Issuu on Google+

W W W . I L G I A R D I N O D E LT E . N E T

W W W . I L G I A R D I N O D E LT E . N E T

giovedĂŹ 30 giugno 2011

Anno 5 n. 121

ella situazione di confusione iniziale derivata dalla emergenza profughi dal Nord Africa, i Comuni si sono dimostrati uno degli unici punti certi di riferimento'. E' quanto dichiara Flavio Zanonato, Sindaco di Padova e Vicepresidente ANCI in occasione della Giornata Mondiale del Rifugiato. 'Sin dall'inizio di questa 'emergenza' - aggiunge Zanonato noi, come ANCI, abbiamo proposto il modello di accoglienza dello SPRAR (Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati ndr), nonostante i primi arrivi consistessero in cittadini tunisini che non avevano i requisiti per ottenere lo status di rifugiato, ma erano qualcosa di diverso. Si e' svolta quindi una riflessione, a volte alquanto laboriosa e con attimi di tensione, alla fine della quale queste persone hanno ricevuto un permesso di soggiorno per ragioni umanitarie. Questi soggetti adesso possono usufruire quindi dell'art. 20 e possono essere inseriti nel percorso dello SPRAR'. 'L'idea fondamentale che guida ormai da dieci anni lo SPRAR - spiega Zanonato - e' che il rifugiato non e' soltanto una persona a cui dobbiamo garantire cibo e un luogo dove dormire, ma e' un soggetto che al termine di un percorso si inserisce nella nostra comunita'. Un idea

vincente anche se richiede una mobilitazione di energie molto forte. Lo SPRAR e' diventato percio' lo strumento attraverso cui il rifugiato e il richiedente asilo entra in una comunita', in quella comunita' impara una lingua, in quella comunita' impara una professione, e quella

comunita' si occupa poi di inserirlo nel tessuto sociale del territorio. E questo e' importante - sottolinea perche' altrimenti il rifugiato che arriva e rimane in una struttura dove

riceve semplicemente cibo, un posto dove dormire e degli abiti con cui vestirsi alla fine del periodo e' esattamente come il giorno in cui e' entrato nel territorio italiano'. 'Il vantaggio dell'approccio dello SPRAR per la comunita' e per l'amministrazione locale - ribadisce Zanonato - e' che queste persone, al termine del loro percorso, possono diventare a tutti gli effetti parte della citta', della comunita' e possono dare il loro contributo lavorativo, di idee e di relazioni umane. Cosa molto importante anche per il rifugiato stesso che altrimenti alla fine di questo periodo e' spaesato esattamente come il primo giorno. Si tratta quindi di un vantaggio reciproco della citta', comunita' e luogo dove il rifugiato arriva e del rifugiato stesso'. Questi i numeri dello SPRAR: 151 progetti territoriali, 128 gli enti locali coinvolti (110 Comuni, 16 Province e 2 Unioni di comuni), 3.000 posti di accoglienza su tutto il territorio nazionale. Questo nella ordinaria amministrazione, spiega l'Anci, perche' di fronte all'emergenza immigrazione di quest'anno i Comuni del sistema SPRAR 'hanno saputo e voluto mettere a disposizione 1900 posti aggiuntivi, con gli stessi standard qualitativi'. Fonte: Asca, 20/06/11


Anno 5 n. 121 - giovedì 30 giugno 2011

COMUNE DI SOMMA VESUVIANA BANDO DI GARA CIG 2757891BA3 SEZIONE I: Amministrazione aggiudicatrice: comune di Somma Vesuviana, P.zza V. Emanuele III, 80049. SEZIONE II: Oggetto dell'appalto: servizio di "trasporto scolastico con accompagnatore-anni scolastici 2011/2012, 2012/2013". Importo a base di gara fissato in € 395.724,00 (iva inclusa al 10%) + i proventi esternalizzati del servizio per € 108.000,00, direttamente introitati dalla ditta e su due anni scolastici per un importo totale a base d'asta di € 503.724,00. SEZIONE IV: Procedura aperta art.55,83 d.lgs.163/06. Termine ricezione offerte: ore 12 del 01.08.2011. Apertura offerte: 02.08.2011 alle ore 9:30 c/o sala

Iscrizione al registro della stampa del Tribunale di Trani n. 01/04 del 30.10.2007 Redazione Barletta - Via S. Antonio 30 Tel. +39.0883.532851 - Fax +39.0883.531373 Direttore responsabile: Giovanni Ingoglia Edito da: Contesto srl CONTATTI Direttore: Redazione: Abbonamenti: Clienti: Url:

giovanni.ingoglia@bandinlinea.it redazione@bandinlinea.it abbonamenti@bandinlinea.it servizioclienti@bandinlinea.it www.bandinlinea.it

2

giunta della sede comunale in P.zza V. Emanuele III. SEZIONE VI: altre informazioni: il capitolato, il bando e gli allegati possono essere prelevati da www.comune.sommavesuviana.na.it. Il responsabile di p.o.v arch. Monica D'Amore ***

COMUNE DI TRAVAGLIATO (BS) AVVISO DI GARA CIG 2767418194 sezioni I amministrazione aggiudicatrice: Comune di Travagliato, Area Socio Culturale, P.zza Libertà 2, 25039 Travagliato Tel 030661961, Fax 030661965, www.comune.travagliato.bs.it, protocollo@pec.comune.travagliat o.bs.it sezioni II oggetto dell'appalto: "Assistenza scolastica ad personam" per gli anni scolastici 2011/12, 2012/13. Importo a base d'asta (per il biennio) €.519.230,76+IVA 4%. sezione IV procedura: aperta; Criterio di aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa. Termine ricezione domande: 11/07/11 ore 12. Responsabile del procedimento Funzionaria Amm.va Donatella Trevisan ***

COMUNE DI VILLANOVA D'ALBENGA

PUBBLICITÀ

AVVISO DI VENDITA IMMOBILIARE concessionaria per la pubblicità su

bandinlinea per informazioni e contatti

0883 34 79 95

Tel. info@intelmedia.it - www.intelmedia.it

S ez i o n e I : a m m i n i st ra z i o n e aggiudicatrice: Comune di Villanova d'Albenga. Sezione II: oggetto: alienazione di parte del terreno di proprieta'

comunale sito in localita' Coasco ed identificato al N.C.T. al foglio 5 mappale 433 di mq.9.535 compreso nella zona DRZ5(Insediamenti produttivi artigianali esistenti) del vigente P.R.G. Deliberazione del C.C. n.6 del 16/4/10 e determinazione n.179 del 20/5/2011. sezione IV procedura metodo delle offerte segrete da confrontarsi con il prezzo a base d'asta, fissato in € 1.191.000,00, ai sensi degli artt. 73, lett. c e 76 del R.D. 23/05/1924, N.827. Sezione VI: Documentazione d i s p o n i b i l e s u www.villanovadalbenga.com. Il Segretario Comunale Dott. Eugenio Navone ***

