__MAIN_TEXT__

Page 1

MUSIC

Best Music n.1 - Numero Extra di Best Magazine - Best Star

B E S T

I MIGLIORI EVENTI DEL 2016

Omaggio a Starman BOWIE La Musica Follia

L’immortalità dei

QUEEN

Un mito nell’immaginario collettivo

Morgan e l’irriverenza impenitente intervista ESCLUSIVA ad ALDO NOVA e L’intreccio artistico con Bon Jovi Dai Toto agli Yes, passando per Elvis Costello ei Kraftwerk Un viaggio nell’epopea della musica

ma anche Ruggeri, Il Volo, Patty Pravo, Fortis, Max Gazzè, Negramaro, Mengoni, Mika...

BM


2


INDEX

BEST MAGAZINE Chiaro Semplice Travolgente Moderno Affascinante Fashion Semplicemente BEST!

I MIGLIORI EVENTI DEL 2016

seguici sul web clicca qui 3

BEST MAGAZINE


*Immagine scelta dallo staff di Golden Site

4


5


BM EVENTI

IL VOLO live all’Arena Spettacoli Padova Fiere 9 gennaio. Lunghe code Fiera gremita, in seimila per “Il Volo” BEST MAGAZINE

6

by Denis J Axl


IL VOLO live all’Arena Spettacoli Padova

Già all’arrivo alla zona Fiera di Padova dalla lunga fila ai parcheggi, poi dalle lunghe file all’ingresso, si prevedeva un vero sold out, che ha decisamente messo alla prova l’organizzazione dell’evento. Alle 21 in punto l’orchestra di oltre 40 musicisti è salita sul palco dell’ Arena Spettacoli Padova Fiere e ha preso posizione. 7

BEST MAGAZINE


BM EVENTI

BEST MAGAZINE

8


IL VOLO live all’Arena Spettacoli Padova

Poi arrivano loro: Piero Barone, Gianluca Ginoble, Ignazio Boschetto ed il pubblico li accoglie con grande calore. Sul palco il trio ha saputo regalare uno show unico e divertente portando ad amare con semplicità e gusto la musica classica. Non sono mancati brani interpretati singolarmente da Ignazio, Gianluca e Piero dove hanno dato prova della loro grande voce facendo più volte alzare in piedi il numerosissimo pubblico. Ospite d’eccezione del Volo in concerto è stata Shari Noioso, 14enne di Udine che arriva dal successo del programma “Tu si que vales”. Si è esibita al pianoforte come una vera professionista. Una voce calda che ha conquistato il trio ed il pubblico. Scesa dal pianoforte si è esibita con il trio dove le bellissime voci hanno dato suono a una fantastica melodia sulle note di: The best day of my life. Tra simpatia e classici il Volo ha trascinato Padova oltre le 23,00. 9

BEST MAGAZINE


IL VOLO I brani proposti in ordine sparso sono Per Te Ci Sarò, No Puede Ser, E Lucevan Le Stelle, La Vita, Tornerà L’amore, L’amore Si Muove, Aleria, Beautiful Day, Surrender, Il Mondo, Io Che Non Vivo, Cinque Giorni, Nel Blu Dipinto Di Blu, Il Tuo Sguardo Manca, Quando L’amore Diventa Poesia, The Best Day Of My Life, Delilah, Aranjuez, O Paese Do Sole, Grande Amore, Tonight, Vent’anni, Canzone Per Te; ed Imagine, Cantata Dalla Piccola Shari.

Parole e Dintorni

BEST MAGAZINE

10

d


Best Star M

A G

A

Z

I

N

E

Best Star

*Immagine scelta dallo staff di Golden Site

è una super vetrina Se vuoi essere sul prossimo numero di Best Star scrivi a: redazione@beststar.it

11

www.beststar.it


12


13


DAVID BOWIE “Ci vediamo tra le stelle”

BEST MAGAZINE

14


"The White Duke ha programmato l'ultimo atto di una opera immaginaria, tanto fantastica quanto reale, per sempre vitale. Il sottofondo sonoro che ha lasciato all'umanitĂ tutta, ci traghetterĂ  per l'ultima volta o forse per sempre in un viaggio attraverso mondi inesplorati, tra echi lontani e speranze mai vane. Il messaggio, il rispetto, l'amore scenderanno come liquide perle mentre Ziggy e gli altri apriranno un varco tra le stelle"

15

BEST MAGAZINE


MORGAN

by Mirko De Fox

DAVID BOWIE Bash event con Morgan al Vinile Club di Rosà (Vicenza) 9 Gennaio 2016 Concentrato e trasgressivo quanto basta, MORGAN ha dedicato una serata per celebrare il 69imo compleanno della star planetaria David BOWIE, in quel Vinile Club che è memore di imprese ed eventi legati alla generazione New Wave, Punk e Dark fin dal finire degli anni 70! Il set suonato è sovversivo a tratti dissacrante, l’attitudine punkettara di Morgan è elargita a iosa, in pose e atteggiamenti alcolici e pregni di nicotina così come il cantato a volte imperfetto, sovente smaliziato. La gente è pervasa da scosse elettriche, dal ritmo incalzante, “Five Years”, “Let’s dance” sono brani dove nessuno rimane immobile, “The man who sold the world”, “Always crash in the same car” riportano alla mente la fragile bellezza del Duca Bianco, frammenti temporali che illuminano per intensità. In uno stordente turbinio di emozioni vengono eseguite “Ashes to Ashes” ed “Heroes” con le scorribande di chitarra dello stesso Morgan, che trova un suono acido, sferagliante e colmo di feedback che si interseca con un sax straordinariamente comunicativo e...interstellare! Appena dopo questo fantastico evento, il vortice di una stella nera, che minacciava da tempo la galassia di Bowie, è riuscito ad inghiottirlo, e in un istante ci ha reso tutti orfani e destinati ad un viaggio senza ritorno e verso l’oblio!

BEST MAGAZINE

16


David BOWIE Bash event

17

BEST MAGAZINE


MORGAN

f 18


David BOWIE Bash event

19

BEST MAGAZINE


www.femmefataleglamour.com

20


Advertising e Communication

Aumenta la tua visibilitĂ e raggiungi il miglior traguardo

I NOSTRI SERVIZI: -Divulgazione sui social Media in oltre 100 siti. -Laboratorio Creativo, Comunicazione, Grafica, Design, Fotografia. -Produzioni Audio e Video.

Chiedi info per il Pack Premium: bookinganl@gmail.com http://www.dvlgator.eu/ 21


BM EVENTI

BEST MAGAZINE

22

by Mirko De Fox


TOTO al Palageorge di Montichiari

23

BEST MAGAZINE


BM EVENTI

24


TOTO al Palageorge di Montichiari TOTO DAL VIVO AL Palageorge di Montichiari Grande evento al palasport di Montichiari con una delle più influenti rock band americane degli ultimi 30 anni, quei Toto che hanno pubblicato il loro primo album nel lontano 1978 e che fino ad oggi hanno collezionato 28 album e venduto più di 40 milioni di dischi. Il pubblico è accorso numeroso per questa seconda e ultima data del tour italiano e si fa rumoroso e trepidante, quando attorno alle 21 si avvicina l’inizio dello show. A causa di un problema tecnico il concerto prende il via senza l’ausilio dell’impianto PA e ciò sconcerta non poco i fans che per circa un minuto non sentono alcun suono, i Toto dal canto loro proseguono come nulla fosse fino a quando tra l’apoteosi, e un respiro di sollievo, arriva il wall of sound della band che sta suonando una fragorosa “Running Out of Time”! In ottima forma e pieno di grinta il leader Steve Lukather, cantante e chitarrista straordinario, che si avventura pure in un dialogo improbabile con il pubblico in lingua italiana; è al centro del palco, minimale e senza scenografia, a prendere le redini di una formazione composta dai “soliti” David Paich e Steve Porcaro alle tastiere, con Joseph Williams alla voce solista, Shannon Forest alla batteria, Leland Sklar al basso e alle percussioni Lenny Castro! Dopo l’opener tratta dal loro ultimo album “Toto XIV” arrivano le pietre miliari della loro carriera, commuovono quando dedicano “I Won’t Hold You Back” a Jeff e Mike Porcaro, purtroppo scomparsi prematuramente, poi in successione “I’ll Supply The Love”, ”Georgy Porgy”, “Afraid of Love”, “Bend”, “Pamela”, che infiammano ed entusiasmano in uno scroscio di applausi ed ovazioni. Continua sul nostro blog

d 25

BEST MAGAZINE


MUSICA FOLLIA

by Ivan Dragomilov

NUOVO singolo per Anastasio Farini La fortuna di operare come writer per le riviste e fanzine è che si ha l'opportunità di ascoltare la musica in anteprima dell'uscita ufficiale! Infatti nel mio lettore oggi c'è il nuovo singolo digitale del grande chitarrista greco ANASTASIO FARINI. Il brano si intitola "Unchain My Broken Heart", è un classic Rock, pieno di chitarra roboante e inserti di tastiera cromati e ipermelodici. Un ottimo Hard Rock figlioccio dell'Hair metal losangeleno di fine anni 80, impreziosito dalla voce di Hercules Zotos, il tutto prodotto dallo stesso Farini con Stratos Athanasiou e registrato presso i Stone Studios. Dal 10 di Marzo su tutti i maggiori stores...non lasciatevelo scappare!! ...Prendere nota...please!

f d

Brave alle olimpiadi del Metal Quest’anno ci saranno i giochi olimpici di Rio 2016 ebbene, le rock bands brasiliane stanno invadendo l’Europa grazie all’opera della DeFox Records che sta reclutando i gruppi più agguerriti! Da qualche giorno mi ascolto gli otto brani che compongono “Kill The Bastard” secondo lavoro dei BRAVE, metallari truci e pieni di borchie, provenienti da Sao Paulo. Il sound è legato al metal tradizionale di ispirazione britannica, infatti possiamo sentirne gli echi e l’ispirazione, dai Black Sabbath agli Angel Witch, ritmica devastante e riffs di chitarra fragorosi come il tritolo. La Heart Of Steel Records distribuirà il prodotto dal 27 di Febbraio in tutti i maggiori webstores.

