Page 1

Settimanale ::: Anno 4 N.113 ::: 13 Novembre 2009 ::: 1,5 € ::: Always Sport Magazine

web

ci vuole 70, 5, 0, 0

san

in copertina foto di Ciamillo Castoria

pietro?

a1

ARADORI PROVA A FERMARE UNA SIENA STELLARE Adil

OSTUNI-BARCELLONA, IL BIG MATCH bdil

BAGARRE IN VETTA NEL GIRONE C


AS MAG :::

20 :::


EDITORIALE m ag

w eb

bordo bianco intorno ai loghi 50, 100, 0 70, 5, 0, 0 L’italiano torna 0,di moda? Forse è prematuro, ma qualche società si sta muovendo in questa direzio50, 50,è 50, 100 ne, e soprattutto qualche giocatore a mandare segnali importanti. E’ il caso di Pietro Aradori, fino a qualche mese fa giovane di belle speranze, oggi leader dell’Angelico Biella: AS gli dedica la copertina con una “supplica”, quella di fermare Siena. La bolgia del BiellaForum e la classe di Aradori per ridare interesse anche al primo posto del nostro campionato, con Avellino che sogna una serata da sola in testa alla classifica. Fantabasket? Speriamo di no… In Eurolega, invece, più che l’italiano si è tornato a parlare il senese: il Montepaschi dà un dispiace ad uno che ha l’Italia nel cuore, Bosha Tanjevic, mentre Roma torna sulla terra, recriminando soltanto sui propri errori e con la sensazione di aver regalato al Maccabi una gara già vinta, e Milano non riesce a sfruttare il fattore campo e si deve inchinare a Don Sergio Scariolo ed al suo Khimki. Adesso la classifica comincia a preoccupare. Bottino magro quindi per le nostre nella “campagna d’Europa”, ma forse ci eravamo abituati troppo bene.

Sede e Redazione Via Tommasini 31 00162 Roma

Tel/Fax 06.96035835

Email redazione.as@gmail.com direttore.as@gmail.com www.basketincontro.it info@basketincontro.it

Andrea Alemanni e Nicola Rampa

Direttore responsabile

Redazione

Foto

Edito da

Andrea Alemanni

Alessandro Baldi Giuseppe Capuano Roberto De Simone Roberto Contini Emanuele Del Baglivo Matteo Bassi Roberto Pelizzi Vincenzo Arma Emanuele Bellizzi

Ciamillo/Castoria Christian De Massis Pino Rampolla Giuliano Ciolini Sonia Simoneschi Cecilia Palombo

Registrato presso il Tribunale di Roma N° 370/2006 del 29/09/2006

Vicedirettore Nicola Rampa

Art Director Stefania Gubbiotti

Grafico Rocco Lotito

2008


ROMA E MILANO, QUANDO Siena è sempre Siena. Anche su un campo come quello del Fenerbahce arriva una grande prestazione la vittoria che conferma i biancoverdi come una delle principali candidate alle F4. Mc Intyre è semplicemente strepitoso e vince la sfida tra quelli che (probabilmente) sono i due point man più forti d’Europa, surclassando Greer in un duello tutto mancino. Partita davvero emozionante e Pianigiani che si frega le mani per aver trovato anche un Hawkins decisivo nel momento più importante. Lo stesso non può dirsi di Nando Gentile che in 4 giorni incassa la seconda sconfitta consecutiva all’overtime dopo quella contro Biella. Passo falco che ci può stare quello contro il Maccabi ma

il rammarico per i romani è grande per non aver saputo sfruttare ancora una volta il fattore campo (ma erano più i tifosi di Roma o quelli del Maccabi?) e soprattutto il rimpianto è tecnico per aver getsito in maniera davvero pessima la gara. Virtus “tradita” in parte da Jaaber, l’uomo faro dei romani, che sbaglia i liberi decisivi e perde il pallone della staffa, ma a ben guardare con un attacco così immobilizzato e senza idee viene anche logico pensare che prima o poi sarebbe dovuto capitare. Milano cede le armi dopo aver condotto per 30’ a causa di un ultimo quarto terribile dal quale si è svegliata solo dopo un 10-0 degli uomini di Scariolo. Ma era

le italiane ROMA – MACCABI 90-92 d1ts Parziali: 17-17, 33-35, 59-51, 73-73 ROMA: Giachetti 4, Jaaber 20, Tonolli, Hutson 14, Toure 7, Crosariol 9, Datome, De La Fuente 2, Winston 21, Casale, Minard 13, Di Pasquale. All Gentile MACCABI: Limonad, Sharp, Wisniewski 13, Perkins 11, Green 1, Pnini 3, Anderson 27, Lasme 10, Edson 14, Lampe, Bluthenthal 7, Fischer 6. All Gershon

MILANO – KHIMKI 68-72 Parziali: 19-15, 39-31, 50-49 MILANO: Acker 4, Mancinelli 6, Hall 2, Maciulis 11, Mordente 11, Finley 19, Bulleri 9, Rocca 3, Filloy, Petravicius 3, Beard, Viggiano. All Bucchi KHIMKI: Langford 17, Fridzon 7, Cabezas 12, Dmitriev 9, Jankunas, Gubanov, Javtokas 8, Lopez 3, Mccarty 14, Mozgov 2, Zaytsev. All Scariolo

GRUPPO A Cibona vs. Zalgiris 64 - 52 Fenerbahce Ulker vs. Montepaschi 83 - 87 Regal FC Barcelona vs. Asvel Basket 76 - 62 CLASSIFICA Montepaschi 4 Regal FC Barcelona 4 Fenerbahce Ulker 2 Zalgiris 1 Cibona 1 Asvel Basket 0

GRUPPO B Entente Orleanaise vs. Unicaja 74 - 86 Lietuvos Rytas vs. Partizan 78 - 56 Olympiacos vs. Efes Pilsen 105 - 90 CLASSIFICA Unicaja 4 Olympiacos 3 Lietuvos Rytas 3 Efes Pilsen 1 Partizan 1 Entente Orleanaise 0



0 0 2 3 3 4

0 1 1 3 3 4

di Andrea Alemanni foto Ciamillo Castoria ma g

we b


O L’EUROPA E’ BEFFARDA troppo tardi. Per la truppa di Bucchi un passo falso preoccupante in una gara forse decisiva per il proprio cammino futuro, ora la faccenda si complica ma soprattutto arriva un altro finale amaro per una squadra che davvero sempre essere ineguagliabile per capacità di sciogliersi nel finale. Nel resto d’Europa menzione d’onore per l’Olympiacos che batte l’Efes con un mostruoso Bourousis e per i cugini del Pana che surclassano il Prokom a domicilio (ancora una volta devastante Pekovic). Il Barca senza grandi sforzi regola l’Asvel e resta imbattuto nel girone A assieme a Siena, girone nel quale arriva la prima vittoria del Cibona (contro lo Zalgiris) in una gara dominata dalle difese.

FENERBAHCE – SIENA 83-87 Parziali: 30-21, 50-49, 61-65 FENERBAHCE: Onan 3, Basak, Erden 7, Giricek 2, Kaan, Greer 17, Savas 14, Kinsey 20, Asik 5, Cetin 5, Preldzic 10. All Tanjevic SIENA: Domercant 12, Mc Intyre 25, Zisis 5, D’Ercole, Eze 6, Carraretto, Sato 10, Ress 6, Metreveli, Marconato 2, Stonerook 6, Hawkins 15. All Pianigiani GRUPPO C Maroussi BC vs. Caja Laboral 86 - 103 CSKA Moscow vs. Union Olimpija 79 - 69 Lottomatica Roma vs. Maccabi Electra 90 - 92 CLASSIFICA Maccabi Electra 3 Lottomatica Roma 3 Caja Laboral 3 CSKA Moscow 2 Maroussi BC 1 Union Olimpija 0

we b

1 1 1 2 3 4

GRUPPO D Asseco Prokom vs. Panathinaikos 65 - 75 EWE Baskets vs. Real Madrid 61 - 104 Armani Milano vs. BC Khimki 68 - 72 CLASSIFICA Real Madrid 3 Panathinaikos 3 BC Khimki 3 Armani Jeans Milano 1 Asseco Prokom 1 EWE Baskets 1



1 1 1 3 3 3


LA BIELLA DEI MIRACOLI CERCA D

A1

Impegnare Siena. Un compito, o meglio quasi una missione, che viene chiesta all’Angelico Biella, una delle squadre più in forma del momento, che sul proprio parquet potrebbe mettere a dura prova Mc Intyre e compagni, reduci da una trasferta importante di Eurolega (vincente) a Istanbul. “Una squadra consapevole dei propri mezzi” l’ha definita coach Bechi, soddisfatto dopo il blitz di Roma e le 4 vittorie in 5 incontri; naturalmente Siena è di un’altra pasta, e per giocarsela alla pari servirà qualcosa in più, con una partita perfetta da parte di Smith e Aradori, i leader della squadra. Le armi dell’Angelico saranno l’intensità, spinta anche dal pubblico di casa, e il tiro da 3, specialità dei piemontesi,



primi con oltre il 41%. Il Montepaschi d’altro canto ha abituato a lasciare le briciole ai propri avversari, e vuole dare un’altra dimostrazione di forza, l’ennesima, che in Italia non ce n’è per nessuno. Sato vive un gran momento di forma, mentre Pianigiani cerca sempre di dosare al meglio le energie di Mc Intyre, per non mettere troppo sotto pressione il ginocchio del fuoriclasse americano, e dovrà fare a meno ancora di Lavrinovic, alle prese con un infortunio da qualche settimana. I precedenti della gara sono 8, la squadra toscana ha portato a casa il bottino pieno in 6 occasioni, mentre l’ultima vittoria di Biella risale a 3 anni fa: per aggiornare gli almanacchi servirà un’impresa. di Alessandro Baldi foto Ciamillo Castoria ma g

