Issuu on Google+

T U O E M I T .IT

LEMURA

012 BRAIO 2

ANNO 2

EB 8 - 19 F O R E M U -N

M SKETFE WWW.BA

O S S O R O C N BIA

Pag. 3 L’Intervista. Federica Bertolucci.

Pag. 4/5 Le giovanili in campo. Risultati e commenti.

Pag. 6 La parola ai tifosi: Alessandro “Billy” Guidi.

Pag. 8 I prossimi appuntamenti.

SOMMARIO Pag. 2 Editoriale 3 L’Intervista 4 Settore giovanile 5 L’approfondimento 6 La parola ai tifosi 7 La classifica 7 I Roster

NOI VOGLIAMO QUESTA VITTORIA! E’ il giorno del riscatto, può essere il giorno della matematica certezza dei playoff, una prima volta storica per il Basket femminile Le Mura. Che ha l’occasione per cancellare la sconfitta ma soprattutto la prestazione opaca di Alcamo e di regalare una grande soddisfazione ai propri tifosi. Una battuta d’arresto, quella in terra siciliana, che ha fatto male non tanto per essere avvenuta sul campo dell’ultima in classifica (tutte le avversarie

Dalla redazione.

infatti meritano rispetto) ma per il modo in cui la squadra si è espressa. Anche a Umbertide, a Schio, a Taranto le biancorosse avevano lasciato i due punti, ma dopo aver giocato bene, aver lottato e aver persino sfiorato il successo. Ad Alcamo tutto questo non è successo, ma è ormai storia di ieri, una stecca ci può stare nel corso di una stagione fin qui davvero ricca di gioie. Continua a pag. 6 >>


EDITORIALE

Il Presidente

Cari tifosi, nella maggior parte dei miei precedenti editoriali ho provato a spiegare il significato e le complessità di fare il dirigente sportivo in questo delicato momento storico. Questa volta vorrei fare il contrario e provare a descrivervi cosa vuol dire, secondo me, “essere tifoso” oggi. E cosa un tifoso potrebbe fare per il bene del movimento che sostiene. Senza nessuna presunzione, senza voler insegnare niente a nessuno… come sempre, insomma! Nell’era della globalizzazione, anche il tifoso è diventato “tifoso 2.0”: non più solo un passivo fruitore di uno spettacolo ideato e confezionato da altri, ma il protagonista dell’evento, il vero centro del movimento e addirittura sempre più il co-determinatore dei successi (o insuccessi). Paragonando lo sport a un bene di consumo, oggi il tifoso sportivo non è più tanto il cliente finale che compra e poi - in caso - resta deluso e non riacquista più in futuro… quanto un socio di minoranza dell’azienda: la sua voce incide in quota parte sulle scelte aziendali e il suo contributo - singolarmente piccolo ma grande se moltiplicato per il numero complessivo - può risultare addirittura determinante.

Edito da: Basket Femminile Le Mura Lucca La Redazione di questo numero: Luca Benicchi Federico Filesi Massimo Branchetti Luca Busico Progetto e impaginazione: Lindbergh Foto: Vasco Favilla, Claudio Calderoni, Roberto Liberi, Francesco Dell’Orto, Berto Poli, Luigi Andreoni. Stampa: Tipolito San Marco, Lucca

