Issuu on Google+

A D M I N I S T R AT O R

ALTERNATIVA

Contatti Il nostro sito: www.assaltoalfuturo.com La nostra e-mail: info@assaltoalfuturo.com

Siamo presenti anche su Facebook E Twitter

La pubblicazione non ha carattere di periodicità e non rappresenta "prodotto editoriale". Il materiale è riprodotto a scopo puramente informativo e illustrativo e resta di proprietà dei legittimi titolari


In soli 40 giorni, abbiamo riacceso la speranza! 1327 uomini e donne della nostra città, il 3,5% dei votanti, hanno ritenuto giusto sostenere il nostro nuovo progetto politico, nato per volontà della nostra amica di sempre Giorgia Meloni.

Era il 28 Dicembre, quando veniva presentato a Roma il movimento politico FRATELLI D’ITALIA, guidato senza paura dal duo Meloni/ Crosetto. Protagonista della fase costituente del neonato movimento, la nostra comunità militante senza esitazione alcuna si schierava in prima linea, convinta della bontà del progetto politico.

Un nuovo centro destra, lontano dalle logiche inquinate caratterizzanti il partito dal quale uscivamo in maniera convinta e decisa. Troppi gli scandali e le vicende giudiziarie che avevano interessato i massimi vertici del Popolo della Libertà per potervi restare a testa alta, guardando negli occhi la nostra gente. Sempre dalla stessa parte, per evitare di lasciare il paese nelle mani della sinistra o, peggio ancora, del professore dei professori, il caro Mario Monti. In questa logica l’alleanza con il PDL e gli altri partiti legati da sempre al centro destra; ma con un nostro candidato premier e con una formazione politica di cui poter andare a testa alta. Dopo l’Epifania, la decisione convinta di partecipare alle elezioni politiche, sfoderando il meglio della militanza presente sui territori. A Casoria, il nostro Luca Scancariello, avvocato e funzionario pubblico, da sempre politicamente legato alla Meloni che, senza paura, acPagina 2

cettava di buon grado la candidatura alla Camera dei deputati al n.4 della lista (terzo, considerando la Meloni capolista), affiancato al Senato dal consigliere comunale Giovanni Del Prete (che si offriva in una importante candidatura di servizio) e da un coraggioso e consapevole gruppo di amici ed addetti ai lavori , tra i tanti Agostino Russo, Fabio Esposito, Angelo Russo , oltre che dalla storica comunità di “Assalto al Futuro ”. Da quel momento in soli 40 giorni una bellissima avventura, con un brillante risultato per poco non vincente. Infatti, se avesse vinto il centro - destra , il nostro Luca oggi sarebbe in parlamento a rappresentare la nostra città. Certo il rammarico c’è ed è tanto, se si pensa che solo per uno striminzito 0.3%, tutto ciò non ha potuto concretizzarsi. Poco importa, la speranza è riaccesa, un nuovo modello di politica ha visto la luce, ed oggi a noi il difficile compito di sovvertire schemi consolidati e nomenclature affermate. Ci vorrà tempo e pazienza ma, ne siamo convinti, la strada è tracciata e nonostante sia in salita, quantomeno è iniziata.

Il cammino è appena iniziato e parafrasando una citazione della nostra Giorgia….

“IL BELLO DEVE ANCORA VENIRE!”

ALTE RNATIVA


SULLA DISTRIBUZIONE DEI KIT PER LA DIFFERENZIATA, L’AMMINISTRAZIONE SI SEGNALA PER SPIRITO CREATIVO… Non c’è che dire: la creatività non difetta all’amministrazione Carfora-Casillo. Ma nemmeno a qualche componente della Giunta in carica, a quanto pare! Infatti, l’interpretazione data dall’assessore del Partito democratico Tignola, al comunicato di “Fratelli d’Italia” sulla distribuzione dei kit per la differenziata, risulta esemplare, da questo punto di vista! Ma la creatività incontra pur sempre un limite nella ragione, e per questo l’intervento diffuso dall’assessore a mezzo stampa merita qualche precisazione ulteriore. In primo luogo, l’assessore ci accusa di imprecisioni, dovute ad una conoscenza approssimativa della materia. Salvo, poi, ammettere che una corretta informazione non è stata possibile “visti gli spazi a disposizione”. Tanto che Tignola ha colto l’occasione della risposta al nostro comunicato per specificare che questa procedura sarà riservata a coloro i quali non hanno ricevuto a casa il kit. In nessun modo il nostro comunicato ha strizzato l’occhio a coloro i quali evadono la Tarsu. Abbiamo piuttosto evidenziato che riteniamo incomprensibile il fatto che, per ricevere il kit, se ne debbano esibire le attestazioni del pagamento, e non ai vigili ambientali, come specifica il Tignola, e come noi abbiamo mostrato di aver capito nel nostro comunicato. Peggio ci sentiamo :poiché, a quanto si evince dal comunicato di Casoria Ambiente, le ricevute vanno esibite a coloro che si occupano della distribuzione, ossia a dei privati cittadini, per quanto impegnati “da anni” in questa attività, come specifica l’assessore. L’accertamento dell’evasione dei tributi locali, Tarsu compresa, spetta ad un’altra branca dell’amministrazione. Alla domanda che ALTE RNATIVA

