Issuu on Google+

P E R Ă™ & ECUADOR

un viaggio nel tempo tra vulcani, oceano, deserto, vette andine e foresta amazzonica

Aprile / Dicembre ‘09


Perù - Il Clima Nel Perù possono essere distinte tre differenti regioni climatiche, che non sono altro che la trasposizione meteorologica delle tre macro regioni topografiche in cui si divide il paese: Costa, Sierra, Selva.

Il Perù

Costa. Dalla frontiera settentrionale con l’Ecuador, sino a quella meridionale con il Cile, la costa peruviana è caratterizzata da uno tra i climi più asciutti del pianeta. Questo vasto territorio è secco per diverse ragioni. Innanzi tutto, le Ande bloccano il passaggio verso ovest delle masse d’aria umide provenienti dal bacino amazzonico. Inoltre, le masse d’aria che si muovono verso la costa dal sistema di alte pressioni del Sud Pacifico producono poca pioggia. Infine, la corrente d’acqua fredda che scorre verso nord al largo della costa sudamericana (la Corrente del Perù, o Corrente di Humboldt) contribuisce a ridurre l’umidità presente sulle masse d’aria terrestri. Benché molto secco, questo non è comunque un deserto caldo. La media delle temperature va infatti da 12°C in inverno a 24°C in estate (da novembre a maggio). L’inverno (da maggio a novembre) è caratterizzato in alcune aree della costa da nebbioline persistenti che, a esempio, coprono Lima (la cui umidità raggiunge punte del 100 per cento) con leggere precipitazioni chiamate localmente "gurùa". Questa nebbia invernale per altro garantisce alla vegetazione del posto l’umidità necessaria alla loro sopravvivenza. Sierra. Nella Sierra si trova una vasta varietà di climi, determinati da molteplici fattori: altitudine, latitudine, venti locali, la presenza o meno delle cosiddette "zone d’ombra di pioggia". In generale, le temperature decrescono con il crescere della quota, mentre le piogge diminuiscono dal nord al sud e dall’est all’ovest. Durante la stagione delle piogge (che va da dicembre a marzo) le precipitazioni più forti si hanno nelle regioni settentrionali e lungo i fianchi orientali delle Ande. Questa epoca è poco consigliata per viaggiare lungo le strade a causa del pericolo dei cosiddetti "huaycos", precipitazioni violente di acqua e fango che possono persino distruggere interi villaggi. Le temperature variano poco da una stagione all’altra, tuttavia si registrano fortissime escursioni termiche giornaliere. A esempio, a Cuzco (3399 metri di quota) la temperatura media di gennaio è di 13°C, quella di luglio di 10°C. Tuttavia, l’escursione tra la massima giornaliera e la minima notturna può essere anche superiore a 22°. Sulla Sierra può cadere anche la neve, e le vette più alte sono coperte da nevai perenni (molto utile al viaggiatore una crema idratante per la pelle, perché l’atmosfera può essere particolarmente secca). Selva. Condizioni di tempo caldo umido caratterizzano il clima delle regioni orientali del Perù. Le precipitazioni sono elevate in tutto il territorio, con quantità di pioggia abbastanza simili nel corso dell’intero anno. Si registrano tuttavia maggiori piogge nei mesi di dicembre e di marzo. Le temperature hanno piccole variazioni stagionali, anche se (come nella Sierra) sono più accentuate le escursioni giornaliere. A Iquitos durante il giorno possono esserci anche più di 30°C, mentre la notte le temperature possono abbassarsi sotto i 15° (è utile viaggiare utilizzando abiti con maniche lunghe, per evitare le punture degli insetti). Una variabile molto importante del clima peruviano giunge, a intervalli di alcuni decenni, dal fenomeno conosciuto come El Niño (perché solitamente ha inizio nel periodo natalizio). Il fenomeno è comunque solo uno degli effetti delle più complesse "Southern Oscillation", la inversione delle condizioni dell’atmosfera e del mare nel Pacifico. Sebbene vi sia ancora molto da capire su questi fenomeni, le loro conseguenze sul Perù sono invece abbastanza chiare. Innanzi tutto, l’acqua fredda della Corrente del Perù viene sostituita da acqua calda; quindi, forti piogge cadono sul deserto costiero; infine, la siccità colpisce gli altopiani meridionali. Le conseguenze sono molto pesanti, essendo stati registrati disastri ecologici, moria di pesci e di uccelli, oltre a gravi danni economici.

precipitazioni medie mensili (in mm) e temperature medie mensili (in °C) GEN FEB MAR APR MAG GIU AREQUIPA AYACUCHO CHACHAPOYAS CUZCO HUANUCO IQUITOS JULIACA LIMA PISCO - TACNA PUCALLPA TRUJILLO

LUG AGO SET

OTT NOV

DIC

29,0 41,5 18,0 2,0 0,0 0,0 0,5 0,5 0,5 0,0 0,5 6,5 temperature media in °C 15,0 15,0 15,0 15,0 14,5 14,0 14,0 14,5 15,0 15,5 15,5 15,5 precipitazioni in mm

precipitazioni in mm temperature media in °C precipitazioni in mm temperature media in °C precipitazioni in mm temperature media in °C precipitazioni in mm temperature media in °C precipitazioni in mm temperature media in °C precipitazioni in mm temperature media in °C precipitazioni in mm temperature media in °C precipitazioni in mm temperature media in °C precipitazioni in mm temperature media in °C precipitazioni in mm temperature media in °C

107,0 118,0 81,0 39,0 12,5 42,0 7,0 12,5 45,0 34,0 62,5 62,5 17,5 17,5 17,5 17,5 16,0 16,0 16,5 16,5 18,0 18,5 10,0 18,0 79,5 98,0 122,5 87,5 44,5 20,5 16,5 20,5 49,0 79,5 82,0 75,5 15,0 15,0 15,0 15,5 15,5 15,0 14,0 14,5 15,0 15,5 16,0 15,5 148,5 115,0 97,5 38,0 7,5 3,0 3,5 6,5 23,5 47,0 69,5 109,5 13,0 13,0 13,0 12,5 12,5 10,0 10,0 12,0 12,5 13,5 14,0 13,5 50,5 64,5 64,0 28,0 19,0 4,0 3,0 6,0 14,0 32,5 43,5 59,5 21,0 20,5 20,5 21,0 21,0 20,0 19,0 20,0 21,0 21,5 21,5 21,5 267,5 254,0 323,0 301,5 267,0 207,5 162,5 166,0 190,0 230,5 249,5 258,5 26,5 26,5 26,5 26,0 26,0 25,5 25,0 26,0 26,5 26,5 26,5 26,5 131,0 108,5 95,5 38,0 11,0 11,0 10,5 10,5

9,0 8,5

3,0 7,0

2,0 7,0

6,0 21,0 37,5 51,5 90,5 8,0 10,0 11,5 12,0 11,5

11,0 0.5 0,5 0,5 2,0 4,5 3,0 3,5 1,5 0,5 0,5 0,5 22,0 23,0 22,5 20,5 18,5 17,0 16,5 16,0 16,0 17,0 18,5 20,5 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,5 0,5 0,5 0,0 0,0 22,0 22,5 22,5 21,0 18,5 17,0 16,5 16,0 16,5 17,5 18,5 20,5 146,5 166 191 162,5 104,5 67,0 49,5 55,5 92,0 168,0 186,0 181,0 26,5 26,0 26 ,0 26,0 25,5 25,5 25,0 26,0 26,5 26,5 26,5 26,5 1,5 1,0 2,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 21,0 22,0 22,0 20,5 19,0 18,5 17,5 17,0 17,0 17,0 18,0 19,5


