__MAIN_TEXT__

Page 1


In memoria di Luciano Mingiacchi


Con il Patrocinio della Regione Lazio Con il Patrocinio e il Contributo del Comune di Anzio A cura dell’Associazione Culturale 00042 www.00042.it – www.shingle22j.com Idea e cura di Andrea Mingiacchi

In collaborazione con


MAIN SPONSOR

SPONSOR

MEDIA PARTNER


PREMESSA

L’arte è un veicolo straordinario per dialogare e confrontarsi. L’immediatezza delle immagini, la profondità dei suoni e la genuinità della dimensione dell’arte, sono attrattori sempre più necessari nella realtà contemporanea, portatori sani di una dialettica sempre aperta sulle questioni importanti che l’uomo e l’umanità stanno e dovranno affrontare.

Art is an extraordinary means for dialogue and debate. The straightforward nature of images, the incredible depth of sounds and the authenticity of the art dimension are all “attractors” that are becoming increasingly important in the present-day society. They are “healthy carriers” of an ongoing debate on the biggest challenges facing humanity today and tomorrow.

Sensibilizzare le persone e creare un laboratorio artistico aperto sui grandi temi del mondo contemporaneo è oramai una mission che negli anni Shingle22j ha perseguito fortemente, e la partecipazione sempre maggiore di artisti di diversa provenienza arricchisce il messaggio della Biennale di Anzio, rendendolo di edizione in edizione più internazionale, più profondo, più completo.

Raising people’s awareness of these pressing global issues – and creating an art lab dedicated to them – is Shingle22j’s mission and commitment. The ever-increasing number of artists from all over the planet who choose to participate in the Anzio Biennial enhances its value and helps convey its message, making it more international, intense and comprehensive, year after year.

Ringrazio di cuore tutti coloro che hanno collaborato alla realizzazione di questa nuova edizione dedicata a mio padre Luciano.

I would like to thank all our collaborators and all those who have made this year’s edition possible. Lastly, I would like to dedicate this latest art venture to my father Luciano.

“Ed è da sempre risaputo che l’amore non conosce le sue proprie profondità fino al momento della separazione.” (KHALIL GIBRAN) Andrea Mingiacchi

“Ever has it been known that love knows not its own depth until the hour of separation.” (KHALIL GIBRAN) Andrea Mingiacchi


Con il Patrocinio della Regione Lazio Con il Patrocinio e il Contributo del Comune di Anzio Idea e cura di Andrea Mingiacchi Organizzazione: Associazione Culturale 00042 www.00042.it www.shingle22j.com

Si ringraziano per il Comune di Anzio il Sindaco Candido De Angelis Laura Nolfi, Assessore alle Politiche Culturali e della Scuola Valentina Salsedo, Assessore alle Politiche delle Attività Produttive, del Turismo e dello Spettacolo la Giunta e il Consiglio Comunale di Anzio Angela Santaniello, Dirigente dell’Area Servizi alla Persona Sabina De Luca, Segreteria del Sindaco Cinzia Foglia, Unità Organizzativa dell’Assessorato Cultura e Turismo Bruno Parente, Responsabile della Comunicazione Istituzionale e della Promozione Turistica Paola Pistolesi, Unità Organizzativa dell’Assessorato Cultura e Turismo

Un particolare ringraziamento a Clemente Marigliani per la consulenza storica Stefano Pompozzi, Architetto Responsabile della Sicurezza

Si ringraziano per la collaborazione e l’assistenza Antonio Bufalari, Amministratore Delegato della Società Capo d’Anzio Emanuele Montani Della Fargna, Direttore della Marina di Capo d’Anzio Loredana Rea, Direttore dell’Accademia delle Belle Arti di Frosinone Luca Marovino e Alessandro Canu, Docenti dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone Claudio Fontana, assistenza tecnica


Un grazie speciale al personale scolastico Alessandra Silvestri, Dirigente scolastico del Liceo Artistico Pablo Picasso di Anzio Carla Parolari, Dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Anzio I e i Docenti Laura Bertarelli, Piero Ciriaco e Sabina Chiacchierarelli Maria Teresa D’Orso, Dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo Anzio III e le Docenti Carmelina Cammisa, Elisabetta Mazzoli e Catia Passa

Giuria Nicola Fornoni, Luca Marovino, Umberto Stefanelli

Curatori Elisabetta Civitan, sezione Concorso “Untitled” Luca Marovino e Alessandro Canu, sezione “Antium Urbs Artis” Guendalina Sabba, sezione “Performance” Ugo Magnanti, sezione poesia e musica “Parola, suono, silenzio: andata e ritorno” Giusi Canzoneri, sezione sperimentale “Giocare con l’Arte e l’Arte di Giocare” Leonardo Carrano, sezione “Liceo Pablo Picasso di Anzio”

Comitato organizzativo Silvia Arena, coordinamento catalogo Luisa Calderaro, ufficio stampa Giusi Canzoneri, responsabile allestimento con metodo R. DI A. O. Stefano Chiappini, allestimento performance e assistenza tecnica Domenico Condello, grafico e designer Nicole De Luca, allestimento Luca Del Vecchio, assistenza tecnica Cristiano e Carlotta Di Rosa, allestimento Benedetta Ferri, traduzioni in inglese Raffaella Fappiani, allestimento e consulenza storica Chiara Giordano, allestimento e consulenza storica Jessica Leone, allestimento Stefano Murgia, responsabile sito internet Bruno Pepe, grafico e designer Alessandro e Sara Tinarelli, allestimento


UNTITLED

SEZIONE SCULTURA “ANTIUM URBS ARTIS” dal 14 al 21 luglio - Piazzale Marinai d’Italia, Anzio A cura di Luca Marovino e Alessandro Canu Consulenza storica di Clemente Marigliani In collaborazione con l’Accademia delle Belle Arti di Frosinone Allievi scultori: Leonardo Antonucci, Matteo Marovino, Zhu Hengyi, Sara Terpino, Domenico Terriaca, Li Shilin, Yin Yu Cantiere artistico di scultura realizzata direttamente sulla scogliera portuale sul tema dell’antica Antium.

