Page 1

Anno XXIX - Dicembre-Gennaio 2013

12/1

Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in abbonamento postale - D.L. 353/2003 (conv. in L. 27/02/2004 n. 46) art. 1 comma 1 - DCB Roma

TRASPORTI PUBBLICI

Dichiarazione di Roma Aumentano i pendolari

ANNO NUOVO VECCHI PROBLEMI

TP - Rivista di politica ed economia del trasporto e della mobilità

€ 11,00


M

M

obilità

obilità

4 Palazzo Anno nuovo

38 Aziende Campania, dove il

vecchi problemi di Gianpiero Ruggiero

trasporto è “UNICO” di Eduardo Cagnazzi

40 Web Ticket@home

10 Associazione Trasporto pubblico

basta con le file di Eduardo Cagnazzi

motore d’Europa di Martina Luise

41 Aziende «La politica non può mettere la testa sotto la sabbia» di Aristide Ricci

14 Indagine Cresce la domanda

44 Aziende Andata e ritorno

di trasporto pendolare

tra boschi e valli d’or di Michele Trabucco

G

48 Web ANM sbarca

omma

su Facebook

18 L’auto privata Ricerca

fine di un mito

49 Politica Città metropolitana

opportunità per il TPL

51 Costume Quel “Malatino”

26 Ambiente Efficenza energetica

con l’hobby del controllo di Pietrangelo Buttafuoco

cosa fanno in Europa di Matteo Stella

TP Trasporti Pubblici

1

dicembre 2012 - gennaio 2013


CQC • CARTA QUALIFICAZIONE CONDUCENTE

OPERAZIONE RINNOVO

CQC ovvero Come Qualità Comanda La qualità c’è, si vede, si sente nel Multimediale CQC Rinnovo e nel relativo Manuale, due strumenti didattici innovativi e coordinati. Un progetto condiviso con ASSTRA e ANAV, associazioni nazionali del trasporto persone. Un team qualificato di oltre trenta autori: funzionari e dirigenti ministeriali, docenti universitari e liberi professionisti. Un approccio didattico articolato ed efficace che tiene viva l’attenzione durante le 35 ore complessive del corso: • 21 ore per il modulo A (parte comune), • 14 ore per il modulo C (persone). CQC Persone - Rinnovo Corso Multimediale Il Multimediale valorizza l’aspetto visivo attraverso una grafica fresca ed essenziale ed una grande varietà dei contributi, sollecitando l’interazione continua con l’autista: „ riprese video, panoramiche e in primo piano „ immagini in 2D e vignette per i concetti astratti „ immagini in 3D per i dettagli nto „ slide riassuntive a fine argomento per aiutare la memorizzazione „ mini interviste a vari autori „ proposizione di quiz, da seguire anche sul Manuale. E per il sonoro, i testi sono letti da speaker professionisti, alternando varie voci maschili e femminili. CQC Persone - Rinnovo Manuale Il Manuale coordinato riporta gli argomenti più importanti trattati nel corso e le relative tti esercitazioni, sintetizzando i concetti con fotografie, disegni e immagini a colori. Tel. 0543 473347 Fax 0543 474133 www.egaf.it

