Corriere della Riviera giugno luglio 2022

Page 1

Corriere della Riviera Periodico gratuito d’informazi one del lag o di Garda e della provi ncia di Verona Fondato nel 1999 • E- mail:corrieredellariviera@libero.it

Anno 24 • N. 3 Giugno Luglio 2022

www.corrieredellariviera.it

BARDOLINO BARDOLINO (VR) (VR)

Mercoledì 29 Giugno ore 20,45

Palazzo della loggia Rambaldi Bardolino (Vr)

Frantoio e vendita olio LOC LOC CEREDELLO CEREDELLO CAPRINO CAPRINO(V.se) (V.se) Tel 0456230616 Tel 0456230616


2 CORRIERE DELLA RIVIERA

23° PREMIO RIVIERA LAURENCE OLIVIER VIVIEN LEIGH

Giugno Giugno Luglio Luglio 2022 2022

29 29 Giugno Giugno 202 202 BARDOLINO BARDOLINO (VR (VR)) Ore Ore 20,45 20,45

PALAZZO DELLA LOGGIA RAMBALDI

PREMIO LAURENCE OLIVIER PREMIO VIVIEN LEIGH livie r l suo de butto avviene con un 45 giri pubblicato per O L e i g h I la Ariston Records, contenente le canzoni Che ti coR 2022. Il 23° sta e Plenilunio d'agosto come le ader del gruppo Le Calamite.

osanna Fratello, nata a San Severo (FG) nel 1951. Nel 1968 vince la manifestazione presentata da Pippo Baudo "La reginetta della Canzone" ma il suo vero e proprio debutto discografico televisivo è datato 1969, con la partecipazione al Festival di Sanremo con il brano IL TRENO. Nello stesso anno partecipa al Disco per L'Estate Nel 1970 presenta a Sanremo Ciao anni verdi brano scritto da Adriano Celentano, che purtroppo però non accede alla finale. Incide il mio sguardo è uno specchio presentata allo spettacolo televisivo "E noi qui" dove è ospite fissa insieme a Giorgio Gaber e Ombretta Colli. Partecipa alla Gondola D'Oro con uno dei suoi più bei brani incisi dal titolo Io canto per amore, e nello stesso anno presenta al Disco per l'Estate Una rosa e una candela. Chiude le sue partecipazioni televisive con Canzonissima, dove presenta i suoi più recenti successi. Pubblica il suo primo album intitolato "Rosanna". Nel 1971 Rosanna ottiene il ruolo di protagonista femminile del film di Giuliano Montaldo "Sacco e Vanzetti", dove interpreta "Rosa Sacco"e viene premiata a Cannes con il Nastro D'Argento. Partecipa per la terza volta al Festival di Sanremo con Amsterdam, che ottiene un certo successo in Spagna. Alla finale di Canzonissima presenta una canzone inedita, scritta da Testa-Sciorilli dal titolo: Sono una donna non sono una Santa. Dopo una serie di successi canori ritorna al cinema nel film "La mano nera" diretto da Antonio Racioppi. Al Festival di Sanremo del 1974 presenta Un po’ di coraggio di Guarnieri e arriva per la prima volta alla finalissima della manifestazione. Partecipa per l'ultima volta al Festival di Sanremo 1976 con Il mio Primo Rossetto. Partecipa a Premiatissima 85, dove interpreta una delle più belle canzoni degli anni sessanta dal titolo Amore scusami, e ottiene il secondo posto nella serata finale. Dopo oltre dieci anni di assenza discografica, presenta nel 2011 un album bellissimo contenente cover, successi e quattro inediti firmati da Maurizio Costanzo, Corrado Castellari e Cristiano Malgioglio dal titolo TRE ROSE ROSSE. Nel corso degli anni Rosanna ha partecipato a tante trasmissioni televisive come Senza rete, Festival di Napoli, Domenica in, 50 Canzonissime, I Migliori anni e ha regalato intense interpretazioni di classici della canzone.

premio Lau- Nel 1972 passa poi alla Dischi Ricordi, prendendo come pseurence Olivier verrà asse- donimo il nome di un folletto che ave va interpretato da gnato al bambino in una commedia. Partecipa al Fe stival di Sanremo grande Dru- 1973 con Vado via, scritta da Enrico Riccardi e Luigi Albertelli, pi, celeberri- e si classifica ultimo. Drupi è sul punto di tornare a fare il suo mo cantante mestiere d’ idraulico ma l’incontro con Silvano Rossi sul lago e musicista. di Caldonazzo (TN) gli porta molt a fortuna. Il brano scala le Il premio Vi- classifiche di vendita diventando un gran succe sso. Seguono vien Leigh poi una serie di hit che lo consacreranno come interprete di verrà asse- successo in Europa : Rimani, Piccola e fragile (seconda classig n a t o ficata a Un disco per l'est ate 1974 e al Festivalbar all’altresì ce- 1974), Sereno è 1974, Due (con cui vincerà il Festivalbar lebre Rosan- 1975), Sambariò (Fe stival di Sanremo 1976). Seguir anno na Fr atello. poi Bella Bellissima 1976, che riscontra un notevole successo Nel corso e Come va 1977. Nel 1978 pubblica la canzone Paese, che didella serata venta la sigla finale di Domenica in (edizione 1978-1979). Nel verrà conse- 1982 si piazza al terzo posto del Festival di S anremo con Soli, g n a t o scritta e realizzata insieme ai New Trolls. Arriva poi uno dei l’Alloro della più grandi successi con Regalami un sorriso per la WEA ItaliaRiviera allo na, pre sentata al Festival di Sanremo 1984. Nelle succe ssive sc r it t or e Giorgio Mas- apparizioni sanremesi propone, rispettivamente, Fammi vosignan. Ad lare (1985), Era bella davvero (1988), Un uomo in più (1992) la pr oduzione annunciar lo e Voglio una donna (1995), que st'ultima con ] è stato il di- di Toto Cutugno. Nel suo album Amica mia (1992) è inserito rettore arti- inoltre il brano Maledetta musica che porta la firma (musica stico della e testo) di Giorgio Faletti. Drupi diventerà una st ar anche m a n i f e s t a - nell’Europa dell’Est. zione, Andrea Torresani. La manifestazione si svolgerà presso la corso della ser ata. Spazio poi alle Sala Conferenze del Palazzo della Loggia arti visive con il Premio speciale Rambaldi di Bardolino dove alle ore 20,45 del Concor so nazionale video. Le del 29 giugno p.v. arriverà la vettura con i arti figurative verranno r appresenpremi massimi. Drupi interprete di hit me- tate dai quadri di Giovanna De Bomorabili come “Sereno è…”, “Piccola e ni, Franco Joe Loro, Cir ano MafFragile” e a tutt’oggi attivo con concerti fezzoli, Oliva Rossi, Fernando Piee serate televisive. Rosanna Fr atello no- tropoli,Giovanni Finardi,S antina me storico della canzone italiana con di- Pe llizzar i e Mar gher it a Ve llini. verse partecipazioni al Festival di Sanre- Un’esposizione che raccoglie anche i manimo nonché attrice, è divent ata celeberri- festi realizzati dallo stesso Torresani che rima anche per la canzone “Sono una don- percorre il tragitto di questo spettacolo ina non sono una Santa”. Giorgio Massi- niziato 23 anni or sono. Tony Dee Jay sarà gnan già Presidente d’Italia Nostra sezio- ai Key boards e Roby Gelmetti ai collegane di Verona è aut ore di pregiati romanzi menti radio la serata vivrà poi le sue emoin tema ambient ale. S aranno poi sul palco zioni con la recita delle poesie da parte di i finalisti del 23° Concorso Nazionale lette- Lorella Martini. La serata presentata dalla rario i cui nomi verranno comunicati nel brava Susanna Gecchele, avrà come coa-

diuvatore sul palco lo stesso direttore artistico della manifestazione. Serata che ha visto totalizzare solo su You Tube per la 22^ edizione, 21000 visualizzazioni.


23 ° PREMIO RIVIERA LAURENCE OLIVIER VIVIEN LEIGH

Giugno Giugno Luglio Luglio 2022 2022

LA LA MOSTRA MOSTRA CON CON OPERE OPERE D’ D’ ARTE ARTE TR TRAA ISPIRATER ISPIRATER DA DA UN’ UN’ EPOCA EPOCA INDIMENTICABILE INDIMENTICABILE

G

CATERI CATERI NA ARGE SE CATERINA NA ARGE ARGESE SE

MAURO MAURO SERIO MAURO SERIO SERIO

Laurence Laurence Olivier 2000 LaurenceOlivier Olivier2000 2000

Fabio Fabio Testi Testi

Vivien Vivien Leigh 2000 VivienLeigh Leigh 2000 2000 Paola Paola Quattrini Paola Quattrini Quattrini

Laurence Laurence Olivier 2004 Laurence Olivier Olivier2004 2004

VivienLeigh VivienLeigh 2004 VivienLeigh2004 2004

Milo Milo Manara Manara

Laurence Laurence Olivier 2008 Laurence Olivier Olivier2008 2008

Boni, Franco Joe Loro, , Cirano Maffezzoli, Oliva Rossi Fernando Pietropoli, Santina Pellizzari , Giovanni Finardi a Andrea Torresani. A Margherita Vellini è toccato il com pito della realizzazione del Premio del Concorso Nazionale video. A Giovanni Finardi il com pito di realizzare i Premi Laurence Olivier e Vivien Leigh con la collaborazione grafica di Andrea Torresani. Saranno esposte le locandine e i manifesti delle precedenti edizioni della manifest azione con immagini di Laurence e Vivien sul Garda, quando la bella Vivien pas-

Eva EvaGrimaldi Grimaldi

Viviene Viviene Leigh 2008 Viviene Leigh Leigh2008 2008

FRAN FRAN CO MIGLIACCI FRANCO CO MIGLIACCI MIGLIACCI

LAURENCE LAURENCE OLIVIER 2012 LAURENCEOLIVIER OLIVIER2012 2012

Vivien Vivien Leigh 2001 VivienLeigh Leigh 2001 2001

Laurence Laurence Olivier 2001 Laurence Olivier Olivier 2001 2001

Oriella Oriella Dorella Dorella

Laurence Laurence Olivier 2005 LaurenceOlivier Olivier2005 2005

VivienLeigh VivienLeigh 2002 VivienLeigh2002 2002

Vince Vince Tempera Vince Tempera Tempera

Katia Katia Katia Ricciarelli Ricciarelli Ricciarelli

Laurence Laurence Olivier 2009 LaurenceOlivier Olivier2009 2009 VivienLeigh VivienLeigh 2009 VivienLeigh2009 2009