SEZIONE CONCORSO INTERNAZIONALE SHINGLE22J “UNTITLED” dal 21 al 30 settembre - Museo Civico Archeologico di Anzio A cura di Elisabetta Civitan Giuria: Luca Marovino, Umberto Stefanelli, Nicola Fornoni

SEZIONE PERFORMANCE

dal 21 al 29 settembre - Museo Civico Archeologico di Anzio A cura di Guendalina Sabba Inaugurazione il 21 settembre E-cor ensemble (performance musicale) Finissage il 29 settembre Giorgia Torlone – Ex volvere Salvatore Santucci – Parlo solo con lei Ivan Bellavista - Provvisorio Maria Antonietta Sampaolo - InfoInfoInfoInfo


SEZIONE POESIA E MUSICA - “PAROLA, SUONO, SILENZIO: ANDATA E RITORNO” dal 22 al 28 settembre - Piazzale Caduti di Nassirya, Anzio

A cura di Ugo Magnanti, in collaborazione con l’Associazione Culturale Fusibilia Domenica 22 settembre Cristina Annino (poesia), Diana Tejera (canzone), Fausto Ciotti (chitarra). Sara Davidovics (poesia), Angelo Zabaglio (rappoesia), Arcangelo Spina (basso). Sabato 28 settembre Antonio Veneziani (poesia), Andrea Del Monte (canzone), Theo Allegretti (pianoforte). Laura Cingolani (poesia), Amedeo Morrone (poesicanzone), Gino Canini (tromba).

SEZIONE SCUOLA

dal 24 al 30 settembre - Villa Sarsina, Anzio A cura di Leonardo Carrano, in collaborazione con il Liceo Pablo Picasso di Anzio La sezione prevede l’esposizione dei lavori realizzati per Shingle22j dagli studenti: Marta Contu, Lavinia Dettole, Samantha Frezza, Enya Lamberti, Natalia Menna, Demid Petrov, Luna Piscitello, Vittoria Saliola, Antonio Simone, Maria Grazia Troia, Alice Ulisse

SEZIONE SPERIMENTALE “GIOCARE CON L’ARTE E L’ARTE DI GIOCARE” 28 settembre - Museo Civico Archeologico di Anzio

A cura di Giusi Canzoneri, Responsabile MCA di Anzio Partecipano gli studenti della III C della primaria dell’Istituto Comprensivo Anzio III, con i docenti Carmelina Cammisa, Catia Passa, Elisabetta Mazzoli e gli studenti della III C della secondaria dell’Istituto Anzio I, con i docenti Laura Bertarelli, Sabina Chiacchierarelli, Piero Ciriaco


INTRODUZIONI Siamo lieti di ospitare e sostenere la VII edizione di Shingle22j, Biennale d’Arte Contemporanea di Anzio, che dopo un costante lavoro nel tempo vede oggi ospitare, nelle diverse sezioni, artisti provenienti da diverse parti d’Italia e del mondo.

We are very pleased to host and support the 7th edition of the Biennial of Contemporary Art of Anzio Shingle22j that now, after many years of hard work and devotion, has turned into a truly global event that attracts artists from all across the country and the world.

Anche quest’anno, nella splendida cornice della Città di Anzio, sarà possibile vantare una Biennale che nelle sue diverse sezioni, Scultura, Performance, Poesia riflette sia sull’arte e la società dei nostri giorni sia sulla promozione e la valorizzazione del nostro territorio, espandendo la propria eco oltre i confini di Anzio e portando a sé nuova linfa per lo sviluppo culturale della nostra amata città.

Also this year, visitors will have a chance to enjoy – against the charming backdrop of the City of Anzio – a Biennial that, with its many sections ranging from Sculpture to Performance Art up to Poetry, provides ample food for thought about art and the present-day society. However, at the same time, it also focuses on promoting our territory and its cultural growth, by broadening its horizons and spreading its message further and wider, breathing new life into our beloved city.

Desidero ringraziare tutti gli organizzatori per la passione con la quale lavorano e portano avanti questo progetto da ben quattordici anni, tutti i partecipanti, ed in particolare partner come l’Accademia di Frosinone, l’Istituto Pablo Picasso e il Museo Civico Archeologico di Anzio che impreziosiscono altresì questa iniziativa. Un grande lavoro, dove il legame comune tra i maestri è la grande capacità di esprimere, con le svariate forme d’arte, il proprio modo di vedere la vita.

I’d like to thank all the organizers for their passion and for the great efforts made over the past 14 years to carry on this project. I’d also like to thank all the participants, especially the Academy of Frosinone, the Pablo Picasso Art High School and the CivicArcheological Museum of Anzio, that have made this initiative ever more valuable. A great project, where artists can share their vision and express, through all the different art forms, their views on life.

Candido De Angelis Sindaco della Città di Anzio

Candido De Angelis Mayor of the City of Anzio


E’ un grande onore per la Città di Anzio fare da scenario alla VII edizione di Shingle22j, Biennale d’Arte Contemporanea.

It is a great honor for the City of Anzio to serve as the backdrop for the 7th Biennial of Contemporary Art Shingle22j.

Ho avuto l’onore di partecipare ad alcune precedenti inaugurazioni dell’evento organizzato dall’Associazione Culturale 00042, che ringrazio sentitamente perché si fa foriera di un messaggio che la rende “complice” di crescita culturale, valoriale e sociale della nostra città.

I’ve already had the honor of attending the opening ceremony of this event organized by 00042 in past years, and I would like to thank the Association most sincerely for being a center of excellence that spreads its cultural message around the globe, as well as a promoter of the artistic, social and ethical growth of our City.

Molto interessante la tematica di quest’anno, che apre ad ogni forma di espressione, coinvolgendo e stimolando la mano libera e l’estro degli artisti, che con la loro creatività ci propongono un’ampia visione di opere, fonte di ragionamento sulle diverse questioni del mondo contemporaneo;

This year the Biennial opens up to all forms of expression with a very interesting theme that allows and encourages artists to unleash their creativity and present a comprehensive range of works, giving us food for thought about the biggest global issues facing society today.

Shingle22j innalza il nome di Anzio oltre i confini nazionali, attirando artisti da ogni parte d’Italia e del mondo con un messaggio ben preciso che la nostra città promuove da moltissimi anni: il bisogno di pace.

ShingLe22j continues to uphold the good name of Anzio with dignity and humility, attracting artists from all over the country and the world, and conveying a clear message that our city has always been a fervent supporter of : the need for Peace.

Laura Nolfi

Laura Nolfi

Assessore alle Politiche Culturali e della Scuola

Councilor for Cultural Affairs and Education


Desidero porgere al lettore di questo catalogo l’augurio di buon viaggio in un percorso dove, al posto delle voci, saranno le immagini a sollecitare le emozioni.

