Issuu on Google+

abitare la

natura abitare l

nat tu ra

nat

abitare la

abitar natura natura

abitare la


il legno è una materia prima

sempre viva La famiglia Battisti si occupa della lavorazione del legno ormai da due generazioni. Papà Aldo ha gestito a Torcegno la segheria per oltre 40 anni. Italo, Antonio e Gianni hanno infatti ereditato dal padre la capacità di operare nel settore. Dal 1989 ad oggi l’azienda è cresciuta notevolmente, sia dal punto di vista delle dimensioni che della qualità. La “Fratelli Battisti Carpenteria in legno srl” è stata fra le prime aziende ad ottenere nel 1999 la Certificazione di Qualità ISO, oggi esteso per la progettazione, produzione e montaggio di edifici in legno; produzione e messa in opera di tetti in legno massiccio e lamellare per usi civili ed industriali, successivamente l’Attestazione SOA per la categoria OS6 e la categoria OS32 ed infine ha ottenuto la Certificazione relativa alla marcatura CE del legno massiccio strutturale e l’attestato di qualifica, rilasciato dal Consiglio Superiore dei Lavori Pubblici per la trasformazione del legno massiccio e lamellare.


Moderna e dotata di impianti d’avanguardia, l’impresa è in grado di rispondere alle richieste di mercato più esigenti e disparate. L’obiettivo primario dei titolari è di offrire alla propria clientela uno standard di qualità assoluto. L’azienda è dotata al suo interno di un ufficio tecnico formato da un team di ingegneri e geometri che provvedono alla progettazione statica, strutturale ed esecutiva.

il legno è una materia prima

in continuo movimento


L’azienda si distingue dalle altre aziende operanti sul settore in quanto segue l’intera filiera della lavorazione del legno sottoponendola ad uno scrupoloso controllo che inizia con la scelta dei tronchi sul mercato nazionale ed internazionale, destinando i migliori alla produzione di travatura. In particolar modo si cura la stagionatura ed assestamento del legno, per poi procedere alla piallatura, alla lavorazione in kit di montaggio all’interno del centro taglio compresa l’impregnazione atossica finale la scelta degli altri componenti del tetto fra i prodotti migliori offerti dal mercato.

il legno è una materia prima che

non muore mai


il legno è una materia prima che

quando invecchia migliora

L’azienda può inoltre vantare di essere l’unica carpenteria che oltre a produrre diverse tipologie di strutture in legno le mette in opera con proprio personale altamente qualificato in modo da conferire al tetto tutte quelle caratteristiche di unicità firmate Carpenteria Fratelli Battisti.


il legno è una materia prima che

rende piĂš confortevole la tua vita e la tua casa

I TETTI: - lamellari - uso fiume fuori cuore - bilama - tondo - massiccio - secondo la fantasia - uso fiume del vostro progettista

LE ESSENZE: - abete rosso - larice - douglas - eventuali varianti su richiesta


I fratelli Battisti mettendo a frutto la propria esperienza maturata negli anni e accogliendo le nuove richieste di mercato, si sono specializzati nella progettazione e costruzione di case in legno realizzate a pannello X-LAM con il sistema Casa Sofie garantendo: - prestazioni meccaniche elevate - resistenza al fuoco - resistenza sismica - basso consumo energetico - comfort acustico - durabilità nel tempo Nel corso del 2008 l’azienda partecipa alla costituzione della società consortile Sofieveritas che punta su un sistema innovativo per la costruzione di case in legno antisismiche unendo qualità, innovazione, alta tecnologia, certificazione e sostenibilità. Tale brevetto è riconosciuto a livello internazionale e supportato da un’importante istituto di ricerca quale il CNR-IVALSA di San Michele all’Adige Trento.


Costruire interamente in

legno...

Il pannello, composto per un 99,4% da legno e per un 0,6 % da colla, è un materiale monolitico: un pezzo di legno. Per tale ragione, le fasi di progettazione e di costruzione sono semplici e tutti i dettagli si possono risolvere facilmente. Diventa così semplice realizzare e poi monitorare i dati di fisica delle costruzioni che si erano pianificati. Di fatto, molti progettisti considerano tale aspetto come uno dei principali vantaggi del sistema costruttivo con pannelli. Niente più costruzioni a più strati, niente più fogli né dettagli complicati. Con la stessa semplicità con cui si progetta qualcosa, lo si costruisce ed altrettanto facilmente si può controllare quanto costruito. Se a ciò si aggiunge l’architettura della costruzione, la misura dell’elemento pannello e la sua prestazione statica, ecco che si possono realizzare dei progetti sensazionali, con un ottimo rapporto qualità prezzo.


