Page 1

Notizie dalla Banca della Maremma Periodico della Banca della Maremma Credito Cooperativo di Grosseto SCRL - Corso Carducci 14 Grosseto (GR) - Reg. Trib. Grosseto n. 02 del 26/06/2003 - Direttore Responsabile Elisabetta Capecchi

Assemblea dei Soci 2013 Festa del Socio al Parco di Pietra a Roselle Festambiente: XXV edizione

Sempre in contatto con noi:

Comunicaci il tuo indirizzo di posta elettronica

(vedi ultima di copertina)


SOMMARIO Notiziario economico, culturale e di vita sociale della Banca della Maremma Credito Cooperativo di Grosseto con sede legale e Direzione Generale a Grosseto in Corso Carducci 14 Registrato al Tribunale di Grosseto al n° 2 del 26 giugno 2003.

anca della Maremma in Assemblea

pag. 1

esteggiamo con i nostri Soci

pag. 4

estambiente giunta alla sua XXV Edizione

pag. 6

redito Cooperativo e Legambiente: siglata la nuova Convenzione quadro nazionale

pag. 10

uidugli nuovo presidente della federazione Toscana

pag. 11

escovo Rodolfo benvenuto fra noi

pag. 12

ondiali di Vela: una grande occasione per la Maremma

pag. 13

olontari per l’Infanzia: continua il “Progetto Cernobyl”

pag. 14

truschi d’Etruria, Etruschi di Campania

pag. 14

on più Soli insieme alla Banca della Maremma

pag. 15

l Mondo che vogliamo

pag. 15

aremma WineFood Shire: un evento eccezionale per la città

pag. 16

raguardo storico per GrossetoFiere: 35 anni di Fiera del Madonnino

pag. 17

a Cicala e la Formica si rinnovano e ‘insegnano’ ancora il Risparmio

pag. 18

ampionato internazionale seniores d’Italia

pag. 21

tletica Grosseto - Banca della Maremma

pag. 22

layer of the Year Banca della Maremma

pag. 23

I materiali inviati alla Redazione non saranno restituiti.

a Cassa Rurale di Trento in visita in Maremma

pag. 24

La Redazione è a disposizione di eventuali aventi diritto non reperiti.

ettera Aperta da un socio della banca

pag. 27

nsieme a Montiano

pag. 28

n visita alla tenuta della famiglia Salustri

pag. 29

all’Orto all’Arte in Balcone

pag. 30

e Storie siamo Noi

pag. 31

onus Bebè

pag. 32

Direttore Responsabile Elisabetta Capecchi

Comitato di Redazione: Elisabetta Capecchi, Francesco Carri, Giancarlo Ciarpi, Stefano Dragoni, Emanuela Fontana Antonelli, Gabriele Fusini, Francesco Gentili, Silvano Giannerini, Stefania Ricci. Stampa a cura di Grafiche Vieri Srl - Roccastrada (GR)

Numero 26 - ottobre 2013 Tiratura 5000 copie Distribuzione gratuita

Il Comitato di Redazione si riserva la decisione di pubblicare eventuali articoli e notizie inviateci.

In copertina: fotografia di repertorio


anca della Maremma in Assemblea

L’Assemblea dei soci, riunitasi nella sala conferenze della Fattoria La Principina, il 23 di Maggio u s ha approvato il Bilancio dell’esercizio 2012. E’ stata un’assemblea molto partecipata ed al termine della stessa è stato presentato il Bilancio sociale e di missione alla presenza delle autorità locali. Il presidente Carri ha illustrato la relazione del Consiglio di Amministrazione mettendo in evidenza le principali attività poste in essere dalla banca nel corso del 2012 in un contesto socio economico caratterizzato da una perdurante crisi che ha colpito pesantemente anche il nostro territorio. In questo contesto la Banca della Maremma ha messo a disposizione della Comunità Grossetana tutte le proprie potenzialità per rimanere al fianco delle famiglie e delle imprese. E’ stato evidenziato, in particolare, che la Banca ha aderito alle numerose iniziative attivate dal settore pubblico e da quello privato, sottoscrivendo accordi per agevolare l’accesso al credito e fronteggiare al meglio le numerose situazioni di difficoltà di imprese e famiglie. Tra le varie iniziative: la con-

venzione sottoscritta con l’associazione l’Altra Città che si propone di erogare finanziamenti di piccolo importo a persone che versano in stato di bisogno; l’anticipo della cassa integrazione per i dipendenti MABRO; la collaborazione con i Consorzi Fidi ex art. 107 TUB. I risultati conseguiti dalla banca nel 2012, sia riguardo all’incremento del numero di soci e clienti che alla redditività, sono stati molto positivi e consentono di pianificare l’attività futura consapevoli che la banca può ancora crescere in maniera significativa. Carri ha inoltre illustrato sinteticamente i principali obiettivi del piano strategico triennale 2013/2015

anno 2013

1


che si orientano verso il rafforzamento ulteriore del radicamento della banca nel territorio di operatività, l’intensificazione dei rapporti con i giovani, l’incremento dell’operatività on line, più elevati livelli di economicità ed efficacia gestionale. Il Direttore Generale Giancarlo Ciarpi ha illustrato i dati più significativi di ordine economico, finanziario e patrimoniale riferiti al Bilancio 2012 ed ha rappresentato l’evoluzione dell’organizzazione interna e del sistema dei controlli. Ha evidenziato, in particolare che, tenuto conto dei rimborsi dei mutui concessi negli anni passati, la banca ha erogato ulteriori affidamenti per oltre 40 milioni di euro ed ha rinnovato affidamenti per oltre 30 milioni di Euro. L’utile netto, pari ad Euro 1.135.003, denota una buona capacità reddituale. Il patrimonio di vigilanza è cresciuto di Euro 4.128.369 rispetto all’esercizio precedente ed ha raggiunto l’importo di Euro 48.005.377. Il Direttore ha inoltre fornito informazioni molto dettagliate relative all’attività di formazione del

personale dipendente ed all’operatività on line. Dopo la lettura della relazione del Collegio Sindacale da parte del dott. Mario Morandini, presidente dell’Organo di controllo, il Presidente ha letto ai soci i messaggi di buon lavoro pervenuti dal socio onorario Prof. Giuliano Amato, dall’ On. Luca Sani e dal socio Giampiero Sammuri presidente nazionale di Federparchi. Il Direttore Generale della Federazione Toscana banche di credito cooperativo Roberto Frosini ha sinteticamente descritto la gravità della situazione economica che stiamo vivendo anche a livello regionale. Una crisi che vede impegnate anche le autorità di vigilanza bancaria a livello europeo per costruire nuove regole atte a meglio presidiare un settore decisivo per il futuro della nostra economia. Monsignor Franco Cencioni, nostro socio onorario, in rappresentanza della Curia Vescovile di Grosseto, ha espresso parole di ringraziamento per l’opera svolta dalla Banca della Maremma a favore dei soci e dei clienti, ma più in generale a

Roberto Cappelli

Manola Mengozzi

2

anno 2013


Letizia Spinosa

favore della Comunità Grossetana a cui è saldamente legata. E’ poi intervenuto il socio Roberto Cappelli che ha rivolto un plauso alla banca per il modo con cui riesce ad interpretare i bisogni dell’imprenditoria maremmana. Una banca che è governata da persone e non da sistemi informatici. Il socio Giovanni Lamioni, presidente della CCIAA di Grosseto, che ha sottolineato come in questo contesto familiare dobbiamo essere orgogliosi di come la banca ha da sempre creduto nel “progetto maremma” ed i risultati dell’ultimo decennio, in particolare, lo dimostrano. E’ intervenuta anche la sig.ra Manola Mengozzi in rappresentanza dei lavoratori della MABRO che ha espresso parole di forte apprezzamento per la vicinanza dimostrata dalla banca con azioni molto concrete ed efficaci in un momento molto

difficile per la storica azienda grossetana. Letizia Spinosa, membro del neo costituito Gruppo Giovani Soci della Banca della Maremma ha illustrato ai presenti con soddisfazione l’esperienza vissuta da alcuni di loro al Terzo Forum Nazionale dei Giovani Soci del Credito Cooperativo. L’esperienza del Forum è stata accolta dai ragazzi come una straordinaria opportunità di farsi ascoltare. Abbiamo riscontrato quanto il Credito Cooperativo sia vicino ai giovani e non a caso il tema centrale del Forum è stato il lavoro. La Prof.ssa Papponi Morelli ha sinteticamente descritto l’iniziativa della prossima costituzione della “Mutua per la Maremma”. Un’iniziativa importante quale strumento di coesione sociale e solidarietà. In conclusione sono stati consegnati i “Premi per meriti di studio” con la partecipazione del Prefetto di Grosseto Marco Valentini, del Questore Michele Laratta, del Comandante dei Carabinieri Gerardo Iorio, del Comandante del Centro Veterinario Pier Paolo Pettinati, del Presidente della Provincia Leonardo Marras, del Sindaco di Grosseto Emilio Bonifazi, del Presidente della Camera di Commercio Giovanni Lamioni, del Generale Giuseppe Vilardo, del Presidente Onorario della Banca della Maremma Marino Laurenti, del Consigliere Regionale Alessandro Antichi, di Don Francio Cencioni.

