Issuu on Google+

n° 5 - Luglio 2010

LIARELAZIONA CLAAI Liberi Imprenditori Associati

Editoriale

LIA A TESTA ALTA: SEMPRE! Giorgio Violi

Le ultime vicende riguardanti l’ampliamento della giunta Camerale, che avrete avuto modo di apprendere dai giornali locali, non sono sicuramente le notizie che vi aspettavate. Le tanto attese nomine infatti non hanno dato i risultati sperati e che, questo lo scrivo con la certezza di non offendere nessuno, avremmo decisamente meritato. D’altra parte se la Camera di Commercio è quell’ente che per eccellenza rappresenta tutti i settori del mondo lavorativo, nessuno può negare che la nostra associazione ha ormai tutte le carte in regola per essere un vero punto di riferimento per il comparto dell’artigianato e delle PMI. Dopo l’ottimo risultato ottenuto ad inizio anno con la conquista del secondo posto nel consiglio camerale, attualmente occupato da Sonia Bonesi, ed in funzione della rappresentatività raggiunta sul territorio, i tempi ci sembravano ormai maturi per poter ipotizzare anche un posto in giunta camerale. Constatato che questo risultato, faticosamente perseguito, non è arrivato e non per colpa nostra, dobbiamo voltare subito pagina e continuare a percorrere la strada intrapresa consapevoli che i numeri sono dalla nostra parte e con la certezza che il futuro ci riserverà la rappresentatività che meritiamo. info@liabergamo.org Tel. 035 32 23 77 Fax 035 199 10 208

Periodico di informazione dell’associazione Periodico di informazione dell’Associazione LIA - Via Canovine, 46 - 24126 BERGAMO Tel. 035 322327 - Fax 035 199 10 208 - www.liabergamo.it

LIA fondamentale nelle scelte strategiche della Camera di Commercio E’ vero, negarlo è difficile: il rammarico per non essere entrati a far parte della giunta Camerale c’è, anche se crediamo che le scelte fatte siano dipese soprattutto dalla situazione economica territoriale che ha contribuito a “cambiare le carte in tavola”. Vediamo in poche righe come s’è sviluppato il nuovo assetto camerale, partendo dalla nomina del nuovo consiglio, passando per la votazione del nuovo presidente ed arrivando alla definizione della Giunta Camerale. L’11 Marzo 2010 si è insediato il terzo consiglio della storia recente della Camera di Commercio di Bergamo che dal 1992, per tre mandati consecutivi, è stata guidata da Roberto Sestini. Tra conferme (quindici membri) e new entry (diciassette membri), sono trentadue le persone sedute al tavolo del consiglio camerale, rappresentanti dei vari settori del mondo lavorativo. Diciannove gli esponenti di Imprese & Territorio, sei i rappresentanti di Confindustria Bergamo, uno per Ance e Unione Artigiani, due per la Compagnia delle Opere oltre ai rappresentanti del credito, del sindacato e dei consumatori. Da segnalare, l’aumento della rappresentanza femminile all’interno del consiglio tra cui la nostra Sonia Bonesi che è anche fra i consiglieri

più giovani. Completate le procedure d’insediamento, è stato poi eletto il presidente. La maggioranza è stata raggiunta alla prima votazione con la nomina del presidente dell’Ascom Paolo Malvestiti. Con la sua elezione, il timone è passato dall’industria ad Imprese & Territorio, comitato delle Pmi. In data 26 Marzo è stata nominata la nuova giunta di Camera di Commercio con otto consiglieri eletti, che in un secondo momento, in base ai principi di collegialità, coinvolgimento e rappresentatività dei diversi settori del tessuto economico bergamasco, sono stati portati ad undici su proposta del neopresidente. In funzione proprio di questa decisione e forti della rappresentatività guadagnata sul territorio, avevamo legittimamente ipotizzato un posto anche in Giunta camerale. Come spesso accade però i presupposti non bastano, ed ecco che in fase di definizione della Giunta ci troviamo esclusi da una posizione che sicuramente avremmo meritato e che qualcuno aveva anche profilato. Ci sono comunque delle valutazioni da fare in merito alle scelte fatte. E vorrei partire dai nuovi nominati della Giunta: Paolo Agnelli, presidente di Apindustria e Giuseppe Masnaga direttore generale della Ban-

ca Popolare di Bergamo e rappresentante del Credito. Il primo nome era nell’aria, per il secondo invece la scelta potrebbe essere considerata come strategica, in funzione del momento di crisi che ha messo alle strette l’intero sistema economico. Infatti proprio dal mondo del credito aspettiamo segnali importanti per affrontare questo periodo così critico, e la nomina di Masnaga deve essere considerata come un ottimo punto di partenza. Visti questi presupposti, sottolineo che anche noi abbiamo condiviso la scelta di nominare in Giunta una personalità di spessore che potesse rappresentare il mondo del credito con la speranza che, collaborando con il resto dell’ente camerale, possano nascere delle situazioni concrete e di vero supporto per le nostre imprese, che mai come in questo momento hanno bisogno di essere aiutate. Sono convinto che solo collaborando e condividendo idee ed iniziative si possono raggiungere risultati importanti e questo messaggio deve partire in primo luogo da noi, associazioni di categoria, che oltre a promuovere le attività economiche dei nostri associati dobbiamo cercare le soluzioni più adeguate a tutti i problemi delle imprese.


