Issuu on Google+

1

MARZO 2013


2


Artwork by: Andrea Riot X Big Cream

1


CREDITI REDAZIONE

Edoardo Deko Compiani

Filippo Billuts Antonioli

Simone Monotoone Mantovani

Jacopo Ghiso Ghisoni

Massimiliano Blallo Binaschi

Riccardo Dirty Flavour Leani

RINGRAZIAMENTI Dueper Design | Yep Cremona | High Time Cremona Chocolat | That’s Amore Magazine | Raba Graphics C.S.A Dordoni | Bonnie&Clyde Tattoo Gino | Il Thè delle 17.00 | Butter Cookies WeFunk Radio | La Query | I gossip di Jad Renato “Big Tato” | Andrea “Riot” | Skase Tiker/THclan

2

Giorgio Jad Coppiardi

Erik Rino Raffaini

Dueper Design


INTRO

| history | Big Cream nasce a Cremona nel maggio del 2011 grazie alla collaborazione di due ragazzi della cittadina e alla voglia di proporre tematiche “nuove” per i giovani cremonesi, muovendo i suoi primi passi come una rivista online con lo scopo di promuovere e trasmettere ai propri lettori le “arti di strada”, dalle varie sfaccettature del writing, o meglio, dell’hiphop, mantenendo sempre quel tocco nostrano in più . Dopo qualche uscita, che riscosse diversi pareri favorevoli e che incominciò a farsi notare nell’ hinterland cremonese, si valutò che la strada del web non era la via migliore per portare avanti questo genere di iniziativa, visto l’innumerevole numero di riviste e di siti inerenti alle tematiche che essa vuole proporre. Successivamente nel Novembre del 2012, dopo più di anno di stop, si decise di riprendere in mano il progetto e, aggiungendo qualche testa calda in più alla redazione, si ripartì con più idee, più materiale e l’intento di passare dalle solo pubblicazioni web a delle pubblicazioni cartacee, in modo che anche Cremona riuscisse finalmente ad avere la propria rivista “underground”.

| topics | Big Cream tratta di argomenti strettamente legati alle “arti di strada” tramite fotografie, testi, interviste e recensioni. All’interno della rivista, concentrata sostanzialmente sul writing, troverete diverse sezioni in cui i graffiti nostrani saranno affiancati al panorama italiano per aggiornarvi sugli ultimi lavori degli artisti di tutta la scena nazionale. Inoltre abbiamo inserito una sezione in cui presentiamo cinque tra gli ultimi lavori di una città mondiale per numero. Segue poi l’intervista ai writer piu potenti della scena nazionale ed internazionale; infine chiudiamo con le recensioni dedicate al rap riguardanti i dischi che ogni buon ascoltatore dovrebbe avere. | objectives | Big Cream ha l’intento di mettere a stretto contatto i ragazzi cremonesi e non solo, col panorama artistico di strada e “underground” della loro città e della zona in cui vivono, cercando di far capire tutto ciò che viene scritto su muri, su fogli di carta o cantato dentro un mic. | contacts | Per inviarci materiale o per qualsiasi informazione contattateci all’indirizzo mail: info@bigcream.com

3


COLLABORATORI SPONSOR

Bonnie & Clyde 4


Vandal

Treni

Hall of fame

pag. 6 - 7

pag. 8 - 11

pag. 12 - 17

Around the world pag. 18 - 19

MAR

La parola a:

On the blast

Eventi

pag. 20 - 21

pag. 22 - 23

pag. 24

5


Vandal

6


7


Treni

8


9


10


11


Hall of Fame

12


13


14


15


16


17


Around the world | Top 5 Winter 2012

18


19


La parola a: Big Tato Ciao!

Ciao, sono Bigtato ho 26 anni e dipingo da quando ne avevo 14, vivo nel Canton Ticino (Svizzera).

Da dove nasce il tuo stile?

Il mio stile é un po’ mutante, nel senso che mi piacere avere più stili. Chiaramente ho uno stile standard e altri un po’ più wild e rispettivamente più semplici. Mi piace sperimentare prendendo spunti qua e la per poi trovare una giusta connessione di forme tra stili diversi.

S C H E D A TECNICA -NomeBig Tato

-Età-

26 anni

-ProvenienzaSvizzera

-GraffitiLettering

20

Cosa ha influenzato maggiormente il tuo stile?

Be gli artisti che hanno influenzato maggiormente il mio style sono sicuramente i kings della scena per citarne alcuni: CANTWO, DARE, ATOM,ecc. Comunque ho sempre cercato di fare le cose a di testa mia senza prendere troppi spunti da fanze o foto sul web.

Dicci qualcosa di te,come vivi i graffiti e la tua passione?

Per me i graffiti e il writing in generale é una cultura, passione, hobby, a volte faccio dei lavori su commissione per arrotondare un po lo stipendio, ma principalmente sono on halloffame.

Writer che stimi, con cui hai collaborato o con cui vorresti collaborare?