Questi i ragazzi che hanno ottenuto il Premio per meriti di studio 2012. Elena Aldi Giulia Carri Maryam Crea Andrea Della Lucilla Italo Di Fiore Alessandro Galli

Luca Gallorini Sofia Lazzerini Lupo Niccolò Marziale Luisa Morandini Alessio Pancellini Marco Polizzi

I ragazzi premiati dalle Autorità presenti

anno 2013

3

Riccardo Rolla Carolina Ruini Francesca Santo Niccolò Scopetani Lucrezia Tucciarone Scarsella


esteggiamo con i nostri Soci

La Banca della Maremma ha organizzato un momento di incontro e di svago con i suoi soci nella splendida cornice del Parco di Pietra a Roselle. Si è trattato di un’occasione festosa alla quale hanno partecipato numerosi protagonisti. Nel pomeriggio è stato presentato dalla prof.ssa Gabriella Papponi Morelli il libro ‘Pane Toscano’ di Omelia D’Alessio, alla presenza dell’autrice e dell’editore Cesare Moroni. Presente anche Francesco Bandinelli, titolare del forno ‘Moderno’ che ha offerto il pane per la degustazione e parlato ai presenti dei segreti del processo di panifi-

cazione. All’ingresso dell’area preparata per l’incontro era stata allestita una mostra fotografica con le copertine dei tradizionali calendari della Maremma. L’evento è proseguito con un coinvolgente concerto dell’Orchestra Sinfonica Città di Grosseto, presentata dal presidente Antonio Di Cristofano e diretta magistralmente dal maestro Laura Bianchi. Al tramonto il Parco di Pietra si è trasformato in un elegantissimo ristorante all’aperto, carico di suggestione, il cui fascino è stato apprezzato da tutti. Ottimo il lavoro della cooperativa “Uscita di Sicurezza”, rappresentata dal presidente Luca Terrosi, e della società collegata Passpartù, che gestisce lo spazio ed ha predisposto tutti i servizi. Un plauso anche alle aziende socie della Banca che hanno fornito gli ottimi prodotti degustati durante la cena: oltre al già citato forno ‘Moderno’ di Francesco Bandinelli, il ‘Caseificio il Fiorino’ e il salumificio ‘Tre Esse’. I vini provenivano dalla Fattoria Mantellassi e dalla Fattoria Le Pupille. Nel grande prato nel quale si è svolta la cena era stato allestito anche uno ‘Spazio Giovani’, con la

4

anno 2013


presenza di materiale specifico. Qui i giovani soci della Banca hanno potuto incontrarsi e avere opportunità di scambio. La cena è stata allietata dalla musica dal vivo di Silvia Parisotto, brava artista della nostra terra, che ha entusiasmato e fatto ballare i presenti con la sua interpretazione e il suo vasto repertorio.

anno 2013

5


estambiente giunta alla sua XXV Edizione

Angelo Gentili, responsabile di Festambiente, ha espresso particolare soddisfazione per l’incontro dibattito che nel tardo pomeriggio del 14 è stato organizzato in collaborazione con la Banca della Maremma. Il dibattito che ha avuto come tema “Stili di vita sostenibili: rivoluzione energetica e tutela del territorio, punti chiave per far ripartire l’economia” ha visto la partecipazione di Giuliano Amato –presidente Istituto Treccani già presidente del Consiglio dei Ministri-, Marco Onado –Economista Università Bocconi- , Giovanni Maria Flick giurista già Presidente della Corte Costituzionale-, Francesco Carri –Presidente Banca della Maremma e presidente di ICCREA banca spa-,Giampiero Sammuri –presidente nazionale Federparchi-, Edoardo Zanchini –Vice presidente nazionale Legambiente- , Nando Pasquali –presidente GSE (Gestore Servizi Energetici)-. L’incontro è stato presentato dal giornalista Giancarlo Capecchi. Ha aperto il dibattito Francesco Carri che ha rappresentato le varie iniziative attivate dal Credito Cooperativo Italiano in collaborazione con Legambiente per favorire lo sviluppo economico so-

stenibile del nostro paese che valorizzi il grande patrimonio ambientale e artistico Italiano. Carri ha ricordato il recente rinnovo della Convenzione tra Federcasse e Legambiente (già operativa dal 2006) per orientare finanziamenti a favore della

6

anno 2013


realizzazione di impianti per la produzione energetica da fonti rinnovabili e di tutte le iniziative riguardanti l’efficienza energetica, la tutela del territorio, la bioedilizia, la mobilità sostenibile. I finanziamenti sono stati circa 5.500 per un importo medio di Euro 48.000 per progetto. Recentemente Iccrea Banca spa ha stipulato convenzioni con Federparchi (per contribuire alla valorizzazione di tutte le aree protette italiane favorendo il turismo e la salvaguardia della biodiversità), con la Federazione Italiana di Atletica Leggera (per favorire la pratica sportiva legata al benessere, allo stare insieme, al tempo libero), con Legambiente (progetto “di foglio in foglia” per sviluppare i processi innovativi della fatturazione elettronica e della conservazione sostitutiva dei documenti); accordi che si attuano con il reciproco impegno a diffondere l’uso della carta di credito cooperativo favorendo l’evoluzione del sistema dei pagamenti che vede ancora un eccessivo uso del contante che agevola l’illegalità e provoca elevati costi di gestione. Edoardo Zanchini ha espresso grande soddisfazione per la collaborazione con il Credito Cooperativo ed i risultati ottenuti dimostrano la validità della partnership che iniziò con un progetto pilota con le BCC della provincia di Grosseto. Lo svilup-

po della produzione energetica da fonti rinnovabili può considerarsi obiettivamente un successo per il nostro paese ed al riguardo è significativo evidenziare che poco tempo fa, per alcune ore, la produzione di energia da fonti rinnovabili ha co-

anno 2013

7


perto l’intero fabbisogno nazionale. A ciò hanno contribuito anche quei piccoli impianti finanziati dalle Banche di Credito Cooperativo. Nando Pasquali, ha descritto il ruolo, le funzioni e le modalità operative del GSE (che promuove lo sviluppo sostenibile attraverso incentivi alla produzione energetica da fonti rinnovabili), una spa a totale partecipazione del MEF (Ministero Economia e Finanze) che agisce di concerto con il Ministero per lo Sviluppo Economico. Gli impianti collegati alla rete nazionale sono circa 530.000 per una produzione totale di circa 18,2 GW elettrici. Pasquali ha ricordato che sono già stati realizzati molti altri impianti, anche di notevoli dimensioni, che, per ragioni esclusivamente legate alla complessità amministrativa italiana, ancora non sono stati attivati. Sammuri ha dettagliatamente descritto il rilievo che il sistema delle aree protette italiane ha per l’economia turistica del paese. I Parchi non rappresentano un costo per l’Italia, ma una fonte di reddito con enormi potenzialità inespresse, ma che già da ora, generano per le casse erariali un flusso di IVA nettamente superiore ai trasferimenti fondi che ottengono. Spesso le risorse sono talmente limitate che non si è riusciti a fare piccoli, ma significativi interventi, come ad esempio l’installazione di un impianto solare sull’Isola di Montecristo in sostituzione di quello a gasolio.. Flick ha richiamato l’art. 9 della Costituzione Italiana “La Repubblica... tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione”, sottolineando la rilevanza della norma che va certamente contestualizzata anche per l’importanza che, per il futuro economico dell’Italia, riveste il suo patrimonio artistico ed ambientale. Ha evidenziato inoltre il ruolo importantissimo che

viene svolto dalle banche autenticamente locali legate ai territori di operatività. Il Presidente Giuliano Amato ha incentrato la prima parte del suo intervento sulla necessità di continuare ad operarsi per far crescere la sensibilità e la cultura in materia ambientale che determina poi la qualità della nostra vita anche in visione prospettica. Abbiamo davanti cambiamenti epocali che devono essere governati ponendo al centro dell’attenzione tutte le tematiche riguardanti la tutela dell’ambiente inteso nella sua accezione più ampia valorizzando l’enorme patrimonio del Paese. Il Presidente Amato ha sottolineato che purtroppo in varie zone italiane non c’è ancora la giusta sensibilità in materia come dimostra ad esempio l’attività relativa alla raccolta differenziata con aree geografiche che eccellono ed altre che sono drammaticamente in ritardo. A conclusione della sua esposizione ha posto la questione degli incentivi collettivi allo sviluppo delle fonti rinnovabili che ritiene debba essere più analiticamente orientato secondo priorità obiettivamente riconosciute come tali.