2 CLAAI

LIARELAZIONA

Sommario INFORMAZIONI ASSOCIATIVE

Un’azienda alla volta 6 - Oscar Fashion Style

Approfondimento 7 - Università. Piccoli segnali ma significativi

LIAEUROFIDI 7/8 - Il credito per le PMI - Il nuovo limite dei tassi usurari

pa g

g.

pa g.

pa g.

pa g

g.

Informazioni associative 2/4 - CLAAI a Milano - Nuovo sito internet - Borsa di studio LIA - Università - Accordi - Corsi

COMITATO ESECUTIVO LIA Marco AMIGONI Presidente Irene PACCANI Vicepresidente Giuseppe VIGANI Vicepresidente Giorgio VIOLI Direttore Alberto Armati Danilo Barzizza Sonia Bonesi Mariateresa Cometti Angelo Marchesi Guido Pedrini

CLAAI

LIARELAZIONA

n° 5 Luglio 2010

P i di di informazione Periodico i f i dell’Associazione LIA Via Canovine, 46 24126 BERGAMO Tel. 035 322327 - Fax 035 19910208 www.liabergamo.it Notizie dal Comune Reg. Trib. BG n. 9 del 10/2/1986 Direttore Responsabile: Carlo Baruffi Realizzazione editoriale e stampa: IKONOS srl

CLAAI provincia di Milano

Inaugurazione nuova sede per Unione Artigiani Il 12 Luglio 2010 l’Unione Artigiani della provincia di Milano, ufficio centrale della CLAAI, la Confederazione che ci rappresenta a livello nazionale, ha inaugurato la nuova sede. Operativa da più di tre mesi, è stata inaugurata ufficialmente in una giornata valorizzata dalle presenze del ministro del Lavoro e Politiche Sociali, Maurizio Sacconi, del sindaco Letizia Moratti, del presidente della Provincia di Milano, Guido Podestà, del governatore della Regione Lombardia, Roberto Formigoni e del presidente della Camera di Commercio, Carlo Sangalli. L’incontro è stato aperto dal Presidente dell’Unione Salvatore Luca e dal Segretario Generale della CLAAI Marco Accornero con i saluti di benvenuto a tutti e con un ringraziamento particolare alle autorità presenti, con la loro partecipazione hanno dato valore all’inaugurazione e riconosciuto l’importanza del ruolo delle associazioni di categoria e della CLAAI in particolar modo. L’attenzione degli interventi è stata rivolta sul ruolo o che nel nostro Paese costituisce con dell’artigianato le piccole e medie imprese l’ossatura portante del omico. In particolare il presidente Luca sistema economico. ha affrontato l’argomento sottolineando l’importanza del sostegno e dell’ attenzione e istituzioni, la necessità da parte delle di interventi precisi le, uno sul piano fiscale, delle snellimento urocratiprocedure burocratiche, il rilancio ed il sostegno delle aziende ccesso favorendo l’accesso al credito. o Il segretario generale haa invece sinte-tizzato un cor-o poso studio el anagrafico del n settore con dati che dimo-e strano come o, l’ar tigianato, oltre alla tradi-zione e alla va-o lidità del suo

comparto produttivo, ha anche i numeri per pretendere una adeguata e specifica strategia amministrativa e governativa. Si parla infatti di migliaia e migliaia di aziende che rappresentano centinaia di mestieri e professioni, garantiscono servizi, presidiano la qualità e la tradizione e nel contempo sviluppano innovazione. Lo stesso Accornero ha presentato poi i risultati di uno studio che inquadra lo scenario delle imprese artigiane presenti nelle province di Milano e Monza, un’area sulla quale operano oltre 90 mila imprese. Obiettivo della ricerca è stato quello di disegnare uno scenario il più possibile articolato sulla realtà artigiana entrando nel dettaglio della sua distribuzione sul territorio, della ripartizione tra le numerose attività professionali che la caratterizzano, della composizione per sesso e nazionalità degli imprenditori. Concluse le presentazioni e gli interventi, gli ospiti si sono trasferiti sul piazzale della nuova sede dove è stato allestito il tradizionale taglio del nastro che accompagna il conseguimento di un traguardo e la realizzazione di un opera al servizio delle imprese. un’opera


3

Nuovo sito internet In concomitanza dei festeggiamenti per i dieci anni di attività l’Associazione ha iniziato i lavori per la creazione del nuovo sito internet che, è stato rinnovato sia nei contenuti che nella veste grafica. L’obiettivo principale è quello di creare uno spazio semplice e intuitivo per rendere pratica e veloce la navigazione all’interno del sito. La struttura è stata impostata con la visualizzazione dei “servizi storici” in home page, ovvero con la pubblicazione delle news riguardanti le categorie da noi più seguite e la visualizzazione dei corsi di formazione in programma. A questo proposito è stato anche inserito il “calendario eventi” per offrire la possibilità di visualizzare gli appuntamenti in programma giorno per giorno. Sempre in home page, sono stati inseriti un menù orizzontale e dei banner per consentire una navigazione più semplice e veloce all’interno del sito. Riservato esclusivamente agli associati LIA un altro servizio classico: la pubblicazione delle tabelle con il testo integrale dei contratti col-