l’assessore si pone, in termini retorici, se sia “normale che un soggetto evasore, che già riceve il servizio di raccolta riceva anche il kit buste”, la risposta non può essere banalmente, quantunque categoricamente, un “no”. Delle due, l’una: o queste buste, la cui “intelligenza” è anche a buon diritto rivendicata dall’assessore, sono essenziali ad una corretta gestione della raccolta differenziata; oppure non lo sono. In questo ultimo caso, non il discorso circa l’importanza dell’iniziativa perde ogni valore. Ma nella prima ipotesi, non ci sarebbe alcun dubbio sul fatto che le buste “intelligenti” debbano essere distribuiti a tutti, anche quando ci dovesse essere “qualcosa di strano”, come dice il Tignola. Questo tentativo di stanare gli evasori in questo modo può sortire un effetto contrario, e criminogeno, in quanto qualcuno potrebbe decidere di sfuggire ai controlli, arrecando un danno ambientale accanto a quello erariale. Rammentiamo, inoltre, a Tignola che la sua responsabilità in ordine alla corretta gestione del ciclo dei rifiuti non verrebbe meno neanche nell’ipotesi assurda che nessun cittadino pagasse la Tarsu! Questo è quanto sentivamo di precisare. Non era nelle nostre intenzioni esprimere giudizi sull’operato dell’assessore in generale. Però abbiamo anche il dovere di rimarcare che i buoni risultati, di cui ritiene di potersi fregiare, trovano i loro presupposti nell’azione dell’amministrazione di centrodestra, che avviò il piano per la raccolta differenziata col metodo “porta a porta”, salvò Casoria Ambiente con un aumento di capitale, e ne ammodernò il parco macchine.

Pagina 3


COMUNE DI CASORIA, RISULTATI ELETTORALI POLITICHE 2013 CAMERA DEI DEPUTATI LISTA

VOTI

%

POPOLO DELLA LIBERTA’

10.593

27,99

FRATELLI D’ITALIA

1.327

3,50

GRANDE SUD – MPA

922

2,43

PARTITO PENSIONATI

234

0,61

LA DESTRA

127

0,33

LIBERI PER UN’ITALIA EQUA

88

0,23

LEGA NORD

84

0,22

MIR – MODERATI IN RIVOLUZIONE INTESA POPOLARE

73

0,19

49

0,12

MOVIMENTO 5 STELLE

9.977

26,36

PARTITO DEMOCRATICO

7.857

20,76

SINISTRA ECOLOGIA E LIBERTA’ CENTRO DEMOCRATICO

960

2,53

100

0,26

SCELTA CIVICA CON MONTI FUTURO E LIBERTA’

2.637

6,96

514

1,35

UDC

502

1,32

RIVOLUZIONE CIVILE – INGROIA LISTA AMNISTIA GIUSTIZIA E LIBERTA’

968

2,55

158

0,41

VOTO DI PROTESTA

154

0,40

LIBERALI PER L’ITALIA – PLI CASAPOUND ITALIA

134

0,35

87

0,22

FARE PER FERMARE IL DECLINO RIFONDAZIONE MISSINA ITALIANA FIAMMA TRICOLORE

67

0,17

63

0,16

62

0,16

IO AMO L’ITALIA

54

0,14

FORZA NUOVA

46

0,12

SCHEDE BIANCHE

350

0,89

SCHEDE NULLE

998

2,54

SCHEDE CONTESTATE E NON ASSEGNATE

3

0,00

VO L U M E 1, NU M E RO 1

Pagina 4


COMUNE DI CASORIA, RISULTATI ELETTORALI POLITICHE 2013 CAMERA DEI DEPUTATI

Pagina 5

LISTA

VOTI

%

POPOLO DELLA LIBERTA’

9.504

29,15

FRATELLI D’ITALIA

1.071

3,28

GRANDE SUD – MPA

781

2,39

PARTITO PENSIONATI

239

0,73

LA DESTRA

97

0,29

LIBERI PER UN’ITALIA EQUA

97

0,29

LEGA NORD

83

0,25

MIR – MODERATI IN RIVOLUZIONE

77

0,23

INTESA POPOLARE

41

0,12

MOVIMENTO 5 STELLE

8.012

24,58

PARTITO DEMOCRATICO

7.407

22,72

SINISTRA ECOLOGIA E LIBERTA’

757

2,32

CENTRO DEMOCRATICO

130

0,39

PARTITO SOCIALISTA ITALIANO

188

0,57

P.C.I. PARTITO MARXISTA LENINISTA

117

0,35

PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI

74

0,22

RIVOLUZIONE CIVILE – INGROIA

694

2,12

LISTA AMNISTIA GIUSTIZIA E LIBERTA’

138

0,42

PAS – FLB&LT

28

0,08

LIBERALI PER L’ITALIA – PLI

134

0,35

CASAPOUND ITALIA

86

0,26

FARE PER FERMARE IL DECLINO

58

0,17

RIFONDAZIONE MISSINA ITALIANA

45

0,13

FIAMMA TRICOLORE

77

0,23

IO AMO L’ITALIA

36

0,11

FORZA NUOVA

61

0,18

SCHEDE BIANCHE SCHEDE NULLE SCHEDE CONTESTATE E NON ASSEGNATE

352 834 2

1,04 2,46 0,00

ALTE RNATIVA


Alternativa marzo 2013