Issuu on Google+

DODICI

PROGETTI PER

CAMBIARE

ROSETO

sindaco

Enio PAVONE


Carissimi rosetani

la tua città vale di

più

questo è il nostro programma elettorale per cambiare Roseto. Io ed i candidati consiglieri prendiamo un impegno con Voi tutti. Crediamo che i prossimi anni saranno importanti per la nostra città, insieme con tutti Voi la cambieremo. Quello che vi presentiamo è un programma semplice ed attuabile con le risorse disponibili e che ci impegna nei confronti dei cittadini a concretizzare un progetto volto a migliorare e trasformare la nostra Roseto in un comune dove vivere meglio. Non è un “libro dei sogni” pieno di promesse che svaniscono il giorno dopo le elezioni. Il programma amministrativo avrà un valore aggiunto costituito dal fatto che sarà accompagnato da procedure di trasparenza e di continua informazione. Questo programma rappresenta un documento aperto, nel senso che non costituisce una elaborazione statica indifferente all’emergere di nuove esigenze o alla evoluzione degli scenari.

Sulla concretezza del nostro impegno chiediamo la Vostra fiducia. sindaco

Enio PAVONE


1

2

Turismo e commercio

Urbanistica e lavori pubblici

MARKETING • Introduzione di una “Roseto Card” da offrire ai turisti che visitano la città • Promuovere e valorizzare il marchio COSTA BLU, in collaborazione con l’Assessorato Provinciale al Turismo • Creazione di un sistema turistico quale progetto integrato di valorizzazione del territorio locale • Istituzione di un “Ente Manifestazioni”, che dovrà avere nella programmazione il suo punto di forza, in antitesi all’improvvisazione • Istituire anche una consulta permanente del turismo e del commercio

ASSETTO DEL TERRITORIO • Realizzare un nuovo assetto del territorio per costruire, attraverso programmi urbanistici innovativi, una “città-sistema” in grado di assicurare ai propri cittadini l’equilibrio sociale ed economico e più adeguati livelli di qualità ambientale e paesaggistica • Limitare le previsioni di aree di nuove espansione con conseguente riduzione del consumo del suolo • Prevedere con maggiore attendibilità, anche con il concorso di soggetti privati, la realizzazione di opere infrastrutturali “strategiche” attraverso l’attuazione di accordi di programma e strumenti urbanistici innovativi, come ad esempio il project financing

PORTICCIOLO TURISTICO • Sviluppo del porto turistico, che possa offrire servizi ad imbarcazioni provenienti da tutto l’Adriatico ed il mediterraneo e che faccia di Roseto una delle basi delle grandi organizzazioni di char ter nautico (a vela e motore); • Riaffermare la valenza del por to della città come porto turistico di interesse nazionale, per assicurare l’affluenza di risorse finanziarie regionali, statali e comunitarie, necessarie per il suo potenziamento infrastrutturale STAZIONE FERROVIARIA • Operare un diretto intervento presso le direzioni di FFSS e di Trenitalia per la riattivazione ed il potenziamento dei servizi attualmente soppressi COMMERCIO • Contrastare in modo deciso e continuativo l'abusivismo commerciale • Aprire un dialogo con gli operatori ambulanti, al fine di regolamentare e migliorare il mercato settimanale del giovedì • Nuovo regolamento di disciplina delle agevolazioni ICI e TARSU a favore delle nuove imprese con sgravi parziali, e/o totali per i primi 3 anni, per tutte le tipologie di attività

LA CITTÀ ED IL MARE • Attenta analisi dei “FRONTI URBANI DELL’ACQUA” (Waterfront), sull’esempio di lodevoli ed efficaci esperienze già maturate dalle più importanti città turistiche che si affacciano sul mare LA CITTÀ E LE SUE COLLINE • Ampio parco naturalistico fornito di adeguati servizi, sulla prima fascia collinare di Roseto OPERE PUBBLICHE INDISPENSABILI • Ripristino e ampliamento della raccolta acque piovane per lo smaltimento e il deflusso tramite condotte e canali adeguati su tutto il territorio comunale • Realizzazione marciapiedi frazione S. Giovanni • Variante SS 16 • Potenziamento del porticciolo turistico e realizzazione di infrastrutture connesse all’attività marinara e turistica • Realizzazione pista ciclabile di collegamento tra Roseto sud e Pineto e tra Roseto Nord e Cologna Spiaggia, e completamento della pista ciclabile da zona Palasport a incrocio per Santa Petronilla • Creazione di un centro sportivo polivalente a Roseto nord per favorire l’aggregazione giovanile e la rivitalizzazione dell’intero quartiere