Perù Express

estensione “Ica - Nazca - Paracas” 12° giorno; Cuzco - Lima-Ica. Prima colazione, in mattinata trasferimento in aeroporto e partenza per Lima con volo Lan Perù. Arrivo, accoglienza e trasferimento in stazione, partenza con pullman di linea “Ormeño” per Ica, a 300 Km. a sud di Lima. Arrivo e pernottamento presso l’Hotel Las Dunas. 13° giorno; Ica - Nazca - Ica - Paracas. Prima colazione, in mattinata trasferimento all'aeroporto locale per sorvolare le misteriose “linee di Nazca”: figure di animali e disegni geometrici, tracciati per chilometri sul terreno desertico e visibili solo dall'alto. Nel pomeriggio, visita del Museo Regionale di Ica con la sua collezione di mummie, ceramiche e tessuti. Visita alla Laguna di Huacachina, un’oasi in mezzo alle dune del deserto. Al termine proseguimento Paracas. Arrivo e sistemazione presso l’Hotel Paracas. Pernottamento. 14° giorno; Paracas - Lima. Prima colazione, in mattinata escursione alle isole Ballestas, popolate da leoni marini, pinguini e oltre 60 tipi diversi di uccelli marini. Durante la navigazione si potrà ammirare il famoso “candelabro”. Nel pomeriggio, ritorno a Lima. con pullman di linea. Arrivo, accoglienza e trasferimento nell’Hotel Las Americas. Pernottamento. 15° giorno; Lima - Italia. Prima colazione buffet. Trasferimento in aeroporto. Partenza per Italia. Pasti e pernottamento a bordo. 16° giorno; Italia. Arrivo in Italia.

estensione Amazzonia “Sandoval Lake” 12° giorno; Cuzco - Puerto Maldonado - Reserva Amazonica. Prima colazione, trasferimento in aeroporto e partenza per Puerto Maldonado con volo Lan Perù. Arrivo, accoglienza, trasferimento e breve visita della città. Raggiunto il porto del fiume Madre de Dios si parte in canoa a motore scendendo lungo la corrente per circa 45 minuti. Arrivo nell’Albergo “Reserva Amazonica”. Pranzo, nel pomeriggio passeggiata con guida e spiegazione dell'architettura e dell'ambiente naturale intorno all’albergo, completamente costruito a mano, secondo gli usi degli Indios Machiguenca. Camminata di 2 ore attraverso la selva vergine alla scoperta della flora e della fauna dell'Amazzonia. Cena e pernottamento. 13° giorno; Reserva Amazonica. Prima colazione, al mattino molto presto, escursione al Sandoval Lake dove si possono osservare le famose lontre giganti e gli uccelli del posto mentre mangiano il pesce. Nel pomeriggio, partenza in catamarano verso la parte est del lago per osservare alcune specie di scimmie le “Brown Capuchin”. In serata, escursione alla ricerca dei caimani neri o breve passeggiata all’inizio della foresta. Ritorno in albergo, cena e pernottamento. 14° giorno; Reserva Amazonica - Puerto Maldonado - Lima. Prima colazione, breve passeggiata per un’ultima occhiata alle lontre giganti. Rientro a Puerto Maldonado, trasferimento in aeroporto e partenza per Lima con il volo Lan Peru. Arrivo, trasferimento nell’Hotel Casa Andina Miraflores. Pomeriggio libero e pernottamento. 15° giorno; Lima - Italia. Prima colazione a buffet. Trasferimento in aeroporto. Partenza per Italia. 16° giorno; Italia. Arrivo in Italia.

Quote individuali di partecipazione 2 partecipanti

4 partecipanti

2.544,00

2.310,00

Estens. Amazzonia

511,00

511,00

Estens. Nazca - Ica

444,00

420,00

Perù Express

Supplementi tariffe aeree

Voli Air Comet 23/6 - 20/7: 186,00 21/7– 19/8: 215,00 20/8 - 14/9: 186,00 17- 31/12: 186,00

Voli Iberia 16/6 - 25/7 : 251,00 26/7 - 05/8: 401,00 06/8 - 20/8: 251,00 01 - 12/12: 186,00

Tasse aeroportuali internazionali, security tax e supplemento “fuel” : Euro 360,00 (soggette a variazione). La quota comprende : Volo di linea dall’Italia a Lima e ritorno I voli domestici peruviani indicati in programmaPernottamenti negli hotels indicati o similari, camere doppie con servizi privati, prima colazione, pasti come indicati nei programmiTrasferimenti e visite come indicati con servizi privati e guida in lingua italiana eccetto: Colca e Cuzco svolti con tour collettivi e guida in spagnolo/inglese;escursione a Puno con batello collettivo e guida privata in lingua italianaTrasporto con bus turistico da Puno a Cuzco.Biglietto ferroviario (vistadome class) Ollantaytambo-Machu Picchu-Cuzco. Non comprende :  Le bevande ed i pasti non indicati nel programma. Tasse locali in uscita USD 41.00 circa. Gli extra personaliQuanto non incluso alla voce precedente

