Issuu on Google+

Anno 5 n. 055

nche l'educazione ambientale passa attraverso il web e nel caso di ARPA Lombardia lo fa con una molteplicità di strumenti pensati per favorire l'apprendimento informale, quello basato sull'esperienza quotidiana. D'altra parte sono le statistiche a confermare il successo di internet che, secondo un'indagine Audiweb/DOXA, viene utilizzato con soddisfazione per attività legate al lavoro, allo studio o all'accesso ai servizi ed è a disposizione dell'81 per cento dei ragazzi fra gli 11 e i 17 anni e del 76 per cento dei giovani fra i 18 e i 34. Valutate dunque le potenzialità e l'attuale diffusione dell'Information Technology, perché non approfittare di questo canale per creare prodotti educativi in grado di raggiungere il pubblico in modo efficace ed efficiente? Così ARPA ha sviluppato una serie di mini-siti progettati i n m o d o ta l e d a co n s e nt i re , n e l te m p o, l'approfondimento non solo di temi ambientali fra loro differenti, ma anche di aspetti differenti dello stesso tema ambientale. Si tratta di pagine pubblicate in occasione delle Giornate Mondiali delle Nazioni Unite, dedicate a materie attinenti alle attività dell'Agenzia, così da sfruttare la risonanza di uno strumento pensato per sensibilizzare l'opinione pubblica su una serie di tematiche di ampio interesse. Per la realizzazione dei singoli mini-siti l'Agenzia si è sempre avvalsa, e continuerà ad avvalersi, della partecipazione attiva dei propri esperti coinvolgendoli sia nella fase ideativa, sia come autori di specifiche sezioni, sia per l'approvazione del prodotto finito prima della sua pubblicazione. Per raggiungere l'intento educativo, ogni mini-sito è stato sviluppato secondo due direttrici: quella orizzontale, volta a discutere le diverse componenti specialistiche del tema ambientale, e la direttrice verticale, volta invece ad approfondire progressivamente le varie componenti specialistiche e ad evidenziare le interrelazioni fra gli uomini e l'ambiente. I mini-siti sono dunque uno strumento di apprendimento e di educazione che interessa un'utenza composita, distribuita all'interno di un'ampia fascia di età, alla quale è rivolta una molteplicità di contenuti e di informazioni che tentano di rappresentare nella maniera più completa possibile temi che vanno dall'acqua ai cambiamenti

lunedì 28 marzo 2011

climatici, dalla meteorologia alla biodiversità, offrendo un elenco di titoli che si arricchisce periodicamente di nuovi contenuti. Per raggiungere i siti tematici dell'educazione ambientale è stata creata sull'homepage del sito di ARPA, Earthgate, una porta virtuale che, richiamando lo Stargate cinematografico, intende attrarre innanzitutto un target di utenti giovani in funzione dei quali si sta attualmente pensando anche ad un revisione grafica e contenutistica della landing page. Nonostante lo sforzo di offrire sempre nuovi spunti di approfondimento a coloro che già conoscono l'Earthgate, resta tuttavia la necessità di incrementare il "traffico" di utenti sulle pagine dedicate all'educazione ambientale dell'Agenzia. Sono diverse le azioni intraprese a questo scopo a partire dalla segnalazione per posta elettronica della pubblicazione di nuovi contenuti, fino ad una serie di interventi volti a favorire l'ottimizzazione della visibilità dei siti tematici nei risultati offerti dai motori di ricerca. ARPA prosegue dunque il proprio percorso di miglioramento nell'elaborare le forme più adeguate di diffusione delle cultura ambientale, nella convinzione che l'utilizzo del web rappresenti oggi il modo più concreto per creare sensibilità verso l'ambiente nei cittadini di domani. Web ARPA Lombardia <http://ita.arpalombardia.it/ita/index.asp>


Anno 5 n. 055 - lunedì 28 marzo 2011

2

A.O. UNIVERSITARIA CONSORZIALE POLICLINICO DI BARI

ATENEO BERGAMO SPA

AVVISO RELATIVO AGLI APPALTI AGGIUDICATI - CIG 05436309A8

I.1) Ateneo Bergamo SpA, Via Querena 13, 24122, Ufficio Amministrazione, Tel.035/2052.490 Fax 035/2052.496, amministrazione.ateneo@unibg.it, www.unibg.it/ateneobergamospa II.1.1) Procedura aperta per la contrazione di un mutuo ventennale. II.2.1) L'importo del finanziamento che l'Azienda/Istituto di credito dovrà erogare è di € 6.000.000,00. III.2) CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE: come da Capitolato d'Oneri disponibile sul sito dell'Ente. IV.1.1) PROCEDURA Aperta. IV.2.1) Aggiudicazione: Prezzo più basso. IV.3.4) Termine ricevimento offerte: 27/04/2011 ore 12. IV.3.7) Vincolo offerta: 180 gg. IV.3.8) Apertura offerte: 28/04/2011 ore 10. VI.5) 16.03.2011.

I.1) A.O. Universitaria Consorziale Policlinico di Bari, P.ZZA G. CESARE 11, BARI 70124, area gestione tecnica, Tel.0805592661-3543, Fax 0805592247, www.policlinico.ba.it. II.1.1) PROCEDURA APERTA PER L'AGGIUDICAZIONE DEI LAVORI DI COSTRUZIONE EDIFICIO DI AMPLIAMENTO DEL N.C.C.E. ED ADEGUAMENTO NORMATIVO E FUNZIONALE DEL PADIGLIONE DEI S E R V I Z I A M M I N I S T R AT I V I , SISTEMAZIONI ESTERNE E SOTTOSERVIZI (I STRALCIO). N. Gara: 589607. CUP B98G07000680003. II.1.5) CPV 45210000. IV.1.1) Procedura Aperta. I V. 2 . 1 ) A g g i u d i c a z i o n e : O ff e r ta economicamente più vantaggiosa. IV.3.2) 2010/S 193-294520 del 05/10/2010. V.1) AGGIUDICAZIONE: 25/02/2011. V.3) AGGIUDICATARIO: COBAR SpA, Via Selva 101, ALTAMURA (BA). Valore finale: E 25.585.918,93. VI.4) 10.03.2011. Il Direttore Generale Dott. Vitangelo Dattoli

BANDO DI GARA D'APPALTO - CIG 1472719E26

Il Responsabile del Procedimento Dott. Giuseppe Giovanelli ***

AMMINISTRAZIONE PROVINCIALE DI VIBO VALENTIA Settore VII - Stazione Unica Appaltante tel. 0963.997378 - fax 0963.997282

Iscrizione al registro della stampa del Tribunale di Trani n. 01/04 del 30.10.2007 Redazione Barletta - Via S. Antonio 30 Tel. +39.0883.532851 - Fax +39.0883.531373 Direttore responsabile: Giovanni Ingoglia Edito da: Contesto srl CONTATTI Direttore: Redazione: Abbonamenti: Clienti: Url:

giovanni.ingoglia@bandinlinea.it redazione@bandinlinea.it abbonamenti@bandinlinea.it servizioclienti@bandinlinea.it www.bandinlinea.it

PUBBLICITÀ

concessionaria per la pubblicità su

bandinlinea per informazioni e contatti

0883 34 79 95

Tel. info@intelmedia.it - www.intelmedia.it

AVVISO APPALTO AGGIUDICATO CIG 04569227F4 Il 06.07.2010 è stata espletata la gara d'appalto a procedura aperta per l'affidamento del servizio di raccolta, trasporto,smaltimento rifiuti e servizi connessi nel comune di Ricadi. Importo a base d'asta € 1.545.454,00+IVA; durata: anni tre a decorrere dalla data di stipula del contratto; Ditte partecipanti 3; Ditte escluse: 0; Servizio aggiudicato alla ditta Ecoshark Igiene Ambientale srl, Via Fontana, 18 San Nicolò di Ricadi (VV); importo: € 1.147.499,59+IVA; Ribasso percentuale offerto: 25,75% sull'importo a base di gara. Gara d'appalto esperita ai sensi dell'art.82 c.2 lett.b) del Dlgs 163/06 e smi, criterio del prezzo più basso, inferiore a quello posto a base di gara, con aggiudicazione ai sensi dell'art.86. Responsabile del Procedimento: Arch. V. Calzona. Il Dirigente dott.ssa Edith Macrì

