Page 1

a r a se p Imngle l’i un in

e s e m


ida ap r e on i z za riz o em im d e ich n c vo Te Sal o tte Ma

a r a se p Imngle l’i un in

e s e m


Impara l’inglese in un mese Testi: Matteo Salvo (matteo.salvo@mindperformance.it - www.mindperformance.it) Illustrazioni: Barnaba Orrù (disegnatore), Gaetano Sabella (coloratore disegni), Mauro Gerbaudo e Cecilia Vizzini (disegnatori mappe) Revisione testi: LiberLab - Servizi editoriali – Savigliano (CN) Realizzazione: gi.mac – Savigliano (CN) © Edizioni Gribaudo Regione Domini, S.S. 30 km 40 15010 Terzo (AL) tel. 0144 594374 fax 0144 594288 e-mail: info@gribaudo.it

Coordinamento editoriale: Franco Busti, Paola Morelli Segreteria di redazione: Anna Gribaudo Stampa: Arti Grafiche Dial - Mondovì (CN) Prima edizione: 2007 [XI (E)] 88-7906-449-1 Tutti i diritti sono riservati, in Italia e all’Estero, per tutti i Paesi. Nessuna parte di questo libro può essere riprodotta, memorizzata o trasmessa con qualsiasi mezzo e in qualsiasi forma (fotomeccanica, fotocopia, elettronica, chimica, su disco o altro, compresi cinema, radio, televisione) senza autorizzazione scritta da parte dell’Editore. In ogni caso di riproduzione abusiva si procederà d’ufficio a norma di legge. Ogni riferimento a persone, cose o aziende ha l’unica finalità di aiutare il lettore nella memorizzazione e non di ledere l’immagine della persona, cosa o azienda in questione.


Impara l’inglese in un mese

380 376 362

346 330

324 306

278

260

240

226


Sommario

9 12 78 86

94

112 134

140

152

168 190

208 220


Introduzione Immagina di fare un brindisi dove spaccando il tuo bicchiere sul MENTO di una persona esclami CIN cin, di colpirlo in un OCCHIO e sentirlo urlare AHI! e poi di tagliargli un BRACCIO e sostituirglielo con un’ARMA….

Se ci sei riuscito allora abbi la consapevolezza che quello che hai in mano non è un libro giallo ma un libro che ti insegnerà, con la stessa facilità con la quale hai imparato che in inglese MENTO si dice CHIN, OCCHIO EYE e BRACCIO ARM, tutto quello che ti serve per parlarlo fluentemente. Molte volte quello che resta dall’inglese che si è studiato per anni a scuola o durante lunghi corsi serali è “the cat is on the table” ma se il gatto decidesse di scendere molti inizierebbero ad avere problemi! Scrivo questo libro con un’unica motivazione: sento dentro un qualcosa più forte di me, qualcosa di magico e profondo che mi ha detto di farlo. Questa sensazione mi ha portato a creare ciò che stai leggendo. Penso che molte persone abbiano il desiderio di imparare l’inglese, ma il metodo accademico al quale siamo abituati rende l’apprendimento della lingua un percorso lungo e inefficace. Tante volte poi il metodo è ripetitivo e schematico e questo anziché rendere lo studio piacevole e avvicente lo rende noioso e poco dinamico. Eppure conoscere l’inglese, a livello di curriculum, in molti settori è molto più importante che sapere bene la preistoria o come funzionano le scale logaritmiche o gli integrali. Il libro ti accompagnerà per mano e velocemente verso il tuo obiettivo. Si parte da una conoscenza dell’inglese praticamente nulla e si arriva al punto in cui sarai in grado di comunicare tranquillamente in qualsiasi situazione. Una volta raggiunto quel livello avrai la possibilità di affinare sempre di più la lingua semplicemente interagendo meglio con persone di madrelingua o ascoltando e capendo testi di canzoni o film in inglese. Per raggiungerlo faremo diversi esercizi che sono utilissimi e che danno risultati sorprendenti anche se all’inizio si può provare la falsa sensazione che non stiamo apprendendo nulla. Per trasferire questo concetto con un esempio sportivo è come immaginare di imparare a correre bene e a fare tanto stretching per poi fare il salto con l’asta. All’inizio se uno pensasse di affrontare subito il gesto finale che si effettua con l’asta risulterebbe tutto più impegnativo in quanto non si avrebbe la scioltezza e l’elasticità nel movimento oltre alla velocità giusta per poter effettuare il salto. I capitoli del libro non sono strutturati in ordine di difficoltà bensì in ordine di funzionalità e ciascuno presenta in fondo degli esercizi che desidererai fare proprio perché ti daranno la consape9


Impara l’inglese in un mese

volezza di quanto stai imparando. Alcune frasi all’interno di questi, come ad esempio “l’asino è felice ed è sull’aereo”, sembreranno non avere alcun senso logico ma in realtà sono fatte apposta per due motivi: il primo è quello di consolidare tutti i verbi, gli aggettivi, i sostantivi e le nozioni apprese fino a quel punto, il secondo è quello di usare la parte destra del cervello attraverso l’uso di immagini creative. Sappi che è proprio la pratica a darti il miglior risultato. In inglese questo sistema di apprendimento viene chiamato “learning by doing” ovvero “imparare attraverso il fare”. L’ultimo esercizio di ogni tappa ti dirà quali contenuti ripassare e con quali intervalli di tempo per memorizzare le informazioni sul lungo termine. Inoltre troverai una parte “Fai in modo che il mondo ti parli in inglese” che ti darà una serie di suggerimenti utili per fare in modo che la mente si sintonizzi sempre meglio sulla lingua. Sii però consapevole del fatto che aver comprato questo libro non ti garantisce di imparare l’inglese. Molte volte le persone si iscrivono a un corso e il fatto di pagarlo li tranquillizza come se quella fosse la condizione necessaria e sufficiente per ottenere il risultato. Non è così. Quello che è necessario è il desiderio di imparare l’inglese. Non c’è modo migliore per imparare qualcosa che avere una forte motivazione, uno scopo superiore e fare qualcosa che diverta. Ad esempio, alcuni appassionati di musica imparano di più leggendo e “scoprendo” i testi delle canzoni che piacciono loro piuttosto che grazie a noiose ore di lezione a scuola. Il modo migliore è tuffarsi nella mentalità e nella lingua. Molti studenti ogni anno trascorrono il solito periodo di vacanze studio che molte volte si riducono a vacanze in quanto si dorme 3 ore a notte, a lezione si recupera il sonno perso e finito l’orario di lezione ci si va a divertire con gli amici connazionali in giro per la città. Gli unici che imparano veramente qualcosa sono quelli più intraprendenti che si lanciano verso nuove conquiste sentimentali e che hanno una motivazione esagerata nell’imparare la lingua per poter parlare ore con la loro nuova fiamma. Quando c’è il divertimento e la motivazione tutto diventa un gioco entusiasmante e le cose avvengono facilmente. Ovviamente le emozioni che proviamo sono il propulsore che sta alla base di ogni nostra azione. Più l’emozione che proviamo è forte e nobile più tutto diventa facile. È diverso voler imparare l’inglese per conversare con le persone con le quali stiamo bene rispetto a doverlo imparare perché il titolare dell’azienda presso la quale lavoriamo ci ha imposto di impararlo. Per questo è molto importante inserire l’apprendimento della lingua all’interno di ciò che più ti appassiona. Se ti piace la musica di un certo genere allora potrai iniziare ad ascoltarla in inglese traducendo i testi delle canzoni e soprattutto CANTANDOLI! Ti ricordi l’espressione “learning by doing”? Se è “doing” e non “listening” non è per caso. Se ti piace il cinema puoi iniziare a guardare dei film del tuo genere preferito con l’audio e i sottotitoli in inglese. Meglio ancora se li hai già visti in italiano in modo da conoscerne bene la trama, i dialoghi e i contenuti. Tutto questo ti permetterà di entrare mentalmente nella lingua, assimilare le pronunce delle parole ed iniziare a comprendere gli accenti e la musicalità. Se ti piace leggere, leggi in inglese i libri che hai già letto in italiano. Se ti piace lo sport leggi riviste del tuo sport preferito in inglese. Ti renderai conto di come sia facile imparare. Grazie alla tua passione, alla tua competenza in quel campo specifico e alle immagini ti renderai conto di capire a grandi linee il 10


Introduzione

contenuto e imparerai parole nuove del settore e inconsciamente imparerai anche come si costruiscono le frasi, dove vanno posizionati gli aggettivi, i verbi e ogni elemento che vi compare. Alla fine, quando saprai parlare in modo corretto, se ti dovessero chiedere: “ma perché hai messo la preposizione proprio lì?” non saprai dare la risposta logica spiegando che c’è una regola ma semplicemente dirai che ti è venuto spontaneo posizionarla lì. Infatti questo libro non vuole sostituire una grammatica ma vuole essere un aiuto per imparare a parlare l’inglese. Anzi mi sento di dirti che affiancarlo a un buon testo di grammatica e a un buon dizionario (possibilmente con un CD- ROM con tutti i vocaboli e la possibilità di ascoltarne la pronuncia) può darti grandi vantaggi in questo percorso. In un certo istante ti renderai conto che tutto quello che hai fatto ti darà risultato all’improvviso e molto velocemente. È un po’ come succede in natura. Il contadino ad esempio sa bene che lavorerà diversi mesi per preparare il terreno, concimare e seminare ma poi la cosa magica è che il raccolto avviene tutto in poco tempo. Andiamo a scoprire come accadrà tutto questo. All’inizio partiremo con le basi, e poi via via andremo ad aggiungere sempre più nozioni contestualizzandole in modo specifico. Memorizzerai tutto ciò che ti potrà essere d’aiuto in diverse circostanze come in viaggio, al ristorante, negli uffici pubblici e così via. L’obiettivo è quello di essere efficaci quindi andremo dritti al risultato. Prima però voglio farti una domanda. Ti piace viaggiare? E giocare? Se la risposta è sì sappi che è quello che stai per fare. Infatti il libro non sarà nient’altro che un viaggio di un avventuriero/cavaliere/esploratore di cui adesso non sappiamo ancora nulla se non che sarà nostro compagno e ci aiuterà in tutto il percorso. Durante il viaggio riceverai degli indizi che ti potranno aiutare a scoprire chi si cela dietro la sua corazza, se è un uomo o una donna, quanti anni ha e come si chiama. Nel frattempo puoi decidere di dargli il nome che più ti piace in attesa di scoprire la sua vera identità. Il suo obiettivo è quello di aiutarti a conquistare l’inglese che è rappresentato dalla Gran Bretagna. Si prenderà il tempo che gli serve per percorrere ogni tappa sapendo che la cosa meravigliosa non è solo raggiungere l’obiettivo ma anche godersi il viaggio. Gli piace visitare i posti nuovi e prendersi il meritato riposo. Sa che ha bisogno di costanza, entusiasmo e determinazione per raggiungere il suo obiettivo e che percorrendo una tappa al giorno può conquistare tutti i territori nell’arco di un mese riposandosi anche un giorno a settimana per ricaricare al meglio le batterie e facendo le cose che più gli piace fare per festeggiare i risultati straordinari che sta ottenendo. Alla fine di ogni tappa per poter considerare il territorio conquistato dovrà rispondere alle parole d’ordine che gli verranno fatte alla frontiera. Detto questo non mi resta che augurarti “una splendida avventura” o meglio “ENJOY YOUR JOURNEY”! 11


Impara l’inglese in un mese

TAPPA 1

12


Tappa 1

Obiettivo: • imparare il metodo • quantificare gli interessi

13


Impara l’inglese in un mese

torneremo a pensare con uno stile creativo tipico del bambino che è dentro ciascuno di noi. Non è un caso infatti che i bambini siano in assoluto le persone più veloci a imparare. Quando una famiglia fa una viaggio all’estero è sorprendente vedere come i figli dopo una settimana giochino tranquillamente con i coetanei mentre i genitori per ordinare qualcosa da mangiare al ristorante abbiano bisogno del dizionario con tutte le frasi preimpostate e la pronuncia figurata. Per memorizzare i vocaboli faremo sempre associazioni di immagini. La cosa importante è che queste non vengano fatte in modo casuale ma osservando una regola che chiamiamo P.A.V. (paradosso azione e vivido). Questa associazione deve essere fatta in modo paradossale, dinamico e vivido. Con PARADOSSALE intendo che esca da tutti gli schemi e da ogni logica. In questo modo sfruttiamo l’emozione che suscita l’immaginare una cosa del genere. A questo punto se dovessimo immaginare un elefante lo immagineremmo piccolo come un moscerino e se dovessimo pensare a un moscerino lo penseremmo gigantesco. Nell’associazione metteremo sempre l’AZIONE. La nostra mente ricorda molto meglio qualcosa in movimento piuttosto che qualcosa di statico. È il motivo per il quale sempre più pubblicità su internet hanno immagini dinamiche. In modo VIVIDO intendo che immagineremo le associazioni di immagini come se le stessimo vivendo in prima persona.

Gatto cat, gatto cat, gatto cat, gatto cat, gatto cat, gatto cat, gatto cat, gatto cat, gatto cat… Dimentica questo metodo se è quello che ti è stato detto di usare fino a adesso per memorizzare dei vocaboli, delle espressioni idiomatiche o delle regole. La tua mente ha delle potenzialità straordinarie e rifiuta di imparare attraverso la ripetizione proprio perché si sente sminuita. Ha la capacità di creare immagini, di costruire associazioni e di collegare le informazioni che già conosce con quelle che sta imparando. Ti è mai successo di leggere qualcosa, arrivare in fondo alla pagina e renderti conto che hai letto solo con gli occhi ma che la mente era da tutt’altra parte? Questo succede proprio perché la mente si annoia a subire le informazioni in modo passivo. In poche parole vuole sentirsi utile e aiutarti nell’apprendimento e se tu non le chiedi il suo aiuto si sentirà sprecata e rifiutata. Come ti sentiresti se ti facessero fare per due ore di fila una cosa banale e scontata come svitare e riavvitare il tappo di una bottiglia vuota? Probabilmente è la stessa sensazione che prova la mente quando le propiniamo qualcosa in modo passivo senza farla partecipare al gioco della scoperta della lingua. Quando studiamo con il metodo leggo e ripeto paradossalmente non stiamo sfruttando le aree cerebrali adibite alla memorizzazione a lungo termine, alla rielaborazione delle informazioni e alla visione d’insieme delle nozioni acquisite. Infatti leggendo e ripetendo stiamo facendo un qualcosa di ripetitivo e schematico. La parte del cervello che utilizziamo per fare questo è quella sinistra dove risiede la memoria ripetitiva e a breve termine. Siamo tutti d’accordo sul fatto che imparare una lingua e dimenticarla successivamente non serve a nulla. Per questo motivo il metodo che utilizzeremo da adesso in avanti si basa proprio sulle caratteristiche della nostra memoria a lungo termine. Andremo ad utilizzare la creatività, l’associazione di idee e creeremo associazioni di immagini talmente paradossali e creative che ricordarle sarà un divertimento. Per molti aspetti

PARA-DOSSO AZIONE VIVIdo

14


Tappa 1

Può essere molto utile e importante immaginare l’associazione con tutti i nostri 5 sensi in modo da rendere il ricordo ancora più forte. Facciamo un esempio in modo da rendere più comprensibile il tutto. Quando ci chiedono di immaginare qualcosa molte volte ci limitiamo a rappresentarne mentalmente un’immagine. Molto diverso è invece il vivere quell’immagine con i 5 sensi. Quest’ultimo modo di vivere le situazioni si chiama sinestesia ed è uno dei presupposti base per ricordare le informazioni a lungo termine. Pensa per esempio a un limone.

UDITO: immagina di farlo cadere, ascolta il suono e poi ascolta il rumore mentre ne tagli uno spicchio.

VISTA: osservalo bene nel dettaglio, cogline tutti gli aspetti, le dimensioni, il colore, la forma come se dopo dovessi disegnarlo.

OLFATTO: immagina di portarlo sotto la punta del naso e odorane il profumo.

GUSTO: infine immagina di addentarne uno spicchio e assaporarne il gusto.

TATTO: immagina di prenderlo in mano, di sentire la sensazione che ti trasmette, se è maturo e morbido o ancora acerbo e duro, senti la sensazione che ti trasferisce la scorza.

Vivere ogni cosa attraverso i 5 sensi imprime un ricordo molto forte nella nostra memoria proprio perché più la immaginiamo in modo vivido più è come se la stessimo vivendo nella realtà.

15


Impara l’inglese in un mese

Il fatto che la tua salivazione sia aumentata pensando di addentare il limone è proprio la prova del fatto che la mente ha difficoltà a distinguere un’esperienza realmente vissuta da una vividamente immaginata. Non trovi magico ciò che ti è appena successo? Hai semplicemente pensato qualcosa e il tuo corpo si è preparato a riceverla . Pensa al potere che ha la mente. È esattamente quello che succede nei sogni: sogniamo di essere inseguiti da qualcosa che ci spaventa e ci svegliamo con il batticuore. Il nostro corpo si comporta come se stesse affrontando realmente quella situazione. Proprio per questo abbi la consapevolezza che limitarti a leggere il libro non serve a nulla… è viverlo con i 5 sensi che ti farà ricordare l’inglese sul lungo termine. Alla luce di tutto questo vediamo come possiamo fare per memorizzare delle parole.

italiano

inglese

pronuncia

libro

book

BUK

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: un BUKo enorme P.A.V.: il mio LIBRO preferito ha un BUKo enorme nelle pagine e non posso leggerlo italiano

inglese

pronuncia

famiglia

family

FÈMILI

• Innanzitutto dobbiamo sempre sfruttare associazioni di immagini con P.A.V.: per prima cosa, quindi, prendiamo l’immagine per il vocabolo in italiano. Se il vocabolo è astratto ne costruiamo una. • Successivamente, prendiamo non la grafia, ma la pronuncia del vocabolo in lingua straniera.

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: l’esclamazione di una persona con accento meridionale che dice “FÈMMI LÌ”. P.A.V.: una bella FAMIGLIA di malviventi viene fermata dalla polizia con accento meridionale: “FÈMMI LÌ!”

• Costruiamo un’immagine per la pronuncia del vocabolo in lingua straniera. • Associamo le immagini con P.A.V., avendo sempre l’accortezza di partire dall’immagine del vocabolo nella nostra lingua madre. Questo perché molti vocaboli, i cosiddetti “falsi amici”, possono trarre in inganno, in quanto hanno un senso diverso da quello apparente in italiano. Per esempio, in inglese il vocabolo factory significa “fabbrica”e non “fattoria”che invece si dice farm; quindi, il rischio che correremmo se non partissimo sempre dall’immagine del vocabolo in italiano, è quello di dire che in inglese “fattoria” si dice fabric. Qui di seguito trovi diversi esempi svolti passaggio per passaggio in modo da rendere il meccanismo più chiaro e comprensibile.

italiano

inglese

pronuncia

maestro

teacher

TICIA(R)

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: un TIr con sopra un CIARlatano P.A.V.: il mio INSEGNANTE preferito entra in classe a bordo di un TIr con sopra un CIARlatano

16


Tappa 1

dei venditori di un’azienda a produrre l’80% del fatturato. E infine, se ci dedicassimo una giornata di divertimento, sarà circa un 20% di quella giornata a darci l’80% della felicità. Alla luce di questo è fondamentale focalizzarsi su quel 20% che è formato dalle priorità senza disperdere tempo ed energia su ciò che non è prioritario.

Facile, vero? Una volta capito il meccanismo non c’è più bisogno di fare tutti i passaggi ma sarà automatico creare direttamente un’associazione tra l’immagine del vocabolo in lingua madre e l’immagine della pronuncia del vocabolo in lingua straniera così come sarà per tutte le prossime memorizzazioni. All’inizio si può avere la sensazione che sia più laborioso e lungo che leggere e ripetere. Ti tranquillizzo subito. Questo è dovuto al fatto che non siamo abituati a ragionare in questo modo ma appena prenderemo un po’ più di dimestichezza con la creatività e con il metodo, imparare velocemente diventerà spontaneo e naturale. È esattamente come guidare la macchina. All’inizio si pensa a tutti i movimenti che dobbiamo fare, poco dopo possiamo parlare tranquillamente, ascoltare la musica o fare altro senza più concentrarci sui movimenti. Pensare che sia un metodo più laborioso e lungo è come se, la prima volta che abbiamo tentato di far partire la macchina per imparare a guidare, avessimo pensato: “ma a quest’ora a piedi avrei già fatto un chilometro”. È vero! Il fatto è che se vuoi fare della strada e viaggiare per il mondo quante possibilità in più hai dopo che hai imparato a guidare?

Una cosa che ho imparato in tutti questi anni di formazione è che alla fine quello che fa la differenza sono i risultati. Ci sono persone che trascorrono molto tempo sui libri e poi non riescono a mettere insieme una frase costituita da soggetto verbo e complemento. Sinceramente di queste persone apprezzo l’impegno ma senza risultati non si va da nessuna parte. Tante volte si conserva un metodo inefficace e si passano molte ore a studiare perché così si è conformi a quello che ci hanno sempre detto, ovvero che ci vuole tempo. A volte penso che molti continuino in quel modo o perché non si rendono veramente conto del valore del loro tempo o perché preferiscono giocare sul sicuro e non mettersi in discussione. Non fa riflettere il fatto che la maggior parte delle persone trattiene poco o nulla della grammatica e di tutte le nozioni acquisite a scuola mentre un bambino di sei anni, che ha passato i due terzi del suo tempo a dormire e il terzo rimanente a giocare, sappia parlare tranquillamente la lingua senza conoscere una nozione di grammatica, sapere cos’è un congiuntivo o un periodo ipotetico di secondo tipo? Proprio da queste considerazioni nasce il mio approccio diretto e orientato al risultato. Più che aggiungere nozioni e regole penso sia molto più importante toglierne. Focalizzarsi effettivamente su quel 20% di vocaboli e regole che ci danno l’80% della conoscenza della lingua. In inglese questo concetto viene espresso con le parole less is more ovvero tradotto concettualmente “meno dà più risultato”. Possiamo chiamarla terapia d’urto nell’apprendimento. È logico che per imparare in questo modo è necessario esporsi, correre dei rischi ma se il rischio che si corre è solo quello di fare

Al fine di apprendere in modo più efficace ci tengo a illustrare un concetto fondamentale per ottenere un ottimo risultato: è il concetto del 20/80. Questa regola dice che in ogni cosa che facciamo sono solo un 20% delle azioni svolte quelle che danno l’80% del risultato. Se ci rifletti infatti è solo il 20% dei vestiti che abbiamo nell’armadio quello che indossiamo l’80% delle volte; è il 20% delle persone presenti nella nostra mailing list a ricevere l’80 % delle e-mail che scriviamo ed è solo il 20 % 17


Impara l’inglese in un mese

remo a parlare in modo sempre più fluido, noteremo i progressi e questo ci motiverà ad andare avanti perché ci si rende conto che si è in grado di farsi capire. Questo non succederebbe minimamente se la professoressa ci dicesse: “ripeti 10 volte coniglio-rabbit”.

una gaffe vale decisamente la pena di correrlo. In questo modo si vince sempre. Immagina: è come un biglietto della lotteria particolare. Se ti dicessero che costa 5 € e che, se non vinci ti danno indietro 7 € e, se invece vinci, ti tieni la tua vincita, non troveresti assurdo non giocare? Qui succede esattamente la stessa cosa perché comunque vada vinci sempre, ovvero impari. All’inizio magari si fanno tanti errori ma sii contento perché ogni errore porta con sé una lezione e più grande è l’errore più stiamo imparando. L’unico modo per non sbagliare mai è non fare mai nulla, ma, dal momento che ti stai mettendo in gioco leggendo questo libro, questo è un discorso che non ti riguarda. Molti tendono a volere imparare a forza di leggere e ripetere. Alcuni poi che ne hanno la possibilità pagano una professoressa privata che gli spieghi tutta la grammatica alla perfezione, gli spieghi gli esercizi e gli parli in lingua per aiutarli ad assimilare la pronuncia. Ai miei corsi i miei allievi sanno che il mio sistema è l’opposto. Vuoi imparare l’inglese, se vuoi farti aiutare da una professoressa privata pagala affinché ti faccia parlare, ti ascolti e ti corregga gli errori. In questo modo la nostra mente inizierà a collegare tutte le informazioni che ha a disposizione e soprattutto anziché subirle è lei a cercarle. È diverso sentire la professoressa che ci spiega come si dice una determinata cosa rispetto a dirla noi stessi. Soprattutto quando non conosciamo un termine la nostra mente inizia a cercare tra tutte le risorse che ha per trovare dei sinonimi o un modo per trasferire quel concetto. In quell’istante ha desiderio di conoscere quella parola perché le serve e sta facendo un percorso molto impegnativo proprio perché le manca quel termine. Probabilmente se non sappiamo per esempio come si dice la parola “coniglio”inizieremo a fare un giro di parole e potremmo iniziare a dire: “è un animale, ha 4 gambe, è piccolo…” Nell’istante in cui ci facciamo capire e la professoressa ci dice per esempio che “coniglio” si dice rabbit, in quell’istante la nostra mente registrerà quell’informazione perché ne aveva bisogno. Non solo, avremo anche utilizzato altre parole e costruito frasi per arrivare a fare capire quello che volevamo dire. Riusci-

Dal momento che questo libro è rivolto a coloro che vogliono imparare a PARLARE l’inglese metteremo più enfasi sulla pronuncia piuttosto che sulla grafia. Questo perché per poter parlare la prima cosa è capire l’interlocutore, comunicare sarà una fase successiva e successiva ancora sarà lo scrivere. Per apprendere più velocemente non compariranno tutti quei simboli particolari che si trovano all’inizio di un qualsiasi dizionario inerenti alla fonetica come per esempio quelli riportati nell’immagine seguente che riguardano la pronuncia delle vocali.

VOCALI Ω i: u: 1 e v æ a: :a :ε

e

Solo per imparare quelli ci vuole diverso tempo ma soprattutto è difficile per chi non è del settore attribuire ad un simbolo grafico un suono. Sarebbe come per una persona che non ha mai studiato musica osservare un pentagramma. A lui quelle righe difficilmente evocano qualche suono. Cercherò di trasferirti la pronuncia corretta delle parole grazie alle conoscenze che già hai e ad esempi di parole conosciute. Per renderla più comprensibile la troverai scritta con le lettere tradizionali che più riproducono la pronuncia reale. Alcuni suoni che in italiano non esistono sono rappresentati da lettere particolari in modo da intuire immediatamente il suono più vicino. Per avere un’idea la lettera s nella parola rosa ha un suono che è diverso da quello nella parola gusto. Ogni volta che la s è sonora come in “rosa” la rappresenteremo con “S”. 18


Tappa 1

Qui sotto è riportato uno schema di come rappresenteremo in modo immediato i suoni che in italiano non esistono e che useremo per avvicinarci il più possibile al suono corretto.

• S per rappresentare la “S” come nella parola “rosa”; noi us AS • (R) per la “R” che non si sente quasi; noi siamo we are

UI A(R)

• “Ô” per rappresentare la “O” chiusa; vecchio old

ÔLD

• “CC” in finale di parola per il suono “C” dolce come nella parola “ciao”: pesca peach PIICC • “K” per il suono gutturale come in “casa” papero duck DAK • “GG” in finale di parola per la “G” dolce come in “giù”: arancia orange ORANGG • “GH” per la “G” dura come in “ghiro”: rana frog

F(R)OGH

• “SH” per indicare in finale di parola il suono “SC” come nella parola “sci”: autolavaggio car wash CA(R) UOSH • “T” per indicare il suono a metà tra una “T” e il suono “CI” (quasi il suono iniziale di uno starnuto): due two TU • “D” per indicare il suono a metà tra una “D” e il suono “CI” (quasi il suono iniziale di uno starnuto): asciutto/secco dry DRAI Ovviamente ciò che ti permetterà di rendere il tuo modo di esprimerti fluido e corretto sarà ascoltare la lingua e soprattutto parlarla. Per prima cosa dunque vediamo come gli inglesi pronunciano le singole lettere che compongono le parole. Sapendo questo in molti casi riusciremo anche a scrivere la parola correttamente proprio grazie alla conoscenza dei suoni delle singole lettere. Questo ci sarà utile anche per poter fare lo spelling ed essere compresi anche nella comunicazione telefonica.

