Page 25

Gennaio

Elia Terracini, dirigente del Pci, descrive la strage come «omicidi premeditati, eseguiti a sangue freddo». L’11 gennaio si tengono i funerali delle sei vittime, ai quali la cittadinanza modenese partecipa compatta. Palmiro Togliatti interviene di persona e saluta così gli operai morti: «Voi chiedevate una cosa sola, il lavoro, che è la sostanza della vita di tutti gli uomini degni di questo nome. Una società che non sa dare lavoro a tutti coloro che la compongono è una società maledetta».

Ottavio Conte Agente dei Nocs morto il 9 gennaio 1985 a 28 anni. Gli sparano due uomini mai identificati.

O

ttavio Conte ha 28 anni quando viene ucciso. È un agente di polizia in forza ai Nocs, il nucleo operativo centrale di sicurezza dell’antiterrorismo. Il pomeriggio del 9 gennaio si trova sul lungomare delle Meduse a Torvaianica (Roma) per fare una telefonata da una cabina. È fuori servizio e disarmato. Da un’Alfetta parcheggiata poco distante escono due uomini, che lo trascinano fuori, lo gettano a terra e gli sparano sei colpi con due pistole calibro 7,65. Quattro lo colpiscono in pieno – al viso, al ventre e al petto – e lo uccidono. I killer fuggono sull’auto guidata da un complice; non verranno mai identificati. L’omicidio è rivendicato inizialmente dal nucleo Antonio Gustini delle Brigate rosse, intitolato a un brigatista ucciso qualche settimana prima; la pista non convince del tutto e gli investigatori prendono in considerazione 33

grillo_interni_09.indd 33

13/09/11 17:40

Santi Laici  

Questo libro è un compendio della nostra memoria collettiva. I Santi Laici sono esempi pericolosi che il sistema si affretta a dimenticare....

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you