3

Politiche giovanili

I GIOVANI E IL FUTURO • Ai giovani dovrà essere riservato un ruolo chiave per lo sviluppo della nostra città • Attivazione di un “Piano locale giovani” e delle altre opportunità fornite dal Ministero della Gioventù e dall’Anci I GIOVANI E L’AMMINISTRAZIONE • Dare un largo spazio ai giovani per una migliore e diretta pianificazione dell’azione amministrativa • Istituzione di un Consiglio Comunale dei Giovani, un organo democratico di rappresentanza di tutti i giovani tra i 15 e i 25 anni e di consultazione per l’Amministrazione Comunale, affinché diventi uno strumento formativo che faciliti il ricambio generazionale della classe politica I GIOVANI E IL LAVORO • Maggior coordinamento tra istituzioni comunali, imprese e scuole, al fine di favorire l’inserimento dei giovani nel mondo del lavoro • Concessione di contributi all’imprenditoria giovanile, finalizzati alla promozione dello sviluppo economico cittadino, di sostegno alle politiche occupazionali con contributi a fondo perduto in conto spese di costituzione o di impianto, in favore delle nuove piccole e medie imprese da costituire con prevalenza di giovani fino a 30 anni • Agevolazioni fiscali sulle imposte comunali alle imprese che rientrano nei requisiti dell’imprenditoria giovanile e/o alle imprese esistenti che assumono giovani di età non superiore ai 30 anni a tempo indeterminato I GIOVANI E IL TEMPO LIBERO • Realizzazione di un centro di aggregazione giovanile, per iniziative culturali, artistiche, ricreative e sociali • Prolungamento del limite orario per le strutture balneari che offrono svago e divertimento, al fine di incentivare una maggiore presenza del turismo giovanile, comunque nel rispetto delle leggi I GIOVANI E L’EUROPA • Reperimento dei fondi delle Comunità Europea per le politiche giovanili • Ottenere il riconoscimento della Commissione europea come Antenna Ufficiale della rete “Europe Direct” per un servizio più vicino alle esigenze dei giovani, un ufficio che si occupi a tempo pieno di attivare e gestire quei meccanismi che possono permettere alla città di Roseto di intercettare e usufruire dei finanziamenti europei

Ambiente

4

AMBIENTE E TERRITORIO • Recupero del territorio, del patrimonio storico - ambientale, e del loro sviluppo secondo le linee di vocazione naturale e di compatibilità sostenibile • Un nuovo piano di assetto (realmente) naturalistico che funga da volano per garantire lo sviluppo di un turismo verde degnamente rappresentativo della Regione dei Parchi, anche per le aree ricomprese nella Riserva del Borsacchio AMBIENTE E VERDE URBANO • Cicli di educazione ambientale nelle scuole, al fine di aumentare i saperi, le sensibilità e i comportamenti eco-compatibili • Istituzione di premi per i cittadini che si sono distinti in attività a favore dell’ambiente • Studio di fattibilità per un parco fluviale lungo il fiume Vomano, con un percorso ciclo-pedonale che colleghi al lido le frazioni di Voltarrosto, Santa Lucia, San Giovanni e zone limitrofe AMBIENTE E GESTIONE DEI RIFIUTI • Individuazione di soluzioni in grado di convertire i rifiuti in risorse • Riorganizzazione e potenziamento del servizio di raccolta differenziata, la cui incentivazione è possibile mediante la introduzione di incentivi tariffari per i cittadini che collaborano all’attuazione del sistema • Introduzione reale della raccolta differenziata mediante il sistema “porta a porta”, che dovrà essere attuata nella nostra città in maniera graduale, a partire dalle zone di maggiore pregio turistico, al fine di raggiungere la quota del 60% entro il 2011 FONTI ENERGETICHE • Rinnovo concessione distribuzione gas nel territorio comunale • Metanizzazione di aree non servite • Nuovo affidamento della concessione del gas in scadenza (giugno 2012), attraverso una gara in ambito territoriale che garantirà un introito maggiore per le casse comunali • Riqualificazione energetica degli impianti di pubblica illuminazione • Promozione ed installazione di fonti energetiche rinnovabili in tutti gli edifici di proprietà comunale


