Issuu on Google+

BOARD OF EUROPEAN STUDENTS TECHNOLOGY

NAPOLI

BEST NAPOLI Facoltà di Ingegneria Università degli studi di Napoli Federico II Piazzale Tecchio n°80 – 80125 Napoli Italy Tel. 081/7682500 Fax +39.081.65431183 sito web: www.best.unina.it e-mail: best@unina.it

PROGETTO GRAFICO E IMPAGINAZIONE

OLGA DRAGO E-MAIL: olga.drago@fastwebnet.it

BEST - NAPOLI ANNUAL REPORT 2008


Full Members 1 LBG Almada 2 LBG Athens 3 LBG Barcelona 4 LBG Belgrade 5 LBG Brasov 6 LBG Bratislava 7 LBG Brno 8 LBG Brussels 9 LBG Bucharest 10 LBG Budapest 11 LBG Chania 12 LBG Cluj-Napoca 13 LBG Coimbra 14 LBG Copenhagen 15 LBG ENSAM 16 LBG ENSTA 17 LBG Eindhoven 18 LBG Ekaterinburg 19 LBG Ekaterinburg,USTU 20 LBG Gdansk 21 LBG Ghent 22 LBG Gliwice 23 LBG Gothenburg 24 LBG Grenoble 25 LBG Helsinki 26 LBG Iasi 27 LBG Istanbul 28 LBG Kaunas 29 LBG Kosice 30 LBG Kraków 31 LBG Leuven 32 LBG Liege 33 LBG Lisbon 34 LBG Ljubljana 35 LBG Lodz 36 LBG Louvain-la-Neuve

37 38 39 40 41 42 43 44 45 46 47

LBG Lund LBG Lviv LBG Lyon LBG Madrid LBG Madrid Carlos III LBG Maribor LBG Milan LBG Nancy LBG Naples LBG Novi Sad LBG Paris, Ecole Centrale 48 LBG Paris, Polytechnique 49 LBG Patras 50 LBG Porto 51 LBG Reykjavik 52 LBG Riga 53 LBG Rome 54 LBG Rome, Tor Vergata 55 LBG Skopje 56 LBG Sofia 57 LBG Stockholm 58 LBG Supélec 59 LBG Tallinn 60 LBG Tampere 61 LBG Thessaloniki 62 LBG Timisoara 63 LBG Trondheim 64 LBG Turin 65 LBG Uppsala 66 LBG Valladolid 67 LBG Veszprém 68 LBG Vienna 69 LBG Warsaw 70 LBG Zagreb

Baby Members 1 Baby LBG Ankara 2 Baby LBG Brussels ULB 3 Baby LBG Graz 4 Baby LBG Moscow 5 Baby LBG Nis 6 Baby LBG Zaporizhzhya

SPECIAL THANKS SPECIAL THANKS FIAT

Suspended 1 Suspended LBG Aalborg

Partner organisations 1 CFES 2 bonding 3 bonding Aachen 4 bonding Berlin 5 bonding Bochum 6 bonding Braunschweig 7 bonding Dresden 8 bonding Erlangen 9 bonding Hamburg 10 bonding Kaiserslautern 11 bonding Karlsruhe 12 bonding Munich 13 bonding Stuttgart In particolar modo all'Ingegnere Michele Larghezza e al Dott. Alessandro Battista

BEST Interested Groups 1 Observer Chisinau 2 Observer Istanbul,Yildiz 3 Observer Messina 4 Observer Sarajevo

MIRANDA

Un ringraziamento al Dott. De Carolis e al Dott. Del Prete

2

21


INDICE / INDEX

SPECIAL THANKS SPECIAL THANKS Ep S.p.A.

Un affettuoso grazie al Dott. Esposito per il catering offerto dall'azienda

BEST...E TREDICI! / BEST...THIRTHEEN!

4

CHI SIAMO / WHO WHE ARE

5

LBG NAPOLI E UNIVERSITA' FEDERICO II / LBG NAPLES AND UNIVERSITY FEDERICO II

6

For the catering offered by the Company

TREDICI ANNI DI ATTIVITA' / THIRTHEEN YEARS OF ACTIVITIES STORIA DELLE NOSTRE ATTIVITA' / HISTORY OF OUR ACTIVITIES

7

PARTECIPAZIONI ED ATTIVITA' ALL'ESTERO / NAPLES PARTECIPATION ABROAD

7

EDENLANDIA An enchanted castle, ponds, ghosts, water slides, rides, The Musical and many other attractions wait for boys and adults at Edenlandia, the wonderful amusement park in Naples. Those looking for an exciting journey with speciaal effects can take part to the “variety show” (an automated puppet show); the “vulcano degli dei” ( gods’ volcano), an amazing 3D experience, with surround sound, describes the eruption of Vesuvio in 79 a.d.; an unforgettable entertainment is the new musical at the Palaeden Theatre.

EVENTI INTERNI 2007 / INTERNAL EVENT 2007 CULTURAL EXCHANGE: LE “VULCANICHE” ATTIVITA' DEGLI ISLANDESI / “VOLCANIC” ACTIVITIES OF ICELANDERS

8

MOSTRA FOTOGRAFICA “L'ALTRA NAPOLI” / THE PHOTOGRAPHIC EXHIBITION “OTHER NAPLES”

9

CORSO DI INGLESE / ENGLISH COUSE

10

LE FOTO PIU' BELLE / OUR BEST PICTURES

11

SEMINARIO ISO 9001:2000 / ISO 9001:2000 SEMINAR

12

AUTUMN COURSE 2007 LA FLUIDODINAMICA NEI TRASPORTI / GO WITH THE WIND: SAIL TO THE SKY

14

GRUPPO DOCENTI E VISITE / TEACHING TEAM AND VISITS

16

PARTECIPANTI E ORGANIZZATORI / PARTICIPANTS AND ORGANIZERS

17

PROGETTI E PROGRAMMI FUTURI / NEXT PLANS AND PROGRAMS AUTUMN COURSE 2008

18

IMPLEMENTARE LA QUALITA': STANDARD E PROCESSI

Special thanks for supporting us: Gaetano Trocciola, Monica Meo, Daniela Serra, Monica Renda (COCA COLA); Claudio Bruno (DANONE), Sig. D'Onofrio (DOEMI); Carmela Buonocore (LA DORIA); Dott.ssa Alba Bassano (MANDARA); Massimo Serra (BIRRA MORETTI); Mauro Valentino Vinaccia (SOLAGRI); F.lli Spiezia (SALUMI DI SPIEZIA); Anna Mandato (GAIA PROMOZIONI); Guido Paradisi (LEGA NAVALE POZZUOLI); Filippo D'Arrigo (Veleria NIORD); Automercato Piccirillo; CLS srl Calcestruzzi Pastorano, Nacca Martino materiale edile.

