Page 85

the guide DE SI GN A cura di Marco Magalini

LIVINGHEMP. LE MILLE FUNZIONI DELLA CANAPA

Il progetto LivingHemp di CMF Technology intende utilizzare e lanciare nel settore del design di prodotto un materiale innovativo e allo stesso tempo tradizionale, quale l’MDF di canapa. Il materiale Canapalithos, completamente atossico, ha trovato, grazie ai designer di Henry&Co, la sua perfetta collocazione nella progettazione della prima di una serie di creazioni recanti il marchio LivingHemp: Rocking Horse, il cavallo a dondolo. Cimentarsi in un settore così sensibile e attento alle problematiche ambientali come quello dell’infanzia, utilizzando un materiale come la canapa, è stata una scelta dettata, da un lato dalla volontà di rendere il gioco del bambino sicuro e dall’altro di aprire il mercato del design a nuovi orizzonti. Rocking Horse rappresenta l’apripista, un cavallo di Troia, verso i nuovi possibili utilizzi della canapa. La composizione

del materiale Canapalithos è formata dalla biomassa di canapa unita assieme ad una nuova tipologia di legante chiamato Pappa Reale, completamente atossico e brevettato. Canapalithos ha il vantaggio di poter essere realizzato con una filosofia a Km 0, in quanto basterebbe avere delle coltivazioni di canapa (o anche altre tipologie di biomassa), e una zona produttiva dove poter far essiccare, e poi trasformare, con alcuni macchinari la materia prima, riuscendo a creare un materiale ecocompatibile dalle proprietà eccellenti. Tra le sue caratteristiche principali: l’essere resistente al fuoco e all’acqua. Il prodotto che ne risulta è paragonabile al MDF in legno, ma come principale caratteristica vanta il fatto di non contenere al suo interno la formaldeide, una sostanza pericolosa per la salute dell’uomo e per i suoi effetti sull’apparato respiratorio.

TLJ Diary of Slow Living - 25 — 85 —

MABILE. KITCHEN DESIGN PER DISABILI Perché non è possibile cercare nuove opportunità funzionali nell’ambito di precisi impedimenti? Questa la domanda che la designer Rita Scarpinato e i maker della falegnameria Destro si sono posti nel processo di creazione di Mabile, una cucina pensata per aiutare chi è colpito da disabilità a svolgere autonomamente tutte le mansioni che appartengono a quell’ambiente. La chiave per il superamento dei limiti connaturati alla disabilità e alla cucina comunemente concepita l’abbiamo trovata nel rendere abile la cucina stessa, dandole possibilità di movimento dei moduli nella nuova disposizione degli elementi e degli elettrodomestici che la compongono. Essa, inoltre, può essere “chiusa” come un vero e proprio baule, consentendone un agile spostamento all’interno della casa stessa o nell’eventualità di un trasloco. Di fatto, la formulazione di un nuovo paradigma che costringe a rivedere la staticità del più classico complemento abitativo. Le sue misure contenute, insieme alla sua capacità di movimento, la aiuteranno a trovare dimora anche negli spazi meno flessibili come uffici e sale mense. Uscirà poi, vestita di acciaio, per abitare tutti gli spazi esterni, dal giardino al terrazzo.

The Lifestyle Journal #25  
The Lifestyle Journal #25  

Stella Mc Cartney - Essere "green" fa parte del mio DNA

Advertisement