Omologazioni Certificazioni Prestazioni statiche e dinamiche Omologazione tecnico europeo ETA-06/0009 Omologazione tedesca per l’edilizia Z-9.1-534 Il pannello, in rapporto al suo peso, è uno dei materiali da costruzione che offre le maggiori prestazioni. Qualsiasi tipo di pannello [anche quello a tre strati] è resistente al vento. Per cui, già l’opera grezza, se realizzata in modo rigoroso, soddisfa i requisiti di resistenza al vento richiesti per gli involucri edilizi. Il pannello in legno, in rapporto al suo peso, è uno dei materiali da costruzione con maggiori prestazioni. Il suo peso ridotto ne facilita il trasporto e la manipolazione, consentendo un importante risparmio in termini di energia e di costi. La peculiarità del sistema costruttivo a pannelli consiste nella grande capacità dissipativa alle azioni dinamiche dovute agli effetti del vento e del sisma. La progettazione condotta secondo la normativa vigente permette di realizzare sistemi strutturali complessi e articolati a più piani.


Protezione antincendio La velocità di carbonizzazione del pannello in legno è di 0,67 mm al minuto. È possibile calcolare tale valore per ogni durata del fuoco. I punti di giunzione tra i vari elementi sono a prova di gas e di fumo e quindi sono resistenti alla combustione. La costruzione solida e sicura impedisce che il fuoco si estenda velocemente, contenendolo invece in uno spazio limitato. La maggior parte delle vittime di incendi soffrono l’intossicazione da fumo. Questo è uno dei motivi, per cui tutti gli strati longitudinali degli elementi sono costituiti da pannelli monostrato. In tal modo, in ogni punto degli elementi il fuoco si trova di fronte ad uno strato di legno massiccio senza fughe. L’intera costruzione è resistente al gas ed al fumo. Il pannello in legno brucia? Ma sicuramente! Nel momento in cui una faccia della tavola di pannello brucia a circa 1.210 °C, nell’arco di 60 minuti solamente 9,5° C attraversano lo spessore del pannello di 10 cm, passando all’altro lato. Nel caso di pareti dotate di finitura interna in fibra di gesso, la capacità della struttura di conservare inalterate la proprie prestazioni portanti incrementa notevolmente. Per rispondere a tale domanda, dobbiamo riflettere su qual è il compito dell’isolamento termico, sia in inverno che in estate.


Siamo in grado di consigliare sempre delle costruzioni che rispettano tutti i requisiti previsti in ambito di isolamento acustico. La nostra esperienza può garantire grandi vantaggi.

Isolamento termico Grazie al pannello multistrato è possibile costruire degli edifici a basso consumo energetico, a energia passiva ed addirittura “plus-energy” (ovvero che producono più energia di quella che consumano). Le costruzioni in pannelli sono dotate dei normali valori di isolamento termico e, grazie alla loro permeabilità ed alla loro capacità di attutire i picchi di umidità nell’ambiente, sono in grado di garantire un confort abitativo equilibrato. La progettazione di una casa viene sempre effettuata in funzione della sua gestione futura, siamo quindi in grado di proporvi abitazioni la cui prestazione energetica viene calcolata secondo le vostre specifiche esigenze.


Permeabilità al vapore acqueo Il compensato in pannelli di legno è permeabile al vapore, ciò significa che permette il passaggio naturale del vapore acqueo attraverso gli elementi esterni. Tale pregio biofisico del pannello e la sua capacità di assorbire l’umidità dell’ambiente senza venirne danneggiato in alcun modo (proprietà d’assorbimento), contribuiscono in larga misura a far sì che si venga a creare un ambiente equilibrato ed in gran misura confortevole. I punti di incollaggio su tutta la superficie sono permeabili. I fabbricanti di collanti hanno realizzato degli esperimenti per dimostrare che le giunzioni dei collanti in commercio hanno lo stesso grado di impermeabilità di una tavola d’abete rosso con uno spessore di 35 mm. Da questo punto di vista, il pannello di legno è permeabile, ma al tempo stesso svolge un’azione frenante nei confronti del vapore. Si tratta di due qualità, che si considerano importanti criteri per la creazione di un ambiente di vita confortevole. I pannelli monostrato incollati non influiscono in alcun modo sul grado di permeabilità dell’elemento. Per riassumere, le costruzioni in pannelli di legno si realizzano senza introdurre barriere anti-vapore ed anti-vento. Il pannello reagisce ai continui cambiamenti climatici che si verificano all’interno dell’ambiente e vi si adegua perfettamente.

In questo modo, contribuisce a creare un ambiente confortevole. Inoltre, il pannello è determinante per attutire i picchi di umidità nell’ambiente. In presenza di una temperatura ambiente di 20°C ed un aumento dell’umidità relativa nell’aria da 55% a 65%, 1 m3 di pannello riesce ad assorbire circa 7 litri d’acqua. Se poi il tasso di umidità relativa nell’aria dovesse scendere dall’80% al 55%, 1 m3 di pannello emetterebbe nell’ambiente circa 9 litri d’acqua. Il pannello svolge queste funzioni senza venirne in alcun modo danneggiato. Si tratta, pertanto, di un materiale da costruzione che mitiga le oscillazioni di umidità, contribuendo ad equilibrare il clima che predomina nell’ambiente.