GIGLI GIGLI OLA CIN QUETTI GIGLIOLA OLACIN CINQUETTI QUETTI

VIVIEN VIVIEN LEIGH VIVIENLEIGH LEIGH 2012 2012 2012

NICOLA NICOLA DI BA RI NICOLADI DI BA BARI RI

GIOVANNA GIOVANNA GIOVANNA

LLLAAAUUURRREEENNNCCCEEE OOOLLLIIIVVVIIIEEERRR 20 20 17 2017 17

VIVIEN VIVIEN LEIGH VIVIENLEIGH LEIGH 2017 2017 2017

FRANCO FRANCO OPPINI FRANCOOPPINI OPPINI

LLLAAAUUURE RE CE RENNNCE CE OOOLLLIIIVVVIIIEEERRR 201 201 201333

G

iorgio Mastoriale in Italia signan è e in altri paesi nato a Verona europei ed e nel 1952. Nel xtraeuropei. Ha 1977 si è laureascritto quattro to in Architetturomanzi a tema ra e Urbanistica ambientale: "Il allo IUAV. È Respiro del stato segretario bosco", "La del Consiglio Giorgio Massignan luna e la mem oregionale di Italia Nostra ria", "Anche stanotte e per molti anni presiden- torneranno le stelle" e "I te della sezione ver one- fant asmi della memoria". se. A Verona ha svolto gli Altri volumi pubblicati: incarichi di assessore alla "La gestione del territoPianificazione e di presi- rio e dell’ambiente a Vedente dell’Ordine degli rona", "La Verona che Architetti. È il responsabi- vorrei", "Verona, il sogno le dell’Osservatorio Vero- di una città" e "L’Adige naPolis e autore di studi racconta. sulla pianificazione terri-

II PREMI PREMI LAURENCE LAURENCE OLIVIER OLIVIER E E VIVIEN VIVIEN LEIGH LEIGH (2000 (2000--2021) 2021)

Fran Fran Frances cesco co Calsol Calsolaro aro

Land Landoo Buzzan Buzzanca ca

A A GIORGIO GIORGIO MASSIGNAN MASSIGNAN

seggiava per Bardolino e salivasulla Lambretta con alla guida la celeberrima bardolinese Lisi S ala, oggi pr omotrice di serate letterarie e incontri con artisti contemporanei. Vi sono inoltre delle immagini scatt ate nel centro lacustre che vedono Vivien Leigh soffermarsi innanzi al negozio Perusi. Poi la si vede in un'altra immagine nel porto di Bardolino se du ta all’interno di un mot oscafo. Saranno poi in visione alcuni scatti fot ografici del professor Mario Pasotti, che inquadr ano i due divi che appr odano al m olo di San Vigilio attorniati dai pescat ori a far loro da “corona” con le reti. Si riconoscono nella foto i fratelli garde sani Vittorio Dall’Agnola detto “ Moi” e L ui gi Dall’Agnola de tt o “Nino”.

MARIA TURI MARIA VEN TURI MARIAVEN VEN TURI

MARIA MARIA GO VAN NA MARIAGO GOVAN VANNA NA ELMI ELMI ELMI

VIVIEN VIVIEN LEIGH VIVIEN LEIGH LEIGH 201 201 201333

3

ALLORO DELLA RIVIERA

LOVE IN THE LAKE

razie alla collaborazione con gli artisti del Garda, la mostra su Laurence e Vivien è divent ata sempre più coinvolgente. La “ Love story sul Garda” è rimasta sino ai giorni nostri come un “film” mnemonico che fa rimembrare quei magici anni 50’ quando il turismo era certo elitario. In quell’epoca Laurence e Vivien frequentavano il lago Garda, tra San Vigilio, Garda,Torri del Benaco e Bardolino. La mostra di arti figurative,volt a a ricordare i due attori e le meraviglie del Garda, viene allestita ogni anno pre sso la sala conferenze del Ristor ante La Loggia Rambaldi di Bardolino. Il 29 giugno p.v. si potranno vedere i reperti fotogr afici e i m anifesti che in questi anni sono stati realizzati per la manife stazione. La mostra è arricchita dalle opere degli artisti che presenteranno lavori di arte figurativa dedicati ai due attori a cui è intitolato il Premio. Saranno presenti gli artisti Giovanna De

CORRIERE DELLA RIVIERA

Maria Maria Antonitetta Ventre Maria Antonitetta Antonitetta Ventre Ventre

Ricky Ricky Gianco RickyGianco Gianco

VivienLeigh VivienLeigh 2002 VivienLeigh2002 2002

Oliviero Oliviero Beha Beha

Laurence Laurence Olivier 2006 LaurenceOlivier Olivier2006 2006

Lorena Lorena Bianchetti LorenaBianchetti Bianchetti

VivienLeigh VivienLeigh 2010 VivienLeigh2010 2010

MICH MICH ELE MIRA BEL LA MICHELE ELE MIRA MIRABEL BELLA LA

LLLAU AU NC OLI AURRREEENC NCEEE OLI OLIVIVIVIERERER 201201201444

MMMAAARI RI UT RIOOO TTTEEESSSSSSUT UTOOO

MMMAAARI RI RI RISSSAAA LLLAAAUUURI RITTTOOO

MMMEEEMO MO RE MI MO RE REMI MIGGGIII

LLLAAAUUURRREEENNNCE CE CE OOOLLLIIIVI VI 20 18 VIEEERRR 20 2018 18

VIVIEN VIVIEN LEIGH VIVIENLEIGH LEIGH 2018 2018 2018

LLLAAAUUURRREEENNNCE CE CE OOOLLLIIIVI VI 20 19 VIEEERRR 20 2019 19

Alessandra Alessandra Casella AlessandraCasella Casella

Laurence Laurence Olivier 2003 LaurenceOlivier Olivier2003 2003

Grazia Grazia De Marchi Grazia De De Marchi Marchi

VivienLeigh VivienLeigh 2006 VivienLeigh2006 2006

VivienLeigh VivienLeigh 2003 VivienLeigh2003 2003

Laurence Laurence Olivier 2010 LaurenceOlivier Olivier2010 2010

Laurence Laurence Olivier 2011 LaurenceOlivier Olivier2011 2011

VIVI VIVI EN EIG H VIVIEN EN LLLEIG EIGH H 201201201444

DE DE ME DENNNNNNYYY ME MENNNDDDEEEZZZ

VIVIEN VIVIEN LEIGH VIVIENLEIGH LEIGH 2019 2019 2019

LLLAUR AUR NC OLI AUREEENC NCEEE OLI OLIVVVIEIEIERRR 201201201555

Cecilia Cecilia Gasdia Cecilia Gasdia Gasdia

VivienLeigh VivienLeigh 2007 VivienLeigh2007 2007

Laurence Laurence Olivier 2007 LaurenceOlivier Olivier2007 2007

Folco Folco Quilici Folco Quilici Quilici

SONO SONO HRA SONOHRA HRA

Laurence Laurence Olivier 2002 LaurenceOlivier Olivier2002 2002

Gino Gino Mescoli Mescoli

Lamberto Lamberto Sposini Lamberto Sposini Sposini

IVA IVA NA PA GN A IVANA NASSSPA PAGN GNA A

LUCIANO LUCIANO TALLARINI LUCIANOTALLARINI TALLARINI

Sara Sara Simeoni Simeoni

Aldo Aldo Tagliapietra Aldo Tagliapietra Tagliapietra

VivienLeigh VivienLeigh 2011 VivienLeigh2011 2011

Laurence Laurence Olivier 2011 LaurenceOlivier Olivier2011 2011 per per la musica perla lamusica musica

MARIA ELIA ONTI MARIA AM ELIA M ONTI MARIAAM AM ELIAM M ONTI

VI VI IE VIVVVIE IENNN LLLEEEIIIGGGHHH 201201201555

III CA CA MAL EONTI CAMAL MALEONTI EONTI

LAUREN LAUREN CE O LIVIER LAURENCE CEO OLIVIER LIVIER 2016 2016 2016

SIMONA SIMONA TAGLI SIMONATAGLI TAGLI

VI VI IE VIVVVIE IENNN LLLEEEIIIGGGHHH 201201201666

GGGIIIAAANNI NNI NI NNI TTTOOO GGGNI NI

SAB SAB RI NA SI MO NI SABRI RINA NASI SIMO MONI NI

RE RE AN REDDD CCCAN ANZZZIIIAAANNN

HHHUI UI UI HHHEEE

LLLAAAUUURRREEENNNCE CE CE OOOLLLIIIVI VI 20 20 VIEEERRR 20 2020 20

VI VI VI VIVI VIEEENNN LLLEEEIIIGGGHHH 202 202 202000

LLLAAAUUURRREEENNNCE CE CE OOOLLLIIIVI VI 20 21 VIEEERRR 20 2021 21

VI VI VI VIVI VIEEENNN LLLEEEIIIGGGHHH 202 202 202111


4 CORRIERE DELLA RIVIERA

23 ° PREMIO RIVIERA LAURENCE OLIVIER VIVIEN LEIGH

Giugno Giugno Luglio Luglio 2022 2022

COMITATO D’ ONORE E GIURIA COMITATO COMITATO D’ONORE D’ONORE NICOLA MADONNA (Segreteria generale UIL) -GIOVANNI RANA (imprenditore); GIORGIO PASQUA (imprenditore)- GIORDANO BRUNO GUERRI(Storico direttore del Vittoriale degli italiani) – FRANCO OPPINI (Attore)NATALE ANTONIO ROSSI (Presidente Unione

Sul Sul lungolago lungolago

Tel Tel 0457210047 0457210047

Nazionale Scrittori e Artisti);

ALESSANDRA CASELLA(attrice giornalista); MARIA ANTONIETTA VENTRE (presidente Fondazione Mariele Ventre (Bologna); VINCE TEMPERA (MUSICISTA); GINO MESCOLI (MUSICISTA); FELICE NAALIN (SCULTORE); DOMENICO CARA (critico d’arte) GOFFREDO DE PASCALE(Cri tico cinematografico); DOMENICO BONGIOVANNI ( DIRIG ENTE SCOLASTICO); MANUELA MADONNA (Autrice Televisiva) - DANTE PERETTI (Autore)

GIURIA GIURIA ROBERTO GIANFREDA(Giornalista) ANDREA TORRESANI(segretario del premio-editore) - UGO BRUSAPORCO(Critico cinematografico- giornalista)-LIVIO PARISI (Docente) - FRANCO GUIDONI (Avvocato e Giudice di pace)PAOLO PAOLACCI (Giornalista) 2002 Giorgia Monese 2003 Tullio Ferro 2004 Carlo Favalli 2006 Piero Marcolini 2008 Cristina Mazza 2010 Susanna Gecchele 2012 Gianpaolo Trevisi 2014 Ferdinando Imposimato 2016 Bruno Prosdocimi 2018 Claudia Farina 2020 Giovanni Finardi

Laurence Olivier

Albo Albo d'0ro: d'0ro: Premio PremioRiviera Riviera Internazionale Internazionale

Albo Albo d'oro d'oro :: Alloro Alloro della dellaRiviera Riviera

Partner Partner del del 23° 23°Premio Premio Riviera Riviera Laurence LaurenceOlivier Olivier Vivien VivienLeigh Leigh

Vivien Leigh

2001 Nicole Menz 2002 Godeard Scrhamm 2003 Robert Jung 2004 Piera Legnaghi 2005 Giuseppe Ferlenga 2007 Deborah Kooperman 2009 Patricia Guy 2011 Sergio Pasetto 2013 Rosario Priore 2015 Dante Peretti 2017 Patrizia Martello 2019 Beatrice Pezzini 2021 Gianni Lollis


ATTUALITA’