BEST MAGAZINE

26

f d


MUSICA FOLLIA Il metallo tricolore vince! Anche il quarto lavoro della band torinese dei NOCTURNA A.D. è passato sotto la mia lente d’ingrandimento, evviva l’Italia del Metallo, si tratta di un EP che si intitola “Where the shadows stalk (part two)”. Contiene 3 songs piene di Moderno Heavy Metal che spesso sfocia in sonorità Death, inclusi potrete ascoltare il remix di “Where the shadows stalk” (uscito nel loro primo EP), la nuova canzone “This Fucking Life” (feat. Omar Maiorano) e la cover version del celebre brano dei Sepultura “Territory”. Il guitar player Davide Masuelli è un musicista molto tecnico e talentuoso, che possiede anche la passione, intensa, che brucia nelle vene! Mi viene annunciato che il brano “This fu**ing life” sarà inserito nella compilation “CRASH CHAOS CRUSADE” in uscita entro l’estate per Invincible Records...direi che anche questa band si deve tenere sott’occhio.

f d

Una leggenda inglese per l’italianissima Heart Of Steel Records L’attentissima Heart Of Steel Records è orgogliosa di annunciare di aver siglato un nuovo accordo con i LYIN RAMPANT per la pubblicazione digitale del loro album d’esordio datato 1987. Per la prima volta viene reso fruibile nel mercato digitale e in tutti i dispositivi mobili, il leggendario debut album “Up and cumin” degli hard rockers inglesi LYIN RAMPANT, band che si è formata da una costola dei Tytan e degli Heavy Pettin’ nel pieno fermento della NWOBHM. Il cantante e chitarrista Stewartie Adams, dopo varie peripezie con i Tytan (dove militava anche David Dufort degli Angel Witch) chiama il chitarrista Eddie Trainer, Georgie Pringle al basso e Tom Creamer alla batteria, e fonda la band nel 1983. 27

f d BEST MAGAZINE


28


29


NEGRAMARO a Padova TRA NUVOLE, NEBBIA ed EFFETTI QUADRIDIMESIONALI. Concerto strabiliante e sold out quello dei NEGRAMARO al Kioene Arena (ex Palafabris) - Padova. Sì, devo dire che ce l’hanno messa davvero tutta Giuliano ed il suo staff per creare quello che definirei un “Concert Experience in 5D”, una realtà difficile da spiegare se non vissuta; immaginate di riunire una squadra di grafici, disegnatori e creativi che, grazie ad un service luci e video, riescono a proiettare immagini su 5 livelli contemporaneamente e separatamente.

www.beststar.it

30


Star Eventi

“E”

ph Denis J Axl

In pratica davanti alla band due enormi tende, sopra due file di cubi grafici a led e dietro un fondale di maxi-schermi sempre a led che per tutto il live hanno accompagnato in background tutto il concerto. Sembrerà noioso da spiegare, ma vi assicuro che per chi ne capisce è stato fatto un lavoro enorme, sapientemente mixato con tutto il concerto. Ma torniamo a Giuliano e la sua band: due ore e mezza di ottimo concerto, alternato da momenti e sonorità melodiche ed altre molto più rock. Giuliano da vero giullare ha saputo intrattenere e divertire l’ex Palafabris ballando, cantando e suonando (qui vorrei aprire una parentesi: un vero musicista che sa portare molto bene sia la chitarra acustica che quella elettrica, pure il piano lo suona in modo assolutamente perfetto); un musicista a 360°. Direi che tutto è andato bene sia sul palco che all’esterno, ad eccezione di un momento durante l’intro di un brano dove il suono del chitarrista (Emanuele Spedicato) era troppo effettuato ed impastato. Ottima esibizione del batterista (Danilo Tasco) e del bassista (Ermanno Carlà); folle ed insolita energia per il tastierista (Andrea Mariano), accompagnato dai cori e campionature di Andrea Pupillo De Rocco. Lunghissimo il finale dove Giuliano e tutta la sua band si sono trattenuti sul palco a ringraziare e salutare tutto l’affezionato pubblico, che è rimasto fino all’ultimo istante possibile. Un applauso va sicuramente ai fonici e a tutta la macchina organizzativa di Zed Live. 31

www.beststar.it


d d

NEGRAMARO

Zed

www.beststar.it

32


ph Denis J Axl

33

www.beststar.it


Il Teatro degli Orrori Il Teatro degli Orrori, la band capitanata da Pierpaolo Capovilla è tornata in tour a partire dal 12 Febbraio per promuovere l'ultimo ed omonimo album, uscito il 15 Ottobre. Venerdì 4 Marzo Capovilla e compagni hanno riempito il New Age di Roncade (TV) in una serata da protagonisti sul palco, solo loro senza nessuna band spalla. Dal vivo hanno un sound intenso e maturo, quello che ti fa vibrare il cuore nel petto. Capovilla lascia molto spazio al parlato più che al cantato, lo fa in modo energico, poetico e allo stesso tempo ci culla in una lenta agonia di pensieri e parole, un fiume di riflessioni che non lasciano scampo quando noi del pubblico incrociamo il suo sguardo. Sì, lui guarda sempre tutti negli occhi! La prima parte della scaletta è dedicata ai 3 album precedenti mentre il resto dei brani presentati sono tratti dall'ultimo lavoro della band. Le due ore di live trascorrono inesorabilmente veloci, iniziate carichissime con "Disinteressati e Indifferenti" per poi spararci una dose di adrenalina con "Cazzotti e Suppliche", "Benzodiazepina", fino a "Lavorare Stanca" e la melodia triste ma decisa di "E' colpa mia". Capovilla sa come essere poeta e musicista, un grande artista contemporaneo che intrattiene e coinvolge. Il Teatro degli Orrori è: Pierpaolo Capovilla alla voce, Gionata Mirai e Marcello Battelli alle 7 corde, Giulio Ragno Favero al basso, la batteria di Francesco Valente e le tastiere di Kole Laca.

BEST MAGAZINE

34

by Mellistrange


BM EVENTI

35

BEST MAGAZINE


MUSICA FOLLIA Muireann June Cash è una cantante e songwriter di grande caratura, una artista con un carattere che trabocca energia e vivacità come una sorgente di acqua purissima che scorre impetuosa ed inarrestabile. Muireann ama confrontarsi con una gran varietà di sonorità legate al ritmo ancestrale del folk, alla visceralità del blues e all’inquietudine del rock. La sua voce è matura e ammaliante, sincera e intima, e totalmente scevra da sofisticati artefici, Muireann riesce a svincolarsi da accostamenti con altre cantanti, riuscendo ad eludere classici stereotipi. Lei è una incantevole creatura e la sua musica è poetica, acustica, fatta da raffinate chitarre e pianoforte. Muireann suona la chitarra ed il violino e dopo diversi anni di attività live nel nord Italia e in Australia, ha da poco inciso un EP con quattro canzoni, prodotto e arrangiato da Matteo Favretto (MisterMat) che uscirà quest’anno sul mercato discografico attraverso la DeFox Records/Eur Records.

BEST MAGAZINE

36


Muireann June Cash

37

BEST MAGAZINE


BM EVENTI Enrico Ruggeri 30 Aprile 2016 Teatro Toniolo Mestre

Bella serata, gremita da un pubblico attento e fedele, che ha tributato giustamente Enrico Ruggeri, cantautore ma anche conduttore televisivo che si è presentato ai propri fan in gran forma. Il set eseguito contiene tutti grandi successi e, a mio gusto personale, i brani che più hanno emozionato sono stati “Ti avrò”, “Poco più di niente” (con un frammento di “My Sharona” dei The Knack) e “Quello che le donne non dicono” dove i fidati Luigi Schiavoni alla chitarra e Fabrizio Palermi al basso hanno dato il loro prezioso contributo! Alla batteria ha suonato il giovane Phil Mer, figlio della compagna di Red Canzian dei Pooh, tra laltro presente in sala, che non ha per nulla sfigurato! Non poteva mancare il tributo a David Bowie, dal quale Enrico è da sempre ispirato, con l’esecuzione della celeberrima “Life on Mars”, bellissima e struggente! Un bel concerto che non ha deluso le aspettative.

BEST MAGAZINE

38

by Mirko De Fox


ENRICO RUGGERI

39

BEST MAGAZINE


40


41


BM EVENTI

BEST MAGAZINE

42


ALBERTO FORTIS

Alberto Fortis 06 Maggio 2016 Teatro Ristori Verona Dopo molti anni di assenza da Verona, Alberto ritorna ad esibirsi con uno show minimale, dove voce, piano e armonica piroettano emozioni e vibrazioni. Animato da una verve da eterno Peter Pan, entra in scena con le scarpe da ginnastica con le ali, e si capisce da subito che sarà un evento pieno di contenuti di gran classe. Il cantautore piemontese, che non manca di esprimere il proprio amore per la città di Romeo e Giulietta, ci regala una perfomance da brividi, dove i nuovi brani tratti da “Do L’anima” (album co-prodotto insieme a Lucio Fabbri e vede tra gli altri la partecipazione di Biagio Antonacci, Roberto Vecchioni e Carlos Alomar) ben si amalgamano con i classici del repertorio. Uno dopo l’altro arrivano brani senza tempo come “Milano e Vincenzo”, “Il Duomo di Notte” e “Settembre”, lasciando anche spazio ad un brano eseguito con le percussioni e voce e poi “Con te” tratto dall’ultimo Ep pubblicato il mese scorso. Alberto Fortis è un artista sensibile impegnato a sperimentare nella musica e a dedicarsi ad attività sociali e benefiche, un grande ritorno! 43

BEST MAGAZINE


MUSICA FOLLIA Il Rock Tributo a RIO 2016 Artisti no Limits e DeFox Records sono orgogliosi di annunciare il progetto “OLYMPIA the end of the games”, un progetto culturale, sociale ed artistico, un evento mediatico prestigioso e trasversale che confluirà in una Compilation musicale in CD e Digitale, in Appuntamenti, Conferenze e Festival. La Mission si prefigge di trasmettere e sensibilizzare nonchè mettere in risalto i valori, la vitalità, il dinamismo e l’energia dello sport accomunati al vigore, al ritmo, alla qualità espressiva della musica Pop e Rock. Il progetto, unico nel suo genere come tributo ai Giochi Olimpici (quest’anno dedicato alle Olimpiadi di RIO), avrà risonanza e promozione a livello internazionale. Sono coinvolti oltre un centinaio di media, radio e Tv, compreso BEST MAGAZINE e BEST STAR. La presentazione ufficiale avverrà GIOVEDI’ 21 LUGLIO dalle 17:00 alle 20:00 presso QuBi Gallery, Palazzo Valmarana Braga, Corso Fogazzaro 16, Vicenza (in pieno centro città), saranno presenti i dirigenti e/o rappresentanti di SPORT NAZIONALE (ente che vanta oltre 600mila tesserati in tutte le discipline sportive, sociali e culturali), ma anche altre associazioni affiliate e i manager e produttori delle etichette discografiche.

