__MAIN_TEXT__

Page 1

I CORSI DI CLINICAL PASTORAL EDUCATION (CPE) Scheda informativa I corsi di Clinical Pastoral Education (CPE) propongono una formazione professionale teologica e pratica in ambito clinico rivolta a studenti in teologia, pastori e laici che intendano migliorare la qualità e l’efficacia della loro azione pastorale. Il lavoro quotidiano nei reparti di un ospedale, la presentazione e discussione in gruppo di casi clinici e verbatim di visite pastorali, la partecipazione ad unità didattiche e seminari, lo studio di letteratura specialistica e le sedute personali e collettive con il supervisor, permettono ai partecipanti di lavorare su se stessi, sulla propria identità pastorale, di far luce sui punti di forza e di debolezza del loro ministero, di acquisire nuove competenze, di imparare a leggere quello che Anton Theophilus Boisen (1876-1965) definiva il living human document (il documento umano vivente, cioè la persona umana nella sua complessità, biologica, biografica, psicologica, emotiva e spirituale), per arrivare ad esercitare una cura pastorale che sia davvero terapeutica. Mediante un intenso e profondo coinvolgimento nell’ascolto, nell’accompagnamento e nella cura dei pazienti, il confronto con gli altri studenti del corso e con il supervisor, gli incontri tematici con medici, infermiere, teologi, psicologi, esperti di bioetica ed altre figure professionali, ad ogni partecipante al corso è offerta l’opportunità di fare pratica pastorale sotto supervisione, di sottoporre la propria teologia al vaglio dell’esperienza sul campo e di riflettere su tale esperienza per rielaborare una teologia che sia veramente incarnata nella condizione umana. Tutto questo è ciò che viene definito action-reflection method (azione, riflessione sull’azione, nuova azione a partire dalla consapevolezza raggiunta mediante l’analisi dell’azione precedentemente compiuta). I nostri primi corsi residenziali di CPE sono iniziati a Napoli, presso l’Ospedale Evangelico Villa Betania, nel 1999, quando il pastore battista Massimo Aprile (allora cappellano dell’ospedale e vice-presidente della Fondazione Evangelica Betania) accolse il primo gruppo di tre studenti e tre studentesse inviati dalla Facoltà valdese di teologia di Roma. Il past. Aprile, che aveva ricevuto la sua formazione in CPE presso il Bowman-Gray Baptist Hospital di Winston-Salem, gettò così le basi di quello che sarebbe divenuto il primo programma italiano di CPE in ambito evangelico, avvalendosi in questo della collaborazione dei supervisors americani Maurice Briggs e Francis Rivers Meza. In tale solco, ben tracciato, si inserì successivamente il lavoro del pastore valdese Sergio Manna che, dopo aver ricevuto la sua formazione in CPE presso il St. John’s Episcopal Hospital di Far Rockaway (New York), subentrò al past. Aprile nel ruolo di cappellano di Villa Betania e di coordinatore dei corsi di CPE (anno 2001) che nel frattempo avevano attirato anche studenti e studentesse di altre denominazioni evangeliche. Per l’ulteriore sviluppo e perfezionamento di questo lavoro il past. Manna si avvalse dell’aiuto del supervisor americano Joel Warner. Nel 2003 il past. Sergio Manna, che nel frattempo aveva perfezionato la sua formazione in CPE, conseguì negli Stati Uniti il diploma di supervisor in CPE presso il College of Pastoral Supervision and

Profile for Ayres Marques Pinto

Corsi di clinical pastoral education scheda sergio manna  

I corsi di Clinical Pastoral Education (CPE) propongono una formazione professionale teologica e pratica in ambito clinico rivolta a student...

Corsi di clinical pastoral education scheda sergio manna  

I corsi di Clinical Pastoral Education (CPE) propongono una formazione professionale teologica e pratica in ambito clinico rivolta a student...

Advertisement