Legno compensato di tavole Temperatura dell’aria = 20° C

Umidità relativa dell’aria

Tasso di umidità nel legno

Contenuto d’acqua

[%] [%] [l/m³] 80 ~16 ~ 69 65 ~12 ~ 50 55 ~ 8 ~ 43


Impatto ambientale Il legno è un materiale creato dalla natura stessa. Per tale ragione, non contiene additivi chimici né libera sostanze nocive. è l’unico materiale che si rigenera ed è quindi sostenibile. Gli esseri umani hanno familiarità con il legno e lo considerano un materiale confortevole.

Il problema della CO2 e l’effetto serra Il legno è un accumulatore attivo di CO2 e quindi agisce contro l’effetto serra. Di conseguenza, un maggior uso del legno nell’edilizia comporta un aumento della CO2 che viene “catturata” in modo duraturo. Ad esempio, un solo m3 di pannello è in grado di immagazzinare all’incirca 750 kg di CO2. Tuttavia, la quantità di CO2 emessa durante la produzione di 1 m3 di pannello è irrisoria. 100 m3 di pannello sono in grado di immagazzinare la stessa quantità di CO2 che emettono circa 40 automobili nel corso della loro vita utile.


Riciclaggio Il pannello di legno è un materiale ecologico e può quindi essere riciclato due o più volte. Tale riciclaggio, oltre ad essere di gran beneficio all’ambiente, comporta anche dei vantaggi diretti sul fronte dei costi. Da 1 m3 di pannello di legno si ricavano all’incirca 3 metri cubi di truciolato asciutto che può poi venire riutilizzato come derivato del legno o a fini termici come combustibile pregiato. A differenza di altri materiali, il consumo di energia durante il processo produttivo del legno è molto limitato.

Fabbisogno energetico per la produzione di diversi materiali da costruzione (kW/m³) temperatura = 20° C Legno 350 Calcestruzzo 700 Acciaio 46.000 Alluminio 141.500


SCHEDE TECNICHE Parete esterna - costruzione massiccia di legno, non retroventilato, con vano tecnico, intonacata

Parete esterna STRATO A B C D E F

DESCRIZIONE Rasatura e finitura esterna Pannello isolante in fibra di legno Pannello in legno multistrato Supporto metallico o ligneo della controparete Pannello di lana di roccia Pannello di fibra di gesso

SPESSORE (mm) 10,0 140,0 98,0 40,0 40,0 12,5

Parete interna - costruzione massiccia di legno, senza vano tecnico

Parete interna STRATO A B C

DESCRIZIONE Pannello di fibra di gesso Pannello in legno multistrato Pannello di fibra di gesso

SPESSORE (mm) 12,5 90,0 12,5


Parete divisoria - costruzione massiccia di legno, senza vano tecnico

Parete divisoria STRATO

DESCRIZIONE

SPESSORE (mm)

A

Pannello di fibra di gesso

12,5

B

Pannello in legno multistrato

98,0

C

Pannello acustico anticalpestio

20,0

D

Pannello in legno multistrato

98,0

E

Supporto metallico o ligneo della controparete

40,0

F

Pannello di lana di roccia

40,0

G

Pannello di fibra di gesso

12,5

Solaio divisorio - costruzione intelaiata Solaio divisorio STRATO A B C D E F G H I J K

DESCRIZIONE SPESSORE (mm) Massetto 50,0 Strato separatore di plastica 1,0 Isolamento acustico 30,0 anticalpestio Cappa collaborante in 60,0 cemento armato Protezione impermeabile 3,0 OSB 18,0 Travi in legno lamellare o 240,0 massiccio Fibra di legno 120,0 Supporto metallico o ligneo 40,0 della controparete Guaina freno vapore 12,5 Pannello di cartongesso 12,5


Solaio divisorio - costruzione massiccia di legno

Solaio con pannello STRATO A B C D E F

DESCRIZIONE Massetto Strato separatore di plastica Isolamento acustico anticalpestio Massetto alleggerito Protezione impermeabile Pannello in legno multistrato

SPESSORE (mm) 50,0 1,0 30,0 50,0 3,0 140,0

G

Supporto metallico o ligneo della controparete

40,0

H I

Pannello di lana di roccia Pannello di fibra di gesso

40,0 12,5


UNI EN ISO 9001: 2008

CERTIFICATO N째 99342

CERTIFICATO NR. 1359 - CPD - 0035

Fratelli Battisti carpenteria in legno srl Via Molini, 3 - 38050 Torcegno (TN) tel. 0461 766257 - fax 0461 777041 info@carpenteriabattisti.com www.carpenteriabattisti.it


Case in legno carpenteria F.lli Battisti