we b


DI COMPIERE QUELLO PIU’ DIFFICILE

A1

LA GIORNATA

turno casalingo contro una Caserta invece sulle ali dell’entusiasmo, ma che ha perso AVELLINO-FERRARA per tutta la stagione Kavaliauskas. Oltre a Siena, prosegue inarrestabile an- Precedenti 1: 1w Teramo che la marcia di Avellino, sempre più con- Pronostico: Teramo 55%, Caserta 45% sapevole dei propri mezzi e che sogna di ripetere l’anno magico della qualificazione PESARO- ROMA in Eurolega; Ferrara è invece alle prese La Scavolini Spar ancora a caccia della con mille problemi, tanti infortuni, Nemeth prima vittoria, Roma che va bene in Euroè andato via prima di esordire, l’ultimo ar- pa ma sbanda paurosamente in campiorivo però è Spinelli, un colpo che può far nato, colpa anche degli infortuni (Datome, tornare un po’ di ottimismo nell’ambiente. Vitali e Gigli non saranno del match.) In Precedenti 1: 1w Ferrara casa pesarese torna però a pieno regime Pronostico: Avellino 80%, Ferrara 20% Eric Williams, basterà per cambiare il volto della stagione? VARESE- V. BOLOGNA Precedenti 31: 22w Pesaro, 9w Roma Una classica del nostro basket, un cam- Pronostico: Pesaro 45%, Roma 55% po da sempre complicato per le Vu Nere che devono però tornare ai 2 punti dopo NAPOLI- MONTEGRANARO la brutta prova con Milano. Stesso discor- Napoli con l’emergenza play, ci sarà infatti so, però, per i ragazzi di Pillastrini che non ancora il disastroso (finora) Kruger, menvogliono bissare la sconfitta casalinga di tre esordisce Traylor che con Jones fordomenica con Avellino. ma una coppia ex NBA sulla carta di tutto Precedenti 68: 49w Varese, 19w Bologna rispetto; Montegranaro gioca un match Pronostico: Varese 45%, Bologna 55% molto delicato, una sconfitta vorrebbe dire inevitabilmente crisi. MILANO- CANTU’ Precedenti 2: 1w Napoli, 1w MontegranaIl derby più sentito della Brianza, con una ro Milano in risalita, e una Cantù in ottima Pronostico: Napoli 40%, Montegranaro condizione, sostenuta da una classifica 60% che fa sognare. Ci si attende una bella partita con il pepe che verrà messo come CREMONA- TREVISO sempre dalle due tifoserie. Partita aperta, Cremona in casa può creaPrecedenti 62: 47w Milano, 15w Cantù re difficoltà ad una Benetton comunque Pronostico: Milano 60%, Cantù 40% superiore per talento ed esperienza. Neal è in gran forma, sarà l’uomo chiave del TERAMO- CASERTA match che la squadra di Cioppi dovrà tenNon può assolutamente sbagliare la squa- tare di arginare. dra di coach Capobianco, 2 punti in 5 par- Precedenti: Inedita tite sono pochi e allora bisogna sfruttare il Pronostico: Cremona 40%, Treviso 60%

we b




SERIE A1 - STATISTICHE DI SQUADRA

CLASSIFICA 1.   Montepaschi Siena

10

5

5

0

441

313

128

88.2

62.6

2.   Air Avellino

10

5

5

0

421

363

58

84.2

72.6

3.   Pepsi Caserta

8

5

4

1

449

384

65

89.8

76.8

4.   Benetton Treviso

8

5

4

1

425

396

29

85.0

79.2

5.   NGC Medical Cantu’

8

5

4

1

400

379

21

80.0

75.8

6.   Angelico Biella

8

5

4

1

396

382

14

79.2

76.4

7.   Virtus Bologna

6

5

3

2

380

362

18

76.0

72.4

8.   Cimberio Varese

4

5

2

3

368

401

-33

73.6

80.2

9.   Lottomatica Roma

4

5

2

3

410

393

17

82.0

78.6

10.   Armani Jeans Milano

4

5

2

3

403

417

-14

80.6

83.4

11.   Vanoli Cremona

2

4

1

3

355

369

-14

88.8

92.3

12.   Carife Ferrara

2

5

1

4

358

422

-64

71.6

84.4

13.   Sigma Coatings Montegranaro

2

5

1

4

379

419

-40

75.8

83.8

14.   Banca Tercas Teramo

2

5

1

4

372

385

-13

74.4

77.0

15.   Scavolini Spar Pesaro

0

5

0

5

369

424

-55

73.8

84.8

16.   Martos Napoli *

-2

4

0

4

217

334

-117

54.3

83.5

PUNTI FATTI TIRI DA 2% TIRI DA 3% Pepsi Caserta  89.80   Montepaschi Siena  65.29   Angelico Biella  41.54   Vanoli Cremona  88.75   Air Avellino  59.52   Pepsi Caserta  40.16   Montepaschi Siena  88.20   Vanoli Cremona  58.74   Benetton Treviso  39.78   Benetton Treviso  85.00   Armani Jeans Milano  56.28   Montepaschi Siena  38.71   Air Avellino  84.20   Montegranaro  56.11   NGC Medical Cantu’  38.55   Lottomatica Roma  82.00   Benetton Treviso  55.90   Vanoli Cremona  37.23   Armani Jeans Milano  80.60   Lottomatica Roma  55.22   Banca Tercas Teramo  36.75   NGC Medical Cantu’  80.00   Pepsi Caserta  54.84   Scavolini Spar Pesaro  35.71   Angelico Biella  79.20   Martos Napoli  53.04   Cimberio Varese  32.69   Virtus Bologna  76.00   Cimberio Varese  52.15   Carife Ferrara  32.43   Montegranaro  75.80   NGC Medical Cantu’  51.67   Lottomatica Roma  32.43   Banca Tercas Teramo  74.40   Virtus Bologna  51.56   Virtus Bologna  31.91   Scavolini Spar Pesaro  73.80   Angelico Biella  50.61   Air Avellino  31.91   Cimberio Varese  73.60   Banca Tercas Teramo  50.00   Montegranaro  31.45   Carife Ferrara  71.60   Scavolini Spar Pesaro  49.17   Armani Jeans Milano  30.00   Martos Napoli  54.25   Carife Ferrara  48.07  Martos Napoli  23.60 RIMBALZI TIRI LIBERI % punti subiti  Armani Jeans Milano  39.00   Montepaschi Siena  88.24   Montepaschi Siena  62.60   Air Avellino  37.80   Vanoli Cremona  82.00   Virtus Bologna  72.40   Virtus Bologna  37.00   Air Avellino  81.13   Air Avellino  72.60   Banca Tercas Teramo  36.40   NGC Medical Cantu’  80.73   NGC Medical Cantu’  75.80   Angelico Biella  35.20   Pepsi Caserta  80.33   Angelico Biella  76.40   Benetton Treviso  35.20   Benetton Treviso  77.42   Pepsi Caserta  76.80   Scavolini Spar Pesaro  35.00   Angelico Biella  76.40   Banca Tercas Teramo  77.00   Pepsi Caserta  34.20   Armani Jeans Milano  76.07   Lottomatica Roma  78.60   Lottomatica Roma  33.80   Banca Tercas Teramo  74.68   Benetton Treviso  79.20  Montegranaro  32.60   Martos Napoli  74.42   Cimberio Varese  80.20   Carife Ferrara  32.20   Cimberio Varese  74.23   Armani Jeans Milano  83.40   Vanoli Cremona  31.75   Lottomatica Roma  72.73   Martos Napoli  83.50   NGC Medical Cantu’  30.80   Virtus Bologna  72.44   Montegranaro  83.80   Montepaschi Siena  30.40   Carife Ferrara  71.70   Carife Ferrara  84.40   Martos Napoli  29.25   Montegranaro  68.18   Scavolini Spar Pesaro  84.80   Cimberio Varese  28.60   Scavolini Spar Pesaro  56.16   Vanoli Cremona  92.25



ma g

we b


Neal Gary  Benetton TV  23.00   Grundy Anthony  Carife FE  20.60   Ere Ebi  Pepsi CE  18.00   Finley Morris  Armani J. MI  17.40   Mazzarino Nicolas  NGC Cantu’  16.80   Brown Dee  Air AV  16.80   Green Marques  Scavolini Spar PS  16.20   Aradori Pietro  Angelico BI  16.00   Smith Joe  Angelico BI  15.80   Hicks Michael  Scavolini Spar PS  15.80   Sato Romain  Montepaschi SI  15.60   Brunner Greg  Sigma C. Montegranaro  15.20   Jones Jumaine  Pepsi CE  15.20   Bell Troy  Vanoli CR  15.00 RIMBALZI  Adeleke Andrew  Martos NA  9.33   Brunner Greg  Sigma C. Montegranaro  9.20   Troutman Chevon  Air AV  8.50   Ivanov Dejan  Sigma C. Montegranaro  8.00   Szewczyk Szymon  Air AV  8.00   Wallace Charles Judson  Benetton TV  7.60   Hurd LeRoy  Virtus BO  7.40   Thomas James  Banca Tercas TE  7.40   Jones Jumaine  Pepsi CE  7.20   Jeffers Othyus  NGC Cantu’  7.00 ASSIST  Brown Dee  Air AV  5.80   Childress Randolph  Cimberio VA  5.20   Finley Morris  Armani J. MI  4.80   Green Marques  Scavolini Spar PS  4.60   Mc Intyre Terrell  Montepaschi SI  4.50 

SERIE A1- STATISTICHE PERSONALI

PUNTI Jaaber Ibrahim  Lottomatica RM  24.00 

Poeta Giuseppe  Banca Tercas TE  4.20   Smith Joe  Angelico BI  4.00   Neal Gary  Benetton TV  3.80   Rowland Earl Jerrod  Vanoli CR  3.75   Moss David  Virtus BO  3.40 RECUPERI  Hawkins David  Montepaschi SI  4.00   Jaaber Ibrahim  Lottomatica RM  4.00   Jeffers Othyus  NGC Cantu’  3.67   Hicks Michael  Scavolini Spar PS  3.40   Green Marques  Scavolini Spar PS  3.00   Grundy Anthony  Carife FE  3.00   Kavaliauskas Antanas  Pepsi CE  3.00   Moss David  Virtus BO  3.00   Jones Jumaine  Pepsi CE  2.80   Ortner Benjamin  NGC Cantu’  2.80

we b




A2

CASALE MONFERRATO CERCA CO In questa pazza e imprevedibile Legadue ci sta che una squadra in crisi vada a vincere sul parquet di una delle due capolista, e che una settimana dopo affrontando l’altra prima della classe possa rilanciarsi lassù in vetta. E’ quello che cercherà di fare Casale Monferrato, rinfrancata dal successo di Reggio Emilia, e che ora con rinnovato entusiasmo si appresta ad affrontare la solida Rimini. Entusiasmo che non manca nella città romagnola, il primo posto solitario e l’arrivo di Pecile (si lotta contro il tempo per tesserarlo in tempo in vista di questa sfida) hanno acceso le fantasie dei tifosi che vedono la A1 come traguardo sempre più realizzabile. Si preannuncia un match incandescente, la squadra di Crespi vede la grande opportunità di cancellare lo stop interno con Imola che l’aveva fatta precipitare in classifica, i Granchi sognano invece l’ennesimo colpaccio (imbattuti in trasferta finora) sfruttando un gruppo che già con Scarone, Myers e Zanus Fortes era di gran lunga il migliore della Lega in quanto ad esperienza, ed ora, con l’aggiunta di Pecile, diventa quasi di lusso per quasta categoria. Filosofie diverse a confronto, Casale Monferrato ha scelto i suoi americani nel ruolo di play e di guardia con Hall e Jackson, con una truppa di italiani sotto canestro capitanata da Ghiacci e Fantoni; Rimini con Ndudi, Bennerman e Bernard ha una front line di primissimo livello, mentre tra gli esterni si è puntato molto, come detto, su giocatori italiani con carriere di primissimo piano alle spalle.

