Issuu on Google+

Sfoglia Motorline anche su

www.automotochannel.it


POCHI KM

METANO


BMW Kids Tour

CONFERENZA di Torino da sinistra Paolo Bollero Titolare di AUTOCROCETTA, Maria Dolores Rucci Dirigente Polizia Stradale, Gianni Oliosi Direttore Comunicazioni e Pubbliche Relazioni BMW Italia, Marco Utili Titolare di BIAUTO

BMW Group con la partecipazione della Polizia Stradale ha organizzato un tour per l’Italia di 20 tappe per trasmettere i valori della sicurezza stradale ai bambini di fascia di età dai 4 fino ai 10 anni. Un progetto che attraverso attività ludiche vuole sensibilizzare ed educare i bambini alla cultura della sicurezza stradale; in ognuna delle 20 tappe è creato un “Villaggio della Sicurezza” con gonfiabili, automobili e moto giocattolo dove i nostri bambini possono giocare al suo interno cimentandosi come piccoli piloti

piloti la “Patente BMW Junior”. Concordi tutti

rispettosi delle norme di sicurezza. All’interno di

sul progetto che la prevenzione e l’educazione

queste aree, organizzate presso le strutture delle

si inizia fin da piccoli, BMW festeggia i 10

Concessionarie BMW, sarà presente anche un

anni di “Scuola Guida Ufficiale BMW” offerta

agente della Polizia Stradale che interagirà con i

gratuitamente a tutti i suoi clienti neopatentati.

bambini, spiegando come affrontare i percorsi in

Certo che non sapremo ancora cosa guideranno

piena sicurezza. Il termine del gioco, sviluppato

i nostri bambini fra 30 anni, ma un po’ di nozioni di

su percorso, ha l’obbiettivo di far superare le

sicurezza stradale non gli faranno male; su www.

prove previste e di far ottenere ai nostri piccoli

facebook.com/BMW.Italia scopri le prossime tappe del BMW KIDS TOUR e se vuoi guarda il video del “Villaggio della Sicurezza” fotografando con il tuo telefono il codice QR. Josè Citro Guarda il video sul tuo telefonino. Con il qr code puoi vedere sul tuo Telefonino i video realizzati. Collegati al sito www.i-nigma.mobi scarica gratuitamente il software che ti permette di accedere ai filmati. La visualizzazione dei filmati è gratuita salvo i costi di connessione alla rete, compatibilità con iPhone, Blackberry, Nokia, Windows Mobile


ADISCO Associazione Donatrici Italiane Sangue Cordone Ombelicale

ph. Josè Citro

Lunedì 21 novembre, presso lo storico Teatro

Tra le numerose iniziative promosse a Torino,

Regio di Torino, si è tenuto l’annuale appuntamento

il tradizionale mercatino di beneficenza, in corso

a scopo benefico dell’associazione Adisco.

fino a Natale, ricco di idee per piccoli doni. Adisco

Il comico Enrico Brignano si è esibito nello

invita a visitare le bancarelle di piazza San Carlo,

spettacolo «Ridere una sera, Ridare una vita» in

assicurando che il ricavato degli acquisti verrà

veste di testimonial dell’associazione impegnata a

interamente devoluto all’associazione.

diffondere la cultura della donazione del sangue

Il gesto di solidarietà più impegnativo viene, però,

cordonale, contribuendo alla raccolta fondi

richiesto a tutte le neo mamme. La decisione di

indirizzata alla cura delle malattie immunologiche

donare il proprio cordone ombelicale rappresenta

e degenerative come la leucemia.

una grande speranza di guarigione per tutti partecipato

gli individui malati perché può consentire di

ricavato è stato devoluto

realizzare trapianti in pazienti affetti da leucemia,

all’associazione nata nel 1995 e da anni presente

linfoma, talassemia, malattie metaboliche e difetti

sul territorio nazionale. Adisco è una ONLUS

immunologici. Il cordone ombelicale contiene

che si sostiene grazie alle quote associative, ai

sangue ricco di cellule staminali, le stesse presenti

contributi di enti, aziende e, naturalmente, alle

nel nostro midollo osseo. Il trapianto di queste

tante donazioni di persone singole “http://www.

cellule permette ai pazienti di produrre sangue

adisco.it/”.

sano. Per chi non ha in famiglia un donatore di

I fondi raccolti vengono utilizzati per finanziare

midollo osseo compatibile e non può permettersi

borse di studio per ricercatori e l’acquisto di

di attendere i tempi della ricerca presso i donatori

macchinari specifici, per promuovere, in stretta

volontari, il sangue ricavato dal cordone ombelicale

collaborazione con le strutture sanitarie, corsi di

rappresenta un’importantissima alternativa.

formazione del personale medico o infermieristico

Adisco desidera incentivare la raccolta del

e,

sangue cordonale nel momento del parto. Le

Numerosi

benefattori

alla serata, il cui

naturalmente,

per

hanno

realizzare

attività

sensibilizzazione e informazione al cittadino.

di

iniziative dell’associazione mirano a sensibilizzare e incrementare il numero delle coppie donatrici. Festeggiare

la

gioia

di

una

nascita

con

l’opportunità di salvare una vita è ciò che Adisco chiede ai futuri genitori. A tutti gli altri chiede un aiuto, rappresentato anche dalla diffusione di queste informazioni. M.C. Passera


KM ZERO

KM ZERO

KM ZERO

KM ZERO



Motorline Dicembre 2011