__MAIN_TEXT__

Page 1

GUIDA ALLE ECCELLENZE periodico culturale - enogastronomico - turistico aziendale lemiemarche.it - bar.it

comune di Pievebovigliana


mmelstadt Nurnberg Chisinau Bertrange Barcelona Montreal Kingersheim Romca ograd Chorzow Romcaffè Kioto Nurnberg Himmelstadt Melbourne Beograd Nurnber elbourne Chorzow Stockholm Montreal Seoul Chorzow Barcelona Kioto Utrecht mmelstadt Jeddah Chisinau London reiburg London Dublin Athens echt Seoul Stockholm Jedda Himmelstadt Bertrange eograd Kingersheim Seoul Barcelona Dublin Freiburg Romcaf ndon Athens Seou Athens Dublin Kioto ockholm Nurnberg Jeddah Himmelstadt Bertrange Melbourne ngersheim Beograd reiburg Athen hisinau Bertrang ondon Dublin Montre ockholm Chorzo ddah Barcelon echt Kioto Utrech rtrange Jedda ngersheim Freibur eiburg Londo omcaffè Utrech ublin Seoul Dubl oul Athen rnberg Stockholm mmelstadt Himmelstad elbourne Romcaffè eograd Nurnberg ontreal Melbourne horzow Bertrange rcelona Barcelona ublin Montreal ddah Kingersheim ondon Beograd echt Athens Chorzow Stockholm Athens Kioto mmelstadt Nurnberg rnberg Himmelstadt rtrange Melbourne omcaffè Beograd rcelona Nurnberg ontreal Melbourne ngersheim Chorzow ograd Chorzow Montreal Chorzo oto Romcaffè e Barcelona Barc Kioto Utrech www.romcaffe.it stadt Kioto Jeddah Melbo rnberg Himmelstadt Melbourne Beograd Kin g Chisinau M g recht Melbourne rne Dublin Bertrange Montreal ontreal Kingersh Kingersheim Romcaffè Kiot omcaffè Himmelstadt N isinau Utrecht JJeddah eddah Athens Stockholm RRomcaffè Nurnberg urn Freiburg H ndon Utrecht Seoul Romcaffè Dublin Athens London Dublin Chisinau Stockholm Utre ddah Bertrange Seoul Kingersheim Barcelona Seoul Beograd Romcaffè Barcelona


www.varnelli.it

Una carica di gusto per arricchire il tuo gelato! Il piacere del cioccolato con profumo di whisky


RISERVATO AI BARISTI

Avete slot machine con un COIN medio mensile di euro 80.000 ?

SI NO

Nel locale in cui esercitate avete la possibilitĂ di ricavare un ambiente dedicato al gioco con ingresso indipendente e servizi di circa 60 m2, o un locale adiacente con gli stessi requisiti?

SI NO

Avete sentito parlare delle videolottery VLT e avete intenzione di installarle con buone condizioni economiche?

SI NO

SE AVETE RISPOSTO A TUTTE LE DOMANDE IN MODO AFFERMATIVO POTETE CONTATTARCI !

Noleggio slot machine e vlt - Assistenza qualificata e molto veloce - Condizioni economiche tra le migliori del mercato - Azienda in corso di certificazione ISO 2001 - Accordi con i piu' importanti gestori di rete - Allestimento sale da gioco chiavi in mano - Giovani, dinamici, puntuali e seri Loc.Torre del Parco, snc - 62032 CAMERINO MC Cell. 335 7027521 Mail orazi.max@libero - Tel Fax 0737 642993


CON IL PATROCINIO

EDITORIALI di Andrea Ercoli

Patrocinio:

P ROVINCIA DI M ACERATA

Redazione: Readazione: via Moretti 33, 62100 Macerata Telefono : 333.3916482 email: commerciale@lemiemarche.it

G

entili lettori, vi presentiamo questo numero de Il Magazine nel segno della continuità. All’interno potrete trovare alcune delle migliori eccellenze turistico-aziendali del nostro territorio, per una sorta di itinerario da tenere sempre con voi durante la stagione estiva. Grande successo sta riscuotendo lo speciale dedicato ai Comuni, che vi permetterà di conoscere eventi e percorsi turistici della regione. Con l’avvicinarsi dell’autunno stiamo lavorando poi per riproporre i nostri con-

corsi di maggior successo (dal cappuccino al caffè passando per la pizza) e l’esibizione dei migliori cuochi con La Forchetta di Platino. Il nostro Presidente del club Massimo Castignani lancerà, i primi giorni di settembre, il nuovo concorso Miss Shaker, di cui potete trovare il bando a pagina 62. Ricordo infine a tutti i lettori, e agli iscritti al sito, che tra poco troverete on-line il nuovo numero del Bar.it Mag, per essere sempre informati sul mondo ho.re.ca. A livello nazionale ed internazionale. Buona lettura e buona estate a tutti.

Dear readers, we introduce this issue of Il Magazine. You will find some of the best touristic and company excellences of our territory, creating a kind of journey to follow during the sum-

mer. The special supplement dedicated to municipalities will show you many events and tourist routes in the region. Then you’ll find soon online the new issue of Bar.it Mag. Enjoy reading and good summer to everyone.

Direttore responsabile: Giuliano Rossetti Hanno collaborato: Peppino Manzi, Benito Striglio, Donato Bevilacqua, Enzo Martusciello, Tiziana Costantini, Yuki Potenza, Massimo Pigliapoco, Thunde Stift, Barbara Borgi, Laura Tonti, Eva Kottrova, Simona Mancuso, Mauro Caprari, Cecco d’Ascoli (Giuseppe Matteucci ), Marco Leoni, Nazzarena Luchetti, Francesco Valeri. Amministrazione: Le mie Marche soc. Coop.

di Fabio Renzetti

Amministratore: Dott. Andrea Ercoli 338.4369629 Amm.re Bar.it: Fabio Renzetti 334.9134426 - bar@bar.it Bar.it club: Presidente Massimo Castignani Direzione eventi: Antonella Ciccarelli Concessionaria Pubblicità: Le Mie marche Soc. Coop. Grafica: Genna Maccari Webmaster: Dreamsnet Stampa: Arti Grafiche Picene Media Patrner: Youitaly.tv Consulenti: Dott. Nazareno Donnari, Avv. Danilo Bonpadre, Dott. Martina Guidobaldi, Avv. Stefano Filippetti, Avv. Marco Spataro, Dott Serenella Cicarè, Dott. Moreno Mastrocola Partners: Cooperativa Adriatica, Let’s go Mobile, Federalberghi, Confartigianato Macerata, C.A.E.M. Artista: Tutte le opere artistiche dei nostri concorsi sono realizzate dal Maestro Costantino Castorio Photo: Renato Gatta - foto copertina, Martina D’Este - 7, Luigi Gasparroni - 149, Mat Photo di Matteo Galloppa 119-121, Alessandro Cattabrini 59-59. Iscrizione al Tribunale di Macerata n. 605 del 13/09/2011

Le Mie Marche Soc. Coop - Unci Presidente Francesco D’Ulizia Via Lorenzoni, 18 - 62100 Macerata (MC) info 333 3916482 www.lemiemarche.it commerciale@lemiemarche.it

C

ari amici, in questo periodo di crisi internazionale, dove tutto sembra andare a catafascio, sento il bisogno di rallentare, sedermi comodamente sulla mia poltrona e riflettere. La domanda che mi pongo è: perchè le cose hanno preso questa piega? Se ascoltiamo i notiziari televisivi o radiofonici, se sfogliamo i quotidiani, se ci connettiamo in rete, non facciamo altro che essere bombardati da quella che definisco “la politica del terrore”: guerre, crolli finanziari, stragi, furti, delitti, catastrofi, fame e disagi di ogni genere. Il pessimismo non è certo un’invenzione del XXI

secolo, ma chiedo: possibile che non ci sia qualcosa in questo mondo che vada per il verso giusto? Per questo abbiamo deciso di introdurre delle nuove rubriche dove verranno trattati argomenti di cultura, arte, scienza e sport, esaltando gli aspetti positivi, dando voce “al bene e al bello”. Oltre la collaborazione dei miei fidati colleghi di redazione, sarò aiutato nella realizzazione di tale intento da un vecchio amico con il quale ho condiviso, da oltre 30 anni, tante situazioni di vita. Firmerà i suoi interventi con lo pseudonimo Mamo, come è solito fare anche in altri campi di applicazione.Grazie e buona estate a tutti.

Dear friends, in this time of international crisis and pessimism, I decided to introduce new sections concerning culture, art, science and sport, highlighting the positive aspects of life. In addition to my tru-

sted colleagues in writing, an old friend will help me in this project, a person with whom I have shared for over 30 years, so many life situations. He will sign his interventions under the name Mamo. Thank you and good summer.

A tutti gli iscritti al club di Bar.it e a coloro i quali si iscriveranno, comunicheremo la data della fondazione ufficiale a fine settembre. In tale occasione ci sarà la prima assemblea, la lettura dello statuto, la consegna dei gadgets, i primi obiettivi da raggiungere e la nomina delle cariche.


Ingrosso prodotti per panificazione - pasticceria - pizzeria

QualitĂ e professionalitĂ ... ...a vostro servizio

Via delle Maestranze, 1/3/5 - 62014 Corridonia (MC) - Tel. 0733.283698 - Fax. 0733.286642


SOMMARIO Una provincia tutta da scoprire ospitale e ricca d’emozioni.

Vivi le bellezze, i paesaggi, i centri storici in un percorso di arte, cultura e tradizioni. Ritrova il gusto ed i piace ri più genuini della tavola. Scopri l’emozione di uno shopping di qualità.

www.provincia.mc.it www.turismo.provinciamc.it

9 - Dante Ferretti: un maceratese creatore di sogni 11 – Una regione “agrituristica” 13 – Aziende top: Amorino Gelsomini si racconta 21 – Qm a Raci 2012 22 – Game & Game: forza, tenacia e creatività 27 – God save...le Marche! 30 – Un tocco di Marche nella cucina di Londra 31 – Varnelli al Festival di Agugliano 35 – Violetta, Carmen, Mimì 47 – Loreto e i suoi commercianti accolgono il Papa 49 – Il cuore di Pesaro 51 – Qm: qualità quotidiana 53 – Un maestro se ne va 54 – Bar.it Club 55 – Pico Mega e Fra Canappa 57 – A tu per tu con Giovanni Battista Mariani 58 – Immagini della nostra terra 61 – Nuova Simonelli 62 – Miss Shaker 63 – Miss Blu Mare 69 – Marche segrete e misteriose 74 – Associazione Panificatori Artigiani 79 – Congelare attimi per sempre 81 – Qm: il marchio di qualità 82 – La Grotta Grande del Vento 86 – Suor Maria Addolorata Luciani 89 – Parole e...misteri 92 – Laipe: eccellenza artigiana 93 – Speciale Comuni 106 – Ritorno alle origini? 111 – Benito Moriconi 125 – I menù della Forchetta di Platino 136 – Monumental cakes 138 – Montelago: il Festival celtico nelle Marche 140 – Arte Nomade 141 – Dal Jet all’Hanima 149 – Civitanova Marche: un’estate da vivere 153 – Fuori onda 155 – Eventi nazionali 159 – Fashion & Co 161 – Programmazione concerti agosto 163 – Programmazione concerti settembre 167 – C’è un posto che non c’è 168 – Happy Hour Festival 169 – TLR Jazz 170 – Luna a dondolo 172 – Varnelli sbarca a Roma 173 – I bar di Romcaffè: Maracuja 175 – Mi ritorni in mente 177 - Spaceman 183 – Percorsi a San Ginesio 184 – DANZAallstylesSTAGE 185 – Folklore 186 – Tutti i colori dell’Arcobaleno 188 – Angelo Casagrande 189 – Marche in pista 191 – Trofeo Scarfiotti 193 – Daniel Mancinelli a Misano


Un maceratese creatore di sogni di Donato Bevilacqua

PERSONAGGI DA MACERATA AD HOLLYWOOD

Dante Ferretti e sua moglie Francesca Lo Schiavo

D

Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo ad inaugurare la stagione lirica 2012. Ai due premi Oscar è stata conferita la cittadinanza onoraria dal Comune di Macerata, e in una grande serata al Teatro Lauro Rossi, Francesco Micheli ha dialogato col maestro Ferretti sulle grandi opere liriche di cui ha curato le scene nei più importanti teatri del mondo.

ante Ferretti è nato a Macerata. Tra i vicoli della città è cresciuto, e molti di quei vicoli sono rimasti nel suo cuore, nella sua mente, e sono diventati spunto per numerose sue scenografie, come quella realizzata per Hugo Cabret, grazie alla quale ha vinto, assieme a sua moglie Francesca Lo Schiavo, il terzo Oscar. Un maceratese che ha dato un immenso contributo alla diffusione di Macerata nel mondo, con le sue qualità artistiche e le espressioni culturali dei suoi lavori. Per questi motivi e per la sua vicinanza alla città nel corso degli anni, a Dante Ferretti e

a sua moglie è stata conferita la cittadinanza onoraria dal Comune di Macerata. La passione contagiosa con la quale lavora, l’attenzione ai dettagli, il senso di scoperta di mondi sconosciuti e quel fare pratico da artigiano abbinato alla straordinaria conoscenza tecnica: tutte caratteristiche che ben rispecchiano i tratti della gente maceratese, così come l’umiltà e la concretezza. Ferretti riesce a materializzare le intenzioni dei registi, anche grazie al sodalizio familiare e artistico con Francesca Lo Schiavo, che ha iniziato a conoscere Macerata proprio grazie a suo marito. Non poteva esserci

migliore occasione e migliore personaggio per inaugurare questa stagione lirica, perchè Dante Ferretti, nel 2008, è stato regista della Carmen andata in scena allo Sferisterio. “Per me questo riconoscimento è come rinascere una seconda volta”, ha dichiarato Ferretti, che ama ancora camminare per i vicoli maceratesi e che ha ricordato i tempi in cui a Macerata il cinema era uno dei centri d’aggregazione più vivi. Da Macerata se n’è andato, anni fa, per studiare scenografia a Roma. Ma a Macerata torna volentieri e con la sua città mantiene uno splendido legame fatto di ricordi, sogni e rinascite.

Dante Ferretti and Francesca Lo Schiavo inaugurate the opera season 2012. The two Academy Award winners, have

received the honorary citizenship by the city of Macerata, and during this great night at Teatro Lauro Rossi, Francesco Micheli has in-

teracted with the master Ferretti about all the great operas of which he edited the scenes in the most important theaters around the world.

IL MAGAZINE 


Una regione... “agrituristica” di Paolo Petrini

MARCHE D’ECCELLENZA C’è un punto di sintesi tra sviluppo sostenibile,tutela del paesaggio, turismo, tutela agroalimentare, welfare : l’agriturismo. agroalimentare. E’ necessario rifocalizzare il valore del turismo agricolo, riconoscerne l’alto valore produttivo e culturale, per avviare misure di sostegno utili a favorirne la sempre maggiore qualificazione, nonché la diversificazione nell’offerta.

Paolo Petrini, assessore all’agricoltura

L

a risposta che l’industria turistica offre alla esigenza sempre più forte di evadere dal lavoro, dalla città, dalla casa è molto articolata e va dal trasporto veloce ed organizzato a migliaia di chilometri di distanza alle gite collettive. Questo turismo costituisce una delle principali industrie mondiali. L’agriturismo non ha ricaduta negativa, poichè l’ospitalità rurale non richiede modifiche all’assetto dell’ambiente, anzi, contribuisce a conservarlo poiché, integrando il reddito agrario sempre più esiguo, rende possibile la permanenza dell’agricoltore in campagna, grazie ad un numero sempre crescente di richieste da parte di viaggiatori che preferiscono evitare le grandi correnti turistiche, privilegiando centri più defilati, immersi nella cultura contadina, riscoperta come valore imprescindibile di un aspetto più umano e profondo del vivere. Nel 2011 il giro d’affari degli agriturismo è di 1230 milioni di euro e 1 azienda su 3 è gestita da donne, valore quest’ultimo in contro-

tendenza rispetto al mercato del lavoro. L’agricoltura, anche italiana, è al centro di un profondo mutamento dinamico. La figura dell’agricoltore moderno è sempre più complessa: non più solo produttore di beni alimentari, bensì soggetto determinante nella valorizzazione del territorio, dei prodotti con la loro qualità, della sicurezza alimentare e custode insostituibile del patrimonio culturale di una remota civiltà fortemente rappresentativa della nostra cultura e tradizione. L’agriturismo costituisce un valore aggiunto per tutta l’offerta turistica, non solo relativo alla campagna, ma anche per il mare, i monti, le terme; il successo è basato sull’idea di uno stile di vita e di personalizzazione dell’accoglienza come biglietto da visita. Le “Disposizioni regionale in materia di multifunzionalità dell’azienda agricola e diversificazione in agricoltura” sono uno strumento normativo che amplia il raggio di azione e, di conseguenza, il reddito delle aziende agricole. Si consente a chi lavora nel settore agricolo di avviare

una serie di attività che vanno dall’agriturismo all’agricoltura sociale, agri-asili, vendita diretta di prodotti anche trasformati e manipolati, produzione di energia etc., non ultimi e certamente importanti, i contratti con l’ente pubblico per la manutenzione, sistemazione del territorio, cura dell’assetto idrogeologico, salvaguardia del paesaggio agrario e forestale. Considerato poi che l’80% di prodotti utilizzati da queste aziende devono appartenere al territorio regionale, ci si rende conto facilmente che tutto ciò diviene un sistema economico alternativo ed articolato per il territorio. Le realtà agricole quindi vanno diversificate e le produzioni differenziate divenendo per la comunità non solo un fornitore di beni, ma anche di servizi che vanno dall’attività artigianale (per esempio produzione di birra, oggi possibile) all’agricoltura sociale, ovvero a una serie di attività (elencate nella legge) che rappresentano l’ulteriore frontiera di un wellfair che non riesce più ad offrire servizi economicamente sostenibili.

There is a point of synthesis between sustainable development, landscape protection, tourism, food protection, welfare: agrifood farmhouses. It ‘s necessary to refocus

the value of agricultural tourism, recognizing the high production values and culture, supporting measures useful for encouraging growing skills, and diversify the supply. A

modern farmer in fact is not only producer of foodstuffs, but also the decisive subject in enhancement of the territory, food security and cultural heritage’s irreplaceable caretaker.

IL MAGAZINE 11


BIMESTRALE ONLINE DELLA 4.000 AZIENDE PARTNERS DI BAR.IT

G.P. SRL: AMORINO GELSOMINI SI RACCONTA

ANNO I NUMERO 1 - GIUGNO 2012 - DIFFUSIONE GRATUITA


Storia e qualità di una grande azienda e del suo leader di Fabio Renzetti

Signor Gelsomini, può parlarci un po’ della sua azienda, dei prodotti che commercializza, dei servizi che offre e dell’ambito territoriale in cui opera? L’azienda G.P. srl nasce dall’unione di due aziende: la Marche Food Ice Service e la Polimante alimentari. Oggi è gestita da me e dal mio socio Domenico Polimante. La società commercializza e distribuisce all’ingrosso prodotti alimentari freschi e/o surgelati. Dolci, vini, gelati, prodotti ittici e ortofrutticoli, salse e conserve varie, farine, oli, salumi e formaggi. Questa è la nostra offerta. Nello specifico copriamo la provincia di Macerata e Ancona con gelati e brioches, e quelle di Ascoli e Fermo con gli altri prodotti del Food. Gelati Sammontana e prodotti Tre Marie sono i nostri fiori all’occhiello. La strutturazione aziendale prevede un deposito, attività di prevendita e consegna. Nel nostro ufficio lavorano 4 persone, mentre 2 sono addette al magazzino. Abbiamo poi 5 addetti alla prevendita e un venditore di tentata vendita (che si occupa soprattutto dei balneari nel periodo estivo). C’è poi il figlio del mio socio, Andrea che è un po’ il jolly dell’azienda. Per le consegne ci appoggiamo invece ad una società specializzata. Tra i nostri collaboratori c’è il signor Luzi, un ispettore che cura e assiste gli agenti e i clienti. Amorino Gelsomini, le figlie Laura Maria e Giulia, la moglie Rosella


Quando e come ha deciso di intraprendere il percorso dell’imprenditoria? Quando ha avuto la sensazione di fare la scelta giusta? Ho iniziato a lavorare in questo settore di mercato il 16 dicembre del 1970, ed allora ero sub-agente della ditta Alemagna. Ero diciamo il responsabile vendita gelati ma anche il responsabile magazzino e consegne . Con il tempo ho migliorato la mia posizione fino ad arrivare ad agente diretto, sempre per Alemagna. Un’esperienza bellissima, anche se devo ammettere di aver commesso degli sbagli nella scelta della persona che ho scelto per affiancarmi. Nel frattempo siamo diventati concessionari Italgel s.p.a. e poi Nestlè. Tutto questo fino al 2004. Nel 2005 ho iniziato l’attività di responsabile commerciale per la Marche Food, un lavoro che ho proseguito con successo fino al 2010. Nel 2011, con la nascita della nuova azienda, sono diventato amministratore unico. Mi piace anche ricordare che da quattro anni sono Presidente del C.B. Club Maceratese della Protezione Civile

IL MAGAZINE 15


Parliamo un attimo di sviluppo aziendale. Come è cambiata la sua attività, anche in relazione ai cambiamenti del mercato?

e che si servono da noi da anni. Chiaramente la clientela va selezionata, e anche noi scegliamo bene gli interlocutori giusti, seri e responsabili. Posso però dire che la qualità e il servizio sono caratteristiche che pagano sempre.

Nel corso degli anni quello che abbiamo cercato di fare maggiormente, e con successo, è stato aumentare l’offerta di prodotti per la nostra clientela. Abbiamo quindi aggredito il mercato proponendo nuove realtà e ampliato la nostra gamma di prodotti. Serviamo praticamente tutti i settori del food & beverage: ristoranti, pub, bar, pizzerie…garantendo la scelta tra un migliaio di prodotti.

Il Food & Beverage in Italia è un settore che sembra avere ancora successo. Può fornirci qualche dato più preciso? Più che fornire dati generali sul settore di mercato vorrei sottolineare il nostro lavoro e porre l’attenzione sui nostri prodotti di alta qualità. Grazie all’alta qualità che riusciamo a garantire possiamo vantare un certo tipo di fatturato pur mantenendo sempre bassi i costi aziendali. I gelati Sammontana sono uno dei prodotti che riusciamo a vendere meglio, soprattutto nel periodo estivo. Tre Marie è un marchio di garanzie per le brioches e la pasticceria in generale. Ma un po’ tutti i prodotti che proponiamo, sia freschi che conservati, vantano un buon successo.

Lei è a capo di un’azienda sana e competitiva. Quali sono i segreti per riuscire a contrastare il momento di crisi che stiamo vivendo? In questo momento credo sia fondamentale lavorare molto alla diminuzione dei costi e delle spese, cercando comunque di mantenere una clientela stabile e solida nel tempo. La nostra azienda, per esempio, può vantare un ottimo rapporto con clienti che sono ormai fidelizzati Amorino Gelsomini all’inizio dell’attività


Cosa vuol dire al giorno d’oggi essere a capo di una grande azienda come la sua? Dall’inizio ad oggi com’è cambiata la sua figura? Vuol dire avere grandi soddisfazioni se le cose girano per il verso giusto, ma anche grande responsabilità. Certo non posso lamentarmi, perché fino ad oggi le cose sono andate discretamente bene e posso dire di aver fatto le scelte giuste. E per il futuro che cosa si aspetta? La speranza è sempre quella di godere di buona salute per poter mettere tutto me stesso in questo lavoro, e continuare al meglio il percorso che ho intrapreso tempo fa. Voglio cogliere l’occasione di ringraziare la mia famiglia che mi appoggia a 360 gradi. Mia moglie Rosella (che era a capo della Marche Food), mia figlia Laura Maria (avvocato), Giulia (Dottoressa in Lingue, interprete e traduttore). Un grazie anche a Domenico Polimante, sua figliaSabrina e suo figlio Andrea. A Sabrina Morbiducci e Michela Carota (mia nipote), che lavorano con me da più di vent’anni. Il Signor Gelsomini insieme a Sabrina Morbiducci e Michela Carota

G.P. SRL via P.Borsellino snc 62029 Tolentino MC Tel. 0733 968818 Fax. 0733 69837

The company G.P. Ltd. was born from the union of two companies: Marche Food & Service and Polimante alimentari. It is currently managed by Gelsomino and his partner Domenico Polimante. The company markets and distributes fresh and frozen food wholesale and retail, especially in Macerata, Ancona and Ascoli Piceno provinces. The company provides sweets, wines, soft drinks, ice cream, water, fish and vegetables, with particular attention to market trends and businnes costs.