lettivi nazionali dei lavoratori firmati dalle controparti. Per la loro consultazione basta inserire, all’interno dell’area sindacale, la password e il nome utente fornito dall’Associazione e ricercare il documento con l’aiuto degli indici. Altro servizio dedicato esclusivamente agli associati sono le newsletter che, oltre ad essere inviate periodicamente tramite mail o fax, sono disponibili e consultabili sul sito solo dopo aver effettuato il log-in. Documenti specifici saranno inoltre caricati sul sito a seconda delle aree di riferimento in modo che tutti gli interessati potranno prenderne visione. Nell’area sicurezza per esempio, chiunque avrà la possibilità di scaricare il Testo Unico sulla salute e sicurezza dei lavoratori (D.Lgs 81/2008). L’intento di LIA è quello di pubblicare il maggior numero di documenti per garantire la massima informazione e riuscire a soddisfare tutti i soggetti che rappresentati. Altri spazi sono stati creati per poter supportare i nuovi servizi erogati dall’Associazione. Da gennaio, per esempio, un ufficio si occupa del

costante monitoraggio di bandi, finanziamenti ed agevolazioni concessi alle imprese da enti pubblici e, al tempo stesso, garantisce un servizio di consulenza relativo alla fase di progettazione e presentazione delle domande. A questo proposito troverete sul sito la pubblicazione di tutti i bandi in corso di validità che le aziende interessate potranno valutare ed eventualmente richiedere ulteriori informazioni in merito. Segnaliamo infine che, per facilitare le relazioni con gli associati, è possibile con il nuovo portale avanzare determinate richieste o usufruire di particolari servizi direttamente on-line. È così possibile richiedere un preventivo per qualsiasi servizio offerto da LIA, iscriversi ai corsi di formazione in programma, sfogliare il periodico dell’associazione direttamente dal sito internet, oltre che scriverci per ricevere informazioni. Questo permetterà di ridurre i tempi di risposta e di offrire maggior praticità a tutte le nostre aziende.

Borsa di studio In questi giorni è stato definito e assegnato un Bando di Concorso per una Borsa di Studio in collaborazione con il Dipartimento di Economia Aziendale dell’Università di Bergamo. La commissione, per l’assegnazione della Borsa di Studio, composta dal prof. Domenico Piatti, dalla prof.ssa Cristiana Cattaneo e da Guido Pedrini, come membro della LIA, ha stabilito di assegnare l’incarico alla studentessa Lidia Tamborini per una tesi di classe A sul tema: Pagamenti dilazionati: aspetti economici e finanziari. Il progetto si svilupperà in particolare in tre fasi: 1 – Uno studio del credito commerciale, con riferimento alla diffusione a livello italiano ed europeo, alle caratteristiche che questo assume, e ai motivi che ne sono alla base; 2 – Un’analisi dell’impatto del credito commerciale sull’equilibrio economico e finanziario delle imprese; 3 – Un esame delle conseguenze che avrebbe sull’assetto finanziario delle imprese e sulle banche l’ipotesi di pagamenti immediati. L’elaborato verrà poi pubblicato dall’associazione e reso noto a tutti gli associati ed alle istituzioni di riferimento.


4 CLAAI

LIARELAZIONA INFORMAZIONI ASSOCIATIVE

Accordo di partnership tra LIA e QUICKFairs™ Da sempre attenta ai bisogni dei suoi associati, ed in generale di tutte le PMI, la nostra associazione è lieta di annunciare l’accordo di collaborazione con QUICKFairs™, il primo organizzatore in Italia di fiere low-cost. Società indipendente che opera nel campo fieristico ed internet, QUICKFairs™ completa l'offerta esistente nel sistema italiano, specializzandosi nell'organizzazione di fiere “a misura d’uomo” mirate alla vendita ed alla conclusione di ordini, in quartieri fieristici di piccolamedia superficie espositiva inseriti nel cuore di significativi distretti economico-industriali, promuovendo eventi a supporto della crescita delle PMI italiane a costi altamente competitivi. L’accordo concluso prevede che tutti gli associati L.I.A. interessati agli eventi organizzati da QUICKFairs™, possano beneficiare di uno sconto del 20% sul costo di partecipazione. E’ importante specificare che tutti gli eventi sono accessibili ai produttori/importatori ed eventuali espositori che non hanno tempo o strutture idonee per allestire uno stand, poiché questi saranno completamente predisposti da QUICKFairs™ senza ulteriori costi aggiuntivi o nascosti. La quota di adesione comprende infatti: - uno stand completo di tutto il necessario per “FARE FIERA”: i costi varieranno solo in funzione delle superfici degli stand a disposizione degli espositori. Come già detto, questi saranno già preallestiti e serviti di tutto il necessario per esporre i propri prodotti con un'unica veste grafica e il marchio dell’azienda prestampato; - tutti i consumi elettrici, connessione wireless per internet in fiera, pulizia dello stand, parcheggio per i mezzi dell’espositore, assistenza dello staff QUICKFairs™ ; - tutta la promozione dell’evento necessaria, online e offline per la comunicazione dell'evento al pubblico di riferimento. Gli operatori di mercato interessati a visitare l'evento nell'ottica di effettuare acquisti e di monitorare l'andamento generale del mercato avranno la possibilità, iscrivendo-