Giugno Giugno Luglio Luglio 2022 2022 GARDA

CORRIERE DELLA RIVIERA

5

CIRCA 20 MILIONI DI EURO LA SOMMA CHE IL COMUNE POTREBBE PAGARE PER IL CENTRO FALLITO

LO TSUNAMI GARDACQUA TRAVOLGE IL COMUNE

O

ramai le falle generate dallo scisma Gardacqua sono a catena. Dopo il pignoramento in atto da parte della Banca che aveva concesso la fidejussione alla società fallita ,ora Mediocredito trentino va all’attacco individuando un’altra gravissima mancanza degli amministratori gardesani ovvero: la mancata trascrizione del passaggio di diritto di superficie dalla società titolare di Gardacqua (fallita) al Comune. L’ennesimo “vuoto” che l'amministrazione, guidata da Davide Bendinelli eletto dal popolo ammansito(una metà della popolazione però, non ha votato) pagherà a caro prezzo. La terza sezione civile della Corte d'appello di Venezia ha condannato l'Ente pubblico gardesano a pagare un risarcimento la cui entità è si da definirsi ma che sarà salato. Mediocredito nel suo ricorso in appello contro la sentenza del tribunale di Verona, ha chiesto un milione e mezzo di euro fino al novembre 2016 oltre a 44.030 euro per ogni ulteriore mese di ritardo. I giudici della Corte d'appello ritengono, però, che per determinare il quantum “è necessario la risoluzione di Gardacqua posta oggi sotto il giogo dei creditori”. Una vicenda quella del centro acquatico gardesano che sta scuotendo il Comune di Garda che nel

2009 aveva dato il via alla s trut tura a cq u a ti ca (presentata da Bendinelli come il suo fiore all’occhiello) in zona Le Giare a Garda incaricando la ditta Atzwanger del progetto che a sua volta creava un srl Gardacqua Park. Una società di fatto “vuota” quest’ultima, ma che in realtà possedeva la titolarità dei terreni e degli immobili su cui era posizionato l’immobile. Un patto scellerato che ha generato grane a catena. Risuona a questo punto nelle orecchie un'altra grana abnorme. Ovvero il già citato pignoramento in corso sempre da Medio credito trentino per sette milioni di euro nei confronti del Comune. In effetti nelle aree dell’immobile del centro acquatico, la Banca ha allungato le mani con un atto di precetto esecutivo, ma al quale il Comune di Garda oggi erede di quelle aree per effetto del fallimento, si è opposto. Il Comune cercherà di opporre resistenza ma le possibilità di vittoria sono esigue. Un altro contrasto tra Medio Banca e Comune ha generato il terzo casus belli di uno scontro in cui il Comune rischia di uscirne

a pezzi. Garda Aquapark srl, tra il 2005 e il 2008 costruì, a seguito di aggiudicazione del bando di finanza, il complesso. Si stipulò una con ven zion e che affidava la con cess ion e della gestione per 28 anni. L’atto prevedeva che, qualora il rapporto di concessione fosse risolto per inadempimento della concessionaria Garda Aquapark come avvenuto con il fallimento trovavano applicazione le disposizioni della legge. Secondo cui l’ Ente finanziatorecioè il Comune, poteva impedire la risoluzione designando, entro 90 giorni dal ricevimento della comunicazione del concedente, una società subentrante. Il Comune sembra non abbia individuato il subentrante ed è così’ entrato in possesso del centro natatorio. Dall’altra Medio Banca si era costituita contro il Comune chiedendo al Comune undici milioni di euro l’ indenn izzo dovu to all’arricchimento senza giusta causa ottenuto dal Comune, perdendo però in primo grado. Oggi arriva quest’altra grana del diritto di superficie che va a dare un ulteriore scossa alla vicenda. Domani forse ne verrà fuori un'altra. Ma quel fiore all’occhiello presentato da Bendinelli può portare al disastro totale un Comune in cui il popolo inconsapevole ha eletto un’ elite molto capace di

LE CA USE APERTE CONTRO IL COMUNE

PIGNORAMENTO IMMOBILI Mediocredito trentino ha intentato il pignoramento contro il Comune di Garda per il mancato pagamento da parte della società fallita dei debiti pregressi. Il valore del debito è pari a 7 milioni di euro MANCATO SUBENTRO DI UNA NUOVA SOCIETA A QUELLA FALLITA II Comune secondo Mediocredito trentino doveva far subentrare una nuova società a quella fallita. Non individuandola è entrato anticipatamente in possesso del centro natatorio avendo un ingiusto arricchimento. Mediocredito chiede al Comune 11 milioni di euro MANCATA TRASCRIZIONE DEL DIRITTO DI SUPERFICIE Il Comune secondo la Corte di appello di Venezia doveva acquisire tramite trasferimento il diritto di superficie in possesso della società gestrice (fallita). Così non facendo il Comune dovrà pagare più di un milione e mezzo di euro a Mediocredito

gestire i propri affari e certamente incapace di gestire i bilanci comunali.

MACELLERIA GASTRONOMIA RISTORANTE RISTORANTE Tel. Via Fontana, 8, Lazise VR T. 045 758 0035 www.allagrotta.it

0457235004

Via Verona,2 —BARDOLINO (fraz. Calmasino)

Andrea Torresani

Frasi Frasi Sparse Sparse ( A.Torresani)

SIA CHIARO A TUTTI: DI BATTISTA ANDRA' IN RUSSIA PER SCRIVERE REPORTA GEs, NON PER ASSISTERE A L LANCIO DELL' ATOMICA


ATTUALITA’

6 CORRIERE DELLA RIVIERA

TORRI D/B ALTRO SEGNALE CON LA “FIRMA” DI NICOTRA

ATTENZIONE: CINGHIALE DI PASSO

I

l Sindaco degli allarmi. Gli manca ora solo un antifurto sopra la testa. Perché una mente come la sua appare introvabile. Dopo essersi allarmato nell’aprile scorso, per l’entrata di un giornalista nella sala civica di Albisano e averlo respinto sull’uscio grazie al possenza del vice sindaco, Stefano Nicotra si è pure allarmato per la proliferazione dei cinghiali. Così una serata senza mascherina, messosi all’opera con i suoi guanti nuovi di zecca, ha sfornato un'altra delle sue armi strategiche: un segnale stradale con la scritta, “Attenzione attraversamento cinghiale”. Con un simbolico cinghiale disegnato in un triangolo rosso. L’unico piccolo problema è che, essendo una sua originale trovata, non avrà l'imprimatur del Codice della strada e nemmeno l'omologazione del Ministero della Motorizzazione, ma secondo il plenipotenziario Sindaco “risulterà efficace nella comunicazione”. In compenso però lo strano cartello un risultato lo ha già ottenuto: ha fatto sorridere” secondo il giornale L’Arena, il vice commissario della Polizia municipale Domenico Tenca. Ed in effetti non poteva fare altro. Perché quando i cinghiali vedranno il segnale diranno:

“ T o h guarda te che famosi che siamo, ci h a n no d edi ca to pure un qu adr o. Meglio fare attenzione!”. E vedrai che risate si Il Sindaco con la sua ultima “invenzione” faranno pure loro. E daco torresano: qualche automobili- “Purtroppo” ha spiesta inchioderà i freni gato preoccupato della macchina per “ho incontrato per ammirare il curioso ben tre volte i cincartello, e aprire del- ghiali in via Mazzini, le battute di nella strada dove “caccia”...si al Sinda- abito. Per vederlo co. Senza proiettili meglio,” narra apperò! Ma qui da passion ato, “son o ridere c’è ben poco. salito su un muretto, Perché questo gioco- quando ho visto quel so primo cittadino bestione venirmi per redigere tali tro- incontro, allora non vate utilizza i soldi ci ho più visto. Però delle casse comunali, non ho avuto paura cioè della comunità, eh no! Però non si sa per operazioni al mai cosa gli gira nella limite della normali- c r a p a tà. quell’essere”ha conRitorna alla mente il cluso serafico. Beh segnale stradale insomma che fosse piazzato dal plenipo- uno spirito indomito tenziario, per obbli- era noto. E che avesgare i ciclisti passanti se quest’innata passulla Gardesana, a sione per le tabelle porsi in fila indiana. pure. Ma che pensasO le sanzioni commi- se, con un bel segnanate ai cittadini in le “cinghialato” da epoca pandemia piazzare sulle strade perché si trovavano di Torri, di superare sull’uscio di casa. O i le sue fobie, era diffidivieti ai turisti di cile ipotizzarlo. E girare con la birra in allora adesso ci si mano per il paese. c h i e d e d opo Insomma adesso il quest’altra esilarante Nicotra tutto fare ha iniziativa, visti i suoi pure creato un altro contrasti con la allarme con il pas- stampa, se prossisaggio dei cinghiali, mamente porrà un dopo averne avvista- n u ov o s eg n a ti ben “tre” di perso- le:“attenzione attrana. Ha narrato come versamento giornaliun esploratore al sti!”... di passo. giornale L’Arena del Andrea Torresani Congo Tanga il sin-

Frasi Frasi Sparse Sparse ( A.Torresani)

IL MINISTO RUSSO LA VROV:" CHIEDO LA SMILITARIZZAZIONE DELL'UCRAINA". IO INVECE CHIEDEREI LA SMILITA RIZZAZIONE DELLA RUSSIA PERICOLO PER IL MONDO INTERO

Giugno Giugno Luglio Luglio 2022 2022 IMPEDITO L’ACCESSO INSALA CIVICA

CACCIA AL GIORNALISTA

UNA “SPECIALITA’” FIRMATA NICOTRA Tu sputt… il terri“ torio”. E con questo urlo di guerra il

Sindaco del paese ha cacciato fuori dalla porta per la seconda volta, nell’arco di venti minuti, dalla sala civica il giornalista del Corriere della Riviera. E successo il 29 aprile scorso quando al direttore del Corriere della Riviera è stato impedito l' accesso alla sala civica della Nicotra nel momento della seconda “espuls ione” del giornalista frazione di Albisano. dalla sala civica Anzi è stato respinto sul far dell’uscio. L' incredi- dove hanno cercato di fare bile scena avvenuta anche entrare Torresani. Ma cosotto gli occhi dei carabi- me si vede dai filmati pubnieri, si è consumata nella blicati sul canale Corriere sala civica di Albisano di della Riviera videos, è staTorri del Benaco dove si to nuovamente respinto teneva un incontro del Sin- dal Sindaco furente. Ai daco del paese Stefano carabinieri intervenuti sul Nicotra con diversi cittadi- posto non è rimasto che ni. Il giornalista del Corrie- stilare un verbale dell'inre della Riviera nonché crescioso accaduto." Il Sindirettore responsabile An- daco e vice Sindaco " dice drea Torresani, si era pre- Torresani" probabilmente sentato all' ingresso della ce l' hanno con me per via sala civica verso le 21,15 di alcuni articoli in cui ho quando innanzi l’ingresso , criticato il loro operato. il Sindaco ha iniziato ad Volevo entrare alla riunioinveire contro di lui. " Va ne solo per fare il mio mefuori, vieni qui solo per far stiere di giornalista per polémiche avrebbe detto il seguire alcune scottanti Sindaco", e così facendo il tematiche, come la discusprimo cittadino ha fatto l' sione su una lottizzazione accenno ad alzarsi per re- monstre in zona di alto spingerlo. Al suo posto pregio paesaggistico sul invece si è parato il vice monte Luppia, vicino ad Sindaco che con fare vee- Albisano, ma il Sindaco me mente ha sospinto, con il lo ha impedito. Appare ciò suo corpo, Torresani fuori inconcepibile, al di là della dalla sala. " Sembrava una violenza dimostrata per furia" ha detto poi Torresa- l'occasione. Se la seduta ni" per evitare conseguen- fosse stata a numero chiuze estreme ho preferito so, il Sindaco poteva farla a uscire per poi chiedere casa sua. Chiederò che le l'intervento dei carabinie- autorità competenti accerri". I carabinieri nell' arco di tino quanto avvenuto anventi minuti sono arrivati che perché oltre il danno sul posto e insieme si sono alla mia attività mi sono recati sul luogo del fatto sentito minacciato".