First of all, I’d like to wish the readers of this catalog “Bon Voyage”, as they will set off on a journey where images, rather than voices, will trigger their emotions.

Il progetto di ShingLe22j, sapientemente condotto da Andrea Mingiacchi, vince per la preziosa attività di promozione delle nostre risorse ponendo ancora una volta la Città di Anzio come baricentro dell’arte, rispetto ad una platea internazionale.

The Shingle22j project, successfully conducted by Prof. Andrea Mingiacchi, is a source of pride locally for its valuable contribution to promoting our resources and for shining the spotlight on the City of Anzio once again, turning it into a global epicenter for the arts.

La Città di Anzio, oltre a essere una località molto amata dai turisti per il suo litorale e la sua storia, grazie a Shingle22j diviene anche un punto di riferimento dell’arte italiana.

The City of Anzio, apart from being a sought-after tourist destination thanks to its coast and history, now – thanks to Shingle22j – turns into a central hub for Italian art.

Ben lieti di accogliere la VII Biennale d’Arte Contemporanea Shingle22j, edizione resa ancora più variopinta grazie alle varie sezioni in cui la stessa si articola, riconosciamo a questa preziosa opportunità la grande capacità di coinvolgimento di artisti provenienti da ogni dove, liberi di esprimersi con un lavoro artistico di tendenza socio-culturale. Pronti dunque a salpare con il vento in poppa, ci auguriamo di trovare nella curiosità del lettore nuovi correnti di espressione e ci poniamo come approdo sicuro per la prossima edizione, rinnovando i nostri ringraziamenti all’Associazione Culturale 00042 e tutti gli artisti che si sono distinti, con essa. Valentina Salsedo Assessore alle Politiche delle Attività Produttive, del Turismo e dello Spettacolo

We are more than pleased to welcome the 7th Biennial of Contemporary Art Shingle22j, which this year is ever more colorful thanks to its great variety of sections. We recognize and appreciate the importance of this global event, which reaches out to an international audience and gives artists from all across the planet the opportunity to express themselves with works of great social and cultural significance. We are ready to set sail then, and we hope that the exhibition will pique the readers’ curiosity and tickle their imagination, opening up new horizons and forms of expression. We’d like to renew the City’s commitment to serving as Shingle22j’s “safe harbor” also in the coming years, and we’d like to sincerely thank the 00042 Cultural Association, as well as all the artists who have participated in this year’s event. Valentina Salsedo Councilor for Productive Activities, Tourism and Entertainment


SEZIONE CONCORSO COMPETITION SECTION SHINGLE22J “UNTITLED” SHINGLE22J “UNTITLED” a cura di Elisabetta Civitan curated by Elisabetta Civitan


“Noi artisti siamo dotati di una particolare sensibilità nell’assorbire e nell’esprimere quello che ci sta attorno, a volte senza nemmeno capire dove si può arrivare.” A. Pomodoro

Arte è comunicazione, espressione del sé e dell’io più profondo, rivelazione dell’anima e delle proprie convinzioni. Attraverso le opere, l’artista compie il suo obiettivo comunicativo, rompe con il passato, scardina convenzioni, crea forme originali, analizza nuovi orizzonti, vede al di là delle comuni regole creative, ideando un proprio stile e messaggi artistici innovativi. Con “Untitled”, Shingle22j affida a ogni artista tutta la libertà e la responsabilità di decidere quale tema contemporaneo ritiene più opportuno approfondire, proprio perché la scelta libera e intuitiva di ogni autore contribuirà a restituire ai fruitori dell’espressione artistica un’opera densa di significati personali e assolutamente inedita. Da sempre le opere d’arte mostrano immagini, sono capaci di rivelare nuovi significati, emozioni, far pensare osservandole, poiché ogni lavoro artistico può essere interpretato in modo diverso, può creare sensazioni nuove e momenti di grande riflessione, e ognuno di noi avrà una lettura del tutto personale dell’opera esposta. Shingle22j, in questa VII edizione, intende far emergere i molteplici linguaggi dell’arte contemporanea, che proprio per sua natura non è statica, ma si muove unendo mondi e paesi, anticipando tempi e modi del vivere umano, denunciando senza paura e in modo forte tutto ciò che accade intorno a sé. La grande sensibilità che contraddistingue gli artisti e i loro lavori, liberi da condizionamenti esterni, fa sì che oggi più che mai essi divengano messaggeri anche di risposte sulla realtà contemporanea, contribuendo con la propria arte e la propria espressione artistica alla crescita e all’interesse sociale del mondo moderno. Elisabetta Civitan


“We artists have a special ability to absorb and express what is around us, sometimes without even knowing where it can take us”. A. Pomodoro

Art is communicating something, expressing your true self, showing your soul and giving voice to your opinions with conviction. Through their works, artists achieve their communication goals, breaking with the past and tearing down the rules, but also creating original shapes, opening up new horizons and seeing beyond common creativity standards, while conveying their own style and innovative artistic messages. With “Untitled”, Shingle22j gives artists the freedom – and responsibility – to choose the global issue topic that they wish to address, because each artist’s intuitive and free choice will contribute to offering viewers unique artwork that is rich in personal meaning and significance. Art has always been a means of communication through images; it reveals new meanings, expresses feelings and gives us food for thought, as each work of art can be interpreted differently, triggering new emotions and stimulating reflection. Each and every one of us will thus interpret it in their own personal way. This year, Shingle22j wishes to let the many languages of contemporary art emerge, as art is dynamic – rather than static – by nature; it moves between different countries and universes, bringing them together. It anticipates future times and people’s lifestyles, fearlessly and vehemently condemning all the wrongdoings in the world. Thanks to their great sensitivity, and as they break free from bias, artists become, today more than ever, the messengers of answers and solutions to the world’s biggest challenges, contributing, with their works and artistic expression, to the growth, social development and to the advance of the present-day society. Elisabetta Civitan


Alessandro Angeletti _ Roma BASQUIAT 2017 L50 x H60 x P1 Pittura - Acrilico e sabbia su linoleum inciso applicato su multistrato


Barbara Babiscia Fallini _ Parma MEGAPTERA 2019 L35 x H50 Incisione - Vernice molle e acquaforte su zinco


Igor Bonsi _ Ferrara IL PEDINAR DEL CUORE 2019 L31 x H23 Pittura - Olio su carta cotone


Luciano Caggianello _ Volvera (To) SUA MAESTÀ IL CONSUMISMO 2016 L13 x H15 x P14 Scultura - Installazione scultorea con filo di ferro anodizzato