si senza alcuna spesa aggiuntiva al sito www.quickfairs.net, di parcheggiare ed entrare in fiera gratuitamente. L'adesione ad un evento QUICKFairs™ diventa una valida opportunità per tutti coloro che vogliono promuovere il proprio prodotto/ servizio direttamente al pubblico, dando grande valore al contatto umano con il potenziale cliente e, vista l'innovatività del progetto, che desiderano avere maggior visibilità nel proprio mercato target dando l'immagine di un'azienda dinamica e al passo con i tempi. Rispetto alle forme di pubblicità tradizionale, le fiere contengono il vantaggio decisivo dell’interazione personale. Ad una fiera s’incontrano contemporaneamente i più efficaci produttori, fornitori, commercianti e clienti, tutti interessati alla manifestazione e, di conseguenza, orientati alla valutazione di nuovi prodotti. Questa straordinaria concentrazione di domanda e offerta rappresenta l’opportunità ideale per: - penetrare in nuovi mercati; - far conoscere la filosofia e i prodotti di un’azienda; - osservare ed esaminare la situazione di mercato. In un momento delicato come quello attuale in cui diventa importante da un lato contenere i costi e dall’altro pubblicizzare i prodotti per rilanciarsi o consolidarsi all’interno del mercato o di un settore, riteniamo che questa collaborazione possa essere considerata un’ottima opportunità, sia per quelle PMI “abituate” a questi eventi, sia per tutte quelle che, non avendovi mai partecipato, cercano nuovi modi di pubblicizzare, vendere i loro prodotti, o sono interessate ad inserirsi in un nuovo mercato per acquisire nuovi clienti. Oltre ad i costi impareggiabili, ricordiamo ancora che QUICKFairs™ organizza fiere fornendo agli espositori tutto quello di cui hanno bisogno e senza ulteriori spese aggiuntive. Per maggiori dettagli, potrete visitare il sito internet www.quickfairs.net o chiamare il 035.322377

Finanziamenti pubblici: un’opportunità per lo sviluppo delle imprese! I bandi ed i relativi finanziamenti pubblici sono incentivi che gli enti locali e nazionali mettono a disposizione delle imprese come supporto ai loro investimenti. I settori verso i quali sono destinati i contributi sono molto diversificati (trasporti, costruzioni, manifattura, servizi, etc.), così come le misure che possono essere a copertura totale o parziale degli investimenti fino ad arrivare a concessioni di prestiti a tassi notevolmente agevolati. LIA, associazione attenta ai bisogni espressi dalle imprese e che si mantiene in costante aggiornamento, ha deciso di supportare le imprese nella gestione relativa a tali pratiche. Da gennaio di quest’anno infatti, con l’apertura di una sezione dedicata ai Bandi, Agevolazioni e Finanziamenti, si allarga ulteriormente il numero dei servizi da noi offerti. L’associazione mette a disposizione dei propri associati un ufficio esclu-

sivamente dedicato a questa attività e che si occuperà del costante monitoraggio di bandi, finanziamenti ed agevolazioni concessi alle imprese da enti pubblici locali, nazionali ed europei. Ad oggi sul nostro sito internet www.liabergamo.it si può trovare una sezione, aggiornata quotidianamente, interamente dedicata a questo tipo di agevolazioni con tutta la documentazione relativa ad ogni bando. È altresì garantito un servizio di consulenza relativo alla fase di progettazione ed alla corretta presentazione delle domande. Invitiamo i nostri associati a non perdere le occasioni e gli aiuti messi a disposizione dagli enti pubblici, anzi vorremmo che i fondi pubblici messi a disposizione delle imprese possano essere un forte incentivo alla crescita e alla competitività delle aziende nostre associate.

CALENDARIO FORMAZIONE SICUREZZA Di seguito pubblichiamo la programmazione dei nostro corsi in materia di sicurezza e igiene sul lavoro per il mese di settembre e ottobre ricordiamo che sul sito: www.liabergamo.it sono disponibili i modelli di adesione ed i programmi dettagliati di tutta la nostra offerta formativa

SETTEMBRE Corso addetti alla conduzione di Carrelli Elevatori - Corso di 8 Ore in 2 Moduli diurni di cui 1 teorico a Bergamo dalle ore 18.00 alle ore 22.00 del Martedì e 1 pratico a Orio al Serio dalle 08.30 alle 12.30 del Sabato – 21/09/2010 – 25/09/2010 Corso per addetti alla conduzione di GRU a Torre a rotazione alta e/o bassa - Corso di 16 ore in 4 moduli presso “Gruberg Srl” a Cologno al Serio (BG) dalle 08.00 alle 12.00 del Sabato –04/09/2010 – 11/09/2010 – 18/09/2010 – 25/09/2010 Corso Antincendio Basso Rischio Corso di 4 Ore 1 Modulo diurno dalle ore 08,30 alle ore 12,30 del Sabato a Curno presso Bongiorno Antinfortunistica – 18/09/2010 Corso Utilizzo DPI di terza categoria per lavori in altezza (Cinture di sicurezza) - Corso di 4 Ore in 1 modulo il martedi’ sera dalle 18.00 alle 22.00 a Bergamo presso Sede Lia – 28/09/2010 Corso lavoratori dipendenti art. 36/37 - Categoria: COMMERCIO Corso di 8 Ore 2 Moduli pomeridiani dalle ore 16.00 alle ore 20.00 del lunedi’ a Bergamo – 27/09/2010 – 04/10/2010


5

Corsi gratuiti per i dipendenti dei nostri associati.