COMUNE DI SAN GIORGIO JONICO (TA) AVVISO DI GARA AFFIDAMENTO SERVIZIO REFEZIONE SCOLASTICA - CIG 2708798AD0 SEZIONE I AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: Comune di San Giorgio Jonico (Ta), V ia Salvo D ’A c q u i s t o 7 4 0 2 7 – t e l . 099.5915227/213 – fax 099.5915258. SEZIONE II OGGETTO DELL’APPALTO: servizio refezione scuole infanzia e primarie statali aa.ss. 2011/2012, 2012/2013 (prorogabile per ulteriori anni 2 ai sensi dell'art.29 D.Lgs.163/06). Cat. 17 allegato II B D.Lgs. 163/06 (art. 20). CPC 64. CPV 55524000-9. N. presunto pasti annui: a.s. 2011/2012: n.73.000 - a.s. 2012/2013: n.85.500. Prezzo a base d'asta per ogni singolo pasto: € 3,37 +iva, di cui € 0,006 non soggetti a ribasso ai sensi dell'art.26, co.5, D.Lgs. 81/08. Valore stimato complessivo dell'appalto per biennio: € 534.145,00 +iva (inclusi € 951,00 di oneri indiretti di sicurezza non soggetti a ribasso); SEZIONE III: Possono partecipare alla gara tutti i soggetti di cui all'art. 34 DLgs 163/06 in possesso dei requisiti


Anno 5 n. 121 - giovedì 30 giugno 2011

previsti dall’art. 9 del bando di gara. Cauzione provvisoria di € 10.682,90 da costituirsi ex art. 75 DLgs 163/06. SEZIONE IV: Procedura aperta. Aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa (art.83 D.Lgs.163/06). Scadenza presentazione offerte: 28/07/11; SEZIONE VI: Modalità pubblicazione documenti: Albo pretorio, sito istituzionale (www.comune.sangiorgio-ionico.ta.it), siti informatici del Ministero infrastrutture e trasporti e dell'Osservatorio, GURI, GUCE. Responsabile del procedimento: Dott. Sabina Lenti. Il Funzionario responsabile Dott. Patrizia Palma ***

COMUNE DI GROSSETO AVVISO RELATIVO AD APPALTI AGGIUDICATI: FORNITURE CIG 055388585A I.1) Amministrazione aggiudicatrice: Comune di Grosseto - Settore Risorse Finanziarie e Tecnologiche - Via Ginori 43, 58100 Grosseto - Tel. 0564/488743, Fax: 0564/21139, fabrizio@comune.grosseto.it www.comune.grosseto.it. II.1.1) Descrizione: Fornitura e installazione di una rete telematica wireless per il collegamento delle frazioni comunali alla rete comunale. IV.1.1) Tipo di procedura: Aperta. V.1) Data di aggiudicazione: 21/04/2011. V.3) Nome e indirizzo dell'operatore economico aggiudicatario: Renovazio Srl, via Balducci 2 - 51016 Montecatini Terme (PT). V.4) Valore finale dell'appalto: E. 134.069,48 iva esclusa. Il RUP Ing. Fabrizio Aposti ***

3


4

Anno 5 n. 121 - giovedì 30 giugno 2011

UNIVERSITÀ DELLA CALABRIA AVVISO DI APPALTO AGGIUDICATO - C.I.G. 055126349D I.1) Università della Calabria, via P.Bucci, località Arcavacata RENDE 87036 IT. Punti di contatto: isabarbara.mazzuca@unical.it; www.unical.it; tel.0984493953098495002; I.2) Organismo di diritto pubblico; II.1.1) Procedura aperta lavori di manutenzione ordinaria e straordinaria delle strutture dell'Università della Calabria. CUP H25I1000002005. II.1.2) Lavori. Luogo: Arcavacata di Rende (CS). IV.1)Procedura aperta; IV.2.1) Criteri di aggiudicazione: Prezzo più basso; IV.3.1) N.061/10; IV.3.2) Bando di gara pubblicato nella GU V Serie speciale n.214 del 25/10/10. V.1) Data di aggiudicazione: 16/05/11; V.2) Offerte ricevute: 55; V.3) Nome e indirizzo dell'operatore economico aggiudicatario: Edimel srl via Pagliarizzi 5, 87040 Marano Marchesato (CS); V.4) Valore finale dell'appalto: importo annuo € 875.474,16 +iva; V.5) SI subappalto 30%. VI.4) Data di spedizione del presente avviso alla GUCE: 22.06.2011. Il direttore amministrativo dott.ssa Bruna Adamo ***

COMUNE DI MONZA AVVISO RELATIVO AGLI APPALTI AGGIUDICATI - CIG 124151201D I.I) Comune di Monza, Servizio responsabi le: Ufficio Strade T e l . 0 3 9 2 8 3 2 8 2 2 , www.comune.monza.it. II.1.1) Lavori di riqualificazione Piazza Trento e Trieste Lotto2 e via degli Zavattari. CUP B79J10000040004.

II.1.2) Lavori - Luogo principale: Monza. IV.1.1) Aperta. IV.2.1) Prezzo più basso. IV.3.1) Prot. n.23740/11. V.1) Data aggiudicazione: 15/06/11. V.2) Offerte ricevute: 38. V.3) Aggiudicatario: Malacrida A.V.C. srl, via S. Botticelli 43, Monza (MB), Tel.039837636 Fax 0395788122. V.4) Valore inizialmente stimato: € 1.604.540,57 + IVA. Valore finale dell'appalto € 918.886,00 + IVA. VI.4) Data 00/06/11. Il dirigente Dr.ssa Ileana Musicò ***

