Page 134

Sigaromanzia Dimmi c o m e fumi, ti d irò chi sei di Maryline JM-W

Benché non fumatrice, quando ho saputo che la Sigaromanzia compiva 90 anni, non ho resistito alla curiosità di saperne di più. In un annuario de “Il Tabacco”, nel 1920-21, venne illustrata per la prima volta la Sigaromanzia, ovvero dodici modi per stabilire le caratteristiche psicologiche di chi fuma il sigaro. Come? Semplicemente osservando le sue mani. Infatti, allo stesso modo che parlare con le braccia conserte, piuttosto che in posizione di apertura, svela lo stato d’animo del nostro interlocutore durante uno scambio verbale, il come tiene in mano un sigaro e come lo maneggia ne palesano l’indole. Così per esempio chi tiene il sigaro tra il pollice e l’indice con la punta rivolta verso il basso è collerico; mentre calmo e deciso è colui o colei che lo fuma adagiandolo lungo il medio e tenendolo in equilibrio con il pollice; è pratico e vendicativo chi invece lo tiene con il pugno serrato e rivolto avanti a sé. 

 Se siete curiosi di scoprire le vostre inclinazioni, o quelle di chi fuma al vostro fianco, ecco l’illustrazione realizzata all’inizio del ‘900:

1. Parlatore, elegante, buono e psicologo 


2. Ragionevole,

3. Nervoso,

pensieroso

collerico, ma uomo

5. Elegante

6. Spirito calmo

e dabbene 


9 . Solitario e opportunista

4. Gaio, gioviale e testardo 


di parola 


e deciso 


10. Economo

7. Brutale ed egoista 


11. Incredulo

8. Scettico, pratico e vendicativo

12. Chiacchierone, democratico, generoso e affabile

132

BergamoUp n° 13 novembre 2010  

Mensile di economia, costume e società

BergamoUp n° 13 novembre 2010  

Mensile di economia, costume e società

Advertisement