__MAIN_TEXT__
feature-image

Page 1

C O M UN E D I BARI DELIBERAZIONE DELLA GIUNTA COMUNALE

SEDUTA DEL 3 OTTOBRE 2012 DELIBERA N.550 OGGETTO PROGETTO DI RECUPERO DELLA STRUTTURAB EX SOCRATE L’ANNO DUEMILADODICI IL GIORNO TRE DEL MESE DI OTTOBRE, , ALLE ORE 10.00 CON CONTINUAZIONE SONO PRESENTI: PRESIDENTE EMILIANO Dott. MICHELE - SINDACO ASSESSORI N

1 2 3 4 5 6

COGNOME E NOME

PISICCHIO Prof. Alfonsino ABBATICCHIO Dott. Ludovico ALBORE Rag. Francesco BARATTOLO Dott. Filippo GALLUCCI D.ssa Floriana GIAMPAOLO D.ssa Margherita

PRES

N

COGNOME E NOME

PRES

SI SI SI SI NO NO

7 8 9 10 11 12

GIANNINI Avv. Giovanni LACARRA Avv. Marco LOSITO Dott. Fabio MAUGERI Prof.ssa Maria PAPARESTA Dott. Gianluca SANNICANDRO Ing. Raffaele

SI SI SI SI SI NO

ASSISTE IL SEGRETARIO GENERALE Dott. MARIO D'AMELIO


L’ASSESSORE ALLE POLITICHE EDUCATIVE GIOVANILI, ACCOGLIENZA E PACE, FABIO LOSITO RIFERISCE:

Con l'informativa adottata dalla Giunta Comunale nella seduta del 4.12.2009 l'Amministrazione Comunale ha preso atto dell'emergenza umanitaria determinata dalla presenza del CIE e del CARA sul territorio comunale e del conseguente sensibile aumento della presenza di migranti senza fissa dimora in città. Le azioni intraprese dall'Amministrazione per rispondere a questa emergenza hanno portato: - all'istituzione dell'ufficio immigrazione; all'allestimento di un'area per l'accoglienza dei senza fissa dimora nei pressi delle piscine comunali; alla candidatura di un progetto, denominato ex Ferrhotel "a valere sull'Obiettivo 2.1 "Realizzazione iniziative in materia di impatto migratorio" del PON "Sicurezza per lo Sviluppo.Obiettivo Convergenza 2007/2013, per la realizzazione di una struttura di seconda accoglienza al Quartiere San Paolo, presso l'edificio della ex scuola media Azzarita. Tali azioni, per quanto efficaci, non hanno posto fine ad alcune situazioni determinatesi nei giorni dell'emergenza e che si protraggono ancora oggi. In particolare risulta critica la situazione dell'ex SOCRATE di Via Guido Dorso, utilizzato come dimora abituale da alcune decine di rifugiati di nazionalità eritrea. L'edificio, destinato alle attività scolastiche fino alla propria dismissione, attualmente non dispone dei requisiti necessari e richiede interventi strutturali di adeguamento al fine di riutilizzarlo come struttura destinata all'accoglienza dei migranti. La comunità di cittadini eritrei ha espresso la volontà di rendersi protagonista di un percorso di recupero della struttura e supportata dall'organizzazione Ingegneri Senza Frontiere, ha prodotto un'istanza, chiedendo all'Amministrazione Comunale l'elaborazione di uno studio di fattibilità. VISTI

il persistere delle condizioni che hanno portato al determinarsi dell'emergenza; il positivo rapporto instauratosi tra la comunità di rifugiati ed il tessuto sociale del quartiere; la volontà dell'Amministrazione di potenziare i servizi destinati all'accoglienza dei migranti il cui flusso continua ad interessare la città; la nota della Prefettura del 14 agosto 2012, con la quale si rende noto che sono disponibili risorse residue per il finanziamento di proposte progettuali territoriali a valere sull'Obiettivo Operativo 2.1 "Realizzare iniziative in materia di impatto migratorio" nell'ambito del PON Sicurezza per lo sviluppo Obiettivo Convergenza 2007/2013; LA GIUNTA COMUNALE


