Page 1

Settimanale ::: Anno 4 N120 ::: 18 Dicembre 2009 ::: 1,5 € ::: Always Sport Magazine

web

70, 5, 0, 0

in copertina foto di Ciamillo Castoria

l’ombelico d’italia a1

air-juve la sfida più attesa in un derby d’alta classifica Adil

ferentino e palestrina ancora big match Bdil

la capolista rieti ospita vado ligure


Visite mediche previste: per ogni atleta verrà

definita una vera e propria storia medica personale e familiare. I dati sanitari verranno raccolti su un supporto informatico online che ci consentirà di dare seguito al monitoraggio dell’atleta nel tempo attraverso le successive visite.

Visita di idoneità: verrà effettuata una visita

gioca anche tu

nella squadra della PREVENZIONE

di idoneità che avrà validità annuale. Tale visita sarà associata di anno in anno ai seguenti esami medici aggiuntivi: 1° anno - Ecocardiocolordoppler 2° anno - Valutazione dietologica 3° anno - Valutazione kinesiologica

NB: il protocollo si ripeterà ciclicamente con le stesse modalità. Procedura: Tutte le visite verranno effettuate presso l’Istituto di Medicina dello Sport di Roma Villa Stuart Sport Clinic, che provvederà a contattare ogni atleta aderente, allo scopo di fissare l’appuntamento per la visita medica. Le visite verranno effettuate durante tutto il corso dell'anno solare. Assicurazione:

Il pacchetto prevenzione comprende anche una copertura assicurativa per quegli atleti che subiranno infortuni durante lo svolgimento dell’attività sportiva, e che avranno necessità di intervento chirurgico. Questi atleti verranno trattati a Villa Stuart, struttura specializzata in questi tipi di traumi. In caso di ricovero e relativo intervento chirurgico post traumatico, il paziente non pagherà alcun servizio perché le spese saranno direttamente coperte dalla polizza UGF Aurora Assicurazioni N.20138/77/47580082 quietanzata al momento della visita. costi: Il costo del pacchetto prevenzione, comprensivo della visita (€50,00) e del premio assicurativo, varierà secondo la fascia di età, come sotto specificato:

• da 0 a 26 anni • da 27 a 35 anni • da 36 a 45 anni

€ 125,00 € 200,00 € 275,00

NB: per gli atleti di età superiori, l'importo del premio assicurativo verrà valutato di volta in volta.

Per maggiori informazioni: Il personale sarà a Vostra disposizione per qualsiasi chiarimento ai seguenti numeri: 06-35528393 / 394 / 324 / 459 Centralino: 06-355281

www.imsdiroma.it/prot_medico/fip.html

Clicca sulla brochure per maggiori informazioni

in collaborazione con:


EDITORIALE m ag

w eb

Settimana di annunci importanti per le panchine del nobordo bianco intorno ai loghi stro basket: anche se era nell’aria da un po’ di tempo, 0, 50, 100, 0 70, 5, 0, 0 solo adesso è ufficiale, Simone Pianigiani è il nuovo coach della Nazionale Italiana. Contratto di due anni e 50, 50, 50, 100 mezzo per l’allenatore più vincente in Italia degli ultimi anni, con un impegno part time che ha già fatto discutere e scuotere la testa al numero uno del Coni, Gianni Petrucci, promotore di un coach a tempo pieno. Al di là delle polemiche, la domanda ricorrente è facile da intuire: è l’uomo giusto per risollevare Azzurra? Difficile dirlo a priori, perché a dare risposte di questo tipo è sempre e solo il campo, i risultati impongono la propria legge; senza dubbio è la scelta migliore nella lista dei papabili. E da chi, come noi di AS, lavora per far crescere tutto il movimento, non può non arrivare un grosso in bocca al lupo a Pianigiani ed a tutta la Nazionale, per tornare ad essere competitivi nei tornei internazionali e portare a casa qualche risultato di prestigio. Nuova avventura anche per un altro coach, Matteo Boniciolli, chiamato al capezzale di una Lottomatica in coma profondo: una patata bollente non da poco per l’uomo che ha fatto grande Avellino. L’ennesimo allenatore dell’era Toti ha il compito di togliere Roma dai bassifondi della classifica (è terz’ultima) e centrare quelle Top 16 che erano un certezza fino a qualche tempo fa, ma dopo la sconfitta interna con il Maroussi si sono allontanate pericolosamente. Ci riuscirà?

Sede e Redazione Via Tommasini 31 00162 Roma

Tel/Fax 06.96035835

Email redazione.as@gmail.com direttore.as@gmail.com www.basketincontro.it info@basketincontro.it

Andrea Alemanni e Nicola Rampa

Direttore responsabile

Redazione

Foto

Edito da

Andrea Alemanni

Alessandro Baldi Giuseppe Capuano Roberto De Simone Roberto Contini Emanuele Del Baglivo Matteo Bassi Roberto Pelizzi Vincenzo Arma Emanuele Bellizzi

Ciamillo/Castoria Christian De Massis Pino Rampolla Giuliano Ciolini Sonia Simoneschi Cecilia Palombo

Registrato presso il Tribunale di Roma N° 370/2006 del 29/09/2006

Vicedirettore Nicola Rampa

Art Director Stefania Gubbiotti

Grafico Rocco Lotito

2008


ROMA CHE BATOSTA, MILANO A Roma nella bufera, ad un passo dall’eliminazione ma soprattutto ad un passo dal baratro per una società che proprio in Europa quest’anno aveva avuto le soddisfazioni migliori. Invece anche contro il Maroussi, nella gara decisiva in cui sostanzialmente sarebbe bastato non perdere di 13 (....), nella sera dell’esordio del nuovo coach (che non ha neanche una colpa, sia chiaro), arriva la notizia peggiore per Tonolli e soci. Dal punto di vista tecnico il compito di Boniciolli sembra principalmente quello di colmare il deserto difensivo del post Gentile. Una squadra che non ha alcun principio in questo senso e che deve recuperare psicologicamente Ibby Jaaber su tutti (simbolo assoluto l’ultimo possesso del match) ma anche un Luca Vitali disastroso.

Il Maroussi fa la sua partita, tira con grandi percentuali ok, ma soprattutto ci mette l’anima in difesa e con Nadjifedji e Milosevits su tutti riesce anche nell’incredibile impresa di ribaltare il -12 dell’andata in ottica quarto posto. Allo stato attuale Roma sarebbe fuori, anche se il calendario è più favorevole rispetto ai greci. Però dopo essere partiti 3-0 è veramente un delitto essere quinti in un girone del genere. Il rovescio della medaglia si chiama invece Milano. Metropoli agli antipodi con i biancorossi che superano il Prokom con l’asse Finley-Petravicius e si rilanciano alla grande in ottica Top 16. Non fa più notizia Siena che supera facilmente anche l’Asvel con una prova di

le italiane VIRTUS ROMA - MAROUSSI 74-87 Parziali:17-28, 39-51, 57-65 ROMA:Giachetti, Gigli 2, Jaaber 4, Tonolli, Hutson 4, Toure ne, Crosariol 14, Winston 26, Minard 22, Vitali 2. All Boniciolli MAROUSSI: Milosevits 9, Keys 9, Pelekanos 13, Batis 3, Homan 13, Diamantopoluos, Mavroeidis 7, Calather, Arigbabu, Nadjfedji 22, Kaimakoglu 6, Lucas 6.

GRUPPO A Cibona vs. Fenerbahce Ulker 80 - 77 Montepaschi Siena vs. Asvel Basket 83 - 74 Regal Barcelona vs. Zalgiris 89 - 55 CLASSIFICA Regal Barcelona 8 Montepaschi Siena 7 Asvel Basket 3 Fenerbahce Ulker 3 Cibona 2 Zalgiris 1



0 1 5 5 6 7

SIENA - VILLEURBANNE 83-74 Parziali:15-18, 36-32, 59-56 SIENA:Domercant 12, Mc Intyre 13, Zisis 3, D’Ercole, Eze 5, Carraretto 5, Sato 11, Lavrinovic 16, Ress 6, Marconato 2, Stonerook 5, Hawkins 5. VILLEURBANNE:Lukauskis 20, Lacombe, Jeannau, Dewar 2, Parker, Traore 10, Campbell 2, Kangur 6, Fofana, Marshall 18, Dixon 6, Samnick 10

GRUPPO B Lietuvos Rytas vs. Olympiacos 83 - 89 Efes Pilsen vs. Unicaja 77 - 79 Entente Orleanaise vs. Partizan 75 - 72 CLASSIFICA Olympiacos 6 Unicaja 6 Lietuvos Rytas 4 Partizan 4 Efes Pilsen 3 Entente Orleanaise 1

2 2 4 4 5 7

di Andrea Alemanni foto Ciamillo Castoria ma g

we b


ANCORA OK, GRANDE MESSINA squadra che ne conferma la straordinaria solidità e, nella settimana in cui Pianigiani firma con la Nazionale, certifica la sua dimensione internazionale dietro al Barca come unica squadra ad aver vinto sette gare sin qui in Eurolega. Nel resto del vecchio Continente la situazione non subisce grandi scossoni a parte l’impresa di Malaga a Istanbul (eterno Jimenez!) e soprattutto la grande vittoria di Ettore Messina e del suo Real sul campo del Pana (Garbajosa e Bullock su tutti). Un segnale a tutta l’Europa: con Ettore dovrà fare i conti chiunque voglia uscire con la coppa sotto l’Arc de Triomphe.