AZIENDA SANITARIA LOCALE - BRINDISI BANDO DI GARA I.1) ASL Brindisi Via Napoli 8 - 72011 BR, Fax 0831/536763/536790/510373, sito internet www.asl.brindisi.it. Informazioni documentazione: Area Gestione del Patrimonio, Dott. Andrea CHIARI (0831536672) Signor Ciro COSTANTINO (0831510373); Tutta la documentazione può essere scaricata dal sito internet www.asl.brindisi.it. Sezione gare ed appalti. Offerte da inviare all'Ufficio Protocollo ASL BR - via Napoli n. 8 72100 Brindisi. II.1.1) Procedura aperta ai sensi dell'articolo 124 del D.Lgs. n. 163/2006 per l'affidamento della fornitura di MATERIALE DI MEDICAZIONE occorrente al fabbisogno dell'ASL BR di Brindisi per la durata di 6 mesi. CIG 1465702F89. II.2.1) Importo complessivo presunto a base di gara € 179.500,00 al netto di Iva. Oneri di sicurezza per rischi da interferenze non previsti in quanto trattasi di "mera fornitura". III.1.1) cauzione provvisoria: 2% dell'importo posto a base di gara; cauzione definitiva: 10% dell'importo contrattuale. III.1.3) R.T.I. e/o consorzi e/o avvalimento. III.2) Condizioni di partecipazione: secondo quanto previsto dal disciplinare di gara. IV.1) Procedura aperta ex art. 55 del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i. IV.2.1) Aggiudicazione: articolo 82 del D.Lgs. n. 163/2006 e s.m.i., "prezzo più basso" previo giudizio di conformità. IV.3.1) Determinazione a contrarre n. 661 dell'8.3.2011. IV.3.4) Ricevimento offerte: ore 14,00 del 19.04.2011. IV.3.8) Apertura offerte: ore 10,00 del 20.04.2011. VI.3) R.U.P. Dott. Andrea CHIARI. Il Direttore Generale Dott. Rodolfo Rollo ***

A.O. UNIVERSITARIA UDINE DIPARTIMENTO SERVIZI CONDIVISI AVVISO DI GARA I.1) Azienda Ospedaliero Universitaria Udine - Dipartimento Servizi Condivisi, VIA Uccellis 12/f, UDINE 33100, Carmen S c h w e i g l , Te l . 0 4 3 2 . 1 7 9 4 2 4 0 , carmen.schweigl@csc.sanita.fvg.it, Fax 0432/306241, www.csc.sanita.fvg.it.


3

Anno 5 n. 055 - lunedì 28 marzo 2011

Informazioni, documentazione e offerte: punti sopra indicati. I.2) Autorità regionale o locale, Salute. L'amministrazione aggiudicatrice acquista per conto di altre amministrazioni aggiudicatrici. II.1) a) ID11APB010 fornitura in convenzione di microtomi rotativi motorizzati; b) ID09BS090.2 fornitura di sistemi per aspirazione e drenaggio; c) ID11APE001 fornitura di arredi per biblioteca del CRO di Aviano; d) ID11SER009 servizio di smaltimento rifiuti radioattivi. CIG gara a): 1472021E24. II.1.2) Forniture, Acquisto (gare a,b,c). Luogo: Aziende del S.S.R. Friuli Venezia Giulia. Codice NUTS ITD4. Servizi: gara d) cat.16. II.1.3) Appalto pubblico. II.1.6) CPV: a) 33100000-0; b) 33141600-6; c) 39155000-3; d) 90521300-8. II.1.7) AAP: si. II.1.8) Lotti: si (gara b,c); no (gara a,d). II.1.9) Varianti: si. II.2) a) 90.000,00 (+ 18.000,00 per estensioni contrattuali); b) 76.000,00 (+ 19.000,00 per proroga contrattuale); c) 128.000,00 (+ 25.600,00 per estensioni contrattuali); d) 117.702,00 (+ 33.510,00 per estensioni contrattuali). II.2.2) Opzioni: Gara b) proroga contrattuale; Gare a,c,d) estensioni contrattuali. II.3) DURATA: Gare a,b) 24 mesi; gara c) 30 gg; gara d) 60 mesi. III.1.1) Cauzioni e garanzie: Ai sensi dell'art.75 del D.Lgs.163/06. III.1.2) Pagamento ai sensi del D.lgs.231/02 a far data dalla data di ricevimento delle fatture. III.1.3) Forma giuridica: Ai sensi dell'art.37 del D.Lgs.163/06. III.2) CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE. III.2.1) Dichiarazione sostitutiva di certificazione, ai sensi del comma 2 dell'art.38 del D.Lgs.163/06, con la quale la ditta attesta di non incorrere in alcuna delle condizioni di esclusione di cui ai punti a-b-c-d-e-f-g-h-

i-m comma 1 art.38 del D.Lsg.163/06, e di essere iscritta nel registro della CCIAA (o Registro delle ditte o analoghi registri professionali per gli Stati esteri), specificando il luogo e il numero di iscrizione al Registro delle Imprese e, che a carico della ditta non vi sono dichiarazione di fallimento, liquidazione coatta amministrativa, ammissione in concordato, amministrazione controllata, o procedure di liquidazione volontaria. III.2.2) Capacità economica e finanziaria: Fatturato globale realizzato nell'ultimo triennio. Livelli minimi di capacità eventualmente richiesti: fatturato triennale almeno pari al doppio dell'importo di gara. III.2.3) Capacità tecnica: fatturato specifico realizzato nell'ultimo triennio con indicazione degli Enti e del relativo importo; Livelli minimi di capacità eventualmente richiesti: fatturato triennale almeno pari all'importo di gara. IV.1) Procedura Aperta. IV.2.1) Aggiudicazione: Prezzo più basso (gara d); Offerta economicamente più vantaggiosa (gare a,b,c). IV.3.3) Accesso ai documenti: 08.04.2011 ore 12. IV.3.4) Termine ricezione offerte: 15.04.2011 ore 12. IV.3.7) Vincolo offerta: gg.180. IV.3.8) Apertura offerte: Data 18.04.2011: Gara a) ore 9; Gara b) ore 10; Gara c) ore 9,20; Gara d) ore 9,40. Dipartimento Servizi Condivisi, Via L. Uccellis 12/f, UDINE. VI.3) Il RUP, ai sensi della L.241/90: dott.ssa Carmen Schweigl. Tutte le comunicazioni e gli scambi di informazioni possono avvenire mediante posta o fax. Le Norme di partecipazione alla gara, il capitolato d'oneri e gli esiti sono pubblicati su www.csc.sanita.fvg.it alla voce "Bandi di gara: in corso" (previa registrazione) e sono ottenibili al medesimo indirizzo di

cui al punto I.1). VI.4) Ricorso: TAR FRIULI VENEZIA GIULIA, P.zza Unità d'Italia 7, TRIESTE 34121, T E L . 0 4 0 / 6 7 2 4 7 11 . VI.4.2) PRESENTAZIONE DI RICORSO: ENTRO 30 GG. Il Direttore del Dipartimento Servizi Condivisi Ing. Claudio Giuricin ***

COMUNE DI QUINTO DI TREVISO (TV) AVVISO DI GARA - CIG 14489352FC I.1) Comune di Quinto di Treviso, P.zza Roma 2, Servizio IV (Ufficio Scuola), Dr. L . B i o n d o , Te l . 0 4 2 2 . 4 7 2 3 2 9 , lucio.biondo@comune.quintoditreviso.tv.it, comune.quintoditreviso.tv@pecveneto.it, Fax 0422.472380/81, www.comune.quintoditreviso.tv.it. Informazioni e documentazione: punti sopra. Offerte: Uff. Prot.. II.1.1) Servizio di ristorazione scolastica, mediante fornitura di pasti alle mense delle scuole primarie e secondaria inferiore del territorio comunale. II.2.1) L'importo compl.vo è di € 466.900,00+IVA, di cui € 2.030,00+iva per oneri sicurezza. Il prezzo unitario per singolo pasto posto a base di gara è di € 4,60+iva. II.3) DURATA: dal 01/07/11 al 30/06/2014 con possibilità di rinnovo per altri 2 aa.ss. III.1.1) Cauzione provvisoria: 2% dell'importo presunto dell'appalto. Cauzione definitiva pari al 10% dell'importo di aggiudicazione. III.2) CONDIZIONI DI PARTECIPAZIONE: Vedasi atti di gara sul sito. IV.1) Procedura Aperta. IV.2.1) Aggiudicazione: Offerta economicamente più vantaggiosa: criteri indicati negli atti di gara. IV.3.4) Termine ricevimento offerte: 03/05/11 ore 12. IV.3.7) Vincolo offerta gg.180 dal termine. IV.3.8) Apertura offerte: 06/05/11 ore 9.30, c/o la sede dell'Ente, sala Consiglio. VI.3) Per quanto non previsto dal presente Avviso, si rinvia alla documentazione disponibile sul sito. VI.5) 16.03.2011. Il Responsabile del Servizio IV Dr. Lucio Biondo ***

COMUNE DI TORTORA ESITO DI GARA - CIG 0524618078 I.1) Comune di Tortora, Via Panoramica al Porto 9, Servizi Manutentivi, Ing. Domenico Fontana, tel 0985764008,


4

Anno 5 n. 055 - lunedì 28 marzo 2011

tecnicollpp@comune.tortora.cs.it, Fax 0985765226, www.comune.tortora.cs.it. II.1.1) Gestione dei servizi integrati di igiene urbana ed ambientale e servizi connessi. II.1.2) Servizi, Cat. n. 16. II.1.5) C P V 9 0 5 11 0 0 0 . I I . 2 . 1 ) I m p o r t o contrattuale complessivo di E 2.231.718,00 al netto dell'IVA. IV.1) Procedura: aperta. IV.2.1) Aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa: criteri indicati nel capitolato d'oneri. IV.3.1) Delibera di Giunta Comunale n. 81 del 23.07.2010. IV.3.2) Bando di gara 2010/S157-243049 del 14/08/2010. V.1) Aggiudicazione: 02.02.2011. V.2) Numero di offerte ricevute 5. V.3) Aggiudicatario: Progettambiente Società Cooperativa Sociale, Via Guido Rossa 4, Avigliano (PZ). V.4) Valore totale appalto € 2.231.718,00 iva esclusa. V.5) Subappalto possibile al 30%. VI.3) Esito gara integrale disponibile su www.comune.tortora.cs.it o c/o Uff. Tecnico (tel 0985764008) dal lun. al ven. dalle ore 11.30 alle 13.30 e il lun. e merc. dalle ore 15 alle 17. VI.5) Spedizione: 16.03.2011. Il Responsabile del Procedimento Ing. Fontana Domenico ***

