la birra è pronta da bere, anche se una ulteriore maturazione di 12 mesi potrebbe migliorarne il gusto. Potrà poi essere consumata fino a 24

mesi dall'imbottigliamento a condizione che sia mantenuta al fresco e al riparo dalla luce del sole. I depositi che si formano sul fondo sono dovuti alla fermentazione naturale e sono del tutto innocui. Essi sono presenti in tutte le birre artigianali non filtrate.

note e consigli

16


P

e r o t t e n e re u n a b i r r a d a l l a gradazione desiderata, basterà modificare la quantità di zucchero o Beermalt® da sciogliere nel malto al momento della preparazione. Aggiungeremo più zucchero per ottenere una birra più alcolica e ne metteremo meno per ottenere una birra più leggera. Si consiglia di non esagerare con lo zucchero (max il 30% oltre a quanto indicato per ciascun malto), perché potremmo ottenere una birra sbilanciata e troppo secca dato che tutto lo zucchero si trasforma in alcol; consigliamo invece a chi vuole aumentare la gradazione di aggiungere 1 kg di Beermalt® Dry e 1/2 kg di zucchero. Per determinare il grado

alcolico può essere utilizzata la seguente formula empirica, misurando la densità del mosto prima della fermentazione (OG) e della birra prima di imbottigliare (FG) / 7,45. Quindi: Densità iniziale (OG) - Densità finale (FG) 7,45

8 . maturazione - gradazione

Gradazione

Es: se la densità iniziale è 1.051 (51) e quella finale 1.010 (10), avremo:

51 - 10 7,45

5,5°

S

birramia.it

i consiglia di prendere nota degli ingredienti, delle quantità e dei tempi impiegati nella fase di produzione. Il birraio deve essere in grado di ripetere le partite di buona qualità e imparare da quelle meno buone.

17


lieviti

I

n dotazione al barattolo di malto luppolato trovate di solito un lievito ad alta fermentazione che necessita di una temperatura intorno ai 18/22 °C. Sono disponibili a richiesta, per la preparazione di Lager, Pilsner e Bock lieviti specifici a bassa fermentazione che lavorano a temperature inferiori ai 18 °C e permettono di ottenere un prodotto dal gusto secco e pulito. L'inoculo del lievito va comunque fatto sempre ad una temperatura intorno ai 20-24 gradi.

temperatura

L

a temperatura è molto importante durante tutte le fasi di produzione e fermentazione della birra. Nel momento in cui si aggiunge il lievito è indispensabile accertarsi che la temperatura sia intorno ai 20°C: mai inferiore ai 18°C o superiore ai 24°C. In caso di temperature elevate è opportuno immergere il fermentatore in acqua fredda (oppure seguire i nostri consigli per fare la birra d'estate). Raggiunta la temperatura ideale si procede all'aggiunta del lievito. Durante l'inverno, per evitare che la temperatura sia inferiore ai 18°C

18

(condizione indispensabile per una corretta fermentazione), posizionare il fermentatore in un ambiente caldo, o in alternativa è possibile acquistare la fascia riscaldante Birramia (nella foto sotto).


9 . lieviti - temperatura - consigli sulla fermentazione

L

C) Controllare la temperatura indicata sul termometro adesivo; se è inferiore ai 18°C è importante aumentare la temperatura. Posizionare il fermentatore in un ambiente caldo, oppure rivestirlo con una coperta, o A ) C o n t r o l l a r e l a c h i u s u r a d e l utilizzare una fascia riscaldante Birramia. fermentatore perché il tappo può non essere chiuso ermeticamente. Provare a D) Se la temperatura è circa 20 gradi, ma serrarlo ulteriormente. Basta infatti una la fermentazione non si attiva potrebbe piccola perdita per far sì che l'anidride essere un problema di lieviti, ma prima di carbonica sfiati dal tappo invece che dal procedere a fare quanto segue è bene gorgogliatore, ma questo è ininfluente ricordare che è quasi impossibile che la poiché esso è solo uno sfiato per non far fermentazione non sia partita, a meno di gonfiare il fermentatore. Se l'anidride non aver cotto i lieviti o avere temperature carbonica esce da un'altra parte non troppo basse. Nella nostra esperienza non succede assolutamente nulla e non è mai accaduto che la fermentazione non si sia attivata. Spesso l'ansia è dovuta alla dobbiamo minimamente preoccuparci . frenesia del birraio nell'attendere il B ) S e i l c o p e r c h i o e r a c h i u s o gorgoglio. Se invece si è assolutamente perfettamente, provare ad aprire il certi della non attivazione del processo, fermentatore e controllare se sulla allora inoculare un'altra bustina di lievito superficie del mosto si è formata la agitando il tutto con una paletta schiuma: se questa è presente richiudere precedentemente sanificata. tutto con cura lasciando così proseguire il Per maggiori informazioni leggere le nostre F.A.Q. presenti sul sito. processo di fermentazione. a fermentazione inizia entro poche ore dall'aggiunta dei lieviti. Se entro le 24/36 ore non si è ancora attivata procedere come segue:

birramia.it

CONSIGLI SULLA FERMENTAZIONE

19


FERMENTAZIONE IN DUE FASI

R

ende la nostra birra più limpida e aiuta a prevenire eventuali sentori di lievito. Quando la densità della birra sarà prossima a 1/4 della densità iniziale (o dopo 7 giorni) la prima fase di fermentazione tumultuosa si è attenuata ed è quindi possibile travasare la birra in un secondo fermentatore sanificato (senza trasferire i fondi!). Dopo qualche altro giorno imbottigliare, dopo aver travasato nuovamente in un fermentatore pulito e sanificato. Durante queste operazioni non ossigenare il mosto facendolo "splasciare", ma usare il tubo di gomma che partendo dal rubinetto del

fermentatore originario arriva sul fondo del fermentatore ricevente. Con questa tecnica si otterrà un prodotto più limpido e con meno lieviti sul fondo della bottiglia. NOTA: Per evitare confusione si ricorda che la fermentazione in due fasi è comunque sempre fermentazione primaria e fintanto che il mosto si trova all'interno del fermentatore rimane sempre fermentazione primaria a prescindere dal numero di travasi. La fermentazione secondaria è quella in bottiglia, fustini, ecc., dove si genera la CO2 per la gasatura della birra stessa.

Per i possessori di Kit con due fermentatori

20


2

3 1

10 . fermentazione in due fasi - fermentazione in bottiglia

L

o zucchero versato nelle bottiglie verrà aggredito dai residui di lievito rimasti e l'anidride carbonica che si formerà si discioglierà nel liquido formando al momento del consumo la tipica schiuma. La quantità di zucchero da versare nelle bottiglie sarà proporzionale alla capacità delle stesse. Un altro sistema per aggiungere lo zucchero nelle bottiglie è il seguente: munirsi di un secondo fermentatore lavato, sanificato e lasciato sgocciolare bene; posizionarlo sotto il fermentatore applicando al rubinetto del primo un tubo di gomma alimentare (precedentemente lavato e sanificato) e travasare la birra per separare i sedimenti depositati sul fondo durante la fermentazione. Il tubo deve toccare il fondo del contenitore per evitare la formazione della schiuma e l'ossigenazione della birra. (1) Sciogliere in 1/4 di litro d'acqua bollente la quantità di zucchero necessaria (5-6 grammi per litro) ed infine aggiungere il tutto alla birra (2). Mescolare delicatamente e procedere all'imbottigliamento (3) avendo cura, ogni tanto, di mescolare ulteriormente la birra nel fermentatore.

birramia.it

RIFERMENTAZIONE IN BOTTIGLIA

21


INFORMAZIONI SUGLI INGREDIENTI SOSTITUTIVI DELLO ZUCCHERO

P

er la preparazione del mosto oltre allo zucchero si può utilizzare il miele di acacia in piccole dosi (200-300 gr in aggiunta allo zucchero), questo conferirà al prodotto finale una maggiore morbidezza e ricchezza di profumi. Il miele va stemperato in acqua

calda e aggiunto nel fermentatore, non bollito con il mosto. Sono ideali anche le confezioni di Beermalt Dry da 1 Kg o Beermalt® liquido da 1,2 Kg: sostituiscono egregiamente lo zucchero comune migliorando notevolmente il risultato finale.

®

ESTRATTO DI MALTO BEERMALT

L

'estratto di malto si ottiene concentrando il mosto, ottenuto da cereali maltati (principalmente orzo e frumento). È disponibile sia liquido che in polvere, chiaro, ambrato e scuro. L'estratto liquido (o sciroppo) contiene circa il 20% d'acqua. Il malto in polvere (secco) si dosa facilmente e ciò che non si utilizza si conserva a lungo. Un utilizzo consigliato per questo tipo di malto è

22

quello di sostituire lo zucchero richiesto c o n e s t r a t t o d i m a l t o i n p o l ve re Beermalt® Dry, al fine di aumentare il gusto di malto e dare più tenuta alla schiuma. Aggiungendo un Kg di malto secco Beermalt Dry e il 50% dello zucchero consigliato alle confezioni di malto luppolato per 23 lt si ottiene una birra più corposa e alcolica, senza alterare l'equilibrio della ricetta originale.


birramia.it PRIMI. SEM PRE.

istruzioni sintetiche per possessori di 'kit nano'

n i a r r i b a u t la i s s a p i c i l p 10 sem

istruzioni sinteticsshoeri

birramia.it

per posse o d i kit n a n

23


1 . Pulizia e sterilizzazione La perfetta igiene e pulizia sono fondamentali per la buona riuscita della birra. Lavare tutta l'attrezzatura con acqua calda e, a scelta, una piccola quantità di sapone neutro, per poi risciacquare molto bene. Sanificare poi tutta l'attrezzatura versando nel fermentatore 3 litri di acqua calda (non bollente), aggiungendo tre cucchiaini di Oxisan (1). Dopo aver richiuso il fermentatore, agitare in modo da bagnare bene tutta la superficie interna. Allo stesso modo sanificare anche il mestolo e il resto dell'attrezzatura. Buttare poi via la soluzione risciacquando con acqua molto calda.