OLIMPIA MILANO-PROKOM 82-69 Parziali:20-16, 42-28, 59-49 OLIMPIA MILANO: Mancinelli 14, Hall 2, Maciulis 7, Mordente 4, Finley 20, Bulleri 10, Rocca 7, Cacace, Petravicius 18, Viggiano. All. Bucchi PROKOM: Seweryn, Harrington 3, Logan 9, Kostrzewski, Jagla 2, Lapeta 8, Zamojski, Szczotka, Woods 15, Burrell 9, Ewing 21, Hrycaniuk. All. Pacesas GRUPPO C Caja Laboral vs. Union Olimpija 62 - 53 Lottomatica Roma vs. Maroussi BC 74 - 87 CSKA Moscow vs. Maccabi Electra 77 - 72 CLASSIFICA Caja Laboral 6 CSKA Moscow 6 Maccabi Electra 5 Maroussi BC 3 Lottomatica Roma 3 Union Olimpija 1

we b

2 2 3 5 5 7

GRUPPO D EWE Baskets vs. BC Khimki 49 - 62 Panathinaikos vs. Real Madrid 67 - 76 Armani Jeans Milano vs. Asseco Prokom 82 - 69 CLASSIFICA Real Madrid 6 2 Panathinaikos 6 2 BC Khimki 5 3 Armani Jeans Milano 3 5 Asseco Prokom 3 5 EWE Baskets 1 7




AVELLINO-CASERTA, MAI COSI’DERBY: SA

A1

Un derby così non si era mai visto, Caserta seconda, Avellino che dopo una partenza folgorante non sa più vincere e ora rischia addirittura l’accesso alle F8 di Coppa Italia. Ci si gioca dunque molto, al di là della vittoria sempre importante in un derby, a livello di classifica. In Terra di Lavoro l’entusiasmo è palpabile, la vittoria sulla sirena di Treviso ha scatenato i tifosi che raggiungeranno l’Irpinia in 1500 unità, un esodo che renderà ancor di più bollente questa sfida; dall’altra parte, come detto, la squadra di Pancotto dopo le prime 6 vittorie di fila ha inanellato una serie nera di 4 sconfitte, decisamente inattese vista la partenza di Brown e soci. Ecco allora che battere Caserta darebbe un bel colpo di spugna alla crisi, mentre un’eventuale ulteriore ko sarebbe

pesantissimo e potrebbe aprire scenari delicati all’interno di una squadra che faceva sognare il suo pubblico fino ad un mese fa. Sarà durissima perché la condizione psico-fisica degli uomini di Sacripanti è al top, la consapevolezza è cresciuta a dismisura perché non si vince a caso su parquet difficili come quelli di Bologna e Treviso. Jumaine Jones e Di Bella rimangono i leader di una squadra che sta trovando però protagonisti nuovi tutte le settimane, a cominciare da Ere Ebi, tiratore affidabile anche nei momenti caldi come ha dimostrato la scorsa settimana con la tripla allo scadere della vittoria. Il ritorno di Akyol potrebbe però far saltare il banco e l’Air potrebbe ritrovare per magia gli equilibri di inizio campionato, quando i lupi facevano paura a tutti.

NAZIONALE-PIANIGIANI CT E’ dunque Simone Pianigiani il nuovo C.T. della Nazionale Italiana, Dino Meneghin ha sciolto i dubbi finali e ha messo sotto contratto il coach dei record, colui che da ormai 3 anni domina il campionato italiano in maniera indiscussa con la Mens Sana Siena. Tutti felici allora? Non proprio, perché il presidente del CONI Gianni Petrucci crititca la scelta di un allenatore part time, visto che Pianigiani resterà anche head coach di Siena, e già si infiamma la polemica prima ancora del suo insediamento. Comunque sia, a lui e al suo staff tecnico va un in bocca al lupo di buon lavoro.



di Alessandro Baldi foto Ciamillo Castoria ma g

we b


ACRIPANTI NON VUOLE MOLLARE SIENA LA GIORNATA VARESE-ROMA Crisi senza fine per Roma, una squadra senza più identità che Boniciolli dovrà cercare di risollevare; difficile che pochi giorni bastino per vincere a Varese, in buona condizione e che vuole chiudere bene l’anno di fronte al proprio pubblico. Precedenti 27: 20w Varese, 7w Roma Pronostico: Varese 65%, Roma 35% SIENA-MONTEGRANARO Siena per continuare la sua marcia inarrestabile, Montegranaro, come ogni avversaria del Montepaschi, senza nulla da perdere cerca una bella figura. Precedenti 3: 3w Siena Pronostico: Siena 95%, Montegranaro 5%

A1

dra marchigiana: sotto canestro sfida tutta muscoli con Pasco. Precedenti 9: 8w Biella, 1w Pesaro Pronostico: Biella 55%, Pesaro 45% TERAMO-NAPOLI Al momento un match “fantasma”, Papalia minaccia di non far giocare la squadra, giocatori in fuga e futuro in bilico. Non si sa dunque se a Teramo si presenteranno Best e compagni, l’avventura di Napoli in A1 sembra comunque destinata ad un epilogo amarissimo. BOLOGNA- TREVISO Classica del nostro basket, per Treviso esordio di Rivers, miglior realizzatore di Legadue prelevato da Latina, a Bologna si cerca un po’ di continuità dopo i troppi alti e bassi. E’ anche la rivincita dei playoff dello scorso anno, quando la Benetton eliminò la Virtus di Boykins togliendole di fatto l’Eurolega. Precedenti 38: 28w Bologna, 10w Treviso Pronostico: Bologna 60%, Treviso 40%

MILANO-CREMONA Milano in piena risalita affronta Cremona, un derby inedito che non deve essere sottovalutato dalla squadra di Bucchi: Rowland e soci fuori casa non sono irresistibili, ma rimangono squadra pericolosa. Precedenti: Inedita FERRARA-CANTU’ Pronostico: Milano 70%, Cremona Non può e non deve sbagliare Ferra30% ra, che cerca punti salvezza preziosi nella sfida interna contro Cantù. DalBIELLA-PESARO l’altra parte la formazione lombarda Una bella sfida tra l’Angelico che vuo- vuole continuare a viaggiare nelle le punti in vista delle F8, e tra una zone alte di classifica per ipotecare il Scavolini in ripresa soprattutto grazie pass alla Coppa Italia. al ritorno di Eric Williams, vero trasci- Precedenti 1: 1w Cantù natore in questo momento della squa- Pronostico: Ferrara 45%, Cantù 55%

we b




SERIE A1 - STATISTICHE DI SQUADRA

CLASSIFICA 1.  Montepaschi Siena

20

10 10 

0

869

646

223

86.9

64.6

2.   Pepsi Caserta

16

10

8

2

869

759

110

86.9

75.9

3.   Armani Jeans Milano

14

10

7

3

814

767

47

81.4

76.7

4.   Angelico Biella

12

10

6

4

813

808

5

81.3

80.8

5.   NGC Medical Cantu’

12

10

6

4

759

760

-1

75.9

76.0

6.   Virtus Bologna

12

10

6

4

756

714

42

75.6

71.4

7.   Air Avellino

12

10

6

4

765

771

-6

76.5

77.1

8.   Cimberio Varese

10

10

5

5

769

807

-38

76.9

80.7

9.   Banca Tercas Teramo

10

10

5

5

812

773

39

81.2

77.3

10.   Benetton Treviso

10

10

5

5

833

810

23

83.3

81.0

11.   Sigma Coatings Montegranaro

10

10

5

5

790

796

-6

79.0

79.6

12.   Vanoli Cremona

8

10

4

6

861

867

-6

86.1

86.7

13.   Lottomatica Roma

6

10

3

7

780

813

-33

78.0

81.3

14.   Scavolini Spar Pesaro

4

10

2

8

761

834

-73

76.1

83.4

15.   Carife Ferrara

4

10

2

8

719

815

-96

71.9

81.5

16.   Martos Napoli *

-2

10

0

10

602

832

-230

60.2

83.2

PUNTI FATTI TIRI DA 2% TIRI DA 3% Montepaschi Siena  86.90   Montepaschi Siena  59.50   Angelico Biella  41.92   Pepsi Caserta  86.90   Armani Jeans Milano  58.96   Montepaschi Siena  41.30   Vanoli Cremona  86.10   Vanoli Cremona  57.77   Cimberio Varese  40.83   Benetton Treviso  83.30   Benetton Treviso  57.03   Pepsi Caserta  40.51   Armani Jeans Milano  81.40   Pepsi Caserta  55.17   Banca Tercas Teramo  39.84   Angelico Biella  81.30   Lottomatica Roma  55.14   NGC Medical Cantu’  37.71   Banca Tercas Teramo  81.20   Banca Tercas Teramo  54.62   Scavolini Spar Pesaro  36.88   Sigma Montegranaro  79.00   Air Avellino  53.80   Vanoli Cremona  36.87   Lottomatica Roma  78.00   Angelico Biella  53.46   Virtus Bologna  36.70   Cimberio Varese  76.90   Sigma Montegranaro  52.60   Benetton Treviso  36.56   Air Avellino  76.50   Scavolini Spar Pesaro  52.16   Lottomatica Roma  35.98   Scavolini Spar Pesaro  76.10   Martos Napoli  51.57   Sigma Montegranaro  35.25   NGC Medical Cantu’  75.90   NGC Medical Cantu’  51.33   Air Avellino  32.05   Virtus Bologna  75.60   Virtus Bologna  51.06   Armani Jeans Milano  32.04   Carife Ferrara  71.90   Carife Ferrara  50.70   Carife Ferrara  29.17   Martos Napoli  60.20   Cimberio Varese  49.58   Martos Napoli  28.37  RIMBALZI TIRI LIBERI % punti subiti  Armani Jeans Milano  37.20   Montepaschi Siena  64.60   Montepaschi Siena  22.50   Pepsi Caserta  35.40   Virtus Bologna  71.40   Lottomatica Roma  18.30   Air Avellino  35.00   Pepsi Caserta  75.90   Vanoli Cremona  18.10   Sigma Montegranaro  35.00   NGC Medical Cantu’  76.00   NGC Medical Cantu’  17.60   Banca Tercas Teramo  34.80   Armani Jeans Milano  76.70   Benetton Treviso  17.50   Benetton Treviso  34.70   Air Avellino  77.10   Pepsi Caserta  17.30   Virtus Bologna  33.90   Banca Tercas Teramo  77.30   Air Avellino  17.20   Angelico Biella  33.60   Sigma Montegranaro  79.60   Sigma Montegranaro  17.10   Scavolini Spar Pesaro  33.30   Cimberio Varese  80.70   Virtus Bologna  16.90   Carife Ferrara  32.30   Angelico Biella  80.80   Scavolini Spar Pesaro  16.90   Vanoli Cremona  31.40   Benetton Treviso  81.00   Armani Jeans Milano  16.60   Montepaschi Siena  31.40   Lottomatica Roma  81.30   Cimberio Varese  16.40   Cimberio Varese  30.70   Carife Ferrara  81.50   Carife Ferrara  16.40   NGC Medical Cantu’  30.60   Martos Napoli  83.20   Banca Tercas Teramo  16.30   Lottomatica Roma  30.30   Scavolini Spar Pesaro  83.40   Angelico Biella  15.30   Martos Napoli  28.90   Vanoli Cremona  86.70   Martos Napoli  15.20 



ma g

we b


Aradori Pietro  Angelico BI  18.90   Grundy Anthony  Carife FE  18.50   Brown Dee  Air AV  18.20   Rowland Earl Jerrod  Vanoli CR  16.50   Mazzarino Nicolas  NGC Cantu’  16.40   Ere Ebi  Pepsi CE  16.30   Jaaber Ibrahim  Lottomatica RM  16.30   Jackson Luke  Carife FE  15.70   Forbes Gary  Vanoli CR  15.30   Finley Morris  Armani J. MI  15.20   Williams Eric  Scavolini Spar PS  15.17   Marquinhos De Sousa  Sigma C. Montegranaro  15.00   Bell Troy  Vanoli CR  14.90   Moss David  Virtus BO  14.80  RIMBALZI  Brunner Greg  Sigma C. Montegranaro  10.50   Jones Jumaine  Pepsi CE  9.10   Wallace Charles Judson  Benetton TV  8.90   Troutman Chevon  Air AV  8.22   Williams Eric  Scavolini Spar PS  8.17   Thomas James  Banca Tercas TE  7.40   Pasco Pervis  Angelico BI  7.30   Ivanov Dejan  Sigma C. Montegranaro  6.90   Szewczyk Szymon  Air AV  6.80   Hall Mike  Armani J. MI  6.56  ASSIST  Brown Dee  Air AV  4.70   Finley Morris  Armani J. MI  4.60   Green Marques  Scavolini Spar PS  4.50   Poeta Giuseppe  Banca Tercas TE  4.30   Smith Joe  Angelico BI  4.30 