ATAF S.P.A. BANDO DI GARA SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: ATAF S.p.A., Via di Motta della Regina 5, FOGGIA 71121, All'attenzione di: dott.ssa Fuiano, tel. 0881/753643, fax 0881/753686, www.ataf.fg.it, Informazioni, documentazione e offerte: punti sopra indicati. SEZIONE II: OGGETTO: BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI LAVORO A TEMPO DETERMINATO PER GLI ADDETTI ALLA GESTIONE DELLA SOSTA TARIFFATA SU STRADA. CIG: 27240759CB. Servizi. Valore stimato, IVA esclusa € 500.000,00. Durata: mesi 4. SEZIONE III: INFORMAZIONI DI C A R AT T E R E GIURIDICO, ECONOMICO, FINANZIARIO E TECNICO: Cauzione provvisoria pari a € 10.000,00. Presentazione riservata ad Agenzie per il lavoro di cui all'art. 4 co.1, lett. a) del D.Lgs. 276/03. SEZIONE IV: PROCEDURE: Aperta. Criteri: prezzo più basso. Termine ricevimento offerte: 27/07/11 ora: 12. Lingue: IT. Apertura delle offerte: 27/07/11 ora: 17:30. Seduta pubblica. SEZIONE VI: ALTRE INFORMAZIONI:

Appalto periodico: no. Il bando è disponibile su: www.ataf.fg.it. Spedizione avviso: 17/06/11. L'Amministratore Unico Domenico Mazzamurro ***

ATAF S.P.A. AVVISO DI GARA CIG 27236001D2 SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: ATAF SpA, Via di Motta della Regina 5, 71121 Foggia; Punti di contatto: dott.ssa FUIANO tel.0881/753643 fax 0881/753686, comunicazione@ataf.fg.it. SEZIONE II: OGGETTO: Procedura aperta fornitura e posa in opera di segnaletica orizzontale e verticale relativa alla sosta a pagamento nel Comune di Fog gia. Importo complessivo presunto dell'appalto € 149.100,00 +IVA. SEZIONE III: INFORMAZIONI DI C A R AT T E R E G I U R I D I C O, ECONOMICO, FINANZIARIO E TECNICO: Cauzione provvisoria prevista dall'art.75 D.Lgs.163/06 pari al 2% dell'importo a base di gara. Potranno presentare offerta i soggetti aventi i requisiti giuridici di ordine generale ed i requisiti di idoneità professionale indicati e prescritti, a pena di esclusione, nel disciplinare di gara SEZIONE IV: PROCEDURA: Il criterio di aggiudicazione applicato sarà quello del prezzo più basso ai sensi dell'art.82 co.2a) del D.Lgs.163/06. Le offerte dovranno essere presentate entro e non oltre il termine perentorio, a pena di esclusione, delle ore 12 del 18/07/11. Validità offerta: 180 gg. decorrenti dalla data di scadenza del termine di presentazione delle offerte. SEZIONE VI ALTRE INFORMAZIONI: Per ogni informazione e chiarimento in relazione ai documenti di gara i


5

Anno 5 n. 121 - giovedì 30 giugno 2011

Un panel di indicatori per i Comuni virtuosi ndicatore che scegli, graduatoria che trovi. Si gioca su un terreno estremamente variabile la partita dei Comuni "virtuosi", quelli che hanno i conti in ordine e dovrebbero incontrare regole di favore nella manovra in arrivo. Le prossime sono ore decisive e il tema sarà sul tavolo del vertice a tre fra Berlusconi, Tremonti e Bossi in programma per questa mattina. La segreteria politica del Carroccio di ieri l'ha messa esplicitamente in agenda per il "giorno della verità" di oggi, e sempre ieri sono tornati sulle barricate gli amministratori locali, che per bocca del Segretario generale dell'Anci Angelo Rughetti hanno chiesto al Governo di "cambiare metodo" e di far passare da un confronto preventivo con i diretti interessati le scelte su entità e distribuzione della manovra per gli Enti locali. Gli occhi sono puntati su un panel ampio di indicatori, e il riferimento più diretto è il decreto su "premi e sanzioni" per gli amministratori locali che rappresenta la prossima tappa nell'attuazione del federalismo fiscale. I "punti sensibili" del D.lgs, che potrebbero tornare utili per il nuovo patto di stabilità meritocratico, sono due: l'articolo 5, che individua i parametri di "regolarità della gestione amministrativo-contabile", e l'articolo 8, che anticipa gli indicatori del patto di stabilità federalista. Sul primo versante, sono tre le spie di gestione contabile troppo allegra. Il primo è il disequilibrio di parte corrente, che si verifica quando le uscite ordinarie superano le entrate stabili. Una situazione, questa, che si verifica nella maggioranza degli Enti locali, e che viene coperta al ricorso a entrate straordinarie come gli oneri di urbanizzazione o le plusvalenze da vendita del patrimonio. Anche un bilancio in equilibrio apparente, però, può nascondere più di un problema, soprattutto quando per far quadrare i conti si ricorre ad ampie anticipazioni di tesoreria, rimborsate in seguito. Questo è dunque il secondo indicatore, che insieme alle modalità di gestione dei servizi per conto terzi offre il panel per misurare la

temperatura dei bilanci locali. Rilevata la salute dei conti, il passo successivo è misurare il loro grado di "virtuosità". A questo proposito, la bozza di patto federalista progetta di garantire premi, articolati secondo la classe dimensionale dell'Ente, in proporzione a tre indicatori: la "rigidità strutturale" dei bilanci, data dal peso delle spese fisse (personale, rimborso prestiti, oneri del debito) sulle entrate correnti, il grado di "autonomia finanziaria" (cioè quanto contano le entrate proprie sul bilancio) e gli "effetti" dell'attività finanziaria, dati dal risultato di amministrazione e dalla capacità di pagare gli investimenti e di abbattere il debito. Un quarto indicatore propone di misurare il livello dei servizi e la pressione fiscale, ma presuppone un sistema di misurazione più raffinato di quelli attuali. Dal mix degli indicatori dipende l'identikit dei "virtuosi" che uscirà dalla manovra, con un'avvertenza. Autonomia finanziaria e rigidità strutturale sono già stati usati nello sfortunato tentativo del 2009, quando la premialità venne abrogata dopo che nell'elenco dei virtuosi comparvero anche città vicine al default. Fonte: Gianni Trovati, pag. 2, Il Sole 24 Ore, 28/06/11


6

Anno 5 n. 121 - giovedì 30 giugno 2011

concorrenti possono rivolgersi alla Dott.ssa Fuiano, tel.0881/753643 fax 0 8 8 1 / 7 5 3 6 8 6 , comunicazione@ataf.fg.it. Il Bando è pubblicato su www.ataf.fg.it.