5

Frazioni

Politiche sociali

6

LE FRAZIONI E L’URBANISTICA • Pianificazione di investimenti di edilizia diretta, al fine di evitare lo spopolamento e la conseguente mancanza di servizi • Piano di riqualificazione che sia in grado di dare risposte alle esigenze che salgono dalle diverse par ti del territorio • Realizzazione di un apposito piano recupero per il centro storico di Casal Thaulero

DISABILITÀ • Sostenere il lavoro di cura e di assistenza, favorendo le comunità per disabili lievi o gravi • Creazione di una rete di sensibilizzazione sul territorio, attraverso il contributo di tutti i Cittadini • Garantire la mobilità delle persone disabili, con l’eliminazione delle barriere architettoniche

LE FRAZIONI E LE ISTITUZIONI • Si terranno giunte e consigli comunali nelle varie frazioni per dare a tutti i cittadini la possibilità di partecipare attivamente al governo della città • Costituzione di comitati di quartiere, cui verrà assegnato un ruolo impor tante, rendendoli di fatto un punto di riferimento fondamentale per la nuova amministrazione

LA FAMIGLIA • Ampliare la fascia di famiglie aventi diritto alle agevolazioni per asili e mense scolastiche • Attenzione alle risorse dei “programmi casa” finanziati dalla Regione Abruzzo, favorendo un giusto mix tra edilizia residenziale libera, convenzionata e pubblica

LE FRAZIONI E LA SICUREZZA • Assicurare la presenza di vigili di quar tiere o di prossimità e operatori ecologici in tutte le frazioni LE FRAZIONI E L’AMBIENTE • Smantellamento della “torre tralicciata” installata nel 2004 nel sito Colle S. Rocco di Montepagano, con la relativa bonifica dell’area

MONTEPAGANO SANTA LUCIA COLOGNA SPIAGGIA

SANTA PETRONILLA

CAMPO A MARE

CASAL THAULERO

VOLTARROSTO

COLOGNA PAESE

SAN GIOVANNI

ANZIANI Contro l’indifferenza verso questa fascia sociale, a Roseto, bisogna fare di più. Gli anziani sono una risorsa: non sono solo “fruitori di servizi”! Gli anziani possono diventare operatori sul territorio, “sentinelle di quartiere”, osservatori attenti delle attività e delle carenze sociali e ambientali, ma anche "nonni vigili” cui affidare la sorveglianza in prossimità delle scuole cittadine. • Realizzazione di una decorosa casa di riposo per anziani DISTRETTO SANITARIO-SALUTE E MALATTIA • Impegneremo la Asl di Teramo e la Regione Abruzzo per l’immediato potenziamento del Distretto Sanitario di Via Adriatica, struttura indispensabile per la nostra comunità • Valorizzare le eccellenze esistenti e sopperire alle carenze dell’attuale struttura, nell’ottica di garantire una qualità superiore del servizio • Rafforzare l’integrazione fra servizi sanitari e quelli sociali • Sostenere la nascita di “Case della salute” e di gruppi di volontariato, per prestare cure primarie domiciliari dopo le dimissioni ospedaliere


7

8

Manutenzione e viabilità

Attività produttive

MANUTENZIONE • Interventi di sistemazione idrogeologica con particolare attenzione alla regimentazione delle acque • Risistemazione e messa in sicurezza delle strade comunali che collegano il centro cittadino con le frazioni, che attualmente versano nel degrado più assoluto • Riqualificazione della città

SVILUPPO E OCCUPAZIONE • La crescita e lo sviluppo della città sono legate alla diminuzione della piaga della disoccupazione, soprattutto quella giovanile. Un obiettivo potenzialmente raggiungibile dalla nostra città visto che parliamo di una località costiera dotata di tutte le risorse naturali necessarie