1

2 . Preparazione del mosto

2

3

Togliere dal barattolo di malto il coperchio in plastica e mettere da parte la bustina dei lieviti, scaldare a bagnomaria la confezione ancora sigillata immergendola in acqua calda per 10 minuti in modo da rendere più fluido il malto. Aprire il barattolo utilizzando l'apriscatole e versare il contenuto in una pentola capiente contenente acqua molto calda (2), (3-5 litri) avendo cura di recuperare il prodotto rimanente nella confezione con dell'acqua calda. Aggiungere 0,5 kg di zucchero e, con l'aiuto di un mestolo di acciaio inox, agitare fino a sciogliere totalmente il composto. Una volta fatto questo rimettere sul fuoco fino a che non spicca il bollore: a questo punto spegnere il fuoco. La bollitura del mosto non è indispensabile, ma garantisce una perfetta sanificazione dello stesso. Non prolungare la bollitura perché nel caso di birre chiare, il colore potrebbe scurirsi. Dopo la bollitura, raffreddare velocemente il composto (per es. immergendo la pentola nel lavello contenente acqua fredda corrente (3)).

3 . Riempimento del Fermentatore Versare nel fermentatore il mosto raffreddato (non travasare mosto caldo poiché si ossigenerebbe e questo non deve accadere) ed infine completare il riempimento con acqua fredda fino alla tacca dei 10 litri (4). A questo punto misurare la densità iniziale del mosto (5): questa è un'operazione che va sempre fatta! Per misurare la densità del mosto riempire almeno per 3/4 il cilindro di test (per i kit dove non è previsto il cilindro usare la custodia del densimetro), inserire in esso il densimetro, che deve galleggiare nel mosto con la parte più grande e pesante verso il basso: la densità si legge guardando la scala del densimetro a livello del mosto e la misura si prende sulla tacca che rimane tra fuori e dentro il liquido. La temperatura deve essere prossima ai 20 gradi, poiché il densimetro è tarato per questa temperatura. Il campione prelevato va buttato e non rimesso nel fermentatore per evitare ogni possibile infezione del mosto.

24

4

5


Controllare la temperatura indicata nel termometro adesivo posto sul fermentatore. Quando questa è intorno ai 20/22 gradi, aggiungere il lievito (6) cospargendolo sulla superficie ed attendere qualche minuto per fare in modo che lo stesso si reidrati. Mescolare energicamente per circa 30 secondi per ossigenare il mosto.

5 . Chiusura del fermentatore Chiudere il tappo del fermentatore. Inserire nell'apposito foro del tappo il gorgogliatore con la relativa guarnizione. Versare nel gorgogliatore acqua fino alla tacchetta. Il tappo rosso può essere indifferentemente lasciato o rimosso. È importante che il fermentatore sia ben chiuso e collocato in un luogo fisso fino alla fase di imbottigliamento.

6

6 . Fine fermentazione Dopo circa 7 giorni allentare leggermente il tappo del fermentatore, aprire lentamente il rubinetto e versare la birra nel cilindro di test riempiendolo oltre i 2/3; quindi immergere il densimetro ed effettuare la lettura (7). La birra è pronta per l'imbottigliamento quando il valore finale è circa ¼ o meno della densità iniziale (Esempio: se il valore iniziale era 1.040 (40) deve essere almeno 1.010 (10) o meno, infatti 40/4=10). Se il valore è superiore, attendere ancora qualche giorno affinché la fermentazione si completi, avendo cura di richiudere il tappo del fermentatore. Il campione prelevato va buttato e non rimesso nel fermentatore per evitare ogni possibile infezione del mosto. Non imbottigliare mai prima di 7-10 giorni, anche se la fermentazione è terminata.

7 . Preparazione delle bottiglie

8 . Imbottigliamento

Le bottiglie precedentemente lavate, dovranno essere risciacquate con soluzione sanificante (1 cucchiaino sciolto in 1 litro di acqua), travasandola di bottiglia in bottiglia. Scolare poi le bottiglie dopo averle risciacquate, lasciandole s g o c c i o l a re p e r 5 - 1 0 minuti. Si consiglia di usare bottiglie per birra o bottiglie da spumante con tappo a corona.

