Page 170

ENERGIA EOLICA. Il vento, la tecnologia e il mercato - Rev. 01/10/2011 11 - I processi autorizzativi degli impianti in Italia 11.1 - La legislazione

• Decreto legislativo n. 79/99 inerente il recepimento della direttiva europea

96/92/CE sul mercato interno dell’elettricità; • Conferenza Nazionale Energia e Ambiente, organizzata dall’ENEA; • Approvazione, sempre da parte del CIPE, del Libro Bianco per la valorizzazione

energetica delle Fonti Rinnovabili. In merito all’obbligo di immettere nella rete elettrica nazionale la quota del 2 % di energia da fonti rinnovabili, in attuazione delle disposizioni dell’ART. 11, in data 11 novembre 1999 è emanato un decreto del Ministro dell’Industria del Commercio e dell’Artigianato recante le “Direttive per l’attuazione delle norme in materia di energia elettrica da fonti rinnovabili di cui ai commi 1,2 e 3 dell’articolo 11 del decreto legislativo 16 marzo 1999, n.79”. L’aspetto principale riguarda l’introduzione del meccanismo dei Certificati Verdi. I proprietari degli impianti a fonti rinnovabili, per i primi otto anni di esercizio successivi al periodo di collaudo e di avviamento, avranno diritto ai Certificati Verdi, di valore pari o multiplo di 100 MWh. Gli impianti incentivati dal CIP 6/92, che entrano in servizio dopo il 1 aprile 1999, hanno diritto ai certificati verdi, il proprietario dei quali è il gestore della rete di trasmissione nazionale, che li immette sul mercato a un prezzo corrispondente, grosso modo, alla differenza tra il costo d’acquisto e quello di vendita della relativa energia. La Conferenza Nazionale Energia e Ambiente, tenutasi a Roma nel mese di novembre del 1998 ha costituito un momento di riflessione e revisione delle politiche energetiche in corso nel paese, fissando innanzitutto l’imprescendibilità dello sviluppo energetico dalla sostenibilità ambientale. Tra le iniziative di maggior rilievo, intraprese dal Governo nell’ambito di tale conferenza, si deve annoverare la sottoscrizione del Patto per l’energia e l’ambiente. Il Patto, che ha come interlocutori le amministrazioni centrali e locali, le parti sociali, gli operatori e gli utenti, fissa le regole e gli obiettivi generali di un costruttivo ed innovativo rapporto tra le parti. È la necessaria premessa per la sottoscrizione di Accordi Volontari, settoriali o specifici. In questo contesto si colloca l’Accordo di Programma per la realizzazione delle iniziative sulle fonti rinnovabili incluse nelle prime sei graduatorie del provvedimento CIP 6/92. Il primo pacchetto di tale Accordo è operativo ed è riferito all’eolico. Il Libro Bianco per la valorizzazione energetica delle Fonti Rinnovabili è stato approvato dal CIPE il 6 agosto 1999. Tale documento testimonia l’importanza attribuita dal Governo allo sviluppo delle rinnovabili.

A cura del dott. mag. ing. Attilio Domenico CARDILLO - http://sites.google.com/site/dottmagingcad

163

ENERGIA EOLICA. Il vento, la tecnologia e il mercato  

Il testo si presenta come una panoramica generale, a carattere divulgativo, sulle caratteristiche del vento quale fonte di energia rinnovabi...

ENERGIA EOLICA. Il vento, la tecnologia e il mercato  

Il testo si presenta come una panoramica generale, a carattere divulgativo, sulle caratteristiche del vento quale fonte di energia rinnovabi...

Advertisement