8

anno 2013


Prima dell’incontro dibattito la consueta consegna dei premi per le buone pratiche in materia di energie rinnovabili. A seguire l’elenco dei premiati con le relative motivazioni: “Premio BCC Maremma – Legambiente. Investire in Energia Rinnovabile ” Vincitore AZIENDA AGRICOLA DI LUCA BELLINI per un impianto fotovoltaico della potenza di 12 kWp Motivazione: L’impianto fotovoltaico è stato realizzato a servizio dell’azienda agricola e installato sul tetto dell’ovile, in sostituzione della precedente copertura, contente amianto. Inoltre è stato smaltito l’eternit delle coperture del fienile e della rimessa agricola, per un totale di oltre 400 m2. Vincitore SANT’ANNA DI CATOCCI E BURRONI SOCIETA’ SEMPLICE AGRICOLA per un impianto fotovoltaico da 12 kWp Motivazione: L’impianto fotovoltaico, della potenza di 12 kWp, è stato realizzato usufruendo del V Conto energia ed installato sul tetto del fienile, in sostituzione della vecchia copertura in eternit. L’impianto è a servizio dei consumi dell’agriturismo e del ristorante. Il fotovoltaico, quindi, oltre a garantire all’azienda un reddito integrativo e ad aver permesso la rimozione dell’amianto, costituisce anche un ottimo biglietto da visita per clienti e visitatori, favorendo così un’immagine della Maremma come connubio di sostenibilità e bellezza “Premio Nazionale Buone Pratiche per le Energie Rinnovabili” Vincitore COMUNE DI BRA (CN) Intervento e Motivazione: II Comune di Bra ha realizzato molteplici interventi virtuosi da un punto di vista ambientale, con particolare riguardo al settore dell’energia (6 impianti solari termici a servizio della piscina e di altre utenze comunali per un totale di 260 m2, un impianto fotovoltaico, una mini rete di teleriscaldamento, installazione di lampade LED per l’illuminazione pubblica a servizio della piscina, ecc.). Inoltre il comune ha portato avanti anche importanti progetti nell’ambito della mobilità sostenibile (bike-sharing, piste ciclabili, mobilità pubblica) e dei rifiuti (raccolta differenziata al 65%, promozione del compostaggio domestico, ecc.). Vincitore IDEASOL S.r.l. Intervento e Motivazione: Ideasol Srl è una società che realizza impianti solari termici (moduli Aurora) dalle caratteristiche fortemente innovative, che rendono il prodotto molto interessante in ambiti di installazione peculiari. Il sistema dei pannelli Aurora è infatti modulabile (si tratta di piccoli moduli da 0,16 m2 l’uno) e inoltre è calpestabile. Si tratta quindi di una tecnologia interessante e totalmente Made in Italy: un buon esempio di innovazione applicata a un sistema ormai consolidato in ambito rinnovabili (il solare termico). Vincitore CO.ME.A. Società Cooperativa di Lavoro Intervento e Motivazione Intervento e Motivazione: La Cooperativa di lavoro Cornea di Asciano si occupa di lavori metalmeccanici da oltre 60 anni. Ha realizzato recentemente un’interessante soluzione tecnologica per poter utilizzare apparecchiature elettriche in assenza di rete. Si tratta di un generatore solare abbinato a un accumulatore di energia che consente di sfruttare l’elettricità anche quando non c’è la rete elettrica (lavorazioni veloci, ricarica batterie elettriche, fai da te, attività orticole, picnic, campeggio, escursionismo e sport). Vincitore CASA S.p.a. Intervento e Motivazione: Casa Spa è il soggetto che realizza e gestisce il patrimonio pubblico dell’area fiorentina. Casa Spa è impegnata in molteplici progetti orientati alla sostenibilità con particolare riferimento alle costruzioni in legno, applicate anche all’edilizia sociale, compresi condomini e edifici temporanei. L’edilizia in legno rappresenta infatti una metodologia costruttiva a ridotto impatto ambientale che al contempo permette efficienza in termini energetici, comfort abitativo e resistenza antisismica. Vincitore AZIENDA AGRICOLA CICCHETTI GIULIO & C. snc Intervento e Motivazione: l’azienda agricola Cicchetti si occupa di produzione di farro di qualità (DOP). Grazie all’utilizzo della pula del farro come combustibile, l’azienda alimenta una caldaia a biomassa che scalda gli edifici di proprietà. In questo modo, quello che altrimenti sarebbe stato uno scarto (la pula del farro) da smaltire in qualche modo, diviene invece una risorsa, che permette alla società di evitare l’utilizzo di idrocarburi per il riscaldamento: al beneficio economico si aggiunge quindi un beneficio ambientale.

anno 2013

9


redito Cooperativo e Legambiente: siglata la nuova Convenzione quadro nazionale

Federcasse (Associazione delle Banche di Credito Cooperativo e Casse Rurali italiane che contano oltre 4.400 sportelli) e Legambiente hanno rinnovato per il triennio 2013 – 2015 la “convenzione quadro” finalizzata a diffondere l’uso di fonti di energia rinnovabile ed alternativa attraverso la rete delle BCC e mediante finanziamenti a tasso agevolato. La nuova Convenzione, nata dall’originale accordo fra Legambiente e le Bcc della provincia di Grosseto, è stata siglata a Roma nel corso di una Conferenza Stampa tenutasi presso la Sala Stampa della Camera dei Deputati. Destinatari dei finanziamenti delle BCC (a fronte di istruttoria tecnica di Legambiente) sono famiglie, imprese ed enti pubblici che hanno l’opportunità di migliorare l’efficienza energetica dei propri locali o di diventare, essi stessi, produttori di energia pulita. Il rinnovo della Convenzione conferma la profonda e comune sensibilità del Credito Cooperativo e di Legambiente verso i temi della sostenibilità. Ribadendo la validità di una collaborazione, av-

viata nel 2006, che in sette anni - oltre a risultati importanti in termini numerici - ha consentito anche la diffusione capillare di buone pratiche e di educazione ambientale a tutela del territorio. Ad oggi, difatti, la partnership BCC – Legambiente ha consentito di finanziare 5.440 progetti su tutto il territorio nazionale, per un totale di 260 milioni di euro di investimenti. In particolare si è trattato di circa 5 mila interventi di installazione di impianti fotovoltaici, 223 di solare termico, 51 per impianti a biomasse, 132 per interventi di efficienza energetica, 12 di mini eolico, 14 di geotermico, 2 mini idroelettrico. Sono stati inoltre anche finanziati 97 interventi di bonifica di coperture in Eternit (amianto) sostituiti con impianti fotovoltaici. La nuova Convenzione sarà ampliata rispetto alla precedente versione. Le linee di finanziamento, infatti, passeranno da 4 a 6 e gli ambiti di applicazione riguarderanno, oltre alle energie rinnovabili, all’efficienza energetica, al risparmio idrico e alla mobilità sostenibile, anche altri settori strategici da un punto di vista ambientale, come gli acquisti verdi e la salvaguardia e valorizzazione del territorio. Per maggiori informazioni consultare il sito www.fonti-rinnovabili.it o recarsi presso uno degli sportelli della Banca della Maremma.

10

anno 2013


ampagna di comunicazione regionale

uidugli nuovo presidente della federazione Toscana Umberto Guidugli è il nuovo Presidente della Federazione Toscana BCC. L’elezione è avvenuta al termine dell’Assemblea di giugno, a cui hanno partecipato le 27 BCC Associate e durante la quale è stato approvato il Bilancio 2012 della Federazione. Guidugli, notaio, 70 anni, era già Vicepresidente Vicario della Federazione Toscana BCC. Attualmente è Presidente della Banca Versilia Lunigiana e Garfagnana Credito Cooperativo.

La nuova campagna di comunicazione regionale del Credito Cooperativo si basa su un’idea creativa che ha l’obiettivo di esplicitare il concetto di rete e di una pluralità di banche all’interno di un medesimo sistema, tipico del mondo BCC. Protagonista dei messaggi è infatti il tema dell’alveare e dell’universo positivo che si porta dietro: unità ma anche autonomia di ciascuna delle singole celle in un’unica struttura.

l Credito cooperativo ricorda il Cardinale Ersilio Tonini Il Credito Cooperativo italiano ricorda con particolare affetto e gratitudine il Cardinale Emerito Ersilio Tonini, scomparso in luglio a Ravenna. In una nota, il Presidente di Federcasse Alessandro Azzi esprime un saluto commosso ed un sincero ringraziamento ad un autentico testimone del nostro tempo, “che ha guardato con particolare attenzione alla esperienza del credito mutualistico rappresentato dalle Banche di Credito Cooperativo e dalle Casse Rurali italiane”.

anno 2013

11


escovo Rodolfo benvenuto fra noi!