Le parole che sono state scelte sono di uso molto comune in modo da familiarizzare sempre di più con la lingua. Nelle comunicazioni internazionali per ovvi motivi di comprensione e uniformità si usa l’alfabeto internazionale ovvero a come alpha, b come bravo, c come charlie... Penso che non abbia senso in questa fase memorizzare delle parole che potremmo utilizzare rarissimamente nel linguaggio comune. Per questo motivo useremo a come apple (“mela”), b come banana... 19


Impara l’inglese in un mese

Lettera

Pronuncia

Esempio

Pronuncia esempio

a b c d e f g h i

EI BI SI DI I ÈF GI EICC AI

j k l

GEI KEI EL

m n

EM EN

o p q r s t

O PI KIU A(R) ES TI

u

IU

v w x y z

VI DABLIU EKS UAI SED

for Apple ÉPPOL for Banana BNANA for Car CA(R) for Dog DOG for Elephant ELEFANT for Fox FOX for Giraffe GIRAFF for Hotel HOTEL for Ink INK puoi notare questa scritta sulle cartucce della stampante for Juliett GIULIETT for Kilo KILO for Lion LAION lo snack lion sulla confezione ha proprio un leone for Motorbike MOTO(R)BAIK for Nut NAT hai notato che la NUTella ha la parola NUT nel suo nome? for Orange ORANGG for Party PA(R)TI for Queen QUIIN for RoSe RÔUS for Sun SAN for Turtle TA(R) TOL hai mai sentito nominare le Ninja turtles? Sono le tartarughe ninja del film diventate anche giochi per bambini. for Umbrella AMB(R)ELLA il complesso degli U2 letto correttamente si pronuncia IU TU for Violin VAIOLIN for Whiskey UISKI for X-ray ICS (R)EI for Yacht IOT for Zebra SEBRA

20


Tappa 1

vo e andare con curiosità alla ricerca del perché delle cose. È assolutamente da evitare invece il fatto di bombardare la mente di informazioni subendole in modo passivo in quanto questo è il modo migliore per dimenticarle velocemente. Quante parole pensi siano necessarie per farsi capire in qualsiasi situazione? Molte volte ci si scoraggia di fronte a dizionari con 100.000 vocaboli pensando che prima di poterli imparare occorrano anni. In realtà la stessa cosa dovrebbe succedere di fronte a un dizionario in lingua italiana in quanto sono presenti migliaia di parole ma non è strano sapere che quelle che utilizziamo nel linguaggio quotidiano variano tra 900 e 1200? In questo numero ovviamente non rientrano termini specifici di particolari settori come per esempio la medicina o l’ingegneria. In questo caso il numero aumenta in modo considerevole. Sappi che comunque parti già con una buona base infatti la parte che segue serve per darti la consapevolezza di quante parole già sai in inglese. Immagina, è come se decidessi di aprire un nuovo conto in banca e il direttore ti dicesse: “ma lei è consapevole del fatto che ha già depositato un’importante somma presso di noi e ha anche maturato degli interessi?”. Non ti farebbe molto piacere? Ebbene adesso stai per renderti conto degli interessi maturati in tutto il periodo prima della lettura di questo libro. Prima di procedere con la lettura ti chiedo di pensare indicativamente al numero di parole che già pensi di conoscere ovvero gli interessi maturati e di scriverlo nello spazio sottostante.

Se la pronuncia può sembrare la cosa più impegnativa, la grammatica costituisce uno degli aspetti più semplici in assoluto. Ce ne renderemo conto già da subito. Adesso che abbiamo accennato al metodo inizieremo proprio dalle basi ma ci tengo a dirti che una buona base già ce l’hai. Questo perché molti vocaboli fanno già parte del nostro linguaggio comune come per esempio weekend, airbag e tanti altri riportati di seguito. L’unica cosa è che non ce ne rendiamo conto perché le abbiamo imparate così come sono e quasi mai chiedendoci il perché o il significato di quella parola in inglese. Per esempio il sistema di protezione che serve per evitare alle auto di uscire fuori dalla carreggiata sappiamo tutti quanti che si chiama guardrail ma cosa vorrà dire? È una parola unica o è una parola composta? Nell’istante in cui scopriamo che è formata dalle parole guard (“guardia”) e rail (“sponda”, “traversa”, “barra inferriata”) diventa palese il suo significato e possiamo tradurla come “barriera di protezione”.

A questo punto diventerà interessante porsi domande su altre parole come body-guard (“guardia del corpo”) o rail-way (“ferrovia”, way significa “via”, “modo”) in quanto la nostra mente cercherà di creare un collegamento tra ciò che già conosce e ciò che deve ancora scoprire. Infatti ogni cosa se si chiama in un certo modo è per un motivo specifico e quindi anche in questo caso per poter imparare bene è molto importante porsi in modo atti-

Numero di parole in inglese che penso di conoscere____________ 21


Impara l’inglese in un mese

A after-shave  dopo barba Cosa scopriamo?

Questo ti permetterà di fare un confronto e valutare se erano di più o di meno. I termini seguenti sono catalogati in ordine alfabetico ma se da uno se ne può collegare un altro allora comparirà anche questo anche se inizia con una lettera diversa. Questo per favorire i collegamenti tra le idee e stimolare la curiosità e la ricerca delle informazioni. Troverai vocaboli che conosci molto bene e altri che magari hai sentito solo qualche volta. La cosa meravigliosa di questa scoperta è che l’essere consapevoli del perché una cosa si chiama in un certo modo ci permette di usare poi quel vocabolo o verbo in tutti gli altri contesti in cui può essere utilizzato. In molti casi compare l’associazione e l’immagine per memorizzarli nel caso non li conoscessi o per consolidarli ulteriormente nel caso in cui già li sapessi. Per ogni vocabolo mettiamo a fianco la traduzione e le cose che scopriamo. Queste ovviamente possono essere di più o di meno anche in base alla parola che abbiamo di fronte. Alcune parole di uso comune come bar o pub non danno spunti di apprendimento come altre composte e per questo molte non compariranno neanche. Da ogni parola cercheremo di prendere il maggior numero possibile di insegnamenti in modo da trovarci con un bagaglio considerevole di nozioni già acquisite prima di partire. Ogni parola in inglese ha a fianco un quadratino per barrare le parole che già conosci e numerarle in modo progressivo; così arriverai alla fine senza bisogno di contarle per sapere gli interessi effettivi maturati. Alla fine di questa prima parte avrai la consapevolezza di conoscere già molte parole.

Che “after” significa “dopo” quindi tutte le parole composte con “after” significano “dopo qualcosa”. Altri esempi possono essere il gelato al gusto after eight  (tradotto è “dopo le 8” in realtà il gusto è menta e cioccolato perché deriva dal nome di un cioccolatino molto famoso fatto con questi due gusti che tradizionalmente veniva mangiato dopo cena) oppure la parola afternoon  (dopo mezzogiorno quindi pomeriggio). italiano

inglese

pronuncia

dopo

after

AFTE(R)

Immaginiamo un giovane che pensa a quando sarà vecchio ovvero DOPO e che si darà l’AFTERshave. Per analogia memorizziamo ora come si dice “prima”. italiano

inglese

pronuncia

prima

before

BIFO(R)

Un anziano pensa a quando era giovane, ovvero molto tempo PRIMA, che si trovava addosso una lingua BIFORcuta. Shave  in realtà non significa “barba” (che si dice beard ) ma “rasatura” quindi la traduzione corretta sarebbe “doporasatura”. Shave può essere anche un verbo quindi nella forma all’infinito diventa “to shave” ovvero “radersi”, “farsi la barba”.

22


Tappa 1

Regole grammaticali e nozioni utili Il verbo all’infinito in inglese si riconosce perché è preceduto dalla parola to. Per esempio il verbo “essere” è to be e il verbo “avere” è to have.

italiano

inglese

pronuncia

radersi

to shave

SCEIV

airbag  letteralmente “borsa di aria” Cosa scopriamo? Impariamo che air  significa “aria” e bag “borsa”. italiano

inglese

pronuncia

aria

air

ÈÈ(R)



Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: uno SCEmo che mostra a tutti la sua partita IVa P.A.V.: a RADERSI è uno un po’ SCEmo che mostra la sua partita IVa italiano

inglese

pronuncia

barba

beard

BIA(R)D

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: tanta verdissma ÈRba. P.A.V.: l’ARIA mangia tanta Èrba (per essere certi di ricordare che è ARIA e non vento mettiamo sullo sfondo un AIRone) italiano

inglese

pronuncia

borsa

bag

BÈG

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: un biliardo romano ovvero un BIARDo. P.A.V.: un signore con la BARBA molto lunga la usa per pulire il panno di un biliardo romano ovvero un BIARDo Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: una coloratissima BEGonia. P.A.V.: dalla nostra BORSA spunta una coloratissima BEGonia

23


Impara l’inglese in un mese

all right  tutto bene, tutto a posto Cosa scopriamo? Che all significa “tutto” . La scritta alla fine dei cartoni animati That’s all folks! significa “Questo è tutto gente!”. “Right” ha molti significati. Principalmente possiamo tradurlo con “giusto”, “corretto” ma anche “destra” . italiano

inglese

pronuncia

destra

right

(R)AIT

questo tipo di viaggi non bisogna preoccuparsi di nulla in quanto tutti i servizi sono già compresi. italiano

inglese

pronuncia

includere

to include

INCLUUD

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un INCUDine. P.A.V.: all’agenzia viaggi INCLUDONO nel nostro pacchetto vacanze anche un INCUDine Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: il canale televisivo RAI Tre. P.A.V.: una persona con idee politiche di DESTRA è un po’ confusa e gira con un televisore in testa che proietta i programmi di RAITre

anti-doping  esame anti droga Cosa scopriamo? Che “droga”, “stupefacente” si dice dope (dope è più legato all’ambito sportivo mentre “droga” in genere si dice drug) e che lo stesso dope è un verbo to dope  che significa “drogarsi”, “assumere sostanze stupefacenti”.

A questo punto per completezza memorizziamo anche come si dice “sinistra”. italiano

inglese

pronuncia

sinistra

left

LEFT

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: il LiFTing. P.A.V.: una persona con idee politiche di SINISTRA si fa un LiFTing per sembrare più giovane

italiano

inglese

pronuncia

drogare

to dope

DOUP

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: una persona che dice DOPO. P.A.V.: durante una gara un atleta si sta DROGANDO e chiede ad un altro “anche tu ti DROGHI?”. L’altro risponde “no io DOPo!”.

all inclusive  tutto compreso Cosa scopriamo? Sappiamo già che all significa “tutto” e pensando ad un viaggio all inclusive ci rendiamo conto che inclusive significa “incluso”  o meglio “comprensivo di tutto” infatti in 24


Tappa 1

Regole grammaticali e nozioni utili. Notiamo come il suffisso -ing aggiunto alla fine indichi l’azione di fare la cosa che esprime il verbo per esempio jogging , shopping ... Tradotto in italiano sarebbe il verbo espresso alla forma di gerundio ma in questi casi lo intendiamo come sostantivo. Quindi non diremo “correndo”, o “facendo compere” ma con quel termine indicheremo proprio l’azione di correre o di andare per negozi. art director  direttore artistico (pronuncia ART DAIRECTOR) Cosa scopriamo? Usato soprattutto per delineare il direttore artistico solitamente riferito al cinema. Infatti art significa “arte”  e director “direttore” .

award  riconoscimento, premio (pronuncia AUA(R)D) Cosa scopriamo? La notte degli Award è la notte in cui si celebrano personaggi famosi per i successi ottenuti e pensando a questo scopriamo che award significa proprio “riconoscimento”, “premio”.

assist  aiuto Cosa scopriamo? Nei giochi di squadra, specialmente nella pallacanestro e nel calcio, si intende un passaggio che permette a un compagno libero di segnare un punto. In un contesto più ampio il termine assist significa “appoggio”, “aiuto”e il verbo to assist “assistere”. italiano

inglese

pronuncia

assistere

to assist

ASSIST

B baby  Cosa scopriamo? È il termine che utilizziamo per definire qualcosa di piccolo e scopriremo che tutte le volte che compare ci si riferisce a qualcosa inerente al mondo dei piccoli o a qualcosa di piccolo. Per esempio sulle piste da sci con “baby”si intende una pista molto facile dove i principianti possono prendere confidenza con gli sci. Parlando di alcolici è una piccola porzione, un baby pensionato invece è una persona che è andata in pensione molto presto. baby-doll  piccola bambola Cosa scopriamo? Il baby-doll è un indumento femminile da notte, costituito da una camiciola molto corta, spesso con mutandine coordinate e usata per dormire al posto del pigiama. Il nome doll (dall’inglese “bambola”) in realtà in questo contesto è il vezzeggiativo di Dorothy, interpretata da Carrol Baker, che indossava questo tipo di biancheria intima, nel film del 1956 Baby Doll, pellicola che ha lanciato l’uso del baby-doll come arma di seduzione.

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un ASSIST ovvero un passaggio che permette di segnare un punto. P.A.V.: un professore ASSISTE un altro e a un certo momento smette di ASSISTERE e fa un ASSIST

audience  pubblico, ascolto (pronuncia ODIENS) Cosa scopriamo? È il termine che si usa per indicare il numero di spettatori raggiunto da un programma o da un messaggio pubblicitario televisivo in un determinato periodo di tempo. Con il termine audience si intende anche “pubblico”. 25


Impara l’inglese in un mese

Dal film emergeva come, colei che lo usa come arma di seduzione per il proprio partner, è una piccola bambola, appunto una BabyDoll. Scopriamo che “bambola” si dice doll .

questa scritta compare sul pulsante per bilanciare il suono tra le casse.

background  retroterra, sfondo (pronuncia BÈKGRAUND) Cosa scopriamo? Con background si intende il “retroterra”. Per esempio a volte si usa l’espressione “con un background del genere non poteva che avere successo”. Si intende il passato e le esperienze personali. Da qui scopriamo che back significa “indietro”  e ground “terreno” . La parola ground la troviamo anche in underground ovvero “metropolitana”  (letteralmente “sotto terra”). Da qui scopriamo che under significa “sotto” , infatti nel gioco del calcio una squadra under 21 è formata da calciatori di età inferiore ai 21 anni.

band  banda, gruppo (pronuncia BÈND) Cosa scopriamo? È il termine con il quale si denota un gruppo di persone. Molte volte è utilizzato nel settore musicale. baseball  palla base (pronuncia BEIS BÔLL) Cosa scopriamo? Nel baseball, con base si intende ciascuno dei vertici del diamante che i giocatori in attacco cercano di occupare in successione per fare punti. Quindi scopriamo che base significa “base”  e ball “palla” . Notiamo che la parte ball compare anche in altre parole come basketball , football , softball , punchball . Andiamo a capirne i significati.

Per memorizzarlo possiamo immaginare SOTTO un tavolo la squadra UNDER 21 che gioca. Memorizziamo anche l’opposto: SOPRA si dice ON. Immaginiamo che SOPRA allo stesso tavolo ci sia un’ONda.

Il basketball è la pallacanestro infatti basket  significa “canestro”, “cestino”. Possiamo memorizzarlo velocemente immaginando un CESTINO che gioca a BASKET.

back-up  salvataggio dati (pronuncia BÈKAP) Cosa scopriamo? È un termine usato nel settore informatico che indica un’operazione di salvataggio di tutti i dati in modo che se per qualche motivo il lavoro dovesse perdersi si ha una copia di sicurezza di tutti i dati o programmi. Il termine deriva da back “indietro”  e up “su” . In pratica è come se fotografassi una situazione ora e potessi, in un secondo momento, tornare a quell’istante.

Il football letteralmente è “palla piede” infatti foot significa proprio “piede” . Possiamo memorizzarlo immaginando un PIEDE che fa FOOTing. Il punchball è quel gioco alle giostre dove si tira con forza un pugno a una palla. Infatti punch significa proprio “pugno” .

balance  equilibrio, bilancia (pronuncia BALANS) Cosa scopriamo? Guardando alcune autoradio scoprirai che 26


Tappa 1

Il softball invece è il baseball femminile. Letteralmente è “palla soffice”, soft significa anche “soffice” . La parola soft la troviamo anche in altri contesti come soft-drink , soft-ware … andiamo a scoprire come mai. Con soft-ware si intendono le istruzioni che vengono interpretate da un computer. È la cosiddetta parte non fisica del pc. Infatti il termine soft è in opposizione al termine hard  che significa “duro”.

italiano

inglese

pronuncia

lungo

long

LONG

Immagine per la pronuncia dell’aggettivo in inglese: un LONGobardo dall’aspetto inquietante. P.A.V.: una cosa lunga che fa anche il salto in LUNGO e anziché atterrare sulla sabbia atterra su un LONGobardo

L’hardware  infatti è la struttura fisica vera e propria. Il termine hard compare anche in hard-disk  “disco duro” (proprio in opposizione al floppy disk  “disco floscio”, “molle” in quanto è flessibile), hard rock “rock duro” con il quale si intende un genere di musica rock con particolare intensità dei suoni.

Corto invece è short . Infatti un modo per chiamare i pantaloni corti è shorts .

Con soft-drink si intende una bibita non alcolica ma gasata. Drink deriva dal verbo to drink che significa “bere” . Per memorizzarlo immaginiamo uno che beve un telefono che squilla DRIIN con vicino la lettera K.

italiano

inglese

pronuncia

corto

short

SCIORT

Immagine per la pronuncia dell’aggettivo in inglese: gli SCI nell’ORTo. P.A.V.: immaginiamo un qualcosa di molto CORTO sperduto con gli SCI nell’ORTo

Un long drink  (in realtà questo termine non viene usato all’estero dove si usa cocktail) è una bibita alcolica con gradazione dal 16 al 40% e molto ghiaccio. Infatti long significa “lungo”. Puoi notare questa parola anche sul retro dei tir. La scritta che compare è long vehicle ovvero “veicolo lungo” .

base jumping  (pronuncia BEIS GIAMPIN) Cosa scopriamo? Sappiamo già che base significa “base” e jumping “saltando” (da to jump “saltare” ), infatti è quello sport dove le persone si lanciano con un paracadute da una base fissa (quindi né aereo né elicottero). Inoltre, se siete amanti degli sport estremi, saprete che in realtà base è anche l’acronimo che sta per building “costruzione”  (da to build “costruire” , per esempio il nome Empire State Building), antenna “antenna” , span “campata”  (intendendo ponti, archi, duomi) e earth “terra” (luoghi naturali) . 27


Impara l’inglese in un mese

Building è una parola che compare anche in body building . Pensando a che cos’è ci rendiamo conto che significa letteralmente “costruzione del corpo”. Body infatti significa “corpo” . italiano

inglese

pronuncia

corpo

body

BODY

Deriva dal verbo inglese to call che significa “chiamare” . italiano

inglese

pronuncia

chiamare

to call

CÔLL

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un COLLo. P.A.V.: immagniamo una persona che CHIAMA qualcuno usando come amplificatore il COLLo di un altro

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: l’azione di fare BODY building. P.A.V.: il corpo di questa persona è molto sviluppato perché ogni sua parte fa BODY building

beach-volley  Cosa scopriamo? È il gioco della pallavolo su sabbia infatti con volley si intende proprio “pallavolo”  ma la cosa che contraddistingue questo tipo di pallavolo da quello tradizionale è che è giocato su sabbia. Infatti beach significa proprio “spiaggia” .

Lo troviamo anche nell’espressione bodyguard ovvero “guardia del corpo”  , infatti guard (pronuncia GA(R)D) significa “protezione”, “guardia” . beautycase  Cosa scopriamo? In italiano con beautycase intendiamo il contenitore con all’interno tutti i prodotti per la bellezza personale ovvero spazzolino, dentifricio, schiuma da barba per gli uomini, prodotti cosmetici, trucco e così via per le donne. Da qui scopriamo che beauty  significa “bellezza” e case  (pronuncia KEIS) in questo caso è “contenitore”. Il termine beauty compare anche in beauty center  (pronuncia BIUTI SENTA(R)) ovvero “centro di bellezza”. Da qui scopriamo che center significa “centro” . Un call center è un posto dove ci sono tutti i dispositivi e i sistemi per effettuare chiamate telefoniche da e verso un’azienda e anche per privati.

italiano

inglese

pronuncia

spiaggia

beach

BIICC

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: una BICi. P.A.V.: immaginiamo che su questa SPIAGGIA non ci si vada per prendere il sole ma per andare in BICi

28


Tappa 1

bed and breakfast  letto e colazione Cosa scopriamo? Se pensiamo ad una struttura che offre servizio bed & breakfast ci rendiamo conto che deve il suo nome al fatto che nel servizio siano inclusi il posto per dormire (bed “letto”)  e la colazione (breakfast “colazione”) .

Beatles  Cosa scopriamo? The Beatles, ovvero “scarafaggi”. Anche se bisogna dire che la parola non è proprio corretta infatti scritta in quel modo non esiste (“scarafaggi” è beetles). La sua grafia è dovuta al fatto che il gruppo suonava una musica beat e da lì la decisione di cambiare il nome da The Beetles a The Beatles. italiano

inglese

pronuncia

scarafaggio

beetle

BITÔL

italiano

inglese

pronuncia

letto

bed

BED

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: un BEDuino. P.A.V.: vorremmo andare nel nostro letto ma purtroppo non possiamo perché è già occupato da un BEDuino

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: il gruppo musicale dei Beatles. P.A.V.: immaginiamo dei simpatici SCARAFAGGI che vanno al concerto dei BITOLs

AGUZZA LA VISTA L’auto della Volkswagen che in Italia chiamiamo maggiolino deve il suo nome al fatto che in America venga chiamato beetle . Fu anche protagonista del film Il maggiolino tutto matto. Abbiamo quindi scoperto che beetle significa “scarafaggio”.

beautiful  bellissimo, meraviglioso Cosa scopriamo? La celebre soap opera Beautiful ha come nome questo aggettivo che significa “meraviglioso”, “splendido”, “incantevole”, “bellissimo”.

AGUZZA LA VISTA Il celebre film interpretato da Russel Crowe A beautiful mind significa proprio “mente meravigliosa” .

29


Impara l’inglese in un mese

italiano

inglese

pronuncia

colazione

breakfast

B(R)EIKFAST

big bang  grande esplosione Cosa scopriamo? Scopriamo che è il termine usato per delineare il momento in cui si è formato l’universo che è avvenuto con una grossa esplosione; appunto big “grande”  e bang “esplosione” . italiano

inglese

pronuncia

grande

big

BIG

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: un BREAK in un FASTfood. P.A.V.: è tarda mattinata e vogliamo fare COLAZIONE per fare un BREIK e scegliamo come posto un FASTfood Immagine per la pronuncia dell’aggettivo in inglese: dei BIGodini. P.A.V.: qualcosa molto GRANDE non è soddisfatto del suo look e inizia a farsi i BIGodini

best seller  letteralmente “migliore venditore” Cosa scopriamo? Best “migliore”  e seller “venditore” dal verbo to sell “vendere” . Si può trovare questa scritta sulle fascette di libri che hanno avuto grande successo ovvero quelli che hanno venduto di più. italiano

inglese

pronuncia

vendere

to sell

SELL

bitter  amaro Cosa scopriamo? Scopriamo che lo possiamo trovare scritto sulla carta di alcune confezioni di cibo come la cioccolata o alcune bevande.

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: una SELLa. P.A.V.: una persona che VENDE SELLe per cavalcare ma le tiri dietro ai clienti

REGOLE GRAMMATICALI E NOZIONI UTILI Notiamo come in inglese molte volte aggiungendo il suffisso -er al verbo si ottenga direttamente il sostantivo. Il suffisso -er per esempio nella parola seller fa sì che il significato letterale sia colui che vende. Alcuni esempi possono essere body builder , speaker . 30


Tappa 1

italiano

inglese

pronuncia

amaro

bitter

BITTA(R)

gia. Il nesso con lo strumento tecnologico è proprio dovuto al fatto che avesse collegato paesi apparentemente diversissimi così come il bluetooth collega cellulari con portatili, stereo, ecc… Il soprannome Bluetooth si dice che fosse dovuto alla sua passione per delle bacche blu che gli lasciavano un sorriso bluastro. italiano

inglese

pronuncia

dente

tooth

TUUF

Immagine per la pronuncia dell’aggettivo in inglese: un aperitivo san BITTER. P.A.V.: abbiamo bevuto qualcosa di molto AMARO e per togliere quel sapore teniamo pronto da bere una bibita san BITTER

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: un TUFfo carpiato. P.A.V.: un solo DENTE che fa un TUFfo carpiato

black  nero Cosa scopriamo? Il genere musicale black si chiama così perché era caratteristico delle persone di colore infatti black significa “nero”. La parola black la troviamo anche in black-out . Tradotto letteralmente significa “nero fuori” concettualmente “oscurità totale”. Si usa questo termine quando c’è un’interruzione improvvisa dell’energia elettrica e quindi viene fuori tutto nero.

boiler  scaldabagno Cosa scopriamo? Scopriamo che quello che noi chiamiamo “scaldabagno”o boiler deve il suo nome alla sua funzione. Infatti boiler deriva proprio dal verbo inglese to boil che significa “bollire”. boss  capo Cosa scopriamo? È il termine con il quale si intende capo.

block notes  quaderno per appunti Cosa scopriamo? Scopriamo che con il termine block si intende in questo caso “blocco di carta”  e quindi “quaderno” mentre note significa “appunto” .

Riferimenti e collegamenti con la realtà Diverse volte ai telegiornali si sente l’espressione: “È un boss della mafia”. bowling  Cosa scopriamo? È il gioco dove si colpiscono dei birilli con una palla. Il termine deriva dal verbo to bowl che significa appunto “giocare a bocce”, “lanciare una palla”. Il sostantivo bowl significa “palla” . Comunemente è più utilizzato ball (baseball, basketball...)

blue tooth  letteralmente “dente blu” Cosa scopriamo? La traduzione può fuorviare. Il termine è legato ad un antico re danese che visse nel 900 d.C. e il logo bluetooth non è altro che una “h” e una “b” rappresentate in runico, che sono appunto le sue iniziali: Harald Bluetooth Gormson. Ebbe il merito di unire terre fino a quel momento divise oltre che dal mare anche da tradizioni e antiche discordie: Danimarca, Svezia e Norve31


Impara l’inglese in un mese

box office  botteghino (teatrale) Cosa scopriamo? In realtà la parola è composta da box che significa “scatola”  e da office che significa “ufficio”  proprio per indicare un ufficio molto piccolo. italiano

inglese

pronuncia

scatola

box

BOX

italiano

inglese

pronuncia

ragazza

girl

GÔ(R)L

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: un GOL. P.A.V.: questa bellissima RAGAZZA fa GOL

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: un BOX dove parcheggiamo l’auto (gli inglesi lo chiamano garage e per loro box in questo contesto non ha senso). P.A.V.: una SCATOLA talmente grande che la usiamo come BOX per parcheggiare l’auto

boy-friend  fidanzato Cosa scopriamo? È il termine che si usa per dire “fidanzato”. È composto dalla parola boy (“ragazzo”)  e dalla parola friend (“amico”, “amica”) . A questo punto è facile dedurre che “fidanzata”si dirà girlfriend . La parola boy compare anche in boy scout . Scout significa “esploratore” . A questo punto scopriamo che la parola talent scout significa “scopritore di talenti” . italiano

inglese

pronuncia

ragazzo

boy

BOI

italiano

inglese

pronuncia

amico

friend

FRÈND

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: un’auto che FRENa in modo brusco perché le tagliano la strada e perde un Diamante. P.A.V.: il mio migliore AMICO mi taglia la strada. FRENo e perdo un Diamante

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: un BOIler. P.A.V.: un RAGAZZO molto bello sta uscendo dal nostro BOIler

32


Tappa 1

brand  marchio Cosa scopriamo? Per brand si intende “marca”. Con l’espressione “fa parte di un brand” si intende che il prodotto in questione fa parte di una linea di prodotti. break  pausa Cosa scopriamo? Con il termine break si intende “pausa”, “interruzione”infatti deriva proprio dal verbo inglese to break che significa “rompere” . italiano

inglese

pronuncia

rompere

break

B(R)EIK

italiano

inglese

pronuncia

ponte

bridge

B(R)IGG

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: il gioco delle carte. P.A.V.: il PONTE più bello che abbiamo mai visto ha l’hobby di giocare a BRIDGE

briefing  breve riunione (pronuncia B(R)IFIN) Cosa scopriamo? Con il termine briefing si intende una riunione breve e sintetica dove si fa il punto della situazione e si danno delle istruzioni. È utilizzata molto nel settore militare, aziendale e sportivo. Deriva proprio dal termine inglese to brief che significa appunto “dare le informazioni necessarie” .