E allora cosa vorrei dai “miei” tifosi? · vorrei continuità al vostro straordinario sostegno degli ultimi tempi: più siamo, più ci facciamo sentire e maggiori sono gli effetti sulle atlete in campo e sull’opinione pubblica e le istituzioni cittadine! · vorrei maggiori risposte alle campagna abbonamenti, coinvolgendo i vostri amici, colleghi, parenti e contribuendo così al radicamento del movimento sul territorio: chi si avvicina a noi raramente resta deluso! · Vorrei che la frequentazione del sito si allargasse alla cerchia dei vostri contatti. Maggiori i visitatori, maggiore il valore commerciale del mezzo per i potenziali sponsor: oggi contiamo 20.000 visitatori e quasi 400.000 pagine viste… numeri da grande realtà! · Vorrei che ognuno di voi stimolasse la discussione sul fenomeno “Le Mura” con amici e colleghi, ma anche partecipando a forum, blog, siti oppure contattando le redazioni dei giornali: ogni contributo è un mattoncino alla stabilità del nostro edificio! · Vorrei che i nostri sponsor venissero premiati dalle vostre scelte d’acquisto: segnalare al ristorante, alla concessionaria, alla banca o all’assicurazione la vostra appartenenza al mondo bianco-rosso è il miglior modo per confermare allo sponsor l’efficacia del suo investimento! · Vorrei che ci metteste in contatto con nuovi sponsor: nulla è più prezioso di una buona dritta! · Vorrei che partecipaste alla vita della società anche oltre le gare della domenica, magari facendo provare il basket alle vostre bambine o frequentando le feste annuali della società, o acquistando in biglietteria i gadget biancorossi o aderendo alle sottoscrizioni… · Ultimo ma non ultimo vorrei di cuore che decideste di devolvere al basket femminile Le Mura il prossimo 5x1000: un gesto semplice, che non costa nulla, ma che ha per noi un grande significato! (maggiori dettagli nello spazio in ultima pagina). Se questa mia riflessione vi è parsa pretenziosa… siate clementi. In fondo nel suo discorso inaugurale il presidente americano J. F. Kennedy pronuncio la famosa frase: “non chiedete cosa possa fare il paese per voi: chiedete cosa potete fare VOI per il paese”. Forza Le Mura. Forza Lucca. Rodolfo Cavallo - Presidente

Febbraio 2012

2


L’INTERVISTA

L’intervista.

FEDERICA BERTOLUCCI Dalla redazione.

G

iovedì prossimo si affiderà nuovamente al chirurgo – stavolta al S. Camillo – per sistemare il crociato del ginocchio destro, saltato per la seconda volta. Una lesione avvenuta in due tempi, dopo che a settembre aveva accettato di rimettersi maglietta e pantaloncini da pallacanestro per dare una mano alla “sua” squadra, il Basket Le Mura. Glielo aveva chiesto coach Mirco Diamanti, per coprire il vuoto lasciato dalla decisione di Nene Diene di lasciare la squadra biancorossa e tornare a casa, a Lecce. Federica Bertolucci, ala, 27 anni il prossimo 14 aprile, ci aveva pensato un po’. Due anni prima, due estati prima, dopo la coinvolgente finale (persa) con Cavezzo aveva deciso di mollare la squadra per dedicarsi completamento allo studio, per ultimare il corso di laurea in Medicina. Una decisione presa dopo una lunga meditazione. “Ci pensai tanto, praticamente tutto il tempo di una vacanza all’Elba – racconta oggi Federica – smettere mi costò tantissimo, ma lo feci per studiare, per costruirmi un futuro al di fuori del parquet”. Quel parquet che aveva ripreso a frequentare in occasione del ritiro di Le Mura, nello scorso agosto. La società le aveva chiesto di tornare nell’ambiente, di scendere dalla tribuna, da dove domenicalmente seguiva le partite nelle vesti di tifosa, per dare una mano da medico specializzando in fisiatria. Poi l’addio di Nene Diene e la proposta di Diamanti. “E’ stata subito una grande tentazione – racconta Federica – il basket mi mancava, sapevo che il mio ruolo sarebbe stato soprattutto quello di dare una mano nel corso degli allenamenti, ma accettai volentieri”. Poi purtroppo il destino si è accanito contro Bertolucci. Durante una seduta una prima distorsione, poi dopo qualche giorno una ricaduta. Crudele la diagnosi: lesione al crociato del ginocchio destro, quello già operato in passato,