COMUNE DI BONORVA

L'amministratore unico ing. Domenico Mazzamurro

SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: Comune di Bonorva, p.zza S. Maria 27, tel. 079 8 678 9 4 , fax 079 8 6 6 6 3 0 , www.comune.bonorva.ss.it. SEZIONE II: OGGETTO DELL'APPALTO: Fornitura e montaggio di arredi per il museo della caseificazione. CIG: 180902242D. CPV 39150000. SEZIONE IV: PROCEDURA: Aperta. Criteri di aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa. GU: 2011/S069-112279 del 08/04/11. SEZIONE V: AGGIUDICAZIONE DELL'APPALTO: Data: 06/05/11. Offerte ricevute: 04. Operatore aggiudicatario: Gruppo Fallani srl, Marcon (VE). Valore inizialmente stimato: € 266.268,24. Valore finale: € 239.375,14. SEZIONE VI: ALTRE INFORMAZIONI: Data di spedizione: 16.06.2011.

***

ATAF SpA BANDO DI GARA CIG 272492573D SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: ATAF SpA, Via di Motta della Regina 5, FOGGIA, All'attenzione di: Dott.ssa FUIANO, T e l . 0 8 8 1 / 7 5 3 6 4 3 , comunicazione@ataf.fg.it, Fax 0881/753686, www.ataf.fg.it. Informazioni, documentazione e offerte: punti sopra indicati. SEZIONE II: OGGETTO: FORNITURA E POSA IN OPERA DI N: 110 PARCOMETRI. Forniture. Luogo: Territorio del Comune di Foggia. Valore stimato: € 670.000,00 +IVA. Opzioni: no. SEZIONE III: INFORMAZIONI DI C A R AT T E R E GIURIDICO, ECONOMICO, FINANZIARIO E TECNICO: Cauzioni: provvisoria pari a € 13.400 pari al 2% dell'importo a base di gara. CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE: Si veda disciplinare di gara. SEZIONE IV: PROCEDURE: Aperta. Criteri: Offerta economicamente più vantaggiosa. Termine ricevimento offerte: 27/07/11 ore 12. Lingue: IT. Vincolo offerta: gg. 180. Apertura offerte: 27/07/11 ore 16, seduta pubblica. SEZIONE VI: ALTRE INFORMAZIONI: il bando è disponibile su www.ataf.fg.it. L'amministratore unico Domenico Mazzamurro ***

AVVISO RELATIVO AGLI APPALTI AGGIUDICATI

Il responsabile settore LL.PP. ing. Gian Luca Lilliu ***

AZIENDA SANITARIA LOCALE N.1 - SASSARI AVVISO DI GARA SEZIONE I AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: Azienda Sanitaria Locale n.1, Via Monte Grappa 82, 07100 Sassari, Servizio Acquisti, tel.079/2061159. SEZIONE II OGGETTO DELL'APPALTO: 1) Fornitura in lotti, di strumentario chirurgico € 120.000,00, lotto 1 CIG 2726466EE7, Lotto 2 CIG 2726807850, Lotto 3 CIG 2726909C7B; 2) Fornitura sistema analitico per l'elettroforesi delle p ro t e i n e € 2 0 . 0 0 0 , 0 0 , C I G 2728007696; 3) Fornitura biennale materiale diagnostico € 25.000,00 annuali, CIG 2728705698; 4) Fornitura di un ossimetro cerebrale somatico non invasivo € 14.000,00 CIG 272897121C; 5) Fornitura sacchi in plastica per i rifiuti € 65.000,00, CIG 27295163DB. Luogo consegna: magazzini o presidi della ASL n.1 specificati nel disciplinare di gara e/o negli ordini di fornitura. SEZIONE III: INFORMAZIONI DI C A R AT T E R E GIURIDICO, ECONOMICO, FINANZIARIO E TECNICO: condizioni di partecipazione: indicate nei disciplinari di gara, che unitamente ai capitolati generali d'appalto sono


7

Anno 5 n. 121 - giovedì 30 giugno 2011

pubblicati e scaricabili sul sito Internet www.aslsassari.it. SEZIONE IV PROCEDURA: procedura aperta. Criteri di aggiudicazione: modalità fissate nei disciplinari di gara. Termine ricezione offerte: presso Ufficio Protocollo entro il: 1) 11.07.2011 ore 13; 2) 12.07.2011 ore 13; 3) 12.07.11 ore 13; 4) 12.07.211 ore 13; 5) 08.07.11 ore 13. Il Direttore Generale dr. Marcello Giannico ***

COMUNE DI GALLARATE AVVISO RELATIVO AGLI APPALTI AGGIUDICATI SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: Comune di Gallarate, via Verdi 2, Punti di contatto: Settore Polizia Locale, via Bottini, Dott.ssa S. Berutti, Tel.0331.285916-1, polizialocale@comune.gallarate.va.it, Fax 0331.798993, www.comune.gallarate.va.it. SEZIONE II: OGGETTO DELL'APPALTO: Servizio di postalizzazione procedure sanzionatorie. CPV 64112000-4. SEZIONE IV: PROCEDURA: Aperta. Criteri di aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa in termini di criteri indicati nel capitolato e nel disciplinare di gara. SEZIONE V: AGGIUDICAZIONE D E L L ' A P PA LT O : D a t a D i Aggiudicazione: 06.5.2011. Offerte ricevute: 3. Operatore aggiudicatario: Open Software srl, Mirano. (VE) Valore appalto E 170.000,00 IVA inclusa. SEZIONE VI: ALTRE INFORMAZIONI: Ricorso: TAR Milano. Spedizione: 26.05.11. Il dirigente settore polizia locale dott. Giuseppe Alessi ***