SERIE A1- STATISTICHE PERSONALI

PUNTI Neal Gary  Benetton TV  20.10 

Childress Randolph  Cimberio VA  4.00   Mc Intyre Terrell  Montepaschi SI  3.44   Rowland Earl Jerrod  Vanoli CR  3.30   Kus Davor  Benetton TV  3.22   Bowers Timothy Jermaine  Pepsi CE  3.20  RECUPERI  Aradori Pietro  Angelico BI  21.70   Neal Gary  Benetton TV  20.20   Williams Eric  Scavolini Spar PS  20.00   Rowland Earl Jerrod  Vanoli CR  19.70   Mazzarino Nicolas  NGC Cantu’  19.10   Wallace Charles Judson  Benetton TV  18.50   Brunner Greg  Sigma C. Montegranaro  18.50   Brown Dee  Air AV  18.50   Grundy Anthony  Carife FE  18.20   Jones Jumaine  Pepsi CE  18.10 

we b




A2

SASSARI UN…BANCO DI PROVA DU Il piatto forte si gioca in Sardegna, la sfida tra le prime due della classe Sassari-Veroli è una gara già chiave in vista del sogno promozione. Sassari, 8 vittorie di fila, è la capolista solitaria, precedendo proprio di 2 lunghezze la Prima Veroli (7 vittorie nelle ultime 8): per questo i punti in palio, anche in vista dello scontro diretto, valgono doppio. Lo sa bene la squadra ciociara che lo scorso anno perse il primo posto con Varese proprio per lo scontro diretto, lezione recepita e dunque Hines e soci andranno in terra sarda consapevoli che una vittoria vorrebbe dire tantissimo. Lo sa bene però anche Sassari che potrebbe volare a +4 e creare la prima vera fuga del campionato, significativa visto il grande equilibrio che regna nel torneo. La Dinamo di coach Sacchetti avrà dalla sua il fattore campo, gli ospiti con la fresca aggiunta di Mario Gigena vantano un roster lunghissimo in cui può essere decisivo praticamente chiunque. Sassari ha la seconda miglior difesa, Veroli ha il primo attacco e guida la classifica dei tiri da 2, da 3 e degli assist: per Rowe e compagni ci sarà da sudare molto per fermare il grande potenziale degli avversari, si preannunciano 40’ da vivere col fiato sospeso.

10

di Alessandro Baldi foto Ciamillo Castoria ma g

we b


URISSIMO: VEROLI VUOLE LA VETTA LA GIORNATA BRINDISI- SCAFATI Scafati ha lasciato l’ultimo posto grazie alle convincenti prestazioni di queste settimane, a Brindisi sarà però durissima, contro una formazione che lotta in maniera serrata per un posto al sole. Pronostico: Brindisi 70%, Scafati 30% REGGIO EMILIA- IMOLA Occasione ghiotta per la squadra di coach Ramagli per tornare ai 2 punti dopo 2 ko di fila; Imola dopo l’arrivo di Prato ha però cambiato marcia e ormai viaggia stabilmente in zona playoff, partita aperta, anche perché è un derby. Pronostico: Reggio Emilia 55%, Imola 45% RIMINI-PAVIA Stesso discorso fatto per Reggio, Rimini è reduce da 2 sconfitte consecutive e ha bisogno di tornare alla vittoria; contro Pavia non dovrebbero esserci problemi, un colpo esterno sarebbe davvero un sorpresone. Pronostico: Rimini 75%, Pavia 25% CASALPUSTERLENGO- PISTOIA Match delicato per i padroni di casa, in palio ci sono punti fondamentali in vista della lotta salvezza; Pistoia cerca il definitivo salto di qualità, guidata da un sempre superbo Tamar Slay. Pronostico; Casalpusterlengo 51%, Pistoia 49% VENEZIA- VIGEVANO Venezia è sprofondata fino al decimo posto, ma la classifica cortissima le consente di recuperare in fretta. Serve però una scossa, a cominciare dalla gara con Vigevano, dove c’è l’obbligo assoluto di vittoria. Pronostico: Venezia 70%, Vigevano 30%

we b

A2

CASALE MONFERRATO- LATINA Grande chance per la squadra di coach Crespi di tornare nella zona calda, Latina è infatti senza Rivers passato a Treviso, e in attesa di conoscere il sostituto, il potenziale della formazione pontina è inevitabilmente ridimensionato. Pronostico: Casale 80%, Latina 20% UDINE- JESI Esordio sulla panchina di Jesi per Barocci, che prende il posto dell’esonerato Vanoncini, ma Udine deve portarsi a casa la posta in palio e cercare di recuperare il terreno perduto. Pronostico: Udine 60%, Jesi 40%

11


LEGADUE - STATISTICHE DI SQUADRA

CLASSIFICA 1.  Banco di Sardegna Sassari

20

12 10 

2

994

884

110

82.8

73.7

2.   Prima Veroli

18

12

9

3

1053

986

67

87.8

82.2

3.   Trenkwalder Reggio Emilia

16

12

8

4

916

890

26

76.3

74.2

4.   Riviera Solare RN

14

12

7

5

1023

987

36

85.3

82.3

5.   Carmatic Pistoia

14

12

7

5

955

949

6

79.6

79.1

6.   Aget Imola

14

12

7

5

966

995

-29

80.5

82.9

7.   Enel Brindisi

14

12

7

5

965

928

37

80.4

77.3

8.   Miro Radici Finance Vigevano

12

12

6

6

910

911

-1

75.8

75.9

9.   Fastweb Casale Monf.

12

12

6

6

945

977

-32

78.8

81.4

10.   Snaidero Cucine Udine

12

12

6

6

897

865

32

74.8

72.1

11.   Umana Venezia

10

12

5

7

910

936

-26

75.8

78.0

12.   UCC Casalpusterlengo

8

12

4

8

950

1003

-53

79.2

83.6

13.   Bialetti Scafati

8

12

4

8

958

960

-2

79.8

80.0

14.   Fileni Jesi

8

12

4

8

1027

1053

-26

85.6

87.8

15.   AB Latina

6

12

3

9

903

984

-81

75.3

82.0

16.   Nuova Pall. Pavia

6

12

3

9

905

969

-64

75.4

80.8

PUNTI FATTI TIRI DA 2% TIRI DA 3% Prima Veroli  87.75   Prima Veroli  60.90   Prima Veroli  43.16   Fileni Jesi  

85.58  UCC Casalpusterlengo  56.72   Bialetti Scafati  39.55 

Riviera Solare RN  85.25   Riviera Solare RN  54.22   Riviera Solare RN  38.30   BancoSardegna  82.83   Aget Imola  54.05   Fastweb Casale  38.22   Aget Imola  

80.50  Bialetti Scafati  53.51   BancoSardegna  37.78 

Enel Brindisi  80.42   Miro Radici Finance VI  53.08   Fileni Jesi  37.63   Bialetti Scafati  79.83   AB Latina  53.01   Aget Imola  37.23   Carmatic Pistoia  79.58   Snaidero Cucine Udine  52.82   Enel Brindisi  36.78   UCC Casalpusterlengo  79.17   Carmatic Pistoia  52.50   Nuova Pall. PV  35.80   Fastweb Casale  78.75   Enel Brindisi  52.00   Snaidero Cucine Udine  35.29   Trenkwalder RE  76.33   Trenkwalder RE  51.96   Carmatic Pistoia  34.57   Miro Radici Finance VI  75.83   Fastweb Casale  51.90   UCC Casalpusterlengo  34.20   Umana Venezia  75.83   Fileni Jesi  51.74   Trenkwalder RE  33.16   Nuova Pall. PV  75.42   Umana Venezia  51.48   Umana Venezia  31.56   AB Latina  

75.25  BancoSardegna  51.31   AB Latina  30.80 

Snaidero Cucine Udine  74.75   Nuova Pall. PV  46.71   Miro Radici Finance VI  30.50  RIMBALZI TIRI LIBERI % PALLE RECUPERATE  Trenkwalder RE  39.00   Riviera Solare RN  80.43   Carmatic Pistoia  19.17   Fileni Jesi  37.42   BancoSardegna  79.15   BancoSardegna  19.08   Snaidero Cucine Udine  36.67   Fileni Jesi  78.22   Miro Radici Finance VI  19.00   Umana Venezia  36.17   Enel Brindisi  77.99   UCC Casalpusterlengo  18.92   BancoSardegna  35.42   Bialetti Scafati  76.45   Nuova Pall. PV  18.83   Miro Radici Finance VI  35.33   Nuova Pall. PV  75.86   Riviera Solare RN  18.42   Riviera Solare RN  34.33   Fastweb Casale  71.88   Enel Brindisi  18.08   Aget Imola  

34.33  Umana Venezia  70.61   Aget Imola  17.42 

Enel Brindisi  33.92   Aget Imola  69.89   Umana Venezia  17.33   AB Latina  

33.75  Carmatic Pistoia  69.82   AB Latina  17.33 

Carmatic Pistoia  33.58   Trenkwalder RE  69.78   Fileni Jesi  16.42   UCC Casalpusterlengo  32.58   Prima Veroli  68.70   Trenkwalder RE  15.50   Nuova Pall. PV  31.83   Miro Radici Finance VI  67.84   Bialetti Scafati  15.33   Bialetti Scafati  31.33   Snaidero Cucine Udine  66.79   Prima Veroli  14.67   Fastweb Casale  31.25   AB Latina  65.27   Snaidero Cucine Udine  14.50   Prima Veroli  31.08  UCC Casalpusterlengo  65.14  Fastweb Casale  14.25 