10

di Alessandro Baldi foto Ciamillo Castoria ma g

we b


ONTINUITA’, RIMINI CON PECILE? LA GIORNATA UDINE- SASSARI Una vittoria per spiccare il volo, quella che cerca Sassari, due punti per rimanere in alto, quelli che vuole Udine.. Sarà però la partita di Cavina, coach della Snaidero ed ex di lusso, che ha sfiorato un anno fa la promozione proprio con la squadra sarda. Pronostico: Udine 51%, Sassari 49% VIGEVANO- BRINDISI Trasferta difficile per Crispin e compagni, Vigevano cerca l’impresa anche se l’entusiasmo nella città pugliese è tanto e la trasferta a Novara sarà colorata da diversi tifosi biancoblù, in arrivo nonostante la distanza. Pronostico: Vigevano 45%, Brindisi 55% VENEZIA- PAVIA Momento difficile in casa Reyer, con qualche passo falso di troppo che ha fatto scattare l’allarme; Pavia sembra l’avversario giusto per uscire dal tunnel, ma attenzione alla coppia Young-Colussi, asse portante dei pavesi. Pronostico: Venezia 60%, Pavia 40% VEROLI- IMOLA La squadra ciociara sogna di ritrovarsi in vetta, visto l’impegno difficile di Rimini, ma prima bisogna battere Imola; Draper si è inserito subito bene, Cancellieri chiede ai suoi continuità. Andrea Costa in salute, si cerca un’altra impresa dopo quella di Casale Monferrato. Pronostico: Veroli 60%, Imola 40% CASALPUSTERLENGO-REGGIO EMILIA Partita a rischio rinvio, i padroni di casa hanno infatti 4 atleti a letto causa influenza e potrebbero chiedere alla Lega lo spostamento del match; Reggio attende novità, con la voglia di cancellare la sconfitta di

we b

A2

domenica casalinga. Pronostico: Casalpusterlengo 40%, Reggio Emilia 60% PISTOIA- LATINA Sfida fra grandi bomber, Slay da una parte, Rivers dall’altra. Pistoia scopre il nuovo arrivato Ringstrom, e non può permettersi di sbagliare nuovamente davanti al proprio pubblico in una sfida che potrebbe valere molto in chiave salvezza. Pronostico: Pistoia 65%, Latina 35% JESI- SCAFATI Jesi ha fallito il salto di qualità con Rimini, deve ora guardarsi da Scafati vogliosa di trovare i primi punti del campionato con un roster rinnovato: Calvani coach, Chiacig e Apodaca daranno man forte a Goss, troppo solo in questo inizio di campionato. Pronostico: Jesi 60%, Scafati 40%

11


LEGADUE - STATISTICHE DI SQUADRA

CLASSIFICA 1.   Riviera Solare RN

10

6

5

1

504

470

34

84.0

78.3

2.   Prima Veroli

8

6

4

2

508

479

29

84.7

79.8

3.   Enel Brindisi

8

6

4

2

498

481

17

83.0

80.2

4.   Trenkwalder Reggio Emilia

8

6

4

2

445

428

17

74.2

71.3

5.   Banco di Sardegna Sassari

8

6

4

2

491

450

41

81.8

75.0

6.   Snaidero Cucine Udine

6

6

3

3

444

427

17

74.0

71.2

7.   Aget Imola

6

6

3

3

457

482

-25

76.2

80.3

8.   Fileni Jesi

6

6

3

3

519

513

6

86.5

85.5

9.   Umana Venezia

6

6

3

3

462

463

-1

77.0

77.2

10.   Miro Radici Finance Vigevano

6

6

3

3

436

449

-13

72.7

74.8

11.   Fastweb Casale Monf.

6

6

3

3

493

486

7

82.2

81.0

12.   AB Latina

4

6

2

4

459

505

-46

76.5

84.2

13.   Nuova Pall. Pavia

4

6

2

4

454

458

-4

75.7

76.3

14.   Carmatic Pistoia

4

5

2

3

415

432

-17

83.0

86.4

15.   UCC Casalpusterlengo

4

6

2

4

458

497

-39

76.3

82.8

16.   Bialetti Scafati

0

5

0

5

389

412

-23

77.8

82.4

PUNTI FATTI Fileni Jesi  

TIRI DA 2% TIRI DA 3% 86.50  Prima Veroli  61.34   Fastweb Casale  41.48 

Prima Veroli  84.67   UCC Casalpusterlengo  55.86   Enel Brindisi  40.63   Riviera Solare RN  84.00   BancoSardegna  54.87   Riviera Solare RN  39.19   Enel Brindisi  83.00   Aget Imola  54.84   Prima Veroli  37.50   Carmatic Pistoia  83.00   AB Latina  54.29   Bialetti Scafati  37.40   Fastweb Casale  82.17   Riviera Solare RN  53.85   Trenkwalder RE  37.35   BancoSardegna  81.83   Snaidero Cucine Udine  53.85   Aget Imola  37.07   Bialetti Scafati  77.80   Carmatic Pistoia  52.34   BancoSardegna  35.98   Umana Venezia  77.00   Fileni Jesi  51.50   Fileni Jesi  35.00   AB Latina  

76.50  Enel Brindisi  50.85   Umana Venezia  34.45 

UCC Casalpusterlengo  76.33   Umana Venezia  50.65   Nuova Pall. PV  33.93   Aget Imola  

76.17  Miro Radici Finance VI  50.63   UCC Casalpusterlengo  33.80 

Nuova Pall. PV  75.67   Fastweb Casale  49.55   Snaidero Cucine Udine  33.33   Trenkwalder RE  74.17   Trenkwalder RE  48.63   Carmatic Pistoia  31.73   Snaidero Cucine Udine  74.00   Bialetti Scafati  47.95   AB Latina  30.89   Miro Radici Finance VI  72.67  Nuova Pall. PV  46.83  Miro Radici Finance VI  30.58 RIMBALZI TIRI LIBERI % PALLE RECUPERATE  Trenkwalder RE  39.17   Nuova Pall. PV  83.87   Miro Radici Finance VI  18.17   Fileni Jesi  

37.50  Riviera Solare RN  80.70   BancoSardegna  18.00 

BancoSardegna  36.33   Bialetti Scafati  76.99   Riviera Solare RN  17.50   Enel Brindisi  35.50   Fileni Jesi  75.97   Umana Venezia  16.83   UCC Casalpusterlengo  35.00   Enel Brindisi  75.00   Enel Brindisi  16.83   Miro Radici Finance VI  34.33   Miro Radici Finance VI  74.11   Nuova Pall. PV  16.17   Nuova Pall. PV  34.33   Trenkwalder RE  73.76   Aget Imola  15.67   Snaidero Cucine Udine  34.33   Umana Venezia  72.92   Fileni Jesi  15.67   Riviera Solare RN  33.67   BancoSardegna  72.53   AB Latina  15.67   AB Latina  

33.50  Fastweb Casale  71.92   Carmatic Pistoia  15.20 

Carmatic Pistoia  33.40   Carmatic Pistoia  68.15   UCC Casalpusterlengo  15.17   Umana Venezia  33.33   Prima Veroli  67.81   Bialetti Scafati  15.00   Fastweb Casale  33.00   Aget Imola  65.69   Trenkwalder RE  14.67   Aget Imola  

32.33  Snaidero Cucine Udine  65.07   Snaidero Cucine Udine  14.33 

Prima Veroli  31.17   UCC Casalpusterlengo  63.46   Prima Veroli  13.33   Bialetti Scafati  30.00   AB Latina  62.70   Fastweb Casale  13.00 

12

ma g

we b


Crispin Joseph Steven  Enel Brindisi  24.00   Slay Tamar  Carmatic Pistoia  22.40   Goss Phil  Bialetti Scafati  21.60   Bennerman Cameron  Riviera Solare Rn  19.83   Whiting Trent  Aget Imola  19.33   Rowe Jason  Banco di Sardegna SS  19.17   Boyette Jermaine  Vigevano  19.00   Vaden Robert  Aget Imola  19.00   Skinn Anthony Oludewa  Carmatic Pistoia  18.20   Jackson Jarrius  Fastweb Casale Monf.  17.83   Thomas Omar  Enel Brindisi  17.50   Adams Thomas  Fileni Jesi  17.33   Waleskowski Keith  Fileni Jesi  17.17   Hines Kyle Tyrrel  Prima Veroli  17.00  RIMBALZI  Ebi Ndudi  Riviera Solare Rn  14.00   Johnson Aaron  Bialetti Scafati  11.60   Volcic Bernd  Nuova Pall. Pavia  10.33   Boykin Ruben  Fileni Jesi  10.17   Smith Jamar  Trenkwalder Reggio E.  9.83   DiGiuliomaria Christian  Umana Venezia  8.83   Hatten Marcus  UCC Casalpusterlengo  8.17   Missere Philip  AB Latina  7.67   Waleskowski Keith  Fileni Jesi  7.67   Hines Kyle Tyrrel  Prima Veroli  7.50 ASSIST  Rowe Jason  Banco di Sardegna SS  4.83   Hatten Marcus  UCC Casalpusterlengo  3.83   Eldridge Courtney  AB Latina  3.83   Nissim Afik  Prima Veroli  3.67   Slay Tamar  Carmatic Pistoia  3.60   Hall Marcus  Fastweb Casale Monf.  3.33 