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: una pausa ovvero un BREIK. P.A.V.: immginiamo un martello che ROMPE tutto quello che incontra e il suo amico stanco gli chiede di fare un BREIK

browser  (pronuncia B(R)AUSA(R)) Cosa scopriamo? Il browser è il programma che permette la navigazione e consultazione dati all’interno dei siti web di Internet e deriva proprio dal termine inglese to browse che significa appunto “dare un’occhiata”, “sfogliare” .

bridge  ponte Cosa scopriamo? Il termine bridge significa “ponte” (probabilmente sentendo parlare di Londra ciascuno di noi ha sentito dire almeno una volta London Bridge). Bridge è anche il nome di un gioco a carte famoso in tutto il mondo, ma il suo nome non ha nessuna attinenza con i ponti; probabilmente deriva dal termine russo biritche che era appunto un gioco a carte del XIX secolo.

bulldog  Cosa scopriamo? Scopriamo che questa particolare razza di cani usata in Inghilterra per i combattimenti con i tori deve il suo nome non solo al suo aspetto robusto da piccolo toro ma anche alla potenza e al coraggio con i quali li affrontava. Il suo nome infatti è composto dalla parola bull “toro”  e dalla parola dog “cane” . Possiamo notare come il termine bull sia anche parte della bibita red bull che significa “toro rosso”  infatti il logo della red bull è proprio un toro rosso. Scopriamo che “rosso” si dice red . 33


Impara l’inglese in un mese

Ricordi come si chiamano gli altri colori incontrati fino ad ora “blu” e “nero”? italiano

inglese

pronuncia

toro

bull

BULL

italiano

inglese

pronuncia

uomo

man

MÈN

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: un MÈNto molto sporgente. P.A.V.: un UOMO grande e grosso che si arrampica sul MÈNto di un’altra persona

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: un BULLone. P.A.V.: un TORO che al posto delle corna ha dei BULLoni

La parte man la troviamo come suffisso in diverse parole. Bar-man letteralmente è “uomo del bar” . La parola camera-man notiamo che è composta da camera (“macchina fotografica” ma in questo contesto è usata come abbreviazione di “videocamera”) e man“uomo”. Con questo termine infatti si intende l’operatore che riprende delle immagini attraverso l’uso della telecamera . Lo stunt-man è un atleta esperto in salti, tuffi e cadute che viene utilizzato come controfigura nelle scene pericolose dei film . Il termine letteralmente significa “uomo delle acrobazie” (stunt “acrobazia” ). Il supereroe dei fumetti Spider-man ci permette di scoprire che spider significa “ragno” .

business  affare Cosa scopriamo? Questo termine lo possiamo sentire in diverse situazioni: è un business per dire che quello di cui si sta parlando è un “affare”, oppure unito ad altre parole come business class (si intende quella categoria/classe di viaggio sugli aerei solitamente usata dagli uomini d’affari per i loro spostamenti dove sono presenti comfort e servizi particolari)  o business man (“uomo d’affari”) . Da qui scopriamo che man significa “uomo” .

Regole grammaticali e nozioni utili. Nota come l’aggettivo red sia posto prima del sostantivo al quale si riferisce. In inglese questa regola vale sempre e l’aggettivo si troverà sempre prima del nome (lo abbiamo già visto in long drink, soft ball, hard disk...)

34


Tappa 1

italiano

inglese

pronuncia

ragno

spider

SPAIDA(R)

Adesso memorizziamo anche come si dice “donna”.

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: una macchina di tipo SPIDER. P.A.V.: un RAGNO simpatico che guida a tutta velocità la sua SPIDER nuova fiammante

inglese

pronuncia

pipistrello

bat

BAT

inglese

pronuncia

donna

woman

UOMAN

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: un UOvo spalmato su una MANo. P.A.V.: la DONNA dei miei sogni mi lancia un UOvo sulla MANo

Un altro personaggio è Batman e da lui impariamo che “pipistrello” si dice bat . italiano

italiano

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: un BATtello. P.A.V.: un PIPISTRELLO guida un meraviglioso BATtello

AGUZZA LA VISTA La parola “woman” la troviamo nel titolo della serie televisiva Wonder Woman  ovvero “donna meravigliosa” oppure nel film con Julia Roberts e Richard Gere “Pretty woman” (“donna carina”) .

35


Impara l’inglese in un mese

bye-bye  arrivederci, ciao Cosa scopriamo? È l’espressione che si usa per salutare qualcuno. Si usa quando ci si lascia mentre quando ci si incontra si usa hi o hello . by-pass  Cosa scopriamo? Il bypass è un sistema usato specialmente in medicina che permette di aggirare un problema o un ostacolo aggirandolo. Il suo nome deriva proprio dal termine che tradotto letteralmente significa “passare oltre”. Questo concetto è talmente usato che molte volte si sente il verbo italianizzato “bypassare” che significa proprio “aggirare”. Scopriamo che to pass significa “passare”  mentre il sostantivo pass significa “lasciapassare” . Lo troviamo in parole come pass-word  o skipass . Da qui scopriamo che word significa “parola”  (infatti il programma word serve per scrivere testi di parole) e ski significa “sci”  mentre “sciare” è to ski .

italiano

inglese

pronuncia

macchina

car

CA(R)

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: una CARamella gigantesca. P.A.V.: immaginiamo la MACCHINA che tanto ci piace che ha un incidente e va ad urtare contro una CARamella

Side significa “lato”, “fianco”  e pensando a che cosa è un sidecar capiamo il perché del suo nome.

C camel trophy  letteralmente “trofeo del cammello” Cosa scopriamo? Che camel significa “cammello”. Per memorizzarlo basta pensare al cammello che è il simbolo delle sigarette camel.

italiano

inglese

pronuncia

lavare

to wash

UOSH

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un UOvo sugli SCI. P.A.V.: LAVIAMO un UOvo sugli SCI!

cash and carry  “paga e porta” Cosa scopriamo? Il cash and carry è un sistema di vendita all’ingrosso in cui chi acquista paga in “contanti” (cash appunto)  e provvede da solo a portare via la merce (dal verbo to carry “portare”) .

Per trophy  possiamo immaginare un TROFEO pieno di TROFFIe al pesto. carwash  autolavaggio Cosa scopriamo? Possiamo scomporre la parola in due parti car “auto”  e wash “lavaggio” . Il verbo to wash significa “lavare” . La parola car la troviamo anche in sidecar . 36


Tappa 1

italiano

inglese

pronuncia

contanti

cash

KÈSH

castaway  Cosa scopriamo? Non è una parola di linguaggio corrente ma è il titolo rimasto originale di un film famoso con Tom Hanks. Se lo hai visto non ti stupirai del fatto che significa “naufrago”. catering  Cosa scopriamo? Il nome catering deriva dal verbo to cater che significa “rifornire di cibo”  e indica il servizio di ristoro effettuato durante convegni, riunioni o cerimonie...

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: una vecchia CASCina. P.A.V.: sui nostri CONTANTI sono disegnate tante CASCine italiano

inglese

pronuncia

portare

to carry

KÈ(RR)I

pronuncia

fluire

to flow

FLOU

pronuncia

rifornire di cibo

to cater

KEITA(R)

champion  campione (pronuncia CÈMPION) Cosa scopriamo? È un termine che si sente spesso usare in ambito sportivo. Celebre è la canzone dei Queen We are the champions (“siamo i campioni”).

La parte cash la troviamo anche nella parola cash-flow che significa “flusso di cassa” . Il verbo to flow significa “fluire” . inglese

inglese

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: la modella KATE moss. P.A.V.: uno che RIFORNISCE DI CIBO la modella KATE moss

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: una CaRRIola. P.A.V.: una persona che PORTA la spesa nella CaRRIola

italiano

italiano

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un FLauto che anziché emettere suoni piacevoli urla “OU”. P.A.V.: a FLUIRE è un FLauto che urla “OU”

37


Impara l’inglese in un mese

AGUZZA LA VISTA • La regola generale per formare il plurale dei sostantivi è aggiungere una -s al sostantivo singolare. • In molti poster sportivi si possono notare due scritte diverse: world champion che significa “campione del mondo”  e world championship ovvero “campionato del mondo” . Impariamo che world significa “mondo” .

chat  chiacchierare (pronuncia CIAT) Cosa scopriamo? Il termine chat (letteralmente “chiacchierata”) viene usato per indicare una serie di servizi sia telefonici che via internet. Il verbo to chat significa proprio chiacchierare .

channel  canale (pronuncia CIANNEL) Cosa scopriamo? Possiamo sentire questo termine soprattutto in ambito televisivo per esempio Disney channel o Discovery channel “canale delle scoperte” da to discover “scoprire”. In effetti pensando ai programmi di questo canale è immediato intuire il perché del nome discovery.

change  cambio Cosa scopriamo? Il termine change significa “cambio” e il verbo to change “cambiare”. italiano

inglese

pronuncia

cambiare

to change

CEINGG

italiano

inglese

pronuncia

scoprire

to discover

DISCOVA(R)

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un DISCO VARiopinto. P.A.V.: uno che SCOPRE un DISCO VARiopinto Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un CEsto con dentro un INGegnere. P.A.V.: una persona che CAMBIA dei soldi e gli danno un CEsto con dentro un INGegnere

AGUZZA LA VISTA Possiamo notare la scritta “change” sopra agli uffici di cambio di denaro all’aereoporto o nelle stazioni.

38


Tappa 1

check in  “controllo in ingresso” Cosa scopriamo? Significa “controllo in ingresso”. To check significa appunto “controllare”. italiano

inglese

pronuncia

controllare

to check

CÈK

italiano

inglese

pronuncia

masticare

to chew

CIUU

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: uno starnuto “eehhhh CIÙ”. P.A.V.: uno che mentre MASTICA starnutisce “eehhh CIÙ” Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un CIECO. P.A.V.: uno che CONTROLLA i documenti a un CIECo

chip  Cosa scopriamo? La parola chip è un termine con diversi significati. Il termine chip è usato sorattutto al plurale chips e tradotto significa “patatine fritte”. In campo informatico il nome in realtà è un acronimo che sta per Consolidated Highly Integrated Processor (CHIP) ovvero “processore consolidato altamente integrato”.

La preposizione in (dentro/in) che segue indica proprio il fatto che sia in ingresso difatti è quello che si fa prima di imbarcarsi sull’aereo. La parte check la troviamo anche in “check out”  che è quello che si fa per uscire dagli alberghi difatti notiamo che la preposizione che segue è out che significa appunto “fuori”. Ricordi che l’avevamo già trovata in black out? Il check up invece è un controllo della situazione attuale. Ricordi che la preposizione up l’avevamo già incontrata in back up?

chopper  (pronuncia CIOPPA(R)) Cosa scopriamo? Con il termine chopper si intende quel tipo di motocicletta solitamente con cromature e la sella molto bassa. L’esempio più famoso sono le Harley Davidson. Il termine in realtà deriva dal verbo to chop che significa “eliminare”  infatti da questo tipo di moto veniva eliminato tutto quello che era superfluo e ridotta all’essenziale.

chewing gum  Cosa scopriamo? Intendiamo “gomma da masticare” difatti scopriamo che gum significa proprio “gomma”  e chewing deriva dal verbo to chew che significa “masticare” .

39


Impara l’inglese in un mese

italiano

inglese

pronuncia

eliminare

to chop

CIOP

class  classe Cosa scopriamo? Lo avevamo già incontrato con la parola business-class. Nel settore scolastico troviamo class in classroom (aula) e scomponendo la parola ci rendiamo conto che è costituita dalla parola class e da room ovvero “stanza”. closed  chiuso Cosa scopriamo? È il participio passato del verbo to close “chiudere”  oppure molte volte usato come aggettivo “chiuso” .

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: due uccellini di nome cip e CIOP. P.A.V.: CIOP che ELIMINA le cose non essenziali dal suo nido. Per memorizzare anche chips (patatine fritte) immaginiamo l’amico CIP che mangia una PATATA FRITTA

italiano

inglese

pronuncia

chiudere

to close

CLOS

city  città italiano

inglese

pronuncia

città

city

SITI

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: il nostro CLOne Sdentato. P.A.V.: immaginiamo che CHIUDIAMO la porta in faccia al nostro CLOne Sdentato Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: dei SITI internet. P.A.V.: nella nostra CITTÀ sulle pareti dei palazzi ci sono i SITI internet

AGUZZA LA VISTA Possiamo notare la scritta closed sulle targhette appese alle porte dei negozi nei momenti di chiusura o agli sportelli dell’aeroporto. Quando sono aperti la scritta è open (“aperto”)  e to open “aprire”.

AGUZZA LA VISTA In alcune delle più grandi città italiane viene distribuito un quotidiano gratuito che si chiama proprio City, “città” appunto.

40


Tappa 1

italiano

inglese

pronuncia

aprire

to open

OPEN

coast to coast  “da costa a costa” Cosa scopriamo? Con questo termine si intende la traversata da una parte all’altra di un continente infatti scopriamo che coast significa proprio “costa” e l’espressione coast to coast significa “da costa a costa”. coffee break  letteralmente “pausa caffè” Cosa scopriamo? Che “caffè” si dice coffee  e ribadiamo il concetto che break significa “pausa”. Coffee lo troviamo anche nel nome dei cioccolatini pocket coffee . Da qui scopriamo che pocket significa “tasca” .

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: una persona che esclama “Oh PENna!”. P.A.V.: per APRIRE la porta invochiamo la nostra penna escalmando “oooO PENna”

coach  allenatore (pronuncia COUCC) Ormai è diventata una professione vera e propria e il coach è una figura sempre più presente in molti settori. Il suo obiettivo è quello di aiutare le persone a tirare fuori il meglio di loro stesse. Esiste il personal coach  per quanto riguarda la palestra, il life coach  (“allenatore nella vita”, life “vita” ) che punta ad accompagnare le persone nei momenti impegnativi o nelle scelte difficili, il financial coach “allenatore nel settore finanziario”  che è una sorta di consulente che accompagna il cliente nelle scelte inerenti al settore economico. La parte personal la troviamo anche nella parola personal computer  o pc che è il computer creato per l’uso privato anche se oggi il termine pc viene molto spesso utilizzato per definire il tipo di sistema del computer. L’espressione che possiamo sentire dire è: “Lavori su pc o su macintosh?” Figura molto simile a quella del personal coach è il personal trainer  che possiamo tradurre nuovamente come ”l’allenatore personale”. Da qui scopriamo che to train significa “allenare”  e training “allenamento” . La parola personal è anche la prima parola dell’acronimo PIN che sta per Personal Identification Number  ovvero “numero personale di identificazione”.

italiano

inglese

pronuncia

tasca

pocket

POKET

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: appunto il cioccolatino POCKET coffee. P.A.V.: dentro alla nostra TASCA mettiamo un cioccolatino POCKET coffee che si scioglie tutto

Troviamo la parola coffee anche in irish coffee. (pronuncia AIRISH COFFII) Scopriamo che irish significa “irlandese” . compact disc  letteralmente “disco compatto” Cosa scopriamo? Più brevemente chiamato Cd è il supporto di memorizzazione digitale costituito da un disco di resina sul quale le informazioni vengono lette attraverso un raggio laser. Il cosidetto Cd-Rom è un tipo di Cd dove sono memorizzati dei dati che non si possono modificare ma soltanto leggere. Rom infatti è una sigla che serve per indicare read only 41


Impara l’inglese in un mese

copyright  Cosa scopriamo? Cosa si intende quando sentiamo usare l’espressione è protetto da copyright? Traduciamo e scopriamolo. Copy significa “copia”  e right “giusto”, “diritto”. In questo caso si intende che è protetto dal diritto di copiarlo perché sopra è stata pagata una tassa di protezione che è il copyright o propriamente tradotto in italiano il “diritto d’autore”.

memory ovvero “memoria in sola lettura”. Scopriamo che to read significa “leggere” , only significa solo/soltanto  e memory “memoria” .

italiano

inglese

pronuncia

leggere

read

(R)ID

cordless  senza cavo Cosa scopriamo? Con cordless si intende l’apparecchio telefonico senza il filo fisso difatti la parola è composta da cord “cavo”  e less che è il suffisso che viene utilizzato per negare la parte di parola precedente . In questo caso si intende “senza filo”. Ricordi l’espressione less is more citata all’inizio? Pensando a che cosa è il topless  ci rendiamo conto che deriva proprio dalla traduzione della parola ovvero “senza”(less) “la parte superiore” (top) . Il wireless è un tipo di tecnologia che permette la comunicazione tra apparecchi elettronici senza fili . Wire significa “filo”. La parola top la troviamo anche in top ten che indica le migliori dieci posizioni di una classifica. Da qui scopriamo che ten significa “dieci” . Qualcosa di top secret è qualcosa di altamente segreto  e da qui impariamo che secret significa “segreto” . I pneumatici di ultima generazione delle auto sono tubeless (puoi notare questa scritta direttamente sul copertone) e significa che sono privi di camera d’aria . Scopriamo che tube significa “camera d’aria”, “tubo”. Con l’espressione the tube si intende anche la “metropolitana”.

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: una faccina che RIDe. P.A.V.: immaginiamo che mentre stiamo LEGGEndo un libro, sulle pagine compare una faccia che RIDe

container  contenitore Cosa scopriamo? Scopriamo che to contain significa “contenere” e da questa parola prendono il nome i grossi contenitori (container appunto) nei quali vengono trasportate le merci con camion, treni o navi. italiano

inglese

pronuncia

contenere

to contain

CONTEIN

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un CONTAINER. P.A.V.: un recipiente che CONTIENE molte cose proprio perché è un CONTAINER

42


Tappa 1

core business  Cosa scopriamo? Si intende il business principale ovvero, se un’azienda offre diversi servizi ma il suo fatturato dipende principalmente da uno soltanto di questi, quest’ultimo sarà il cosiddetto core business. Scopriamo che core quindi significa “principale” . italiano

inglese

pronuncia

principale

core

CO(R)

country  Cosa scopriamo? Con questa parola solitamente si intende un particolare genere di musica. La traduzione è “paese”, “nazione” ma anche “campagna”.

pronuncia

angolo

corner

CO(R)NA(R)

pronuncia

campagna

country

CAUNTRI

cover  letteralmente “coperta” Con il termine cover si intende la “reintepretazione” o il “rifacimento” di una canzone (interpretata da qualcun altro in precedenza) da parte di qualcuno che non ne è l’autore originale. Deriva dal verbo to cover che significa appunto “coprire” .

corner  angolo Si sente questo termine soprattutto nel settore calcistico dove viene usato per indicare che la palla è andata oltre la propria linea di fondo campo e l’avversario tirerà ”dall’angolo” (corner appunto). In senso figurato l’espressione “salvarsi in corner” significa “salvarsi all’ultimo momento”. inglese

inglese

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: un concerto di musica COUNTRY. P.A.V.: in CAMPAGNA gli animali fanno un concerto di musica COUNTRY

Immagine per la pronuncia dell’aggettivo in inglese: un CuORe. P.A.V.: immaginiamo il prodotto PRINCIPALE di un’azienda con sopra un CuORe

italiano

italiano

italiano

inglese

pronuncia

coprire

to cover

COVA(R)

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: uno che COVA delle uova. P.A.V.: una persona che COPRE uno che COVA delle uova

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: un paio di CORNA. P.A.V.: all’ANGOLO tra due vie ci sono un paio di CORNA

43


Impara l’inglese in un mese

AGUZZA LA VISTA Per esempio una cover band  è un gruppo musicale che canta solo pezzi famosi di qualcun altro. cow-boy  mandriano Cosa scopriamo? Boy già sappiamo cosa significa. A questo punto scopriamo che il termine cow significa “mucca” . italiano

inglese

pronuncia

mucca

cow

CAU

italiano

inglese

pronuncia

cliente

customer

CASTOMA(R)

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: un COSTUME coloratissimo. P.A.V.: un CLIENTE molto esigente che entra in un negozio con un COSTUME

La parte customer la troviamo anche in customer service . Già sappiamo il significato di customer e a questo punto scopriamo che service sta per “servizio”. Con customer service si intendono i servizi che sono offerti da ogni azienda ai propri clienti.

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: un COW boy. P.A.V.: una MUCCA che è talmente pazza che vuole mungere un COW boy

credit card  carta di credito Cosa scopriamo? Che card significa “carta”  e che credit significa “credito” . customer care  cura del cliente Cosa scopriamo? Con customer care si intende quel processo di azioni che mirano a prendersi cura del cliente difatti customer tradotto significa “cliente”  e care “cura”, “attenzione” .

AGUZZA LA VISTA Pensando ad un self service  e pensando in modo specifico a che cosa è scopriamo anche che self significa “da solo”  infatti è un ristorante, o un distributore dove ci si serve da soli. Con l’espressione self made man  cosa si intende? Pensaci, hai tutti gli elementi per intuirlo... made in Italy, self service, business man. Considera “self made” come l’aggettivo che si riferisce a man.

44


Tappa 1

cutter  letteralmente “tagliatore” Cosa scopriamo? Il cutter o taglierino deve il suo nome al verbo inglese to cut che significa appunto “tagliare” . italiano

inglese

pronuncia

tagliare

to cut

CAT

danger  pericolo (pronuncia DEINGIA(R)

AGUZZA LA VISTA Tutti i cartelli che riportano segnali di pericolo riportano la scritta danger o dangerous (“pericoloso”). Puoi notarlo sui treni, sui pali dell’alta tensione e in molti altri posti.

desktop  scrivania Cosa scopriamo? Con desktop si intende quello che compare sullo schermo del nostro computer. Il termine deriva proprio dal fatto che lo schermo è un po’ come se fosse il piano di una scrivania (desktop appunto da desk “scrivania”  e top “parte superiore”) sulla quale mettiamo dei documenti.

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un CATerpillar. P.A.V.: noi che TAGLIAMO con un CUTTER un CATerpillar

D Daffy Duck  Daffy il papero Cosa scopriamo? Scopriamo che il simpatico papero protagonista dei cartoni animati dei fratelli Warner in Italia si chiamerebbe Daffy il Papero. Duck infatti significa “anatra”, “papero” . È tipico nel settore dei cartoon dare il nome proprio seguito dal nome dell’animale. Altri esempi possono essere Mickey Mouse, Willie Coyote, Roger Rabbit... italiano

inglese

pronuncia

anatra

duck

DAK

italiano

inglese

pronuncia

scrivania

desk

DESK

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: un tESCHio. P.A.V.: su una SCRIVANIA molto prestigiosa c’è un tESCHIO.

detective  investigatore Cosa scopriamo? Significa “investigatore”, “ricercatore”.

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: la gara parigi DAKar. P.A.V.: l’ANATRA che corre in moto la parigi DAKar

45


Impara l’inglese in un mese

AGUZZA LA VISTA L’apparecchio utilizzato dalla polizia per scoprire se una persona porta con sé oggetti metallici si chiama infatti metal detector ovvero “segnalatore di metallo” . Scopriamo che metal significa “metallo”  e detector “segnalatore”, “rivelatore” . Il termine che delinea il genere musicale heavy metal (“metallo pesante”) è dovuto al tipo di ritmo e al suono molto forte e distorto delle chitarre e dei bassi. Scopriamo che heavy significa pesante .

italiano

inglese

pronuncia

pesante

heavy

HÈVI

discount  letteralmente “sconto” Cosa scopriamo? Solitamente con questo termine si intendonono i supermercati dove vengono venduti prodotti di largo consumo e solitamente ad un prezzo più basso rispetto alla media. Discount significa appunto “sconto”. display  schermo Cosa scopriamo? Con il termine display si intende un “quadrante” o uno “schermo video” che mostra visivamente i dati forniti o elaborati da un sistema elettronico. Il termine deriva dal verbo to display “mostrare” .

Immagine per la pronuncia dell’aggettivo in inglese: un concerto HEAVY metal. P.A.V.: una bilancia che su un piatto ha un oggetto molto PESANTE mentre sull’altro piatto si sta svolgendo un concerto HEAVY metal

A questo punto memorizziamo anche “leggero”. italiano

inglese

pronuncia

leggero

light 

LAIT

download  scaricare Cosa scopriamo? È il termine che si usa solitamente per dire “scaricare” qualcosa da internet. Il termine è composto dal verbo to load ovvero “caricare”  e down ovvero “giù” . A questo punto è immediato scoprire che per caricare qualcosa dal nostro computer verso internet sia necessario fare un upload . Scopriamo che down significa “giù” e up “su”.

Immagine per la pronuncia dell’aggettivo in inglese: il LAtte e la maglia ITaliana. P.A.V.: una bilancia che ha su un piatto un oggetto molto LEGGERO e sull’altro il LAtte e la maglia ITaliana

46


Tappa 1

italiano

inglese

pronuncia

italiano

inglese

pronuncia

caricare

to load

LOUD

ruota

wheel

UIIL

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: una LODe. P.A.V.: noi che CARICHIAMO qualcosa sul computer e gli diamo il voto 10 e LODE!

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: lo sfortunato personaggio dei fumetti della warner bros WILlie coyote. P.A.V.: una RUOTA gigantesca che insegue WILlie coyote.

drive-in  letteralmente “guida dentro” Cosa scopriamo? È un locale pubblico come un cinema o un ristorante in cui si può ricevere il servizio rimanendo in macchina. Deriva dal verbo to drive “guidare”  e in “dentro”.

dry  secco, asciutto Cosa scopriamo? Significa “secco”, “asciutto” e viene utilizzato molte volte nel settore delle bibite per indicare per esempio un vino di tipo secco.

italiano

inglese

pronuncia

italiano

inglese

pronuncia

guidare

to drive

DRAIV

asciutto

dry

DRAI

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un DRIVE-in. P.A.V.: immaginiamo che la persona mentre GUIDA si fermi a luci accese con la macchina dentro un DRIVE-in

Immagine per la pronuncia dell’aggettivo in inglese: un DRAgo. P.A.V.: immaginiamo di andare a ritirare il nostro vestito ASCIUTTO ma rimaniamo stupiti dal fatto che ad asciugarlo ci sia un DRAgo

AGUZZA LA VISTA • La parola driver è il sostantivo che deriva dal verbo to drive “guidare” quindi sarebbe colui che guida. Celebre è il film con Robert De Niro Taxi driver . • Il termine usato per caratterizzare le macchine con 4 ruote motrici 4wd è l’abbreviazione di 4 wheel drive ovvero letteralmente “guida a 4 ruote” concettualmente “4 ruote motrici”. Scopriamo che wheel significa “ruota” .

47


Impara l’inglese in un mese

A questo punto memorizziamo anche come si dice “bagnato”. italiano

inglese

pronuncia

bagnato

wet 

UÈT

Scopriamo che web significa “tela” , “trama” e www sta per world “mondo”, wide “intero”, “ampio” (world wide insieme significano “a livello mondiale”) e web che sta appunto per “tela”. end  fine Possiamo notare questa scritta alla fine dei film o dei cartoni animati. Pensando alla parola weekend  e al suo significato scopriamo che week vuol dire “settimana” .