A.O. UNIVERSITARIA "SANTA MARIA DELLA MISERICORDIA" BANDO DI GARA CUP I29H08000110007 CIG 15066628CE I.1) A.O. Universitaria "Santa Maria della Misericordia", P.le S. Maria della Misericordia 15, 33100 Udine, Dipartimento Tecnico: ing. Elena Moro ( R . U . P. ) Te l . 0 4 3 2 . 5 5 9 8 6 5 , F a x 0 4 3 2 . 5 5 2 0 7 9 - 9 9 7 7 , moro.elena@aoud.sanita.fvg.it, dott.ssa Graziella Bravo (Referente amm.vo) - tel. 0432.552041-42 e-mail bravo.graziella@aoud.sanita.fvg.it, URL: www.ospedaleudine.it. Informazioni: punti sopra indicati. Offerte: Uff. Protocollo Generale - indirizzo di cui al punto I.1). II.1.1) SERVIZI TECNICI DI INGEGNERIA ED ARCHITETTURA PER LA REALIZZAZIONE DEL "NUOVO EDIFICIO - CENTRO DIALISI ING. MORELLI DE ROSSI". II.1.4) Affidamento di servizi tecnici: a) prestazioni progettuali e simili: direzione lavori, assistenza, misura e contabilità; b) prestazioni speciali: coordinamento per la sicurezza in fase di esecuzione; c) prestazioni accessorie assistenza e supporto al RUP per ottenimento pareri e per

coordinamento attività di attrezzaggio/pratiche per accatastamento, ecc. II.1.5) CPV: 71300000-1; 713300000; 71336000-2;71356200-0; II.2.1) Il corrispettivo per i servizi, posto a base di gara € 275.618,54, IVA ed oneri previdenziali esclusi / spese per € 58.044,62 e compensi accessori compresi. III.1.1) Cauzione provvisoria: € 5.512,00; cauzione definitiva: 10% dell'importo contrattuale; polizza RCT € 1.000.000,00. III.2) Condizioni di partecipazione: si veda bando integrale e disciplinare di gara. III.3.1) La prestazione del servizio è riservata ai soggetti di cui all'art.90 co.1 lett.d) e) f) g) h) del D.Lgs.163/06 e smi, ed ai soggetti abilitati al coordinamento per la sicurezza ai sensi del D.lgs.81/08. Sono ammessi a partecipare i soggetti di cui agli artt.90,34,36, e 37 del D.Lgs.163/06 e smi. Sono altresì ammessi i concorrenti aventi sede in altro stato UE alle condizioni previste dall'art.47, co.1 e 2 e dall'art.39 del D.Lgs. 163/06 e smi (cfr. disciplinare di gara art. 12). IV.1.1) Procedura: aperta. IV.2.1) Aggiudicazione: OEPV - criteri, sub-criteri e pesi ponderali su bando integrale e disciplinare di gara. IV.3.3) Documentazione di gara rinvenibile su www.ospedaleudine.it, sezione "Bandi e gare". IV.3.4) Termine ricevimento offerte: ore 12 del 12.05.2011 pena l'esclusione dalla gara. IV.3.6) Vincolo offerta: gg.180. IV.3.7) Apertura offerte: ore 10 del 16.05.2011. V.3) Il Responsabile del procedimento: dott. ing. Elena Moro. V.4) Ricorso: TAR Regione Friuli Venezia Giulia. Data spedizione GUCE: 21.03.2011. Il Direttore Generale F.to dott. Carlo Favaretti

www.gruppo.info - box@grupo.info

CO.A.S.I.V. CONSORZIO PER L'AREA DI SVILUPPO INDUSTRIALE DEL VASTESE UFFICIO TECNICO BANDO DI GARA - PROCEDURA APERTA Il CONSORZIO PER L'AREA DI SVILUPPO INDUSTRIALE DEL VASTESE-COASIV, con sede in Vasto, Via Ciccarone n° 98/E - indice una procedura aperta per i "LAVORI DI REALIZZAZIONE OPERE DI URBANIZZAZIONE A SERVIZIO DELL'AGGLOMERATO INDUSTRIALE DI VASTO - PUNTA PENNA. PROG. APQ 6 . 3 . C O M P L E TA M E N TO D E L L A VIABILITÀ". (PER INFORMAZIONI tel. 0873/367519 - 364049). Progetto approvato con deliberazione n. 257 del 04/10/2010 - CUP G61B02000050001. Importo a base di gara: E 715.000,00 di cui: E 698.219,18 soggetti a ribasso; E 16.780,82 per oneri di sicurezza ex art. 131, c.3, del DLgs 163/06 non soggetti a ribasso. Categoria prevalente ex art.30 DPR 34/00: OG3, E 536.650,00, classifica II. Categoria Scorporabile/Subappaltabile: OG6, E 178.350,00, classifica I. L'appalto è costituito da un unico progetto. Modalità di pagamento: come da capitolato. Finanziamento: La spesa relativa al p r o g e t t o i n a p pa l t o , pa r i a d € 1.423.765,63, è finanziata per il 75% dalla Legge 208/98 "Attivazione delle risorse preordinate dalla legge finanziaria per l'anno 1998 al fine di realizzare interventi nelle aree depresse. Istituzione di un fondo rotativo per il finanziamento dei programmi di promozione imprenditoriale nelle aree depresse" (Delibera CIPE N. 142 del 1999) e per il 25% dal Consorzio per l'Area di Sviluppo Industriale del Vastese attraverso fondi propri. Termine esecuzione lavori: 180 giorni naturali e


Anno 5 n. 055 - lunedĂŹ 28 marzo 2011

na ricognizione a tutto campo per raccogliere e valorizzare tutto il patrimonio storico sportivo toscano e un sito web sulla memoria dello sport. Sono i due progetti, sostenuti dalla Regione e realizzati dal Centro Studi e Documentazione Assi Giglio Rosso e dal Museo del Calcio, che sono stati presentati nei giorni scorsi al Museo del Calcio. "Strumenti moderni che ci permettono di ripercorrere pezzi della nostra storia - ha commentato l'assessore al welfare con delega allo sport Salvatore Allocca -. Questo ci permette di recuperare la storia della nostra comunita'. L'idea di fondo e' trasmettere a ragazzi e ragazze un messaggio positivo: non e' possibile avere tutto e subito ma ci vogliono sacrifici. E rispetto delle regole, che non sono un limite al gioco ma l'elemento che lo rendono fondamentale per crescere". Il 'Censimento delle fonti e degli archivi dello sport toscano' e' una ricerca curata dal Centro Studi e Documentazione Assi Giglio Rosso sulle associazioni sportive toscane con almeno 50 anni di storia alle spalle. Finora, in totale, sono state individuate 406 associazioni che si sono costituite prima del 1961, 80 di queste hanno piu' di cento anni. Il sito web, www.sportestoria.org, una sorta di 'percorso' nella memoria dello sport toscano, e' il risultato visibile e consultabile del progetto 'Memorie dello sport', il ciclo di incontri organizzato dalla Regione, tra il 2007 e il 2009, in collaborazione con le Provincie toscane, Coni Regionale e Provinciale, USSI Toscana e Ufficio Scolastico della Provincia di Firenze. Agli incontri con campioni e protagonisti dello sport toscano hanno partecipato oltre 3000 studenti delle scuole medie e superiori. Web sportestoria.org <http://www.sportestoria.org/>