La schiuma tipica della birra artigianale si crea perché durante la rifermentazione in bottiglia si genera anidride carbonica, che miscelandosi con la birra produce una bevanda frizzante totalmente naturale. Per far rifermentare occorre reintegrare lo zucchero nelle bottiglie: ne basta pochissimo per rinvigorire i lieviti e farli nuovamente lavorare. In questa fase lo zucchero deve essere aggiunto sempre, indipendentemente dal malto utilizzato, per attivare la fermentazione secondaria. Versare in ogni bottiglia vuota un misurino di zucchero (8) (i misurini sono per bottiglie da 33, 50, e 75 cl). Una volta tappate, si consiglia di agitare un minimo le bottiglie al fine di facilitare lo scioglimento dello zucchero.

8

9 . tappatura

10 . maturazione

Le bottiglie si riempiono lasciando circa 3 cm di vuoto tra la birra e l'imboccatura. È importante tappare bene con tappi di buona qualità (9).

Posizionare le bottiglie verticalmente per circa 20 giorni a temperatura compresa tra i 18°C e i 24°C, per facilitare la seconda fermentazione (10). Assaggiare per valutare che la gasatura sia sufficiente in base al proprio gusto, quindi riporre le bottiglie in luogo fresco. Qualora la gasatura non sia sufficiente attendere ancora alcuni giorni prima di spostarle. A questo punto la birra è pronta da bere, anche se una ulteriore maturazione di 1-2 mesi potrebbe migliorarne il gusto. Potrà poi essere consumata fino a 24 mesi dall'imbottigliamento a condizione che sia mantenuta al fresco e al riparo dalla luce del sole. I depositi che si formano sul fondo sono dovuti alla fermentazione naturale e sono del tutto innocui, essi sono presenti in tutte le birre artigianali non filtrate.

9

10

birramia.it

7

istruzioni sintetiche per possessori di 'kit nano'

4 . Inoculo del lievito

25


tabelle descrittive dei malti preparati COMPARAZIONE FRA VALUTAZIONE VISIVA E COLORE 'EBC' VALUTAZIONE VISIVA

MOLTO CHIARA

DORATA

AMBRATA CHIARA

AMBRATA SCURA

SCURA

NERA

4-9

10 - 15

16 - 35

36 - 45

46 - 100

>100

COLORE EBC

birramia absolute malt CODICE

QUALITÀ ABSOLUTE MALT

PESO CONFEZIONE

LITRI

ZUCCHERO DA AGGIUNGERE

ZUCCHERO IN BOTTIGLIA

ALCOL

AMARO IBU

COLORE EBC

MB1001

LAGER

1,7 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,0%

18 - 23

<6

MB1002

BITTER

1,7 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,2%

30 - 40

27 - 37

MB1003

IPA (India Pale Ale)

1,7 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,0%

21 - 25

22 - 28

MB1005

WEIZEN

1,7 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,2%

17 - 22

6 - 10

MB1006

PILSNER

1,7 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,2%

25 - 35

6 - 10

PESO CONFEZIONE

LITRI

ZUCCHERO DA AGGIUNGERE

ZUCCHERO IN BOTTIGLIA

ALCOL

AMARO IBU

COLORE EBC

BIRRAmia COSMICA QUALITÀ COSMICA

CODICE

MB301

NETTUNO

1,8 Kg

23

1 Kg

Vedi istruzioni

4,4%

18 - 24

6 - 10

MB302

SATURNO

2,2 Kg

23

1 Kg

Vedi istruzioni

4,7%

28 - 36

8 - 14

MB303

MARTE

1,8 Kg

23

1 Kg

Vedi istruzioni

4,2%

28 - 36

24 - 32

MB305

MERCURIO

2,2 Kg

23

1 Kg

Vedi istruzioni

4,7%

35 - 45

8 - 14

MB306

VENERE

2,2 Kg

23

1 Kg

Vedi istruzioni

4,7%

12 - 18

8 - 14

MB306-3K

VENERE

3,0 Kg

23

0 Kg

Vedi istruzioni

4,5%

25 - 35

< 10

PESO CONFEZIONE

LITRI

ZUCCHERO DA AGGIUNGERE

ZUCCHERO IN BOTTIGLIA

ALCOL

AMARO IBU

COLORE EBC

Malto luppolato per birra Lager Malto luppolato per birra Plisner

Malto luppolato per birra Bitter Malto luppolato per birra IPA Malto luppolato per birra Wheat (Weiss) Malto luppolato per birra Wheat (Weiss)