stagione finita e soprattutto scarpette definitivamente attaccate al chiodo. In quei due mesi in cui si è allenata con la squadra, Federica ha comunque avuto modo di apprezzare l’ambiente biancorosso: “Sono rimasta colpita – spiega – dal buon clima, dall’armonia, dall’unità del gruppo. Sono tutte ragazze in gamba, tranquille. Da fuori una si può chiedere se c’è davvero affiatamento, se le straniere si sono integrate, frequentandole ho capito che è proprio così e credo che questo sia un punto di forza della squadra”. Dopo l’infortunio, Bertolucci è tornata a seguire le partite dalla tribuna e si è fatta un’idea precisa della squadra: “E’ davvero divertente vederle giocare, credo che al di là dello scivolone di Alcamo sia ancora possibile lottare per raggiungere il 4° posto. Certo, mi dispiace per tutti gli infortuni che hanno impedito alla squadra di essere al meglio, però ci siamo tolte grandi soddisfazioni. E sono certa che queste ragazze ce ne regaleranno altre”. Federica insegue adesso altri obiettivi, il completamento della specializzazione in fisiatria, l’attività professionale. Ma del Basket Le Mura continuerà a essere la prima tifosa, portando con sé un libro dei ricordi davvero ricco di soddisfazioni.

3

Numero 8


U 19

MCM Le Mura Lucca Florence Firenze

75 45

Grande vittoria dell’under 19 de Le Mura, che grazie ad un secondo tempo quasi perfetto (44-14 il parziale) batte nettamete Florence e riesce anche a portare la differenza canestri dalla sua parte (+8 per Florence nella partita dell’andata), dato quest’ultimo che al momento colloca Le Mura al 2° posto in classifica proprio insieme alle fiorentine. La partita inizia bene per Lucca, che difende forte, concede poco alle avversarie e riesce a trovare sempre tiri aperti contro la difesa di Firenze, che alterna difesa individuale e varie difese a zona senza grande successo. Dopo 10’ Le Mura, sospinta dai canestri di Amato e Masini, è avanti di 7 (18-11). Il secondo periodo vede la reazione di Florence, e grazie alla vena realizzativa di Evangelista (10 punti nel solo secondo quarto) e ad una minore intensità difensiva da parte delle biancorosse Firenze opera il sorpasso sul 28-31. Sul finire del tempo però una “bomba” di Doda manda le squadre negli spogliatoi in perfetta parità (31-31). Nel terzo quarto è ancora Amato a suonare la carica, mettendo grande pressione in difesa e recuperando diversi palloni. Le biancorosse sembrano crescere ogni minuto che passa nella partita e Florence sembra adesso in grande difficoltà. Le ospiti fanno grandissima fatica a trovare il canestro, che non trovano per abbondanti 5’, mentre Lucca segna ben 24 punti nel periodo e opera il break decisivo per le sorti dell’incontro. Dopo 30’ giocati Lucca è avanti di 15 (55-40) e comincia a intravedere ora anche la possibilità di ribaltare la differenza canestri. Il quarto conclusivo vede di nuovo salire in cattedra Masini, che grazie anche all’uscita di El Habbab inizia a dominare dentro l’area, segna 11 punti nel solo ultimo quarto e Lucca dilaga dilatando ancora il punteggio fino ad un eloquente +30 finale (75-45). Questo il commento dell’allenatore a fine partita:”Oggi posso solo dire brave a tutte le ragazze per come hanno interpretato la gara, rendendo facile una partita che non lo era affatto prima di cominciare. Abbiamo giocato un secondo tempo veramente ottimo, concedendo solo 14 punti alle nostre avversarie e questo c’ha fatto vincere la partita. Come non ci siamo depressi nelle sconfitte però non ci esaltiamo certo per questa vittoria, ma pensiamo già alla prossima difficile trasferta che ci attende fra una settimana”. Prossimo incontro lunedì 20 sul campo del Costone Siena. MCM LE MURA LUCCA - FLORENCE FIRENZE 75 / 45 (parziali: 18-11, 31-31, 55-40.) McM Le Mura Lucca A: Nerini 3, Maffei 4, Gaeta, Doda 3, Amato 18, Orsini 4, Benicchi 7, Bonciolini 8, Pacini ne, Petri 7, Masini 23, Bogani ne. All.: Stefano Corda. Florence Firenze: Martini 4, Ciantelli 11, El Habbab 7, Gualtieri 2, Fontani, Evangelista 12, Ugolini, Massacesi, Stefani 2, Donadio 7. All.: Tommaso Paoletti. Arbitro: Luporini di Lucca

