Page 38

slowmotion MILAN DESIGN WEEK

della bellezza. Un tema caro anche agli otto gruppi di giovani designer coinvolti nell’Urban Agriculture Survival Kit, che hanno interpretato con uno o più progetti il tema dell’agricoltura urbana. Divertenti ape-car su strada e molti progetti legati al green, tra cui le ultime proposte di landscape design della paesaggista Patrizia Pozzi (Titti, Alice e Ramétt), si sono alternati a mostre legate al tema del paesaggio e alla natura e a diversi incontri con figure professionali provenienti dal mondo artistico e culturale, agricolo e di formazione, con la volontà di mettere in discussione il confine tra città e campagna. La manifestazione, ideata da Connecting

Cultures, era divisa in due sezioni, la prima dedicata alla ricerca di alcuni artisti contemporanei presso The Flat, la seconda legata al mondo del landscape design, presso Milano Green Point, lo studio dell’architetto Pozzi. Allargando lo spirito di quest’ultima iniziativa all’intera design week, quella appena conclusa è stata una settimana che ha messo a disposizione di tutti strumenti ed idee finalizzate alla costruzione di un proprio kit agricolbotanico di sopravvivenza al grigio della città, in vista anche di un evento globale che vertirà su questi temi: il tanto atteso Expo, che sta già nutrendo di grande curiosità l’humus urbano, da Tortona a Lambrate.

TLJ Diary of Slow Living - 25 — 38 —

IN ALTO A SINISTRA IN SENSO ORARIO: casetta per uccelli Birdy di

Vladimir Jaccard, due scorci di Living giardino geometrico, l’ape car del progetto Zephyr di fronte a Green Point.

The Lifestyle Journal #25  

Stella Mc Cartney - Essere "green" fa parte del mio DNA

Advertisement