BIRRAmia MITICA QUALITÀ MITICA

CODICE

26

MB501

ZEUS

3,0 Kg

23

0 Kg

Vedi istruzioni all’interno del Kit

4,4%

18 - 24

6 - 10

MB502

ADE

3,0 Kg

23

0 Kg

Vedi istruzioni all’interno del Kit

4,7%

40 - 50

130 - 160

MB503

EFESTO

3,0 Kg

23

0 Kg

Vedi istruzioni all’interno del Kit

4,5%

28 - 34

30 - 40

MB505

HELIOS

3,0 Kg

23

0 Kg

Vedi istruzioni all’interno del Kit

4,5%

32 - 40

12 - 20

MB506

ERACLE

3,0 Kg

23

0 Kg

Vedi istruzioni all’interno del Kit

5,7%

45 - 55

12 - 20

MB507

ARTEMIDE

3,0 Kg

23

0 Kg

Vedi istruzioni all’interno del Kit

5,6%

34 - 43

15 - 25

MB508

DEMETRA

3,4 Kg

23

0 Kg

Vedi istruzioni all’interno del Kit

5,0%

12 - 18

20 - 30

Malto luppolato per birra Lager Malto luppolato per birra Stout

Malto luppolato per birra Best Bitter

Malto luppolato per birra Golden Ale Malto luppolato per birra IPA

Malto luppolato per birra APA Malto luppolato per birra Wheat (Weiss)


CODICE

QUALITÀ BELGIAN EXTREME

PESO CONFEZIONE

LITRI

ZUCCHERO DA AGGIUNGERE

ZUCCHERO IN BOTTIGLIA

ALCOL

AMARO IBU

COLORE EBC

MB701

ABBEY

2,4 Kg

10

0 Kg

6 g/litro

7,7%

18 - 24

70 - 100

MB702

TRIPEL

2,6 Kg

10

0 Kg

6 g/litro

9,0%

19 - 25

15 - 30

MB703

WITBIER (Bière Blanche)

2,2 Kg

15

0 Kg

6 g/litro

4,6%

15 - 20

15 - 30

BIRRAmia super premium (e+g) CODICE

QUALITÀ SUPER PREMIUM (E+G)

PESO CONFEZIONE

LITRI

ZUCCHERO DA AGGIUNGERE

ZUCCHERO IN BOTTIGLIA

ALCOL

AMARO IBU

COLORE EBC

KBSP001

LAGER

3,7 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

5,2%

22,5

15,6

KBSP002

PILSNER

3,7 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

5,2%

32,4

15,6

KBSP003

BITTER

3,7 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

5,2%

34,7

31,3

KBSP005

IPA (India Pale Ale)

4,3 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

6,3%

40,9

26,8

KBSP006

IRISH STOUT

3,7 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

4,8%

35,1

116,7

KBSP007

PORTER

3,7 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

5,5%

28,9

66,8

KBSP008

AMERICAN LAGER

3,7 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

5,2%

25,8

15,6

KBSP009

AMERICAN BITTER

3,7 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

5,2%

37,7

31,3

KBSP0010 AMERICAN IPA

4,3 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

6,3%

44,6

26,8

KBSP0011 WEISS (Birra di grano)

3,7 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

5,2%

18,1

16,3

KBSP0012 CASTAGNA (Birra di castagna)

3,8 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

5,2%

32,2

23,0

KBSP0012 FARRO (Birra al farro)

3,5 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

5,2%

25,8

16,2

PESO CONFEZIONE

LITRI

ZUCCHERO DA AGGIUNGERE

ZUCCHERO IN BOTTIGLIA

ALCOL

AMARO IBU

COLORE EBC

tabelle descrittive dei malti preparati

bIRRAMIA BELGIAN EXTREME

birramia STRONG (e+g) CODICE

QUALITÀ STRONG (E+G)

XX001

ABBAZIA

4,0 Kg

21

0 Kg

5/6 g/litro

> 7,5%

35,1

51

XX002

DIABLO

4,5 Kg

21

0 Kg

5/6 g/litro

> 7,5%

30,9

34,9

XX003

DUBBEL

4,5 Kg

21

0 Kg

5/6 g/litro

> 7,5%

30,5

27,1

XX005

CHRISTMAS

4,5 Kg

21

0 Kg

5/6 g/litro

> 8,0%

31,7

66,4

XX006

AMERICAN STRONG PALE ALE

4,5 Kg

21

0 Kg

5/6 g/litro

7,5%

34,8

21,9

BIRRAmia EXTRA STRONG (e+g) CODICE

QUALITÀ EXTRA STRONG (E+G)

PESO CONFEZIONE

LITRI

ZUCCHERO DA AGGIUNGERE

ZUCCHERO IN BOTTIGLIA

ALCOL

AMARO IBU

COLORE EBC

XXX001

BARLEY WINE

8,0 Kg

21

0 Kg

5/6 g/litro

10,5%

49,2

38,6

XXX002

TRIPLE

8,0 Kg

24

0 Kg

5/6 g/litro

9,0%

21,1

25,1

XXX003

ABBAZIA

8,0 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

9,5%

40,6

52,8

XXX005

RED DEVIL

8,0 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

9,5%

28,8

32,3

XXX006

AMERICAN EXTRA STRONG

8,0 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

9,2%

54,4

25,9

XXX007

AMERICAN GOLBIN

8,0 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

9,5%

53,4

36,2

PESO CONFEZIONE

LITRI

ZUCCHERO DA AGGIUNGERE

ZUCCHERO IN BOTTIGLIA

ALCOL

AMARO IBU

COLORE EBC

CODICE

QUALITÀ NANO MALT

MBN870

LAGER

0,9 Kg

10

0,5 Kg

5/6 g/litro

4,6%

18 - 24

6 - 10

MBN880

APA (American Pale Ale)