BEST MAGAZINE

44


Il Rock Tributo a RIO 2016 Ci sarà piccolo buffet, breve conferenza stampa, incontro tra operatori del mondo dell’intrattenimento, dei media, artisti e sportivi. Le canzoni che saranno incluse nel CD sono in via di definizione e vedranno gruppi e artisti provenienti da tutto il mondo, dall’Inghilterra, Brasile, Svizzera, Grecia, Svezia, Messico, Spagna, Lithuania, Russia, Austria, Italia... la compilation uscirà ufficialmente il 15 di Luglio. www.olympiamusica.eu

45

BEST MAGAZINE


Credito foto VDIMAGE

46


The World of GlamouR Click to enter in web-site

47


“E”

Star

ph RRR Remi

EVENTI

48


MARCO MENGONI

49

www.beststar.it


Star EVENTI

Marco Mengoni 21 Maggio in Arena a Verona Inutile dire che l’atmosfera dell’Arena è da sola non solo affascinante, ma anche maestosa; non è semplice per un artista confrontarsi con una tale prestigiosa location. Marco Mengoni che ha richiamato il sold out a Verona si è dimostrato un artista di grande talento, preparato e professionale. Una voce grandiosa per un pubblico chiassoso che ha riso, pianto di gioia ascoltando brani come “Esseri umani”, “Un giorno qualunque”, “Ti ho voluto bene veramente”. Uno spettacolo che era logico aspettarsi, Marco è già solida realtà della nostra musica leggera e mainstream. LINK: www.eventiverona.it

www.beststar.it

50


MARCO MENGONI

ph RRR Remi

51

www.beststar.it


BM EVENTI

BEST MAGAZINE

52

by Mirko De Fox


Rufus Wainwright Rufus Wainwright con Intimate Judy Tour 02 Giugno 2016 presso il Teatro Romano di Verona

L

'artista americano e canadese d'adozione arriva al Teatro Romano per ricevere il premio che la città di Verona gli ha riconosciuto per il suo impegno a promuovere le opere di Shekespeare. Quando Rufus appare sul palco visibilmente emozionato il pubblico veronese lo accoglie amorevolmente con un tripudio e scroscio di applausi. La performance è intensa e ricca di phatos, Rufus possiede un carisma straordinario, imbraccia una chitarra acustica e suona divinamente mentre la sua voce, calda e penetrante, inebria e avvolge fino a farci perdere il senso temporale. Wainwright canta brani dove esprime il proprio amore per New York e la California, i testi, spesso allusivi e controversi per la filosofia edonista che l'artista sembra abbia abbracciato, contengono diversi temi e storie a volte personali sull'essere gay vedi "Oh What a World" oppure in "Cigarettes and Chocolate Milk". Lo show si arricchisce quando Rufus si siede al pianoforte ed esegue i suoi brani più intimi e personali, un talento meraviglioso ereditato da una famiglia di artisti e performers, i genitori entrambi cantanti folk, Loudon Wainwright III e Kate McGarrigle e sua sorella è la nota cantante Martha Wainwright. Rufus che con battute e sottile ironia fa anche ridere il pubblico, dopo aver svelato che il suo sogno sarebbe poter esibirsi in Arena (e chissà che non lo accontentino presto) dopo i saluti a Verona e alla bellezza della città, entra per il bis che ovviamente non può che essere la sua versione della canzone "Hallelujah" di Leonard Cohen, già cantata da altri celebri icone della musica come Jeff Buckley e John Cale. In una sola parola, FANTASTICO! 53

BEST MAGAZINE


MUSICA FOLLIA

by Ivan Dragomilov

La Musica come messaggio universale di unità e pace

I

nternational Prize ed Artisti No Limits sono orgogliosi di annunciare che il noto artista, compositore e chitarrista di Salonicco ANASTASIO FARINI ha ricevuto il prestigioso riconoscimento “Artisti No Limit’s Attestato/Certificate”

A L B A

rtisti No Limits association con questo attestato vuole riconoscere e valorizzare il talento e la creatività in una più ampia visione internazionale costruendo un ponte tra civiltà e cultura per uno sviluppo congiunto di tutte le forme artistiche e sociali. a MISSION è PROMUOVERE in particolare le iniziative che siano in grado di favorire atteggiamenti e comportamenti attivi attraverso la conoscenza dell’arte, della musica, ed il suo rapporto con il mondo circostante. est Magazine si associa e porge un caloroso complimento ad Anastasio per il risultato conseguito! rtisti No Limits in collaborazione con:

– International Prize – DeFox Records – Best Magazine – Italy Media – Euro Musica – Musica Follia – Veneto News – Italy Eventi – Virgin Musica – Mode No Limits – Divo Ribelle -Nlz.it – Best Star Magazine – DvlGator Bureau – Playlist Radio – Euro Charts – Min Music Industry News – Extra Fan – Muzik Mono il sito: internationalprize.altervista.org

BEST MAGAZINE

54


MUSICA FOLLIA “I Ragazzi dai capelli Verdi” e “Le nuvole di paglia” Il noto cantante, produttore e promoter Franco Maria Serena, è orgoglioso di annunciare che a breve usciranno nel mercato discografico diverse produzioni che lo vedono coinvolto, a partire da registrazioni risalenti agli anni 60 e 70 e rispettivamente de “I Ragazzi dai capelli Verdi” e “Le nuvole di paglia”. Ma anche collection che portano a nuovo splendore brani e bands della famosa scena beat veneta del “Bacchiglione Beat”! In questi giorni sarà pure disponibile il calendario da collezione edizione 2016 e numero 20 proprio dedicato al “Bacchiglione Beat” realizzato e ideato dallo stesso Franco con la collaboarzione del nostro staff grafico. News su : http://defoxrecords.blogspot.com

BEST MAGAZINE

55


Best Eventi

by Mirko De Fox

29 Maggio 2016 presso Gran Teatro Geox di Padova Gli YES sono una band leggendaria, che ha scritto anthem e concept memorabili nel genere rock progressivo. Ritornano in Italia per una serie di concerti orfani del grande bassista e cofondatore della band Chris Squire, scomparso prematuramente lo scorso anno. Roger - Tolo Marton i 17 Il tour è di quelli da non perdere, visto Glover che eseguiranno esclusivamente brani Aprile tratti da due albums come “Fragile” e2016 “Drama”,Cinema il primo realizzato anni(Venezia) settanta, figlio degli Italianei a primi Dolo sconvolgimenti epocali e sociali e il secondo concepito e realizzato nei primi anni 80 nel pieno della rivoluzione tecnologica e del consumismo sfrenato. Un folto pubblico di appassionati è accorso a Canzoni come “Machine Messiah” e “Does it really happen?” hanno il potere di emozionare ad un evento speciale, e fanno comprendere quantoDolo gli Yesper sianoassistere una band dall’intelligenza compositiva unicaun e concerto di due grandi personagggi della scena rara! musicale internazionale, duenotevole marpioni che oggi Billy Sherwood al basso e seconda voce dimostra possedere una capacità tecnica ed espressiva, capace di non far rimpiangere il nuovo singer Jon pomeriggio (sì musicalmente il concerto Chris; inizierà ad un orario Davison è bravissimo e si cimenta pure con percussioni e chitarraper acustica, vocalmente inusuale, allele 18) suoneranno divertirsi e per possiede le tonalità molto simili, se non identiche, a Jon Anderson. amore del blues rock. I vecchi leoni della band, Geoff Downes alle tastiere, Steve Howe alle chitarre elettriche, Per la gioia degli organizzatori, hanno fatto acustiche e cori, e il drummer Alan White sono una certezza e garanzia di qualità, trait registrare il sold out. d’union con gli dei.

BEST MAGAZINE

56


YES play Fragile and Drama ph Remi Real Rock

Il pubblico, presente nel Gran Teatro Geox, ha potuto percepire vibrazioni di rara intensità , i maestri del progressive rock, sapientemente e con parsimonia hanno regalato momenti indimenticabili a tratti commoventi: "Tempus fugit" e "Roundabout", "South side of a sky" e "Long distance runaround", autentiche perle sonore, dal valore incommensurabile. EVENTO straordinario, siamo tornati a casa consapevoli che la vecchia guardia della musica è viva e vegeta e che ha ancora tanto da regalare a noi poveri mortali! 57

BEST MAGAZINE


BM Esclusiva

BEST MAGAZINE

58

by Mirko De Fox


I QUEEN con Adam Lambert

ESCLUSIVA: I QUEEN dal Postepay Sound Festival

F

antastico e indimenticabile evento quello del Postepay Sound Festival, inaugurato ieri sera alla grande dai leggendari QUEEN e svoltosi nella prestigiosa location dell’anfiteatro Camerini di Piazzola sul Brenta (PD)!

consapevolezza si è rivolto al pubblico dicendo “So cosa pensate: tu non sei Freddie... certo Lo so, voi lo amate. Anche io lo amo. Pertanto questa sera io e voi celebreremo Freddie Mercury e i Queen!” I QUEEN hanno presentato una set list avvincente con tutti i più grandi classici che parte con l’intro di “Flash” e quando cala il sipario, tra il tripudio generale, ecco “One vision” e via via gli altri anthems, “Stone Cold Crazy” carica e rocciosissima con Brian che imbraccia la sua Gibson e riffa da paura, il ritmo avvolgente di “Another One Bites the Dust” coinvolge il pubblico che balla e si esalta, “Fat Bottomed Girls” intensa ed ipnotica, mi ha emozionato come un teenager davanti alla prima morosa, “Play the Game” vibrante e vigorosa, che scatena entusiasmo, “Killer Queen” ironica e impertinente con Adam che “gigioneggia” sul palco come una drag irrequieta e disillusa!

T

utti gli scettici di Adam Lambert hanno dovuto ricredersi, perchè il ragazzo canta e si sente a proprio agio nella band! SI!! ha una voce da brividi, e raggiunge picchi emozionali indiscutibili. Fare confronti con l’indimenticabile Freddie Mercury è senz’altro sciocco e fuoriluogo, bega da bar dello sport, la performance di Adam è stata eccellente e come dice Brian May lo possiamo anche noi chiamare “The Miracle”, un miracolo da tenersi stretto! Le sue interpretazioni, a volte fedeli all’originale, a volte personalizzate hanno toccato tonalità e picchi impensabili, un talento vero! non è certo un imitatore! Adam con una grande umiltà e 59

BEST MAGAZINE


BM Esclusiva Mai un momento di quiete, i QUEEN si divertono, hanno una intesa magica, arcana, spazzano via anche le nuvole che minacciose aleggiano sopra l'anfiteatro e presagivano pioggia! Si addentrano quasi in punta di piedi in un una fase nostalgica ricordando e tributando un momento particolare sia a David Bowie oltre che ovviamente a Freddie. Brian con la chitarra acustica, inquadrato solamente da una tenue luce bianca, ricorda l'amico Freddie cantando "Love of My Life" e commovendosi assieme al pubblico che in coro ha sostenuto la canzone, sono stati minuti di emozione pura e ovazione a scena aperta!