Il Perù

Tour con servizi e assistenza individuale. Partenze giornaliere. 1° giorno; Italia - Lima. Partenza con volo di linea per Lima. Arrivo nel tardo pomeriggio, incontro con il nostro rappresentante locale e trasferimento all’Hotel Las Americas. Sistemazione e pernottamento. 2° giorno; Lima. Prima colazione. Visita dei principali siti coloniali: la Cattedrale, la “Plaza Mayor”, il Palazzo di Governo, l’Arcivescovato ed il Palazzo di Torre Tagle. Di seguito, visita al Museo Larco Herrera con la sua affascinante collezione di ceramiche della cultura Moche. Infine, visita ai quartieri residenziali della Lima moderna: San Isidro, la “Huaca Huallamarca”; Miraflores ed il suo parco centrale, il Parco dell’Amore con vista sull’oceano. Pomeriggio libero. Pernottamento. 3° giorno; Lima - Arequipa. Prima colazione, al mattino, molto presto, trasferimento in aeroporto. Partenza per Arequipa con volo Lan Perú. Arrivo, accoglienza e trasferimento nell'Hotel Posada del Inca di Arequipa. Resto della mattinata a disposizione. Nel pomeriggio, visita della Città Bianca: Piazza de Armas, Cattedrale, la Chiesa della Compañía, il famoso monastero di Santa Catalina, i pittoreschi dintorni della città. 4° giorno; Arequipa - Colca. Prima colazione e partenza verso il Canyon del Colca, tra i piú profondi al mondo. Lungo il percorso si possono ammirare i vulcani Misti e Chachani, prima di arrivare alla Riserva Nazionale di Salinas e Aguada Blanca, habitat di vigogne, lama e alpaca. Visita alle grotte di Mollepunku con le sue rappresentazioni preistoriche. Pranzo freddo. Di seguito, visita dei paesini coloniali di Callalli, Sibayo e Tuti. Arrivo e sistemazione al Colca Lodge dove ci si può rilassare nei bagni termali. Cena e pernottamento. 5° giorno; Colca - Puno. Prima colazione e partenza verso “la Cruz del Condor” e “Tapay” per assistere in questa gola profonda allo splendido volo del condor. Nel tragitto si incontrano delle fenomenali costruzioni di terrazze e sistemi d’irrigazione dell’epoca Collahua (civiltà pre-Inca). Proseguimento con la visita dei paesini di Maca e Pinchollo. Pranzo e proseguimento verso Puno (6 ore di viaggio circa), attraversando lo splendido paesaggio delle Ande. Sistemazione e pernottamento all'Hotel Posada del Inca. 6° giorno; Puno - Uros - Taquile - Puno. Prima colazione, quindi escursione in motoscafo per tutta la giornata all’Isola di Taquile, situata a circa 36 km. ad est di Puno. Lungo il percorso, visita delle isole galleggianti di totora degli indios Uros, antichi abitanti del Lago Titicaca, il lago navigabile più alto del mondo. Nell’Isola di Taquile, abitata da più di 2000 indios Quechua, si potranno ammirare rovine preIncaiche e i famosi tessuti lavorati a mano. Pranzo. Rientro a Puno. 7° giorno; Puno - Cuzco. Prima colazione. Partenza in autobus verso Cuzco, visitando lungo il percorso le rovine di Pucara, Raqchi con il suo tempio al Dio Viracocha e Andahuaylillas, con il suo duomo considerato la “Cappella Sistina” peruviana. Pranzo. Arrivo nel tardo pomeriggio e sistemazione presso il Novotel Cuzco. Pernottamento. 8° giorno; Cuzco. Prima colazione. Mattinata a disposizione, nel pomeriggio visita della città che prevede: la Plaza de Armas, la Cattedrale, la Chiesa di San Domenico (Koricancha) e le rovine di Kenko, Puka Pukara, Tampu Machay e la Fortezza di Sacsayhuaman. Pernottamento Novotel. 9° giorno; Cuzco - Pisac - Ollantaytambo - Yucay. (dom/mar/gio) Prima colazione, partenza per l’escursione al paesino di Pisac, situato a circa 32 km. da Cuzco, per partecipare al caratteristico e pittoresco mercato indígeno. Pranzo ad Urubamba e visita al paese e alla Fortezza di Ollantaytambo, nella Valle Sacra degli Inca. Proseguimento per Yucai. Sistemazione e pernottamento presso l’Hotel Posada del Inca. 10° giorno; Yucay - Machu Picchu. Prima colazione. Trasferimento alla stazione di Ollantaytambo. Affascinante viaggio in treno di circa 1 ora e 25 minuti lungo la Valle dell’Urubamba, seguito da circa 30 minuti in autobus fino all’impressionante “Ciudad Perdida del los Incas”: Machu Picchu. Visita guidata delle famose rovine. Pranzo presso l’’Hotel Machu Picchu Sanctuary Lodge. Pomeriggio a disposizione per ammirare ed esplorare il sito. Pernottamento presso l’Hotel Hatuchay Tower ad Aguas Calientes (ai piedi della montagna). 11° giorno; Machu Picchu - Cuzco. Prima colazione. Mattinata a disposizione per ulteriori visite dell’area arceologica. Nel pomeriggio, ritorno a Cuzco in treno e trasferimento al Novotel. Pernottamento. 12° giorno; Cuzco - Lima. Prima colazione, trasferimento in aeroporto e partenza per Lima con volo Lan Perù. Arrivo, accoglienza e trasferimento nell'Hotel Las Americas. Resto della giornata a disposizione. 13° giorno; Lima-Italia. Prima colazione. Trasferimento in aeroporto. Partenza per Italia. Pasti e pernottamento a bordo. 14° giorno; Italia. Arrivo in Italia.


Perù Classico Tour guidato. 13 giorni / 12 notti. Date di partenza 2009 : Aprile 07, 28 - Maggio 12 - Giugno 02, 23 - Luglio 14, 28 Agosto 04, 11, 18, 25 - Settembre 01, 08, 22 Ottobre 13, 27 - Dicembre 01, 22, 29

effettuerà delle fermate per la visita : Pucara, Racchi dove sarà possibile ammirare antiche rovine Huari e il tempio di Huiracocha e l’ultima fermata ad Andahuayllas, dove si trova l’impressionante cappella conosciuta come “la piccola sistina”. Il punto più elevato che si attraversa è La Raya (4000 metri di altitudine) che segna il limite tra la zona andina e quella dell'altopiano. Pranzo nel ristorante locale durante il tragitto. Arrivo in serata a Cuzco, il cui nome in lingua quechua significa 'l'ombelico del mondo'. Trasferimento e sistemazione all'hotel Josè’ Antonio**** o similare. Pernottamento in hotel

Il Perù

1° giorno : Italia - Lima Arrivo all'aeroporto internazionale di Lima, ricevimento da parte del no- 8° giorno : Cuzco - Pisaq (32Km – 45m) stro personale parlante italiano e trasferimento all'hotel Josè Antonio**** Ollantaytambo - Cuzco (93Km - 1h45m) o similare. Pernottamento in hotel Prima colazione. L'escursione inizia con la visita di Pisaq, all'entrata della Valle Sacra, con il suo famoso mercato. Avrete modo di vedere i 2° giorno : Lima - Nazca (476 Km - 6h30m) suggestivi colori dei costumi tipici indossati dagli locali. Si continua la Prima colazione. Trasferimento alla stazione dei bus di linea e partenza visita alla volta della Fortezza di Ollantaytambo, villaggio dove il tracciato per Nazca con Bus Royal Class delle 13h30, percorrendo la Panameri- delle strade, delle piazze e le fondamenta delle case sono tutte inca. cana Sud che costeggia la costa del Pacifico. Paesaggi bellissimi dove le Visita della fortezza che proteggeva l'entrata alla Valle Sacra, e del pardune di sabbia si confondono con le montagne. Arrivo e sistemazione co archeologico: il complesso agricolo, sociale, amministrativo, religioso all’hotel Nazca Lines *** o similare. Resto della giornata a disposizione. e militare di Tahuantinsuyo. Rientro a Cuzco. Pernottamento in hotel. Pernottamento in hotel. Nel caso di gruppi superiori a 15 partecipanti il trasferimento sarà con bus privato ( partenza dall’hotel alle 06:00) e sarà 9° giorno : Cuzco possibile effettuare una visita alle isole Ballestas, isole che si trovano Prima colazione. Inizio della visita di Cuzco: la Plaza de Armas, dove nella riserva naturale di Paracas, abitate da volatili marini come i pinguini secondo la leggenda si conficcò il bastone d'oro dell'Inca Manco Capac, di Humboldt, pellicani, albatros e leoni marini. Sono formazioni rocciose indicandogli il luogo esatto dove fondare la città che sarebbe diventata la tagliate dalla natura con grotte e caverne che gli danno forme impressio- capitale dell'Impero; la cattedrale del XVII e Koricancha, celebre tempio nanti. Vicino alle coste, si puó apprezzare una strana figura a forma di dei templi. Successivamente visita delle rovine: l'anfiteatro di Kenko, candelabro o cactus che si trova disegnata su una collina. Si dice che tempio religioso di forma complessa, Puka Pukara - la fortezza rossa possa essere fatta dagli stessi uomini che disegnarono le linee di Nazca. costruita dagli Inca e composta da scalinate e terrazzamenti. Tamboma( Escursione soggetta alle condizioni climatiche). chay chiamato anche " bagno dell'inca " con le sue acque; Sacsayhua3° giorno : Nazca (sorvolo) - Arequipa (566 Km – 9h) Prima colazione. Sorvolo delle misteriose Linee di Nazca: a tutt’oggi gli studiosi non sono ancora riusciti a comprendere la finalità ed il significato di queste immense linee, a forma di animali e di piante osservabili solamente dal cielo (Escursione soggetta alla condizioni climatiche). Partenza in bus privato alla volta di Arequipa. Arrivo e trasferimento all’hotel Casa Andina Arequipa*** o similare.Pernottamento in hotel.