ATTUALITA’

Giugno Giugno Luglio Luglio 2022 2022 CAVAION V.se

CORRIERE DELLA RIVIERA

7

LA CORTE DEI CONTI APRE UN’ INCHIEST A SUI DIRIGENTI DI AMIA AGSM E SERIT

DANNO ERARIALE: BISSOLI & C. SOTTO IL GIOGO DEI GIUDICI

I

Conti non tornano. Un’acquisizione sospetta di una società ha messo in moto un’ indagine da parte della Corte dei Conti verso Amia Agsm e Serit. Il pronunciamento è del 29 marzo scorso. E riguarda dei fatti risalenti al 2013 e per i quali oggi la Corte chiede un risarcimento di 4.046.139,60 per danni erariali. I destinatari del “malloppo” vanno dal direttore generale all'epoca al Presidente Amia e Agsm Verona e dell'ente socio (comune Verona) nonché ai componenti del Cda di Amia e Agsm in carica dal 2013, l'assessore alle aziende ed enti partecipati, il dirigente preposto alla direzione aziende speciali e partecipate del comune di Verona e anche ai componenti del collegio sindacale di allora. La notifica è stata inoltrata a Roberto Bissoli, Giuseppe Danzi, Nicoletta Artuso, Gian Luigi Damiani, Andrea Miglioranzi, Stefano Legramandi, Giampietro Cigolini, Renato Piccoli, Giovanni Roberto Caineri, Alessandra Visentin, Paolo Paternoster, Mirco Caliari, Andrea Mantovanelli, Maurizio Sartori, Carla Sarzi, Enrico Toffali, Michele Nico, Chiara Bortolomasi, Paola Costanza Corsini, Stefano Zacamana, Alessandro Menon, Gabriele Pasquini e Fernando Tebaldi. I fatti vedono coinvolta nel marchingegno, la Serit retta all’epoca da “Rambo” Roberto Bissoli fedele sostenitore e sostenuto a sua volta dal deputato Sindaco Davide Bendinelli che lo ricreò come un novello dottor Frankestein. Nell'informativa è stata posta in luce la vicenda dell'acquisizione da parte di Serit Srl, società partecipata indirettamente dal Comune di Verona attraverso la holding

I PERICOLOSI “GIOCHI” DI RAMBO

“GUAI” MAI FINITI DI SERIT

N

Roberto Bissoli detto Rambo all’epoca della sua nomina alla Serit

Agsm Verona Spa e direttamente da Amia Spa (società del gruppo Agsm), della Lombardi ambiente Srl, aggiudicataria del servizio di raccolta stoccaggio dei rifiuti solidi urbani della provincia di Mantova. Al Centro dell’attenzione vi è un emissione da parte della Global eco Srl, di una fattura di 484mila euro, a favore della Lombardi Ecologica srl, secondo tempistiche e modalità sospette. Ciò avrebbe determinato una perdita patrimoniale per la Serit, calcolata al termine della durata dell'appalto aggiudicato alla Lombardi ambiente, a sua volta poi acquisita dalla Serit. Ma vi è un'altra falla non chiarita: 2.686.000 versati per la maggior parte da Amia Spa per la cessione alla Serit delle quote di partecipazione della Lombardi ambiente da parte della Lombardi Ecologica, accompagnata dalla stipula sempre tra le medesime parti di un contratto di compravendita di mezzi ed attrezzature per seicentomila euro. La Procura della Corte dei Conti: «L’ operazione risultando evidentemente costosa, critica e irrazionale, sulla base di una non me-

glio precisata utilità per la Serit di ampliare la propria area di operatività oltre i confini di Verona, veniva approvata dal Cda del4 giugno 2013, alla presenza del presidente di Amia Spa e dell'intero collegio sindacale e dei consulenti di Serit e di Amia il provvedimento”. Alla fine fu un fiasco collossale con un risultato negativo nella gestione, tanto da configurarsi un danno erariale. Ma lui il protagonista dell’ennesimo “affaire” del secolo si dichiara innocente “ Non capisco cosa sia sta roba” ha dichiarato a Giampaolo Chavan de l’Arena “questa mi sembra solo una pre indagine per verificare la correttezza di alcune operazioni, svolte dalla Serit una decina di anni fa. Non c'è ora nessuna sentenza, non ci sono reati e la costituzione in mora è solo un modo per sospendere la prescrizione, decisa dai giudici contabili”. Allora tutto bene sperando per lui che non intervenga pure la Procura della Repubblica. Andrea Torresani

on è la prima volta che il “Rambo” finisce al centro dell’attenzione per alcune vicissitudini giudiziarie. Da quanto è possibile sapere è incensurato, ma già all’epoca di tangentopoli, come consigliere regionale della Dc, rese ampia confessione ai giudici sul sistema che prevedeva la spartizione del 5% degli’introiti dell’ impianto di Cà del Bue. Rese note poi altre spartizioni non lecite, diventando la gola profonda veronese. Oggi invece si confessa sovente alla stampa. UItimamente Bissoli è tornato agli onori delle cronache, per la sua vicinanza con il deputato Sindaco dott. Davide Bendinelli, tornando pure protagonista come Presidente di Serit dal 2012 al 2018, e, contestualmente pure di nuove vicende d’indagine giudiziaria che hanno caratterizzato il sistema politico amministrativo, in questi anni. Si parla in questo caso del famoso acquisto per nove milioni di euro di un terreno già agricolo a Rivoli v.se nel 2016. Un lotto di 50 mila metri quadri in località Terramatta che era stato venduto nel giugno di quell’ anno, dalla proprietaria Vittoria Bazzoli alla società «4963» di Marco Parolini per la cifra di 2 milioni e 320mila euro. Nel giro di poche ore, Parolini rivendeva il terreno alla «Fraer Leasing» al prezzo di 6 milioni e 875mila euro. Nell’atto di vendita si registrava poi che dalla società di leasing l’immobile veniva acquistato” alla Serit attraverso il suo presidente Roberto Bissoli, con obbligo per Parolini di provvedere al completamento delle opere preliminari al centro di stoccaggio e trattamento rifiuti per un costo di 1,75 milioni. Solo dopo 12 anni, quando Serit avrà saldato 144 rate alla finanziaria di leasing, diventerà formalmente proprietaria dell’area e dello stabilimento. Un’ operazione che finì sotto indagine da parte del pm Maria Beatrice Zanotti che ipotizzò l'accusa di abuso d'ufficio a carico di Bissoli e di un altro dirigente della società. L’inchiesta fini nel nulla perché il Tribunale del Riesame annullò il sequestro del fondo di Terramatta, chiesto dalla procura di Verona. Il motivo era sorprendente: i giudici della sezione penale avevano considerato Serit privata e non pubblica e quindi poteva svolgere operazioni finanziarie in libertà. Una tesi questa in contrasto con la richiesta di scomputo degli oneri di urbanizzazione chiesta da Serit al Comune di Rivoli v.se, in cui la stessa si paventava come Società pubblica per giustificare l’ istanza. Alla fine su quei terreni non si fece nulla anche perché il Comune di Rivoli v.se cambiò destinazione d’uso rendendoli agricoli. E così oggi Serit si trova sul groppone una valanga di pagamenti per un immobile su cui cresce ancora l’erba. (A. T.)


8 CORRIERE DELLA RIVIERA GARDA

ATTUALITA’

Giugno Giugno Luglio Luglio 2022 2022

UN FORTUNATO BRASILIANO ST RAVINCE MA SEMBRA DIMENTICARSI DEI SUOI “AMICI”

GRATTA E VINCE MILIONI DI EURO E... UN PROCESSO

A

ltro che signor Bonaventura . Il brasiliano R.G.T, 41 anni, becca a più non posso gratta e vinci milionari. Nel giro di una ventina di giorni ha grattato due Gratta e Vinci milionari in due tabaccherie diverse tra il modenese e a Garda: uno da un milione l'altro da due. Non c’è il due senza il tre infatti. Come fa, non è dato a sapersi. Tant’è che essere baciati dalla fortuna talune volte non porta proprio fortuna. Tant’è che la Procura aveva aperto e poi archiviato un’ inchiesta per truffa nella scorsa primavera. Il sospetto era che il fortunato brasilero avesse avuto qualche indicazione dai funzionari del la Lotteria nazionale srl di Roma. Ma la fortuna ovvero la sfortuna, non è finita qui. Quando ha grattato quello di Garda due veronesi di 48 e 60 anni, residenti a Caprino e Torri, lo hanno accusat di avergli sottratto la loro parte di vincita relativa al secondo biglietto vinto, pari a due milioni di euro che diventano LAZISE

1.600.000 dopo la deduzione delle tasse. Insomma appropriazione indebita. Ed è così che il brasiliano invece di scappare a Copacabana è tornato sui registri della procura di Verona. Insomma una vita fortunata ma anche movimentata per l’accanito giocatore che ha evidentemente negato l’indebita sottrazione proprio nell'udienza preliminare, celebratasi da vanti gup Carola Musio nel maggio scorso. Una volta sentite le parti, il gup ha disposto il rinvio a giudizio del brasiliano. Processo che inizierà il 19 settembre davanti al giudice Sabrina Miceli. Una vicenda non chiara ma che è stata descritta minuziosamente. Il 22 febbraio dello scorso anno il brasili ero i suoi due amici si recano nella tabaccheria «Rudari» di Garda in Corso Italia dove acquistano sei biglietti da venti euro l'uno della lotteria Gratta e vinci. Tolgono la patina e arrivano al biglietto numero O0193260043128 che portava alla

combinazione richiesta per vincere i due milioni di euro. Guarda caso a custodire il biglietto vincente sarà proprio lo straniero. Il motivo di questa fiducia nel sudamericano non è dato a sapere. Tant’è che dopo il milione di euro già beccato il 24 febbraio dello scorso anno, si è recato in un banca di Peschiera del Garda ad incassare la vincita “dimenticandosi degli altri giocatori”. Un mese dopo gli arrivano sulla groppa un 1.600.000 perché lo Stato ha fatto il suo primo prelievo di tasse. E poi per concludere l’opera il 13 maggio del 2021, la somma rimanente viene pure sequestrata dalle forze di polizia come richiesto dai due veronesi. Insomma una bella vincita, prendi i soldi e dopo averti fatto pagare 400000 euro di tasse, ti mettono anche sotto inchiesta. E dire che già un esperienza ce l’aveva avuta il “fortunello” con il milione di euro. Eh no signori, in Italia non puoi essere fortunato. Perché alla fine per ben che la vada vai anche sotto processo. Andrea Torresani

