Page 8

Santi laici

no a salvarsi. In pochi istanti sono investiti da una pioggia di proiettili che li stende. Per precauzione gli assassini li finiscono con un colpo alla nuca sparato da vicino. Andrea Moneta e Otello Stefanini ricevono la medaglia d’oro al valor civile per aver tentato di reagire all’aggressione. La banda della Uno bianca verrà identificata solo quattro anni dopo. I fratelli Alberto, Roberto e Fabio Savi – un ex poliziotto e due agenti ancora in servizio – sono condannati all’ergastolo. Appartengono alle forze dell’ordine anche i membri minori della banda: Marino Occhipinti, Pietro Gugliotta e Luca Vallicelli. Il primo riceve una condanna a vita mentre gli altri due sono ormai in libertà.

Salvatore Aversa Lucia Precenzano Poliziotto irreprensibile, il 4 gennaio 1992 viene ucciso insieme alla moglie a colpi di pistola.

S

alvatore Aversa è sovrintendente capo della polizia di Lamezia Terme. È un bravo poliziotto, coscienzioso, affidabile e determinato; in commissariato lo considerano la memoria storica perché conosce bene le vicende della ’ndrangheta calabrese e i suoi vari intrecci. A un anno dalla pensione si è messo a indagare sulle cosche Torcasio e Giampà e ha pronto un dossier che potrebbe portare al sequestro dei beni dei boss. Il 4 gennaio 1992 accompagna la moglie Lucia Precenzano, 55 anni, a fare compere in centro. È ormai sera,

16

grillo_interni_09.indd 16

13/09/11 17:40

Santi Laici  

Questo libro è un compendio della nostra memoria collettiva. I Santi Laici sono esempi pericolosi che il sistema si affretta a dimenticare....

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you