20

ENGEGNEERING COMPETITION

18

SPECIAL THANKS

19

3


SPONSOR SPONSOR

BEST...E TREDICI! BEST...THIRTHEEN! BEST...la sfida continua! Tredici anni di BEST, nuovi traguardi e...nuove sfide! Come BEST Napoli siamo riusciti ad organizzare molte attività, superando altrettante sfide...ma sappiamo bene che ci sono ancora tante “avventure” che ci aspettano. La nostra organizzazione è in continua crescita nel corso degli anni, così come il numero dei membri in essa attivi, tutti pronti ad organizzare al meglio delle loro capacità tantissimi nuovi ed interessanti eventi. Quest'anno abbiamo proseguito il rapporto di partnership, iniziato con successo due anni fa, con uno dei più importanti istituti bancari italiani, il San Paolo Banco di Napoli; inoltre, grazie ai contributi dell'Unione Europea destinati alle attività di scambio culturale, abbiamo predisposto un nuovo Cultural Exchange, che prenderà il via a marzo 2008, con il Local BEST Group di Porto. Ancora, abbiamo aderito alla realizzazione dell'iBEC - italian BEST Engineering Competition, un evento che avrà luogo ad aprile 2008 ideato come u n p r o g e t t o c o l l a b o r a t i v o , prendendo parte al quale, gli studenti potranno misurarsi con p r o b l e m i d i s ta m p o ingegneristico. iBEC coinvolge alcuni dei più prestigiosi Atenei italiani (Torino, Milano, Roma “La S a p i e n z a ” , Ro m a “ To r Vergata”) ed i rispettivi gruppi BEST locali. Tre, è il numero dei corsi di lingua Inglese organizzati per gli studenti del nostro Ateneo e...uno, l ' e v e n t o c h e m a g g i o r m e n t e rappresenta lo spirito BEST: l'Autumn Course dal titolo “Go with the wind: sail to the sky!”. Abbiamo ospitato ventuno studenti provenienti da sedici nazioni diverse, i quali, per tutta la durata del corso, hanno appreso nozioni sul comportamento d e i m e z z i d i t r a s p o r to i m m e rs i n e i f l u i d i , sperimentando al contempo tutta la nostra ospitalità e godendo della cultura e delle bellezze italiane. Il presente Annual Report descrive in dettaglio tutte le nostre attività. La lettura di qualche articolo permette una facile comprensione di BEST, di cosa esso sia, di quali siano i nostri “marchi di f a b b r i c a ” : s e r i e t à e c a p a c i t à professionali...ma...perché? Perché alcuni studenti di ingegneria, nonostante i loro notevoli impegni accademici, spendono parte del loro tempo libero e delle loro preziose energie in BEST? Semplice! Entusiasmo, gioia nel viaggiare, nel conoscere...in una parola: maturare! Questa è la vita di tutti i giorni in BEST, questo è il segreto del nostro successo!

BEST...the challenge continues! Thirteen years of BEST, new goals and...new challenges, too! As BEST Naples we have managed to organise a lot of activities, overcoming a lot of challenges...but we know there are still a lot of “adventures” waiting for us. Our organization is continuously growing up by years, and so does the number of active members, which are all ready to organise, as BEST as they can, a lot of new and interesting events. This year we went on with the partnership successfully started two years ago with one of the outstanding Italian banking-house, the San Paolo Banco di Napoli; moreover, thanks to the European Union contribution concerning cultural exchange activities, we planned a new Cultural Exchange with the Local BEST Group Porto, starting in march 2008. Again, we joined the realization of iBEC - Italian BEST Engineering Competition, an event taking place in april 2008 and conceived as a collaborative project in which s tudents can compete with engineeringrelated issues. iBEC involves some eminent Italian Athenaeums (Turin, Milan, Rome “La Sapienza”, Rome “Tor Vergata”) and t he respectiv e Local BEST Groups. Three, is the number of English courses we organised in behalf of our Athenaeum's students, and...one is the event that mainly express the BEST spirit: the Autumn Courseentitled “Go with the wind: sail to t h e s k y ! ” . W e gav e hospitality to twenty-one students from sixteen countries; during the course they got knowledge about the behaviour of means of transportation dipped into fluids while experiencing all our hospitality and enjoying Italian culture and beauties. This Annual Report describes in details all our activities. Just reading some articles makes easy to understand BEST, what it is and which are our “trademarks”: seriousness and professional skills...but...why? Why some engineering students, though engaged with their challenging academic undertakings, spend part of their free-time and their precious energies in BEST? Simple! Enthusiasm, delight in travelling, learning...in one word: maturing! This is every-day life in BEST, this is the secret of our success!

BEST regards, Luca Moriello - President of XIII Board, LBG Naples

Camera di Commercio Industria Artigianato ed Agricoltura di Napoli Grazie per il grande sforzo a sostegno della nostra attività Un Grazie speciale alla Dott.ssa Casalino e al Dott. Tisi Thanks for supporting our activity with a big contribut on Special Thanks to Dr. Casalino and Dr. Tisi

PATROCINI PATRONAGE Presidenza della Repubblica Italiana Grazie per il sincero augurio e l'interesse mostrato Thanks for their sincere wish and esteem

Delegazione italiana presso l'Unione Europea Si ringraziano per il sostegno morale Thanks for their moral patronage

Università degli studi di Napoli Federico II Grazie per l'importante sostegno e per la logistica Thanks for important support and logistics

Ordine degli Ingegneri di Napoli Grazie per il supporto morale Thanks for the moral patronage

SPECIAL THANKS SPECIAL THANKS Ente Regionale per il Diritto allo Studio Universitario Napoli 1

Cordiali e sinceri saluti, Luca Moriello - Presidente del XIII Board, LBG Napoli

Per i buoni pasto offerti ai nostri ospiti; Un grazie particolare al Dott. Pasquino ed al Dott. Gentile For the meals offered to our guests; Special thanks to Mr. Pasquino

4

19


PROGETTI E PROGRAMMI FUTURI NEXT PLANS AND PROGRAMS CHI SIAMO WHO WHE ARE

AUTUMN COURSE 2008 Per L'anno 2008 il BEST Napoli promuoverà come attività didattica l'Autmun Course dal titolo “Implementare la qualità: standard e processi”. La misura della qualità indica una misura delle caratteristiche o delle proprietà di una entità (una persona, un prodotto, un processo, un progetto) in confronto a quanto ci si attende da tale entità, in un determinato impiego. Il corso si intende volto alla sensibilizzazione dei partecipanti nei confronti della suddetta misurazione, sia essa di prodotti finiti, sia essa di processi produttivi, affrontandone le tematiche principali, ma soprattutto volto a fornire ai partecipanti una conoscenza basilare delle principali certificazioni e tecniche, necessarie a l l a i m p l e m e n ta z i o n e d e g l i s ta n d a r d ch e permettono alle aziende leader di realizzare prodotti o forniture servizi di alto livello qualitativo, soffermandosi anche su alcuni casi di studio. L a d u r a ta d e l c o rs o è p r e v i s ta complessivamente per un numero di ore pari a trentuno, comprensive di lezioni frontali, con docenti dell'università Federico II di Napoli e stranieri. Sono inoltre previste visite presso il Dipartimento di Qualità di Ateneo, ai laboratori del Dipartimento di Ingegneria Aerospaziale, presso le sale operatorie della clinica privata Villa Alba, così come altre visite in aziende, al fine di poter entrare in contatto diretto con le realtà

produttive industriali che operano nel settore. Il corso prevede, nella sua fase conclusiva, una prova finale di valutazione delle conoscenze acquisite, che potrà comportare un colloquio orale, o una verifica scritta, o la discussione di un elaborato realizzato in gruppo o individualmente, previa il superamento della quale sarà rilasciato un attestato di partecipazione. I partecipanti, studenti universitari provenienti dai più importanti poli tecnologici europei ed appartenenti ad uno dei gruppi BEST presenti nelle loro università, saranno in numero di ventidue. In ragione della loro provenienza diversificata, le lezioni, così come le visite e tutte le altre attività satelliti del corso saranno tenute in lingua inglese. In definitiva il corso risulta di natura trasversale, to c c a n d o n e l l e s u e l e z i o n i c o n t e n u t i e d conoscenze riferenti ai diversi campi della ingegneria e della tecnologia, nei quali, la qualità del prodotto venduto si configura come un fattore critico per il suo successo.

