Issuu on Google+

mensile | N° 8/9 | agosto/settembre 2013 | 5,00 euro

V6 BENZINA - DIESEL - INTEGRALE

historique

JAGUAR E-TYPE LIGHTWEIGHT “LINDNER” CUERVO Y SOBRINOS CUP • VERNASCA SILVER FLAG CAMPIONATO ITALIANO RALLY AUTO STORICHE: RALLY LANA E CIRCUITO DI CREMONA CHALLENGE FORMULE STORICHE A VARANO DE MELEGARI

prova

MERCEDES-BENZ E 250 CDI CABRIO PREMIUM LAMBORGHINI AVENTADOR LP 700-4 ROADSTER MINI PACEMAN COOPER SD ALL4 STEPTRONIC

In regalo

la copia del progetto originale della Fiat 1100

Turismo Veloce (scopri come a pag. 20) ISSN 1120-4354


IN COPERTINA |

| 32


Una Ghibli tutta nuova: dalle due versioni del potente motore a benzina V6 twinturbo (410 e 330 CV) all’efficiente motore diesel (275 CV), dalla trazione integrale al lusso e alla signorilità che hanno sempre caratterizzato le vetture del Tridente. È anche la prima Maserati di questo segmento, in cui si pone ai vertici per esclusività e prestigio di Sperangelo Bandera

UNA NUOVA PAGINA DI STORIA

| 33


IN COPERTINA |

Due berline a quattro porte contemporaneamente, per la prima volta nella storia della Maserati. La novità è la Ghibli, battezzata con lo stesso nome dell’antenata illustre: più corta, più leggera, più dinamica, meno costosa e più parsimoniosa dell’ammiraglia Quattroporte. Ma sarebbe un errore credere che la Ghibli costituisca una sorta di ripiego, dal momento che vanta performance di assoluto rilievo, grazie alle due versioni del nuovo motore a benzina V6 twin-turbo di 3.0 litri, a cui si affianca, per la prima volta, un motore diesel V6 pure di 3 litri. Il propulsore più potente, montato sulla Ghibli S a trazione posteriore e alla Ghibli S Q4 a trazione integrale, ha una potenza di 410 CV a 5500 giri/min e 550 Nm di coppia a partire da 1750 giri/min. Le prestazioni sono di 4,8 secondi da 0 a 100 km/h per la Ghibli S Q4, mentre la versione a trazione posteriore richiede appena 0,2 secondi in più. Velocità massima di 285 (posteriore) e 284 km/h (integrale). La seconda variante

| 34


MASERATI GHIBLI

HIGHLIGHT

• La Ghibli è presentata in due versioni e due varianti del motore, a partire dalla versione V6 twin-turbo da 410 CV della Ghibli S e della Ghibli S Q4. • La Ghibli è disponibile anche con un diesel V6 turbo allo stato dell’arte, il primo nella storia di Maserati, che è stato progettato pensando al mercato europeo. • La Ghibli S permette di scegliere fra l’efficienza della trazione posteriore e la sicurezza e l’agilità del sistema di trazione integrale Q4. • La Ghibli S Q4 accelera da

0 a 100 km/h in 4,8 secondi e raggiunge 284 km/h. • La Ghibli S a trazione posteriore impiega 0,2 secondi in più per raggiungere i 100 km/h (5,0 secondi), ma la sua velocità massima di 285 km/h è superiore di 1 km/h • La tradizionale eccellenza nell’handling è assicurata da una ripartizione dei pesi 50:50, sospensioni anteriori a doppio quadrilatero alto e sospensioni posteriori multilink a 5 bracci • Le funzioni dell’abitacolo includono hotspot WiFi WLAN,

| 35

fino a 15 altoparlanti nella qualità audio Bowers and Wilkins, display da 8,4” Maserati Touch Control • La Ghibli è stata disegnata e progettata da Maserati ed è il secondo modello (dopo la Quattroporte) a essere fabbricata in conformità a nuovi standard qualitativi di riferimento nello stabilimento Maserati riattrezzato di Torino • La Ghibli ha conseguito cinque stelle nella classifica sulla sicurezza NCAP contro gli urti, includendo una terza linea di carico e sette airbag a completamento del design del suo chassis ad alta resistenza.