U 17A

GMW Ghezzano MCM Le Mura Lucca

35 67

Importante successo esterno per l’under 17 biancorossa, che espugna Ghezzano al termine di una partita ben giocata da parte delle lucchesi. Le Mura parte subito forte e dopo il primo quarto è già avanti 10 (7-17) grazie ad una difesa attenta e alla facilità con cui riesce a trovare la via del canestro. Nel secondo periodo le biancoverdi padrone di casa hanno una reazione e provano a rimanere attaccate alla partita. Le due squadre arrivano all’intervallo lungo con Lucca avanti di 14 punti (19-33). Il terzo periodo inizia sulla falsariga di com’era iniziata la partita, con Lucca che domina in particolare a rimbalzo e dentro l’area grazie alle buone prove di Bonciolini e Masini. Le Mura allunga sempre più nel punteggio e conclude con un +32 finale (35-67) dopo aver vinto tutti e quattro i parziali dell’incontro. Questo il commento dell’allenatore a fine partita:”Oggi era importante non distrarsi e vincere questa partita. Sono soddisfatto perchè la squadra ha giocato con buona autorità e questo fa ben sperare per il proseguo del campionato. Tutte e 11 le ragazze hanno dato un ottimo contributo quest’oggi, ma mi va in particolare di sottolineare le buone prove di Bonciolini, Masini e Mazzoni. Adesso proseguiamo ad allenarci con grande impegno per proseguire sulla buona strada tracciata”. Prossimo incontro domenica 19 nel derby contro Le Mura B. GMW GHEZZANO - MCM LE MURA LUCCA 35 / 67 (parziali: 7-17, 19-33, 30-52.) Gmv Ghezzano: Galofaro, Viale 8, Silvi 2, Brunetti I. 10, Di Salvo 8, Nesti 5, Brunetti A., Nardini, Aiello, Benvenuti. All.: Cinzia Piazza. McM Le Mura Lucca A Nerini 2, Maffei 5, Burgalassi, Doda 5, Orsini 8, Razza 2, Mazzoni 4, Benicchi 8, Filippetto 2, Bonciolini 13, Masini 18. All.: Stefano Corda. Arbitro: Giacomo Jakson di Pisa.

Febbraio 2012

4


SETTORE GIOVANILE

U 17B

MCM Le Mura Lucca Pallacanestro Prato

48 94

Finalmente una buona partita giocata con tanta intensità al cospetto dell’ottima formazione ospite. Primo quarto decisamente intenso ben giocato dalle nostre bimbe con Prato che allunga solo negli ultimi minuti grazie a dei buon contropiedi (Coach Biagi commenta: “il miglior quarto della stagione!”). Secondo tempino con loro che pressano a tutto campo e noi facciamo fatica a capire come saltare la zona press 3/1/1; qualche palla persa di troppo e Prato che scappa via, ma costruiamo buone cose in attacco finalizzando meno di quello che meritiamo. Al rientro dall’intervallo lungo piccolo “black out” sempre sul loro pressing ma dopo il timeout le cose migliorano, riusciamo a giocare tranquillamente e finiamo in un crescendo di prestazione, testimonianza l’ultimo quarto giocato alla pari con loro. Coach Biagi commenta cosi: “Finalmente siamo uscite dal campo senza rimpianti e sono contento perché abbiamo prodotto decisamente la migliore prestazione della stagione. Veramente bene la fase di attacco con tiri abbastanza facili rispetto alle ultime prestazioni in cui non riuscivamo a finalizzare”. Prossimo impegno il derby domenica 19 mentre martedì 21 di nuovo in campo per il recupero a Pomarance. Forza Bimbe! MCM LE MURA LUCCA -PALL.FEM. PRATO 48 / 94 (parziali: 12-22 10-28 13-27 )

McM Le Mura Lucca: Donati C. 5, Donati A. 4, Pagnini 4, Amato, Ricci 4, Cardella 8, Severini, Alberici 18, Aliaj, Del Pistoia, Cecchi 4. All. Biagi Luca Pall. Femm. Prato: Santariello 6, Branchetti 2, Neri 14, Vannucci 7, Cilindri, Riccio 7, Massai 4, Caffio 4, Bogani 26, Billi 10, Boretti, Gori 14. All. Nistri Arbitro Poli di Castelnuovo

U 15

L’Under 15 di Coach Breschi questa settimana ha disputato mercoledì 15 la propria partita della quale potrete avere notizia andando sul sito de Le Mura.