UDITA e fatta propria la relazione dell’Assessore alle Politiche Educative Giovanili, Accoglienza e Pace – Fabio Losito, Ritenuto di omettere il parere di regolarità contabile trattandosi di atto che non comporta in alcun modo adempimenti contabili; FATTE le debite valutazioni e constatazioni; CON VOTI UNANIMI, espressi per alzata di mano;

DELIBERA 1) DI DARE MANDATO alla Ripartizione programmazione economica e politiche strutturali di coordinare l'elaborazione di un progetto di recupero della struttura denominata ex Socrate da candidare a finanziamento a valere sull'Obiettivo 2.1 "Realizzazione iniziative in materia di impatto migratorio" del PON "Sicurezza per lo Sviluppo.Obiettivo Convergenza 2007/2013"; 2) DI DARE MANDATO alla Ripartizione Patrimonio di attivare le procedure per il cambio di destinazione d'uso dell'edificio; 3) DI DARE MANDATO alla Ripartizione Lavori Pubblici di predisporre i livelli di progettazione utili alla candidatura del progetto; 4) DI DARE MANDATO alla Ripartizione Solidarietà Sociale di contribuire all'elaborazione dell'idea progettuale con riferimento alle funzioni di propria competenza; 5) DI TRASMETTERE la presente deliberazione alla Prefettura di Bari. Di seguito, il presidente propone l’immediata eseguibilità del provvedimento stante l’urgenza; LA GIUNTA Aderendo alla suddetta proposta; ad unanimità di voti, resi verificati e proclamati dal Presidente; DELIBERA Rendere immediatamente eseguibile la presente delibera ai sensi dell’art.134 co.4 del TUEL 18 agosto 2000 n.267.


OGGETTO: PROGETTO DI RECUPERO DELLA STRUTTURAB EX SOCRATE PARERI ESPRESSI, AI SENSI E PER GLI EFFETTI DELL’ART. 49 DLGS 267 DEL 18.8.2000 – T.U.E.L. SULLA ALLEGATA PROPOSTA DI DELIBERAZIONE:

1) Parere di regolarità tecnica:

Bari, lì


Il presente verbale viene sottoscritto nei modi di legge: IL PRESIDENTE

IL SEGRETARIO GENERALE Mario D'Amelio

_______________________________________________________________________________ Si certifica che la presente deliberazione è stata pubblicata all'Albo Pretorio on line del Comune dal 04/10/2012 e vi rimarrà per 15 giorni consecutivi. Responsabile dell'Albo Pretorio Serafina Paparella Bari, 04/10/2012 _______________________________________________________________________________ CERTIFICATO DI PUBBLICAZIONE Su relazione dell'incaricato si certifica che la presente delibera è stata pubblicata all'Albo Pretorio on line del comune dal 04/10/2012 al 18/10/2012. L'incaricato Bari, _______________________________________________________________________________ CERTIFICATO DI ESECUTIVITA' Si certifica che la presente deliberazione è divenuta esecutiva, con la pubblicazione, per decorrenza dei termini di cui all'art. 134 TUEL.

Documento informatico firmato digitalmente ai sensi del d.lgs n. 10/2002, del t.u. n. 445/2000 e norme collegate, il quale sostituisce il documento cartaceo e la firma autografa; il documento informatico è memorizzato digitalmente ed è rintracciabile sul sito internet http://albo.comune.bari.it

Profile for Autorecupero "Socrate"

Delib. G.C. n. 550, 3 ottobre 2012 - Progetto di recupero della struttura ''ex Socrate''  

Delib. G.C. n. 550/2012 - Recupero Ex Socrate

Delib. G.C. n. 550, 3 ottobre 2012 - Progetto di recupero della struttura ''ex Socrate''  

Delib. G.C. n. 550/2012 - Recupero Ex Socrate

Advertisement

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded

Recommendations could not be loaded