Incontro con la Diocesi

Nominato da Papa Francesco il 28 maggio u.s. è arrivato tra noi il 10 agosto, festa di San Lorenzo che quest’anno è diventata la festa del Patrono e del Pastore. Succede a Monsignor Franco Agostinelli ora Vescovo a Prato e accolto da Monsignor Guglielmo Borghetti, Amministratore Apostolico, è stato immediatamente abbracciato dai grossetani della città e della Diocesi che hanno riempito la piazza e la Cattedrale per il suo primo Pontificale. Lo hanno salutato ufficialmente il sindaco Emilio Bonifazi, il presidente della provincia Leonardo Marras e il prefetto Anna Maria Manzone, anch’essa appena arrivata a Grosseto. L’incontro del Vescovo Rodolfo con i grossetani è stato un amore a prima vista dal suo arrivo a Roselle, alla breve sosta all’Ospedale della Misericordia, al passaggio a Porta Corsica, all’accompagnamento festoso in piazza Dante e poi in Duomo che hanno segnato l’abbraccio sincero e affettuoso di tutto un popolo “grato della vicinanza nella speranza del bene a cui Dio ci chiama” Ma chi è Monsignor Rodolfo Cetoloni nuovo Vescovo di Grosseto? E’ Fra’ Rodolfo, dei Frati Minori di San Francesco, nato a Badia a Ruoti di Bucine (Ar) il 3 gennaio 1946 da modesta famiglia. Entrato tra i Francescani, ordinato sacerdote nel 1973 a Gerusalemme nella Cappella della Custodia di Terra Santa è rimasto unito alla Palestina e alle sue sorti fino ad ora: significativa infatti la presenza del sindaco di Betlemme a Grosseto il 10 agosto. La sua preparazione culturale e la sua affabilità francescana lo hanno chiamato a molteplici esperienze nell’Ordine fino a quando il 25 marzo del 2000 Papa Giovanni Paolo II lo nominava Vescovo di Montepulciano dove ha svolto il suo ministero pastorale dal 4 giugno del 2000 fino al presente, essendo tuttora amministratore apostolico di quella Diocesi che gli rimane affezionata per la ricchezza di relazioni create e mantenute. In questi tre mesi di presenza in Maremma è stato fatto oggetto di affettuosa attenzione da parte

di parrocchie e di associazioni che hanno già avuto la fortuna di averlo fra loro. Anche i suoi pochi passaggi in eventi pubblici e per la strada, caratterizzati sempre da estrema semplicità, ce lo hanno reso subito familiare. Nell’attuale difficile momento storico che viviamo il Vescovo Rodolfo è con Papa Francesco segno di sicura speranza! Franco Cencioni

12

Socio Onorario della Banca della Maremma

anno 2013


ondiali di Vela: una grande occasione per la Maremma.

Marina di Grosseto è stata il palcoscenico naturale nel quale si sono svolti i mondiali di vela. Una manifestazione che ha aumentato in modo significativo la presenza di persone nella frazione balneare. Gli arrivi legati all’evento sportivo si sono trasformarti in una grande occasione per il turismo della Maremma, per quanto riguarda l’accoglienza alberghiera e in generale per l’indotto economico che ne è derivato. La Banca della Maremma è stata uno dei principali sponsor dell’avvenimento, che ha basato il suo successo sulla fusione di tanti tasselli, tra enti pubblici e sponsor privati, che hanno creduto in questo progetto e lo hanno portato avanti con convinzione. Il coro di consensi è stato unanime. “Una tappa importante per Marina, diventata internazionale e al centro delle attenzioni mondiali - ha dichiarato il sindaco Emilio Bonifazi – Questa esperienza nasconde risvolti sui quali è doveroso soffermarsi e riflettere. Così si apre il futuro”. Paolo Borghi, vicesindaco e assessore allo sport del Co-

mune di Grosseto, ha ribadito che “l’evento è stato di grande impatto, con ricadute a pioggia sul territorio. E’ stato un lavoro di squadra per il quale tutti sono stati all’altezza del compito, andando anzi al di là delle competenze”. E Marco Borioni, presidente del Comitato Mare Vela Internazionale, ha parlato già del domani: “Non avrei potuto sognare un mondiale migliore di quello che è stato in realtà. La colonia è centro federale di vela e la nazionale russa olimpica ha chiesto di allenarsi per 4 mesi sul nostro mare, inoltre l’anno prossimo ospiteremo il mondiale della categoria Vaurien”. “Dopo la crisi dello scorso anno oggi avvertiamo i benefici del mondiale, la ricettività è stata un successo” ha dichiarato il presidente del centro commerciale naturale Giammarco Bragagni. Jacopo Zuccheri, presidente della proloco di Marina di Grosseto e Principina a Mare, ha tratto le conclusioni in maniera ineccepibile dichiarando che “Questa vetrina la possiamo considerare l’inizio di una nuova Marina”

anno 2013

13


olontari per l’Infanzia: continua il ‘Progetto Cernobyl’ Anche per il 2013 l’Associazione Volontari per l’Infanzia di Grosseto, ha ospitato 9 bambini bielorussi di età compresa fra 7 e 10 anni che hanno trascorso un periodo di risanamento a Marina di Grosseto. Il soggiorno, durante tutto il mese di giugno, ha visto i ragazzi vivere giornate fra

Cultura e Sociale

mare, escursioni, giochi e conoscenza di nuovi amici. Ma importanti, soprattutto, le visite e gli accurati esami medici con particolare riferimento alla presenza di patologie a carico della tiroide. Nonostante siano trascorsi 27 anni dal disastro nucleare di Cernobyl, infatti, gli effetti della contaminazione radioattiva continuano ancora a produrre conseguenze sulla salute della popolazione che vive nelle zone contaminate. Per questo motivo l’Associazione ha ritenuto opportuno ed ancora attuale, oltre che estremamente utile, ripetersi, per il 14° anno consecutivo, di questo progetto di ospitalità ad integrazione e supporto dei progetti realizzati in Bielorussia e rivolti a un infanzia disagiata che soffre anche della precaria situazione sanitaria, economica e sociale del proprio Paese.

truschi d’Etruria, Etruschi di Campania Anche per la stagione 2013 al Museo civico archeologico “Isidoro Falchi” di Vetulonia una mostraevento è stata la protagonista dell’estate. Incentrata sulla storia parallela di tre città, Vetulonia, Capua e Pontecagnano la mostra ha costituito il perno delle “Notti dell’Archeologia” in Toscana, manifestazione promossa dall’Associazione Musei Archeologici Toscana. «L’idea – spiega Simona Rafanelli direttrice del Museo e curatrice della mostra – è quella di

seguire le tappe in parallelo, della storia sociale, politica, economica e artistica, dagli Etruschi d’Etruria a quelli della Campania». Una piccola mostra-cammeo, capace di descrivere le vicende storico-archeologiche e la produzione artistica di quelle comunità degli Etruschi. Specialmente del Populus di Vetulonia, ma anche di quelle comunità “fuori d’Etruria” che, costituendo delle vere e proprie “enclaves”, si svilupparono, sin dagli inizi dell’età del Ferro (I millennio a.C.).

Il saluto del vicedirettore generale della Banca, Fabio Becherini, durante l’inaugurazione della mostra.

Una vetrina con i reperti

14

anno 2013


Prosegue la collaborazione tra la Banca della Maremma ed il Centro di promozione sociale “I Saggi” di Gorarella. Anche nel 2013, infatti, la Banca ha confermato il proprio sostegno al progetto “Non più soli”, iniziativa nata per fornire aiuto a persone, in età avanzata, non più autosufficienti senza familiari o persone vicine in grado di assisterle. Il supporto riguarda tutti i momenti della quotidianità: dal trasporto presso le strutture ospedaliere per analisi o visite mediche, all’accompagnamento presso uffici, negozi di generi alimentari oppure al cimitero per fare visita ai propri cari. Gli utenti del servizio possono, inoltre, pranzare in compagnia presso i locali del Centro, all’interno del quale è stata allestita una cucina gestita da alcune associate. Ammontano a più di 32.000 i kilometri percorsi dai volontari del progetto nel 2012, per un totale di quasi 1.500 ore di attività; i pasti distribuiti sono stati circa 2.000. La Banca della Maremma, per Statuto vicina al mondo del volontariato e del terzo settore, ha ritenuto importante continuare a sostenere un’iniziativa di così grande valore umano, in un contesto in cui le risorse pubbliche destinate al sociale vanno sempre più diminuendo. Grazie alla donazione

effettuata l’anno passato, il Centro ha potuto riparare alcuni degli autoveicoli utilizzati per il trasporto degli utenti; la somma erogata quest’anno, invece, andrà a coprire parte dei costi per l’erogazione del servizio di accompagnamento. Ma la collaborazione tra la BCC della Maremma ed il Centro di promozione sociale è attiva anche su altri fronti come i cicli di incontri di Educazione Finanziaria, per fornire nozioni legate alla gestione dei propri risparmi ed all’utilizzo degli strumenti bancari di base. Un’iniziativa nata dalla volontà della Banca, per proteggere i soggetti in età avanzata, che oggi risultano essere una delle fasce di popolazione maggiormente “vulnerabili” ed esposte a truffe.

l Mondo che vogliamo gliamo – La società che vogliamo – Le Istituzioni che vogliamo – L’ambiente che vogliamo). Presenti delegazioni da tutta Italia, compresa Grosseto. Numerose le attività del MO.I.CA. nella nostra città, realizzate anche grazie al sostegno della Banca della Maremma. Nel 2013, fra le altre, nella Sala Contrattazioni della Camera di Commercio di Grosseto è stata organizzata una conferenza dal titolo ‘Conciliazione tempo-vita-lavoro’. Si è svolta in Sicilia, a Ragusa, la XXXI° Assemblea

L’incontro è stato condotto da Anna Maria Gan-

Nazionale del MO.I.CA., Movimento Italiano Ca-

dolfi, consigliere di parità della Provincia di Bre-

salinghe. Tema principale: “Il mondo che voglia-

scia e Fulvia Perillo sua omologa della provincia

mo” (La famiglia che vogliamo – La scuola che vo-

di Grosseto.

anno 2013

15

Cultura e Sociale

on più Soli’ insieme alla Banca della Maremma


aremma WineFood Shire: un evento eccezionale per la città

L’edizione 2013 di Maremma WineFood Shire - i sapori di una terra, la vetrina delle eccellenze enogastronomiche locali si è svolta nello scorso maggio grazie all’organizzazione della Camera di Commercio di Grosseto, in collaborazione con il Comune capoluogo e la Provincia di Grosseto. La Banca della Maremma è stata come sempre tra gli sponsor principali dell’evento, che ha coinvolto 120 espositori tra wine, food e artigianato artistico, 8 tra associazioni di categoria e consorzi di valorizzazione delle produzioni, oltre 50 buyers provenienti da 14 Stati di tutto il mondo, tra

cui Emirati Arabi, Usa, Germania, Inghilterra, Taiwan. Presenti inoltre numerosi giornalisti di fama internazionale. Quest’anno la cornice della manifestazione, quanto mai suggestiva, è stato il centro storico del capoluogo maremmano. I profumi e i sapori sono stati i protagonisti di questa raffinata vetrina, che per la prima volta è uscita dal centro fieristico per “invadere* con stand ed iniziative di grande livello le vie e le piazze, assicurando un’atmosfera coinvolgente ed unica fino alla tarda serata.