Timeout, per esigenze produttive, va in stampa il mercoledì mattina antecente alla sua uscita domenicale.

5

Numero 8


LA PAROLA AI TIFOSI...

Alessandro “billy” Guidi assiduoa tifoso de Le Mura. Intervistato da Luca Busico

1) Da quando segui la squadra del Basket Le Mura? Il mio seguito per Le Mura si può articolare in due fasi:  tramite giornali dal campionato 1998, essendo un malato cestofilo dai primi anni ‘70; attivamente dalla fine del campionato 2006, quello della inaspettata promozione in B d’Eccellenza dopo lo spareggio con lo Scandiano. Da lì seguo ogni partita in casa e vado talvolta in trasferta, non perdendo finali e spareggi mitici recenti. Ricordo con estremo piacere quando coi tifosi storici siamo andati a ricevere le ragazze all’aeroporto di Firenze dopo la vittoria della promozione in A1 ed abbiamo toccato per primi il meraviglioso trofeo della squadra campione. 2) Cosa ne pensi del campionato sin qui disputato? Ogni anno la nostra squadra ci stupisce: partiamo sempre con un profilo basso, dettato da budget e parco giocatrici a torto sempre sottovalutate, e finiamo con stagioni memorabili. Quest’anno non ha fatto eccezioni! La conferma dell’eterna Mery, l’affidabilità delle due americane, l’esplosione di Maya, la serietà del capitano, l’MVP come atleta più migliorata dell’anno Nanda, pardon Imma, il ritrovato brio  della sfortunata Licia, l’ulteriore miglioramento della nazionale Beba, la professionalità negli allenamenti di Petri ed Amato e l’attaccamento ai colori di Bertolucci e Tringale ci stanno portando a degli storici playoff. Il sistema di gioco di “coach of the year” Diamanti e l’autostima delle ragazze ormai è al top e questo è il motivo della vittoria nella partita sulla carta difficile contro Priolo. 3) Ti chiedo, infine, un pronostico sul risultato finale nel campionato Considerando i playoff ormai acquisiti, l’obiettivo è la posizione finale nel ranking. Direi che il 4° posto è possibile. Nei playoff sarei felice di accedere alla semifinale, ma la post-season è un altro campionato, tutto può accadere e Le Mura hanno abituato bene... 

>> DALLA PRIMA PAGINA Dalla redazione.

Attenzione però a Cagliari, altra squadra in fondo alla classifica, altra squadra che però ha sempre dato filo da torcere alle avversarie e che gioca animata da grande spirito. Lo si è visto anche domenica, nella diretta tv contro Pozzuoli, gara vinta dalle sarde dopo un finale emozionante. Già all’andata fu una sfida difficile, risolta da Le Mura solo con gli ultimi canestri. Finì 54-51 per le biancorosse con 15 punti di Andrade, trascinatrice della squadra. Non c’è da illudersi che oggi sia diverso, tutt’altro, visto l’ottimo stato di forma delle ragazze di Federico Xaxa, con la play Plumley e la pivot Wabara in grado di fare la differenza. Intanto c’è l’occasione per salutare con simpatia due atlete: Sara Giorgi, 26 anni, lucchese (di Porcari) in forza al club sardo dopo aver militato a Spezia, Reggio Emilia, Livorno, Umbertide; Barbora Fabianova, 30 anni, indimenticata protagonista nella squadra biancorossa che due stagioni fa, proprio a Cagliari, ma contro l’altra formazione del capoluogo isolano, conquistò la promozione in A1. Due giocatrici da applaudire prima dell’inizio del match e da temere durante lo svolgimento della partita. Al di là di queste considerazioni, sarà importante soprattutto il modo in cui Le Mura affronterà la partita: ritrovare la migliore condizione, superare i piccoli acciacchi di cui soffrono alcune giocatrici, avere l’apporto caldo e costante dei tifosi saranno fondamentali per scavalcare anche questo ostacolo e festeggiare un nuovo traguardo storico. Forza ragazze!