0,9 Kg

10

0,5 Kg

5/6 g/litro

4,6%

34 - 42

15 - 25

MBN890

WHEAT (Weiss)

0,9 Kg

10

0,5 Kg

5/6 g/litro

4,5%

12 - 18

8 - 14

birramia.it

bIRRAMIA nano malt

27


MANGROVE JACK's - TRADITIONAL SERIES CODICE

QUALITÀ MJ's - TRADITIONAL SERIES

PESO CONFEZIONE

LITRI

ZUCCHERO DA AGGIUNGERE

ZUCCHERO IN BOTTIGLIA

ALCOL

AMARO IBU

COLORE EBC

MJT012

GLUTEN FREE PALE ALE

1,8 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

n.d.

n.d.

n.d.

MJT013

PILSNER

1,8 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

n.d.

28 - 36

n.d.

MJT015

BLONDE LAGER

1,5 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,5%

18 - 24

5,9

MJT016

LAGER

1,8 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,3%

18 - 24

n.d.

MJT017

PALE ALE

1,8 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,5%

25 - 35

n.d.

MANGROVE JACK's - Craft Series Brewery Pouch CODICE

QUALITÀ MJ's - C. S. BREWERY POUCH

PESO CONFEZIONE

LITRI

ZUCCHERO DA AGGIUNGERE

ZUCCHERO IN BOTTIGLIA

ALCOL

AMARO IBU

COLORE EBC

MJP002

GOLDEN LAGER

1,8 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,4%

18 - 24

n.d.

MJP003

PILSNER

2,2 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,7%

28 - 36

n.d.

MJP006

INDIA PALE ALE (IPA)

2,2 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,7%

35 - 45

n.d.

MJP007

BAVARIAN WHEAT (WEISS)

2,2 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,7%

12 - 18

n.d.

MJP008

SESSION ALE

1,8 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

3,6%

18 - 24

n.d.

MJP009

HELLES LAGER CON DRY HOPPING

1,8 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,4%

18 - 24

n.d.

MANGROVE JACK's - Craft Series Brewery Box CODICE

QUALITÀ MJ's - C. S. BREWERY BOX

PESO CONFEZIONE

LITRI

ZUCCHERO DA AGGIUNGERE

ZUCCHERO IN BOTTIGLIA

ALCOL

AMARO IBU

COLORE EBC

MJP002

ROBBER'S GOLD GOLDEN ALE

3,0 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

4,2%

32 - 40

n.d.

MJB057

GREAT REDEEMER OLD ALE

3,0 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

5,5%

26 - 32

n.d.

MJB075

COLUMBUS APA (American Pale Ale)

3,0 Kg

23

0,650 Kg

5/6 g/litro

5,6%

34 - 42

n.d.

PESO CONFEZIONE

LITRI

ZUCCHERO DA AGGIUNGERE

ZUCCHERO IN BOTTIGLIA

ALCOL

AMARO IBU

COLORE EBC

COOPERS QUALITÀ COOPERS

CODICE

COOLAG

LAGER

1,7 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,2%

n.d.

n.d.

COO010

STOUT

1,7 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,2%

n.d.

n.d.

COO020

DRAUGHT

1,7 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,2%

n.d.

n.d.

COO030

ENGLISH BITTER

1,7 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,2%

n.d.

n.d.

COO040

REAL ALE

1,7 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,2%

n.d.

n.d.

COO050

DARK ALE

1,7 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,2%

n.d.

n.d.

COO065

BREW A IPA Selezione Thomas Cooper

1,7 Kg

23

1,5 Kg

5/6 g/litro

n.d.

61

17

COO075

PREACHER'S HEFE WHEAT

1,7 Kg

23

1,5 Kg

5/6 g/litro

n.d.

25

4.8

COO095

86 DAYS PILSNER Selezione Thomas Cooper

1,7 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

n.d.

36

4

COO100

IRISH STOUT

1,7 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,0%

n.d.

n.d.

COO130

FAMILY SECRET AMBER ALE Selezione Thomas Cooper

1,7 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

n.d.

37

31

COO140

BOOTMAKER PALE ALE

1,7 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

n.d.

41

9

COO160

Selezione Thomas Cooper

1,7 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

n.d.

43

48

1,7 Kg

23

1,5 Kg

5/6 g/litro

n.d.

45

6

1,7 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,2%

n.d.

n.d.

1,7 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,2%

n.d.

n.d.

Selezione Thomas Cooper

DEVIL'S HALF RUBY PORTER

COO200

INNKEEPER'S DAUGHTER SPARKLING ALE Sel. T. Cooper CANADIAN BLONDE

COO210

AUSTRALIAN PALE ALE

COO195

28

Selezione Thomas Cooper


MEXICAN CERVEZA

1,7 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,2%

n.d.

n.d.

