Page 1

Questo giornale è stampato su carta prodotta esclusivamente con fibre riciclate al 100%. Il processo produttivo è a basso impatto ambientale, la sbiancatura è realizzata senza utilizzo di cloro e il trasporto segue una politica eco-responsabile.

POLITICA • SOCIETÀ • LAVORO • AMBIENTE • CULTURA • CIVILTÀ • GIUSTIZIA

Repubblica

n. 7 maggio 2012

l’alt r a

DA

grafica di luca lazzari

Tassa pagata - Stampa periodica per l’interno - Aut. n. 359 del 19/06/2006 della Dir. Gen PP.TT

periodico di informazione edito da

Anche San Marino è entrata nella lunga volata elettorale e i segnali sia dall’Europa che dall’interno vanno tutti nella stessa direzione: cresce la sfiducia nelle istituzioni e nei partiti. La crisi della classe dirigente di San Marino è resa ancora più acuta dalle inchieste che la magistratura (di solito quella italiana) sta svolgendo e che ha portato in galera illustri personaggi. E come stanno reagendo le forze politiche? Nonostante sia chiaro a tutti che così non si può andare avanti, ci si balocca con metodi antichi, fatti di cene, incontri, ammiccamenti e comportamenti da teatrino. C’è un governo che non riesce nemmeno a dire ai suoi cittadini qual è la vera situazione economica, e c’è un’opposizione che non si oppone perché troppo compromessa con le vecchie gestioni di potere. Poco importa che la società dia continuamente segnali di stanchezza, e in tanti si impegnino per trovare una via d’uscita; per i partiti si tratta solo di aspettare che il vento dell’antipolitica si plachi per tornare ai valzer del bel tempo antico. Come uscire, allora, da questa prigione? Questo giornale è convinto che nella realtà del nostro paese ci siano le idee e le persone per costruire davvero un’altra Repubblica. Manca solo un luogo fisico per confrontarsi e cominciare ad indicare soluzioni a due grandi problemi: quale progetto per restare a testa alta in Europa (e non diventare la cassaforte delle mafie) e come ripensare la democrazia per rendere i processi decisionali partecipati e condivisi da tutti i cittadini. Bisogna partire subito, perché ci vorrà del tempo per trasformare il confronto fra le cento idee che sono già nate in una coerente strategia. I governati non sono più una plebe ottocentesca, sono composti da persone che hanno capacità, conoscenze, contatti; persone insomma che, nella migliore tradizione sammarinese, sanno davvero autogovernarsi. Sarà un passaggio difficile e importante allo stesso tempo. Ma bisogna cominciare e si parte giovedì 31 maggio dall’anfiteatro del Castello di Chiesanuova, con l’assemblea pubblica organizzata da questa giornale e da tutti coloro che vorranno aderirvi. Vi aspettiamo, perché San Marino ha bisogno di tutti voi.

PARADISO

FISCALE

A

PARADISO

CIVILE

direttore editoriale: MICHELE ZACCHI - direttore responsabile: LUCA LAZZARI

che 100 fiori sboccino che 100 idee si contendano

incontriamoci il

31

maggio anfiteatro del Castello di Chiesanuova ore 18.00 / inizio lavori

ore 19.30 / aperitivo a chilometro zero

ore 20.30 / ripresa lavori diretta streaming su www.libertas.sm

IN QUESTO NUMERO RICAPITALIZZAZIONE CARISP: COSA RISCHIANO I SAMMARINESI • INTERVISTA AL SEGRETARIO CDLS, MARCO TURA • ANTONIO FABBRI SUL DENARO SPORCO A SAN MARINO • RAGIONANDO SULLA RETE• SOCIAL BUSINESS: CHE COS’È?

L'altra Repubblica n°7  

è in uscita l'Altra Repubblica n°7