5


6

Anno 5 n. 055 - lunedì 28 marzo 2011

consecutivi a partire dal verbale di consegna come specificato nel capitolato. L'Amministrazione si riserva fin da ora la facoltà di affidare i lavori, sotto condizione risolutiva, in pendenza dell'esito positivo dei controlli e nelle more della stipula del contratto. Sono dovute la garanzia provvisoria di cui all'art.75 e la garanzia fideiussoria di cui all'art.113 del DLgs 163/06, con eventuale riduzione ex art. 40, c.7, e art.75, c.7. L'esecutore dei lavori dovrà stipulare la polizza ex art. 129, c.1, del DLgs 163/06 e 103 DPR 554/99 come previsto nel disciplinare di gara. Le suddette garanzie A PENA DI NON ACCETTAZIONE dovranno essere conformi a quanto previsto dal Decreto 12/03/04, n.123 del Ministro delle Attività Produttive. PERTANTO, RIGUARDO ALLA CAUZIONE PROVVISORIA, DETTA CONFORMITA' AL D.M. 123/04 E' NECESSARIA A PENA DI ESCLUSIONE DALLA GARA. Si precisa che l'importo della garanzia fideiussoria definitiva dovrà essere calcolato come previsto dall'art. 113 del DLgs 163/06. Requisiti di ordine generale: art. 38 DLgs 163/06, così come modificato da ultimo con l'art. 2 c.19 lett. a e b della L 94/09 e dall'art. 3, c.1 e 2, del DL. 135/09, convertito in L.166/2009, art.14 D. Lgs. 81/08 e art. 1 bis, c.14, L. 383/01, introdotto dall'art.1, c.2, DL 210/02 convertito in L. 266/02. (Ai sensi del c.1bis dell'art.38 DLgs 163/06, inserito dall'art.2, c.19, lett.b) della L. 94/06, i casi di esclusione previsti dal medesimo articolo 38 non si applicano alle aziende o società sottoposte a sequestro o confisca ai sensi dell'art.12-sexies del DL.306/92, convertito, con modificazioni, dalla L.356/92, o della L.575/65, ed affidate ad un custode o amministratore giudiziario o finanziario). Ai sensi dell'art.38, comma 1, lettera m-quater, e c.2, ultimo periodo, del DLgs 163/2006, non saranno ammessi alla gara i concorrenti che si trovino, rispetto ad un altro partecipante alla presente procedura di affidamento, in una situazione di controllo di cui all'art.2359 del codice civile o in una qualsiasi relazione, anche di fatto, se la situazione di controllo o la relazione comporti che le offerte sono imputabili ad un unico centro decisionale. Ai sensi dall'art.36, comma 5, e dell'art. 37, comma 7 del D. Lgs. 163/06, è vietata la contemporanea partecipazione alla gara del consorzio stabile, o del consorzio di cui all'art.34, comma 1, lettera b) del D. Lgs. 163/06, e dei consorziati indicati come quelli per i quali il consorzio concorre. Ai sensi dell'art. 36, comma 5, d e l D L g s 1 6 3 / 0 6 , è v i e ta ta l a partecipazione a più di un consorzio

stabile. Ai sensi dell'art.37, comma 7, D. Lgs. 163/06, è vietata la partecipazione alla gara in più di un raggruppamento temporaneo o consorzio ordinario di concorrenti, ovvero la partecipazione anche in forma individuale qualora il concorrente partecipi in raggruppamento o consorzio ordinario. È richiesta attestazione SOA ai sensi DPR 34/2000 e DPR 554/99, adeguata per categoria e classifica ai valori di gara. È ammesso l'avvalimento alle condizioni e nei limiti previsti dall'art. 49 D. Lgs. 163/06 e successive modifiche. Criterio di aggiudicazione: prezzo più basso, inferiore a quello posto a base di gara, determinato, trattandosi di progetto redatto a misura, mediante ribasso sull'elenco prezzi posto a base di gara ai sensi dell'art. 82 D. Lgs. 163/06. Si procederà a esclusione automatica delle offerte anomale ai sensi art. 122, comma 9, del D. Lgs. 163/06. Ai sensi dello stesso comma 9, nel caso di offerte ammesse in numero inferiore a dieci, non si procederà a esclusione automatica, ma l'Amministrazione si riserva la facoltà di valutare, ai sensi dell'art.86, comma 3, la congruità di ogni offerta che, in base ad elementi specifici, appaia anormalmente bassa. Potrà procedersi di conseguenza ad aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta, purché accettabile ai sensi del citato art.86, comma 3. In ogni caso l'Amministrazione si riserva la facoltà, prevista dall'art.81, comma 3, del D. Lgs. 163/06, di decidere di non procedere all'aggiudicazione se nessuna offerta risulti conveniente o idonea in relazione all'oggetto del contratto. In caso di fallimento dell'appaltatore o di risoluzione del contratto per grave inadempimento del medesimo, il COASIV si riserva la facoltà, prevista dall'art.140 D. Lgs. 163/06, di interpellare progressivamente i soggetti che hanno partecipato all'originaria procedura di gara, risultanti dalla relativa graduatoria, al fine di stipulare un nuovo c o n t r a t t o p e r l ' a ff i d a m e n t o d e l completamento del lavoro. Si procederà all'interpello a partire dal soggetto che ha formulato la prima migliore offerta, fino al quinto migliore offerente, escluso l'originario aggiudicatario. L'affidamento avverrà alle medesime condizioni già proposte dall'originario aggiudicatario in sede di offerta. Soggetti ammessi alla gara: concorrenti di cui all'art. 34 D. Lgs. 163/06, costituiti da imprese singole, imprese riunite o consorziate ex artt. 35, 36 e 37 D. Lgs. 163/06, ovvero che intendano riunirsi o consorziarsi ex art. 37, comma 8, D. Lgs. 163/06. Saranno ammessi anche operatori economici

stabiliti in Stati diversi dall'Italia, alle condizioni previste dal D. Lgs. 163/06, e in particolare dagli articoli 34, comma 1, lett. f-bis, 38, commi 4 e 5, 39, 44 e 47 dello stesso Decreto. La gara si terrà il giorno 04/05/2011 alle ore 9,30 presso il COASIV. Eventuali rinvii del giorno della gara, ed eventuali successive sedute di gara, saranno comunicate esclusivamente mediante pubblicazione nel seguente sito internet: http://www.coasiv.it. Le offerte, per essere valide, dovranno essere formulate come previsto nel disciplinare di gara e pervenire, a rischio e pericolo dei concorrenti, entro e non oltre le ore 14,00 del 03/05/2011 restando esclusa ogni e qualsiasi successiva offerta. Per le offerte pervenute in ritardo non sono ammessi reclami. Oltre a quanto stabilito nel presente bando, si fa rinvio di pari valore a tutto quanto precisato e richiesto con il relativo disciplinare di gara e con il modulo A per le dichiarazioni a corredo dell'offerta, documentazione pubblicata in internet di seguito al bando stesso all'indirizzo: http://www.coasiv.it. I concorrenti potranno esaminare il capitolato speciale di appalto ed i documenti complementari posti in visione presso l'Ufficio Tecnico del COASIV - Via Ciccarone n. 98/E - Vasto, nei seguenti giorni ed orari: dal lunedì al venerdì 09,00 - 13,00. Eseguita la presa visione del progetto, copia dello stesso (su CD) sarà consegnata ad ogni concorrente. I concorrenti, preliminarmente alla presa visione obbligatoria ed in virtù di quanto sancito con deliberazione del C.d.A. n° 28 del 26/01/2009, sono tenuti a corrispondere un contributo di presa visione per l'importo di € 90,00 (€ 75,00 + IVA) a mezzo di bonifico bancario (Cassa di Risparmio della Provincia di Chieti - Filiale di Vasto - Codice IBAN: IT41M0605077910CC0700091139). Non sarà ammessa alla gara l'offerta per la quale manchi o risulti incompleto o irregolare alcuno dei documenti e dichiarazioni richiesti dal presente bando, dal disciplinare di gara e dal modulo A di dichiarazione. Si precisa che ai sensi dell'art.74, comma 3, del D. Lgs. 163/06, l'utilizzo del modulo stesso non è obbligatorio a pena di esclusione dalla gara, a condizione che siano ugualmente trasmesse tutte le dichiarazioni in esso richieste, rilasciate nelle forme previste dalle vigenti disposizioni richiamate nel modulo. Costituisce comunque motivo di esclusione l'inosservanza delle relative prescrizioni. L'offerta presentata è vincolante per l'impresa concorrente per 180 gg. dalla data della gara. L'aggiudicazione che risulterà dal relativo verbale sarà immediatamente


7

Anno 5 n. 055 - lunedì 28 marzo 2011

impegnativa per il solo aggiudicatario e sarà subordinata agli accertamenti e certificazioni previsti dalla vigente normativa antimafia. La stipulazione del contratto con la ditta aggiudicataria è subordinata all'acquisizione della suddetta documentazione. Si dà atto che, come consentito dall'art.253, comma 3, del D. Lgs. 163/06 mediante richiamo nel bando, al presente appalto è applicabile anche il D.M. 19/04/2000, n.145, nei limiti di compatibilità con il D. Lgs. 163/06. Per tutto quanto non specificatamente stabilito, si fa espresso riferimento alle vigenti disposizioni in materia di appalti di opere pubbliche e in particolare al D. Lgs. 163/06 e successive modifiche e integrazioni. Ai sensi dell'art. 241, comma 1-bis del D. Lgs. 163/2006, si dà atto che, come previsto nel Capitolato speciale, il contratto di appalto non conterrà la clausola compromissoria. È pertanto escluso il ricorso all'arbitrato per la definizione delle controversie nascenti dal presente appalto. Ai sensi dello stesso comma 1 -bis è vietato in ogni caso il compromesso. Si precisa che, ai sensi dell'art. 118, comma 3, del D. Lgs. 163/06, il COASIV non provvederà a corrispondere direttamente al subappaltatore o al cottimista l'importo dei lavori dagli stessi eseguiti. Pertanto l'aggiudicatario, PENA LA SOSPENSIONE DEI PAGAMENTI, è obbligato a trasmettere, entro 20 gg. dalla data di ciascun pagamento effettuato nei confronti dei subappaltatori o cottimisti, copia delle fatture quietanzate relative ai pagamenti da esso aggiudicatario via via corrisposti, con l'indicazione delle ritenute di garanzia effettuate. Comunicazioni ex art. 79 D. Lgs. 163/06. Tutte le comunicazioni inerenti la procedura in oggetto saranno effettuate dall'Amministrazione via fax. A tal fine il concorrente dovrà obbligatoriamente indicare, nel Modulo A allegato all'offerta, oltre al domicilio eletto, il numero di fax al quale acconsente che siano inoltrate le comunicazioni. I RISULTATI DI GARA SARANNO RESI NOTI SUL SEGUENTE SITO INTERNET: http://www.coasiv.it. Ai sensi dell'art.1, commi 65 e 67 della L. 23/12/05, n.266 e della deliberazione dell'Autorità per la vigilanza sui contratti pubblici del 03/11/2010, l'ammissione alla gara è condizionata al pagamento da parte del concorrente della contribuzione di € 70,00 a favore dell'Autorità. Detto pagamento dovrà essere effettuato e comprovato, a pena di esclusione, con le modalità prescritte nella citata deliberazione e nelle relative istruzioni pubblicate nel sito internet