Egaf Edizioni srl 47121 Forlì (FC) Via F. Guarini, 2

L’INFORMAZIONE CHE FA STRADA


l’editoriale

trasporti p u b b l i c i Rivista di politica ed economia del trasporto e della mobilità registr. Trib. Roma n. 00521 del 22/9/97 A cura di Asstra Anno XXIX - 12/1 Dicembre-Gennaio 2013 Comitato editoriale: Panettoni Marcello,Nitti Massimo, Rota Bruno, Poletti Renato, Amadori Sergio, Artioli Ettore, Barbieri Roberto, Belardinelli Stefano, Bertolino Giovanni, Bettarello Massimo, Biesuz Giuseppe, Binetti Tobia Renato, Bonaccorsi Filippo, Brizio Francesco, Brunetti Renzo, Cagnola Corrado, Calliera Jean Pierre, Carbone Gennaro, Caria Giovanni, Cassano Antonio, Cecere Alfonso, Cervetti Paolo, Cirulli Massimo, Colamussi Matteo, Corona Giovanni, Corrado Sandro, Di Nardo Pasquale, Diacetti Roberto, Dindalini Massimiliano, Filardo Vincenzo, Fiorillo Luigi, Fontana Alfredo, Germano Vincenzo, Giana Arrigo, Grappelli Roberto, Gualtieri Giuseppina, Iocco Attilio, Kemenater Klaus, Levorato Amedeo, Lo Bosco Dario, Lodoli Claudio, Londei Giorgio, Maioli Gino, Marras Leonardo, Martinoli Luigi, Mascolo Vito, Mautone Angelo, Nessi Antonio, Odorici Pietro, Palozzi Adriano, Pepe Roberto, Piuri Marco, Polli Paolo, Preziosi Costantino, Prignachi Valerio, Ratto Gaetano, Rinaldi Otello, Roncucci Massimo, Saluto Riccardo, Sanfilippo Roberto, Santocchio Mario, Sbarzella Sergio, Scarfone Gian Battista, Sebastiani Franco, Surace Vincenzo, Tirelli Antonio, Turchetto Fabio, Vagaggini Mauro, Zanata Erich, Zaninelli Stefano. Direttore responsabile: Paolo Cremonesi Vicedirettore: Sergio Rossi Collaboratori: Eduardo Cagnazzi, Sergio D’Orazio, Franco Gimelli, Ubaldo Marra, Aristide Ricci, Sergio Rossi, Ingrid Zorn, Giovanni Kaiblinger, Maria Serra, Silvano Sarich, Fiorella Chiappelli, Domenico Scalfaro, Marco De Angelis, Salvo Ricco. Impaginazione: Stefano Salaroli Responsabile di redazione: Domenico Scalfaro Comitato consultivo: Castagna Ezio, Borrelli Arturo, Allocca Mauro, Agazzi Filippo, Alessandrini Agostino, Balboni Michele, Barbarino Antonio, Benaglio Ambrogio, Bertella Sergio, Bonaccorsi Filippo, Bonfanti Gabriele, Calaprice Oscar, Calizzano Pierluigi, Castagna Maurizio, Cavaliere Silvano, Cavalieri Roberto, Cerchier Stefano, Ciccimarra Michele, Colazzo Biago, Conte Claudio, Corti Daniele, De Angelis Angelo, De Iudicibus Gaetano, del Buono Amerigo, Dello Russo Pierluca, Di Pasquale Maximilian, Fabietti Pio, Falcone Maurizio, Fantetti Luigi, Ferrari Claudio, Filardo Vincenzo, Fratalocchi Alfredo, Gambato Gian Michele, Garatti Claudio, Gentile Sebastiano, Guerrini Giulio, Lozito Nunzio, Lucibello Francesco, Luccarini Pier Giorgio, Marcanio Benito, Marcelli Gianfranco, Mariani Michelangelo, Marino Marcello, Masola Stefano, Matichecchia Giovanni, Milanese Vincenzo, Orazzo Vincenzo, Peruzzi Mario, Piazza Mauro, Pocci Roberto, Poledrini Carlo, Porceddu Ettore, Preziosi Costantino, Proietti Mauro, Rampellotto Felix, Resconi Sergio, Rodighiero Paolo, Rovini Umberto, Rutolini Giuseppe, Sartor Giulio, Sassoli Piero, Scarfone Gian Battista, Spirito Pietro, Spotti Mario, Valentini Michele, Vernengo Giovanni. Editore, Redazione, Amministrazione, Abbonamenti e Pubblicità Asstra Service società unipersonale 00192 Roma - P.zza Cola di Rienzo, 80/A Tel. 06 68603548 - Fax 06 3226301 Prezzo singola copia E 11,00 Abbonamento annuo E 110,00 c/c n. 41182031 intestato Asstra Service s.r.l. Roma - e-mail: rivista@asstra.it Fotocomposizione e Stampa: EDIT 2000 Srl 00166 Roma - Via Giovanni Neper, 14 Tel. e Fax 0666183268 Poste Italiane S.p.A. - Spedizione in A.P.?D.L. 353/03 (Conv. L. 46/04) Art. 1, comma 1, DCB Roma P.I. 06326461008 Finito di stampare - Gennaio 2013 La rivista viene stampata su carta ecologica.