Accordo firmato tra:

Progetto Quadro Legge 236/93 – LIA e Assopadana insieme, una garanzia nella formazione. Grazie ad un intenso rapporto di amicizia e collaborazione e la loro ampia esperienza nel comparto artigiano, Assopadana CLAAI e LIA hanno strutturato un progetto a valere sul Bando Legge 236/93 che ha portato al finanziamento dei corsi di formazione per i lavoratori dipendenti e che permetterà nei prossimi mesi l’erogazione degli stessi. Il progetto è denominato “PROGETTO FOR.M.I.CA” (FORmare, Migliorare ed Innovare il CApitale umano) ed è interamente finanziato da Regione Lombardia. Grazie a questo progetto sono già state avviate e concluse due edizioni del corso di “Inglese commerciale livello intermedio”, alle quali hanno partecipato circa 30 persone e hanno riscosso un notevole successo. Vista la grande richiesta, abbiamo deciso di avviare una terza edizione

del corso, che avrà inizio a settembre, e di iniziare anche con percorsi appartenenti ad altre aree. Già programmato per ottobre, con inizio lunedì 11, è il corso di “Customer Care e comunicazione” della durata di 30 ore, un’ottima opportunità formativa per quei dipendenti che sono quotidianamente a contatto con la clientela. Oltre ai corsi già in programma, nella prossima stagione autunnale ed invernale, saranno organizzati presso LIA corsi gratuiti rivolti ai dipendenti e riguardanti le seguenti materie: Informatica, Lingua, Marketing e comunicazione, Organizzazione e gestione delle risorse ed Amministrazione e contabilità. Per chi dovesse essere interessato abbiamo predisposto una scheda di preiscrizione/informazione che non comporta nessun obbligo di parte-

cipazione ai suddetti corsi, ma che aiuterà a rendere il più efficiente possibile l’organizzazione del periodo formativo. Nella scheda l’utente ha la possibilità di indicare il corso o i corsi al quale intende iscriversi e le fasce orarie preferite per lo svolgimento dell’attività formativa. Una volta ricevute, le vostre schede saranno esaminate dal nostro personale, che provvederà all’organizzazione dei corsi tenendo conto, nel limite del possibile, delle esigenze espresse direttamente dagli utenti. Riteniamo che, per i nostri associati ed i relativi dipendenti, questa possa essere un’opportunità unica al fine di acquisire ulteriori competenze o di rafforzare conoscenze già acquisite ed è con questo spirito che abbiamo strutturato e presentato il Progetto.

LIA Servizi per l’impresa Srl ed Epoché Service Integrator Srl È stato siglato l’accordo tra LIA Servizi per l’impresa Srl e Epoché Service Integrator Srl, nell’ambito del sistema Dote della Regione Lombardia. Grazie a questa intesa la LIA aumenta i servizi di formazione, peraltro già numerosi, dedicati alle aziende e ai lavoratori, assicurandosi la possibilità di organizzare percorsi formativi legati al sistema Dote Ammortizzatori Sociali di Regione Lombardia. Questo accordo darà la possibilità ad Epoché Service Integrator Srl, azienda accreditata per i servizi al lavoro, di allargare il proprio raggio d’azione estendendo i propri servizi anche alla provincia di Bergamo, dopo aver maturato un’esperienza pluriennale in altre provincie lombarde ottenendo risultati più che soddisfacenti.

A - Corsi su sicurezza e igiene sul lavoro di settembre e ottobre Corso per addetti macchine operatrici – Corso di 8 ore in 2 moduli presso “Gruberg Srl” a Cologno al Serio (BG) – lunedi’ 20/09/2010 (17.00-21.00) e sabato 25/09/2010 (8.30-12.30)

Corso Antincendio Medio Rischio - Corso di 8 Ore 2 Moduli diurni dalle ore 08,30 alle ore 12,30 del Sabato a Curno presso Bongiorno Antinfortunistica – 09/10/2010 – 16/10/2010

Corso per addetti al montaggio, smontaggio ed utilizzo di ponteggi – Corso di 30 ore in 6 moduli presso “La Piazzoni Srl” a Osio Sopra (BG) – lunedi’ 13/09/2010 – 20/09/2010 – 27/09/2010 dalle 17.00 alle 22.00 – sabato 11/09/2010 – 18/09/2010 – 25/09/2010 dalle 8.00 alle 13.00

Corso per addetti all’igiene alimentare - Corso di 3 Ore 1 Modulo pomeridiano dalle ore 14.30 alle ore 17.30 del lunedì presso Sede Lia a Bergamo – 11/10/2010 Corso Primo Soccorso GRUPPO B/C – Corso di 12 ore in 3 Moduli diurni dalle ore 8.30 alle ore 12.30 del Sabato a Bergamo presso Sede Lia – 30/10/2010 – 06/11/2010 – 13/11/2010

Corso Primo Soccorso GRUPPO B/C – Corso di 12 ore in 3 Moduli serali dalle ore 18.00 alle ore 22.00 del Mercoledì a Bergamo presso Sede Lia – 22/09/2010 – 29/09/2010 – 03/10/2010 Corso Richiamo Primo Soccorso - Corso di 4 Ore in 1 Modulo diurno dalle ore 8.30 alle ore 12.30 del Sabato a Bergamo presso Sede Lia - 25/09/2010 Corso Richiamo Primo Soccorso - Corso di 4 Ore in 1 Modulo serale dalle ore 18.00 alle ore 22.00 del Mercoledì a Bergamo presso Sede Lia - 29/09/2010 Corso Preposti alla Produzione – Corso di 8 ore in 2 Moduli diurni dalle ore 8.30 alle ore 12.30 del Sabato a Bergamo presso Sede Lia – 25/09/2010 – 02/10/2010