12

ma g

we b


Slay Tamar  Carmatic Pistoia  20.58   Crispin Joseph Steven  Enel Brindisi  20.09   Whiting Trent  Aget Imola  20.00   Bennerman Cameron  Riviera Solare Rn  18.92   Jackson Jarrius  Fastweb Casale Monf.  18.75   Adams Thomas  Fileni Jesi  18.67   Thomas Omar  Enel Brindisi  18.58   Kemp Marcelus  Banco di Sardegna SS  18.58   Boyette Jermaine  Miro Radici Vigevano  18.33   Young Alvin  Nuova Pall. Pavia  18.09   Rowe Jason  Banco di Sardegna SS  18.08   Skinn Anthony Oludewa  Carmatic Pistoia  18.00   Hines Kyle Tyrrel  Prima Veroli  17.50   Waleskowski Keith  Fileni Jesi  17.50  RIMBALZI  Ebi Ndudi  Riviera Solare Rn  13.83   Waleskowski Keith  Fileni Jesi  9.92   Chiacig Roberto  Bialetti Scafati  9.50   DiGiuliomaria Christian  Umana Venezia  9.17   Ezugwu Peter  Aget Imola  8.83   Brkic David  Snaidero Udine  8.18   Boykin Ruben  Fileni Jesi  8.00   Smith Jamar  Trenkwalder Reggio E.  8.00   Hines Kyle Tyrrel  Prima Veroli  7.58   Missere Philip  AB Latina  7.58 ASSIST  Rowe Jason  Banco di Sardegna SS  4.83   Nissim Afik  Prima Veroli  4.75   Brown Lelton  Snaidero Udine  4.75   Hatten Marcus  UCC Casalpusterlengo  4.08   Slay Tamar  Carmatic Pistoia  3.58   Young Alvin  Nuova Pall. Pavia  3.36 

LEGADUE - STATISTICHE PERSONALI

PUNTI Goss Phil  Bialetti Scafati  22.75 

Eldridge Courtney  AB Latina  3.33   Scarone German  Riviera Solare Rn  3.08   Draper Dominic Dontaye  Prima Veroli  3.00   Skinn Anthony Oludewa  Carmatic Pistoia  3.00 VALUTAZIONE  Ebi Ndudi  Riviera Solare Rn  24.33   Hines Kyle Tyrrel  Prima Veroli  22.75   Goss Phil  Bialetti Scafati  22.33   Thomas Omar  Enel Brindisi  21.83   Whiting Trent  Aget Imola  21.50   Hatten Marcus  UCC Casalpusterlengo  21.17   Slay Tamar  Carmatic Pistoia  21.00   Boyette Jermaine  Miro Radici Vigevano  20.33   Brkic David  Snaidero Udine  20.27   Waleskowski Keith  Fileni Jesi  19.83 

we b

13


Adil

TREVIGLIO VUOLE IL TRIS SAN SEVERO NON FIDARTI DI AGRIGENTO

GIRONE A Ozzano – Trento è il big match di giornata, con i padroni di casa lanciatissimi dopo la splendida vittoria di Verona. Oltre alla sfida in Emilia però questa settimana puntiamo i riflettori sulla trasferta della Fortitudo a Riva e sul duello di mezza classifica Treviglio-Verona. Della prima partita si dirà: ma come non è un classico testa coda? A nostro avviso o in quanto Riva ha dimostrato di non essere affatto una squadra allo sbando “rischiando” anzi di sbancare un campo come quello della quotatissima Brescia. Certo Cristelli e compagni partono con tutti i pronostici contro nel duello alla big del campionato, ma dalle ultime prestazioni (soprattuto difensive) emerge comunque un senso di fiducia. Poi le motivazioni contro la F non c’è bisogno di cercarle. Chiusura per il già citato scontro tra Treviglio-Verona che si sfidano nel pieno della bagarre di metà classifica con i padroni di casa favoriti e carichi dopo la bella vittoria a Trieste e quella facile con Jesolo. Verona comunque non è certo una squadra che sta a guardare e siamo sicuri che avrà fretta di

dimostrare di non essere quella vista contro Forlì. Anche perché altrimenti dietro di lei si aprirebbero pericolose voragini. GIRONE B Dopo lo scintillante turno della scorsa settimana era logico arrivasse una giornata un po’ meno pirotecnica nel girone B. Questa 13 di andata comunque offre i suoi spunti, prima tra tutte la gara tra Ostuni e Trapani e poi le sfide delle laziali sui campi di Barcellona (Palestrina) e Perugia (Ferentino). Tra le altre però dedichiamo spazio anche alla gara tra San Severo e Agrigento con i pugliesi che sono carichi a mille dopo il colpaccio sul campo della quotata Trapani e i siciliani che (come da pronostico di AS della settimana scorsa) hanno vinto il duello salvezza con Matera. Una gara verità quindi, chi vince forse imprime una svolta al proprio campionato e alla propria classifica. Favoriti Rugolo (che bomber ragazzi) e soci ma siamo pronti a scommetere che la squadra di Corpaci se la giocherà sino in fondo: Cardillo e Caprari non scherzano.

GIRONE A - 15a giornata PentaGruppo Ozzano Bitumcalor Trento Nobili SBS Castelletto JesoloSandonà Bk VemSistemi Forlì Acegas Aps Trieste Garda Cartiere Riva Fortitudo Bologna Co.Mark Treviglio Tezenis Verona AgricolaGloria Montecatini Paffoni Omegna Brescia Leonessa Edilcost Osimo GIRONE B - 13a giornata Liomatic Perugia FMC Ferentino Adriatica Industriale Ruvo Nuove Frontiere S.Antimo Assi Basket Ostuni Basket Trapani Centro Auto Ford Molfetta Consum.it Siena Mazzeo San Severo Moncada Agrigento Sigma Barcellona Etika & Solsonica Palestrina Bawer Matera Publisys Potenza di Andrea Alemanni

14

ma g

we b


Adil

Trasferta difficile per Ferentino perugia NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

4 CHIATTI Giacomo 1 1986 178 5 CASUSCELLI Edoardo 1 1989 180 6 CAROLDI Mattia 1 1982 185 7 PAZZI Marco 4-5 1979 203 8 GRILLI Daniele 3 1987 191 10 RASCHI Andrea 2-3 1979 200 11 URBINI Nicolo’ 3 1990 198 12 DEFANT Massimiliano 3-4 1989 200 13 POLTRONERI Davide 2-3 1985 195 14 SALIBRA Lorenzo 1 1990 175 16 TESSITORI Alessio 4 1987 205 19 BONAMENTE Simone 5 1979 203 All. Maurizio Buscaglia Un magone grande così: è quello che hanno dovuto smaltire i giocatori della Fmc Ferentino dopo la sconfitta nel big match con Barcellona, una settimana di lavoro forse più psicologico per coach Friso. “Abbiamo

16

impiegato qualche giorno per smaltire la delusione- attacca l’allenatore- di non esser riusciti a fare quello che ci eravamo prefissati: in una gara del genere non puoi subire sin dall’inizio come abbiamo fatto, pensando forse al fatto che non eravamo al meglio”. OSTACOLO PERUGIA Il tempo dei rimpianti però è durato poco, perché in arrivo c’è un altro big match, sempre di sabato: Ferentino sarà di scena a Perugia, squadra neopromossa e rivelazione del campionato, con i suoi 14 punti e quarto posto in classifica. “Senza dubbio in questo momento la trasferta in Umbria è uno scoglio, dovremmo essere bravi a recuperare le forze fisiche e mentali. Di fronte avremo una buona squadra che ha solo due punti in meno di noi, con buoni giocatori e molto ben allenata; Perugia ha un gran ritmo e un sistema di gioco molto buono che sta dando i suoi frutti. E poi davanti al proprio pubblico avrà un motivo in più per cercare la vittoria”. di Nicola Rampa foto basketferentino.it ma g

we b


erentino: a Perugia sarà dura

Adil

ferentino NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

5  CALBINI Paolo  1  1972 184  6   METZ Matteo  3  1988 194  7   CIRCOSTA Valerio  1  1987 188  8   MASTRANGELI Ernesto  1-2  1990 180  9   BONAIUTI Mauro  2-3  1978 192  10   GUASTAFERRO Gabriele  1-2  1991 178  11   ZACCARIELLO Leonardo  2  1982 190  12   BRIGLIANTI Lorenzo  3  1990 194  13   PONGETTI Luca  4-5  1990 200  14   ZIVIC Diego  4  1976 198  15   OCHOA Ignacio  4-5  1979 202  18   MODICA Francesco  3-4 1982 203  All. Massimo Friso

                     

ENERGIE e sfruttare le maggiori rotazioni per arriIl problema di Ferentino è sempre lo vare con più lucidità negli ultimi minuti, stesso, le assenze. Come nelle ulti- dovremmo fare una gara intelligente”. me giornate saranno out Zaccariello e Ochoa, e al di là della qualità (parecchia) dei singoli giocatori, sono le rotazioni a risentirne. Lo staff tecnico sta lavorando sull’inserimento di Metreveli, come racconta Friso:”Era più facile per il ragazzo entrare in squadra dopo pochi allenamenti quando aveva avuto poche informazioni, adesso gli stiamo riempiendo la testa di nozioni non solo sui giochi, ma anche sugli avversari e sulla B1: ma lui è un ragazzo intelligente, molto ben allenato finora e credo che non avrà grossi problemi. Deve imparare a difendere, perché l’A dilettanti è totalmente diverso rispetto ai campionati giovanili”. E Metreveli sarà una pedina importante nella sfida di sabato, soprattutto per la gestione delle energie:”Dovremo essere bravi a gestire il ritmo-conclude l’allenatore dei gigliati-, Perugia vorrà correre

we b

17


L’Etika & Solsonica va

Adil

barcellona NomE

4 5 6 7 10 11 12 15 17 18 20

GUARINO Francesco BISCONTI Luca PANZINI Lorenzo SVOBODA Ariel LI VECCHI Agostino FRATINI Gian Andrea BUCCI Ryan Matthew MOCAVERO Manuele BONESSIO Daniele EMEJURU Frederic GIORGIANNI Francesco

Ruolo

1 5 1-2 2-3 4 1 2-3 4-5 3 4-5 1

Nato

AltEZZA

1979 1982 1990 1985 1970 1990 1981 1980 1988 1988 1990

182 206 188 192 204 188 192 203 197 203 175

All. Franco Gramenzi Sicuramente Palestrina non poteva arrivare meglio alla sfida con Barcellona: vittoria convincente con Ostuni che fino alla partita di domenica era imbattuta in trasferta. D’altro canto però anche Barcellona arriva lanciatissima: vittoria senza appello a Ferentino contro la FMC. Ora però bisogna riazzerare tutto, contro la Sigma serve un’altra impresa. Coppie da sogno Le sfide più affascinanti e forse quelle più decisive si giocheranno probabilmente tra i giocatori, magari diciamolo a bassa voce, con più talento: stiamo parlando della premiata ditta Plateo-Benini per Palestrina, mentre tra i messinesi occhio a Bucci e Bisconti. Nessuno dei giocatori sopra citati ha bisogno di presentazioni particolari, infatti in modi e tempi diversi si sono fatti apprezzare per classe e continuità di rendimento nel corso degli anni. Più che altro focalizziamo l’attenzione sull’incidenza degli stessi giocatori all’interno delle rispettive squadre. Cifre molto simili per gli