Clelia Caliari _ Bleggio Superiore (Tn) NON DIRITTO 2019 L90 x H100 x P1 Altro - Kitchen litho su cartoncini cuciti a macchina e foto trasferita su garza, perline di plastica colorata


Battistina Casula _ Sennori (Ss) GAIRO LUOGO CHE SCORRE 2019 L22 x H35 x P15 Altro - Tecnica mista


Silvia De Marchi _ Arosio (Co) RED OUT 2019 L13 x H32 x P2 Pittura - Inchiostro e media diversi su carta


Stella Gallas _ Roma SHANTI, PACE 2019 L72 x H78 x P7 Pittura - Acrilici su tela e legni di recupero


Paolo Garau _ Anzio (Rm) MEDITATING ON THE INFINITE THAT IS INSIDE AND OUTSIDE ME 2019 L50 x H250 x P50 Scultura - Modellazione in argilla, formatura in silicone, stampo in resina poliestere. Doratura a missione


Claudio Gaspari _ San Salvo (Ch) UTOPIA 2 2017 L15 x H27 x P15 Scultura - Scultura in marmo bianco


Jae Hee Kim _ Seul - Corea del Sud UNTITLED 2016 L61 x H100 Pittura - Marmo e tecnica mista su legno


Dam Lan Tung _ Hanoi - Vietnam DREAM OF GOLDFISH 1 2018 L150 x H200 x P4 Pittura - Olio su tela


Cinzia Li Volsi _ Sacile (Pn) ORIGINE DELLA SPECIE: PORIFERACTINIA PET 2019 L33 x H55 x P27 Scultura - Tecniche del nuno feltro, della tessitura, dell’intreccio; tecnica personale.


Luana Manzetti _ Pomezia (Rm) L’ESSENZA 2013 L40 x H90 x P30 Scultura - Bassorilievo


Nilde Mastrosimone _ Policoro (Mt) COME CARAMELLE 2019 3’38’’ Video-Arte


Filippo Moroni _ Castiglione del Lago (Pg) TUMERE ANTROPOMORFO 2019 L25 x H73 x P40 Scultura - Legno bruciato, terra, poliuretano espanso, siringhe veterinarie, protesi dentarie


Matteo Nardella _ San Marco in Lamis (Fg) FRANTUMAZIONE DEL TEMPO PRESENTE 2018 L70 x H100 x P0,1 Incisione - Acquatinta, acquatinta al sale su zinco, stampata su carta rosaspina


Alice Parodi _ Porto Venere (Sp) DÉCHIRE EN DEMI 2019 L50 x H70 Arte digitale - Elaborazione grafica su fotografia


Giorgio Pasolini _ Calcio (Bg) COPULA 2018 L130 x H190 x P10 Pittura - Plastica di scarto, luci led, vernice all’acqua su tela


Adriana Perego _ Chiavenna (So) IL BOZZOLO 2019 L60 x H160 x P20 Altro - Fiber Art


Marco Poma _ Chivasso (To) SVILUPPO 2019 L70 x H90 x P0,1 Incisione - Acquaforte - Acquatinta


Fabio Sacco _ Novi Ligure (Al) AMNIOTICO 2017 L42 x H60 x P3,5 Fotografia - Fotografia: cavalletto, comando remoto wireless, autoscatto


Andrea Saltini _ Carpi (Mo) ME COME ALONE TO 2019 L150 x H100 x P1 Pittura - Argilla pigmentata di nero, inchiostri cinesi, pigmenti su carta


M. Antonietta Sampaolo _ Roma INFOINFOINFOINFO 2018 1’22’’ Performance - Performance in uno spazio chiuso


Adelisa Selimbasic _ Malsch Kreis Karlsruhe - Germania COSTRETTE A MARITO 2019 L180 x H185 x P1,5 Pittura - Olio su tela


Wei Tan _ Kuala Lumpur - Malesia CORE VALUES 2019 L100 x H80 x P2 Pittura - Tecnica mista su tela


Freddy Toledo _ Lima - Perù IL PALCOSCENICO DELLA VITA 2019 L80 x H100 x P2 Pittura- Acrilico su tela


Marta Valls _ Barcellona - Spagna ALINA’S LETTER 2017 L50 x H80 x P7 Fotografia - Fotografia su plexiglass, legno, due lastre di ferro, vecchie lettere e foto


Gianluca Vanoglio _ Brescia INSOMNIA 2018 L50 x H60 x P3,5 Pittura - Olio su tela


Ricardo Aleodor Venturi _ Montelabbate (PU) SENZA TITOLO E NOME - UNTITLED AND NAMELESS 2018 L50 x H50 x P5 Pittura - Olio su plexiglass e portachiavi


SEZIONE SCULTURA SCULPTURE SECTION ANTIUM URBS ARTIS ANTIUM URBS ARTIS a cura di Luca Marovino e Alessandro Canu curated by Luca Marovino and Alessandro Canu


EVENTO ARTISTICO DI SCULTURA EN PLEIN AIR Un’occasione per esprimere il proprio intimo bisogno di comunicare attraverso la forma accomuna i docenti e gli allievi di Scultura dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone in questo sodalizio artistico con l’Associazione Culturale 00042 di Anzio che ancora una volta si propone come promotrice di eventi culturali di alto livello. Un’occasione per alcuni giovani e talentuosi artisti di confrontarsi in un progetto educativo importante al di fuori delle rassicuranti aule accademiche, in un cantiere all’aperto in cui è necessario organizzarsi, coordinarsi e collaborare con i propri compagni per raggiungere nel breve tempo a disposizione, il massimo risultato. Un’occasione per la comunità di Anzio che attraverso il coinvolgimento diretto è testimone partecipe di un evento che si colloca nella memoria storica della città, lasciando una traccia indelebile per i giorni a venire. Un’occasione per riflettere sulla nostra identità di popolo italico che grazie alle imprese dell’antica Roma ha imposto la propria lingua, la propria cultura ed il primo concetto di Europa. Un’occasione imperdibile dunque, “per scolpire la storia”. Luca Marovino Docente di Tecniche del Marmo dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone

EN PLEIN AIR SCULPTURE ART EVENT An opportunity to share our personal need to communicate through form: this is how we – the sculpture teachers and students of the Academy of Fine Arts of Frosinone – see our artistic partnership with the 00042 Cultural Association, which this year shows once again its great commitment to promoting culture with another exclusive event. An opportunity for young talented artists to challenge themselves with a project that offers an outdoor work space and a key hands-on learning experience outside the classroom; students will learn what teamwork really means and how important it is to organize themselves, coordinate and work together to get better results in less time. An opportunity for the local community to participate in an art show that is a milestone event in the history of Anzio that will leave its mark on the days to come. An opportunity to reflect on our identity as Italians, who, thanks to the endeavors of the Ancient Roman Empire, imposed our language and culture on the world and first conceived the idea of Europe. A can’t-miss opportunity, then, to “sculpt history”. Luca Marovino Professor of Marble Techniques at the Academy of Fine Arts of Frosinone


FARE SCULTURA PER SFIDARE LE CONSUETUDINI DEL PENSIERO Sebbene l’oggetto scultura a partire dai primi decenni del ‘900 abbia subito mutazioni radicali che hanno spinto alcuni alla teorizzazione della sua sparizione, il concetto di scultura, sia pure dilatato fino all’eccesso, sopravvive alle tensioni sperimentali e rimane esperienza fondante nei percorsi di studio proposti dagli istituti di alta formazione artistica. Rispettando l’indispensabile discontinuità delle ricerche e la spaesante molteplicità degli esiti formali, gli studenti delle accademie si accostano alle problematiche del fare scultura con l’obiettivo di coniugare tradizione e contemporaneità, per provare a riflettere la complessità del tempo presente e tracciare prospettive per il futuro. La scuola di scultura dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone da alcuni anni è impegnata a superare le dinamiche collegate esclusivamente alla dialettica docente/discente, creando esperienze costruttive di confronto con il territorio. Nascono così le collaborazioni, i workshop, i simposi, gli interventi site specific, le esposizioni, in cui insegnanti e allievi, uscendo dai laboratori lasciano un segno transitorio o duraturo nei luoghi della quotidianità. Suggerire la possibilità di una trasformazione estetica del tessuto urbano, troppo spesso usurato dalla banalizzazione, dall’indifferenza e dalla superficialità rappresenta allora una risorsa per una società che non può preoccuparsi solo di sviluppo economico, una società in cui l’arte può e deve sfidare le consuetudini del pensiero e la consapevolezza dell’agire. Loredana Rea Direttore dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone

SCULPTURE AS A MEANS OF CHALLENGING TRADITIONAL THINKING Although sculpture as an object has changed dramatically since the early 1900s, so much so that some have even theorized its disappearance, the concept of sculpture – though broadened to an extent that is almost excessive – has survived such experimental “tension” and is still one of the core fundamentals of art schools and academies. Given the necessary discontinuity of research and the confusing multitude of formal results, art students approach the problems of sculpting with the objective of combining tradition with modernity, to try to convey the complexity of the present-day society and outline future perspectives. Over the past few years, the Sculpture School of the Academy of Fine Arts of Frosinone has made great efforts to go beyond the typical teacher/student relationship and the traditional classroom, creating constructive hands-on experiences at the local level. Such initiatives include collaborations, workshops, symposiums, site-specific projects and shows, where teachers and students have the chance to get out of their labs and leave their – temporary or lasting – mark on the world around them. Suggesting a possible aesthetic transformation of the urban environment – which is ever too often worn out by trivialization, indifference and superficiality – is then a valuable resource for a society where economic growth cannot be the only concern, and where art can – and must – challenge traditional thinking and conscious action. Loredana Rea Dean of the Academy of Fine Arts of Frosinone


ANTIUMURBSARTIS


OPERE FUORI CONCORSO OUT OF COMPETITION WORKS Esposizione al Museo Civico Archeologico di Anzio Exhibition at the Civic Archaeological Museum of Anzio

Opere degli studenti e dei docenti della Works by the students and professors of


Luca Marovino Docente di Tecniche del Marmo e delle Pietre Dure

SILENZIOSE GRIDA XIV - 2018 27 x 15 x 8 Marmo Nero del Belgio

Alessandro Canu

Docente di Scultura

METAMORFOSI - 2019 20 x 10 x 10 Pietra Calcare


Leonardo Antonucci

Studente Accademia Frosinone

SOLIDI LEGAMI - 2019 28 x 33 x 12 Marmo di Carrara

Sara Terpino

Studentessa Accademia Frosinone

SENZA TITOLO - 2019 21 x 12 x 10 Alluminio e Ottone


Domenico Terriaca

Studente Accademia Frosinone

MANO - 2019 35 x 20 x 14 Marmo di Carrara

Li Shilin

Studente Accademia Frosinone

SENTIMENTO - 2019 16 x 18 x 24 Marmo di Carrara


Matteo Marovino

Studente Liceo Artistico A. Gentileschi di Carrara

STUDIO DI LEONE - 2019 22 x 9 x 7 Marmo Statuario di Carrara

Zhu Hengyi

Studentessa Accademia Frosinone

FIGURA FEMMINILE - 2019 27 x 13 x 10 Pietra di Trani e Rosso Francia

Yin Yu

Studente Accademia Frosinone

SUSHI - 2019 19 x 8 x 7 Marmo Bianco di Carrara e Rosso Francia


SEZIONE PERFORMANCE PERFORMANCE SECTION a cura di Guendalina Sabba curated by Guendalina Sabba


La settima edizione di Shingle22j apre una nuova sezione dedicata all’arte performativa. Protagonisti sono tutti artisti provenienti dal territorio a sud di Roma, che partecipano con la missione e la presunzione di diffondere un pizzico della nostra cultura autoctona nel resto del mondo. Spazio, tempo e suono sono i concetti chiave che suggeriscono consapevolezze artistiche parallele, fruibili in un particolare contesto e in un determinato momento. Una scelta quasi obbligata questa, per una manifestazione d’arte contemporanea, che tenta di dare valore anche e soprattutto il coinvolgimento di un pubblico che osserva non solo opere statiche bensì opere acustiche, parlanti, in una sola parola viventi; ed è proprio in quest’ottica che prendono vita architetture sonore originali, percorsi esistenziali, paradossi linguistici di dialoghi monologanti e pensieri privi di ogni certezza. Spesso l’individuo più sensibile si ritrova in una dimensione confusa ed ecco che la musica sperimentale e l’arte performativa riflettono questa condizione umana, si incontrano e si scontrano dando vita a nuove e inedite emozioni fatte di suoni, parole, visioni passate e contemporanee. Guendalina Sabba