RICORSO AL TAR CONTRO IL DINIEGO A COST RUIRE DI UNA PALAZZINA DI TRE PIANI

LA BANCHER FA LA GUERRA A COMUNE E SOVRINTENDENZA

D

iniego al permesso a costruire. A queste parole la signora Bancher Katia legale rappresentante della Quaestus srl non ci ha più visto. Ha dato le carte in mano agli avvocati per fare ricorso al Tribunale regionale Veneto, contro il comune di Lazise e il Ministero della cultura, Soprintendenza archeologica Belle Arti e paesaggio della provincia di Verona Rovigo e Vicenza. Un atto di guerra scaturito dal fatto che il 28 aprile 2022, la Sovrintendenza aveva negato il benestare a costruire in via Paiari 34 un “piccolo” Via Paiari dove doveva sorgere il complesso complesso plurifamiliare come definisce la Bancher su una superficie di competente. 989metri quadrati . Una furia scatenata. La Sovrintendenza a Zona della costruzione non sembra certo queste veementi pressioni rispondeva il vista lago e neppure zona Sic. Però il pro- 28 aprile 2022 con un diniego definitivo. E getto inviato era un’evoluzione di due al Comune inizialmente fiducioso bloccaprogetti risalenti al 2021, è il 26 ottobre va la pratica edilizia in base a questo atto. 2021 la Commissione comunale per il pae- La legale rappresentante messa al muro, saggio accertava “la piena conformità del- nel corposo ricorso inoltrato al Tar evile opere proposte con le prescrizioni conte- denziava una serie di presunte illegittiminute nei provvedimenti di dichiarazione di tà. In primis, la tempistica: cioè che interesse pubblico del territorio, con parti- la Sovrintendenza aveva 45 giorni di temcolare riferimento a quelle ambientali e po della ricezione della pratica per ripaesaggistiche” . La Bancher però non spondere. Secondo la ricorrente essendo aveva fatto i conti con la Soprintendenza il parere negativo pervenuto il 28 aprile competente, che in data 9 dicembre 2021 2022 calcolando l'ultima istanza del 19 negava il permesso a costruire. L'irriduci- dicembre aveva superato i 45 giorni. bile signora il 19 dicembre 2021 incalzava Quindi il parere della soprintendenza senuovamente l’Ente di controllo. E per condo sempre la Bancher (o i suoi legali ben tre volte diffidava “a provvedere” Marcel Moccia e Giuseppe Avolio) “perde all'amministrazione statale periferica la normale vincolatività diventando non

vincolante”. Un altro punto critico: il parere vincolante è in contraddizione secondo la ricorrente contro il parere della commissione comunale per il paesaggio, si paventa così un eccesso di potere per violazione del giusto procedimento e anche per contraddittorietà di provvedimenti avversi questo in base al decreto legge del 22 gennaio 2004. La Sovrintendenza dopo il suo diniego faceva presente che “l’ impatto del fabbricato a tre piani fuori terra, volumetricamente molto significativo alterava consistentemente il paesaggio”. Altresì il progetto aveva una linea architettonica con elementi incongruenti e non integrati al circostante paesaggio. Insomma una guerra a tutto campo in cui questa volta la Sovrintendenza sembra essere stata molto attenta in una zona che effettivamente non ha particolarità paesaggistiche peculiari. In altri casi la Soprintendenza sembra essere rimasta inerte soprattuttoin aree ambientali ad alta rilevanza paesaggistica. Ovvero con lo strumento del silenzio assenso molte amministrazioni hanno costruito obbrobri in aree super vincolate come a Garda e Costermano sul Garda per esempio. Con gli effetti di stravolgere completamente e radicalmente il paesaggio. Comunque, in questo caso,è un primo passo per fare attenzione ad un Garda sottomesso al cemento ...armato. A Tor


Giugno Giugno Luglio Luglio 2022 2022 GARDA

ATTUALITA’

CORRIERE DELLA RIVIERA

9

ANCORA SCARICHI PERICOLOSI A PEAGNE NELL’AREA RETTA DAL “MAGNATE” CHINCHERINI

DISCARICA ABUSIVA 2 IL RITORNO REPETITA NON JUVANT e Paganini non ripete iI sti termini S Chincherini si ripete. La di legge il discarica abusiva di Peagne è l u c ian on e stata nuovamente individuata dal Comitato Voce per l’ambiente e Arpav, in prossimità del golf ca' degli Ulivi sul confine tra Garda e Costermano sul Garda . Un'area di proprietà dell'imprenditore alberghiero gardesano Luciano Chincherini che dovrà nuovamente smobilitare montagne di terra, alberi divelti, asfalti, e materiale edile di provenienza imprecisata. Una situazione già vista 2 anni orsono quando il sindaco di Garda Davide Bendinelli in seguito ad una segnalazione del Comitato Voce per l'ambiente e dell'intervento della Sovrintendenza e Prefettura, aveva intimato tramite ordinanza di smobilitare il materiale edile presente nell'area cantiere abbandonato di proprietà dell’albergatore. Allora il Lucianone aveva dato la colpa a degli scaricatori abusivi che utilizzavano da secoli la sua proprietà come sito di varia nettezza suburbana. Oggi con il ripresentarsi di queste tonnellate di montagne di terra posizionate nuovamente in un'area zona sito di importanza comunitaria, vincolo ambientale vincolo idrogeologico a qualcuno è cominciato a venire qualche sospetto. L’imprenditore avrà 30 giorni il tempo per liberare l' area e ripristinare luoghi. Altrimenti è previsto pure l'arresto. Un arresto che sarà alquanto difficile. Visto che nel 2020 al momento dell’Ouverture della prima discarica, il Sindaco di Garda Bendinelli benevolmente promulgò una seconda ordinanza del ripristino dei luoghi allungando il termine ultimo di 30 giorni, rispetto al suo primo diktat. Tanto per cambiare invece di pensare come rispettare i giu-

provin ciale se l'è presa su Faceboo k con Andrea Torresani il coordinatore del A sx la discarica abusiva in collina. A dx il bar disco in riva al lago. Aree di proprietà Chincherini comitato che ha segnalato il fattaccio. fans che lo apprezzano su Fa- del Feudo e che nel feudo può “Se hai preso 3 voti alle ultime cebook, anche per le sue capa- fare quello che vuole, sempre votazioni fatti una domanda. cità di dare lavoro e da man- con l’applauso di chi vuole fare C’è gente che fa e gente inutile giare a numerosi concittadini e come lui. (A.T.) che scrive .. Tu non sai fare al- non solo. Insomma un signore tro che perdere tempo sei un personaggio inutile. Io ho da BANDIERA BLU ANCORA SNOBBATA pensare ai miei lavoratori. Tu LAGO a fare delle pagliacciate…”. Esordisce in commento al servizio di Torresani sulla discarica E poi “(…) Per te l’importante è mettersi una Coppola in testa e fare qualche video e rompere le palle a quelli che cercano di fare iamo alla a r ch i te tt on i qualcosa. A tanti purtroppo pen u lti ma che, servizi d'ufai solo ridere per le tua paspiaggia. Sul tilità pubblica gliacciate che ti portano a ponte sventola sanitaria, inforperdere i capelli ad altri fai bandiera bianmazioni turistiperdere del tempo”. Insomca. L’unico paeche, pesca soma il consueto sfogo di chi è stato pescato con la discase del Garda stenibile e certirica sotto le narici e di chi se che ha la bandiera blu è Gar- ficazione ambientale delle la prende con chi ha cercadone. Il riconoscimento per la strutture turistiche. “I nostri to di dare un segnale di lequalità ambientale, assegnato Comuni del Lago non hanno galità. Ma la legalità dello alle migliori località balneari partecipato all'iter per il ricos c ap ig l ia to Lu cky d'Italia, non arriva nel Veneto noscimento della Bandiera Blu (fortunato) Luciano con che sembra altresì snobbarlo. e questo non vuol dire che la proprietà immense sin in Sicilia, sta oggi nel realizzare Gardone Riviera è l’unico pae- qualità dell'acqua del Garda a Garda una palazzina in riva se del Garda che per il 12° an- non sia buona”, afferma il al lago proprio davanti al no consecutivo può fregiarsi sindaco di Peschiera Orietta suo bell'hotel Duparc, oscudel titolo. Malcesine ha issato Gaiulli. Il fatto è che ci vuole rando la visibilità il panorail vessillo Arancione collegata circa un anno di lavoro per ma del Lago, costruendo in alla qualità ambientale corre- presentare tutta la documenzona Oasi di Protezione dellata al Touring club e lilla che tazione”. I Comuni hanno la fauna e della Flora, a pochi metri dal lago e dall’ alfavoriscei il turismo per perso- teso a puntare sulla certificaveo del torrente. Alla faccia ne disabili. Incredibile ma vero zione Emas che è una certifidella legge Galasso che prenessuno degli attuali sindaci cazione ambientale con valenvedeva 100 metri di distanza del Garda orientale ha avvia- za europea. Certo che con la dalle acque! Lui dice che è to le pratiche per concorrere situazione attuale visto il maltutto regolare. Come anche alla bandiera blu. Un ricono- funzionamento del collettore sostengono i suoi numerosi scimento di valore che viene colabrodo completamente da assegnato dalla Fondazione rifare e con l’enorme prolifeper l'educazione ambientale razione di cementi la bandieVia Mameli 24 con sede in Danimarca. Forse ra blu appare un lontano miBARDOLINO(Vr) a spaventare i primi cittadini raggio. Ma nonostante ciò il T.0457210387 sono le modalità per l'asse- Presidente del Consorzio Lago g nazion e. A metterli di Garda è Paolo Artelio fidusull’attenti innanzi a questo cioso: “Il tema della Bandiera riconoscimento sono questi blu sarà al prossimo ordine criteri: qualità delle acque di del giorno” ha comunicato a balneazione; efficienza della Stefano Joppi del Giornale depurazione e della gestione l’Arena” . Ma intanto sul lago ristorantedabeppina@gmail.co m dei rifiuti, piste ciclabili, aree sventola bandiera bianca … pedonali, aree verdi , arredo (G.P.) urbano, servizi alla spiaggia, abbattimento delle barriere