PARCHEGGI • Realizzazione di parcheggi sotterranei sul lato mare della città, da finanziare con lo strumento del contratto di sviluppo turistico previsto dal Ministero dello Sviluppo Economico • Prevedere, nella zona tra il lungomare e la ferrovia, a sud e nord, ampie aree destinate a parcheggio, oppor tunamente alberate, in modo da ridurre al massimo l’impatto ambientale TRASPORTO PUBBLICO Organizzazione di un efficiente piano di corse di bus navette che congiungano le periferie Nord e Sud e le frazioni, anche nei giorni festivi MOBILITÀ SOSTENIBILE • Adeguamento e ampliamento della carreggiata lungomare Celommi, lato ovest, al fine di migliorare la viabilità e recuperare aree da destinare a parcheggio; • Realizzazione pista ciclabile di collegamento tra Roseto sud e Pineto e tra Roseto Nord e Cologna Spiaggia;

ZONE ARTIGIANALI ED INDUSTRIALI • Riqualificazione e sviluppo dell'area industriale/artigianale e dell'adiacente autoporto, oggi senza prospettive e in totale degrado e abbandono • Promuovere, in collaborazione con enti sovracomunali, l’inserimento di nuovi opifici artigianali/industriali di piccole e medie dimensioni NUOVE PROSPETTIVE • Costruzione di un ponte sul fiume Vomano che colleghi le due realtà di Casoli di Atri e Roseto degli Abruzzi AGRICOLTURA • Promuovere e sostenere il riconoscimento, a livello nazionale e comunitario, di marchi di origine per salvaguardare la qualità dei prodotti che meglio esprimono le produzioni locali


9

Attività istituzionali

L’AZIENDA COMUNE • Trasformare l’ente Comune in un modello “aziendalistico” in grado di organizzare la sua attività secondo criteri dell’efficienza e dell’efficacia, offrendo alla collettività servizi di qualità, così come prospettato dal recente decreto sul federalismo fiscale • Ristrutturazione organizzativa attraverso la spersonalizzazione della macchina amministrativa legandola al principio della competenza professionale, alla divisione del lavoro, così da recuperare tramite la produttività la carenza di risorse finanziarie • Riorganizzazione amministrativa che deve focalizzarsi sui servizi erogati dal comune, sulle procedure interne, sulla struttura, sulle risorse umane, sulla normativa, sulla gerarchia e sul sottosistema burocratico - informativo • Focalizzare l’attenzione sull’efficienza, la minimizzazione dei costi coniugata al mantenimento di una elevata qualità, reimpostando la gestione dei servizi su scala più ampia ricorrendo alle gestioni associate tra comuni BILANCIO SOCIALE • Costruire per mezzo del bilancio sociale un processo di dialogo sistematico con la comunità locale, finalizzato a ricercare il consenso sugli scopi da perseguire e la legittimazione del proprio agire, utilizzando un linguaggio comune e condiviso • Il bilancio sociale rappresenta uno strumento di rendicontazione sociale che s’inserisce nell’ambito del governo delle relazioni tra l’ente locale e le proprie parti interessate in quanto consente la valutazione sistematica dei risultati correlata agli obiettivi definiti nello stesso SEMPLIFICAZIONE AMMINISTRATIVA • Attuare la riorganizzazione dell’Ente oltre che con il riassetto strutturale degli uffici, la redistribuzione delle risorse umane e l’attivazione di centri funzionali essenziali, anche attraverso la introduzione di procedure operative in grado di assicurare la massima speditezza e celerità dell’azione amministrativa • promuovere una maggiore sensibilità degli operatori comunali, i quali devono assumere maggiore consapevolezza del ruolo di servizio verso la collettività che l’appartenenza all’istituzione comunale loro impone e che deve condurli a porsi costantemente al servizio dei cittadini facilitando il rapporto di questi ultimi con l’ente FISCALITÀ COMUNALE • Una maggiore equità fiscale e tributaria • Applicazione ed attuazione delle disposizioni in materia di federalismo fiscale municipale così come introdotte dal Dlgs. 14/03/2011 n. 23, per una maggiore equità fiscale tra tutti i cittadini, con verifica, controllo e recupero di aree di evasione sui tributi locali