LEGADUE - STATISTICHE PERSONALI

PUNTI Rivers Kelvin Creswell  AB Latina  27.00 

Mathis Donte  Snaidero Udine  3.33   Williams Jason James  Vigevano  3.33   Parente Daniele  Nuova Pall. Pavia  3.25   Busca Leonardo  Bialetti Scafati  3.20 VALUTAZIONE  Ebi Ndudi  Riviera Solare Rn  26.33   Hines Kyle Tyrrel  Prima Veroli  21.83   Slay Tamar  Carmatic Pistoia  21.20   Whiting Trent  Aget Imola  21.17   Rivers Kelvin Creswell  AB Latina  21.00   Boykin Ruben  Fileni Jesi  20.50   Boyette Jermaine  Vigevano  20.17   Crispin Joseph Steven  Enel Brindisi  19.33   Thomas Omar  Enel Brindisi  19.33   Goss Phil  Bialetti Scafati  19.00 

we b

13


Adil

TRENTO per sognare, OCCHIO A SIENA

GIRONE A Una squadra in più e quindi un turno in più. Il Girone A in settimana ha disputato il turno infrasettimanale e non sono mancati i colpi di scena, prima tra tutti la sconfitta di Forlì a Castelletto e poi lo splendido derby tra Trieste e Trento vinto dai ragazzi di Esposito con la tripla di Facenda nell’overtime. L’ultimo tutrno però è già storia perché questo week end ci mette di fronte a sfide da non perdere come ad esempio proprio la sfida tra Trento e Osimo. Carichissimi i padroni di casa ma Osimo non ha certo l’intenzione di star a guardare fresca dei 35 punti rifilati a Jesolo. Si prevedono punteggi altissimi e spettacolo. Chiudiamo con l’altra gara interessante della 9 giornata, ossia Omegna – Brescia. Riflettori puntati su Chrow, reduce dal ventello nella vittoria contro Montecatini, ma attenzione anche a Picazio che resta il leader della Paffoni, squadra che oltretutto pùò contare sulla miglior difesa del campionato e questi sono dati che alla fine contano eccome. GIRONE B Nel girone B non si è giocato in settimana ma gli argomenti, soprattutto nei post derby, non

sono mancati. Detto più volte dello splendido spettacolo offerto da quello laziale e da quello pugliese resta da analizzare quali saranno le prospettive di questo 8° turno di campionato. I big match sono lì, davanti agli occhi di tutti, da Barcellona-Ostuni a Trapani-Ferentino, sino a Palestrina-Ruvo. Ma ne abbiamo parlato diffusamente negli speciali di questo numero, così qui trattiamo partite comunque importanti come Matera-Siena e Perugia-San Severo. La prima delle due sfide potrebbe catapultare Siena nel novero delle pretendenti alla Legadue. I toscani infatti hanno completato uno splendido poker di vittorie consecutive e sono indiuscutibilmente tra le squadre più in forma del girone. Se poi Portannese è quello visto contro Agrigento, beh…. Chiusura per PerugiaSan Severo che mette di fronte due realtà simili, emergenti ma contemporaneamente di grande tradizione. Una partita benissimo e poi arenatasi, l’altra con qualche vicissitudine di troppo ma sicuramente con un roster davvero competitivo, in grado di battere chiunque. Più di tutti è la sfida tra Poltronieri e Rugolo, i due bomber che si affronteranno a suon di triple.

GIRONE A - 5a giornata PentaGruppo Ozzano Co.Mark Treviglio Paffoni Omegna Brescia Leonessa JesoloSandonà Bk Fortitudo Bologna AgricolaGloria Montecatini Siram Fidenza Garda Cartiere Riva Nobili SBS Castelletto Acegas Aps Trieste Tezenis Verona Bitumcalor Trento Edilcost Osimo GIRONE B - 5a giornata Liomatic Perugia Mazzeo San Severo Centro Auto Ford Molfetta Publisys Potenza Basket Trapani FMC Ferentino Assi Basket Ostuni Sigma Barcellona Etika & Solsonica Palestrina Adriatica Industriale Ruvo Moncada Agrigento Nuove Frontiere S.Antimo Bawer Matera Consum.it Siena di Andrea Alemanni

14

ma g

we b


Adil

Palestrina ospita Ruvo: una vittoria solsonica palestrina NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

4  ALESSANDRI Filippo  1-2  1989 190  5   BRONZINO Gustavo  1-2  1990 194  7   PERNA Luca  1-2  1989 182  8   LAUDONI Stefano  2-3  1989 197  10   GAGLIARDO Filippo  5  1978 206  11   LAGIOIA Andrea  2-3  1986 193  12   BENINI Emiliano  4  1977 204  14   GIRONI Simone  4-5  1976 205  15   RISCHIA Simone  1-2  1990 182  16   CARA Augusto  3  1989 196  18   BARRACO Giacomo  3  1987 204  20   PLATEO Tommaso  1-2  1978 187  All. Furio Steffè Bisognava mantenere i piedi per terra prima, dopo le 5 vittorie che avevano proiettato la formazione allenata da Steffé al primo posto. Allo stesso modo non bisogna fare drammi adesso: le 2 sconfitte sopraggiunte nelle ultime uscite non modificano le ottime impressioni lasciate da Palestina in questo inizio di stagione. Ora arriva Ruvo, lanciata, ma l’Etika & Solsonica vuole tornare a vincere, subito. Mal di trasferta Detta all’americana, pound per pound, il roster dell’Etika & Solsonica è sicuramente più profondo e talentuoso rispetto a quello dei pugliesi. Come se non bastasse c’è il fattore campo a spostare decisamente il pronostico: quando si gioca al PalaIaia, i ragazzi di Steffé si esaltano ancor di più, mentre Ruvo, lontana dal parquet di casa, segna poco, tira malino col 37% dal campo, e deve ancora scrollarsi di dosso il peso della prima vittoria esterna. Pa-

16

                     

lestrina invece, fatta esclusione per la sfortunata gara contro Siena, in casa viaggia a 74,5 punti segnati e percentuali di tiro alte in tutti i settori dell’attacco. Attenzione però alla pressione, con il pronostico che pende tutto sulle

di Emanuele Bellizzi foto Palombo, ruvochannel.com ma g

we b


ittoria per tornare a sognare

Adil

RUVO DI PUGLIA NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

BELLOMO Michele  1-2  1990 180     ANTONICELLI Michele  3  1989 195   5   DE FALCO Domenico  5  1983 200   8   ZAMBON Davide  3-4  1978 203   9   BONFIGLIO Simone  1  1988  181   10   BOSSINI Thomas  2-3  1985 195   11   CAZZOLATO Nicolo’  1  1989 190   12   DEL BROCCO Manuel  4-5   1983 203   13   ZAMPOLLI Gionata  1-2  1985 188   14   DELLI CARRI Giuliano  3  1989 198   18   SIMEOLI Roberto  3-4  1983 200   19   ZERINI Andrea  3  1988 200   All. Cadeo spalle dei prenestini: sicuramente non per continuare a vincere l’imperativo vorrà essere Palestrina a curare il mal rimane uno per entrambe le squadre: di trasferta che affligge i pugliesi confermarsi ad alti livelli. Tempo di conferme Con Alessandri un po’ appannato, l’Etika & Solsonica ha bisogno che Plateo e Laudoni, così come contro Ferentino, si confermino i migliori. L’ex virtussino viaggia intorno agli 11 punti di media, tirando bene sia da due, 50 %, che da tre, 43%. Laudoni invece segna di più, con quasi 14 di media, ma si fa sentire anche in difesa con 3,5 rimbalzi e 1,4 palle recuperate. Sulle tracce della coppia arancio verde si muoveranno Zampolli e Bossini. Il primo, viste le condizioni non ottimali di Bonfiglio, oltre a portare punti ed assist dovrà limitare le palle perse, tallone d’Achille in questo inizio di stagione. Da Bossini, al contrario, coach Cadeo vorrebbe veder confermate le cifre della sfida con Molfetta: 15 punti e 60% da tre. Per uscire dalla crisi o

we b

17


Trasferta insidiosa, Ferentino

Adil

trapani NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

4  CORRAL Diego Nahuel  5  1986 205   5   DI CAPUA Vincenzo  1-2  1987  186   6   CANELO Jean Carlos  1  1989 185   7   EVANGELISTI Marco  2-3  1984  198   8   TESSITORE Gennaro  2-1  1982 193   10   SANTAROSSA Walter  3-4  1978 200   12   MASPER Cristiano  4-5  1973 208   13   CANDELA Simone  3-4  1987 198   15   MARCANTE Fabio  2-3  1980 196   18   MOLLURA Vincenzo  2  1990 188   19   PELLEGRINO Francesco  5  1991 200   20   SOLOPERTO Mattia  5  1980 210   All. Giovanni Benedetto “Servirebbero tanti derby, peccato in questo girone c’è ne sia uno soltanto: la gente va a vedere molto più volentieri le gare tra “cugini” che quelle normali, i derby sono il sale ed il pepe dello sport, portano entusiasmo e passione”. Coach Friso fotografa così l’importanza della vittoria con Palestrina, che non solo permette a Ferentino di riprendere la marcia in vetta dopo lo scivolone di Potenza dove per ammissione dello stesso allenatore “Non siamo proprio scesi in campo”, ma accende l’entusiasmo dei tifosi gigliati che possono festeggiare un primato condito dal successo sui rivali prenestini. Il tutto senza poter contare su Ochoa, probabilmente l’acquisto estivo più importante del presidente Ficchi: il lungo argentino non sarà della partita nemmeno a Trapani, la speranza dello staff ciociaro è di farlo rientrare in gruppo la prossima settimana per dare il proprio contributo nel match casalingo con Molfetta.

18

MISSIONE TRAPANI Il compito della Fmc non è proprio semplicissimo, perché al di là di quello che dice la classifica, Trapani è un’ottima squadra. “Ha avuto un calendario – sostiene Friso - molto più ostico rispetto a quello delle altre, come per esempio i due derby siciliani in trasferta, e per una squadra tutta nuova come Trapani è normale avere bisogno di tempo. Avremo di fronte una squadra che ha tanta voglia di riscatto dopo la sconfitta di Barcellona e che vorrà far bene davanti al proprio pubblico”. Coach Benedetto può contare su giocatori di livello e di esperienza, ad eccezione della cabina di regia, dove la squadra siciliana ha due under, Canelo e Di Capua: per Ferentino questo può essere un vantaggio, soprattutto in un ipotetico arrivo in volata, dove Calbini potrebbe “approfittarne”. Ma Friso non si fida:” E’ vero, in regia potremmo vincere il duello, ma se poi li perdessimo nelle altre di Nicola Rampa foto basketferentino.com ma g

we b


erentino alla conquista di Trapani

Adil

ferentino NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

5  CALBINI Paolo  1  1972 184  6   METZ Matteo  3  1988 194  7   CIRCOSTA Valerio  1  1987 188  8   MASTRANGELI Ernesto  1-2  1990 180  9   BONAIUTI Mauro  2-3  1978 192  10   GUASTAFERRO Gabriele  1-2  1991 178  11   ZACCARIELLO Leonardo  2  1982 190  12   BRIGLIANTI Lorenzo  3  1990 194  13   PONGETTI Luca  4-5  1990 200  14   ZIVIC Diego  4  1976 198  15   OCHOA Ignacio  4-5  1979 202  18   MODICA Francesco  3-4 1982 203  All. Massimo Friso quattro posizioni, non avremmo risolto niente. Dovremmo fare una gara attentissima in difesa, perché ad Evangelisti non si può permettere di tirare, Soloperto con i suoi centimetri può metterci in difficoltà, essendo un giocatore che sa giocare a pallacanestro e con le giuste

we b

                     

motivazioni può essere un fattore, Mercante è uno da battaglia. In attacco invece dovremmo essere più bravi a gestire le situazioni: insomma essere concentrati per quaranta minuti”. Friso, come al solito, ha le idee molto chiare.