Corso Rappresentante Lavoratori per la Sicurezza Corso di 32 Ore in 8 moduli il giovedì pomeriggio dalle 14.00 alle 18.00 a Bergamo presso Sede Lia – 23/09/2010 – 30/09/2010 – 07/10/2010 – 14/10/2010 – 21/10/2010 – 28/10/2010 – 03/11/2010 – 10/11/2010 Corso RSPP aggiornamento (I° MODULO) - Corso di 4 Ore in 1 modulo il martedi’ sera dalle 18.00 alle 22.00 a Bergamo presso Sede Lia – 21/09/2010 Corso RSPP - Corso di 16 Ore in 4 Moduli serali dalle ore 18,00 alle ore 22,00 del lunedì a Bergamo presso Sede L.I.A. – 20/09/2010 – 27/09/2010 – 04/10/2010 – 11/10/2010 OTTOBRE

Corso per addetti Piattaforme Aeree Semoventi – Corso di 8 ore il venerdi’ dalle 8.30 alle 17.30 presso “Elevo Srl” a Treviolo (BG) – 24/09/2010

Corso Antincendio Basso Rischio - Corso di 4 Ore 1 Modulo diurno dalle ore 08,30 alle ore 12,30 del Sabato a Curno presso Bongiorno Antinfortunistica – 23/10/2010

Corso Richiamo Primo Soccorso - Corso di 4 Ore in 1 Modulo diurno dalle ore 8.30 alle ore 12.30 del Sabato a Bergamo presso Sede Lia - 23/10/2010 Corso RLS aggiornamento (AZIENDE CON PIU’ DI 15 ADDETTI) - Corso di 4 Ore in 1 modulo il giovedi’ pomeriggio dalle 14.00 alle 18.00 a Bergamo presso Sede Lia – 20/10/2010 Corso lavoratori dipendenti art. 36/37 - Categoria: METALMECCANICI Corso di 8 Ore 2 Moduli diurni dalle ore 8.30 alle ore 12.30 del Sabato a Bergamo presso Sede Lia – 16/10/2010 – 23/10/2010 Corso lavoratori dipendenti art. 36/37 - Categoria: IMPIANTISTI Corso di 8 Ore 2 Moduli diurni dalle ore 8.30 alle ore 12.30 del Sabato a Bergamo presso Sede Lia – 02/10/2010 – 09/10/2010


6 CLAAI

LIARELAZIONA UN’AZIENDA ALLA VOLTA

CLAAI Liberi Imprenditori Associati

S

empre aggiornati, nelle tendenze e nelle tecnologie, per offrire il meglio nella cura e nella bellezza del capello. Oscar Brolis è stato uno dei soci fondatori di LIA e in quel di Treviolo ha un salone, gestito insieme a cinque collaboratori, di hair-beauthy. Oscar, nasce da una famiglia di acconciatori già noti nella provincia di Bergamo, negli anni sessanta, e calcando le orme familiari prosegue con successo ciò che loro hanno iniziato. Nel grande negozio, di Via Carlo Alberto dalla Chiesa, 10 in Treviolo, nel centro commerciale Le Fontane, recentemente rinnovato in stile hi-tech, è possibile constatare come il detto di padre in figlio funziona benissimo, anzi in questo caso è possibile andare oltre perché anche una figlia la diciottenne Federica ha deciso di intraprendere questa attività, inutile negare il piacere che papa Oscar prova nel raccontarci questa bella novità. Chiediamo a Oscar di descriverci i plus che il suo negozio offre: “i nostri servizi comprendono trattamenti e coccole mirati a far star bene i nostri clienti” commenta Oscar. “Dalle novità in fatto di tagli, colori e servizi alla cura del capello (supportata da esami con la tricocamera), dall’applicazione di extension alla cabina relax (con poltronamassaggio e musica new age), ogni dettaglio è studiato per assecondare i desideri e le esigenze di chi sceglie di affidarsi a noi. Ascoltare il cliente, inter-

Questo spazio è dedicato a quelle eccellenze produttive che il territorio bergamasco possiede. LIA è orgogliosa di avere tra i suoi iscritti, aziende che fanno dell’economia produttiva il proprio motto operativo.

OSCAR FASHION STYLE LA CURA DEI DETTAGLI PER SODDISFARTI E COCCOLARTI pretare i suoi bisogni, sono i presupposti fondamentali del nostro lavoro. OSCAR FASHION STYLE”, prosegue nel suo racconto Oscar, “si prende cura del cliente occupandosi non solo della bellezza, ma anche del benessere e della salute dei capelli, applicando con la stessa filosofia, “soddisfare e coccolare il cliente”, trattamenti come la pulizia profonda ed il peeling, le maschere rigeneranti e anti età, i massaggi e gli impacchi, tutti trattamenti che sono veri e propri programmi di cura e bellezza del capello, destinati non solo a quello che, una volta, veniva definito il gentil sesso. Organizziamo periodicamente corsi di aggiornamento e metodo, indispensabili oggi per poter avere successo. Io stesso oramai da quindici anni sono protagonista in seminari e show, tramite il percorso Italia Style, nelle più importanti città del mondo, queste esperienze oltre ad essere entusiasmanti ti permettono una crescita professionale, potersi confrontare con culture ed espressioni artistiche diverse è un fattore di crescita, la mia clientela fruisce costantemente di questo continuo e innovativo rapporto con l’hair-beauty. Questi ingredienti si abbinano ad una passione innata. I miei genitori mi hanno trasmesso l’amore per la moda-capelli e spero di riuscire a trasmettere, la stessa passione per questo lavoro, anche a mia figlia Federica”. L’intervista finisce con “scusami ma ora devo andare, ho un appuntamento” e mentre esce dal suo ufficio,