60


I QUEEN con Adam Lambert

61

BEST MAGAZINE


BM Esclusiva

Anche Roger Taylor scende dalla batteria per raggiungere il microfono del frontman e intonare "A Kind of Magic" bella e magica, e dopo una simpatica e tellurica sfida di batteria con il figlio Rufus, drummer dei The Darkness, le note di "Under Pressure" prendono il sopravvento e Roger duetta con Adam con l'audience che canta e si lascia trasportare in maniera commossa, qualcuno dietro di me è giunto perfino alle lacrime.

62


I QUEEN con Adam Lambert Non poteva mancare "Who Wants to Live Forever" immensamente pregna di phatos e riminiscente gli antichi fasti, con un refrain che risulta ben scolpito nella mente di ognuno degli oltre 10mila fans che lo intonano come un inno nazionale! Quanto è stato bello e suggestivo sentire la voce di Freddie e vederlo sullo schermo duettare virtualmente con Adam sul finale di "Boheamian Rhapsody" brano che io considero pietra miliare della musica contemporanea. Adam con grande presenza scenica, è una rockstar, e come il più grande istrione raccoglie a se la band per lanciare nel firmamento "Radio Ga Ga", "We Will Rock You" e "We Are the Champions" a chiudere un evento che per molti dei presenti diverrà leggendario! 63

BEST MAGAZINE


64


IL SONNO è PIù FORTE DI TE SE SEI STANCO NON GUIDARE 65


Best Magazine presenta Zed

BEST MAGAZINE

66


d Live - BM & ZED - ZED & BM

67

BEST MAGAZINE


IL VITTORIALE E LA MUSICA STEVE VAI

BESTMAGAZINE MAGAZINE BEST

68


UN CONNUBIO VINCENTE PAT METHENY

L

'edizione 2016 di “Tener-Amente” al Vittoriale di Gardone Riviera (BS) ha ospitato quest'anno leggendari artisti e musicisti, che nel meraviglioso anfiteatro ci hanno regalato performance strabilianti! www.anfiteatrodelvittoriale.it

69

BEST BEST MAGAZINE MAGAZINE


Best Eventi

by Martina

Mika a Piazzola sul Brenta, Postepay Sound Festival

I

l cantante libanese martedì 12 luglio con le sue doti da cantante e showman ha inscenato nella magnifica cornice di Villa Contarini una performance tutta all’insegna del divertimento facendo ridere e ballare, ma anche riflettere su temi come il bullismo e l’emarginazione, temi delicati stemperati da un sorriso che ha contagiato di ottimismo i volti del pubblico. Tutto questo interpretando alcuni dei suoi più grandi successi come Relax, Golden, Love Today e Grace Kelly, intervallati con brani più recenti come Hurts, Good Wife e Staring At The Sun.

L

e sue doti da cabarettista si notano fin da subito, quando, tra le note della canzone Grace Kelly, uno dei tormentoni estivi di Mika, un insetto verde spunta tra i tasti del suo pianoforte e approfitta di questa situazione per crearne un siparietto “dedicando” all’animaletto il ritornello della canzone, modificandola in “Big Bug you are beautiful” (cover di “Big Girl”) conquistando tutti. In un altro momento ha dimostrato di essere in grado di costruire parte dello spettacolo improvvisando, quando alcuni fan, a conoscenza di questa sua capacità, dalla platea gli regalano una padella e con questa si esibisce facendola usare dalla sua batterista come un piatto per inscenare il suono del treno, introduzione simpatica per un nuovo pezzo.

BEST MAGAZINE

70


MIKA live @ Postepay ph Remi Real Rock

Durante lo show Mika ha annunciato un nuovo progetto televisivo che lo vedrà protagonista in autunno sulla rete nazionale, realizzando con la folla in delirio anche uno sketch promozionale rendendo tutti un po’ protagonisti. Mika è un vero e proprio cantastorie che traghetta il pubblico nel suo mondo fatto di palloni lanciati sul pubblico, di telefonini che si accendono per ricreare un cielo stellato su Underwater, di padelle usate come percussioni, di improvvisazioni vocali, tra le quali quella memorabile in chiusura di Happy Ending arricchita da un’esplosione di coriandoli colorati. Quello di Mika è assolutamente un concerto che merita di essere visto!

71

BEST MAGAZINE


BM Eventi

BEST MAGAZINE

by Mirko De Fox

72


Il PUNK è vivo

Amorati hanno suonato un set alquanto potente, un heavyrock melodico ricco di refrain anthemici che hanno convinto il pubblico accorso numeroso. La band successiva è una delle punte di diamante della scena stoner nazionale ma non solo, gli OJM di Max Ear e David Martin riunitisi con la line-up originale per l’occasione; hanno infiammato l’audience con il repertorio più psichedelico ispirato agli anni 70, ma è con il brano “Venus God” che i trevigiani incidono maggiormente sul cuore del pubblico.

La nostra redazione ha vissuto una esperienza d’altri tempi, nella foresta del Montello (Treviso) abbiamo assistito ad un evento inaspettato e singolare! Vedere una band leggendaria del punk rock americano come i THE DICTATORS, letteralmente a 50 cm dal nostro naso è stato emozionante e gratificante, ma forse anche imprudente. H.D.Manitoba, Ross the Boss Friedman e soci senza tanti problemi si sono esibiti sul piccolo palco posizionato tra il bosco nel parco del Benicio, locale vegano ben conosciuto tra i cultori di musica e cucina alternativa.

I Dictators, che hanno aggiunto al loro monicker la sigla “NYC”, giungono sul palco fulmineamente e come un attacco frontale, come una rissa tra gang nel Bronx, ci colpiscono con un sound che credevamo ormai defunto: un punk iconoclasta, senza compromessi avvolge il pubblico creando scompiglio e stupore.

Il concerto inizia circa alle 21 e 30 con l’apertura lasciata alle bands special guest, per primi i RAIN, gruppo storico del metal rock nazionale provenienti da Bologna, che capitanati dall’inossidabile Amos 73

BEST MAGAZINE


BM Eventi

by Mirko De Fox

PATTY PRAVO dal vivo con il suo “Eccomi Tour” Martedì 30 agosto 2016 il fantastico Teatro Romano di Verona ha ospitato Patty Pravo in una delle tappe della sua tournée estiva, e il pubblico è accorso numeroso! Patty non ha deluso le aspettative e ha regalato ai propri fan una performance vibrante ed emozionale, tanta grinta e una eleganza sempre più rara da vedere sui palchi italiani.

uno scroscio di applausi e ovazioni sinceri da un pubblico attento e fedele, un concerto ad alta gradazione emozionale! Sul palco con la Signora della musica italiana una band di sei musicisti: Michele Lombardi alle tastiere e piano, Lucio Fasino al basso, Andrea Fontana alla batteria, Stefano Cerisioli e Ivan Geronazzo alle chitarre, Gabriele Bolognesi ai fiati. Direttore musicale e arrangiatore del Tour il Maestro Giovanni Boscariol.

La cantante veneziana ha presentato alcuni brani dal nuovo album di inediti “Eccomi” e poi via via le hit storiche come “Pazza Idea”, “E dimmi che non vuoi morire”, l’immensa “Pensiero Stupendo”, “Il vento e le rose”, “La Bambola” e “Unisono” nonché una cover di “Un senso” di Vasco. Simpatia e classe sono state premiate da

BEST MAGAZINE

L’evento è stato organizzato e promosso da On Music, associazione benefica diretta da giovani organizzatori veronesi, con il patrocinio del comune di Verona. 74


PATTY PRAVO

75

BEST MAGAZINE


BM Esclusiva

by Mirko De Fox

ALDO NOVA INTERVISTA

Aldo Nova è un cantante, chitarrista, tastierista e produttore discografico canadese, di origini italiane che ottenne fama e notorietà grazie al suo primo album “Aldo Nova” nel 1981 e al singolo “Fantasy”, che raggiunse la posizione numero 23 nella chart di Billboard Hot 100. Seguirono altri quattro album che raggiunsero tutti ottimi risultati e lanciarono Aldo Nova nel firmamento del AOR Rock melodico mondiale. Aldo è anche un produttore e autore molto affermato, tra gli artisti con i quali ha collaborato ci sono Jon Bon Jovi, Celine Dion, Faith Hill e Michael Bolton. La storia di Aldo Nova è lunghissima, di riflesso qui in Italia abbiamo solo percepito l’eco di questa grande star della musica, ma tutto ciò che non conosciamo c’è

BEST MAGAZINE

lo facciamo raccontare da lui, in questa intervista esclusiva. Ciao Aldo, è per noi un piacere e un onore poterti fare questa intervista e ti ringraziamo fin d’ora della tua disponibilità, proviamo a ripercorrere le principali tappe della tua carriera. Ci puoi raccontare come arrivò l’amore per la musica e quali furono i tuoi primi passi nell’ambiente rock canadese? Penso di essere nato con la musica dentro, anche se nessuno nella mia famiglia, genitori, fratelli, sorelle, zie, zii, cugini.. ha mai fatto musica, mentre io ne sono sempre stato attratto.

76


ALDO NOVA ph James St. Laurent

La mia vera storia è iniziata quando avevo 4 anni. Passavo sempre con mia madre davanti ad un negozietto, tutti i giorni, ed in vetrina c'era un piccolo ukulele di plastica. L'ho pregata ogni giorno di comprarmelo finchÊ finalmente, me l'ha regalato. Sono stato davanti allo specchio ogni giorno fingendo di essere una rockstar in concerto su un grandissimo palco, di fronte a migliaia di persone!

