Page 1

• fl'\ .".

BIOTECNOLOGIE APPL~I~ts'ATEPER LA BONIFICA DI MTBE IN;-F)\LDA .....•••

EFFICACE E AD ELEVATA SO~~NU~JLITÀ PER CONTRASTARE LA DIFFUSIONE SEJM~ !~~0 PREOCCUPANTE DI MTBE NELLE ACQUE SOiT"'ERRA'~E'E UN SISTEMA

di Patrizia Pretto e Roberto Ricci*

Il

posto organico di sintesi impiegato dagli Metilsettanta Ter Butil Etere (MTBE) è la unbenzicomanni come additivo per

na per aumentarne il numero di ottani, in sostituzione del piombo tetraetile. Tralasciando la questione legata all'omesso

inserimento

della concentrazione limite di tale composto nelle tabelle di riferimento legislativo relative ai valori massimi di concentrazione dei contaminati nelle matrici ambientali, le caratteristiche di elevata mobilità e potenziale tossicità del contaminante creano non poca preoccupazione e solo di recente sono state emanate direttive che fissano la concentrazione di tale

riguarda un evento di contaminazione causato dal ribaltamento di una cisterna contenente

que elevate: 905 ~g/I per il parametro idrocar·

benzina verde. Per risolvere la problematica di

Il perdurare della contaminazione, ha portato alla ricerca di soluzioni alternative con il coin-

contaminazione è stato immediatamente predisposto un intervento di messa in sicurezza

"

'E

M3

tà, si diffonde in aree molto estese, dove, in

Gralici di degradazione

un sistema di bonifica, tramite tecnologia Air

TEST IN MICROCOSMO

contaminazione era fortemente diminuita, ma le concentrazioni in falda risultavano comun-

rio di microbiologia ambientale e molecolare di Biosearch Ambiente, sono stati utilizzati

permane per lungo tempo. L'utilizzo ad uso potabile o irriguo delle acque inquinate provoca l'ingresso del contaminante nella filiera alimentare. Tale scenario, unito alla potenziale tossicità del composto, sta assumendo proporzioni assai preoccupanti. Le attuali biotecnologie, caratterizzate da elevata sostenibilità ambientale ed economica, rappresentano un sistema efficace per la soluzione di problematiche di contaminazioni considerate difficili da risanare. Biosearch Ambiente, nel corso di dieci anni di attività, ha sviluppato una notevole esperienza in tecniche di biorisanamento di sostanze recalcitranti come, appunto, l'MTBE. Il caso specifico descritto nel presente articolo

eco

Nell'ambito del Test, svolto presso illaborato-

M1

M2

-+-~ -+-~

::1\ :I~

1000 E10 20 40 20 'E 30 400 e 600 o

---.. o

-+-+--+"" ___ -+-MIIIE MlBE ___ MIBE MTBE TAM" TAM" HC HC

TAl.{

I

TAl.{

200 1000 200 800 1000 800 Tempo (giorni) (giorni) Tempo Meg

IOIO

giorni per tre proveidrocorburi su quattro dopo 28considerevole al settimo giorno, mentre MTBE e TAME risultano completamente degradari J dei contaminanti in falda: per tutte le miscelenuzione di nutrienti provate si degli noto una dimi-

mancanza di un processo di rimozione, esso

48

nologico, ha provveduto ad eseguire un"Test in microcosmo".

Sparging e Soil Vapor Extraction. Dopo circa due anni e mezzo di trattamento la

e'Ee E acquifere. L'MTBE, grazie all'elevata solubili10 10 800 800

MTBE.

volgi mento di Biosearch Ambiente che,alfine di valutare la fattibilità di un intervento biotec-

d'emergenza, consistente nel pompaggio e nel trattamento dell'acqua di falda inquinata, mentre successivamente è stato allestito

composto in un limite di 1O ~g/I nelle falde

Tempo (aiorni) (giorni) Tempo 1000 Figura I

buri totali, 175 ~g/I per il parametro

Anno4-Numero13

19 riv eco 2011 biorisanamento mtbe  
Advertisement