Immagine per la pronuncia dell’aggettivo in inglese: qualcuno che urla: “UÈ…Tonto!”. P.A.V.: immaginiamo un vestito tutto BAGNATo che urla a chi lo ha bagnato: “UÈ…Tonto!”

exit  uscita Cosa scopriamo? Dal verbo to exit “uscire”. Riferimenti e collegamenti con la realtà Puoi notare questa scritta in molti locali su una targa solitamente illuminata che indica l’uscita.

duty-free shop Cosa scopriamo? I cosiddetti negozi duty free sono quelli negli aeroporti o sulle navi dove sopra non ci sono le tasse. Scopriamo infatti che shop significa “negozio” , duty “tassa”  e free “libero” .

export  esportare Cosa scopriamo? Dal verbo to export significa “esportare”. Da qui è immediato capire che to import significa “importare”.

DVD  Cosa scopriamo? Scopriamo che Dvd è l’acronimo di Digital Versatile Disc che in italiano significa “disco versatile digitale”.

express  rapido Cosa scopriamo? Notiamo che questo termine è molto usato per sottolineare la velocità di un servizio. Possiamo trovare pizzerie da asporto con il nome Pizzaexpress oppure il corriere espresso è il pony express.

E e-bay  Cosa scopriamo? Che bay significa “baia” . Quella in questione è quella di San Francisco e la “e” iniziale può avere diverse interpretazioni. Pare che quando il fondatore Pierre Omidyar provò a registrare il dominio echobay.com lo trovò già registrato (da qui scopriamo che echo significa “eco”  quindi echobay è “baia dell’eco”). Optò allora per ebay dove la “e” iniziale può essere interpretata anche come l’abbreviazione di electronic che lo troviamo usato frequentemente nel mondo del web. Basti pensare a e-mail (“posta elettornica”) o a e-shop (“negozio elettronico”). Dal momento che è venuta fuori la parola web vediamo anche cosa significa.

F fair play fair significa “giusto”, “pulito”  e play “gioco” . Infatti il fair play è il nome di un impegno ufficiale che consiste di diversi principi che la Federazione Internazionale del Football ha preso per incrementare l’etica all’interno del gioco del calcio. Il termine play  lo troviamo anche in play station  ovvero “stazione/postazione di gioco” ed è anche il tasto da selezionare rappresentato con un triangolo sopra per avviare la 48


Tappa 1

far west  lontano ovest Cosa scopriamo? Scopriamo che far significa “lontano”  e west “ovest” .

riproduzione di un Cd, Dvd o altro. Infatti significa “riprodurre”, “suonare”. italiano

inglese

pronuncia

giocare

to play

PLEI

fashion  moda Cosa scopriamo? È un termine sempre più usato nel settore dell’abbigliamento. Il fashion coach è la persona che segue i personaggi dello spettacolo per curare la loro immagine. Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: la PLAY station. P.A.V.: mentre stiamo GIOCAndo cade dall’alto una PLAY station gigante

F.A.Q.  Cosa scopriamo? Se noti sui siti internet puoi trovare spesso la dicitura f.a.q. Digitando sopra noterai che compaiono una serie di domande (sono quelle che il potenziale acquirente potrebbe farsi) con le risposte nel dettaglio. Infatti F.A.Q. è l’abbreviazione di Frequently Asked Questions ovvero “domande chieste frequentemente”. Scopriamo quindi che to ask significa “chiedere” , frequently “frequentemente”  e question “domanda” . italiano

inglese

pronuncia

chiedere

to ask

ASK

italiano

inglese

pronuncia

moda

fashion

FÉSCION

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: una FASCINa. P.A.V.: una persona che si veste all’ultima MODA con una FASCINA in testa

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un cane da slitta ovvero un husky (pronuncia ASKy). P.A.V.: noi che CHIEDIAMO informazioni ad un ASKy

49


Impara l’inglese in un mese

fast food  letteralmente “cibo veloce” Cosa scopriamo? Scopriamo che fast significa “veloce”  e che food significa “cibo” . La parola fast la troviamo anche in altri contesti come la corsia fast pay ai caselli autostradali  …cosa significherà? La parte food la troviamo anche nella parola slow food che indica quei locali dove ci si siede e si degusta il cibo con calma. Slow significa appunto “lento” .

italiano

inglese

pronuncia

sentire

feel

FIIL

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un FILo da cucire molto lungo. P.A.V.: delle persone che SENTONO molto bene diverse sensazioni e sono tenute insieme da un FILo

feedback  concettualmente “riscontro”, “valutazione” Cosa scopriamo? Solitamente viene inteso come “riscontro”, ovvero ciò che torna indietro dopo un certo tipo di azione. Nei questionari sulla qualità di un servizio il feedback è un foglio anonimo dove i clienti scrivono le loro impressioni al fine di aiutare l’azienda a migliorare ulteriormente il loro servizio. Letteralmente feed significa “nutrimento”  e back “indietro” .

AGUZZA LA VISTA Se la conosci può essere molto utile pensare alla canzone “I feel good” di James Brown (“Mi sento bene”) oppure alla canzone “What a feeling!” (“Che sensazione!”) del film Flashdance. fifty-fifty  a metà Cosa scopriamo? Letteralmente signifca 50-50 e si usa questa espressione quando si vuole dividere in due parti uguali qualcosa. Scopriamo che “50” si dice fifty.

feeling  sensazione, sentimento Cosa scopriamo? Quante volte abbiamo usato l’espressione: “tra quelle due persone c’è feeling”? Deriva dal verbo to feel “sentire”  (inteso come sentire una sensazione e non riferito ai suoni).

file  documento Cosa scopriamo? È il termine usato soprattutto in informatica per denominare un documento. File significa proprio “documento” e il verbo to file significa “archiviare”. fire  fuoco Cosa scopriamo? Possiamo notare questa scritta sui cartelli che indicano pericolo di incendio in diverse lingue.

50


Tappa 1

italiano

inglese

pronuncia

italiano

inglese

pronuncia

fuoco

fire

FAIA(R)

seguire

to follow

FOLLOU

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: un FARo. P.A.V.: un FUOCO che brucia un FARo

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un FOLLetto che urla “OUU!” da cucire molto lungo. P.A.V.: noi che SEGUIAMO un FOLLetto che urla “OUU!”

first lady  prima donna Cosa scopriamo? Che first significa “primo/a”e lady “donna”, “signora” . L’espressione “ladies and gentlemen” usata in molte occasioni per aprire un evento significa “signore e signori” .

forward  inoltrare, avanti Cosa scopriamo? La incontriamo soprattutto in ambito informatico ed è la funzione che inoltra una mail a un altro indirizzo. Deriva dal verbo to forward che significa proprio “inoltrare”. Il tasto di avanzamento veloce sui videoregistratori ha sopra le lettere FF che stanno per fast forward e significa “avanti veloce”.

AGUZZA LA VISTA Richard Gere ha interpretato il film An Officer and a Gentleman ovvero “Ufficiale e gentiluomo” .

fox terrier  Cosa scopriamo? È una razza di cane che appartiene al gruppo dei Terrier. È stato selezionato per la caccia alla volpe e proprio da questo discende il suo nome infatti fox significa “volpe” .

follow up  richiamo Cosa scopriamo? Con questo termine si intende un “richiamo” su qualcosa. Può essere per esempio dopo un seminario, tornare a distanza di tempo su alcuni argomenti. Scopriamo che deriva dal verbo to follow “seguire”  e la preposizione up “sopra” .

Se noti la carta igienica Foxy sulla confezione ha l’immagine di una volpe.

free climbing  arrampicata libera Cosa scopriamo? Free significa “libero”. Climbing deriva da to climb che significa “arrampicare” . L’arrampicata libera infatti si chiama così perché non si usano corde. Il termine free lo troviamo anche nella parola free style che significa “stile libero”.

51


Impara l’inglese in un mese

freezer  congelatore Cosa scopriamo? Deriva dal verbo to freeze che significa appunto “congelare” .

Riferimenti e collegamenti con la realtà Se noti sul cruscotto della macchina vicino all’indicatore del livello della benzina puoi trovare la lettera F che sta per full e E che sta per empty “vuoto” .

full  pieno Cosa scopriamo? Full significa “pieno”. Possiamo trovare la parola full in espressioni come full immersion  (“immersione totale” per definire per esempio un periodo dove ci si dedica in modo intensivo a un’attività), full time  (“tempo pieno” in contrasto con part time che significa “tempo parziale”). italiano

inglese

pronuncia

pieno

full

FULL

G game  gioco Riferimenti e collegamenti con la realtà Alla fine di una partita con un qualsiasi videogioco la scritta è game over che significa concettualmente “gioco finito”  mentre letteralmente la preposizione over ha molti significati come “oltre”  (nel film Over the top con Sylvester Stallone significa “Oltre il massimo”). gap  distanza Riferimenti e collegamenti con la realtà Possiamo notare questa scritta durante una gara in televisione per indicare l’intervallo che c’è tra due piloti. Con gap si intende anche il salto che bisogna fare per passare da una situazione attuale a una desiderata oppure lo spazio tra la banchina e la metropolitana.

Immagine per la pronuncia dell’aggettivo in inglese: della FULiggine di un camino. P.A.V.: un bicchiere PIENO di FULiggine italiano

inglese

pronuncia

vuoto

empty

EM(P)TY

gardaland Cosa scopriamo? È il nome del famoso parco divertimenti vicino al lago di Garda. Land significa “terra” . In questo contesto possiamo tradurlo come “terra del lago di Garda”. La parte land viene a volte italianizzata e aggiunta come suffisso per indicare la terra di qualcosa. Alcuni esempi possono essere nomi come “cinelandia”“mobilandia”“mirabilandia”.

Immagine per la pronuncia dell’aggettivo in inglese: una persona che chiede pietà “EHMM PiETà”. P.A.V.: un bicchiere VUOTO che sentendosi in colpa chiede “EHMM PiETà”

52


Tappa 1

gay pride  letteralmente “fierezza gay” Cosa scopriamo? Il termine gay forse deriva dall’acronimo good as you (“buono/valido quanto te”) ma non ci sono fonti certe sull’origine. Il termine pride molte volte viene tradotto come “orgoglio” ma in questo contesto viene inteso come il concetto opposto a vergogna che è la situazione nella quale vivono la maggior parte degli omosessuali.

green  verde Cosa scopriamo? Green significa “verde”. Riferimenti e collegamenti con la realtà Possiamo trovare questa parola nel gioco del golf. Il green indica la parte di campo più vicina alla buca. Il nome dell’organizzazione Greenpeace significa “pace verde” . Così scopriamo che “pace” si dice peace . La troviamo anche nell’espressione peace and love ovvero “pace e amore” .

gin lemon  Cosa scopriamo? È il nome di un cocktail a base di gin e di Schweppes al limone. Da qui scopriamo che lemon significa “limone” . Troviamo il nome lemon anche nella bibita Lemonsoda. italiano

inglese

pronuncia

limone

lemon

LÈMON

grill  cuocere alla griglia oppure graticola Cosa scopriamo? Grill come verbo significa “cuocere alla griglia” e come sostantivo “graticola”. Possiamo notare questa scritta tra le funzioni del forno a microonde. H hair stylist  letteralmente “stilista dei capelli” concettualmente “parrucchiere” Cosa scopriamo? Che hair (pronuncia HÈÈ(R)) significa “capelli”  e che stylist significa “stilista” .

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: la bibita LEMON soda. P.A.V.: spremo il LIMONE ed esce una lattina di LEMON soda

italiano

inglese

pronuncia

capelli

hair

HÈÈ(R)

goal  obiettivo Cosa scopriamo? È il termine con il quale solitamente intendiamo il punto nel gioco del calcio, in realtà la sua traduzione è “obiettivo”.

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: un’H con attaccata l’ERba. P.A.V.: una persona che ha al posto dei CAPELLI un’H con dell’ERba

53


Impara l’inglese in un mese

handle  maniglia Puoi notare questa scritta ad esempio sui treni sulla maniglia del freno di emergenza. italiano

inglese

pronuncia

maniglia

handle

HÉNDOL

italiano

inglese

pronuncia

allegro/a

happy

HÈPPI

Immagine per la pronuncia dell’aggettivo in inglese: la celebre serie televisiva HAPPY days (che significa “giorni felici” appunto). P.A.V.: immaginiamo che questa persona è ALLEGRA perché è stata invitata a prendere parte alla serie televisiva HAPPY days

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: una iniezione INDOLOre. P.A.V.: una MANIGLIA che si fa una iniezione iNDOLore

hi-fi (high fidelity)  alta fedeltà Cosa scopriamo? Che il termine hi-fi è l’abbreviazione dei termini high “alta”  (intesa non come “alto” di statura che sarebbe tall) e fidelity ovvero “fedeltà” .

happy birthday  buon compleanno Cosa scopriamo? La canzone che cantiamo quando è il compleanno di qualcuno “Happy birthday to you” tradotta significa “felice compleanno a te”. In realtà la parola birthday è composta da birth “nascita” e da day “giorno”.

Riferimenti e collegamenti con la realtà Se guardi su una radio vicino al pulsante del volume probabilmente trovi le parole low “basso”  e appunto high “alto”.

La serie televisiva Happy days significa “giorni felici”. Da qui scopriamo che happy significa “felice”  e day “giorno” .

italiano

inglese

pronuncia

alto

high

HAI

Immagine per la pronuncia dell’aggettivo in inglese: un impianto HI/fi. P.A.V.: stiamo scalando una montagna ALTissima e rimaniamo sorpresi dal fatto che sulla vetta ci sia un meraviglioso impianto HI/fi

54


Tappa 1

italiano

inglese

pronuncia

basso

low

LÔU

Così impariamo anche che sweet significa “dolce” . Il termine home lo troviamo anche combinato con la parola theatre “teatro” . L’ home theatre è quel sistema costituito da apparecchiature audio e video che riproduce in casa una sensazione tale quale quella che si prova al cinema o al teatro.

Immagine per la pronuncia dell’aggettivo in inglese: il segnale LOW battery. P.A.V.: qualcosa di molto BASSO con sopra una batteria con la scritta rossa che lampeggia LOW battery

hit-parade  “sfilata di colpi” Cosa scopriamo? Con il termine hit parade intendiamo solitamente la classifica dei successi musicali o cinematografici del momento. Il termine deriva dalle parole hit “colpo”  (nell’accezione di “cosa ben riuscita”) e parade “sfilata” .

italiano

inglese

pronuncia

casa

home

HÔM

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: uno che fa meditazione “OHHMMMM”. P.A.V.: la nostra CASA che medita e fa “OHHMMMM” con noi e tutti gli amici vicino

holding  “detentore” Cosa scopriamo? Con il termine holding intendiamo una società che detiene azioni di altre società. Il termine holding infatti significa proprio “proprietà” e deriva dal verbo to hold che significa “possedere/tenere”. home page  letteralmente “pagina di casa” Cosa scopriamo? La traduzione concettuale è “pagina di presentazione”. Scopriamo che home significa “casa”  e che page significa “pagina” . Se ti è capitato di sentire dire l’espressione “home sweet home” significa “casa dolce casa”.

italiano

inglese

pronuncia

teatro

theatre

FIATA(R)

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: le macchine FIAT. P.A.V.: dentro al TEATRO l’attore è una macchina FIAT

Regole grammaticali e nozioni utili. “Casa” si dice anche house . La differenza tra home e house è che la prima indica la mia casa, il focolare la casa dove ho i miei affetti, la seconda una generica casa.

55


Impara l’inglese in un mese

italiano

inglese

pronuncia

casa

house

HAUS

I iceberg  Cosa scopriamo? Il nome è composto dalla parola inglese ice “ghiaccio”  e dalla parola tedesca berg che significa “montagna”. La parola ice-cream significa “gelato”  (cream “crema” ). indoor  Cosa scopriamo? È il termine che si utilizza per esprimere che un certo tipo di evento o manifestazione si svolgerà in uno spazio chiuso. In ovvero “in”, “dentro” e door “porta” . L’opposto è una manifestazione outdoor (out significa “fuori”).

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: l’ AUStralia. P.A.V.: una CASA è stufa di abitare in Italia e si trasferisce in AUStralia

horror  orrore Sicuramente avremo sentito dire un film horror ovvero un “film dell’orrore”. hot dog  letteralmente “cane caldo” Cosa scopriamo? Hot significa “caldo”  e dog “cane”. Il nome ha poco a che vedere con il panino ma deriva da una vignetta di un comico dove veniva rappresentato un bassotto al posto del wurstel. Il termine hot compare anche nel modo di chiamare le linee erotiche: hot line significa appunto “linea calda”. Abbiamo quindi imparato anche che line significa “linea” . Quando si è collegati ad internet si usa proprio l’espressione on line ovvero “in linea” . Letteralmente on significa “su”.

italiano

inglese

pronuncia

porta

door

DOO(R)

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: una cosa tutta D’ORo. P.A.V.: una PORTA molto preziosa in quanto è tutta D’ORo

Riferimenti e collegamenti con la realtà Il gruppo musicale The Doors. input  immissione Cosa scopriamo? Deriva dalle parole in “in”, “dentro” e to put “mettere” . Tante volte utilizziamo strumenti che ricevono come input un segnale e lo trasformano in un segnale diverso che è l’output (“uscita”) .

humour  spirito (pronuncia IUMOR) L’espressione “è una persona dotata di humour” significa che la persona alla quale ci stiamo riferendo è “spiritosa”, ha il “senso dell’umorismo”.

J jack  fante Cosa scopriamo? Significa “fante”. Se noti il simbolo del fante nel gioco delle 56


Tappa 1

carte è una J che sta proprio per jack. La Q sta per queen ovvero “regina” . La K sta per king ovvero “re” .

italiano

inglese

pronuncia

uccidere

to kill

KILL

Riferimenti e collegamenti con la realtà Il film Il re leone della Walt Disney in inglese è proprio The lion king. jaguar  giaguaro Se noti il simbolo delle automobili della casa produttrice che ha il nome jaguar è proprio un “giaguaro”.

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un KILogrammo. P.A.V.: noi che UCCIDIAMO un peso da un KILO

jogging  Cosa scopriamo? Deriva dal verbo to jog che significa “procedere lentamente” infatti il jogging è un tipo di corsa leggera.

KO (knock out)  Cosa scopriamo? Scopriamo che sta per knock out knock “botta”  e out “fuori”. Il verbo to knock significa “bussare”  e si ricorda perché ha esattamente il suono che produce l’azione di bussare su una porta.

joint venture  Cosa scopriamo? Con joint venture si intende un accordo di collaborazione tra due o più imprese al fine di unire risorse e competenze per creare un utile superiore a quello che potrebbero realizzare le singole aziende con le proprie forze. É un termine usato nel settore aziendale e deriva dalle parole joint “unione”  e venture “speculazione” .

know-how  conoscenza (pronuncia NOU HAU) Cosa scopriamo? Letteralmente si traduce “sapere come” e da qui scopriamo che to know significa “conoscere”  e how “come” . Indica tutta una serie di conoscenze e capacità che stanno dietro a un particolare settore.

K kick boxing  Cosa scopriamo? Scopriamo che kick vuol dire “calcio”  infatti è lo sport di lotta dove si possono usare sia calci che pugni (boxing da to boxe). killer  uccisore Cosa scopriamo? Deriva dal verbo to kill che significa appunto “uccidere” .

italiano

inglese

pronuncia

sapere

know

NOU

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un NOnno che ha problemi di identità e credendosi un lupo ulula “uuuuuU”. P.A.V.: una persona che SA molte cose e le spiega al NOnno che ulula “uuuuuU”

57


Impara l’inglese in un mese

leasing  Cosa scopriamo? Il nome leasing deriva dal verbo inglese to lease che significa “affittare” .

L lap dance  Cosa scopriamo? In realtà quello che solitamente viene inteso con lap dance , ovvero il ballo di una spogliarellista attorno a un palo, si chiama pole dance appunto “danza del palo” . La lap dance è un ballo sensuale dove avviene il contatto fisico tra la spogliarellista e le persone del pubblico. Il termine lap infatti significa “grembo” .

link  collegamento Cosa scopriamo? Termine usato soprattutto nel settore informatico link significa “collegamento”. live  dal vivo (pronuncia LAIV) Cosa scopriamo? È un termine che viene usato soprattutto per contraddistinguere un album di un gruppo registrato durante un concerto (appunto in versione live) oppure in sala prove. Il verbo to live (pronuncia LIV) significa “vivere” .

La parola lap la possiamo notare anche alla fine delle gare che avvengono in circuiti chiusi nella scritta last lap dove last significa “ultimo”  e lap significa anche “giro” . Invece la parola last la troviamo in last minute  (ultimo minuto). Vengono chiamati così i viaggi che si comperano poco tempo prima della partenza a prezzi che sono solitamente più bassi per incentivare le persone ad acquistare un servizio che altrimenti rimarrebbe invenduto. Scopriamo che minute significa “minuto” . lay out  schizzo, impostazione Cosa scopriamo? Deriva dal verbo to lay “stendere”  e dalla preposizione out “fuori”. In informatica il lay out di stampa è il formato in cui verrà stampata la pagina.

italiano

inglese

pronuncia

vivere/abitare

to live

LIV

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un LIVido. P.A.V.: una persona che VIVE/ABITA sul braccio di un’altra e le fa venire un LIVido

leader  Cosa scopriamo? Con leader si intende molte volte la figura di chi conduce un gruppo in modo autorevole. Una delle differenze tra il leader e il boss o “capo” è che il leader è riconosciuto dal gruppo mentre il capo imposto. Deriva dal verbo to lead ovvero “condurre”, “guidare” . Il termine leadership possiamo tradurlo come ”l’arte di guidare”  riferito ad un gruppo di persone.

look  aspetto Cosa scopriamo? Con il termine look si intende come ci presentiamo, il nostro aspetto esteriore. Il verbo to look significa “guardare” .

58


Tappa 1

italiano

inglese

pronuncia

guardare

to look

LUK

management  Cosa scopriamo? Usato soprattutto nel settore aziendale deriva dal verbo to manage che significa “gestire”, “riuscire”, “coordinare”  e si intende l’insieme delle persone che hanno come prerogativa la gestione e il successo dell’azienda (che sono appunto i manager. Il nome è il sostantivo che deriva dal verbo to manage quindi manager è “colui che coordina” ).

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un LUKchetto. P.A.V.: immaginiamo che le GUARDie GUARDINO con molta attenzione un LUKchetto che ci piace

market  mercato Cosa scopriamo? Market significa “mercato” . Il termine supermarket sta per “supermercato”. Il verbo to market significa “commercializzare” quindi il marketing è tutto l’insieme delle attività atte a promuovere e a far conoscere qualcosa per soddisfare il bisogno degli utenti.

lord  signore Cosa scopriamo? Con il termine Lord si intende “signore” con un’accezione di particolare potere. Celebre è divenuto il film The lord of the rings ovvero Il signore degli anelli. Scopriamo dunque che ring significa “anello”. love story  storia d’amore Cosa scopriamo? Che story significa “storia”  e love “amore”.

mass media  mezzi di comunicazione di massa Cosa scopriamo? Scopriamo che mass significa “massa” mentre media non è un termine inglese ma è il plurale del termine latino medium ovvero “mezzo”.

M made in Italy  prodotto, costruito in Italia Cosa scopriamo? Scopriamo che made significa “realizzato”, “costruito” ed è il participio passato del verbo irregolare to make che significa “fare” .

master  letteralmente “maestro” Cosa scopriamo? Con questo termine molte volte si intende un titolo di studio di alto livello rilasciato da alcune università. Letteralmente master significa “maestro”. match  incontro, partita (pronuncia MÈCC) Cosa scopriamo? Molte volte sentiamo utilizzare questo termine in ambito sportivo. La traduzione di match è proprio “incontro”, “partita”.

AGUZZA LA VISTA Su ogni cosa che comperiamo possiamo notare la scritta made in... che indica il luogo di fabbricazione.

meeting  riunione, assemblea Cosa scopriamo? Il termine meeting usato per denominare ”un’assemblea” o un “raduno” di persone deriva dal verbo inglese to meet che significa appunto “incontrare”. 59


Impara l’inglese in un mese

italiano

inglese

pronuncia

incontrare

to meet

MIIT

milk-shake  concettualmente “frullato” Cosa scopriamo? Pensando a che cosa è ci spieghiamo subito da dove deriva il nome. É l’unione delle due parole milk “latte”  e shake che deriva dal verbo to shake “agitare” . italiano

inglese

pronuncia

agitare

to shake

SCEIK

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un MITra. P.A.V.: due persone che si INCONTRANO tanto amichevolmente ma sulle spalle portano un MITra

megastore grande magazzino Cosa scopriamo? Oggi alcuni negozi molto ampi, accoglienti e molto forniti sono chiamati “megastore”. Store significa “magazzino” . Il verbo to store significa “immagazzinare” . italiano

inglese

pronuncia

immagazzinare

to store

STÔÔ(R)

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: uno SCEIKCo. P.A.V.: immaginiamo che per fare un cocktail agitiamo uno SCEIKCo italiano

inglese

pronuncia

latte

milk

MILK

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: la cioccolata MILKa. P.A.V.: dentro al LATTE mettiamo la mucca viola della cioccolata MILKa

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: tanti libri di STORia. P.A.V.: noi che IMMAGAZZINIAMO tanti libri di STORia

60


Tappa 1

miss  ragazza, signorina Infatti al concorso di bellezza di Miss Italia possono partecipare soltanto ragazze non ancora sposate.

mouse  letteralmente “topo” Cosa scopriamo? È l’oggetto che utilizziamo per spostare il cursore sullo schermo del nostro computer. La traduzione letterale in realtà è “topo”.

mister  signore Cosa scopriamo? Lo sentiamo usare preceduto dal cognome di una persona ed è l’equivalente del nostro “signor” seguito dal cognome. Nella forma scritta si abbrevia con Mr. Per esempio potremo trovare Mr. Smith che significa “signor Smith”.

AGUZZA LA VISTA Ritroviamo mouse nel celebre personaggio della Walt Disney Mickey Mouse ovvero Topolino.

mixer  letteralmente “miscelatore” Cosa scopriamo? Deriva dal verbo inglese to mix che significa appunto “miscelare” . Il mixer infatti può essere sia l’apparecchio usato in cucina per preparare frullati e cose simili oppure l’apparecchio che serve durante i concerti e non solo per regolare in modo omogeneo tra loro i suoni dei vari strumenti.

mountain bike  letteralmente “bici da montagna” (pronuncia MAINTIN BAIK) Cosa scopriamo? Scopriamo che mountain significa “montagna”  e bike “bici” . Per memorizzare entrambi i vocaboli ci basta immaginare una mountain bike che esce fuori da una montagna.

movie  film Cosa scopriamo? Il termine movie è utilizzato soprattutto dagli americani per dire “film”.

N network  lavoro in rete Cosa scopriamo? Scopriamo che net vuol dire “rete”  e work “lavoro” . Il network marketing (concettualmente “vendita multilivello”) deve il nome al fatto che il prodotto viene venduto grazie a una rete di venditori e conoscenze

motel  Cosa scopriamo? Sembra che il termine derivi dall’unione delle due parole motorist e hotel. Infatti solitamente è un posto di passaggio fuori dai centri urbani dove ci si ferma per dormire per poi proseguire il viaggio. Scopriamo che motorist significa “automobilista” . Per memorizzarlo immaginiamo un AUTOMOBILISTA con un MOTORe sulla macchina

Net è il termine che si usa anche nel tennis quando nella battuta la palla tocca la rete. new economy  nuova economia Cosa scopriamo? Intendiamo l’insieme delle attività, delle aziende e degli investimenti che sono possibili attualmente grazie alla tecnologia informatica. Scopriamo che new significa “nuovo/a”  e economy “economia” . 61


Impara l’inglese in un mese

nursery  asilo nido (pronuncia NÔ(R)SERI) Cosa scopriamo? Scopriamo che nursery significa “asilo nido/stanza dei bambini”. Per memorizzarlo possiamo immaginare che all’ASILO ci sia uN’ORSA.