77

BEST MAGAZINE


BM Intervista Ma la mia passione non era solo ascoltare la musica, ho sempre voluto sapere come funzionava ogni cosa, come nasceva la musica. Mi ricordo che un giorno mio padre portò a casa un giradischi nuovo di zecca, ma secondo me non suonava così bene, e dopo meno di mezz'ora era già in pezzi. Dopo due ore, quando l'abbiamo rimesso insieme, aveva il sound che cercavo. E questo giradischi, come tutti sanno, è rimasto con me e probabilmente ci rimarrà finchè non morirò, proprio come finirà la mia musica. Mio fratello aveva una grande collezione di dischi, adoravo la musica e amavo il modo in cui gli strumenti e la voce si fondevano e mi incuriosiva sapere come venivano fatte le registrazioni. La vera svolta nella mia vita, che ha veramente segnato la mia carriera musicale, è stata quando avevo 13 anni, quando mia madre e mio fratello sono morti in un incidente stradale. Per alleviare il mio dolore, ho chiesto a mio fratello maggiore di comprarmi una chitarra elettrica. Siamo andati in un negozio di strumenti musicali economici, e abbiamo preso una chitarra ed un amplificatore per 25$. In quel periodo stavano uscendo tutti i più grandi dischi, come Hendrix, Led Zeppelin, e altre grandiose bands che ancora oggi tutti amano. Personalmente, credo che la musica degli ultimi 10 anni sia scadente, ma

BEST MAGAZINE

questa è la mia opinione. Credeteci o meno, il primo riff che ho imparato a suonare è "25 or 6 to 4" dei Chicago, perchè ha una melodia semplice. Una volta non c'era YouTube, così se volevi imparare una canzone dovevi mettere la puntina sul disco e scoprire la prima nota, poi la seconda e la terza. Quando sei un principiante, devi davvero sudare se vuoi suonare. I giovani d'oggi vanno direttamente su Youtube ed imparano qualsiasi cosa. Persino io lo uso. Credetemi, quando sono uscito dalla mia stanza, due anni dopo, ero diventato un chitarrista incredibile! Ho trovato un bassista e un batterista e ho messo in piedi la mia prima band a 14 anni. Improvvisavamo e io stavo già scrivendo dei pezzi originali, anche se ero il cantante. Non ho mai capito il motivo per il quale nessuno degli amici voleva fare il cantante. Forse perchè io sono Italiano, spavaldo e senza tanta paura, però se non avessi cantato, sarebbe stato da spararsi! A 16 anni ho iniziato a lavorare in un negozio di musica come commesso, ed è qui che sono stato invitato ad unirmi ad una band che proponeva classici e hits, repertori diversi, uno comprendeva Old Rock & Roll e uno il primo repertorio dei Beatles, dove noi ci vestivamo come i Beatles, indossavamo parrucche e ci muovevamo come loro.

78


ALDO NOVA Questa esperienza è arrivata talmente vicina a quando stavo lavorando al mio primo album che sapevo già come strutturare una hit, creare le armonie e arrangiare una canzone. Fondamentalmente, ogni cosa che un buon produttore musicale dovrebbe fare. Per quanto io potessi essere identificato come un artista del Rock Canadese, io invece stavo pensando a proporre la mia musica a tutto il mondo.

Wave come quello di Gary Newman, e ho scritto una canzone intitolata “XR-7”, che è stato il mio primo pezzo su un disco e trasmesso poi in radio. Mi ricordo di essermi alzato dal letto una mattina, averlo sentito alla radio e mi ci è voluto un attimo per realizzare che quella era la mia canzone! Ho continuato a scrivere canzoni e a lavorare nello studio, e da quel momento tutti sapevano che ero stato veramente io a fare tutto.

Come riuscisti ad agganciare ed a ottenere un deal con la Portrait Records che è un’etichetta discografica statunitense, brand della major Epic Records? Stavo lavorando in alcuni club con la mia band, e così una sera qualcuno venne da me chiedendomi “Sai come scrivere una canzone?” cosa che a quel punto ancora non sapevo, ma dissi di sì. Poi mi chiese “Sai come produrre?”, cosa che non sapevo ma gli dissi comunque di sì.

Poi un giorno, quel ragazzo è scomparso lasciando il debito in studio. Così i proprietari sono venuti da me dicendomi: “Puoi continuare a lavorare nello studio per noi oppure ci devi i 10.000 $ del debito non saldato”. Ovviamente ho continuato a lavorare, e ho trasformato il mio sound da New Wave a Rock, ho scritto e prodotto una demo di 10 canzoni.

Così questo tizio mi svelò di avere un accordo discografico, ma non sapeva come scrivere, cantare o produrre e aveva bisogno di me per creare canzoni, cantarle e praticamente fare tutto sui pezzi; ma sarebbe andato lui in TV, avremmo fatto la sincronizzazione delle labbra e lui sarebbe stata la star. Non mi interessava tutto questo inghippo, perchè comunque mi stava dando l’opportunità di lavorare in uno studio per la prima volta, ed era tutto quello che volevo. Lui cercava un vero sound British, un sound vicino alla New 79

BEST MAGAZINE


BM Intervista Questa demo è arrivata all’orecchio di un A&R della ATV music publishing che è venuto a Montreal per incontrarmi. Dopo aver visto che avevo suonato tutte le parti musicali, arrangiato i suoni e cantato, è rimasto abbastanza colpito da propormi un accordo di pubblicazione e più tardi un contratto discografico. Questa demo, completamente non ritoccata, fatta eccezione per il remix, è diventato poi il mio primo album “Subject”; la ATV mi ha praticamente affidato alla Portrait Records, con i quali ho firmato direttamente.

BEST MAGAZINE

80


ALDO NOVA ph James St. Laurent

81

BEST MAGAZINE


BM Intervista Nel frattempo suoni la chitarra e tastiere negli album di Michael Bolton, B.O.C. e sopratutto nel debut album di Bon Jovi, cosa ci racconti di quel periodo nei Power Station Studios di New York con Tony Bongiovi? Il periodo passato nei Power Station è stato incredibile, io e Tony Bongiovi abbiamo imparato molto l’uno dal altro, ecco perché nei crediti del mio primo album si può leggere, mixato da Tony Bongiovi & Aldo Nova In the Pit al Power Station, NY. Ci siamo divertiti molto io ero pieno di entusiasmo e lui altrettanto. Proprio di recente abbiamo parlato al telefono e Tony mi dice ancora oggi, che il disco di platino che ha avuto per il mio primo album è la cosa della quale va più fiero. Ho incontrato John Bongiovi, come veniva chiamato all’epoca, presso la i Power Station mentre si stava facendo caffè e così l’ho invitato in studio, e gli ho fatto scoltare alcune idee per il mio album, e lui è rimasto folgorato. Più tardi, quando Tony Bongiovi stava mettendo insieme una band per registrare il primo demo Runaway per Jon, mi ha chiamato, così ho suonato la chitarra, le tastiere e ha cantato i cori su quello che è poi diventato il suo primo album. Esaminando a distanza di tanti anni la tua storia, possiamo dire che Jon Bon Jovi in qualche maniera si ispirò al sound AOR Rock melodico di Aldo Nova, che tanto piaceva agli americani? La risposta a è sì, sì e sì!!! Ho creato quella chitarra bella pesante, con il sintetizzatore, multi suono armonico che si sente in molti albums, di molte bands. Ma anche io ho preso le mie influenze da Boston, Reo Speedwagon, Hendrix e tutte le band prima di me. Comunque ho creato un mio suono. Sei un produttore di successo, cosa ci puoi raccontare riguardo il lavoro con Celine Dion, Bon Jovi e Faith Hill? Quando ho preso uno dei miei molti breaks(LOL) in 30 anni, ho lavorato, sia come scrittore e produttore e suonato per molti super artisti di successo, come, Jon Bon Jovi, Celine Dion, che come molti sanno (ho scritto almeno 15 canzoni per lei) e poi per la rock band cilena La Ley, per Faith Hill, Clay Aikin e molti artisti anche francesi, poiché parlo 3 lingue perfettamente, italiano, francese, Inglese, e capisco perfettamente lo spagnolo.

BEST MAGAZINE

82


ALDO NOVA Hai vinto dei prestigiosi Grammy Awards ci racconti? Con Celine, ho vinto un Grammy come miglior produttore per il suo album”Falling Into You”, dove ho scritto musiche e testi di 3 canzoni per” I Love You”, “Your Light” and “Dreamin’ of You”. Soddisfazione e un bel divertimento, poi però nel 2008, ho deciso di arrestare completamente questa attività, scrivendo e lavorando solo per me stesso. Ed oggi? Aldo nova si diverte ancora con la musica? Negli ultimi 9 anni ho lavorato al mio Rock Opera “Spaceman” (il La Vita di Eddie Gage), che finalmente ho finito nel mese di febbraio. Ho scritto più di 100 canzoni e continuò a scrivere fino a quando non ritengo di aver raggiunto il mio lavoro perfetto. Ho scartato oltre 90 canzoni e mantenuto 20, tutte le musiche e i testi sono ovviamente miei, ho suonato, registrato e mixato ma ho anche ospitato alcuni dei migliori musicisti al mondo. Questa Opera Rock racconta la storia di Eddie Gage e della sua evoluzione dalla luce, passando per il buio e risalire fino alla luce ancora. Il tema dell’album è molto spirituale e ha un messaggio di positività maggiore rispetto a qualsiasi delle mie opere precedenti. Come ogni singola mia canzone o qualsiasi album, sono scritti in prima persona. Sono un narratore, lo sono sempre stato e sempre così sarà. Grazie a voi tutti in Italia, un grande abbraccio da Aldo Nova Caporuscio

83

BEST MAGAZINE


BM EVENTI

by Dragomilov

Best Magazine si è lasciato coinvolgere per tutta l'estate da un turbinio di suoni fragorosi e melodie distinte, vibranti, ma anche magniloquenti come in occasione del concerto dei MARILLION, giunti nella meravigliosa cornice del Teatro Romano di Verona per una esclusiva performance in Italia e della quale siamo stati partecipi ed ospiti. La band inglese arriva per presentare l’attesissimo album intitolato F.E.A.R. del quale possiamo già assaporare una preview di brani già nel mercato come EP digitale intitolato "The New Kings".

BEST MAGAZINE

84


MARILLION I fan accorsi numerosi da tutta Italia, compreso il fanclub WebItaly, hanno reso l’evento sold out e carichi vogliono far sentire a Steve Hogarth e soci tutto il loro calore e sostegno! Come accade da diverso tempo i Marillion iniziano il loro set con la canzone “The Invisible Man� che mette in evidenza lo stato vocale eccellente di Steve Hogarth, ispirato ed espressivo nella parte narrata e nelle intonazioni medio alte.