IL MAGAZINE 17


VELENOSI

TRAVAGLINI

TERMENO

SAN SAVINO

FORCHIR

LES CRETES

CUSUMANO

LA MONACESCA

La nostra enoteca è fornita di circa 600 etichette di vini nazionali ed internazionali delle migliori aziende vinicole. Siamo a vostra disposizione per l'ideazione e la stampa di carte vini oltre che per una consulenza sulla scelta dei prodotti. Ricerca continua e servizio su misura per soddisfare le vostre esigenze.

Apertura al pubblico: lunedi - venerdĂŹ 9.00 - 12.30 / 15.00 - 19.30 - sabato: 9.00 - 12.30

Via Borioni scn 62012 Civitanova Marche (MC) - Tel. 0733.897777 - Fax. 0733.897666 - www.recchioni.com


Qm a Raci 2012

Stand Qm a Raci

A

nche la 28° Edizione della nota Rassegna Agricola del Centro Italia, R.A.C.I., svoltasi come ormai da tradizione presso il Centro Fiere di Villa Potenza (MC) dall’11 al 13 maggio scorsi, ha registrato un notevole successo di pubblico. La comunicazione istituzionale del marchio QM – Qualità Garantita dalle Marche, ha contribuito a “vestire” lo stand regionale rendendolo accogliente ed apprezzato. Sono stati particolarmente apprezzati dal pubblico presente i diversificati materiali divulgativi, tra i quali un folder con l’elenco punti vendita dei prodotti QM, che hanno saputo attirare lo sguardo del visitatore, sempre alla ricerca di novità e di informazione. Le tematiche

del Marchio QM, relative ad un’alimentazione più sana e sicura, grazie ad una gamma di prodotti (dal pane al latte, alla pasta, sino alle carni suine e bovine) che si distinguono per tracciabilità, rintracciabilità della materia prima ed in quanto “no OGM”, hanno potuto inserirsi armoniosamente nel contesto di “Happy Food”, evento nazionale voluto dal Dipartimento della Gioventù della Presidenza del Consiglio dei Ministri e dall’Unione Province Italiane, manifestazione finalizzata proprio a divulgare fra i giovani l’importanza di adottare una sana alimentazione e della “Dieta Mediterranea” che tutto il mondo ci invidia. In questo contesto, particolarmente apprezzate e seguite sono state

proprio le iniziative che hanno previsto la degustazione diretta di prodotti sani e genuini; tra i tanti, notevoli consensi ha ricevuto la Degustazione Guidata di piatti a base di carne bovina di razza Marchigiana e di altri prodotti certificati “QM” , presentata dagli studenti dell’Istituto Alberghiero “Varnelli” di Cingoli, con la collaborazione di Assam e di AIS (Associazione Italiana Sommelier).Specialmente i giovani hanno entusiasticamente apprezzato le pietanze proposte e si sono dichiarati molto interessati ad approfondire ulteriormente le peculiarità della gamma dei prodotti a marchio QM e ad avvicinarsi effettivamente ad una dieta più sana e genuina, e, perché no, anche più gustosa.

The 28th edition of the famous Agricultural Exhibition of Central Italy, RACI, held at the Exhibition Centre of Villa Potenza (MC) from 11

to 13 May this year, has been a significant success. Among many tastings of healthy products, the Guided Tasting of dishes made of Marche’s beeff

and other products certified “QM”has been remarkable and has been presented by students of the school Istituto Alberghiero “ Varnelli” of Cingoli.

IL MAGAZINE 21


Game & Game Srl forza, tenacia e creatività di Donato Bevilacqua

R. D. D. , lei è a capo di una grande azienda, che rappresenta una realtà affermata nello specifico settore di mercato. Come ha iniziato questo percorso? Quali sono stati i passi e gli sviluppi della sua storia e di quella della sua azienda? La storia della mia famiglia è inscindibile da quella del settore “apparecchi da intrattenimento”. Mio padre è stato il primo, cinquant’anni orsono, ad intraprendere questo cammino complesso e difficile ma ricco di soddisfazion. Io mi sono limitato a far tesoro dei suoi insegnamenti e ad apportare alcune innovazioni che ho ritenuto necessario apportare. Ci può descrivere l’organizzazione della sua azienda, i prodotti commercializzati e l’area di sviluppo interessata? Il modello di organizzazione adottato è quello basato sulla divisione dei compiti per aree, tutte facenti capo ad una leadership forte che in se somma sia la funzione di coordinamento che quella di controllo. Il core bussiness dell’azienda è rappresentato dalla vendita a grossi o piccoli noleggiatori degli apparecchi

GAME & GAME SRL Via a. Manzoni 56 62012 - Civitanova M.(MC) Tel: 0733/784535 Fax: 0733/819906

elettromeccanici utilizzati nel mercato degli apparecchi da inrattenimento. Dal punto di vista strettamente geografico, l’area di sviluppo in cui operiamo è quella del centro Italia, commercialmente ci collochiamo al centro della filiera (tra produttore e noleggiatore di queste apparecchiature). Quindi il noleggio è un’attività a cui date molta importanza?

L’attività predominante è sicuramente quella del noleggio degli apparecchi ai locali e ai bar. E’ un’attività su cui puntiamo molto e che ci dà enormi soddisfazioni. Va ricordato e sottolineato, però, che il nostro motto è “gioca nelle regole”, proprio per far capire che questi apparecchi vanno utilizzati con intelligenza e non in maniera sfrenata. Il gioco può e deve essere un intrattenimento sano. Se è vero che i tempi cambiano, e con esso le persone e le cose, trova delle differenze dall’inizio di questa avventura ad oggi? Se si, quali sono le più sostanziali? Le differenze sono enormi e descriverle brevemente sarebbe complicato. Credo che un po’ tutto, a cominciare dai fornitori e fino ad arrivare ai clienti, sia cambiato nell’ultimo decennio. Pere altro, dal 2006, questi prodotti sono stati interessati da notevoli cambiamenti sia di ordine tecnologico che normativo. E’ una fatica, mi creda, cercare di volta in volta di convincere l’acquirente che la sua utilità è massimizzata sia per ciò che concerne il prezzo sia per cià che riguarda la qualità dell’articolo. Ci può fare una panoramica sul set-


tore di mercato che interessa la sua azienda? A che punto siamo in Italia? Quali sono i dati di vendite e di utilizzo? Il settore dell’intrattenimento, in Italia è stato in crescita costante nell’ultimo lustro e quindi la richiesta di prodotti non si è fatta desiderare. Tuttavia, con il protrarsi della crisi che stiamo vivendo, anche il settore del gioco e dell’intrattenimento sta risentendo sensibilmente della contrazione del potere di spesa degli avventori. La piramide da segni di cedimento alla base, ma io resto ottimista. La politica, spesso restrittiva, dei governi, interessa in negativo la sua attività? Qual’è il rapporto tra una realtà come la vostra e le normative che provengono dall’alto? La politica dice? Non è tanto la sua

caratteristica di restrizione a creare difficoltà ma la mutabilità del quadro normativo a rendere incerto, mutevole e a creare disagi. Questo però, purtroppo, pare sia vero anche per tutti gli altri settori. Si deve ammettere che il legislatore non è vicino alle esigenze del nostro settore, così come non lo è nei confronti di molti altri. In un momento di crisi come quello che stiamo vivendo, quali sono le carte da giocare per rimanere a galla e continuare nella strada del successo come fa la sua azienda? Senza dubbio stringere i denti e effettuare rinuncie e scelte severe rispetto agli investimenti, quindi cercare il giusto equilibrio fra la crescita (che è il primo obiettivo di ogni realtà aziendale) e la stabilità. Quali sono, a suo avviso, le caratteristiche vincenti della sua attività? E

quanto conta che l’azienda rispecchi le caratteristiche di chi ne è a capo? Una leadership forte, senza dubbio. La convinzione che dal successo ovvero dal suo contrario dipende non solo il perdurare di una attività che rappresenta anche, mi permetta di dirlo, un gioiello di famiglia, ma anche il destino delle famiglie dei nostri dipendenti e collaboratori. Quanto l’azienda rispecchi le caratteristiche di chi la guida è fondamentale. Non si potrebbe gestire qualcosa che non ci rappresenta in un certo qual senso. Tre aggettivi con i quali si definirebbe. Tenace, visionario, creativo.


GAME & GAME SRL VIA A. MANZONI 56 62012 - CIVITANOVA MARCHE (MC) TEL: 0733/784535 - FAX: 0733/819906 info@gamegame.it - www.gamegame.it


God save... le Marche! di Donato Bevilacqua

IL NOSTRO TERRITORIO DALL’INGHILTERRAAL MACERATESE Quasi raddoppiato, dal 2004 ad oggi, il numero di inglesi che comprano casa nell’entroterra maceratese. Una percentuale di acquisti immobiliari da parte di stranieri del 15% solo nel 2011. Le Marche hanno più appeal della Regina...

N

on sarà di certo contenta la regina Elisabetta a leggere i dati che mostrano come negli ultimi anni gli acquisti di case e terreni da parte di cittadini stranieri (soprattutto inglesi) nella nostra regione sia aumentato a dismisura. Chi si sposta non lo fa certo per motivi economici o lavorativi, ma per gustare la quiete e l’armonia delle nostre terre. La presenza britannica è la prima, come numero, in molti comuni della regio-

ne, soprattutto nella provincia di Macerata. I nostri cervelli sono in fuga e vengono ormai rimpiazzati dai turisti che poi decidono di restare, favoriti anche dagli ottimi collegamenti con la madre patria grazie all’aeroporto di Falconara. Gli inglesi arrivano, comprano, ristrutturano e si godono graziosi villini; a volte aprono vere e proprie attività di bed & breakfast o Country House in cui poi arrivano amici o concittadini. Internet per-

mette addirittura ad alcuni di loro di lavorare a distanza. Questi inglesi ci sono quindi molto utili: fanno girare l’economia, portano altri turisti, e migliorano l’immagine e il patrimonio delle nostre zone interne. Il fenomeno non si limita di certo agli inglesi: tedeschi, olandesi, statunitensi, scandinavi e perfino australiani seguono le orme dei britannici. Ma gli inglesi restano sempre i nostri compagni più affezionati. Alla faccia della regina!

Since 2004 has almost doubled the number of Britons who buy a house inland Macerata. A

percentage of property purchases by foreigners of 15% in 2011. Since 2004 has almost doubled the number of

Britons who buy a house inland Macerata. A percentage of property purchases by foreigners of 15% in 2011.

IL MAGAZINE 27


Un tocco di Marche nella cucina di Londra di Donato Bevilacqua

C

laudio Illuminati ha frequentato, a Sant’Elpidio a Mare, l’Istituto Professionale di Stato “Tarantelli” indirizzo alberghiero, dove si è diplomato come operatore nel settore cucina mettendo in pratica tutta la sua passione per questo mestiere. Una passione lontana, nata quando la mamma gestiva un piccolo ristorantino. Dal diploma la carriera di Claudio è sorprendente, e lo porta direttamente a Londra, come Capochef del “Cielo Restaurant”, uno dei migliori ristoranti di cucina italiana. Per lui, dopo gli studi, anche il diploma di sommelier prima della partenza. Una stagione in Piemonte in un ristorante stellato Michelin e poi dritto nella capitale inglese, dove la prima esperienza è stata allo “Zafferano” (altro ristorante italiano), poi per un periodo in un ristorante francese, prima del lavoro al “Cielo”, dove ha avuto l’occasione di collaborare con cinque ragazzi marchigiani. Oggi Claudio è Secondo Capochef nella cucina del “Tom Aikens”, importante ristorante in zona Chelsea, a Londra, che vanta una clientela raffinata, uomini d’affari. Dirige 5-6 cuochi e propone una cucina che è un insieme di tanti piccoli dettagli per sviluppare nuove idee; si basa sulla cucina tipica tradizionale per poi adattare le ricette all’ambiente in cui le propone. L’Italia resta chiaramente nel cuore ma anche nei piatti e nei prodotti utilizzati, con materie prime ricercate e di qualità che provengono proprio dal nostro Paese, e che solo da noi possono essere trovate. Tra i piatti forti di Claudio sono assolutamente da non perdere le capesante con purè di topinambur e rucola (con pomodorini disidratati e croccante di alga mori, con polvere di pomodoro), e l’anatra (preparata con cavolo nero, uvetta bianca, pera e vino rosso speziato). Piatti che nascono dalla semplicità e che acquistano complessità, morbidezza e croccantezza allo stesso tempo. Claudio Illuminati

Claudio’s career after graduation is amazing, and takes him directly to London as head chef of “Cielo Restaurant “, one of the best Italian restaurants in the city. After

many excellent experiences Claudio is now Second Head Chef in the kitchen of “Tom Aikens”, an important restaurant in Chealsea, which boasts a sophisticated clientele. He bases his

dishes on the typical traditional recipes, adapted then to the environment in which are prepared. Italy remains clearly in his heart but also in the recipes and in the products that he uses.


Varnelli assegna la sua coppa al Festival del Gelato di Agugliano di Fabio Renzetti

Simonetta Varnelli assegna il premio al vincitore Marco D’Oronzo

U

n grande appuntamento il Festival del Gelato di Agugliano, un successo sia per l’intera manifestazione che, nello specifico, per la Distilleria Varnelli. Dopo il concorso degli studenti degli Istituti Alberghieri delle Marche, grande entusiasmo per l’attesissima serata dedicata al gelato enogastronomico, in cui 4 maestri gelatieri si sono sfidati tra loro e hanno presentato il loro gelato in un piatto speciale con lo scopo di rappresentare l’eccellenza di un prodotto legato al territorio. I partecipanti sono stati: Paolo

Brunelli della gelateria Al Belvedere di Agugliano, Palmiro Bruschi della gelateria Ghignoni di San Sepolcro, Luigi Tirabassi della gelateria Gelato e Cioccolato di Subiaco ed infine Marco D’Oronzo della gelateria Alberto Marchetti di Torino. Paolo Brunelli ha presentato il gelato alla mandorla della Val di Noto impreziosita con una grattugiata di Casciotta d’Urbino dop dell’Azienda Trevalli Cooperlat. Il concorso è stato accompagnato dalla musca dei Debbie Vee. Al maestro gelatiere che più di ogni altro ha saputo utilizzare il Varnel-

li come ingrediente all’interno del gelato, e al maestro gelatiere che ha saputo valorizzare il distillato accompagnato al gelato, in premio è andata la Coppa Varnelli. Il vincitore è stato Marco D’Oronzo per la Gelateria Marchetti; a Palmiro Bruschi della Gelateria Ghignoni il premio speciale e la fornitura di prodotti, mentre a Santo Masumeci il premio alla carriera. Da ricordare che in mattinata si è anche svolto il Cooking show con Alex Revelli e Susanna Cutini, famoso show in cui i gelatieri si sono sfidati in gusti particolari.

The Festival del Gelato Agugliano was a great success both for the entire show and for the Distillery Varnelli.Four master ice cream

makers have challenged each other and have submitted their ice cream in a special dish representing an excellent product linked to the territory.

The master who more than anyone else has been able to use the Varnelli in the ice cream and combined with it has received the cup award Varnelli.

IL MAGAZINE 31


C

M

Y

CM

MY

CY

CMY

K


CHI SIAMO

L

’organizzazione no profit LAMItalia é stata costituita nell’ Agosto del 2009 come seguito necessario ed indispensabile del 1° Convegno Nazionale sulla Lam, organizzato con tanto impegno nel Novembre del 2008 a Udine, al fine di promuovere la conoscenza e la ricerca di un trattamento per la Lam. LAM-Italia, che si pone come centro di riferimento per le pazienti su scala nazionale, si prefigge di promuovere la ricerca di un trattamento efficace, il collegamento con le corrispondenti associazioni di altri Paesi, la divulgazione di informazioni ed approfondimenti sul tema di comune interesse, la raccolta fondi per sostenere progetti di ricerca e da ultimo naturalmente, la diffusione della conoscenza della malattia stessa. Poiché a prescindere dal nostro coinvolgimento come pazienti, é di fondamentale importanza che questa patologia acquisisca maggiore notorietà a tutti i livelli poiché rientra nel novero ristretto delle malattie rare e di grave compromissione. In quest’ottica LAM Italia ha promosso ed organizzato la Prima Conferenza Europea Lam che si é svolta dall’ 1 al 3 Ottobre a Udine 2010.

CHE COSA E’

L

a Linfangioleiomiomatosi (LAM) é una patologia rara che insorge quasi esclusivamente nel sesso femminile (ad oggi risulta un’unico caso di LAM certo in un uomo) caratterizzata da una progressiva distruzione dei tessuti sani del polmone a causa della formazione di cisti e di un’anomala proliferazione di cellule muscolari lisce che generalmente non si trovano nei polmoni.

The LAM-nonprofit organization has been constituted in Italy in August 2009 as a necessary and essential result after the 1st National Conference about Lam, arranged with so much effort in November 2008 in Udine, in order to promote knowledge and research for a treatment, because lymphangioleiomyomatosis has to acquire higher profile at all levels as part of the small group of rare and severe diseases, that occurs almost exclusively in females.


Violetta, Carmen, Mimì: lo sferisterio si veste di “rosa” di Donato Bevilacqua

I

naugurata lo scorso 14 luglio, ai Musei Civici di Palazzo Buonaccorsi, la mostra “Violetta, Carmen, Mimì. Percorsi al femminile dallo Sferisterio ai Musei civici di Macerata”. Un’occasione per mettere al centro dell’attenzione la figura femminile, mai come quest’anno così decantata nella stagione lirica maceratese. Nella scelta delle 3 opere in programma (La Traviata, La Bohéme e la Carmen) c’è tutta la volontà di dedicare alle donne questa estate che ci apprestiamo a vivere allo Sferisterio. La mostra raccoglie dipinti, incisioni a stampa provenienti dai Musei Civici e dalla Biblioteca “Mozzi Borgetti” di Macerata, databili fra il ‘500 e il ‘900. Il percorso espositivo illustra i tipi femminili rappresentati dalle tre protagoniste delle opere: Violetta (cortigiana “traviata” riscattata dall’amore), Carmen (donna fatale e diabolica) e Mimì (giovane seducente e innamorata). Tali modelli, rintracciabili in immagini di varia epoca, raccontano i modi in cui la donna è stata vista e rappresentata nel tempo. Una sezione sulle cantanti liriche attive a Macerata nell’800 ci fa conoscere la tradizione operistica maceratese e il successo delle dive del belcanto. La mostra, curata da Francesca Coltrinari, rimarrà aperta fino al 30 settembre, e sarà contornata da altri numerosi eventi, tra cui visite al salone della Prefettura e aperture in notturna. Un cambio di tendenza voluto da Francesco Micheli, nuovo e giovanissimo direttore artistico del Macerata Opera Festival, che è riuscito in poco tempo a portare la lirica oltre le mura dell’arena, animando le vie maceratesi.

IL NOSTRO TERRITORIO ARTE E CULTURA Parte con grandi aspettative e prospettive la stagione lirica allo Sferisterio di Macerata. In cartellone 3 opere che mettono in primo piano la figura della donna, che mai come quest’anno va oltre il palcoscenico ed attraversa le vie della città. Inaugurata la mostra sulle 3 protagoniste delle opere a Palazzo Buonaccorsi.

With great expectations and perspectives starts the opera season at Sferisterio, Macerata. On program are 3 operas (La Traviata, La Bohéme and Carmen) that put the emphasis on the wo-

man’s figure, which never goes beyond the stage as this year and runs through the city streets. The exhibition about the 3 protagonists (Violetta, Mimì and Carmen) has been inaugurated at Palazzo Buonaccorsi.


Percorsi enogastronomici di Qualità di Andrea Ercoli

Marcello Mimotti con la moglie Paola e la figlia Barbara

D

al 1946 Mimotti, grazie alla continua ricerca nel mondo della qualità, ricopre un posto di primo piano nello scenario enogastronomico regionale. Un luogo dedicato ai grandi sapori, in cui tradizione, innovazione e ricerca sono un must da anni. Marcello Mimotti ha coltivato per 30 anni la passione per l’enogastronomia, e per 25 ha ricercato il

posto ideale in cui mettere in pratica questa passione. La volontà era quella di aprire un negozio che potesse offrire il meglio del meglio, raccogliendo anche l’eredità del fratello Mario, per anni rappresentante nel settore dei vini, dei liquori e dei whisky. Oggi Mimotti può contare su uno spazio di ben 465 mq, con un ampio spazio che ospita una cucina attrezzata per l’alta

gastronomia, salumi, formaggi, vendita di frutta e verdura e una macelleria interna. Ben 195 mq per la preparazione, 270 per la vendita e un self-service con un’area riservata ai tavoli per un pasto veloce. Chef professionisti offrono ogni giorno freschezza e creatività dei prodotti. Mimotti è ristorazione, enoteca dei distillati, grandi vini ed immancabile spazio dedicato al

Le Grappe di Romano Levi


biologico. Il 30 luglio l’inaugurazione di questo affascinante spazio, a cui hanno partecipato Marcomini Alberto (il re dei formaggi), l’Azienda agricola Il Mongetto (specializzata nella produzione dei peperoncini), Gioacchino Palestro (re del fegato Doc) e il Caseificio Di Nucci Antonio (il più vecchio caseificio italiano che produce stracciata e caciocavallo dal 1600). I prodotti sono stati offerti in degustazione per il pubblico presente. Cura del dettaglio, degli interni e un’architettura pensata per “ritrovarsi” nel conviviale, per esaltare il buon gusto dei prodotti.

From 1946 thanks to the continuous research of quality, Mimotti holds a prominent place in the regional food and wine scene. Today Mimotti can count on a space of 465 square meters, with a large space that houses a fully equipped kitchen for gourmet besides deli meats, cheeses, fruit & vegetables and a butcher shop inside. Ben 195 square meters for the preparation, and 270 for sale and a self-service area with tables for a quick meal.

Mimotti il

gusto

enogastronomia e ristorazione via Elia 1/3 ( zona Tribunale) Ancona Tel. 071.205837 - 071.205005

IL MAGAZINE 37


MAHLER

SIMONE

O2 strategy

P A R I S

O

xyvacuum è lo strumento ideale per chi ama prendersi cura del proprio corpo e per chi ha a cuore la propria salute. Un rimodellatore coproreo che si presenta come un apparato dotato di 2 tecnologie integrate in grado di combattere, con efficacia e durata nel tempo, danni ed inestetismi provocati dalla cellulite e dalle adiposità localizzate. Grazie all’ultrasuono a 3 MHz la macchina lavora direttamente nell’ipoderma con azioni mirate di disgregazione dei noduli cellulitici,

Oxyvacuum

scioglimento del grasso, veicolazione profonda degli attivi e riattivazione del microcircolo. Con il sistema di massaggi è poi possibile drenare in profondità i tessuti, rimodellare forme e stoccare grassi e tossine che sono disciolti dall’ultrasuono. In dotazione con la macchina l’ultrasuono a 3 MHz, il sistema corpo e quello viso. Si possono scegliere in aggiunta il programma di lontoporazione, l’ultrasuono viso e l’elettrostimolazione. Il vostro corpo sarà perfettamente in linea in poco tempo.