dell'Autorità all'indirizzo http://www.avcp.it/riscossioni.html e ribadite nel disciplinare di gara. Al fine suddetto, il codice identificativo della presente gara (CIG) è il seguente: 1469555B23. Responsabile unico del procedimento: Ing. G. Nicola Bernabeo. Il Dirigente Ing. G. Nicola Bernabeo ***

PROVINCIA REGIONALE DI CALTANISSETTA 1.1 Stazione appaltante Denominazione: PROVINCIA REGIONALE DI C A LTA N I S S E T TA C . F. / P. I VA : 0 0 11 5 0 7 0 8 5 6 U ff i c i o : A P PA LT I , CONTRATTI ED AFFARI LEGALI 2. Modalità e caratteristiche 2.1. Tipologia appalto Servizi 2.2. Appartenente a: settori ordinari 2.3. Oggetto dell'appalto Servizio di pulizia locali di tutti gli Uffici della Provincia Regionale di Caltanissetta. Periodo dall?1.01.2011 al 31.12.2012 ? CIG 097833211B 2.4. Divisione in lotti No 2.4.1. Numero dei lotti 0 2.5. Tipologia (classificazione Common Procurement Vocabulary - CPV) CPV1: 90919200-4 Servizi di pulizia di uffici CPV2: CPV3: 2.6. Responsabile del procedimento Nome: ALBERTO Cognome: NICOLOSI 2.7. Codice Unico di progetto di investimento Pubblico (CUP) CUP: 2.8. Luogo di consegna delle forniture o di prestazione dei servizi Codice Istat (*) 019085004 - Caltanissetta 3. Importo complessivo a base di gara (IVA esclusa) euro 605919,86 4. Procedure di gara Procedura aperta 4.1. Ricorso all'asta elettronica No 4.2. Forcella ai sensi dell'art.62 d.lgs. 163/06 No 4.3. Appalto riservato ai sensi dell'art.52 d.lgs. 163/06 No 5. Modalità della pubblicità 5.1 Gazzetta Ufficiale Unione Europea GUUE data 24/02/2011 5.2 Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana - GURI data 5.3 Albo Pretorio data 24/02/2011 5.4. Profilo di committente indirizzo web www.provincia.caltanissetta.it 5.5 Quotidiani nazionali n. 0 5.6 Quotidiani locali n. 3 5.7 E' stata utilizzata la procedura accelerata per ragioni di urgenza No 5.8 E' stata effettuata la preinformazione No 5.9 E' stato utilizzato il termine ridotto con avviso di preinformazione No 6. Offerta 6.1. Data entro cui le imprese devono presentare richiesta di invito o presentare offerta data 27/04/2011. ***

PROVINCIA DI PIACENZA Settore Risorse Economiche Finanziarie e Patrimoniali Affari Generali ESTRATTO BANDO DI PROCEDURA APERTA SOPRA SOGLIA COMUNITARIA per l'affidamento del servizio di tesoreria dall'1/7/2011 al 30/6/2016 CIG 1180823DF3 Ente Appaltante: Provincia di Piacenza C.so Garibaldi, n. 50 - 29121 Piacenza. Responsabile del procedimento: Dott.ssa Oriella Peveri, e-mail: oriella.peveri@provincia.pc.it Importo complessivo posto a base d'asta: il servizio è prestato a titolo gratuito. Termine e luogo presentazione offerte: entro le ore 12,00 del giorno 12 Aprile 2011 presso PROVINCIA di PIACENZA - c.so Garibaldi, n. 50 - 29121 Piacenza Bando integrale, disciplinare di gara, capitolato tecnico, schema di convenzione, moduli offerte e tutti i documenti connessi sono disponibili sul sito www.provincia.pc.it. sezione Servizi on line - Bandi. Eventuali richieste di informazioni dovranno essere inoltrate esclusivamente a mezzo fax al n. 0523/329830 e pervenire entro e non oltre le ore 12,00 del 1/4/2011. f.to la Titolare della P.O. Economato Provveditorato Dott.ssa Elena Malchiodi ***

DIREZIONE GENIO MILITARE PER LA MARINA - AUGUSTA 1.1 Denominazione: DIREZIONE GENIO MILITARE PER LA MARINA - AUGUSTA 1.2 C.F. / P.IVA: 90002350891 1.3 Ufficio: SERVIZIO AMMINISTRATIVO 2. Modalità e caratteristiche 2.1. Appartenente a: settori ordinari 2.2. Infrastruttura strategica No 2.3. Opera da realizzarsi con: appalto 2.4. Opera d'affidare a Contraente Generale No 2.5. Descrizione: APPALTO INTEGRATO PER LA PROGETTAZIONE ESECUTIVA E LA REALIZZAZIONE DEI LAVORI DI POTENZIAMENTO ED ADEGUAMENTO A NORMA DEL C I R C U I TO D E L L E VA S C H E D I ACCUMULO E DELLA STAZIONI DI POMPAGGIO ACQUA POTABILE DI MARISTAELI CATANIA 2.6. Divisione in lotti No 2.6.1 Numero dei lotti 0 2.7. Tipologia (classificazione Common


8

Anno 5 n. 055 - lunedì 28 marzo 2011

Procurement Vocabulary - CPV) CPV1: 45216200-6 - Lavori di costruzione di edifici ed i... CPV2: CPV3: 2.8. Tipologia intervento Ristrutturazione 2.9. Responsabile del procedimento Nome: ANTONINO Cognome: CIPRIANO 2.10. Codice Unico di progetto di investimento Pubblico (CUP) CUP: D66B11000010001 2.11. Luogo di esecuzione Codice Istat: 019087015 - Catania 3. Importo complessivo dei lavori a base di gara compresi gli oneri per la sicurezza (IVA esclusa) Euro: 714126,91 4. Importo degli oneri per l'attuazione dei piani di sicurezza non soggetti a ribasso di gara (IVA esclusa) Sono previsti gli oneri per la sicurezza?: Sì Euro: 13857,52 5. Procedure di gara Procedura aperta 5.1. Ricorso all'asta elettronica No 5.2. Forcella ai sensi dell'art.62 d.lgs. 163/06 No 5.3. Appalto riservato ai sensi dell'art.52 d.lgs. 163/06 No 6. Modalita' della pubblicita' 6.1. Gazzetta Ufficiale Unione Europea - GUUE data: 6.2. Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana - GURI data: 07/03/2011 6.3. Albo Pretorio data: 07/03/2011 6.4. Profilo di committente indirizzo web: WWW.MARINA.DIFESA.IT 6.5. Quotidiani nazionali n°: 1 6.6. Quotidiani regionali n°: 1 6.7. E' stata utilizzata la procedura accelerata per ragioni di urgenza No 6.8. E' stata effettuata la preinformazione No 6.9. E' stato utilizzato il termine ridotto con avviso di preinformazione No 7. Offerta 7.1. Data entro cui le imprese devono presentare richiesta di invito o presentare offerta data: 19/04/2011 8. Modalita' di determinazione del corrispettivo 8.1 Corrispettivo del lavoro a corpo Euro: 714126,91 8.2.Corrispettivo del lavoro a misura Euro: 0,00 8.3.Corrispettivo del lavoro a corpo e misura Euro: 0,00 9. Categorie 9.1. Categoria prevalente: OG6 Fino a 516.457 Euro 9.2. Categorie scorporabili: 9.2.1.: OG1 Fino a 258.228 Euro 9.2.2.: 9.2.3.: 9.2.4.: 9.2.5.: 9.2.6.: 9.2.7.: 10. Termine di esecuzione dei lavori numero giorni: 330. ***

AZIENDA SERVIZI ECOLOGICI SPA 1.1 Stazione appaltante Denominazione: A.S.E. SpA. C.F. / P.IVA: 02409320716 Ufficio: Appalti e Contratti 2. Modalità e caratteristiche 2.1. Tipologia appalto Forniture 2.2. Appartenente a: settori ordinari 2.3. Oggetto dell'appalto Fornitura prodotti chimci per servizio d.d.d. 2.4.

