Page 15

Premessa Quando tutto va troppo veloce un viaggio in treno può diventare un momento per trovare il tempo di osservare. Dal finestrino vediamo immagini che sembrano in movimento, ci passano davanti senza una forma precisa, ma allo stesso tempo riattivano i nostri ricordi che si trasformano in sensazioni, emozioni. Un viaggio su un treno lento, per i pendolari forse troppo lento, che attraversa ancora Luoghi, dove la campagna umanizzata ha un sapore antico, rurale, dove è possibile ammirare paesaggi tranquilli con una alternanza di elementi naturali ed antropici, che ci appaiono diversi a seconda delle stagioni, delle ore della giornata, delle lavorazioni che si succedono nella campagna, con i tempi lenti dettati dai cicli biologici della natura. Paesaggi: è l’argomento principale di questo volume, quelli che si attraversano viaggiando da Reggio Emilia a Ciano d’Enza, in poco più di 20 chilometri, con 40-50 minuti di tempo. Diversi sono i paesaggi che si possono osservare, costruiti sulla morfologia strutturale dei siti, si passa dalla pianura alla collina, attraversando la pedecollina, con scorci che sicuramente lasciano stupiti per la bellezza e la biodiversità dei luoghi, ma anche per le bruttezze architettoniche che decontestualizzano gli antichi equilibri che l’uomo agricoltore ha modellato in centinaia di anni. Un territorio ancora vocato alla produzione di eccellenze alimentari uniche al mondo. Eccellenze che possono continuare ad esistere solo conservando le radici socio culturali che le hanno generate. Osservare questa è la parola chiave, perché in questo piccolo viaggio di cose da guardare attentamente ce ne sono veramente tante. Osservare per fissare e riabituare la nostra mente a percepire i segni che cambiano. Osservare per giocare con i sentimenti, perché ognuno di noi cela nella propria mente un paesaggio immaginato, costruito con le proprie esperienze personali, positive o negative esse siano, che grazie alla nostra memoria possiamo riscoprire quando pensiamo di averne bisogno, per potervici rifugiare e interporre una certa distanza tra noi ed il mondo esterno.

9

Profile for Biblioteca Archivio Emilio Sereni

PAESAGGI VISTI DAL TRENO. Un viaggio sulla Reggio-Ciano  

Una pubblicazione edita dall'Istituto Alcide Cervi in collaborazione con il Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale e T.I.L. - Trasporti...

PAESAGGI VISTI DAL TRENO. Un viaggio sulla Reggio-Ciano  

Una pubblicazione edita dall'Istituto Alcide Cervi in collaborazione con il Consorzio di Bonifica dell’Emilia Centrale e T.I.L. - Trasporti...

Advertisement