Issuu on Google+

dentrofuoriBiennale evento parallelo - parallel event insideoutsideBiennale

WORLD PAVILION 6-7 giugno 2009 June 6-7th, 2009

Mostra, Letture, Mail Art, Performance Exhibition, Readings, Mail Art, Performance

a cura di Giancarlo Da Lio e Tiziana Baracchi 1 world pavillion stampa.indd 1

15-05-2009 20:34:37


Presentazione

Disclaimer edizioni Farepoesia

2 world pavillion stampa.indd 2-3

3 15-05-2009 20:34:38


BIENNALE N. 53 A VENEZIA Se l’oro si vede dal mattino la conferenza stampa di presentazione dell’evento veneziano non lascia dubbi. Per l’ ennesima volta la Biennale dimostra di essere incapace di essere la Biennale di Venezia. Di concreto è che il Padiglione Italia è stato definitivamente sfrattato dalla sede più prestigiosa in una sede alternativa, poco visibile e meno aristocratica… al parente povero è concesso di vivere al di fuori del piano nobile. Inoltre noto sulla stampa alcune critiche da chi vi partecipa come curatore di settore all’assegnazione del premio alla carriera concesso all’artista Fluxus Yoko Ono. Le solite, sterili critiche all’italiana. La Biennale, dobbiamo rendercene conto, fa parte di un sistema obsoleto e la consuetudine, pigrizia delle menti, la aiuta a sopravvivere ma non a vivere. Venezia, 27 marzo 2009

Giancarlo Da Lio

4 world pavillion stampa.indd 4-5

5 15-05-2009 20:34:38


Introduzione

6 world pavillion stampa.indd 6-7

7 15-05-2009 20:34:38


WORLD PAVILION Oltre il concetto dei padiglioni nazionali. Dovrebbe essere cosa naturale non soltanto sul piano culturale ma anche sul piano dello spazio. La cultura della globalizzazione, pur nella sua diversità, fa parte di un unico mondo. Ma la Biennale è ancorata a schemi, logiche che non hanno più senso. Si pensa che il contenitore sia sufficiente a nobilitare spesso il nulla che non riesce a giustificarsi e ad essere giustificato. Per non parlare dei costi. Bisogna avere il coraggio di prendere in mano una situazione incancrenita come spesso è il paese Italia. Ma spesso il tutto rimane a livello di proclama. Forse partecipare alla fiera delle vanità è considerato dai più un valore e solo per pochi un non senso. Venezia 6 giugno 2009 Ginacarlo Da Lio

8 world pavillion stampa.indd 8-9

9 15-05-2009 20:34:38


LA PAROLA LIBERTÀ COME SIMBOLO Biennale pro o contro? Io sono per la diffusione della cultura ovunque e in ogni modo. Ma spesso andando qua e là per mostre in Italia e all’estero, soprattutto quando le esposizioni vogliono dare un’immagine del nostro Paese, mi accorgo che la realtà viene travisata, che i nomi degli artisti sono più o meno i soliti, dietro a un critico accentratore. Allora mi ribello e vorrei che l’arte fosse il punto focale per tutti, ovviamente quello con la maiuscola. Detesto la parola “mercato” anche se capisco che è indispensabile per andare avanti. La Biennale di Venezia, ogni due anni, si presenta sulla ribalta internazionale: è il motore che trascina gli artisti, che li proietta su uno schermo allargato. Ma tutto avviene in segreto. Chi sceglie i curatori del Padiglione Italia? Chi è il responsabile dell’indirizzo dell’arte, chi ha vagliato, discusso, proposto coloro che si presenteranno quest’anno? Notizie saltuarie si pubblicano sui giornali, qualche nome si ripete nelle varie edizioni della festa italiana, è un fortunato o una pedina nel grande gioco, una sorta di roulette dove qualcosa gira e poi si bloccherà, indicando il vincitore? Non lo sappiamo. Andiamo negli illusori percorsi dei Padiglioni e in tutti gli spazi dedicati all’evento, sparsi qua e là per la Serenissima; bivacchiamo al Florian in attesa di scoprire notizie sui

10 world pavillion stampa.indd 10-11

11 15-05-2009 20:34:38


premiati ufficiali. Ma una sottile malinconia si insinua dentro di noi. Vorremmo scioperare e non recarci più ai vernissage né alle feste o ai buffet allestiti all’aperto nei viali, vorremmo guardare il cielo in attesa che si compia il miracolo. Quale? Quello, casomai, che un pittore, uno scultore non legato al potere, sia invitato e osannato in una Biennale finalmente di tutti. Con la parola LIBERTÀ come simbolo. Milena Milani

LA NUOVA FRONTIERA Siamo sempre stati affascinati dalla Nuova Frontiera. Nell’antichità con il mito di Ulisse e dell’oltrepassare le Colonne d’Ercole. Il tema è stato più che mai attuale nel secolo scorso che ha visto l’uomo viaggiare lungo i fiumi dello spazio. Ma è a noi uomini del terzo Millennio che è dato di vivere un’ era che ha visto il trionfo di quella meravigliosa invenzione che è internet e della globalizzazione, soprattutto nell’Arte. Solo la Biennale a Venezia riconosce ancora obsoleti Padiglioni Nazionali, spesso di nazioni che non esistono più come tali sulla carta geografica. Ma Noi siamo al di sopra dei Padiglioni Nazionali, siamo quelli del Padiglione del Mondo. Tiziana Baracchi