4 PLACCHE US 3MHZ azione termica azione disgregativa azione stimolante azione lipolitica azione veicolante

MANIPOLO VACUUM drenaggio profondo rimodellamento riattivazione del microcircolo linfodepressione rassodamento

SOUND MASSAGE rimodellante compattante anticellulite

MODELLAMENTO VISO lifting viso rigenerazione discromie

Via Roma 381/A - 62100 Macerata - T. 0733.32896 - F. 0733.32155 esteticadaniela@gmail.com - www.esteticadaniela.com


NUOVA SEDE


Via Cristoforo Colombo, 92/9462029 TOLENTINO (MC) tel 0733.974961 / fax 0733 953553 info@elleimballaggi.it - www.elleimballaggi.it


e i assion p ubblic n p o c i l o a m c lo ria i lavo nto per e nn m a a 5 d 2 e Da per ’arr genza. ll i e s d e zione e i a r n tt o g e o tt g e r o pe pr Nel s ne. rno di nterni e i t o n ncezio d i o n o c a i i zz c d i i ff se i real di un u o in fa alsias i o u l m q g a e a i r l tt a de rm Ci avva trasfo nessun i e d r a o r d u ra asc no in g non tr o s i zione, t u r c e . e p e s s l e e i i i ib Tecnic certi d à tà tang i l p a m e e r t qualit in e, a o t r r u tt e t e i g ff n pro ore o e for unto di i p ll l n e g u n i m a à end lit e la ra azi Puntua lizzar t a s e o r n i a l . ntà d li anni design g e t n la volo c a o r s e ont hanno r e del c r o tt prezzo e ls ento ne m i r e f idee. ri

nni Da 25 a

tue e l a r u s o su mi m a i zz reali

34 speri, MC) a G e d Via A. orridonia ( C 5 62014 0733.28186 4 4 5 Tel 3 om 33.28 Fax 07 ameriabf.c m alegn bf.co info@f legnameria a www.f


o n g e l l i o m a i r o ! v a a r e l i . n a .. m a i h cc e v a ll a In fede


Viale Don Bosco, 99 - 62010 Montecosaro (MC) Cell. 347.1067426 - newgreenspace@alice.it - www.newgreenspace.eu


“ È la natura che sceglie gli equilibri del mondo... e l’uomo la deve curare! ” Giuseppe Sassano Titolare New Green Space


Via Trieste, 221 Porto Sant’Elpidio (FM) (di fronte alla pineta) Tel. 333.4030431 tr.raoul@libero.it www.gelatidautore.it


Loreto in festa tra religione e opportunità commerciale di Donato Bevilacqua

IL NOSTRO TERRITORIO LORETO IN FESTA Quest’anno si festeggia il 50esimo anniversario della visita di Papa Giovanni XXIII nella basilica di Loreto. Per ricordare quell’evento Papa Ratzinger seguirà le orme del Papa buono e sarà a Loreto il prossimo 4 ottobre, come annunciato da Monsignor Giovanni Tonucci. Santuario della Santa Casa di Loreto

T

empo fa l’invito ufficiale per celebrare una ricorrenza a cui tutti i fedeli sono ancora molto legati: il viaggio di Giovanni XXIII a Loreto, in treno e con migliaia di fedeli in attesa alle stazioni. Proprio a Loreto affidò alla Madonna il Concilio Vaticano II, che si tenne di lì a poco. Quello di Papa Ratzinger nella città mariana è un desiderio che tutti (religiosi, commercianti, fedeli, politici e istituzioni) covavano da tempo, non solo per cogliere l’aspetto religioso, ma anche per l’opportunità economi-

ca. Tra Loreto e i papi esiste un legame profondo, con il santuario mariano meta tradizionale di pellegrinaggi per pontefici, Santi e fedeli. Quello di 50 anni fa fu un evento straordinario perchè rappresentava la prima uscita di un Papa dopo l’annessione di Roma allo Stato Pontificio. Quella visita fu l’inizio della svolta della Chiesa verso la modernità, dell’apertura al dialogo e alla missione. Una giornata che le nuove generazioni non possono ricordare facilmente, ma che sono impresse nei filmati d’epoca. Oggi, con le nuove

possibilità della comunicazione, il termine “pellegrino” forse non ha più lo stesso valore di una volta, ma Loreto ha ancora il potere di un forte richiamo per fedeli e non solo, come dimostrato anche quest’anno dal pellegrinaggio Macerata-Loreto e dai 90.000 presenti. L’evento del prossimo ottobre porta con sé un impatto formidabile da ogni punto di vista, e mette ancora una volta il nostro territorio al centro dell’attenzione. Saremo pronti ad accogliere il pontefice con spirito religioso e infinita gratidudine commerciale.

This year marks the 50th anniversary of the visit of Pope Giovanni XXIII in

the Basilica of Loreto. To commemorate that event Pope Ratzinger will follow his footsteps

visiting Loreto on the 4th of October, as announced by the Archibishop Giovanni Tonucci.

IL MAGAZINE 47


Il buongiorno si vede dal mattino...

Seguici su latteart.bar.it

... il tuo cliente merita un bel cappuccino! Direttamente presso il tuo bar mini master di 2 ore per te e tutto il tuo personale. Contattaci per maggiori informazioni info al 334.9134426 - latteart@bar.it

Laura Tonti Barmade Major - Tutor Latte-Art


IL NOSTRO TERRITORIO CITTA’ DELLA MUSICA E DEL TURISMO ECOSOSTENIBILE Al nord delle Marche il territorio di Pesaro-Urbino è strategicamente importante come unione tra il mare Adriatico e l’Appennino. Lì la cultura si unisce col turismo e con un’idea di mobilità sostenibile che è vento per la provincia.

Il lungomare di Pesaro

Il Cuore di Pesaro batte tra Adriatico e Appennini di Donato Bevilacqua

O

gni stagione è buona per godere Pesaro e il suo territorio. Ci sono borghi e castelli che le colline tengono ben protetti insieme al verde, c’è il mare con le rocce, la falesia e i parchi. Ci sono le memorie storiche e culturali medievali ben unite al turismo, ai molti chilometri di spiagge e promontori. Ma d’estate il cuore di questa città sembra pulsare in modo particolare. Proprio il turismo fa da traino a questo territorio, che vanta il numero maggiore di pre-

senze stagionali e che è un’eccellenza dal punto di vista dell’accoglienza. Numerose le bandiere blu assegnate anche quest’anno per la qualità delle acque e dei servizi, inserite in un più ampio programma di turismo sostenibile. Pesaro è il simbolo di questa progettualità, con un centro storico vicino alla spiaggia e oltre 66 chilometri di piste ciclabili e percorsi nella natura lungo il Parco San Bartolo alla scoperta anche di luoghi caratteristici dal punto di vista storico, che incarna-

no ancora costumi e usanze di pescatori e contadini. In questo insieme di arte e cultura non può mancare la musica, e la prima decade di agosto è il momento del Rossini Opera Festival, uno dei più importanti nel panorama europeo, e l’unico a livello internazionale dedicata a Rossini. Anche il Festival permette di vivere la città con visite ai musei e ai monumenti caratteristici: iniziative che faranno di Pesaro una delle città candidate al progetto “Città della musica”, patrimonio Unesco.

To the north of the Marche the territory of Pesaro-Urbino is strategically important as a union between the

Adriatic and the Apennines. There culture is combined with tourism and with an idea of sustainable mobility that is precious for the

province. Several blue flags awarded this year for water quality and services, included in a broader program of sustainable tourism.

IL MAGAZINE 49


E

’ partito lo scorso 24 maggio il progetto “QUALITÀ QUOTIDIANA” , pensato dalla Regione Marche per valorizzare i prodotti alimentari di alta qualità contraddistinti dal marchio regionale di garanzia QM – Qualità Garantita dalle Marche. Obiettivo dell’operazione è “abituare” il consumatore ad acquistare prodotti di qualità garantita ed a farlo, partendo da due capisaldi della nostra alimentazione: pane e latte di qualità garantita dal disciplinare QM. Il primo esperimento pilota, della durata di sei mesi, ha infatti preso avvio proprio da questi alimenti ricchi di significati simbolici, oltre che di riconosciuti valori nutrizionali e prevede un’offerta al pubblico dei due prodotti abbinati ad un prezzo ridotto. I punti vendita selezionati per l’iniziativa sono quelli della catena

Coop Adriatica, per un totale di 25 diffusi su tutto il territorio regionale. Due le aziende marchigiane che prendono parte a questa prima fase del progetto: Trevalli-Cooperlat, con il latte fresco Alta Qualità da 1lt, e Gastreghini con il pane QM da 400 gr. I prodotti abbinati sono venduti attraverso l’ausilio di hostess pronte a fornire tutti gli approfondimenti relativi ai disciplinari del marchio QM. Le isole di riferimento per l’offerta, facilmente individuabili e allestite con appositi arredi nei punti vendita, riportano la comunicazione istituzionale QM. “La qualità è appannaggio di tutti - ha dichiarato nella presentazione del progetto alla stampa il vice presidente della Regione Marche Paolo Petrini – e questa iniziativa, basata sull’offerta di prodotti di consumo quotidiano, vuole dimostrare che è

proprio l’agricoltura a poter rispondere al meglio alla crisi portando sul mercato qualità a prezzi sostenibili. Da tempo, ormai, abbiamo fatto in modo che i nostri agricoltori e le nostre produzioni potessero distinguersi e trovare spazio nella piccola e grande distribuzione. Con questa attività vogliamo incentivare il consumo di tutti i nostri prodotti QM, alimenti buoni, genuini e sicuri che migliorano il nostro benessere e valorizzano l’agricoltura marchigiana come presidio del paesaggio e salvaguardia della biodiversità”. La Regione, con l’aiuto dei dati raccolti da questo progetto pilota, in base alla risposta dei consumatori, valuterà la prosecuzione del progetto, coinvolgendo eventuali altre aziende aderenti al disciplinare QM, promuovendo anche gli altri prodotti certificati.

The project “QUALITÀ QUOTIDIANA” started last May 24, designed by Marche Region to enhance the high

quality food products under the warranty brand QM - Guaranteed Quality by Marche. The aim of the operation is “get used”

the consumer to purchase quality and guaranteed products, starting from two cornerstones of our food: bread and milk.

IL MAGAZINE 51


Luciano Capomasi Barman Major Bar.it Plan e

i professionisti del bar scelgono:

Via Sandro Pertini, 60 - 62029 Tolentino (MC) Tel & Fax 0733.968550 info@tb-tecnobar.it - www.tbtecnobar.it

t’s c

afĂŠ -

S ar

nan o


Un maestro se ne va di

Il gruppo Fabi Shoes

E

’ deceduto Enrico, uno dei capostipiti della Fabi Shoes, mentre passeggiava sul bagnasciuga di Civitanova Marche. Aveva fondato l’azienda nel ‘65 insieme al fratello Eliseo e la moglie Villa. La ditta artigiana nasce a Montegranaro distinguendosi per la pregevole produzione di scarpe da uomo, curate nei particolari e nella scelta dei materiali selezionati. Visto il successo riscosso nei primi anni, il marchio Fabi si trasferisce a Monte San Giusto nel ‘72, dove occupa uno stabilimento di 1.200 mq. I fratelli si distinguono oltre che per la produzione accurata, anche per lo spiccato intuito che permette loro di prevedere le tendenze del mercato. Gli anni ‘80 designano un ulteriore sviluppo aziendale che ormai tende ad acquisire mercati sempre più ampi. Verso la fine del ‘93 vengono messe in produzione le prime calzature da donna. L’avvento dei figli dei rispettivi fratelli porta la Fabi ad un livello industriale di prim’ordine. E’ del 2004 l’inaugurazione dell’ultimo stabilimento di 15.000 mq dove lavorano complessivamente circa 340 persone. La produzione annua sfiora le 400.000 paglia di scar-

pe per un fatturato di 50 milioni di euro. L’azienda, con la Fabi Group, estende i suoi interessi nel campo dei profumi e dei gioielli. E’ anche

sponso ufficiale della Basket Montegranaro. Lo spirito dell’imprenditore Enrico continuerà a guidare l’azienda dall’alto. Ciao Maestro...

Enrico founded the company Fabi Shoes in 1965 with his brother Eliseo and his wife Villa. The artisan firm was born in Monte-

granaro distinguished by the production of fine men’s shoes. The advent of their brothers’ sons together with the intuition about market trends,

have led Fabi to the highest industrial levels. The spirit of the entrepreneur Enrico will continue to lead the company even after his death.

Enrico Fabi e sua moglie Villa

IL MAGAZINE 53


Vi presentiamo il nuovo club di Bar.it di Fabio Renzetti

B

ar.it club è un progetto nato da poco, attraverso il quale si vuole associare tutti coloro che lavorano da più di due anni nel mondo dell’ospitalità turistica o proprietari di un pubblico esercizio. Ciò non riguarda solamente i bar, ma gli alberghi, la ristorazione, le pasticcerie, le pizzerie e le strutture ricettive in genere. Per i soci numerosi vantaggi: uno spazio dedicato al loro profilo sul sito bar.it e una pagina dedicata alla struttura o al locale dell’associato, la tessera di appartenenza, patch e pins di affiliazione con lo stemma del club, la possibilità di seguire un master all’anno su tematiche del mondo turistico tenuto da esperti del settore, la partecipazione privilegiata ai nostri eventi e concorsi. Da segnalare anche l’enorme vantaggio di far parte del “club

acquisti”, che permetterà di usufruire di facilitazioni nell’acquiasto di prodotti del settore. Per ogni socio metteremo a disposizione anche un legale e un commercialista che risponderanno (tramite mail o su appuntamento) a qualsiasi eventuale problematica. I nostri magazine (quello cartaceo e quello on-line) saranno chiaramente in abbonamento gratuito per i soci, e proprio dal prossimo numero degli stessi sarà presente una rubrica dal titolo “Vita di club”, in cui trovare tutte le notizie e le curiosità relative ai nostri soci. Cinque volte all’anno lo staff organizzerà una riunione con tutti i soci in cui saranno presentate le attività del club, le future iniziative e le problematiche poste in essere dai vari soci e molto altro ancora che presenteremo nella convention di fondazione.All’in-

terno del progetto è anche attivo il sito Barman.pro, uno spazio completamente dedicato ai baristi che possono lì inserire le loro ricette, le loro preparazioni e le loro schede personali. E’ anche uno spazio utile a noi per promozionare i nostri eventi, fornirvi informazioni e i reportage su ogni serata. Massimo Castignani è stato nominato Presidente del club, un importante incarico affidatogli per la sua esperienza e per le sue capacità. Ricordiamo che nello staff di Bar.it Peppino Manzi e Benito Striglio rimarranno Presidenti onorari, e Fabio Renzetti affiancherà Massimo come Segretario. Nel prossimo mese di settembre avverrà la presentazione ufficiale del Club, delle sue attività e la nomina ufficiale delle cariche. Seguiteci nel nostro sito www.bar. it per essere informati su tutte le novità.


PicoMega e Fra Canappa di

PicoMega e Fra Canappa. il primo è un uomo di scienza,il secondo teologo e filosofo. Pur avendo imboccato strade diverse,entrambi, ad un certo punto della loro vita, sono giunti, piu o meno, alle stesse “conclusioni”. Hanno abbandonato gli schemi classici e si sono rilassati in un indagine piu serena, piu distaccata e se vogliamo piu ironica di ciò che lesistenza presenta. Conosco questi due personaggi fin dall’infanzia, poi le vicissitudini della vita m’hannoportato in giro per il mondo e li avevo persi di vista. Qualche tempo fa, mentre stavo sorseggiando un caffè seduto ad un tavolino di un locale molto frequentato ho sentito alle mie spalle due signori che stavano conversando. Le voci erano familiari. Mi sono voltato con discrezioni e dietro un piccolo paravento c’erano loro: quei due mattacchioni di cui conoscevo tante storie, le avventure, le imprese, le gesta che tanto mi avevano ffatto sognare ad occhi aperti grazie ai racconti di papà che ogni sera, mentre mi rimboccava le coperte, era solito narrarmi. Quasi paralizzato dalla contentezza dovuta alla loro presenza sono rimasto seduto, protetto da quel piccolo paravento ed ho ascoltato con immenso piacere le converrsazioni di questi due “tipi”.Ora ho deciso di raccontarvi il contenuto di quei dialoghi. Mi auguro che queste storie possano interessare anche voi. Nota decisamente importante.. Sono un discreto lettore fin da quando avevo sei anni. I miei genitori mi avevano regalato una piccola enciclopedia di fiabe con delle illustrazioni bellissime. Non c’era giorno che non sfogliassi quei volumi con la piacevole volonta di perdermi in quelle storie incantate, piene di fascino e magia. Poi ci fu il lungo periodo dei fumetti che pero non mi impedirono mai di consultare libri che trattassero argomenti che di volta in volta mi appassionavano. Intorno ai diciotto anni cominco una vera e propria dipendenza e da allora non credo sia passata una settimana intera della mia vita senza che io abbia preso un libro in mano. La morale? ...è stato scritto di tutto!! per cui, nella stesura dei colloqui fra PicoMega e Fra Canappa introdurrò

spesso frasi, pensieri, aforismi tratti dalle menti dei giganti (cosi a me piace definirli) che hanno magistralmente definito l’uomo e tutto ciò che lo circonda. Questa operazione per due motivi: innanzitutto mi preserva da uno sforzo ciclopico per ricercare un originalità che non reggerebbe il confronto con questi maestri. In secondo luogo per dimostrare che le menti piu dotate di tutti i tempi hanno realizzato i loro capolavori mediante un apparente e, per noi umani, disarmante semplicità.Scongiurato dunque il plagio diamo voce ai nostri amici. “E’ meglio accendere una candela che maledire l’oscurità” P. Hai sentito Frà... al CERN hanno confermato l’esisteta del bosone di Higgs. F. La partecella di Dio. P. Pensa che lo scienziato l’aveva ipotizzata nel 1946 ma solo ora si è giunti a costruire la tecnologia per verificare sperimentalmente questa realtà: 48 anni! Quanto tempo!! F. E quanta pazienza! Penso che tempo e pazienza siano due grandezze fondamentali. Il fatto è che spesso non si da loro l’attenzione necessaria. Mi smebra che sia radicata la convinzione che muovendosi in maniera frenetica si possa guadagnare del tempo. Non credo che funzioni cosi. Il tempo si può spendere e basta. Importante è spenderlo bene. P. ma certo! Il tempo ha affascinato le civilta di tutte le epoche. Ha ispirato poeti, artisti filosofi, pensatori e l’uomo ha cercato di capirne il significato e di misurarlo. Sia i mistici, prima, e gli uomini di scienza, dopo, hanno escogitato sistemi sempre piu sofisticati per inquadrarlo e costringerlo in uno schema che potesse essere controllato sennonche, circa un secolo fa, un ragazzotto poco piu che ventenne non tira fuori la teoria della relatività. F. Sisi, è tutto relativo. Intendiamoci! Ho sentito dire che relativo e relatività sono due cose diverse ma... sotto un certo punto di

vista! Per esempio, quando mi capita, raramente in verità, di fare qualcosa di noioso il tempo non passa mai. L’esatto contrario avviene quando svolgo attività piacevoli: Il tempo vola! Ciò vuol dire che nonostante abbia al polso un orologio che ho pagato un occhio delle testa di volta in volta lo misuro in maniera diversa? P. Credo di si! Penso che ogni cosa abbia il suo tempo. Prima dell’avvento dei mezzi di trasporto veloce l’uomo impiegava giorni,settimane e mesi per spostarsi da un luogo all’altro ma veniva a conoscenza di tutto ciò che attraversava. Adesso prendi un aereo e in poco piu di un ora percorri di mille chilomentri. Sai da dove sei partito e dove arrivi.. ma tutto quello che sta in mezzo? F. Non me ne parlare! Prima della nascita dei telefonini se qualcuno ti cercava sul fisso, a casa o in ufficio, e tu eri fuori, non ti trovava e ti chiamava il giorno dopo. Ora con i cellulari siamo rintracciabili 24/24 a qualsiasi latitudine, fatta forse eccezione in qualche luogo dell’Amazzoni o se sei momentaneamente impegnato in spedizioni polari. Ho la costante impressioni di prestare servizio al pronto intervento e, beffa, non percepisco alcuno stipendio! P. Sono d’accordo. L’uomo moderno pensa di perdere qualcosa-del tempo-quando non fa le cose in fretta; però non sa che fare del tempo che guadagna, tranne ammazzarlo. F. Mah.....

In this issue starts a new section: “PigoMega and FraCanappa”. The first is a man of science, the second is a theologian and philosopher. Their speeches will take us to a more serene, more detached and sometimes more ironic inquiry about what life presents.

IL MAGAZINE 55


YOURPARTNERS sas YLD:ODGLVODY$QGHUV $QFRQD SLYDFI WHOID[ 0RE LQIR#\RXUSDUWQHUVLW ZZZ\RXUSDUWQHUVLW

I NOSTRI SERVIZI ‡FOTOGRAFIA PUBBLICITARIA 5HDOL]]LDPR VHUYL]L IRWRJUDŹFL PLUDWL DOODUHDOL]]D]LRQHGLFDPSDJQHSXEEOLFLWDULH RWWHQHQGR LPPDJLQL DOWDPHQWH VXJJHVWLYH LQ SLHQR DFFRUGR FRQ OH HVLJHQ]H FRPXQLFDWLYH GHL QRVWULFOLHQWL ‡FOTOGRAFIA TURISTICA 5HDOL]]LDPR VHUYL]L IRWRJUDŹFL GL UHSRUWDJHSHU&RPXQL+RWHOHVWUXWWXUH ULFHWWLYHWXULVWLFKH ‡FOTOGRAFIA INDUSTRIALE 5HDOL]]LDPR VHUYL]L IRWRJUDŹFL PLUDWL DOODSUHVHQWD]LRQHGLUHDOW D]LHQGDOL FOLFOLGLODYRUD]LRQHŹHUHVKRZURRP

‡FOTOGRAFIA ALIMENTARE 5HDOL]]LDPRVHUYL]LIRWRJUDŹFLGLVWLOOOLIH alimentare mirati alla realizzazione di PHQ¹EURFKXUHFDWDORJKLLVWLWX]LRQDOL siti internet ‡FOTOGRAFIA DI STILL LIFE 5HDOL]]LDPRVHUYL]LIRWRJUDŹFLGLVWLOOOLIH DUUHGDPHQWR RJJHWWLVWLFD DEELJOLDPHQWRFDO]DWXUHDFFHVVRULHWF

‡VIDEO TIME LAPSE 5HDOL]]LDPR YLGHR LQ 7LPH /DSVH SHU siti internet


A tu per tu con Giovanni Battista Mariani di Enzo Martusciello

Nato nel 1962, coniugato con 2 splendidi bambini, da sempre nel mondo del sociale sia come dirigente di azienda che come sindacalista. Presidente Nazionale dell’Associazione di Mutuo Soccorso U^NA^, Segretario Regionale della FNA Federazione Nazionale Agricoltura, Presidente Regionale Marche dell’U.Di.Con Unione per la Difesa del Consumatore e Direttore Provinciale AP del patronato EPAS Ente di Patronato e di Assitenza Sociale, Socio onorario della S.I.F. Società Italiana di Flebologia, Responsabile del Centro Studi Nazionale dell’U.Di.Con. Unione per la difesa del Consumatore.Enzo Martusciello intervista una delle tante eccellenze delle Marche, conosciuto in tutto il territorio nazionale ma non nel paese natio... come si dice nessuno è profeta in casa propria..... Sig. Mariani come si struttura questo progetto ambizioso e unico nel suo genere e come è articolato? Nasce tutto con l’U^NA^ Società di mutuo soccorso, senza scopo di lucro o speculazione, scopo solidale di mutuo soccorso in tutte le forme e modalità consentite dalla legge e dallo statuto che la compone. Opera unicamente a favore dei suoi soci e dei loro familiari, garantendo loro tutti i benefici della mutualità associativa, benefici che si esplicano sia nell’attività previdenziale e assistenziale, nonche in quella sanitaria e parasanitaria. Sostegno alle attività culturali, educative, sportive e ricreative, in collaborazione con enti e/o organi pubblici e privati, assicurare tutte quelle prestazioni economiche e previdenziali atte, comunque, a migliorare le condizioni di vita del socio, fornendo anche consulenza legale, assicurativa e finanziaria. Vede, come associazione, non siamo abituati a sostenere esami e o verifiche, noi stiamo vicini, e sempre affianco alla gente comune, quella che lavora e paga le tasse. La nostra storia nasce nell’85 quando formammo la FNA (www.federazione-fna.it) , segue nel 2002 con la nascita del nostro patronato (www.epas.it), e quindi con le nostre strutture settoriali: il Cafitalia srl, l’Udicon (www.udicon.org) etc… e lo potrete meglio vedere nel sito linkando alle pagine di collegamento. Siamo presenti nel territorio con numerosi uffici e

Enzo Martusciello insieme a Giovanni Battista Mariani

rappresentanze e con la totalità dei nostri iscritti più di 330.000. Io dal canto mio, sto portando avanti un progetto nazionale che ha l’intento di collegare Enti, Privati ed Associazioni, creando per il cliente una sorta di consulente familiare che sia al servizio a 360° dello stesso. L’Associazione capofila è U^NA^ (www.unasoms.it), ed il progetto è portato avanti con le società Job Services soc coop arl e Geniuskey srl, (www.geniuskey.it), quest’ultime effettuano servizi per i nostri clienti. Per esemplificare e in maniera sperimentale in Italia, in particola modo in : Caserta, Napoli, Aversa, Pescara, San Benedetto Tr, Montegranaro, Monte San Giusto, Montecosaro, Potenza Picena, Loreto, Ancona…… abbiamo dei punti dove il cliente si reca e tramite i canali telematici e comunicativi di internet forniamo servizi alla famiglia a 360°, dalla pensione, estratto ctr, alla polizza auto e vita e mutua etc…. alla busta paga alla contabilità, settore dei minimi etc. riusciamo con un minimo di adesione sociale a dare tutta una serie di servizi con una scontistica di almeno il 40% rispetto al mercato tradizionale. Ma cosa eccezionale è che abbiamo da

parte dei nostri associati un ritorno in fiducia e solidarietà unici, tanto da gestire masse di utenti in maniera capillare faccia a faccia. (E’ così che nacque l’associazionismo è la politica) Portiamo avanti un lavoro capillare e analitico dove la persona per noi è il fulcro di tutto e della nostra organizzazione, per noi non esiste risorsa umana, cliente, utente, bensi l’essere umano nella sua unicità di vivente e di immagine di Dio. Spero di essre stato chiaro nella mia espozione, al contrario vi invito a visitare le più vicine sedi di riferimento. E per concludere caro Enzo, come avevo risposto tempo fa’, in sede di un congresso di industriali, per noi il tempo non è denaro per noi il tempo è VITA....!