SUL LAGO SVENTOLA BANDIERA BIANCA

S


10 CORRIERE DELLA RIVIERA COSTERMANO S/G

ATTUALITA’ IL SINDACO ATTACCA I CITTADINI RIVOLTOSI

QUERELA DEL SINDACO AGLI ESPROPRIATI

D

alle barricate… somma il Comune al Tribunale. Il si è così deciso passo non è lungo. che ogni altra attiPer il Passarini Cortevità, noleggio di se alias Stefano Pasmezzi o costi ultesarini Sindaco di Coriori ,incluso il ferstermano sul Garda, mo cantiere, che la sua amministraziol'Amministrazione ne si sta trasformanha sostenuto o do in un campo di dovrà sostenere battaglia. Tra una gru Un momento della protesta contro l’esproprio (già rendicontati o e l’altra che pianta da rendicontarsi), spesso in zone panorami- 11.00, il Comune ritentava per dare esecuzione ai deche, esposti contro giorna- l’acquisizione notificando il creti di esproprio, sia impulisti non allineati al suo rea- decreto di esproprio e di tabile alle persone e ai me, trova anche il tempo occupazione temporanea , comportamenti da loro per passare dal Tribunale. chiedendo che in tale occa- assunti per ostacolare le Questo in seguito a delle sione presenziasse pure la operazioni messe in atto sue eclatanti affermazioni forza pubblica. E così il dall'Amministrazione cosul suo profilo face book, giorno convenuto forti di munale. ma anche perché ha deciso un battaglione di carabinie- Il Sindaco quindi denuncedi querelare i rivoltosi che il ri, i funzionari preposti si rà i fatti all’autorità giudi15 aprile scorso hanno oc- sono recati sul luogo ziaria. Si pone però un procupato viale della Repub- dell’esecuzione trovando blema: Il Sindaco non era blica per impedire però che all'atto dell'im- presente quel giorno sul l’esproprio dei loro terreni missione in possesso luogo dell’esproprio. Sarà che verranno ingoiati “erano presenti persone possibilecompiutamen te dall’ennesima quasi inutile che hanno posto in essere individuare i responsabili di ciclabile. I decreti di espro- atteggiamenti ostili ed inti- eventuali reati? prio sottolinea il Comune, midatori,” recita la delibera Sono stati identificati quel sono stati regolarmente comunale “anche attraver- giorno chi ha attuato i blocnotificati ai proprietari e so mezzi posteggiati appo- chi? Ochiunque passava o divenuti definitivi a seguito sitamente ad arrecare in- sostava sulla strada poteva di mancata impugnazione. tralcio alle operazioni del essere corresponsabile del La pista ciclabile è ritenuta Comune e un cartello di presunto misfatto. Insomdi pubblica utilità, e anche contestazione delle opera- ma una situazione certo se vi sarà tra un po’ di anni, zioni in corso, oltre a un ingarbugliata in cui il Priqualche isolato randagio camion pubblicitario e alcu- mo cittadino fa denuncia a che si aggirerà tra i resti ne autovetture”. “A segui- spese legali coperte dal del manufatto centinaia e to dell’ invito di rimuovere Comune. Ovvero pagate da migliaia di euro verranno gli automezzi” prosegue anche da quei cittadini che buttati (per il Comune in- l’atto di accusa comunale il 14 aprile scorso hanno vece “investiti”) nel realiz- “e ogni altro mezzo d’ in- issato la bandiera di protezo di ponti e strisce di con- tralcio alle operazioni le sta. glomerati color mattone persone presenti hanno Andrea Torresani tali da far rabbrividire il opposto rifiuto e hanno panorama circostante. persistito stazionando nelCosì il Comune per comple- le aree oggetto di immistare il collegamento cicla- sione in possesso”. Inbile Castion Veronese Costermano Albarè ha tentato in data 15 aprile 2021 di entrare in possesso di quei terreni già dei suoi concittadini trovando però proprietari e manifestanti del Comitato liberazione Veneto a frapporsi all’imposizione “feudale” e così da far rinviare l’assalto del Comune al fondo conteso in data da destinarsi. Così il 14 aprile 2022 ore

Giugno Giugno Luglio Luglio 2022 2022 RIMBORSI NON CHIARITI

IL COMUNE PAGA IL PROCESSO ALL’ “AMMINISTRATORE” Premesso che il sìg. “ omissis, amministratore del Comune di

Costermano sul Garda} ha ricevuto notifica della delega di indagine emessa dal Pubblico Ministero di VeroStefano Passarini na...”. Inizia così Sindaco di la criptica delibera di Giunta del Costermano sul Garda Comune di Costermano del Garda in cui dietro ad una serie di omissis si cela l’importante amministratore. Contro l’omissis infatti è in corso un procedimento giudiziario, “e si è rilevato che i fatti contestati si riferiscono al periodo nel quale il sìg. omissis era amministratore di questo Ente”. Una delibera nata con l’intento di assicurare al presunto reo le spese legali. Infatti lo Stato ha stabilito che i Comuni, possono assicurare i propri amministratori contro i rischi conseguenti all'espletamento del loro mandato. Il rimborso delle spese legali per gli amministratori locali è ammissibile con la conclusione del procedimento con sentenza dì assoluzione o di emanazione dì un provvedimento di archiviazione. Bisogna precisare poi che ci sia la presenza di un nesso causale tra funzioni esercitate e fatti giuridicamente rilevanti; e assenza di dolo o colpa grave. Ma i fatti di cui è accusato l’amministratore sono realmente inerenti all’espletamento del suo mandato? Perché leggendo gli atti del procedimento in cui l’amministratore è implicato si evince che trattasi di un’accusa per diffamazione per affermazioni che il politico ha espresso sull’ account del social network nei confronti di una terza persona. Cioè parlare a ruota libera in pubblico sui social network, è espletare il proprio mandato? Non sembra che sia proprio così. Perché a questo punto se l’amministratore commettesse, per ipotesi, un incidente stradale colposo, il Comune è tenuto a pagargli le spese processuali? Con quest’interpretazione di legge chi “espleta il proprio mandato” sa che può dire quel cavolo che gli salta in mente magari offendendo, tanto poi paga il Comune. E se anche processato la farà poi franca perché le sue magari sono “affermazioni politiche” e quindi tutto è lecito. E allora? Vallo spiegare agl’italiani cosa significa sistema feudale! (A.T.)


Giugno Giugno Luglio Luglio 2022 2022

IL RISTORANTE “LA LOGGIA RAMBALDI” E IL LOUNGE BAR “LA BARCHESSA RAMBALDI”

PUBBLICITA’

IL CLIMA LO CONSENTE I LOCALI DISPONGONO DI UN’AMPIA PIAZZA SUL PORTO. LA FAMIGLIA SONO DUE AMBIENTI CALDI E PIETRALUNGAOFFRE DEL BUON VIVAC I SITUATI NEL CENTRO CIBO, AC COMPAGNATO DA VINI D I STORICO DI BARDOLINO IN GRANDE PRESTIGIO, DAI COCKTAIL UNA SUGGESTIVA STRUTTURA PIÙ PARTICOLARI ALLE BIBITE PIÙ CINQUECENTESCA CHE SI AFFACCIA SEMPLICI, AI PIATTI D I CARNE E DIRETTAMENTE SUL L AGO D I GARPESCE. TUTTO VIENE SERVITO DA (PORTO). D’ESTATE E QUANDO SOTTO L’ABILE D IREZIONE DELLA

CORRIERE DELLA RIVIERA 11

FAMIGLIA P IETRALUNGA CHE NEL 2009 DECISE D I GESTIRLO, L’ARTE DELL’ACCOGLIENZA È ESERCITATA CON ESTREMA CURA E ATTENZIONE TANTO CHE CI SI SENTE QUASI IN “ FAMIGLIA” E SI POSSONO OTTENERE PIÙ SOLUZIONI IN UN'UNICA LOCATION.


ATTUALITA’

12 CORRIERE DELLA RIVIERA CASTELNUOVO D/G

Giugno Giugno Luglio Luglio 2022 2022

ORA SCOPPIANO LE POLEMICHE DOPO LA MAXI RISSA DEL LIDO CAMPANELLO

IL BRONX E’ TRA DI NOI M

axi rissa con sorpresa. Come accade sovente in Italia dopo il danno tutti dicono che si poteva prevenire pure il pericolo che lo ha generato. Dalla Polizia di Stato che ha fatto presente che aveva chiesto un nuovo commissariato sul Garda. Dal Sindaco di Peschiera del Garda Orietta Gaiulli che ha attaccato pure il sindaco di Castelnuovo Dal Cero. Le polemiche sono proseguite anche a livello nazionale, sui giornali e sulle TV criticando questa nuova forma di razzismo da parte di africani immigrati contro gl’italiani indigeni, sembra diventato incontrollabile. Il Sindaco di Peschiera del Garda Orietta Gaiulli ha rilasciato alla stampa dichiarazioni allarmanti sull'operato dell'amministrazione comunale di Castelnuovo che gestisce quel tratto di spiaggia dove sono avvenuti gli scontri tra i giovani. "L'incapacità del Comune di Castelnuovo” ha detto la Gaiuli “di dare una definitiva sistemazione alla spiaggia, ormai da tre anni teatro di violenze e scempi. Migliaia di ragazzi, di colore e non, sono transitati dalla stazione di Peschiera, percorrendo il Lungolago Garibaldi, fino alla spiaggia libera di Castelnuovo. La responsabilità di Peschiera del Garda” puntualizza “è quella di avere una stazione ferroviaria e una strada che conduce in pochi minuti alla spiaggia. Peschiera non merita un'immagine così brutta, perché è una cittadina sicura, abituata a ospitare un turismo di famiglie”. Dall'altra il Sindaco di Castelnuovo delGarde si autoassolve dicendo che il fenomeno non era prevedibile.

Sopra:giovane sopra un’auto alla stazione di Peschiera del Garda; a sx tafferugli al lido Campanello di Castelnuovo d/G

bloccato dopo che qualcuno aveva azionato il freno di emergenza. Vi sarebbe anche l'aggravante istigazione all'odio razziale. In seguito a questi gravissimi eventi nella Sede Orietta Gaiulli Gianni Dal Cero Municipale di Peschiera del Garda, il Sindaco, Maria il Siulp (Sindacato Polizia) di Orietta Gaiulli, si è mossa per Verona a ribadito nn merito sensibilizzare coloro che sono agli eventi che già nel 1995 deputati alla salvaguardia loro parlavano di pericolose dell’ordine pubblico, affinché i criticità. gravi episodi del 2 giugno scorLa Procura di Verona dal can- so non si ripetano più. Ha conto suo ha aperto due inchieste vocato un’assemblea con i La prima riguarda i disordini parlamentari Francesca Busiavvenuti sulla spiaggia e suc- narolo, Massimo Ferro, Ciro cessivamente in città. Per que- Maschio, Paolo Paternoster e sto fascicolo l'ipotesi è di rissa Diego Zardini, nonché il viceaggravata, danneggiamenti e presidente del Senato della anche tentata rapina. La se- Repubblica Italiana, Ignazio La conda inchiesta riguarda inve- Russa, con un intervento spece le molestie sessuali denun- ciale e inaspettato. Insomma ciate da 6 ragazze lombarde una riunione per cercare di tra i 15 e i 17 anni, di Milano e correre ai ripari ma appare Pavia nel pomeriggio di giove- evidente che oggi in Italia si fa dì 2 giugno. Le giovani sareb- solo grancassa quando accade bero state accerchiate e mole- il disastro e non si cerca di prestate mentre il treno che le venire il pericolo prima. Se riportava a casa dopo una gior- quindi sul social network Tik nata a Gardaland era stato

Tok i giovinastri danno la carica per riprendere a fare i vandali non solo a Peschiera ma anche a Riccione serve così la consapevolezza da parte della politica che senza leggi chiare che possono prevedere pene severe per chi commette questi tipi di reati, anche se pure minorenni, i reati potranno essere reitirati più facilmente. Bisogna far presente che la massiva carica di immigrati irregolari a cui lo stato italiano non sa porre freno e anzi sembra foraggiare ha creato sacche di giovani disadattati che vivono nelle periferie delle città facendo nascere il rischio di una forma di guerra intretnica. Come accade sovente negli Stati Uniti tra popolazione di colore e non. In Italia non è mai troppo tardi per rimediare ma se lo Stato rimedia con misure la labili o parziali o magari proponendo referendum per togliere la custodia cautelare, strumento più è utile per certi tipi di crimine, lo Stato rischia di andare completamente allo sbando. Referendum che la politica proponee anche per autoassolversi in caso di indagini su certe tipologie di reati. Si capisce quindi che per evitare il far west totale servono delle regole chiare che permettano ad un poliziotto prima di arrestare il criminale e poi al Giudice di condannarlo. Mancando queste misure e con pene sempre più ridotte e ridicole l’ Italia è destinata a disgregarsi. Perché senza ordine e giustizia lo Stato non esiste.

TRE CORONE NELLA STORI A

I

l più antico Hotel di Garda celebra i 162 anni di attività. Posizionato nel centro storico di Garda sul lungolago. La conduzione della nota famiglia Mirandola, ha garantito nel corso storico la nomea dell’hotel. L'Hotel Tre Corone nasce nel 1860 come stazione di posta, nella quale, mentre avveniva il cambio dei cavalli della diligenza, i passeggeri venivano ospitati e rifocillati. Era situato nel centro storico, ove ancora esiste l'insegna in ferro battuto a testimonianza di una più che centenaria attività turistica. Già nel 1895 la famosa guida turistica Baedeker aveva inserito l’Hotel come unico albergo in Garda. E oggi la tradizione continua.