BEST, Board of European Students of Technology is a constantly growing non-profit and nonpolitical organisation. Since 1989 we provide communication, co-oper ation and e xchange possibilities for students all over Europe. 77 Local BEST Groups (LBGs) in almost 30 countries are creating a growing, well organised, powerful, young and innovative student network. BEST strives to help European students of technology to become more internationally minded, by reaching a better understanding of European cultures and developing capacities to work on an international basis. Therefore we create opportunities for the students to meet and learn from one another through our academic and non-academic courses and educational symposia. "Learning makes the master", but the final goal is a good working place, therefore we offer services like an international career centre to broaden the horizons for the choice on the job market. Our priority is to offer high quality services for students all over Europe. Thus, we manage to bring all the partners in the "student - company - university" triangle closer.

BEST, Board of European Students of Technology è un'organizzazione no-profit e apolitica in continua crescita. Dal 1989 garantiamo comunicazione, cooperazione e possibilità di scambio agli studenti di tutta Europa. 77 Local BEST Groups (LBGs) in quasi 30 paesi stanno creando una innovativa, giovane, potente e ben organizzata rete di studenti. BEST si batte per aiutare gli studenti Europei di tecnologia a sviluppare una mentalità internazionale, a raggiungere una maggiore comprensione delle culture Europee ed a sviluppare capacità lavorative valide a livello internazionale. Per questo diamo agli studenti l'opportunità di incontrarsi e di apprendere l'uno dall'altro, attraverso i nostri simposia ed nostri corsi, accademici e non. "La cultura fa l'esperto", anche se l'obiettivo finale è un buon posto di lavoro; perciò offriamo anche servizi quali un international carreer center, per ampliare gli orizzonti al momento della scelta nel mercato del lavoro. La nostra priorità è però quella di offrire servizi di alta qualità agli studenti di tutta Europa. Così, cerchiamo di portare a stretto contatto tutti i partner coinvolti nel triangolo "studente - azienda - università".

ENGEGNEERING COMPETITION 80 students of the Faculty of Engineering of the “Università Federico II” divided in teams, a device to build and limited time. These are the ingredients of the iBEC - italian BEST Engineering Competition, an event that will take place on 2 April 2008 near the historical faculty in Piazzale Tecchio. The event, totally free, will be promoted by the fiv e Italian BEST groups that are in some of the most pres tigious and historical Universities in I ta ly : Federico II, S a p i e n z a , R o m a To r Vergata, Politecnico di Torino and Politecnico di Milano. The competition will be divided in two parts. It'll be made of a round local in each one of the five Universities and a final phase, in which the winning teams of the local rounds will face at the University of Rome "Sapienza". Team Design is the kind of competition in which the students will have to attempt. This is the planning and the realization of a device in order to solve an assigned problem. The e v ent has got t he sponsorship of the five Universities, the Ministry of the University and the Search and the Ministry for the Juvenile Political and the Sport Activities.

8 0 s t u d e n t i d e l l a Fa c o l t à d i I n g e g n e r i a dell'Università Federico II divisi in squadre, un manufatto da costruire ed un tempo limitato. Questi gli ingredienti dell'iBEC - italian BEST Engineering Competition, un evento che si terrà il giorno 2 Aprile 2008 presso la sede storica di Piazzale Tecchio. La m a n i f e s ta z i o n e , totalmente gratuita, sarà promossa dai cinque gruppi BEST italiani che afferisconoad alcune delle più prestigiose e storiche Università i ta l i a n e : F e d e r i c o I I , S a p i e n z a , R o m a To r Vergata, Politecnico di Torino e Politecnico di Milano. La competizione si articolerà in due fasi: un round locale in ciascuna delle cinque Università ed una fase finale, in cui i team vincitori dei rispettivi round locali si affronteranno presso l' Università di Roma “La Sapienza”. La tipologia di competizione in cui dovranno cimentarsi gli studenti è il Team Design, ovvero la progettazione e la realizzazione di un manufatto in grado di risolvere un problema assegnato. L'evento vede il patrocinio, oltre che delle cinque Università citate, del Ministero dell'Università e della Ricerca e del Ministero per le Politiche Giovanili e le Attività Sportive.

www.italianbec.it

www.italianbec.it

18

5


PARTECIPANTI TEACHING TEAM AND VISITS

LBG NAPOLI E UNIVERSITÀ FEDERICO II LGB NAPLES AND UNIVERSITY FEDERICO II L'ufficio del BEST Napoli è situato nell'edificio p r i n c i p a l e d e l l a Fa c o l t à d i I n g e g n e r i a dell'Università "Federico II”. L'Università degli Studi di Napoli "Federico II" risale all'anno 1224, quando Federico II di Svevia, erede sia dell'Impero Romano-Germanico che del Regno di Sicilia, decise di dare vita ad un'istituzione il cui scopo principale era quello di costruire una classe di esperti forte e valida, incaricata di governare i vasti territori che egli dominava. Federico II fu capace di comprendere l'importanza della cultura nella vita del suo Impero: perciò fondò un'Università rivale, nel campo delle leggi e della giurisprudenza, a quella di Bologna, appartenente allo Stato della Chiesa. L'università di Napoli è fra le più antiche d'Europa: la Scuola di Medicina di Salerno risale al XI secolo; Bologna, Parigi, Oxford e Napoli la seguirono cronologicamente nel XII secolo. Il governo cittadino e le istituzioni ecclesiastiche locali cercarono spesso di limitare la libertà dell'ateneo e le materie che vi venivano insegnate; durante il XVI secolo essa resistette all'Inquisizione, mostrando come un'istituzione fondata dal governo potesse reagire contro di esso. Nel XVIII secolo molti insegnanti e studenti combatterono e morirono per gli ideali di libertà di pensiero e di giustizia, mantenendo alto lo spirito libero della cultura. Prima dell'Unità d'Italia (1860), l'Università di Napoli accoglieva circa la metà degli studenti dell'intero Paese. Attualmente il numero di studenti è di 115.000, mentre gli iscritti alla Facoltà di Ingegneria super ano i 15.000. Ta li numeri comportano ovvie difficoltà nel coinvolgere tutti gli studenti in programmi internazionali: ecco perché dieci anni fa un gruppo di amici decise di portare nella nostra Università, a tutti i suoi studenti, la fantastica opportunità di entrare a far parte della giovane associazione chiamata BEST. Da allora un sempre crescente numero di studenti hanno potuto arricchire le loro carriere con straordinarie esperienze al di fuori dei confini italiani, grazie alla varietà dei Corsi BEST organizzati in tutta Europa. Il programma "BEST Courses", messo in pratica per la prima volta nel 1991, consiste in una serie di corsi di 1-2 settimane organizzati da ciascun LBG su una materia di eccellenza della propria Università, ai quali partecipano studenti di altre Università della rete BEST. Tali corsi includono attività sociali e culturali, permettendo così ai partecipanti di scoprire un nuovo Paese e di stabilire contatti con studenti stranieri, seguendo contemporaneamente corsi di elevato valore accademico. La selezione dei partecipanti realizzata secondo il principio di massima varietà culturale, cercando cioè di scegliere studenti da quante più Università è possibile. Il Local BEST Group organizzatore deve farsi carico di tutte le spese connesse al vitto e all'alloggio dei partecipanti, nonché a tutte le attività previste, dando così agli studenti una maniera facile ed economica di vivere la vita universitaria all'estero. Di conseguenza è sempre presente un forte bisogno di partner e sponsor che sos t engano ques to progr amma unico: per continuare a restare membri del BEST, al momento, ogni LBG deve organizzare almeno un Corso ogni due anni, dimostrando la capacità di raccogliere le risorse economiche, logistiche ed accademiche necessarie ad affrontare l'impresa. Il BEST è l'occasione che gli studenti si sono dati per cancellare i confini dalla loro vita universitaria, cimentandosi allo stesso tempo nel lavoro di squadra e nella gestione di risorse umane a livello

internazionale, acquisendo così quelle capacità sempre richieste ad un ingegnere.

