Page 13

Gennaio

criticando a vanvera, che i nostri operatori emigrino, investendo i loro danari in Piemonte o in Liguria». Nel giro di alcuni mesi la magistratura apre gli occhi: il processo inizia nell’85, e si chiude nel 2003 quando la Corte di Cassazione condanna Nitto Santapaola – identificato come mandante – all’ergastolo, e la stessa sorte tocca ad Aldo Ercolano come esecutore. Il giorno dopo la morte di Fava, alla redazione dei «Siciliani» si presentano giovani cittadini e giornalisti chiedendo di poter lavorare alla rivista, che continua a uscire per i seguenti tre anni. Nel 2007 è stato istituito il premio giornalisticoletterario Giuseppe Fava: «Nient’altro che la verità: scritture e immagini contro le mafie», per ricordarne l’esempio.

Piersanti Mattarella Presidente della Regione Sicilia, tenta di innovare l’amministrazione locale. La mafia lo uccide il 6 gennaio 1980.

«S

e mi dovesse accadere qualcosa si ricordi di questo viaggio» dice Piersanti Mattarella alla sua segretaria prima di partire per Roma, dove ha in programma di incontrare l’amico Virginio Rognoni, allora ministro dell’Interno. Non si sa esattamente che cosa gli racconti in quell’occasione, quali accuse lanci, che nomi faccia, ma di certo immagina quello che gli succederà di lì a poco. 21

grillo_interni_09.indd 21

13/09/11 17:40

Santi Laici  

Questo libro è un compendio della nostra memoria collettiva. I Santi Laici sono esempi pericolosi che il sistema si affretta a dimenticare....

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you