12 world pavillion stampa.indd 12-13

13 15-05-2009 20:34:38


Artisti

14 world pavillion stampa.indd 14-15

15 15-05-2009 20:34:38


Francia

Christian

ALLE

L'ALBERO della POESIA 25 aprile 2008

È

nato nel 1948 a Marvejols en Lozère, Francia; vive e lavora in Normandia. Parte essenziale della mail art non solo come parte attiva nei vari progetti ma soprattutto come creatore e animatore del periodico Nada Zero punto di riferimento concreto di operatività e comunicazione. Presente all’edizione 2008 de L’Albero della Poesia.

16 world pavillion stampa.indd 16-17

17 15-05-2009 20:34:39


Mariano

BARACCHI

BELLAROSA

Jag, 2009 plastocollage 30x30 cm

È

nata nel 1952 a Venezia, Italia, dove vive e lavora. Da sempre ha scelto di vivere in una Venezia del futuro. Ma non dimentica di essere figlia dell’età mitica degli anni sessanta. Ed ecco l’immagine della mela come archetipo e come richiamo preciso a miti ben definiti. Figura storicizzata della Mail Art esprime la sua poetica attraverso l’uso di materiali innovativi anche su supporti tradizionali.

18 world pavillion stampa.indd 18-19

Italia

Italia

Tiziana

L'ALBERO della POESIA 25 aprile 2008

È

nato nel 1956 a Montù Beccaria, Pavia, Italia. Vive e lavora San Donato Milanese, Milano, Italia. Artista indipendente e multimediale ha scelto la libertà dell’underground e dell’alternatività. Il segno diventa il mezzo espressivo più adatto per questo genere di comunicazione che vede nella dimensione aperta il luogo dove negare la quotidianità ed affermarne una di nuova.

19 15-05-2009 20:34:42


BERALDO L’ALTROVE…

….Se ne parla tanto – in questi tempi grami – visto come fuga dal tran tran di tutti i giorni – Parola Tabu – che dovrebbe essere vietata – che scuote fondamenta – che butta giù castelli – non solo quelli in aria…. Casanova – Don Giovanni – Amleto e Ofelia E mi ci metto anch’io – che sono sceso dal vaporetto una fermata prima – perché… mi sembra…che…una lei – forse ci sta… Tutti colpiti dal morbo dell’Altrove!…. Vista la cosa con l’occhio dolce e comprensivo – una rosa sul balcone – che chiede per pietà Di esser sistemata in un vaso più capiente…

È

nato nel 1937 a Silea, Treviso, Italia. Vive e lavora a Venezia, Italia. Una poesia satirica, popolare, ironica, ma riflessiva su una città che ha fatto del non fare il suo credo.

20 world pavillion stampa.indd 20-21

BuZ

U.S.A.

Italia

Piergiorgio

BLURR

Francobolli d'Artista, 2004 Tiziana Baracchi Giancarlo Da Lio incisione fotochimica

È

nato nel 1943 a Lafe, Arkansas, U.S.A. Vive e lavora a Gurdon, Arkansas, U.S.A. Intensa e significativa la realizzazione di Francobolli d’Artista, in particolare di quelli che ritraggono caratteristicamente ed incisivamente gli artisti del network incontrati personalmente in tutto il mondo.

21 15-05-2009 20:34:42


CARAVITA

Vibrazioni cromatiche, 2009 acrilico su tavola 70x50 cm

È

nato nel 1956 a Massa Lombarda, Ravenna, Italia, dove vive e lavora. Un nome che ne indica il destino. In altra epoca avrebbe fatto il capitano di ventura oggi ha scelto l’avventura dell’arte che ha percorso e percorre in una libera ricerca che l’ha portato ad esserne un rappresentante significativo.

22 world pavillion stampa.indd 22-23

Yolaine

Francia

Italia

Lamberto

CARLIER

L'ALBERO della POESIA 25 aprile 2006 Installazione

È

nata nel 1942 a Dechy, Francia. Vive e lavora a Joigny, Francia. Esperta del Libro d’Artista, dell’incisione su carta e del collage, interviene anche nel settore della performance e dell’installazione ma non come momento effimero. Presente all’edizione 2004 e 2006 de L’Albero della Poesia.

23 15-05-2009 20:34:44


CHINELLATO

COGO

L’ALBERO DELLA POESIA

al Timonchio 1

IL SOGNO DEL POETA LAPIDARIO UNA STELLA CONFINI DELLA STORIA

tra fruscii d’acqua e moti improvvisi gli uccelli tra le foglie e i rami secchi — altri al ritmo danzato del loro volo osservano, passano...

I MAESTRI DELL’ARTE SEGNANO UNA META NEL CIELO VOLARE PER NON MORIRE Venezia 6 giugno 2009

È

nato nel 1942 a Venezia, Italia, dove vive e lavora. Ideatore della poesia Neolapidaria, una scrittura a tutto maiuscolo dove si ha l’impressione che il verso sia inciso sul foglio. Presente dalla prima edizione nel 1989 de L’Albero della Poesia.