18

arancioverdi: stessi minuti in campo (30’di media), 12 punti realizzati di media a testa, stesso numero di rimbalzi (circa 4 a partita) e, non poteva essere altrimenti, stessa valutazione media con 12 a partita. Sul fronte opposto anche Bucci e Bisconti portano il loro bel contributo alla causa: 17 e 14 punti, top scorer di squadra, quasi 2,5 assist per Bucci, addirittura 6,8 rimbalzi per Bisconti. Numeri che dicono e spiegano tanto di quello che è l’apporto sul parquet delle rispettive coppie, un sogno per Steffé e Gramenzi. Riserve di lusso Statisticamente sono riserve perché i rispettivi coach decidono di utilizzarli a partita in corso, ma i numeri e i valori in campo dicono e spiegano altro: parliamo di Stefano Laudoni e Ariel Svoboda. Il giovane prenestino segna 12 punti di media, recupera 1,5 palloni a partita e porta giù 3 rimbalzi in 24’ di media in campo. L’argentino della Sigma invece segna e prende meno rimbalzi ma in di Emanuele Bellizzi foto Palombo ma g

we b


a caccia dell’impresa

Adil

solsonica palestrina NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

4  ALESSANDRI Filippo  1-2  1989 190  5   BRONZINO Gustavo  1-2  1990 194  7   PERNA Luca  1-2  1989 182  8   LAUDONI Stefano  2-3  1989 197  10   GAGLIARDO Filippo  5  1978 206  11   LAGIOIA Andrea  2-3  1986 193  12   BENINI Emiliano  4  1977 204  14   GIRONI Simone  4-5  1976 205  15   RISCHIA Simone  1-2  1990 182  16   CARA Augusto  3  1989 196  18   BARRACO Giacomo  3  1987 204  20   PLATEO Tommaso  1-2  1978 187  All. Furio Steffè compenso recupera quasi 2 palloni e smazza 1,5 assist a partita in 26 minuti di media. Tirando le somme possiamo parlare di due sesti uomini di extra lusso che entrano a partita in corso e il più

we b

                     

delle volte cambiano ritmo al match. A proposito di cambiar ritmo, Palestrina lo vuole cambiare definitivamente al suo campionato, per farlo però, serve un’altra impresa, e che impresa!

19


Ostuni e Trapani in cerca

Adil

ostuni NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

5  ROSSETTI Tommaso  1  1988 182   7   MORENA Domenico  5  1970 210   8   GALLERINI Danilo  1-2  1980 196   9   FONTANI Cosimio  2  1989 195   10   STIJEPOVIC Dusan  1-2  1988 192   11   PILOTTI Andrea  3  1980 196   12   STRIVIERI Riccardo  4  1989 198   15   AMOROSO Francesco  3-4  1978 202   16   BASANISI Nicola  1  1976 185   19   ORLANDO Salvatore  5  1980 202   20   RUGGIERO Antonio  1-2  1981 190   21   MARSEGLIA Gianluca  1-2  1993 190   All. Giovanni Putignano Quella passata di certo non è stata la migliore settimana per le due squadre: Ostuni ha perso l’imbattibilità esterna, e il primo posto, a Palestrina, Trapani in-

20

vece è stata sconfitta pesantemente a San Severo, risvegliandosi bruscamente dopo le quattro vittorie consecutive che l’avevano riproiettata nella parte alta della classifica. Domenica entrambe vorranno riscattarsi e tornare subito a vincere “Vecchie” novità Tante sono le sfide che mettono l’acquolina in bocca, però quella con più appeal è sicuramente in cabina di regia tra Ruggiero e Canelo. Il nativo di Napoli sta confermando le cifre ottime di Fidenza: 16 punti, 4 rimbalzi e 2,5 assist a partita. Quello che stupisce però è che lo faccia in un organico così ricco di talento ed esperienza come quello pugliese. Il giovane dominicano invece sembrava si stesse perdendo, nelle ultime due uscite però c’è stato un netto cambio di tendenza che ha indotto coach Benedetto a concedergli più minuti in campo che hanno fruttato 19,5 punti e 4 assist a partita. Cifre da leader che lo stesso coach di Emanuele Bellizzi foto www.trapanibasket.it, www.palestrinabasket.it ma g

we b


cerca del pronto riscatto

Adil

trapani NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

4  CORRAL Diego Nahuel  5  1986 205   5   DI CAPUA Vincenzo  1-2  1987  186   6   CANELO Jean Carlos  1  1989 185   7   EVANGELISTI Marco  2-3  1984  198   8   TESSITORE Gennaro  2-1  1982 193   10   SANTAROSSA Walter  3-4  1978 200   12   MASPER Cristiano  4-5  1973 208   13   CANDELA Simone  3-4  1987 198   15   MARCANTE Fabio  2-3  1980 196   18   MOLLURA Vincenzo  2  1990 188   19   PELLEGRINO Francesco  5  1991 200   20   SOLOPERTO Mattia  5  1980 210   All. Giovanni Benedetto spera possa ripetere in un match così difficile. Molto bella si preannuncia anche la sfida tra Amoroso e Santarossa: che sia dietro l’arco o spalle a canestro i due non fanno tanta differenza, trovando sempre il modo di colpire e soprattutto rendersi utili al resto della squadra. Torri gemelle Sotto canestro di fronte si troveranno due delle batterie più fisiche ed efficaci dell’intero campionato: i pugliesi, oltre al già citato Amoroso, possono contare sull’eterno Morena e sui minuti tutta sostanza di Orlando. I siciliani invece rescisso il contratto con Masper, punteranno ancor di più su Soloperto, sempre più un fattore, e Corral, sempre in attesa dell’esplosione definitiva. Oltre i punti e i rimbalzi, però conteranno tanto i centimetri e i chili che riempiranno l’area e renderanno passaggi e tiri molto più difficili del consueto. Ad ogni modo Putignano e Benedetto vorranno vedere due grandi prestazioni e soprattutto

we b

quella voglia di vincere che ha permesso ad entrambe di superare le difficoltà e aggiustare splendidamente la classifica. In una parola, ci sarà bisogno del pronto riscatto.

21


TRENTO VUOL FAR SALTAR

Adil

ozzano NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

SPIZZICHINI Stefano 3 1990 202 CORSALETTI Leonardo 2 1990 193 4 CASELLA Andrea 2 1990 197 5 STOJKOV Stevan 1 1989 182 7 PEREGO Riccardo 4-5 1981 203 8 DIVIACH Marco 3 1988 203 10 BUSCEMI Francesco 1 1990 180 11 RANUZZI Alex 3 1986 195 13 MURREDDA Diego 2-3 1992 189 14 SANGUINETTI Giacomo 1 1990 180 16 ROSIGNOLI Davide 4 1988 203 17 PRANDIN Roberto 2 1986 188 All. Stefano Salieri Il momento d’oro di Ozzano continua, emiliani spetterà a Trento, una formaanche Verona si è dovuta inchinare, zione assolutamente da non sottovaluora la mission impossibile di fermare gli tare sia perché è sapientemente allena-

22

di Matteo Bassi foto Ciamillo Castoria ma g

we b


RE IL BANCO AD OZZANO

Adil

trento NomE

5 8 9 10 11 12 13 14 15 20

GENTILE Stefano NATALI Nicola FERRIENTI Francesco FERRI Michele FIORITO Simone VETTORI Samuele BARBIERI Alberto BECERRA Fernando FACENDA Fabrizio GHEDINI Gianluca

Ruolo

1-2 3-4 4 1 3 1-2 5 2 4 2-3

Nato

1989 1988 1981 1985 1991 1989 1976 1981 1975 1982

AltEZZA

190 200 200 191 200 185 205 190 200 194

All. Vincenzo Esposito ta da un grandissimo ex giocatore come Vincenzo Esposito, sia perché i trentini sono un gruppo giovane, affiatato ed ambizioso che sta migliorando partita dopo partita con l’obiettivo di chiudere nella parte alta della classifica. GENTILE La squadra allenata da coach Esposito ha dimostrato di saper giocare una pallacanestro dinamica ed aggressiva che in attacco riesce ad essere molto efficace, altrettanto non si può dire della fase difensiva che è un po’ lacunosa (troppi tiri comodi concessi agli avversari) per un team che punta alle prime posizioni. Su questo coach Esposito sta lavorando sodo e le risposte, vedi partita con Fidenza, stanno cominciando ad arrivare. Altro lato molto positivo del gruppo trentino è che non ha elementi chiave che condizionano il gioco in base alla loro condizione, ma ci sono tanti giocatori in grado di fare la differenza e trascinare i compagni. In questo match

we b

però l’eccezione potrà essere Stefano Gentile, play dotato di un’ottima visione di gioco, mano delicatissima e cambio di ritmo notevole. A lui infatti sarà affidato il delicato compito di disinnescare il pericolo numero uno Prandin. DIFESA E RIMBALZI Gli emiliani partono con tutti i favori del pronostico, ma devono stare molto attenti ad un’avversaria che come tipologia di gioco è molto simile a loro: ritmi alti, grande aggressività e tanti tiri. Chiaramente se la partita si mette su questi binari è facile che prevalga Ozzano, gli uomini di coach Salieri per evitare sorprese devono però da una parte migliorare una presenza a rimbalzo molto incostante nelle ultime uscite, dall’altra mantenere un’elevata intensità difensiva per mettere in crisi gli avversari, che tra i punti deboli hanno proprio quello delle tante palle perse, ago della bilancia del match se verranno tramutate in facili contropiedi dai padroni di casa.

