Page 10

TecnoMedia

Tecnologie per la pubblicità

Kodak Polychrome Graphics e Creo insieme nel gruppo Eastman Kodak Il 12 gennaio scorso la Eastman Kodak ha annunciato di aver rilevato il 50% delle azioni di Kodak Polychrome Graphics detenute da Sun Chemical Corporation, diventando così lʼunico proprietario di KPG. Pochi giorni dopo, il 30 gennaio, la stessa Eastman Kodak ha annunciato di avere avviato le trattative per acquisire il 100% della proprietà di Creo. Due fra i principali protagonisti mondiali dellʼindustria grafica, e dei quotidiani, si sono così trovati riuniti allʼinterno di un unico gruppo, la Eastman Kodak, una società più blasonate, e famose, degli Stati Uniti dʼAmerica. Cosa cambierà nel mercato dei fornitori, e quali prospettive si aprono per i clienti italiani delle due società? Nel nostro Paese, “Kodak Polychrome Graphics ha potuto crescere e svilupparsi in pochi anni in misura esponenziale” - ha detto il Presidente, Marco Querci, in occasione di un incontro con i giornalisti alla fine del mese di marzo - grazie al fatto di essere stata una sorta di “nave corsara” dellʼindustria grafica nazionale. I dati gli danno ragione: dal 1998 ad oggi lʼazienda è cresciuta in modo costante. Nellʼultimo biennio, il fatturato è passato da quasi 89 milioni di Euro nel 2003 a quasi 95 milioni nel 2004, e non solo grazie allʼaumento dei materiali di consumo (quasi 84 milioni di Euro di fatturato nel 2004), ma anche in virtù della crescita dei sistemi (fatturato 2004 di oltre 11 milioni di Euro), questi ultimi selezionati ed in parte sviluppati dallo staff di specialisti italiani in funzione delle richieste di stampatori ed editori commerciali e di quotidiani. I “corsari” erano uomini audaci, coraggiosi e, soprattutto, “liberi”, e grazie a questa libertà di azione, sottolineata a più riprese dal presidente italiano Querci è stato possibile affiancare i clienti nello sviluppo delle soluzioni giorno per giorno, senza aspettare i tempi, talvolta eccessivi, delle grandi multinazionali. Cambierà qualcosa per i clienti? Le risorse umane, tecniche e commerciali, schierate dalla “nave corsara” in Italia restano le stesse; quanto alla “libertà”, lo sperano tutti. Eastman Kodak, al momento in cui chiudiamo la rivista, non ha ancora preso nessuna decisione, e lʼauspicio, non solo evidentemente dei “corsari” ma anche dei loro clienti, è che a KPG, e Creo, sia garantita la stessa libertà e velocità di azione degli anni passati. Il mercato italiano fa peraltro ben sperare sul fronte dellʼintegrazione aziendale. Le due società, nel mercato dei quotidiani e delle arti grafiche del nostro Paese, hanno una solida esperienza di collaborazione. Nei centri stampa giornali dove sono installate unità CtP con tecnologia termica, i nomi Creo e Kodak Polychrome Graphics sono ovunque integrati sia per quanto riguarda la fornitura, e la messa a punto, delle unità che per quanto riguarda la fornitura di materiali di consumo, primi fra tutti le lastre. Anzi, sottolineano alla KPG, lʼintegrazione in unico gruppo delle due aziende è unʼulteriore motivo di tranquillità per tutti i clienti. Il 70% di installato Creo utilizza lastre Kodak Polychrome Graphics; “che cosa sarebbe successo se Creo fosse stata comprata da qualche concorrente?” si domanda Querci. I clienti, editori e stampatori, troveranno dʼora in poi, in uno stesso gruppo sia le lastre KPG che le lastre Creo. Non si prevedono infatti, a tuttʼoggi, sovrapposizioni dei due prodotti, che rimarranno distinti sia dal punto di vista delle caratteristiche tecniche che per quanto riguarda le condizioni commerciali.

L’”applicatore memostick” installato sulle linee di trasporto copie da Ferag Italia

dei quotidiani RCS, si compongono di tre parti: una sezione di caricamento, una per lʼapplicazione delle etichette ed una per lo smaltimento dello scarto dei supporti per i materiali adesivi. “Lʼapplicatore” - spiega Alessandro Vento “viene installato sulla catena di trasporto delle copie che escono dalla rotativa poco prima degli stacker”. Quando inizia la produzione, la sezione dellʼapplicatore specializzata procedere a incollare le etichette sulle prime pagine di tutte le copie del quotidiano prima che queste vengano impilate e rilegate nei pacchi da spedire. Naturalmente

10 TecnoMedia n. 45, maggio 2005

TecnoMedia 45  

Rivista dell'ASIG, Associazione Stampatori Italiana Giornali

TecnoMedia 45  

Rivista dell'ASIG, Associazione Stampatori Italiana Giornali

Advertisement