AZIENDA OSPEDALIERO UNIVERSITARIA UDINE - DIPARTIMENTO SERVIZI CONDIVISI AVVISO DI GARA CIG 2751913671 SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE A G G I U D I C AT R I C E : A.O. U N I V E R S I TA R I A UDINE, DIPARTIMENTO SERVIZI CONDIVISI, VIA Uccellis 12/f, UDINE 33100, Carmen Schweigl, Tel.0432 179424030, carmen.schweigl@csc.sanita.fvg.it, Fax 0432/306241, www.csc.sanita.fvg.it. Informazioni, documentazione e offerte: punti sopra. T ipo amministrazione: Autorità regionale o locale, Salute. L'amministrazione aggiudicatrice acquista per conto di altre amministrazioni aggiudicatrici. SEZIONE II: OGGETTO DELL'APPALTO: a) ID11REA016 service di sistemi diagnostici per la tipizzazione HLA in biologia molecolare; b) ID11APE005 fornitura di un impianto celle frigorifere prefabbricate presso ospedale Gervasutta (UD); c) ID11APB020 fornitura in service di un sistema di trapani da neurochirurgia/otorinolaringoiatria e relativi materiali di consumo; d) ID11APB017 fornitura di un sistema per il monitoraggio intraoperatorio d e l l e st r u tt u re n e r vo s e ; e ) ID11FAR006/1 fornitura di vaccino antirabbico ad uso veterinario. Tipo di appalto: Forniture. Acquisto (gare b.d),e). Misto (gare a,c). Luogo: Aziende del S.S.R. Friuli Venezia Giulia. NUTS ITD4. L'avviso riguarda: un appalto pubblico. CPV: a) 33696500-0; b) 44613200-2; c) 33162000-3; d) 33162000-3; e) 33651690-1. AAP: no. Lotti: no (gare a,b,c,d,e). Tutte le informazioni relative alla suddivisione e descrizione dei lotti sono contenute nel capitolato di gara, reperibile su www.csc.sanita.fvg.it, sez. "bandi di gara: in corso" accedendo tramite

l'"area riservata". Varianti: si. ENTITÀ DELL'APPALTO: a) 130.000,00 (+ 47.668,00 per estensioni contrattuali); b) 42.000,00 (+ 8.400,00 per estensioni contrattuali); c) 125.000,00 (+ 45.833,00 per estensioni contrattuali); d) 22.500,00 ( + 1 1 . 2 5 0 , 0 0 p e r este n s i o n i contrattuali); e) 47.831,50 (+ 18.000,00 per estensioni contrattuali). Opzioni: estensioni contrattuali. Durata: gare a,c) 36 mesi; gare b,d) 30 gg; gara e) 12 mesi. SEZIONE III: INFORMAZIONI DI C A R AT T E R E G I U R I D I C O, ECONOMICO, FINANZIARIO E TECNICO: Cauzioni e garanzie: ai sensi dell'art.75 del D.Lgs.163/06. Pagamento ai sensi del Dlgs 231/02 a far data dalla data di ricevimento delle fatture. Forma giuridica: ai sensi dell'art.37 del D.Lsg.163/06. Situazione personale degli operatori: Dichiarazione sostitutiva di certificazione, ai sensi del co.2 dell'art.38 del DLgs 163/06, con la quale la ditta attesta di non incorrere in alcuna delle condizioni di esclusione di cui ai punti a-b-c-d-ef-g-h-i-m co.1 art.38 del DLgs 163/06, e di essere iscritta nel registro della CCIAA (o Registro delle ditte o analoghi registri professionali per gli Stati esteri), specificando il luogo e il numero di iscrizione al Registro delle Imprese e, che a carico della ditta non vi sono dichiarazione di fallimento, liquidazione coatta amministrativa, ammissione in concordato, amministrazione controllata, o procedure di liquidazione volontaria. Capacità economica e finanziaria: fatturato globale realizzato nell'ultimo triennio. Livelli minimi di capacità eventualmente richiesti: fatturato triennale almeno pari al doppio dell'importo di gara. Capacità tecnica: fatturato specifico realizzato nell'ultimo triennio. Livelli minimi di capacità eventualmente richiesti: fatturato triennale almeno pari all'importo di gara. SEZIONE IV: PROCEDURE: Aperta.


8

Anno 5 n. 121 - giovedì 30 giugno 2011

Aggiudicazione: Prezzo più basso (gare b,e); Offerta economicamente più vantaggiosa (gare a,c,d). N. dossier: Determina D.S.C. 818 dd 16/06/11. Accesso ai documenti: 20/07/11 ore 12. Ricezione offerte: 26/07/11 ore 12. Lingue: IT. Vincolo offerta: gg.180. Apertura offerte: 27/07/11: Gara a) h.14; Gara b) h.14,30; Gara c) h.15; Gara d) h.15,30; Gara e) h.16. Dipartimento Servizi Condivisi, Via L. Uccellis 12/f, Udine. S EZ I O N E V I : I N FO R M A Z I O N I COMPLEMENTARI: Il rup, ai sensi della L.241/90: dott.ssa Carmen Schweigl. Tutte le comunicazioni e gli scambi di informazioni possono avvenire mediante posta o fax. Le Norme di partecipazione alla gara, il capitolato d'oneri e gli esiti sono pubblicati su www.csc.sanita.fvg.it alla voce "Bandi e avvisi di gara" (previa registrazione) e sono ottenibili al medesimo indirizzo di cui al punto I.1). Ricorso: TAR Friuli Venezia Giulia, P.zza Unità d'Italia 7, Trieste 34121, Tel.040/6724711. Presentazione di ricorso: entro 60 gg. Spedizione: 16/06/11. Il direttore ing. Claudio Giuricin ***

Assistenza Domiciliare e Educativa della Società della Salute Zona Mugello; CPV 85312000. TIPO DI PROCEDURA E CRITERIO DI AGGIUDICAZIONE: Procedura aperta - Criterio dell'offerta economicamente più vantaggiosa; pubblicazioni relative all'appalto: GUCE 2011/S 014-021780 del 21.1.2011 LOTTO 1: CIG 0677341F75 Assistenza domiciliare a favore di adulti inabili, anziani e loro famiglie; Aggiudicazione definitiva: Decreto n. 94 del 13.5.2011; N. offerte pervenute: 4; Operatore economico aggiudicatario: RTI costituendo tra Consorzio Metropoli scs di Firenze ,mandataria e Consorzio Co.m.uni.co scs di Borgo San Lorenzo, mandante; Valore iniziale stimato € 2.130.000 + IVA, Valore finale € 2.045.160 + IVA. LOTTO II: CIG 0677455D89 Servizi di Educativa Domiciliare a favore di minori; Aggiudicazione definitiva: Decreto n. 94 del 13.5.2011; N. offerte pervenute: 4; Operatore economico aggiudicatario: RTI costituendo tra Consorzio Metropoli scs di Firenze, mandataria, e Consorzio Co.m.uni.co di Borgo San Lorenzo, mandante; Valore iniziale stimato € 660.000 + IVA, Valore finale € 634.296 + IVA.

