Page 5

Proponiamo le testimonianze delle colleghe Rita Monzoni e Grazia Milli, dalle cui note emerge evidente quanto l’iniziativa sia stata ricca di contenuti e significati, ma anche caratterizzata dal cordiale clima di amicizia che ha pervaso il gruppo per tutti e quattro i giorni della trasferta. Per avere un’idea più diretta vi invitiamo a vedere le foto pubblicate sul sito internet dell’APEC.

CHE PECCATO L’ASSENZA DI MENNA! Anche quest’anno è stata una magnifica “gita di primavera”, destinazione le Terre Venete, che abbiamo potuto ammirare in tutto il loro splendore. Unica “nota dolens” delle quattro giornate (...che sono volate tutte di un soffio) il fatto che per la prima volta, per suoi impegni personali, non ci ha accompagnati Angelo Menna, tuttavia “rappresentato” da Anna, la sua deliziosa figliola. Il primo impatto è stato con la graziosa Chioggia, “la piccola Venezia” con le sue innumerevoli bellissime chiese: una autentica ricreazione dell’anima e della mente! E poi il Burchiello, il battello che ci ha cullati nelle acque quiete del Brenta, circondati dal verde delle sue sponde, e che ci ha accompagnati alla scoperta delle Ville Palladiane, in una mescolanza di cultura, di bellezza, di armonia ed anche….di buon cibo (ndr: abbondante e di ottima qualità) servito direttamente a bordo. Nel corso di una sosta nella bellissima Dolo, ove ci stavano raccontando sul funzionamento dei vecchi mulini ad acqua, c’è stato anche un piacevole “intermezzo”: infatti abbiamo incontrato il sindaco di questa cittadina, Maddalena Gottardo, la quale, venuta a sapere della nostra presenza, ha voluto esprimere il suo ringraziamento ai “Pensionati C.O.N.I.”, per il servizio reso allo Sport durante la nostra vita lavorativa. Un atto semplice, ma accolto da tutti noi con vero orgoglio! E poi ancora Vicenza, Bassano del Grappa, Padova: tutte località che, così come ci sono state proposte, sono state per molti di noi una vera scoperta: le bellezze antiche dei preziosi Palazzi, delle Chiese, delle Università, in cui è perfettamente inserita una popolazione giovane, dinamica, in un contesto dove tutto “parla di Palladio “ e

di stile “palladiano”. Sembra davvero che questo grande artista del Cinquecento abbia voluto creare una realtà architettonica che si doveva integrare in maniera totale nello stesso modo di vivere della sua gente anche nei secoli a venire! Quanto altro ci sarebbe da dire di questa gita all’insegna delle belle cose e dell’armonia! Certamente, meglio di me possono dirlo le immagini che potrete vedere sul sito e che riguardano le foto scattate da Giorgio Franceschin e da Santo Zoccali, i quali hanno immortalato con perizia i momenti più salienti del nostro percorso. (Rita Monzoni)

IL PIACERE DELLA CONDIVISIONE Voglio esprimere tutta la mia gratitudine perché ci è stata data la possibilità di trascorrere dei giorni veramente stupendi. La scelta dei luoghi è stata eccezionale sia da un punto di vista naturalistico che culturale. La gita sul Burchiello con le incantevoli ville che ne facevano da contorno è stata superba, ci ha riempito gli occhi di cose belle ed armoniose. Ma non da meno sono state le città di Chioggia, Bassano del Grappa, Vicenza con i suoi incantevoli palazzi palladiani ed infine Padova. Però, se i luoghi sono importanti, più importanti sono certamente le persone: e questo viaggio ha avuto come caratteristica fondamentale quella di un gruppo ben assortito ed affiatato che aveva il piacere di condividere tutto il bello che ci veniva proposto. Non posso non menzionare la gentilezza e la grazia di Rita e Roberta che con molta professionalità sono state sempre presenti con il loro sorriso a renderci, se possibile, ancora più piacevole la vacanza. (Grazia Milli)

IL NOTIZIARIO APEC n° 59 - 62  

Il Notiziario dell'A.Pe.C. (Associazione Pensionati del CONI) ritorna in stampa con un numero multiplo. Come è consuetudine della pubblicazi...

Advertisement