Giovan Battista Mariani was born in 1962, he’s married and he’s 2 wonderful children. He has been always in the world of social comitment as company manager and as a trade unionist. He is honorary member and president of numerous organizations that promote engagement and social protection as U.Di.Con,for consumers protection and EPAS, authority for patronage and social assistance.

IL MAGAZINE 57


ITINERARI Territori che mostrano la vera anima della nostra regione. Ruralità a volte perse e ai più sconosciuti che ancora rivivono in qualche luogo. Nella foto le campagne dell’interno pesarese, dove, come in molte altre zone delle Marche, il vivere contadino e a contatto con la natura è il motore della quotidianità. L’economia industriale sembra lontana, gli allevamenti e l’agricoltura la fanno ancora da padroni. Squarci e immagini di bellezze incontaminate.


MARCHE D’ECCELLENZA E’ stata riconosciuta come entità etnica soltanto in epoca relativamente recente. E’ derivata dall’incrocio di bovini Marchigiani di ceppo Podolico non migliorati (un tempo impiegati per i lavori agricoli) con soggetti di razza Chianina e, successivamente, dall’unione delle bovine meticce Chianine-Marchigiane) con tori di razza Romagnola. Solo nel 1932 ha avuto inizio un’accurata selezione che ha portato la razza Marchigiana al “tipo” attuale. E’ la terza razza da carne in Italia. Allevata soprattutto nelle Marche e nelle regioni limitrofe (Abruzzo, Molise, Campania). Allevata soprattutto al pascolo. Ottima adattabilità al pascolo in diverse condizioni perché ottima utilizzatrice dei foraggi e resistente alle malattie ed agli ectoparassiti. L’Associazione Nazionale Allevatori Bovini Italiani Carne A.N.A.B.I.C. gestisce, dal 1966, i libri genealogici delle razze bianche italiane (Chianina, Romagnola, Marchigiana, Maremmana, Podolica).


Rinfrescati le idee ! PROGETTAZIONE CORSI DI FORMAZIONE REALIZZAZIONI ASSISTENZA

Il giusto partner per la tua gelateria di qualità

Via Moretti, 33 - 62100 Piediripa (MC) - Tel. 0733.281981 - Fax. 0733.281081 - info@paccaferri.it - www.paccaferri.it


Nuova Simonelli: prototipo di qualità aziendale di Fabio Renzetti

Il Presidente della Nuova Simonelli Nando Ottavi

L

La splendida macchina da caffè Vittoria Arduino in rame

a Nuova Simonelli opera da più di 75 anni nel settore delle macchine per caffè espresso professionali, ed è presente nei mercati di tutto il mondo. L’82% dell’intera produzione realizzata nello stabilimento di Belforte del Chienti, è destinata all’esportazione. Un’internazionalizzazione iniziata negli anni ‘90 e consolidatasi negli anni 2000 con la commercializzazione dei brand Nuova Simonelli e Victoria Arduino. Innovazione e perseguimento della qualità sono i fattori di tanto successo. Proprio alla qualità è stato dedicato, 20 anni fa, un progetto

che l’azienda continua ad incentivare con il coinvolgimento di tutto il team. Grazie a tale progetto si mantiene alta l’attenzione sulla qualità interna, e si azzerano eventuali differenze tra qualità percepita dal cliente e qualità assicurata da Nuova Simonelli. Il 25 luglio, proprio in occasione del ventennale del “progetto qualità”, la produzione si è fermata per mezz’ora e il progetto è stato condiviso pubblicamente. Un momento per fare un bilancio del cammino sin qui fatto e per prendere cognizione dei nuovi strumenti interattivi per un miglioramento del progetto

stesso. Proprio la qualità ha permesso a questa azienda di ampliarsi nei mercati esteri: l’esempio più calzante è quello della Russia, con l’apertura di 20 show room e 20 centri di assistenza tecnica autorizzati. Grazie alla fattiva collaborazione del partner locale Business Russia, è stato siglato l’accordo per il programma di apertura dei sette nuovi showroom, a partire dal prossimo giugno. Nello stesso accordo è prevista anche la creazione di centri di servizi tecnici autorizzati in venti città del territorio nazionale e capaci di garantire un servizio professionale e puntuale.

Nuova Simonelli has been working for over 75 years in the field of professional coffee machines. The 82%

of the finished production in the factory of Belforte del Chienti, is exported. High quality has allowed the company to expand

in foreign markets: the best example is Russia, with the opening of 20 showrooms and 20 authorized service centers.

IL MAGAZINE 61


Miss Shaker il nuovo concorso di Bar.it di Massimo Castignani

L

’estate 2012 è nel suo periodo più vivo, e come accaduto già lo scorso anno, Bar.it mette in moto la sua macchina organizzativa per presentare un evento in cui il divertimento si unisce alla grande professionalità. Questa volta il luogo scelto è Marotta, una delle tante perle che la nostra costa può offrire. Qui, all’Hotel Villaggio “Il Girasole”, nel clima mite di una serata tra il profumo del mare, si uniranno il mondo della moda e quello del bar, grazie al concorso “Miss Shaker”, ideato e organizzato dal Presidente di Bar.it Club Massimo Castignani. Potrete così assistere ad un’elegantissima sfilata in passerella di bellissime ragazze che, successivamente, verranno abbinate attraverso un sorteggio ad ognuno dei 15 barmen famosi che saranno gli altri protagonisti della serata. Ogni professionista dovrà inventare, al momento, un cocktail da abbinare alla ragazza capitatagli in sorte con il sorteggio. I barmen avran-

no a disposizione una mise and place di prodotti (uguale per ogni barman), tra cui i prodotti dell’azienda Varnelli, che potranno essere usati per la preparazione del cocktail. Gli stessi cocktail potranno essere di qualsiasi tipo, sia short drink che long drink, e ad ognuno di essi dovrà essere dato un nome. Il barman presenterà poi la sua creazione davanti al pubblico presente e alla giuria, di cui faranno parte anche un esperto di moda e un esperto nel mondo dei bar, spiegando anche i motivi della scelta. I professionisti potranno scegliere di creare l’abbinamento seguendo vari parametri: lo sguardo della miss, la sua dolcezza, l’aspetto cromatico...così da creare cocktail che siano dolci o dal gusto più forte, profumati e colorati proprio come le splendide ragazze. I barmen saranno premiati tutti a parimerito con un trofeo e a tutti andrà un attestato di partecipazione. Bellezza e bontà per una serata tra cocktail e moda.

The novelty will be in collaboration with Massimo Castignani, the president of the club bar.it, that will

consist in combining a cocktail to the winning Miss. “Miss in the sheker” will be in the name of this eccentric event.


Miss Blumare 2012 di Tunde Stift

G

irando nelle marche ci sono tante belle iniziative ed eventi dedicate alla moda e bellezza. Uno di questi è stato organizzato presso il villaggio “Girasole” di Marotta , dove si è svolta la selezione di “Miss Blumare 2012. “Questo meraviglioso villaggio, unico nel suo genere in quanto si trova direttamente sulla spiaggia, ha ospitato le 18 ragazze in concorso. La giuria era composta da persone del settore, ed ha avuto il duro compito di scegliere la vincitrice di questa tappa. E’ Martina Trimarchi, 15 anni di Jesi, la vincitrice della tappa di Marotta del concorso di bellezza “Miss Blumare

2012”. A seguire si sono piazzate Olga Taranu, 23 anni di Fano, e Taryn Piccinini, 19 anni di Recanati. Fuori dal podio sono arrivate Raluca Apostu, 20 anni di Senigallia, e Nicole Prussiani, 23 anni di Corinaldo. La vincitrice della tappa di Marotta avanzerà in direzione della finale nazionale che si terrà dal 22 al 28 ottobre a bordo della nave da crociera “MSC Fantasia”. Alla finale parteciperanno solo 60 ragazze da tutta Italia. Ma il villaggio “Girasole” non si ferma qua con le serate, ed è gia in programma la prossima serata in collaborazione con Planet Moda e Top Model Agency: la finale regionale del

concorso nazionale “La Bella d’Italia”. Ma la novità assoluta sarà in collaborazione con Massimo Castignani, il presidente del club bar.it, e consisterà nell’abbinamento di un cocktail alla Miss. Miss nello shaker sarà il nome della serata in cui oltre le bellezze anche i barman si sfideranno in un concorso di cocktail, con una giuria di grande qualità a decidere chi vincerà il titolo del miglior barman. La serata si terrà il 2 settembre, e sono gia aperte l’iscrizioni, sia per le ragazze che per i barman. Sarà una serata favolosa con bellissime ragazze e gustosi coctkail. Non Mancate! Info : www.bar.it... Io vi aspetto!

One of the events dedicated to fashion and beauty in the region, has been organized at the village “Girasole” at Marotta, where took place the selection of “Miss Blumare 2012”. The village

is already planning the next event in collaboration with Planet Moda and Top Model Agency: the regional final of the national contest “La Bella d’Italia”. But the novelty will be in collabo-

ration with Massimo Castignani, the president of the club bar.it, that will consist in combining a cocktail to the winning Miss. “Miss in the sheker” will be in the name of this eccentric event.

IL MAGAZINE 63


Odori della natura e tesori della terra di Fabio Renzetti

P

rovate ad immaginare quattro generazioni a stretto contatto con la terra, con i suoi frutti, con la montagna, con la natura. Provate a immaginare la tradizione e le vecchie abitudini che ancora sopravvivono, e che si legano ad un’industria da cui nascono veri e propri tesori. Difficile raccontare una giornata piena di emozioni intense, tra l’aria fresca di montagna e gli animali che ti girano intorno, l’estremo odore di formaggio appena fatto e la naturalezza di persone che ti accolgono come se fossi uno di loro. Ho scoperto l’Azienda Agricola Angeli, e con essa l’ultima delle quattro generazioni a portarla avanti, Mirco, Giovanni e Luca, tre fratelli che si dividono tra la loro giovinezza e l’esperienza matura del lavoro pieno di gratificazioni. Ho scoperto la storia affascinante del loro nonno, dell’arte della transumanza. Ho conosciuto di persona le 800-900 pecore che compongono il gregge, i cani


MARCHE D’ECCELLENZA OCCASIONI PER CONOSCERE L’amore per la natura può unire e far vivere delle giornate da ricordare. Così l’Azienda Angeli si muove a tutto campo verso la sensibilizzazione dei prodotti genuini e del territorio da scoprire. Da ricordare gli incontri organizzati per famiglie e bambini nell’azienda, gente che è potuta entrare in contatto con questo mondo da scoprire e conoscere meglio la genuinità dei prodotti della loro terra.

pastori attenti che ti vengono incontro e la bellezza di vederli giocare con il padrone. Ho visto due agnellini nascere sotto i miei occhi e cercare di muovere i primi passi tra l’odore forte della natura. Ho scrutato attento nelle stalle degli ovini e dei bovini, affascinato dal progetto della famiglia Angeli di rimodernare l’azienda, di renderla competitiva al massimo unendo tradizione e processi industriali. Mi sono meravigliato nel vedere l’efficienza del laboratorio in cui si produce il latte, vero fiore all’occhiello di questa terra. Il profumo intenso e il colore limpido di alimenti fatti con metodi antichi, senza prodotti aggiunti, solo lavoro e natura. E poi ancora lo zafferano, le patate, i cereali, le lenticchie, i ceci, la roveglia, la farina e il farro. L’azienda Angeli è il massimo punto di contatto tra natura e industria, tra tradizione e produzione. Immaginare i sapori e gli odori della natura, emozioni intense e veri tesori della terra.

Fraz.ne Capriglia - 62036 Pieve Torina (MC) Tel. 0737.518149 - Cell. 3388491064 www.aziendaangeli.it


Tiberi Distribuzione

Tiberi Distribuzione Tiberi Distribuzione snc Via Gioacchino Rossini, 63 - Tolentino (MC) Tel e Fax : +39 0733 961177 info@tiberidistribuzione.it


MOND

HORECA

Visita il nostro sito dove puoi trovare migliaia di articoli a prezzi vantaggiosi per tutti gli operatori e gli amanti del settore HO.RE.CA.

www.mondohoreca.it


il tuo evento... il nostro maxischermo

PUBBLICITA’ DAVANTI AGLI OCCHI DI TUTTI! - Istituzionale - vendite promozionali - liquidazioni - aperture - eventi

NOLEGGIO MAXI SCHERMI DA ESTERNO

dal 1983 MODO - QUALITA’ - SERVIZIO

www.area-service.com - info@area-service.com

Via Pietro Nenni, 26 - Casette D’Ete di Sant’Elpidio a Mare - tel-fax 0734.871846 - 335.7050439

il tuo spazio... pubblicitario


Marche segrete e misteriose di Cecco d’Ascoli (Giuseppe Matteucci)

Elmo di Pitino

Testa umana

Fibula tipo pre-Certosa

Olla

linio il Vecchio e Verrio Flacco affermano che, nell’età del ferro, un picchio si posò sul vessillo del popolo sabino che stava marciando alla ricerca di un nuovo territorio. Il picchio, animale sacro per tradizione, indicò il percorso e si fermò nella zona che oggi è occupata dalla città di Ascoli Piceno. Queste tribù sabine, migrate secondo quanto stabilito da una “primavera sacra”, presero il nome di Piceni (da picus, picchio) ed occuparono tutto il territorio dell’Italia centrale adriatica, dal mare ai Sibillini. Oggi grazie ai reperti archeologici ritrovati (Numana, Matelica, Porto S. Elpididio, ecc.) ed alle mostre effettuate negli anni scorsi (Germania, Ascoli Piceno, Teramo, Chieti e Roma) hanno raggiunto una

grande celebrità. Nel 1593 Cesare Ripa scrisse la sua “Iconologia”. Le Marche venivano ancora chiamate “Marca”, al singolare. Nonostante questo l’allegoria ne descriveva già allora le peculiari caratteristiche: “Si dipinge in forma di una donna bella e di virile aspetto, che con la destra mano si appoggi ad una targa attraversata d’arme d’hasta, con l’elmo in capo. E e per cimiero un pico. E con la sinistra mano tenga un mazzo di spighe di grano, in atto di porgerle. E appresso a lei vi sarà un cane.” Il nome Marche (unica regione italiana oggi con il nome al plurale) comparve nell’anno 1815 negli Atti del congresso di Vienna. Anche Giacomo Leopardi sognava di scoprire un giorno queste Marche meravigliose e immor-

talò questo suo desiderio nei famosi versi delle “Ricordanze”: “che dolci sogni mi spirò la vista, di quel lontano mar, di quei monti azzurri che di qua scopro, e che varcare un giorno io mi pensava, arcani mondi, arcana felicità fingendo al viver mio”. Cecco d’Ascoli, il famoso astronomo sibillino, invece, aveva le idee chiare e definì la Terra di Marca “il bel paese de li dolci colli”. Mare, monti, colline, pianori, laghi, fiumi, cascate, boschi, vigneti, frutteti, campi arati, borghi antichi, chiese, monumenti, musei, biblioteche, ristoranti, cantine, ecc. ecc. E’ proprio vero, come dice la pubblicità, le Marche sono da scoprire all’infinito:“Così tra questa immensità s’annega il pensier mio: e il naufragar m’è dolce in questo mare.”

Marche are marked by diversity and these differences contribute to the unity of the Region. At

the end Marche have one soul born surely from its ancient history. The land today, in fact, matches to the

territory occupied in ancient times, namely from the eleventh to the third century BC, by the people of Piceno.

P

IL MAGAZINE 69


ARREDO BAR

Via del Progresso, 10 - 64023 Mosciano S. Angelo (TE) Tel: + 39 085 80793 - Fax +39 085 8071464 info@frigomeccanica.com - www.frigomeccanica.com

Numero Verde

Seguici su


Patrocinio:

P ROVINCIA DI M ACERATA

Pane, amore, vino e... fantasia: il nuovo evento per panificatori professionisti “Pane, amore, vino e fantasia” è un evento che ha il grande pregio di riunire operatori e produttori locali del settore enogastronomico, per presentare offerte e tecniche di qualità. Appurati professionisti panificatori si daranno appuntamento nel centro storico di Macerata a metà novembre per riscoprire il sapore del pane tradizionale, il lievito naturale è l’elemento essenziale ed unito ad una lenta lievitazione, conferisce al pane gusto pulito e struttura leggera, digeribilità, freschezza e crosta fragrante. Questi sono i segreti per riscoprire i sapo-

ri che un tempo scandivano i giorni dei nostri avi. Questo evento sarà un modo per premiare a pari merito mastri fornai con una targa che attesti la loro professionalità e la loro solidarietà nei confronti di chi ha più bisogno. Aziende vitivinicole che danno la possibilità di gustare i veri sapori regionali di uve coltivate senza ricorso ad additivi chimici, da cui derivano vini (spesso biologici) che non hanno nulla da invidiare ai grandi brand. Salumi freschi che nascono da allevamenti certificati, e che rispettano gli antichi metodi di produzio-

ne. Formaggi, miele, olio di prima qualità, interamente prodotti nel territorio e simbolo di tante aziende, magari a conduzione familiare, che quotidianamente cercano di opporre alla sempre maggiore ingombranza della grande produzione. Piccoli gioielli enogastronomici che garantiscono la qualità vera, con un ottimo rapporto qualità-prezzo. Il tutto senza dimenticare il divertimento, con la presenza di un comico d’eccezione, e la solidarietà, con parte del ricavato che sarà devoluto in beneficienza.


A. P. A.: Associazione panificatori artigiani di Simone Pieragostini

Soci fondatori A.P.A.

MARCHE D’ECCELLENZA PANIFICATORI DI QUALITA’ L’A.P.A., Associazione Panificatori Artigiani delle Province di Ascoli Piceno e Fermo, è stata fondata nel Marzo 2011 per volontà di undici soci fondatori per riaffermare l’ impegno in difesa e sviluppo del pane e del dolce artigianale. Si rappresentano gli interessi sindacali dei Panificatori attraverso un dialogo concreto con gli amministratori locali e nazionali, e anche con le altre associazioni di categoria.

San Benedetto


Siab 2010

O

ltre 80 aziende associate, e la rappresentazione della Regione Marche in seno al Consiglio Nazionale della Federazione Italiana Panificatori di Roma. Presentato un progetto di legge alla Regione Marche per il riconoscimento e la tutela del pane fresco artigianale, con misure di sostegno alle imprese che migliorino la professionalità artigiana e l’informazione al consumatore, oltre a riconoscere e promuovere il ruolo socio culturale proprio della categoria. Nel maggio 2009, presso il campo della protezione civile di Coppito (AQ), un gruppo di panificatori A.P.A ha realizzato una carrellata di pizze farcite e focacce tipiche della tradizione ascolana poi offerte, in degustazione gratuita, agli abitanti del cam-

po. Un piccolo momento di svago per le popolazioni terremotate. L’Associazione è stata poi presente al SIAB, Salone internazionale dell’arte bianca, tenutosi alla Fiera di Verona dal 22 al 26 Maggio 2010. in cui ha organizzato e gestito uno stand produttivo, con ciambella frastagliata o “strozzosa” e la “ cacciannanz”, la “Mano dei Piceni”, un croissant salato farcito con olive ascolane e tartufo dei Sibillini, e il “Pane della Vergara”, realizzato con una farina biologica di grani storici del nostro territorio, riselezionati per un progetto di filiera. Negli anni 2001-2003 le prime partecipazioni a “di Vino in Vino” a Offida (AP) e l’organizzazione di tre edizioni di “C’era una volta il pane”, una festa nazionale del pane artigianale svoltasi a Cupra

Marittima dal 2004 al 2006. Nel giugno 2009 protagonista di una puntata di “Eat Parade”, settimanale di cultura del cibo del TG2, e nell’Ottobre 2009 presenza alla Festa di San Benedetto Martire, a San Benedetto del Tronto, con uno stand di preparazione e cottura di pani e dolci tipici. L’A.P.A ha partecipato dal 2000 in poi a tutte le edizioni di Tipicità con un laboratorio perfettamente attrezzato all’interno della fiera, e negli ultimi due anni a “Tech & Food”, salone di prodotti a attrezzature per ristorazione, bar e hotels a San Benedetto del Tronto. Tutto il ricavato dalle offerte che i visitatori fanno per la degustazione dei prodotti viene devoluto alla Lega del Filo D’oro di Osimo, al quale ha donato, in dieci anni di attività, oltre 20.000 euro.

The APA, Association of Artisan Bakers for the Province of Ascoli Piceno and Fermo, was founded in March 2011 by the will of eleven founding

members to reaffirm the commitment for the defense and development of artisan bread and dessert, main element for a correct and healthy diet. It

operates with over 80 member companies and with the representation of Marche Region at the National Council of the Italian Federation of Bakers.

IL MAGAZINE 75


Il Passetto: antiche tradizioni anconetane di Andrea Ercoli

Il Passetto

PASSETTO Piazza IV Novembre 1 - 60124 Ancona Tel. 071.2112634 - Faz. 345.7707267 www.ristoranteilpassetto.it

Signora Virgili, ci parli un po’ della sua famiglia La mia famiglia ha una lunga tradizione nel territorio di Ancona. Mio padre, Massimo, è un noto imprenditore, che spazia dal settore alimentare con Vis Industrie (società che ha creato e di cui adesso è presidente mio fratello Gabriele) fino al settore navale con il Cantiere delle Marche, che produce yaght di lusso in ferro. Io invece mi occupo del ristorante Il Passetto. Siamo anche soci del Molo 71 a Marina Dorica, che gestisce Paolo Bonetti, e


soci del SUI Club, una discoteca sempre a Marina Dorica. Perchè la scelta di riaprire questo ristorante, Il Passetto? La struttura era chiusa da un anno quando lo abbiamo acquistato. Amo Ancona in maniera viscerale, e Il Passetto, struttura realizzata negli anni ‘40, è un simbolo di Ancona. In questo luogo molti anconetani hanno vissuto un loro pezzo di storia. Ci parli un po’ della struttura e degli interventi che sono stati fatti per riaprirla. Abbiamo fatto un investimento soprattutto emotivo, e tutto a tempo di record. Abbiamo iniziato i lavori a gennaio e il 21 giugno abbiamo inaugurato, gra-

zie anche al coinvolgimento emotivo di tutte le imprese che hanno collaborato alla realizzazione di questo progetto. Interessante è la struttura del locale che è a forma ellittica, ricorda molto la forma di un vascello. All’ingresso si trova un timone restaurato che risale al ‘700. Abbiamo fatto interventi strutturali importanti con la rimessa a nuovo e le manutenzioni contro acqua e sale data la vicinanza al mare. Da sottolineare la vicinanza al monumento dei caduti e alle grotte del passetto, altro pezzo di storia anconetana, in parte ancora utilizzate dai pescatori come rimessaggio per le barche. Cosa ci può dire della cucina che proponete? Lo Chef é Ideale Carini, che ha gestito prima di noi questo locale per circa 30

anni. Abbiamo voluto dare un segno di continuità e di tradizione. Da noi è possibile degustare sia carne e pesce, ma il pesce va per la maggiore. Si passa dai piatti della tradizione come lo stoccafisso all’anconetana (cucinato secondo le ricette dell’Accademia dello stoccafisso all’anconetana, secondo cui si utilizzano delle “canne “da mettere sul fondo della teglia per evitare che il pesce si attacchi e viene poi accompagnato da patate e odori e passato al forno) al crudo di pesce, anche questo molto richiesto. Cosa vi proponete per il futuro? L’importante è aver dato e dare una spinta emotiva, soprattutto nel momento difficile che stiamo vivendo. Il voler riaprire un’attività come questa non vuol dire solo offrire posti di lavoro, ma è una spinta per l’intera comunità.

Ms. Virgili family has a long tradition in the territory of Ancona. Her decision to reopen the restaurant Il Passetto, which is a historical structure built in Ancona in the ‘40s, is especially an emotional investment, also considering the difficult times we are living. The Chef’s ideal Carini, who works at Passetto since the 80s, in a sign of continuity and tradition. There’s a wide food selection but fish is definitely the specialty of the restaurant.

IL MAGAZINE 77


Congelare attimi per sempre

M

arco Marucci fotografo professionista: “La foto deve suscitare un’emozione per chi la guarda. Per me ogni foto è un ricordo indelebile, un attimo congelato per sempre. Amo i ritratti perché sono molto espressivi e gli occhi sono lo specchio dell’anima. I paesaggi li adoro,passo molto tempo in monta-

Costafiore

Marco Marucci

gna! Mi interesso di tutta la fotografia dove sono sempre in sviluppo e sperimentazione. Provo continuamente nuove soluzioni e questa continua ricerca spesso da i suoi frutti! Mi occupo anche di tutto ciò che comprende la grafica e questo mi permette a volte di valutare la fotografia in modo più utile”. marco.marucci@alice.it

Marco Marucci professional photographer: ”The photo must inspire an emotion to the viewer. For me, each picture is a lasting impression, a frozen moment”.