DATA SPEDIZIONE PRESENTE AVVISO ALLA GUCE: 17.5.2011. Il dirigente dell'ufficio gare e contratti dott.ssa Paola Cipriani ***

CONSER V.C.O. SPA AVVISO DI GARA CIG 277141974D I.1) ConSer V.C.O. SpA, Via Olanda 5 5 , 2 8 9 2 2 Ve r b a n i a ( V B ) , Tel.0323/518711, Fax 0323/556347. II.1.2) Appalto Servizi; Luogo: Impianto di Termoutilizzazione, Località Prato Michelaccio, Mergozzo (VB). II.1.5) Servizio di trasporto e recupero dei rifiuti compostabili di natura organica (CER 200108) provenienti dai servizi di raccolta rifiuti gestiti dal ConSer V.C.O. SpA. II.1.6) CPV 90510000-5. II.2.1) Quantitativo presunto annuo di 10.000,00 ton. II.3) Durata: Mesi 12. IV.1.1) Procedura: Aperta. IV.2.1) Aggiudicazione: Prezzo più basso. IV.3.4) Scadenza: Ore 17 del 24.08.2011. IV.3.8) Apertura offerte: Ore 14:30 del 29.08.2011 c/o Sede del ConSer V.C.O. SpA.

OCIETÀ DELLA SALUTE ZONA FIORENTINA NORD OVEST AVVISO DI GARA ESPERITA A M M I N I S T R A Z I O N E AGGIUDICATRICE: Società della Salute Zona Fiorentina Nord Ovest, Ufficio Gare e Contratti, Via Gramsci 561 50019 Sesto Fiorentino (FI) Italia Tel. 055 4498235, Fax 055 4498223, w w w. s d s - n o rd o v est .f i . i t , p c i p r i a n i . s d s nordovest@asf.toscana.it. OGGETTO E DENOMINAZIONE APPALTO: Servizi, Cat. 25; Servizi di

www.qtsicilia.it


9

Anno 5 n. 121 - giovedì 30 giugno 2011

Palermo e Agrigento poteva sembrare scontato; ma il blocco totale ad assunzioni e collaborazioni che si profila in Comuni come Trieste, Asti, Padova e Firenze, oltre a Napoli e Perugia ha aspetti sorprendenti, anche per i diretti interessati. Tanto più che a prevederlo non è una nuova norma emersa nel cantiere della finanziaria. La bomba è nascosta nella manovra estiva 2010, quella che ha introdotto il blocco ai nuovi contratti negli Enti locali in cui il personale assorbe più del 40% delle spese correnti: a innescarla, però, è stata la Corte dei Conti, che mettendo fine a un lungo dibattito interpretativo ha indicato un criterio ultra-rigido nel calcolo del parametro del 40%. Ci ha pensato la sezione Autonomie della magistratura contabile, quella che interviene quando le sezioni regionali offrono interpretazioni diverse delle stesse regole: i calcoli per verificare il rispetto del limite, ha spiegato, vanno condotti "tutto compreso", includendo cioè anche l'Irap, le spese per collaborazioni e lavoratori flessibili, e gli incrementi contrattuali svincolati dalle intese nazionali. La Corte, poi, contempla anche il personale delle società partecipate, per evitare elusioni alla normativa. È proprio questa interpretazione, che cancella le tante esclusioni finora operate nei conti sulla

spesa di personale negli enti locali, a spingere oltre ai tetti massimi fissati l'anno scorso il peso degli stipendi in molti enti locali. Letta in questo modo, la regola punta sul dato sostanziale e impedisce anche operazioni elusive che gonfiano le società per aggirare i vincoli di organico degli Enti locali, ma può moltiplicare i Comuni con le porte sbarrate per nuove assunzioni. In pratica, quello che a una prima lettura appariva un problema soprattutto siciliano (i comuni dell'isola sono gli unici che in media dedicano al personale più del 40% delle uscite anche secondo i vecchi criteri) diventa un nodo nazionale, che blocca il reclutamento anche grandi comuni del centro-nord. I numeri elencati nella tabella qui a fianco sono quelli dei bilanci 2009, anno preso a riferimento anche dalla norma, e mostrano il livello di spesa per il personale nei confini del Comune e quello che si registra allargando il campo alle società direttamente partecipate. Alcuni Comuni, da Agrigento a Enna (ma lo stesso accade anche a Palermo), sforano ampiamente il limite calcolando anche calcolando gli stipendi dei soli dipendenti comunali, senza contare le società. In altri, come Trieste e Padova, è invece la somma di Comune e società a spingere l'ente sopra il tetto massimo previsto dalla norma. Risultato: secondo i calcoli

condotti da Giuseppe Farneti e Emanuele Padovani, docenti all'Università di Bologna, sul database di AidaPa con i dati dei bilanci di Comuni e partecipate, 18 capoluoghi hanno già sforato il limite del 40%, che bloccherebbe ogni possibilità di assunzione, e altri 23 si collocano in "zonarischio", cioè con un rapporto fra il 35 e il 40 per cento. Non sempre l'estensione alle partecipate peggiora l'indicatore del Comune, perché in qualche caso (per esempio Firenze) il peso degli stipendi in municipio è superiore a quello che si incontra nelle società. In realtà la questione rischia di rivelarsi ancora più intricata, perché manca un criterio univoco per estendere il monitoraggio alle società partecipate. Quella proposta in questa pagina è un'ipotesi, che nelle società equipara i "costi monetari" alla spesa corrente: da un punto di vista contabile appare l'ipotesi più adeguata, ma in qualche caso rischia di duplicare qualche voce (ad esempio quando i contratti prevedono spesa corrente del Comune per pagare servizi erogati da partecipate) che finiscono per sottostimare l'indicatore (se crescono le uscite correnti diminuisce il peso della spesa di personale). Un'alternativa ufficiale, al momento, manca. Fonte: Gianni Trovati, pag. 5, Il Sole 24 Ore, 20/06/11


10

Anno 5 n. 121 - giovedì 30 giugno 2011

VI.3) Bando di gara disciplinare e capitolato d'oneri ai quali si rimanda per quanto ivi non previsto disponibili s u w w w. c o n s e r v c o . i t ; V I . 5 ) Spedizione avviso: 17.06.2011. Il presidente arch. Carlo Ghisolfi ***

