Page 98

ENERGIA EOLICA. Il vento, la tecnologia e il mercato - Rev. 01/10/2011 5 - Realizzazione della centrale eolica 5.3 - Materiali utilizzati ed attività di montaggio

Dopo aver fissato il mozzo al piedistallo si deve procedere al montaggio delle singole pale, accertandosi che lo spazio di manovra sia sufficientemente garantito da ogni possibile impedimento, che gli operatori siano perfettamente equipaggiati per il lavoro di cui trattasi e che l’attrezzatura di sollevamento sia idonea ed omologata. Al completamento del montaggio del rotore occorre che lo stesso venga adeguatamente assicurato al suolo, per evitare possibili ribaltamenti e/o danneggiamenti dovuti a raffiche di vento. 3) Montaggio torre Il montaggio dei conci di torre avviene utilizzando generalmente due gru, una per il sollevamento e l’altra ausiliaria in fase di sollevamento verticale del tronco. Terminata la fase di montaggio torre si verifica che la planarità della flangia superiore sia conforme alle specifiche. 4) Sollevamento della navicella e relativo posizionamento Dopo le necessarie operazioni di allestimento e preparazione della navicella (preparazione impianto elettrico, predisposizione sollevamento - bulloneria, cavi ausiliari, etc.), che richiedono la dovuta attenzione, ma che non espongono gli operatori a situazioni particolarmente stressanti dal punto di vista della sicurezza, si deve procedere all’operazione di sollevamento vero e proprio della navicella da posizionare sulla relativa torre. Per questa operazione si utilizza una speciale attrezzatura (kit di sollevamento) le cui catene devono essere agganciate ai rispettivi punti di aggancio, già posizionati sulla navicella. A tale riguardo è importante controllare che venga utilizzata l’attrezzatura idonea e prestabilita per la specifica navicella, che l’attrezzatura sia in perfetto stato e non presenti punti di probabile innesco a rottura, che vengano rispettati tutti gli accorgimenti necessari per operare in sicurezza e che la velocità del vento non superi i 8 m/sec a 50 m. 5) Sollevamento del rotore e relativo posizionamento Anche per il sollevamento del rotore è stata predisposta una particolare attrezzatura che consente un’operazione graduale in equilibrio statico puntuale. Il montaggio di detta attrezzatura deve avvenire in modo da consentire un sollevamento in sicurezza e richiede l’applicazione di quanto riportato nei capitoli specifici del manuale di sicurezza. In particolare occorre verificare che la velocità del vento non sia superiore a 8 m/s. L’operazione di assemblaggio finale dell’ogiva avviene in quota e consiste principalmente nel connettere la flangia dell’ogiva alla piastra di ancoraggio dell’albero lento con serraggio dei relativi bulloni. A cura del dott. mag. ing. Attilio Domenico CARDILLO - http://sites.google.com/site/dottmagingcad

91

ENERGIA EOLICA. Il vento, la tecnologia e il mercato  

Il testo si presenta come una panoramica generale, a carattere divulgativo, sulle caratteristiche del vento quale fonte di energia rinnovabi...

ENERGIA EOLICA. Il vento, la tecnologia e il mercato  

Il testo si presenta come una panoramica generale, a carattere divulgativo, sulle caratteristiche del vento quale fonte di energia rinnovabi...

Advertisement