19


Big match da urlo: la capolista

Adil

OSTUNI NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

5  ROSSETTI Tommaso  1  1988 182   7   MORENA Domenico  5  1970 210   8   GALLERINI Danilo  1-2  1980 196   9   FONTANI Cosimio  2  1989 195   10   STIJEPOVIC Dusan  1-2  1988 192   11   PILOTTI Andrea  3  1980 196   12   STRIVIERI Riccardo  4  1989 198   15   AMOROSO Francesco  3-4  1978 202   16   BASANISI Nicola  1  1976 185   19   ORLANDO Salvatore  5  1980 202   20   RUGGIERO Antonio  1-2  1981 190   21   MARSEGLIA Gianluca  1-2  1993 190   All. Giovanni Putignano Ora si comincia a fare sul serio: Ostuni fresca capolista dopo le 6 vittorie consecutive pescate dopo lo stop iniziale, ospita Barcellona che capolista vorrebbe diventarci proprio in virtù dello scontro diretto di domenica. Ci attende una sfida molto equilibrata in cui ogni minimo particolare potrà essere decisivo e far la differenza Poker d’Assi La compagine pugliese punterà forte come al solito sui suoi 4 assi: Ruggiero e Pilotti sugli esterni, Amoroso e Morena dentro l’area. Le 4 stelle a disposizione di coach Putignano si stanno dividendo, con ottimi risultati, compiti e responsabilità. Ruggiero è il top scorer con 17 punti di media; Pilotti è il collante difensivo che soprattutto nelle ultime settimane sta diventando un fattore anche in attacco; Amoroso per caratteristiche è imprescindibile nello scacchiere di Putignano e gioca quasi 37 minuti a partita con un rendimento sempre ottimo; e infine c’è Mimmo Morena, leader carismatico della formazione pugliese, che anche quest’anno viaggia

20

di Emanuele Bellizzi foto Ciamillo Castoria, ostunibasket.it ma g

we b


capolista Ostuni ospita Barcellona

Adil

BARCELLONA NomE

4 5 6 7 10 11 12 15 17 18 20

GUARINO Francesco BISCONTI Luca PANZINI Lorenzo SVOBODA Ariel LI VECCHI Agostino FRATINI Gian Andrea BUCCI Ryan Matthew MOCAVERO Manuele BONESSIO Daniele EMEJURU Frederic GIORGIANNI Francesco

Ruolo

1 5 1-2 2-3 4 1 2-3 4-5 3 4-5 1

Nato

AltEZZA

1979 1982 1990 1985 1970 1990 1981 1980 1988 1988 1990

182 206 188 192 204 188 192 203 197 203 175

All. Franco Gramenzi in doppia doppia di media, con 15 punti e 10 rimbalzi. Un protagonista per ogni evenienza: Putignano prepara i suoi 4 assi nella manica. “Ago” della bilancia Se coach Putignano può vantare un poker d’assi, da parte sua Franco Gramenzi non può sicuramente lamentarsi: in tutti i reparti ci sono almeno un paio di nomi di spicco che, dopo i problemi iniziali, stanno cominciando a conoscersi ed inanellare vittorie su vittorie. I due giocatori che potrebbero fare la differenza però potrebbero non essere i più pubblicizzati: Guarino e Li Vecchi. Il play bolognese oltre alla solita dose di punti, si preoccupa anche delle assistenze, secondo in graduatoria dopo Alessandri. Li Vecchi invece è un fattore che cambia gli equilibri per i siciliani: punti, rimbalzi, assist e stoppate. Se Ago c’è, Barcellona cambia marcia. Il pronostico è apertissimo e come abbiamo visto i papabili protagonisti pure. Tanti interrogativi ma una certezza ci sentiamo di darla noi: sarà un big match da urlo.

we b

21


VERONA PER IL TRIS, TR

Adil

TRIESTE NomE

4   LENARDON Simone   5   MARISI Stefano   6   CIGLIANI Andrea   7    SPANGHERO Marco 8   BOCCHINI Dennis   9   BENEVELLI Andrea   10   COLLI Andrea   11   CORONICA Andrea   12   CATENACCI Marco   15   BENFATTO Michele   16   SCARPONI Ivan   20   CROTTA Stefano All. Massimo Paolo Bernardi Dopo la bruciante sconfitta di mercoledì sera, arrivata oltretutto dopo un tempo supplementare, Trieste cercherà di riscattarsi contro Verona, una formazione ancor più ostica di Trento perché fa della difesa forte ad ogni possesso il suo punto forza, l’opposto dei giuliani che prediligono invece ritmi alti e tanti tiri per mettere in pratica il loro gioco. DIFESA E PERCENTUALI Come detto gli scaligeri sono degli ottimi difensori, come dimostrano le statistiche nelle palle recuperate: possono infatti contare su ben quattro elementi che superano i 2,5 palloni rubati a partita, con la guardia Gueye primo in questa classifica con una media di 3,7. Oltre ad avere mani rapide, gli uomini di coach Faina possiedono anche una gran mira, caratteristica fondamentale per la loro tipologia di gioco: infatti non prendendosi un numero elevato di tiri è fondamentale che le percentuali restino elevate. Il fat-

22

Ruolo

1 1-2    2   2  2-3  3    3  2  3  4-5  3  4 

Nato

1985 1983 1988  1991  1976 1985 1988 1993 1992 1985 1986 1990

AltEZZA

189   190   192   185   195   200   200   188   194   205   196   208  

tore che sposta di più è che queste ottime medie al tiro non le mantengono solo i titolari (Ferrarese, Gueye, Campiello, Bellina e Gandini), ma anche gli uomini che entrano dalla panchina come il play Gabellieri. ATTACCO E FATICA Trieste per non collezionare la seconda sconfitta casalinga consecutiva in meno di una settimana, deve innanzitutto recuperare il più possibile le energie, perché col tipo di gioco che predilige (ritmo alto con molti contropiedi e penetrazioni), rischiano di sentire maggiormente la fatica, con una sfida di 45 minuti nelle gambe ancora non smaltita del tutto. Gli uomini di coach Bernardo per uscire da questo momento difficile dovranno aggrapparsi all’esperienza della guardia Bocchini ed al gran momento di forma del play Leonardon e dell’ala piccola Benevelli. Sono loro tre infatti i giocatori che devono trascinare i compagni, soprattutto quelli più giovani di Matteo Bassi foto Ufficio Stampa Basket Scaligero ma g

we b


RIESTE PER IL RISCATTO

Adil

VERONA NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

4 PANNI Alessandro 1 1991 183 5 DRI Filiberto 2 1989 190 6 GANDINI Luca 4-5 1985 205 7 GABELLIERI Andrew 1 1987 188 8 GUEYE Ousmane 1-2 1982 188 9 FERRARESE Simone 1 1987 181 10 ROSSATO Alberto 4 1990 202 11 CAMPIELLO Andrea 3 1987 199 12 NOBILE Matteo 4 1973 207 14 BELLINA Federico 4 1979 205 17 SILVESTRUCCI Marco 1-2 1977 200 18 GORI Francesco 2 1977 196 All. Filippo Faina come la guardia Spanghero, l’ala piccola mento della gara, specie l’ex mensanino Colli e l’ala grossa Crotta, tutti ragazzi che che data l’assenza del pivot Benfatto ha possono incidere e parecchio sull’anda- maggior minutaggio e responsabilità.

we b

23


Bdil

Moncalieri, esempio di continuità

Caccia a Moncalieri. E’ l’imperativo di questa ottava giornata di campionato, perché i piemontesi sono l’unica squadra di tutta la B dilettanti ad esser ancora imbattuta. Miglior difesa del torneo, terzo miglior attacco, Giadini quinto assoluto nella classifica dei bomber, Soave quarto in quella dei rimbalzi: numeri che spiegano un primato finora mai in discussione. Difficile che arrivi la prima sconfitta sul parquet amico contro Rovereto; più interessante la sfida tra Varese e Castellanza, due squadre che vogliono insidiare la vetta di Moncalieri. Gruppone invece in testa per il gruppo B, con ben quattro squadre a comandare su tutte le altre: un quartetto che però è destinato a durare poco. Il big match della giornata prevede la sfida tra Recanati e Chieti, due squadre esperte che hanno il loro punto di

24

forza nel reparto lunghi, Chiaramello e Pierini con l’aiuto del cambio Boldoni da un parte, Feliciangeli, Capineti e Peruzzo dall’altra. Anche tra gli esterni la qualità non manca, e il duello in cabiana di regia tra Viale e Di Trani opposti all’esperienza di Rajola può essere decisivo. Nel girone D i riflettori sono puntati ancora una volta sulla Sicilia: la prima della classe, Siracusa, dopo aver conosciuto il sapore amaro della sconfitta a Martina Franca, ha la possibilitàdi riprendere la corsa contro un’avversaria diretta, Corato. I pugliesi sono reduci da due sconfitte consecutive, ma se il –1 di Catania poteva essere messo in preventivo, il –20 interno con Massafra ha lasciato i più di stucco: opportunità ghiotta dunque per entrambe le squadre di rialzare la testa e riprendere a correre. di Nicola Rampa foto www.pmsbasketball.com ma g

we b


Romana Chimici concentrata

Bdil

LUCCA NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

4  DROCKER Giampaolo  1-2  1974 193   7   AYTANO Matteo  1  1987 181   10   PASSAGLIA Luca  5  1984 207   11   LUCCHESI Federico  4  1988 202   12   NIERI Giorgio  3  1988 197   13 VERGARA Massimo  3-4  1979 200 14   BIAGIONI Riccardo  1-2  1980 185   15   BURICHETTI Luca  4  1989 198   16   LAZZERINI Italo  2  1989 185   17   MONTI Valentino  2  1988 194   19   BANDINI Fabio  4  1984 192   20   TOZZINI Jonny  3-4  1990 198   All. Maurizio Romani La reazione che serviva è arrivata. La Romana Chimic spazza via ogni dubbio sull’essere grande con le grandi, e lo fa con l’avversaria più accreditata, quell’Use imbattuta fino alla gara di domenica scorsa al PalaCoge. Una vittoria, arrivata anche con sprazzi di bel gioco, fatto di tanta transizione e di tiro da tre punti, che ridà un po’di serenità all’ambiente e tranquillità al gruppo. TRASFERTA FACILE? Sulla carta l’impegno di Anagni sul parquet della Pallacanestro Lucca non dovrebbe essere impegnativo: se si guardano classifica, roster e ambizioni si capisce facilmente il perché. Però sono proprio queste le partite nelle quali si rischia di perdere punti pesanti in ottica di lungo periodo, e i motivi sono tanti, dalle maggiori motivazioni della squadra che lotta per non retrocedere, alla necessità di invertire la