Febbraio 2012

6


LA CLASSIFICA

PT

G

V

P

1. 2. 3. 4. 5. 6. 7. 8. 9. 10. 11. 12.

28 26 22 20 18 18 14 14 10 8 6 4

17 15 16 16 14 17 15 15 16 15 16 16

14 13 11 10 9 9 7 7 5 4 3 2

3 2 5 6 5 8 8 8 11 11 13 14

Famila Wßber SCHIO Cras Basket TARANTO Pool COMENSE LE MURA LUCCA Liomatic UMBERTIDE Lavezzini PARMA Club Atletico FAENZA Bracco Geas S.S.GIOVANNI GMA Del Bo’ POZZUOLI Erg PRIOLO C.U.S. CAGLIARI Basket ALCAMO

Basket Fem. Le Mura 4 5 7 8 10 11 13 14 15 18 19 20

Stefania Petri Licia Corradini Irene Amato Beatrice Benicchi Mery Andrade Gloria Favilla Benedetta Bagnara Maya Ruzickova Shamela Hampton Immacolata Gentile Letizia Gaeta Courtney Willis

Pos. Height Year P/G P P/G P/G A/G A G G C P A A/C

1.83 1.75 1.70 1.72 1.78 1.80 1.76 1.78 1.95 1.75 1.75 1.88

1993 1985 1993 1995 1985 1975 1985 1987 1986 1975 1995 1982

5 6 8 9 11 12 13 14 15 20 7

Bergante Francesca Cottogno Francesca Giorgi Sara Fabianova Barbora Plumley Jenna M. Darret Latara Oppo Lidia Arioli Cinzia Brunetti Federica Wabara Abyola Lukacovicova K.

Pos. Height Year P A A/C A P A G P/G A/C A C

1.40 1.78 1.88 1.82 1.60 1.80 1.75 1.78 1.84 1.83 1.93

1982 1992 1986 1982 1987 1988 1988 1984 1988 1981 1990

Staff Tecnico e societario

Staff Tecnico e societario

Allenatore Preparatore Atletico Medico Fisioterapista Assistente Presidente Segretario Dirigente Responsabile Dirigente Accompagnatore Addetto Statistiche Resp. Marketing Dirigente Addetto agli arbitri Responsabile Eventi Team Care Responsabile Sett. Giov. Dirigente Sett. Giov.

C.U.S. Cagliari

Mirco Diamanti Massimo Maggiani Carlo Fiaschi Gionata Prosperi Stefano Corda Rodolfo Cavallo Gianluca Mascagni Lidia Gorlin Alberto Mei Massimiliano Panelli Massimo Branchetti Alessandro Tovani Frediano Moretti Francesco Rafanelli Luisa Petri Federico Filesi Luca Filippetto

Allenatore Assistente Allenatore Addetto Statistiche Preparatore Atletico Medico Sociale Addetto Arbitri Presidente Vicepresidente General Manager Segreteria Segreteria Team Manager Resp. Sett. Giovanile Add. Stampa Dirigente Resp. Real. Esterne Resp. Mktg

Xaxa Federico Ibba Marcello Massa Massimilano Rolleterni Dario Braina Pietro Bonu Alberto Rossi Adriano Coiana Leonardo Cutrano Paolo Durando Giulia Lai Alessandra Bonu Carlo Schirru Epifanio Lancellotti Andrea Vasapollo Marcello Arrica Stefano Mannoni Mauro

7

Numero 8


I PROSSIMI APPUNTAMENTI

A1 Domenica 26/02/12 ore 18,00 FAENZA - LE MURA Tutte le gare del Basket Femminile Le Mura SERIE A1 - Regular Season 2011/2012