man, la ciclopica fortezza che difendeva Cuzco. Pomeriggio a disposizione. Pernottamento in hotel

5° giorno : Arequipa - Juliaca (volo 45 minuti) Juliaca - Puno (45 minuti – 42 km) Prima colazione. Trasferimento all'aeroporto e volo per Juliaca. Arrivo e trasferimento privato a Puno.Durante il tragitto, visita delle famosissime Chullpas di Sillustani, torri circolari utilizzate come tombe dai nobili del periodo preincaico e incaico. Queste torri si innalzano a 4000 metri, in un paesaggio desertico e desolato, dominato dalle montagne che circondano la Laguna di Umayo. (nel caso l’operativo del volo Arequipa – Puno venisse spostato al pomeriggio potrebbe non essere possibile visitare Sillustani) Arrivo a Puno e trasferimento all'hotel Eco Inn*** o similare. Pomeriggio a disposizione per acclimatarsi all’altitudine. Pernottamento in hotel

Nel tardo pomeriggio trasferimento in aeroporto In tempo utile per la partenza del vostro volo per l’Italia. Pasti e pernottamento a bordo.

10° giorno : Cuzco - Machu Picchu - Cuzco (115Km – 3h35m) Prima colazione. Trasferimento alla stazione ferroviaria di Cuzco per prendere il treno Vistadome dell’Orient Express per Machu Picchu. Il viaggio si svolge lungo la Valle Urubamba (la valle Sacra degli Incas) fino a raggiungere le rovine maestose di Machu Picchu 'la città perduta degli Inca' scoperta nel 1911 dall'antropologo americano Hiram Bin4° giorno : Arequipa gham. Le rovine si trovano sulla cima del Machu Picchu (montagna vecPrima colazione. Visita della città conosciuta come “città bianca”, ricca di chia) e ai piedi del Huayana Picchu (montagna giovane), circondate dai edifici in stile spagnolo e chiese costruite nella tipica pietra bianca. Visita fiumi Urubamba e Vilcanota. Visita guidata della cittadella. del tranquillo quartiere di Chilina, con vista sulle antiche colture a terraz- Rientro a Cuzco in treno. Pernottamento in hotel. zamenti; il pittoresco e superbo quartiere di Yanahuara; si prosegue verso la Plaza de Armas circondata da belle arcate; la Cattedrale. Co- 11° giorno : Cuzco - Lima Prima colazione. Trasferimento all'aeroporstruita nel XIX, la chiesa della Compagnia e i suoi chiostri, considerati to e volo alla volta di Lima. Arrivo e continuazione con la visita della città. l'espressione perfetta dell'architettura religiosa del XVII. Successivamen- Lima, la “Città dei Re”. Si inizia dalla Plaza de Armas (la piazza principate si visita il celebre convento di Santa Catalina, unico al mondo, con le le), testimone della fondazione da parte degli Spagnoli nel 1535 e dei sue viuzze e piazze, tutte portano un nome spagnolo. Questo monumen- movimenti di indipendenza del Peru. Visita alla Cattedrale in stile barocto dove hanno vissuto le religiose spagnole per parecchi secoli, è stato co nel XVII secolo, al Palazzo del Governo, alla Chiesa di San Franceaperto al pubblico nel 1970. E' una vera e propria cittadella all'interno sco, e al termine si visiterà il quartiere moderno di Miraflores, centro della città di Arequipa. Pomeriggio a disposizione. Pernottamento in amministrativo e finanziario di Lima. Nel pomeriggio, visita del Museo di hotel. Archeologia di Lima, ceramiche delle Cultura Chimu, Nazca e Moccica.

6° giorno : Puno Prima colazione. Escursione in barca sul lago Titicaca. La leggenda racconta che dalle sue acque sono emersi Mama Occlo e Manco Capac fondatori dell'impero Inca. La prima sosta è sulle Isole Flottanti degli Uros, indios il cui modo di vita e tradizione hanno sempre attirato la curiosità dei visitatori : chiamati anche tribù dell’acqua, vivono su isole di canna di totora, materiale che utilizzano anche per le loro capanne e le loro imbarcazioni e si nutrono di sola pesca. Si prosegue poi per l'Isola di Taquile. Dall'alto dell'Isola di Taquile sarete sorpresi dal meraviglioso spettacolo che vi si presenterà: Il Lago Titicaca e le montagne che lo circondano. Scoperta e incontro con gli abitanti dell'isola, gli indigeni Aymara che sono degli eccellenti tessitori. Tempo a disposizione sull'isola. Rientro a Puno. Pernottamento in hotel.

13° giorno : Italia Arrivo in Italia.

Quote individuali di partecipazione :

Perù Classico

Voli AirComet

Voli Iberia

2.320,00

2.510,00

Supplementi tariffe aeree

23/6 - 20/7: 186,00 21/7– 19/8: 215,00 20/8 - 14/9: 186,00 17- 31/12: 186,00

Supplemento singola : 290,00

-

16/6 - 25/7 : 251,00 26/7 - 05/8: 401,00 06/8 - 20/8: 251,00 01 - 12/12: 186,00

Suppl.to mezza pensione : 120,00

Tasse aeroportuali internazionali, security tax e supplemento “fuel” : Euro 350,00 (soggette a variazione).

La quota comprende : Volo di linea dall’Italia a Lima e ritorno I voli domestici peruviani indicati in programmaPernottamenti negli hotels indicati o similari, camere doppie con servizi privati, prima colazione, pasti come indicati nei programmiTrasferimenti e visite come indicati con servizi privati e guida in lingua italiana eccetto: Colca e Cuzco svolti con tour collettivi e guida in spagnolo/inglese;escursione a Puno con batello collettivo e guida privata in lingua italianaTrasporto con bus turi7° giorno : Puno - Cuzco (389km – 8h) stico da Puno a Cuzco.Biglietto ferroviario (vistadome class) OllantaPrima colazione. Partenza in bus di linea verso Cuzco (circa 8 ore). ytambo-Machu Picchu-Cuzco. La bellezza del paesaggio è unica, passando dall'altopiano alle Ande e La quota non comprende : bevande, spese personali, qunato non indiattraversando numerosi villaggi caratteristici. Durante il percorso il bus cato nella voce “la quota comprende”.