24 world pavillion stampa.indd 24-25

Roberto

Italia

Italia

Gianfranco

da un luogo indefinito a un altro nel pensiero frequente di vivere in un sogno il che comporta un serio convincimento ma nulla può convincermi adesso... resta un fatto, l’essere qui seduto su un nero avanzo di tronco rosicchiato dal tempo nel freddo pomeriggio radioso di fine inverno e questo è tutto

È

nato nel 1963 a Schio, Vicenza, Italia, dove vive e lavora. Amante e traduttore della poesia irlandese ed inglese. Scopre nell’ambiente ecologico ispirazione al suo modo di essere, di scrivere. Versi che non dimenticano il movimento.

25 15-05-2009 20:34:44


Pino

COHEN

Italia

Giappone

Ryosuke

CONESTABILE

Dinamismo Cosmico, 2007 acrilico su tela 70x100 cm

Brain Cell 736 Aprile 2009

È

nato nel 1948 ad Osaka, Giappone, dove vive e lavora. E’ il più giovane degli appartenenti al movimento Gutaj. Inventore nei primi anni ‘80 di Brain Cell, collage in assemblaggio prodotto con una speciale tecnica serigrafica. Ne ha realizzate 736 all’aprile 2009. Di queste una vasta selezione si trova a Venezia presso l’Archivio di Itinerari 80. Presente all’edizione 2004 de L’Albero della Poesia.

26 world pavillion stampa.indd 26-27

È

nato nel 1957 a Curinga, Catanzaro, Italia, dove vive e lavora. La dimensione dello spazio e del tempo è più fluida anche per chi abita in provincia grazie alla telematica e ai mezzi di trasporto. Anzi la dimensione del tempo può essere una invenzione poco necessaria come affermano opere, scritti, pensieri che stanno alla base della Free-Philosophy Art.

27 15-05-2009 20:34:46


Francesco

CORSITTO

CUCCI

Immagini d' Infinito, 2009 plexiglass, acrilico, sabbia su legno 50x70x3,5 cm

È

nata nel 1958 a Canicattì, Agrigento, Italia, dove vive e lavora. Artista di ricerca, ma non solo. Ha scelto l’idea dell’installazione riuscendo a produrla anche in dimensioni tali per essere usufruita negli spazi abitativi sempre più minimi. L’oggetto più abituale dopo il consumo e pigmenti vegetali ci indicano lo strano, vitale intreccio tra consumo e natura.

28 world pavillion stampa.indd 28-29

Italia

Italia

Carmela

Architetture di Neve, 2007

È

nato nel 1948 a Lecce, Italia. Vive e lavora a Varese, Italia. Le architetture leggere, spaziali tracciate nel vuoto stanno ad indicarci una professionalità e un carattere deciso che ci portano ad un’analisi profonda attraverso un pensiero sottile come la linea della sua opera. Pensiero sottile ma non fragile.

29 15-05-2009 20:34:48


Maurizio

DONAUDI

Italia

Italia

Gianni

FOLLIN

L'ALBERO della POESIA 25 aprile 2004

Cartolina, 2008 Per l'Ambasciata di Venezia 16x12 cm

È

nato nel 1946 a Imperia, Italia, dove vive e lavora. Il Corto Maltese della Poesia è ritornato a casa dopo tanto peregrinare nel mondo. Ma la sua opera di collegamento e informazione continua indefessa.

30 world pavillion stampa.indd 30-31

È

nato nel 1951 a Venezia, Italia, dove vive e lavora. Anche la terraferma è Venezia. Anche Mestre produce situazioni culturali che i miopi passatisti non riescono nemmeno a percepire.

31 15-05-2009 20:34:51


Mauro

FOX

Italia

Germania

Michael

GENTILE

Ambasciata di Venezia, 2007 disegno 21x29 cm

Busta, 2007 collage 24X16 cm

Ăˆ

nato nel 1951 a Bad Harzburg, Germania. Vive e lavora a Hildesheim, Germania. Fa parte attiva del network della Mail Art. AttivitĂ  creativa che si esprime principalmente con inconfondibili collage, che si ravvivano nei decenni.

32 world pavillion stampa.indd 32-33

Ăˆ

nato nel 1974 a Messina, Italia. Vive e lavora a Portogruaro, Italia. Una radice conficcata nel tempo. Tutto questo non poteva essere rappresentato dai grossolani della pittura, troppo legati a idee, concetti tagliati rozzamente nel tempo e non dal tempo, inutilmente trascorso.

33 15-05-2009 20:34:55


Karl Friedrich

GUASTI

Germania

Italia

Claudio

HACKER

El Mail Tao n.63, 2009

Origine n°1, dal Caos, 2009 acrilico su tela e collage 50 x 70 cm

È

nato nel 1970 a Torino, Italia, dove vive e lavora. La realtà supera la fantasia? E’ questa la sfida che, attraverso la sua sensibilità, cerca di portare a termine con una scelta precisa di operatività. E con uno strumento che è una risposta a chi si chiede se la pittura esista ancora.

34 world pavillion stampa.indd 34-35

È

nato nel 1954 a Itzehoe, Germania, dove vive e lavora. La sua attività spazia dall’ incisione alla performance. Suona il sax, strumento atto e adatto a sottolineare un modus operandi. Ma è anche editore d’arte. El Mail Tao è la sua collana più nota. Presente all’edizione 2004 e 2007 de L’Albero della Poesia.

