Page 1

Siena Siena è il capoluogo dell'omonima provincia ed è situata tra le valli dei fiumi Arbia, Merse, Else e tra le colline del Chianti, della Montagnola e delle Crete Senesi, immersa in un paesaggio collinare di notevole suggestione. La città, caratterizzata dall'unità stilistica che interessa l'arredo medievale, figura nella lista dei Patrimoni dell'Umanità dell'Unesco. Siena vanta un patrimonio artistico e culturale immenso, dovuto in gran parte alla fioritura, tra il XIII e il XV secolo della Scuola Senese di pittura. Caratteristica principale che distinse ed elevò la Scuola Senese fu l'attenzione rivolta verso la bellezza decorativa e l'eleganza tipica dell'arte gotica e, nonostante fosse più conservativa, fu in grado di competere con Firenze. Molte furono le grandi personalità che rappresentarono la scuola, da Duccio di Buoninsegna a Simone Martini, da Pietro ed Ambrogio Lorenzetti a Domenico e Taddeo di Bartolo e Matteo di Giovanni. Tra le iniziative che animano la vita culturale di Siena e che si svolgono a cadenza annuale figurano il Festival Jazz, organizzato da Siena Jazz, Visionaria festival di cortometraggi cinematografici, la Settimana nazionale dell'olio e dei vini, i Corsi di perfezionamento musicale organizzati dall'Accademia Musicale Chigiana e il Terra di Siena film festival dedicato a cinema indipendente ed anteprime del grande cinema. Il territorio di Siena è famoso e rinomato in tutto il mondo per i vini che vengono prodotti nelle numerose aziende vinicole locali, tra questi il Chianti, il Brunello di Montalcino, la Vernaccia di San Gimignano e il Nobile di Montepulciano. Presso le numerose aziende vinicole del territorio di Siena è possibile degustare ed acquistare questi vini pregiati. Da non sottovalutare è anche la tradizione gastronomica, dovuta in gran parte alla ricchezza che ha caratterizzato il periodo medievale e alla presenza di numerose osterie lungo la via Francigena. Molte sono le specialità, alcune delle quali legate alla tradizione medievale, tra cui i pici, la ribollita, gli arrosti, la caccaigione, il cinghiale e, tra i dolci, il panforte, i ricciarelli, il pan co' santi e berricucol

Chianti Situato nel cuore della Toscana, il Chianti è un vasto comprensorio collinare conosciuto in tutto il mondo per il paesaggio, dove si alternano, in un mosaico perfetto, castelli, vigneti, oliveti, muretti a secco, boschi e ruscelli. In un mondo industriale e sconvolto dall'urbanizzazione, il Chianti non ha ancora perduto la primitiva intesa tra uomo e natura e protegge, incastonati armonicamente in una campagna commovente, borghi medievali intatti come Fonterutoli , Volpaia , Tregole, Barbischio, Montefioralle, pievi e abbazie uniche al mondo, come Spaltenna, Badia a Passignano , Cedda , Badia a Coltibuono , e castelli maestosi e incantati come Brolio , Albola , Montegrossi e Lamole . Questo territorio, tuttavia, offre all'escursionista anche una straordinaria diversità di ambienti naturali bellissimi e numerose specie animali e vegetali rare.


Val d orcia Nel cuore della Terra di Siena c’è un paesaggio perfetto, essenziale. Lo compongono le colline, i calanchi, il corso sinuoso del fiume, i cipressi che coronano isolati le alture o che seguono, in ordinati filari, l’andamento delle strade.Sui colli, borghi e monumenti isolati di straordinario fascino sorvegliano boschi di querce, oliveti, i vigneti dove si producono il Brunello e gli altri grandi vini di questa parte di Toscana. A occidente chiude il paesaggio il Monte Amiata, il più alto vulcano spento d’Italia. Il fiume che ha dato il nome alla Val d'Orcia è poco più di un torrentello: per buona parte dell’anno si prosciuga o quasi con la calura dell’estate, ma, con le piogge dell’autunno, diventa un fiume impetuoso che sembra voler travolgere ogni cosa; nasce sui colli, tra Radicofani e Sarteano, scende al centro di un’ampia conca coltivata, poi piega progressivamente a occidente, sfiora i colli di Pienza, San Quirico, Montalcino e Castiglione; schiva l’Amiata sprofondando in una forra selvaggia, prosegue tra le colline dell’alta Maremma; infine si getta nell’Ombrone. L’acqua, naturalmente, non è solo quella dell’Orcia e dei suoi affluenti. A Bagno Vignoni come a Bagni San Filippo, le acque termali che salgono dal cuore del vulcano tornano alla luce con prepotenza, formano concrezioni di rara bellezza, offrono benessere e salute, da millenni, a un pubblico che arriva anche da molto lontano.

Crete Tra gli ambienti toscani più fotografati ed ammirati, è certamente da annoverare quell'impareggiabile paesaggio che si estende a sud di Siena, sin oltre Pienza e San Quirico d'Orcia, definito ormai comunemente come le Crete Senesi.L'aspetto leggermente vallivo e le ondulazioni di questi terreni prevalentemente argillosi che cambiano di colore al variare della vegetazione hanno in comune una dominante cromatica unica per ogni stagione dell'anno. Il profilo dei casolari e dei cipressi si staglia netto sullo sfumare delle colline, lo scenario naturale si addolcisce in toni caldi che lo sguardo accarezza senza incontrare ostacoli fino alla linea dell’orizzonte. Si può tornare cento volte nello stesso posto e ogni volta l’immagine che avevamo conservato nella memoria si rinnova. È una scena che varia continuamente con il mutare delle stagioni, con il passare degli anni; un dipinto naturale in cui le tecniche grafiche sono state abilmente tradotte in consuetudini agricole.

Palio Siena, oltre che per il suo tesoro artistico e culturale, è conosciuta a livello mondiale per il Palio, che si svolge nella Piazza del Campo e consiste in una corsa di cavalli a cui prendono parte la diverse contrade cittadine. Le contrada comparvero nelle feste senesi del Rinascimento a seguito dei carri allegorici sui quali spiccavano immagini di animali esotici o fantastici. Da essi sarebbero derivati i simboli e i nomi delle 17 contrade attuali. Il Palio odierno è corso il 2 Luglio e il 16 Agosto di ogni anno da fantini che montano cavalli assegnati in sorte alle contrade. Ad ogni Palio partecipano 10 contrade secondo meccanismi di sorteggio e alternanze. I 3 giorni di prove e il giorno del Corteo e della Carriera (corsa) sono il momento culminante della vita sociale delle contrade: 17 città nella città, ognuna con un territorio, un popolo, una costituzione, una sede, un museo. Per i senesi il Palio è la quintessenza di storia, memoria e identità.

Siena dintorni e Palio  

Breve descrisione su Siena e la sua provincia

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you