The office of LBG Naples is placed in the main building of the Faculty of Engineering of the "Federico II" University . Università degli Studi di Napoli "Federico II" dates back to 1224, when Federico II of Swabia, heir of both Roman-German Empire and the Kingdom of Sicily, decided to give rise to an institution whose main aim was to build up a strong and skillful team of experts, in charge of ruling over the large territories he was dominating. He was able to understand the importance of culture in the life of his Empire: so he found a University as a possible law matter competitor of Bologna University which belonged to the Church State. Naples University is among the oldest in Europe: Salerno Medicine School dates back to the XI century; Bologna, Paris, Oxford and Naples chronologically followed during the XII century. City government and the local church institutions often tried to put under control control the university and the topics that were taught there; during the XVI century it resisted the Inquisition showing how an institution founded for the government turned to react against it. During the XVIII many teachers and students fought and died for the ideals of thought independence and justice, keeping up the free spirit of culture. Before the union of Italy (1860), about half of the students in the whole country were attending Naples University. It is now counting 115.000 students, while the number of students attending the Faculty of Engineering exceeds 15.000. This huge number leads to obvious difficulties in getting all students involved into international programs: that's why more than ten years ago, a group of friends decided to bring to our University and to all its students the fantastic opportunity of being part of the young association named BEST. Since then an increasing number of students could enrich their careers with extraordinary experience outside Italian borders, thanks to the variety of BEST Courses organized all around Europe. The "BEST Courses" program, held for the first time in 1991, consists of a series of 1-2 weeks Courses organized by each LBG in a field of excellence of its University, and attended by students from other Universities of the network. They include cultural and social activities, enabling the participants to discover a new country and to establish contacts with foreign students while attending a high quality academic course. The selection of participants is made according to the principle of cultural variety, trying to choose students from the widest number of Universities as possible. The LBG organizing the event is in charge of all the expenses for hosting participants and for all the activities scheduled, thus giving all the students the easiest way to experience the academic life abroad. A strong need of partners and sponsor supporting this unique program is always present in order to keep on being member of BEST, up to now, any LBG has to provide a Course every two years, s h ow i n g t h e c a p a b i l i t y o f g a t h e r i n g t h e economical, logistic and academic resources needed to face the challenge. BEST is the chance students gave themselves to wipe out borders from their university life, besides experiencing team work and group management at an international level, thus acquiring those skills an engineer is always required.

6

Ana Carolina Magalhaes

Aytasc Erdemir

Cristina Eliza Ioana Marculescu Shuvarikova Dabacan Panea

Jeroen Goossens

Jonathan Herault

Kristina Semionovait

Laura Hellebrand

Lutz Langguth

Marcello Masgrau

Radoslaw Stepan

Taru Oster

Una Verica Aksentijevic Aleksova

Melanie Limpens

Mikko Jaakola

Monika Schubert

Monika Szalay

ORGANIZZATORI ORGANIZERS

Alessandro Miceli

Alessia La Forza

Antonella Miele

Arturo Volpe

Caterina Renzo

Cesare Spiotta

Fabio Claudia Brancaleon cozzolino

Francesco Seminara

Francesco Ventola

Francesco Vitale

Giacomo Cavezza

Giulia Argento

Libera Capone

Luca Lemmo Luca Moriello

Luisa Vitiello

Luna InterLandi

Marcella Longobardi

Mario Carta Mauro Iacono

Michele Cerullo

Michele Fabiano

Stefano Tucci

Tullio Rispoli

Rosario Leo Serena Lettieri

Valentina Gagliardi

17

Veronica Walter Brancaleon Tizzano

Rosaria Frulio


TREDICI ANNI DI ATTIVITA' THIRTHEEN YEARS OF ACTIVITIES GRUPPO DOCENTI E VISITE TEACHING TEAM AND VISITS

STORIA DELLE NOSTRE ATTIVITÀ HISTORY OF OUR ACTIVITIES

Professori del DIAS (Aerospace Engineering Department):

1 G.P.Russo (gprusso@unina.it): Professor of Experimental Aerodynamics (Aerodinamica sperimentale) 1 R.Savino (rasavino@unina.it): Professor of Aerodynamics (Aerodinamica) 1 R.Monti ( rodolfo.monti@unina.it): Professor of Aerodynamics (Aerodinamica) 1 P.Oliviero (paolo.oliviero@unina.it): Professor of Helicopter Flight Mechanics (Meccanica del Volo dell'Elicottero)

Professore del DIME (Mechanical Engineering and Energy Department): 1 R. Della Volpe (dvolpe@unina.it): Professor of Machines (Macchine)

Summer Course 1995 “Methods and Practical Tools for the Improvement of Process Management” 20 studenti stranieri - 5 studenti napoletani 1996 Exchange Program Università di Napoli - Università di Liegi 8 studenti stranieri - 8 studenti napoletani Summer Course 1996 “Advance Materials and Manufacturing Technologies” 20 studenti stranieri - 5 studenti napoletani Summer Course 1997 “Software employment in modelling and simulation of complex systems” 20 studenti stranieri - 5 studenti napoletani 1997 Assemblea Generale Italiana 20 partecipanti Short Intensive Training 1998 “Telecommunication networks in industries and service companies” 18 studenti stranieri - 5 studenti napoletani Summer Course 1998 "Technology management" 20 studenti stranieri - 10 studenti napoletani Spring technical course 1999 "From a nude hardware to a full Internet server: the

power of Linux" 25 studenti stranieri - 10 studenti napoletani Summer Course 2000 “Steel Special Structures” 20 studenti stranieri - 10 studenti napoletani Summer Course 2001 “Italian... in a technological world” 20 studenti stranieri - 10 studenti napoletani Summer Course 2002 “Networking in a broadband society” 23 studenti stranieri - 8 studenti napoletani Spring Course 2003 “Travelling in a endless Space” 25 studenti stranieri - 10 studenti napoletani Summer Course 2004 “9001 – Quality Odissey” 21 studenti stranieri - 5 studenti napoletani Summer Course 2005 “Telecommunications: hands on your planet” 20 studenti stranieri - 10 studenti napoletani Summer Course 2006 "On the move?Do it safe!" 20 studenti stranieri-15 stud.napoletani Cultural Exchange Napoli-Reykjavík 15 studenti stranieri- 10 studenti napoletani

PARTECIPAZIONE AD ATTIVITÀ ALL'ESTERO NAPLES PARTECIPATION ABROAD

VISITE VISITS

CIRA

26/09/2007

ELASIS

01/10/2007

16

General Assembly 1994 Summer Program 1995 (più di 30 Summer Course all'estero) Altri eventi Best in Europa (Sit, WS, Bis, Ga) Summer Program 1996 (più di 30 Summer Course all'estero) Altri eventi Best nel 1996 Summer Program 1997 (più di 40 Summer Course all'estero) Spring Program 1998 Summer Program 1998 (44 Summer Course all'estero) President Meeting 1998 Fall Program 1998 General Assembly 1999 Spring Program 1999 (28 Spring Courses all'estero) Summer Program 1999 (48 Summer Course all'estero) General Assembly 2000 Spring Program 2000 (15 Spring Courses all'estero) Summer Program 2000 (45 Summer Course all'estero) Winter Program 2000 Spring Program 2001 (21 Spring Course all'estero) General Assembly 2001 Summer Program 2001 (52 Summer Course all'estero) President Meeting 2001 Winter Program 2001 (21 Winter Course all'estero) Spring Program 2002 (17 Spring Course all'estero) General Assembly 2002 Summer Program 2002 (51 Summer Course all'estero) Winter Program 2002( 8 Winter Courses all'estero) Spring Program 2003 ( 17 Spring Courses all'estero) Summer Program 2003 ( 51 Summer Courses all'estero) General Assembly 2003 Internationale Board Training 2004 Spring Program 2004 (15 Spring Courses all' estero) Summer Program 2004 ( 51 Summer Courses all' estero) Winter Program 2004 ( 12 Winter Courses all'estero) General Assembly 2004 Spring Program 2005 (16 Spring Courses all' estero) Summer Program 2005 ( 49 Summer Courses all' estero) Winter Program 2005 ( 13 Winter Courses all' estero) General Assembly 2005 President Meeting 2005 Spring Program 2006 ( 18 Spring Courses all' estero) General Assembly 2006 SpringProgram 2007(19 Spring Courses all'estero) Summer Program 2007(48 corsi all'estero) Alpine Meeting 2007 General Assembly 2007