26

di Nicola Rampa foto Palombo ma g

we b


concentrata, Lucca è pericolosa

Bdil

romana chimici anagni NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

4  GIAMPAOLI Andrea  1  1990 180   5   FRANZE’ Raffaele 5 1975 203 6   BUONANNO Roberto  1-2  1978 190   7   ROMANO Riccardo  2  1984 191   8   SANTOLAMAZZA Riccardo  1-2  1983 193   10   ROCCHI Renato  1-2  1981 180   11   CACERES Juan Manuel  1-2  1984 195   13   ROMANI Mirko  4-5  1988 202   14   PERAZZO Ezequiel Alejandro  4-5  1977 203   15   BRUNI Giovanni  1-2  1981 185   16   RUGGIERI Giorgio  3  1990 1,90   18   PASTORE Francesco  1-2 1992 188   All. Luciano Nunzi tendeza negativa che dura da tre giornate, passando per lo zero nella casella delle vittorie casalinghe da cancellare. In più c’è da dire che Lucca è una buona squadra, con un numero 5 di ruolo come Passaglia che può essere pericoloso nell’area pitturata, al quale si deve aggiungere l’ultimo arrivato in maglia biancorossa, l’ala grande Massimo Vergara, lo scorso anno ad Arezzo con discrete statistiche. Poi ci sono gli “storici” leader e bomber Drocker e Biagioni da tenere sotto controllo, con tanti giovani e giovanissimi che stanno crescendo sotto la guida di coach Romani. Insomma Anagni

we b

non può andare in Toscana con l’idea di fare una gita. AGO BRUNI Un roster come quello nelle mani di coach Nunzi non può certo prescindere da un solo giocatore, ma l’apporto di Bruni è senza dubbio fondamentale. Non a caso nelle due sconfitte stagionali, il playmaker di Pontedera ha sofferto, tirando male, servendo poco i compagni e più in generale non riuscendo a ricoprire il ruolo di trascinatore che si è ritagliato all’interno del gruppo. A Lucca, come in tutte le sfide che Anagni vuole vincere, c’è bisogno del miglior Bruni.

27


UNA ROTELLA…NELL’INGR

Bdil

FIRENZE NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

5  BIANCHINI Gabriele  5  1989 209   6   GIANNETTI Tommaso  2  1991 190   7   PACI Alessio  1  1985 185   8   MARCHINI Simone  1  1990 184   9   CIONI Niccolò  5  1990 203   10   RATH Andrew  2  1986 180   11   GALLI Andrea  2  1989 192   12   BARRECA Pietro    13   FIORIO Andrea  3-4  1976 195   14   ROTELLA Francesco  5  1979 205   15   SANTOMIERI Carlo  4  1985 200   19   ZANUSSI Marco  3  1992 194   All. Francesco Puccetti Una nobile decaduta e un astro nascente nel vero senso della parola… (anche se in termini di storia non ha niente da invidiare a nessuno). Firenze dal fondo della classifica, con due punti soli nello score e soprattutto la bruciante sconfitta rimediata contro Rieti (beffata all’overtime in un modo che ha fatto discutere) e la Stella che infila 3 vittorie consecutive volando a quota 10 in classifica assieme a squadre della quali in sostanza potrebbe essere la rappresentativa juniores. Il quadro generale indica come effettivamente sia uno scontro che vede favoriti gli ospiti, ma sia per il fattore campo che per la verve dimostrata contro Rieti, Firenze ha davvero tutto per poter tornare alla vittoria. QUI FIRENZE Già detto dell’ultimo turno restano da analizzare le situazioni individuali in casa fiorentino. Andrew Rath è il faro attorno al quale ruota tutto l’attacco dei toscani, 17 di media e la capacità di

28

di Andrea Alemanni foto Palombo ma g

we b


RANAGGIO DELLA STELLA

Bdil

STELLA AZZURRA NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

4  DE FABRITIIS Antonio  2  5   COLONNELLI Simone  2  6   VERDEROSA Marco  2  7   CICIVE’ Patrisio  4-5  8   IANNONE Armando  1  9   BARUCCA Nicolas  2  13   ONDO MENGUE Bruno  3  14   RICCI Gianpaolo  4-5  15   DELLE CAVE Gianni  2  17   FALL Kader Abdel Pierre  4  20   D’ASCANIO Matteo  3 

1990 1991 1978 1991 1990 1990 1992 1991 1991 1991 1989

191   186   189   204   187   193   193   200   186   202   197  

All. Germano D’Arcangeli essere pericolosissimo da tre punti ma anche sufficientemente fisico per giocare in avvicinamento. Assieme a lui l’altro leader è sicuramente Rotella che in questa sfida avrà forse un ruolo ancor più determinante. La Stella infatti non ha sostanzialmente elementi che si possano accoppiare col pivot di casa e di conseguenza è facile pensare che Firenze dovrà andare molto spesso in post basso dal suo giocatore di maggior peso. QUI STELLA Se su Rotella giocheranno Ricci, Fall o Cicive non è dato sapersi in quanto D’Arcangeli ci ha abituati agli accoppiamenti più “fantasiosi” e non è escluso che in alcuni passaggi possa andarci anche gente come Verderosa. La Stella infatti fa dell’estremo una consuetudine e vedere quintetti del tipo: Iannone, Delle Cave, Colonnelli, De Fabritiis e Verderosa (2 playmaker e 3 guardie!) non è affatto una rarità. In questa occasione i romani sanno che Firenze forse

we b

è squadra più adatta al gioco da corsa che a quello a metà campo, ma tanta è la predisposizione per il run and gun dei ragazzi di D’Arcangeli che ci resta difficile pensare ad un’altra interpretazione della partita. Se poi Iannone e Delle Cave sono quelli delle ultime settimane ci sarà da divertirsi….

29


IL BASKET CLUB TORNA SU

Bdil

CASTELFIORENTINO NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

4  IARDELLA Alessio  2  1988 187   7   ZANI Marco  3  1984 196   11   VISIGALLI Davide  3  1990 203   12   GANDOLFO Giorgio  1  1991 180   13   RAGIONIERI Gianluca  1-2  1975 193   14   LOTTICI Matteo  1-2  1991 192   15   SAPONI Alberto  5  1985 203   17   MOIA Alessio  3  1991 196   18   VERDIANI Juri  2-3  1992 190   19   PUCCIONI Samuele  5  1983 205   20   FALLANI Fabio  5  1992 200   21   GIANNONI Luca  2-3  1991 188   All. Luca Granchi Risalire da un passivo di ben 27 punti è la classica situazione di bicchiere mezzo pieno o mezzo vuoto: mezzo pieno se si pensa di esser riusciti a regire e rimediare ad un gap enorme con classe, esperienza e carattere, mezzo vuoto se ci si interroga sul come si può scivolare a –27 con l’ultima in classifica sul parquet amico. Approccio sbagliato, basse percentuali al tiro da fuori, niente gioco interno vista l’assenza di Bagnoli: spiegazione semplice. Buon per il Basket Club Rieti esser riuscito a raddrizzare e poi portare a casa i due punti che permettono anche di agganciare la vetta. MERCATO Proprio l’assenza di un pivot di ruolo ha tenuto banco nella società reatina che ha scandagliato il mercato per regalare a coach Crotti un lungo come sottolinea il gm Pasquetti:”Ci siamo guardati intorno, perché è impossibile continuare senza un vero centro, ed i nomi sono quelli che circolano, come per esempio Ma-

30

di Nicola Rampa foto ABC Castelfiorentino, Palombo ma g

we b


UL MERCATO: ECCO FIASCO!

Bdil

RIETI NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

4  CAVOLI Mattia  2  5   RADAELLI Luca  3-4  6   FILATTIERA Marcello  1  7   GRILLO Diego  1  8   MARSILI Valerio  4-5  9   MOSSI Paolo Emilio  1-2  10   MAPELLI Giorgio  3  16   DEL SIGNORE Riccardo  1  20   BERNARDI Luca  1  FIASCO Ruggero 5

1989 1973 1982 1987 1987 1976 1978 1992 1984 1979

192   196   182   188   202   193   202   182   184   205

All. Alessandro Crotti sper e Ianes, ma sarebbero stati troppo mana coach Granchi: sfidare la favortia onerosi, così abbiamo dirottato i nostri Rieti è senza dubbio uno stimolo in più interessi su Fiasco. Un’operazione che per centrare il tris. con le rinuncie di Di Viesto e Gouveia, sarebbe a costo zero. Mancano solo i dettagli, spero di averlo in campo già da domenica: un ulteriore regalo del presidente”. CASTELLO Intanto la squadra sta preparando la trasferta di Castelfiorentino, reduce da due vittorie consecutive: non sarà proprio una passeggiata, e Pasquetti lo sa bene:”Dovremmo stare attenti a Ragionieri, che è stato anche qui a Rieti e lo ritrovo da ex, e che sta facendo un gran campionato. Certo se potremmo disporre di un centro le cose saranno più facili, altrimenti dovremmo affidarci solo al tiro da fuori, e se non fai canestro, allora le cose si mettono male”. I toscani poi, dopo aver cambiato quasi tutto in estate, stanno trovando la giusta continuità, come ha sottolineato in setti-

we b

31


Bdil

COACH FABBRI: “a cecina AV cecina NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

5  REALINI Maurizio  2-3  1983 189   7   DEL TESTA Maurizio  1  1989 180   8   BIANCANI Giuliano  1-2  1984 185   9   BERTOLINI Roberto  3-4  1986 198   11   SCANNELLA Federico  3  1989 198   12   FRANCESCHINI Marco  5  1988 205   13   FRATTO Francesco  3  1991 198   14   MARIANI Leonardo  3  1990 195   15   VALLINI Nicolò  1  1985 182   16   ELMI Davide  1  1992 180   17   RAVAZZANI Nicolò  5  1985 200   20   BERNARDINI Marco  2  1992 180   All. Mattia Ferrari Dopo lo stop forzato causato dall’influenza che ha bloccato a letto una buona parte dei giocatori scauresi, gli uomini di Fabbri tornano in campo contro Cecina, non proprio il migliore avversario da affrontare in que-