GEN FEB MAR APR MAG GIU Cotopaxi Cuenca Esmeraldas Guayaquil Ibarra Loja Quito Riobamba Tulcanel San Cristobal

LUG AGO SET OTT NOV

DIC

29,0 41,5 18,0 2,0 0,0 0,0 0,5 0,5 0,5 0,0 0,5 6,5 temperature media in °C 15,0 15,0 15,0 15,0 14,5 14,0 14,0 14,5 15,0 15,5 15,5 15,5 precipitazioni in mm

precipitazioni in mm temperature media in °C precipitazioni in mm temperature media in °C precipitazioni in mm temperature media in °C precipitazioni in mm temperature media in °C precipitazioni in mm temperature media in °C precipitazioni in mm temperature media in °C precipitazioni in mm temperature media in °C precipitazioni in mm temperature media in °C precipitazioni in mm temperature media in °C

107,0 118,0 81,0 39,0 12,5 42,0 7,0 12,5 45,0 34,0 62,5 62,5 17,5 17,5 17,5 17,5 16,0 16,0 16,5 16,5 18,0 18,5 10,0 18,0 79,5 98,0 122,5 87,5 44,5 20,5 16,5 20,5 49,0 79,5 82,0 75,5 15,0 15,0 15,0 15,5 15,5 15,0 14,0 14,5 15,0 15,5 16,0 15,5 148,5 115,0 97,5 38,0 7,5 3,0 3,5 6,5 23,5 47,0 69,5 109,5 13,0 13,0 13,0 12,5 12,5 10,0 10,0 12,0 12,5 13,5 14,0 13,5 50,5 64,5 64,0 28,0 19,0 4,0 3,0 6,0 14,0 32,5 43,5 59,5 21,0 20,5 20,5 21,0 21,0 20,0 19,0 20,0 21,0 21,5 21,5 21,5 267,5 254,0 323,0 301,5 267,0 207,5 162,5 166,0 190,0 230,5 249,5 258,5 26,5 26,5 26,5 26,0 26,0 25,5 25,0 26,0 26,5 26,5 26,5 26,5 131,0 108,5 95,5 38,0 11,0 11,0 10,5 10,5

9,0 8,5

3,0 7,0

2,0 7,0

6,0 21,0 37,5 51,5 90,5 8,0 10,0 11,5 12,0 11,5

11,0 0.5 0,5 0,5 2,0 4,5 3,0 3,5 1,5 0,5 0,5 0,5 22,0 23,0 22,5 20,5 18,5 17,0 16,5 16,0 16,0 17,0 18,5 20,5 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,0 0,5 0,5 0,5 0,0 0,0 22,0 22,5 22,5 21,0 18,5 17,0 16,5 16,0 16,5 17,5 18,5 20,5 146,5 166 191 162,5 104,5 67,0 49,5 55,5 92,0 168,0 186,0 181,0 26,5 26,0 26 ,0 26,0 25,5 25,5 25,0 26,0 26,5 26,5 26,5 26,5

l’Ecuador e le Galapagos

precipitazioni medie mensili (in mm) e temperature medie mensili (in °C)

Ecuador - Il Clima L’Ecuador ricade interamente nella zona equatoriale e da ciò deriva il clima umido tropicale che interessa la gran parte del territorio, ad eccezione della regione della Sierra. La parte orientale del paese è influenzata, nel corso dell’anno, da una massa d’aria tropicale marina, mentre la Costa è soggetta a più grandi variazioni determinate dai movimenti stagionali della "zona di convergenza intertropicale" e dalla fredda Corrente del Perù. Nelle regioni più elevate delle Ande il clima è determinato da fattori più locali. Il clima delle regioni orientali è caratterizzato da abbondanti piogge e da temperature elevate. La Costa ha generalmente una stagione umida nella prima metà dell’anno, e un’altra relativamente asciutta nella seconda. In alcuni anni, acqua calda si raccoglie davanti la costa causando il fenomeno di "El Niño", il quale produce piogge torrenziali che possono causare devastazioni ecologiche sulla costa e, occasionalmente, anche sugli altopiani. Nella Sierra, le piogge raggiungono la massima intensità durante gli equinozi. C’è, invece, una lunga stagione secca da giugno a settembre, e un’altra più corta da dicembre a gennaio. L’Ecuador ha una piccola area veramente asciutta nella Penisola di Sant’Elena, lungo la costa meridionale, con una media delle precipitazioni che decresce da 1000 mm vicino Guayaquil sino a soli 100 mm a Salinas. Nell’altopiano, le precipitazioni decrescono verso il centro dei canyon e delle valli, con una media che va dai 254 ai 508 mm l’anno. Buona parte dell’Ecuador è comunque umida, con più di 500 mm di pioggia di media ogni anno. La costa meridionale e gli altopiani ricevono da 760 a oltre 2000 mm di pioggia. Le aree più umide del paese, la costa settentrionale e l’Oriente (regione amazzonica), ricevono da 3050 a oltre 6100 mm di pioggia. Sia la Costa sia l’Oriente sono caldi, con variazioni leggere della temperatura tra estate e inverno. Più ampie sono le variazioni tra giorno e notte. La media giornaliera va, infatti, dai 29 ai 33°C, mentre le temperature notturne scendono tra i 20 e i 24°C. Nei territori a quote più elevate le temperature crollano repentinamente, perdendo intorno ai 5-6°C ogni 1000 metri. Temperature piacevoli si trovano nelle aree comprese tra 830 e 2000 metri sul livello del mare. A quote più elevate le gelate sono sempre possibili, specialmente nelle aree pianeggianti, nelle notti libere da nuvole e nella stagione secca. Oltre i 3700 metri la pratica dell’agricoltura diviene particolarmente difficoltosa a causa del restringimento della stagione della crescita delle piante e dell’aumento considerevole del rischio di gelate notturne. Oltre i 4000 metri sul livello del mare le montagne sono coperte dalla neve. Le Galapagos (dallo spagnolo galapago, testuggine), arcipelago nel Pacifico a cavallo dell'equatore, sono note per la fauna, in alcuni casi unica, perfettamente adattata alla natura vulcanica del luogo. Il più importante visitatore delle Galapagos, scoperte nel 1535 dal vescovo spagnolo di Panama Tomas de Berlanga, è stato il naturalista inglese Charles Darwin, che in base a osservazioni su flora e fauna delle isole formulò la teoria dell'evoluzione della specie, espressa nel fondamentale L'origine delle specie attraverso la selezione naturale (1859). Dal 1959 le Galapagos sono Parco nazionale e dal 1986 Riserva marina. Nel parco si trova la Stazione scientifica C. Darwin, un'istituzione internazionale che collabora con le autorità ecuadoriane alla gestione dell'area protetta. Soltanto cinque delle isole delle Galapagos sono abitate: Santa Cruz, al centro dell'arcipelago, Baltra, separata dalla prima da uno stretto braccio di mare, San Cristobal, l'isola più a est, Isabela e Santa Maria.


Ecuador Express Tour guidato. 7 giorni / 6 notti. Date di partenza 2009 : Aprile 13 - Maggio 18 - Giugno 01, 22 - Luglio 13 Agosto 03, 17 - Settembre 07 Ottobre 05 - Novembre 09 - Dicembre 07, 21 . 1° giorno : Italia - Quito Partenza con volo di linea per Quito. Arrivo all'aeroporto Marisal Sucre Dopo il disbrigo delle formalità di imbarco, vi accoglierà la guida che vi porterà con un transfer privato in hotel. Cena libera e pernottamento nell'hotel NU HOUSE**** o Mercure Alameda****