35 15-05-2009 20:35:04


Peter

KING

Germania

Austria

Helmut

KÜSTERMANN

Libro da mangiare cartolina 10X15 cm

Bob Dylan, 2009 acrilico su legno 100x80 cm

È

nato nel 1950 a Hard, Austria. Vive e lavora a Bregenz, Austria. Nella sua opera troviamo ampie tracce dell’esperienza culturale americana dal Cartoon alla Pop Art filtrata attraverso la tradizione fiabesca europea. Presente all’edizione 2004 de L’Albero della Poesia.

36 world pavillion stampa.indd 36-37

È

nato nel 1950 ad Hagen, Germania. Vive e lavora a Minden, Germania. Artista del network sotto tutti i punti di vista. Usa, per sottolinearlo, il nome di Netmail. Coerente con il nome continua a girare il mondo per essere presente in tutte le situazioni dell’alternatività che rappresentano momenti di futuro in un oggi che è già domani. Presente all’edizione 2004, 2005, 2006, 2007, 2008 de L’Albero della Poesia.

37 15-05-2009 20:35:08


Setyo

LIUZZI

MARDIYANTORO

poesia povera SECOP edizioni, 2009

Indonesia

Italia

Oronzo

Ambasciata di Venezia, 2007 mixed batik 29x21 cm

È

nato nel 1949 a Fasano, Brindisi, Italia. Vive e lavora a Corato, Bari, Italia. La ricerca sulla parola incisa sul supporto cartaceo continua sulla tela, dove riesce ad avere forza ed autonomia anche nella dimensione del colore. Ogni etichetta risulterebbe troppo limitativa.

38 world pavillion stampa.indd 38-39

È

nato a Giava, Indonesia, nel 1964. Vive e lavora tra Indonesia e Italia. L’altro mondo. Un mondo spesso poco conosciuto e mal interpretato. Ci aiuta a scoprirlo con la delicatezza, il segno e il colore che ci ricorda come l’interesse, la cultura sono chiavi essenziali di conoscenza. Una cerniera di collegamento tra oriente e occidente. Presente all’edizione 2008 de L’Albero della Poesia.

39 15-05-2009 20:35:12


Christian

MILANI

MILDBRANDT

Presentazione del libro Albero, 1990 di Milena Milani prefazione di Giancarlo Da Lio

È

nata a Savona. Vive e lavora tra Savona, Milano e Venezia, Italia. Una figura storicizzata della letteratura e dell’arte. Ultima sua opera la fondazione Milena Milani in memoria di Carlo Cardazzo a palazzo Gavotti di Savona. Un atto d’amore verso il suo compagno e la sua città. Presente a molte edizioni degli anni ’90 de L’Albero della Poesia.

40 world pavillion stampa.indd 40-41

Germania

Italia

Milena

Venere, 2008 xilografia 15x21 cm

È

nato nel 1960 a Berlino, Germania, dove vive e lavora. Attivo incisore, usa lo pseudonimo di Schoko Casana Rosso, un nome d’arte che indica una scelta operativa nel campo della globalizzazione dell’arte, come sottolinea anche Body and Soul, collana di Libri d’ Artista di cui è editore.

41 15-05-2009 20:35:14


Henning

MIRO’

MITTENDORF

Prestige, 2007 digit su tela 16x29 cm

È

nato nel 1944 ad Alcoi in Spagna. Vive e lavora a Mas Spalmo, Spagna. Fa parte attiva del network della Mail Art. Il pittore della libertà e della solidarietà umana. Ha sottolineato il cambiamento culturale in Spagna e nel mondo descrivendo la positività della globalizzazione culturale.

42 world pavillion stampa.indd 42-43

Germania

Spagna

Antoni

Timbro d'Artista, 2009 diametro 12 cm

È

nato nel 1938 a Holzminden, Germania. Vive e lavora a Francoforte, Germania. Figura storicizzata della Mail Art. E’ presente nei progetti più significativi del network. Sue opere sono presenti al Museo Minimo di Napoli e a Venezia presso l’Archivio di Itinerari 80.

43 15-05-2009 20:35:17


Vincenzo

MONTANARI

Italia

Italia

Valentino

MONTELLA

Oscillazioni riflesse, 2004 scultura polimaterica 50x50x50 cm

Ambasciata di Venezia, 2007 foto su alluminio 70x50 cm

È

nato nel 1951 ad Alfonsine, Ravenna, Italia. Vive e lavora Bagnacavallo, Ravenna, Italia. L’arte degli dei…qualcuno non l’ha dimenticata e ce la offre con generosità. Un’arte forte che ci fa ricordare che spesso viviamo in un mondo di polistirolo per persone estremamente fragili.

44 world pavillion stampa.indd 44-45

È

nato nel 1952 a Benevento, Italia. Vive e lavora a Napoli, Italia. Il suo documentare ed agire sulla foto con elementi del quotidiano è un voler sottolineare le contraddizioni dell’oggi che vive tra tradizione e futuro.