Possiamo memorizzare che “nuovo” si traduce new (pronuncia NIU) immaginando qualcosa di NUOVO fiammante e ci rendiamo conto che è uno GNU. Il termine new lo troviamo anche insieme alla parola age ovvero “era”, “periodo” . Con il termine new age si intende un movimento caratterizzato dalla ricerca interiore e spirituale. Scopriamo che age significa “era”.

O off  spento Riferimenti e collegamenti con la realtà Possiamo notare questa scritta sugli interruttori di molti apparecchi elettronici. Vicino a off “spento” troveremo on che in questo contesto significa “acceso” . La parola off viene composta con molte altre parole per esprimere diversi concetti. Off limits per esempio è un’espressione frequente negli sport estremi e significa “vietato l’accesso”, “proibito”, “limite invalicabile” . Scopriamo che limit significa “limite”. Il day off è il “giorno di riposo” .

Usato come sostantivo il termine al plurale news indica le ultime notizie ovvero quelle nuove. Il newspaper è il “giornale”  con le ultime notizie ovvero il “quotidiano”. Paper infatti significa “carta” . Possiamo memorizzarlo immaginando tanta CARTA che è schiacciata da un PAPERo

offshore  concettualmente “nel mare”, letteralmente “fuori dalla costa” Cosa scopriamo? Impariamo che shore significa “costa”.

La news letter invece è la “lettera delle notizie”. Impariamo che letter significa “lettera”. nice price  letteralmente “prezzo carino” concettualmente “prezzo speciale” (pronuncia NAIS PRAIS) Cosa scopriamo? Concettualmente significa “prezzo scontato”, “ribassato”. Scopriamo che nice significa “carino”  e che price significa “prezzo” .

Riferimenti e collegamenti con la realtà Possiamo incontrare la parola offshore per indicare piattaforme fisse o galleggianti nel mare utilizzate per l’estrazione del petrolio oppure per indicare lo sport dove imbarcazioni molto veloci si sfidano tra loro. oil  olio, petrolio Possiamo trovare questa scritta sul cruscotto della nostra macchina quando scarseggia l’olio nel motore.

Riferimenti e collegamenti con la realtà Possiamo notare questa scritta su un bollino riportato su alcuni prodotti scontati all’interno di alcuni negozi. É frequente trovarlo sui Cd musicali. night  locale notturno ma letteralmente “notte” Cosa scopriamo? Che night significa “notte”.

62


Tappa 1

ok (okay)  Cosa scopriamo? Questa espressione è considerata la parola più diffusa in tutto il mondo. Non ci sono certezze sull’origine del termine. Ci sono molte versioni al riguardo. Una di queste dice che potrebbe essere nata come l’opposto dell’espressione “ko”, un’altra dice che deriva dal termine “0 killed” (“0 uccisi”) usato nei bollettini al fronte durante la guerra di secessione americana.

Su qualsiasi capo d’abbigliamento sull’etichetta prima della taglia potrebbe esserci scritta la parola size e le lettere S (small), L (large) e XL (extra large). pronuncia

piccolo

small 

SMOLL

pronuncia

grande

large/big 

LARGG e BIG

P pacemaker  colui che fa il ritmo (pronuncia PEIS MEIKA(R)) Cosa scopriamo? Pensando alla sua funzionalità ovvero quella di far pulsare il cuore al ritmo giusto ci rendiamo conto del perché del suo nome. Infatti maker deriva dal verbo to make (“fare”) e significa “colui che fa” e pace significa “ritmo”, “andatura” .

AGUZZA LA VISTA

inglese

inglese

Immagine per la pronuncia dell’aggettivo in inglese: una maglia di misura LARGE e dei BIGodi per capelli. P.A.V.: questo oggetto molto GRANDE indossa una maglia GRANDE di misura LARGE e ha anche dei BIGodi in testa

overdose  dose eccessiva Cosa scopriamo? Scopriamo che over significa “oltre”e dose “dose” . La parola invece oversize significa “oltre misura”. Scopriamo che size significa “taglia” .

italiano

italiano

packaging  confezione Cosa scopriamo? Con il termine packaging si intende “pacchetto”, “confezione”. Le aziende con questo termine intendono il modo di presentare un prodotto. Tante volte è proprio il packaging a incrementare le vendite. Deriva dal verbo to package che significa appunto “impacchettare” .

Immagine per la pronuncia dell’aggettivo in inglese: un sibilo “Ssss” che esce da una MOLLa. P.A.V.: immaginiamo qualcosa di molto PICCOLO che emette un sibilo “Sss” su una MOLLa

parking  parcheggio Cosa scopriamo? Deriva dal verbo to park che significa appunto “parcheggiare” .

63


Impara l’inglese in un mese

partner  compagno/compagna Cosa scopriamo? È il termine che si usa per indicare il “compagno” o la “compagna”. Capita sovente nel settore aziendale di sentire espressioni come “sono nostri partner”. È usato per indicare per esempio le aziende che collaborano con un’altra azienda. La parola partnership a questo punto significa “collaborazione”  ed è formata dalla parola partner e dal suffisso ship esattamente come championship “campionato” , friendship “amicizia”  e leadership “arte di guidare” . party  festa La pubblicità dello spumante Martini è divenuta celebre con lo slogan “No Martini? No party!” performance  prestazione Cosa scopriamo? Termine sempre più usato in molti settori significa “prestazione”. La peak performance è la “prestazione migliore”. Da qui scopriamo che peak significa “massima punta”, “cima”, “vetta” . petting  Cosa scopriamo? Con questo termine generalmente si intende l’insieme di carezze e abbracci che non comportano un rapporto sessuale completo. Questo termine deriva del verbo to pet che significa proprio “accarezzare”, “coccolare” usato soprattutto per indicare le coccole e le carezze che si fanno ai cani o ai gatti. Infatti in inglese i pets sono gli “animali domestici” . photofinish  Cosa scopriamo? È la foto che stabilisce la vittoria di un corridore su un altro quando non è possibile farlo ad occhio umano. Deriva dalla parola photo che significa “foto”  e dalla parola finish che significa “fine” . Il 64

verbo inglese to finish significa “finire” . Il termine photoreporter invece deriva dal verbo to report che significa “raccontare”  infatti se pensiamo al photoreporter ci rendiamo conto del fatto che la sua attività sia raccontare esperienze attraverso delle foto. pick-up  Cosa scopriamo? É il termine con il quale indichiamo i “furgoni cassonati”. In inglese il verbo to pick significa “prendere” , “raccogliere” e up significa “su”. pit-stop  Cosa scopriamo? È quello che effettuano le auto o le moto durante una gara. Deriva dal termine pit “piazzola/insenatura” e stop “fermata” . playing list  sequenza di riproduzione Cosa scopriamo? É il termine con il quale si indica la sequenza di riproduzione dei brani musicali. Da qui scopriamo che list significa “sequenza”, “lista”. plum cake  letteralmente “torta di prugne” (solo letteralmente perchè nei plum cake le prugne non ci finiscono neanche per sbaglio) Cosa scopriamo? Che plum significa “prugna”  e che cake significa “torta” . italiano

inglese

pronuncia

prugna

plum

PLUM

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: una coloratissima PIUMa. P.A.V.: una PRUGNA con sopra una PIUMa meravigliosa


Tappa 1

pole position  “posizione al polo/vertice” Cosa scopriamo? Nel settore sportivo, specialmente in quello automobilistico e motociclistico indica la prima posizione alla griglia di partenza. In inglese pole significa “palo” ma anche “polo” mentre position “posizione” .

La parola cake la troviamo anche in cheesecake ovvero “torta al formaggio”. italiano

inglese

pronuncia

formaggio

cheese 

CIIS

popcorn  Cosa scopriamo? Deriva dal verbo to pop “scoppiettare” e dal sostantivo corn che significa “mais” . Lo troviamo anche nella parola corn flakes che significa “fiocchi di mais”. Da qui impariamo che “mais” si dice corn, “scoppiettare” to pop  e “fiocco” flake .

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: una CIISterna piena di benzina. P.A.V.: una fetta di FORMAGGIO dentro ad una CISterna

post it  Cosa scopriamo? Sono i foglietti con una striscia adesiva sul retro da attaccare come promemoria in posti come la scrivania o vicino al telefono. In inglese il termine to post significa “spedire”, “informare” e it è il pronome che in italiano traduciamo con “esso”.

pointer  puntatore Cosa scopriamo? É quell’oggetto che attraverso una luce solitamente rossa indica o punta qualcosa. Viene utilizzato da docenti e conferenzieri per indicare qualcosa sulle slide proiettate. Scopriamo che to point significa “puntare”  e che point significa “punto” . Con il termine slide si intende il nome delle singole pagine di una presentazione al computer oppure di una proiezione attraverso la lavagna luminosa. Il verbo to slide significa infatti “scivolare/scorrere” .

power  potere Su molti elettrodomestici o apparechi elettronici sul pulsante di accensione puoi trovare la scritta power che significa appunto “potere”, “energia”.

AGUZZA LA VISTA • Il titolo del film con Gwyneth Paltrow e John Hannah Sliding doors significa appunto “porte scorrevoli”. • Quando utilizziamo una parola in inglese nella lingua italiana il singolare è uguale al plurale senza aggiungere la -s. Non diremo “ho spedito delle mails” ma delle mail così come diremo “sono pronte le slide”.

65


Impara l’inglese in un mese

privacy  (pronuncia PRAIVASI) Cosa scopriamo? È il termine ampiamente utilizzato soprattutto legato alla legge sulla privacy. Possiamo tradurre privacy con “vita personale”.

R racing team  squadra corse (pronuncia REISIN TIM) Cosa scopriamo? Racing deriva dal verbo to race che significa “gareggiare”  e team invece significa “squadra” .

provider  fornitore (pronuncia PROVAIDA(R)) Cosa scopriamo? Con il termine provider si intende una struttura commerciale che offre i servizi di accesso a internet. Il termine provider deriva dal verbo inglese to provide che significa appunto “fornire”.

RAM:  random access memory Cosa scopriamo? È l’acronimo che significa Random Access Memory ovvero “memoria ad accesso casuale” nel senso che possiamo inserire dati senza rispettare un ordine sequenziale delle informazioni. Scopriamo che random significa “casuale”  e che access significa “accesso” .

public relations  relazioni pubbliche Cosa scopriamo? Scopriamo che public significa “pubblica”  e relations è il plurale di relation ovvero “relazione” . Troviamo molto utilizzato il termine abbreviato P.R. che indica chi cura l’aspetto delle relazioni pubbliche di un’azienda o una struttura.

range  fascia, intervallo (pronuncia (R)EINGG) Cosa scopriamo? Che la parola range significa “intervallo”. L’espressione “stare in un certo range” significa “rimanere tra due valori stabiliti”.

pullover  maglia di lana Cosa scopriamo? Scopriamo che il termine è composto dal verbo to pull che significa “tirare”  e over che significa “sopra” infatti per metterlo lo passiamo sopra la testa.

refill  ricarica Cosa scopriamo? Deriva dal verbo to fill che significa “riempire”. Possiamo notare questa scritta per esempio sulla ricarica di alcune penne.

pusher  fornitore/spacciatore Cosa scopriamo? È usato soprattutto per indicare colui che fornisce sostanze stupefacenti. Il suo nome deriva dal verbo to push che significa “spingere”, “fare pressione” .

replay  risuonare, rigiocare Cosa scopriamo? Deriva dal verbo to play che abbiamo già visto e significa appunto “giocare”, “suonare” con l’aggiunta del prefisso re- che indica la ripetizione dell’azione.

AGUZZA LA VISTA La parola pull si può trovare anche sulla striscia argentata che si trova dentro ai pacchetti di sigarette oppure sulle porte di uffici o alberghi (pull equivale in italiano a “tirare” e push a “spingere” ).

66


Tappa 1

roaming  vagabondaggio Cosa scopriamo? Questo termine si usa soprattutto per indicare quando il telefono cellulare cerca una rete alla quale appoggiarsi per prendere la linea. Deriva dal verbo inglese to roam che significa appunto “vagare”, “girare” .

Riferimenti e collegamenti con la realtà Una marca di coltelli a quanto dicono con la lama miracolosa venduti in televisione si chiama appunto miracle blade  (miracle  significa miracolo). rolling stone  Cosa scopriamo? È il nome del celebre gruppo musicale e tradotto letteralmente significa le “pietre che rotolano”. Da qui impariamo che stone significa “pietra” . Per ricordarlo possiamo immaginare una PIETRA che canta ma è molto STONata.

roast beef Cosa scopriamo? È il termine utilizzato per indicare la carne di manzo arrostita. Da qui scopriamo che roast significa “arrostita”  e beef “manzo” . rock  roccia Cosa scopriamo? É il termine usato per identificare un certo tipo di musica derivata dal genere Rock and Roll ma dal ritmo più aggressivo e quindi il termine Rock ha perso il significato iniziale di “ondeggia” (letteralmente rock and roll significa “ondeggia e gira”) ma ha assunto il significato di “roccia”. Il genere Hard Rock indica appunto un genere di Rock duro, duro come una roccia.

round  turno Cosa scopriamo? Nello sport della boxe è il termine che indica il numero della ripresa da 3 minuti. Il verbo to round significa “arrotondare/girare”. Può essere anche aggettivo e significa “circolare”. royalty  diritto d’autore Riferimenti e collegamenti con la realtà Possiamo notare questa scritta sui siti internet di immagini dove per poterle acquistare dobbiamo pagare appunto una royalty. Quelle che non si pagano sono denominate royalty free.

Il termine roll compare anche in rollbar che è il sistema di protezione costituito da barre in acciaio che impediscono all’abitacolo di una vettura di deformarsi in caso di ribaltamento. Scopriamo quindi che to rock significa “ondeggiare” , to roll “girare”, rock “roccia”  e bar “sbarra” .

S scanner  esaminatore Cosa scopriamo? Deriva dal verbo to scan che significa “fare la scansione”, “esaminare attentamente” .

role playing  gioco di ruolo Cosa scopriamo? Che il termine role significa “ruolo” .

self control  autocontrollo Cosa scopriamo? Scopriamo che self vuol dire “da sé”  e control “controllo” quindi possiamo tradurre il termine intero con “autocontrollo”. Il modo di dire “self made man” che ti avevo chiesto all’inizio indica un uomo che partendo dal nulla e da solo è riuscito a creare cose importanti. Solitamente in italiano usiamo

rollerblade  Cosa scopriamo? È il termine con il quale vengono chiamati i pattini in linea. Questo deriva dal fatto che roller significa “rullo”  e blade “lama” . Infatti derivano da quelli da ghiaccio che hanno appunto una lama.

67


Impara l’inglese in un mese

skateboard  tavola con pattini Cosa scopriamo? È formato dalle parola skate e board. Scopriamo che skate significa “pattino” e board “tavola”. Troviamo il termine board anche nella parola snowboard“tavola da neve”o waveboard“tavola da onda”. Da qui scopriamo che “tavola” si dice board , “neve” snow , “onda” wave  e “pattino” skate .

l’espressione “uno che si è fatto da solo”, “è venuto fuori dal nulla”. set  serie/raccolta Possiamo sentire l’espressione set in diverse circostanze. Un set di posate indica una “serie”, una “raccolta” mentre in uno studio di registrazione il set indica ”l’ambientazione” della scena. Il verbo to set significa infatti “collocare”, “sistemare”. sex appeal  fascino sessuale Cosa scopriamo? È l’insieme delle parole sex che significa “sesso” e appeal che significa “fascino”, “richiamo”, “attrazione”. La parola sex la troviamo anche unita alla parola symbol che significa “simbolo”.

skilift  Cosa scopriamo? Possiamo notare che è l’unione delle parole ski che significa “sci”  e lift che significa “ascensore” . Il verbo to lift significa “sollevare” .

shock  colpo, scossa Cosa scopriamo? È un termine molto usato soprattutto per indicare lo stato mentale di una persona dopo un evento molto forte emotivamente. Il termine che si usa è “sotto shock”. Scopriamo che shock in realtà significa “colpo”, “scossa”.

skin head  “testa pelata” Cosa scopriamo? È il modo in cui vengono chiamate quelle persone che in italiano sono dette “teste rasate” ma scopriamo perché: skin in inglese significa “pelle” e head “testa” ecco perchè si chiamano così.

show  spettacolo, esibizione Cosa scopriamo? Il sostantivo show significa “spettacolo”, “esibizione” mentre il verbo to show significa “mostrare”.

italiano

inglese

pronuncia

pelle

skin

SKIN

Riferimenti e collegamenti con la realtà Uno show room non è altro che una grande sala dove si espone qualcosa (room “stanza”). Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: uno SKIlift Nero. P.A.V.: la PELLE è liscia perché ci facciamo passare sopra uno SKIlift Nero

single  Cosa scopriamo? Con questo termine si intende la persona che non è fidanzata e possiamo tradurre single con “solo”, “singolo”. Possiamo trovare questa parola seguita dalla parola room (single room) per indicare in un albergo una stanza singola.

68


Tappa 1

italiano

inglese

pronuncia

testa

head

HÈD

smog  “nebbia di fumo” Cosa scopriamo? Il suo nome deriva dall’unione delle parole smoke “fumo”  e fog “nebbia” . Per ricordarlo possiamo immaginare uno con tanto FUMO attorno che indossa uno SMOKing. Il verbo to smoke significa “fumare”.

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: una pianta di EDera. P.A.V.: al posto della TESTA abbiamo una altissima pianta di EDera

skipper  Cosa scopriamo? Lo skipper è colui che dirige le manovre su una barca a vela. Il verbo to skip significa “saltellare” .

italiano

inglese

pronuncia

nebbia

fog

FOG

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: una FOCa col singhiozzo che fa “ihhG” (per evidenziare che è FOG e non foc). P.A.V.: dalla NEBBIA spunta una FOCa che fa “ihhGG”

sky  Cosa scopriamo? Il nome dato all’insieme di canali televisivi significa “cielo”.

sniffare  Cosa scopriamo? Verbo italianizzato che deriva dal verbo to sniff che signifca “annusare”, “odorare” .

slotmachine  Cosa scopriamo? Scopriamo che slot in inglese vuol dire “fessura” e machine “macchina” . Troviamo la parte machine anche in washing machine ovvero “lavatrice” dal verbo to wash che sgnifica “lavare”.

soap opera  telenovela Cosa scopriamo? La parola soap significa “sapone”. Il nome soap opera è dovuto al fatto che questo tipo di programmi hanno un carattere melodrammatico (opera) e al fatto che, essendo il pubblico costituito prevalentemente da casalinghe, durante gli intervalli pubblicitari venivano trasmesse soprattutto pubblicità di prodotti per l’igiene della casa (soap) .

smile  sorriso È anche il nome con il quale vengono chiamate le faccine gialle con il sorriso usate nei messaggi di posta elettronica. To smile significa “sorridere”.

special guest  ospite d’onore Cosa scopriamo? Scopriamo che special significa “speciale”  e guest “ospite” . 69


Impara l’inglese in un mese

speed  velocità Cosa scopriamo? Questo termine lo possiamo trovare per indicare il numero di marce di una vettura.

station wagon  Cosa scopriamo? È una categoria di auto derivata dalle auto di serie (solitamente berlina) con un ampio bagagliaio per caricare quello che è necessario. Scopriamo che in inglese wagon significa “vagone”, “carrozza” . In realtà la pronuncia che noi utilizziamo solitamente non è corretta in quanto dovremmo dire UEGON.

Riferimenti e collegamenti con la realtà Il topo più veloce del Messico si chiama Speedy Gonzales. Speedy significa appunto “veloce”.

step  passo, gradino Cosa scopriamo? Possiamo utilizzare questo termine per indicare un certo tipo di sport praticato soprattutto dalle donne o anche un passaggio da percorrere. Possiamo sentire l’espressione “ci sono diversi step da fare” ovvero “passi”.

spelling  Cosa scopriamo? Deriva dal verbo to spell che significa appunto “scandire” . spoiler  Cosa scopriamo? Il termine deriva dal verbo inglese to spoil che significa “rovinare”, “guastare”. Pensandoci lo spoiler non è altro che una sporgenza che rovina il flusso aerodinamico con la funzione di aumentare l’attrito a terra.

steward  cameriere di bordo Cosa scopriamo? Che il termine steward significa “cameriere di bordo”.

sponsor  sostenitore Cosa scopriamo? Scopriamo che il sostantivo sponsor significa “sostenitore” mentre il verbo to sponsor significa “sostenere” .

stock  riserva, scorta Cosa scopriamo? Con il termine stock si intende “riserva”, “scorta”. Acquistare in stock significa “acquistare in quantità considerevole” ad un prezzo scontato.

star  stella È il termine usato anche per definire le celebrità del cinema. Molte volte sentiamo l’espressione rockstar ovvero una “stella” nel settore della musica rock.

stretching  allungamento Cosa scopriamo? È l’attività che solitamente si svolge all’inizio e alla fine di un allenamento sportivo e serve per allungare i muscoli e scaldare il corpo. Il suo nome deriva dal verbo inglese to stretch che significa “distendere” .

start  partenza Riferimenti e collegamenti con la realtà Nei videogiochi quando è tutto pronto per poter partire dobbiamo selezionare il tasto start. Il verbo to start significa “iniziare”.

strike  Cosa scopriamo? Nel gioco del bowling lo strike è il tiro che in un’unica volta fa cadere tutti i birilli. Deriva dal verbo to strike che significa “colpire” .

70


Tappa 1

strip-tease  spogliarello Cosa scopriamo? Deriva dal verbo to strip che significa “denudarsi”, “spogliarsi”  e dal verbo to tease ovvero “stuzzicare”, “scherzare” . Per ricordarlo possiamo immaginare una persona che PRENDE IN GIRO uno che beve una TISAna.

target  obiettivo, bersaglio (pronuncia TA(R)GHET) Possiamo sentire questo termine in espressioni come “il nostro target sono gli sportivi” per intendere che le persone alle quali si rivolge un determinato prodotto o servizio sono gli sportivi. teen-ager  Cosa scopriamo? È il termine con il quale vengono chiamati i giovani di età compresa tra i 13 e i 19 anni e in senso più generale significa “adolescente”. Il termine teen ager deriva dal fatto che il suffisso teen è presente in tutti i numeri che vanno appunto da 13 (thirteen) a 19 (nineteen) e age significa “età”.

surround  Cosa scopriamo? Il surround è quel sistema che permette di diffondere il suono in modo omogeneo da diverse fonti in modo da avere una sensazione di totale coinvolgimento. Il nome “impianto surround” deriva dal verbo inglese to surround che significa appunto “circondare” .

thriller  giallo Cosa scopriamo? Deriva dal verbo to thrill che significa “far rabbrividire”, “catturare l’attenzione”.

T take away  porta via Cosa scopriamo? È il modo in cui vengono chiamati i negozi che fanno ristorazione da portare via. Infatti il loro nome significa “porta”dal verbo to take  e “lontano”, “via” che è away . italiano

inglese

pronuncia

portare

to take

TEIK

ticket  biglietto Molto usati per pagare nei bar sono i ticketrestaurant o “buoni pasto”. La traduzione letterale è “biglietto-ristorante”. Scopriamo quindi che ticket significa “biglietto” e restaurant “ristorante”.

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: la parte iniziale di una TEIera con dentro un ovetto Kinder. P.A.V.: una persona che PRENDE tante medicine e ad un certo punto ingoia una TEiera con dentro un ovetto Kinder

italiano

inglese

pronuncia

ristorante

restaurant

RESTORANT

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: il RESTO della spesa che RANTola. P.A.V.: al RISTORANTE al posto del menù ci portano il RESTO che RANTola

71


Impara l’inglese in un mese

touch pad  (pronuncia TACC PÈD) Cosa scopriamo? È il sistema utilizzato per spostare il cursore con il dito sui computer portatili. Deriva dal verbo to touch che significa toccare e pad che significa polpastrello.

trading on line  Cosa scopriamo? Il verbo to trade significa “commerciare”, “scambiare”  e on line sappiamo già che significa “via internet” (letteralmente “in linea”). Infatti il trading on line è l’attività di chi compra e vende attraverso internet.

tour  giro Cosa scopriamo? Letteralmente tour significa “giro”. Il termine tour operator indica la “guida turistica” . Traducendo letteralmente scopriamo che operator significa “operatore” .

trailer  letteralmente “rimorchio” Cosa scopriamo? Il trailer è un breve filmato pubblicitario di un film in prossima uscita. Letteralmente trailer significa “rimorchio” e si chiama così perché inizialmente era proiettato alla fine dei film al cinema.

track  traccia Possiamo notare questa scritta in una sequenza di brani o playing list dove ogni “brano” viene chiamato track e seguito dal numero che ne indica la posizione. La parte track la troviamo anche in ghost track che è una “traccia fantasma”  (ghost track appunto) che si chiama così proprio perché non viene citata tra i contenuti ma è un qualcosa che l’utente può scoprire solo lasciando andare il Cd o Dvd in questione fino in fondo. Per memorizzarlo possiamo immaginare un FANTASMA in vacanza ad aGOSTo.

trekking  escursionismo Cosa scopriamo? Il termine deriva dal verbo inglese to trek che significa “camminare lentamente”o anche “fare un lungo viaggio”. trolley  carrello Cosa scopriamo? Trolley letteralmente significa “carrello”. Con questo termine intendiamo la valigia munita di ruote per facilitarne il trasporto. T-shirt  maglietta Cosa scopriamo? Scopriamo che il termine shirt significa “camicia” . La “T” davanti è aggiunta per indicare che ha la forma della lettera “T” ed è la maglietta con le maniche corte.

Possiamo pensare appunto al film Ghost con Patrick Swayze e Demi Moore. trademark  marchio registrato Cosa scopriamo? Scopriamo che trade significa “commercio”  e che mark significa “marchio” .

tuning  letteralmente “sintonia” Cosa scopriamo? È il termine con il quale viene indicata l’arte di modificare la propria auto al fine di renderla unica. Il nome deriva dal verbo to tune ovvero “sintonizzarsi” con la propria personalità.

AGUZZA LA VISTA Su tanti giochi vicino al nome si può notare un cerchietto piccolo con dentro le lettere TM che significano proprio che il marchio è registrato.

Riferimenti e collegamenti con la realtà Possiamo notare la scritta tuning anche sugli impianti stereo vicino alla funzione per scegliere i canali. 72


Tappa 1

turnover  Cosa scopriamo? È il termine con il quale si indica quel processo di rigenerazione del personale nelle aziende o per abbandono delle persone precedenti o per nuove assunzioni e licenziamenti del vecchio personale. Deriva dal verbo to turn che significa “girare”  e over che significa “oltre”, “sopra”. twin towers  torri gemelle (pronuncia TUIN TAUA(R)S) Cosa scopriamo? Scopriamo che “torre” si dice tower mello” twin .



V vip  Cosa scopriamo? É un acronimo che sta per Very Important Person ovvero “persona molto importante”. Da qui scopriamo che very significa “molto”  , important “importante”  e person “persona” . W wanted  ricercato, letteralmente “è voluto” Cosa scopriamo? È il participio passato del verbo to want che significa “volere”.

e “ge-

U UFO  (pronuncia IUFO) Cosa scopriamo? Scopriamo che UFO è un acronimo che sta per Unidentified Flying Object che significa “oggetto volante non identificato”. Scopriamo che “oggetto”si dice object , “volante” flying  e “non identificato” unidentified .

italiano

inglese

pronuncia

volere

to want

UONT

update  aggiornamento (pronuncia APDEIT) Molte volte per poter continuare a utilizzare i programmi del computer in modo efficace dobbiamo fare costantemente l’update ovvero ”l’aggiornamento”. Date infatti significa “data/appuntamento”.