IN COPERTINA |

| 36


del motore a benzina V6 dispone di 330 CV di potenza e 500 Nm di coppia, ma fa registrare un consumo di soli 9,6 litri/100 km, nonostante acceleri da 0 a 100 km/h in appena 5,6 secondi. Il turbodiesel V6, a differenza di quanto si può immaginare, offre tutto il sound, la raffinatezza e il piacere di guidare tipici di Maserati, con 275 CV di potenza e 600 Nm di coppia a 2000 giri/min. Si tratta del più potente motore turbodiesel monoturbo da 3 litri oggi sul mercato, capace di far scattare la Ghibli da 0 a 100 km/h in 6,3 secondi e spingerla a 250 km/h. Le emissioni sono ridotte a 158 g/km di CO2 e il consumo combinato è di soli 5,9 litri/100 km. La nuova Ghibli offre anche la modalità I.C.E. (Increased Control and Efficiency), finalizzata a ridurre consumi, emissioni e rumore. Si tratta di una strate-

gia selezionabile dal guidatore, che permette una risposta più delicata del pedale dell’acceleratore per una guida più morbida, annulla la funzione di overboost del turbocompressore e tiene chiusi i flap di scarico della modalità Sport fino a 5000 giri/minuto. Regola, inoltre, le cambiate per renderle più morbide, riducendo la coppia nel punto d’innesto di ogni marcia. Con la Quattroporte condivide la sicurezza contro gli urti, lo chassis, lo schema delle sospensioni, i motori, pur essendo più leggera di 50 kg e più corta di 173 mm e con un passo inferiore di 291 mm. Il design riflette lo stile da coupé della sorella maggiore, la calandra rimanda alla classica A6 GCS degli anni Cinquanta. All’interno, la nuova Ghibli si distingue nettamente dalla Quattroporte. Lo specifico design del suo cruscotto

| 37


IN COPERTINA |

| 38


infatti soddisfa perfettamente il suo carattere più sportivo e più giovane senza per questo perdere nulla del lusso che ci si attende da una Maserati. La Ghibli coniuga anche un design sportivo con la tipica spaziosità prevista da una berlina executive di Maserati. La Ghibli, la Ghibli S, la Ghibli S Q4 e la Ghibli Diesel utilizzano un cambio automatico a otto

rapporti, con rapidi cambi marcia e accelerazioni fulminee. Tutti i modelli Ghibli assicurano un handling notevole grazie alla ripartizione del peso bilanciata, alle sospensioni anteriori a doppio braccio oscillante e alle posteriori allo stato dell’arte a 5 bracci. Una nuova presenza sul mercato, temibile per la concorrenza.

MASERATI GHIBLI

dimensioni. Il sedile del guidatore è dotato di serie di regolazione elettrica a sei posizioni. Tutti i sedili sono stati progettati per offrire il massimo comfort, grazie anche al sostegno laterale e sono dotati di attacchi ISOFIX per fissare in sicurezza i seggiolini dei bambini. Il bracciolo centrale ripiegabile alloggia due portabicchieri e un vano portaoggetti. Il quadro strumenti comprende un contagiri e un tachimetro di grandi dimensioni, a fianco di un display da 7” dedicato alle

GLI INTERNI

Si distinguono nettamente dalla Quattroporte per il diverso design del cruscotto. Di serie, l’equipaggiamento comprende sedili in pelle di grande pregio. Nonostante la sua linea da coupé, la Ghibli offre ai passeggeri dei sedili posteriori uno spazio per la testa tipico di una berlina executive. I sedili posteriori abbattibili assicurano alla Ghibli un volume di carico di 500 litri, oltre a un capiente scomparto nella consolle centrale, con ampie tasche nelle porte e un vano portaoggetti ventilato di grandi

| 39

varie funzioni operative. Molte delle impostazioni della vettura sono orientate attorno al guidatore e vengono controllate con i pulsanti lungo la leva del cambio, mentre le altre impostazioni di bordo possono essere definite tramite il Maserati Touch Control (MTC) collocato al centro del cruscotto. Maserati offre anche un’ampia gamma di personalizzazione grazie a una vasta scelta di materiali, fra cui legno, fibra di carbonio, pelle, Alcantara (per il padiglione) e numerose altre opzioni per renderla unica.


AutoCapital agosto/settembre 2013