45 15-05-2009 20:35:19


Jürgen

NOLI

OLBRICH

20 Neuroland, 2007 digit su alluminio 40x80 cm

È

nato nel 1955 a Genova, Italia. Vive e lavora a Novi Ligure, Alessandria, Italia. Scultore, performer, animatore di situazioni. E’ arrivato dopo un movimentato percorso, che lo vede sperimentare dall’assemblaggio dei materiali sino al Video d’artista, all’attività performativa con forti richiami sociali.

46 world pavillion stampa.indd 46-47

Germania

Italia

Gianni

Operazione Cornice, 2007

È

nato nel 1955 a Bielefeld, Germania. Vive e lavora a Kassel, Germania. Si interessa di progetti a largo raggio, dalla performance alla installazione, con una sottile ironia che accompagna la sua attività. E’ presente nella biblioteca Archivio dell’Ambasciata di Venezia. Era presente all’edizione 2008 de L’Albero della Poesia.

47 15-05-2009 20:35:19


PATRONI

Desertificazione, 2007 sabbia e smalti su legno multistrato 55x40 cm

È

nato nel 1947 a Salerno, Italia. Vive e lavora a Maratea, Potenza, Italia. Oltre alla attività plastica, di per se stessa dinamica, ama l’aspetto performativo. L’aspetto espositivo viene spesso reso dinamico dal fare in mezzo agli altri.

48 world pavillion stampa.indd 48-49

Remy

Francia

Italia

Dino

PENARD

Over there of this limit you are on virtual land of The Artists Republic Lavergne, Francia, 2005

È

nato nel 1944 a Sables d'Olonne, Francia. Vive e lavora a Limoges, Francia. Figura istituzionale della Mail Art. Si interessa di ricerca visiva tenendo sempre presente il connubio arte e natura. In Italia collabora all’attività del Virtual Museum 3. E’ Ambasciatore fondatore della Repubblica degli Artisti.

49 15-05-2009 20:35:22


PLG

REGLERO

L'ALBERO della POESIA 25 aprile 2007 Performance

È

nato nel 1947 a Brema, Germania. Vive e lavora Neuenburgerfeld, Germania. Il più misterioso degli artisti del network. Qualcuno in passato ha pensato ad una presenza virtuale. Un artista del Nord dove la natura è una realtà ricca da scoprire. Dove popoli e culture si sono contagiati nei secoli a seconda delle fortune politiche. Presente all’edizione 2007 de L’Albero della Poesia.

50 world pavillion stampa.indd 50-51

Spagna

Germania

Cesar Per L'Albero della Poesia, 2009 digit-collage 10x20 cm

È

nato nel 1948 a Barcellona, Spagna. Vive e lavora a Tarragona, Spagna. Fa parte attiva del network della Mail Art. Poeta visivo, artista multimediale e sperimentatore, legato da una grande curiosità a ogni forma di comunicazione.

51 15-05-2009 20:35:23


Jorge

REICHERT

RESTREPO

Bizarre Cities n.5, 2006

È

nato nel 1960 a Magdeburgo, Germania. Vive e lavora a Bruxelles, Belgio. Arte e scienza un binomio inscindibile che ancora una volta sottolinea. Dalla chimica all’economia, dal collage al Libro d’Artista. Un’arte raffinata e nello stesso tempo precisa, che non lascia scelta all’incertezza. Presente all’edizione 2008 de L’Albero della Poesia.

52 world pavillion stampa.indd 52-53

Honduras

Belgio

Bernd

Fotosintesis II, 2005 acrilico su carta 21x28 cm

È

nato nel 1961 a Cali, Colombia. Vive e lavora a Tegucigalpa, Honduras. Fa parte attiva del network della Mail Art. Non sempre un figlio di un continente in via di sviluppo può vivere i momenti più dinamici dell’arte nel momento in cui avvengono. Una dura realtà legata a perverse leggi economiche che ha abilmente superato.

53 15-05-2009 20:35:25


ROMEO l’arte non è visione, ma interpretazione

Per L'Albero della Poesia, 2009 poesia visiva 21x29 cm

l’arte non è visione, ma interpretazione

RIVABENE

Italia

Claudio

l’arte non è visione, ma interpretazione

Italia

Paola

l’arte non è visione, ma interpretazione Occhio a parte, 2009 digit modulo base 50x50 cm

È

nata nel 1966 a Milano. Vive e lavora San Donato Milanese, Italia. La poesia della poesia visiva. Ci fa scoprire il computer nelle sue giuste dimensioni, solo uno strumento.

54 world pavillion stampa.indd 54-55

È

nato nel 1962 a Monza, Italia. Vive e lavora a Villa Raverio, Italia. Ideatore di DodoDada, sito web dedicato alla Mail Art dove si partecipa solo con l’uso della lingua Italiana. Conoscerlo è come conoscere un amico di sempre. Ci si sente in linea sul piano umano e culturale. L’artista non è soltanto homo habilis ma sempre di più homo sapiens.

55 15-05-2009 20:35:29


Concetta

ROSE

RUSSO

Timbro d'Artista, 2006

È

nato nel 1959 a New York, U.S.A. Vive e lavora a Parigi, Francia. Un altro americano a Parigi. Infatti fa parte, da molti anni, della colonia degli intellettuali di oltre oceano che da sempre vivono nella Ville Lumière. Il timbro della The Paris Correspondance School lo testimonia.