23


Bdil

Siracusa difende il primato dall’attacco della Viola

L’occhio della Bdil è tutto verso la Sicilia dove si affrontano Siracusa e Reggio Calabria, in quello che è un derby del sud con molti risvolti e non solo geografici. Che ci sia rivalità tra la Sicilia e il capoluogo calabrese non lo scopriamo certo noi, se poi si aggiunge che le due squadre sono in testa alla classifica del girone D, si capisce che ci sono tutti gli ingredienti per un match brillante e scintillante. I padroni di casa sono imbattuti sul parquet amico e sono in testa dall’inizio del torneo, mentre Reggio è in striscia aperta da ben 6 giornate, insomma lo spettacolo dovrebbe essere garantito. La coppia Virgilio-Giuffrida guida l’attacco della Prativerde, il playmaker viaggia a oltre 23 punti di media ed è il miglior realizzatore del torneo, mentre l’esterno

24

si posiziona al quinto posto della graduatoria con 17. Sono loro l’anima di Siracusa, e con la metà del fatturato offensivo della squadra i pericoli maggiori per la difesa della Viola; il campionato di Reggio Calabria è cambiato un paio di mesi fa, quando dopo un inizio difficile coach Bianchi ha trovato la giusta chimica. Tre uomini in doppia cifra di media, ma senza nessuna punta alla Corvino, la Viola può contare sull’apporto di giocatori esperti come Niccolai (Gabriele), Dip (secondo nella classifica dei rimbalzi, terzo invece Agosta, che sfida sotto i tabelloni!), Di Lembo, Dalla Vecchia e Grasso: un roster allestito per riportare il basket che conta in Calabria. Non resta che mettersi comodi, e godersi lo spettacolo. di Nicola Rampa foto prativerde.com ma g

we b


STELLA NON PUOI SBAGLIARE

Bdil

stella azzurra NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

4  DE FABRITIIS Antonio  2  1990 191   5   COLONNELLI Simone  2  1991 186   6   VERDEROSA Marco  2  1978 189   7   CICIVE’ Patrisio  4-5  1991 204   8   IANNONE Armando  1  1990 187   9   BARUCCA Nicolas  2  1990 193   13   ONDO MENGUE Bruno  3  1992 193   14   RICCI Gianpaolo  4-5  1991 200   15   DELLE CAVE Gianni  2  1991 186   17   FALL Kader Abdel Pierre  4  1991 202   19   IANNILLI Andrea  5  1984 207   20   D’ASCANIO Matteo  3  1989 197   All. Germano D’Arcangeli C’è ansia di tornare in campo alla Stella Azzurra. Dopo la sosta per il rinvio contro Anagni i romani tornano all’Arena Altero Felici contro Lucca ed è già una gara di quelle da non sbagliare. I nerostellati hanno comunque due partite in meno rispetto al dovuto (10 su 12) ma è anche vero che sono due trasferte piuttosto proibitive (Scauri ed Anagni) e i punti in classifica potrebbero non mutare. La gara contro la cenerentola Lucca resta così un modo ottimo per ritornare alla vittoria e riprendere morale in vista della sosta natalizia (di mezzo c’è comunque anche il recupero con Scauri il 23) ma sulla strada dei romani c’è una squadra che porterà con se la forza della disperazione. VOLTO NOTO Sulla panchina dei toscani si è seduto infatti un certo Alessio Marchini, ex coach di Castello ed Use che con D’Arcangeli ha incrociato le armi in tantissi-

26

di Andrea Alemanni foto Palombo ma g

we b


E, MA ATTENTA A MARCHINI

Bdil

lucca NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

4  DROCKER Giampaolo  1-2  1974 193   7   AYTANO Matteo  1  1987 181   10   PASSAGLIA Luca  5  1984 207   11   LUCCHESI Federico  4  1988 202   12   NIERI Giorgio  3  1988 197   13 VERGARA Massimo  3-4  1979 200 14   BIAGIONI Riccardo  1-2  1980 185   15   BURICHETTI Luca  4  1989 198   16   LAZZERINI Italo  2  1989 185   17   MONTI Valentino  2  1988 194   19   BANDINI Fabio  4  1984 192   20   TOZZINI Jonny  3-4  1990 198   All. Maurizio Romani me partite. Il compito del coach ligure, arrivato in una situazione delicatissima, è quello di restituire entusiasmo ad un ambiente che sembra privo della motivazione sufficiente a restare in serie B. La squadra, sostanzialmente, è sempre la stessa che in questi anni ha faticato ma mai sfigurato in questo campionato, il problema è che le stagioni passano per tutti e il duo Drocker-Biagioni non sembra più quello di una volta. CORSA AI 100 Se c’è una cosa certa però, nella sfida tra Stella e Lucca, è che la partita non finirà con punteggio basso. I romani contro Cecina hanno interrotto la loro serie interna che li vedeva segnare sempre almeno 100 punti e Lucca di certo non ha le caratteristiche difensive di una squadra in grado di arginare i tiratori di D’Arcangeli. Di contro però non è detto che in caso di gara di tiro i toscani abbiano la peggio….Non ser-

we b

viamo certo noi infatti per ricordare le caratteristiche di Lucca che fa proprio del tiro da tre punti e della transizione il prorpio marchio di fabbrica. Sarà una di quelle partite con poche pause e tante rimesse dal fondo. Divertiamoci.

27


Bdil

ANAGNI CONTRO LA SFORTUNA: EM mazzanti empoli NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

4  CORTI Tommaso  1  1990 175   6   PICCHIANTI alessandro  1  1990 185   7   MANETTI Samuele  2  1982 187   8   PROFETI Alessandro  1  1978 182   9   CAPECCHI Marco  3  1983 194   10   ANGIOLINI Walter  2  1973 192   11   ALOISI Dario  5  1977 202   12   SUSINI Francesco  5  1982 204   13   FONTANELLI Gioele  2  1993 186   14   AMMANNATI Giacomo  3  1978 198   16   CARLI Stefano  3  1990 196   18   LAZZERI Alberto  3  1988 198   All. Riccardo Paludi Le notizie in casa Romana Chimici Anagni non sono per niente buone: dopo le due sconfitte consecutive ed il rinvio con la Stella Azzurra, l’infermeria dei ciociari è ancora piena e la situazione non migliora, almeno per il momento. “Sembra un bollettino di guerra” scherza il ds Fioretta, che però torna serissimo quando parla dei problemi dei suoi ragazzi: “Siamo in una situazione difficile, la lista degli infortunati è davvero lunghissima: Caceres probabilmente non partirà per il fastidio al ginocchio e l’influenza che lo ha messo ko, Franzè andrà in panchina ma in pratica è inutilizzabile, Bruni giocherà con la solita microfrattura al dito e dopo la gara sarà ingessato per quasi tutta la pausa, Giampaoli ha un problema al piede e non sappiamo quando potrà giocare, mentre Romano si è allenato giovedì per la prima volta dopo due settimane. Non c’è da aggiungere altro…”

28

di Nicola Rampa foto Palombo ma g

we b


MPOLI PRONTA AD APPROFITTARNE

Bdil

romana chimici anagni NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

4  GIAMPAOLI Andrea  1  1990 180   5   FRANZE’ Raffaele 5 1975 203 6   BUONANNO Roberto  1-2  1978 190   7   ROMANO Riccardo  2  1984 191   8   SANTOLAMAZZA Riccardo  1-2  1983 193   10   ROCCHI Renato  1-2  1981 180   11   CACERES Juan Manuel  1-2  1984 195   13   ROMANI Mirko  4-5  1988 202   14   PERAZZO Ezequiel Alejandro  4-5  1977 203   15   BRUNI Giovanni  1-2  1981 185   16   RUGGIERI Giorgio  3  1990 1,90   18   PASTORE Francesco  1-2 1992 188   All. Luciano Nunzi E’ davvero un bollettino quello del ds di Anagni che sottolinea come, naturalmente l’umore è sotto terra nello spogliatoio biancorosso, coach Nunzi non riesce a fare un allenamento degno di tale nome ed è normale che il rendimento ne risenta. VERSO EMPOLI L’impegno di sabato non è neanche dei più agevoli, la Romana Chimici sarà di scena ad Empoli, sponda Mazzanti. La squadra di coach Paludi si sta guadagnando l’appellativo di

we b

ammazzagrandi, ne sanno qualcosa Scauri (battuta a domicilio) e i cugini dell’Use; il momento in generale è positivo per Angiolioni e compagni, che hanno perso di un soffio il derby con Firenze. Il gruppo e le rotazioni ampie sono la forza della Mazzanti, che proprio da questo punto di vista potrebbe mettere in difficoltà i ciociari: a roster completi la gara sarebbe a senso unico, in queste condizioni è Empoli la squadra favorita.

29


RIETI NON AL MEGLIO, MA

Bdil

basket club rieti NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

4  CAVOLI Mattia  2  1989 192   5   RADAELLI Luca  3-4  1973 196   6   FILATTIERA Marcello  1  1982 182   7   GRILLO Diego  1  1987 188   8   MARSILI Valerio  4-5  1987 202   9   MOSSI Paolo Emilio  1-2  1976 193   10   MAPELLI Giorgio  3  1978 202   11   DI VIESTO Giuseppe  2  1984 190   13   BAGNOLI Simone  4-5  1981 205   16   DEL SIGNORE Riccardo  1  1992 182   17   ADDAZI GOUVEIA LIMA Ramon  3  1988 198   20   BERNARDI Luca  1  1984 184   All. Alessandro Crotti Big match di giornata se ce n’è uno. La sfida tra le due squadre che hanno probabilmente investito di più in questo girone è soprattutto l’ennesimo esame di maturità per la capolista Rieti arrivata a quota 20 in classifica con la possibilità di “girare l’anno” da favorita numero uno alla corsa verso la serie A. Sulla strada dei reatini c’è però una squadra di alto livello che ha avuto forse troppi alti e bassi in questa stagione ma che nella sfida contro Mapelli e soci avrà una motivazione in più: la sfida a Crotti. L’allenatore reatino è stato uno dei grandissimi protagonisti della splendida promozione ligure di due anni fa e e per lui questa non può essere una partita come le altre. Il suo Basket Club è in un ottimo momento di forma ed anche la vittoria nel turno infrasettimanale di Arezzo lo conferma. Mossi inarresatabile e poi il solito contributo da Mapelli e Filattiera con Fiasco che sembra essere il lungo di cui avevano bisogno i reatini per dominare il

30

campionato. Al livello di roster il gruppo a disposizione di Crotti è senz’altro il migliore del campionato ma se dovessimo scegliere un’outsider allora una fiches su Vado la metteremmo. Proprio i liguri infatti sono una delle squadra più imprevedibili, capaci di incredibili debacle ma anche di battere chiunque e d’altra parte quando in squadra hai gente come Paleari, Ganguzza, Patria e Cappa è ovvio che sia cosi. La vittoria contro Cagliari della settimana scorsa non fa molto curriculum ma quella contro Anagni è già più indicativa e di sicuro se la squadra di Passera tiene a livello di percentuali da 3 punti è un’avversaria 5 stelle. Vicino a canestro infatti gli ospiti sanno farsi sempre rispettare con la classe di Ganguzza e l’atipicità dei suoi “finti lunghi” che interpretano al meglio lo stile con cui si gioca in B. Tanta corsa e atletismo per andare a rimbalzo e poter battere in uno contro uno il proprio uomo. Rieti si può adeguare con Mapelli e Radaelli ma di Andrea Alemanni foto rivieravadobasket.it ma g

we b


FAVORITA ANCHE CON VADO

Bdil

vado ligure NomE

Ruolo

4  FANCHINI Fabio  1  5   BEDINI Angelo  2  8   MARCHETTI Mattia  3  9   BIGONI Roberto  3-4  10   CAPPA Tommaso  2-3  11   PALEARI Andrea  3-4  12   PATRIA Paolo  4-5  14   GANGUZZA Daniele  4-5  17   BAGGIOLI Matteo  1  18   VARRONE Davide  5  19   BOVONE Jacopo  3-4 

Nato

1976 1990 1989 1988 1983 1981 1977 1983 1987 1991 1990

AltEZZA

182   190   194   195   196   198   204   200   180   206   199  

All. Franco Passera certamente Marsili e Fiasco sono giocatori che difficilmente si allontano da canestro. I padroni di casa (Grillo ha avuto problemi in settimana) ovviamente sono favoriti e battete anche quest’altra con-

we b

corrente diretta sarebbe la certificazione di un campionato da protagonista, sulla via Salaria non vogliono farsi sfuggire questa chance.