IL MAGAZINE 79


Il funzionamento del marchio: ruoli e competenze

L

a gestione e il coordinamento delle attività legate al marchio devono essere realizzate con un approccio intersettoriale al fine di sfruttare efficacemente il potenziale di idee, di risorse e di competenze. Questa nuova impostazione muove dalla convinzione che la programmazione agricola, avulsa dalle altre attività esistenti sul territorio, appartenga ormai definitivamente al passato. • La Giunta Regionale, in qualità di titolare del marchio e garante del sistema, approva il regolamento e le linee guida, individua i prodotti a marchio QM, approva e revisiona i rispettivi disciplinari; • il Comitato regionale per la Qualità Agroalimentare è presieduto dall’Assessore regionale all’agricoltura ed è costituito da esperti appartenenti ai diversi servizi regionali interessati all’applicazione del marchio, al mondo scientifico e alle organizzazioni professionali. Svolge funzioni con-

sultive e di supporto tecnicoscientifico per la gestione e la promozione del marchio; • il Servizio Agricoltura, Forestazione e Pesca della Regione e, in particolare, la Posizione di Funzione Competitività e Sviluppo dell’Impresa Agricola predispone il sistema normativo e documentale, gestisce e coordina le attività necessarie al funzionamento del marchio, effettua la vigilanza sugli organismi di controllo; • l’ASSAM coordina l’attività dei focus group riguardo alla redazione dei disciplinari di prodotto/servizio, effettua la valutazione dei disciplinari redatti da soggetti terzi ai fini dell’approvazione da parte della Giunta regionale e gestisce il sistema Si.Tra. in conformità alle linee guida regionali; • il focus group di ogni singola filiera, costituito da rappresentanti dell’ASSAM, delle organizzazioni professionali, delle imprese e del mondo della ricerca offre collabora-

zione all’Assam nella redazione/revisione/valutazione dei disciplinari; • i concessionari sono titolari della licenza d’uso del marchio QM, coordinano la loro filiera e concorrono, con i propri aderenti, a garantire il rispetto delle prescrizioni e degli obblighi del regolamento e dei disciplinari; • gli organismi di controllo privati e le autorità pubbliche, previa autorizzazione regionale, accertano il rispetto, da parte dei concessionari, delle prescrizioni contenute nei disciplinari e nel regolamento d’uso del marchio; • la Giunta d’Appello, istituita dal Servizio Agricoltura, Forestazione e Pesca, effettua la valutazione dei ricorsi presentati dai concessionari del marchio e dagli organismi di controllo; • la struttura della Regione Marche che si occupa dei Sistemi informativi automatizzati garantisce un supporto al sistema Si.Tra. e assicura la compatibilità con il sistema informativo regionale.

The management and coordination of activities related to the mark QM must be made with a cross-sectoral

approach in order to effectively exploit the potential of ideas, resources and expertise. This new approach starts from the convic-

tion that an agricultural program cut off from other activities available in the area, is now a concept belonging to the past.

IL MAGAZINE 81


www.youitaly.tv redazione@youitaly.tv


Lo scrigno enoico della Grotta Grande del Vento di Eva Kottrova

EVA KOTTROVA (giornalista - sommelier); DINO PORFIRI (enologo); GIANFRANCO MORETTINI (Grotte di Frasassi), e NATALIA SAMARA (giornalista)

D

egustare nettari prelibati al cospetto di un ambiente suggestivo in un fresco microclima che protegge da una estate canicolare è desiderio di ogni enoappassionato, ma esaudirlo approfittando del meraviglioso complesso ipogeo delle Grotte di Frasassi, avvolti da un mondo fiabesco dove il tempo e la forza della natura hanno scolpito capolavori di indicibile bellezza, è un sogno concesso a pochi e che si avvera raramente. I Giganti, enormi stalagmiti la cui forma-

zione ebbe inizio 150.000 anni or sono si innalzano orgogliosamente nella Grotta Grande del Vento per stupire il visitatore. Gli eterni prigionieri di incommensurabile bellezza custodiscono i segreti della geologia terrestre sin dal periodo quaternario - ma non solo! I Giganti “pizzuti” ora hanno anche il compito di prendersi cura delle essenze più prestigiose della Regione. Alcune centinaia di bottiglie che racchiudono l’orgoglio marchigiano, deposte da una ventina di aziende che insistono

nei distretti vitivinicoli dei Castelli di Jesi e di Matelica. Temperatura e umidità costanti in totale assenza di luce e di vibrazioni assecondano il riposo transitorio dei capolavori enoici in attesa di poterli gustare al meglio. Brindare con l’acacia e biancospino, mela e ananas, foglia di pomodoro o roccia mediterranea in virtù della provenienza - catturati nell’ampio calice per poter apprezzare immediatamente le nuance e gli effluvi di freschissimo profumo di grotta - che meraviglia!

Taste delicious nectars in the presence of Frasassi, wrapped in a fairytale world where the forces of nature have sculp-

ted masterpieces of indescribable beauty: is a dream granted to few and seldom come true. Some hundreds of bottles that con-

tain Marche’s Pride were laid by a score of companies that operate in the wine districts of the Castelli di Jesi, waiting to be tasted.

IL MAGAZINE 83


Dueerre: sempicità e concretezza! di Fabio Renzetti

Laura Tonti docente Latte Art - Bar.it per Dueerre e Rancilio

V

isitiamo la ditta DUEERRE di Tolentino. Veniamo accolti dai due soci Riccardo e Roberto, che ci accompagnano ad una visita delle nuova azienda nata nel 2004. La DUEERRE è una realtà che da anni rappresenta marchi importanti produttori di macchinari, attrezzature ed arredi destinati a soddisfare esi-

genze di locali pubblici quali: bar, ristoranti e pizzerie. Riccardo ha maturato decennale esperienza nel settore vendita. Roberto è invece un tecnico che opera nel settore assemblaggio e manutenzione di macchinari. Attualmente è coadiuvato dal figlio Jacopo, astro nascente dell’azienda. Prima ancora che la vendita, l’obiettivo princi-

pale per questa azienda è la soddisfazione dei clienti e delle loro richieste, anche le più esigenti. Filosofia che ha permesso a questa azienda di svilupparsi sempre più nonostante stiamo attraversando periodi sicuramente poco felici. Ne è dimostrazione il fatto che negli ultimi tempi si è rinvigorita la rete dei venditori dando nuove


opportunità di lavoro. La DUEERRE rappresenta marchi del calibro di Silko, Lainox, Zanolli, Rancillo, Frigomeccanica e Comenda, a dimostrazione di una competenza che da sempre contraddistingue i due soci nel pre e nel post vendita. Obiettivo di Riccardo e Roberto è quello di supportare il cliente nella scelta garantendo la massima soddisfazione dei bisogni. Altre caratteristiche di fondamentale importanza sono la tempestività nell’assistenza e una massima cura nei particolari durante la fase di progettazione, realizzata grazie a sistemi innovativi. Da sottolineare il servizio di consulenza per tutti coloro che vogliano aprire una nuova attività, nonché la formazione svolta da qualificati chef e pizzaioli disponibili per corsi di specializzazione.

The DUEERRE by Riccardo and Roberto, is a company of leading manufacturers brands of machinery, equipment and furnishings, designed to meet the needs of public premises such as bars, restaurants

and pizzerias. Their new company was born in 2012 in Tolentino, and offers also consulting services for those who want to open a new business, as well as training courses conducted by qualified chefs and pizza makers.

di Armeni R. & Massaccesi R.

s.n.c.

Via G. Rossini, 25 - 62029 Tolentino (MC) T. 0733.962013 - F. 0733.903100 info@dueerreattrezzature.it - www. dueerreattrezzature.it

IL MAGAZINE 85


Suor Maria Addolorata Luciani la “sinfonia del dolore”! di Antonella Ciccarelli

Suora Addolorata Luciani, bambina, vicina alla mamma che le tiene la mano

Suor Maria Addolorata Luciani, prima di entrare in convento

Suor Maria Addolorata Luciani

uor Maria Addolorata Luciani fu una grande “serva” di Dio, nacque a Montegrmanaro il 2 maggio 1920 e solamente dopo essersi trasferita con la famiglia a Trodica di Morrovalle, nel 1945 divenne suora entrando nel monastero delle Passioniste di Ripatransone. Visse nel dolore e nella malattia (ulcera e tubercolosi) che la costrinse a peregrinare da un ospedale ad un altro (Ripatransone, Macerata, Groppino di Bergamo) fino al 1954 dove alla giovane età di 34 anni morì a Teramo, dove venne sepolta. Nel 1962, fu riesumata e sepolta nel cimitero del monastero delle Passioniste a Ripatransone, dal 1990 le sue spoglie mortali riposano nella chiesa del monastero stesso, meta di pellegrini e devoti. Sebbene fosse di corporatura minuta era una ragazza molto

corteggiata dai suoi coetanei, ma fin da subito sentì il bisogno di avvicinarsi al suo unico grande “amore” nostro Gesù Cristo. All’età di 25 anni prese i voti e si trasferì nel monastero diventando monaca di clausura, una vita che apprezzava talmente tanto da dire che: “In questo Monastero ho trovato ogni bene, il Paradiso in terra” La sua fervida preghiera, il lavoro e la penitenza che praticava su se stessa la facevano paragonare a San Gabriele, purtroppo, però, molto presto la raggiunse una infausta malattia che la tortutò di dolore per lunghi anni, anche se lei ripeteva sempre: “Signore sono contenta di soffrire” Da quasi 20 anni sono stati aperti i processi di beatificazione in cui sono state raccolte testimonianze sulla vita, sulla spiritualità e sulle virtù della Suora a cui c’è chi attribui-

sce anche alcune guarigioni (l’ultima in ordine di tempo sarebbe quella di una signora romana, guarita da un tumore alla gola) ed è stato anche raccolto un corposo volume di testimonianze in cui viene presentata la sua opera caritatevole. Tale Volume è al vaglio di otto consultori teologi della Congregazione, ed il loro voto favorevole rimetterà il tutto al giudizio dei vescovi e dei cardinali per poi lasciare l’ultima parola al Papa il quale dichiarerà la “venerabilità” di Suor Addolorata Luciani (positio presentata dal 1° novembre 2008) In quanti l’avvicinarono nel suo cammino terreno, una sola profonda convinzione lasciò nei loro cuori: “Suor Addolorata è una Santa!” Per conoscerLa meglio rivolgersi al monastero passioniste di Ripatransone (AP) – tel. 0735.9304.

Testimonies about Sister Maria Addolorata Luciani’s life, spirituality and virtues were collected in the processes of beatification, and a

massive volume which are presented her charitable works was also picked up. This volume is being considered by the Congregation of the eight coun-

selors, and their vote will refer the question to the judgment of bishops and cardinals. The Pope,then, will pronounce the “venerability” of the nun.

S


Campioni di sport e solidarietà di Donato Bevilacqua

MARCHE D’ECCELLENZA UNA SERATA DA RICORDARE La Lube Banca Marche ha festeggiato a Treia lo scudetto vinto lo scorso aprile. Una serata indimenticabile che rimarrà nei cuori di tutti i tifosi e degli abitanti della piccola cittadina. Il tutto senza dimenticare la solidarietà.

Festa della Lube - 14 Luglio 2012

E

rano più di diecimila e hanno reso omaggio ai Campioni d’Italia della Lube 2011/2012. Piazza della Repubblica, a Treia, gremita dalle 18 per la premiazione alla squadra da parte del Comune di Treia, quello di Macerata e dell’Ussi Marche. Dopo la premiazione è stata la volta della cena attorno alle mura, in una tavolata di circa un chilometro. I tifosi hanno avuto la loro serata speciale, soprattutto quelli giunti da Milano, dall’Emilia e dalle altre zone d’Italia. Il massimo dell’entusiasmo

nelle ore successive al campo sportivo, dove il comico Max Giusti ha riempito la serata con le sue battute, e dove sul palco, a condurre la serata, erano presenti Marco Moscatelli e Barbara Chiappini, madrina della festa scudetto. Con loro il cronista Rai Alessandro Antinelli, voce televisiva del volley. Commovente l’intervento del capitano Omrcen, che giocherà in Giappone dal prossimo campionato: “Sono fiero di aver rappresentato questa gente e questa terra”. Gli Stadio hanno poi chiuso la serata con

le loro canzoni, assieme alle parole di Fabio Giulianelli: “Orgogliosi di aver trasferito la filosofia della nostra azienda alla squadra”. La serata sarà un evento da ricordare anche per l’attenzione alla solidarietà dimostrata da tutti. Grazie ai fondi raccolti con le offerte dei partecipanti e la vendita dei gadgets, infatti, la Lube aiuterà ben quattro comuni emiliani colpiti dal terremoto: Sant’Agostino, Bondeno, Finale Emilia e Mirabello, i cui sindaci erano presenti alla festa. Campioni sul campo...e nella vita!

The Lube Banca Marche has celebrated in Treia the championship won last April. An unforgettable evening that will remain in the hearts

of fans and all the small town inhabitants. All this without forgetting solidarity. More than ten thousand have paid tribute to the italian champions in the

square della Repubblica. With the funds raised by all the offers and sales of gadgets, then, Lube will help four municipalities of Emilia affected by earthquake.

IL MAGAZINE 87


I concorsi di

www.bar.it

Pane, amore, vino e... fantasia


Siamo fatti di parole e... musei di Leoni Marco

IL NOSTRO TERRITORIO Mombaroccio: museo della civiltà contadina. Pesaro: museo del mare. Filottrano: museo del Biroccio Marchigiano. Morro d’alba: museo della cultura mezzadrile . Sassoferrato: museo della miniera di zolfo di Ca’Bernardi. Montappone: museo del Cappello. S.Benedetto del Tronto: museo della pesca e della civiltà marinara. Castelfidardo: museo Zambiano. Macerata: museo tipologico del presepe. Sarnano: museo dei martelli.

L

a Regione Marche e le sue realtà museali di rilevanza nazionale e internazionale sono da riscoprire: un’attrattiva in più per salire dal mare verso la montagna con una giusta motivazione. Luoghi dove ancora una volta si deve gettare una luce. L’offerta museale qui sintetizzata vede gli ambienti del mare e della montagna incontrarsi poiché alla base della società moderna sta la civiltà contadina con i suoi detti, i suoi

valori e allo stesso modo la civiltà marinara, con i suoi racconti, i suoi riti e le sue avventure oceaniche. Il sapere pratico testimoniato dagli utensili come il sapere orale testimoniato dai detti e dalle credenze non va perso per questo alla pagina scritta va affidato il compito di tramandare i saperi, spesso sotto forma di guida o sotto forma di raccolte come quella di Claudio Principi, nativo di Corridonia (ex –Montolmo), che ci ha consegnato dopo

lunghe fatiche: Dicerie popolari marchigiane tra Ottocento e Novecento (Vol. I I I Slowfood Corridonia Simple Edizioni). Dal mondo contadino deriva poi il senso del legame e del mutuo aiuto cosi forte presso di noi da far sì che le Marche siano prime in Italia per l’associazionismo. Tra libri e patrimonio orale si segnala poi la guida letteraria delle Marche di Nando Cecini che permetterà di sicuro un giro nei posti più impensati del territorio.

Marche’s unique museums of national and international importance have to be rediscovered, as an additional attraction to climb the mountain toward the sea: Mombaroc-

cio: museum of rural life. Pesaro: Maritime Museum. Filottrano: Museum of Marches Biroccio. Morro d’Alba: museum of sharecropping. Sassoferrato: Museum of the sulfur mines Ca’Bernardi. Montap-

pone: Museum of hat. San Benedetto del Tronto: museum of fishing and maritime culture. Castelfidardo: Zambian museum. Macerata: typological museum of the crib. Sarnano: museum of hammers.

IL MAGAZINE 89


Francesco Valeri e Marika Cicarilli (Commerciale Velenosi)


Laipe: tradizione pellettiera della nostra terra di Donato Bevilacqua

L

aipe S.p.A. è una di quelle aziende che rappresenta un’eccellenza nel territorio marchigiano. Una storia lunga fatta di qualità, a partire dal 1963, quando questa azienda nasce da un’idea del Comm. Germano Sciamanna. Una piccola impresa artigianale che fonda le sue radici nelle antiche tradizioni di Tolentino, una città famosa nelle Marche e nel mondo per i suoi pellettieri, che con questa materia prima creano prodotti di eccellenza. Nel 1969 la piccola impresa diventa industria e dà inizialmente lavoro a 25 dipendenti. E’ più avanti, nel 1976, che nasce il primo vero insediamento nella zona industriale delle Grazie, a Tolentino, e dal piccolo numero di 25 i dipendenti diventano ben

centoventi, con un corrispettivo aumento della produzione. Oggi, dopo molti anni, gli stabilimenti occupano una superficie di diecimila metri quadri. La tradizione si coniuga chiaramente con le esigenze del mercato attuale e con i suoi continui cambiamenti, che non sempre sono prevedibili. Ma la Laipe risponde con efficacia ed efficienza, tanto che è da poco stato completato un ulteriore ampliamento di 4000 metri, e i dipendenti sono saliti a centoquaranta. Per continuare a presentare prodotti di alta qualità e marchi d’eccellenza (tra cui Cromia e Mattiolo), la specializzazione deve essere una caratteristica principale, così come i metodi attuali di produzione che integrano al meglio i processi di lavora-

zione artigianale per realizzare un prodotto competitivo sui mercati nazionali e internazionali. Boutique uomo, boutique donna, mercato della promozione aziendale e canale cartoleria. L’intera produzione è eseguita all’interno dell’azienda da artigiani esperti con un controllo di qualità eseguito in ogni fase della lavorazione. La politica aziendale sulla qualità dei rapporti con le società esterne, gli agenti, i clienti, i fornitori, il Management e le risorse umane, così da avere una fidelizzazione sempre maggiore con il consumatore finale. L’antica tradizione dei maestri pellettieri si tramanda quindi di generazione in generazione, e la Laipe rappresenta la vera anima di quest’arte che è anche manifesto della nostra terra.

Laipe S.p.A. is one of those companies that represent an excellence in the Marche region. The

company realizes high quality leather products since 1963, and over the years has increased its produc-

tion, the number of employees and the size of establishments. Today in fact 140 people work in the company.


lemiemarche.it

i nostri comuni Patrocinio:

P ROVINCIA DI M ACERATA

I

n questo spazio ospiteremo alcune comunicazioni dei comuni della nostra regione. Di volta in volta segnaleremo i più importanti eventi culturali e le maggiori manifestazioni d’interesse storico, artistico, turistico, enogastronomico, sociale; senza dimenticare ricorrenze e rievocazioni. Da sempre siamo

promotori del territorio marchigiano, delle sue qualità e delle sue bellezze, una finestra aperta sulla nostra regione con la concreta possibilità di emozionarsi ancora raccontando la realta che ci circonda. Tutto ciò convinti del fatto che proprio sulla valorizzazione dell’ambiente parta la prima fase per il ri-

lancio del nostro turismo. Grazie al sito www.lemiemarche.it stiamo riuscendo a proporre le innumerevoli possibilità ed attrazioni che la nostra regione può offrire non solo per un turismo extra regionale, ma per rendere consapevoli tante persone che ancora non conoscono a pieno la loro stessa regione.

In this space we have decided to host some of the communications of our parishes. From time to time will signal the most important cultural events and major events of historical, ar-

tistic, touristic, gastronomic, social, not forgetting anniversaries and commemorations. We have always been promoters of the Marche region, its quality and its beauty, opens a window into our

region with a realistic chance to get excited again telling the reality that surrounds us. All this convinced that enhancing the environment starts right on the first step in the revitalization of our tourism.

IL MAGAZINE 93


i nostri comuni

Civitanova Marche Venerdi 3 CIVITANOVA DANZA Teatro Rossini h.21,30 – Solisti del ballet de l’opera National de Paris-ètoiles de Damain/Galà POPSOPHIA – Civitanova Marche Teatro Cecchetti h.18,30 – Pop Economy Noi siamo la rivoluzione Federico Fubini Lido Cluana -h. 21,30 “Pensare il Presente” Umberto Curi/Stefano Rodotà

Venerdi 10 Area Portuale h.21,30 Mare D’Amare Lungo mare Nord h.17,00 King of the Beach Lungo mare Nord h.21,00 La Notte dei desideri Lungo Mare Nord h.19.00-24,00 Mercatino Arte e Sapori

“Il Paradiso di Dante”- Letture Lungo Mare Nord h.19.00-24,00 Mercatino Arte e Sapori Sabato 18 Civitanova Alta h.21,30 Serena Abrami e Luca Barbarossa in Concerto Fuochi d’artificio h.23,30 Ippodromo Mori h. 15,00 Corse al Trotto

dalle h. 17,00 alle 24,00Civitanova Sotto le Stelle notte di shopping per le vie della Città

Sabato 11 Area Portuale h.21,30 Mare D’Amare

Sabato 4 POPSOPHIA-Civitanova Marche Teatro Cecchetti h.18,30- Pop Economy Felicità Interna Lorda Matteo Ricci

Ippodromo Mori h. h.15,30 Corse al Trotto

Domenica 19 Miss Marche 2012

Chiostro Sant’Agostino h.21,30 I Concerti del Chiostro Trio Dmitrij (pro ANT)

P.zza Conchiglia h.21,30 Vicolo D’Autore “Antonio del Sordo”

Lido Cluana h.21,30 “Pensieri e Musica” Eugenio Finardi Domenica 5 POPSOPHIA-Civitanova Marche P.zza XX Settembre h. 21,30 – Pop Spettacolo Filosofia del viaggio Lunedi 6 P.zza XX Settembre h.21,30 “Babeface” - Tributo agli U2 Lungo Mare Sud h.21,30 Associazione Amici del Meeting Martedi 7 Lungo Mare Sud h.19.00-24,00 “Magica Notte”- mercatini, musica e animazioni Chiostro S’Agostino h.21,30 I Concerti del Chiostro Massimo Marcelli e Lorenzo Bavaj Lido Cluana h.21,30 Coro Jubilate Mercoledi 8 CIVITANOVA DANZA Teatro Rossini h.21,30 – Compagnie Olivier Dubois Revolution P.zza XX Settembre h.21,30 Teatro dei Burattini Giovedi 9 P.zza XX Settembre h. 21,30 Si raccontano le favole Teatro Ragazzi - Il Gioco dell’oca P.zza Conchiglia h.21,30 Vicolo D’Autore Musica Jazz

Domenica 12 P.zza XX Settembre h. 21,30 “I Vili Maschi” -Tributo a Rino Gaetano Area Portuale h.21,30 Mare D’Amare Lunedi 13 P.zza XX Settembre h. 21,30 “Modena City Ramblers” in Concerto Area Portuale h.21,30 Mare D’Amare Martedi 14 P.zza XX Settembre h. 21,30 GRUPPO FOLK Area Portuale h.21,30 Mare D’Amare

Lungo Mare Sud h.21,30 Civita Horror

Lunedi 20 P.zza XX Settembre h.21,30 Gli “Atmos” in Concerto Tributo a Max Gazzè Mercoledi 22 Lungo Mare Sud h.21,30 Sud Saund Festival 23 Giovedi P.zza XX Settembre h. 21,30 Si raccontano le favole Teatro Ragazzi “Da RiBolle in Su” Arena Barcaccia h.21,30 “Jam Slam”-Serata a favore dell’AIL 24 Venerdi Lungo Mare Nord h.19.00-24,00 Mercatino Arte e Sapori

25 Sabato Mercoledi 1 Civitanova Marche Centro h.20,00 P.zza XX Settembre h.21,30 VITA VITA Concerto dei “Generation” -musica italiana Area Portuale h.21,30 Ippodromo Moro h.15,30 Mare D’Amare Corse al Trotto Giovedi 16 Civitanova Centro h. 17,00-20,00 Processione S.Marone P.zza XX Settembre h. 21,30 Si raccontano le favole Teatro Ragazzi “La battaglia dei cuscini” P.zza Conchiglia h.21,30 Vicolo D’Autore “The Belivers” Venerdi 17 Molo Sud h.21,30

27 Lunedi P.zza XX Settembre h.21,30 “Gang” in Concerto – musica folk -rock 31 Venerdi Mercatino Arte e Sapori


i nostri comuni

Porto Sant’Elpidio Via Umberto I, 485 - 63821 - Tel. 0734-9081 - Fax. 0734-908286 pseturismo@elpinet.it - www.elpinet.it MOSTRA ARCHEOLOGICA “ORIGINI,VITA E MORTE NELL’ETÀ DEL FERRO”

L

a Torre dell’Orologio a Porto Sant’Elpidio, ospita la mostra permanente “Origini. Vita e morte nell’età del Ferro. La necropoli picena di Porto Sant’Elpidio”, dedicata ad uno dei siti archeologici di epoca protostorica più significativi della Regione Marche, sostanzialmente inedito e databile alla prima età del Ferro (IX-VIII sec. a.C.), con testimonianze che arrivano fino al VII e parte del VI sec.a.C. La mostra è stata allestita nell’anno 2010, prevede l’esposizione di numerosi corredi funerari, ricostruiti dopo un paziente lavoro di riattribuzione di molti degli oggetti confusi o dispersi dopo il bombardamento del Museo Archeologico di Ancona nel corso dell’ultimo conflitto mondiale. Sono presentati per la prima volta ornamenti di grande pregio realizzati in bronzo, ferro, ambra, osso e terracotta, come i pendenti -pettorali a doppia piastrina con coppia di protomi ornitomorfe, le fibule, le collane e gli orecchini, oggetti che nelle tombe femminili eminenti raggiungono livelli di complessità notevoli. Rasoi, spilloni ed armi caratterizzano le sepolture maschili e contribuiscono a ricostruire il ruolo che la comunità protostorica, stanziata nel territorio di Porto Sant’Elpidio, aveva nel sistema di trasmissione culturale e di scambi commerciali nell’Italia centrale durante la prima età del Ferro. Anche con l’aiuto di ricostruzioni grafiche, è possibile indagare i segni del rituale funerario

e fare ipotesi sul modo di vivere e di abbigliarsi dell’epoca o sulla struttura della comunità, caratterizzata da una pluralità di gruppi, con un’organizzazione interna che prevedeva, soprattutto a partire dall’VIII sec.a.C., un certo grado di differenziazione sociale, visibile nell’aumento del numero degli oggetti posti all’interno delle tombe e nella presenza, in alcune sepolture emergenti, di ornamenti di prestigio e con alto valore simbolico. Paral-

lelamente, è possibile seguire la storia degli scavi, che fu poi la storia della collaborazione straordinaria tra i residenti nelle zone oggetto delle ricerche e la Soprintendenza per i beni archeologici di quegli anni, collaborazione che ha permesso di conservare e studiare un patrimonio di conoscenze importante non solo per uno dei comuni più giovani della nuova provincia di Fermo (costituito nel 1952), ma anche per l’intera Regione Marche.

