Page 19

Gennaio

stampata, scrivendo sul quotidiano catanese «La Sicilia». Dalle colonne del giornale non solo critica i malavitosi e i latitanti, ma polemizza anche con gli amministratori locali corrotti, gli uomini d’affari e i politici deviati. Si interessa alle vittime della lupara bianca (la mafia usa uccidere i personaggi scomodi e ne fa sparire i cadaveri) e agli appalti truccati; smaschera inoltre i bilanci falsificati di alcuni produttori agricoli e allevatori siciliani. Ingaggia una vera e propria guerra alla disinformazione, vuole abbattere il muro di omertà che grava sulla sua città, Barcellona Pozzo di Gotto, in provincia di Messina. «Guardate che io non ci arrivo davvero, al 20 gennaio… Mi ammazzeranno prima. Cercate di crescere, perché resterete voi gli uomini di casa»: i figli ricordano di avergli sentito pronunciare queste parole una sera del novembre 1992. Quando, cioè, le sue indagini rivolte all’Aias di Milazzo (Associazione italiana per l’assistenza agli spastici) si sono fatte serrate e le sue accuse più precise e incalzanti. Vuole capire come mai l’ente sanitario, pur avendo dichiarato di non disporre di sufficiente liquidità per pagare gli stipendi degli oltre seicento dipendenti, continui ad assumere personale, garantendo posti fissi e contratti sicuri e, per giunta, impegni capitali nell’acquisto di costosi beni immobili. In Alfano si insinua in fretta il sospetto che l’Aias sia gestita tramite rapporti clientelari e sia complice in affari mafiosi. Nemmeno gli avvertimenti che riceve dal presidente Antonino Mostaccio riescono a distogliere le sue ricerche dalle operazioni poco chiare dell’associazione. Intensifica quindi i contatti con le forze dell’ordine, studia le consuetudini di Cosa nostra e negli articoli non risparmia i dettagli più brutali. Conosce e avvia 27

grillo_interni_09.indd 27

13/09/11 17:40

Santi Laici  

Questo libro è un compendio della nostra memoria collettiva. I Santi Laici sono esempi pericolosi che il sistema si affretta a dimenticare....

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you