COO300

EUROPEAN LAGER

1,7 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,2%

n.d.

n.d.

PESO CONFEZIONE

LITRI

ZUCCHERO DA AGGIUNGERE

ZUCCHERO IN BOTTIGLIA

ALCOL

AMARO IBU

COLORE EBC

BREWFERM (BELGIO) CODICE

QUALITÀ BREWFERM (BELGIO)

BF0610

IPA (India Pale Ale)

1,5 Kg

12

0,60 Kg

5/6 g/litro

6,5%

n.d.

n.d.

BF2230

PILS

1,5 Kg

20 - 12

1 Kg - 1

5/6 g/litro

4,6%

n.d.

n.d.

BF2232

ABDIJBIER

1,5 Kg

9

0,50 Kg

5/6 g/litro

8,0%

n.d.

n.d.

BF2233

AMBIORIX

1,5 Kg

15

1,075 Kg

5/6 g/litro

6,5%

n.d.

n.d.

BF2234

DIABLO

1,5 Kg

9

0,50 Kg

5/6 g/litro

8,0%

n.d.

n.d.

BF2239

BIERE BLANCHE TARWBIER

1,5 Kg

15

0,75 Kg

5/6 g/litro

5,0%

n.d.

n.d.

BF2240

GRAN CRU

1,5 Kg

9

0,50 Kg

5/6 g/litro

8,0%

n.d.

n.d.

BF2245

TRIPLE

1,5 Kg

9

0,50 Kg

5/6 g/litro

8,0%

n.d.

n.d.

BF2250

KRIEK

1,5 Kg

12

0,50 Kg

5/6 g/litro

5,5%

n.d.

n.d.

BF2260

FRAMBOISE

1,5 Kg

12

0,50 Kg

5/6 g/litro

6,0%

n.d.

n.d.

BF2270

CHRISTMAS

1,5 Kg

7

0 Kg

Da 0 a 5 g/litro

8,0%

n.d.

n.d.

BF2280

GALLIA

1,5 Kg

12

0,50 Kg

5/6 g/litro

5,5%

n.d.

n.d.

BF2285

GOLD

1,5 Kg

12

0,50 Kg

5/6 g/litro

5,5%

n.d.

n.d.

BF2290

OLD FLEMISH BROWN

1,5 Kg

12

0,83 Kg

5/6 g/litro

6,0%

n.d.

n.d.

BF2292

ORANJE BOCK

1,5 Kg

12

0,50 Kg

5/6 g/litro

6,0%

n.d.

n.d.

PESO CONFEZIONE

LITRI

ZUCCHERO DA AGGIUNGERE

ZUCCHERO IN BOTTIGLIA

ALCOL

AMARO IBU

COLORE EBC

tabelle descrittive dei malti preparati

COO220

BREWMAKER PREMIUM CODICE

QUALITÀ BREWMAKER PREMIUM

BM1000

IRISH VELVET STOUT

1,8 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,6%

50 - 60

225 - 275

BM1015

LAGER

1,8 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,6%

45 - 55

16 - 20

BM1016

MILD

1,8 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,6%

17 - 23

90 - 100

BM1017

YORKSHIRE BITTER ALE

1,8 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,6%

32 - 40

27 - 33

BM1019

SCOTTISH HEAVY

1,8 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,6%

45 - 55

50 - 60

BM1021

STRONG EXPORT BITTER ALE

1,8 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,6%

45 - 55

50 - 60

BM1022

IPA (India Pale Ale)

1,8 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,6%

17 - 23

22 - 28

BM1030

VICTORIAN BITTER

1,8 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,6%

40 - 50

25 - 35

BM1040

BROWN ALE

1,8 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,6%

35 - 40

65 - 75

BM1060

PILSNER

1,8 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,6%

25 - 35

8 - 10

PESO CONFEZIONE

LITRI

ZUCCHERO DA AGGIUNGERE

ZUCCHERO IN BOTTIGLIA

ALCOL

AMARO IBU

COLORE EBC

CODICE

QUALITÀ BLACK ROCK

BR1381

EAST INDIA PALE ALE

1,5 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

3,8%

21 - 25

22 - 28

BR1391

DRAUGHT

1,5 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

3,8%

20 - 30

15 - 20

BR1411

LAGER

1,5 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

3,8%

18 - 21

<7

BR1421

COLONIAL LAGER

1,5 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

3,8%

21 - 25

8 - 12

BR1434

DRY LAGER

1,5 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

3,8%

16 - 21

<7

BR1441

MINER'S STOUT

1,7 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,2%

40 - 50

170 - 220

BR1451

BITTER

1,7 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,2%

30 - 40

27 - 33

BR1471

EXPORT PILSNER

1,7 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,2%

25 - 35

6 - 10

BR1481

WHISPERING WHEAT (birra di grano)