TP Trasporti Pubblici

L

a nuova frontiera delle ferrovie regionali

Due giorni di dibattito,spesso vivace e senza formalismi. Gli operatori dei vettori ferroviari regionali a confronto con politici, giornalisti,esperti del settore. Il Convegno “Come i treni a vapore di stazione in stazione: la nuova frontiera” ha rappresentato sicuramente un momento importante e non formale per una realtà che nell’arco dello scorso anno ha trasportato non meno di 200 milioni di passeggeri. Secondo i dati presentati a Bari con un’estensione complessiva delle infrastrutture di circa 3500 chilometri,il sistema delle ferrovia regionali assolve un importante ruolo in ambito nazionale. Ben 2121 chilometri delle ‘secondarie’ si sviluppano nelle regioni dell’Italia meridionale e insulare,pari al sessanta per cento delle linee. Circa il 59 per cento delle reti regionali presenta uno scartamento analogo a quello di Rete Ferroviaria Italiana e ciò consente un’integrazione con la principale rete nazionale. Eppure questa realtà non ha mai ricevuto dallo Stato la dovuta attenzione. In un momento in cui la domanda di pendolarismo cresce( un punto percentuale secondo le ricerche che pubblichiamo su questo numero della rivista) e la struttura del lavoro, o della ricerca dello stesso, cambia spalmandosi su tutto l’arco della giornata, la rete ferroviaria regionale è pressoché analoga a quella di trentaquarant’anni fa (con alcune eccezioni soprattutto in Lombardia, Puglia, Campania) e con un tasso di vetustà del materiale rotabile superiore ai vent’anni per i mezzi di trazione ed ai trent’anni per il materiale rimorchiato. Sino ad ora i principali investimenti statali in nuove linee hanno riguardato la creazione di una rete ferroviaria ad alta velocità con l’obiettivo di spostare parte della mobilità interna verso modalità meno inquinanti ed a livello degli standard europei. Obiettivi legittimi, in buona parte raggiunti, ma che hanno avuto anche come effetto secondario la creazione di un’Italia a due velocità dove il trasporto pendolare è stato penalizzato (comunque non pensato), impoverito in una sterile contrapposizione Pendolari vs Aziende. Aziende vs Regioni. Regioni vs tagli dello Stato. Non possiamo arrivare all’appuntamento con il nuovo Governo senza avere precise proposte e indicazioni per questo settore. Primo tra tutte la certezza delle risorse a disposizione , secondo quanto contenuto nella legge di stabilità. Come è noto i fondi sono legati a criteri di efficentamento e razionalizzazione predefiniti tesi a migliorare la produttività del settore del Tpl e quindi anche delle ferrovie “secondarie”. Si vogliono così incentivare le Regioni e le aziende a superare il concetto di servizi e spesa storici, mediante un ripensamento dell’offerta dei servizi. A tutto ciò il nostro mondo non si presenta impreparato. Nonostante il difficile periodo di crisi che stiamo vivendo il tentativo delle aziende di offrire un servizio migliore è stato notevole. Le difficoltà sono servite da stimolo per riflettere e comprendere quali innovazioni gestionali era possibile adottare. E molto altro può essere fatto: la presentazione,proprio a Bari, di un modello di definizione dei costi standard di una azienda ferroviaria va nella direzione indicata dal Governo. Come pure un ripensamento dei modelli gestionali attraverso l’introduzione di una miglior tecnologia. O ancora il potenziamento dell’integrazione tra gomma ferro. In sintesi i nostri treni sono pronti a partire, ma hanno bisogno di certezze di risorse e di un quadro normativo lineare e snello. E’ la richiesta che rivolgiamo alla nuova classe politica che andrà a delinearsi nei prossimi mesi.

Marcello Panettoni Presidente ASSTRA

3

dicembre 2012 - gennaio 2013

Rivista TP n.1 2013  
Read more
Read more
Similar to
Popular now
Just for you