The Clock Tower at Porto Sant’Elpidio houses the permanent exhibition “Origini, Vita e morte nell’età del

Ferro” (Origins, Life and death in the Iron Age. The Necropolis of Porto Sant ‘Elpidio), dedicated to one of the most significant

archaeological sites of prehistoric times in Marche Region, substantially new and dated to the early Iron Age (IX-VIII century BC).

DA NON PERDERE AGOSTO: Tutti i giovedì dalle 18 alle 24 Centro città Salotto della calzatura - Le griffe locali a prezzo di costo Giovedì 2 - dalle 19.30 Magazzini Romani - Fermo Tipicità estate Serata dedicata a Porto Sant’Elpidio Da Sabato 4 a martedì 7 dalle 18 -Area Ex Orfeo Serafini Sagra dei Sarduncì a Scottadito Da giovedì 9 a domenica 12 dalle 18 alle 02 Area Ex Orfeo Serafini

4° Porto Sound Elpidio village Rassegna Band Marchigiane Da mercoledì 15 a domenica 19 dalle 18 alle 02 Lungomare Sud The Promenade Music Fest Mercoledì 15 dalle4.30 Lungomare Centro Concerto all’alba con Serena Abrami Venerdì 24 - dalle 21.30 Rotonda Lungomare centro Spettacolo Musicale del Gruppo Folkloristico Ortensia

Sabato 25 - dalle 21.30 Rotonda Lungomare centro Serata danzante con il Gruppo Cris Dance Venerdì 31- dalle 21.30 Rotonda Lungomare centro Spettacolo musicale con FiorOscuro Cover Pink Floyd SETTEMBRE: Sabato 1 Settembre dalle 16 Area Ex Orfeo Serafini Arrivederci Estate Festa di Fine Estate: concerto, mercatini e animazione.

IL MAGAZINE 95


i nostri comuni

PSE Shopping Tour

Calzatura e moda a Porto Sant’Elpidio B&H SHOES CALZATUREDONNA Via dell’Industria 1 - 0734 903280 www.bhshoes.it - d.virgili@bhshoes.it Orario - Lunedi/Sabato 10,00-13,00 - 15,00-20,00 CLEOFE di Fanini Enrico CALZATUREDA BALLO Via Umberto Iº 97 - 0734 994293 www.newsoesdance.it - calz.cleofe@alice.it Orario Lunedi/Venerdi 09,00-12,00 - 15,00-19,00 DARIO CIOTTI CALZATURE e BORSE DONNA Via del Progresso 6 0734 993592 - 320 7240240 www.dariociotti.it - info@dariociotti.it Orario - Lunedi/Venerdi 09,00-12,30 - 15,00-19,30 Sabato - 10,00-13,00 - 16,00-20,00 ELIZA DI VENEZIA CALZATURE DONNA Via dell Calzatura 4 - 0734 996099 www.elizadivenezia.it - info@elizadivenezia.it Orario - Lunedi/Sabato 09,00-13,00 - 15,00-20,00 EMA’S CALZATURE DONNA Strada San Filippo 5/M - 0734 993053 emascalzature@gmail.com Orario - Lunedi/Venerdi 08,00-12,00 - 14,00-19,00 Sabato chiuso FEMBLU CALZATURE UOMO-DONNA Via San Crispino 26 0734 996732 - 0734 877122 www.femblu.com - info@femblu.com Orario Lunedi/Venerdi 09,00-12,00 - 15,00-19,00 Sabato - 09,30-14,00 FIORANGELO CALZATURE e PELLETTERIA UOMO-DONNA Via Cavour 92/96 - 0734 877076 www.fiorangelo.it - info@fiorangelo.it Orario -Lunedi/Venerdi - 09,30-19,30 Sabato 09,30-13,30 - 16,00-20,00 FREE LIFE HIGHT SPIRIT SNEAKERS ATELIER CALZATURE UOMO-DONNA Via Umberto Iº 30 - 392 4005837 www.freelifehightspirit.com info@freelifehightspirit.com Orario: Lun/Ven - 10,00-13,00 - 15,00-20,00 Sabato - 10,00-20,00

GIANMARCO LORENZI CALZATURE DONNA Via della Tecnologia 2/4 - 0734 998033 www.gianmarcolorenzi.com info@gianmarcolorenzi.com Orario - Lun 15,30-19,00 Martedi/Sabato 09,30-13,00 - 15,30-19,00

RIPA CALZATURE CALZATURE DONNA Via Mare Ionio 24 - 0734 993300 347/2586984 www.ripashoes.it - info@ripashoes.it Orario Lun15,30-19,30 - 15,30-19,30 Martedi/Sabato 09,30-12,30 - 15,30-19,30

GIORGIO IACHINI CALZATURE DA CERIMONIA SU MISURA UOMO-DONNA Via della Montagnola 34 - 0734 992019 www.giorgioiachini.it giorgioiachini@giorgioiachini.it Orario - Lun/Ven- 09,00-12,00 - 15,00-18,30 Sabato - 09,00-12,30

Calzaturificio ROSELLINA CALZATURE DONNA Via XX settembre 58 - 0734 992171 www.calzaturificiorosellina.it info@calzaturificiorosellina.it Orario - Lun/Sab 09,00-12,00 - 14,30-19,00

GIORGIO NEVI CALZATUREDONNA Lungomare Triestro Centro 31 - 0734 994848 www.giorgionevi.com - infolansgec@tiscali.it Orario Lun/Ven 09,30-13,30 - 15,00-20,00 Periodo Estivo 09,30-20,00 ICONE CALZATURE DONNA Via Brodolini 27 - 0734 901796 www.iconeshoes.it - supporto@iconeshoes.it Orario - Lunedì chiuso Martedì/Sabato - 10,00-12,30 - 17,00-19,30 LANCIOTTI CALZATURE DONNA Via Milano 56 - 0734 992638 calzlanciotti@email.it Orario - Lun/Ven- 08,00-12,00 - 14,30-18,30 Sabato - 08,00-12,00 LORIBLU CALZATURE e ABBIGLIAMENTO UOMO - DONNA Via dell’Economia 9 0734 999986 - 0734 994696 www.loriblu.it - lori@loriblu.it Orario - Lun/Sab 09,00-19,00 LUCA VERDI - Calzaturificio ENA CALZATURE DONNA-BORSE e ACCESSORI Via XX Settembre 47 - 0734 991024 www.lucaverdi.it - lucaverdi@gmail.com Orario - Lun/Sab 10,00-12,30 - 16,45-19,45 MALLONI FACTORY STORE CALZATUREe ABBIGLIAMENTO Via del Progresso 2 - 0734 909051 www.malloni.com - spaccio@malloni.com Orario - Lun/Ven 10,00-13,00 - 15,30-19,30 Sabato - Saturday 10,00-19,30 NORMA J. BAKER CALZATURE DONNA Via Adriatica 28 - 0734/992015 www.normajbaker.it - info@normajbaker.it Orario - 08,30-12,00 - 14,00-18,30

VERDECCHIA E MAINQUÀ di Verdecchia Giovanni & C. CALZATURE DONNA Via del Progresso 11/13 0734 993931 - 0734 901919 www.verdecchiamainqua.it info@verdecchiaemainqua.it Orario Lun/Ven 08,00-12,00 - 14,00-19,00 Sabato - 08,00-12,00 CALZATURIFICIO ZEGA Di Zega Andrea & C. Snc CALZATURE DONNA Via della calzatura, 24/a Tel. 0734/993459 www.leftandright.it - info@leftandright.it Orario dal Lun al ven 9:00 -13:00 - 14:30 18:00


i nostri comuni

Monte San Giusto Via Nicolò Bonafede, 28 62015 - T.0733 839007/06 segreteria@montesangiusto.sinp.net - ww.comune.montesangiusto.mc.it

DA VISITARE

1 Settembre Inaugurazione concorso pittura l.Lotto 2 Settembre Festa vottacchio 3 Settembre Memorial Gualtiero Toscana

Palazzo Bonafede

Dal 5 all’8 Festa patronale 9 Settembre Saggio palestra sirius 15 Settembre Gioco piazza 23 Settembre Gara agonistica Roxi Bar memorial l.Canullo

Stemma di Monte San Giusto

dal 30 Sett al 07 ottobre Clowns&clowns 28 Ottobre Ciclocross Villa San Filippo

Clowns & Clowns

IL MAGAZINE 97


i nostri comuni

Pievebovigliana P.zza Vittorio Veneto - CAP 62035 - Tel.: 0737 44126 comune.pievebovigliana@emarche.it - www.comune.pievebovigliana.mc.it

I

l Comune di Pievebovigliana ha ottenuto nel 2006 la registrazione EMAS e la Bandiera Arancione, recentemente riconfermata fino al 31 dicembre 2014. L’EMAS (Sistema gestione ambientale verificata) è uno strumento volontario creato dalla Comunità Europea, il cui scopo è contribuire alla realizzazione di uno sviluppo economico sostenibile, ponendo in rilievo il ruolo e le responsabilità di imprese ed enti amministrativi. Il comune di Pievebovigliana dopo aver aderito al Sistema, periodicamente verifica l’intero apparato di gestione ambientale e il programma di AUDIT, nonché la sua attuazione; predispone una dichiarazione ambientale e la fa convalidare da un verificatore ambientale. La Bandiera Arancione, marchio di qualità rilasciato dal Touring Club Italiano, offre ai turisti una garanzia sulla valorizzazione del patrimonio culturale, sulla tutela dell’ambiente, sulla cultura dell’ospitalità, sull’accesso e la fruibilità delle risorse, sulla qualità della ricettività, della ristorazione e dei prodotti tipici presenti nel territorio del Comune. Il comune di Pievebovigliana ha aderito anche a molte altre associazioni tra le quali: “Symbola - Fondazione per

Chiesa di San Giusto in San Maroto

le Qualità Italiane”, “Città del Bio”, “LICOR-Associazione delle Città dei liquori, rosoli e spiriti d’Italia ” e “Città del miele”. Ha ricevuto, inoltre, una segnalazione da parte della Presidenza del Consiglio dei Ministri per l’adesione al “Progetto Eden Destinazioni Europee di Eccellenza” ed è membro del circuito “Comune amico del turismo itinerante”. La descrizione del comune di Pievebovigliana evidenzia come

l’ente locale sia da tempo impegnato nella valorizzazione turistica e commerciale del proprio territorio, al fine di favorire la sviluppo di un’economia locale orientata all’accoglienza turistica, alla ristorazione ed alla valorizzazione delle attività economiche e produttive legate al territorio, connesse alla sua storia industriale e particolarmente attente ad uno sviluppo sostenibile fondato sulle eccellenze locali.

Martedì 7 :“La praivasi”, commedia dialettale rappresentata dalla compagnia “Dieci donne mamme matte” di Camerino. Ore 21:30. Piazza Vittorio Veneto.

Domenica 12: “Poliphonica Festival”, concerto del duo Andrea Agostini (clarinetto) e Umberto Ugoberti (fisarmonica). Ore 21.30. Sala Consilare, Palazzo Comunale.

Giovedì 16: “Arriva il Ludobus” mezzo mobile attrezzato di giochi e animatori per i bambini. Piazza Vittorio Veneto.

Mercoledì 8: Concorso Miss Italia - Finale regionale “Miss Benessere Specchiasol”. Ore 21:30. Piazza Vittorio Veneto.

Lunedì 13: Pomeriggio con sport vari e animazione per i più piccoli. Dalle ore 16:30 alle 19:30. Impianti sportivi, Capoluogo.

Giovedì 9: Cena in Piazza e musica dal vivo. Ore 20:30. Capoluogo.

Martedì 14: Presentazione del libro “San Giusto a San Maroto”. Ore 18:00. Cortile chiesa di San Giusto in San Maroto. “11° non te impiccià”, commedia rappresentata dalla compagnia dialettale di Pievebovigliana “Quilli della Piee”. Ore 21:30. Piazza Vittorio Veneto.

Venerdì 17: Giornata in ricordo di Maria Ciccotti. Sala Consilare, ore 21:30. Palazzo Comunale. Concerto con il restaurato Fortepiano appartenuto al maestro F. Marchetti. Sala Consilare, ore 21:30. Palazzo Comunale.

EVENTI

AGOSTO

Sabato 11: Inaugurazione monumento AVIS dell’artista Gino Marotta con la partecipazione della banda “Umberto Gentili” di Pieve Torina. Ore 18:00. Piazza Vittorio Veneto. Commedia dialettale della compagnia AVIS di Macerata “Dio li fa eppo’ li stroppia”. Ore 21:30. Cortile chiesa di San Giusto in San Maroto.

Mercoledì 15: Concerto del Coro Malagotti di Fiastra. Ore 21:30. Chiesa di San Giusto in San Maroto.

SETTEMBRE Domenica 9: “Dove dorme la neve – 2012” Sabato 29 e Domenica 30: “Giornate europee del patrimonio - Italia tesoro d’Europa”. “V° Festa Nazionale del Pleinair”.


i nostri comuni

Ci www.comune.cingoli.mc.it www.comunecingoli.it

Ufficio Turismo: Tel. 0733 601913 Atc/Proloco e IAT Tel. 0733 602444 / www.prolococingoli.it

I

mmersa in una delle zone floristicamente più belle, ricche e rare del paesaggio mediterraneo, Cingoli sorge in posizione panoramica a 630 m. sul lato orientale del gruppo montuoso che si staglia sull’alta valle del Musone.L’eminenza topografica della città considerata in relazione alla superba veduta panoramica a cui questa da adito, ha con il tempo permesso a Cingoli di guadagnarsi l’appellativo di “Balcone delle Marche”. L’abitato, la cui salubrità climatica è proverbiale, si inserisce armonicamente in un paesaggio dove l’opera dell’uomo, bimillenaria, e quella della natura si sono perfettamente integrate valorizzandosi a vicenda. Esempio di grande fascino dell’atmosfera tipica di altri medi e piccoli centri della zona dell’antica provincia Picena, Cingoli se ne discosta al tempo stesso per la nobiltà, la complessa profondità e la gloria di un passato che ancor oggi è percepibile nelle ombre lunghe che alla sera gli antichi eleganti palazzi proiettano sulle piazze e sulle vie.

S

uggestive e indimenticabili per gli amanti della natura le passeggiate che i boschi che attorniano Cingoli regalano e che ad ogni stagione offrono colori e sensazioni nuovi: il percorso di Tassinete, quello di S.Bonfilio, che conduce all’antico eremo silvestrino, e quello detto del Fosso delle scalette. Ma Cingoli è luogo anche di sapori e profumi antichi. Una varietà eccellente e rara di olivo, la Mignola, da cui si ricava un olio di raffinata qualità. Una cucina di grande varietà e gusto, basata su elementi genuini della tradizione, con piatti tipici come i calcioni, la pizza di formaggio e salumi di altissima qualità e dolci propriamente cingolani come le ciambelle, i cavallucci e il serpe. Piazza Vittorio Emanuele II - Cingoli

Tutti i martedì dal 31 luglio al 28 agosto, dalle ore 19: “Mercatino serale del martedì” centro storico sabato 4 agosto ore 20.30: “Pedalata in notturna con il lupo / passaggiata in mountain bike per i boschi cingolani giovedì 9 agosto ore 22 Viali: concerto: “Giacomo Medici e La Isla spanish ensemble” domenica 12 agosto ore 16: “Per antichi luoghi” / visita guidata ad antichi edifici sacri del territorio / cultura e arte

14 e 15 agosto: “Ferragosto a Cingoli” centro storico

domenica 19 agosto ore 10, centro storico: “Raduno auto storiche”

14 agosto: bruschetta show / mercatini serali

sabato 15 agosto: Disco valentini - serata DJ

15 agosto: bruschetta show / caccia al tesoro ore 22: Eric Guitar Davis in concert all’interno di San Severino Blues Festival 2012

domenica 16 agosto, dalle ore 9: “4° Extemporanea di pittura”

16 agosto Piazza Vittorio Emanuele II ore 21.30: Finale regionale Miss Wella Marche - Miss Italia 2012 sabato 18 agosto Viali, ore 21: “Festival degli stonati”

sabato 1 settembre ore 21 piazza XX settembre: concerto: “Giovanni Facciotti” domenica 2 settembre ore 21, chiesa di S.Sperandia: Concerto d’organo

IL MAGAZINE 99


i nostri comuni

Monte San Pietrangeli Piazza Umberto I - 63815 - Tel. 0734 969125 - Fax.0734 969271 www.comune.montesanpietrangeli.fm.it

Il comune presenta l’Accademia delle erbe spontanee

D

al Comune di Monte Sanpietrangeli nasce un progetto che è condiviso dai più importanti enti del territorio: la Regione Marche, la Provincia di Ascoli Piceno e l’Università Politecnica delle Marche. L’Accademia delle erbe spontanee ha la sua sede proprio nel comune del nostro territorio, presso il Palazzo Barbarossa, in via Roma 1. Lo scopo principale dell’ente è quello di garantire la conservazione degli ambienti in cui viviamo (aree urbane e periferie), in cui passiamo il tempo libero (coste, montagne, parchi, boschi, aree verdi) e dove si producono gli alimenti (orti, campi, frutteti, pascoli, agrosistemi). L’Accademia vuole va-

lorizzare altresì il ruolo delle aree non produttive come fossi, margini erbosi, scarpate, praterie, siepi, boschetti... regolamentare la raccolta delle erbe spontanee, educare ad un corretto uso delle stesse sia a scopo alimentare che culturale, così da non disperdere il patrimonio delle tradizioni popolari legate all’uso delle piante, migliorando così la salute umana, la biodiversità, gli habitat e il paesaggio agricolo. E’ poi possibile accedere all’offerta formativa che l’ente mette a disposizione con una serie di corsi: corso di preparazione per il riconoscimento delle erbe spontanee ad uso alimentare (diviso in 3 livelli per avere una solida base sul riconoscimento, sui

rischi derivanti dall’uso di piante tossiche e sui periodi di raccolta). Il corso fornisce un attestato e la qualifica di raccoglitori. Nell’offerta sono presenti anche: Corso per operatori agrituristici, insegnanti e guide naturalistiche per l’allestimento di orti botanici, giardini e sentieri didattici, Corso per agricoltori e operatori agrituristici per la gestione e l’utilizzazione delle praterie e delle aree improduttive degli agroecosistemi, Corso per insegnanti sulla corretta alimentazione e sugli usi popolari delle piante spontanee, Corso per collaboratori dell’Accademia per la preparazione alla realizzazione di interviste e per la raccolta di dati e materiali etnobotanici.


i nostri comuni

Caldarola Piazza Vittorio Emanuele II, 13 - 62020 - Tel: 0733 905 529 - Fax: 0733 905 808 comune@caldarola.sinp.net - www.comune.caldarola.mc.it DA VISITARE

I

l Castello Pallotta, dall´alto del colle di Colcù, si affaccia su Caldarola creando un suggestivo quadro d´insieme dal sapore fiabesco. Già esistente nel IX secolo, subì una modifica radicale verso la fine del ´500, quando il Cardinale Evangelista Pallotta volle trasformarlo in una maestosa quanto armonica costruzione rinascimentale che adibì a propria residenza estiva, testimoniando il prestigio del casato con le importanti relazioni imbastite dai quattro cardinali di casa Pallotta con la curia romana ed il mondo artistico. Furono molti infatti gli ospiti importanti, come il pontefice Clemente VIII e la regina Cristina di Svezia. Castello Pallotta - Caldarola

Recanati Piazza Giacomo Leopardi, 26 - 62019 - Tel: 071 75871 - Fax: 071 982 416 municipio@comune.recanati.mc.it - www.comune.recanati.mc.it VISITARE DADA VISITARE

2AGOSTO:RICORDAR CANTANDO, CANZONI E CANZONETTE Un insolito percorso musicale ideato da Piero Cesanelli, coadiuvato nei testi da Carlo Latini che consente al pubblico di rivivere l’atmosfera effervescente e rivoluzionaria degli anni ’50 e ’60, mediante l’uso di parole, immagini, ma soprattutto attraverso quelle “canzoni e canzonette” attinte al repertorio italiano ed internazionale. Un emozionante viaggio a ritroso nel tempo accompagnati da “La Compagnia di Musicultura” per rivivere un passaggio

culturale significativo della storia dell’Italia e del mondo. La Compagnia :Adriano Taborro (chitarre, violino, mandolino), Paolo Galassi (basso mandolino), Andrea Casta (voce, chitarra, armonica); Riccardo Andrenacci (batteria, percussioni) El Chopas (voce chitarra); Marumba (tastiere); Bobby Bottegoni sax; interpreti: Alessa dra Rogante Valentina Guardabassi, Elisa Ridolfi, Giulia Mattutini, Francesco Caprari, Piero Cesanelli; voci narranti:Giulia Poeta, Maurizio Marchegiani; contributi video: Andrea Pompei.

