Page 22

Ristoranti & co Il bio fuori casa Criteri del censimento Ristoranti, pizzerie, gastronomie, bar, gelaterie ed altri locali che somministrano alimenti e bevande, utilizzando almeno il 70% di ingredienti biologici.

Ancora in crescita l’offerta di ristorazione, un dato in controtendenza che sorprende, vista la crisi di quella convenzionale. Nella crescita, il segmento trainante è sicuramente quello vegetariano e vegano. Come dimostra l’avvio della catena Veggy Days, la prima rete in franchising di ristorazione vegana e biologica in Italia. Tre i locali aperti nel 2014, una decina quelli in arrivo nel 2015. A gestire il circuito la società Che Veg, costituita da Con.Bio. di Santarcangelo di Romagna (RN), specializzata da oltre 15 anni nella produzione di alimenti bio-veg, e Pinguino Viaggi Network di Pesaro, con una lunga esperienza nel franchising turistico. Da tempo la ristorazione bio è in sala d’attesa per una regolamentazione europea o nazionale. Per non stare a guardare, alcuni enti di certificazione hanno messo a punto propri standard volontari sulla ristorazione bio. E per la prima volta si è mosso anche il mondo associativo con il disciplinare Bio Gourmet. Un progetto avviato nel 2013 da Confesercenti e Federazione Esercizi Pubblici (Fiepet) dell’Emilia-Romagna, con il patrocinio della Regione ed il sostegno di Eco-BioConfesercenti. Al primo posto tra le otto tipologie di attività monitorate, con l’incremento più significativo pari al 65%, ci sono proprio i ristoranti, passati dai 246 del 2010 ai 406 del 2014. In tutto sono circa 90 le nuove aperture del 2014, contro una trentina di chiusure. Nei ristoranti prevale la cucina vegetariana, indicata dal 57% dei locali, seguita da quella vegana con il 48% e da quella tipica e tradizionale con il 38%. Naturalmente ogni locale può offrire anche diversi tipi di cucina. Sono attività concentrate nel nord con 269 locali, pari al 66% del totale, seguito dal centro con il 27% e dal sud con il 7%. La regione con il maggior numero di attività è l’Emilia-Romagna che ne conta 94, seguita dalla Lombardia con 82 e, con molto distacco, dal Lazio con 44. L’Emilia-Romagna è anche la regione con la più elevata densità con 21 ristoranti per ogni milione di abitanti, seguita dalle Marche con 18 e dal Veneto con 9.

22

Rapporto Bio Bank 2015  

Il biologico in Italia secondo i censimenti Bio Bank: il 2014 e l’andamento 2010-2014. Aziende con vendita diretta, mercatini, gruppi d’acqu...

Advertisement