Cultura e istruzione pubblica

10

PIÙ CULTURA L'amministrazione comunale si porrà come strumento fondamentale di promozione della cultura e dell'arte. Al Comune spetta la funzione di supporto e di programmazione, talvolta quella di indirizzo e di stimolo, perseguendo sempre e comunque l'obiettivo essenziale della garanzia della libertà di idee e di espressione. EVENTI • Organizzazione di un ricco calendario di concerti, convegni, e rappresentazioni teatrali • Non si può dimenticare che Roseto da troppo tempo è priva di un teatro, alla cui costruzione, nell’ambito della crescita culturale della città, si potrà pervenire ricorrendo a possibili finanziamenti extracomunali IL COMUNE E IL MONDO DELLA SCUOLA • Costituire un tavolo permanente fra tutte le Scuole, gli Enti formativi esistenti sul territorio, le varie Associazioni che operano nell’ambito educativo - scolastico e la stessa Amministrazione Comunale, in modo da gestire insieme, sempre nel rispetto e nell’ambito della propria autonomia dell’offerta formativa, il sistema scolastico territoriale in modo ottimale • Un’attenta gestione delle scuole “di base” (asilo, materne e scuole elementari) STRUTTURE SCOLASTICHE • Trovare una soluzione definitiva per la logistica del Liceo SAFFO, di concerto con le autorità provinciali, intervento più volte propagandato ma mai realizzato dalla precedente amministrazione comunale. • Creare nell’ambito territoriale un polo unico delle scuole superiori esistenti sul nostro territorio, permettendo una migliore gestione dei trasporti scolastici e soprattutto una gestione organica dell’offerta formativa


11 12

Sicurezza e ordine pubblico

PREVENZIONE • Istituire la figura dell’agente di prossimità comunale nel corpo di polizia municipale, basato sulla logica di anticipo, di presenza, mediazione e cooperazione per far fronte alle varie necessità che provengono da tutto il territorio • Riordino e potenziamento della Polizia Municipale, al fine di incrementare e stabilizzare il servizio di pattugliamento serale e notturno, con particolare attenzione nei week-end, quale reale supporto alle forze dell’ordine • Aggiornamento della dotazione organica di reparto, individuale e dell’equipaggiamento personale, al fine di consentire non solo maggiori potenzialità operative, ma anche migliorare l’efficacia degli interventi nei diversi contesti di attività grazie anche alla dotazione di non lethal weapons (armi non letali)

Sport e tempo libero SPORT E AGGREGAZIONE SOCIALE Siamo convinti che il confronto agonistico sia anche vera palestra di vita, infatti, lo sport, in una città come la nostra, non è solo “pratica”, ma è oggi più che mai uno strumento di aggregazione sociale sul quale dobbiamo sforzarci di investire di più Ci impegneremo a garantire ogni espressione dello sport cittadino ed a sostenere le tantissime società del nostro territorio SPORT E NUOVE STRUTTURE • Adeguare, potenziare e costruire strutture sportive non solo nella nostra città, ma in particolare nelle frazioni del territorio dove non esistono spazi adeguati per le diverse discipline sportive • Campo Patrizi, rifacimento dell’attuale fondo da naturale in uno sintetico di ultima generazione, per dotare la città di Roseto di un campo sportivo in grado di garantire la continuità didattica della scuola, ma anche per organizzare manifestazioni di varia natura a disposizione di comitati, società, scuole o altre istituzioni • Creazione di un centro sportivo polivalente a Roseto nord, per favorire l’aggregazione giovanile e la rivitalizzazione dell’intero quartiere • Ristrutturazione del campo di calcio di S. Lucia (zona Autoporto), con sostituzione dell’attuale fondo in terra battuta e l’installazione di un manto in erba sintetica di ultima generazione

Scegli di far diventare grande

Roseto sindaco

Enio PAVONE


AL COMUNE DI ROSETO il 15 e 16 maggio vota

Enio Pavone committente responsabile La Mattina Maurizio

Candidato alla carica di Sindaco

www.pavonesindaco.it


Enio Pavone