32

ste condizioni. Scauri avrà delle difficoltà a mettere insieme un numero decente di giocatori per la partita in Toscana, ma nonostante tutto regna l’ottimismo tra i pontini e ci sono tutte le intenzioni di continuare ad

di Emanuele Del Baglivo foto Ufficio Stampa Scauri ma g

we b


VRO’ SOLO OTTO GIOCATORI”

Bdil

SCAURI NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

ERRANTE Luca  2  1991 182     D’AGOSTINO Agostino  2  1991 191     PASSERO Simone  4-5  1993 191   5   RICHOTTI Dante  1  1985 180   7   TONETTI Daniel  1-2  1986 188   8   VIOLO Guido  3  1984 193   9   LOMBARDO Andrea  2  1990 195   14   PIERI Federico  1-2  1970 192   15   BIANCHI Pietro  5  1973 204   16   SERPENTINO Antonio  4-5   1990 202   18   COMIGNANI Ernani  3-4  1982 198   20   AMBRUOSO Francesco  3-4  1985 200   All. Enrico Fabbri essere l’unica squadra imbattuta del girone C di B/dil.. STOP INFLUENZALE L’influenza è arrivata anche a Scauri ed ha creato qualche problema agli uomini di Fabbri, specialmente la settimana scorsa quando a 72 ore dal match contro la Mazzanti la società è stata costretta a chiedere il rinvio a causa dell’infermeria stracolma di “influenzati”. Dalle parole di coach Fabbri sembrerebbe che la situazione si stia normalizzando: “Due giocatori li abbiamo recuperati, due sono ancora allettati. Ne abbiamo altri leggermente acciaccati, in ogni caso per la partita conto di averne a disposizione almeno otto”. Altra grana per gli scauresi potrebbe essere rappresentata dalla convocazione in Nazionale Militare di Comignani che costringerà ad un’ulteriore sosta (29 novembre e 6 dicembre) i biancoazzurri ed a spezzare ancora una volta il ritmo, come ricorda il gm Iannarilli: “Sicuramente fermarsi ancora una volta creerà dei problemi alla squadra, cercheremo co-

we b

munque di limitare i danni e di continuare con l’umiltà che fino ad ora ci ha contraddistinto. Non crediamo di essere il gruppo più forte all’interno del girone, ma una squadra operaia che in questo momento sta raccogliendo degli ottimi risultati”. TUTTI (?) A CECINA Difficile immaginarsi degli scenari dato che in virtù della (sacrosanta) legge sulla privacy non sappiamo chi è ammalato e chi no, ma conosciamo solo il numero dei giocatori che faranno parte della spedizione a Cecina. Siamo sicuri, però, che non sarà affatto una trasferta facile per Scauri che, per giunta, dovrà anche affrontarla con soli otto effettivi. Fabbri è consapevole delle difficoltà e conosce molto bene la compagine toscana: “Non dobbiamo farci ingannare dalla classifica, loro hanno molti elementi importanti e mi riferisco in particolare a Bertolini, Realini e Vallini. Io personalmente non ho una buona tradizione a Cecina, ma nonostante le assenze cercheremo di dare tutto ugualmente”.

33


Cagliari e Tiber:

Bdil

CAGLIARI NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

4  GRAVIANO Mauro  1-2  1989 183   5   COSSU Gabriele  1-2  1980 177   6   SANNA Davide  2  1984 190   8   PUTIGNANO Gionata  3-4  1985 195   9   VILLA SANTA Giuseppe  2-3  1981 190   10   PINTOR Roberto  1-2  1983 188   11   VILLANI Fabio  2-3  1987 185   12   NANNI Federico  3-4  1990 195   13   PEDRAZZINI Maurizio  3-4  1970 196   16   CEPARANO Alessandro  4-5  1982 206   17   SABIU Gian Marco  1  1992 175   20   SOLLA Stefano  5  1981 207   All. Alessandro Caddeo Sarà la voglia di riscatto la molla che farà scattare fin dalla prima palla a due i Pirati cagliaritani ed i Lupetti della Tiber nel match di sabato pomeriggio. Al palazzetto di via Rockfeller non ci saranno alternative: o si vince o si rischia di cadere nela crisi. E’ vero che il campionato è ancora lungo ma per Coach Marco Cilli sta diventando pressante il bisogno di concretizzare i segnali positivi delle ultime gare: tanti giovani, tanta buona volontà ma è ora di raccogliere i frutti di tanto intenso lavoro in palestra. Per la squadra di Coach Caddeo il discorso è forse un pò meno critico se consideriamo l’obiettivo dichiarato della salvezza “il prima possibile” tuttavia anche i sardi hanno bisogno di cancellare al più presto la cocente sconfitta a casa dei “ragazzini terribili” della Stella Azzurra.

34

di Roberto Pelizzi foto Palombo ma g

we b


VIETATO SBAGLIARE

Bdil

TIBER NomE

Ruolo

Nato

AltEZZA

6  PUGLIESE Davide  2  7   RAMBALDI Stefano  2-3  8   CHIMINELLO Giacomo  4-5  9   NUCIFERO Simone  1  11   DICONE Fabrizio  1-2  12   BERTOLDO Filippo  1-2  13   RICCIARDI Daniele  1-2  14   VECCHI Emanuele  2-3  15   DI Pietropaolo Andrea  4-5  19   PADOVANI Federico  3-4  20   GASPONI Federico  4-5 

1991 1991 1986 1991 1981 1989 1981 1986 1984 1981 1989

188   194   198   178   194   180   185   185   198   198   202  

All. Marco Cilli Guai in comune Entrambe le squadre accusano assenze importanti: tra i sardi oltre all’infortunato Sanna si aggiunge il play Mauro Graviano con il gesso. Nelle fila della Tiber restano in infermeria Dicone, Rambaldi e Di Pietropaolo. Tutte assenze “pesanti” ma la sostanza della partita non cambia: chiunque andrà in campo darà tutto quel che ha dall’inizio alla fine e si può star certi che i due allenatori ricorreranno a tutte le alchimie cestistiche per ingarbugliare le idee degli avversari.

Grandi Manovre Se Cagliari proverà a dislocare sul perimetro la propria batteria di tiratori esperti come Pintor, Villasanta, Putignano e Villani; la Tiber dovrà rispondere cercando di far scattare i propri esterni in contropiede ogni volta che la situazione lo permetterà. E veniamo al pronostico: non v’è dubbio Cagliari è favorita ma i Pirati dovranno stare attenti perchè la squadra di Cilli nei momenti più difficili riesce spesso a trovare risorse insospettate soprattutto se riuscirà a strappare qualche giocatore alle grinfie dell’influenza.

Viale Parioli 72/d 0 0 0 1 9 7 R o m a Tel +39 06 8088090 Fax +39 06 80693460 www.futurevents.it

we b

35


Bdil

USE PER RIALZARSI,VADO PER LA SCOSSA USE EMPOLI NomE

Ruolo

Nato

Alt

VADO LIGURE NomE

Ruolo

Nato

Alt

4  MONTAGNANI Giacomo  1-2 

1986 188  

4  FANCHINI Fabio  1 

1976 182  

5  MARIOTTI Daniele  1-2 

1984 180  

5  BEDINI Angelo  2 

1990 190  

6  FONTANI Gianni  1-2 

1980 190  

8  MARCHETTI Mattia  3 

1989 194  

7  SESOLDI Daniele  3 

1992 195  

9  BIGONI Roberto  3-4 

1988 195  

8  GELLI Simone  1-2 

1978 190  

10  CAPPA Tommaso  2-3 

1983 196  

10  TERROSI Gianni  1-2 

1989 191  

11  PALEARI Andrea  3-4 

1981 198  

12  DAMIANI Nicolò  5 

1990 190  

12  PATRIA Paolo  4-5 

1977 204  

14  ACUNZO Claudio  4-5 

1973 204  

14  GANGUZZA Daniele  4-5 

1983 200  

15  GHIZZANI Alessandro  3-4 

1980 190  

17  BAGGIOLI Matteo  1 

1987 180  

16  VANNINI Fabio  5 

1987 205  

18  VARRONE Davide  5 

1991 206  

19  MANCINI Francesco  2 

1992 180  

19  BOVONE Jacopo  3-4 

1990 199  

All. Francesco Mazzoni

Ecco il remake della finale di campionato 2006/2007. Le due squadre si incontrano per la prima volta dopo quella rovente serie playoff. E non è l’unico fattore emotivo della sfida. L’Use ritrova due ex, protagonisti proprio di quella stagione, Daniele Ganguzza e Tommaso Cappa (si sta allenando a singhiozzo per una tallonite). Tanta voglia in casa Use di riprendere la marcia trionfale che l’aveva portata a 6 vittorie nelle prime 6 gare. Il passivo finale della sfida con Anagni è rimasto indigesto perché macchia una partita che l’Use era riuscita a risollevare dopo un brutto inizio, seppur senza Acunzo, infortunatosi alla caviglia al 5’ (in forte dubbio per questa gara) e Vannini, in panchina per problemi di falli. I biancorossi per vincere con Vado dovranno dimostrare che gli 86 punti subiti in Lazio sono una casualità per una squadra che anche in questa stagione ha la miglior difesa del cam-

36

All. Franco Passera

pionato. I liguri arrivano a Empoli dopo una sconfitta amara, in cui si sono infortunati Miller e Fanchini, assenti con l’Use. Sul banco degli imputati, come per la debacle con Scauri, un approccio mentale sbagliato alla gara. Grinta che Vado dovrà trovare fin da subito e in gran quantità se non vuol fare una figuraccia alla Lazzeri.