Divisione in lotti No 2.4.1. Numero dei lotti 0 2.5. Tipologia (classificazione Common Procurement Vocabulary - CPV) CPV1: 24960000-1 - Prodotti chimici vari CPV2: CPV3: 2.6. Responsabile del procedimento Nome: dott. Antonio Cognome: Longo 2.7. Codice Unico di progetto di investimento Pubblico (CUP) CUP: 2.8. Luogo di consegna delle forniture o di prestazione dei servizi Codice Istat (*) 016071029 - Manfredonia 3. Importo complessivo a base di gara (IVA esclusa) euro 60000,00 4. Procedure di gara Procedura aperta 4.1. Ricorso all'asta elettronica No 4.2. Forcella ai sensi dell'art.62 d.lgs. 163/06 No 4.3. Appalto riservato ai sensi dell'art.52 d.lgs. 163/06 No 5. Modalità della pubblicità 5.1 Gazzetta Ufficiale Unione Europea GUUE data 5.2 Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana - GURI data 11/03/2011 5.3 Albo Pretorio data 09/03/2011 5.4. Profilo di committente indirizzo web asemanfredonia.it 5.5 Quotidiani nazionali n. 0 5.6 Quotidiani locali n. 0 5.7 E' stata utilizzata la procedura accelerata per ragioni di urgenza No 5.8 E' stata effettuata la preinformazione No 5.9 E' stato utilizzato il termine ridotto con avviso di preinformazione No 6. Offerta 6.1. Data entro cui le imprese devono presentare richiesta di invito o presentare offerta data 31/03/2011. ***

ASUR - ZONA TERRITORIALE N°5- JESI 1.1 Denominazione: ASUR-Zona

Territoriale n°5- Jesi 1.2 C.F. / P.IVA: 02175860424 1.3 Ufficio: U.O.C. Tecnico/Manutenzione 2. Modalità e caratteristiche 2.1. Appartenente a: settori ordinari 2.2. Infrastruttura strategica No 2.3. Opera da realizzarsi con: appalto 2.4. Opera d'affidare a Contraente Generale No 2.5. Descrizione: ADEGUAMENTO A NORMA STRUTTURE TERRITORIALI DI ZONA. ADEGUAMENTO ALLE NORME DI PREVENZIONE INCENDI DELLA RSA DI MONTECAROTTO 2.6. Divisione in lotti No 2.6.1 Numero dei lotti 0 2.7. Tipologia (classificazione Common Procurement Vocabulary - CPV) CPV1: 45300000-0 - Lavori di installazione di impianti i... CPV2: CPV3: 2.8. Tipologia intervento Manutenzione straordinaria 2.9. Responsabile del procedimento Nome: CLAUDIO Cognome: TITTARELLI 2.10. Codice Unico di progetto di investimento Pubblico (CUP) CUP: E96E10000530003 2.11. Luogo di esecuzione Codice Istat: 011042026 Montecarotto 3. Importo complessivo dei lavori a base di gara compresi gli oneri per la sicurezza (IVA esclusa) Euro: 657503,79 4. Importo degli oneri per l'attuazione dei piani di sicurezza non soggetti a ribasso di gara (IVA esclusa) Sono previsti gli oneri per la sicurezza?: Sì Euro: 28761,99 5. Procedure di gara Procedura aperta 5.1. Ricorso all'asta elettronica No 5.2. Forcella ai sensi dell'art.62 d.lgs. 163/06 No 5.3. Appalto riservato ai sensi dell'art.52 d.lgs. 163/06 No 6. Modalita' della pubblicita' 6.1. Gazzetta Ufficiale Unione Europea GUUE data: 6.2. Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana - GURI data: 14/03/2011 6.3. Albo Pretorio data: 6.4.


9

Anno 5 n. 055 - lunedì 28 marzo 2011

partire dal prossimo primo aprile la Valle d'Aosta inaugurerà l'attuazione del DPCM 26 marzo 2008: in pratica, si farà un altro passo in avanti verso le ricette mediche online. Non si tratta ancora, però, della sparizione delle ricette cartacee. Per ora si tratta solamente dell'obbligo, imposto ai medici, di inviare al ministero delle Finanze le informazioni contenute nelle ricette. Si tratta di tutta una serie di dati sul paziente, che vanno dal codice fiscale al codice della ricetta, dal tipo di ricetta alle eventuali esenzioni, dalle note Aifa alla prescrizione fino alla data e al tipo di visita. L'invio delle informazioni avverrà tramite il SAC - Sistema di Accoglienza

Centrale - e permetterà al Ministero di vigilare più attentamente sulle prescrizioni, allo scopo di evitare sprechi e abusi. Per essere sicuri che i medici si adeguino all'obbligo è previsto un taglio dell'1,15% del loro compenso annuo qualora vengano trovati in difetto, ossia non inviino almeno l'80% delle ricette da loro prescritte; tuttavia perché la sanzione sia applicabile la Regione deve fornire ai medici tutti gli strumenti necessari. Dopo la Valle d'Aosta seguiranno le altre regioni: il primo maggio toccherà all'Emilia-Romagna; il primo luglio ad Abruzzo, Campania, Molise e Piemonte; il primo settembre sarà la volta di Calabria e Liguria; il primo ottobre toccherà

alla Basilicata. Per le restanti regioni il calendario verrà fissato con un decreto apposito. Sul lungo periodo, tutto ciò porterà davvero all'esordio della ricetta elettronica: a quel punto non sarà più necessario presentare un foglio al farmacista ma sarà sufficiente la tessera sanitaria, unita a un codice fornito dal medico, per visualizzare la prescrizione sul monitor di un computer. Ciò permetterà di risparmiare, secondo le stime, due miliardi di euro l'anno: di questi 800 o 900 milioni deriveranno dalla semplice abolizione della carta. Web Ministero della Salute <http://www.salute.gov.it/>


10

Anno 5 n. 055 - lunedì 28 marzo 2011

Profilo di committente indirizzo web: www.asur.marche.it 6.5. Quotidiani nazionali n°: 1 6.6. Quotidiani regionali n°: 1 6.7. E' stata utilizzata la procedura accelerata per ragioni di urgenza No 6.8. E' stata effettuata la preinformazione No 6.9. E' stato utilizzato il termine ridotto con avviso di preinformazione No 7. Offerta 7.1. Data entro cui le imprese devono presentare richiesta di invito o presentare offerta data: 13/04/2011 8. Modalita' di determinazione del corrispettivo 8.1 Corrispettivo del lavoro a corpo Euro: 325073,67 8.2.Corrispettivo del lavoro a misura Euro: 332430,12 8.3.Corrispettivo del lavoro a corpo e misura Euro: 0,00 9. Categorie 9.1. Categoria prevalente: OS30 Fino a 258.228 Euro 9.2. Categorie scorporabili: 9.2.1.: OG1 Fino a 258.228 Euro 9.2.2.: OS3 Fino a 258.228 Euro 9.2.3.: OS4 Fino a 258.228 Euro 9.2.4.: 9.2.5.: 9.2.6.: 9.2.7.: 10. Termine di esecuzione dei lavori numero giorni: 270. ***

ISTITUTO AUTONOMO CASE POPOLARI DELLA PROVINCIA DI CALTANISSETTA 1.1 Denominazione: Istituto Autonomo Case Popolari della Provincia di C a l ta n i s s e t ta 1 . 2 C . F. / P. I VA : 00050460856 1.3 Ufficio: SETTORE TECNICO 2. Modalità e caratteristiche 2.1. Appartenente a: settori ordinari 2.2. Infrastruttura strategica No 2.3. Opera da realizzarsi con: appalto 2.4. Opera d'affidare a Contraente Generale No 2.5. Descrizione: Lavori di realizzazione del complesso Parrocchiale S. Paolo, locali del Ministero Pastorale in C.da Balate ? Caltanissetta ? Progetto di completamento 2.6. Divisione in lotti No 2.6.1 Numero dei lotti 0 2.7. Tipologia (classificazione Common Procurement Vocabulary - CPV) CPV1: 45400000-1 - Lavori di completamento degli edifici CPV2: CPV3: 2.8. Tipologia intervento Completamento 2.9. Responsabile del procedimento Nome: CALOGERO Cognome: PUNTURO 2.10. Codice Unico di progetto di investimento Pubblico (CUP) CUP: 2.11. Luogo di esecuzione Codice Istat: 019085004 - Caltanissetta 3. Importo complessivo dei lavori a base di gara compresi gli oneri per la sicurezza (IVA esclusa) Euro: 642158,00 4. Importo degli oneri per l'attuazione dei piani di sicurezza

non soggetti a ribasso di gara (IVA esclusa) Sono previsti gli oneri per la sicurezza?: Sì Euro: 14448,10 5. Procedure di gara Procedura aperta 5.1. Ricorso all'asta elettronica No 5.2. Forcella ai sensi dell'art.62 d.lgs. 163/06 No 5.3. Appalto riservato ai sensi dell'art.52 d.lgs. 163/06 No 6. Modalita' della pubblicita' 6.1. Gazzetta Ufficiale Unione Europea - GUUE data: 6.2. Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana GURI data: 6.3. Albo Pretorio data: 15/03/2011 6.4. Profilo di committente indirizzo web: www.iacp.cl.it 6.5. Quotidiani nazionali n°: 0 6.6. Quotidiani regionali n°: 3 6.7. E' stata utilizzata la procedura accelerata per ragioni di urgenza No 6.8. E' stata effettuata la preinformazione No 6.9. E' stato utilizzato il termine ridotto con avviso di preinformazione No 7. Offerta 7.1. Data entro cui le imprese devono presentare richiesta di invito o presentare offerta data: 27/04/2011 8. Modalita' di determinazione del corrispettivo 8.1 Corrispettivo del lavoro a corpo Euro: 0,00 8.2.Corrispettivo del lavoro a misura Euro: 642158,00 8.3.Corrispettivo del lavoro a corpo e misura Euro: 0,00 9. Categorie 9.1. Categoria prevalente: OG1