16

anno 2013


raguardo storico per GrossetoFiere: 35 anni di Fiera del Madonnino

L’edizione 2013 della “Fiera del Madonnino” ha rappresentato un traguardo storico per Grossetofiere S.p.A., società che gestisce il polo fieristico di Grosseto, e per tutto il nostro territorio; sono infatti 35 anni che la Fiera è nata e dà risalto alla Maremma nel settore fieristico, essendo uno degli avvenimenti espositivi più importanti della Toscana. Grossetofiere S.p.A., nata nel 1994 come “FiMar” (Fiere Maremma) è espressione di Enti pubblici locali e di Associazioni di categoria e rappresenta il sistema economico dell’intera provincia di Grosseto. La Banca della Maremma da anni sostiene la “Fiera del Madonnino” e vi contribuisce, facendo parte della compagine sociale di Grossetofiere. Anche quest’anno ha dato il proprio apporto alla trentacinquesima edizione della Fiera, supportandola come sponsor ed arricchendola con un servizio di indubbia utilità, quale lo sportello bancomat che è stato installato all’interno del polo fieristico. La Fiera, tenutasi dal 24 al 28 Aprile, ha riscosso un evidente successo, nonostante la particolare congiuntura economica che sta affliggendo il Pa-

ese da alcuni anni. Ciò conferma di come essa sia, senza dubbio, la fiera campionaria per eccellenza della Toscana, un appuntamento di grande richiamo per imprenditori e pubblico, e la Banca della Maremma, anche in questo settore, mostra la sua sensibilità nei confronti dei temi economici locali e la vicinanza a tutte quelle iniziative che possono aiutare lo sviluppo economico del nostro territorio.

anno 2013

17


a Cicala e la Formica si rinnovano e ‘insegnano’ancora il Risparmio studenti del Polo Liceale “Pietro Aldi” di Grosseto, con un incontro sul tema del risparmio ed una rappresentazione in chiave moderna della favola di Esopo “La cicala e la formica”, di fronte ai figli dei dipendenti e soci della Banca. L’iniziativa è stata organizzata dal Cral Maremma.

Il progetto di educazione finanziaria riparte quest’anno con numerose attività in programma. A breve prenderà avvio una collaborazione con la Caritas Diocesana di Grosseto e l’associazione “Le Querce di Mamre Onlus”. Il due enti hanno costituito sul territorio un ”Emporio della Solidarietà”, ovvero un luogo di distribuzione gratuita di generi alimentari di prima necessità, indirizzato a famiglie in situazione di difficoltà economica tale da non permettere il soddisfacimento dei bisogni primari dei propri componenti. L’obiettivo del progetto è quello di superare la logica assistenziale, affiancando alla fornitura del cibo un percorso formativo, mirato ad educare gli utenti verso un consumo maggiormente consapevole ed un più corretto stile di vita. I due enti promotori si sono rivolti, pertanto, alla Banca della Maremma - con la quale già collaborano su altre iniziative - per inserire all’interno di tale percorso educativo alcuni incontri sulla gestione del bilancio familiare. Sono, inoltre, già in fase di programmazione nuovi cicli di appuntamenti con i centri di promozione sociale: i partecipanti all’incontro tenutosi a giugno presso il Centro anziani di Marina di Grosseto hanno, infatti, chiesto alla Banca di riprendere le attività di educazione finanziaria a partire dalla stagione autunnale, dato l’interesse manifestato per le tematiche trattate. La “Giornata mondiale del risparmio” dà, infine, avvio al programma di attività con le scuole del territorio: protagonisti dell’evento - che quest’anno coincide con l’iniziativa “In ufficio con babbo e mamma” – sono gli

18

anno 2013


anno 2013

19


20

anno 2013


ampionato internazionale seniores d’Italia

Dal 3 al 6 Settembre 2013 presso il Golf Club di Punta Ala si è tenuto il “42° Campionato Internazionale Seniores d’Italia individuale e a squadre”, patrocinato dall’A.G.I.S. (Associazione Golfisti Italiani Seniores). Alla manifestazione, di ottima rilevanza e di richiamo a livello internazionale, hanno partecipato oltre centottanta giocatori dilettanti seniores, di primissimo livello tecnico nel panorama golfistico italiano ed estero. La Banca della Maremma ha dato il proprio contributo all’evento, che senz’altro è un’ottima occasione per mettere in evidenza le bellezze e le potenzialità del nostro territorio. Il Torneo si è sviluppato con gare individuali e a squadre: nelle gare individuali la vittoria è andata a Mauro Nardoni, del Golf Club Firenze, mentre nelle gare a squadre il podio si è colorato di azzurro, dove sul gradino più alto è arrivata l’Italia “A”, seguita al secondo posto dall’Italia “B”. Nei giorni del Torneo si sono tenuti anche momenti conviviali, come il Gala Dinner alla pagoda del Gallia Palace Hotel e la Premiazione finale,

anno 2013

avvenuta nel corso di un cocktail party svoltosi al “Golf Club Punta Ala”, dove erano presenti Luciano Nicchiarelli (Presidente del Golf Club Punta Ala), Enzo Concina (Vice Presidente), Maurizio Serafin (Direttore del Golf Club Punta Ala) e Sven Olof Kviman, rappresentante dell’Associazione Svedese Seniores. Alla cerimonia hanno preso parte, come componenti del Comitato di premiazione ed in rappresentanza della Banca, i dipendenti Roberta Vestri e Claudio Ciolli, rendendo ancor più concreta la vicinanza della Banca al mondo dello sport, in tutte le sue discipline.

21

Credito Cooperativo e Sport

Grande Golf alla 42ª Edizione degli Internazionali Seniores d’Italia - Banca della Maremma a Punta Ala.


tletica Grosseto - Banca della Maremma

Credito Cooperativo e Sport

L’Atletica Grosseto Banca della Maremma è ormai una realtà consolidata ai vertici dell’Atletica Toscana Giovanile. Basti pensare che nel 2012 ha chiuso in testa nella speciale classifica Area Promozionale, che raggruppando tutti i risultati dei vari Campionati Regionali di Società under 14 e under 16 femminili determina la Graduatoria più importante di tutta la stagione. Risultato storico che combinato con il secondo posto assoluto della compagine maschile rappresenta la miglior stagione di sempre per le squadre giovanili di Grosseto. Nel 2013 l’Atletica Grosseto Banca della Maremma è riuscita inoltre a “piazzare” entrambe le squadre under 18 (allievi/e) nella finale B dei Campionati Italiani di Società “rischiando” al femminile di vincere il proprio raggruppamento, finendo al secondo posto per un punto dietro alla blasonata squadra delle Fiamme Gialle Simoni. La società di Grosseto che ormai da anni ha il sostegno e contributo importantissimo della Banca della Maremma ha raggiunto livelli qualitativi e quantitativi importanti con 350 iscritti ai Centri di Avviamento allo Sport, oltre 100 atleti dai 14 ai 18 anni e un Campus Estivo che anche quest’anno ha avuto una partecipazione da record con oltre 700 presenze nelle settimane proposte. A livello individuale, notizia degli ultimi giorni l’importante quarto posto di Marco Scantamburlo ai Campionati Italiani Allievi di Jesolo (04-05-06 ottobre) , il ragazzo allenato da Claudio Pannozzo ha stabilito inoltre quest’anno il nuovo record societario negli 800 mt con il tempo 1’54”65. Sempre a Jesolo, quinto posto per Allegra Patterlini nel salto in alto con la misura di 1.60 e condizioni ambientali difficilissime. A livello under 16 ottimi risultati nella stagione sono arrivati dai due lanciatori Giacomo Marinai e Matteo Macchione rispettivamente nel disco e nel martello. Il Marinai ha, con 45.05, la miglior prestazione stagionale della sua categoria, ad un metro dal record Toscano che appartiene ad un altro storico Maremmano, Massimo Pellegrini (46.20) fatto nel lontano 1969. Miglior lanciatore Toscano e