di Cosimo Firenzani foto Ufficio Stampa Use ma g

we b


AREZZO, BAGGIANI VUOLE IL BIS AREZZO

Bdil

PALL. EMPOLI NomE

Ruolo

Nato

Alt

NomE

Ruolo

Nato

Alt

4  ROBBA Michael  2 

1990 190  

4  CORTI Tommaso  1 

1990 175  

6  PROVENZAL Carlo  1 

1992 178  

6  PICCHIANTI alessandro  1 

1990 185  

8  PACINI Leandro Jesus  4-5 

1987 200  

7  MANETTI Samuele  2 

1982 187  

9  MORONI Federico  1-2 

1985 186  

8  PROFETI Alessandro  1 

1978 182  

10  MARCONATO Roberto  4-5 

1978 203  

9  CAPECCHI Marco  3 

1983 194  

12  PUGLIA Dario  3 

1989 198  

10  ANGIOLINI Walter  2 

1973 192  

13  GALIAZZO Andrea  1-2 

1983 178  

11  ALOISI Dario  5 

1977 202  

14  VALENTINI Alessio  5 

1988 202  

12  SUSINI Francesco  5 

1982 204  

15  PICHI Riccardo  2 

1993 185  

13  FONTANELLI Gioele  2 

1993 186  

16  LISCHI Federico  5 

1988 204  

14  AMMANNATI Giacomo  3 

1978 198  

18  STUART Federico  3 

1989 200  

16  CARLI Stefano  3 

1990 196  

20  CACIOLI Luca  5 

1991 202  

18  LAZZERI Alberto  3 

1988 198  

All. Stefano Baggiani

Prima sfida davanti al pubblico aretino per il nuovo coach Baggiani (dopo una vita a Montevarchi) subentrato la settimana scorsa a Bertini, dimessosi dopo la pesantissima sconfitta casalinga con Vado. La Mazzanti viene da due settimane di allenamenti per il rinvio della partita di Scauri per motivi legati all’influenza. Qualche polemica da parte della società empolese per cui, come fa sapere da un comunicato non ci sarebbero stati gli estremi per il rinvio, in relazione ai disagi che comporta. Scontro diretto? Sfida tra due squadre a pari in classifica, tutte e due alla ricerca di punti preziosi in ottica salvezza. Potrebbe essere un trampolino per entrambe. La vittoria sul campo della Tiber ha ridato fiducia agli aretini, soprattutto per la freddezza dimostrata nei minuti finali, un segnale chiaro da parte di una squadra che non vinceva dalla prima giornata di campionato. Galiazzo è tornato su livelli accettabili. Sarà una sfida intrigante con Manetti, un mastino sempre appiccicato sul giocatore più pericoloso degli avdi Cosimo Firenzani foto Palombo we b

All. Riccardo Paludi

versari. Quale potrebbe essere la chiave? I ritmi. Empoli, si sa, soffre le squadre atletiche, ma se riesce a far andare la gara al proprio passo è sempre dura batterla.

37


Aprilia tenta l’aggancio

Cdil

aprilia 5 7 8 9 10 11 12 13 14 15 19 20 All.

NomE Ruolo Nato AltEZZA FANTI Alessandro 3 1989 185 GAVASSUTTI Stefano 5 1975 198 FANTI Federico 2 1980 175 SANTORO Adriano 2 1978 186 SERRANO Luigi 1 1987 182 PARISI Daniele 4 1989 197 SIMONETTI Claudio 2 1986 188 COPPA Alessandro 1 1991 180 NUCCITELLI Luigi 3 1992 185 PORCARO Yuri 4 1988 197 DI GIORGIO Fabrizio 3 1991 190 CIAFFONCINI Francesco 5 1980 205 Roberto Paciucci Una partita molto importante che potrebbe accorciare ulteriormente la classifica in vetta o che al contrario potrebbe allungarla: Aprilia in casa non può sbagliare considerate anche le tre sconfitte rimediate in campionato, Benevento invece deve dimostrare di poter competere al vertice a partire dagli scontri diretti, fino ad ora sempre negativi. GIOVANI In un campionato contrassegnato dalla presenza di tanti under che spesso si rivelano decisivi, sia i pontini che i campani spiccano per la loro bassa età media. La società laziale è da tempo impegnata in un programma incentrato sul proprio settore giovanile, come testimonia la stretta collaborazione con la Mens Sana Siena e soprattutto l’affidabilità dei suoi under (Coppa su tutti) che nel corso degli ultimi anni hanno acquistato una certa consapevolezza dei propri mezzi. Anche Benevento ha deciso di puntare forte sulla giovane squadra che l’anno

38

di Roberto De Simone foto di Palombo ma g

we b


aggancio a Benevento

Cdil

BENEVENTO 4 5 6 7 8 9 10 11 12 15 18 20 All.

NomE Ruolo Nato AltEZZA PALMIERI Francesco 3-4 1988 192 IARRICCIO Pietro 2 1979 185 GABRIELLI Davide 1-2 1986 182 PISCITELLI Giuseppe 4-5 1979 203 VANI Andrea 5 1984 205 MURTAS Simone 3 1987 198 CATILLO Rocco 3-4 1983 195 MARIANI Piero 2-3 1990 190 NARDONE Angelo 2-3 1984 187 TOMASSONI Stefano 1-2 1990 188 PARLATO Salvatore 3-4 1986 197 DE SIMONE Carmine 3 190 Bruno Annecchiarico

scorso è stata protagonista della promozione in C1, confermando praticamente in blocco gli under che si stanno rivelando utili anche in questa categoria. Sarà proprio il duello tra i giovani una delle principali chiavi tattiche del match, considerando soprattutto il contributo che possono dare nel corso di una partita che si preannuncia equilibrata. FATTORE EMERGENZA È quello a cui deve far fronte da alcune settimane Paciucci, il quale però preferisce non usare questo termine. Certo è che l’ultima perdita in ordine di tempo Simonetti, insieme all’assenza di Serra-

we b

no e ai recuperi di Santoro e Porcaro dai rispettivi infortuni, indebolisce dal punto di vista tecnico il roster apriliano rispetto a quello avversario. Annecchiarico infatti, oltre al recupero dall’influenza di Parlato, specialista da oltre l’arco, può contare sul nuovo arrivo (da Fondi) Credendino, arma in più dal punto di vista tecnico e dell’esperienza e già impiegato nel turno precedente contro la Scuola Basket Cagliari. Ad Aprilia però si punta in alto, il PalaRespighi è pronto per supportare i propri beniamini, trascinati come al solito dall’entusiasmo dei giovani.

39


Cdil

Napoli tifa Lazio

Occhi puntati sulla Luiss che arriva a punteggio pieno al ciclo di 5 scontri diretti. Il primo appuntamento è a Riano, dove ad attenderla c’è una Lazio con la probabile novità Di Viesto e desiderosa sia di accorciare la classfica, ma anche di “vendicare” i precedenti negativi contro gli universitari. A sperare nel primo stop della truppa di Polesello sono in primis le napoletane Giugliano e il Collana, appaiate al secondo posto e impegnate entrambe in un turno facile sulla carta, in casa rispettivamente contro Gaeta e la Minerva. Anche Fondi vorrebbe accorciare la classifica in vista della trasferta proprio in casa della capolista nel prossimo turno, ma dovrà fare attenzione tra le proprie mura al cospetto di un’Olimpia Cagliari che sembra aver trovato la sua identità.

40

Continua invece la marcia della rivelazione Ciampino, giunta alla quinta vittoria su sette incontri, che non dovrebbe interrompersi al PalaTarquini di fronte ad un Pontano in difficoltà e reduce da 4 sconfitte in fila. In difficoltà anche la neopromossa Smit, probabilmente ancora indietro dal punto di vista dell’impatto con la nuova realtà, attesa fra l’altro dalla trasferta impegnativa in casa di un’Airola che punta in alto, dopo l’ingaggio di Petrucci e soprattutto con il recupero di Canzano. Chiude il programma il delicato scontro diretto di Cagliari, dove la Scuola Basket cerca il ritorno al successo contro L’Aquila che invece deve ancora sbloccare la casella punti in classifica, in attesa del recupero casalingo contro la Minerva previsto quattro giorni più tardi. di Roberto De Simone foto Palombo ma g

we b


Sempre più nel segno della Mens Sana Il girone sembra avere un sol padrone. La Mensa Sana Campobasso ad una ad una ha sconfitto le maggiori concorrenti e nell’ultima giornata seppur con tanti rischi, ha vinto pure il derby. Per la capolista ora si presenta una seconda parte del girone di andata con meno trappole da superare, a cominciare dal prossimo turno, quando affronterà un Giulianova che lontano da casa ha vinto solo una volta, a Sulmona. Con Francavilla e Monteroni in trasferta rispettivamente a Lecce e Venafro, e Termoli che ospita Lucera, la partita clou del prossimo turno è certamente PescaraCeglie. Le due formazioni sono reduci da pesanti sconfitte. Pescara ha ceduto a Francavilla, mentre Ceglie, inopinatamente, ha perso in casa con il fanalino di coda Monopoli, che nell’occasione ha conquistato i primi due punti della stagione. Chi perde questa gara rischia di scivolare ai margini della zona play off a ben otto punti dalla capolista. Si gioca per altri traguardi Monopoli-Mola, con i padroni di casa reduci dall’expolit contro Ceglie e Mola superata sul filo di lana da Sulmona. Tutte le premesse dunque perché la squadra di casa faccia bottino. Per la nostra Fondi un turno che finalmente potrebbe essere positivo. Arriva l’Ascoli, squadra che viaggia a due velocità. Sicura in casa, balbettante in trasferta. Tra i marchigiani c’è quel Cempini artefice della promozione di Rieti e che pare abbia tutte le intenzioni di conquistare anche quest’anno il titolo di miglior marcatore. Ad di Giuseppe Capuano foto pallacanestropescara.it we b

Cdil

attenderlo Pino Romano, che sembra avviato a recuperare la miglior forma, dopo lo stop nelle prime giornate. L’esito della gara dipenderà in massima parte proprio da come le difese riusciranno a limitare i due. A completare il programma c’è SulmonaCestistica Campobasso, con i padroni di casa che sulle ali dell’entusiasmo proveranno ad ottenere la seconda vittoria consecutiva, cosa che ancora non è mai accaduto quest’anno.

41


5 O N O V R E S E N I R ! 2 AGLI ALT O N A T S A B E N I CON NO . . . A O N I F A V I R R A . E A T I C N I V A L E R A TRIPLIC

r n e r I nt

Vieni a

us n o b BIG i co

lo t

o

e

ra

IL BIGbonus E’ VALIDO SINO AL 31/12/2009. TROVA IL REGOLAMENTO PRESSO LE NOSTRE AGENZIE.

rlo pr ess

tt i i ne gozi

I

ENT M I N E V V A 20 U S s u n o IL BIGb ITA! C N I V A L A TI TRIPLIC

ri op

tu

, I PRIMI INTRALOT IA CI IN ITAL I N U I L G E SCERTI A RICONO S GIA’ DA UN BONU IMENTI! N E V V A E DU

sc

+ 5%

AS WEB 113  

Settimanale ::: Anno 4 N.113 ::: 13 Novembre 2009 ::: 1,5 € ::: Always Sport Magazine

Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you