31


CASTELLO E’ IN FORMA,

Bdil

scauri NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

ERRANTE Luca  2  1991 182     D’AGOSTINO Agostino  2  1991 191   PASSERO Simone  4-5  1993 191   5  RICHOTTI Dante  1  1985 180   7  TONETTI Daniel  1-2  1986 188   8  VIOLO Guido  3  1984 193   9  LOMBARDO Andrea  2  1990 195   14  PIERI Federico  1-2  1970 192   15  BIANCHI Pietro  5  1973 204   16  SERPENTINO Antonio  4-5   1990 202   18  COMIGNANI Ernani  3-4  1982 198   20  AMBRUOSO Francesco  3-4  1985 200   All. Enrico Fabbri Gli scauresi rientrati da Empoli a mani vuote, dopo una gara dominata, tornano in campo stavolta al PalaBorrelli contro Castelfiorentino. Sull’onda delle ultime due vittorie con Vado e Tiber, Michelon e soci potrebbero dare qualche grattacapo a Scauri, anche se violare il campo dei biancoazzurri non è impresa facile (solo la Mazzanti ci è riuscita fino adesso). RIMPIANTO E’ grandissimo il rimpianto di non aver chiuso la gara con l’USE per gli uomini di Fabbri. In vantaggio fino al 39’, Scauri non è riuscita a mantenere alta la concentrazione e far suoi i due punti, il coach pontino lamenta due precise disattenzioni: “Purtroppo avevamo giocato un’ottima partita su un campo molto difficile, alla fine due palle perse ci hanno condannato, prima con Bianchi in attacco (la caviglia non ha retto), poi un rimbalzo in difesa non catturato”. Scauri era già

32

priva di Guido Violo, fermato da uno stiramento; il capitano biancoazzurro non ci sarà neanche per la sfida con Castelfiorentino ed è in dubbio pure per il recupero con la Stella Azzurra. Ora Scauri necessita assolutamente di una vittoria per non rischiare di far scappare Rieti e Use, vincenti nei recuperi infrasettimanali rispettivamente con Arezzo e Tiber. UNA SQUADRA IN FORMA Dopo una partenza non proprio all’altezza del livello espresso nella scorsa stagione, la squadra che andrà ad affrontare Scauri ha raccolto due vittorie nelle ultime due sfide ed ha confermato che l’inserimento di Michelon ha realmente cambiato la mentalità e gli equilibri in campo. Anche Fabbri lo evidenzia: “Castelfiorentino ha perso qualche pedina rispetto all’anno scorso, tuttavia l’innesto di un giocatore esperto come Michelon ha dato la giusta quadratura alla squadra toscadi Emanuele Del Baglivo foto Ufficio Stampa Scauri ma g

we b


, SCAURI FAI ATTENZIONE

Bdil

castelfiorentino NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

4  IARDELLA Alessio  2  1988 187   7   ZANI Marco  3  1984 196   11   VISIGALLI Davide  3  1990 203   12   GANDOLFO Giorgio  1  1991 180   13   RAGIONIERI Gianluca  1-2  1975 193   14   LOTTICI Matteo  1-2  1991 192   15   SAPONI Alberto  5  1985 203   17   MOIA Alessio  3  1991 196   18   VERDIANI Juri  2-3  1992 190   19   PUCCIONI Samuele  5  1983 205   20   FALLANI Fabio  5  1992 200   21   GIANNONI Luca  2-3  1991 188   All. Luca Granchi na”. Allora sarà proprio il playmaker veneto che potrà mettere i bastoni tra le ruote a Scauri, sulla sua strada troverà sia Richotti che Tonetti. Altra sfi-

we b

da da tenere d’occhio sarà quella tra Pieri e Ragionieri, due esterni molto esperti altrettanto decisivi per le sorti del match.

33


Tiber d’emergenza,

Bdil

tiber NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

. SPERDUTO Andrea  3-4 1975 200  6   PUGLIESE Davide  2  1991 188   7   RAMBALDI Stefano  2-3  1991 194   8   CHIMINELLO Giacomo  4-5  1986 198   9   NUCIFERO Simone  1  1991 178   11   DICONE Fabrizio  1-2  1981 194   12   BERTOLDO Filippo  1-2  1989 180   13   RICCIARDI Daniele  1-2  1981 185   14   VECCHI Emanuele  2-3  1986 185   15   DI Pietropaolo Andrea  4-5  1984 198   19   PADOVANI Federico  3-4  1981 198   20   GASPONI Federico  4-5  1989 202   All. Marco Cilli Nel momento forse più critico del girone di andata, e dopo la sconfitta subita ad Empoli nel turno infrasettimanale, la squadra del presidente Cilli trova sulla

34

sua strada una lanciatissima Cecina. La Tiber si trova nelle zone basse della classifica mentre i toscani sono al 5° posto e, dopo un inizio difficile, sembrano aver trovato il ritmo giusto, almeno a giudicare dagli ultimi risultati: vittoria sulla Stella al palaPostePay e successo interno su Arezzo; si aggiunga la ritrovata forma dei suoi elementi migliori, Maurizio Realini 3° realizzatore del girone con una media di 17,2 puntia gara e 2° posto nelle palle recuperate. Altro elemento sempre presente sui tabellini è Bertolini: un “tuttofare” con buone percentuali al tiro ed eccellente rimbalzista. Cecina da corsa Cecina è una squadra che corre e che sa innescare il contropiede dei suoi esterni, anche se la panchina non è lunghissima. Dall’altra parte troviamo una Tiber tutta da inventare, è lo stesso coach Cilli a darci il bollettino:” Dicone è fermo per una microfrattura al piede, Di Pietropaodi Roberto Pelizzi foto Palombo ma g

we b


, Cecina di galoppo

Bdil

cecina NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

5  REALINI Maurizio  2-3  1983 189   7   DEL TESTA Maurizio  1  1989 180   8   BIANCANI Giuliano  1-2  1984 185   9   BERTOLINI Roberto  3-4  1986 198   11   SCANNELLA Federico  3  1989 198   12   FRANCESCHINI Marco  5  1988 205   13   FRATTO Francesco  3  1991 198   14   MARIANI Leonardo  3  1990 195   15   VALLINI Nicolò  1  1985 182   16   ELMI Davide  1  1992 180   17   RAVAZZANI Nicolò  5  1985 200   20   BERNARDINI Marco  2  1992 180   All. Mattia Ferrari lo in procinto di sottoporsi ad operazione al crociato mentre Gasponi è già in convalescenza, aggiungiamo Padovani con un fastidioso mal di schiena e capirete perchè per fare le convocazioni dovrò prendere la lista della U19!”. Giovani grintosi In compenso questa situazione di emergenza consente a ragazzi giovani e coraggiosi di mettersi in evidenza: Davide Pugliese classe 1991, Stefano Rambaldi 47% nelle triple, Meschini e Bistarelli che hanno tenuto bene il campo con Castello ed Empoli. Se il ruolo di favorita non può che andare ai toscani si può star certi che la Tiber terrà ben presente il motto che campeggia al pala Donati: “Crederci sempre, arrendersi mai” ed allora la gara di domenica pomeriggio sarà di quelle da non perdere: da un lato la grinta casalinga degli uomini di Cilli dall’altro Cecina in un momento decisamente positivo, due squadre cui piace correre: spettacolo sicuro.

we b

35


Bdil

cagliari contro le emergenze cagliari NomE

Ruolo

Nato

Alt

firenze NomE

Ruolo

Nato

Alt

4  GRAVIANO Mauro  1-2 

1989 183  

5  BIANCHINI Gabriele  5 

1989 209  

5  COSSU Gabriele  1-2 

1980 177  

6  GIANNETTI Tommaso  2 

1991 190  

6  SANNA Davide  2 

1984 190  

7  PACI Alessio  1 

1985 185  

8  PUTIGNANO Gionata  3-4 

1985 195  

8  MARCHINI Simone  1 

1990 184  

9  VILLA SANTA Giuseppe  2-3 

1981 190  

9  CIONI Niccolò  5 

1990 203  

10  PINTOR Roberto  1-2 

1983 188  

10  RATH Andrew  2 

1986 180  

11  VILLANI Fabio  2-3 

1987 185  

11  GALLI Andrea  2 

1989 192  

12  NANNI Federico  3-4 

1990 195  

12  BARRECA Pietro   

13  PEDRAZZINI Maurizio  3-4 

1970 196  

13  FIORIO Andrea  3-4 

1976 195  

16  CEPARANO Alessandro  4-5 

1982 206  

14  ROTELLA Francesco  5 

1979 205  

17  SABIU Gian Marco  1 

1992 175  

15  SANTOMIERI Carlo  4 

1985 200  

20  SOLLA Stefano  5 

1981 207  

19  ZANUSSI Marco  3 

1992 194  

All. Alessandro Caddeo

Potrebbe essere uno scontro diretto. Solo due punti di distanza tra le due squadre. Chi la spunterà tra l’esperienza del quintetto sardo, e la ritrovata verve della Nuova Pall. Firenze? Tanti spunti per questa gara. A partire dalla sfida Pintor-Rath, le due bocche di fuoco, a quella Solla-Rotella, i due guardiani del pitturato, o PedrazziniBianchini. Cagliari è alle prese con i soliti problemi d’infermeria. In forte dubbio per questa gara sia Ceparano (che ha da poco allungato il contratto fino alla fine della stagione), assente anche a Vado per uno stiramento, e Pedrazzi-

All. Francesco Puccetti

ni, colpito ala mandibola da una gomitata nell’ultima sfida. Il playmaker Graviano sta recuperando da un mese di stop. Quindi, c’è poco da fare, i sardi dovranno gettare la stampella oltre l’ostacolo per battere una squadra ruspante e in netta crescita. L’inizio dei fiorentini è stato drammatico, poi però le cose sono andate meglio: sono arrivate le prestazioni di Rieti e le vittorie su Abc Castelfiorentino e Mazzanti Empoli. Quest’ultima a dir poco rocambolesca: segno che la Nuova Pallacanestro è imprevedibile e non molla.