7

4 studenti napoletani 53 studenti napoletani 9 studenti napoletani 78 studenti napoletani 10 studenti napoletani 48 studenti napoletani 7 studenti napoletani 25 studenti napoletani 1 studente napoletano 1 studente napoletano 2 studenti napoletani 23 studenti napoletani 77 studenti napoletani 2 studenti napoletani 22 studenti napoletani 66 studenti napoletani 1 studente napoletano 7 studenti napoletani 2 studenti napoletani 28 studenti napoletani 1 studente napoletano 3 studenti napoletani 10 studenti napoletani 2 studenti napoletani 25 studenti napoletani 2 studenti napoletani 19 studenti napoletani 31studenti napoletani 2 studenti napoletani 3 studenti napoletani 8 studenti napoletani 21 studenti napoletani 7 studenti napoletani 2 studenti napoletani 8 studenti napoletani 13 studenti napoletani 1 studente napoletano 2 studenti napoletani 1 studente napoletano 6 studenti napoletani 2 studenti napoletani 5 studenti napoletani 10 studenti napoletani 2 studenti napoletani 2 studenti napoletani


EVENTI INTERNI 2007 INTERNAL EVENT 2007 Le “vulcaniche” attività degli islandesi “Volcanic” activities of Icelanders Agli inizi di marzo sono andato a trovare, con altri 14 islandesi, il gruppo locale BEST di Napoli per la seconda parte dello Scambio Culturale. Avevo già avuto modo di conoscere i “padroni di casa” quando vennero a trovarci qui a Reykjavik quindi ero entusiasta e ansioso di trascorrere una stupenda settimana a Napoli. Dopo una giornata a Londra, incluso un tassista snervante che non sapeva la strada per l' aeroporto, abbiamo ricevuto una calorosa accoglienza all' aeroporto di Napoli. Ci siamo trovati subito di fronte al primo assaggio dello scambio culturale, quando ci siamo resi conto che il codice della strada erano intese più come “consigli” che come regole vere e proprie. All' inizio abbiamo pensato che guidare a Napoli fosse un compito destinato ai più coraggiosi ma durante la settimana cominciò a svilupparsi una certa comprensione del sistema di “efficienza nel tr affico”. Il progr amma della settimana comprendeva la visita al Museo Nazionale, promozione del BEST all' Università e lavori con l' argilla con risultati molto artistici (o almeno Abbiamo trascorso una stupenda giornata sull' isola di Procida, passeggiando al sole, imparando a diventare sommelier e facendo giochi. Abbiamo giocato a calcio e imparato a preparare gli gnocchi con risultati notevoli nonostante l' assoluta mancanza di abilità culinaria di alcuni dei nostri compagni. Il “Panuozzo night” è stato assordante (penso che quello che fece più baccano fu James) e l' esibizione di danza un successo anche se l' abbiamo provata per un' ora o due in Islanda. Tutto quello che serviva era un atteggiamento positivo e un sorriso. Si è festeggiato anche in una sala sulle colline del Vesuvio con panor ama della città, con scambio di cibo e bevande dall' Italia e dall' Islanda. Ho paura che la cosa era più a nostro beneficio visto che la cucina italiana è cucinata in modo più sofisticato di quella islandese. Abbiamo imparato delle cose interessanti della storia locale al Palazzo Reale e al Museo di fabbricazione della seta. Il Palazzo Reale mi ha meravigliato molto poiché un tale edificio non è mai esistito in Islanda. Il programma della settimana i n c l u d e va a n c h e l a v i s i ta n e l l a “ N a p o l i sotterranea” di cui la storia e l' esistenza erano completamente straordinari per la giovane nazione di noi islandesi, che consideriamo “antica” ogni costruzione più vecchia di 100 anni. L' eco nel sottosuolo incitava il canto del “Krummi svaf í klettagjá” una canzone popolare islandese, con grande apprezzamento degli altri turisti. Ancora più sbalorditivo della “Napoli sotterranea” è stato il nostro ultimo giorno del tour a Pompei una città più antica dell' insediamento dell' Islanda. Come di consueto in uno scambio culturale siamo stati ospitati, divisi in piccoli gruppi, nelle case dei nostri colleghi napoletani, Credo che I trasporti costituiscano un elemento chiave per scoprire le abitudini dei napoletani. Il ricordo più forte di questo scambio culturale è stato il loro alto livello di impegno, del quale io sono stato testimone. Il grande lavoro di squadra per rendere il nostro soggiorno più piacevole possibile è stato qualcosa di cui l' LBG Napoli dovrebbe andare orgoglioso. Grazie!

In early March I travelled with 14 other Icelanders to meet LBG Naples for the later visit of our Cultural Exchange. I had already got to know our hosts when they visited us here in Reykjavik so I was enthusiastic and looking forward to a good week in Naples. After a day in London, including a nerve-wrecking taxi driver who didn´t know the way to the airport, we got a warm welcome at Naples airport. We were immediatly exposed to our first bit of cultural exchange as we realised the traffic rules were thought of more as guidelines rather than strict rules. At first we assumed that driving in Naples was only a task for the brave but during the week a certain understanding of the “efficiency through chaos” system began to develop. The packed schedule included the National Museum, BEST promotion at the University and claymaking with some very artistic (or at least special) results. We had a lovely day at Procida island, walking in the sun, learning to become sommeliers and playing games. We played some football and learned to make gnocchi from scratch with outstanding results in spite of complete lack of cooking skills from some of our team members. The panouzzo night was very loud (I think James made most noise) and the dancing exhibition was a succes even though we only trained for an hour or two in Iceland. All you need is a positive attitude and a smile. There was also partying in a cabin in the hills of Vesuvio with the a view of the city, including sharing traditional food and drink from Italy and Iceland. I am afraid that was more to our benefit as i ta l i a n c o o k i n g i s m u c h m o r e sophisticated than icelandic cooking. We learned some interesting local history at the Royal Palace and at the silk factory museum. The royal Palace made a great impression as there is not a single palace in Iceland and there never has been. The schedule of the week included a visit to the “Napoli Sotteranea” whose existence and history was completely amazing for the young nation of Icelanders, who consider every construction older than 100 years as “ancient”. The echo in the underground tunnels prompted the singing of “Krummi svaf í klettagjá”, an old icelandic folkesong, much to the amusement of nearby tourists. Even more stunning than the “sutteranea” was our last day tour to Pompei, a city much older than the settlement of Iceland. As customary during a CE we stayed in small groups in the homes of our hosts. In spite of the transportion issue I believe that was a key element in getting to know the customs of Napolitans. The strongest memory I have of this CE is the level of commitment I witnessed by our hosts. The team effort exorted to make our stay pleasureble was something LBG Naples should be really proud of. Thank you Sigurður Gísli Karlsson