IL MAGAZINE 101


i nostri comuni

Urbisaglia Corso Giannelli, 43 - 62010 - Tel: 0733 511 091 - Fax: 0733 503 67 comune@urbisaglia.sinp.net - w ww.comune.urbisaglia.mc.it

DA VISITARE

A

dagiata in posizione panoramica nella valle del fiume Fiastra, Urbisaglia conserva nel centro importanti tratti delle mura e della rocca risalenti al sedicesimo secolo e, nel parco archeologico, il museo dove sono conservati i reperti rinvenuti nel corso degli scavi e le affascinanti testimonianze della romana Urbs Salvia, tra cui l’anfiteatro in cui durante l’estate si svolgono suggestive rappresentazioni di teatro antico. domenica 5 agosto: Andromaca presso l’ anfiteatro romano.(inizio ore 21.30)

Tolentino Piazza della Libertà - Tel: 0733 9011 - Fax: 0733 901360 comune.tolentino.mc@legalmail.it - www.comune.tolentino.mc.it DA VISITARE

Da venerdi 10 a domenica 12 agosto Castello della Rancia “Rancia XIX Saperi e sapori dell’800” Associazione Tolentino ‘815. Domenica 19 agosto ore 19.00 Piazza Togliatti Happy-hour con DJ. Martedi 21 ore 21.30 Galleria Europa DJ in Galleria. Venerdi 24 agosto ore 21.30 Terme santa Lucia Matthew Lee San Severino Blues Festival (ingresso l 10,00 compresa consumazione). Sabato 1 settembre ore 21.00 e domenica 2 ore 17.00 Castello della Rancia Sta arrivando Robin Hood musical Associazione

Ephedra (ingresso a pagamento). Domenica 9 settembre ore 19.00 Ponte del Diavolo ore 21.00 Centro Storico Rievocazione “antiche canestrelle” a cura dell’Ass. “I Ponti del Diavolo”. Domenica 16 settembre Festa del Perdono di san Nicola Fiera, tombola e fuochi d’artificio.


i nostri comuni

Pioraco Largo G. Leopardi, 1 - Tel: 0737 42142 - Fax: 0737 42485 comune@pioraco.sinp.net - w ww.comune.pioraco.mc.it DA VISITARE

sabato 11 agosto 2° Trofeo Gualtiero Barboni Luogo: Zona impianti sportivi giovedì 9 agosto Gimkana ciclistica per bambini inizio ore 15 Luogo: Prato antistante stands gastronomici in Viale della Vittoria Organizzatore: Associazione Turistica Pro-Pioraco per info: prolocopioraco@gmail.com domenica 5 agosto torneo di burraco Inizio ore 17:00 per info: prolocopioraco@gmail.com Chiostro Francescano Organizzatore: Associazione Turistica Pro-Pioraco

San Severino Piazza del Popolo, 45 - Tel:0733 6411 - Fax: 0733 641 240 info@comune.sanseverinomarche.mc.it - www.comune.sanseverinomarche.mc.it

DA VISITARE

M

ostra attività produttive XXII edizione da ven 14 sett a dom 16 sett inizio ore 17 Piazza del Popolo Organizzatore: Associazione Attività Produttive Comune di San Severino Marche Contatti: Associazione Attività Produttive Viale Europa, 113 tel. 0733/637608 domenica 30 sett mercatino dell’antiquariato inizio ore 10 piazza del popolo

IL MAGAZINE 103


R. Il signor Mariano Piersimoni, già proprietario del maglificio “Fashion King”, che realizzava esportazioni negli Stati Uniti, apre negli anni ‘80, con la moglie Rossana e con la figlia Simona, il maglificio a conduzione familiare “Rossana”. I filati in uso sono pregiatissimi: principalmente lana merinos e cachemire. Una produzione di nicchia. Lavorano per privati e conto terzi. Oggi si occupa dell’attività principalmente la signora Simona, con buona cura ed attenzione ricevendo complimenti, plausi e consensi sempre maggiori dai suoi clienti.

MAGLIFICIO ROSSANA di Simona Piersimoni & C. s.a.s. via Verdi, 7 - 62028 Sarnano (MC) Tel. 0733.657691 - maglificiorossana@gmail.com


Sarnano, il paese del Serafino di Yuki Potenza

Sarnano

U

n paesino concentrico fortificato e murato, un “castrum” a pieno titolo, in mattoni. Si snoda a spirale dalla piazza alta alle mura cittadine per poi innescarsi in borghi e frazioni ed appropriarsi del territorio incantevole dei monti azzurri...una scenografia degna di Corot che accompa-

gna e condivide gli umori e i malumori degli abitanti di queste terre alte.Lu “Picacchiò”, nello scivolamento linguistico attuale, è un gran chiacchierone. Alle origini un po’ scimunito: i ragazzi – per far prolificare le piche/ ghiandaie (in italiano) – decidono di foraggiare con dei carrettoni di stabbio le piante

dove sono i nidi di questi volatili... In seguito si racconta che San Francesco, durante i suoi passaggi in Val Cajano, si innervosì talmente del rumore eccessivo delle piche da lanciar loro una maledizione e cacciarle dai confini territoriali per secoli. Sembra siano ricomparse solo da pochi anni a questa parte...

A concentric fortified and walled town, a “Castrum”, which win-

ds spirally from the high square to the city walls, triggering then in the villages

and surroundings, taking ownership of the blue mountains’ enchanting land.

Viale Silvestro Baglioni, 19 Sarnano - MC (di fronte alle Terme) Tel. 0733.658158 - 339.5071248 – 338.1280110 info@residenceilglicine.com www.residenceilglicine.com


Un ritorno alle origini? di Yuki Potenza

Manfredo Gentili insieme alla moglie Gina

I

l prof., nonché dottore, scienziato e ricercatore Manfredo Gentili, Fred, nel passaporto canadese, è un uomo alto, magro, sorridente ed attento. Oggi, il 14 luglio 2012, festeggia il suo V° anniversario di nozze con la splendida moglie Gina.[...] Fred ha lasciato le Marche in età prescolare, intorno ai suoi 5 anni, per seguire e raggiungere il padre a Toronto. [...] La sua passione per la medicina nasce nel periodo del Liceo o forse dalle prime memorie infantili quando è lui, piccolo ma l’unico in famiglia a parlare la lingua, ad accompagnare in ospedale i suoi cari per aiutarli nella comunicazione. Le silenziose figure in camice bianco resteranno per sempre imponenti nella sua memoria. Oggi viene spesso in Italia, come nel resto del mondo, dove tiene conferenze mediche sulla sua ricerca e speri-

mentazione: è uno dei maggiori esperti mondiali nella neurochirurgia a minimo impatto invasivo della base cranica. Si occupa e cura tumori considerati fino a poco tempo fa virtualmente impossibili da trattare. E’ uno scienziato compiuto e completo, classico nella sua valutazione del reale, un’eccellenza del suo campo: come tutti i grandi, dichiara che “non sa”, deve prima sperimentare, verificare, controllare, essere convinto tanto da accettare, modificare e realizzare le trasformazioni. Degli scorsi giorni sono i suoi interventi in conferenze ad Ancona e Fermo. Le origini della sua carriera, ormai trentennale, cominciano in Europa. Dopo training e collaborazioni con primari di fama mondiale a Zurigo e Londra rientra in Canada, dove insegna all’Università di Toronto (U.ofT.) e lavora al General Hospital. Nel 1982

un incontro fruttuoso e fortunato con un talentuoso otorinolaringoiatra, il dottor Patrick Guillane, fa si che i due comincino a sviluppare un primo programma di neurochirurgia della base cranica, intervengano nella creazione di un nuovo genere di interventi non invasivi, con il passaggio delle sonde dal naso, e divengano soci fondatori della società di ricerca: North American Skull Base Society. Un vero pioniere della neurochirurgia canadese. In 20 anni la sopravvivenza, a seguito dei suoi studi e delle sue operazioni sui tumori maligni, è aumentata dal 20-30 % al 50-60%. Nuove cure sono state sperimentate e verificate e soprattutto la qualità della vita dei pazienti è migliorata significativamente. Commoventi ed emozionanti le infinite testimonianze dei pazienti che ha restituito alla vita.[... ]

Dr Fred Gentili left Sarnano when he was 5 years old. He is one of the pioneers in Canada of skull base surgery. He contributed to create and develop minimal-

ly invasive neurosurgery. He is one of the top experts in endonasal surgery. Founding member of the North American Skull Base Society, in 20 years the survival rate for malignancies

has improved from 20/30% to 50/60%. Dr Fred is currently a professor in the division of neurosurgery at Toronto Western Hospital and a teacher at the University of Toronto.


TERME DI SARNANO


Le Terme di Sarnano ovvero “ l’acqua de Gnagnà “ di Yuki Potenza

TERME DI SARNANO

Viale Baglioni, 14 Tel.0733.657274 - Fax 0733.658290 e-mail: info@termedisarnano.it www.termedisarnano.it

I

l Comune di Sarnano è ricchissimo di sorgenti minerali con caratteristiche completamente diverse tra loro. Tra le più importanti e conosciute è sicuramente la San Giacomo, oligominerale bicarbonato-calcica magnesiaca, dove sorgono oggi le Terme. Tra memoria e racconto si narra che, negli anni 20, quando la strada che collega oggi il paese a Gualdo era in costruzione, i muratori si dissetassero alla sorgente poco più alta, le attuali Terme di San Giacomo. Sembra che all’epoca abbiano comunicato al dottore e fisiologo Silvestro Baglioni sulla diuresi eccezionale che quella fonte produceva su tutti i loro. Con curiosità e a seguito delle opportune ricerche e analisi il professore ne studiò le molteplici qualità per poi segnalarle al mondo medico. Solo pochi anni dopo, in tempi quindi ragionevolmente brevi, nacquero le Terme di San Giacomo. E’ stata apposta una targa a sua memoria all’interno del complesso. Aperte fin dagli anni ‘30 per le cure idropiniche l’acqua San Giacomo è particolarmente efficace per un enorme casistica di patologie: dalle calcolosi renali alle infiammazioni, alla gotta tipica ed atipica alla dispepsia gastroenterica e biliare. Negli anni ‘80 l’offerta termale è stata arricchita di nuove cure grazie all’utilizzo terapeutico di ulteriori acque minerali: la sulfureo-salsa “Terro”, con funzioni antimicrobiche, anticatarrali e antiinfiammatorie, al livello cutaneo quest’acqua riporta la cute al normale ricambio cellulare, è quindi particolar-


Ingresso principale Terme di Sarnano

mente utile nel trattamento di psoriasi e lesioni da ustioni; e’ usata in particolare per cure inalatorie e di sordità rinogena, malattie delle vie respiratorie (sinusiti, faringiti,bronchiti...) e per cure balneoterapiche; “Tre Santi”, anch’essa bicarbonato calcica , con un rapporto ottimale tra gli ioni bicarbonato e calcio che ha una significativa azione decontratturante e antidolorifica nelle patologie osteoarticolari; sono stati introdotti ulteriori servizi, dalle ginnastiche postu-

rali attive e passive alle cure estetiche. E’ un luogo tranquillo e silenzioso, immerso nel verde di un bel parco con piante secolari e fiori curati con amore da Sergio Bagazzoli. E’ piacevolissimo passeggiare e rilassarsi. Difficile, se non impossibile, litigare con ferocia... il primo effetto dell’acqua è di abbassare notevolmente la pressione, quindi, soprattutto con l’avvento del caldo, nessuno si lancerebbe mai in discussioni inutili e – soprattutto faticose...

Edizione storica di un periodo felice e fattivo del paese

The City of Sarnano is rich in mineral springs with completely different characteristics between them. Among the the most known is certainly the San Giacomo’s mineral calcium bicarbonate-magnesium spring, where today are located the Thermal Baths, immersed in nature and equiped with excellent services.

Un augurio di eterna giovinezza e longevità

IL MAGAZINE 109


Sosta camper

Piscine

All’interno del Parco Naturale dei Monti Sibillini, un luogo ideale e tranquillo senza però rinunciare alla comodità e alle opportunità di svago. Zona campeggio: piazzole per camper, caravan e tende con allaccio elettrico, scarico fognario e colonnine per l’approvvigionamento idrico.

Servizi igienici: dotati di acqua calda e facilmente raggiungibili. L’area villaggio: confortevoli appartamenti in muratura con camera matrimoniale, stanza con letti singoli, bagno privato con doccia, soggiorno e veranda esterna coperta. Attrezzatura da cucina, tv, frigorifero e caldaia termo au-

Cucina villino

Ristorante

tonoma. Possibilità di noleggio biancheria da bagno e da letto, lenzuola e federe. Centro sportivo: due piscine, campi da calcetto e tennis, area polivalente per basket e pallavolo, parco giochi e pista di pattinaggio. Centri convenzionati: emozionanti gite a cavallo, rafting, parapendio, volo in mongolfiera, free climbing,

relax ai vari centri benessere della zona. Ristorante pizzeria interno: guidato dallo chef Simone Verolini. Piatti tipici della tradizione, pizza e dolci fatti in casa. Animazione professionale, escursioni guidate ed area wi fi. Consultate il nostro sito www.Camping4stagioni.It per le nostre offerte promozionali e le iniziative estive.

Contrada Brilli 62028 Sarnano (MC) - tel. 0733.651147 - Fax 0733.651104 - www.camping4stagioni.it

Osteria scherzi a parte… Da Tiziana e Gabriele dal 1993 con qualità e cortesia al servizio della nostra clientela. Sarnano (MC) loc.Margani - Tel./Fax. 0733 651244 - osteria@tiscali.it


Discipline di fondo... o del profondo? Benito Moriconi di

Moriconi con Di Centa

Benito Moriconi, tecnico della nazionale femminile

T

Esordi

utte le antiche civiltà collocavano la dimora degli Dei sulla vetta di qualche montagna sacra. Ed è tra i boschi, fuori dai sentieri battuti, che si incontrano maghi e fate. In questi scenari spesso l’uomo si trova a faccia a faccia con il proprio destino. Sono sempre stato attratto dalla montagna e dalla sua gente, uomini apparentemente duri, chiusi, pratici nell’essenziale...ma depositari di grandi verità. Dopo una giornata sugli sci, nel periodo invernale, o una passeggiata di 7-8 ore d’estate è piacevole radunarsi ed ascoltare i racconti dei più vecchi. E’ davanti a un camino scoppiettante, ristorati da un buon vino, che sento parlare per la prima volta di un personaggio leggendario, partito da giovane da Sarnano, come tanti altri, per trovare maggior respiro nel tempio della montagna: le Alpi. Il personaggio di questa storia è Benito Mori-

coni. Come ogni uomo che cambia il corso degli eventi, Benito dimostra fin da giovane idee chiare e volontà adamantina. Ottimo atleta, negli anni ‘50 si trasferisce a Trento e si arruola nella Guardia di Finanza. Presta servizio al Brennero e fa parte del gruppo sportivo della Legione. Anni duri, costretto dal suo karma a sacrificare le ore di tempo libero dopo il lavoro e dedicarle agli allenamenti. E’ in questo stesso periodo che inizia anche la sua carriera di allenatore. Yung parla di “sincronicità”, quando gli eventi si concatenano in maniera tale che le giuste occasioni avvengono nel momento giusto. L’incontro con Mario Azzittà, responsabile dello sci di fondo per il Comitato Alpi Centrali, è la chiave di volta. Inizia un percorso che lo porterà ad essere il “guru” di questa disciplina a livello mondiale. Pascal diceva: “il vero stato del cristiano è soffrire nel corpo ed

essere consolato nello spirito”. Benito non si risparmia. Miete subito successi allenando gli juniores. Negli anni ‘80 passa ad allenare la Nazionale Giovani portando numerosi atleti sulle ribalte internazionali. Qualche tempo dopo si occupa del settore femminile: l’apoteosi. Le allieve sono Stefania Belmondo e Manuela Di Centa. Le Olimpiadi di Lillehammer e due Coppe del Mondo sono sue. In questi giorni “Sor Benito” è fuori. L’ho contattato telefonicamente e ci siamo dati appuntamento per i primi di agosto a Sarnano. Non nascondo la piacevole emozione che provo nell’attesa di sedermi con questo gigante e conversare sul significato di tanti fatti che naturalmente vi racconterò nel prossimo numero. Sono convinto che la sua vicinanza trasferirà in me un po’ di quella energia che si assapora ogni qual volta si hanno “Incontri con uomini straordinari”. A presto...

Benito Moriconi, good athlete, in the 50s moved to Trento and he enlisted in the Guardia di Finanza, serving on the Brenner. In this same period he be-

gan his coaching career. The decisive factor was the meeting with Mario Azzittà, head of cross-country skiing for the Central Alps Committee. After coaching the Nazionae

Giovani he took care of the female sector getting two cups at the Olympics in Lillehammer. In the next issue will be reported the meeting with this extraordinary man.

IL MAGAZINE 111


Il Pianeta più intrigante: Planet’s Café di Yuki Potenza

Luciano Capomasi mentre prepare dei cocktails

L

uciano Capomasi e Stefania Tambella sono agli inizi di una nuova avventura: il PLANET’S CAFE’. Luciano, di San Severino Marche in origine, è un professionista, preciso e riservato, ma affabile e sorridente, vive a Sarnano da ormai 22 anni. Stefania, figlia d’arte e già partecipe con la famiglia alla gestione del Ristorante di San Liberato nei tardi anni ‘80, è timida e silenziosa ma determinata e preziosa nel fare, veloce ed attentissima. Cameriera presso un’agenzia di catering per un paio d’anni, poi cameriera in un sobrio elegante e panoramico agriturismo “Al Crepuscolo” di Recanati, curiosa realizzatrice di biscotti dalle forme

stravaganti e di sapore prelibato presso il forno artigianale, Arte e Biscotti a Gabella Nuova. Solo un paio di mesi fa, casualmente lei propone in una mattina di aprile di iniziare un’attività a Sarnano, un cocktail bar. Detto fatto in un lasso di tempo assolutamente magico nasce il “Planet’s Cafè” che inaugura, il 21 di luglio alle 18. Luciano comincia la sua attività professionale da dodicenne: è cameriere da Faustina a Sefro...un’esperienza talmente traumatica che lo spinge a decidere in tempi brevissimi per una specializzazione all’Istituto alberghiero di Tolentino. Si qualifica in sala bar ed è proprio questa l’attività che perseguirà professionalmente e con succes-


Planets Cafè

so nel corso degli anni. Una carriera luminosa che inizia con Pino Piccioni, famoso barman dell’A.I.B.E.S., al Pino’s bar del Teatro Feronia di San Severino Marche. Dal 1985 se ne va esule a Venezia e lavora per tre anni al “Luna Hotel Baglioni, collaborando spesso con la Locanda Cipriani di Torcello e la Trattoria “il Ponte del Diavolo”, eccellenze e fiori all’occhiello di chi conosca quell’area geografica. Ragioni di famiglia lo richiamano nelle Marche dove lavora per un anno al Jolly Club di San Severino. Dal ‘90 al ‘98 è maitre all’Hotel Terme della famiglia Lucarini. Dal ‘92 è flair – bartender allo Zoji club di Sarnano. In tempi brevissimi questa diviene la sua prima passione: lanciatori di bottiglie un po’ teatrali e drammatici che sulle prime non vengono considerati seriamente...dettano in realtà un nuovo modo di proposizione della professione di barman, introducono nuovi elementi di fascino, interesse e attrazione, coinvolgendo quindi molti giovani nel mondo del lavoro. Oggi la maggior parte delle associazioni orga-

nizzano con regolarità corsi di Flairbartending. I suoi mentori in assoluto sono Giuseppe Piccioni del Pino’s bar e Benito Striglio, ispettore della Martini. A tutt’oggi amici e partecipi della sua vita, lo hanno accompagnato ed incoraggiato negli anni con affetto quasi paterno. Dal ‘98 è responsabile della Marchigiana, ma la sua prima attenzione rimane la “mixology”, arte della miscelazione. Nel 2009 apre il ristorante “Retro Gusto”dove comincia la collaborazione con Stefania. Dopo due anni il richiamo dei monti azzurri li riporta a Sarnano, dove riprendono a lavorare, lui e Stefania al ristorante “La Marchigiana”.Piuttosto frequenti sono, nel corso degli anni, le serate eccellenti, pubbliche e private, dove collaborano in ottima intesa. Tra quelle rimaste nella memoria collettiva, quella del 31 luglio 2009 alle Terme di San Giacomo: “NON SOLO ACQUA”, in collaborazione col Pino’s bar, Stefania Tambella e Matteo Petetta, (sembra che l’amministrazione comunale al completo si sia scatenata in balli di tutti i gene-

IL MAGAZINE 113


ri, quasi dei tarantolati...,). All’apice della sua carriera Luciano esprime la sua passione principale con la creazione di nuovi cocktail che diventano immediatamente di tendenza in tutti i locali delle Marche. Non facile del resto brevettare un cocktail! Tra i più famosi il “Black Mojito”e la “Caipiroska alla rosa”, con petali di rose rosse. In alcune serate scoprirà che i costi dei petali hanno quasi superato quelli della vodka...Nel 2011, mantenendo la vena provocatoria e di innovazione che accompagna da sempre la sua ricerca estetica e di gusto crea una speciale e particolarissima combi-

nazione di Caipiroska al pepe verde e crostini al salmone. Anche in questa occasione non manca di dimostrare le sue innate capacità di raffinatezza e creatività nelle combinazioni/composizioni sempre nuove e ricche di fascino. Sempre nel 2011 riceve il meritatissimo “Shaker d’Oro” alla carriera. Voci di corridoio sussurrano che abbia elaborato una nuova composizione che è già stata battezzata “Nuclear Ice Tea”, una sorpresa che degusteremo prestissimo al Planet’s. L’inaugurazione, come nelle previsioni è fantastica . Il richiamo e l’attenzione di un ampio raggio di territorio e di tutti i

fedeli “bonvivantes” della vita notturna e di Luciano in particolare, fanno si che il locale si riempia e si animi in un attimo. Non mancano i magici canonici momenti creativi in cui Luciano si sbizzarrisce nella realizzazione di cocktail, spettacoli curiosi e divertenti, in un’atmosfera rilassata e divertita. Il Planet’s cafè è fra l’altro uno dei primissimi bar.it point e Luciano Capomasi è un barman Major di questo club dove ricoprerà ruoli nel direttivo quando ad ottobre ci sarà la fondazione. Con l’augurio da parte dell’intera redazione di Bar.it della più fortunata rispondenza ed intesa.

Stefania Tambella

Luciano Capomasi and Stefania Tambella are beginning a new adventure: the PLANET’S CAFE ‘, which opens on July 21. Luciano’s from San Severino Marche but lives in Sarnano by now 22 years. He is a professional and has patented several famous cocktails created by him. Stefania is in the field since the 80s due to the family restaurant and she’s determined and very accurate. Luciano Capomasi mentre riceve lo Shaker d’Oro da Benito Striglio e l’Onorevole carlo Ciccioli


i nostri comuni

Monte San Martino

Piazza XX Settembre, 4 - 62020 - Tel: 0733 660107 - Fax: 0733 699135 - w ww.comune.montesanmartino.mc.it DA VISITARE

Storie di pietra e di arte

M

onte San Martino si trova in una posizione suggestiva, sopra un panoramico colle a strapiombo con affascinanti pareti rocciose che avvolgono il paese. Ai piedi scorrono da un lato il fiume Tenna e dall’altro il torrente Tennacola suo affluente, che il borgo domina dall’alto. Il paese si erge libero Comune nel 1240, e delle sue robuste strutture difensive restano ancora i segni evidenti. Delle 4 porte civiche oggi ne restano soltanto 2: Porta Coccione e Porta Tornello. Le fortificazioni sono fatte di pietra scura, materiale comune a tutte le altre costruzioni del paese. Conserva, nei suoi monumenti, alcune prestigiose testimonianze artistiche, vanto della città. L’attrazione principale è rappresentata dalla Chiesa di San Martino, inserita nel percorso museale, dove sono custoditi

EVENTI 10 - 11 - 12 AGOSTO Fiera SS. Crocifisso 10 - 11 NOVEMBRE Festa di San Martino e

un polittico di Carlo e Vittore Crivelli (1480), un polittico di Vittore Crivelli (1489), un altro polittico di Vittore Crivelli (1490) ed un trittico di Girolamo di Giovanni da Camerino (1473), oltre ad un antico organo di Giovanni Fedeli (1760). La facciata della chiesa è caratterizzata da un unico ingresso. Ben evidenti sono ancora i segni di un restauro del 1772, che arricchisce il monumento di elementi interessanti. La Chiesa di Sant’Agostino, dalle origini quattrocentesche, è stata recentemente restaurata riportando alla luce un affresco di Vincenzo Pagani (1525). La realizzazione di tale affresco venne commissionata da ser Lattanzio Urbani (concittadino divenuto podestà della città di Norcia) in occasione del dono alla cittadinanza di Monte San Martino di un pregiato crocifisso ligneo ritrova-

Gli eventi sono organizzati in collaborazione con la Pro Loco di cui Paolo Giacomozzi è il nuovo presidente

to nella campagna umbra. La Chiesa di Santa Maria delle Grazie si trova invece sotto un roccione, a pochi metri dal paese e al suo interno sono presenti affreschi risalenti al ‘500. Di particolare interesse Palazzo Urbani (dal nome di una nobile famiglia), imponente edificio con cornici delle finestre in pietra. Nella Piazza l’edificio sede del Comune, con facciata porticata e campanile annesso alla Chiesa di Sant’Agostino. La Pinacoteca è costituita dalla collezione di Monsignor Armindo Ricci, altro illustre concittadino che aveva operato a Roma sotto il pontificato di Papa

IL MAGAZINE 115


Falegnameria Artigiana FORESI FERRERO dal 1870

Arredamento di ogni genere Mobili in stile Infissi - Interni su misura Via Molino, 27/A 62020 Monte San Martino (MC) Tel e Fax 0733.660495

Marmi Graniti Caminetti Arte Funeraria

REGOLI IVANO LAVORAZIONE CARNI SUINE Via Molino, 55 62020 Monte San Martino (MC) Tel 0733.660147

Osteria del Lago

Rivenditore autorizzato

Agriturismo Lago di San Ruffino Ristoro e alloggi

C.da S.Stefano - Monte San Martino (MC) Via Molino, 42 - 62020 Monte San Martino Cell. 338.7111830 - Tel. e Fax 0733.660145 info@natalimarmi.com - www.natalimarmi.com

aperto tutto l’anno (chiusura settimanale lunedÏ); T 0733 660477 - cell. 339 8456083 fax 0733 660642 info@dimensionenatura.org - www.dimensionenatura.org


i nostri comuni Clemente IX Rospigliosi e comprende circa quarantasei oggetti tra dipinti e bassorilievi, arredi e paramenti sacri che risalgono al XVII secolo oltre ad una raccolta di libri del ‘600. Il territorio è arricchito dalla presenza di 4 Fonti Rurali collocate agli angoli del paese, testimonianza della ricca attività di allevamento, dato che venivano utilizzate come abbeveratoio e per l’attività di concia delle pelli e trattamento della canapa. Tre di esse sono state recentemente restaurate grazie all’impegno dell’amministrazione comunale in particolare del Sindaco Valeriano Ghezzi. Scorcio assolutamente caratteristico del borgo è Vicolo del Pestrino, un breve passaggio delimitato da muri in pietra di giardini e case. Le scale necessitano di lentezza e ciò da modo di osservare un’elegante loggetta in cotto nella parete. Il nome deriva dall’antico Pistrinum romano, una specie di panificio dove al forno era collegato un mulino a pietra. In dialetto il pestrino è invece un frantoio, ad indicare che nei pressi del vicolo doveva essercene uno. Da non perdere lo splendido paesaggio del lago artificiale di San Ruffino (al confine con Amandola) e l’Abbazia dei Ss. Ruffino e Vitale, edificio romanico fondato dai monaci Benedettini caratterizzato da un’imponente torre campanaria. Particolare del Polittico del Crivelli

Monte San Martino is located in a picturesque location, on a

panoramic overlooking hill with beautiful rocky walls that surround the country.

