Page 22

Secondo le indicazioni del progettista la Tramvia era più pratica della ferrovia, in quanto poteva essere realizzata su strade esistenti, aveva una gestione più snella, compresa quella delle fermate a chiamata. L’dea della ferrovia viene ripresa nel 1889, il nuovo progetto viene presentato dall’Ing. Benassi; il tracciato partiva dalla stazione di Reggio attraversava lo stradone di Porta Castello, passava il Crostolo a valle del Ponte di San Pellegrino, costeggiava la strada del Migliolungo, attraversava il torrente Modolena, tagliava le collinette di Codemondo, raggiungeva Cavriago, Barco, da qui si staccava il tratto per Montecchio, raggiungeva Bibbiano, Piazzola come stazione per Quattro Castella, San Polo ed infine Ciano, per un totale di 27,975 chilometri. La valutazione economica dell’attività era fondata sulla previsione di operare su 30.000 abitanti, (nel censimento del 1901, la popolazione residente nei comuni interessati dalla ferrovia è la seguente, Reggio Emilia 58.993, Montecchio 4.899, Cavriago 3.868, Bibbiano 5.689, San Polo d’Enza 3.255, Ciano d’Enza 4.069, fonte Istat), con cinque viaggi in media a 0,75 lire, cereali per 2.200 tonnellate, formaggio vino e fieno per 1.800 tonnellate, legna per 9.000 tonnellate e 1000 tonnellate di generi diversi a 1,20 lire, inoltre si prevedeva di trasportare 6.000 capi bovini ed equini e 7.500 suini ed ovini7. Tralasciando il periodo nel quale gli interlocutori del progetto sono la Provincia e la società SAFRE, la data fondamentale diventa quella del 22 settembre 1904 quando il Consorzio delle Cooperative di Produzione e Lavoro presenta la domanda per la costruzione e l’esercizio della Reggio-Ciano, ed il 24 novembre 1905 gli viene rilasciata la concessione8. Nel frattempo il progetto Benassi era stato modificato, e nel 1907 il Consorzio chiede di iniziare i lavori a proprio rischio, il progetto viene approvato con Regio Decreto soltanto il 5 gennaio 1908.9

Fig. 05 progetto della stazione di San Polo archivio ACT presso Archivio storico del Comune di Reggio Emilia

7  Giannetto Magnanini, I trasporti pubblici a Reggio Emilia, Bologna grafica editoriale S.p.A, 1985, pag. 41 8  Ivi pag. 51 9  Ivi pag. 56

16

Profile for Biblioteca Archivio Emilio Sereni

PAESAGGI VISTI DAL TRENO. Un viaggio sulla Reggio-Ciano  

Una pubblicazione edita dall'Istituto Alcide Cervi in collaborazione con il Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale e T.I.L. - Trasporti...

PAESAGGI VISTI DAL TRENO. Un viaggio sulla Reggio-Ciano  

Una pubblicazione edita dall'Istituto Alcide Cervi in collaborazione con il Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale e T.I.L. - Trasporti...

Advertisement