8

Did you ever see a weird aircraft, with an helicopterlike rotor, but with no engine connected to it? No? Well if you happen to find one, it's an Autogiro and it does fly… how does it work? And how do sailboats move upwind? If you were one of the lucky participants of 2007 BEST Napoli Autumn Course, you would have learnt that sailboats and Autogiros are driven by the same principle that keeps an airplane fly: aerodynamic lift! “Go with the wind: sail to the sky” is the title of the Course that BEST Napoli organized from 23 September to 3 October. As every year 20 students from all over Europe gathered in Naples to share the unique experience of spending 11 amazing days in our extraordinary city. BEST provided them with lodging, meals, transportation, fun and joy, besides interesting lectures at the Faculty of Engineering of the University “Federico II”. Participants got in touch with the basics of aerodynamics, they got to know the principles of airplane flight, they discovered the problems related to space launchers and the re-entry phase into the atmosphere. Although a wing is almost static, it is indeed a machine as it transform pressure energy into the force that pulls the airplane upwards, the lift. The airfoil, a wing's special shape, is designed to draw the maximum lift out of the relative speed of air. That shape applied to the blades of an Autogiro, makes the rotor spin as the aircraft moves forward, causing lift and making it fly. Just as a boat “flies” through the waves, having its sails shaped as to look like a wing, thus using the energy of the wind

numerical analysis cutting-edge techniques. Lectures were a good chance to test and improve the personal English skill level in the realm of engineering topics. Our participants had also the chance to visit CIRA and ELASIS, two among the most important research centers that develop technologies related to fluid-dynamic. They could see the Plasma Wind Tunnel, then visited the Ice Wind Tunnel, and eventually they entered a 3D virtual environment for production designing. Students then went to a sail factory, where they were told about the various kind of sails available, and their specific use. Participants were hosted on board of real sailboats, belonging to Pozzuoli Naval League, sailing for an unforgettable trip to Procida Island. An Autumn Course is not only classes and companies. Students were guided to Naples' area most valuable sites, such as the historical city center, Caserta Royal Palace, the ruins of Pompeii, and they were lodged in the Solfatara of Pozzuoli, a fascinating and interesting place, as it's the crater wine in of an active volcano surrounded by many fumaroles and mudpots. Participants could really touch Neapolitan culture through tasting our worldwide famous food: pizza, mozzarella, a shot of limoncello, and a delicious panuozzo with a sip of Gragnano. A BEST Course is a once in a lifetime experience for those who participate and for who organize it. BEST gives people an amazing way to make new friends, to learn new things, to make a student's life far richer. It's a challenge for the Group of Naples that every year, with the help of Institutions and Companies, makes new students aware that “Europe is out there”.

coming from off the bow. A paraglide is nothing but an horizontal sail that keeps its airfoil shape while it is “inflated” by wind pressure. Basically, aircrafts and sailboats are designed to work according to the laws of fluid-dynamics. Participants got in touch with the most peculiar consequences and oddities of such laws, having a closer look to the technological research behind all that. They were shown what a wind tunnel is about, the simulation carried on with the state-ofthe-art facilities available today, and the

15


AUTUMN COURSE 2007

CONCORSO FOTOGRAFICO “l'altra Napoli” PHOTOGRAPHIC EXHIBITION “ OTHER NAPLES”

LA FLUIDODINAMICA NEI TRASPORTI GO WITH THE WIND: SAIL TO THE SKY

moderni, e le tecniche più avanzate di analisi numerica. Le lezioni sono state un'ottima occasione per testare e migliorare il proprio livello di inglese nel campo ingegneristico.I nostri partecipanti hanno avuto anche la possibilità di visitare il CIRa e l'ELASIS, due fra i p i ù i m p o r ta n t i centri di ricerca che sviluppano t e c n o l o g i e connesse alla fluidodinamica. I ragazzi hanno potuto vedere la galleria del vento per studi sul plasma (PWT), poi quella per il ghiaccio (IWT), e si sono immersi nella realtà v i r t u a l e tridimensionale per l'ingegnerizzazione d e l l a produzione.Gli studenti sono stati condotti presso una veleria, dove hanno imparato a distinguere le varie tipologie di vele, ed il loro uso specifico. Ed infine, grazie alla collaborazione della Lega Navale di Pozzuoli, sono stati ospitati a bordo di vere barche a vela, per un'indimenticabile crociera verso l'isola di Procida.Un Autumn Course non è fatto solamente di lezioni e visite aziendali. Gli studenti sono stati portati nei luoghi fra i più suggestivi della Campania, come il centro storico di Napoli, la reggia di Caserta, gli Scavi di Pompei, e sono stati alloggiati presso la Solfatara di Pozzuoli, un posto affascinante ed impressionante, un cratere di un vulcano la cui attività si manifesta con fumarole e pozze di fango ribollente. I partecipanti sono entrati in contatto con la cultura napoletana anche attraverso la nostra cucina, famosa in tutto il mondo: pizza, mozzarella, un bicchiere di limoncello, ed un delizioso panuozzo con un bicchiere di vino a Gragnano. Un Corso BEST è un'esperienza meravigliosa sia per quelli che vi partecipano che per coloro che la organizzano. BEST costituisce insomma un'opportunità meravigliosa per conoscere nuovi amici, per imparare cose sempre nuove, per arricchire la vita di ogni studente. È una costante sfida per il gruppo di Napoli che ogni anno, con il prezioso aiuto di Istituzioni ed Aziende, rende sempre più studenti coscienti che “l'Europa è là fuori”.

Avete mai visto uno strano velivolo, con un rotore simile all'elicottero, ma senza un motore che lo fa girare? No? Be', se vi capita di avvistarlo è un Autogiro e vola davvero… ma come funziona? E come fanno le barche a vela a navigare controvento? Se foste stati fra i fortunati partecipanti dell'Autumn Course 2007 di BEST Napoli, avreste imparato che barche a vela e Autogiro sono mossi dallo stesso principio che fa volare gli aeroplani: la portanza aerodinamica! “Go with the wind: sail to the sky” è il titolo del Corso che BEST Napoli ha organizzato dal 23 settembre al 3 ottobre. Come ogni anno 20 studenti provenienti da tutta Europa si sono incontrati a Napoli per condividere l'esperienza unica di trascorrere 11 emozionanti giorni nella nostra straordinaria città. BEST ha provveduto al loro alloggio, ai pasti, al trasporto e anche al divertimento, assieme ovviamente ad interessanti l e z i o n i p r e s s o l a Fa c o l t à d ' I n g e g n e r i a dell'Università “Federico II”. I partecipanti sono entrati in contatto con le basi dell'aerodinamica, hanno appreso i principi del volo aereo, hanno scoperto i problemi connessi ai lanciatori spaziali e alle fasi di rientro in atmosfera. Sebbene un'ala sia una struttura statica, essa è in realtà una macchina vera e propria, poiché trasforma l'energia dovuta alla pressione nella for za che s p i n ge u n a e r e o v erso l'alto, la portanza. La sezione dell'ala è p r o g e t ta ta p e r ottenere il massimo d e l l a p o r ta n z a dalla velocità relativa dell'aria. La stessa tipologia di sezione, applicata alle pale di un Autogiro, fa sì che l'elica ruoti quando il velivolo si muove in avanti, generando la portanza che lo sostiene. Così come una barca “vola” fra le onde, con le vele sagomate come un'ala, in modo da sfruttare l'energia del vento che proviene da prua. Un par apendio non è altro che una vela orizzontale,che mantiene la sua forma ad ala quando è “gonfiato” dalla pressione del vento. Fondamentalmente velivoli e barche a vela sono studiati per lavorare secondo le leggi della fluidodinamica. Ai partecipanti sono s tate illustrate le più strane e particolari conseguenze di queste leggi, così da avere una visione più dettagliata della ricerca tecnologica che vi è alla base. Sono stati loro spiegate la gallerie del vento, le simulazioni effettuate con gli impianti più

14

Un'occasione per mos tr are a tutti scorci meravigliosi della nostra splendida città? Un modo per dimostrare come gli studenti stranieri a Napoli vedono la città? Un modo per mettere alla prova le capacità organizzative di ragazzi universitari e farli cimentare in qualcosa di nuovo? La mostra fotografica “l'altra Napoli” è un po' tutto ciò messo insieme. L'evento si è svolto all'interno dell'atrio al primo piano della facoltà di ingegneria dal 29 ottobre al 10 novembre 2007, dove sono state esposte più di venti fotografie selezionate tra quelle inviate dagli studenti che negli ultimi anni hanno partecipato a corsi organizzati da Best Napoli.