Andrea Torresani

Frasi Sparse Frasi Sparse ( A.Torresani) DENAZIFICAZIONE SIGNIFICA DEFASCISTIZZAZIONE. SE QUESTO È L'OBIETTIVO DI PUTIN, L'ITA LIA POTREBBE ESSERE IL PROSSIM O


Giugno Giugno Luglio Luglio 2022 2022

LETTERE AL DIRETTORE

IL IL COMUNE COMUNE DI DI GARDA GARDA E’ E’ STATO STATO CONDANNATO CONDANNATO IN IN APPELLO APPELLO A A PAGARE PAGARE

I

l 5 Settembre 2005 venne costituito il diritto di superficie sul terreno di proprietà del Comune di Garda per 28 anni destinato all’ “Atzwanger S.P.A.” di Bronzolo (BZ) per la costruzione della piscina-palestral L'operazione di

realizzazione dell'impianto natatorio viene gestita da una società appositamente costituita denominata “Garda Acquapark S.r.l. (Società a responsabilità). La società ottiene, per realizzare l'impianto sportivo un finanziamento da Mediocredito Trentino un finanziamento erogato per sette milioni e mezzo di Euro garantito dalla costituzione di

un'ipoteca sul diritto di superficie che il Comune di Garda ha ceduto per 28 anni alla società Garda Acquapark. Venne quindi dichiatato il fallimento della società in data 21 agosto 2013 e la struttura riconsegnata al Comune di Garda anticipatamente. Il giudice fallimentare, dispone infatti l’immediata riconsegna del l'impianto (e quindi anche del diritto di superficie) al Comune di Garda, sciogliendo la convenzione tra Garda Acquapark e il Comune di Garda, il quale però, non

CORRIERE DELLA RIVIERA 13

di Giancarlo Maffezzoli - Garda

dotta del Comune appare ostruzionistica volta unicamente a ledere i canoni di solidarietà, in modo tale da pregiudicare i Questa omissione ha prodiritti di terzi qual' era quello vocato l’impossibilità per della Banca. Naturalmente la la banca di agire esecutistessa sentenza chiede al Covamente per far valere la mune un rimborso milionario propria garanzia per il che verrà deciso in un altro ricupero del credito erogaprocesso. Il sindaco Bendinelli to alla Garda AcDavide Bendinelli ricorrerà alla suprema Corte di qua s.r.l. Le rate del muCassazione. Intervengono le tuo avrebbero dovuto essere state pagate con i proventi della gestione consigliere di opposizione: Ragnolini e ma, ahimè, la gestione fu passiva fin Codognola per rimarcare, in vario modall'inizio e ripianata con soldi pubblici do, la grave situazione finanziaria in dei gardesani (Comune) . Il Fallimento cui la Giunta ha messo il Comune di e la Banca chiedono quindi che il Garda che dovrà impegnare anche le future generazioni. Un'altra consiglieComune riequilibri questo indebito ra d’opposizione Erika Simoni intervievantaggio pagando il valore della ne affermando:"la vicenda insegna gestione per gli anni di possesso an- che nel nostro Comune vige un sovraticipati. La Corte d’Appello di Venezia no che fa il bello e cattivo tempo arrodopo una sentenza in primo grado, gandosi il potere di decidere in modo sfavorevole alla banca trentina, con- non condiviso salvo poi, far ricadere danna il Comune per “violativa su tutta la cittadinanza e sulle generadell’obbligo di buona fede” . La sen- zioni future conseguenze finanziarie tenza dice che ”La condotta della gravose. Un tale agire non risponde al Giunta, deve considerarsi antigiuridica principio di ragionevolezza, per una e produce un danno ingiusto all’unico buona amministrazione. Qualcuno ne fine di impedire l’azione esecutiva alla risponderà in prima persona e non Banca”. Conclude dicendo che "la con- solo in consiglio”

provvede alla trascrizione di tale scioglimento nei registri immobiliari .

LA MAFFEZZOLI FAMILY DIVENTA CAMPIONE D’ITALIA

L

a famiglia Maffezzoli trionfa al Campionat o Italiano Due equipaggi familiari sui due gradini più alti del podio al Campionato Italiano organizzato dal Circolo Vela Bellano tra il 20 e d il 22 maggio u.s. Essendo un cam pionato "Open" hanno partecipato equipaggi da 4 nazioni : Olanda, Lussem burgo, Austria e naturalmente Italia. Si sono svolte 7 prove in tre giorni con un ottimo vento da sud ("Breva") tra i 12 e 15 nodi, in giornate soleggiate e calde , in regate ben organizzate dal Circolo Vela Bellano e ben condotte dall'ottima giuria. Si sono viste anche le nuove ipertecnologiche "boe drone", m otorizzate e com puterizzate che si posizionano da sole alle coordinate

definite dalla giuria e si possono spost are a comando nel caso di cambi di vento. Il team gardesano dei fr atelli Bruno e Pierfrancesco Maffezzoli, per l'occasione con a prua il figlio Pietro, su "ITA 259" hanno vint o la battaglia per la conquista del titolo italiano battendo di misura il team locale : Marta, Fr ancesco e Mar co Garrone (ITA 119). Al termine delle prime sei prove la classifica generale "Open", com prendente gli stranieri, vedeva in test a l'olandese "volante" Rudy de n Outer NED33, Campione europe o in carica. I Maffezzoli secondi ad un punto dagli inseguitori ITA 258 e ITA 119 ex aequo e a

VINI ROSSI, BIANCHI E CHIARETTO DELGARDA

6 punti da ITA 252 del presidente di classe De Amicis. Grande tensione dunque per l'ultima prova che di fatto, al netto dell'olande se, decide va il podio dell'Italiano. Ultima prova che ha vist o ITA 259 dominare sin dalla prima bolina la regata e vince re in assoluto, e quindi prevalere sul podio Italiano, anche se di soli 2 punti, su ITA 119 ottimo secondo e sui toscani Michele Tognozzi, Haakon Haraldsen e Alberto Alboretti di ITA258. E' il nono titolo tricolore in carriera per i fratelli Gardesani, che regatano in S oling dal 1992. Seguono altri 7 equipaggi. Il vincitore assoluto dell’event o "open" è dunque l'olandese NED 33 con Rudy de n Outer, The o de Lange e Bram Soethoudt, anche se nell’ultima prova, hanno concluso solo al quinto posto.

Z IN INOO GGAAZZZ II A A M OODD DEE M R AANN D GGRROOSSSS ENNDDITITAA ILIL GGR LL’’IN VV E I CCOO IN N AALL E CCOO N UBBBBLLI ANNDDE L PP U BBEEVV ATTTTAA AAL DDIIRREE

VIA VIA SS AAMMBA BARRCHI, CHI, 77 CCAL ALMMAS ASIINNOO DI DI BBAARD RDOOLILINNOO (V (VR) R) TTEELL 004455 66226600339933


14 CORRIERE DELLA RIVIERA BARDOLINO

SPETTACOLI

Giugno Giugno Luglio Luglio 2022 2022

DAL 15 AL 19 GIUGNO LA RASSEGNA CINEMATOGRAFICA CON OSPITI D’ ECCEZIONE

BARDOLINO FILM FESTIVAL ATTO SECONDO

F

ilm festival per Bardolino. Dal 15 al 19 giugno 2022 il Bardolino Film Festival ritorna presso una delle più rinomate località sulle rive del lago di Garda. Organizzato e sostenuto dal Comune di Bardolino, con la direzione artistica del giornalista e critico cinematografico Franco Dassisti, alla sua seconda edizione Bardolino Film Festival si conferma un appuntamento ricco di contenuti unici in una location dal fascino senza pari. Due concorsi rispettivamente dedicati a cortometraggi (BFF Short) e documentari (BFF Doc), cinque serate di grande cinema sul lago per la sezione BFF Specials, presentazioni di libri e incontri sul tema portante di questa seconda edizione: "Figli della Terra". Una riflessione sul rapporto tra l’uomo e il pianeta,ma anche sulla transizione green e il legame con le proprie radici, società e cultura. Tanti saranno i grandi nomi del cinema italiano attesi a Bardolino, protagonisti delle cinque soirée nel corso delle quali saranno assegnati una serie di riconoscimenti speciali del festival. Un parterre di ospiti a testimonianza delle vitalità del nostro cinema, che presenteranno opere tra le più acclamate dal pubblico e pluricandidate sia agli ultimi David di Donatello che ai Nastri d’Argento. Reduce dal successo all’ultimo Festival di Cannes, sarà sul blue carpet del BFF Pierfrancesco Favino, tra i volti più noti e amati del nostro cinema, che sarà omaggiato con il Premio Bardolino e presenterà l’ultimo film di Mario Martone, Nostalgia. Il cinema di Mario Martone sarà protagonista anche della serata conclusiva del festival nel corso della quale Qui rido io riceverà il prestigioso Premio Ciak d’oro alla presenza del regista, dell’attrice Cristiana Dell’Anna e della sceneggiatrice Ippolita Di Majo. A ritirare il Premio alla Carriera sarà quest’anno Milena Vukotic, attrice amata del cinema e della televisione nota al grande pubblico per il personaggio leggendario di Pina Fantozzi o più recentemente per

Pierfrancesco Favino

Milena Vukotic

quello di nonna Enrica nella serie Un medico in famiglia, che ha attraversato il cinema e il teatro italiani dagli anni ‘60 ad oggi. Gli appuntamenti dedicati al cinema al femminile prevedono inoltre il Premio BFF Scintilla aRosa Palasciano per la sua straordinaria interpretazione in Giulia di Ciro De Caro, e Barbara Ronchi, premiata con il BFF Shooting Star per Settembre, opera prima di Giulia Steigerwalt acclamata da pubblico e critica in sala per 01 Distribution.Tra gli ospiti della manifestazione anche il regista e sceneggiatore Francesco Bruni, che guiderà la giuria del concorso documentari insieme alla moglie, l’attrice Raffaella Lebboroni, e alla figlia Irene Bruni, fotografa e cinefila:. A giudicare i film del concorso cortometraggi saranno invece l’attore e regista Paolo Sassanelli,l’attrice Daphne Scoccia e Alessandro Giorgio, organizzatore del Torino Short Film Market e programmatore presso il Centro Nazionale

del Cortometraggio.A Paolo Sassanelli e Daphne Scoccia il festival dedicherà due speciali omaggi legati al mondo dei cortometraggi, con le proiezioni di Uerra e Ammore, entrambi diretti da Paolo Sassanelli, e di Piano Terra, Via Lattea, Specchio e Io sono Matteo, interpretati da Daphne Scoccia. I titoli dei due concorsi sono tutti selezionati tra le opere di giovani autori che meglio raccontano il tema cardine di questa edizione. Il Concorso Documentari offre un viaggio tra le storie e i paesi declinando il tema Figli della Terra attraverso molteplici sfumature: dalle storie degli hotel abbandonati in Serbia di Signs of life di Marko Nikolić alle campagne cinesi investite dalla crisi ecologica di Earth: Muted di ÅsaEkman, Oscar Hedin, Mikael Kristersson fino alle strade di una Damasco soleggiata filmata da un gruppo di giovani registi in Summer, city and a camera di Anas Zawahri, dalla Napoli di Addio dolce casa mia di Ciro Scuotto e La carovana bianca di Angelo Cretella e Artemide Alfieri alla storia di immigrazione nella periferia parigina in Rue Garibaldi di Federico Francioni. E poi ancora l’eccezionale impresa di due alpinisti in Primascesa di Leonardo Panizza, il viaggio alla scoperta delle proprie radici compiuto da Inês. Bardolino Film Festival aderisce a Verona Green Movie Land, un progetto di cinema, cultura e turismo per un territorio sostenibile che guarda al futuro del proprio ambiente. : la più significativa è Verona Green Movie Festival, il coordinamento e la promozione di sei festival cinematografici, sul territorio veronese, accomunati oltre che dalla passione per il cinema in tutte le sue declinazioni, da una speciale attenzione a sostenibilità e responsabilità sociale. Il primo festival con il marchio VGML è proprio il Bardolino Film Festival organizzato e sostenuto dal Comune di Bardolino con la direzione artistica di Franco Dassisti.