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: L’immagine che si vede nei film del far west delle persone ricercate con la scritta UONTid ded or alaiv (scritto “wanted dead or alive” che significa “voluto morto o vivo”). P.A.V.: uno sceriffo che dice: lo VOGLIO! guardando l’immagine di un ricercato con su scritto “WANTed dead or alive”

upgrade  promozione, passaggio di livello (pronuncia APGREID) Cosa scopriamo? Scopriamo che upgrade significa “passaggio di livello”.

windows  letteralmente “finestre” Cosa scopriamo? Scopriamo che il sistema operativo di molti computer significa “finestre” mentre la parola window senza la lettera -s è “finestra”.

73


Impara l’inglese in un mese

italiano

inglese

pronuncia

finestra

window

UINDOU

wrestling  lotta Cosa scopriamo? Scopriamo che la parola wrestling significa “lotta” e deriva dal verbo to wrestle che significa “lottare”. A volte in Italia usiamo il termine catch per denominare questo sport ma in realtà in inglese con il termine catch si intende “gancio” e il verbo to catch “prendere”, “afferrare”. Eccoci arrivati! Pensavi di conoscere già così tante parole? Quanti interessi hai già maturato? Molte volte una persona si sottovaluta e dice che ne sa a malepena qualcuna. Considera che questi sono la maggior parte dei vocaboli inglesi che utilizziamo correntemente in italiano. Non mi sono addentrato in profondità nei diversi settori specifici come lo sport, l’informatica o la medicina proprio per dare più consapevolezza solo di quelli base. Ciascuno di noi probabilmente ha utilizzato o sentito dire almeno qualche volta questi elencati sopra mentre, se uno non è del settore specifico, è più difficile aver sentito parole come per esempio leg extension in palestra, chattering, fading, naked nel settore motociclistico, cookie in quello informatico e così via… Bene! La prima tappa è quasi terminata e ci stiamo avvicinando alla frontiera, l’unica cosa che ci resta da fare è un check up per consolidare alcune informazioni meglio e per elasticizzare la mente sulla lingua. A fianco di ogni vocabolo puoi scrivere la loro traduzione e poi confrontarla con la soluzione. Per motivi di comodità le soluzioni di tutti gli esercizi le troverai sempre a fianco o subito sotto in modo da non dover andare in fondo al libro e girare pagina ogni volta. Per fare comunque in modo che la mente vada a cercare la soluzione da sola, puoi coprirla e confrontarla dopo. Questo perché l’occhio è molto curioso e quindi se ci cade subito sopra si impara meno quindi, nel tuo interesse, munisciti di carta per coprire e matita per scrivere e poi puoi partire… divertiti nel fare gli esercizi.

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: una persona che fa UINDsurf e dal momento che perde il controllo urla OUuuu! P.A.V.: mi sfonda la FINESTRA una persona che fa UINDsurf e dal momento che perde il controllo urla OUuuu!

wind-surf  Cosa scopriamo? Scopriamo che deriva dal verbo to surf che non ha traduzione difatti è stato italianizzato con “surfare” e wind che significa “vento”. italiano

inglese

pronuncia

vento

wind

UIND

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: la compagnia telefonica WIND. P.A.V.: il VENTO per telefonare usa WIND

winner  vincitore Cosa scopriamo? Scopriamo che il verbo to win significa “vincere” . Durante la notte degli Awards molte volte si sente la frase “ladies and gentlemen the winner is...”

74


Tappa 1

Esercizi Traduci le seguenti parole: 1. Fumo ____________ 2. Capelli ____________ 3. Fiocco ____________ 4. Nebbia ____________ 5. Guardare ____________ 6. Donna ____________ 7. Sopra ____________ 8. Sentire ____________ 9. Volpe ____________ 10. Gatto ____________ 11. Toro ____________ 12. Papero ____________ 13. Coniglio ____________ 14. Giaguaro ____________ 15. Scarafaggio ____________ 16. Pipistrello ____________ 17. Ragno ____________ 18. Cammello ____________ 19. Mucca ____________ 20. Finestra ____________ 21. Verde ____________ 22. Blu ____________ 23. Nero ____________ 24. Rosso ____________ 25. Lento ____________ 26. Veloce ____________ 27. Regina ____________ 28. Indietro ____________ 29. Sopra ____________ 30. Sotto ____________ 31. Dentro ____________ 32. Fuori ____________ 33. Gi첫 ____________ 34. Tagliare ____________ 35. Magazzino ____________ 36. Memoria ____________ 37. Ruota ____________ 38. Fantasma ____________ 39. Cliente ____________ 40. Roccia ____________ 41. Angolo ____________

smoke hair flake fog to look woman on to feel fox cat bull duck rabbit jaguar beetle bat spider camel cow window green blue black red slow fast queen back on under in out down to cut store memory wheel ghost customer rock corner

42. Asciutto 43. Bagnato 44. Negozio 45. Chiedere 46. Amore 47. Orgoglio 48. Ghiaccio 49. Terra 50. Torta 51. Sapere 52. Graticola 53. Formaggio 54. Seguire 55. Nuovo 56. Tassa 57. Prezzo 58. Basso 59. Costa 60. Cambio 61. Canale 62. Eliminare 63. Allenatore 64. Leggere 65. Angolo 66. Casa 67. Carina 68. Parola 69. Trofeo 70. Fluire 71. Pieno 72. Teatro 73. Signora 74. Vuoto 75. In linea 76. Torre 77. Condurre 78. Alto 79. Miracolo 80. Lama 81. Crema 82. Colazione 75

____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________

dry wet shop to ask love pride ice land cake to know grill cheese to follow new duty price low coast change channel to chop coach to read corner house/home pretty word trophy to flow full theatre lady empty on line tower to lead high miracle blade cream breakfast


Impara l’inglese in un mese

83. Soffice 84. Ponte 85. Rompere 86. Chiamare 87. Barba 88. Pugno 89. Prima donna 90. Sinistra 91. Borsa 92. Letto 93. Amaro 94. Guardia 95. Agitare 96. Calcio 97. Porta 98. Volere 99. Bici 100. Veloce 101. Domanda 102. Pietra 103. Radersi 104. Rete 105. Vivere 106. Re

____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________

107. Tavola ____________ 108. Maniglia ____________ 109. Libero ____________ 110. Guidare ____________ 111. Lavorare ____________ 112. Uccidere ____________ 113. Ultimo ____________ 114. Partenza ____________ 115. Prima (tempo)____________ 116. Camicia ____________ 117. Lontano ____________ 118. Canale ____________ 119. Mondo ____________ 120. Segreto ____________ 121. Carina ____________ 122. Cliente ____________ 123. Cinquanta ____________ 124. Irlandese ____________ 125. Torre ____________ 126. Simbolo ____________ 127. GiĂš ____________ 128. Appunti ____________ 129. Prezzo ____________

soft bridge to break to call beard punch first lady left bag bed bitter guard to shake kick door to want bike fast question stone to shave net to live king

76

board handle free to drive to work to kill last start before shirt away/far channel world secret pretty customer fifty irish tower symbol down notes price


Tappa 1

Frontiera Ora alcune domande: 1. Qual è la regola generale per costruire il plurale di un sostantivo? ________________________________________________________________________ 2. Dove viene posizionato l’aggettivo? ________________________________________________________________________ 3. Come si esprime il verbo all’infinito? ________________________________________________________________________ key 1. Si aggiunge la lettera -s al singolare. 2. Sempre prima del sostantivo al quale si riferisce. 3. Il verbo all’infinito si esprime con la parola to davanti.

Quando ci si rende conto di tutto quello che già si sa si parte per l’inizio del viaggio con uno spirito diverso, più sereno e motivato. In effetti penso che la cosa più importante ai fini dell’apprendimento sia l’atteggiamento e la motivazione con la quale si affronta il percorso. Se si provano emozioni piacevoli studiare diventerà qualcosa di meraviglioso. Se si prova noia e fatica appena se ne ha l’occasione si abbandona lo studio. Fai in modo che il mondo ti parli in inglese! • Imposta l’inglese come lingua predefinita del tuo cellulare. Quando perdi una chiamata leggere “missed call” è totalmente diverso da “chiamata persa”. Il risultato è che la mente si attiva verso nuove parole e nuove espressioni.

Punto della situazione Territorio conquisato: • Quantificare gli interessi • Imparare il metodo

Prossima tappa: • Pronomi personali soggetto • Aggettivi possessivi

77


Impara l’inglese in un mese

TAPPA 2

78


Tappa 2

Obiettivo: • pronomi personali soggetto • aggettivi possessivi

79


Impara l’inglese in un mese

Pronomi Personali Soggetto In inglese questi pronomi sono: Io I Tu You Egli, ella, esso, essa He, she, it Noi We Voi You Essi They

MEMORIZZAZIONE Per memorizzare in modo efficace innanzitutto è importante avere delle immagini per i pronomi. La cosa più funzionale è quella di crearle lavorando sul concetto e non sul suono. Le immagini sono quelle della tabella sopra e per facilitare ulteriormente la memorizzazione a ciascuna sarà attribuito un colore diverso che sarà sempre lo stesso. Adesso passiamo alla memorizzazione della pronuncia. Notiamo innanzitutto che la seconda persona singolare e plurale hanno esattamente la stessa forma. Possiamo vederli tutti insieme nella tabella sottostante.

• IO che si fa male e urla “AHIII!” • TU inseguito da una persona che la spaventa urlando “IUHHUU!” • EGLI che sta cavalcando un cavallo imbizzarrito che nitrisce “HIIII” • ELLA che sta andando sugli SCI • ESSO che tiene in bocca una bandiera ITaliana (ovvero l’inizio IT) • NOI e ad un certo punto una persona del gruppo esclama: “Ladies&gentlemen the Winner (pronuncia UInner) is…” • VOI inseguiti dalla persona che urla “IUHHUU!” • ESSI con tanti VEIcoli coloratissimi (si usa per persone e anche per cose)

80


Tappa 2

Regole grammaticali e nozioni utili • In inglese il pronome personale soggetto deve essere sempre espresso e non viene mai sottointeso. In italiano possiamo dire “sono alto” in quanto il verbo fa capire automaticamente la persona alla quale ci si riferisce ma in inglese mai sentiremo dire “am tall” proprio perché il verbo ha forme uguali per diverse persone e quindi necessita sempre del soggetto. • Considera che i pronomi personali soggetto alla terza persona singolare e plurale in italiano sono praticamente inutilizzati e al loro posto usiamo Lui, Lei, Loro (Esso, Essa vengono quasi sempre sottointesi in italiano) quindi in alcune frasi dove troverai uno di questi come soggetto sai che va tradotto come he, she, it, they.

Aggettivi Possessivi In inglese questi pronomi sono: mio/mia/miei/mie tuo/tua/tuoi/tue suo/sua/suoi/sue (di lui) suo/sua/suoi/sue (di lei) suo/sua/suoi/sue (di esso) nostro/nostra/nostri/nostre vostro/vostra/vostri/vostre loro

my your his her its our your their

esempio Luke and his sister Luca e sua sorella Mary and her brother Mary e suo fratello The dog and its bone Il cane e il suo osso

• Gli aggettivi possessivi sono invariabili per genere e numero. • Alla terza persona singolare si concordano con il possessore: • se il possessore è di genere maschile si usa his • se il possessore è di genere femminile si usa her (aggettivo) • se il possessore invece è di genere neutro si usa its (esiste solo aggettivo)

81


Impara l’inglese in un mese

MEMORIZZAZIONE AGGETTIVO my

TRADUZIONE mio/mia/miei/mie

PRONUNCIA MAI

your

tuo/tua/tuoi/tue

IOO(R)

his

suo/sua/suoi/sue (di lui)

HIS

her its our

suo/sua/suoi/sue (di lei) suo/sua/suoi/sue (di esso) nostro/nostra/nostri/nostre

HER ITZ AUA(R)

your

vostro/vostra/vostri/vostre

IOO(R)

their

loro

VÈÈ(R)

82

MEMORIZZAZIONE • immaginiamo il MIO gatto che fa “MiaO” e che urla a tutti “MAI dire MAI” • immagina che ti restituiscano qualcosa di TUO mentre ti trovi a new YORk • immaginiamo di restituire a EGLI la sua HISola • a ELLA restituiamo la sua HERba • a ESSO la parte centrale di una pIZza • immagina qualcosa di NOSTRO (per rafforzare possiamo immaginare del tonno NOSTROmo) e lo lanciamo su un locale che si chiama happy AUAR • (lo ricordiamo perché identico alla seconda persona singolare) • immaginiamo essi con i LORO VÈÈRmi lunghi (lunghi per ricordare che è con 2 ÈÈ)


Tappa 2

Esercizi Exercise 1 Traduci i seguenti pronomi personali soggetto: 1. Io 2. Tu 3. Egli 4. Ella 5. Esso 6. Noi 7. Voi 8. Essi

key I You He She It We You They

____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________

Exercise 2 Adesso in ordine casuale: 1. Io 2. Egli 3. Essi 4. Tu 5. Noi 6. Voi 7. Esso 8. Noi 9. Ella 10. Tu 11. Voi 12. Esso 13. Essi 14. Ella 15. Io 16. Egli 17. Essi 18. Egli 19. Tu 20. Noi 21. Esso 22. Voi 23. Ella 24. Io

key I He They You We You It We She You You It They She I He They He You We It You She I

____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________

83


Impara l’inglese in un mese

Exercise 3 Traduci i seguenti aggettivi possessivi: 1. Mio 2. Loro 3. Nostro 4. Suo (di lei) 5. Vostro 6. Suoi (di lui) 7. Suo (di lui) 8. Tuo 9. Suo (di un oggetto) 10. Miei 11. Vostri 12. Nostra 13. Tuoi 14. Suoi (di lei) 15. Mie 16. Vostra 17. Loro 18. Nostri

____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________ ____________

key My Their Our Her Your His His Your Its My Your Our Your Her My Your Their Our

Exercise 4 Traduci le seguenti frasi: (non sappiamo ancora come si traduce l’articolo determinativo ma sappi che in inglese si omette sempre davanti agli aggettivi e ai pronomi possessivi) 1. La mia macchina lenta 2. Il loro giaguaro veloce 3. Il vostro pipistrello felice 4. La loro grande casa 5. La sua piccola borsa (di lei) 6. Il suo vecchio maestro (di lei) 7. La sua grande famiglia (di lui) 8. Il tuo bel libro 9. La vostra grande valigia 10. La nostra bambola verde 11. Il suo ragno nero (di lei) 12. Il vostro topo nuovo 13. I suoi lunghi capelli (di lei)

_______________________________ _______________________________ _______________________________ _______________________________ _______________________________ _______________________________ _______________________________ _______________________________ _______________________________ _______________________________ _______________________________ _______________________________ _______________________________

key My slow car Their fast jaguar Your happy bat Their big house Her small bag Her old teacher His big family Your beautiful book Your big case Our green doll Her black spider Your new mouse Her long hair

Exercise 5 Fai un ripasso di tutti i nuovi vocaboli e delle nozioni che hai imparato nella tappa precedente.

84


Tappa 2

Frontiera Parole d’ordine in inglese: 1. Loro (agg. Poss.) 2. Suo (di lei) 3. Loro (pron. Pers.) 4. Nostro 5. Suo (di lui) 6. La ragazza e il suo ragazzo

________________________ ________________________ ________________________ ________________________ ________________________ ________________________

key Their Her They Our His The girl and her boyfriend

Hai risposto esattamente a tutte le parole d’ordine? Sì. Semaforo verde! Divertiti nella prossima tappa e fai del tuo meglio…ci vediamo alla prossima frontiera! No. Semaforo rosso! Per ripartire con tutte le risorse necessarie per la prossima tappa rivisualizza le associazioni di immagini e fai ancora una volta gli esercizi inerenti le parti che ti servono. Poi rispondi nuovamente alle parole d’ordine e se questa volta è tutto ok… pronti via verso nuovi confini!

Fai in modo che il mondo ti parli in inglese! Imposta il navigatore, il video registratore, gli elettrodomestici e tutti gli oggetti di cui conosci già il funzionamento in inglese.

Punto della situazione Territorio conquistato • Quantificato gli interessi • Imparato il metodo • Pronomi personali soggetto • Aggettivi possessivi

Prossimo obiettivo • Articolo determinativo • Articolo indeterminativo

85


Impara l’inglese in un mese

TAPPA 3

86


Tappa 3

Obiettivo: • articolo determinativo • articolo indeterminativo

87


Impara l’inglese in un mese

L’articolo determinativo the L’articolo determinativo (che corrisponde alle forme italiane “il, lo, la, i, gli, le”) in inglese è sempre the (pronuncia DE, la D in realtà è un suono a metà tra una D e una T e tenendo la lingua tra i denti). Non c’è alcuna distinzione tra genere e numero. Il gatto (the cat) e i gatti (the cats) hanno esattamente lo stesso articolo. Quello che ci dice che nel secondo caso è plurale è la lettera -s alla fine della parola (regola generale per formare i plurali). esempio The boy (il ragazzo), the girl (la ragazza), the tables (i tavoli). MEMORIZZAZIONE Possiamo considerare o i singoli articoli “il, lo, la, i, gli, le” oppure in modo più efficace costruiamo un’unica immagine per la parola “articolo determinativo”. La parte articolo possiamo darla per scontata in quanto compare anche in “articolo indeterminativo” e non costituirebbe quindi un “gancio mnemonico” univoco. Quello che ci è utile prendere è solo la parte che li contraddistingue. A questo punto ci concentreremo sul creare un’immagine per la parola “determinativo”. Possiamo immaginare una confezione di DETERsivo che tiene per mano un grande DEnte. Sarà l’utilizzo dell’articolo e la logica a dirci che la parte che ci serve è solo DE. Infatti quello che rappresenta il dente è soltanto un aggancio mentale. Se proprio volessimo, anche se non è il caso, possiamo immaginare un DEnte rotto ovvero solo un pezzo (non un DEnte tutto intero ma solo un DE).

STAI IN GUARDIA! Per gli articoli ci sono alcune eccezioni. Non si usa the davanti a:

• Pasti: esempio I always have breakfast. Io faccio sempre colazione.

What time do you have lunch? A che ora pranzi/pranzate?

• Sport: esempio I play football every Sunday.

Gioco a football ogni domenica.

• Colori: esempio She likes red roses.

A lei piacciono le rose rosse.

88


Tappa 3

• Anni: esempio She was born in 1981. (non in the 1981)

Lei è nata nel 1981.

• Titoli e nomi dei parenti: (Mr/Mrs/Miss/Ms/Doctor/Captain, aunt, uncle, ecc.) esempio Conosci il Signor Robinson? Do you know Mr Robinson? La zia Lisa è felice. Aunt Lisa is happy. Chi era Capitano Nemo? Who was Captain Nemo?

• Next (prossimo/a), last (scorso/a) (+ week/month/year/summer/Monday/Tuesday ecc.) esempio Lavoro la prossima domenica. I’m working next Sunday (non the next Sunday). Hai fatto le vacanze la primavera scorsa? Did you have a holiday last spring? (non the last spring) Memorizziamo le traduzioni di next e last: italiano

inglese

pronuncia

italiano

inglese

pronuncia

prossimo

next

NEXT

scorso

last

LAST

P.A.V: il medico che dice: avanti il PROSSIMO! Con suo grande stupore vede entrare un EXTtraterrestre romano che dice: “aho! io so’‘N EXTraterrestre”.

P.A.V: immaginiamo l’anno SCORSO che se

ne va in vacanza con un LAST minute

• Aggettivi e pronomi possessivi o al genitivo sassone (che è un modo per esprimere possesso) esempio He’s driving my car. Sta guidando la mia macchina. (non the my car) • Nomi che indicano categorie generali: esempio I fiori sono meravigliosi. Flowers are beautiful. Le piacciono i gatti She likes cats.

89


Impara l’inglese in un mese

• La parola television (mentre the radio è corretto): esempio Guardo troppo la televisione. I watch too much television. What was on television yesterday? Cosa c’era alla televisione ieri? Ma: I listen to the radio/Ascolto la radio; What’s on the radio this morning?/Cosa c’è alla radio questa mattina? Quando si fa riferimento all’apparecchio televisivo inteso come l’oggetto in sé, si dice the television: esempio Can you turn on the television?/Puoi accendere la televisione/il televisore? The television is broken/La televisione è rotta MEMORIZZAZIONE Per ricordare al meglio queste eccezioni soffermati con attenzione su ciascuna delle immagini precedenti facendo una fotografia mentale a tutta la sequenza. Se ti aiuta puoi creare un’associazione di immagini che racchiuda tutti i casi precedenti: immaginiamo un PASTO gigante e appetitoso che per tenersi in forma fa molto SPORT, lo condiamo con dei COLORI, lo facciamo stagionare per diversi ANNI e lo regaliamo ad una persona con molti TITOLI e cariche onorifiche. Purtroppo lui sta partendo par una vacanza con un volo LAST minute e tornerà solo la PROSSIMA (NEXT) settimana. Quando torna ci rendiamo conto che è POSSEDUTO dal demonio (per ricordare AGGETTIVI POSSESSIVI) e per liberarlo lo facciamo parlare con un GENERALE dell’esercito (per ricordare nomi che indicano CATEGORIE GENERALI) che per calmarlo gli fa guardare il suo programma preferito alla TELEVISIONE.

L’articolo indeterminativo a/an L’articolo indeterminativo che corrisponde alle forme italiane “un, uno, una” in inglese è a/an. Si usa: • A (pronuncia È) davanti alle parole che iniziano per consonante o con suono consonantico ovvero “u” quando si pronuncia “IU” come nella parola JUvarra: VOCABOLO a computer a university

PRONUNCIA È COMPIUTA(R) È IUNIVERSITI

VOCABOLO a euro a hotel

PRONUNCIA È IURO È HOTEL

• An (pronuncia ÈN) davanti alle parole che iniziano con una vocale o con “h”muta (ovvero dove non viene pronunciata come nella parola hour. Un esempio di “h” non muta è hotel). VOCABOLO an apple

PRONUNCIA ÈN ÈPPOL

VOCABOLO an hour (“un’ora”)

PRONUNCIA ÈN AUA(R)

È invariabile per genere. MEMORIZZAZIONE Usiamo uno stratagemma simile a quello usato per l’articolo determinativo. Per INDETERMINATIVO possiamo immaginare un INDiano che non capisce quello che gli diciamo e ci dice “EHHH?” 90


Tappa 3

Esercizi Exercise 1 Ripercorri mentalmente la visualizzazione ed elenca le eccezioni nelle quali non si usa l’articolo determinativo the: key 1. Pasti 2. Sport 3. Colori quando sostantivi 4. Anni 5. Titoli 6. Next/last 7. Aggettivi o pronomi possessivi 8. Nomi che indicano categorie generali 9. La parola television non intesa come apparecchio

1. _________________________________ 2. _________________________________ 3. _________________________________ 4. _________________________________ 5. _________________________________ 6. _________________________________ 7. _________________________________ 8. _________________________________ 9. _________________________________

Exercise 2 Inserisci l’articolo the dove è necessario. Aiutati con la traduzione riportata sotto per comprendere quali sono i sostantivi: key 1. the

1. The doll is in ______ bedroom. La bambola è in camera da letto. 2. ______ Miss Jones always has ______ dinner in a restaurant. La signorina Jones cena sempre al ristorante.

2. -, -

3. ______ my book is on ______ top shelf on ______ left. Il mio libro è sullo scaffale più in alto a sinistra.

3. -, the, the

4. ______ uncle Paul came to see us ______ last month. Lo Zio Paul è venuto a trovarci lo scorso mese.

4. -, -

5. Did you watch ______ television yesterday? Hai visto la televisione ieri?

5. -

6. ______ my house is ______ third one on ______ right. La mia casa è la terza sulla destra.

6. -, the, the

7. ______ my uncle is getting married ______ next week. Mio zio si sposerà la prossima settimana.

7. -, -

8. What are ______ your favourite colours? ______ green and ______ black. Quali sono i tuoi colori preferiti? Il verde e il nero.

8. -, -, -

9. Who is ______ woman on ______ right in this photograph? Chi è la donna sulla destra in questa fotografia?

9. the, the

91


Impara l’inglese in un mese

Exercise 3 Completa le frasi utilizzando le parole elencate. Usa the quando è necessario: breakfast colazione

sea mare

lunch end pranzo fine

television next Sunday televisione domenica prossima

esempio We had ...lunch... at home yesterday. Abbiamo pranzato a casa ieri. 1. What are you going to do ___________________? Cosa farai domenica prossima?

key next sunday

2. John is arriving at ___________________ of June. John arriverà alla fine di giugno.

the end

3. ___________________ is served in the dining room at 9 o’clock. La colazione è servita nella sala da pranzo alle 9.00.

breakfast

4. I want to watch my favourite program but ___________________ isn’t working. the television Voglio guardare il mio programma preferito ma la televisione non funziona. 5. We’re going to ___________________ on Saturday. Andremo al mare Sabato.

the sea

Exercise 4 Inserisci a o an davanti alle parole seguenti: 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8.

key An A A A A A A A

______ old dog ______ beautiful girl ______ table ______ happy man ______ woman ______ hot dog ______ doctor ______ university

Exercise 5 Trova gli errori e cerchiali: 1. 2. 3. 4. 5.

key Do you like dogs? I like blue cars. It costs a euro. Uncle Tom is tall. It’s her birthday next week.

Do you like the dogs? I like the blue cars. It costs an euro. The uncle Tom is tall. It’s her birthday the next week.

Exercise 6 Fai un ripasso di tutti i nuovi vocaboli e delle nozioni che hai imparato nella tappa precedente. 92


Tappa 3

Frontiera Ci vuole l’articolo the nelle parti di frasi che seguono? key NO

1. ______my dog SI NO 2. in ______ 1981 SI NO 3. I always have______ breakfast SI NO 4. He likes______ green SI NO

NO NO NO

Ci vuole l’articolo an davanti alle parole che seguono? key NO

1. Hotel SI NO 2. Euro SI NO

NO

Hai risposto esattamente a tutte le parole d’ordine? Sì. Semaforo verde! Divertiti nella prossima tappa e fai del tuo meglio…ci vediamo alla frontiera! No. Semaforo rosso! Per ripartire con tutte le risorse necessarie per la prossima tappa rivisualizza le associazioni di immagini e fai ancora una volta gli esercizi inerenti le parti che ti servono. Poi rispondi alle parole d’ordine e se questa volta è tutto ok… pronti via verso nuovi confini! Fai in modo che il mondo ti parli in inglese! Leggi gli ingredienti dei cibi, dei prodotti cosmetici e in generale le etichette dei prodotti che ti capitano tra le mani.

Punto della situazione Adesso definiamo il punto della situazione: • Quantificato gli interessi • Imparato il metodo • Pronomi personali soggetto • Aggettivi possessivi • Articolo determinativo • Articolo indeterminativo

Prossima tappa: • Il verbo in inglese • Presente verbo “essere” to be • Question words • Presente verbo “fare” to do • Presente verbo generico

93


TAPPA 4

94


Tappa 4

Obiettivo: • il verbo in inglese • presente verbo “essere” to be • question words • presente verbo “fare” to do • presente verbo generico

95


Impara l’inglese in un mese

Le diverse forme verbali Anche in questo caso l’inglese è decisamente più immediato e semplice da imparare rispetto all’italiano. Non esistono le 3 coniugazioni ma in inglese i verbi si dividono in ausiliari e ordinari. I verbi ordinari possono essere regolari o irregolari. I verbi irregolari, a differenza di quelli regolari, hanno il passato indicativo e il participio passato che differiscono tra loro quindi per poter costruire tutti i tempi occorre conoscere il paradigma del verbo. Quelli regolari hanno questi due modi e tempi esattamente identici. I modi del verbo sono: indicativo infinito imperativo gerundio condizionale participio I tempi del verbo si dividono in tre gruppi: • tempi semplici (simple tenses) che esprimono un’azione situata in un momento preciso o abituale; • tempi progressivi (continuous tenses) che esprimono un’azione nel suo svolgimento; • tempi perfetti (perfect tenses) che esprimono un’azione già avvenuta, senza riferimento al momento preciso del suo svolgimento.