Is this an opportunity to show to all wonderful ends of our splendid city? A way to show how the foreign students look at the city in Naples? A way to test the organizational abilities of universitary students and to make them try something new? The photographic exhibition "other Naples" is all these things together. The event was carried out in the hall at the first floor of the faculty of engineering from 29 October to 10 November 2007. There have been more showed more than twenty pictures selected between those sent us from the students who have participated to courses organized by Best Naples in the last years.

Lo scopo principale dell'iniziativa è coinvolgere i ragazzi in una vita dell'Università che vada oltre il semplice impegno didattico, invogliandoli a proporsi e cimentarsi nella manifestazione delle proprie sensazioni, percezioni e punti di vista, oltre che misurarsi con l'eventualità di una valutazione del proprio lavoro e delle proprie capacità nel settore fotografico. I ragazzi di Best Napoli, già d u e m e s i p r i m a d e l l ' a l l e s t i m e n to d e l l a mostra, hanno chiesto ai ragazzi che hanno partecipato ai corsi Best negli ultimi tre anni di inviare loro via mail le foto rappresentanti i luoghi della capitale partenopea che più li av e va n o c o l p i t i e c h e secondo loro meglio esprimevano lo spirito della città. Il risultato sono state t a n t i s s i m e f o t o , r appresentanti paesaggi diurni e notturni, albe e tramonti, grandi strade e vicoletti, persone anziane e bambini rappresentati nella loro vita quotidiana, insomma la vera essenza della vita di Napoli, vista attraverso gli occhi di ragazzi stranieri, e con tutto lo stupore che una realtà come quella napoletana comporta per chi la vede per la prima volta. Tra le foto pervenute sono state scelte le venti più belle, giudicate dal famoso pittore Massimo Curcio, e q u e s t e s o n o s ta t e e s p o s t e a l l ' i n t e r n o dell'università. La mostra ha riscosso stupore all'interno dell'università, uno stupore derivante dal riscoprire particolari che nella vita quotidiana rischiamo di tralasciare e non vedere. Si ritiene che l'interesse dell'iniziativa possa inoltre essere colto da un duplice punto di vista: da un lato bisogna infatti considerare che i ragazzi sono chiamati ad esprimersi su una realtà in cui vengono quotidianamente proiettati ma che in fondo essi stessi contribuiscono a costruire, dall'altro rimane comunque viva la considerazione che dare la possibilità di esprimere le proprie opinioni ed aprire la mente a nuove attività nell'ambito della vita universitaria dei ragazzi è sempre un'occasione utile e proficua per il loro complessivo sviluppo.

The main aim of the event is to involve the students in a life in the University that goes beyond the simple didactic engagement, encouraging them to show their own feelings, perceptions and points of view, and also with the judgement of their job and their abilities in the photographic field. Two months before the exhibition the members of Best Naples asked the students who took part to the Best courses in the last three years to send them by mail the photos representing the places they liked more in Napoli and that in their opinion expressed better the spirit of the city. The result was a lot of photos, r epr esentativ es landscapes during the day and during the night, dawn and sunsets, large and strict roads, old people and children represented in their daily life: the true essence of N e a p o l i ta n l i f e , s e e n through the eyes of foreign youth, and with all the astonishment for looking at this reality for the first time. The twenty most beautiful pictures, judged from the famous painter Massimo Curcio, have been chosen, and have been exposed in the university. The exhibition collected astonishment in the university, coming from discovering particulars that in the daily life we risk not to see. Moreover we think that the interest for the event can be picked from a double point of view: on one side students are asked to express themselves on a reality in which they daily live and that they daily built, on the other side they have the possibility to express their own opinions and to open the mind to new activities in the university life. This is always a useful and profitable occasion for students' growth.

9


CORSO DI INGLESE ENGLISH COUSE

ARTICOLO ISO 9001

Il principale obiettivo del BEST è quello di promuovere l'Europa agli Europei; nello specifico, all'interno delle facoltà universitarie, quello di favorire la ricerca di un terreno comune di interazione tra studenti europei di diverse nazionalità. A tal fine ci è sembrato utile l'istituzione di corsi di lingua che permettessero la piena realizzazione del nostro intento. Concordemente con i nostri obiettivi c'è stata una forte richiesta per l'istituzione di un corso di lingua inglese; tale richiesta nasceva dal fatto che le persone che frequentano i nostri corsi considerano questa lingua la più importante ai fini di una propria crescita personale e professionale, oltre che ai f i n i d i u n a p i ù fa c i l e interazione tra i partecipanti ai seminari BEST da noi ed all'estero. A tale proposito nel corso dell'uscente anno a c c a d e m i c o s o n o s ta t i organizzati due corsi di i n g l e s e a i q u a l i r i s p e t t i va m e n t e h a n n o partecipato una media di 40 studenti. Tali corsi erano strutturati su tre livelli di difficoltà. Agli studenti è stato richiesto di sostenere un test preliminare, preparato dal nostro docente di lingua, Dott. S a lva t o r e V e r d o l i va , laureato in inglese, presso istituto orientale, esperienza d i i n s e g n a m e n t o ch e l o aiutasse a scegliere meglio il livello del corso a loro più congeniale. Il gr ado di impegno richiesto era di tre ore settimanali divise in due giorni per sette settimane per un totale di 21 ore complessive per corso. Agli studenti è stato infine rilasciato un attestato di frequenza. Concludendo, riteniamo di avere riscosso un discreto successo con l'istituzione di questo corso di lingua e di aver raggiunto gli obiettivi da noi prefissati al momento dell'organizzazione degli stessi.

The main purpose of BEST is to promote Europe among Europeans; in particular, inside Universities, BEST furthers the interaction among European students of different nationalities. For this purpose it seemed useful to make courses of lectures about foreign languages, in order to fully accomplish our aim. In agreement with our purposes there was a great demand for an English course; such a demand came from the fa c t t h a t t h e s t u d e n t s att ending BES T courses consider English the most important language for their personal and professional growth, and for an easier int er action among BES T events participants, in Naples and abroad. During last academic year two Englishcourses were organized, with an average attendance of 40 students. Those courses were made up of three three skill levels. Students were asked to face a preliminary test, prepared by our English teacher, Dr. S a lva t o r e V e r d o l i va , g r a d u a t e d a t "L'Orientale"institute, with many years of experience in teaching so that they could be helped to evaluate their skill level. The obligation to be met by students was to attend two classes a week, three hours altoge ther, seven weeks in all, a total amount of 21 hours for the whole course. At the end students were given attendance certificates. In conclusion we think we had a good success with our language courses, achieving the purposes we aimed at the beginning of this project.