con 50.51 ottavo nella graduatoria stagionale del Martello, Matteo Macchione è l’altra punta maschile dell’Atletica Grosseto Banca della Maremma e ambizioni di medaglia per lui . Numerose le manifestazioni organizzate dalla società proprio nello splendido scenario del Campo Scuola Bruno Zauli: dai Campionati Studenteschi per le scuole Medie e Superiori della Provincia al Memorial Massimo Pellegrini e Paola Peppetti che solo quest’anno ha contato qualcosa come 1000 presenze; alle manifestazioni Regionali FIDAL, passando per le feste finali di tanti progetti: Palestra Ambientale e Ludico Motoria (scuola Materna), Giocosport e Feste Finali del CONI. “Siamo contenti dei risultati che i nostri ragazzi stanno ottenendo sia a livello Regionale che a livello nazionale – ha dichiarato il presidente Adriano Buccelli - e sicuramente l’impegno organizzativo che dovremo affrontare da qui alle prossime stagioni sarà lo stimolo che ci guiderà nei prossimi anni di lavoro. Siamo ormai impegnati su tantissimi fronti e rimane per noi importante e determinante l’attività di base dai 3 agli undici anni vero “cuore” della nostra Società. Non di meno sarà l’impegno verso quei ragazzi che ormai cresciuti si stanno proponendo a livello nazionale. Sempre e comunque attraverso la collaborazione con il nostro sponsor Banca della Maremma.”

22

anno 2013


C’era il meglio dello sport maremmano nel giardino della filiale di Braccagni per la sesta edizione del «Player of the Year Banca della Maremma», il premio ideato dal sito www.grossetosport.com, che la nostra Banca ha sposato dalle prime edizioni. “Abbiamo sostenuto questo evento sin dall’inizio – ha spiegato il direttore generale Giancarlo Ciarpiperché Grossetosport dà visibilità a tutto lo sport maremmano, ma in particolare a quelle discipline o a quelle categorie, nel caso del calcio, che altrimenti resterebbero lontane dai riflettori”. Giancarlo Ciarpi ha anche annunciato le novità per il futuro. “Dalla prossima edizione – ha affermato il direttore - il nostro Cral verrà coinvolto nell’organizzazione e nell’allestimento del Player of the Year, proprio perché questo riconoscimento rispecchia lo spirito della nostra Banca e sono convinto che rappresenti un momento di crescita per il nostro sport, a tutti i livelli”. Un connubio quello tra Grossetosport e Banca della Maremma che, dunque, è destinato a crescere. “La Banca della Maremma – ha detto il direttore della rivista on line, nonché nostro socio Carlo Vellutini - ci ha fatto sentire parte di una grande famiglia. Una fiducia che ci stimola a fare sempre meglio. Sapere poi che il premio può contare su una location bellissima come la filiale di Braccagni, la prima in Italia a emissioni zero, rappresenta ciò che sta alla base dello sport: coniugare salute e benessere con la tutela dell’ambiente”. La collaborazione futura con il Cral sarà un momento di crescita ulteriore per Grossetosport.com. “Non vediamo l’ora, e siamo molto felici, di collaborare con il Cral Maremma – ammette Carlo Vellutini - In questi anni ne ho seguito da socio, ma anche per il mio lavoro di giornalista, la crescita e ne ho apprezzato la capacità organizzativa di eventi di grande qualità e prestigio”. anno 2013

Ecco tutti i nomi dei vincitori: 1^ categoria : miglior giocatore Federico Angelini (Batirose); miglior tecnico Dante Cencini (Paganico) 2^ categoria : miglior giocatore David Angeli (Casteldelpiano); miglior tecnico Roberto Guscelli (Casteldelpiano) 3^ categoria : miglior giocatore Matteo Cosimi (Roselle); miglior tecnico Gianluigi Valleriani (Roselle)

Società: Manciano (vincitrice Coppa Toscana prima categoria); Sorano (vincitrice campionato seconda categoria gir. G); Roselle (vincitrice campionato di terza categoria); Albinia (miglior settore giovanile)

Premi speciali per : Agide Rossi (dirigente Figc) Alessandro Renaioli (vittoria in Coppa Toscana) Enzo Galli (allenatore settore giovanile) Lorenzo Colasanti (miglior arbitro) Enrico Mariotti (atleta dell’anno) Gianni Natale (Preparatore atletico nazionale Baseball) Massimo Baldi (Fisioterapista Nazionale Baseball) Cristiana Artuso (Campionati paralimpici) Castiglione Hockey (vincitore campionato serie B)

23

Credito Cooperativo e Sport

layer of the Year Banca della Maremma


a Cassa Rurale di Trento in visita in Maremma

‘“La Maremma rimane negli occhi e nel cuore”. Con queste belle parole gli amici della Cassa Rurale di Trento hanno intitolato il loro “reportage” sulla visita che hanno fatto a Grosseto e dintorni nel mese di Giugno, dal 27 al 30. Quattro giornate dense di attività ed incontri, che hanno gettato un solido ponte fra la Maremma ed il Trentino. I Soci e gli Amministratori della Cassa Rurale di Trento sono rimasti particolarmente colpiti dalla bellezza del nostro territorio ed hanno molto apprezzato l’ospitalità che è stata loro riservata.

E non avrebbe potuto essere altrimenti, da parte nostra, accogliendo coloro che sono gli “eredi” più prossimi di quel fermento operoso che ha portato alla nascita delle prime Casse Rurali. La Cassa Rurale di Trento, infatti, ha una storia che viene da lontano, dalle prime coraggiose iniziative di cooperativismo, nate nel contesto dei profondi cambiamenti portati dalla rivoluzione industriale della seconda metà dell’ottocento, che furono un formidabile strumento di riscatto delle popolazioni meno abbienti e di coesione sociale.

24

anno 2013


Nei giorni in cui sono stati fra noi, i Soci ed Amministratori della Cassa Rurale di Trento hanno potuto visitare fra i posti più ricchi di bellezze naturali e di storia che la Maremma può offrire: dal Parco naturale della Maremma al Parco archeologico di Roselle, fra gli altri, dove hanno toccato con mano l’essenza della Maremma e del suo passato. Ma è stato per noi motivo di orgoglio poter far vedere anche il nostro presente ed i nostri progetti per il futuro, visibilmente concretizzati nella nostra filiale “ad impatto zero” e classe energetica “A” sita a Braccagni, dove i nostri ospiti hanno fatto visita. Non sono poi mancati i momenti conviviali, fra i quali una cena nella bellissima ambientazione della Giannella, e soprattutto la serata organizzata dalla Banca per incontrare i propri Soci, svoltasi nella stupenda cornice del “Parco di pietra”, nei pressi di Roselle. In questa occasione gli amici della Cassa Rurale di Trento hanno avuto modo di socializzare con i Soci della Banca e di apprezzare le iniziative svoltesi in quell’occasione, all’insegna della valorizzazione dei frutti e dei talenti presenti nel nostro territorio. Senz’altro confidiamo che essi abbiano portato con sé, in Trentino, un ottimo ricordo di quella visita e che vogliano consolidare un rapporto di amicizia che è nato sotto i migliori auspici.

anno 2013

25


26

anno 2013


Visita il sito

ettera Aperta da un socio della banca Con entusiasmo riportiamo integralmente la lettera scritta da un nostro socio che ci incoraggia a proseguire il cammino intrapreso!

Caro Presidente, Caro Direttore, approfitto dello spazio di questa rivista per ringraziare la Banca della Maremma ed il Cral Maremma per le tante, belle, iniziative che stanno portando avanti ormai da anni. Manifestazioni in tutti i campi (economico, sociale, culturale) che permettono, in un momento in cui da più parti si tendono a tagliare risorse, di poter riscoprire valori, eccellenze e bellezze che rischiavamo di perdere. Potrei elencarle tutte, ma non lo faccio in quanto questa rivista le racconta in maniera puntuale e dettagliata. Credo però che chi ha vissuto molte di queste manifestazioni – io l’ho fatto da socio, ma anche nella mia professione di giornalista- si sia reso conto del contributo importante che le stesse stanno dando alla nostra comunità, valorizzandone alcune eccellenze o facendola crescere su tematiche spesso poco conosciute, ma fondamentali per la vita quotidiana. Ne sono buoni testimoni gli studenti e gli anziani che hanno partecipato ai corsi di educazione finanziaria. Lo è chi ha assistito ai concerti nei luoghi più belli, ma a volte poco noti ai grossetani come il Museo Archeologico. Lo è chi si è goduto qualche ora di svago al cinema sotto le stelle di Braccagni, scoprendo una filiale ad emissioni zero. Lo sono coloro che avvicinandosi alla Banca hanno approfondito le loro conoscenze sulle energie rinnovabili e, di conseguenza, sulla costruzione di un mondo più pulito. Lo è chi, bisognoso, attraverso le associazioni da voi sostenute, ha scoperto il micro credito. Credo che questa sia la strada giusta per far sì che la nostra Banca sia sempre di più una banca di riferimento, una squadra unita - formata dai dipendenti e dai soci che rappresenti la nostra città, i nostri paesi, le nostre campagne, insomma la nostra terra. Il mio vuole essere un ringraziamento che, però, vuole rappresentare anche un piccolo contributo morale per proseguire sulla strada intrapresa. Parlo a nome mio, ma anche di tanti altri soci che hanno dimostrato di apprezzare quanto state facendo. Spesso le cose possono sembrare scontate ed invece non lo sono. Perché dietro ogni evento c’è professionalità, competenza e passione. Quelle stesse che trovo sempre nelle iniziative della Banca della Maremma e del suo Cral. Nel ringraziarvi vi invio i miei più cordiali saluti, Carlo Vellutini anno 2013

27

Cral Maremma

www.cralmaremma.it


Visita il sito

www.cralmaremma.it

Cral Maremma

nsieme a Montiano Racconti, Canti e Musica per un aperitivo solidale.