At the foot of the rivers Tennacola and Tenna, which are dominated by the village.

Roveta - antiche fonti

IL MAGAZINE 117


i nostri comuni

San Ginesio Via Capocastello, 35 - 62026 - Tel: 0733 656 022 - 0733 656 072 comune@sanginesio.sinp.net - w ww.comune.sanginesio.mc.it DA VISITARE

S

an Ginesio, 696 metri sul livello del mare, 3.841 abitanti, Bandiera Arancione del Touring Club Italiano per la qualità turistico-ambientale, uno dei Borghi più belli d’Italia, fa parte del Parco nazionale dei Monti Sibillini. È chiamato il “balcone dei Sibillini”. San Ginesio è un castello medievale e insieme un orizzonte. Il giallo oro della sua pietra arenaria, che compone le case, le torri, la cinta muraria, i palazzi, è come se traesse il suo senso dall’azzurro dei monti Sibillini, che da sempre ne custodiscono la bellezza. La storia e il destino di questo paese, nato quasi per caso nella parte più alta del colle Esculano a cavallo tra il X e l’XI secolo, sono lì, nell’irrequieto convivere di concretezza e altitudine, ruralità e impegno intellettuale. Al viaggiatore San Ginesio impone fin da subito la sua identità forte, il suo passato di potenza e grandezza.

Serrapetrona Via Giacomo Leopardi, 18 - 62020 - Tel: 0733 908 321 - Fax: 0733 908 322 comune@serrapetrona.sinp.net - www.comune.serrapetrona.mc.it DA VISITARE

I

n circolazione dal 24 marzo fa parte, unica presenza marchigiana, di una serie di 15 esemplari dedicati alle eccellenze enologiche italiane. L’emissione filatelica è stata presentata anche al Milanofil e al VinItaly di Verona. Evento ad hoc a Serrapetrona, con un annullo speciale dedicato. L’orgoglio enologico marchigiano farà il giro di tutto il Bel Paese, e lo farà in un modo tanto originale quanto capillare. Sarà infatti un francobollo a celebrare uno dei vini d’eccellenza delle Marche: la Vernaccia di Serrapetrona docg, pregiato e raro spumante rosso, unico al mondo a subire ben tre fermentazioni. Il francobollo sulla Vernaccia è stato messo in circolazione da Poste Italiane in 1 milione di pezzi a partire dal 24 marzo e fa parte della serie tematica “Made in Italy – eccellenze eno-gastronomiche d’Italia – il Vino DOCG” che per il 2012 sarà dedicata a sole 15 Docg di tutta Italia, riunite in un unico foglio a raccogliere tutti i 15 esemplari filatelici, autoadesivi e del valore di 60 centesimi..


i nostri comuni

Montecassiano

Via Rossini 5 - 62010 Montecassiano Macerata Tel.0733 299811 - www.comune.montecassiano.mc.it


Montecassiano: vi presentiamo la nostra città

Palazzo Compagnucci - sede pinacoteca civica

M

ontecassiano è un centro esemplare, l’inesorabile trascorrere dei secoli non ha compromesso la compatta struttura urbanistica tardomedioevale. Ancora oggi è possibile percorrere stradine, piagge e vicoli secondo un tragitto che dal XV secolo si è mantenuto inalterato. Il centro storico, il cuore di tutto il territorio, è completamente racchiuso dalla cinta muraria. Come un tempo, si accede all’interno attraverso una delle tre porte. Il circuito viario interno si svolge secondo un andamento circolare a cerchi concentrici che seguono la conformazione ascendente della collina. Questo andamento, caratteristico dell’urbanistica medioevale, è stato molto efficacemente definito “a foglie di cipolla”. Si può tranquillamente passeggiare per queste strade, seguire il tortuoso giro dei violetti, scoprire angoli e piaggette caratteristiche, affacciarsi dalle mura e godere della dolcezza del paesaggio circostante. Il luogo più emblematico e scenografico di tutto l’assetto urbano è la centrale Piazza “Unità d’Italia”, sulla parco del Cerreto


quale si affacciano il Palazzo dei Priori (già sede comunale, ora sede della Galleria “G.Cingolani” e del “Museo delle memorie locali”), il Palazzo Compagnucci (Sede della pinacoteca civica “G.Buratto”( nella cui sale è custodita una pala d’altare di Joannes Hispanus) ed il monumentale complesso dell’ex Convento degli Agostiniani (sede municipale dal 2009), con l’annessa chiesa dei SS. Marco, Agostino,e Madonna del buon Consiglio. In posizione più elevata la Chiesa Collegiata di S. Maria Assunta, che custodisce una pala d’altare in terracotta invetriata e dipinta, opera di Mattia

della Robbia. Il centro storico racchiude altri piccoli tesori: i tre cortili (Chiostro degli Agostiniani, Cortile delle Clarisse e Giardino di San Giacomo), il Centro di Degustazione (inserito nel complesso dell’ex Convento degli Agostiniani), la Chiesa di San Giovanni Battista (adibita a museo di arte e arredi sacri). Uscendo dal centro, si trova il Parco del Cerreto, una piccola isola di verde a ridosso delle mura cittadine e, poco distante, l’Oratorio di San Nicolò, costruita nel XIII secolo, che custodisce la più antica campana delle Marche e, proseguendo, la chiesa di Santa Croce, che risale al XVII Sec.

E conserva l’altare maggiore costruito in materiale ligneo ed una sacrestia di forma ottagonale con colonne tortili. Montecassiano is a center that the inexorable passage of time has not compromised in its compact urban late medieval structure. Even today you can follow roads, meadows and lanes in a way that from the fifteenth century has remained unchanged. The most emblematic and spectacular location is the central square “Unità d’Italia”, which is overlooked by Palazzo dei Priori, Palazzo Compagnucci and the monumental complex of the former Convent of the Augustinians.

DA VISITARE

7 Agosto 2012 25 Agosto ore 21.30 “Sibillini e dintorni - Rievopiazza Unità d’italia - operetta cazione storica “Circuito della Vittoria” organizzata del Club Seconda settimana di Agosto Motori Storici Scuderia Marche Piazza Unità d’Italia ore 21.30 - “Montecassiano in Vetrina” 30 agosto / 1 settembre gemellaggio banda musicale 22-26 Agosto “Piero Giorgi” di MontecasGemellaggio siano / Banda sociale “DefloMontecassiano - Kelebya rian” di Tesero (TN) - concerto 1 settembre ore 21.00 piazza 26 Agosto 2012 Unità d’Italia ore 14.00 Polo sportivo “S.Liberato” - Meeting di 31 agosto/1 settembre Atletica leggera “Comune di Tradizionale fiera di S.Egidio Montecassiano” 7 settembre - Non a voce sola Chiostro Agostiniani

Compagnia Italiana di Operette Umberto Scida Elena D’Angelo Armando Carini

LA DUCHESSA DEL BAL TABARIN Martedi 7 Agosto 2012 ore 21.30 - Piazza Unità d’Italia Montecassiano Biglietto unico: € 5,00 Prevendita presso Ufficio Turistico Corso Dante Alighieri, n 1 dal 30.07.2012 al 07.08.2012. Orario di apertura biglietteria: 17.00 - 19.30

23 24 25 26 Agosto IL MAGAZINE 121


9


Sandro Di Donato Gian Paolo Lambertucci Baiablaca 1 Taverna x Loro Grottammare Loro Piceno

Caccavelli Donato Gabbiano Civitanova M.

Maurizio Nicolì Trattoria Nicolì Monte San Giusto

Gli Chef 3 Bon Civitanova

Paolo Ricchitelli Il Villino Treia

Stefano Isidori Docente Sommelier

Alberto Rastelletti Osteria Ninetta San Severino

Paolo Sparvoli Rist. Casa Mia Tolentino

Mauro Mengoni Osteria Via Leopradi Recanati

Luca Cavallini Ristorante Cavallini San Severino M.

Giuseppe Santori I Ponti Cingoli

Paolo Turchetti Osteria dell’Arte Camerino

Maria Rita Capriotti Bar Centrale San Benedetto

Eva Kottrova Giornalista Sommeliers

Giuliano Correnti Pappafò Country House Camerino

Elsa Lo Scoglio Grottammare

Luca Sabbatini Etoile Camerino

Giorgio Bolletta Tetto delle Marche Cingoli

Luigi Ciuccio Salè Porto Sant’Elpidio

Spaletra Nicola Caffè Florian San Benedetto


sponsor ufficiale

sponsor ufficiale

2

2


LA PRIMA GUIDA AI MENU’ DEI MIGLIORI RISTORANTI DELLE MARCHE

NNO

A ITA -

ATU IA GR

I I n°

IO

AGG

RE/M

MB DICE

dea di

da un’i

COP

E H C AR

2012

M

D

Da settembre proponiamo ai nostri leta settembre ai tori un’ulteriore novità,proponiamo “I menù della nostri lettori un’ulteriore noForchetta di Platino: le eccellenze in vità, “I menù della cucina. La pubblicazione, con Forchetta uscita sedi Platino: le eccellenze in cucina. La mestrale, sarà una guida molto specifica pubblicazione, con uscita semestradei migliori ristoranti del nostro territole, guida molto specifica dei rio,sarà che una metteranno in evidenza i loro migliori ristoranti del nostro territorio, menù con i relativi prezzi di ogni piatto. che metteranno in evidenza i loro menù E’ un’opportunità sia per gli operatori con i relativi prezzi di ogni piatto. E’ di settore, che potranno usufruire di una un’opportunità sia per gli operatori vetrina quanto mai prestigiosa, sia perdii settore, che potranno usufruire di una

nostri lettori, a cui siamo sicuri di offrivetrina quanto preciso, mai prestigiosa, per re un servizio puntuale sia e utile iper nostri lettori, a cui siamo sicuri di scegliere dove gustare le migliori offrire un servizio preciso, puntuale eccellenze in cucina. Il sommario chee utile scegliere dove gustare misarà per riportato all’interno della leguida gliori eccellenze in cucina. Il sommariassumerà in ordine alfabetico i princirio sarà riportato all’interno paliche ingredienti del piatto ricercatodella dal guida riassumerà in ordine alfabetico probabile cliente. iTutto principali ingredienti del piatto riquesto per indicare a quest’ulticercato dal probabile cliente. Tutto mo un ristorante dove poter mangiare questo quest’ultimo un ciò che per si haindicare voglia ina quel determinato ristorante dove poter mangiare ciò che

momento o in quella serata e scegliere si ha voglia in quel determinato momagari preventivamente con gli amici mento o in quella serata e scegliere la sequenza delle pietanze. Insomma magari preventivamente gli amici riassumeremo i migliori con 50 menù del la sequenza delle pietanze. Insomma nostro territorio scelti in maniera equa riassumeremo i migliori 50 menù del tra mare e montagna fra quelli specianostro territorio scelti in maniera equa lizzati in pesce o carne ma con il chiaro tra maredella e montagna fra quelli speciaintento trasparenza non solo per lizzati in pesce o carne ma con il chiaro conoscere cosa andremo a mangiare ma intento della trasparenza non solo per anche quanto andremo a spendere! conoscere cosa andremo a mangiare ma anche quanto andremo a spendere!

IL MAGAZINE 125


Mignolio

Rosciolio

Olio Colato

Incoronato

Alfeo Sponsor Ufficiale


Dr.Francesco Alfei: 333.8738678 Olio extra vergine di oliva Produzione e vendita Servizi per la ristorazione Frantoio Oleario Alfei Giuseppe via Salvo D’Acquisto Belforte del Chienti (Mc) Tel./ fax (+39) 0733.906136 info@frantoioalfei.it - www.frantoioalfei.it

Olio extravergine di oliva...

Eccellenza Italiana!


Menù di pesce Antipasti

Primi Piatti

Insalata di mare Grande antipasto freddo Soutè di cozze e vongole Scampi al guazzetto Spiedini di sardoncini scottadito

Spaghetti alle vongole Spaghetti alle cozze Tagliatelline allo scoglio Risotto di mare (bianco) Chitarrine agli scampi Chitarrine all’Astice (1/2 astice fresco)

Secondi Piatti

Contorni

Pesce al forno Frittura Brodetto dell’Adriatico Grigliata (pesce fresco dell’Adriatico)

Insalata mista Patate fritte Olive all’ascolana Verdure cotte

Menù di carne Antipasti Prosciutto e melone Affettato misto all’italiana Bruschetta mista Mix di formaggi Corata di agnello

Primi Piatti Tagliatelle al ragù Paccheri con guanciale e pachino Tortellini alla boscagliola Strozzapetri alla norcina Ravioli burro e salvia Penne rucola e melone

Secondi Piatti

Contorni

Grigliata mista (maiale, agnello, vitello) Bistecca di vitello (gr.350) Tagliata di vitello (rucola, pachino e grana) Agnello scottadito Bistecca di maiale

Insalata mista Patate fritte Olive all’ascolana Verdure cotte

* il menù può subire variazioni in base alle disponibilità della stagione


Chiosco di Santina Carne - Pesce

pasta,dolci

â‚Ź 15/30

Zona Turistica Lago delle Grazine (uscita superstrada ovest) - 62029 Tolentino - via P. Mattarella 12 Tel. 340.8317105 - eredimari@yahoo.it


Menù Antipasti

Primi Piatti

Alici marinate all’aceto rosso e alloro Mazzancolle alla Vodka Gamberi al Curry Zuppa di cozze Vongole e ceci

Gnocchetti alla marinara Tagliatelle agli scampi Risotto alla pescatora Spaghetti allo scoglio

Selezione di salumi Giallo Ocra Degustazione di Formaggi con confetture e Miele Crostini e bruschette

Tagliatelle alla cerratana Orecchiette al finocchietto Gnocchi alla papera Pappardelle al conghiale

Secondi Piatti

Insalatone

Rombo al forno con patate Orata con olive e capperi Frittura di paranza

Tonnata: tonno, cipolla, insalata, pomodoro, olive La Bufala: Mozz. bufala, insalata, pomodoro, carote, mais Pollo: pollo, carote, mais, insalata, sedano, pomodoro Caprese: pomodoro fresco, mozzarella fior di latte

Grigliata mista Medaglioni di arista con radicchio e pinoli Tagliata di manzo, rucola, pomodorini e grana Scaloppine di pollo all’arancia

Dolci della casa Tiramisù all’ananas Tiramisù all’amaretto Zuppa Inglese panna Cotta

Pizze Rosse

Pizze Bianche

Bufalina (pomodoro, mozzarella di bufala,basilico) Salmone (pomodoro, mozzarella, salmone, cipolla, prezzemolo) Siciliana (pomodoro, mozzarella, alici capperi, olive nere, origano Parmigina (pomodoro, mozzarella, melanzana, parmigiano)

Mari e Monti (mozzarella, zucchine, mais, gamberetti) Estiva (mozzarella, pomodorini, parmigiano, rucola) Campagnola (mozzarella, salsiccia, radicchio, cipolla) Ippocampo (mozzarella, carciofini, alici)


Giallo Ocra Cittadoni Annamaria

Carne - Pesce

pasta,dolci

â‚Ź 15/30

mart

Via Cristoforo Colombo 204 - 62014 Civitanova M. (MC) - Tel. 0733.471385 - Cell. 380.1928429 www.giallo-ocra.info


Antipasti

Primi Piatti

Antipasto al cestino Antipasto Maria Carpaccio di spalla di capriolo Carpaccio di spalla di cinghiale Carpaccio di Tacchino Formaggio misto Frittata ai formaggi Frittata al Tarufo Frittata alle verdure Frittata semplice Occhio di bue al tartufo Prosciutto crostini e formaggi Prosciutto e crostini tartufo Prosciutto di maiale Selezione di formaggi misti Timballo di pecorino timballo di polenta

Cappelletti al tartufo Cappelleti al cinghiale Cappelletti al cinghiale Cappelletti ai porcini Cappelletti al ragù Crespelle al tartufo Pasta al forno Pasta e fagioli Penne pomodorini mozzarella e tartufo Polenta capriolo Polenta funghi e salsiccia Polenta cinghiale Polenta con tordi Ravioli al tarufo Ravioli burro e salvia Ravioli al cinghiale Ravioli porcini Ravioli al tartufo bianco Ravio9li al ragù Tagliatelle di farro, form. Fossa e pachino Tagliatelle al cinghiale Tagliatelle al tartufo Tagliatelle agli asparagi Tagliatelle al ragù Tagliatelle al tartufo bianco Tortellini al tartufo bianco

Secondi Piatti Cinghiale Agnello cacciatora Agnello al forno Agnello fritto Agnello scottadito Arrosto di vitello Assaggio caccia Beccaccia Bistecca di vitellina Baciola di maiale Capriolo con olive Cinghiale alla peppè Fagiano Fettina ai ferri Filetto ai ferri Filetto di cinghiale al rosso conero Filetto di cinghiale ai ferri Germano reale Grigliata mista Mozzarella ai ferri rivestita di prosciutto Pernice Scaloppina ai funghi Stinco con patate Tagliata al tartufo Tagliata di manzo Tagliata rucola e fragole Tagliata rucola e pomodorini Tordi al barolo Tordi allo spiedo Trota Trota con besciamella tartufo e formaggio di fossa Trota tartufata

Contorni

Bieta - Carote Cicoria Insalata mista Melanzane Patate arrosto Pomodori arrosto - Pomodori conditi Porcini Radicchio - Radicchio in padella Spinaci Zucchine

Dolci

Caffè del nonno Crema catalana Dolcenero con tartufo Dolci della casa con vernaccia Gelatini di frutta Macedonia Salame al cioccolato Semifreddo della casa Sorbetto Tartufo Tiramisù


Ristorante Del Cacciatore

...dal 1936 la stessa gestione... lo stesso amore per la tradizione e la buona cucuna

Maria Venanza Guerrini con Antonella Clerici alla prova del Cuoco

Del Cacciatore Maria Venanza Guerrini

Pasta fresca

Cappelletti porcini e radicchio - Tagliata al tartufo Tagliatelle di farro pomodorini e formaggio di fossa

spesa media â‚Ź 20/40 mai

Via Spinabello 13 - 62034 Muccia (MC) Tel. 0737/646121 - Fax 0737/647002 - www.delcacciatore.it


Menù Antipasti di pesce

Antipasti di pesce

Freddo tonno e spada aff. e salmone marinato con salsa tartara

Cuore di sedano, bresaola e lardo con petto d’oca aff. e formaggio di Fossa

Cocktail di scampi

Carpaccio di manzo con mela melinda e songino Bresaola della V. con senape e frutti di bosco

Fagottino di ombrina e zucchine su letto di asparagi con pan brioche Kermesse di antipasti dell’Adriatico con sformato di verdure

Primi piatti di carne

Mosaico di crudi con olio aromatico

Gnocchi con verdure e curry Mezze maniche agli ortaggi e ragù di vitello bianco con Jiulienne di verdure Girasole farcito di ricotta con zucchine e pistilli fritti

Primi piatti di pesce

Le carni

Maccheroncini di Campofilone, dodolata di scorfano e manzzancolle, basilico

Costola di vitello alla milanese

Raviolone di spigola al ragù di pesce

Tagliata di filetto con rucola e aceto balsamico

Chitarrina alla pescatora

Mignon di vitello con mozzarella e pendolini

Ciavattoni con cozze del Conero e pendolini

Nodino di vitello burro e salvia e ortaggi saltati

Spaghettini con astice e vongole

Contorni

I pesci

Verdure assortite al vapore

Fritto di pesce spinato con verdure

Insalatone

Misto di crostacei alla Catalana Scaloppa di ricciola alle erbe aromatiche

Ortaggi alla piastra

Dolci

Tagliata di tonno su insalatina con pinoli tostati e balsamico caramellato

Degustazione di creme catalane

Spiedino di coda di rospo e mazzancolle arrostite

Tarte tartin alla mela

Scaloppa di rombo al sesamo con fiori di zucca

Semifreddo all’ananas con salsa di albicocche

Spigola arrostita con verdura saltata

Mela alla mela e salsa mou

Mazzancolle arrostite con prugne Californiane e Brandy

Cheese cake al cioccolato bianco con salsa alla fragola

Scampi alla Buzara

Composta di fragola


RISTORANTE

Il Passetto Ideale Carini

Scampi alla buzara e calamaretti arrostiti piccanti

Pasta fresca, dolci

30/35 € carne - 40/45 € pesce (bevande escluse) mercoledì (fino ad ottobre sempre aperto)

Piazza IV Novembre 1 - 60124 Ancona - Tel. 071.2112634 - Faz. 345.7707267 www.ristoranteilpassetto.it


Monumental cakes per eventi memorabili di Eva Kottrova

Salvatore Lo Faro e la monumental cake

N

ei paesi anglosassoni è tradizione consolidata la creazione di monumentali torte variopinte e burrose per celebrare gli eventi più significativi della comunità. Anche in Italia alcuni tra i migliori chef assurgono agli onori della cronaca per le loro raffinate interpretazioni che colpiscono per la stupenda fattura ma anche per la piacevolezza del gusto al palato. Salvatore Lo Faro, di origini catanesi ma anconetano di adozione, è indiscutibilmente un’autorità assoluta in materia di torte commemorative per eventi da imprimere nella memoria. Oltre alle tante star del cinema che hanno avuto modo di apprez-

zare per anni le sue dolci opere ha servito personalmente Papa Giovanni Paolo II° e Papa Benedetto decimo sesto con le monumentali torte di sua personalissima ideazione. L’ultimo degli eventi in ordine cronologico è la recente inaugurazione del grandioso ristorante “Passetto”, uno dei simboli più conosciuti e amati della Città dorica, rimasto chiuso per un lungo periodo ma resuscitato e fatto vivere con nuovo fulgore dal suo patron Massimo Virgili. Il celeberrimo tempio culinario ha ospitato nella sua lunga storia capi di stato, selezionata clientela proveniente da ogni dove e l’inaugurazione sotto l’egida della nuova proprietà

ha rappresentato per Salvatore l’occasione di esporsi a nuovo cimento con il capolavoro di arte dolciaria che raffigura con dovizia di dettagli l’architettura dello storico edificio circolare anconetano corredato anche dalla piantumazione di essenze arbustive in marzapane scolpito oltre che di fini decorazioni in cioccolato bianco. Strati di pan di Spagna bagnati di alchermes e maraschino farciti con deliziosa crema chantilly; nel mezzo, gocce di cioccolato fondente e mandorle frantumate per terminare con la panna montata freschissima e baci di spuma cotta al chiaro d’uovo, zucchero velato ed essenza di vaniglia del Madagascar.

In Anglo-Saxon countries is common the creation of monumental and colorful buttery cakes to celebrate the most significant events of the community.

Salvatore Lo Faro is unquestionably an absolute authority in Italy in the field of cakes for commemorative events. The last event in chronological order is the recent grand

opening of the restaurant “Passetto”, Ancona. Here Salvatore has presented a monumental cake depicting every architectural detail of this restaurant’s historic building.

Profile for genna maccari

magazine_31  

Guida alle eccellenze della regione: periodico culturale, turistico, aziendale, enogastronomico

magazine_31  

Guida alle eccellenze della regione: periodico culturale, turistico, aziendale, enogastronomico

Advertisement