l’Ecuador e le Galapagos

2° giorno : Quito Prima Colazione. Partenza per visitare la città, nascosta nella Cordigliera delle Ande a 2800 metri di altezza. Questo percorso comincia dalla zona residenziale moderna situata a nord, che attraverserete percorrendo delle strade enormi che portano al Centro Economico Moderno che termina con il palazzo Legislativo, porta d'entrata al quartiere coloniale o "Vecchio Quito", gioiello storico e culturale della nazione equatoriale. Qui avrete l'occasione di visitare la Piazza dell'Indipendenza, la Cattedrale, l'Arcivescovado, la chiesa della compagnia di Jesus, la chiesa di San Francisco; veri e propri monumenti che rivelano la grandezza del popolo meticcio. Pranzo libero. Cena libera e pernottamento nell'hotel Nu House**** o Mercure Alameda**** 3°giorno : Quito - Otavalo e il Mercato - Quito Prima Colazione. Partenza per la provincia d'Imbabura, in direzione di Otavalo, feudo degli indigeni Otavaleños. Qui si tiene il mercato più importante delle Ande. La piazza principale diviene una sinfonia di colori: i cittadini portano con se legumi, frutta, tessuti, polli e vasellame. Passeggiando nel villaggio incontrerete gli indiani Otavaleños, con spadrilla, cappelli in feltro scuro e sulle spalle un poncho blu, Mentre le donne indossano una coperta di lana, piegata sulle testa; portano lunghe trecce nere e spesso tanti gioielli. Sono gli indigeni più prosperi dell'Ecuador poiché da sempre si dedicano al commercio. Pranzo libero. Nel pomeriggio visita di alcuni villaggi artigianali: Cotacachi per il lavoro del cuoio e San Antonio de Ibarra per la lavorazione del legno. Cena libera e pernottamento in hotel Nu House**** o similare 4° giorno : Quito - Cotopaxi - Riobamba Prima Colazione e partenza verso sud, per la valle dei vulcani in direzione della regione del Cotopaxi, dominata dal vulcano Cotopaxi, sempre innevato, la cui cima raggiunge i 5897 metri. Dopo due ore di strada per questo tragitto naturale di grandi vallate che sonnecchiano ai piedi della Cordigliera Orientale e Occidentale, visiterete il Parco Nazionale, grande riserva ecologica molto interessante dal punto di vista geologico e botanico. Pranzo libero e Proseguimento per Riobamba, soprannominata "Sultana delle Ande" per la sua posizione privilegiata ai piedi del Chimborazo, la più grande montagna dell'Ecuador (6310 metri). Questa piccola città di qualche centinaio di abitanti, si è sviluppata attorno alla ferrovia che collega la costa delle Ande e si trova in prossimità di impressionanti montagne. Il terremoto del 1797 distrusse la città originale che fu ricostruita 20 km più lontano, dove si trova ancora attualmente. Cena e pernottamento nell'hotel Andaluza*** o similare. 5° giorno : Riobamba - Treno delle Ande - Ingapirca - Cuenca Prima Colazione. Partenza prendendo la strada panamericana per raggiungere una zona di grandi e fertili vallate dove la terra è nera e silenziosa. Durante il tragitto si visita la chiesa di Balbanera, la prima nel territorio ecuadoriano, costruita all'epoca della colonizzazione, nel XV secolo. E' la sola traccia della fondazione spagnola della prima città di Quito, situata non lontano dalla laguna di Colta. Arrivo alla stazione di Alausi, piccolo villaggio piacevole e particolare grazie al rilievo movimentato. Il villaggio vive per merito del treno e del commercio tra la Costa e la Sierra. Intorno alle 11.00 del mattino ci si imbarca a bordo del "Treno delle Ande" in direzione della stazione di Sibambe, dove anche ai nostri giorni l'arrivo del treno continua ad essere un avvenimento. Il viaggio è una vera e propria avventura.......due ore a bordo di vagoni un pò primitivi, attraversando paesaggi spettacolari come la "Nariz del Diablo". Qui il treno, a causa della forte pendenza della montagna, è costretto ad effetture numerose inversioni di marcia. Pranzo libero. Dopo il pranzo visita della fortezza incarica di Ingapirca situata a 3100 m d'altitudine; le rovine costituiscono il più importante sito precolombiano del paese. Ingapirca risale al 15° secolo, sotto il regno dell'Imperatore Huayna Capac. Resta un mistero il vero utilizzo, una fortezza, un osservatorio oppure un tempio consacrato? Si prosegue per Cuenca e sistemazione in hotel. Cena libera e pernottamento nell'hotel Crespo*** o similare.

E’ necessario sapere che il treno pubblico funziona la domenica, il mercoledì e il venerdì. Sono gli unici giorni in cui si può prendere il treno. l treni appartengono alle ferrovie equatoriali, le sole responsabili del loro funzionamento. Non possiamo garantire al 100% di poter effettuare questa parte di tragitto poiché talvolta il servizio viene sospeso per causa di frane, guasti, mancanza di carburante e inondazioni. Cause che non dipendono dalla nostra volontà. (In base alla situazione, saremo costretti ad effettuare un percorso alternativo o a sospendere il servizio). 6° giorno : Cuenca - Guayaquil Prima Colazione. Partenza per la visita della città di Cuenca, che merita di essere considerata una delle più belle città del paese. Si visitano: la Cattedrale, la chiesa del Carmen, il Convento. Visita del museo delle culture aborigene. Cuenca è anche un centro artigianale rinomato per: metallo argentato, ceramica, tessitura ecc… Pranzo libero e partenza per Guayaquil. Si prende la strada dei fiori e ci si arrampica fino a dei paesaggi desertici, passando attraverso tutti gli stati termici. Ci si ritrova al di sopra di un mare di nuvole che si estende all'orizzonte. Si ridiscende in seguito verso la pianura calda e umida del Guayas, grande strada molto dritta dove si estendono le immense piantagioni di palme africane e bananeti che cedono progressivamente il posto alle pianure inondate dove viene coltivato il riso. Presto lo choc… l'arrivo nella grande città moderna e brulicante di Guayaquil. Cena libera e pernottamento nel Grand Hotel Guayaquil o similare. 7° giorno : Guayaquil Prima Colazione. Trasferimento in aeroporto in tempo utile per prendere il volo di rientro. A questo programma è possibile aggiungere un’estensione alle Galapagos in Hotel o in crociera.

Quota individuali di partecipazione :

1.880,00

supplemento singola

165,00

suppl. mezza pensione

90,00

suppl. tariffe aeree : 21 giu./ 25 lug. - 4 / 7 ago. 277,00 26 lug./31 ago. - 12 / 23 dic. 427,00 Tasse aeroportuali internazionali, security tax e supplemento “fuel” : Euro 350,00 (soggette a variazione). La quota comprende : Volo di linea dall’Italia a Quito e da Guayaquil all’Italia Pernottamenti in hotel 3 e 4 stelle, camere a due letti con servizi privati, prima colazione Tour con bus o minivan privato con guida ed autista in lingua italianaTrasferimenti, visite ed escursioni come indicate nel programma Tassa di ingresso al Parco Nazionale Cotopaxi  Biglietto per il Treno de los Andes Assicurazione medica e bagaglio Europ Assistance. Non comprende : pasti principali, bevande, spese personali, mance, quanto non indicato alla voce “le quote comprendono”.