This year Shingle22j – at its 7th run – comprises a new performance art section dedicated to artists from southern Italy. They have the objective – and pretensions – to spread a bit of their local culture to the rest of the world. Space, time and sound are key concepts suggesting parallel ways of artistic consciousness that may be used within a specific context and at a given time. This precious new addition was basically the only choice for a contemporary art show that wishes to reach out to the audience, offering them not just static works, but also auditory, talking and – to put it briefly – living artwork. In light of this, unique auditory architectures come to life, along with existential paths and linguistic paradoxes contained in monologues and thoughts having no certainty. Highly sensitive individuals often find themselves in a chaotic dimension; experimental music and performance art perfectly reflect such human condition: they meet and clash, creating new emotions made up of sounds, words, past and contemporary visions. Guendalina Sabba


Giorgia Torlone EX-VOLVERE Una donna in un continuo confronto con se stessa ripercorre le tappe decisive della propria esistenza frammentando immagini e rapporti, arrivando a celebrare il funerale del proprio passato. Giorgia Torlone è pittrice, attrice, regista e insegnante di teatro e arti visive. Performance artistica A woman comes to terms with her past, retracing the key moments in her life, and fragmenting images and relationships until she celebrates the funeral of her past. Giorgia Torlone is a painter, an actress, a film-maker and a drama and visual arts teacher. Performance art

E-Cor Ensemble M.O. Progetto fondato nel 2013 da Mirjana Nardelli, Cristian Maddalena e Francesco Altilio. Il gruppo indaga le diverse capacitĂ del suono e della musica proponendo composizioni sonore non convenzionali. Performance elettroacustica A project by e-cor ensemble experimental music band, which was formed in 2013 by Mirjana Nardelli, Cristian Maddalena and Francesco Altilio. The band explores the many possibilities of sound and music, offering unconventional audio compositions. Electroacoustic art performance


Ivan Bellavista PROVVISORIO TEMPORARY Monologo che parla delle incertezze di un artista che si ritrova con il vuoto di non sapere cosa fare. Interpretato e scritto da Ivan Bellavista con l’ausilio di Sandra Conti. Bellavista è regista di numerosi spettacoli teatrali nonché spesso attore a fianco dei Leoni d’Oro Antonio Rezza e Flavia Mastrella. A monologue about the uncertainties and doubts of an artist who feels stuck – in a dilemma? – and doesn’t know what to do. Performed and written by Ivan Bellavista with the assistance of Sandra Conti. Bellavista is also a theater director and an actor who has often worked with Golden Lion winners Antonio Rezza and Flavia Mastrella.

Salvatore Santucci PARLO SOLO CON LEI SHE’S THE ONLY ONE I SPEAK TO Un incontro impossibile fra due artisti, lontani nel tempo ma vicini nello spazio. Duemila anni rivissuti in una notte. Un dialogo monologante dello scrittore e regista romano. Monologo An imaginary encounter between two artists distant in time yet close in space. 2000 years relived in one night. A monologue-dialogue by Roman writer and film-maker Salvatore Santucci. Monologue


SEZIONE POESIA E MUSICA POETRY AND MUSIC SECTION PAROLA, SUONO, SILENZIO: ANDATA E RITORNO WORDS, SOUND, SILENCE: THERE AND BACK a cura di Ugo Magnanti curated by Ugo Magnanti


PAROLA, SUONO, SILENZIO: ANDATA E RITORNO La sezione di poesia di Shingle22j, Biennale d’Arte Contemporanea, richiamandosi in qualche modo al titolo di questa settima edizione, che è Untitled, prova ad estinguersi, prova, per paradosso, ad annullarsi come presenza e, al contempo, a rinascere, a riprendere forza dalle sue stesse ceneri. Se è vero dunque, che la poesia non è che la mancanza del ‘nome’, è anche vero che la poesia è la continua sorpresa del suo manifestarsi e del suo riconoscersi in altre forme. Ancora una volta, come nei “Contrappunti” dell’edizione precedente, la poesia di Shingle22j si concentra sull’interazione fra parola e suono, ma in questo caso senza che vi sia, come preconcetto, una necessaria sovrapposizione contestuale: anzi, il senso sarà quello di una metamorfosi continua, di un’andata e ritorno della parola verso il suono e viceversa, senza però escludere combinazioni fra le tre forme. Sarà una trasformazione che ricomincia sempre daccapo, che sempre ritorna indietro, alla ricerca della forza che risiede all’interno delle parole e del suono, e del loro mistero capace di agire sulla mente con assoluta ‘meraviglia’, come fantasia e come memoria. Con la sezione di poesia cercheremo di manifestare come le parole che riescono nel loro intento non possano che sfumare subito dopo nel silenzio, o nel suono, nella musica, comunque resistendo con le proprie forze a questa ipotesi di interruzione, magari attraverso la forma canzone; e cercheremo di affermare come la musica che riesce nel suo intento, non possa che sfumare subito dopo, anch’essa, nel silenzio, o addensarsi in un’etica della parola. Ugo Magnanti


WORDS, SOUND, SILENCE: THERE AND BACK The poetry section of the 7th Biennial of Contemporary Art Shingle22j somehow takes its cue from this year’s theme – Untitled – and tries to extinguish itself, paradoxically attempting to cancel its presence, but at the same time it comes back to life and reenergizes itself, rising from the ashes. If it is true that poetry is no more than the absence of a ‘name’, it stands also true that poetry is an endless surprise, as it manifests and recognizes itself in many different forms. Once again – just like in the previous edition’s “Counterpoints” – Shingle22j’s poetry section focuses on the interaction between words and sound. This year, however, it moves away from the presence of overlapping contexts as a necessary precondition, and actually reinterprets the topic, giving it a new meaning, that of an endless metamorphosis, a journey there and back, where words travel towards sound and sound travels towards words, without ruling out any combination of them. This transformation will start every day at zero, constantly going back to the drawing board, in search of the power of words and sound, as well as of their mysterious ability to act on the mind, triggering one’s memories and imagination. Through the 2019 Shingle22j’s poetry section, we will try to show how words, once achieved their intention, are destined to immediately fade away in silence – or in sound or music – somehow resisting, with all their might, to this hypothesis of interruption, perhaps through some form of song. We will also try to show how music, once achieved its intention, is destined to immediately fade away too, in silence, or take the form of an “ethics of words”. Ugo Magnanti


Theo Allegretti Pianista, compositore e improvvisatore, ha suonato come solista e in diversi ensemble, anche in contesti di recital di poesia e teatro-musica. L’importante etichetta jazz Dodicilune nel 2016 ha pubblicato il suo readingconcerto Memorie del Principio. Pianist/composer/improviser with great on-stage experience ranging from solo gigs to ensembles and poetry readings, up to theater-music performances. Iconic jazz label Dodicilune released his reading-concert Memorie del Principio in 2016.