96


Tappa 4

Verbo ausiliare (to be) INFINITIVE to be TU BI

Il paradigma è La pronuncia è

SIMPLE PAST was/were UOS/ UE(R)

PAST PARTICIPLE been BIIN

Il verbo “essere” al simple present rispetto all’italiano è più semplice perché, a parte la prima e la terza persona singolare, le altre sono tutte uguali. PERSONA

VERBO

PRONUNCIA

I You He/she/it We You They

am are is are are are

ÈM A(R) IS A(R) A(R) A(R)

MEMORIZZAZIONE Per ricordarlo a questo punto basta memorizzare la prima e la terza persona singolare e per tutte le altre faremo un’unica memorizzazione. • L’immagine presa per IO, dopo essersi fatta male e aver urlato “AHIII”, si siede a riflettere su una gigantesca lettera EMme. • EGLI, dopo aver cavalcato il cavallo imbizzarrito, si trasferisce sulla nostra ISola preferita. ELLA con gli SCI va con lui sull’ISola. ESSO con la bandiera ITaliana va sull’ISola anche lui. • Tutte le altre persone sono impegnate a tirare un ARatro. LA FORMA AFFERMATIVA DI TO BE La forma affermativa del verbo “essere” si costruisce ponendo soggetto + am/are/is + predicato esempio He is a teacher She is a beautiful girl Per ogni persona esiste una forma contratta che è molto più utilizzata nell’inglese parlato. È costruita mettendo l’apostrofo e omettendo la prima lettera del verbo:

97


Impara l’inglese in un mese

PRONUNCIA I’m You’re He’s She’s It’s We’re You’re They’re

AIM IUA(R) HIIS SCIIS ITZ (la “t” non si sente quasi) UIA(R) IUA(R) VÈÈ(R)

PRONUNCIA STAI IN GUARDIA! Alcune espressioni che in italiano usano il verbo “avere” in inglese usano il verbo “essere”. Alcune di queste sono: Ho caldo Hai freddo Ha sete Abbiamo fame Avete ragione Hanno torto Lui ha due anni

I’m hot You’re cold He’s/she’s thirsty We’re hungry You’re right They’re wrong He’s two years old

AIM IUA(R) HIIS/ SCIIS UIA(R) IUA(R) VÈÈ(R) HIIS TU IA(R)S

HOT COLD FORSTY HANGRI (R)AIT (R)ONG OLD

Altre espressioni che in italiano usano il verbo “fare” in inglese usano il verbo “essere”. Fa caldo Fa freddo Faccio il dottore

It’s hot It’s cold I’m a doctor

ITZ HOT ITZ CÔLD AIM A DOCTO(R)

Dal momento che ha un uso estremamente frequente con il verbo essere memorizziamo anche che: C’è Ci sono

si dice si dice

There is There are

VE(R) IS VE(R) A(R)

98


Tappa 4

LA FORMA NEGATIVA DI TO BE La forma negativa è uguale a quella affermativa aggiungendo la parola not dopo il verbo. soggetto + am/are/is + not + predicato I am You are He/She/It is

not not not

We You They

are are are

not not not

Esistono due forme contratte che sono molto più usate correntemente: I’m not You aren’t He/She/It isn’t We aren’t You aren’t They aren’t

I’m not You’re not He’s/She’s/It’s not We’re not You’re not They’re not

esempio They aren’t hungry I’m not cold She’s not a teacher LA FORMA INTERROGATIVA DI TO BE Possiamo avere 2 diversi tipi di domanda. Domande a risposta chiusa (sì/no) o domande a risposta aperta che sono introdotte da una question word. • Le domande a risposta chiusa si costruiscono ponendo: am/are/is + soggetto + predicato esempio Are you happy? Sei felice?

Is he a teacher? É un insegnante?

Are they hot? Hanno caldo?

LE RISPOSTE BREVI Per rispondere a questo tipo di domande con il verbo “essere” in modo affermativo o negativo in inglese la risposta si costruisce con: yes/no (seguito sempre da virgola) + il soggetto della domanda + am/are/is (nella risposta affermativa si usa sempre la forma completa e mai quella contratta) esempio Are you thirsty? Yes, I am/ No, I’m not Is he hungry? Yes, he is/ No, he isn’t Are they right? Yes, they are/ No, they aren’t

99


Impara l’inglese in un mese

• Le domande a risposta aperta sono introdotte da delle parole dette appunto question words. Le principali che accompagnano il verbo essere sono:

1. 2. 3. 4.

Che cosa? Chi? Dove? Come?

What? Who? Where? How?

5. 6. 7. 8.

Why? When? Which? Whose?

Perché? Quando? Quale? Di chi?

Una domanda introdotta da una question word con il verbo “essere” si costruisce ponendo question word + am/are/is + soggetto + predicati

MEMORIZZAZIONE What? Che cosa? Pronuncia UOT esempio What is a plum? It’s a fruit. What is a bat? It’s an animal. Essendo un’espressione astratta dobbiamo costruirle un’immagine concreta. immaginiamo una persona che esclama “CHE COSA?”. Esclama questo perché è un ladro che si trova di fronte ad una cassaforte vUOTa. Who? Chi? Pronuncia HU esempio Who is she? She is the teacher.

Dopo aver sentito un rumore chiediamo “CHI è?” e all’improvviso salta fuori uno scimmione che inizia a fare il verso “HU”, “HU!” Where? Dove? Pronuncia UÈ(R) esempio Where is the cat? It’s under the sofa. immaginiamo qualcuno a cui sparisce qualcosa da sotto gli occhi, si chiede “DOVE è?” e nota che vicino c’è un persona con la bandiera dell’Unione Europea “UE” che tiene in mano una R (UER appunto).

100


Tappa 4

How? Come? Pronuncia HAU esempio How is the exercise? It’s easy. (easy “facile”)

Possiamo immaginare una persona che chiede aiuto su COME fare qualcosa e chiede proprio al grande capo indiano AUgh. Why? (usato solo nelle domande) Perché? Pronuncia UAI Possiamo immaginare un ragazzo che viene preso in giro da due belle ragazze e si chiede “PERCHÉ?” e scopre di essere su una spiaggia delle isole haUAI.

Because (usato solo nelle risposte) Perché Pronuncia BICOS esempio Why are you smiling? Because I’m happy.

Possiamo immaginare una persona che scopre il PERCHÉ di qualcosa guardando una penna BIC a forma di OSso When? Quando? Pronuncia UÈN esempio When is your birthday? It’s in August.

Cantiamo la canzone che dice “dimmi QUANDO tu verrai” e svegliamo un neonato che inizia a piangere e urlare “ueeee”, “UÈeeeN”. Which? Quale? Pronuncia UICC esempio Which is your favourite book? (favourite “preferito”)

Si usa per fare una domanda quando la scelta è limitata a poche cose. Per memorizzarlo immaginiamo di avere delle tasse da pagare in mano e chiediamo “QUALE è l’ICi?”

101


Impara l’inglese in un mese

Whose? Di chi? Pronuncia HUUS esempio Whose is it? It’s mine.

Immaginiamo una persona che chiede: “DI CHI è questo?” (ovvero “whose is this?”) e si alza un USuraio. Le domande che iniziano con questa question word solitamente hanno nella risposta un pronome possessivo che “conquisteremo” nelle prossime tappe. Alcune di queste question words introducono frasi di uso molto frequente che non si possono tradurre letteralmente. Imparale bene perché sono alla base del linguaggio parlato. Le più importanti sono: DOMANDA

TRADUZIONE

RISPOSTA

TRADUZIONE

UOZ IOO(R) NEIM? • What’s your name?

Come ti chiami?

MAI NEIM IS KÉROL My name is Carol

Mi chiamo Carol

UOT DU IU DU? • What do you do?

Che lavoro fai?

AIM È DOCTO(R) I’m a doctor

Sono un dottore

UOZ IOO(R) JOB? • What’s your job?

Che lavoro fai?

AIM È PAILOT I’m a pilot

Sono un pilota

HAU OLD A(R) IU? • How old are you?

Quanti anni hai?

AIM TÈN IA(R)S OLD I’m ten years old

Ho dieci anni

HAU A(R) IU? • How are you?

Come stai?

FAIN, FENKS END IU Fine, thanks and you?

Bene, grazie e tu?

HAU DU IU DU? • How do you do?

Piacere

HAU DU IU DU? How do you do?

Piacere

HAU MACC IS IT? • How much is it?

Quanto costa?

TÈN PAUNDZ Ten pounds

Dieci sterline

UE(R) A(R) IU FROM? • Where are you from?

Da dove vieni?

AIM FROM INGLAND I’m from England

Vengo dall’Inghilterra

UOT TAIM IS IT? • What time is it?

Che ora è?

IZ TÉN O CLOK It’s ten o’ clock

Sono le dieci esatte

102


Tappa 4

Verbo ausiliare (to do) INFINITITIVE to do TU DU

Il paradigma è La pronuncia è

SIMPLE PAST did DID

PAST PARTICIPLE done DAN

Traduce il nostro verbo “fare” ed è importante conoscerlo molto bene perché viene usato anche per costruire le frasi interrogative e negative. La coniugazione del verbo to do è: PERSONA

VERBO PRONUNCIA

I You He She It We You They

do do does does does do do do

DU DU DAS DAS DAS DU DU DU

MEMORIZZAZIONE Possiamo immaginare tutte le persone nel deserto sulle DUne. Le uniche che stanno facendo altro sono EGLI, ELLA ed ESSO che giocano con dei blocchetti di DAS. LA FORMA NEGATIVA DI TO DO Possiamo dire che la regola generale per esprimere un verbo in forma negativa è: soggetto + do/does + not + verbo all’infinito senza il to I You He She It We You They

do do does does does do do do

not not not not not not not not

...... ...... ...... ...... ...... ...... ...... ......

Io non ..... ......

103


Impara l’inglese in un mese

Considera che praticamente si usa soltanto la forma contratta: I You He She It We You They

don’t don’t doesn’t doesn’t doesn’t don’t don’t don’t

...... ...... ...... ...... ...... ...... ...... ......

LA FORMA INTERROGATIVA DI TO DO Anche la forma interrogativa del simple present si costruisce con il verbo to do anteponendo il verbo do o does a seconda della persona. Possiamo dire che la regola generale è: do/does + soggetto + verbo all’infinito senza il to

Da notare che il verbo considerato in questo caso perde la -s alla terza persona Do Do Does Does Does Do Do Do

I you he she it we you they

......? ......? ......? ......? ......? ......? ......? ......?

STAI IN GUARDIA! Le parole “do you…?” in italiano non hanno alcuna traduzione ma ci indicano semplicemente che la frase è una domanda. Per esempio “Do you smoke?” si traduce “Fumi?” In questa parte tralasciamo le risposte brevi che affronteremo nella costruzione del simple present nel prossimo paragrafo.

104


Tappa 4

Il verbo generico La coniugazione del verbo generico è data dal verbo all’infinito (senza il to davanti) per tutte le persone tranne per la terza singolare. Per questa, come regola generale, si aggiunge la lettera -s. I verbi che terminano in -o, -s, -x, -ch, -sh aggiungono, per motivi di pronuncia, -es. Per ricordarlo basta memorizzare la frase che racchiude tutte queste lettere “SHhhh! Chi OSa è X?” esempio Pass (“passare”) Finish (“finire”) Watch (“guardare”) Do Go

-> Passes -> Finishes -> Watches -> Does -> Goes

I verbi che terminano in –y preceduta da consonante alla terza persona aggiungono –ies. esempio Study (“studiare”) Copy (“copiare”)

Studies Copies

Ma: Play

Plays

Prendiamo come esempio il verbo inglese to cook (“cucinare”) I You He/she/it

cook cook cooks

We You They

cook cook cook

Per memorizzarlo immaginiamo un cuoco che CUCINA un orologio a CUCù. LA FORMA AFFERMATIVA DEL VERBO GENERICO La forma affermativa di un verbo generico si costruisce con: soggetto + verbo all’infinito senza il to + complementi I You He/She/It

smile smile smiles

We You They

smile smile smile

LA FORMA NEGATIVA DEL VERBO GENERICO Abbiamo già visto che si forma con: soggetto + do/does + not (don’t/doesn’t) + verbo all’infinito senza il to I don’t smoke You don’t love He/She/It doesn’t drink

We don’t read You don’t write They don’t dance 105


Impara l’inglese in un mese

LA FORMA INTERROGATIVA DEL VERBO GENERICO Abbiamo 2 tipi di domande. • Domande chiuse dove la risposta è sì o no esempio Do you smoke?

Does she play football?

A questo tipo di domande si risponde con un tipo particolare di risposte denominate risposte brevi. Si costruiscono ponendo: yes (seguito sempre da virgola) + soggetto + do/does no (seguito sempre da virgola) + soggetto + don’t/doesn’t esempio Domanda positiva

Risposta breve negativa

Risposta breve positiva

Do you like bats? Does he/she have a donkey?

Yes, I do Yes, he/she does

No, I don’t No, he/she doesn’t

• Domande aperte che vengono introdotte da una question word question word + ausiliare + soggetto + infinitive esempio Where does she work?

What does Laura study?

Per ricordare l’ordine giusto degli elementi della domanda basta che ricordi le parole ASI (ausiliare + soggetto + infinito) per le domande chiuse e QASI (question word + ausiliare + soggetto + infinito) per quelle aperte.

106


Tappa 4

Esercizi Exercise 1 Coniuga il verbo essere usando la forma contratta: 1. I 2. You 3. He 4. She 5. It 6. We 7. You 8. They

_________ _________ _________ _________ _________ _________ _________ _________

key I’m You’re He’s She’s It’s We’re You’re They’re

_________ _________ _________ _________ _________ _________ _________ _________ _________ _________ _________ _________ _________ _________ _________ _________ _________ _________ _________ _________ _________ _________ _________ _________

key I’m He’s They’re You’re We’re You’re It’s We’re She’s You’re We’re It’s They’re She’s I’m He’s They’re She’s You’re We’re It’s You’re She’s I’m

Exercise 2 Adesso in ordine casuale: 1. I 2. He 3. They 4. You 5. We 6. You 7. It 8. We 9. She 10. You 11. We 12. It 13. They 14. She 15. I 16. He 17. They 18. She 19. You 20. We 21. It 22. You 23. She 24. I

107


Impara l’inglese in un mese

Exercise 3 Scrivi la forma contratta (she’s/we aren’t ecc.): 1. It is not 2. He is 3. She is 4. You are not 5. I am not 6. They are 7. We are not 8. It is 9. We are 10. They are not 11. I am 12. She is not 13. You are 14. It is 15. They are not

_________________ _________________ _________________ _________________ _________________ _________________ _________________ _________________ _________________ _________________ _________________ _________________ _________________ _________________ _________________

key It isn’t/ it’s not He’s She’s You aren’t/ you’re not I’m not They’re We aren’t/ we’re not It’s We’re They aren’t/they’re not I’m She isn’t/she’s not You’re It’s They aren’t/ they’re not

Exercise 4 Inserisci il verbo essere nella forma corretta: 1. Clara _________ at work. Her children _________ at school. Clara è al lavoro. I suoi figli sono a scuola.

key is, are

2. My friends_________ very nice. I miei amici sono molto simpatici.

are

3. I _________ married. My wife _________ from Valencia. Io sono sposato. Mia moglie è di Valencia.

am, is

4. The plane_________ in the sky. L’aereo è nel cielo.

is

5. Look! There _________ Mark. Guarda! C’è Mark.

is

6. I _________ stupid. Io non sono stupido.

am not

7. Don’t worry! He_________ at home now. Non ti preoccupare! É a casa adesso.

is

8. We_________ very happy today. Non siamo molto felici oggi.

are not

9. The weather _________ bad today. Il tempo è brutto oggi.

is

108


Tappa 4

10. Mary and John_________ at work now. Maria e Giovanni sono al lavoro adesso.

are

11. These bags _________ light. Queste borse sono leggere.

are

12. _________ you serious? I think you _________ crazy. Stai dicendo sul serio? Penso che tu sia pazzo.

are, are

13. This box _________ heavy. Questa scatola è pesante.

is

14. They_________ at the park. Loro non sono al parco.

aren’t

15. My friends _________ good football players. I miei amici sono buoni giocatori di calcio.

are

Exercise 5 Traduci e completa le frasi usando is/isn’t/are/aren’t: 1. the pen_________ on the table.

key isn’t

2. the cat _________ on the tree.

is

3. you _________ weak.

aren’t

4. Mike _________ a good student.

isn’t

5. their shoes _________ very old.

are

6. my sister_________ at school now.

is

7. the pear _________ very good.

isn’t

8. you _________ too tall for me.

are

9. Elena _________ a beautiful woman.

is

109


Impara l’inglese in un mese

Exercise 6 Completa le frasi in modo affermativo o negativo a tua scelta. Usa I’m/ I’m not, is/isn’t, are/aren’t: key I’m/I’m not… He’s/he isn’t /he’s not It’s/it’s not/it isn’t are/aren’t… is a… Is/isn’t… I’m/I’m not… is

1. I _________ at school at the moment. 2. He _________ very happy. 3. It _________ very hot. 4. My feet _________ big. 5. Canada _________ a very big country. 6. Gold_________ heavy. 7. I _________ a good student. 8. Paris _________ in France. Exercise 7 Traduci le seguenti parole: 1. Chi? 2. Come? 3. Dove? 4. Quando? 5. Perché? 6. Di chi? 7. Quale?

key Who? How? Where? When? Why? Whose? Which?

___________ ___________ ___________ ___________ ___________ ___________ ___________

Exsercise 8 Traduci le seguenti frasi: 1. Come stai? Bene grazie, e tu? ____________________________ 2. Di chi è questo? ____________________________ (“questo” this) 3. Chi conosci? ____________________________ 4. Come ti chiami? ____________________________ 5. Dove è lei? ____________________________ key 1. How are you? Fine thanks, and you? 2. Whose is this? 3. Who do you know? 4. What’s your name? 5. Where is she?

Exsercise 9 Fai un ripasso di tutti i nuovi vocaboli e delle nozioni che hai imparato nella tappa precedente.

110


Tappa 4

Frontiera Traduci le seguenti espressioni: 1. Lei ha 10 anni. 2. Loro hanno freddo. 3. Noi non abbiamo fame 4. C’è un’arancia nel cestino. 5. Il mio amico è in macchina

________________________________ ________________________________ ________________________________ ________________________________ ________________________________

key She’s ten years old. They’re cold. We aren’t/we’re not hungry. There’s an orange in the basket. My friend is in the car.

Hai risposto esattamente a tutte le parole d’ordine? Sì. Semaforo verde! Divertiti nella prossima tappa e fai del tuo meglio….ci vediamo alla frontiera! No. Semaforo rosso! Per ripartire con tutte le risorse necessarie per la prossima tappa rivisualizza le associazioni di immagini e fai ancora una volta gli esercizi inerenti le parti che ti servono. Poi rispondi alle parole d’ordine e se questa volta è tutto ok….pronti via verso nuovi confini! Fai in modo che il mondo ti parli in inglese! Leggi in inglese i manuali di istruzioni degli strumenti che usi quotidianamente. Puoi prendere l’abitudine di leggere le istruzioni dei nuovi prodotti sia in italiano sia in inglese.

Punto della situazione Adesso definiamo il punto della situazione: • Quantificato gli interessi • Imparato il metodo • Pronomi personali soggetto • Aggettivi possessivi • Articolo determinativo • Articolo indetrminativo • Il verbo in inglese • Presente verbo “essere” to be • Question words • Presente verbo “fare” to do • Presente verbo generico

Prossima tappa • Uso del simple present e avverbi di frequenza • To have/to have got • 39 verbi base

111


TAPPA 5

112


Tappa 5

Obiettivo: • uso del simple present e avverbi di frequenza • to have/to have got • 39 verbi base

113


Impara l’inglese in un mese

Il simple present e avverbi di frequenza Il simple present esprime un’azione che si svolge abitualmente o un’azione presente quando non si vuole esprimere il concetto che l’azione si sta svolgendo in quel preciso momento. Si usa anche per indicare gli orari di aerei, treni anche se si parla di un’azione che avverrà in futuro. È quasi sempre accompagnato da un avverbio di frequenza che indica che l’azione si svolge in modo abituale. Quelli che incontrerai più spesso sono: 1. 2. 3.

never seldom sometimes

mai raramente qualche volta

4. 5. 6.

di solito spesso sempre

usually often always

Mettiamo in questa parte un’espressione di tempo molto usata che è: • everyday tutti i giorni Dal momento che sono molto usati memorizziamoli subito.

MEMORIZZAZIONE italiano

inglese

pronuncia

italiano

inglese

pronuncia

mai

never

NEVA(R)

qualche volta

sometimes

SAMTAIMS

pensa all’equatore…lì MAI è scesa la NEVe.

QUALCHE VOLTA il SAMurai fa anche TAI chi.

italiano

inglese

pronuncia

italiano

inglese

pronuncia

raramente

seldom

SELDOM

di solito

usually

IUSUALLI

RARAMENTE portiamo una SELla in testa alla DOMenica.

uno che DI SOLITO urla IUU! e chiama la sua amata SALLI.

114


Tappa 5

italiano

inglese

pronuncia

italiano

inglese

pronuncia

spesso

often

OFFEN

sempre

always

OLUEIS

una persona che SPESSO ci OFFENde insultandoci.

da quando esiste il mondo ovvero da SEMPRE c’è una O che corteggia LUIS armstrong.

everyday tutti i giorni, ogni giorno Pronuncia ÉVRIDEI Per memorizzarlo ci basta pensare alla canzone dei Blues Brothers “Everybody needs somebody” ovvero “tutti hanno bisogno di qualcuno” con la differenza che nella canzone every è collegato alla parola body. Tutti questi avverbi e espressioni si possono trovare come risposta alla domanda “how often…?” che significa “ogni quanto…?”, “quanto spesso…?” La costruzione è: how often + do/does + soggetto + verbo all’infinito senza il to Se vogliamo indicare il numero di volte che facciamo qualcosa la risposta sarà come nell’esempio sotto: esempio How often do you eat meat? Once a day/twice a week/three times a week. Ogni quanto mangi la carne? Una volta al giorno/due volte alla settimana/tre volte alla settimana. Una volta si dice Due volte Tre volte

once twice three times

pronuncia UANS pronuncia TUAIS

Dal tre in avanti si mette il numero di volte seguito da a day/a week/a month/a year (al giorno/ alla settimana/al mese/all’anno).

STAI IN GUARDIA! L’avverbio viene sempre inserito tra il soggetto e il verbo tranne se si tratta del verbo “essere”. In quel caso l’avverbio si mette dopo il verbo. 115


Impara l’inglese in un mese

esempio She often calls me. Does he often play football? What do you usually do in the evening?

Mi telefona spesso. Gioca spesso a pallone? Cosa fai di solito alla sera?

They’re always late. She is never ready.

Sono sempre in ritardo. Non è mai pronta.

Ma:

Verbo avere (to have/to have got) Il paradigma è La pronuncia è

Infinitive to have/to have got TU HÈV/TU HÈV GOT

Past simple had HÈD

Participle had HÈD

Il verbo “avere” si traduce con “to have” o “to have got”. Il significato è lo stesso. Il verbo to have got si usa solo al presente. Per quanto riguarda il verbo “avere” al presente indicativo (simple present) diventa ancora più semplice in quanto è uguale per tutte le persone (have/have got) (pronuncia HÈV/HÈV GOT) tranne per la terza singolare (has/has got) (pronuncia HÈS/HÈS GOT). PERS. I You He/She/It We You They

VERBO have have has have have have

PRON. HÈV HÈV HÈS HÈV HÈV HÈV

PERS. I You He/She/It We You They

MEMORIZZAZIONE Iniziamo dalla terza persona singolare perchè è la sola che si differenzia. Prendiamo la nostra immagine per EGLI (e per la terza persona singolare in generale) che HA (“avere”) un ESercito intero a propria disposizione. Tutti gli altri invece HANNO tra le mani l’oggetto del loro desiderio: la bellissima EVa nel giardino incantato.

116

VERBO have got have got has got have got have got have got

PRON. HÈV GOT HÈV GOT HÈS GOT HÈV GOT HÈV GOT HÈV GOT


Tappa 5

STAI IN GUARDIA! Alcune espressioni che in italiano usano il verbo “fare” in inglese usano il verbo “avere”. Alcune di queste sono: Fare colazione Fare pranzo Fare cena Fare la doccia Fare un bagno

To have breakfast To have lunch To have dinner To have a shower To have a bath

Memorizziamo questi nuovi vocaboli: italiano

inglese

pronuncia

italiano

inglese

pronuncia

pranzo

lunch

LANCC

cena

dinner

DINNA(R)

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: una LANCia. P.A.V.: insieme al PRANZO ci servono una LANCia

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: la DINAmite. P.A.V.: durante la CENA al posto delle candele ci accendono della DINAmite

italiano

inglese

pronuncia

italiano

inglese

pronuncia

doccia

shower

SCIAUA(R)

bagno

bathroom

BAFFRUM

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: una SCIArpa che avvolge la parte finale di una jagUAR. P.A.V.: sotto la DOCCIA si sta lavando una SCIArpa che avvolge la parte finale di una jagUAR

Immagine per la pronuncia del sostantivo in inglese: Immaginiamo un bellissimo paio di BAFFi intrisi nel RUM. P.A.V.: nel BAGNO ci sono dei lunghissimi BAFFi intrisi nel RUM

117


Impara l’inglese in un mese

LA FORMA AFFERMATIVA DI TO HAVE/TO HAVE GOT La frase affermativa si costruisce con: soggetto+ have/has o have got/has got + complementi esempio to have

to have got

I have an old car She has an old bag

I have got an old car She has got an old bag

STAI IN GUARDIA La forma contratta esiste soltanto per il verbo to have got. Non si può contrarre to have perché la terza persona diventerebbe uguale al verbo “essere” e una frase come “He’s a dog” potrebbe essere sia “ha un cane” ma anche “è un cane”! La forma contratta si usa solo quando il verbo significa possesso ma non quando è usato per indicare “fare”. Posso dire sia I have a dog sia I’ve got a dog ma non I’ve got breakfast. I have breakfast infatti significa “faccio colazione” e non “ho colazione”. PRONUNCIA

PRONUNCIA I’ve got You’ve got He/She/It has got

We’ve got You’ve got They’ve got

AIV GOT IUV GOT HI HÈS GOT

UIV GOT IUV GOT VEIV GOT

LA FORMA NEGATIVA DI TO HAVE/TO HAVE GOT La forma negativa al simple present si compone in modi diversi per to have e per to have got: • to have soggetto + do/does + not + verbo all’infinito senza il to I don’t You don’t He/She/It doesn’t

have have have

We You They

118

don’t don’t don’t

have have have


Tappa 5

• to have got soggetto + have/has + not + got + verbo all’infinito senza il to

I haven’t You haven’t He/She/It hasn’t

got got got

We You They

haven’t haven’t haven’t

got got got

LA FORMA INTERROGATIVA DI TO HAVE/ TO HAVE GOT Anche le domande si costruiscono in modi diversi per i verbi to have e to have got: • to have do/does + soggetto + have + complementi • to have got have/has + soggetto+ got + complementi esempio to have

to have got

Hai un cane? Do you have a dog?

Have you got a dog?

Laura ha una borsa? Does Laura have a bag?

Has Laura got a bag?

LE RISPOSTE BREVI Per rispondere a una domanda con il verbo “avere” in modo affermativo o negativo in inglese la risposta si costruisce in modo diversi per to have e per to have got. • to have yes/no (seguito sempre dalla virgola) + il soggetto della domanda + do/does esempio Do you have a dog?

Yes, I do/no, I don’t

• to have got yes/no (seguito sempre dalla virgola) + il soggetto della domanda + have/has esempio Have you got a dog?