85


BM EVENTI MUSICA FOLLIA

86


MARILLION MUSICA FOLLIA Nell’aria aleggia una certa frenesia, la gente è pronta ad esplodere in un grido di entusiasmo, tenuto sotto controllo dalla consueta pacatezza del pubblico adulto italiano; seguono allora in rapida successione “Power” intensa e a tratti ipnotica con le tastiere di Mark Kelly che aprono melodie da brividi, “The Great Escape” con il refrain drammatico e il solo di Steve Rothery che si inerpica fino alle stelle che sovrastano il cielo sopra Verona. Scrosci di applausi anticipano “Fantastic Place” dove l’atmosfera si fa rarefatta e intima, poi “Sounds That Can’t Be Made” con un incedere possente e Ian Mosley che percuote il rullante e tiene il ritmo. Con il brano “F.E.A.R.” Steve dà inizio alla presentazione del nuovo corso dei Marillion che ritrovano nuova linfa e una maturità artistica e compositiva pregna di narrazione concettuale, che ci riporta alle emozioni e sensazioni del prog inglese degli anni 70.

87

BEST MAGAZINE


BM EVENTI MUSICA FOLLIA Il pubblico percepisce di trovarsi di fronte una band che ha raggiunto il massimo livello di qualità e non si lascia scappare l’occasione di farsi trascinare nel vortice sonoro di queste nuove composizioni contribuendo allo spettacolo, battendo con i piedi e le mani il tempo, dimostrando buon ritmo. I brani classici si susseguono incessantemente via via in tre bis, iniziando dalla lunga suite “Neverland” tratta dall’album “Marble”, straordinariamente ricca di phatos con una linea di basso (di Pete Trewavas) veramente azzeccata, “Kayleigh” è il brano più pop con un ritornello accattivante e “Lavender” intensa, entrambe interpretate da Steve che riesce a personalizzarle e farla sue! Il Teatro Romano di Verona si surriscalda quando le note di “Heart of Lothian” e la chitarra di Steve Rothery fanno vibrare note indimenticabili, con “Estonia” la band sconfina nel virtusosismo e con “This Strange Engine”, il brano più energico e roccioso, con un riff di chitarra e tastiere che catalizzano la scena, si chiude uno show stratosferico, intenso e coinvolgente. Un plauso all’organizzazione di Roma Eg Production nelle persone di Eugenio e Francesco.

BEST MAGAZINE

88


MUSICA FOLLIA MARILLION

l’articolo continua sul blog

89


GRA 3 anni con Voi 3 anni BEST 3 anni di Crescita 36mesi di Esclusive

3AN

BEST MAGAZINE

90


AZIE! 3 anni di Successi 3 anni di Collaborazioni 3 anni di Emozioni 36 mesi di News

NNI! 91

BEST MAGAZINE


BLAZE BAYLEY

www.beststar.it

92

Remi Real phphDenis J Rock Axl


by Dragomilov

Esclusiva: BLAZE BAYLEY

ph Denis J Axl BLAZE BAYLEY live in acustico - Tequila Chic Verona ph Remi Real Rock Sorprendente esibizione in acustico per l’ex Maiden BLAZE BAYLEY che assieme al chitarrista Nazzareno Zacconi ha emozionato il pubblico veronese e non solo (c’erano ospiti illustri provenienti dall’Inghilterra) accorso al Tequila Chic per assistere a questo show schedulato in un freddo lunedì di Novembre! Bisogna ammettere che vedere Blaze, vero animale da palcoscenico, in versione acustico è cosa strana, ma come scritto sopra, egli ha sorpreso tutti regalando una performance da brividi, emozionante e calorosa! Il top della serata si è vissuto al ritmo di “Fear of the dark” dei Maiden e “Doctor doctor” degli Ufo ma bellissima ed intensa anche “Russian Holiday” tratta dal repertorio solista. Artista disponibilissimo, a fine concerto ha incontrato i fans per le foto e gli autografi e rilasciato una video intervista per il canale di Best Magazine TV. 93

www.beststar.it


www.beststar.it

94


95

www.beststar.it


Star EVENTI MAX GAZZE’

Gran Teatro Geox di Padova 25 Marzo 2016 Max Gazzè ha festeggiato i vent’anni dal primo album con il suo Maximilian Tour, che è giunto al Geox collezionando un sold out che non si vedeva da tempo!

96


Star EVENTI

LA REGINA DADA

Dada con Stefano Bollani e Valentina Cenni Teatro Toniolo Mestre 23 Marzo 2016 Un altro grande evento che vede Best Star Magazine in prima fila, siamo presenti al primo spettacolo teatrale di Stefano Bollani, dove recita e suona accanto a Valentina Cenni, sua compagna anche nella vita reale. Stefano Bollani si è presentato in scena nelle vesti di autore teatrale e attore in “La regina Dada”, scritto a quattro mani con Valentina Cenni, attrice e danzatrice. Lo spettacolo è bellissimo, consigliatissimo, con il piano che irrora melodie e ritmo e la danza recitata che è struggente ed emozionante.

97


“E”

Star

EVENTI

Elvis Costello 25 Maggio Gran Teatro Geox di Padova Un pubblico di estimatori e nostalgici della new wave accolgono a gran voce il leggendario Elvis Costello, cantautore, chitarrista e compositore londinese. Conosciuto come esponente della scena punk e new wave della seconda metà degli anni ‘70 è approdato sul palco del Geox in “solitaria”, infatti si presenta con il suo Detour Solo Tour. Imbraccia la chitarra e infiamma da subito la platea con una voce che a tratti mi ha ricordato il David Stellare, l’Elton “del flipper” in Tommy, con ironia, simpatia e forse qualche punta malinconica ha suonato i suoi più grandi successi da “Alison”, “Everyday I Write the Book”, “I Wanna Be Loved”, fino a “God’s Comic”; nonostante il sound piuttosto minimale, ha entusiasmato! Un ritorno in pompa magna per Elvis, grande artista, da ascoltare, da vedere! LINK: ww.zedlive.com

www.beststar.it

98


Elvis Costello

99

www.beststar.it


Star

E

VENTI

ph RRR Remi

www.beststar.it

100


IRON MAIDEN

101

www.beststar.it


IRON MAIDEN 26 Luglio Piazza dell’Unità Trieste

O

ltre 15mila fan sono accorsi a Trieste per vedere i capostipiti dell’Heavy Metal, corrente rock che da oltre 35 anni continua ininterrottamente a sfornare nuove bands e musica.

G P E

li Iron Maiden hanno regalato uno show esplosivo e trascinante, proponendo sia nuovi brani tratti da “The Book of Souls” e sia i masterpieces classici del loro repertorio come “Fear of the dark” e l’omonima “Iron Maiden”. erfetta l’organizzazione della Azalea e la macchina della sicurezza, che ha visto impegnati centinaia di operatori. vento che rimarrà nella storia del nostro Belpaese.

www.beststar.it

102


IRON MAIDEN

ph RRR Remi

103

www.beststar.it


Meeting a Vicenza per Olympia 2016

OLYMPIA 2016 "The end of the games" Presentazione del Progetto artistico, culturale e sportivo presso QuBi Gallery in Palazzo Valmarana Braga a Vicenza. L'incontro tra artisti, sportivi e operatori del settore audio visivo e della comunicazione, conferma che la sinergia tra musica e sport è un ottimo collante tra diverse generazioni e riesce ad aggregare cittadini da ogni parte del mondo, senza barriere e pregiudizi, un ponte tra civiltà e culture diverse. Oltre a Sport Nazionale che vede centinaia di migliaia di tesserati in tutta la penisola, sono stati coinvolti artisti provenienti da Inghilterra, Svezia, Svizzera, Grecia, Bulgaria, Messico, Brasile e ovviamente Italia. Un plauso ad Artisti No Limits per l'iniziativa e l'augurio di Best Magazine che questo progetto abbia presto un seguito con altri temi sociali! www.olympiamusica.eu

www.beststar.it

104


105

www.beststar.it


Star E P

E

VENTI

vento straordinario in Arena a Verona che ha visto tornare sulle scene per una reunion, una delle più influenti band della musica elettronica.

ionieri già nei primi anni 70 di una certa musica sperimentale, i tedeschi Kraftwerk hanno influenzato sicuramente tutta la generazione successiva della musica elettronica, grazie ad opere artistiche come “ Autobahn” e “ Radio-Activity”.

I

l concerto di Verona ha avuto una spettacolare scenografia e video che visti in 3D si sono rivelati straordinari, la musica ipnotica e ambient resa immortale ha lasciato tutta l’audience di fan esterrefatti e soddisfatti. LINK: www.eventiverona.it

www.beststar.it

106


Kraftwerk

107

www.beststar.it


www.beststar.it

108


Kraftwerk

109

www.beststar.it


Star EVENTI HOME

di Dragomilov

Festival

a

Treviso

E così all’ora prestabilita ci troviamo all’appuntamento per prelevare gli accrediti stampa e photo che si trovano presso la reception di un Hotel appena fuori Treviso, da subito io e Remi Real Rock ci rendiamo conto della qualità, dell’attenzione che lo staff dell’HOME FESTIVAL sta mettendo in action per questo evento. Dopo diverse edizioni i ragazzi stanno facendo le cose in grande stile, gestire un evento così complesso e impegnativo dal punto di vista organizzativo è impresa titanica, ma loro ce la faranno. Oggi è il secondo giorno ufficiale e vedremo band del calibro dei Prodigy, il Teatro degli Orrori, gli Alborosie. L’atmosfera che ci aspetta è simile per certi versi ad un immenso rave party, visto anche il genere musicale prevalente, con una folla multicolorata e desiderosa di divertirsi! Il concerto de Il teatro degli Orrori è bello tosto, il sound alternative è quello che li ha contraddistinti fino ad ora, con un Capovilla ispirato e in palla che aizza il pubblico e riscuote consensi!!

www.beststar.it

110


HOME FESTIVAL

La musica invade ogni angolo dell'area del festival, ci sono ben 11 palchi, insomma un turbine vorticoso di suoni e rumori. Al Circus, un tendone da circo posizionato nelle vicinanze del main stage, c'è la tribute band dei Ramones, quei Wardogs che conosciamo bene, che stanno devastando l'audience con una performance al calor bianco! Poco distante suonano i DubFx che propongono un suono moderno shackerato tra reggae e hip hop, e ancora gli Alborosie con il loro alquanto ritmato reggae old style. Non c'è pausa i Rumatera, spaccano nel tendone vicino e il pubblico punkettaro è caloroso e non lesina il pogo! Poi arriva l'uragano sonoro dei Prodigy che sullo stage principale davanti ad oltre 15mila fan esagitati riversa loro un’onda sonora letale e quanto mai apocalittica, in un secondo mi ritrovo ad almeno 10 metri da dove ero posizionato, sollevato di peso, sospinto, catturato e rapito dall'ondeggiamento fisico di un pubblico ipnotizzato e soggiogato al volere di questi pazzoidi. Uno show altamente corrosivo, coinvolgente che ha sconvolto per potenza ed energia, milioni di watt riversati senza pietà. Coloro che amano i Prodigy si sono divertiti sicuramente ricevendo la loro dose di insana follia, ma poi oggi, di questi tempi, ce nè proprio bisogno? http://www.homefestival.eu/it/