Fino a 1.032.913 Euro 9.2. Categorie scorporabili: 9.2.1.: 9.2.2.: 9.2.3.: 9.2.4.: 9.2.5.: 9.2.6.: 9.2.7.: 10. Termine di esecuzione dei lavori numero giorni: 365. ***

CITTÀ DI TORINO 1.1 Stazione appaltante Denominazione: CITTÀ DI TORINO C.F. / P.IVA: 00514490010 Ufficio: FORNITURE E SERVIZI 2. Modalità e caratteristiche 2.1. Tipologia appalto Forniture 2.2. Appartenente a: settori ordinari 2.3. Oggetto dell'appalto PROCEDURA RISTRETTA N. 6/2011 - AFFIDAMENTO PER LA FORNITURA E NOLEGGIO AD ORDINE APERTO E SERVIZI DI SUPPORTO LOGISTICO E GESTIONE PER LA DOTAZIONE DI UNIFORMI DEL CORPO DI POLIZIA MUNICIPALE. 2.4. Divisione in lotti No 2.4.1. Numero dei lotti 0 2.5. Tipologia (classificazione Common Procurement Vocabulary - CPV) CPV1: 18110000-3 - Indumenti professionali CPV2: CPV3: 2.6. Responsabile del procedimento Nome: MONICA Cognome: RADETTI 2.7. Codice Unico di progetto di investimento

concessionaria

utilizza il modulo richiesta on-line su

www.intelmedia.it riceverai, nel giro di un’ora, un preventivo gratuito Contattaci, senza alcun impegno, per conoscere tutti i vantaggi del servizio per la Pubblica Amministrazione

guri@intelmedia.it


11

Anno 5 n. 055 - lunedì 28 marzo 2011

Pubblico (CUP) CUP: 2.8. Luogo di consegna delle forniture o di prestazione dei servizi Codice Istat (*) 001001000 TORINO 3. Importo complessivo a base di gara (IVA esclusa) euro 3000000,00 4. Procedure di gara Procedura ristretta 4.1. Ricorso all'asta elettronica No 4.2. Forcella ai sensi dell'art.62 d.lgs. 163/06 No 4.3. Appalto riservato ai sensi dell'art.52 d.lgs. 163/06 No 5. Modalità della pubblicità 5.1 Gazzetta Ufficiale Unione Europea - GUUE data 07/03/2011 5.2 Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana - GURI data 16/03/2011 5.3 Albo Pretorio data 5.4. Profilo di committente indirizzo web www.comune.torino.it/appalti/ 5.5 Quotidiani nazionali n. 2 5.6 Quotidiani locali n. 2 5.7 E' stata utilizzata la procedura accelerata per ragioni di urgenza No 5.8 E' stata effettuata la preinformazione No 5.9 E' stato utilizzato il termine ridotto con avviso di preinformazione No 6. Offerta 6.1. Data entro cui le imprese devono presentare richiesta di invito o presentare offerta data 15/04/2011. ***

ACQUEDOTTO LUCANO SPA 1.1 Denominazione: Acquedotto Lucano Spa 1.2 C.F. / P.IVA: 01522200763 1.3 Ufficio: Direzione Appalti, Contratti e Acquisti 2. Modalità e caratteristiche 2.1. Appartenente a: settori ordinari 2.2. Infrastruttura strategica No 2.3. Opera da realizzarsi con: appalto 2.4. Opera d'affidare a Contraente Generale No 2.5. Descrizione: Lavori di adeguamento rete fognaria nel comune di Rapone (PZ) 2.6. Divisione in lotti No 2.6.1 Numero dei lotti 0 2.7. Tipologia (classificazione Common Procurement Vocabulary - CPV) CPV1: 45231300-8 - Lavori di costruzione di condotte idr... CPV2: 45233140-2 - Lavori stradali CPV3: 2.8. Tipologia intervento Nuova costruzione 2.9. Responsabile del procedimento Nome: Vincenzo Cognome: Damiani 2.10. Codice Unico di progetto di investimento Pubblico (CUP) CUP: I56F02000020009 2.11. Luogo di esecuzione Codice Istat: 017076065 Rapone 3. Importo complessivo dei lavori a base di gara compresi gli oneri per la sicurezza (IVA esclusa) Euro: 996983,99 4. Importo degli oneri per l'attuazione dei piani di sicurezza non soggetti a ribasso di gara (IVA esclusa) Sono previsti gli oneri per la sicurezza?: Sì Euro: 16940,75 5. Procedure di gara Procedura aperta

5.1. Ricorso all'asta elettronica No 5.2. Forcella ai sensi dell'art.62 d.lgs. 163/06 No 5.3. Appalto riservato ai sensi dell'art.52 d.lgs. 163/06 No 6. Modalita' della pubblicita' 6.1. Gazzetta Ufficiale Unione Europea - GUUE data: 6.2. Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana GURI data: 16/03/2011 6.3. Albo Pretorio data: 16/03/2011 6.4. Profilo di committente indirizzo web: www.acquedottolucano.it 6.5. Quotidiani nazionali n°: 1 6.6. Quotidiani regionali n°: 1 6.7. E' stata utilizzata la procedura accelerata per ragioni di urgenza No 6.8. E' stata effettuata la preinformazione No 6.9. E' stato utilizzato il termine ridotto con avviso di preinformazione No 7. Offerta 7.1. Data entro cui le imprese devono presentare richiesta di invito o presentare offerta data: 15/04/2011 8. Modalita' di determinazione del corrispettivo 8.1 Corrispettivo del lavoro a corpo Euro: 0,00 8.2.Corrispettivo del lavoro a misura Euro: 996983,99 8.3.Corrispettivo del lavoro a corpo e misura Euro: 0,00 9. Categorie 9.1. Categoria prevalente: OG6 Fino a 1.032.913 Euro 9.2. Categorie scorporabili: 9.2.1.: OG3 Fino a 258.228 Euro 9.2.2.: 9.2.3.: 9.2.4.: 9.2.5.: 9.2.6.: 9.2.7.: 10. Termine di esecuzione dei lavori numero giorni: 360 ***

AMIU SPA - TRANI Via Barletta 161 Tel. 0883/583543 - Fax 0883/507827 amiutrani@amiutrani.it AVVISO DI GARA PER PROCEDURA APERTA - CIG 1318268D27 È indetta una procedura aperta per l'apertura di conto corrente di corrispondenza per deposito fondo accantonamento chiusura e post esercizio discarica per rifiuti urbani. Criterio di aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa. Importo a base di gara: non determinabile. Termine ricezione offerte: 14.04.2011 ore 12.00. Data e luogo della gara: 15.04.2011 ore 10 c/o sede AMIU SpA. Si farà luogo ad aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta purché valida e ritenuta congrua. Atti di gara su: www.amiutrani.it. Il R.U.P. Dott. Antonio Peluso

AMIU SPA - TRANI Via Barletta 161 Tel. 0883/583543 - Fax 0883/507827 amiutrani@amiutrani.it AVVISO DI GARA PER PROCEDURA APERTA - CIG 05731756F7 È indetta una procedura aperta per l'affidamento del servizio triennale di cassa. Criterio di aggiudicazione: offerta economicamente più vantaggiosa. Importo a base di gara: € 3.000,00. Termine ricezione offerte: 14.04.2011 ore 12. Data e luogo della gara: 15.04.2011 ore 09.00 c/o sede AMIU SpA. Si farà luogo ad aggiudicazione anche in presenza di una sola offerta purché valida e ritenuta congrua. Gli atti di gara sono disponibili su www.amiutrani.it. Il R.U.P. Dott. Antonio Peluso ***