Yes, I have/no, I haven’t

119


Impara l’inglese in un mese

Adesso memorizziamo i seguenti verbi. Molti di loro sono irregolari ma, dal momento che al simple present hanno la coniugazione esattamente identica a quelli regolari e inoltre sono usati in modo molto frequente, li inseriamo in questa parte del libro. Per iniziare a riconoscerli hanno la dicitura (irr.) dopo.

1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. 9. 10. 11. 12. 13. 14. 15. 16. 17. 18. 19. 20.

To arrive To study To buy (irr.) To copy To come (irr.) To try To wake up To eat (irr.) To explain To fly (irr.) To get (irr.) To give (irr.) To go (irr.) To leave (irr.) To like To listen to To hear (irr.) To live To stop To obtain

arrivare studiare comprare copiare venire provare svegliarsi mangiare spiegare volare prendere dare andare partire piacere ascoltare sentire vivere/abitare fermare ottenere

21. 22. 23. 24. 25. 26. 27. 28. 29. 30. 31. 32. 33. 34. 35. 36. 37. 38. 39.

To happen To plan To run (irr.) To say (irr.) To tell (irr.) To see (irr.) To look To watch To sleep (irr.) To speak (irr.) To think (irr.) To travel To understand (irr.) To use To walk To stay To work To write (irr.) To clean

succedere pianificare correre dire dire vedere guardare guardare dormire parlare pensare viaggiare capire usare camminare stare lavorare scrivere pulire

MEMORIZZAZIONE

italiano

inglese

pronuncia

italiano

inglese

pronuncia

arrivare

arrive

A(RR)AIV

studiare

study

STADI

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un ARAtro con una persona vicino che tifa per IVa. P.A.V.: uno che ARRIVA al traguardo e inspiegabilmente lì vicino c’è un ARAtro con una persona che fa il tifo per IVa

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: uno STADIo con tutta la tifoseria P.A.V.: un ragazzo che STUDIA allo STADIo

120


Tappa 5

italiano

inglese

pronuncia

italiano

inglese

pronuncia

comprare

buy

BAI

provare

try

DRAI

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: una BAIonetta. P.A.V.: siamo a COMPRARE qualcosa ma appena entriamo ci puntano addosso una BAIonetta

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: prendiamo l’immagine di un gancio da TRAIno P.A.V.: un ragazzo ci sta PROVANDO con una ragazza tirandola con il suo gancio TRAIno

italiano

inglese

pronuncia

italiano

inglese

pronuncia

copiare

copy

COPI

svegliarsi

wake up

UEIK AP

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: prendiamo l’immagine di una COPIsteria. P.A.V.: due persone si COPIANO davanti ad una COPIsteria segata a metà

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: uno che urla UE e ci lancia all’IKea dove ad accoglierci c’è un APe. P.A.V.: ci SVEGLIAMO perchè c’è uno che urla “UE!” e ci lancia all’IKea dove ad accoglierci c’è un APe

italiano

inglese

pronuncia

italiano

inglese

pronuncia

venire

come

CAM

mangiare

eat

IIT

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un CAMmello. P.A.V.: una persona ci VIENE a trovare su un CAMmello

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: l’ITalia. P.A.V.: noi che MANGIAMO l’ITalia

121


Impara l’inglese in un mese

italiano

inglese

pronuncia

italiano

inglese

pronuncia

spiegare

explain

EXPLEIN

dare

give

GHIV

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: prendiamo l’immagine di uno che sta ESPelLEndo IN aula gli studenti. P.A.V.: il nostro professore preferito sta SPIEGANDO e inizia ad ESPelLEre IN aula i suoi studenti

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: una GHIanda con la lettera V in segno di vittoria P.A.V.: immaginiamo di DARE una GHIanda ad una lettera V che è molto contenta

italiano

inglese

pronuncia

italiano

inglese

pronuncia

volare

fly

FLAI

andare

go

GO

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un FLAuto che emette come unico suono “Iiii”. P.A.V.: stiamo VOLANDO su un tappeto volante con un FLAuto che l’unico suono che emette è “Iiii”

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un GO-kart. P.A.V.: una persona che per ANDARE ancora più in fretta va sul GO-kart

italiano

inglese

pronuncia

italiano

inglese

pronuncia

prendere

get

GHET

partire

leave

LIIV

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un GHETto molto malfamato. P.A.V.: una persona PRENDE in braccio un GHETto molto malfamato

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un LIVido. P.A.V.: una persona che PARTE con un lungo LIVido sul viso a forma di I (per ricordare che la pronuncia è LIIV

122


Tappa 5

italiano

inglese

pronuncia

piacere

like

LAIK

Un verbo molto simile di significato è to hear.

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un cane di nome LAIKa P.A.V.: una persona che PIACE molto che insegue il suo cane di nome LAIKa

italiano

inglese

pronuncia

ascoltare

listen to

LISSEN TU

italiano

inglese

pronuncia

sentire

hear

HIA(R)

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: una nostra amica di nome cHIARa che ci stupisce per il fatto che sia senza capelli e senza piedi. P.A.V.: SENTIAMO dei rumori e scopriamo che a farli è la nostra amica cHIARa che si taglia i capelli e i piedi (per evidenziare che è solo HIAR)

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un LImone appoggiato su un SENo. P.A.V.: per ASCOLTARE una persona le appoggiamo un LImone sul SENo

Regole grammaticali e nozioni utili Confrontiamo to listen to e to hear. • to listen to significa “ascoltare” delineando la specifica intenzione di farlo. We often listen to music Ascoltiamo spesso la musica • to hear significa “sentire” ma non implica la volontà di farlo (“sento dei rumori...”) I hear a baby laughing Sento un bambino ridere

123


Impara l’inglese in un mese

italiano

inglese

pronuncia

italiano

inglese

pronuncia

vivere/abitare

live

LIV

succedere

happen

HÈPPEN

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un LIVido P.A.V.: una persona che ABITA/VIVE sul braccio di un’altra e le fa venire un LIVido

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un APPENdi abiti. P.A.V.: SUCCEDE che l’APPENdiabiti si rompe. (Per rafforzare immaginiamo che tutti esclamino: “è SUCCESSO APPENa ora!”)

italiano

inglese

pronuncia

italiano

inglese

pronuncia

fermare

stop

STOP

pianificare

plan

PLÉN

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: possiamo prendere il cartello stradale dello STOP. P.A.V.: il vigile ci ha FERMATO per chiederci i documenti, noi tiriamo fuori un gigantesco STOP e glielo tiriamo forte sui denti

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: il PLANning settimanale (il nome deriva proprio dal verbo to plan). P.A.V.: una persona che PIANIFICA su un PLANning immenso

italiano

inglese

pronuncia

italiano

inglese

pronuncia

ottenere

obtain

OBTEIN

correre

run

(R)AN

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: il personaggio dei fumetti OBelix che al posto del berretto ha una TENda da campeggio P.A.V.: una persona che OTTIENE una targa di OTToNE e a consegnargliela è OBelix...

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: una coloratissima e allegrissima RANa. P.A.V.: la persona che CORRE velocissima sta facendo una gara contro una RANa che gli salta in spalla

124


Tappa 5

italiano

inglese

pronuncia

dire

say

SEI

Un altro verbo con significato analogo è to tell

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: l’inizio di quello che si dice essere il numero del diavolo ovvero SEI sei sei. P.A.V.: una persona ci DICE la prima cifra del numero di telefono del diavolo “SEI sei sei”

italiano

inglese

pronuncia

dire

tell

TELL

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: una TELa. P.A.V.: una persona che inizia a DIRE qualcosa ad una TELa

Regole grammaticali e nozioni utili Facciamo un confronto tra i verbi to say e to tell. • To say: non è seguito dalla persona a cui si rivolge chi parla e quasi sempre è seguito dalla parola that. She says that it’s raining Dice che sta piovendo • To tell: è sempre seguito dalla persona a cui si rivolge chi parla. Tell me the truth Dimmi la verità

italiano

inglese

pronuncia

vedere

see

SII

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: il gesto del capo che usiamo per esprimere affermazione. P.A.V.: immaginiamo una persona che qualsiasi cosa VEDA muove il capo dall’alto verso il basso per dire “SIii, lo VEDO bene”

125


Impara l’inglese in un mese

Ci sono altri due verbi che hanno un significato molto vicino a to see. Sono to look e to watch. italiano

inglese

pronuncia

italiano

inglese

pronuncia

guardare

look

LUK

guardare

watch

UOCC

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un LUKchetto. P.A.V.: GUARDIAMO con molta attenzione un LUKchetto che ci piace

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un orologio sWATCH senza la parte iniziale. P.A.V.: immaginiamo che mentre GUARDIAMO la televisione per pochi minuti compaia uno sWATCH gigante ma solo per pochi minuti

Regole grammaticali e nozioni utili. Facciamo un confronto tra loro. • To see indica l’azione di percepire attraverso la vista ovvero vedere qualcosa anche non intenzionalmente. I see a red cat every day Vedo un gatto rosso tutti i giorni • To look indica un’azione intenzionale, guardare con interesse e attenzione. Tra to look e to see c’è la stessa differenza che c’è tra to listen e to hear. Look here! Guarda qui! • To watch invece indica il guardare ma solo per un certo periodo di tempo We watch tv every morning Guardiamo la televisione tutte le mattine italiano

inglese

pronuncia

italiano

inglese

pronuncia

dormire

sleep

SLIIP

parlare

speak

SPIK

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un paio di SLIP. P.A.V.: immaginiamo che stiamo DORMendo con in testa un paio di SLIP

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: uno SPICCHio di limone. P.A.V.: mentre PARLiamo non escono parole dalla nostra bocca ma SPICCHi di limone

126


Tappa 5

italiano

inglese

pronuncia

italiano

inglese

pronuncia

pensare

think

FINK

usare

use

IUS

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: dei FINoCchi. P.A.V.: una persona che PENSA sempre e solo ai FINoCchi

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: una porta chIUSa a metà P.A.V.: USIAMO la bandiera degli U.S.A per tenere una porta chIUSa

italiano

inglese

pronuncia

italiano

inglese

pronuncia

viaggiare

travel

T(R)AVEL

camminare

walk

UOK

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: una TRAVE. P.A.V.: un piccione VIAGGIATORE che VIAGGIA con una gigantesca TRAVE di legno

italiano

inglese

pronuncia

capire

understand

ANDESTEND

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: la radio per comunicare a distanza: il UOKi toki (scritto “walkie talkie”). P.A.V.: una persona che CAMMINA con al posto delle scarpe dei UOKi toki

AGUZZA LA VISTA I semafori pedonali a Londra riportano le scritte walk e don’t walk

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: la cordigliera delle ANDE dove ci sono degli STENDini per la biancheria P.A.V.: una persona che CAPISCE velocemente qualsiasi cosa va sulle ANDE e vede che...

127


Impara l’inglese in un mese

italiano

inglese

pronuncia

italiano

inglese

pronuncia

stare

stay

STEI

pulire

clean

CLIIN

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: uno STEreo dentro una TEIera. P.A.V.: uno che STA in una STAlla e ha in testa uno STEreo dentro ad una TEIera

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: immagina la tua CLINica preferita e segala a metà. P.A.V.: immaginiamo una persona che sta PULENDO una CLINica tagliata a metà

italiano

inglese

pronuncia

italiano

inglese

pronuncia

lavorare

work

UO(R)K

scrivere

write

(R)AIT

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: il canale televisivo RAI Tre. P.A.V.: mentre SCRIVIAMO ci cade in testa il televisore sintonizzato su (R)AI Tre

Immagine per la pronuncia del verbo in inglese: un ORCo. P.A.V.: mentre LAVORiamo arriva una U che è terrorizzata da un ORCO verde e puzzolente

128


Tappa 5

Esercizi Exercise 1 Scrivi la forma contratta del verbo to have got (we’ve got, she hasn’t got…): 1. It has not got 2. It has got 3. She has got 4. You have not got 5. I have not got 6. They have got 7. We have not got 8. You have got 9. We have got 10. They have not got 11. I have got 12. She has not got

_____________________ _____________________ _____________________ _____________________ _____________________ _____________________ _____________________ _____________________ _____________________ _____________________ _____________________ _____________________

key It hasn’t got It’s got She’s got You haven’t got I haven’t got They’ve got We haven’t got You’ve got We’ve got They haven’t got I’ve got She hasn’t got

Exercise 2 Traduci le seguenti frasi in inglese usando il verbo have got: 1. Laura ha un cane vecchio e un gatto felice. ___________________________________________________________________________ 2. Giulia ha una borsa piena di scarafaggi. ___________________________________________________________________________ 3. Lei ha i capelli molto corti? Sì. (“molto” very) ___________________________________________________________________________ 4. Francesco ha un piccolo gatto a casa. (“a” at) ___________________________________________________________________________ 5. Tu hai una camicia blu. ___________________________________________________________________________ 6. Loro hanno un’amica in America. ___________________________________________________________________________ 7. Filippo ha una volpe, Mara ha un ragno e Andrea ha un pipistrello ___________________________________________________________________________ 8. Loro hanno una bambola. ___________________________________________________________________________ 9. Noi abbiamo una scrivania grande a scuola. (“a” at) ___________________________________________________________________________ 10. Hai un telefono vecchio? ___________________________________________________________________________ key 1. Laura has got an old dog and a happy cat. 2. Giulia has got a bag full of beetles. 3. Has she got very short hair?Yes, she has. 4. Francesco has got a small cat at home. 5. You’ve got a blue shirt.

6. They’ve got a friend in America. 7. Filippo’s got a fox, Mara’s got a spider and Andrea’s got a bat. 8. They’ve got a doll. 9. We’ve got a big desk at school. 10. Have you got an old telephone?

129


Impara l’inglese in un mese

Exercise 3 Traduci le frasi usando prima il verbo to have e poi il verbo to have got quando è possibile: 1. Ho un pallone nuovo. 2. Hai una matita verde? No. 3. Clara fa sempre pranzo? 4. Loro hanno i miei libri. 5. Hai un chewing gum? _____________________________ _____________________________ _____________________________ _____________________________ _____________________________

_____________________________ _____________________________ _____________________________ _____________________________ _____________________________

key 1. I have a new ball 2. Do you have a green pencil? No, I don’t 3. Does Clara always have lunch? 4. They have my books 5. Do you have a chewing gum?

I’ve got a new ball Have you got a green pencil? No, I haven’t They’ve got my books Have you got a chewing gum?

Exercise 4 Trasforma (traducendo) le seguenti frasi in domande usando sia il verbo to have che il verbo to have got e mettendo sempre la risposta negativa: 1. Tu hai un cane. 2. Giorgio ha una macchina nera. 3. Laura ha una borsa grande. 4. Voi avete una casa in città. 5. I professori hanno un computer nuovo. to have _____________________________ _____________________________ _____________________________ _____________________________ _____________________________

to have got _____________________________ _____________________________ _____________________________ _____________________________ _____________________________

key 1. Do you have a dog? No, I don’t. 2. Does Giorgio have a black car? No, he doesn’t. 3. Does Laura have a big bag? No, she doesn’t. 4. Do you have a house in the city? No, we don’t. 5. Do the teachers have a new computer?No, they don’t.

Have you got a dog? No, I haven’t. Has Giorgio got a black car? No, he hasn’t. Has Laura got a big bag? No, she hasn’t. Have you got a house in the city? No, we haven’t Have the teachers got a new computer? No, they haven’t.

130


Tappa 5

Exercise 5 Traduci le seguenti forme verbali al simple present in inglese: 1. Non arriviamo 2. Non studiano 3. Lei copia 4. Rompono 5. Non veniamo 6. Lui prova 7. Lei compra 8. Compri…? No 9. Non mangio 10. Chiudo 11. Ti svegli…? Sì 12. Chiudiamo 13. Vi piacciono…? Sì 14. Venite? No 15. Non spieghiamo 16. Bevi…? Sì 17. Non mangiamo 18. Loro volano 19. Io guido 20. Va…? Sì (lui) 21. Lei va 22. Lei mangia…? Sì 23. Noi otteniamo 24. Pianificano? Sì 25. Io sento (sensazione) 26. Loro viaggiano 27. Tu parli…? Sì 28. Non corriamo 29. Prendi…? Sì 30. Cammina…? Sì (lei)

____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________

key We don’t arrive They don’t study She copies They break We don’t come He tries She buys Do you buy…? No, I don’t I don’t eat I close Do you wake up? Yes, I do We close Do you like…? Yes, we do Do you come…?No, we don’t We don’t explain Do you drink…? Yes, I do We don’t eat They fly I drive Does he go…? Yes, he does She goes Does she eat…? Yes, she does We obtain Do they plan…? Yes, they do I feel They travel Do you speak…? Yes, I do We don’t run Do you take..?Yes, I do Does she walk…? Yes, she does.

Exercise 6 Traduci le seguenti forme verbali al simple present dall’inglese all’italiano e gli avverbi: 1. We obtain 2. They don’t obtain 3. Do you obtain? 4. You open 5. They don’t open 6. Do you open…? Yes, I do 7. She plays 8. Do we play? 9. Everyday 10. They don’t play 11. I read

____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ 131

key 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. 9. 10. 11.

Noi otteniamo Non ottengono Ottieni/ottenete…? Tu apri/voi aprite Non aprono Apri…? Sì Lei gioca Giochiamo? Ogni giorno Non giocano Leggo


Impara l’inglese in un mese

12. You don’t read 13. Do you read…? No, I don’t 14. Do you run…? Yes, I do 15. We run 16. They don’t run 17. Do we say…? Yes, we do 18. You don’t say 19. Always 20. They say 21. You see 22. Does he see…? Yes, he does 23. She watches 24. Do you watch…? Yes, I do 25. We don’t watch 26. I sleep 27. Often 28. We don’t sleep 29. Do you sleep…? No, I don’t 30. They smoke

____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________ ____________________

Exercise 7 Traduzioni e diversi utilizzi di: 1. To see: 2. To look: 3. To watch: 4. To listen: 5. To hear: 6. To tell: 7. To say:

___________________________________________ ___________________________________________ ___________________________________________ ___________________________________________ ___________________________________________ ___________________________________________ ___________________________________________

12. 13. 14. 15. 16. 17. 18. 19. 20. 21. 22. 23. 24. 25. 26. 27. 28. 29. 30.

Non leggi/non leggete Leggi/leggete…? No Corri/correte…? Sì Corriamo Non corrono Diciamo…? Sì Non dici/non dite Sempre Loro dicono Vedi/voi vedete Lui vede…? Sì Lei guarda Guardi/guardate…? Sì Non guardiamo Io dormo Spesso Non dormiamo Dormi/dormite…? No Loro fumano

key 1. To see: significa “vedere” senza prestare particolare attenzione. 2. To look: significa “guardare” qualcosa con attenzione. 3. To watch: significa “guardare” ma per un determinato tempo. 4. To listen: significa “ascoltare” prestando attenzione. 5. To hear: significa “sentire” ma senza l’intenzione (“sento il rumore del treno”). 6. To tell: significa “dire”/“raccontare” e vuole sempre la persona dopo. 7. To say: significa “dire” ed è quasi sempre seguito da that.

Exercise 8 Fai un ripasso di tutti i nuovi vocaboli e delle nozioni che hai imparato nella tappa precedente.

132


Tappa 5

Frontiera Traduci le seguenti frasi: 1. La volpe ha spesso fame __________________________________ 2. Mio fratello non fa cena di solito __________________________________ 3. Vanno a scuola tutti i giorni? __________________________________ 4. Hai una macchina verde? __________________________________ 5. Lei non fa mai il bagno ma fa la doccia tutti i giorni (“ma” but) ____________________________ key 1. The fox is often hungry. 2. My brother doesn’t usually have dinner. 3. Do they go to school everyday? 4. Have you got a green car?/ Do you have a green car? 5. She never has a bath but she has a shower everyday.

Hai risposto esattamente a tutte le parole d’ordine? Sì. Semaforo verde! Divertiti nella prossima tappa e fai del tuo meglio… ci vediamo alla prossima frontiera! No. Semaforo rosso! Per ripartire con tutte le risorse necessarie per la prossima tappa rivisualizza le associazioni di immagini e fai ancora una volta gli esercizi inerenti le parti che ti servono. Poi rispondi alle parole d’ordine e se questa volta è tutto ok… pronti via verso nuovi confini! Fai in modo che il mondo ti parli in inglese! Inserisci all’interno di una rubrica i nuovi vocaboli che impari in altri contesti esterni al libro e memorizzali con tue associazioni.

Punto della situazione Territorio conquistato: • Quantificato gli interessi • Imparato il metodo • Pronomi personali soggetto • Aggettivi possessivi • Articolo determinativo • Articolo indetrminativo • Il verbo in inglese • Presente verbo “essere” to be • Question words • Presente verbo “fare” to do • Presente verbo generico

• Uso del simple present e avverbi di frequenza • To have/ to have got • 39 verbi base Prossima tappa: • Definire le conquiste

133


Impara l’inglese in un mese

TAPPA 6

134


Tappa 6

Obiettivo: • imparato il metodo • quantificato gli interessi • i pronomi personali soggetto (io, tu, egli…) • gli aggettivi possessivi • l’articolo determinativo • l’articolo indeterminativo • il verbo in inglese • presente verbo to be • presente verbo to do • presente verbo generico • uso del simple present e avverbi di frequenza • to have/ to have got • 39 verbi base

135


Impara l’inglese in un mese

Esercizi Exercise 1 Inserisci l’articolo determinativo o indeterminativo oppure lascia lo spazio vuoto dove è necessario: 1. Where is ____________ child? 2. I always have ____________ breakfast before work. 3. ____________ key is inside ____________ bag. 4. ____________ cat has ____________ red ball. 5. Mary drives ____________ red Alfa Romeo. 6. Luke has ____________ bat at home. 7. ____________ book is in my bag. 8. Do you want ____________ sandwich? 9. Susan lives in ____________ old house.

key 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. 9.

the the/the the/a a a the a an

Exercise 2 Traduci le seguenti frasi: 1. La sua (di lei) borsa è piena di mele. 2. Loro fratello vive a Parigi. 3. La sua (di lui) casa è grande. 4. Il loro professore è felice. 5. Il nostro cane è affamato. 6. La vostra bambola è sotto il tavolo. 7. La mia macchina è in garage. 8. La sua (di lei) maglietta è rossa 9. La tua bici è nuova 10. Il nostro libro è breve.

____________________________________ ____________________________________ ____________________________________ ____________________________________ ____________________________________ ____________________________________ ____________________________________ ____________________________________ ____________________________________ ____________________________________

key 1. Her bag is full of apples 2. Their brother lives in Paris 3. His house is big 4. Their teacher is happy 5. Our dog is hungry 6. Your doll is under the table 7. My car is in the garage 8. Her T-shirt is red 9. Your bike is new 10. Our book is short

136


Tappa 6

Exercise 3 Trasforma le frasi dell’Esercizio 2 in forma negativa e interrogativa: 1. _____________________________ 2. _____________________________ 3. _____________________________ 4. _____________________________ 5. _____________________________ 6. _____________________________ 7. _____________________________ 8. _____________________________ 9. _____________________________ 10. ____________________________

1. _____________________________ 2. _____________________________ 3. _____________________________ 4. _____________________________ 5. _____________________________ 6. _____________________________ 7. _____________________________ 8. _____________________________ 9. _____________________________ 10. ____________________________

key 1. Her bag isn’t full of apples 2. Their brother doesn’t live in Paris 3. His house isn’t big 4. Their teacher isn’t happy 5. Our dog isn’t hungry 6. Your doll isn’t under the table 7. My car isn’t in the garage 8. Her T-shirt isn’t red 9. Your bike isn’t new 10. Our book isn’t short

1. Is her bag full of apples? 2. Does their brother live in Paris? 3. Is his house big? 4. Is their teacher happy? 5. Is our dog hungry? 6. Is your doll under the table? 7. Is my car in the garage? 8. Is her T-shirt red? 9. Is your bike new? 10. Is our book short?

Exercise 4 Traduci le seguenti frasi: 1. Fai colazione di solito? 2. Hai caldo? 3. Susan lavora? 4. Fumate? 5. Parlano inglese? 6. A Jim piacciono le prugne? 7. Conosci Maria? 8. Tuo fratello guida il taxi?

____________________________________ ____________________________________ ____________________________________ ____________________________________ ____________________________________ ____________________________________ ____________________________________ ____________________________________

key 1. Do you usually have breakfast? 2. Are you hot? 3. Does Susan work? 4. Do you smoke? 5. Do they speak English? 6. Does Jim like plums? 7. Do you know Maria? 8. Does your brother drive a taxi?

137


Impara l’inglese in un mese

Exercise 5 Traduci le seguenti frasi: 1. Di solito lei compera i fiori. (“fiore” flower) 2. Gino conosce il nuovo maestro. 3. Loro sono divertenti. 4. Noi abbiamo una bambola meravigliosa. 5. L’aria è calda. 6. La borsa è piena . 7. Il pipistrello è verde. 8. La volpe ha una mela rossa. 9. Mio fratello è sempre felice. 10. Sua sorella (di lui) spesso mangia una mela. 11. La sua macchina (di lei) è molto veloce. 12. Hanno caldo. 13. Hai sete? 14. Il gatto segue sempre il papero. 15. Il topo è nella mia tasca . 16. La palla è nel cestino sotto il vostro letto. 17. Lei va sempre a scuola. 18. Loro raramente ascoltano la radio. 19. Il ragazzo vive in città e la ragazza vive in campagna. 20. La prugna è rossa. 21. È tutto a posto! 22. John non ha un fratello. 23. Manuela i capelli corti. 24. Il ponte è aperto. 25. Il mio cammello mangia il formaggio. 26. Ti piace la frutta? Sì. 27. Lui conosce John? Sì. 28. Il re ha un ristorante.

key 1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. 9. 10. 11. 12. 13. 14.

She usually buys flowers. Gino knows the new teacher. They are funny. We’ve got/ we have a beautiful doll. The air is hot. The bag is full. The bat is green. The fox has got/has a red apple. My brother is always happy. His sister often eats an apple. Her car is very fast. They’re hot. Are you thirsty? The cat always follows the duck.

15. 16. 17. 18. 19. 20. 21. 22. 23. 24. 25. 26. 27. 28.

138

_________________________________ _________________________________ _________________________________ _________________________________ _________________________________ _________________________________ _________________________________ _________________________________ _________________________________ _________________________________ _________________________________ _________________________________ _________________________________ _________________________________ _________________________________ _________________________________ _________________________________ _________________________________ _________________________________ _________________________________ _________________________________ _________________________________ _________________________________ _________________________________ _________________________________ _________________________________ _________________________________ _________________________________

The mouse is in my pocket. The ball is in the basket under your bed. She always goes to school. They seldom listen to the radio. The boy lives in the city and the girl lives in the country. The plum is red. It’s all right! John hasn’t got/doesn’t have a brother. Manuela has/has got short hair. The bridge is open. My camel eats cheese. Do you like fruit? Yes, I do. Does he know John? Yes, he does. The king has a restaurant.


Tappa 6

Punto della situazione Territorio conquistato: • Quantificato gli interessi • Imparato il metodo • Pronomi personali soggetto • Aggettivi possessivi • Articolo determinativo • Articolo indeterminativo • Il verbo in inglese • Presente verbo “essere” to be • Question words • Presente verbo “fare” to do • Presente verbo generico • Uso del simple present e avverbi di frequenza • To have/ to have got • 39 verbi base

Complimenti adesso che hai definito le conquiste ti meriti un giorno di completo riposo e divertimento… ricarica la batteria per ripartire pieno di energia per la prossima tappa!! Prossima tappa: • I numeri cardinali • I numeri ordinali • Present continuous

139

Imparare l'inglese facilmente  

Imparare l'inglese è facile se si studia nel modo giusto!

Imparare l'inglese facilmente  

Imparare l'inglese è facile se si studia nel modo giusto!

Advertisement