Dal centro storico di Montiano, appena sotto la piazza principale, guardando verso ovest è possibile osservare, al di là delle colline che scendono verso il mare, la striscia del tombolo di Giannella che scorre obliqua verso l’Argentario. Con questo panorama negli occhi, in molti abbiamo trascorso un piacevole e intenso pomeriggio di agosto tra le strade di Montiano. Con la Banca della Maremma, in collaborazione con il suo “Gruppo giovani” e il CRAL, con Emergency e con le aziende agricole Col di Bacche e Celestina Fè e il forno “ Vecchi Sapori “ di Montiano, abbiamo deciso di condividere alcune nostre passioni con gli abitanti del paese, con i soci della Banca e con gli amici e le amiche dell’associazione L’Altra Città. La passione per la musica, soddisfatta dalle canzoni del cantautore Filippo Gatti, che da alcuni anni ha scelto di vivere in Maremma, sulle colline di Montorgiali, dove ha avviato la sua attività di produttore discografico. La passione per i libri, a cui ho cercato di rispondere io stesso presentando il mio Vado a vivere in

campagna, pubblicato dall’editore Effequ di Orbetello, nel quale racconto i fenomeni dell’agricoltura sociale e dell’agricoltura urbana a partire dalla mia esperienza personale. Per questo motivo era presente, a Montiano, un banchetto di prodotti degli Orti della Steccaia, un’iniziativa voluta dall’associazione L’Altra Città nei terreni gestiti dal programma terapeutico del Ceis. La passione per il cibo e per il vino, possibilmente consumati sul territorio in cui sono prodotti e, in questo caso, con i loro produttori, che hanno con legittimo orgoglio partecipato alla degustazione, accompagnati dalla musica del sax di Jan Rzewski. La passione per il lavoro sociale, la cooperazione e la pace, che sono state pienamente soddisfatte dai racconti e dai ragionamenti dei dirigenti della Banca della Maremma, i quali hanno presentato i loro progetti sulla sostenibilità ambientale e la nascente mutua, e dai volontari di Emergency, che hanno illustrato le loro recenti attività nelle zone di guerra. Simone Giusti Presidente dell’Associazione L’Altra Città

28

anno 2013


Se desideri proporre la tua azienda per una visita con degustazione per i soci Cral chiama il numero 0564 474213 per informazioni

n visita alla tenuta della famiglia Salustri

anno 2013

Cral Maremma

Il CRAL “Banca della Maremma” ha dato l’avvio ad un ciclo di degustazioni di vino e prodotti tipici, presso alcune aziende Socie e Clienti della Banca, non solo per creare momenti di aggregazione fra gli associati, ma anche per valorizzare e promuovere le “eccellenze” in ambito agro-alimentare presenti nel territorio di riferimento della Banca. La prima tappa di questo “viaggio” nel mondo dell’enogastronomia maremmana è stata presso l’azienda vinicola SALUSTRI di Poggi del Sasso, senz’altro una delle migliori realtà della nostra zona, conosciuta per la innovative tecniche di lavoro e di produzione applicate e per la qualità con esse ottenuta. Il signor Leonardo Salustri ed il figlio Marco hanno fatto gli onori di casa e hanno guidato gli ospiti alla scoperta della cantina e dei segreti della produzione e dell’invecchiamento del vino, fra le botti di legno, dove il prezioso nettare resta a maturare per due anni, fino alle più moderne vasche in acciaio, nelle quali la temperatura è sempre mantenuta costante. Il tutto coronato dalla visione di uno splendido panorama sulla Val d’Orcia e da un’ottima cena, arricchita dalla piacevole compagnia dei padroni di casa.

29


Cral Maremma

Visita il sito

www.cralmaremma.it all’Orto all’Arte in Balcone Il Cral ha recentemente organizzato, alcuni incontri pratici, creativi e divertenti, per imparare insieme ad abbellire e trasformare un terrazzo fiorito o un angolo del giardino in uno spazio capace di produrre verdure gustose. Il tutto senza penalizzare l’estetica! Sono infatti molte le verdure che hanno foglie stupende e bellissimi fiori. Il corso è stato tenuto dall’Agronomo Giacomo Guerrini, che ha condotto una ricerca su alcune specie di semi e piante autoctone, (cece rugoso della maremma, aglio rosso maremmano, etc…), che stavano scomparendo ma che sono sopravvissute grazie al lavoro e alla passione dei “colti-

vatori custodi” . Durante ogni incontro sono stati forniti consigli e nozioni pratiche per la messa in opera di un allestimento ad orto sul balcone, utilizzando materiali economici e tenendo in considerazione piccoli accorgimenti strategici per renderlo funzionale e bello.

‘Venezia e il Contemporaneo’

9 e 10 novembre 2013 visita guidata della Biennale Un percorso nell’arte, un itinerario tra vari linguaggi espressivi che dalle tendenze artistiche del passato piu’ recente ci portino alla nostra contemporaneita’, all’esperienza dell’Arte vista come percorso di emozioni, idee e riflessioni.

30

(Per informazioni 0564 474213)

anno 2013


e Storie siamo Noi

Il Convegno “Le storie siamo noi”, tenutosi lo scorso settembre presso il Polo di Istruzione superiore L. Bianciardi di Grosseto, ha visto quest’anno un importante coinvolgimento della Banca della Maremma. La due giorni - giunta ormai alla quarta edizione - è incentrata sul tema dell’orientamento narrativo, metodologia mirata allo sviluppo di competenze, all’empowerment della persona e, indirettamente, alla diffusione di una cultura democratica della formazione: obiettivi che si coniugano perfettamente con la mission della BCC, che ha, tra le sue finalità statutarie, quella del miglioramento delle condizioni morali e culturali degli appartenenti alla comunità locale. Dalla consapevolezza di tale obiettivo sono nate le numerose sinergie costruite negli anni dall’Istituto di credito con attori locali del mondo della scuola e della cultura in generale, per la promozione sul territorio di iniziative di taglio formativo. Durante la prima giornata del Convegno, la Banca della Maremma ha collaborato alla realizzazione del cantiere narrativo dal titolo “Non mi vedo, non so che fare, non m’importa di voi” - promosso dalle case editrici Loescher e La Linea - mettendo a disposizione la sala consiliare “Mirto Marracci-

anno 2013

ni” ed offrendo supporto logistico. L’incontro ha registrato una folta partecipazione di docenti ed operatori del mondo della formazione che, assieme a Simone Giusti e Federico Batini, hanno approfondito il tema dei giochi narrativi per prevenzione della dispersione scolastica, sperimentando vari casi pratici. Nella seconda giornata di lavori, invece, il Gruppo di Giovani Soci della Banca ha promosso la realizzazione del cantiere dal titolo “Social media marketing: raccontare l’impresa”. Il seminario, tenuto da consulenti della società Glisco Marketing, ha avuto come obiettivo quello di spiegare come la presenza aziendale sui social network possa costituire una risorsa strategica per il business ed illustrare quali siano i linguaggi più appropriati per “raccontare la propria impresa” in modo coinvolgente ed attrattivo. Si tratta della prima di una serie di iniziative che il Gruppo Giovani Soci della Banca ha in programma per i mesi a venire, incentrate sui temi dell’inserimento professionale e dell’imprenditoria giovanile. Una testimonianza concreta dell’attenzione rivolta dalla BCC verso quella fascia di popolazione – gli under 35 - che oggi più che mai si trovano in uno stato di particolare disagio, a causa della difficoltà di trovare uno sbocco professionale.

31

Cral Maremma

Per informazioni visita il sito www.cralmaremma.it oppure chiama il numero 0564 474213


REGOLAMENTO PER ACCEDERE AI FINANZIAMENTI AGEVOLATI RISERVATI AI SOCI NEL SETTORE DELL’ISTRUZIONE

Informa Soci

Questa forma di finanziamento agevolato è destinata a tutti i Soci studenti o loro genitori in relazione alle seguenti tipologie di spesa: ƒƒ acquisto libri ƒƒ tasse universitarie ƒƒ caparra per l’affitto della casa ƒƒ spese per la stampa e la rilegatura delle tesi ƒƒ partecipazione a master, stage, corsi post laurea ƒƒ altre necessità durante il percorso di studio Le condizioni per accedere al finanziamento:......... ƒƒ uno dei genitori, o lo studente, deve essere socio della Banca ƒƒ titolarità, da parte di almeno uno dei genitori o da parte dello studente di un Conto Corrente per consentire l’addebito periodico delle rate di ammortamento

Le condizioni del finanziamento: ƒƒ la cifra massima richiedibile è pari a € 3000 ƒƒ la durata massima del finanziamento non potrà superare i 36 mesi Il regolamento per accedere al finanziamento sarà prelevabile dal nostro sito Internet oppure reperibile in qualunque filiale della Banca. Per informazioni più dettagliate recati presso la Filiale più vicina a Te.