111

www.beststar.it


Star EVENTI

www.beststar.it

112


HOME FESTIVAL

113

www.beststar.it


Tutti i venerdì di ottobre il Walles Burger Soave Viale del Commercio 3, Soave ospiterà per il contest “WALLE’s Musica in Action” per la selezione gruppi musicali 114


115


Tribute Action

le migliori tribute band nel tuo locale, nel tuo evento

per info: http://tributeaction.nlz.it/ 116


Raggiungi Milioni di Utenti

Con noi raggiungi milioni di potenziali clienti! Clicca e scopri quanto è semplice aumentare il Tuo Business oppure scrivi a: bmbestmagazine@gmail.com 117

BEST MAGAZINE


BEST MAGAZINE SOCIAL

“SEGUI IL NOSTRO BLOG CON CONTENUTI ESCLUSIVI FOTO E NEWS SEMPRE IN AGGIORNAMENTO”

f a g t b d BEST MAGAZINE

118


AMICI DEI BAMBINI Il diritto di essere figlio AI.BI. è un'organizzazione non governativa costituita da un movimento di famiglie adottive e affidatarie. Dal 1986 Ai.Bi. lotta ogni giorno al fianco dei milioni di bambini relegati negli orfanotrofi di tutto il mondo per combattere l’emergenza abbandono. La missione dell'associazione è tentare di dare ad ogni bambino abbandonato una famiglia, per garantire il suo diritto di essere figlio. L’abbandono minorile è la quarta emergenza umanitaria del XXI secolo: di fame si muore e si vede di malattia si muore e si vede in guerra si muore e si vede Di abbandono si muore dentro e non si vede.

Amici dei Bambini lotta ogni giorno per combattere l’emergenza abbandono. link: DONA ORA!! Contatti web: http://www.aibi.it/ Contatti: Ai.Bi. Amici dei Bambini Via Marignano 18 - 20098 Mezzano di San Giuliano Milanese (Milano)

EMERGENZA SIRIA Fai la tua donazione: SOSTIENI! 119


Esclusiva

by Dragomilov

ESCLUSIVA: INTERVISTA A PAOLA MELANIA SIMONETTO Abbiamo avuto il piacere di intervistare Paola Melania Simonetto titolare dei brand “Mix and Match style” e “Femme Fatale Glamour”, conosciuta negli States per aver diretto e prodotto molti programmi televisivi e poi per il ruolo di vice presidente di Musique Plus, l’emittente musicale canadese di lingua francese. Una serie di domande per conoscerla meglio e per capire cosa vuole fare oggi, dopo le esperienze nel mondo dell’intrattenimento televisivo e discografico: Ciao Paola, abbiamo visto la tua splendida collezione di vestiti dedicati alle grandi star di Hollywood, come ti è venuta questa idea? Quando ero piccola, una bambina, non vedevo l’ora che la mia mamma ricevesse la sua rivista “Grand Hotel”, uno delle pochissime riviste che si potevano trovare a Montreal ad essere importate dall’Italia in quel momento. C’era una “foto storia d’amore” il classico fotoromanzo italiano (per noi una sorta di soap opera in TV oggi) e le prime 20 pagine o giù di lì prima del romanzo erano dedicate a celebrità e storie del momento. Sono sempre stata affascinata dalla bellezza e dallo stile di alcune stelle del cinema, soprattutto italiane.

BEST MAGAZINE

120


Paola Melania Simonetto

121


BM Intervista MUSICA FOLLIA Con le fotografie mi sono fatta un album dei miei artisti preferiti e i loro abiti. Penso che ho ancora questo album da qualche parte. Ho distrutto letteralmente la rivista di mia madre tagliando tutte le foto per il mio album, ma poi lei mi ha costretto ad aspettare fino a quando non aveva letto tutto! Ricordo le immagini di Sophia Loren, Brigitte Bardot, Jackie (Kennedy) Onassis e della Principessa Grace di Monaco, tra gli altri. C'erano altre celebrità, molte europee naturalmente perché la rivista proveniva dall'Italia. Pensate che ho imparato a scrivere in italiano leggendo le storie da "Grand Hotel". Mia madre è nata in Italia ma ha anche lavorato in Svizzera e nei miei ricordi ho sempre ammirato molto il suo stile di abbigliamento. Pertanto in tenera età sono stata abituata ad apprezzare la bellezza, la classe e l'eleganza di quei decenni attraverso le immagini di mia mamma o delle celebrità che facevano parte della mia fantasia. Non ho mai capito perché mia madre non ha tenuto tutti i suoi abiti di quando era giovane. Lei ha un senso particolare e gusto per la moda, così come tutte le donne di quegli anni. Più tardi lei mi ha incoraggiato ad andare a studiare arte e così tutti i miei maestri, sia quelli della scuola elementare e delle medie, vedendo i miei disegni rimanevano colpiti da quel talento naturale. Mi piaceva disegnare gli abiti belli, quelli da sera, ispirati dalle foto e pure i volti di alcune

BEST MAGAZINE

star del cinema, avevo solo 8 o 9 anni. Quando è giunto il momento di andare al college, per non deludere mia mamma ho studiato economia aziendale e accantonato quella parte creativa di me per un po' di tempo. Altra mia passione era ed è la musica (con la mia esperienza nel music business potrei scrivere un libro) così quando ho avuto l'opportunità di lavorare per MusiquePlus, il più importante canale televisivo canadese, in lingua francese, dedicato ai video musicali, ho trovato l'occasione perfetta per soddisfare la mia passione per la musica e utilizzare le capacità gestionali e professionali. Questa mia formazione e capacità nel business nel corso degli anni mi ha permesso di ottenere molte promozioni fino a raggiungere il ruolo prestigioso di Vice Presidente del network televisivo. Con l'avvento di YouTube nel 2006 mi resi conto però di quanto il nostro commercio in televisione iniziasse a soffrire. La Televisione stava perdendo il potere di attrarre gli spettatori e di conseguenza i finanziatori e sponsor. Con lo streaming e il download abbiamo assistito al declino di quella leadership acquisita negli anni. Lo stesso è successo ad emittenti televisive come MTV e società come VH1, così come per le case discografiche. Dopo grandi esperienze e soddisfazioni professionali, mi sono vista costretta a ridisegnare il mio futuro.

122


Paola MMUSICA elania Simonetto FOLLIA

123

BEST MAGAZINE


BM Intervista

BEST MAGAZINE

124


Paola Melania Simonetto Altra mia grande passione è ovviamente la moda, così ho capito che era necessario lanciarsi in qualcosa di diverso e unico per creare un marchio moderno, con prodotti originali e particolari, dove l’eleganza e la praticità siano le peculiarità principali. L’innovazione tecnologica è da sfruttare ed ecco che l’e-commerce è un’opportunità poco rischiosa dal punto di vista economico semplice e diretta. Un sito dove oltre agli abiti si possano trovare le giuste abbinazioni degli accessori glamour. L’illuminazione arriva quando un giorno dovendo partecipare ad un evento molto speciale avevo bisogno di trovare una sottoveste e degli accessori da abbinare ad un abito, ebbene ho girato tutte le boutique di Montreal fino a spendere delle cifre incredibili per non rimanere poi per nulla soddisfatta. Dopo questa e altre esperienze simili, l’idea di un mio brand cominciava a farsi spazio nella mia mente, una produzione che avesse come appeal delle collezioni dedicate ai classici della bellezza e del glamour, magari delle dive del passato che tanto mi hanno affascinato, quello stile di eleganza per me intramontabile. Così il “Mix and Match style, Virtual Shopping “ ha iniziato con quella prospettiva lanciando il look indimenticabile degli anni ‘40 e ‘50 come prima scelta. La nostra prima collezione, “Femme Fatale Glamour”, è pronta. Io e la mia socia Guylen Fortin siamo solo agli inizi, molte altre collezioni arriveranno, amiamo anche e soprattutto i primi anni ‘60.

125

BEST MAGAZINE


BM Intervista Cosa ci puoi raccontare riguardo la tua esperienza nel mondo della televisione con musique plus?

con grandi artisticome il geniale David Bowie (per ben due volte), REM, Radiohead, Coldplay, Janet Jackson, The Foo Fighters, Greenday, Lenny Kravitz e tanti altri ancora. Le mie pagine di Facebook sono piene di loro foto. Ho così tanti grandi ricordi e situazioni particolari dietro le quinte che ogni tanto condivido con i miei amici in occasioni speciali e cene. Mi ricordo anche tutte le piccole cose che hanno reso il mio lavoro speciale. Naturalmente non è da sottovalutare la responsabilità che avevo, tutto doveva funzionare perfettamente, e per fare che ciò avvenisse si doveva lavorare a stretto contatto con i manager, artisti e case discografiche, per settimane intere. Ho una collezione di lettere incredibile e memorabilia da collezionismo inviatami da loro, dalle star, e ho anche, spesso, ricevuti fiori come segno di apprezzamento per quello che era diventato evento memorabile per molte band. Michael Stype dei REM ha deciso per farmi piacere di eseguire 8 canzoni extra, uno delle quali non suonava da anni. Alcuni dei membri del suo staff sono rimasti increduli e alcuni avevano anche le lacrime per la commozione.