Estensione Galapagos A) Isola di Santa Cruz - Hotel Silberstein 1° giorno : Volo Quito o Guayaquil – Baltra “SANTA CRUZ” Arrivo all’aeroporto di Baltra. Trasferimento a Puerto Ayora sull’Isola di Santa Cruz e sistemazione all’hotel Silberstein. Nel pomeriggio visita della Stazione Scientifica Charles Darwin dove verrano fornite informazioni sulla crescita delle diverse varietà di tartarughe che popolano l’isola. Un programma scientifico finanziato da donazioni internazionali sta cercando di evitare l’estinzione di alcune di queste speci di tartarughe. Cena in hotel. 2° giorno : Visita dell’isola « PLAZAS ». Crociera per l’Isola PLAZAS, passando per la Costa Est di Santa Cruz con una lancia per 16/20 passeggeri. Su quest’isola potrete osservare gabbiani, otarie, iguane marine e terrestri. Pranzo servito a bordo e rientro in hotel nel pomeriggio. Cena in hotel e uscita per scoprire la vita notturna dell’isola.

l’Ecuador e le Galapagos

3° giorno : Visita dI « SEYMOUR NORTE » Crociera in lancia a Seymour Nord. Qui si trovano Los “palos santos” alberi in via d’estinzione. Si trovano anche varietà di cactus che sono l’alimento principale di alcune specie di iguane terrestri. Seguendo il sentiero si avrà modo di attraversare una colonia di sule dalle zampe azzurre, di fregate reali e fregate comuni. Generalmente si possono vedere otarie e iguane marine. Il pranzo viene servito a bordo. Nel pomeriggio si effettua una visita alla spiaggia di Bachas dove si vedono i fenicotteri. Rientro in hotel per la cena. 4° giorno : Visita dell’isola « BARTOLOME ». Colazione, sbarco sull’isola di Bartolomé. L’isola offre un paesaggio di desolazione vulcanica che ricorda i paesaggi lunari dei romanzi di Julio Verne con Coni e tuffs, qui si trova uno dei luoghi più fotografati delle isole: il Pinnacle Rock. Nella parte est si può ammirare una serie di coni che danno l’impressione di essere in un deserto rosso. Nella parte ovest non si può non restare sorpresi dalla bellezza dell’istmo di Bartolomé, ricoperto di mangrovie e bordato da baie di spiaggia dorata. Dopo una camminata di circa 30 minuti salendo sulla cima di quello che una volta era un vulcano attivo, passando per paesaggi lunari, si può godere di una magnifica vista sulla Baia di Sullivan. Per questa escursione si consiglia di portare il costume e la maschera per fare snorkeling, la spiaggia che costeggia la parte nord è particolarmente indicata per questa attività. Frequente l’avvistamento di pinguini. Mentre se ci si inoltra tra le mangrovie in certi periodi dell’anno è possibile vedere l’accoppiamento delle tartarughe marine. Pranzo a bordo. Rientro in hotel e cena. 5° giorno : Volo Baltra - Guayaquil Colazione. Trasferimento in aeroporto in tempo utile per la partenza del vostro volo per Quito o Guayaquil. Arrivo e proseguimento del vostro viaggio con altri servizi o coincidenza con il vostro volo per l’ Italia.

B) Crociere - 4, 5 e 8 giorni 1° giorno : Volo Quito o Guayaquil – Baltra “SANTA CRUZ” Arrivo all’aeroporto di Baltra. Trasferimento per l’imbarco sul battello prescelto per la crociera. Incontro con il Capitano e la guida. Sistemazione a bordo. Inzio del programma di navigazione e delle visite. Dal 2° al penultimo giorno : navigazione con escursioni Gli itinerari prevedono ogni giorno la visita di una o più isole con l’assistenza di una guida naturalistica. I battelli sono ormeggiati per la notte. Un itinerario tipico prevede : Crociera 4 giorni : G1 : Baltra / Charles Darwin Station (Santa Cruz) - G2 : Suarez Point / Gardner Bay (Espanola) - G3 : Cormorant Point / Post Office de la Baronesa (Floreana) - G4 : North Seymour / Dragon Hill / Venice (Santa Cruz - Baltra Crociera 5 giorni : G1 : Baltra / North Seymour / Dragon Hill / Venice (Santa Cruz) - G2 : Ràbida (Jervis) / Egas Port (Santiago) - G3 : Espinosa Point (Fernandina) / Tagus Cove (Isabela) - G4 : Bartolomè / Black Turtle Cove (Santa Cruz) - G5 : Twin Craters (Santa Cruz) - Baltra Crociera 8 giorni : G1 : Baltra / Charles Darwin Station (Santa Cruz) - G2 : Suarez Point / Gardner Bay (Espanola) - G3 : Cormorant Point / Post Office de la Baronesa (Floreana) - G4 : North Seymour / Dragon Hill / Venice (Santa Cruz) - G5 : Ràbida (Jervis) / Egas Port (Santiago) - G6 : Espinosa Point (Fernandina) / Tagus Cove (Isabela) - G7 : Bartolomè / Black Turtle Cove (Santa Cruz) - G8 : Twin Craters (Santa Cruz) - Baltra Airport. Ultimo giorno : volo Baltra - Quito o Guayaquil.

Quote individuali di partecipazione tipo

durata estensione

sistemazione

Quota per persona

suppl.to singola

A)

5 giorni

Hotel Silberstein

1.215,00

195,00

B)

4 giorni

m/y Coral I, II

1.215,00

215,00

B)

5 giorni

m/y Aida Maria

1.215,00

215,00

B)

8 giorni

m/y Angelito

1.215,00

215,00

B)

8 giorni

m/y Coral I, II

1.215,00

215,00

Le quote comprendono : Volo di linea da Quito o Guayaquil a Baltra e ritorno Sistemazione prescelta in camere / cabine a due letti con servizi privati Trattamento di pensione completa Escursioni giornaliere nelle diverse isole con guida in lingua inglese/spagnola Trasferimenti da/per l’aeroporto di Baltra.

Le quote non comprendono : Bevande e spese personali Tasse di ingresso al Parco Nazionale delle Galapagos USD 100.00 per persona Carta di controllo immigrazione USD 10.00 per persona Tasse aeroportuali Quito USD 40.00 o Guayaquil USD 28.00 Mance e quanto non indicato alla voce “le quote comprendono.


condizioni generali di partecipazione 1) FONTI LEGISLATIVE. Il contratto di cui ai programmi qui pubblicati, aventi ad oggetto l’offerta di un pacchetto turistico, è regolato, oltre che dalle presenti condizioni generali, anche dalle clausole indicate nella documentazione di viaggio consegnata al consumatore. Detto contratto sarà disciplinato dalla L. 27/12/77 no. 1084 di ratifica ed esecuzione della Convenzione internazionale relativa al contratto di viaggio firmata a Bruxelles il 23/4/70, nonchè dal Decreto Legislativo 111/95. 2) PRENOTAZIONI. La domanda di prenotazione dovrà esser redatta su apposito modulo, compilato in ogni sua parte e sottoscritto dal cliente. L’accettazione delle prenotazioni è subordinata alla disponibilità dei posti e si intende perfezionata, con conseguente conclusione del contratto, solo nel momento in cui l’organizzatore invierà conferma scritta anche a mezzo sistema telematico. 3) PAGAMENTI. All’atto della prenotazione dovrà essere versato un acconto pari al 25% del prezzo , ivi inclusa l’intera quota di iscrizione, mentre il saldo dovrà essere effettuato 30 giorni prima della data di partenza. 4) PREZZO. Il prezzo del pacchetto turistico è determinato nel contratto. Esso potrà esser modificato fino a 20 giorni precedenti la partenza e soltanto in seguito a variazioni di: • costi di trasporto, incluso il costo del carburante; • diritti e tasse su alcune tipologie di servizi turistici, quali imposte, tasse di atterraggio, di sbarco o di imbarco nei porti e negli aeroporti; • tassi di cambio applicati al pacchetto in questione. Per tali variazioni si farà riferimento al corso dei cambi ed al costo dei servizi in vigore alla data della pubblicazione del programma come ivi riportata.

dal cliente rinunciatario;

• il soggetto subentrante rimborsi all’organizzatore tutte le spese sostenute per

procedere alla sostituzione nella misura che gli verrà quantificata all’atto della comunicazione della cessione. Il cliente rinunciatario dovrà in ogni caso corrispondere la sola quota di iscrizione se prevista. Sarà inoltre solidamente responsabile con il cessionario per il pagamento del saldo del prezzo nonché degli importi di cui al terzo paragrafo del presente articolo.

