Page 16

2.2 Target di riferimento La definizione dei target presuppone una preliminare segmentazione del pubblico di riferimento. Per ogni specifico target considerato si utilizzeranno diversi canali di comunicazione, mezzi e strumenti idonei a veicolare i messaggi per raggiungere il pubblico dei beneficiari. La normativa comunitaria e il Piano di Sviluppo Rurale Basilicata 2007/2013 individuano tre macro categorie di pubblico di riferimento: ß Attuali beneficiari degli interventi previsti nel PSR: 1) Aziende agricole e forestali singole o associate; 2) Organizzazioni dei produttori e imprese che operano nell’ambito dei servizi alla produzione e alla trasformazione e commercializzazione dei prodotti agricoli e forestali; 3) Enti pubblici: comunità montane; comuni; consorzi di bonifica; parchi; 4) Gal - Gruppi di Azione Locale; 5) Altri soggetti individuati quali beneficiari nelle schede di misura del PSR. ß Potenziali beneficiari degli interventi previsti nel PSR: 1) Autorità regionali e locali; 2) Organizzazioni professionali e Associazioni di categoria; 3) Operatori e promotori dei progetti integrati di filiera; 4) Parti economiche e sociali; 5) Organizzazioni non governative (ONG), organismi per la promozione della parità tra uomini e donne e organizzazioni ambientaliste, associazioni dei consumatori; 6) Centri d’informazione sull’Europa; 7) Rappresentanza della Commissione europea in Italia; 8) L’intera comunità regionale. Nel processo di informazione l’Autorità di Gestione coinvolgerà come partner i potenziali beneficiari in attività di promozione delle misure del PSR e in attività di networking a livello nazionale, regionale e/o locale.

15

Piano di Comunicazione  
Piano di Comunicazione  

Piano di Comunicazione del PSR Basilicata 2007/2013

Advertisement