trasformato per l’occasione nel salotto dell’intervista, lo sentiamo dire “Ciao amore” e con lo stesso termine la cliente lo saluta. La figlia Federica si accorge delle nostre espressio-

ni stranite di fronte a questo modo di salutare e ci parafrasa “E’ lui, fa così con tutte, anzi con tutti”.


7

APPROFONDIMENTO

Lia eurofidi: il credito per sostenere le PMI

OSCAR FASHION STYLE via C. A. Dalla Chiesa, 10/52 c/o Centro Le Fontane Treviolo Tel. 035 69 16 43

Per garantire l’afflusso di credito e sostenere le piccole e medie imprese in un solo anno, il 2009, è stato raddoppiatolo sforzo operativo Da 13 milioni di euro del 2008 ai 24 milioni dello scorso anno. Numeri che fotografano il dato operativo e il volume dello sforzo di LIA Eurofidi, il consorzio di garanzia di LIA. IL 2009 è stato l’anno della profonda maturazione per il consorzio che ha contribuito ad attenuare l’impatto della crisi per artigiani e piccole imprese, garantendo 24 milioni di euro per un erogato totale di circa 45 milioni. E gli effetti della crisi è testimoniata anche dai dati del 2010, dove le richieste di concessione di garanzie deliberate nei primi mesi ha confermato la funzione di “ammortizzatore del Consorzio, con un aumento del 40% rispetto ai dati dello stesso periodo dello scorso anno. Purtroppo è la conferma di come la crisi ha colpito i settori strategici e nevralgici della nostra economia. Le attività del commercio e dell’edilizia sono tra le più colpite con conseguente aumento della richiesta di affidamenti rispettivamente, rispetto allo scorso anno, del 26% e del 25% in più per un impegno di oltre 12 milioni per il primo, e 11 milioni per il secondo, poi a seguire la metalmeccanica con il 14% per 6,3 milioni, il legno con l’8% per 3,7 milioni, la chimica con il 5% e quasi 2,5 milioni e, infine, l’autotrasporto con il 4% e più di 1,5 milione di euro. Un capitolo a parte spetta al sistema creditizio che non tiene conto che la piccola e media impresa per la sua maggiore flessibilità, dovuta anche ad una struttura gestionale più contenuta, dovrebbe essere premiata anziché messa “all’indice” come fattore di maggiore rischio. Inoltre la delocalizzazione Selvaggia, attuata dalla grande industria, finanziata dallo

stesso stato e mascherata come apertura ai mercati esteri, ha ulteriormente aggravato la situazione delle PMI che comunque sono riuscite a reagire dimostrandosi pronte al cambiamento e alla novità. Per tre quarti delle imprese bergamasche la contro-garanzia dei Confidi è l’unica soluzione per accedere al credito bancario e, da questo punto di vista, LIA Eurofidi diviene il veicolo necessario. Le aziende si rivolgono a LIA Eurofidi non solo per presentarsi all’istituto di credito ma, spesso, per avere una consulenza e un’assistenza mirata sulla reperibilità delle risorse economiche. Si crea, così, quella sinergia necessaria che diventa una ulteriore iniezione di fiducia all’azienda troppo spesso lasciata sola nei momenti di difficoltà. Il sistema banca che in questi ultimi anni ha dato vita ad un susseguirsi di fusioni e di accorpamenti (in Italia le operazioni di aggregazione condotte nel corso degli anni novanta hanno riguardato 450 banche, con una riduzione da un punto di vista numerico, del 18% c.a.) ha forse perso per strada ed infranto per sempre il buon vecchio “rapporto umano” che tanto contava sul rapporto di fiducia tra banca ed impresa. È quindi fuori da ogni dubbio che, il radicamento sul territorio da un lato e l’attenzione alla struttura e alle esigenze dell’ azienda dall’altro, creino i giusti presupposti per un maggior dialogo con le banche. LIA Eurofidi, in linea con gli strumenti messi a disposizione dal governo e dalla regione, si è subito attivata per rendere operativi e facilmente accessibili le varie linee di sostegno alle imprese. Il riferimento è alla moratoria sui debiti delle PMI laddove, l’oggetto dell’accordo, prevede la sospensione per 12 mesi del pagamento della quota capitale,