di Cosimo Firenzani

36

ma g

we b


Ultimo sforzo per Arezzo ed Use arezzo

Bdil

use NomE

Ruolo

Nato

Alt

NomE

Ruolo

Nato

Alt

4  ROBBA Michael  2 

1990 190  

4  MONTAGNANI Giacomo  1-2 

1986 188  

6  PROVENZAL Carlo  1 

1992 178  

5  MARIOTTI Daniele  1-2 

1984 180  

8  PACINI Leandro Jesus  4-5 

1987 200  

6  FONTANI Gianni  1-2 

1980 190  

9  MORONI Federico  1-2 

1985 186  

7  SESOLDI Daniele  3 

1992 195  

10  MARCONATO Roberto  4-5 

1978 203  

8  GELLI Simone  1-2 

1978 190  

12  PUGLIA Dario  3 

1989 198  

10  TERROSI Gianni  1-2 

1989 191  

13  GALIAZZO Andrea  1-2 

1983 178  

12  DAMIANI Nicolò  5 

1990 190  

14  VALENTINI Alessio  5 

1988 202  

14  ACUNZO Claudio  4-5 

1973 204  

15  PICHI Riccardo  2 

1993 185  

15  GHIZZANI Alessandro  3-4 

1980 190  

16  LISCHI Federico  5 

1988 204  

16  VANNINI Fabio  5 

1987 205  

18  STUART Federico  3 

1989 200  

19  MANCINI Francesco  2 

1992 180  

20  CACIOLI Luca  5 

1991 202  

All. Stefano Baggiani

Terza partita in una settimana per entrambe le squadre. Si tira il fiato, poi ci sarà la sosta natalizia. E’ la sfida tra la migliore difesa del campionato (Use) e la peggiore (Arezzo). Per questo il pronostico pende tutto dalla parte dell’Use. Gli amaranto però sono in forma, sapranno distribuire le responsabilità offensive e gettare sassolini negli ingranaggi della difesa empolese? I padroni di casa vengono da due sconfitte (Cecina e Rieti) da cui gli amaranto sono però usciti con l’onore delle armi. Il cambio di coach ha fatto sicuramente bene: adesso l’Sba si esprime meglio, ha vinto solo con Lucca ultimamente, ma mette in difficoltà squadre più forti. Insomma, i tempi delle cadute rovinose sembrano lontani. Sta recuperando Pacini, rientrato da qualche settimana dopo due mesi di stop, ma ancora non ha trovato la forma. Arriva l’Use, che si è lasciata alle spalle la sconfitta del derby con la Mazzanti, con due vittorie casalinghe consecutive, Cosimo Firenzani foto Palombo we b

All. Francesco Mazzoni

contro Scauri e Tiber. Ennesima prova di orgoglio dei biancorossi dopo una settimana, quella scorsa, difficile sotto il piano dell’infermeria, per i problemi di Terrosi, Acunzo, Fontani e Vannini.

37


Lazio, stop all’Olimpia

Cdil

lazio 7 8 10 11 12 13 15 16 17 19 20 All.

NomE Ruolo Nato AltEZZA DI VIESTO Giuseppe 2 1984 190 QUADRINO Gabriele 2 1990 180 PISTORIO Davide 1-2 1984 190 PIAZZA Stefano 4-5 1984 205 SCUOTTO Giuseppe 2 1984 184 CICCHITTI Fulvio 3 1982 205 CAROSI Riccardo 2 1989 191 MANDRA’ Valerio 3-4 1988 195 BURALLI Paolo 2 1987 187 MORI Giovanni 1 1987 180 BENINI Diego 4 1978 195 SPIZZICHINI Bruno 3 1986 195 Bocci Giampaolo

Match importante in chiave classifica sto dell’esterno ex Spes Rieti, invece in programma a Riano tra la squadra che aumentare e facilitare le rotaziofino ad ora dal rendimento più alta- ni, ha finito per creare un po’ di conlenante e quella probabilmente più in forma al momento, reduce da 6 vittorie nelle ultime 7 gare. Nuova Lazio Riano e Olimpia Cagliari si sfidano per cercare preziosi punti play-off in una classifica che in quella zona si sta facendo veramente affollata. FERMARE I SARDI L’obiettivo principale della truppa di Bocci che, oltre a cercare una vittoria convincente che possa far ritrovare il sorriso, ha anche l’obbligo di arrestare la marcia trionfante dei cagliaritani, diretti concorrenti per un posto nei play-off. Un periodo non propriamente felice per i padroni di casa, mai capaci quest’anno di infilare più di due vittorie consecutive e non ancora giovati dall’arrivo di Di Viesto, un acquisto che sembrava potesse spostare l’ago della bilancia. Evidentemente l’inne-

38

di Roberto De Simone foto di Capuano ma g

we b


limpia Cagliari?

Cdil

olimpia cagliari 4 5 8 9 10 11 13 14 16 17 18 20 All.

NomE Ruolo Nato AltEZZA COCCO Giaime 1 1990 185 MANCA Federico 1-2 1982 186 PERETTI Enrico 2 1974 182 MASTIO Michele 3 1983 196 SCHIFFINI Emanuele 1-2 1977 183 MANGIAPANE Fabio 3 1986 192 PASSA Gabriele 4 1987 196 CADDEO Stefano 4 1990 203 BIGGIO Roberto 5 1982 195 GANGA Piero 2-3 1988 188 LECIS COCCO ORTU Marco 1-2 1989 189 DE FEO Pasquale 5 1986 202 Claudio Corsi

fusione nelle gerarchie, considerato anche il recupero di Quadrino, che ha dimostrato le sue potenzialità. È pur vero che Bocci ha bisogno di tempo per riuscire a gestire un gruppo piuttosto ampio, al quale serve probabilmente una striscia importante di vittorie per aumentare la consapevolezza nei propri mezzi. KO SOLO A FONDI Grande attesa per quest’Olimpia che sbarca nel Lazio con grandi numeri negli ultimi due mesi, visto che l’unica sconfitta è maturata a Fondi dove peraltro la truppa di Corsi ha fallito la

we b

tripla dell’overtime. Il derby sentitissimo vinto in casa della Scuola Basket e soprattutto il recupero di pedine fondamentali (Mastio, Schiffini e Peretti) hanno dato il là alla risalita in classifica dei sardi, giunti ora nella posizione che bene o male davano i pronostici alla vigilia. Insomma, un bel banco di prova per entrambe e una partita che si preannuncia molto combattuta dal punto di vista fisico, molto difficile da pronosticare e che potrebbe essere decisa dalle zone, che con ogni probabilità verranno utilizzate dai due allenatori in parecchie occasioni.

39


f

Cdil

In vetta rischiano in poche

Al contrario del turno precedente, la 13’ giornata prenatalizia offre solo due incontri dal pronostico aperto, in primis lo scontro diretto salvezza a Gaeta dove arriva la Griff Smit Roma. I padroni di casa, ancora in convalescenza dalla prima parte di campionato al di sotto delle aspettative, hanno l’occasione di agganciare i romani, anche se le truppa di Sardo sembra aver trovato la quadratura, come testimoniano le 3 vittorie consecutive. Derby scintillante anche ad Airola, dove la lanciatissima truppa di Parrillo attende un Collana in flessione, a parer nostro la chiave del match potrebbe essere il play di casa Canzano. Tra le big invece rischia solamente Benevento a Napoli, ma solo per l’effetto derby visto che il Pontano senza Attinaese al momento è in diffi-

40

coltà, mentre la truppa di Annecchiarico è ancora in corsa per il titolo di campione d’inverno. Vita facile per il duo di vetta, soprattutto per la Luiss in casa contro la Scuola Basket Cagliari, Giugliano invece va a far visita al fanalino di coda L’Aquila che però sta pian piano tornando competitiva. Pronostico chiuso anche per le ultime due gare in programma: la rivelazione Ciampino avrà vita dura a Fondi, contro una squadra rinfrancata dall’innesto di Del Cadia e dal derby vinto ad Aprilia. È proprio la truppa di Paciucci a chiudere il quadro con l’impegno soft sulla carta in casa della giovanissima Minerva, un match che difficilmente verrà sottovalutato dalla formazione pontina, vista anche la voglia di riscattare la sconfitta nel derby contro Fondi. di Roberto De Simone foto Palombo ma g

we b


Chi sarà la capolista domenica sera? L’impressione è che l’ammucchiata in testa debba durare giusto lo spazio di una settimana. Impegni decisamente a rischio per le prime, con l’aggravante (per tre) di doverli affrontare su campo esterno. L’unica che avrà il fattore campo favorevole è il Ceglie, che comunque affronta un Monteroni arrabbiato per aver gettato al vento l’occasione di essere anch’esso in testa. La qualità del Ceglie e la striscia positiva, lasciano comunque i suoi supporter abbastanza tranquilli su quello che sarà l’esito. Impegno di ben altra difficoltà quello del Termoli, fermato domenica scorsa, che ora va a casa della Cestistica Campobasso, squadra che anch’essa ha dovuto lasciare i due punti nell’ultimo turno. In una ipotetica classifica delle difficoltà, sono senz’altro minori quelle del Francavilla che viaggia a Giulianova. Gli abruzzesi sono reduci da una vittoria sofferta a casa del fanalino di coda, ma sostanzialmente nell’ultimo mese hanno disputato ottime prove, prendendo ove possibile punti che saranno determinanti alla fine. L’entusiasmo con cui viaggia però Francavilla, lascia poche possibilità a Walter D’Alesssandro e compagni. L’impegno più semplice è indubbiamente quello della Mens Sana, che andrà a Lucera, ad affrontare una squadra che sta

g

Cdil

cercando di risalire la china, ma che non può essere un ostacolo per chi ha aspirazioni di promozione. Derby di bassa classifica tra Lecce e Monopoli, che vogliono vincere questa gara non solo per orgoglio, ma soprattutto per mettersi alle spalle l’avversario. Sarà derby pure in Abruzzo. Settanta chilometri per Pescara per giungere a Sulmona. Trasferta trappola per la squadra di Paolo Nardecchia, sempre poco positiva fuori dalle mura amiche. Pronostico per la formazione di casa anche nella gara MolaAscoli, con i pugliesi caricati dalla vittoria a Monteroni di domenica scorsa. Lasciamo come al solito alla fine la gara che riguarda Fondi. La squadra di Andrea Conte ha compiuto l’impresa la scorsa settimana, quando senza Valerio e Di Marzo è riuscita a battere la Cestistica Campobasso. Degli assenti Di Marzo sarà sicuramente della partita, mentre Valerio ha firmato per Chieti, lasciandosi alle spalle un certo senso di ingratitudine verso la squadra che l’aveva cresciuto nel settore giovanile e l’aveva accolto quest’estate come il figliuol prodigo. Il prossimo turno si va a Venafro fanalino di coda. Quale migliore occasione per riuscire per la prima volta a vincere fuori casa e portare a due le vittorie consecutive?

Viale Parioli 72/d 0 0 0 1 9 7 R o m a Tel +39 06 8088090 Fax +39 06 80693460 www.futurevents.it

di Giuseppe Capuano we b

41


AS WEB 120  

Settimanale ::: Anno 4 N120 ::: 18 Dicembre 2009 ::: 1,5 € ::: Always Sport Magazine

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you