10) LIMITI DEL RISARCIMENTO. Il risarcimento dovuto dall’organizzatore non può in ogni caso essere superiore alle indennità risarcitorie previste dalle convenzioni internazionali in riferimento alle prestazioni il cui inadempimento ne ha determinato la responsabilità, sia a titolo contrattuale che extracontrattuale: e precisamente la Convenzione di Varsavia del 1929 sul trasporto aereo internazionale nel testo modificato all’Aja nel 1955; la Convenzione di Berna (CIV) sul trasporto ferroviario, la Convenzione di Parigi del 1962 sulla responsabilità degli albergatori, nel testo di cui agli articoli 1783 e seguenti c.c.; La Convenzione di Bruxelles del 1970 (CCV) sulla responsabilità dell’Organizzatore. In ogni caso il limite risarcitorio per danni non può superare l’importo di “5000 Franchi oro germinal per qualsiasi altro danno“, previsto dall’Art. 13 n. 2 CCV.

11) PENALI DI ANNULLAMENTO. Al consumatore, che receda dal contratto, saranno addebitate la quota di iscrizione, nonchè le somme qui di seguito indicate: - 25% della quota di partecipazione da 30 giorni a 48 h prima della partenza. - 50% della quota di partecipazione da 24h a 48h prima della partenza. - 100% della quota di partecipazione dopo tali termini. E' possibile, anzi consigliabile stipulare all’atto della prenotazione speciali 5) RECESSO DEL CONSUMATORE. Il consumatore può recedere dal contratto, polizze assicurative contro le spese di annullamento. senza pagare il corrispettivo del recesso di cui infra, nelle seguenti ipotesi: 12) CAMBIO APPLICATO. 01 USD = 0,70 EUR • aumento del prezzo di cui al precedente art. 4 in misura eccedente il 10% 13) QUOTA DI ISCRIZIONE. Euro 45,00 (non rimborsabile) che comprende • modifica significativa di altro elemento essenziale del contratto (per tale l’assicurazione. intendendosi qualunque variazione su elementi oggettivamente configurabili come fondamentali ai fini della fruizione del pacchetto 14) ASSICURAZIONE SPESE DI ANNULLAMENTO. Se non espres-samente comprese turistico complessivamente considerato) proposto dall’organizzatore dopo nel prezzo, alla data della prenotazione è possibile, anzi consigliabile stipulare presso gli uffici dell’organizzatore speciali polizze la conclusione del contratto stesso ma prima della partenza e non assicurative contro le spese derivanti dall’annullamento accettata dal consumatore. Il consumatore nei casi di cui al precedente del pacchetto, da infortuni o da perdita di bagaglio. comma ha diritto ad usufruire di un pacchetto turistico di importo equivalente o alla restituzione della somma versata. ATG AROUND THE GLOBE e MADISON travelling offrono a Il consumatore dovrà dare comunicazione della propria decisione entro e tutti i loro clienti la copertura assicurativa europassistance inclusa nella non oltre due giorni lavorativi dalla proposta di aumento e di modifica. In quota d’iscrizione. L‘assicurato in caso di necessità beneficia delle seguenti difetto di espressa comunicazione entro il termine suddetto, la proposta garanzie assicurative: formulata dall’Organizzatore si intende accettata. • rimborso spese mediche fino a € 5.000,00; 6) MODIFICA DOPO LA PARTENZA. L’organizzatore, qualora dopo la partenza, • assicurazione bagaglio fino a € 750,00; si trovi nell’impossibilità di fornire per qualsiasi ragione, tranne un fatto • consulto medico. proprio del contraente, una parte essenziale dei servizi contemplati in • invio di un medico in Italia in casi di urgenza. contratto, dovrà predisporre soluzioni alternative, senza supplementi di • segnalazione di un medico specialista all’estero. prezzo a carico del contraente e qualora le prestazioni fornite siano di valore inferiore a quelle previste, risarcirlo in misura pari a tale differenza. • rientro sanitario. • rientro di un familiare assicurato. 7) OBBLIGO DEI PARTECIPANTI. I partecipanti dovranno essere muniti di • rientro degli altri assicurati. passaporto individuale, in corso di validità, nonchè dei visti di soggiorno e • viaggio di familiare. dei certificati sanitari che fossero eventualmente richiesti. Dovranno • accompagnamento dei minori. attenersi all’osservanza della regola di normale prudenza e diligenza, a tutte le informazioni fornitegli dall’organizzatore, nonchè ai regolamenti e • rientro del convalescente. • pagamento delle spese mediche, farmaceutiche, ospedaliere. alle disposizioni amministrative o legislative relative al pacchetto turistico. • prolungamento del soggiorno all’estero. 8) REGIME DI RESPONSABILITÀ. L’Organizzatore risponde dei danni arrecati al • invio urgente di medicinali all’estero. consumatore a motivo dell’inadempimento totale o parziale delle prestazioni contrattualmente dovute, sia che le stesse vengano effettuate • interprete a disposizione/Anticipo spese di prima necessità. da lui personalmente che da terzi fornitori dei servizi, a meno che provi che • rientro anticipato. l’evento è derivato da fatto del consumatore. Il risarcimento dovuto • assicurazione bagaglio ed effetti personali. dall’organizzatore non può in ogni caso essere superiore alle indennità Centrale operativa: in funzione 24 ore su 24 al numero 02.58.28.65.32 risarcitorie previste dalle convenzioni internazionali il cui inadempimento ne Comunicazione obbligatoria ai sensi dell’art. 16 della legge 296/98. ha determinato la responsabilità. La legge italiana punisce con la pena della reclusione i reati inerenti alla 9) SOSTITUZIONI. Il cliente rinunciatario può farsi sostituire da altra persona prostituzione e alla pornografia minorile, anche se gli stessi sono commessi sempre che: all’estero. • l’organizzatore ne sia informato per iscritto almeno 4 giorni lavorativi 15) VALIDITÀ CATALOGO: Aprile - Dicembre 2009 prima della data fissata per la partenza, ricevendo contestualmente comunicazione circa le generalità del cessionario; • non vi ostino ragioni attinenti al passaporto, ai visti, ai certificati sanitari, alla sistemazione alberghiera, ai servizi di trasporto o comunque tali da rendere impossibile la fruizione del pacchetto da parte di persona diversa

di INTER-WAYS travel s.r.l. - Padova Licenza Regione Veneto NO. 4134 del 17/01/90 Polizza Assicurativa NO. 4092022, Navale Assicurazioni tel. 049.87.51.882 fax 049.87.86.015 www.madisontravel.it info@madisontravel.it

IN&OUT DI AROUND THE GLOBE s.r.l. - Roma Licenza Regione del Lazio NO. 5713/08 Polizza Assicurativa NO. 24242 Europ Assistance tel. 06 48 90 57 83 fax. 06 48 91 36 19 info@atglobe.it


PERU' & ECUADOR 2009