Page 171

ENERGIA EOLICA. Il vento, la tecnologia e il mercato - Rev. 01/10/2011 11 - I processi autorizzativi degli impianti in Italia 11.2 - La legislazione regionale

Il Libro Bianco, individua per ciascuna fonte rinnovabile, gli obiettivi che devono essere conseguiti per ottenere le riduzioni di gas serra indicate dal CIPE alle energie rinnovabili, indicando le strategie e gli strumenti necessari per raggiungere lo scopo. Per l’eolico, l’obiettivo fissato al 2008-2012 è la potenza installata di 2.500 MW. Inoltre, tale documento, recepisce appieno dando corso ed attuazione alle indicazioni espresse nel Libro Bianco dell’UE: “il ruolo degli Stati membri nell’attuazione dei piani d’azione (indicati nel doc. europeo) è cruciale. Essi devono decidere i loro obiettivi specifici nell’ambito del quadro più generale ed elaborare le proprie strategie nazionali per conseguirli”. Il Parlamento Italiano, con la legge 120 del 1 Giugno 2002, ha ratificato il Protocollo di Kyoto sul Cambiamento Climatico. Il Ministero dell’Ambiente ha emanato un “Piano Nazionale per la Riduzione dei Gas Serra”, approvato anche dal CIPE nel Dicembre 2002, con l’obbiettivo di ridurre gradualmente l’emissione dei gas serra in Italia. Nell’Agosto del 2002 il CIPE ha anche approvato il documento per lo sviluppo sostenibile, nel quale si propugna la grande importanza alle azioni che verranno intraprese dalle singole regioni per promuovere sul territorio nazionale lo sviluppo delle centrali da fonti rinnovabili. Con questa operazione di decentramento si favoriscono interventi zona per zona mirati allo sviluppo della produzione di energia da fonte rinnovabile.

11.2 - La legislazione regionale I Piani Energetici Regionali definiscono modalità e risorse per promuovere le fonti rinnovabili. Alcune regioni hanno inserito in tali piani delle linee guida afferenti lo sviluppo dell’energia eolica. Le regioni che hanno approvato il piano energetico sono Valle d’Aosta, Lazio, Toscana e le province autonome di Trento e Bolzano, mentre quelle che hanno deliberato il provvedimento ed attendono la sua approvazione sono Sardegna, Lombardia, Piemonte, Liguria, Basilicata, Emilia Romagna e Calabria. Le rimanenti regioni si trovano nella fase di elaborazione del piano. I Piani Operativi Regionali (POR) sono un incentivo finanziario in conto capitale che, nelle regioni meridionali, ha supportato e supporta diversi progetti eolici, attribuendo percentuali variabili sull’investimento riconosciuto, a seconda della regione e della tecnologia applicata (offshore oppure onshore). L’ammissione al beneficio finanziario avviene in seguito alla presentazione della domanda all’amministrazione regionale che

A cura del dott. mag. ing. Attilio Domenico CARDILLO - http://sites.google.com/site/dottmagingcad

164

ENERGIA EOLICA. Il vento, la tecnologia e il mercato  

Il testo si presenta come una panoramica generale, a carattere divulgativo, sulle caratteristiche del vento quale fonte di energia rinnovabi...

ENERGIA EOLICA. Il vento, la tecnologia e il mercato  

Il testo si presenta come una panoramica generale, a carattere divulgativo, sulle caratteristiche del vento quale fonte di energia rinnovabi...

Advertisement