Cristina Annino Fra le maggiori poetesse contemporanee, ha pubblicato molte opere di poesia e narrativa in Italia e all’estero, con editori come Einaudi, Donzelli, Ediciones Libertarias - Madrid, Chelsea Editions - New York, ecc. One of the greatest contemporary poets of our time; she is the author of many poetry and fiction books published both in Italy and abroad by Einaudi, Donzelli, Ediciones Libertarias - Madrid, Chelsea Editions - New York, etc.


Gino Canini Trombettista, ha collaborato con musicisti classici e con famosi interpreti pop, nonché con gruppi tradizionali e folklorici latino-americani nell’ambito di eventi ad Atene e a Milano. Fra le collaborazioni cinematografiche La grande bellezza di Sorrentino. Trumpet player who has worked with classical musicians and famous pop stars alike, as well as traditional and folk Latin bands, performing at major shows in Athens and Milan. He also lends himself to the film-making industry, collaborating on La grande bellezza directed by Sorrentino.

Laura Cingolani Poeta lineare, sonora, performativa, visiva ed elettronica, con esperienze laboratoriali di poesia e arteterapia, è presente in antologie, in riviste, e in monografie. Nel 2016 ha pubblicato l’album Elektromeals and other concrete stories. A versatile poet whose interests range from linear to sound, performance, visual and electronic poetry, up to poetry labs and art-therapy. Her works can be found in anthologies, journals and monographs. In 2016 she released her album Elektromeals and other concrete stories.


Fausto Ciotti Chitarrista, da più di trenta anni spazia dal classico al moderno, in concerti in Italia e all’estero, come solista o come membro di formazioni di varia estrazione (jazz, rock, blues, salsa, musica brasiliana, ecc.). A guitar player who’s been on stage for over thirty years, playing all kinds of music, from classic to modern (jazz, rock, blues, salsa, Brazilian music, etc.), and performing solo or as a band member in concerts both in Italy and abroad.

Sara Davidovics Poeta, performer e artista intermediale, è autrice di scritture lineari e visuali, video-poesie, partiture per voce, libri-oggetto. Presente da più di dieci anni nei maggiori festival italiani di poesia e di arti performative. A poet/performer/intermedia artist and the author of linear and visual texts, video-poems, vocal scores, and object-books. For the past ten years, she has participated in all the major poetry and performance art festivals in Italy.


Andrea Del Monte Cantautore, fra i suoi lavori più recenti, i disco-libri Caro poeta, caro amico, sulla figura di Pier Paolo Pasolini, anche con la collaborazione di John Jackson, storico chitarrista di Bob Dylan, e Brigantesse storie d’amore e di fucile. A singer-songwriter whose latest works include Caro poeta, caro amico, a series of books-CDs on Pier Paolo Pasolini created in collaboration with Bob Dylan guitarist John Jackson, as well as Brigantesse storie d’amore e di fucile.

Amedeo Morrone Cantautore con varie esperienze musicali alle spalle, è particolarmente noto in ambito romano per il progetto PoesiCanzone, con il quale ha trasformato in canzoni le poesie di vari poeti contemporanei. An experienced songwriter who is best known in Rome for his PoesiCanzone, a project where he turns contemporary poetry into lyrics.


Arcangelo Spina Bassista e contrabbassista poliedrico, duttile e versatile, ha avuto esperienze professionali in tutti settori musicali e ha suonato con i migliori musicisti, in Italia, e all’estero con importanti collaborazioni negli Stati Uniti e in Irlanda. An eclectic, versatile and talented bass and double bass player who is experienced in all kinds of music sectors, playing with some of the biggest names in the Italian and international music scene, including famous artists in the US and Ireland.

Diana Tejera Cantautrice, ha inciso vari album, fino al recente Mi fingo distratta. Di rilievo Al cuore fa bene far le scale, disco realizzato con le poesie di Patrizia Cavalli. Fra le collaborazioni come autrice, quella con Tiziano Ferro, con il quale ha scritto brani di successo. A singer-songwriter who released several albums, including her latest venture Mi fingo distratta and her greatest success Al cuore fa bene far le scale, a record based on poems by Patrizia Cavalli. As a songwriter, she has also worked with Tiziano Ferro, co-writing a number of hit songs.


Antonio Veneziani Tra i maggiori autori italiani, è considerato l’ultimo dei poeti beat in Italia, e fra i più rappresentativi della cosiddetta “Scuola Romana di Poesia”. Numerose le sue opere in versi, tra le quali, il celeberrimo Brown Sugar. One of the greatest Italian authors today; he is considered the last Beat poet in Italy and one of the leading exponents of the so-called “Roman School of Poetry”. He is the author of several verse poetry books, including his celebrated Brown Sugar.

Angelo Zabaglio Poeta, scrittore, è autore di canzoni rap e di spoken word. Vincitore di numerosi slam poetry tra i quali quello del Salone del Libro di Torino, è performer in reading poetici in cui fonde musica elettronica, rap, poesia e umorismo. A poet/writer/rap and spoken word songwriter and the winner of several poetry slams, such as the one held at the Salone del Libro in Turin. He also performs at poetry readings, blending electronic and rap music with poetry and humor.