AZIENDA OSPEDALIERA "BOLOGNINI" DI SERIATE BANDO DI GARA D'APPALTO SOTTO SOGLIA (CIG 264167070A) SEZIONE I: AMM.NE AGGIUDICATRICE: A.O."BOLOGNINI" DI SERIATE, via Paderno 21, U.O.C. APPROVVIGIONAMENTI, LOGISTICA E SERVIZI ALBERGHIERI, gare.provveditorato@bolognini.bg.it, tel. 0353063771, fax 0353063708, w w w. b o l o g n i n i . b g . i t . I n f o , documentazione, offerte: p.ti sopra. Autorità reg. SEZIONE II: OGGETTO DELL'APPALTO: II.1.1) SISTEMI PER LA RACCOLTA DEI LIQUIDI ASPIRATI, per un periodo quadriennale. II.1.2) vedasi CSA. II.1.3) Appalto pubblico. II.1.7) Lotti: no. II.1.9) Varianti: no. II.2.1) Importo compl.vo presunto E 102.000,00 + IVA. II.3) Durata: vedasi p.to II.1.1. SEZIONE III: INFORMAZIONI DI C A R AT T E R E GIURIDICO, ECONOMICO, FINANZIARIO E TECNICO: Cauzioni e garanzie richieste: Indicate nel CSA. Modalità di finanziamento: gestione ordinaria. Forma giuridica: Raggruppamento impresa (art. 37 D.Lgs 163/06). Condizioni di partecipazione: modalità indicate nel CSA. SEZIONE IV: IV.1) PROCEDURA: Aperta. IV.2.1) Aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa, secondo i criteri enunciati nel CSA. IV.3.3) Termine accesso documenti: ore 12 del giorno di presentazione offerte su www.bolognini.bg.it o in cartaceo c/o p.to I.1). IV.3.4) Ricevimento offerte: Ore: 12 del 28.07.11. IV.3.7)

Vincolo offerta: indicato nel CSA. IV.3.8) Modalità apertura offerte: indicate nel CSA. SEZIONE VI: ALTRE INFO: Il verbale di aggiudicazione non tiene luogo di contratto. Gara: sarà aggiudicata anche in presenza di una sola offerta valida. Il Responsabile del procedimento Dr. Felice Petrella Il Direttore Generale Dott. Amedeo Amadeo ***

AQUILANA SOCIETÀ MULTISERVIZI SPA BANDO DI GARA CIG 27311128E9 SEZIONE I: AMMINISTRAZIONE AGGIUDICATRICE: I.1) Aquilana Società Multiservizi Spa, 67100

L'AQUILA, ZONA INDUSTRIALE BAZZANO. Punti di contatto: Ufficio Acquisti, Responsabile del Procedimento: dott. Daniele Adriani, Te l . 0 8 6 2 /4 4 5 9 2 2 9 , acquisti@asmaq.it, Fax 0862/4459229. Informazioni, documentazione: punti sopra. Offerte: UFFICIO PROTOCOLLO ASM SPA. SEZIONE II: OGGETTO DELL'APPALTO: PROCEDURA APERTA PER L'APPALTO DI UN SERVIZIO DI LOCAZIONE FINANZIARIA PER ACQUISIZIONE DI ATTREZZATURE E MEZZI PER L'IGIENE URBANA SUDDIVISO IN N.4 LOTTI. CPV 66114000-2. II.1.8) Lotti: si, meglio specificati nel disciplinare. L'importo della locazione finanziaria è pari ad E 2.005.632,00 +IVA. (E 2.406.758,40 IVA compresa), con possibilità di variazione in aumento fino ad un massimo di E 2.320.632,00 +IVA (E 2.784.278,40 IVA compresa). II.3) DURATA mesi: 84. SEZIONE III: INFORMAZIONI DI

concessionaria

utilizza il modulo richiesta on-line su

www.intelmedia.it riceverai, nel giro di un’ora, un preventivo gratuito Contattaci, senza alcun impegno, per conoscere tutti i vantaggi del servizio per la Pubblica Amministrazione

guri@intelmedia.it


11

Anno 5 n. 121 - giovedì 30 giugno 2011

C A R AT T E R E GIURIDICO, ECONOMICO, FINANZIARIO E TECNICO: deposito cauzionale provvisorio: 2% del costo dei veicoli allestiti a base d'asta; deposito cauzionale definitivo entro 10 gg. dall'ordine a garanzia della fornitura del servizio, fino al 5% del costo dei mezzi del lotto per il quale è stata fatta l'offerta per il leasing al netto dell'iva. III.1.3) Ai sensi dell'art.34 e seguenti del D.Lgs.163/06 smi, la partecipazione alla gara è consentita a qualunque soggetto, persona fisica o giuridica, ivi compresi i R.T.I. ex art.37 del D.Lgs.163/06. CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE: a) assenza delle cause di esclusione di cui all'art. 38, comma 1,del D.Lgs.163/06 smi; b) iscrizione dell'operatore creditizio nell'Albo nazionale per l'esercizio dell'attività bancaria ex artt. 10, 13, 64 e 106 del D.lgs.385/93 e successive modificazioni, o, dell'intermediario finanziario nell'Elenco di cui all'art. 107 del D.lgs. 385/93 e successive modificazioni. Se si tratta di un operatore di altro Stato membro non residente in Italia, iscrizione in apposito elenco per soggetti autorizzati all'esercizio dell'attività di cui trattasi, in base alla legislazione dello stato membro dell'Unione Europea in cui hanno sede. c) iscrizione all'Albo di cui al D.M. 23/06/04, allo schedario generale della cooperazione, per le società cooperative e i consorzi di cooperative; III.2.2) Fatturato globale d'impresa realizzato negli ultimi tre esercizi (2008 / 2009 / 2010) non inferiore complessivamente a € 4.640.000,00 al netto dell'IVA. III.2.3) aver regolarmente effettuato, nell'ultimo triennio precedente alla pubblicazione del bando di gara, per conto di soggetti pubblici o privati, a seguito di affidamento effettuato nel rispetto della normativa vigente, servizi analoghi nel settore così come individuato secondo la classificazione CPV, oggetto della gara, di cui almeno uno di importo non inferiore ad E 464.000,00 al netto dell'IVA la cui

corretta esecuzione venga certificata e/o vistata dall'Amministrazione o soggetto pubblico committente o dichiarata in caso di committente privato. SEZIONE IV: PROCEDURE: Aperta. Criteri di aggiudicazione: Prezzo più basso. IV.3.4) Termine ricevimento offerte: 25/07/11 ore 13. Vincolo offerta: gg.180 dal termine. IV.3.8) Apertura offerte: 26/07/11 ore 10. VI.3) La documentazione ufficiale di gara è disponibile in duplice formato: elettronico, scaricabile da www.asmaq.it e cartaceo, ritirabile c/o l'Ufficio Acquisti, tutti i giorni feriali dalle ore 9 alle 13, sabato Escluso. V I . 5 ) S P E D I Z I O N E AV V I S O : 15.06.2011. Responsabile del procedimento dott. Daniele Adriani ***