il progetto “Confiducia” sottoscritto tra Federfidi Lombarda, Regione Lombardia e Sistema Camerale Lombardo che amplia il margine di rilascio della garanzia al sistema creditizio fino al 70%. Nel contempo LIA Eurofidi si è fatta garante di operazioni che richiedevano un’attenta analisi dei costi per sostenere importanti progetti di sviluppo delle aziende associate, incontrando le imprese nei loro luoghi di lavoro, raccogliendo le impressioni e toccando con mano le esigenze. E a volte, purtroppo, le difficoltà. Nello scorso maggio sono state rinnovate le cariche con la nuova elezione della struttura organizzativa, confermata la presidenza a Irene Paccani, sono stati nominati come vicepresidenti Alberto Armati e Gianfranco Soldo e come consiglieri Marco Amigoni, Augusto Cometti, Giuseppe Vigani e Guido Pedrini. Inoltre, oltre al responsabile linea crediti Gianluigi Maffeis, LIA Eurofidi ha inserito in organico Arianna Rota. Pensare a coloro, che all’esordio di LIA Eurofidi domandavano, quale fosse la necessità di proporsi sul territorio con una nuova realtà consortile, la risposta viene dai numeri e dai riconoscimenti. Numeri che ci permetteranno, in un futuro prossimo, di ragionare in termini di coesione ed aggregazione. Condizione futura necessaria per il potenziamento dei Confidi.


8 CLAAI

LIARELAZIONA LIAEUROFIDI LIAEUROFIDI è un Consorzio di Garanzia Fidi promosso dalla L.I.A. C.L.A.A.I. di Bergamo, che opera nel comparto delle P.M.I. (Piccole e Medie Imprese)

Con l’assemblea dei consorziati del 13 aprile si è provveduto all’approvazione del bilancio del consorzio relativo all’operatività del 2009 e alla nomina del nuovo consiglio di amministrazione. Nella prima parte dell’incontro è stata presentata ai partecipanti una relazione sull’operatività esercitata da Liaeurofidi nel corso dell’anno precedente. Questa ha confermato il buon lavoro svolto dal nostro confidi e il suo fondamentale ruolo ad attenuare l’impatto della crisi ad artigiani e picco-

le imprese sul fronte dell’accesso al credito. Sono stati così evidenziati i notevoli risultati conseguiti: - Erogati e garantiti finanziamenti per oltre 19.000.000 di Euro; - Più 200 le imprese bergamasche che hanno goduto del supporto del nostro consorzio; - Incrementato il Patrimonio da € 1.476.000 a € 2.072.000; - Capitale sociale che da 337.000 passa a 410.050; - utile d’esercizio pari a € 107.000.

Successivamente è stato poi nominato il nuovo consiglio di amministrazione per il quadriennio 2010-2013 che risulta così composto: - Presidente: Irene Paccani; - Vice Presidente: Alberto Armati e Gianfranco Soldo; - Consiglieri: Marco Amigoni, Augusto Cometti, Guido Pedrini e Giuseppe Vigani.

TASSI USURARI: Il Ministero dell’Economia ha comunicato i tassi di interesse effettivi globali medi, rilevati ai sensi della legge sull’usura, dal1.07.2010 al 30.09.2010

Classi di importo in unità di euro

Categorie di operazioni 1

Tasso rilevato

Tassi soglia

Fino a € 5.000,00

11,50

17,25

Oltre € 5.000,00

9,14

13,71

Fino a € 5.000,00

7,33

11,00

Oltre € 5.000,00

5,93

8,90

Fino a € 50.000,00

5,28

7,92

Oltre € 50.000,00

3,57

5,36

Crediti personali

11,55

17,325

Altri finanziamenti alle famiglie effettuati dalle banche (incluse le operazioni di pegno)

13,08

19,62

Aperture di credito in conto corrente Anticipi, sconti commerciali e altri finanziamenti alle imprese effettuati dalle banche Factoring

Prestiti contro cessione del quinto dello stipendio Leasing strumentale

Fino a € 5.000,00

14,22

21,33

Oltre € 5.000,00

11,25

16,875

Fino a € 25.000,00

9,46

14,19

Oltre € 25.000,00

Leasing immobiliare Fino a € 25.000,00

Leasing autoveicoli e aeronavale Credito finalizzato all’acquisto rateale Mutui con garanzia reale

5,41

8,12

3,70

5,55

9,12

13,68

Oltre € 25.000,00

7,34

11,01

Fino a € 5.000,00

12,19

18,285

Oltre € 5.000,00

10,93

16,395

A tasso fisso

4,99

7,49

A tasso variabile

2,56

3,84

Avvertenza: Ai fini della determinazione degli interessi usurari, i tassi rilevati devono essere aumentati della metà. Nota1: I tassi non comprendono la commissione di massimo scoperto che, nella media delle operazioni rilevate, si ragguaglia a 0,65 punti (%).

Indice dei mutui aggiornati Indice

Principali indici utilizzati per i mutui a tasso variabile (Euribor) e a tasso fisso (IRS, detto anche Eurirs).

Quotazione Aggiornamento

Indice

Quotazione Aggiornamento

Euribor 1 mese

0,56%

12 Luglio 2010

IRS 15 anni

3,25%

12 Luglio 2010

Euribor 3 mesi

0,84%

12 Luglio 2010

IRS 20 anni

3,37%

12 Luglio 2010

Euribor 6 mesi

1,10%

12 Luglio 2010

IRS 25 anni

3,34%

12 Luglio 2010

IRS 5 anni

2,08%

12 Luglio 2010

IRS 30 anni

3,25%

12 Luglio 2010

IRS 10 anni

2,87%

12 Luglio 2010

IRS 40 anni

3,13%

12 Luglio 2010


luglio 2010