SEZIONE SCUOLA SCHOOL SECTION a cura di Leonardo Carrano curated by Leonardo Carrano


Sono stato ben felice di ricevere l’invito a coinvolgere gli allievi del Liceo Artistico Pablo Picasso di Anzio nella VII edizione di Shingle22j, importante vetrina per l’arte del nostro territorio. Mi sono quindi adoperato per far partecipare a questa impresa culturale gli studenti, i quali sin da subito hanno iniziato a lavorare con estrema serietà e partecipazione, motivati certamente dall’entusiasmo da cui si è trasportati quando si è parte di un bel progetto. Le tematiche affrontate dai ragazzi, tutti tra i quattordici e i sedici anni, sono state molteplici: dal cyberbullismo alla violenza sessuale, dallo stalking all’anoressia, dal femminicidio a tematiche ecologiche, esibendo una grande sensibilità nei confronti di un mondo che cambia velocemente e ha sempre più bisogno di cure. Leonardo Carrano Docente del Liceo Artistico Pablo Picasso di Anzio

I was more than pleased to receive an invitation to the 7th edition of Shingle22j for the students of the Pablo Picasso Arts High School in Anzio. I thus started working on helping them participate in this cultural venture that is a key event promoting art locally. They immediately put their mind to it, making great efforts and working hard, motivated and driven by the enthusiasm and passion you feel when you’re part of an intriguing project. The students (aged 14 – 16) addressed a multitude of topics – from cyberbullying to sex assault, from stalking to anorexia and femicide, up to environmental issues – showing great sensitivity to a rapidly changing world that needs more care and attention. Leonardo Carrano Pablo Picasso Arts High School Teacher - Anzio


Marta Contu P.P.P. - 2019 42 x 42 - Tecnica mista (acrilico, acquerello su carta)


Lavinia Dettole SVELATA - 2019 100 x 30 - Matita e tempera su carta


Samantha Frezza STOP - 2019 70 x 100 - Matita su carta


Enya Lamberti TRASH FISH - 2019 Lastra di plexiglass incisa a fresa con applicazione di materiali di riciclo, illuminata con barre led


Natalia Menna SIAMO CIÃ’ CHE MANGIAMO - 2019 110 x 50 - Tempera su carta


Demid Petrov NUMERO UNO - 2019 100 x 70 - Colori acrilici e pastello ad olio


Luna Piscitello SGUARDATA - 2019 70 x 100 - Matita su carta


Vittoria Saliola THE CHOICE - 2019 50 x 70 - Tempera e chiaro scuro


Antonio Simone 1522 - 2019 100 x 70 - Gafite e pastello su carta


Maria Grazia Troia PHOTOSHOP - 2019 50 x 70 - Tempera e chiaroscuro


Alice Ulisse ABBRACCIO MORTALE - 2019 78 x 53 - Tecnica ad acquerello con aggiunte di dettagli a matita


SEZIONE SPERIMENTALE EXPERIMENTAL SECTION GIOCARE CON L’ARTE E L’ARTE DI GIOCARE PLAYING WITH ART AND THE ART OF PLAYING

a cura di Giusi Canzoneri curated by Giusi Canzoneri


Io penso che l’Arte, in particolare l’Arte contemporanea alloggiata in ambiente Archeologico, sia un LUOGO all’interno del quale confluiscano e confliggano BISOGNI e DESIDERI, o per meglio dire: Penso che l’Arte, in particolare l’Arte contemporanea alloggiata in ambiente Archeologico, sia un LUOGO all’interno del quale, il CONFLITTO tra queste due ISTANZE CONFUSE, RISOLVA la sua dinamica oppositiva e CHIARISCA la sua CON-FUSIONE trasformandosi in un ‘FORSE EDUCATIVO’ e in una ‘PEDAGOGICA POSSIBILE’. In che modo? Attraverso l’uso proprio dell’ASCOLTO e del DIALOGO tra le parti, in grado di rimettere in sesto FIGURA e SFONDO. Spesso, anzi quasi sempre, desideriamo ciò di cui non abbiamo bisogno e abbiamo bisogno di ciò che non siamo in grado di riconoscere o di nominare. Nessuno ci insegna a FERMARCI, ad ASCOLTARE, ad OSSERVARE IN MODO SENSATO cosa ci serve per STARE BENE, cosa ci aiuta a stare in EQUILIBRIO con noi e con il resto del mondo. Nel corso dei miei lunghi anni di sperimentazione in contesti Archeologici, dove ho tentato di avviare un ASCOLTO e un DIALOGO tra Artefatto Antico e Artefatto contemporaneo, ho avuto modo di osservare quanto risulti funzionale al BENESSERE e alla CRESCITA CONSAPEVOLE dei bambini, degli adolescenti e degli adulti, l’AGIRE OSSERVATIVO-DINAMICO e METARIFLESSIVO in grado di mobilitare hic et nunc, dialoghi interrotti, conflitti sospesi, lutti non elaborati e aspetti lacunosi della propria esistenza. In che modo? GIOCANDO CON L’ARTE E ATTRAVERSO L’ARTE DI GIOCARE… BUON ASCOLTO Giusi Canzonèri


I think that Art, especially contemporary Art hosted in an Archeological setting, is a PLACE where NEEDS and DESIRES merge and clash, or in other words: I think that Art, especially contemporary Art hosted in an Archeological setting, is a PLACE where the CONFLICT between these two CONFUSED ELEMENTS RESOLVES its contrasting dynamics and CLARIFIES its CON-FUSION, turning into an ‘EDUCATIONAL MAYBE’ and a ‘POSSIBLE PEDAGOGY’. In what way? Through LISTENING and DIALOGUE, which can put FIGURE and BACKGROUND back in order. We often – if not always – want those things we don’t need and need those things we don’t even know or can’t even name. Nobody teaches us to STOP and LISTEN, to RATIONALLY OBSERVE and find out what we need to FEEL GOOD, what helps us find our INNER AND OUTER BALANCE. In my long experience of experimentation in the Archeological context – where I’ve tried to open a ‘LISTENING’ DIALOGUE between Ancient and Contemporary Artifacts – I’ve had the chance to see how OBSERVATIONAL-DYNAMIC and METAREFLECTIVE ACTION helps improve the WELLBEING and CONSCIOUS GROWTH of children, teens and adults. This kind of action can trigger, here and now, memories of interrupted dialogue, unresolved conflicts or grief, and reflection on the gaps in one’s life. How? BY PLAYING WITH ART AND THROUGH THE ART OF PLAYING… HAPPY LISTENING! Giusi Canzonèri


BISOGNI&DESIDERI


Statua del Vecchio Pescatore con cesta di pesci, (130-140 d.C.) con giovani menti in contemplazione. Opera custodita presso i Musei Vaticani, esposta temporaneamente presso il Museo Civico Archeologico di Anzio. Statue of the Old Fisherman with fish basket (130-140 A.D.) with young people lost in thought. Work contained in the Vatican Museums and temporarily exhibited at the Civic Archaeological Museum of Anzio.


Supplemento Culturale di ANZIOSPACE.com - Registrazione n°15/2014 - Decreto del 22/12/2014


Profile for Associazione 00042 Anzio Space

Shingle22J - Catalogo Edizione 2019  

Shingle22J - Catalogo Edizione 2019

Shingle22J - Catalogo Edizione 2019  

Shingle22J - Catalogo Edizione 2019

Advertisement