Il giorno 26 Ottobre 2007 l'associazione studentesca BEST Napoli ha portato a termine con s u c c e s s o i l P r o g e t t o “ I S O 9 0 01 : 2 0 0 0 , un'opportunità per il miglioramento continuo”, per l'utilizzo dei fondi destinati al finanziamento di attività culturali e sociali proposte dagli studenti, con lo svolgimento di un seminario della durata di una giornata. L'iniziativa è durata un giorno dalle ore 9.00 alle 17.00 del giorno 26 Ottobre 2007 nell'aula seminari CSIF dell'Università degli studi di Napoli Federico II su autorizzazione del Preside della Facoltà, Prof. Ing. Edoardo Cosenza. Si è tenuto inoltre un Coffee Break sempre nell'aula seminari. L'evento è stato promosso con l'affissione di manifesti pubblicitari e la distribuzione di volantini

On the 26 October 2007 the student association BEST Napoli organized with success the Project called “ISO 9001:2000, un'opportunità per il miglioramento continuo”, a one-day seminar, to use founds designed to finance cultural and social activities proposed by students. The event lasts one day from 9.00 to 17.00 in the seminar room CSIF of Federico II University, with the authorization of the academic dean, Prof. Ing. Edoardo Cosenza. There was also a Coffee Break in the same room. The event was promoted with advertising posters and leaflets in the different structures of the university and also with the publication of some articles, in a dedicated section, on the official association webpage.

nelle sedi di svolgimento delle attività curriculari degli studenti nonché attraverso la pubblicazione, sul sito ufficiale dell'associazione, di una sezione dedicata. Al seminario hanno partecipato studenti di varie facoltà della Federico II, tra le quali ingegneria ed economia. Il Seminario, tenuto dalla docente Mariacristina Di Mascio , ha trattato i seguenti argomenti:

Students from different faculties joined the seminar, like engineering and economics. The seminar, held by the teacher Mariacristina Di Mascio, touched these topics: - Deming 's circle (Plan, Do Check Act), advantages of a quality management system , requirement for the ISO 9001:2004 law - System for documents, steps to obtain the certification - Case study - Test and delivery of certificates of attendance

- Il ciclo di Deming (Plan, Do Check Act), i vantaggi di un Sistema di Gestione per la Qualità, i requisiti della norma ISO 9001:2004 - Il sistema documentale, l'iter di ottenimento della certificazione - Caso studio - Test di verifica dell'apprendimento e consegna degli attestati di partecipazione

The aim of the seminar was to give principles, concepts and specific contents of the ISO 9000:2000 law, to understand the new laws about quality, to know the updated requirements, and also to find the right way to implement a quality management system .

L'obbiettivo del corso è stato quello di fornire ai partecipanti i principi, i concetti ed i contenuti specifici introdotti dalla famiglia di norme ISO 9000:2000, nonché di far acquisire ai partecipanti la comprensione delle nuove norme, la conoscenza dei requisiti aggiornati, la capacità di individuare modalità idonee all'implementazione di un sistema di gestione per la Qualità.

10

13


SEMINARIO ISO 9001:2000 ISO 9001:2000 SEMINAR

LE FOTO PIU' BELLE OUR BEST PICTURES

“Pronti a virare? Issa lo spinnaker! Cazza la scotta!”… “Come?!! Cosa è, turco?”. Un'occasione unica per imparare a parlare come un vero marinaio, veleggiando sulla brezza del golfo di Napoli. Ecco cosa ha rappresentato la giornata del 29 settembre per i partecipanti del BEST Autumn Course 2007. Grazie alla Lega Navale di Pozzuoli, che ci ha permesso di salire a bordo di una flottiglia di yacht a vela, abbiamo pututo mettere in pratica quanto imparato durante le lezioni in aula, vivendo in prima persona la sensazione di governare una vera barca. Navigare a vela è tut'altro che facile. Bisogna capire come funzionano le vele, come la pressione del vento tira l'imbarcazione a causa della stessa portanza che fa volare gli aerei. Ogni parte della barca ha un nome, e noi abbiamo dovuto impararne molti per poter capire i fondamenti della navigazione. Ma fare qualcosa è il miglior modo per impararla. E la Lega Navale lo sa bene, poiché sostiene la cultura del mare attraverso corsi di vela, competizioni ed eventi che attirano sia gli esperti navigatori che i semplici appassionati, ed il nostro Autumn Course è stata l'occasione giusta per promuovere l'amore per la vela. La sensazione di mettere piede per la prima volta su una barca a vela è difficile da descrivere: il vento che gonfia la randa, lo scafo che si inclina assecondando le vele che tirano l'albero, la forma di queste ultime che cambia regolando il timone. Ogni cosa era nuova ed emozionante. I partecipanti su ogni barca lavoravano come una squadra durante le manovre: chi lascava la scotta del fiocco mentre il timoniere iniziava a virare, chi avvolgeva l'altra scotta con l'argano, ed infine c'era quello che regolava la randa. Partendo dal porto di Pozzuoli, facemmo rotte verso l'Isola di Procida, godendoci il sole e la splendida vista della costa. A p p e n a g e t ta ta l ' a n c o r a , n o n p e r d e m m o l'occasione per una bella nuotata. Il mare d'autunno è caldo abbastanza per noi; tuttavia molti preferirono dedicarsi ad un piatto di pasta e mozzarella, rilassandosi sulle barche. Una giornata straordinaria stava volgendo al termine, e la pioggerella sottile ci fece notare che era ormai ora di tornare alla terraferma. Sulla tragitto per rientrare, un equipaggio ha avuto la fortuna di incrociare la rotta di un banco di delfini che saltavano allegramente fuori dall'acqua calma, giocando intorno allo scafo. La Lega Navale ci ha regalato una giornata meravigliosa piena di esperienze mozzafiato, che sono già diventati ricordi indelebili per ognuno di noi. Aspettiamo con ansia la possibilità di salire di nuovo a bordo e di issare le vele per lasciare che il vento ci porti ancora verso un altro indimenticabile giorno.

“Ready to tack? Hoist the spinnaker! Trim the sheet!”… “Say what? Sounds Greek to me”. A once-in-a-lifetime chance to learn how to speak like a real sailor, gliding on the breeze of the Gulf of Neaples. That's what September 29th was for the participants of BEST Autumn Course 2007. Thanks to Pozzuoli Naval League (Lega Navale di Pozzuoli) that allowed us to get on board of a fleet of sailboats, we could put in practice what we learnt during classes, by experiencing the feeling of maneuvering a real vessel. Sailing is far from being easy. You have to understand how sails work, how wind pressure pulls the boat because of the same lift effect that makes airplanes fly. Every single part of a boat has a name, and we had to learn many of them in order to understand the basics of sailing. But doing something is the best way of learning it. Lega Navale knows that, since it makes people live the sea culture through sailing courses, competitions and events that gather expert sailors and newbies, and our Autumn Course was the right opportunity to foster the love for sailing. The sensation of stepping a foot for the first time on a sailboat is hardly describable: the wind that blows against the mainsail, the hull that rolls as the sails pull the mast, the shape of the sails changing while steering the wheel. Everything was so new and amazing. Participants on every boat worked as a team during the maneuvers: one eased the foresail sheet while the helmsman was tacking, another one was winding the sheet with the winch, and the last was taking care of the mainsail. Setting our course from Pozzuoli's harbor, we headed to Procida island, enjoying the sunshine and the terrific view of the coast. Once dropped the anchor, swim time started at once. Autumn sea is warm enough for us, but quite a few fancied a pasta and mozzarella meal, taking some rest and relax on the boats. An extraordinary day was getting to its end, and a thin rain made us notice it was time to return to the mainland. On their way back to Pozzuoli a lucky crew happened to cross the route of a group of dolphins happily jumping over the calm water, and playing around the boat's hull. Lega Navale gave us a wonderful day full of breathtaking experiences that already became lifelong lasting memory for everyone of us. We are looking forward to hopefully get on board again and hoist the sails to let the wind drive us back to another unforgettable day.

12

11


79 LBGs all over the Europe

Promote Europe among Europeans


Annual Report 2008