Page 1

Di fili e di sassi Beatrice Bandiera

ABABOedizioni


A chi ho perso, senza dimenticare chi è rimasto.


Di fili e di sassi di Beatrice Bandiera Š Testo e Illustrazioni di Beatrice Bandiera Š ABABOedizioni 2018 Accademia di Belle Arti di Bologna Fumetto e illustrazione Relatore: Octavia Monaco Finito di stampare nel mese di febbraio 2018 presso Eurografica, Bo


Di fili e di sassi Beatrice Bandiera

ABABOedizioni


La ragazza alzò lo sguardo verso la superficie del mare solo per un instante, poi tornò con la testa china a cucire. Conduceva l’ago in modo sicuro. Fece ancora una piccola pausa per guardare il mare. - Sembra un enorme pavimento da qui. - disse.


La ragazza senza ali la guardò e poi guardò il mare. - Strano pensare che per i pesci sia un soffitto – continuò la ragazza. - Dovresti tornare a casa. - E quando? Ricorda che ho del lavoro da fare.


- Cucire sassi?


Rimasero in silenzio. Intanto la ragazza aveva iniziato ad applicare un altro sassolino. Cuciti sulla stoffa pesante ricordavano un cielo stellato.


- Ahi! Dalla punta del dito uscĂŹ una perla di sangue.


- Ăˆ la terza volta che ti pungi. Dovresti smettere, almeno per oggi. - No. Senza-ali sospirò.


- Perché continui? - Non voglio tornare a parlare di questo

- Sei strana sai?

La ragazza abbasò il capo. all’orizzonte c’era solo acqua. - Ora devo cucirne un’altro - disse


Senza ali si sentĂŹ in colpa. - Non lo intendevo davvero.


Poi guardò la ragazza mentre sollevava con difficoltà il mantello per trovare uno spazio libero in cui cucire il sasso appena raccolto. Senza ali ne tastò un angolo per saggiarne il peso, ma nel ritrarre la mano si tagliò con una scheggia di pietra. Osservò il suo sangue cadere a terra a piccole gocce, senza dire una parola.


Mi mostri quel sasso? - chiese senza ali. AnnuÏ appena senza guardarla e lasciò che l’altra se lo prendesse. Lo lanciò e si perse fra le onde.

- Cosa hai dimostrato? - chiese la ragazza stizzita. - Che i sassi si possono lanciare.


Si guardarono per qualche secondo in silenzio, poi la ragazza disse: -Adesso spostati che devo cercarne un altro.


Senza-ali tornò a non fare nulla. Annoiata, si addormentò e sognò. Senza-ali tornò a non fare nulla. Annoiata, si addormentò e sognò.


Con le ali finalmente ritrovate si sentĂŹ forte abbastanza da riportare la ragazza a casa.


Durò solo un attimo e quando riaprÏ gli occhi,, la ragazza cuciva ancora a testa bassa un nuovo sassolino.


Le disse: - Scusami


Senza-ali tornò a non fare nulla. Annoiata, si addormentò e sognò.

Di fili e di sassi  

Di fili e di sassi è una storia di silenzi e di sguardi, che rende tangibile il precario equilibrio dei rapporti umani, mettendo a nudo la d...

Di fili e di sassi  

Di fili e di sassi è una storia di silenzi e di sguardi, che rende tangibile il precario equilibrio dei rapporti umani, mettendo a nudo la d...

Advertisement