Queste pagine saranno dedicate ai nostri Soci! Invitiamo tutti coloro che avessero proposte, suggerimenti o comunicazioni da fare, a scriverci. Ci sarà spazio per tutti! Ufficio Comunicazione: via Unione Sovietica, 42 - 58100 Grosseto e-mail: comunicazione@bccmaremma.it

MESSAGGIO PUBBLICITARIO CON SCOPO PROMOZIONALE Per le condizioni contrattuali ed economiche fare riferimento ai fogli informativi relativi al prodotto pubblicizzato, liberamente disponibili presso gli sportelli della Banca o sul sito internet www.bancamaremma.it (tassi massimi applicabili

32

anno 2013


REGOLAMENTO PER ACCEDERE AI FINANZIAMENTI AGEVOLATI PER LE SPESE DEL MATRIMONIO

Il premio è destinato a tutti i Soci studenti e ai parenti di Soci in linea retta, fino al 2°grado, di soci che abbiano conseguito diploma di scuola media superiore o diploma di laurea tra il 1 gennaio 2013 e il 31 dicembre 2013.

Questa forma di finanziamento agevolato è destinata a tutti i Soci che decidono di sposarsi tra il 1 gennaio 2013 e il 31 dicembre 2013.

Per accedere al premio è necessario: ƒƒ Essere soci da almeno 6 mesi rispetto alla data di conseguimento del titolo di studio. ƒƒ Il premio verrà accreditato direttamente sul Conto Corrente del beneficiario. Qualora lo studente non fosse intestatario di nessuna posizione, potrà essere aperto un Conto Giovani o un Conto Studenti. ƒƒ Non sono cumulabili premi per meriti di studio per diplomi di laurea anche di diverso grado.

Le condizioni per accedere al finanziamento: ƒƒ Uno dei due futuri coniugi deve essere socio della Banca da almeno 6 mesi rispetto alla data prevista per le nozze. ƒƒ Titolarità, da parte di almeno uno dei coniugi, di un Conto Corrente per consentire l’addebito periodico delle rate di ammortamento.

Queste le quote previste in base alla votazione : Diploma di scuola media superiore

Da 90/100 a 95/100

Da 96/100 a 100/100

€ 200,00

€ 300,00

Diploma di Laurea Tre anni

Cinque anni

Da 100/110 a 105/110

€ 200,00

€ 400,00

Da 106/110 a 110/110

€ 300,00

€ 600,00

110 e lode

€ 450,00

€ 750,00

La domanda di richiesta dovrà essere presentata presso uno degli sportelli della BCC. Il regolamento ed il modello di domanda saranno prelevabili dal nostro sito Internet o reperibili in qualunque filiale della Banca. Alla domanda dovrà essere allegata copia dell’attestazione del titolo di studio conseguito o dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà per certificare la votazione conseguita. Le modalità di ritiro del premio saranno di volta in volta comunicate, tramite lettera, ai vincitori. anno 2013

Le condizioni del finanziamento: ƒƒ La cifra massima richiedibile è pari a € 8000. ƒƒ La durata massima del finanziamento non potrà superare i 36 mesi. Il regolamento ed il modello di domanda per accedere al finanziamento sarà prelevabile dal nostro sito Internet oppure reperibile in qualunque filiale della Banca. Per informazioni più dettagliate recati presso la Filiale più vicina a Te.

I regolamenti ed i modelli di domanda sono prelevabili dal nostro sito Internet www.bancamaremma.it oppure reperibili in qualunque sportello della Banca. Per informazioni più dettagliate recati presso lo sportello più vicino a Te. 33

Informa Soci

REGOLAMENTO PER ACCEDERE AI PREMI PER MERITI DI STUDIO CONSEGUITI NELL’ANNO 2013


onus Bebè Se sei Socio della Banca della Maremma (da almeno 12 mesi prima della nascita di tuo figlio) hai diritto al Bonus bebè. Presentando il certificato di nascita rilasciato dal Comune, potrai richiedere l’apertura di un libretto di deposito a risparmio dedicato al nuovo nato. Il primo versamento di euro 500,00 lo faremo noi: è il nostro dono per il

tuo bambino. L’iniziativa sarà applicabile a tutti i bambini nati nel 2013. Inoltre ai nuovi nati verrà dato uno speciale benvenuto attraverso il Notiziario della Banca: se vuoi potrai inviarci la foto del tuo bambino e sarà pubblicata! Ed ecco le fotografie dei nuovi arrivati......

Carlotta Bianchini

Chiara Carrozzino

Ginevra Corridori

Tommaso Cucca

34

anno 2013


anno 2013

Adele Gatti

Camilla Lorenti

Marco Marchi

Pedro Menicucci

Simone Rocchi

Mattia Savelli

35


ondazione isal: ‘il diritto a non soffrire’

Da lunedi 7 ottobre a sabato 12, ha fatto tappa anche a Grosseto la terza edizione di “Cento città contro il dolore”, promossa dalla Banca della Maremma e dal proprio CRAL, in collaborazione con la Fondazione ISAL, alcuni volontari ed i medici locali esperti in terapia del dolore. L’iniziativa ha avuto lo scopo di informare i cittadini sulle terapie antalgiche oggi disponibili e sui centri specialistici presenti sul territorio, nonché di diffondere il diritto alla cura sancito dalla legge n. 38/2010. La manifestazione è stata promossa in oltre 90 comuni italiani, con analoghe campagne anche in Australia, Belgio, Canada, Colombia, Germania, Gran Bretagna, Malta, Olanda e Spagna. Il dolore colpisce circa 12 milioni di italiani – il 20% della popolazione – con conseguenze sulla qualità di vita della persona e della famiglia, sul lavoro, sui costi sociali e sanitari: sarebbero oltre un miliardo le ore lavorative perse proprio a causa del dolore, con una spesa di circa due miliardi di euro per prestazioni e farmaci, spesso inappropriati. “Troppe persone sopportano inutilmente il dolore senza rivolgersi al proprio medico di famiglia e/o specialista e, per disperazione, fanno ‘shopping sanitario’, assumendo farmaci che possono peggiorare la situazione” – dice il professor William Raffaeli, Presidente della Fondazione ISAL -. “E’ in questa ‘malpractice’ che il dolore può croni-

cizzarsi e diventare vera e propria malattia. Ma il dolore, di qualsiasi natura sia, non va sopportato, va trattato nel migliore dei modi. Con ‘Cento città contro il dolore’ vogliamo dire basta all’indifferenza, informando chi soffre e promuovendo altre iniziative formative ed informative, per dare concretezza alla legge 38”. Da lunedì 7 ottobre la Banca della Maremma, sempre attenta ai bisogni del territorio, ha promosso, attraverso il proprio CRAL, una campagna di sensibilizzazione all’interno dell’ospedale Misericordia. L’iniziativa si è conclusa poi sabato 12, con l’allestimento di un presidio informativo in Corso Carducci a Grosseto, per sensibilizzare e raccogliere fondi in favore della terapia del dolore. Presso tale stand erano presenti i dipendenti della Banca assieme ad alcuni medici specialisti, che hanno somministrato alla cittadinanza dei questionari per misurare il livello di conoscenza sulla terapia del dolore. I risultati dell’indagine verranno divulgati in occasione di un evento rivolto alla comunità ed a tutti gli operatori socio sanitari. I medici hanno spiegato ai cittadini come e dove sia possibile curarsi e divulgato il numero verde gratuito (800101288), promosso da Fondazione ISAL e Iccrea Banca Spa, a cui è possibile rivolgersi per avere consigli ed aiuto. Per permettere a tutti di sapere cosa fare in caso di dolore e aiutare le istituzioni nel promuovere buone pratiche sanitarie, è stata distribuita anche la guida “La cassetta del pronto soccorso del dolore”, elaborata dal gruppo di esperti “Change Pain” della casa farmaceutica Grunenthal. L’iniziativa internazionale “Cento città contro il dolore” è stata organizzata sotto l’Alto Patronato della Presidenza della Repubblica, con il patrocinio di Senato della Repubblica, Camera dei Deputati, Ministero della Salute, Ministero degli Affari Esteri, Anci (Associazione nazionale dei Comuni italiani) e Agenas (Agenzia nazionale per i servizi sanitari regionali), e con il contributo incondizionato di Iccrea Banca.

36

anno 2013


Hai un indirizzo di posta elettronica? Comunicacelo compilando i moduli che troverai alle Casse! Questo ci consentirà di contattarti in maniera rapida e puntuale. In piÚ aiuterai l’ambiente riducendo il consumo di carta.

Notizie dalla Banca della Maremma - Ottobre 2013  

Numero 26 - Ottobre 2013 - Notiziario economico, culturale e di vita sociale della Banca della Maremma Credito Cooperativo di Grosseto con s...

Advertisement