Writers che stimo e con cui ho collaborato, be tutti :-) Altrimenti non avrei collaborato, per fare un paio di nomi: RESER, SIRTWO, WENS, VESOD, PIOVE, SKER, JADEN, KLAMANDA, PLUS, ZETA, KENZO144, NEVER CREW e molti altri, poi ovviamente le mie crew.


In un futuro vorrei e sarei onorato di collaborare con artisti del calibro di CANTWO, PINO, NYCHOS, ERASE, DOES, e mille altri:-) .

la crew. Nella mia città e nel resto della Svizzera italiana il fenomeno si sta evolvendo sempre di più, anche se molte persone non riescono ancora ad accettare questa cultura.

Parlaci della tua crew e del writing della tua città

La mia prima crew é la IOS, crew ticinese creata negli anni ‘2000 con l’amico STYUN attiva tuttora nel settore delle commissioni. Invece l’altra crew é la USBtheNERD’S dove sono presente con l’amico d’infanzia PANHO. La crew e stata fondata da TIZERone (un amico che vive nella svizzera tedesca), Tizer l’abbiamo conosciuto in una vacanza in Ticino, dopo quella esperienza ci a chiesto se volevamo far parte della USB. nella crew ci sono artisti da tutta la svizzera: TIZER, CHROMEO, PANHO, RYSK, IORONS, NOTE e io. E un po difficile trovarci tutti assieme visto che abitiamo a 4 ore di distanza, però ognuno spinge a suo modo il nome del-

Comunque gli artisti che stimo di più della scena italiana sono quelli della vecchia scuola.

Hobby oltre al writing?

Oltre al writing faccio Canvas, lavori vari di grafica su computer, e ho una passione (malattia) per le sneakers e i caps :-)))

Progetti per il futuro?

Cosa pensi del writing in italia?

Di progetti ne ho tanti e speriamo vada tutto per il meglio.. Grosse cose in quest’anno, sicuramente più spostamenti fuori dal Ticino sopratutto in italia, svizzera, germania. Per saperne di più www.bigtato.ch state connessi massicci. yesyo!

Premetto che non conosco moltissimo della scena italiana, Però mi piace, ci sono moltissimi ragazzi che appena escono hanno già un ottimo stile, nvece altri che dovrebbero sketchare di più prima di uscire:-) ,ma come nel resto del mondo d’altronde,

Un BIG UP a Big Tato e a tutta la USBCrew! -BigCream-

21


ON THE BLAST

mitico Maury B from the gatekeepaz di torino, Bassi maestro, dj Lugi, Didez, Sab Sista, Left Side, Yoshi Torenaga meglio

Fritz Da Cat - Fritz Da Cat

conosciuto come Tormento, sua sorella Marya, er Piotta, Goedi, the Lordz of Vetra, Turi & Compari e la Cricca Dei

A cura di Riccardo Dirty Flavour Leani

Balordi. Che dire cari b.boys and flygirls..per

Nel caso non ce l’aveste, vi consiglio

tutte le teste hip hop affezionate all’old

caldamente di procurarvelo al più presto,

school italiana che vanta nomi come

di chiudervi in casa mettervelo in cuffia

Sangue misto, OTR, Area Cronica, Left

chiudere gli occhi ed ascoltarvi ogni

Side, Maury B e via discorrendo, ritengo

singolo pezzo mettendolo a paragone

sia obbligatorio possedere nella propria

a quello che sentite oggigiorno. Sono

collezione l’album denominato “FRITZ

sicuro che il sapore della vecchia scuola

DA CAT” interamente prodotto appunto

italiana vi farà pentire di non essere nati

dall’omonimo Fritz da cat.

prima!!

In

questo

diamante

prezioso

della

discografia hip hop italiana possiamo

Buon

ascolto

popolo

di

HIP

HEEEEADZ!!

trovare classici della scena come “La famiglia” di Esa a.k.a. El prez e “1 vs 2” di

Big Cream album’s favourite track:

dj gruff che consiste in un dissing aperto

Bassi Maestro - E’ meglio così

agli articolo 31 e che viene in seguito rinominato “Sucker per sempre”. Altri artisti che lasciano l’impronta su questo beneamato album sono il

22

HOP


e organi sono le chiavi che aprono le

assolutamente la pigrizia nello sbattersi

porte alle strumentali di Apollo Brown.

a cercare campioni freschi (=diggin),

Pure DIGGIN’. Guilty, cavalca i beat

ma appunto potrebbe tranquillamente

che gli fornisce Brown con maestria,

significare un attaccamento sentimentale

interpretando

loro

a quel vinile, il quale, comunica emozioni

personali,

profonde e personali a chi poi dovrà tagliuzzarlo e riassemblarlo, come fa

attraverso pensieri, visioni e azioni.

Apollo Brown in “I Can Do No Wrong”.