Under 19 Lunedì 20/02/12 ore 19,30 SIENA - LE MURA

Under 17 A Sabato 25/02/12 ore 16,00 FLORENCE - LE MURA

ANDATA 16/10/2011 BF LE MURA vs GMA Pozzuoli 59 - 48 23/10/2011 UMBERTIDE vs BF LE MURA 66 - 60 30/10/2011 BF LE MURA vs CRAS Taranto 66 - 58 06/11/2011 PRIOLO vs BF LE MURA 54 - 66 13/11/2011 BF LE MURA vs ALCAMO 61 - 44 20/11/2011 CUS CAGLIARI vs BF LE MURA 51 - 54 27/11/2011 BF LE MURA vs CA FAENZA 80 - 37 04/12/2011 FAMILA SCHIO vs BF LE MURA 62 - 59 11/12/2011 BF LE MURA vs POOL COMENSE 49 - 60 17/12/2011 BRACCO GEAS vs BF LE MURA 61 - 66 08/01/2012 BF LE MURA vs LAVEZZINI PARMA 47 - 57

RITORNO 15/01/2012 GMA Pozzuoli vs BF LE MURA 53 - 59 22/01/2012 BF LE MURA vs UMBERTIDE 65 - 61 29/01/2012 CRAS Taranto vs BF LE MURA 76 - 67 05/02/2012 BF LE MURA vs PRIOLO 73 - 53 12/02/2012 ALCAMO vs BF LE MURA 57 - 53 19/02/2012 BF LE MURA vs CUS CAGLIARI ore 18:00 26/02/2012 CA FAENZA vs BF LE MURA ore 18:00 04/03/2012 BF LE MURA vs FMILA SCHIO ore 18:00 08/03/2012 POOL COMENSE vs BF LE MURA ore 20:30 11/03/2012 BF LE MURA vs BRACCO GEAS ore 18:00 25/03/2012 LAVEZZINI PARMA vs BF LE MURA ore 18:00

DEVOLVILO ALLA TUA SQUADRA DEL CUORE. DEVOLVILO AL BASKET FEMMINILE LE MURA! 0469 9201314 Under 17 B Domenica 26/02/12 ore 11,00 LE MURA - GALLI

Under 15 Sabato 25/02/12 ore 18,00 M. e COZZILE - LE MURA

Basket Femminile Le mura Sede Sociale: via Orsucci 72 - S. Anna 55100 Lucca (LU) TEL. 333 2768935 - FAX 0583 318862 Campo di gioco: PALATAGLIATE Traversa II via delle Tagliate 55100 Lucca (LU)

DEVOLVERE IL 5 X 1000 AL BASKET FEMMINILE LE MURA È FACILE, NON TI COSTA NULLA, MA SERVE A TANTO! Tocca a te firmare per sostenere questa società che fa del progetto educativo, del progetto sociale e del progetto agonistico le leve per attrarre sempre più la simpatia della gente. Devolvi il 5x1000 dell’imposta sul reddito al BASKET FEMMINILE LE MURA. Puoi farlo se compili il 730, il Modello Unico, ma anche se non devi presentare la dichiarazione dei redditi. È un gesto semplice e che non costa nulla, ma importante per permetterci di incrementare le attività, organizzare eventi e continuare il nostro impegno nel “sociale” che ci vede protagonisti nel 2011 quale anno internazionale del volontariato e della solidarietà. Scrivi il codice fiscale del BASKET FEMMINILE LE MURA 92013140469 all’interno del riquadro “Sostegno alle associazioni sportive dilettantistiche riconosciute ai fini sportivi dal CONI a norma di legge” insieme alla tua firma nel modello dichiarativo allegato al tuo CUD* o al tuo modello 730 o al tuo modello unico. Terzo riquadro in basso a sinistra nella sezione “scelta per la destinazione del 5x1000 dell’IRPEF”. GRAZIE, NOI CI CONTIAMO DAVVERO!! BASKET FEMMINILE LE MURA. I dettagli a breve disponibili sul nostro sito internet.

*Chi ha solo il cud potra’ consegnare in posta il modello in busta chiusa completo nella parte recante l’indicazione “scelta per la destinazione del 5x1000 dell’irpef” e della firma nell’apposito riquadro in fondo o consegnarlo ad un intermediario (caf, professionista, ecc.)

AUDI CENTER TERIGI


TimeOut N.8