56 world pavillion stampa.indd 56-57

Italia

Francia

Matthew

FLUTTUANTE, 2009 Acrilico su sacco 92x27 cm

È

nata nel 1959 a Botricello, Catanzaro, Italia, dove vive e lavora. E’ consapevole che una mostra, per quanto importante, non è mai un punto d’arrivo. Ma solo un punto di partenza. Questo obbiettivo è una costante nell’artista per poter continuamente stupire e non essere omologato.

57 15-05-2009 20:35:31


Roberto

SANCHEZ

SCALA

Opera Mobile, 2004 acrilico su legno Misure variabili

È

nato nel 1953 a Napoli, Italia, dove vive e lavora. Fondatore e animatore del Museo Minimo è quindi oltre che artista anche operatore culturale. Troviamo questa fluidità anche nelle sue opere, spesso per questo definite da viaggio o mobili, ma anche nella variabilità dei supporti e della tecnica.

58 world pavillion stampa.indd 58-59

Italia

Italia

Roberto

L'ALBERO della POESIA 25 aprile 2008

È

nato nel 1968 a Sorrento, Italia. Vive e lavora a Massa Lubrense, Napoli, Italia. Milano e Londra sono due tappe fondamentali del percorso creativo che lo vede muoversi in una dimensione multimediale performativa come parte attiva nei più significativi progetti europei.

59 15-05-2009 20:35:32


Françoise

SCHRAMM

Francia

Austria

Wilhelm

SOUPEL

Ich Medea edizioni Freipress, 2007

Bauwagen, 2008 collage 20x28 cm

È

nato nel 1952 a Itzgrund, Germania. Vive e lavora a Bludenz, Austria. Incisore, predilige le tecniche tradizionali come la xilografia ancora molto amata nei paesi di cultura tedesca. E’ anche editore di Libri d’Artista a tiratura limitata in assemblaggio ed in collaborazione.

60 world pavillion stampa.indd 60-61

È

nata nel 1960 a Bordeaux, Francia. Vive e lavora a Lamontgie, Francia. L’artista più vicina al poeta italiano delle piccole cose. Riesce a ricordarcelo attraverso una originale interpretazione del Libro d’Artista.

61 15-05-2009 20:35:36


Luigi

SPENCE

STARACE

Ambasciata di Venezia, 2006

È

nato nel 1946 a Melbourne, Australia. Vive e lavora a Ocean Shores, Australia. Fa parte attiva del network della Mail Art; poeta lineare ma principalmente poeta visivo. Ogni etichetta risulterebbe troppo restrittiva, e mai dimentica di essere Ministro di Zaum. Presente all’edizione 2006 de L’Albero della Poesia.

62 world pavillion stampa.indd 62-63

Italia

Australia

Pete

Operazione Cornice, 2007

È

nato nel 1974 a Manfredonia, Foggia, Italia, dove vive e lavora. La macchina fotografica è solo uno strumento, dietro ci deve stare l’artista, altrimenti tutti potrebbero essere fotografi.

63 15-05-2009 20:35:37


Christine

STRADA

U.S.A.

Italia

Giovanni

TARANTINO

Centenario del Futurismo, 2009 polimaterico 22x28 cm

Stradada, 2003 fotografia 15x10 cm

È

nato nel 1939 a Ravenna, Italia, dove vive e lavora. Il marinaio Fred ritorna ad approdare al porto di Itinerari 80. Con Renata è una delle presenze più attive nel network della Mail Art sia come artista che come performer. Record di presenze alle edizioni de L’Albero della Poesia.

64 world pavillion stampa.indd 64-65

È

nata nel 1948 a New York, USA. Vive e lavora a Wendell, Massachusetts. Nelle sue opere troviamo il dinamismo della Grande Mela, sua città natale. Città proiettata nel futuro, dove è difficile trovare il vecchio ed impossibile l’antico.

65 15-05-2009 20:35:38


Tito

TROTT

Italia

Svizzera

Lothar

TRUGLIA AFORISMI

Lo stile deve essere una possibilità.

L’arte che segue il gusto sa di falso.

L’arte per l’arte è un controsenso.

L’autore è una finzione. Pokuland, 2005 cartolina 15x10 cm

È

nato nel 1937 a Zurigo, Svizzera, dove vive e lavora. Fa parte attiva del network della Mail Art. Non sembra conoscere le variabili spazio e tempo, ma solo il messaggio. Un argonauta deciso.

66 world pavillion stampa.indd 66-67

Il linguaggio preclude all’uomo la verità.

È

nato nel 1962 a Vallefiorita, Catanzaro, Italia. Vive e lavora a Pavia, Italia. Poeta, editore, pigmalione. E’ una di quelle figure che da speranza e significato alla parola cultura. Una battaglia che ci vede da sempre concordi. Oggi lo ribadiamo in una città che deve avere il coraggio di essere provocatoria, propositiva e soprattutto testimone.

67 15-05-2009 20:35:38


VAN GELUWE

Ed

Canada

Belgio

Johan

VARNEY

Logo del Museo

Ambasciata di Venezia, 2006

È

nato nel 1929 a Waregem, Belgio, dove vive e lavora. Direttore, curatore ed archivista del Museum of Museums. Relativista, generalista, esistenzialista sono alcuni degli attributi che caratterizzano il suo credo che aborrisce la volgarizzazione dell’arte e della cultura.