Per me è stato come un sogno che si avvera. La prima cosa che ho comprato con i soldi che avevo risparmiato era un giradischi. Il primo 45 che ho comprato era quello di Simon e Garfunkel. Quindi la mia curiosità mi ha porato ad ascoltare tutte le grandi band degli anni 60 e 70, se ci penso e tutto molto nostalgico. La discoteca non mi ha mai attratto. Pensa che quando ero una studente, appena ho scoperto che nel nostro college avevamo una stazione radio mi sono cimentata come DJ , momenti di purodivertimento. Mi piaceva ascoltare qualsiasi cosa, dai Queen, i miei preferiti da adolescente, i Beatles, gli Stones, i Pink Floyd, Jimi Hendrix, The Doors, ma anche gruppi come REO Speedwagon, Asia, Boston, Iron Maiden, Black Sabbath, Deep Purple, Eagles... Mirko, avresti dovuto vedere la mia collezione di dischi. Poi ho lavorato per MusiquePlus per quasi 22 anni. Direi che il mio periodo preferito è stato quando ero un produttore. Un produttore responsabile per tutte le sfaccettature di una produzione televisiva. Nel mio caso sono stato abbastanza fortunata per l'incarico di seguire tutti gli eventi di musica dal vivo. Che significa che ho fatto tutto dalla contrattazione con l'artista, curando tutti i particolari delle prestazioni con la loro gestione, anche le decisioni su arredamento, tasse, illuminazione, intervista domande e altro ancora con il mio team.Oh ya e rispettando il budget a disposizione. Sono stata molto fortunata di aver lavorato

BEST MAGAZINE

126


Paola Melania Simonetto Ho avuto un grande staff che mi ha aiutato a selezionare il pubblico in studio, tutto ciò, per fare in modo che il programma avesse il massimo a livello ambientale di audience, giusta carica emozionale per gli artisti. A David Bowie è piaciuta molto la sua performance così tanto che il suo management ha chiesto la registrazione per farla trasmettere in alcuni paesi in Europa . “Naturalmente a Mr. Bowie, è concesso qualsiasi cosa lui desideri”. Potrei raccontare centinaia di storie e forse un giorno scriverò un blog o qualcosa del genere.Il mio lavoro prevedeva anche di ascoltare tutti i promo e gli advance CD, prima della loro effettiva pubblicazione, ne ho ricevuti a centinaia. Più tardi come un VicePresidente della emittente è stato fantastico decidere

127

su cosa produrre, acquistare, creare e mandare in onda.Mi sento molto privilegiata e grato per l'esperienza fatta a Musique Plus. Quali sono gli artisti piu' straordinari con i quali hai collaborato nelle tue produzioni? Devo dire David Bowie, Radiohead, 30 Seconds to Mars, REM e sicuramente Coldplay, una band che la quale ho avuto la fortuna di lavorare diverse volte. Poi ascoltare di Jon Bon Jovi e Aldo Nova improvvisare su Blaze of Glory, una registrazione inedita e mai pubblicata e Aldo che canta "New Day Has Come" solo con il pianoforte, brano che ha scritto per Celine Dion...e tanti altri...

BEST MAGAZINE


BM EVENTI MUSICA FOLLIA

Alessandra Amoroso BELLA e Brava La giovane artista salentina, ieri sera alla Kione Arena di Padova, ha regalato al proprio pubblico di fans, per questa ultima tappa del "Vivere a colori Tour", una performance altamente coinvolgente e carica di emozionalitĂ . Alessandra incarna la bellezza italiana dallo sguardo magnetico e gli occhi verdi intensi, possiede anche grande talento, si muove sul palco come una star navigata e sa sprigionare una voce molto bella, potente e carismatica, paragonabile in alcune sfumature alla piĂš grintosa Anastacia e nella verve interpretativa alla indimenticabile Raffaella CarrĂ ! Insomma un grande successo e un pubblico da sold out! Un plauso a tutto lo staff organizzativo e sopratutto a Zed Live, impeccabile come sempre!

BEST MAGAZINE

128


MUSICAAmoroso FOLLIA Alessandra

129

BEST MAGAZINE


MUSICA D+ innovazione e sviluppo, una forza propulsiva che guarda al futuro Un laboratorio di risorse creative e strategie di ricerca, soluzioni innovative e obbiettivi, per ovviare alle richieste di un mondo, come quello della Musica e Intrattenimento, in costante evoluzione. MUSICA D+ ha come mission la Qualità, il Servizio, l’Esperienza e l’Affidabilità, oltre un centinaio di partner si affidano soddisfatti a MUSICA D+

MUSICA D+ è "Open minded" alle nuove idee e possiede competenza e know- how tecnico e artistico.   Ecco alcuni dei servizi di MUSICA D+  

D+ Preventivi gratuiti per la duplicazione su supporti multimediali, CD, DVD, VINILE, USB, Biglietti da visita multimediali, D+ Se cercate il vostro Recording Studio ideale per registrare con le nuove tecnologie oppure in analogico,   D+ Se avete necessità di un Impianto e strutture audio e luci per il vostro LIVE SHOW,   D+ Se volete divulgare la vostra musica nel mondo attraverso la promozione di un ufficio stampa competente e aggressivo,   D+ Se cercate delle idee, spunti oppure la competenza professionale di un graphic designer, e/o fotografi e/o illustratori,   D+ Se cercate una realtà che stampa volantini e manifesti, realizzi striscioni e banner in pvc,   D+ Se volete suonare ed esibirvi in totale liberta' senza problemi con la burocrazia e far parte della nostra associazione culturale e ricreativa.

MUSICA D+ trova la giusta soluzione ad ogni vostra esigenza! scrivi a : booking.anl[@]gmail.com 130


131 131


Vuoi partecipare alla nuova stagione di EM Rock Room? Chiama ora il 3488732547

132


BEST MAGAZINE

Promuovi con noi I tuoi Eventi Contatta per info: bookinganl@gmail.com

133


CASTING per VIDEO

Mode No Limits annuncia ufficialmente la collaborazione con DeFox Records, Booking ANL e Dvlgator Bureau Video Platform, che rilasceranno sul mercato i video clips musicali di due grandi artisti. Mode No Limits curerà il casting per scegliere le modelle che appariranno nei video e proporrà la location dove verranno svolte le riprese. I videos saranno promossi dal prestigioso international press promotion DvlGator Bureau che vanta una piattaforma video tra le più visitate con canali Youtube, Vimeo, Beat100, EuroMusicaTv. Il loro canale Vube ha totalizzato in pochi mesi oltre il milione di visualizzazioni! Per info ed iscrizione CLICCA QUI! *consigliato da BM

134


BM STAFF

BEST MUSIC è un contenitore di informazioni libere da qualsivoglia imposizione politica o finalità di lucro, non contiene materiale offensivo,incluse espressioni diffamatorie, di fanatismo, razzismo, che possano causare pregiudizio a terzi, violazione dei diritti d’autore, pirateria musicale. BEST MUSIC promuove le libere espressioni artistiche, sociali e culturali e sviluppa attività di arricchimento della rete web con contenuti unici ed originali. BEST MUSIC non è responsabile delle conseguenze civili e penali derivanti da eventuali errori presenti all’interno della fanzine digitale, né di perdite economiche o di altri danni indiretti o diretti che possono derivare da tali errori. BEST MUSIC non deve essere considerato esente da imprecisioni, né necessariamente adatto allo scopo che si desidera raggiungere quando lo si utilizza. BEST MUSIC non è collegato ai prodotti, servizi e ai siti recensiti ne è responsabile dei contenuti. Non è responsabile delle conseguenze di eventuali errori presenti all’interno del magazine digitale, né di perdite economiche o di altri danni indiretti che possono derivare da tali errori. INFO adempimenti previsti dalla legge 7 Marzo 2001 n°62 : “Tutte le pagine e il materiale contenute nella fanzine digitale non costituisce testata giornalistica, non ha, comunque, carattere periodico ed è postato a mezzo upload nel web secondo la disponibilità e la reperibilità dei materiali e informazioni. Pertanto non può essere considerato in alcun modo un prodotto editoriale ai sensi della L. n. 62 del 7/3/2001.”Ai sensi dell’art. 2 della legge 8 febbraio 1948 n. 47, che regola le “Indicazioni obbligatorie sugli stampati”, seguono i dati relativi a: luogo e anno della pubblicazione (trattandosi di pubblicazione elettronica indichiamo il luogo dal quale le informazioni e i contenuti vengono “caricate” sul server ove si trova il sito web), nome o ragione sociale e domicilio dello stampatore (trattandosi di pubblicazione elettronica indichiamo il fornitore di hosting) e dell’editore (trattandosi di pubblicazione elettronica indichiamo colui che cura la pubblicazione e l’autore del sito web), il proprietario del sito web e dei suoi contenuti. Luogo di Pubblicazione: Sede Associazione Artisti No Limits,via Einaudi 21,36045 Lonigo(Vicenza) Anno di Pubblicazione: Inizio pubblicazione anno 2013

*Alcune pagine promo/pubblicitarie compaiono su "BEST MUSIC" in quanto selezionate dalla autorevole redazione di GOLDEN SITE (http://goldensite.nlz.it), associazione che promuove, valorizza e diffonde la creatività e lo stile italiano nel web, al fine di riconoscere coloro che riescono ad esaltare il senso estetico, il design, la creatività, il linguaggio, la promozione artistica, la cultura del nostro paese nella rete internet.

Fornitore di Hosting (stampatore): Issuu, Inc. 261 Hamilton Ave, 2nd floor, Palo Alto, CA 94301 http://issuu.com Curatore della pubblicazione (editore): Associazione Artisti No Limits,via Einaudi 21,36045 Lonigo(Vicenza) Autore della Fanzine digitale (autore): Denis Prandin e Mirco Galliazzo associati Artisti No Limits BMredazione[@]gmail.com Proprietario della fanzine digitale e dei contenuti : Associazione Artisti No Limits,via Einaudi 21,36045 Lonigo(Vicenza) E-mail : artistinolimits[@]nlz.it

- Creative Director : Mirco Galliazzo Denis J Axl Denis Prandin - Art Director : Mirco Galliazzo Denis J Axl Denis Prandin - Graphics designer : Mirco Galliazzo Denis J Axl

BM BESTMAGAZINE

- E-Writers : Mirco Galliazzo Denis J Axl Mellistrange Chiara Rose Chiara Musino Denis Prandin

- Arte figurativa : Mirco Galliazzo Denis J Axl RRR Remi

- Bloggers & non Blogger : Mirco Galliazzo Denis J Axl Mellistrange, Karima, Ivan Dragomilov

135

- Supporto : artistinolimits.it dvlgator.it phdenisjaxl.eu


BEST MUSIC

EVENTI MUSICA RECENSIONI

VIVIAMO LA MUSICA

BM

ARTICOLI GOSSIP NEWS

Profile for Best Star

BEST MUSIC  

BEST MUSIC Numero Extra di Best Magazine - Best Star I migliori EVENTI del 2016 Omaggio a Starman BOWIE La Musica Follia Morgan e l'irriver...

BEST MUSIC  

BEST MUSIC Numero Extra di Best Magazine - Best Star I migliori EVENTI del 2016 Omaggio a Starman BOWIE La Musica Follia Morgan e l'irriver...

Profile for beststar
Advertisement