REGIONE PIEMONTE 1.1 Stazione appaltante Denominazione: REGIONE PIEMONTE C.F. / P.IVA: 80087670016 Ufficio: Settore Attività Negoziale e Contrattuale 2. Modalità e caratteristiche 2.1. Tipologia appalto Servizi 2.2. Appartenente a: settori ordinari 2.3. Oggetto dell'appalto Servizio di redazione del Piano Unitario di Gestione del Sito Unesco ?Sacri Monti del Piemonte e della Lombardia?, nel rispetto dei fondamenti, principi e metodi de ?Il modello del Piano di gestione - Linee guida? redatto dalla Commissione Siti Unesco e Sistemi Turistici Locali del Ministero per i Beni e le Attività Culturali. 2.4. Divisione in lotti No 2.4.1. Numero dei lotti 0 2.5. Tipologia (classificazione Common Procurement Vocabulary - CPV) CPV1: 73300000-5 - Progettazione e realizzazione di rice... CPV2: CPV3: 2.6. Responsabile del procedimento Nome: MARIA GRAZIA Cognome: FERRERI 2.7. Codice Unico di progetto di investimento Pubblico (CUP) CUP: 2.8. Luogo di consegna delle forniture o di prestazione dei servizi Codice Istat (*) 001001272 - Torino 3. Importo complessivo a base di gara (IVA esclusa) euro 75000,00 4. Procedure di gara Procedura aperta 4.1. Ricorso all'asta elettronica No 4.2. Forcella ai sensi dell'art.62 d.lgs. 163/06 No 4.3. Appalto riservato ai sensi dell'art.52 d.lgs. 163/06


12

Anno 5 n. 055 - lunedì 28 marzo 2011

No 5. Modalità della pubblicità 5.1 Gazzetta Ufficiale Unione Europea GUUE data 5.2 Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana - GURI data 16/03/2011 5.3 Albo Pretorio data 5.4. Profilo di committente indirizzo web www.regione.piemonte.it/bandi_gara/in dex.htm 5.5 Quotidiani nazionali n. 0 5.6 Quotidiani locali n. 0 5.7 E' stata utilizzata la procedura accelerata per ragioni di urgenza No 5.8 E' stata effettuata la preinformazione No 5.9 E' stato utilizzato il termine ridotto con avviso di preinformazione No 6. Offerta 6.1. Data entro cui le imprese devono presentare richiesta di invito o presentare offerta data 10/05/2011. ***

COMUNE DI CISERANO 1.1 Stazione appaltante Denominazione: COMUNE DI CISERANO C.F. / P.IVA: 00335130167 Ufficio: PUBBLICA ISTRUZIONE 2. Modalità e caratteristiche 2.1. Tipologia appalto Servizi 2.2. Appartenente a: settori ordinari 2.3. Oggetto dell'appalto BANDO DI GARA PER L'AFFIDAMENTO DEL SERVIZIO DI REFEZIONE SCOLASTICA E ALTRI SERVIZI RISTORATIVI PER IL PERIODO 0 1 . 0 9 . 2 0 11 - 3 1 . 0 8 . 2 0 1 7 ( C I G 14240814D0) 2.4. Divisione in lotti No 2.4.1. Numero dei lotti 0 2.5. Tipologia (classificazione Common Procurement Vocabulary - CPV) CPV1: 55500000-5 Servizi di mensa e servizi di caterin... CPV2: CPV3: 2.6. Responsabile del procedimento Nome: ANGELAMARIA Cognome: FERRI 2.7. Codice Unico di progetto di investimento Pubblico (CUP) CUP: 2.8. Luogo di consegna delle forniture o di prestazione dei servizi Codice Istat (*) 003016075 - Ciserano 3. Importo complessivo a base di gara (IVA esclusa) euro 1448220,00 4. Procedure di gara Procedura aperta 4.1. Ricorso all'asta elettronica No 4.2. Forcella ai sensi dell'art.62 d.lgs. 163/06 No 4.3. Appalto riservato ai sensi dell'art.52 d.lgs. 163/06 No 5. Modalità della pubblicità 5.1 Gazzetta Ufficiale Unione Europea GUUE data 11/03/2011 5.2 Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana - GURI data 16/03/2011 5.3 Albo Pretorio data 16/03/2011 5.4. Profilo di committente indirizzo web www.comune.ciserano.bg.it 5.5 Quotidiani nazionali n. 2 5.6 Quotidiani locali n. 2 5.7 E' stata utilizzata la procedura accelerata per ragioni di urgenza No 5.8 E' stata effettuata la

preinformazione No 5.9 E' stato utilizzato il termine ridotto con avviso di preinformazione No 6. Offerta 6.1. Data entro cui le imprese devono presentare richiesta di invito o presentare offerta data 12/05/2011. ***

COMUNE DI VALPELLINE 1.1 Denominazione: Comune di Valpelline 1.2 C.F. / P.IVA: 00098450075 1.3 Ufficio: Tecnico 2. Modalità e caratteristiche 2.1. Appartenente a: settori ordinari 2.2. Infrastruttura strategica No 2.3. Opera da realizzarsi con: appalto 2.4. Opera d'affidare a Contraente Generale No 2.5. Descrizione: Lavori di recupero dell'ex centralina idroelettrica da destinare a sale polivalenti in località Le Cumet nel Comune di Valpelline. 2.6. Divisione in lotti No 2.6.1 Numero dei lotti 0 2.7. Tipologia (classificazione Common Procurement Vocabulary - CPV) CPV1: 45200000-9 - Lavori per la costruzione completa o ... CPV2: CPV3: 2.8. Tipologia intervento Recupero 2.9. Responsabile del procedimento Nome: Davide Cognome: Jordan 2.10. Codice Unico di progetto di investimento Pubblico (CUP) CUP: 2.11. Luogo di esecuzione Codice Istat: 002007069 - Valpelline 3. Importo complessivo dei lavori a base di gara compresi gli oneri per la sicurezza (IVA esclusa) Euro: 1617826,94 4. Importo degli oneri per l'attuazione dei piani di sicurezza non soggetti a ribasso di gara (IVA esclusa) Sono previsti gli oneri per la sicurezza?: Sì Euro: 49000,00 5. Procedure di gara Procedura aperta 5.1. Ricorso all'asta elettronica No 5.2. Forcella ai sensi dell'art.62 d.lgs. 163/06 No 5.3. Appalto riservato ai sensi dell'art.52 d.lgs. 163/06 No 6. Modalita' della pubblicita' 6.1. Gazzetta Ufficiale Unione Europea GUUE data: 6.2. Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana - GURI data: 16/03/2011 6.3. Albo Pretorio data: 16/03/2011 6.4. Profilo di committente indirizzo web: 6.5. Quotidiani nazionali n°: 1 6.6. Quotidiani regionali n°: 1 6.7. E' stata utilizzata la procedura accelerata per ragioni di urgenza No 6.8. E' stata effettuata la preinformazione No 6.9. E' stato utilizzato il termine ridotto con avviso di preinformazione No 7. Offerta 7.1. Data entro cui le imprese devono presentare richiesta di invito o presentare offerta data: 14/04/2011 8. Modalita' di determinazione del corrispettivo 8.1 Corrispettivo del lavoro a corpo Euro:

97770,00 8.2.Corrispettivo del lavoro a misura Euro: 1455721,90 8.3.Corrispettivo del lavoro a corpo e misura Euro: 10887,30 9. Categorie 9.1. Categoria prevalente: OG2 Fino a 2.582.284 Euro 9.2. Categorie scorporabili: 9.2.1.: OS28 Fino a 258.228 Euro 9.2.2.: OS30 Fino a 258.228 Euro 9.2.3.: 9.2.4.: 9.2.5.: 9.2.6.: 9.2.7.: 10. Termine di esecuzione dei lavori numero giorni: 360. ***

COMUNE DI CAVALLINO TREPORTI 1.1 Stazione appaltante Denominazione: comune cavallino treporti C.F. / P.IVA: 03129420273 Ufficio: servizio gare approvvigionamenti e contratti 2. Modalità e caratteristiche 2.1. Tipologia appalto Servizi 2.2. Appartenente a: settori ordinari 2.3. Oggetto dell'appalto Servizio di gestione Laboratorio Giovani 2.4. Divisione in lotti No 2.4.1. Numero dei lotti 0 2.5. Tipologia (classificazione Common Procurement Vocabulary - CPV) CPV1: 85321000-5 - Servizi sociali amministrativi CPV2: CPV3: 2.6. Responsabile del procedimento Nome: alessandra Cognome: napoletano 2.7. Codice Unico di progetto di investimento Pubblico (CUP) CUP: 2.8. Luogo di consegna delle forniture o di prestazione dei servizi Codice Istat (*) 005027044 Cavallino-Treporti 3. Importo complessivo a base di gara (IVA esclusa) euro 192000,00 4. Procedure di gara Procedura aperta 4.1. Ricorso all'asta elettronica No 4.2. Forcella ai sensi dell'art.62 d.lgs. 163/06 No 4.3. Appalto riservato ai sensi dell'art.52 d.lgs. 163/06 No 5. Modalità della pubblicità 5.1 Gazzetta Ufficiale Unione Europea GUUE data 5.2 Gazzetta Ufficiale Repubblica Italiana - GURI data 5.3 Albo Pretorio data 5.4. Profilo di committente indirizzo web 5.5 Quotidiani nazionali n. 0 5.6 Quotidiani locali n. 0 5.7 E' stata utilizzata la procedura accelerata per ragioni di urgenza No 5.8 E' stata effettuata la preinformazione No 5.9 E' stato utilizzato il termine ridotto con avviso di preinformazione No 6. Offerta 6.1. Data entro cui le imprese devono presentare richiesta di invito o presentare offerta data 15/04/2011. ***


Anno 5 n. 055 - lunedì 28 marzo 2011