Page 158

ENERGIA EOLICA. Il vento, la tecnologia e il mercato - Rev. 01/10/2011 9 - Prospettive future di mercato 9.2 - Obiettivi a medio termine: offshore

Stati Uniti Con la pubblicazione del National Energy Policy nel 2001, è stata ribadita la volontà del governo a stimolare l’uso di energia pulita. La ricerca occupa sempre un ruolo di rilievo. Attualmente si studiano tecnologie avanzate per lo sfruttamento di siti con venti moderati e si pensa di estendere la wind energy production tax credit, strumento legislativo di fondamentale importanza nello sviluppo dell’energia eolica negli Stati Uniti. L’obiettivo dell’industria è di pervenire alla quota del 6% di elettricità, corrispondente a 100.000 MW, entro il 2020.

9.2 - Obiettivi a medio termine: offshore Nel corso del 2002 è stato realizzato il più grande impianto offshore in Danimarca, la centrale di Horns Rev, con 80 aerogeneratori da 2 MW Vestas V80-2,0MW. Con tale impianto, realizzato a 14 km dalla costa occidentale, la potenza complessiva dell’eolico offshore nel mondo è ora superiore a 270 MW, per la stragrande maggioranza localizzata in Danimarca. Le prossime installazioni sono dell’ordine di 100 MW, ma molto probabilmente i progetti successivi saranno caratterizzati da potenze ancora maggiori. Anche gli americani stanno presentando idee progettuali molto interessanti che riguardano la costa orientale del paese, ed implicano potenze ragguardevoli. Infatti, uno dei primi progetti, della Cape Wind Company, contempla l’uso di 130 aerogeneratori di 3,6 MW ciascuno, per una potenza complessiva di 468 MW. L’associazione eolica inglese (BWEA) prevede l’installazione nel Regno Unito nei prossimi 3 anni di 2.300 MW, ossia quasi cinque volte la potenza eolica complessiva sinora posta in esercizio in questo paese. Un altro progetto, che ha ottenuto il consenso dalle autorità svedesi, è costituito da 48 macchine della potenza singola di 1,5 MW. La località si trova nel mare tra Svezia e Danimarca. La Danimarca, paese leader anche nella tecnologia offshore, con quasi tutti gli impianti offshore sinora realizzati presenti nei suoi mari, sta completando un’altra iniziativa di 166 MW con macchine Bonus di 2,3 MW. Anche in Germania due progetti hanno ottenuto l’autorizzazione e saranno completati nel 2004 e 2005. In Olanda entro il 2003 sarà definito un regime di concessione con l’identificazione di aree marine dove gli investitori del settore potranno realizzare le loro iniziative offshore.

A cura del dott. mag. ing. Attilio Domenico CARDILLO - http://sites.google.com/site/dottmagingcad

151

ENERGIA EOLICA. Il vento, la tecnologia e il mercato  

Il testo si presenta come una panoramica generale, a carattere divulgativo, sulle caratteristiche del vento quale fonte di energia rinnovabi...

ENERGIA EOLICA. Il vento, la tecnologia e il mercato  

Il testo si presenta come una panoramica generale, a carattere divulgativo, sulle caratteristiche del vento quale fonte di energia rinnovabi...

Advertisement