68 world pavillion stampa.indd 68-69

È

nato nel 1946 a New Rochelle, New York, USA. Vive e lavora dal 1968 a Vancouver, Canada. Fa parte attiva del network della Mail Art. E’ noto anche come Big Dada. Ha iniziato la sua produzione di francobolli d’artista nel 1984, tutti gommati e perforati da fare invidia a quelli del servizio postale. Presente all’edizione 2006 de L’Albero della Poesia.

69 15-05-2009 20:35:40


VERMEULEN

Cornelis

Australia

Belgio

Guido

VLEESKENS

Cartolina, 2009 10x15cm

Independent Arts Festival, 2005 St. Niklaas, Belgio

È

nato nel 1954 a Bruxelles, Belgio, dove vive e lavora. Cordialità e passionalità sono le caratteristiche che di più colpiscono chi lo incontra. Accompagnate da un impegno in campo sociale che lo ha visto trattare i temi dalla Sicurezza ai Campi di Battaglia delle Fiandre durante il I° conflitto mondiale, dai Rifugiati alla Pace.

70 world pavillion stampa.indd 70-71

È

nato nel 1948 a Scheveningen, Olanda. Vive e lavora dal 1958 a Glen Innes, Australia. Fa parte attiva del network della Mail Art. E’ la dimostrazione concreta di come la distanza fisica sia minore della distanza mentale che spesso impedisce la comunicazione tra vicini.

71 15-05-2009 20:35:40


WESTPHAL

Francobolli d'Artista, 2009 28x20 cm

È

nato nel 1944 a Schneidemühl, Prussia, oggi Pila, Polonia. Vive e lavora a Euskirchen, Germania. Il suo aspetto mi fa pensare ad un antico germano pronto a sferrare l’attacco. Ma invece è un personaggio che dalle sue opere fino alla performance dimostra sensibilità e dolcezza. Non a caso sintetizza gran parte del suo lavoro nell’ Arte Globale per la pace.

72 world pavillion stampa.indd 72-73

Reid

U.S.A.

Germania

Rüdiger Axel

WOOD

Ambasciata di Venezia, 2006 Artisti Famosi

È

nato nel 1948 a Charlotte, North Carolina, U.S.A. Vive e lavora a Oberlin, Ohio. Fa parte attiva del network della Mail Art e della sperimentazione. E’ punto di riferimento internazionale per la performance. Costante la sua produzione di ATC, Libro e Francobolli d’Artista. Presente all’edizione 2006 de L’Albero della Poesia.

73 15-05-2009 20:35:42


U.S.A.

Elisabeth

ZOIS L'ALBERO della POESIA Francobolli d'Artista, 2005 20x28 cm

Futurfuturismi

È

nata nel 1944 a Detroit, Michigan, U.S.A. Vive e lavora Troy, New York. Fa parte attiva del network della Mail Art. L’artista che per prima ha realizzato i Francobolli d’ Artista de L’Albero della Poesia. Successivamente quelli dell’ Ambasciata di Venezia

74 world pavillion stampa.indd 74-75

75 15-05-2009 20:35:44


QUID Venezia chiama e Napoli risponde. Naturalmente non la Venezia passatista che dopo un secolo continua a voler vivere di antichi e antiquati retaggi. Noi siamo la Venezia del futuro, di una alternatività basata sul fare e sulla negazione di chi attende alla finestra a vedere ciò che succederà. Tutta la nostra storia lo sta a dimostrare. Una Venezia parallela, una Venezia della positività e della proposta. Il network ce lo conferma. Noi siamo la negazione di coloro che si credono eleganti perché portano la cravatta di un club in cui non hanno mai militato. Noi siamo la negazione della mediocrità che si crede grande perché ha esposto in luoghi considerati importanti. Noi siamo contro la critica e ad un mondo dei media prezzolati. Al posto di un sistema obsoleto ne abbiamo creato un altro. Tutto questo è lo spirito che ci unisce al Museo Minimo realtà a cui abbiamo voluto contribuire in nome della cultura e non certamente dei vili compromessi. Ecco perché vogliamo sottolineare l’azione Futurfuturismi che abbiamo realizzato all’inizio di quest’anno. Forse per qualcuno il Novecento e il Futurismo non sono mai esistiti. Anche tra coloro che adesso lo commemorano. Una commemorazione che ha il sapore dell’orazione funebre. Aveva ragione il Conservatore quando ci avvisava di stare attenti ai falsi innovatori.