Una costante delle sue liriche, si nota,

Concludo affermando che “Dice Game”

è l’attaccamento alla sua città Detroit,

è un album che raccoglie sapienza

maestra di vita, la quale viene descritta

ed esperienza fuse ai cuori dei suoi

per quello che è veramente, una città

creatori. Dettagli negativi sono pochi e

Per la scena made in U.S.A. abbiamo

difficile, ma con un potenziale immenso.

quasi impercettibili (es. sovrapposizioni

scelto l’ultimo album prodotto da Apollo

Come ogni grande album, anche questo

di samples alla voce di Guilty). Un disco

Brown insieme a Guilty Simpson : “Dice

ha una pecca, che vede proprio il

che ogni “buon gustaio” dovrebbe

Game”.

produttore protagonista: si manifesta un

possedere

Ci voleva proprio una collaborazione

paio di volte, il fatto che Brown usi samlpe

Tecnica-Amore, il resto non è per noi.

così! Le liriche dirette e massicce di

riciclati da altri brani da lui prodotti in

Guilty danno il giusto spessore ai beat

passato, così questo, rende la traccia

Big Cream’s album favorite track :

secchi, carichi e incisivi di Brown; il

meno “interessante” per l’ascoltatore,

“The Cook Up”

suo gusto classico nel produrre i beat,

e lo porta ad etichettare (come è già

spolverare i vinili dalle librerie più

accaduto) il producer

massacrate e trasformarne il suono in un

“sempre quello”. Io non la vedo così;

mix di potenza ed espressività tipica del

penso che se il produttore tende ad usare

genere nothern-soul, chitarre, trombe

più volte lo stesso sample, non significa

Apollo Brown feat. Guilty Simpsion - Dice Game

con

liriche

molto

il

che raccontano di esperienze vissute

A cura di Edoardo Deko Compiani

mood

perfettamente

nella

librari!

Spessore-

monotono e

23


MAR

Restando in zona: Jam del mese: AMAZING DAY:

Back to the roots Happy B.Day to Mr. WANY 15 - 16 - 17 Marzo 2013 – Locate Triulzi, MILANO. - ARTISTI: PantOne(ES), Wes21(CH), Kkade(CH), Alert(UK), Gebes(DK), Jiroe(UK), Sobek (A), kics(A), Relay (UK), Twesh(IT-UK), Hunto(IT-UK), Krazer(ES), Eight(IT), Loyd(IT), Krio(IT), Phen(ITES), Wubik(IT), Bans(IT), Meth(IT), Mind(IT), SirII(IT), Rae(IT), Mr.Wany(IT), Marte (IT), Shine Royal(IT), Zero(IT), Raptuz(IT), EricsOne(IT), Blef(IT), Verbo(IT), Hemo(IT), Font(IT), KNZ crew(IT), Ches(IT), and many more... - BREAK DANCE Contest 2 VS 2 DJ: TWICE (Original bboy from Natural Force Crew) Le selezioni e la finale si svolgerà il sabato 16 nel pomeriggio dalle 16:00 alle 18:00.

24

Live del mese: CSA Dordoni Sabato 9 Marzo Kiave & Dj Double S live al Dordoni per il loro SPCM Tour!!! Opening: RLFlame a.k.a. Dirty Flavour Start @ 22.30 “Solo per cambiare il Mondo” è il nuovo album di KIAVE, uscito il 26 Novembre per Macro Beats e disponibile in digitale su iTunes e in tutti i negozi distribuito da Audioglobe. <<Ora è tempo di cambiare le cose. Gli anni sono passati, le esperienze si sono accumulate ed io sono sempre più sicuro ed integro nel mio modo di “impugnare il microfono”. E’ tempo di capire che ”l’Hip Hop è un mezzo, non un fine”: quello che faccio con la mia musica è cercare di cambiare le cose, cercare di fare qualcosa per ciò che mi circonda... ma io sono solo una piccola scintilla, sta a chi mi ascolta far scoppiare l’incendio là fuori! >>

“Solo per cambiare il Mondo” è un album vario che tocca temi differenti, spaziando tra tracce più festaiolie nel classico stile Hip Hop a canzoni e riflessioni profonde che hanno l’intento di dare una scossa all’ascoltatore. Nell’album non mancano le collaborazioni con importanti rapper, da Ghemon, Mecna e Hyst di Blue Nox, a MadBuddy,Musteeno, Ensi e Clementino fino ad arrivare ad un nome inedito e inusuale per la scena Hip Hop, Brunori SAS, tra i massimi esponenti del nuovo cantautorato italiano e fiero concittadino di KIAVE, a cui viene affidato il ritornello di una delle tracce più toccanti del disco. “Solo per cambiare il Mondo” è quasi interamente prodotto da Fid Mella, tranne alcune strumentali che sono state affidate a “mostri sacri” e giovani promesse della scena italiana come Main Loop, Squarta, Stokka, Res Nullius dei Crazeology, Big Joe, Vox P, Deleterio. Completano il quadro la partecipazione in tre brani di DJ Double, DJ Tsura e DJ Shocca agli scratch.


25


26


BigCream Magazine