AZIENDA MUNICIPALE IGIENE URBANA S.P.A - BARI AVVISO DI PROCEDURA APERTA - CIG: 2725621599 I1) Azienda Municipale di igiene urbana S.p.A. Viale Lindemann Z.I. Bari; Tel 080-5310111, Fax 5311461, w w w . a m i u b a r i . i t , a.loiacono@amiubari.it, Servizio responsabile: appalti e contratti per informazioni, documentazioni, offerte/domande. II 1.2) Appalto: fornitura; Luogo: Comune di Bari, Codice Nuts ITF44. II.1.5) Fornitura di n. 2 autocompattatori a carico laterale comprensiva di allestimento su telai nuovi di fabbrica forniti da AMIU. CPV 39713300-6. II.1.8) Lotti: No. II.1.9) Varianti: No. II.2.1) Entità dell'appalto: € 160.000 + IVA. II.3) Termine di esecuzione: Compreso tra 30 e 75 giorni come da capitolato. S E Z I O N E I I I ) S i r i nv i a a l l a documentazione di gara integralmente pubblicata.

IV.1) Tipo di procedura: aperta ai sensi art. 124 D.lgs. 163/06. IV.2.1) Criteri di aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa IV.3.4) Ricezione offerte 9.7.11 h. 13; IV.3.6) IT. IV.3.7) Vincolo 180gg; IV.3.8) Apertura offerte 10.7.11 h.10. Il Presidente Dott. Giuseppe Savino ***

CRIOSALENTO SRL (SIS: 00001081) ZONA INDUSTRIALE 73100 - LECCE (LE) VARIAZIONI tipo I di un'autorizzazione all'immissione in commercio di un gas medicinale per uso umano Variazioni apportate ai sensi del regolamento CE n.1234/08 Codice Pratica n.N1B/2011/172. Titolare AIC: Criosalento srl con sede legale in Zona industriale, 73100 LECCE, c.f. e p.i. n.02244790750. Medicinale: OSSIGENO CRIOSALENTO. Confezioni e numero A.I.C.: "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in acciaio con va l vo l a v r d a 0 , 5 l i t r i A I C n.038941011; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in acciaio con valvola vi da 0,5 litri AIC n.038941023; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in acciaio con valvola vi da 0,8 litri AIC n.038941035; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in acciaio con valvola vr da 0,8 litri AIC n.038941047; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in acciaio con valvola vi da 1 litro AIC n.038941050; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in acciaio con valvola vr da 1 litro AIC n.038941062; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in acciaio con valvola vr da 2 litri AIC


12

Anno 5 n. 121 - giovedĂŹ 30 giugno 2011

n.038941074; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in acciaio con valvola vi da 2 litri AIC n.038941086; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in acciaio con valvola vr da 3 litri AIC n.038941098; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in acciaio con valvola vi da 3 litri AIC n.038941100; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in alluminio con valvola vr da 3 litri AIC n.038941112; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in alluminio con valvola vi da 3 litri AIC n.038941124; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in acciaio con valvola vr da 5 litri AIC n.038941136; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in acciaio con valvola vi da 5 litri AIC n.038941148; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in alluminio con valvola vr da 5 litri AIC n.038941151; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in acciaio con valvola vr da 7 litri AIC n.038941163; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in acciaio con valvola vi da 7 litri AIC n.038941175; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in alluminio con valvola vr da 7 litri AIC n.038941187; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in acciaio con valvola vr da 10 litri AIC n.038941199; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in acciaio con valvola vi da 10 litri AIC n.038941201; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in acciaio con valvola vr da 14 litri AIC n.038941213; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in acciaio con valvola vi da 14 litri AIC n.038941225; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in acciaio con valvola vr da 20 litri AIC n.038941237; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in acciaio con valvola vi da 20 litri AIC n.038941249; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in acciaio con valvola vr da 27 litri AIC

n.038941252; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in acciaio con valvola vi da 27 litri AIC n.038941264; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in acciaio con valvola vi da 40 litri AIC n.038941276; "200 bar, gas medicinale compresso" bombola in acciaio con valvola vi da 50 litri AIC n.038941288; "200 bar, gas medicinale compresso" pacco bombola da 12 bombole in acciaio con valvola vi da 40 litri AIC n.038941290; "200 bar, gas medicinale compresso" pacco bombola da 16 bombole in acciaio con valvola vi da 40 litri AIC n.038941302; "200 bar, gas medicinale compresso" pacco bombola da 16 bombole in acciaio con valvola vi da 50 litri AIC n.038941314; "gas medicinale criogenico" contenitore criogenico mobile, 21 litri AIC n.038941403; "gas medicinale criogenico" contenitore criogenico mobile, 31 litri AIC n.038941415; "gas medicinale criogenico" contenitore criogenico mobile, 32 litri AIC n.038941427; "gas medicinale criogenico" contenitore criogenico mobile, 36 litri AIC n.038941439; "gas medicinale criogenico" contenitore criogenico mobile, 37 litri AIC n.038941441; "gas medicinale criogenico" contenitore criogenico mobile, 38 litri AIC

www.gruppo.info - box@gruppo.info

n.038941454; "gas medicinale criogenico" contenitore criogenico mobile, 41 litri AIC n.038941466; "gas medicinale criogenico" contenitore criogenico mobile, 46 litri AIC n.038941478. Modifica apportata ai sensi del regolamento CE n.1234/2008. Natura della variazione: Inserimento di un nuovo sito produttivo per l'intero processo produttivo del prodotto finito (imballaggio primario), con controllo e rilascio dei lotti: Saca Unit Bio srl, Address: Via Staffora 14/A9 - 20090 Opera (Mi). Grouping di variazioni di tipo I: B.II.b.1e) tipo IB; B.II.b.1b) tipo IAIN; B.II.b.2b) 2 tipo IAIN. I lotti giĂ  prodotti alla data della pubblicazione in GU possono essere mantenuti in commercio fino alla data di scadenza indicata in etichetta. Decorrenza della variazione: dal giorno successivo alla data della sua pubblicazione della GU. Rappresentante Legale Dr.ssa Maria Palmieri ***


Anno 5 n. 121 - giovedì 30 giugno 2011