76 world pavillion stampa.indd 76-77

77 15-05-2009 20:35:44


Quindi non potevamo in questo nuovo incontro non ricordare l’inizio esaltante di un 2009 in una Napoli che nonostante i disastri amministrativi ribadisce con orgoglio di essere una capitale della cultura. Giancarlo Da Lio presenta:

FUTURFUTURISMI artisti partecipanti: ITALIA Tiziana Baracchi - Pino Conestabile - Carmela Corsitto - Mauro Gentile - Giosuè Marongiu - Carlo Pecorelli - Claudio Romeo - Roberto Sanchez - Salvatore Starace AUSTRALIA Pete Spence - Cornelis Vleeskens CANADA Ed Varney FINLANDIA Alberto Ferretti FRANCIA Christian Alle - Françoise Soupel GERMANIA Michael Fox - Klaus Groh - Henning Mittendorf - Jürgen Olbrich Schoko Casana Rosso SPAGNA Antoni Miró SVIZZERA Lothar Trott USA Christine Tarantino introduzione critica: Giancarlo DA LIO dal 10 febbraio al 10 marzo 2009 20 febbraio 1909 sulla prima pagina del quotidiano Le Figaro compare il Manifesto Futurista. Filippo Tommaso Marinetti ne è l’ideatore solitario. Il manifesto

78 world pavillion stampa.indd 78-79

79 15-05-2009 20:35:45


viene letto e discusso in tutta Europa ma Marinetti deve aspettare il 1910 per trovare alleati in Umberto Boccioni, Carlo Carrà e Luigi Russolo che aderiscono al movimento. E’ insieme a loro che iniziano le serate futuriste che spesso finiscono in rissa. L’8 luglio 1910 il famoso lancio in piazza san Marco di 800000 volantini Contro Venezia Passatista. E’ passato un secolo e Venezia, nemica del modernismo, ha saputo solo realizzare il ponte di “Cascatrava”. E’ anche per questi motivi che questa nostra azione abbiamo preferito realizzarla a Napoli presso lo spazio del Museo Minimo. Uno spazio che ha dimostrato da sempre coraggio e vitalità e Noi gli siamo sempre stati vicini. Noi non siamo soliti restare alla finestra a guardare, a lamentarci su ciò che non ci viene offerto da un sistema dell’arte obsoleto. Il futuro è nelle mani degli artisti. Basta crederci.

A. FERRETTI

C. ROMEO

C. TARANTINO

L. TROTT

M. GENTILE

P. CONESTABILE

R. SANCHEZ

P. SPENCE

Giancarlo Da Lio Museo Minimo : via detta San Vincenzo, 3 (angolo via Leopardi 47)-80125, Napoli Tel.081/621170- www.museominimo.it museominimo@virgilio.it

80 world pavillion stampa.indd 80-81

81 15-05-2009 20:35:45


A. MIRO’

S. CASANA ROSSO

S. STARACE

G. MARONGIU

M. FOX

C. VLEESKENS

T. BARACCHI

H. MITTENDORF

C. ALLE

K. GROH

O. OLBRICH

C. CORSITTO

F. SOUPEL

E. VARNEY

C. PECORELLI

82 world pavillion stampa.indd 82-83

83 15-05-2009 20:35:46


Artisti in Cornice

84 world pavillion stampa.indd 84-85

85 15-05-2009 20:35:46


86 world pavillion stampa.indd 86-87

87 15-05-2009 20:35:47


Indice

88 world pavillion stampa.indd 88-89

89 15-05-2009 20:35:47


Introduzione Presentazione Christian ALLE, Francia Tiziana  BARACCHI, Italia Mariano  BELLAROSA, Italia Piergiorgio BERALDO, Italia BuZ BLURR, U.S.A. Lamberto CARAVITA, Italia Yolaine  CARLIER, Francia Gianfranco CHINELLATO, Italia Roberto  COGO, Italia Ryosuke COHEN, Giappone Pino  CONESTABILE, Italia Carmela  CORSITTO, Italia Francesco  CUCCI, Italia Gianni DONAUDI, Italia Maurizio FOLLIN, Italia Michael FOX, Germania Mauro GENTILE, Italia Claudio GUASTI, Italia Karl Friedrich HACKER, Germania Helmut KING, Austria Peter KÜSTERMANN, Germania Oronzo LIUZZI, Italia Setyo  MARDIYANTORO, Indonesia Milena MILANI, Italia Christian MILDBRANDT, Germania Antoni MIRO’, Spagna Henning MITTENDORF, Germania Valentino  MONTANARI, Italia Vincenzo  MONTELLA, Italia 90 world pavillion stampa.indd 90-91

91 15-05-2009 20:35:47


Gianni  NOLI, Italia Jürgen OLBRICH, Germania Dino PATRONI, Italia Rèmy  PENARD, Francia PLG, Germania Cesar REGLERO, Spagna Bernd  REICHERT, Belgio Jorge RESTREPO, Honduras Paola RIVABENE, Italia Claudio ROMEO, Italia Matthew ROSE, Francia Concetta  RUSSO, Italia Roberto  SANCHEZ, Italia Roberto SCALA, Italia Wilhelm SCHRAMM, Austria Françoise SOUPEL, Francia Pete SPENCE, Australia Luigi STARACE, Italia Giovanni STRADA, Italia Christine TARANTINO, U.S.A. Lothar TROTT, Svizzera Tito TRUGLIA, Italia Johan VAN GELUWE, Belgio Ed VARNEY, Canada Guido VERMEULEN, Belgio Cornelis VLEESKENS, Australia Rüdiger Axel Westphal, Germania Reid  WOOD, U.S.A. Elisabeth ZOIS, U.S.A. Futurfuturismi Artisti in Cornice 92 world pavillion stampa.indd 92-93

93 15-05-2009 20:35:47


94 world pavillion stampa.indd 94

15-05-2009 20:35:47


dentrofuoriBiennale