RISTORANTI IN BARDOLINO (VR) CORRIERE DELLA RIV IERA Periodico gratuito del lago di Garda e della provincia di Verona Fondato nel 1999 Anno 24 N.3 Giugno 2022 SEDE: Garda via Puccini 1 - Fax 045-7255717 Direttore Responsabile:Andrea Torresani - Concept cover, ideazione grafica e realizzazione grafica: A.Torresani – Editrice:Associazione culturale Corriere della Riviera – Si ringrazia:Annamaria Riolfi. Stampa:TIPOGRAFIA SAGITTARIO Franchi Paolo snc di Franchi Giuseppe & C. via Malignani 7 30020 Bibione (Venezia) Aut Trib.C.P .di Verona n.1381 del 04/11/1999. I collaboratori si assumono la piena responsabilità per i loro scritti. Il materiale inviato non sarà restituito. Tutte le prestazioni (non redazionali) a questo periodico sotto qualunque forma, sono da considerarsi (salvo accordi con l’editore), gratuite.


VERONA

EVENTI

E TORNATA SU INSTAGRAM LA NOTA MANIFESTAZIONE

VERONA VOICE SPETTACOLO

BARDOLINO

RITORNA L’EVENTO

TRIATHLON BARNABY

B

V

ip e fans al decennale di Verona Voice Awards, ideato, diretto e condotto magistralmente da Susanna Gecchele. Special Guests: il Regista Roberto Cenci, il conduttore - autore Francesco Rapetti Mogol e l'autore tv Stefano Jurgens.Grande successo del digital party, andato in onda lo scorso 28 maggio, del già contest canoro. Anche questa decima edizione, presentata con simpatia e verve che da sempre contraddistingue la veronese Gecchele, ha regalato al numeroso pubblico della diretta, momenti indimenticabili, un pomeriggio speciale, dedicato a questo evento nato nel 2013, per portare sana aggregazione tra i giovani talenti della città di Verona. Gli ospiti, si sono lasciati intervistare con il garbo di Susanna e hanno 'confidato' ai microfoni di Verona Voice, alcune belle news, come Francesco Rapetti Mogol, già premiato a VV nel 2018, che a breve uscirà una sua collaborazione, in quanto autore musicale assieme al fratello Alfredo Cheope, di un nuovo singolo interpretato dal grande Eros Ramazzotti. Stefano Jurgens l'autore tv in questo momento impegnato con Paolo Bonolis ad “Avanti un Altro”: , che con la sua simpatia ha ripercorso oltre che la sua carriera tv anche musicale, ha scritto canzoni pure lui per Morandi, ma anche per Pravo, Modugno, Pavone. Il vocalcoach Giancarlo Genise - reduce dall'Eurovision Song Contest- ha confidato di essere stato concepito con la canzone “Piccolo Fiore”, successo mondiale dei Teppisiti dei Sogni, storica band siciliana, intervenuti anche loro alla diretta di Susanna. Gil Lana, bassista del gruppo, e il grande Avvocato Salvatore Collura, procuratore della band, ne sono stati orgogliosi e hanno ricordato anche tutti gli altri successi e i vari tour in tut-

CORRIERE DELLA RIVIERA 15

to il mondo. Max Titi di Maxy Sound, che è stato per diversi anni il Presidente di Giuria del contest Verona Voice, oltre ad essere produttore musicale, a breve, uscirà con un suo libro molto utile, dal titolo “Il business e marketing della musica”. E poi ancora le divertenti incursioni del comico Tv And 'L' uomo con il cappello' che ha svelato in anteprima per gli amici di VV che il prossimo Premio Riviera a Bardolino il 29.6, avrà degli Ospiti premiati speciali del calibro di Drupi e Rosanna Fratello. Air; inoltre diversi scrittori, come Emanuele Corocher, Valentina Bazzani, Valeria Favorito, Andrea Conti e il GiudiceAvvocato Franco Guidoni, i registi Fulvio Musco, Andrea Castelletti, Marco Pollini, Michele Calì e ancora molti altri.. E’ intervenuto infine mitico Regista Tv: Roberto Cenci, impegnato nella sedicesima edizione dell'Isola dei Famosi, regista che può vantare moltissimi programmi di successo della tv italiana

arnaby trion fa. Nel 2015 il forte triatleta , Gregory Barnaby, in lotta per il podio, grazie ad un errore di percorso dell'avversario che lo precedeva si accon ten tò del terzo posto lasciando il passo a chi aveva sbagliato. Oggi questo signore classe 1991 al comando, è diventato lui stesso protagonista di un errore di percorso nella frazione della corsa. Grazie però alla sua tenacia è riuscito a rientrare sulla testa della corsa ed arrivare solitario, sul traguardo. Una vera impresa che gli ha fatto salutare il pubblico con la corona d'alloro al collo per scrivere il proprio nome sul prestigioso albo d'oro. Sul podio con il campione si è visto Davide Uccellari, azzurro ai Giochi Olimpici a Londra 2012 e Rio 2016, ed Emanuele Faraco che ha respinto gli assalti di Montanari, Zamò, Micotti e Morandini. Al comando sin dalle prime bracciate nella prova di nuoto, Lilli Gelmini d8i San Giovanni Lupatoto che ha trionfato da padrona di casa. Un fenomeno l’atleta veronese, dominatrice della storica kermesse davanti al suo pubblico. Aggiungendo così al suo palmares una vittoria prestigiosa davanti a Chiara Lobba e Sara Sandrini, e innanzi ad uno strafelice Dante Armanini patron dell’evento.

PUTIN INVADE? L'HA NNO FATTO GLI AMERICANI!PUTIN UCCIDE? L'HA NNO FATTO ANCHE GLI AMERICANI! PUTIN DISTR UGGE?!SEMPRE C OLPA DEI MERICANI!... AHO?! MA CHE C'HANNO FATTO DE MALE STI AMERICANI?! MACCARONE!!! M'HAI PROV OCATO E IO TE DISTR UGGO!

by Ator

Giugno Giugno Luglio Luglio 2022 2022


Giugno Luglio Luglio 2022 2022 16 Giugno

CORRIERE DELLA RIVIERA

IDROPULITRICI, IDROPULITRICI, IDROSABBIATRICI IDROSABBIATRICI MACCHINE MACCHINE PER PER LA LA PULIZIA PULIZIA www.idropulitricialbatros.it Caprino V.se Tel. 0457241488 cell 3471048183

ALCUNI EVENTI

LUGLIO 22

SABATO SABATO-- SAMSTAG SAMSTAG-- SATURDAY SATURDAY 19:00 19:00 atterraggio atterraggio parapendii parapendii

55

MARTEDI’ MARTEDI’-- DIENSTAG DIENSTAG-- TUESDAY TUESDAY 21:00 21:00 Palazzo Palazzo dei dei Capitani Capitani

Esibizione Esibizione di di parapendio parapendio-- Paragliding Paragliding show show

Concerto Concerto di di musica musica Balcanica Balcanica -- Balcan Gipsy Music Ajde Balcan Gipsy Music Ajde Zora Zora

99

12 12

19 19

Concerto Concerto corale corale

Concerto Concerto con con ilil coro coro ee l’orchestra l’orchestra dell’ dell’ Arena Arena di di Verona Verona

Concerto Concerto di di musica musica orchestrale orchestrale

Parasplash Parasplash

AA cura cura di di Paragliding Paragliding club club Malcesine Malcesine

SABATO SABATO-- SAMSTAG SAMSTAG-- SATURDAY SATURDAY 21:00 21:00 Palazzo Palazzo dei dei Capitani Capitani Voci Voci in in Canto Canto Chorkonzert Chorkonzert-- Choir Choir concert concert Coro Coro Le Le Voci Voci di di Malcesine Malcesine Cor Cor Genzianella Genzianella -- Città Città di di Biella Biella A Acura cura dell’Associazione dell’Associazione CIMA CIMA

22 22

VENERDÌ VENERDÌ-- FREITAG FREITAG-- FRIDAY FRIDAY 21:00 21:00 Palazzo Palazzo dei dei Capitani Capitani

Entrata Entrata-- Eintritt Eintritt-- Admission Admission-- €€ 18 18 (€ (€ 99ridotto) ridotto)

MARTEDÌ MARTEDÌ-- DIENSTAG DIENSTAG-- TUESD TUESDAY AY 21:00 21:00 Piazza Piazza Statuto Statuto

MARTEDÌ MARTEDÌ-- DIENSTAG DIENSTAG-- TUESD TUESDAY AY 21:00 21:00 Palazzo Palazzo dei dei Capitani Capitani

Konzert Konzert-- Concert Concert

Le Le 44 stagioni stagioni di di Antonio AntonioVivaldi Vivaldi con con ii solisti solisti della della Benacus Benacus Chamber Chamber OrcheOrchestra stra Entrata Entrata-- Eintritt Eintritt-- Admission Admission-- €20(€ €20(€ 99 ridotto) ridotto)

Arena Arena Konzert Konzert-- Arena Arena concert concert

AA cura cura del del Comune Comune di di Malcesine, Malcesine, della della Funivia Funivia Malcesine Malcesine Monte Monte Baldo Baldo ee della della

30 25 30 MALCESINE MALCESINE SOTTO SOTTO LE LE STELLE STELLE 25

Messa Messa in in scena scena dell’opera dell’opera IlIl Corsaro Corsaro di di Giuseppe Giuseppe Verdi Verdi con con

LUNEDÌ LUNEDÌ-- MONTAG MONTAG-- MONDAY MONDAY 21:00 21:00 Sul Sul Porto Porto-- Am AmHafen Hafen-- At At the the Port Port

Concerto Concerto sull’antico sull’antico veliero veliero

Monica Monica Bovo Bovo soprano, soprano, Tiziana Tiziana Faccio Facciosoprano soprano Andrea Andrea Cioetto Cioetto tenore, tenore, Massimo Massimo Concon Concon “Siora Veronica” con il gruppo Malumida “Siora Veronica” con il gruppo Malumida baritono, baritono, Diego Diego Camo Camo baritono, baritono, Maria Maria del del Fante Fante al al pianoforte, pianoforte, ilil tutto tutto coordinato coordinato da da Konzert Konzert auf auf dem demLangeregler Langeregler ship ship Musica Musica anni anni 70 70--80 80--90 90 Giuseppe Giuseppe Scandola Scandola noto noto baritono.A baritono.A cura cura del del gruppo gruppo Opera/Concerto Opera/Concerto Entrata Entrata Libera Libera Entrata Entrata Libera Libera-- Eintritt Eintritt Frei Frei-- Free Free Admittion Admittion

Via Cà Bal ota ,5

Affi(Vr) Zona in d.

C. 347419 6084

info@tizianobonetti.it