1,7 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,2%

17 - 22

6 - 10

BR1491

NUT BROWN ALE

1,7 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,2%

40 - 50

170 - 220

birramia.it

BLACK ROCK

29


MOUNTMELLICK QUALITÀ MOUNTMELLICK

CODICE

PESO CONFEZIONE

LITRI

ZUCCHERO DA AGGIUNGERE

ZUCCHERO IN BOTTIGLIA

ALCOL

AMARO IBU

COLORE EBC

MM589

CREAM ALE

1,8 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,8%

17 - 23

60 - 80

MM590

PREMIUM LAGER

1,8 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,5%

17 - 23

20 - 22

MM600

PREMIUM LIGHT ALE

1,8 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,8%

17 - 23

20 - 22

MM601

NEWKIE BROWN ALE

1,8 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,5%

17 - 23

60 - 80

MM602

DUBLIN STOUT

1,8 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

4,5%

25

225 - 275

BREWMAKER BEST OF BRITISH CODICE

QUALITÀ BREWMAKER BEST OF BRITISH

PESO CONFEZIONE

LITRI

ZUCCHERO DA AGGIUNGERE

ZUCCHERO IN BOTTIGLIA

ALCOL

AMARO IBU

COLORE EBC

BM3010

OLD ENGLISH BITTER

3,0 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

4,5%

45 - 55

27 - 33

BM3014

OLD LONDON PORTER

3,0 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

4,5%

17 - 23

90 - 100

BM3015

LAGER

3,0 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

4,5%

25 - 35

8 - 12

BM3017

YORKSHIRE BITTER

3,0 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

4,5%

32 - 40

27 - 33

BM3022

IPA (India Pale Ale)

3,0 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

4,5%

17 - 23

22 - 28

PESO CONFEZIONE

LITRI

ZUCCHERO DA AGGIUNGERE

ZUCCHERO IN BOTTIGLIA

ALCOL

AMARO IBU

COLORE EBC

WOODFORDES QUALITÀ WOODFORDES

CODICE

WF230

ADMIRAL'S RESERVE

3,0 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

5,0%

35 - 45

45 - 50

WF233

HEAD CRACKER

3,0 Kg

13,5

0 Kg

5/6 g/litro

7,0%

17 - 23

15 - 20

WF234

NELSON REVENGE

3,0 Kg

20

0 Kg

5/6 g/litro

5,0%

35 - 45

15 - 20

WF235

NOG

3,0 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

4,5%

35 - 45

85 - 95

WF236

WERRY BEST BITTER

3,0 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

4,5%

35 - 45

15 - 20

PESO CONFEZIONE

LITRI

ZUCCHERO DA AGGIUNGERE

ZUCCHERO IN BOTTIGLIA

ALCOL

AMARO IBU

COLORE EBC

MILESTONE QUALITÀ MILESTONE

CODICE

MS686

CRUSADER

3,0 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

4,4%

n.d.

n.d.

MS687

LIONS PRIDE

3,0 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

3,8%

n.d.

n.d.

MS688

IPA

3,0 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

4,8%

n.d.

n.d.

MS690

BLACK PEARL

3,0 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

4,3%

n.d.

n.d.

PESO CONFEZIONE

LITRI

ZUCCHERO DA AGGIUNGERE

ZUCCHERO IN BOTTIGLIA

ALCOL

AMARO IBU

COLORE EBC

SENZA GLUTINE QUALITÀ SENZA GLUTINE

CODICE

30

GLU001

BIONDA BIRRAMIA

3,0 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

4,2%

26,9

n.d.

GLU002

ROSSA BIRRAMIA

3,5 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

4,9%

31,1

n.d.

GLU003

APA BIRRAMIA

3,5 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

4,9%

31,5

32,3

GLU005

GWTW -

GERMAN STYLE LAGER

3,0 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

5,0%

n.d.

n.d.

GLU006

GWTW -

CZECH PILS STYLE

3,0 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

5,0%

n.d.

n.d.

GLU07

GWTW -

USA STYLE LAGER

3,0 Kg

23

0 Kg

5/6 g/litro

n.d.

n.d.

MJT012

MJ's -

1,8 Kg

23

1 Kg

5/6 g/litro

5,0% n.d.

n.d.

n.d.

GLUTEN FREE PALE ALE


Vai al blog

tutte le informazioni di cui hai bisogno sul

RICETTE, istruzioni, idee e risposte...


DAL 2000 abbiamo rivoluzionato il mondo dell'homebrewing. Come? ci mettiamo il cuore.

i

birramia.it

KIT BIRRA, FERMENTATORI, MATERIE PRIME, ATTREZZATURE, MATERIALE INOX e un intero universo di prodotti che si aggiorna quotidianamente.

Birramia.it - La birrificazione casalinga  

La guida completa e i nostri consigli per tutti gli homebrewer!

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you